Page 1

&

Europa Mediterraneo

Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Sicilia sui programmi e bandi dell’U.E. Direttore Responsabile Angelo Meli

EUROPA CREATIVA 2014-2020 Il programma Europa creativa sostituisce i seguenti tre programmi: - Cultura - Media - Media Mundus Azioni: Il programma avrà 3 componenti: - Una componente trans-settoriale dedicata a tutti i settori creativi e culturali; - Una componente culturale dedicata ai settori creativi e culturali; - Una componente Media dedicata al settore audiovisivo Si prevede che la sezione CULTURA darà il sostegno a: - Circa 8.000 organizzazioni culturali e 300 000 artisti, professionisti della cultura e le loro opere riceveranno un sostegno per varcare i confini dei Nell’ambito della Settimana Europea della Gioventù, l’Antenna loro paesi e acquisire l'esperienza Europe Direct di Palermo, ha collaborato nell’organizzazione che li aiuterà a intraprendere carriedel Seminario: re internazionali. - traduzione di più di 5.500 libri e altre opere letterarie. La sezione MEDIA invece: - contriche si terrà il 31 maggio 2013 a Palermo buirà inoltre alla distribuzione di più presso Villa Zito, via della Libertà 52. di 1.000 film europei nel mondo, su Programma: 14.00 – 14.30 Registrazione piattaforme tradizionali e digitali; 14.30 – 14.45 Saluti introduttivi - fornirà anche finanziamenti per i Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore, ISPI professionisti del settore audiovisivo 14.45 – 15.30 Prima Sessione per aiutarli a inserirsi sui mercati “Le nuove sfide del Parlamento Europeo” internazionali e a lavorare con sucBruno Marasà, Responsabile dell’Ufficio d’informazione cesso e promuoverà lo sviluppo di a Milano del Parlamento europeo film e altre opere audiovisive che Carla Monteleone, Docente del corso di Relazioni presentano un potenziale di distribuInternazionali, Università degli Studi di Palermo zione transfrontaliera. Antonio Villafranca, Senior Research Fellow e Responsabile Paesi partecipanti: - Stati Membri Programma Europa, ISPI UE 15.30 – 16.15 Seconda Sessione “Nuove opportunità: - Islanda, Norvegia, Liechtenstein Muoversi in Europa” e Svizzera Antonino Tilotta, Presidente, Antenna Europe Direct Palermo - Paesi che beneficiano di una straAngela Visconti, Esperta in Mobilità dei giovani, tegia di pre-adesione e Paesi dei Balcani occidentali Europe Direct Palermo - I paesi dello Spazio Europeo del 16.15 – 16.30 Domande Vicinato Modera: Antonio Villafranca, Senior Research Fellow Altri paesi potrebbero partecipare e Responsabile Programma Europa, ISPI ad azioni specifiche. Obiettivi: Il nuovo programPer info: Antenna Europe Direct - via Principe di Villafranca, 50 ma sosterrà il cinema europeo e i - 90141 – Palermo Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. settori culturali e creativi, permete-mail: carrefoursic@hotmail.com - sito www.carrefoursicilia.it tendo loro di contribuire maggiorhttp://www.ispionline.it/it/eventi/evento/youth-europe-0 mente all'occupazione e alla crescita. Beneficiari del programma saranno artisti, professionisti della cultura e organizzazioni culturali in ambiti quali le arti dello spettacolo, le belle arti, l'editoria, il cinema, la TV, la musica, le arti interdisciplinari, il patrimonio culturale e l'industria dei videogiochi permettendo loro di operare in tutta Europa, raggiungere nuovi pubblici e sviluppare le abilità necessarie nell'era digitale. Aiutando le opere culturali europee a raggiungere nuovi pubblici in altri paesi, il nuovo programma contribuirà anche a proteggere e promuovere la diversità culturale e linguistica dell'Europa.

Spediz. in abb. Postale — Art. 2 comma 20/c — Legge 662/96—Filiale PA

“YOUTH FOR EUROPE”

Continua a pag.6

Potete trovare il bollettino anche nel sito:www.carrefoursicilia.it e nella pagina Facebook del CarrefourSicilia .Questo l’indirizzo: http://www.facebook.com/groups/103301113040335/#!/profile.php? id=100000918225841

ANNO XV N. 21/13 28/05/13

Sommario La salute delle api

2

La Commissione propone di ammodernare 300 porti marittimi principali

3

Acque di balneazione in costante miglioramento in Europa

4

Ok di Bruxelles sul deficit italiano

7

Rete per la promozione della diversità linguistica

8

Il Parlamento approva la protezione a livello europeo per le vittime di violenza di genere

9

Libertà dei media

9

Conclusioni del Consiglio UE Istruzione, Gioventù, Cultura e Sport

10

Crealle

10

L'Expo 2015 si tinge d'Europa

11

Inviti a presentare proposte

12

Concorsi

13

Manifestazioni

14

S.O.A.T. 74 Alcamo

24

Presidenza della Regione Siciliana


AGRICOLTURA La salute delle api: il 1° dicembre entreranno in vigore restrizioni a livello dell’UE sull'uso dei pesticidi La Commissione ha approvato la scorsa settimana la restrizione dell’uso di tre pesticidi appartenenti alla famiglia dei neonicotinoidi. Tali pesticidi (clotianidin, imidacloprid e tiametoxam) sono stati identificati come dannosi per la popolazione delle api in Europa. La restrizione entrerà in vigore a partire dal 1° dicembre 2013 e sarà riesaminata al più tardi entro due anni. Essa si incentra sui pesticidi utilizzati nel trattamento delle piante e dei cereali che attirano le api e gli impollinatori. Tonio Borg, Commissario europeo per la salute e politica dei consumatori, ha dichiarato: “Il mese scorso, a seguito dell'alto numero di rischi individuati dal parere scientifico dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare, mi sono impegnato a fare tutto il possibile per proteggere la nostra popolazione di api. Il provvedimento adottato oggi mantiene tale impegno e segna un altro passo importante verso un futuro più sicuro per le nostre api, che svolgono due ruoli fondamentali: non solo la produzione di miele, ma soprattutto l'impollinazione. Circa l'80% di tutta l'impollinazione è dovuto all'attività delle api, che è naturale e gratuita”. Il provvedimento odierno fa parte della strategia generale della Commissione 1 per combattere il declino delle popolazioni di api dell’Europa. Dopo la pubblicazione nel 2010 della strategia della Commissione relativa alla salute delle api varie azioni sono state adottate o sono in corso di realizzazione, Tra questi figurano: la designazione di un laboratorio di riferimento dell’UE per la salute delle api; l'aumento del cofinanziamento dell’UE per programmi apicoli nazionali, il cofinanziamento agli studi di sorveglianza in 17 Stati membri volontari (nel 2012 sono stati assegnati 3,3 milioni di euro) e la realizzazione di programmi di ricerca dell’UE come Beedoc e STEP, che analizzano gli aspetti multifattoriali ai quali può essere attribuito il declino delle api in Europa. Prossime tappe Gli Stati membri devono revocare o modificare le autorizzazioni esistenti entro il 30 settembre 2013 in modo da rispettare le restrizioni dell’UE e possono consentire l’uso delle scorte esistenti al più tardi fino al 30 novembre. Le autorità nazionali hanno la responsabilità di garantire che le restrizioni vengano applicate correttamente. Non appena saranno disponibili ulteriori informazioni, e al massimo entro due anni, la Commissione riesaminerà tale restrizione per tener conto degli sviluppi scientifici e tecnici. Contesto In seguito alla mancanza di un accordo (maggioranza qualificata) tra gli Stati membri durante il comitato di appello del 29 aprile 2013, la Commissione ha annunciato l’intenzione di procedere con la restrizione come previsto. La restrizione si applica all’uso di tre neonicotinoidi (clotianidin, imidacloprid e tiametoxam) per il trattamento di sementi, applicazione al suolo (granuli) e trattamenti fogliari su piante e cereali (ad eccezione dei cereali vernini) che attraggono le api. I restanti usi autorizzati sono a disposizione dei soli professionisti. Le eccezioni saranno limitate alla possibilità di trattare coltivazioni che attraggono le api in serre e in campi all’aperto solo dopo la fine della fioritura. Gli antiparassitari sono stati individuati come uno dei vari fattori che potrebbero essere responsabili del calo del numero di api. Fra gli altri fattori vi sono parassiti, altri agenti patogeni, mancanza o eventuale uso improprio di medicinali veterinari, gestione dell'apicoltura e fattori ambientali quali mancanza di habitat e cibo e cambiamenti climatici. http://ec.europa.eu/food/animal/liveanimals/bees/neonicotinoids_en.htm

TRISTEZA DEGLI AGRUMI: PUBBLICATO IL BANDO È stato pubblicato sul sito http://www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/ Assessorato/index.htm l’avviso per gli agrumicoltori siciliani che hanno subito i danni del VIRUS della TRISTEZA. Le risorse disponibili sono 10 milioni di euro. L’importo massimo per ogni ettaro di superficie è 9.000 euro. L’agente causale è un virus, Citrus Tristezza Virus (CTV), responsabile della morte di centinaia di milioni di piante in tutto il mondo. Il patogeno si è diffuso in tutto il mondo attraverso il materiale di propagazione in seguito allo sviluppo dell’agrumicoltura commerciale: attualmente, il CTV, è presente in tutte le aree agrumicole del mondo con un’incidenza variabile in funzione del portinnesto e della trasmissibilità attraverso gli afidi vettori. I Paesi ove la malattia ha provocato più danni sono Argentina, Brasile, California, Florida, Spagna, Israele e Venezuela. In Sicilia è in corso l’infezione drastica e virulenta sugli impianti di agrumi innestati su portinnesto arancio amaro, particolarmente suscettibile ai diversi ceppi di CTV. È in corso la diffusione dell’epidemia su larga scala con il progressivo coinvolgimento dell'intero territorio regionale. Il danno sta colpendo le produzioni pregiate di agrumi (IGP, DOP), come l’arancia rossa di Sicilia, la Riberella, che sono state fortemente sostenute dalla politiche di sviluppo rurale dell’Unione Europea. La Regione sta attivando un programma straordinario di intervento straordinario basato sul reimpianto degli agrumeti e sull’utilizzazione di portinnesti tolleranti (Citrange Troyer e Carrizo) al virus: l’occasione potrà essere utilizzata per ampliare il calendario di offerta degli agrumi attualmente concentrati nei primi mesi dell’inverno. Al primo intervento di 10 milioni di euro oggetto del bando allegato, si aggiungeranno quelli in corso di programmazione con le risorse comunitarie 2014-20 in cui sarà inserita uno specifica azione .

Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 20 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 2


AMBIENTE La Commissione propone di ammodernare 300 porti marittimi principali La Commissione europea ha lanciato oggi una nuova iniziativa per migliorare le operazioni portuali e i collegamenti per il trasporto successivo in 319 porti marittimi lungo le coste europee. Le linee guida e le modifiche legislative proposte aiuteranno gli operatori portuali ad ammodernare servizi e infrastrutture fornendo loro anche maggiore autonomia finanziaria. Il 74% delle merci arriva o parte dall’Europa via mare e un quinto di queste transita per soli tre porti: Rotterdam, Amburgo e Anversa. Questo squilibrio tra le prestazioni portuali comporta una congestione, con costi supplementari per caricatori, operatori di trasporto e consumatori. Le nuove proposte consentirebbero di risparmiare fino a 10 miliardi di EUR entro il 2030 e contribuirebbero a sviluppare nuovi collegamenti marittimi a corto raggio. Siim Kallas, Vicepresidente della Commissione e Commissario per la mobilità e i trasporti, ha dichiarato: “I porti marittimi sono punti d’accesso vitali, che collegano i nostri corridoi di trasporto al resto del mondo. Possediamo alcune delle migliori infrastrutture portuali del mondo; occorre preservarle, ma siamo di fronte a forti difficoltà in termini di congestione, aumento del traffico e investimenti. Dobbiamo far sì che anche altri porti dispongano di infrastrutture dello stesso livello: con le proposte di oggi i servizi portuali d’Europa entreranno finalmente nel XXI secolo, attirando investimenti e creando occupazione proprio dove è più necessario”. Porti più efficienti L’Europa conta in tutto 1 200 porti marittimi. La proposta riguarda 319 porti europei principali, che insieme possono creare una vera e propria rete portuale europea in grado di sostenere il mercato interno. Questi 319 porti figurano già in via prioritaria nelle proposte TEN-T (rete transeuropea di trasporto) della Commissione: 83 nella rete I deputati hanno approvato il 21 maggio centrale, 236 nella rete globale. In Italia, i porti considerati principali sono ben 39. La Commissione propone procedure più trasparenti e aperte per designare i fornitori di nuovi standard di sicurezza nelle operazioni offshore di petrolio e gas. L'obiettivo è servizi portuali, inoltre la normativa impedirà eventuali abusi tariffari da parte degli opequello di ridurre il rischio di gravi incidenti ratori con diritti esclusivi. In un’ottica di maggiore attenzione alla clientela, la proposta ambientali. I nuovi standard europei preveintroduce un comitato consultivo degli utenti portuali – i dettagli saranno sviluppati a dono dei piani di emergenza e lo smantellivello locale, in modo che le comunità portuali possano fruire di un migliore coordinalamento delle piattaforme. Ivo Belet, depumento e di un ambiente più sano per le imprese. tato belga di centro destra, è responsabile Sempre nell’ottica di una maggiore efficienza, entro l’estate la Commissione presentedel dossier per il PE. rà proposte intese a ridurre la burocrazia e le formalità amministrative nei porti. Il 20 aprile 2010 l'esplosione sulCollegamenti migliori con l’entroterra la Deepwater Horizon ha causato la morte I finanziamenti dell’UE nel quadro del “Meccanismo per collegare l’Europa” saranno di 11 uomini che lavoravano sulla piattafororientati maggiormente sui progetti portuali individuati nei cosiddetti piani relativi ai ma e la fuoriuscita di circa 4,9 milioni di corridoi TEN-T a finanziamento prioritario e sui collegamenti tra porti e ferrovie, vie barili di greggio. Ci sono voluti tre mesi per navigabili e strade. Verrà incoraggiato un ruolo attivo delle autorità portuali, ad esemsigillare la falla e altri due mesi prima che pio fornendo informazioni sui flussi di traffico. fosse completato il pozzo di soccorso. Per Investimenti: un quadro finanziario flessibile di tipo imprenditoriale La proposta amplia la facoltà dei porti di imporre diritti per l’uso dell’infrastruttura e raf- evitare che catastrofi di questo tipo accadaforza la trasparenza sulle modalità di fissazione di tali diritti e sull’uso dei finanziamenti no nuovamente i deputati intendono garantire la sicurezza necessaria ed il rispetto pubblici. Le autorità portuali infatti sono nella posizione migliore per individuare le esidelle norme ambientali in tutta l'Unione genze degli utenti e fissare i diritti. Inoltre, una maggiore trasparenza consentirà di europea. erogare fondi pubblici senza indebite distorsioni di concorrenza e contribuirà ad attirare Gli Stati membri avranno due anni per ainvestitori privati. I porti saranno anche in grado di ridurre i diritti per le navi più efficienti dattare la legislazione nazionale sotto il profilo ambientale. Dialogo sociale In giugno la Commissione creerà un “comitato di dialogo sociale per i porti” per permettere a dipendenti e datori di lavoro di discutere e decidere su questioni relative all’attività lavorativa portuale. La Commissione fornirà sostegno tecnico e amministrativo ai lavori del comitato e ne valuterà i progressi nel 2016. Riconoscendo le particolari difficoltà cui i porti sono confrontati, la Commissione elaborerà per la prima volta una normativa specifica al settore. In precedenza i porti rientravano nella normativa generale dell’UE sulla libertà di stabilimento e sulla concorrenza. Prossime tappe L’iniziativa rientra nell’azione chiave sul trasporto marittimo che figura nell’Atto per il mercato unico II che la Commissione ha adottato nell’ottobre 2012; essa integra altre iniziative della Commissione, tra cui la futura direttiva sull’aggiudicazione dei contratti di concessione (che si applicheranno alle concessioni nei porti per quanto riguarda la movimentazione di merci e i terminali passeggeri) che istituisce procedure comuni e introduce maggiore trasparenza per assicurare procedure di aggiudicazione non discriminatorie. L’iniziativa comprende una comunicazione che passa in rassegna la politica europea in materia portuale e annuncia otto azioni della Commissione e una proposta legislativa al Parlamento europeo e al Consiglio volta a introdurre le disposizioni legislative necessarie a conseguire gli obiettivi fissati. La proposta deve essere approvata dal Parlamento europeo e dagli Stati membri prima di essere adottata secondo la procedura legislativa ordinaria. Lista dei porti chiave per Paese: http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/kallas/headlines/news/2013/05/doc/list-319-ports.pdf Sito Internet: http://ec.europa.eu/transport/modes/maritime/ports_en.htm

