Page 1

Aut. Trib. Venezia n. 929 del 18.4.1988 - Iscr. Reg. Naz. Stampa n. 06170 - R.O.C. n. 5276

Spedizione in abbonamento postale 70% - DCB Venezia

anno XX n. 8 - Ottobre 2011 - Distribuzione gratuita

Per ricevere la rivista a casa vostra per un anno (9 numeri) inviate un vaglia postale di € 15,00 con la dicitura “RIMBORSO SPESE POSTALI” intestato a CAORLEMARE Magazine - Via della Triglia, 10 - 30021 CAORLE/Ve

editore Associazione Culturale DOGE STAMPA sede e redazione Via della Triglia, 10 - 30021 CAORLE/Venezia - Tel. 333.2983338 e-mail: redazione@caorlemare.it direttore responsabile Flavio I N E S C H I collaboratori: Daniele B A R B A R O, Donatella B R E N T E L, Mirco G R A N D I N, Matteo G U B I T T A, Jessica G U S S O, Milena R O M A G N O L I, Enrico S A R T O traduzioni: Emma R I M M E L E, Aurora I N E S C H I stampa: P E R U Z Z O I n d u s t r i e G r a f i c h e SpA-Via M.Polo 10/12-Mestrino (Pd) Ai sensi della Legge 675/96, art. 10 questa copia Le viene spedita per conto dell'editore, nei confronti del quale potrà esercitare i diritti di cui all’art. 13 della suddetta Legge

La famosa fiction di Canale 5

“Centovetrine” gira una puntata a Caorle protagonisti di “Centovetrine”, che va in onda ogni giorno su Canale 5, sono stati a Caorle dal 19 al 22 settembre per registrare una puntata della fortunata e popolare fiction italiana, ambientata su uno yacht a Porto Santa Margherita, tra i casoni della laguna e sulla spiaggia di Brussa.

I

- Enrico Sarto a pag. 19

UN SECOLO DI TURISMO I- -100 - - - -anni - - - - -del - - -Petronia ---------

per la vostra pubblicità

(

333 298 33 38

La Scuola “Giovanni XXIII” da ottobre trasferita in Via del Passarin nel complesso degli istituti scolastici. Sempre più studenti da Caorle

L’ALBERGHIERA NEL CUORE DELLA CITTÀ

a pag. 2

E’ STATO UN SETTEMBRE SUPER Caldo - - - - - -straordinario -----------------

a pag. 4

AL VIA LA CAMPAGNA ELETTORALE Per - - - -le- - -amministrative - - - - - - - - - - - - - -del - 2012

a pag. 8

UN VIALE DEGRADATO Protesta - - - - - - - - -in- - -Viale - - - - -S.- -Margherita ---

a pag. 14

MARINA4 CAMPIONE DEL MONDO Oro - - - - ai - - -Mondiali - - - - - - - - di - - -Aquabike ----

a pag. 16

allo scorso settembre la Scuola Alberghiera “Giovanni XXIII” - CIF Lepido Rocco è aperta nel centro di Caorle, in Via del Passarin, nell’edificio che per quasi vent’anni aveva ospitato il Municipio. Una collocazione naturale, nel contesto degli istituti scolastici, completamente ristruttu-

D

rata per ricavare le aule per gli oltre 130 studenti iscritti, ed i laboratori per le specializzazioni, ossia una grande cucina dotata delle attrezzature più efficienti e moderne, la sala da pranzo, il laboratorio bar-cocktail, laboratori di informatica e lingue; oltre alla direzione, segreteria, aula insegnanti, servizi igienici. Per quanto riguarda il convit-

to, una settantina di studenti vengono ospitati all’interno dell’Hotel CattoSuisse; gli altri sono residenti nel territorio e raggiungono la scuola con gli autobus di linea. Al riguardo, va detto che in questi ultimi anni un discreto numero di giovani di Caorle si sono iscritti a questa scuola altamente professionale, che forma operatori della ristorazione e turismo di elevata competenza e formazione pratica. Già numerosi studenti diplomati si sono perfettamente inseriti nel contesto alberghiero e ristorativo di Caorle, quindi la fiducia verso questo istituto professionale è cresciuta in maniera esponenziale. E continuerà a crescere, grazie proprio alla nuova collocazione nel cuore del tessuto sociale ed economico di Caorle, dopo il trasferimento dalla sede di Duna Verde, che l’ha ospitata per oltre un decennio.