Regole più severe per le perforazioni petrolifere in mare

Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 3


AMBIENTE Acque di balneazione in costante miglioramento in Europa Il 94% delle zone di balneazione nell'Unione europea soddisfa le norme minime di qualità dell'acqua. Questo è quanto emerge dal rapporto annuale sulla qualità delle acque di balneazione in Europa stilato dall'Agenzia europea dell'ambiente, nel quale si legge anche che la qualità è eccellente nel 78% delle zone e che il numero delle località che soddisfano le norme minime è aumentato del 2% rispetto al rapporto dello scorso anno. Cipro e Lussemburgo sono i primi della classe, con acqua di eccellente qualità in tutte le zone di balneazione. Valori eccellenti, al di sopra della media UE, si registrano anche in altri otto paesi: Malta (97%), Croazia (95%), Grecia (93%), Germania (88%), Portogallo (87%), Italia (85%), Finlandia (83%) e Spagna (83%). Questi dati segnalano un miglioramento rispetto all'anno scorso, continuando la tendenza positiva in atto da quando, nel 1990, si è iniziato a monitorare lo stato delle acque a norma della direttiva sulle acque di balneazione. Janez Potočnik, Commissario per l'Ambiente, così commenta questi risultati: "È incoraggiante vedere che la qualità delle acque di balneazione in Europa continua a migliorare. Occorre comunque fare ancora di più se vogliamo che tutte le nostre acque siano potabili e adatte alla balneazione e che gli ecosistemi acquatici godano di buona salute. L'acqua è una risorsa preziosa e dobbiamo prendere tutte le misure necessarie per proteggerla a dovere." Jacqueline McGlade, direttrice esecutiva dell'Agenzia europea dell'ambiente, ha dichiarato: "Dai fiordi nordici alle spiagge subtropicali, l'Europa è ricca di posti in cui cercare il fresco in estate. Il rapporto pubblicato oggi dimostra che la qualità delle acque di balneazione è in generale ottima, ma indica anche la presenza di zone dove i problemi di inquinamento persistono; è per questo che esortiamo le persone a verificare come si classifica la loro meta preferita per nuotare." A partire dai dati raccolti dalle autorità locali in oltre 22 000 località dei 27 Stati membri dell'Unione europea e di Croazia e Svizzera, nonché dalle misurazioni dei livelli di batteri provenienti dalle acque di scolo e dagli allevamenti, l'Agenzia europea dell'ambiente elabora ogni anno i dati sulla qualità delle acque di balneazione. Più di due terzi delle località controllate sono spiagge costiere, il resto è costituito da fiumi e laghi. Il rapporto annuale si basa sui dati relativi alla stagione balneare precedente, pertanto il rapporto di quest'anno è una compilazione dei dati raccolti nell'estate 2012. Malgrado il miglioramento generale, dal rapporto di quest'anno emerge che la qualità dell'acqua è scarsa in quasi il 2% delle zone di balneazione costiere, fluviali e lacustri. Le percentuali più alte di spiagge non conformi si trovano in Belgio (12%), Paesi Bassi (7%) e Regno Unito (6%) e alcune di esse hanno dovuto essere chiuse nel corso della stagione 2012. Quelle che si comportano meglio sono, in genere, le zone di balneazione costiere, il 95% delle quali soddisfa le norme minime e l'81% può fregiarsi di acque eccellenti, mentre per quanto riguarda laghi e fiumi, è il 91% ad essere al di sopra della soglia minima e il 72% ad avere acqua di qualità eccellente. Le tracimazioni causate da piogge violente in zone con sistemi fognari inadeguati costituiscono ancora un problema, sebbene si sia osservato un certo miglioramento della qualità idrica grazie a un sempre più diffuso trattamento delle acque e alla conseguente diminuzione degli scarichi di acque reflue non trattate nell'ambiente. Agli inizi degli anni 90 solo il 60% circa delle zone poteva vantarsi di acque di qualità eccellente, mentre il 70% soddisfava le norme minime. Contesto Le acque di balneazione in Europa devono rispettare le norme stabilite nella direttiva del 2006 in materia, che aggiorna e semplifica la normativa precedente e deve essere attuata dagli Stati membri entro dicembre 2014. L'UE pubblica ogni anno una relazione di sintesi sulla qualità delle acque di balneazione, che si basa sulle relazioni che gli Stati membri devono presentare entro la fine dell'anno precedente. Nella relazione di quest'anno tutti i 27 Stati membri, così come la Croazia e la Svizzera, hanno monitorato la qualità delle acque delle rispettive località di balneazione e ne hanno dato conto alla Commissione, la maggior parte di essi in base alle nuove disposizioni. Per monitorare la qualità delle acque, i laboratori ricercano determinati tipi di batteri, tra cui gli enterococchi intestinali e l'Escherichia coli, la cui presenza può essere indice di inquinamento, soprattutto da acque di scolo o liquami di allevamento. Le località sono poi classificate come conformi ai valori obbligatori, conformi alle linee guida più severe oppure non conformi. Per conoscere la qualità dell'acqua delle nostre località balneari preferite possiamo visitare l'apposita pagina web dell'Agenzia europea dell'ambiente, da cui è possibile scaricare dati e consultare mappe interattive. È inoltre possibile segnalare lo stato dell'acqua di una determinata zona tramite il sito Eye on Earth. http://www.eea.europa.eu/themes/water/status-and-monitoring/state-of-bathing-water/

Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 4


AMBIENTE Stagione di pesca del tonno rosso 2013: l’impegno dell’UE nella piena attuazione del piano pluriennale rafforzato di ricostituzione La Commissione europea ha ribadito il suo impegno nella gestione sostenibile dello stock di tonno rosso durante la stagione principale di pesca 2013 nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale. Il periodo che va dal 26 maggio al 24 giugno corrisponde alla stagione in cui i pescherecci a circuizione e le grandi imbarcazioni sono autorizzati a pescare il tonno rosso. Contando anche le trappole, le quote destinate ai pescherecci a circuizione corrispondono all’83% della quota complessiva UE che, per il 2013, è pari a 7 548,1 tonnellate. Sono sette gli Stati membri dell’UE i cui pescherecci partecipano alla pesca: Spagna, Francia, Italia, Grecia, Portogallo, Malta e Cipro. La pesca del tonno rosso è regolata dalla Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell'Atlantico (ICCAT) di cui l’UE è parte contraente insieme ai suoi Stati membri. In occasione della riunione annuale nel novembre 2012, l’ICCAT ha adottato un piano pluriennale rafforzato di ricostituzione dello stock di tonno rosso che promuove la gestione sostenibile dello stesso e introduce una serie di nuove misure di controllo. Sulla base dell’esperienza degli anni precedenti, e date le particolarità della campagna di quest'anno, è stato istituito un programma rigoroso d’ispezione e di controllo che coinvolge un numero importante di ispettori, navi e aeromobili di sorveglianza coordinati dall’Agenzia europea di controllo della pesca (EFCA) e dagli Stati membri interessati. La Commissione europea monitora inoltre le catture e analizza regolarmente i dati forniti dal sistema di controllo dei pescherecci (un sistema di controllo satellitare), al fine di garantire che tutte le regole, soprattutto le quote delle singole navi, siano pienamente rispettate. In stretta collaborazione con l’EFCA, gli Stati membri e le altre parti contraenti dell’ICCAT, sono in corso di adozione tutte le misure necessarie a garantire il pieno rispetto delle nuove disposizioni e, in definitiva, il successo del piano di ricostituzione e la sostenibilità a lungo termine dello stock.

Visita del Ministro delle Risorse Ittiche dello Yemen al Distretto Possibilità di cooperazione a partire dalla pesca Avviare progetti di cooperazione a partire dalla pesca ma da estendere in altri settori, dall’agroalimentare alla formazione e cultura. Questa la volontà espressa nella sua prima giornata di incontri, quella di ieri 21 maggio, dal Ministro delle Risorse Ittiche della Repubblica dello Yemen, S.E Awad Saad Saeed Al-Soqatri, insieme dall'Ambasciatore dello Yemen e rappresentante permanente delle Agenzie Onu in Italia, S.E. Khalid Al- Akwa. La delegazione Yemenita, in visita al Distretto Produttivo della Pesca, è stata ricevuta dal Presidente dell’ARS, On. Giovanni Ardizzone e, successivamente, presso Palazzo d’Orleans, dal Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. Precedentemente la delegazione Yemenita ha incontrato l'Assessore Regionale ai Beni Culturali e Identità Siciliana, dott.ssa Maria Pia Sgarlata; si è discusso della valorizzazione dei beni culturali di Yemen e Sicilia attraverso la possibilità di formazione e di scambio fra studiosi dei due Paesi. Dopo la visita ai laboratori dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia “A. Mirri” di Palermo, il Ministro Al-Soqatri e l’Ambasciatore Al-Akwa sono stati ricevuti dall'Assessore Regionale alle Risorse Agricole ed Alimentari, Dario Cartabellotta. Presso lo stesso Assessorato si è infine tenuta una riunione tecnico-operativa al fine di studiare l’avvio di una cooperazione fra la Sicilia e lo Yemen nel campo agroalimentare. Successivamente la delegazione Yemenita, sempre accompagnata dal Presidente del Distretto della Pesca, Giovanni Tumbiolo, e da Sami Ben Abdelaali, Consigliere diplomatico del Presidente Crocetta, è stata ricevuta dal Prefetto di Trapani, S.E. Marilisa Magno. All’incontro hanno partecipato il Presidente della Camera di Commercio di Trapani, Cav. Giuseppe Pace, e le massime autorità delle forze dell’ordine della Provincia di Trapani: il Questore e Dirigente Superiore della Polizia di Stato, Dr. Carmine Esposito, il Comandante della Capitaneria di Porto di Trapani, C.V. Giancarlo Russo, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Fernando Nazzaro, ed il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Pietro Calabrese. La delegazione Yemenita ha così iniziato a conoscere da vicino le strutture produttive del Distretto della Pesca, visitando gli impianti di lavorazione del Tonno “Nino Castiglione Srl” e, di seguito, i cantieri navali “Da.Ro.Mar.Ci Navalferro snc di D'Amico”. La giornata si è conclusa con la visita agli impianti di lavorazione del sale “Oro di Sicilia” e al Museo del Sale; qui la delegazione è stata ricevuta dal Sindaco di Paceco, Dott. Biagio Martorana. L a Delegazione andrà a Mazara del Vallo dove farà visita alla Capitaneria di Porto, alle strutture scientifiche e produttive del Distretto ed infine sarà ricevuta dal Sindaco di Mazara del Vallo, On. Nicola Cristaldi. Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 5


ATTUALITA’ % Il programma Europa creativa riunirà i meccanismi di sostegno, attualmente separati nel'ambito dei programmi "Media" e "Cultura", previsti rispettivamente per i settori dell'audiovisivo e della cultura in Europa in uno "sportello unico" aperto a tutte le industrie culturali e creative. Continuerà tuttavia a far fronte alle esigenze specifiche dell'industria dell'audiovisivo e degli altri settori culturali e creativi attraverso le sezioni specifiche Cultura e MEDIA che si baseranno sul successo degli attuali programmi Cultura e MEDIA. Il programma creerà inoltre un nuovo strumento di garanzia finanziaria che consentirà ai piccoli operatori di accedere a prestiti bancari per un valore complessivo di 1 miliardo di euro. Beneficiari: - Organizzazioni culturali e dell’audiovisivo, della musica, delle arti e dello spettacolo. Europa creativa NON consente domande presentate da privati cittadini. Circa 300 000 singoli artisti e professionisti della cultura, così come istituti di formazione, saranno tuttavia raggiunti grazie ai progetti presentati da organizzazioni culturali. Dal punto di vista economico questo è un modo molto più efficace di ottenere risultati e un effetto duraturo. Finanziamento: La dotazione finanziaria prevista è di 1,8 miliardi di euro. Documentazione: Proposal for a Regulation of the European Parliament and of the Council on establishing the "Creative Europe Programme" . http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/documents/proposal-regulation_en.pdf Brochure di presentazione del programma (en) http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/documents/eac-leafletcreative_en.pdf Presentazione in Power Point della Commissione europea sul programma. (en) http://ec.europa.eu/culture/creativeeurope/documents/general-presentation_en.pdf Sito web: http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/index_en.htm

CARCERI, STRASBURGO RIGETTA IL RICORSO DELL'ITALIA: UN ANNO PER RISOLVERE IL SOVRAFFOLLAMENTO E RISARCIRE I DETENUTI La Corte europea dei diritti dell'uomo rigetta il ricorso dell'Italia e conferma che dovrà entro un anno trovare una soluzione al sovraffollamento carcerario nonchè risarcire i detenuti che ne sono stati vittime. Lo hanno reso noto all'Ansa fonti vicine alla Corte. La Corte europea dei diritti dell'uomo ha rigettato la richiesta del governo italiano per il riesame davanti alla Grande Camera del ricorso Torreggiani, contro il sovraffollamento carcerario. In base alla sentenza emessa lo scorso 8 gennaio dai giudici di Strasburgo, divenuta oggi definitiva, l'Italia ha un anno di tempo per trovare una soluzione al sovraffollamento carcerario e introdurre una procedura per risarcire i detenuti che ne sono stati vittime. I dati più recenti li ha riferiti qualche giorno fa al Senato il ministro della Giustizia Cancellieri. Sono quasi 66mila i detenuti nelle carceri italiane, molti di più dei posti disponibili. Circa 20mila (18.821) i reclusi in eccesso, secondo le cifre fornite dal ministro, ma contestate all'associazione Antigone, che parla di 30mila detenuti in più rispetto ai posti regolamentari. Numeri che rendono l'Italia il terzo Paese in Europa per carceri sovraffollate. I dati resi noti dal ministro si riferiscono al 15 maggio 2013: 65.891 i detenuti rinchiusi nei 206 penitenziari italiani, di cui 24.691 in attesa di giudizio (indagati o imputati in custodia cautelare), 40.118 condannati e 1.176 internati. Un buon terzo (23mila) è costituito da stranieri. Ma è sulla capienza regolamentare delle carceri che le cifre divergono: Cancellieri ha parlato di 47.040 posti; una cifra sovrastimata per Antigone, che qualche giorno fa ha fatto sapere di aver avuto conferma dall'amministrazione penitenziaria «che nelle carceri italiane ci sono circa ottomila posti letto regolamentari in meno rispetto ai 45.000 calcolati dal Dap»; numeri che porterebbero ad appena 37mila i posti realmente disponibili e cioè alla presenza di circa 180 detenuti ogni 100 posti letto (il doppio della Germania, dove la media è 92). Una media più alta di quella rilevata dal Consiglio d'Europa, che all'inizio di questo mese ha diffuso un rapporto sul sovraffollamento carcerario nei 47 Paesi membri sulla base di dati del settembre 2011. L'Italia è terza, dopo Serbia e Grecia, con 147 detenuti ogni 100 posti effettivi. E occupa lo stesso posto, ma stavolta dopo Ucraina e Turchia, anche per numero di detenuti in attesa di primo giudizio: 14.140 su 67.104, cioè il 21% del totale. Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 6


ATTUALITA’ OK DI BRUXELLES SUL DEFICIT ITALIANO, LIBERATO UN TESORETTO DA 8 MILIARDI Politica di Coesione: CHIUSA LA PROCEDURA 2009, ORA SI APRE CONFRONTO FRA LAVORO-CRESCITA Hahn in visita a Roma Crescita od occupazione. L'ormai imminente e scontato via libera della Commissione Europea alla chiusura della procedura per deficit nei confronti dell'Itail 27 e il 28 maggio

lia apre ora un fronte, più puramente politico ed interno, sulla destinazione Il Commissario Hahn a Roma per discutere di delle risorse 'liberatè dalla decisione, la cui ufficializzazione è attesa per mercome la politica di Coesione coledì prossimo. L'annuncio di Bruxelles chiuderà una procedura aperta nel possa contribuire al meglio 2009 e, come ha ricordato lo stesso ministro dello Sviluppo Economico, Flavio alla ripresa in Italia. Zanonato, aprirà «margini un pò più ampi di manovra». La chiusura dell'inLunedì 27 maggio il comfrazione, che ufficializza due anni consecutivi con un deficit sotto la soglia del missario Hahn arriverà a 3% del Pil, comporta che nei tre anni successivi il Paese sotto osservazione Roma in un momento delinon sarà più costretto a ridurre il rapporto Debito/Pil (se superiore al 60%) di cato per l’Italia e per il suo. almeno il 5% l'anno. Facile capire l'importanza per questa misura per Roma, Il Commissario incontrerà il che ha un debito che veleggia ampiamente sopra il 120% del Prodotto interno nuovo Ministro per la Coelordo. L'Italia non è più osservato speciale ma rientra quindi fra i Paesi virtuosi, sione territoriale Carlo Trigilia per discutere l'utiquelli con una maggiore discrezionalità sul deficit, che potrebbe lievitare nel lizzo dei fondi strutturali dell’UE, che rappresen2014 dall'1,8% al 2,3%: 0,5 punti percentuali che valgono 8 miliardi di euro, da tano un investimento nella crescita futura, per destinare principalmente agli investimenti produttivi. Anche se il richiamo creare posti di lavoro sostenibili ed aiutare il paedell'Europa all'austerity rimane forte, come emerge dalla bozza di raccomandase ad uscire dalla crisi. zioni della Commissione, che sottolinea all'Italia l'esigenza di andare avanti Martedì 28 maggio a Roma il commissario Hahn sulla strada del risanamento dei conti pubblici. e il Ministro Trigilia parteciperanno a Ma la promozione dell'Unione Europea non ci esenta da alcune 'bacchettatè: un’importante conferenza intitolata “Verso EuroBruxelles insiste infatti anche sulla necessità di proseguire sul terreno delle pa 2020: la programmazione 2014 - 2020 nelle riforme, di migliorare l'efficienza della P.A. e del sistema bancario nazionale, di politiche comunitarie” in cui si rifletterà su come migliorare la flessibilità del mercato del lavoro, con una contrattazione a livello attuare una strategia adeguata per ottenere il aziendale. È necessario anche ridurre la pressione fiscale sul lavoro, uno dei massimo effetto benefico sull’economia italiana e temi al centro dell'agenda del governo, insieme al reperimento delle risorse la sua popolazione. necessarie alla sospensione dell'Imu, ad evitare l'aumento dell'Iva, alle misure Nel corso delle due giornate della sua visita in per stabilizzare la posizione dei lavoratori precari e al rifinanziamento della Italia, il commissario Hahn incontrerà inoltre il cassa integrazione. A prescindere dalla destinazione futura dei miliardi in balMinistro dell'Economia e delle finanze Fabrizio lo, restano infatti i problemi di immediata soluzione: i fondi non verrebbero inSaccomanni, il Presidente della Regione Siciliafatti sbloccati automaticamente e immediatamente, ma potremmo accedere a na Rosario di Crocetta, e il presidente della Renuove risorse senza essere costretti a contrattare con Bruxelles ogni provvedigione Calabria Giuseppe Scopelliti. mento che ha un impatto sui conti, ad esempio quello sul pagamento dei debiti della P.A.

Tajani a Ventotene per parlare di origini e futuro dell'Europa con 500 ragazzi Il Vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l'Industria e l'Imprenditoria, Antonio Tajani, ha accompagnato il 27 maggio più di cinquecento giovani alla scoperta delle origini dell'Europa unita, ripercorrendone le tappe più significative e discutendo delle sfide che abbiamo davanti. Come si esce dalla crisi? Siamo pronti per un'Europa federale? L'adesione di nuovi Stati membri ci renderà più deboli? Come affrontare insieme le grandi sfide dell'ambiente, della demografia e dei diritti umani in un mondo sempre più globale? Queste alcune delle domande cui Tajani risponderà insieme ai ragazzi, nel quadro del quinto appuntamento dei "Dialoghi con i cittadini", promossi dalla Commissione europea nell'Anno europeo dei cittadini. Alla vigilia del dibattito, Il Vicepresidente Tajani ha dichiarato "Solo uniti possiamo uscire dalla crisi e affrontare le sfide che ci aspettano. Per questo serve più Europa. Non possiamo lasciare cadere proprio ora la preziosa eredità di istituzioni europee democratiche lasciata dai padri fondatori. Abbiamo il dovere di continuare a lavorare per un'Europa politica e solidale che guardi alle nuove generazioni. Fermarsi adesso e tornare indietro, verso la disgregazione del continente, ci condannerebbe al declino e all'irrilevanza". L'incontro si è tenuto il 27 maggio a partire dalle 12:30 in Piazza Castello a Ventotene. Analoghe iniziative promosse dalla Vicepresidente della Commissione europea, Viviane Reding, sono in corso in tutti i 27 Stati membri dell'UE. In Italia il dialogo aperto con i cittadini si articola in sette momenti diversi. Quattro già avvenuti: Napoli (30 novembre 2012) sul tema dell'occupazione con il Commissario europeo László Andor, Torino (21 febbraio) con la Commissaria Cecilia Malmström sulla sicurezza, Roma (18 marzo 2013) con Tajani su imprenditorialità e industria e Pisa (5 aprile 2013) con il Commissario Janez Potočnik sullo sviluppo sostenibile. Il dialogo tematico successivo a quello di Ventotene avrà luogo a Milano il 7 giugno 2013 con la partecipazione della Commissaria all'azione per il clima Connie Hedegaard. A conclusione di questo ciclo di eventi Viviane Reding avrà un incontro a livello europeo aperto a tutti – per tirare le somme di questo confronto. Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 7


ATTUALITA’ Olaf più efficiente grazie a nuove misure investigative L'Ufficio europeo per la lotta contro la frode (Olaf) ha reso più efficiente la propria funzione investigativa e ha ottenuto significativi risultati, riuscendo ad accorciare di ben 7 mesi la durata media dei casi seguiti (da 29.1 del 2011 a 22.6 del 2012). E' quanto rivela il rapporto 2012 sulle attività dell'Olaf pubblicato oggi. L'anno scorso l'ufficio ha registrato un record nel numero di casi portati a termine: 465 casi chiusi rispetto ai 208 dello scorso anno. http://europa.eu/rapid/press-release_OLAF-13-2_en.htm

Rete per la promozione della diversità linguistica Dall'inglese "Network to Promote Linguistic Diversity", NPLD è la rete per la promozione della diversità linguistica, ovvero una rete paneuropea creata con il sostegno della Commissione europea e costituita da diversi organismi statali e regionali, tra cui università, associazioni e ONG operanti nel settore della politica del multilinguismo e della pianificazione delle lingue costituzionali, regionali e dei piccoli Stati di tutta Europa. NPLD agisce a livello europeo per attirare l'attenzione sugli aspetti positivi della diversità linguistica, inquadrare le lingue come opportunità di sviluppo personale, sociale ed economico dell'Europa e come piattaforma di scambio di migliori prassi tra i responsabili politici, addetti ai lavori, esperti e r icercatori di tutta Europa. NPLD annovera una vasta gamma di lingue: da quelle ufficiali dell'UE ( estone, finlandese, irlandese e svedese), passando per lingue con statuto ufficiale (basco, catalano, frisone, galiziano e gallese), fino a lingue non ufficialmente riconosciute ma fortemente attive (bretone, cornico, corso, occitano e sami, per citarne solo alcune). NPLD è aperta a tutte le comunità linguistiche, compresi enti pubblici, associazioni, università e la società civile che opera nell'ambito della diversità linguistica e del multilinguismo in Europa. http://www.npld.eu/

Global Employment Trends for Youth 2013 Il nuovo studio prende in esame la crisi occupazionale che colpisce i giovani in molte parti del mondo. Offre statistiche aggiornate sul tasso di disoccupazione giovanile a livello glo bale e regionale e presenta le raccomandazioni politiche dell’ILO per fermare le tendenze correnti. In base al rapporto, l’impatto a lungo termine della crisi occupazionale dei giovani potrebbe essere sentita per decenni, creando una generazione a rischio di carenza di un lavoro decoroso durante tutta la vita. http://www.ilo.org/global/research/global-reports/global-employment-trends/youth/2013/WCMS_212423/lang--en/index.htm

Prossime elezioni del Parlamento europeo anticipate a maggio 2014 Secondo una decisione approvata martedì, le elezioni del Parlamento europeo del 2014 dovrebbero tenersi dal 22 al 25 maggio, invece che a giugno. L'anticipo delle elezioni darebbe al nuovo Parlamento più tempo per prepararsi all'elezione del Presidente della Commissione europea prevista a luglio 2014. Il progetto di decisione del Consiglio di anticipare le date delle prossime elezioni europee dal 5-8 giugno al 22-25 maggio 2014 risponde alla richiesta del Parlamento europeo del 22 novembre dello scorso anno. I deputati avevano raccomandato di indire le prossime elezioni a maggio, invece che a giugno, per dare tempo al nuovo Parlamento di prepararsi per l'elezione a luglio del presidente della Commissione europea. Il 5-8 giugno 2014 coincide anche con il fine settimana della Pentecoste che, in molti Stati membri, cade durante le vacanze scolastiche. Unica istituzione UE eletta direttamente Ogni cinque anni i cittadini dell'UE scelgono chi li rappresenta al Parlamento europeo, che difende i loro interessi nel processo decisionale dell'UE. Dal 1979, il Parlamento è stato eletto a suffragio universale diretto. Prima di allora, i membri erano nominati dai Parlamenti nazionali degli Stati membri. Prossime tappe Previa consultazione del Parlamento europeo, a giugno il Consiglio dei ministri deve decidere all'unanimità la data delle elezioni. La legge elettorale del 1976, relativa all'elezione dei membri del Parlamento europeo a suffragio universale diretto, consente al Consiglio, previa consultazione del Parlamento, di determinare un periodo elettorale alternativo se risulta impossibile tenere le elezioni europee durante il periodo stabilito. La risoluzione è stata adottata con 601 voti favorevoli, 31 contrari e 16 astensioni. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/public/focus/20130508FCS08099/20130508FCS08099_it.pdf Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 8


ATTUALITA’ Il Parlamento approva la protezione a livello europeo per le vittime di violenza di genere Le vittime di stalking, molestia o violenza di genere che hanno ottenuto protezione in uno Stato membro potranno usufruire di una protezione equivalente se si trasferiscono o viaggiano in un altro Stato, senza dover adempiere a formalità che richiedono tempo, grazie a una nuova legge approvata mercoledì dal Parlamento. La nuova norma di diritto civile completa l'Ordine di protezione europeo, che già assicura una protezione analoga nell'ambito del diritto penale. Questo Regolamento in materia civile, che copre le minacce all'integrità fisica e psichica delle persone, comprese le minacce alla libertà personale, alla sicurezza e all'integrità sessuale, completa la direttiva in materia penale sull'Ordine di protezione europeo (OPE). Insieme, i due strumenti copriranno la più ampia gamma possibile di misure di protezione adottate dagli Stati membri. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/expert/infopress/20130521IPR08704/20130521IPR08704_it.pdf

Crisi bancaria: salvate i piccoli risparmiatori! La commissione agli Affari economici e monetari ha adottato questo lunedì un meccanismo di sostegno alle banche in difficoltà. I deputati europei hanno rifiutato l'idea di ricorrere ai depositi di meno di 100.000 euro, considerando che le grandi fortune e gli obbligazionisti riusciranno a compensare le perdite delle banche. Le banche non sono altro che istituti che prestano i soldi che i propri clienti e obbligazionisti hanno depositato. Nonostante ciò, se i prestiti che vengono fatti non sono rimborsati in tempo, le banche rischiano di non poter più pagare gli interessi che devono ai propri clienti. In questo caso hanno bisogno di un aiuto dall'esterno. Ma come? Le regole adottate dalla commissione agli Affari economici e monetari questo lunedì prevedono che i proprietari di una banca in difficoltà - in altre parole, gli azionisti della banca - dovranno essere i primi a pagare per assorbire le perdite. Se questa operazione non fosse sufficiente, toccherà intervenire agli obbligazionisti. Solo in una terza fase, per il salvataggio della banca, verranno compromessi i depositi che superano i 100.000 euro. Al contrario, i depositi inferiori a 100.000 non saranno toccati beneficiando della legge sulla garanzia di deposito. Nella più parte dei casi, sarà comunque necessario ricorrere ai soldi pubblici... in questo caso lo stato potrà offrirsi come garante, integrare una parte della perdita o semplicemente nazionalizzare temporaneamente l'istituto di credito. Inizialmente, durante la recente crisi bancaria di Cirpo, il ricorso ai depositi di meno di 100.000 euro era stato preso in considerazione, poi scartato. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/public/story/20130520STO08585/20130520STO08585_it.pdf

Libertà dei media: monitoraggio annuale UE su leggi nazionali sui media Le modifiche alle leggi sull'informazione approvate negli Stati membri suscettibili di facilitare un'interferenza governativa sui media devono essere monitorate ogni anno a livello europeo, si afferma in una risoluzione approvata dal Parlamento martedì. Per salvaguardare la libertà dei media e il pluralismo, la direttiva sui servizi di media audiovisivi dovrebbe essere rivista e le condizioni di lavoro dei giornalisti migliorate, si aggiunge. La libertà dei media e il pluralismo devono essere monitorati in tutti gli Stati membri, e i risultati pubblicati in relazioni annuali, seguite da proposte d'intervento, affermano i deputati nella risoluzione redatta da Renate Weber (ALDE, RO). Il compito dovrebbe essere affidato alla Commissione europea, all'Agenzia dei diritti fondamentali e/o all'Istituto Universitario Europeo (IUE) e al Centro per il pluralismo e la libertà dei media. Proteggere i giornalisti dalle minacce Il Parlamento vuole salvaguardare l'indipendenza dei giornalisti dalle pressioni interne di editori o proprietari e da quelle esterne di lobby politiche o economiche. Per editori e giornalisti, statuti editoriali o "codici di condotta" sono cruciali per l'indipendenza, poiché impediscono a proprietari, governi o altri di interferire con il contenuto dell'informazione, sottolinea il testo. I deputati esortano l'UE ei suoi Stati membri a sostenere il giornalismo d'inchiesta, per il suo ruolo di democrazia e la capacità di individuare reati. Il giornalismo etico dovrebbe essere promosso anche a livello UE, mentre gli organismi di regolamentazione dei media devono essere sempre indipendenti e creati dallo stesso settore dei media. Regole su proprietà e conflitto d'interesse Il campo di applicazione della direttiva sui servizi audiovisivi dei media dovrebbe essere esteso per stabilire norme minime per la protezione del diritto fondamentale alla libertà di espressione e d'informazione, la libertà dei media e il pluralismo, secondo quanto approvato dal Parlamento. La direttiva dovrebbe anche includere norme sulla trasparenza della proprietà dei media, sulla concentrazione e sui conflitti d'interesse. Occorre inoltre stabilire nuove norme per disciplinare la fornitura d'informazione politica attraverso tutti i mezzi audiovisivi, in modo da garantire un accesso giusto alle diverse proposte politiche, pareri e punti di vista, in particolare "in occasione di elezioni e referendum", dicono i deputati. Condizioni precarie di lavoro Il Parlamento chiede alla Commissione europea di studiare come la crisi e la precarietà del lavoro sta colpendo la comunità dei giornalisti per cercare un rimedio all'impatto nocivo sulla libertà dei media. La risoluzione è stata adottata con 539 voti favorevoli, 70 contrari e 78 astenuti. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/public/focus/20130508FCS08099/20130508FCS08099_it.pdf Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 9


ATTUALITA’ Conclusioni del Consiglio UE Istruzione, Gioventù, Cultura e Sport I ministri UE Istruzione, Gioventù, Cultura e Sport si sono incontrati a Bruxelles il 16 e 17 Maggio. Durante l’incontro hanno adottato conclusioni sulla dimensione sociale dell’istruzione superiore e hanno tenuto un dibattito politico sul legame tra l’insegnamento di alta qualità e l’ottenimento di risultati migliori nell’apprendimento. Rispetto al settore Gioventù, sono state adottate le conclusioni su: Ottimizzare il potenziale delle politiche giovanili mirate a raggiungere gli obiettivi della Strategia Europa 2020; invocando soprattutto misure per migliorare la cooperazione trans-settoriale e inter-istituzionale nel settore delle politiche giovanili e sottolineando l’importanza di maggiori sinergie tra gli strumenti e le iniziative già adottati nel settore giovanile, in particolare l’Iniziativa per l’Occupazione Giovanile. Le conclusioni, inoltre, intendono migliorare l’accessibilità ai programmi europei di finanziamento a sostegno della mobilità, lo scambio e lo sviluppo delle competenze. La prossima generazione di fondi strutturali europei sarà interamente volta ad investire nei giovani e nelle loro capacità e a migliorare la loro occupabilità e l’accesso al mercato del lavoro. Il contributo dell’animazione giovanile di qualità per lo sviluppo, il benessere e l’inclusione sociale dei giovani mirata a rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri in aree legate al mondo giovanile, quali la salute, l’istruzione, l’occupazione, la cultura e lo sport. I ministri hanno inoltre tenuto un dibattito pubblico sul tema “L’Europa dei giovani: in che modo l’animazione giovanile di qualità può contribuire ad affrontare le sfide attuali. http://www.consilium.europa.eu/ueDocs/cms_Data/docs/pressData/en/educ/137150.pdf

Nuova architettura in Europa - celebrare il talento Harpa, la sala concerti e il centro conferenze di Reykjavik, in Islanda, ha vinto il premio 2013 Mies van der Rohe per l'architettura contemporanea L'edificio ha contribuito a trasformare il porto di Reykjavik infondendogli una nuova vita, ha commentato la giuria. Harpa è stato progettato da Henning Larsen Architects, Batteríið Architects e Studio Olafur Eliasson. Il presidente della giuria ha dichiarato: "Questa costruzione iconica, fatta di quasi brick, un materiale poroso e trasparente, con il suo costante gioco di luci promuove il dialogo fra la città e l'attività all'interno dell'edificio". Il premio biennale dell'UE per l'architettura contemporanea - noto anche come premio Mies van der Rohe - celebra l'eccellenza e incoraggia nuovi talenti nell'architettura. Talenti emergenti La giuria ha assegnato il premio "Menzione speciale" per il miglior architetto emergente a María Langarita e Víctor Navarro per la Nave de Música Matadero (Red Bull Music Academy) di Madrid. L'edificio è stato costruito in soli 2 mesi per ospitare un festival di musica in un complesso di magazzini degli inizi del secolo scorso. Oltre a soddisfare i requisiti tecnici dell'evento, ha anche promosso e arricchito gli incontri artistici fra i musicisti, ha commentato la giuria. La ceremonia di premiazione si terrà il 7 giugno a Barcellona nel padiglione Mies van der Rohe. I vincitori sono stati scelti fra 335 candidati. Gli altri finalisti erano: il municipio di Gand (Belgio); Superkilen (Copenaghen, Danimarca); una casa per anziani (Alcácer do Sal, Portogallo) e Metropol Parasol (Siviglia, Spagna). Al concorso può partecipare qualsiasi edificio di meno di due anni che contribuisca alla vita delle città, da un'abitazione privata a un complesso infrastrutturale di grandi dimensioni. L'architettura impiega direttamente oltre mezzo milione di persone e apporta un contributo significativo all'industria culturale e del tempo libero, che rappresenta il 4,5% del PIL dell'UE. Il programma Cultura dell'UE, con il suo bilancio totale di 400 milioni di euro per il periodo 2007-2013, finanzia progetti collaborativi nei settori dell'architettura e dei beni culturali. Per saperne di più sul premio dell'UE per l'architettura: http://ec.europa.eu/culture/our-programmes-and-actions/prizes/ architecture-prize_en.htm

CREALLE CREALLE (Creativity in language learning) è un progetto realizzato nell'ambito del Programma di apprendimento permanente, volto a valorizzare l'importanza della dimensione interculturale e della creatività nell'apprendimento delle lingue e a promuovere e incoraggiare la diversità linguistica e culturale. Il progetto si basa sul presupposto che strumenti creativi e meno convenzionali quali il teatro, le canzoni e i video siano metodologicamente molto efficaci per l'insegnamento delle lingue e che possano essere utilizzati dai bambini come dagli adulti. Il progetto si propone pertanto la raccolta e la definizione di una serie di strumenti metodologici che mostrano l'efficacia della creatività nell'apprendimento da parte di allievi sia giovani che adulti e, allo stesso tempo, la massima diffusione di questi strumenti tra insegnanti di lingua e formatori. Il progetto è inoltre in linea con il principio del multilinguismo: cinque sono le lingue veicolari (inglese, francese, tedesco, italiano e bulgaro), seminari interattivi in quattro paesi, due newsletter, due numeri speciali di una rivista, un sito web multilingue, una conferenza internazionale di disseminazione e un corso per docenti/formatori interessati a esplorare approcci creativi per l'insegnamento delle lingue. Il sito contiene una biblioteca virtuale composta dalle migliori pratiche creative implementate in progetti europei. http://www.languagelearning.eu/

Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 10


ATTUALITA’ L'ex Repubblica jugoslava L'Expo 2015 si tinge d'Europa Commissione europea sarà presente all'Expo 2015 a Milano. La di Macedonia è pronta per iniziare La decisione, presa formalmente a inizio maggio, vuol essere un modo per richiamare l'attenzione sulle politiche europee sul tema scelto i negoziati di adesione per la manifestazione: "Nutrire il pianeta: Energia per la vita". È Entro luglio gli Stati membri dovrebbero iniziare i negoziati di accessione con l'ex Repubblica jugoslava di Macedonia, hanno indicato i deputati giovedì 23 maggio, in una risoluzione sui rapporti di valutazione. Approvata anche una relazione su Bosnia-Erzegovina che non rispetta ancora le condizioni necessarie per avviare il processo di stabilizzazione. L'ex Repubblica jugoslava di Macedonia Durante il dibattito di mercoledì, il relatore inglese di centro sinistra Richard Howitt ha ricordato l'importanza di avviare i negoziati di accessione entro giugno. Bosnia-Erzegovina La relatrice tedesca di centro destra Doris Pack ha sottolineato: "La Bosnia-Erzegovina è lontana da poter avviare il processo di stabilizzazione e di associazione. E questo impedisce un avvicinamento all'adesione all'UE. L'incapacità della classe politica di unire forze provenienti da diverse identità etniche continua a colpire i cittadini e il paese intero". Sia l'ex Repubblica jugoslava di Macedonia e la Bosnia-Erzegovina erano stati nominati candidati possibili per l'adesione all'UE nel 2003.

questo un tema che vuole stimolare un dibattito sull'alimentazione e la sostenibilità tra i cittadini, le istituzioni e i vari portatori di interesse. In particolare, gli organizzatori hanno individuato 4 aree chiave: sicurezza alimentare, salubrità degli alimenti, sostenibilità, e infine cibo, pace e cultura. Oltre ad essere questioni di interesse globale, i quattro temi dell'Expo riguardano la vita quotidiana dei cittadini europei. La sicurezza alimentare è diventata negli ultimi quindici anni un elemento centrale delle politiche europee. La tutela della salute dei cittadini e dei consumatori sono le pietre miliari su cui si basa la reputazione e il successo dell’industria alimentare europea in tutto il mondo. Episodi recenti ci hanno dimostrato che è necessario mantenere standard elevati e controlli efficaci sui prodotti alimentari commercializzati in Europa. La salubrità degli alimenti è altrettanto importante. Si pensi alle politiche europee e nazionali in tema di lotta contro l’aumento dell’obesità, oppure alle malattie legate alla sovranutrizione o a scelte alimentari errate derivanti da cattiva informazione. Infine la sostenibilità: utilizzare le risorse in modo sostenibile e più razionale è la sfida che la Commissione ha voluto raccogliere per garantire la prosperità alle generazioni future e limitare l’impatto sull’ambiente. La partecipazione della Commissione europea quindi servirà non solo a sensibilizzare i visitatori a queste tematiche e alle politiche europee esistenti. Servirà anche a prospettare ai visitatori delle soluzioni concrete nel campo dell'alimentazione e della sostenibilità. Servirà inoltre a presentare degli stili di vita e di consumo più rispettosi delle risorse. Francesco Laera - Rappresentanza a Milano

Test di accesso anticipati per le facoltà, insorgono gli studenti e Universita.it mette gratis on line le prove Tante le novità: la possibilità di svolgere una simulazione ai corsi di laurea in Medicina in lingua inglese, in più una seconda prova per Scienze della Formazione Primaria e tanto altro ancora I test per l'ammissione ai corsi a numero chiuso a livello nazionale si svolgeranno a luglio, anziché a settembre - com'è stato finora – ed è subito polemica per questo anticipo a sorpresa a causa delle difficoltà che incontreranno i neo-maturati, alle prese con i test subito dopo la 'fatica' dell'esame di Stato. Mentre nel 2014 saranno addirittura ad aprile. Manca poco alla conclusione dell’anno scolastico e tanti gli studenti che hanno già scelto la facoltà da intraprendere nel proprio cammino universitario. Universita.it, sempre attento alle loro esigenze, ha già messo on line gratuitamente i nuovi test. La pagina si trova su www.universita.it/category/simulazione-test-ammissione/ con una nuova veste: ampliata e rinnovata, di facile consultazione ed esercitazione. Ma la vera novità quest’anno è rappresentata dalla possibilità di svolgere una simulazione del test di ammissione ai corsi di laurea in Medicina in lingua inglese Inoltre, è stata aggiunta una seconda prova per Scienze della Formazione Primaria e sono state aggiornate le domande in tutti gli altri test. Universita.it dà la possibilità di svolgere la simulazione dei test di ammissione per tutti i corsi e le facoltà a numero chiuso: Architettura, area economico-giuridica, Comunicazione e Formazione, Formazione primaria, Ingegneria, lauree triennali per le Professioni sanitarie, Medicina, Odontoiatria e Veterinaria, Psicologia e Scienze motorie, più i quiz per l’ammissione alla Bocconi e alla LUISS o al corso di Medicina della Cattolica di Roma, e due prove orientative una per l’area scientifica e una per quella umanistica. Venti le domande con 5 possibili opzioni di risposta tra le quali una sola naturalmente è quella corretta. Le prove possono essere svolte più volte in modo totalmente gratuito e sono state formulate in collaborazione con Alpha Test. Tanti i vantaggi che Universita.it ha programmato nella sezione dei test di ammissione per i giovani studenti. Prima di tutto i test rispecchiano fedelmente, per tipologia e struttura, quelli che si svolgono negli atenei italiani, inoltre danno anche la possibilità di prendere confidenza con i quiz, di verificare la propria conoscenza e di ripassare quegli argomenti nei quali si sono evidenziate delle lacune Inoltre, il sito più letto dagli studenti, offre una sezione intera dedicata ai test di ammissione con news, approfondimenti su date e programma previsti dalle università italiane. E infine su Universita.it c’è anche la sezione dedicata test di orientamento che aiuta il giovane studente a individuare la facoltà giusta da intraprendere, i test di inglese per verificare la propria padronanza con la lingua, e poi bandi sempre aggiornati e tante altre informazioni utili e curiosità sul mondo universitario. Per ulteriori informazioni: www.universita.it Europa & Mediterraneo n. 21 46del 47 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 11


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE — EACEA/08/13

MEDIA 2007 — Sostegno per l’attuazione di progetti pilota

PREVENZIONE E INFORMAZIONE IN MATERIA DI DROGA

Il 25 settembre 2007 il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato una Decisione che istituisce, per il periodo Il presente avviso di invito a 2007-2013, il Programma specifico di prevenzione e inforpresentare proposte si basa mazione in materia di droga come parte del Programma sulla decisione n.1718/2006/ generale “Diritti fondamentali e giustizia”. La strategia antiCE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 novembre droga dell'Ue 2005-2012 definisce gli obiettivi dell'Unione 2006, relativa all’attuazione di un programma di sostegno al settoeuropea per le attività connesse al raggiungimento di un re audiovisivo europeo (MEDIA 2007). Una delle misure da porre elevato livello di protezione, benessere e coesione sociale in essere nel quadro di tale decisione è il sostegno per l’attuazione con la prevenzione e la riduzione del consumo di droga, la di progetti pilota. Il programma può sostenere dei progetti pilota tossicodipendenza e gli effetti nocivi connessi, per la salute per garantire l’adeguamento dello stesso agli sviluppi del mercato, e la società. Il piano d’azione dell’Ue in materia di droga con particolare riferimento all’introduzione e all’utilizzo delle tecno2009- 2012 traduce questi obiettivi in un elenco di azioni logie dell’informazione e della comunicazione. Il presente avviso è concrete per ridurre la prevalenza del consumo di droga tra destinato alle società europee le cui attività contribuiscono al conla popolazione e ridurre i danni sociali e sanitari causati seguimento degli obiettivi di cui sopra. I candidati devono avere la dalla droga. La Strategia antidroga dell'Ue 2013-2020, adotloro sede in uno dei seguenti paesi: — i 27 paesi dell’Unione eurotata nel dicembre 2012, ha consolidato ulteriormente questo pea, — paesi SEE, — la Svizzera, — la Croazia, — la Bosniaapproccio, in quanto ha lo scopo di contribuire a una riduErzegovina (a condizione che il processo di negoziazione sia ultizione della domanda e offerta di droga all'interno dell'Ue, e mato e la partecipazione di tale paese al programma MEDIA sia di ridurre i rischi, i danni sanitari e sociali causati dalla droformalizzata). Le azioni ammissibili nell’ambito del presente invito ga. Questo invito a presentare proposte per sovvenzioni di a presentare proposte sono le seguenti: 1) distribuzione: nuovi azioni si basa sul programma annuale 2013. I progetti posmodi di creare e distribuire contenuto audiovisivo europeo tramite sono consistere in programmi transnazionali, studi e ricerservizi non lineari; 2) ambiente aperto di produzione mediatica; che, scambio di buone pratiche, formazione, visite di studio, 3) distribuzione — promozione e commercializzazione: l’uso di scambi di personale, seminari, incontri, conferenze o una tecniche del web volte a sviluppare comunità cinematografiche combinazione di queste attività. Particolare attenzione sarà locali; 4) «Portale di congiunzione audiovisiva»: per allargare e data ai progetti che riguardano l'uso di nuove sostanze migliorare l’accesso e lo sfruttamento delle informazioni strutturate psicoattive. Possono essere co-finanziati i seguenti tipi di del contenuto audiovisivo europeo mediante varie banche dati. La progetti: ▪ assicurare lo sviluppo sulla base delle conoscendurata delle azioni può essere di 12, 24 o 36 mesi. Le azioni devoze, lo scambio di informazioni, l'individuazione e la diffusiono iniziare il 1° gennaio 2014. Criteri di aggiudicazione Ogni azione delle buone prassi nel settore della riduzione della done presentata ammissibile sarà valutata sulla base dei seguenti manda di stupefacenti; ▪ aumentare la consapevolezza dei criteri di aggiudicazione: problemi sanitari e sociali provocati dal consumo di droghe, pertinenza dell’attività rispetto agli obiettivi del programma (20 incoraggiare un dialogo aperto al fine di promuovere una %), — dimensione europea dell’attività (20 %), — chiarezza degli migliore comprensione del fenomeno della droga; ▪ sosteobiettivi e dei gruppi di destinatari (15 %), — chiarezza e coerenza nere misure finalizzate a prevenire il consumo di droga, andella concezione generale dell’azione e probabilità di raggiungere che affrontando il problema della riduzione dei danni e megli obiettivi auspicati nel corso del periodo dell’azione (15 %), — todi di trattamento per droga, tenendo in considerazione le rapporto costo/efficacia dell’azione (10 %), — esperienza delle più alte conoscenze scientifiche; ▪ progetti finalizzati al coinorganizzazioni partecipanti e qualità del programma di gestione volgimento della società civile nell'attuazione della strategia dell’azione (10 %), — qualità ed efficacia del programma di divulantidroga e dei Piani d'azione in materia di droga dell'Uniogazione dei risultati (10 %). Il bilancio complessivo disponibile è di ne europea; ▪ progetti finalizzati al monitoraggio, all'attua1,5 Mio EUR. Non è previsto un importo massimo. Il contributo zione e alla valutazione di specifiche azioni nell'ambito del finanziario avrà luogo sotto forma di sovvenzione. Il contributo fiPiano d'azione sulla droga 2009 -2012. I gruppi target delle nanziario assegnato non potrà superare il 50 % dei costi ammissiazioni (beneficiari finali) del programma sono tutti coloro bili. L’Agenzia si riserva il diritto di non attribuire l’intero ammontare che possono essere colpiti dalle conseguenze del consumo dei fondi a disposizione. Le domande devono essere presentate di droga, tra cui: giovani, donne, gruppi e persone vulneraall’Agenzia esecutiva (EACEA) entro e non oltre il 15 luglio 2013. bili e persone che vivono in aree socialmente svantaggiate. Saranno ammesse unicamente le domande presentate mediante il Altri gruppi destinatari (beneficiari intermedi) sono, tra l'almodulo ufficiale, debitamente firmato dalla persona autorizzata ad tro, insegnanti e personale educativo, genitori, operatori assumere impegni vincolanti a nome dell’organizzazione richiedensociali, autorità locali e nazionali, personale medico e parate. Le buste devono indicare chiaramente quanto segue: MEDIA medico, autorità giudiziarie, forze dell'ordine e penitenziarie, 2007 — Pilot Projects — EACEA/08/13. Le domande devono esONG, sindacati e comunità religiose. Possono presentare sere spedite, a spese del richiedente, per lettera raccomandata o proposte di progetto: ▪ organizzazioni senza scopo di lucro tramite corriere al seguente indirizzo: Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura MEDIA 2007 — Pilot Projects pubbliche o private e istituzioni (organizzazioni non governative, autorità regionali e locali, dipartimenti universitari e — EACEA/08/13 Ms Sari Vartiainen BOUR 03/66 Avenue du centri di ricerca); ▪ avere sede in uno dei 27 paesi membri Bourget/Bourgetlaan 1 1049 Bruxelles/Brussel BELGIQUE/ dell'Unione europea, nella Repubblica di Croazia o nei BELGIË Le domande inviate via fax o posta elettronica saranno paesi EFTA/SEE (Islanda, Liechtenstein e Norvegia). I scartate. Le linee guida dettagliate, unitamente al modulo di doprogetti richiedono una partnership composta da almeno manda, sono disponibili al seguente indirizzo Internet: http:// due organizzazioni ammissibili provenienti da 2 diversi paeec.europa.eu/culture/media/fundings/new-technologies/ si. Il termine per la presentazione delle proposte è l'11 luindex_en.htm Le domande devono essere conformi a tutti i requisiglio 2013. http://ec.europa.eu/justice/newsroom/grants/ ti delle linee guida ed essere presentate utilizzando i moduli previcall_just_ag_dpip_2013_en.htm sti a tale effetto. GUUE C 142 del 22/05/13 Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 12


CONCORSI Access City Award 2014 La Commissione Europea ha lanciato un concorso per la quarta edizione del “Access City Award”, il Premio Europeo per le Città Accessibili. Il premio annuale riconosce e celebra le città che si sono distinte nell’impegno ad offrire un ambiente accessibile per tutti, ed in particolare per i disabili e gli anziani. Il premio rientra negli sforzi globali dell’UE per creare un’Europa senza barriere: una migliore accessibilità porta alle città vantaggi economici e sociali duraturi, soprattutto nel quadro dell’invecchiamento demografico. Il premio dell’anno scorso è andato alla città di Berlino, con Nantes e Stoccolma al secondo posto. Le città con almeno 50.000 abitanti hanno tempo fino al 10 Settembre per presentare la propria candidatura. http://ec.europa.eu/justice/discrimination/disabilities/award/index_en.htm

BANDO DI CONCORSO GENERALE EPSO/AD/254/13 L'Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) organizza un concorso generale per titoli ed esami al fine di costituire un elenco di riserva per l'assunzione di CAPO UNITÀ (AD 12) Unità di disattivazione nucleare (Ispra, Italia) Centro comune di ricerca, Commissione europea. Lo scopo del concorso è costituire un elenco di riserva per coprire un posto vacante alla Commissione europea. L'unità di disattivazione nucleare è responsabile della gestione e della disattivazione (compresa la «conservazione sicura») di tutte le installazioni e di tutti gli impianti nucleari del sito di Ispra nonché del funzionamento degli impianti di gestione dei rifiuti radioattivi, in conformità degli obblighi di licenza vigenti. Il capo dell'unità di disattivazione nucleare è responsabile della gestione delle infrastrutture e delle licenze, nel rispetto della normativa italiana in materia. Requisiti: Un livello d'istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari certificato da un diploma di laurea in discipline attinenti alla funzione da svol- gere (ingegneria, fisica o chimica) se la durata di tali studi è equivalente ad almeno quattro anni. oppure Un livello d'istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari certificato da un diploma di laurea in discipline attinenti alla funzione da svol- gere (ingegneria, fisica o chimica), seguito da un'esperienza professionale consona di almeno un anno se la durata di tali studi è equivalente ad almeno tre anni. oppure Un livello d'istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari certificato da un diploma di laurea e da una formazione postlaurea certificata da un diploma in un campo attinente alla funzione da svolgere (ingegneria, fisica o chimica). Un'esperienza professionale di almeno 15 anni attinente alla natura delle funzioni da svolgere, di cui 5 anni maturati in una funzione dirigenziale e/o di coordinamento del personale con effettive responsabilità di gestione del perso- nale analoghe a quelle descritte nel presente bando (cfr. titolo II). Per valutare l'esperienza maturata in funzione dirigenziale, la commissione giudicatrice terrà conto degli elementi pertinenti forniti dai candidati, quali: 1) la denominazione e la descrizione precisa delle funzioni occupate e la loro durata; 2) l'entità dell'organico che dirigevano in queste funzioni; 3) il numero di livelli gerarchici superiori e inferiori e il numero di pari grado. Tale esperienza professionale è pertinente solo se è stata acquisita dopo il conse- guimento del diploma che dà accesso al concorso conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell'Unione europea conoscenza soddisfacente del tedesco, dell'inglese o del francese, obbligato- riamente diversa dalla lingua 1. Per esigenze di servizio, è richiesta una buona conoscenza dell'italiano (livello B2). Nella selezione per titoli la commissione giudicatrice terrà conto dei seguenti criteri: 1) Esperienza professionale di almeno 5 anni nella gestione di impianti nucleari; 2) Esperienza professionale nell'ambito di programmi di disattivazione nucleare; 3) Esperienza professionale nel trasporto di materiale e di sostanze nucleari; 4) Esperienza professionale nella gestione delle scorie nucleari; 5) Esperienza professionale nella gestione di progetti e di contratti di grande portata; 6) Esperienza professionale nella gestione e nel coordinamento di squadre di tecnici pluridisciplinari e multinazionali; 7) Ottima conoscenza della legislazione internazionale, europea e italiana nel settore nucleare, nonché delle norme italiane in materia di radiazioni ionizzanti; 8) Conoscenza del diritto europeo nel settore della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro; 9) Qualsiasi altra formazione, oltre a quella richiesta al punto 2.1 del titolo III in un campo principale di attività dell'unità (come definito al punto II. Natura delle funzioni), comprovata da un certificato/atte- stato/diploma; 10) Conoscenza soddisfacente dell'italiano (almeno livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue). Termine ultimo (compresa la convalida): 25 giugno 2013 alle 12:00 (mezzogiorno), ora di Bruxelles. Contestualmente all'iscrizione elettronica, i candidati devono stampare una copia dell'atto di candidatura elettronica convalidato, firmarla e inviarla, corredata dei documenti giustificativi pertinenti, al seguente indirizzo: Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) C-25 Concorso generale EPSO/AD/254/13 1049 Bruxelles/Brussel BELGIQUE/BELGIË. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’EPSO http://blogs.ec.europa.eu/ eu-careers.info/ GUUE C 143/A del 23/05/13 Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 13


CONCORSI SVE L'Associazione culturale Strauss sta cercando un/a volontario/a per i seguenti progetti nell'ambito del Servizio Volontario Europeo: SVE in Croazia (APPROVATO), presso la città di Petrinja (città della Croazia centrale a 50 Km da Zagabria) Ambito campo di lavoro Posti disponibili: n° 1 Per candidarsi: Candidatura nome cognome per @ “Summer in Petrinja 2013“ SVE in Bulgaria (APPROVATO), presso la città di Sliven (c.ca centomila abitanti) Ambito dialogo interculturale, cittadinanza attiva Europea, politiche giovanili Posti disponibili: n° 2 Candidatura nome cognome per @ Respect different SVE in Lituania (APPROVATO), presso la città di Birstonas (contea di Kaunas) Ambito Sociale, arte e cultura Posti disponibili: n° 1 Candidatura nome cognome per @ Public libraries SVE in Grecia (APPROVATO), presso la città di Livadeia (contea di Viotia, Grecia a 150 Km da Atene) Ambito differenze culturali, difficoltà economiche e sociali Posti disponibili: n° 1 Candidatura nome cognome per @ Care 2012-GR-19" SVE in Germania (IN FASE DI VALUTAZIONE), presso la città di Vaihingen an der Enz (stato di Baden-Württemberg a 50 Km da Karlsruhe) Ambito: Media e comunicazioni, informazione giovanile Posti disponibili: n° 1 Candidatura nome cognome per @ "2010-DE-135" SVE in Ungheria (IN FASE DI VALUTAZIONE), presso la città di Nyiregyhaza (120.000 abitanti), Ambito: Arte e cultura, media e comunicazione Posti disponibili: n° 1 Candidatura nome cognome per @ RADIO "2010-HU-37" Qui un riassunto dettagliato dei progetti PROGETTI SVE APPROVATI Nome del progetto “Summer in Petrinja 2013”. Posti disponibili: n° 1 Ente di accoglienza: Udruga IKS Dove: Petrinja – Croazia Partenza: 1 - 31 Luglio 2013 (Durata: 1 mese ) Ambito: Campo di lavoro Breve descrizione delle attività Petrinja è una piccola città con circa 25.000 abitanti nella Croazia centrale, a soli 60 km dalla capitale della Croazia, Zagabria. E 'nella regione di Banovina, nella Contea di Sisak-Moslavina. Petrinja si trova sulle sponde di due fiumi, Petrinjcica e Kupa, ed è ben nota come una risorsa di argilla per il commercio di ceramiche. Le gente di Petrinja è famosa per l’ospitalità e la regione è conosciuta per i suoi splendidi fiumi, colline, sorgenti naturali e il paesaggio rurale e per le numerose specialità gastronomiche. I volontari potranno trasferire le loro competenze ai bambini, ai giovani e alla comunità locale, e non solo, attraverso diversi laboratori e varie attività, quali sport (basket, pallavolo, calcio, ...), musica e arte (breakdance, graffiti officina, laboratorio di musica, pittura ...), e anche abilità speciali come giocoleria o equilibrio su una fune, in modo da preparare attività circensi. Tutte le abilità di cui un volontario dispone sono un ottimo potenziale e una base solida per l’organizzazione di workshop e i volontari si faranno essi stessi promotori di qualunque nuova attività. Oltre alle attività con bambini e giovani, i volontari si impegneranno nel lavoro con la comunità locale, aiutando le associazioni presenti in luogo, tra le quali l’associazione giovanile “Krid”. I volontari parteciperanno anche ad alcuni festival ed eventi a Petrinja come la Sagra del Pesce e la settimana multiculturale. Durante tutto il mese ogni volontario presenterà il proprio paese e la propria cultura, presentazione utile per organizzare quiz e giochi che si organizzeranno affinchè tutti i volontari possano conoscere i paesi di provenienza degli altri partecipanti al progetto in modo nuovo e divertente. Durante il campo: i volontari lavoreranno circa 6 ore al giorno Le domeniche sono libere il 90% delle spese di viaggio e tutte le spese vitto, alloggio e attività sono coperte dall'organizzazione ospitante La partecipazione a un campo di volontariato internazionale significa: Vivere un’ esperienza di gruppo Lavorare e prendere decisioni insieme agli altri volontari Essere aperti ad imparare Contribuire pienamente al lavoro nella comunità Avere motivazione Essere preparati per lavorare con i bambini E, naturalmente, divertirsi! Tema: dimensione europea, arte e cultura Posti disponibili per partecipanti Italiani : 1 partecipanti Requisiti richiesti: 18-30 anni residenti in uno degli Stati membri del Consiglio d'Europa; Desideroso di imparare, partecipare attivamente, condividere e contribuire. Conoscenza della lingua inglese Per maggiori informazioni, programma giornaliero, descrizione del progetto e per presentazione di candidatura contattare: arcistrauss@arcistrauss.it Termine ultimo per presentare la propria candidatura: IMMEDIATA Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 14


CONCORSI Nome del progetto: "Respect different, they are like us" Posti disponibili: n° 2 Ente di accoglienza: Youth House Sliven , www.y-house.hit.bg/ Dove: Sliven – Bulgaria Partenza: dal 01 giugno 2013 al 31 maggio 2014 Durata: 10 mesi Ambito: dialogo interculturale, cittadinanza attiva Europea, politiche giovanili Breve descrizione delle attività da svolgere : Il progetto "Respect differents , they are like us" vuole rompere tutti quegli stereotipi che hanno da sempre accompagnato i giovani, e soprattutto i gruppi etnici della regione di Sliven. I volontari verranno coinvolti in attività di gruppo che mirano alla comprensione delle differenze culturali, viste non come lontane dalla propria cultura di appartenenza, ma anzi come un accrescimento e un modo del tutto nuovo di vivere la quotidianità. In questo modo, sostenendo la comprensione tra i giovani provenienti da diverse comunità etniche della regione di Sliven e non solo, i volontari acquisiranno buone pratiche di educazione informale per promuovere la cittadinanza attiva europea al fine di creare una società che possa rappresentare quello spazio di opportunità che a loro è sempre mancato, facendo dello spirito di tolleranza della diversità etnica e culturale lo strumento per acquisire esperienza e nuove competenze. I volontari avvieranno campagne di azioni e manifestazioni culturali, organizzate dai giovani per i giovani, che riflettono il dialogo interculturale mirato a sostenere gli sviluppi positivi legati all’integrazione dei giovani appartenenti a minoranze etniche nella società di Sliven. Il progetto prevede di stabilire meccanismi di cooperazione di lavoro e applicare i principi di interazione tra i giovani e gli enti locali nel raggiungimento di un buon modello di interazione etnica e, così facendo, si propone di consolidare i vari gruppi etnici che vivono nel comune di Sliven e fare dei giovani europei il modello positivo di un atteggiamento tollerante e di rispetto. Requisiti richiesti: conoscenza della lingua inglese, età 18 -30 anni Scadenza per la presentazione di domande: IMMEDIATA Ente di invio: Associazione Culturale Strauss, www.arcistrauss.it Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it Nome del progetto: Public libraries and active volunteering Posti disponibili: n° 1 Ente di accoglienza: Center of youth voluntary activities “Deineta” Dove: Birstonas (contea di Kaunas), Lithuania Partenza: Giugno (data da definire) 2013 Durata: 7 mesi Ambito: Sociale, arte e cultura Breve descrizione delle attività da svolgere: I volontari, che Deineta ospiterà, entreranno a far parte della squadra; collaboreranno con i dipendenti, con le organizzazioni partner locali e internazionali, e faranno da supporto al personale e alle attività dell’ente di accoglienza. Non più osservatori passivi, i volontari verranno integrati nella fase di organizzazione delle attività per diventare indipendenti nel loro lavoro, ottenere campi personali di responsabilità e gestire mansioni concrete, diventando più sicuri nell’avviare e gestire i progetti di piccole dimensioni, le azioni e le campagne di promozione di Deineta. Le attività in cui i volontari verranno coinvolti sono centrate sulla comunicazione e l'editoria, presentazioni e promozione di eventi speciali e l'assistenza per le attività regolari di Deineta. Il volontario presso Deineta dovrà: • Lavorare con i bambini e i giovani nella biblioteca dei ragazzi e nella sezione giovanile (condivisione di tradizioni interculturali, gruppi di discussione, serate multimediali, etc) • Insegnare lingua straniera (per il personale e la comunità locale) attraverso la comunicazione quotidiana e lezioni informali. • Aiuto nella organizzazione di eventi, non solo presso la biblioteca, che ospita eventi circa una volta al mese, ma anche degli eventi della città. • Assistenza agli altri servizi della biblioteca. • Collaborare con i club giovanili e con le scuole della zona. La biblioteca mantiene uno stretto contatto con le scuole locali e associazioni giovanili. • Creare partnership internazionali e realizzazione di iniziative e idee personali. Requisiti richiesti: Lingua inglese Scadenza per la presentazione di domande : IMMEDIATA Ente di invio: Associazione Culturale Strauss , www.arcistrauss.it Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it Nome del progetto: " Care 2012-GR-19" Posti disponibili: n° 5 Ente di accoglienza: HOLY METROPOLIS OF THIVA & LEVADEIA Dove: Livadeia (Greece) Partenza: partenza da Maggio 2013 (data da fissare in accordo col volontario) Durata: sei mesi Ambito: differenze culturali, difficoltà economiche e sociali Breve descrizione dell’attività da svolgere : le attività che il volontario svolgerà sono: · Servizi volontari con attività creative per gli anziani come educazione fisica, musica, danza, costruzioni, giardinaggio, pittura, giochi da tavolo, cura personale, comunicazione, passeggiate, ecc · Pianificazione, organizzazione e gestione di attività con organizzazioni simili estere nell’ambito di diversi programmi; · Creazione e moderazione di un sito web, progettazione di volantini e attività di pubblicità e disseminazione. Requisiti: disposto a lavorare con anziani e a partecipare a tutte le attività del centro Scadenza per la presentazione di domande : IMMEDIATA Ente di invio: Associazione Culturale “Strauss” di Mussomeli , www.arcistrauss.it Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it MODALITA’ DI CANDIDATURA Per candidarsi è sufficiente inviare proprio CV ed un lettera motivazionale, entrambi in Inglese ( o se la si conosce, nella lingua del Paese ospitante ) al seguente indirizzo mail evs@arcistrauss.it, inserendo nell’oggetto della mail @ " nome del progetto". Si prega gli interessati di inviare candidature con serietà e solo se realmente INTERESSATI e MOTIVATI. NO PERDITEMPO O INCERTI e/o CON POSSIBILITA' nel futuro immediato di opportunità di IMPIEGO o di STUDIO ( al fine di evitare ritiri dell'ultim'ora o durante il progetto). Non verranno prese in considerazione diverse modalità di candidatura, ne saranno accettate candidature inviate ad altri indirizzi mail o tramite altri mezzi (fax, posta ecc.) Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 15


CONCORSI PROGETTI SVE IN FASE DI STESURA O VALUTAZIONE Nome del progetto: "2010-DE-135" Posti disponibili: n° 1 Ente di accoglienza: CJD Ruhrgebiet- Standort CJD Zehnthof Essen Dove: Vaihingen an der Enz (Germany) Partenza: 01/01/2014-31/12/2014 Durata: dodici mesi Ambito: Media e comunicazioni, informazione giovanile. Breve descrizione dell’attività da svolgere : il volontario imparerà intensivamente la lingua tedesca e fara esperienza della nostra cultura e popolo. Ci sarà la possibilità di lavorare nell’istituzione, nell’area del tempo libero con giovani svantaggiati. Il gruppo di intervento è costituito da giovani in situazioni difficili di vita tra i 14 e i 22 anni. Il volontario vivrà in una stanza di una delle residenze della istituzione, con bagno in comune con un altro soggetto. Nel laboratorio mediatico il lavoro con i ragazzi sarà principalmente riguardo al computer. Il volontario sarà la persona di riferimento per gli utenti e li supporterà durante il loro lavoro sulle applicazioni o su internet. Tale lavoro sarà svolto durante gli orari di pranzo e serali. Dopo il pranzo fino alla sera il volontario dovrà invece organizzare i proprio progetti con i giovani, per esempio pubblicare un giornalino, ecc,. Requisiti: saper parlare tedesco, essere creativo e disponibile a lavorare con giovani svantaggiati. Scadenza per la presentazione di domande : IMMEDIATA Ente di invio: Associazione Culturale “Strauss” di Mussomeli , www.arcistrauss.it Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it Nome del progetto: "2010-HU-37" Posti disponibili: n° 1 Ente di accoglienza: Kulturalis Eletert Kozhasznu Egyesulet Dove: Nyiregyhaza (Hungary) Partenza: 01/02/2014-31/01/2015 Durata: dodici mesi Ambito: Arte e cultura, media e comunicazione Breve descrizione dell’attività da svolgere : Il volontario lavorerà alla Mustar Radio realizzando programmi radiofonici: · Lezioni di lingua: il volontario parlerà nella propria lingua riguardo un argomento a loro vicino; · Punto di vista: parlerà riguardo a argomenti seri (politiche giovanili, sistema scolastico, ambiente, dialogo interculturale) in inglese con traduzione ungherese; · Spazio libero: parlerà riguardo ad argomenti leggeri (usanze, matrimoni) in inglese esprimendo la loro opinione. · Esperienze nel mondo: intervisterà personaggi famosi in inglese o nella propria madrelingua Inoltre raccoglieranno informazioni, faranno relazioni e interviste, scriveranno su un giornale, prenderanno parte ai vari eventi della città organizzando attività culturali e simili. Requisiti: essere socievole e comunicativo, creativo e innovativo e avere dimestichezza nel campo della comunicazione Scadenza per la presentazione di domande : IMMEDIATA Ente di invio: Associazione Culturale “Strauss” di Mussomeli , www.arcistrauss.it Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it MODALITA’ DI CANDIDATURA Per candidarsi è sufficiente inviare proprio CV ed un lettera motivazionale, entrambi in Inglese ( o se la si conosce, nella lingua del Paese ospitante ) al seguente indirizzo mail evs@arcistrauss.it, inserendo nell’oggetto della mail il nome del progetto. Si prega gli interessati di inviare candidature con serietà e solo se realmente INTERESSATI e MOTIVATI. NO PERDITEMPO O INCERTI e/o CON POSSIBILITA' nel futuro immediato di opportunità di IMPIEGO o di STUDIO ( al fine di evitare ritiri dell'ultim'ora o durante il progetto). Non verranno prese in considerazione diverse modalità di candidatura, ne saranno accettate candidature inviate ad altri indirizzi mail o tramite altri mezzi (fax, posta ecc.) Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: evs@arcistrauss.it Si tratta di progetti in fase di stesura e/o di selezione dei candidati: qualora si venisse selezionati si dovrebbe attendere l’approvazionbe del progetto ( circa 60 giorni)!

Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 16


CONCORSI

Seminario in REGNO UNITO - azione 5.1 Incontri di giovani e di responsabili delle politiche per la gioventù Da Giovedì 3 a Lunedì 8 Luglio 2013, esclusi i giorni di viaggio dal titolo “European Youth Standing Against Extremesim” . Il progetto si terrà a Londra. I giovani provenienti da 5 diversi paesi europei si riuniranno per un seminario di tre giorni a Londra attorno “tavole rotonde” e, attraverso veri e propri dibattiti e workshop interattivi, saranno essi stessi i principali attori e propositori di azioni concrete, atte a contrastare le ideologie estremiste e fasciste diffuse tra i giovani, non solo a livello locale ma anche europeo. Questo lo scopo del seminario che, basato su prospettive comparative ed esperienze condivise dai partecipanti, si propone di lottare contro il razzismo e la xenofobia, e di farlo parlando il linguaggio dei giovani, attraverso metodi del tutto innovativi. Per rafforzare infatti il senso di questa Nell’ambito del programma Gioventù in Azione della Commissione lotta e per alimentare ulteriormente il dibattito verranno Europea, il CEIPES sta preparando un corso di formazione per direttamente coinvolti i politici e i media perché i giovani si operatori giovanili provenienti da tutta l’Europa, inclusi i paesi sentano sostenuti nelle loro ideologie . dell’Est Europa e della regione del Caucaso. Il corso si realizzerà a Affinchè i giovani possano avere una visione chiara sulle Palermo, tra il 10 e il 18 Giugno, ed ha come scopo principale queltematiche chiave del seminario non è escluso che siano lo di riflettere sul ruolo degli operatori giovanili e sull’educazione organizzate delle visite presso quei luoghi nei quali il potenon-formale nella promozione dell’occupazione giovanile. Non c’è più bisogno di ripeterci le stesse cose, ormai siamo saturi re si fa e prende vita, primo fra tutti il Parlamento. di sapere che la disoccupazione in Europa ha raggiunto livelli tropIl seminario si propone di affrontare gli argomenti previsti po elevati e che soprattutto i giovani sono i più colpiti da questa coinvolgendo direttamente i giovani con una serie discussituazione. In questo contesto, il CEIPES si propone di dare un sioni, gruppi di lavoro ed assemblee, tenuti appunto fra i contributo per cambiare la situazione attraverso la realizzazione di giovani rappresentanti delle organizzazioni partner da una formazioni dirette a tutti quelli che lavorano con i giovani. parte e i responsabili politici dall’altra, per permettere ai Attraverso il nostro corso ci proponiamo di elaborare risposte conpartecipanti coinvolti di avere un ruolo preponderante nella crete ed efficaci alla disoccupazione, affrontando diversi temi che condivisione attiva di idee che genereranno quelle azioni concrete utili a sconfiggere queste piaghe ancora imperan- sono rilevanti in questo percorso, così come le competenze trasversali (soft skills), l’analisi dei bisogni, la partecipazione dei giovani ti. nei programmi a loro rivolti, il networking locale, ecc. Inoltre ci proAttraverso lo scambio di idee e il dialogo strutturato sarà poniamo di sviluppare insieme a tutti i partecipanti dei ‘piani di ocpossibile creare una unione solida ed una attiva cooperacupazione giovanile’ che siano delle vere e proprie guide per aiutazione fra le diverse organizzazioni partecipanti attive nel re i giovani a trovarsi un lavoro. campo della vita civica e sociale dei giovani, i quali prenIl corso avrà una seconda fase a Dicembre di quest’anno, incendendo direttamente la parola ed esprimendo le proprie idee trandosi sul tema dell’imprenditoria sociale. saranno i protagonisti assoluti di questa tre giorni londineAbbiamo ancora 2 posti disponibili per i partecipanti provenienti se. dalla Sicilia e dall’Italia. Se sei interessata/o contattaci all’e-mail: Tema: estremismo, focalizzato nei seguenti settori afonso@ceipes.org - Rom e comunità Nella pagina http://www.ceipes.org/?p=2335 troverete la call detta- Sport gliata per i partecipanti ed il programma di lavoro. - di immigrati e/o rifugiati - Bullismo Posti disponibili per partecipanti Italiani : 9 + 1 partecipanti, per un totale di 50 partecipanti. Ogni organizzazione partner coinvolgerà 10 giovani seguendo tale criterio di selezione: 8 partecipanti in età compresa tra 18-25 anni e 2 partecipanti nella fascia di età compresa tra i 26 – 30anni. Requisiti richiesti: 18 anni- 30 anni, secondo le modalità sopra spiegate. Ottimo livello di Inglese (C1 – C2) che verrà verificato con una breve intervista Paesi partecipanti: Regno Unito, Portogallo, Norvegia, Lituania ed Italia Ente organizzatore : “FaithMatters” Sito internet dell’associazione ospitante: http://faith-matters.org/ Quota di partecipazione : 60 euro Vitto alloggio e 70% dei costi di viaggio a carico dell’organizzazione ospitante. Per maggiori informazioni, programma giornaliero, descrizione del progetto e per presentazione di candidatura contattare: arcistrauss@arcistrauss.it Termine ultimo per presentare la propria candidatura: 08 Giugno 2013 MODALITA’ DI CANDIDATURA Per candidarsi è sufficiente inviare proprio CV ed il modulo di candidatura (che è possibile trovare sul nostro sito al seguente linkhttp://www.arcistrauss.it/?menu=download&id=47), al seguente indirizzo mail arcistrauss@arcistrauss.it, inserendo nell’oggetto della mail il titolo del progetto, come sopra riportato. Si prega gli interessati di inviare candidature con serietà e solo se realmente INTERESSATI e MOTIVATI. NO PERDITEMPO O INCERTI .Non verranno prese in considerazione diverse modalità di candidatura, ne saranno accettate candidature inviate ad altri indirizzi mail o tramite altri mezzi (fax, posta ecc.). Si prega di non chiamare e di contattarci via mail. Indirizzo mail per informazioni e per presentazione di candidatura: arcistrauss@arcistrauss.it

Il ruolo degli operatori giovanili nell’ambito dell’occupazione dei giovani

Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 17


MANIFESTAZIONI Agenda digitale, going local 2013 Roma, 3 giugno e Milano, 4 giugno La Commissione europea organizza il terzo evento "Going Local Italia", che promuove l'avanzamento dell'Agenda Digitale. L'evento avrà luogo il 3 giugno a Roma e il 4 giugno a Milano.

Settimana Europea della Gioventù La Settimana Europea della Gioventù (25 Maggio - 2 Giugno 2013) è un'iniziativa della Commissione Europea che promuove in tutta Europa eventi finalizzati a sensibilizzare i giovani, gli operatori giovanili e gli attori delle politiche per i giovani su alcuni temi di particolare rilevanza e interesse. Arrivata alla sesta edizione, la Settimana Europea della Gioventù 2013 sarà caratterizzata dalle seguenti tematiche prioritarie: - La cittadinanza attiva, nel contesto dell'Anno europeo dei cittadini. - La partecipazione dei giovani alla società democratica e alle elezioni del - Parlamento europeo del 2014. - Il 25° anniversario dei programmi dell'UE per i giovani e l'attuazione di successo del programma Gioventù in Azione Approfondirà, inoltre, le tematiche collegate ai settori di intervento della Strategia per i giovani dell'UE e il Dialogo Strutturato con i giovani. Saranno organizzati eventi ed attività per i giovani in tutti i paesi europei e in quelli che aderiscono al programma Gioventù in Azione, nonché iniziative a livello centrale promosse direttamente dalla Commissione europea. Attività in programma a livello centralizzato (Bruxelles) - Il 31 maggio 2013 la Commissaria europea per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, Androulla Vassiliou, ospita un evento di alto profilo per celebrare il 25° anniversario dei programmi europei per i giovani, con la proiezione di un video che racconta la storia dei programmi europei e una cerimonia di premiazione dei migliori progetti di Gioventù in Azione. - Dal 30 al 31 maggio 2013 si tiene la YO!FEST, con l'allestimento di una tenda Gioventù in Azione per attività che illustrano i progetti realizzati, esibizioni, presentazioni, biblioteche viventi, video. La YO!Fest si rivolge a giovani, policy maker, professionisti, e include uno YO!Village sull'Esplanade del Parlamento Europeo. Il Forum Europeo dei Giovani lancerà anche la campagna "League of Young Voters", in occasione delle elezioni del Parlamento europeo del 2014, e insieme alle Agenzie Nazionali, si celebreranno i 25 anni di programmi europei per i giovani. - Una Conferenza collegata al Dialogo Strutturato con i giovani, co-organizzata dallo European Steering Committee per il Dialogo Strutturato, con i rappresentanti dei 27 Gruppi di lavoro nazionali responsabili del Dialogo Strutturato a livello nazionale e i rappresentanti delle organizzazioni giovanili internazionali, per lo scambio di esperienze e buone prassi. Attività in Italia: L'Agenzia Nazionale per i Giovani, che gestisce in Italia il programma Gioventù in Azione, in cooperazione con la Rete Nazionale Italiana Eurodesk, gli Uffici di Rappresentanza della Commissione europea e del Parlamento europeo, i Consigli Nazionali dei Giovani, gli Enti territoriali regionali e locali, organizzano a livello nazionale, regionale, locale attività ed eventi che promuovono le tematiche prioritarie della Settimana Europea della Gioventù. A livello regionale e locale sono previsti circa 80 eventi che tratteranno e approfondiranno le tematiche prioritarie della Settimana Europea della Gioventù, utilizzando le seguenti tipologie di attività: - Seminari - Convegni - Workshop Infoday - Incontri di approfondimento con gruppi di giovani. Gli enti e le organizzazioni che desiderano promuovere eventi a livello locale nell'ambito della Settimana Europea della Gioventù possono registrare la propria attività sul sito www.youthweek.it (seguendo le istruzioni riportate sul sito: http://www.youthweek.it/)

Una marina di libri Torna a Palermo dal 7 al 9 giugno la quarta edizione di "Una marina di libri", il festival del libro promosso dal Consorzio Naturale di Piazza Marina, in collaborazione con Navarra Editore e Sellerio, partner della manifestazione, ha scelto di scommettere sulla cultura come risorsa per valorizzare il proprio territorio; l'istituto di Storia Patria di piazza San Domenico e gli attigui spazi del convento dei domenicani della Chiesa di San Domenico ospiteranno l’evento. Sellerio oltre ai consueti appuntamenti, ha allestito tappe di avvicinamento al festival. Il 22 maggio con Marco Malvaldi alle prese con chimica, letteratura e cultura pop, a partire da un'apologia della birra. Il 29 maggio con Andrea Molesini che rifletterà sul mestiere dello scrittore. Tanti i temi su cui verteranno gli incontri maggiori. Torna anche il Librogame, gioco in squadre rivolto agli appassionati di libri classici e contemporanei. Con esso il concorso fotografico "Scatta in libreria". Gli appassionati di fotografia potranno recarsi presso la loro libreria preferita aderente all'iniziativa e scattare una fotografia all'interno di questo spazio. Verranno, poi, premiate sia la fotografia ritenuta migliore che la libreria oggetto dello scatto Ottavio Navarra spiega le giornate: "Avremo una parte mattutina, che inizierà dalle 9.30-10 in cui si terranno i workshop, che chiuderà alle 13. Riprenderà poi alle 17 con dibattiti, mostre, eventi e concerti, fino alle 22.30-23, in conformità con i luoghi che stiamo utilizzando". Grandi le speranze di Francesco Giambrone, assessore alla Cultura, che si augura che il festival possa andare avanti fino al 2019. Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 18


MANIFESTAZIONI CASA-OFFICINA Venerdì 31 maggio INTERCULTURA Coro della Casa del Drago, in italiano e cinese All’interno della XIX edizione della manifestazione 'Palermo apre le porte. La scuola adotta la città', l'Assessorato alla Scuola Settore Servizi Educativi – del Comune di Palermo organizza la II edizione della Festa di chiusura “Notte Bianca della Scuola”. La festa si svolgerà in città, per le strade del centro, dal pomeriggio fino alla tarda serata. Anche quest’anno l’Officina Creativa Interculturale partecipa come membro del Comitato organizzatore e animerà lo spirito gioioso della serata con il coro italiano e cinese, nato nel cuore de “La Casa del Drago”. Questo progetto, attivo dallo scorso anno presso la Scuola “Francesco Ferrara” a Piazza Magione, volge l’attenzione sull’incontro e lo scambio tra le lingue e le culture italiana e cinese. Per un’educazione densa di bellezza, per una bellezza espressa in tante lingue e suoni. Per informazioni, prenotazioni e iscrizioni: 0916520297 (dal lunedì al venerdì dalle 16:00 alle 20.00) officreaintercultura@gmail.com www.casaofficina.it

Convegno “I giovani, i diritti fondamentali e la cittadinanza europea. Formarsi e lavorare nei paesi dell’Unione europea” Roma, 30 maggio 2013 L’evento è organizzato congiuntamente dai cinque Centri di Documentazione europea di Roma di CNR, SIOI, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Sapienza università di Roma e Ufficio OPIB dell’ICCU, con la collaborazione della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e si inserisce nell'ambito del progetto della rete italiana dei CDE "Diritti fondamentali e cittadinanza europea". Il convegno, suddiviso in due sessioni denominate: "I programmi europei per i giovani" e "I diritti nell'Europa futura", tratta temi di grande attualità: l'Anno europeo dei cittadini, le politiche europee per i giovani, la mobilità Erasmus e le opportunità offerte dall'Europa, la tutela dei diritti nel costituzionalismo europeo, i diritti all'istruzione, alla formazione e alla ricerca e le culture del lavoro nell'Unione europea.

“ARIA” - Personale di Gabriella Ventavoli Spazio LA PORTA VERDE Milano, Via Andrea Maria Ampère 102 . Dal 6 giugno al 30 giugno 2013 Inaugurazione 6 giugno 2013 ore 18.30 – 20.00. Dal 7 al 9 giugno: ore 17:30-19:30 In seguito mar-ven 17:30-19:30. Per info e immagini: info@spaziolaportaverde.it www.spaziolaportaverde.it Tel. 334 8575986

"Educazione all’imprenditorialità: indicazioni utili per la programmazione e la realizzazione di iniziative all’imprenditorialità" Seminario

L’iniziativa è stata organizzata dall’Isfol, nell’ambito delle attività di diffusione della ricerca “Educazione all’imprenditorialità”. L’evento si terrà il 30 maggio 2013 a Roma presso il Forum PA , Palazzo dei Congressi dell’EUR in Piazzale Kennedy, 1 dalle ore 16,00 alle ore 17 ed è aperto a tutti coloro che sono interessati ad approfondire come sviluppare lo spirito imprenditoriale nei giovani in linea con le indicazioni dell’Unione Europea. Per l’iscrizione al seminario è necessario registrarsi online al seguente link http://www.eventbrite.it/event/6797344039 oppure inviare una mail all’indirizzo imprenditorialita@isfol.it. Europa & Mediterraneo n. 21 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 19


Programmi comunitari 2007-2013 Apprendimento permanente Programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente - DECISIONE n. 1720/2006/ CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006. CIP - Programma quadro per la competitività e l'innovazione. Decisione n. 1639/2006/CE del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma quadro per la competitività e l'innovazione (2007-2013) CIP. Europa per i cittadini DECISIONE N. 1904/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 12 dicembre 2006 che istituisce, per il periodo 2007-2013, il programma «Europa per i cittadini» mirante a promuovere la cittadinanza europea attiva Gioventù in azione 2007-2013 Programma «Gioventù in azione» per il periodo 2007-2013 - DECISIONE N. 1719/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Marco Polo II Regolamento n. 1692/2006 che istituisce il secondo programma «Marco Polo» relativo alla concessione di contributi finanziari comunitari per migliorare le prestazioni ambientali del sistema di trasporto merci («Marco Polo II») e abroga il regolamento (CE) n. 1382/2003. MEDIA 2007 Programma di sostegno al settore audiovisivo europeo MEDIA 2007 - DECISIONE N. 1718/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Progress DECISIONE n. 1672/2006/CE PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma comunitario per l'occupazione e la solidarietà sociale — Progress. Programma di lavoro 2008 del 7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione e del /° P.Q. Euratom

GUUE 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 310 del 9 novembre 2006

GUUE L378 del 27 dicembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 328 del 24 novembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 315 del 15 novembre 2006

GUUE C 288 del 30 novembre 2007

7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

GUUE C 290 del 04 dicembre 2007

Programma “Gioventù in azione” 2007-2013- Pubblicazione della Guida al programma valida dal 1° gennaio 2008

GUUE C 304 del 15 dicembre 2007

Programma Operativo “Mediterraneo” 2007-2013

Www.programmemed.eu

Programma Media Mundus COM 892 del 09/01/09

L'elenco di tutti gli inviti é disponibile alla nostra pagina web http://www.carrefoursicilia.it/tabella-ordina/pronosca.htm Europa & Mediterraneo n. 21 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 20


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI ID

fonte

invito

scadenza

sito web dedicato al programma

Programma Gioventù in azione. Bando per la presentazione delle proposte alle agenzie esecutive - II scadenza

2013/02/01 2013/06/03 2013/09/03

C 377 del 7 dicembre 2012

Programma "Europa per i cittadini". Bando "Progetti dei cittadini" Azione 1: Cittadini attivi per l’Europa Azione 2: Società civile attiva in Europa Azione 4: Memoria europea attiva (sovvenzione di progetto)

2013/06/01 2013/09/01

C 377 del 7 dicembre 2012

Programma "Europa per i cittadini". Bando "Incontri fra cittadini nell'ambito del gemellaggio tra città" - II scadenza Azione 1: Cittadini attivi per l’Europa Azione 2: Società civile attiva in Europa Azione 4: Memoria europea attiva (sovvenzione di progetto)

2013/06/01 2013/09/01

573

C 377 del 7 dicembre 2012

Programma "Europa per i cittadini". Bando "Memoria europea attiva" Azione 1: Cittadini attivi per l’Europa Azione 2: Società civile attiva in Europa Azione 4: Memoria europea attiva (sovvenzione di progetto)

2013/06/01 2013/09/01

575

C 324 del 25 ottobre 2012.

Programma Media 2007. Bando i2i audiovisual - II scadenza invito EACEA/34/12 scadenza per i progetti iniziati non prima del 1° dicembre 2012.

2013/06/07

577

C 54/10 del 23 febbraio 2013 sito web

Programma Media. Bando sistema di sostegno "agente di vendita" 2013 iinvito EACEA/07/13

2013/06/08

587

Programma di mobilità accademica INTRA-ACP Africa (Mwalimu Nyerere) C 47 del 19 febbraio 2013 nonché le regioni dei Caraibi e del Pacifico". sito web Invito a presentare proposte EACEA/45/12

574

571

572

AFFARI SOCIALI IMPRESE INFORMAZIONE, CONSULTAZIONE E PARTECIPAZIONE DEI RAPPRESENTANTI DELLE IMPRESE CODICE - VP/2013/003

563

sito web

578

LIFE+ Invito a presentare proposte 2013 temi: serie C 47 del 19 febbraio 1. LIFE+ Natura e biodiversità 2013 2. LIFE+ Politica e governance ambientali guida sul sito web della 3. LIFE+ Informazione e comunicazione Commissione europea. Le proposte possono essere elaborate e presentate unicamente mediante "eProposal",

570

C 85 del 23/03/13

Programma «Gioventù in azione» Azione 4.5 EACEA/11/13 Sostegno ad attività di informazione per i giovani e per le persone operanti nel settore della gioventù e le organizzazioni giovanili

579

sito web

Programma Media 2007. Bando per il sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei - III scadenza

Europa & Mediterraneo n. 21 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

2013/06/10

2013/06/24

2013/06/25

2013/06/27

2013/07/01

Pagina 21


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI ID

fonte

invito

562

RICERCA E INNOVAZIONE RICERCA E INNOVAZIO- CIP - Sostegno ai prodotti turistici a tematica transnazionale come strumento NE di rafforzamento della competitività e della sostenibilità del turismo europeo CODICE 70-G-ENT-CIP-13-B-N03S04

564

sito web

scadenza

2013/07/03

ERASMUS per giovani imprenditori codice 63-G-ENT-CIP-13-E-N01C011

2013/07/09

588 sito web new

Programma di informazione e prevenzione della droga. Sovvenzioni per azioni 2013 Il programma è parte del programma generale "Diritti fondamentali e giustizia"

2013/07/11

586 C 142 del 22 maggio new 2013

Programma Media. Bando per il sostegno per l’attuazione di progetti pilota CODICE EACEA/08/13

2013/07/15

569

C 120 del 26/04/13

EAC/S03/13 Azione preparatoria: Partenariato europeo per gli sport (procedura aperta)

2013/07/19

568

C 88 del 26/03/13

Secondo programma Marco Polo Invito a presentare proposte per azioni di trasferimento fra modi, azione autostrade del mare, azione di riduzione del traffico, azioni catalizzatrici e azioni comuni di apprendimento nell'ambito del secondo programma Marco Polo.

2013/08/24

580

C 130.del 7 maggio 2013 sito web

Rete europea degli organismi nazionali che promuovono l'alfabetizzazione. codice EAC/S05/2013

2013/08/29

C 377 del 7 dicembre 2012

Programma "Europa per i cittadini". Bando "collegamento in rete tematico tra le città gemellate" - II scadenza Le condizioni dettagliate per la presentazione delle proposte relative ai progetti e ai moduli di candidatura sono reperibili nella guida al programma "Europa per i cittadini" o sul sito web dell'"Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura"

2013/09/01

589 sito web new

Programma per l'Innovazione e l'imprenditorialità. Bando Ecoinnovazione 2013

2013/09/05

561 new C 140 del 18/05/13

MEDIA PROGRAM Azione preparatoria «Circolazione dei film nell'era digitale» Invito a presentare proposte 2013

2013/09/06

C 70 del 9 marzo 2013 sito web

EIB.- Banca Europea per gli investimenti Bando Seconda edizione del Torneo dell'innovazione sociale, idee innovative per la società

2013/09/14

C 118 del 25 aprile 2013

EACEA/04/13 Nell’ambito del programma per l’apprendimento permanente Attuazione degli obiettivi strategici europei nel campo dell’istruzione e della formazione (IF 2020) (cooperazione tra parti interessate, sperimentazione e innovazione)

2013/09/16

866

C 281 /20 del 24/09/2011

Programma di ricerca del fondo di ricerca carbone e acciaio. Modifica delle date limite dell'invito aperto e permanente a presentare proposte nell'ambito del programma di ricerca del fondo di ricerca carbone e acciaio a norma dell'articolo 25 della decisione 2008/376/CE del Consiglio per gli anni 2012 e 2013

2013/09/17

583

Programma Persone. Bando per contributi Marie Curie per la reintegrazione C 314 del 18 ottobre 2012 II scadenza codice PF7-PEOPLE-2013-CIG

2013/09/18

584

C 29 del 1° gennaio 2013 sito web

Programma europeo congiunto di ricerca metrologica (EMRP). Bando progetti di ricerca comuni e relative domande di borse di eccellenza aree tematiche: — metrologia per l’energia, — metrologia per l’ambiente.

2013/10/01

585

C 394 del 20 dicembre 2012 sito web

MEDIA 2007 — Sviluppo, distribuzione, promozione e formazione Sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei Sistema di sostegno «automatico» 2013 codice EACEA/25/2012

2013/10/01

581

582

565

Europa & Mediterraneo n. 21 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 22


Regolamenti della Commissione Europea Regolamento di esecuzione (UE) n. 466/2013 della Commissione, del 7 maggio 2013, recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Panforte di Siena (IGP)] GUUE L 135 del 22/05/13 Regolamento di esecuzione (UE) n. 467/2013 della Commissione, del 16 maggio 2013, che modifica il regolamento (CE) n. 206/2009 della Commissione relativo all’introduzione nella Comunità di scorte personali di prodotti di origine animale in merito alle informazioni da riportare sui manifesti destinati ai viaggiatori e al pubblico in generale GUUE L 135 del 22/05/13 Regolamento di esecuzione (UE) n. 470/2013 della Commissione, del 22 maggio 2013, recante apertura di un contingente tariffario per determinati quantitativi di zucchero industriale per la campagna di commercializzazione 2013/2014 GUUE L 136 del 23/05/13 Regolamento di esecuzione (UE) n. 474/2013 della Commissione, del 7 maggio 2013, recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Salmerino del Trentino (IGP)] GUUE L 138 del 24/05/13 Regolamento di esecuzione (UE) n. 475/2013 della Commissione, del 15 maggio 2013, recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Agnello del Centro Italia (IGP)] GUUE L 138 del 24/05/13 Indirizzo della Banca centrale europea, del 15 maggio 2013, che modifica l’Indirizzo BCE/2006/4 sull’erogazione da parte dell’Eurosistema di servizi di gestione delle riserve in euro a banche centrali non appartenenti all’area dell’euro, a paesi non appartenenti all’area dell’euro e a organizzazioni internazionali (BCE/2013/14) GUUE L 138 del 24/05/13 Raccomandazione del Comitato europeo per il rischio sistemico, del 20 dicembre 2012, relativa ai fondi comuni monetari (CERS/2012/1) GUUE C 146 del 25/05/13

Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale Direttore responsabile: Angelo Meli. Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri - Desiree Ragazzi — Marco Tornambè Gianluca D’Alia – Simona Chines – Rosaria Modica – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 — Stampato in proprio Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo Studenti e gruppi superiori a n. 4 persone, devono prenotare e concordare giorno e orario della visita telefonando al Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: www.carrefoursicilia.it n. verde 00800 67891011 servizio La tua Europa http://europa.eu/youreurope Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00 Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani. La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonte

Europa & Mediterraneo n. 21 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 23


BANDO MISURA 227 – SOSTEGNO INVESTIMENTI NON PRODUTTIVI 2013 L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 23 del 17.05.2013, il comunicato inerente il bando riservato all’Amministrazione regionale – Regolamento CE n.1698/05 .Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 – Misura 227 – “Sostegno agli investimenti non produttivi”. La misura è attivata tramite procedura valutativa a “bando aperto” attraverso il meccanismo procedurale c.d. “stop and go” con delle sottofasi. Gli Uffici richiedenti dovranno presentare i progetti secondo le modalità e documentazione previste dal presente bando nelle seguenti sottofasi: 1^ sottofase dalla data di pubblicazione del bando al 15.07.2013 2^ sottofase dal 20.08.2013 al 20.09.2013 La dotazione finanziaria è di € 10.000.000.

CIRCOLARE AGEA ACIU N.554 - TRASFERIMENTO TITOLI QUOTE LATTE L’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA ) ha pubblicato sul proprio sito del 14.05.2013 , prot. ACIU.2013.554, inerente il regime di pagamento unico – Trasferimento titoli in presenza di debiti quote latte – Integrazioni alla circolareprot.n. ACIU.2005.736 del 30.11.2005 e successive modifiche ed integrazioni.

CIRCOLARE AGEA ACIU N.559 - MODIFICHE CIRCOLARE CONTRIBUTI COMUNITARI ASSICURAZIONI – SETTORE VITIVINICOLO L’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA ) ha pubblicato sul proprio sito del14.05.2013, prot. ACIU.2013.559, inerente le modifiche alla circolare prot.n.ACIU.2010.202 del 17.03.2010 recante modalità e condizioni per l’accesso ai contributi comunitari per le assicurazioni – settore vitivinicolo.

QUOTE LATTE AFFLUITI NELLA RISERVA DELLA REGIONE SICILIA L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sul sito del 14.05.2013, il D.D.G.n.1961 inerente le quote latte disponibili nella riserva regionale, suddivise per tipologia e per zona omogenea, da assegnare ai produttori che hanno presentato istanza all’Avviso pubblicato in data 24.08.2012 e che si classificheranno in posizione utile in graduatoria. Il presente decreto sarà pubblicato sul sito web dell’Assessorato.

DESIGNAZIONE ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SICILIA CONTROLLI IGP POMODORO DI PACHINO Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.112 del 15.05.2013, il decreto 30.04.2013, inerente la designazione dell’ “Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia A.Mirri”, quale autorità pubblicata incaricata ad effettuare i controlli per la indicazione geografica protetta “Pomodoro di Pachino”, registrata in ambito Unione Europea.

AVVISO PUBBLICAZIONE GRADUATORIE MISURE: 312 – AZIONI A, C e D – 313, AZIONI A e B – 323– AZIONE A - Iì^ SOTTOFASE GAL ELORO Il GAL ELORO ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.23 del 17.05.2013, il comunicato inerente il PSR SICILIA 2007/2013 – Asse 4 “Attuazione dell’approccio LEADER” - misura 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale – Qualità della vita/diversificazione” – PSL “ Eloro” – Avviso di pubblicazione della graduatorie definitive e degli elenchi delle istanze non ammissibili relativi ai bandi delle misure: 312, azioni A, C e D, - ra 313, azioni A e B, 323, azione A.

AVVISO PUBBLICAZIONE GRADUATORIA– MISURA 313 – AZIONE A

GAL METROPOLI EST

Il GAL METROPOLI EST ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 23 del 17.05.2013, il comunicato inerente il PSR SICILIA 2007/2013 – Asse 4 “Attuazione dell’approccio LEADER” - misura 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale – Qualità della vita/diversificazione” – PSL “ Il distretto turistico rurale del Gal Metropoli Est” – Avviso di pubblicazione della graduatoria definitiva nonché delle domande non ricevibili relativi alla fase a bando a seguito di manifestazione d’interesse attivata nell’ambito della Misura 313, Azione A.

AVVISO PUBBLICAZIONI BANDI– MISURA 312 – AZIONE C e D - MISURA 312 AZIONE B – GAL ISOLE DI SICILIA Il GAL ISOLE DI SICILIA ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 1 del 04/01/2013 , il comunicato inerente il PSR SICILIA 2007/2013 – Asse 4 “Attuazione dell’approccio LEADER” - misura 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale – Qualità della vita/diversificazione” – PSL “ Tutela e Valorizzazione del paesaggio rurale, diversificazione dei redditi agricoli e promozione dei prodotti e servizi dello spazio rurale” – Avviso di pubblicazione dei Bandi attivati nell’ambito della misura 312, Azioni C e D (Bando) – Misura 312, Azione B (Bando). Le domande di aiuto, attraverso il sistema informatico SIAN dovranno essere presentate entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana.

CIRCOLARE PROCEDURE ISCRIZIONE SUPERFICI VITATE DO e IGT – 2012/2013 L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.23 del 17.05. 2013 , la circolare 29.04.2013, n.13 inerente la circolare sulle procedure da adottare per l’iscrizione delle superfici vitate alle Denominazioni di Origine ed alla IGT . Campagna 2012/2013. Pagina a cura del Dott. Gambino della S.O.A.T. 74 Alcamo – Trapani Via delle Magnolie, 7 Alcamo 91011 soat.alcamo@regione.sicilia.it Europa & Mediterraneo n. 21 del29/02/12 28/05/13 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 24

Europa & mediterraneo n 21 del 28 05 13  

settimanale dell'Euromed Carrefour Sicilia, antenna d'informazione Europe Direct, sui programmi e bandi dell'UE

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you