2

n. 8 - ottobre 2011

1911-2011: Cento anni fa nasceva l’Albergo Petronia. L’epopea di un paese di pescatori divenuto città del turismo

Il primo secolo di turismo a Caorle C

di Donatella Brentel

aorle celebra i suoi primi 100 anni di Turismo. È come un film a rallentatore, quello che passa nella mente dei cittadini di Caorle: un secolo di turismo in quell’isola che sembrava destinata all’unica risorsa, quella della pesca. Nel 1911 la famiglia Pagan dà vita al primo albergo di Caorle, il Petronia, in onore all’appellativo dato

alla nostra città in tempi romani: Bella Petronia. Ma testimonianze della prima metà del Novecento, tra due guerre mondiali, non ne abbiamo. La seconda metà del secolo scorso è invece fresca nella nostra memoria. “Se noi Caorlotti del terzo millennio torniamo indietro nel tempo e ricordiamo i primi turisti, ci agganciamo al 1950, con i primi affittacamere” – racconta Gaetano Bandolin -. “Significa che in una casa venivano accolti degli ospiti che condividevano i riti e le abitudini di una famiglia

normale. Sembra difficile a credersi ma i primi turisti furono proprio gli stranieri: Austriaci e Tedeschi che pochi anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, arrivavano in auto - o perfino in bicicletta - sulle strade battute che collegavano l’Italia alle due regioni Europee. Ricordiamo fra i pionieri Rothmüller (proprietario dell’Hotel Marco Polo), il quale amava così tanto Caorle che a Vienna, fra i suoi amici, non si pensava ad altro che poter trascorrere le vacanze nella cittadina balneare”. Ancor oggi ci chiediamo come abbiano saputo dei semplici pescatori caorlotti dare accoglienza a quei primi turisti stranieri. Alla base ci sta sempre l’ospitalità e la gentilezza con cui i cittadini si propongono ai loro ospiti. Non servivano tante parole, ma una buona cena di pesce, con del buon vino e tante risate per scordare che si parlavano lingue diverse. Nasce sempre fra gli anni ‘50/60 il primo campeggio a Falconera il D.O.R.C.G. che accoglieva tantissimi Austriaci; è un nuovo modo di fare vacanza, in modo piuttosto “naif” a contatto con la natura. E nascono i primi alberghi, mentre la famiglia Turchetto fonda la “Conchiglia”, luogo di divertimento che diventa l’ “ombelico” di Caorle, alla sera ci si

incontrava per ballare e divertirsi in riva al mare; poi il chiosco Pic-Nic, l’albergo della famiglia Campagner e la STIA (Hotel Marina). Insomma la bella perla dell’Adriatico inizia a prendere il volo facendosi conoscere sempre più come meta turistica. E’ un turismo che arriva dal nord con Austriaci, Tedeschi Bavaresi, quelli che con poche ore di macchina raggiungono il litorale e con 500-600 lire si pagavano la stanza d’albergo. Mentre dalle regioni vicine sopraggiungevano Veneti, Trentini e Friulani, nonché i caorlotti stessi che aerano emigrati in Lombardia e Piemonte per lavoro, e d’estate tornavano come turisti nella città natale. Arrivano gli anni d’oro, il boom economico alle stelle, con un’idea dei fratelli Anzil nasce la “Darsena Marina 4” in Porto Santa Margherita, anche per la necessità di accoglienza delle barche, un grande onore date le origini marinare. E dai primi alloggi che erano delle baracche a Santa Margherita, ci fu un grande salto in avanti con la costruzione dei terramare: edificazione e vendita veloce permettendo un grosso giro di affari. Negli anni ‘70 Caorle si ritrova al 6° posto dei comuni italiani per posti letto, dopo le mete più conosciute: Roma, Rimini, Toscana ecc. A seguire la costruzione dei camping Prà delle Torri, San Francesco, e Duna Fiorita che nasce copiando la località di Porto Rotondo.


3

n. 8 - ottobre 2011

Da qui gli anni d’oro, tanto denaro, divertimento e investimenti da parte dell’entroterra, si apre un mercato lussuoso, si amplia la ristorazione e i pubblici esercizi. Il cambio del Marco e Scellino rendevano alla grande, favorendo l’acquisto di qualsiasi cosa soprattutto nei negozi di moda. “C’era un’unione fra paesani e turisti - ribadisce Bandolin - passavano le giornate insieme: in spiaggia, alle feste, nell’attesa al porto dei pescherecci che tornavano dalla pesca: ogni momento era condiviso; forse è la caratteristica più significativa, il motivo che ancora oggi da decenni tanti turisti tornano a fare va-

canza a Caorle perché si sentono fra amici. Con la rivalutazione ambientale si è aggiunto il valore della laguna, quale strumento ambientale per escursioni e studi didattici, la ciclabile, gli scogli scolpiti, il trenino e tanto, tanto altro, tutto si sta evolvendo a tempo record. Dalle vecchie lenzuola agli ombrelloni in spiaggia per ripararsi dal sole, oggi una spiaggia super organizzata a comparti con stabilimenti confortevoli e moderni, tutto deve essere compatibile con il mercato per rimanere sulla cresta dell’onda. Un’offerta turistica che deve accontentare il cliente più esigente, stare al passo

con l’Europa per non rimanere a terra. L’ultima parola è quella di uno che della sua città ne va fiero, la ama e ne fa vanto nelle sue meravigliose opere, Silvio Marchesan, un artista, un uomo che ha visto la trasformazione della sua città seduto in prima fila. “Certo tutto deve andare avanti, crescere, maturare ed evolversi, ma troppo cemento distoglie il ricordo di una Caorle genuina e tradi-

zionale”. Ed è con tono nostalgico che pensa al vecchio Consorzio Pescherec-

cio: “a Pescaria me manca... è come aver tolto l’anima a Caorle”.

Le immagini in bianco e nero sono tratte dal libro “Caorle - Cinquant’anni di storia in bianco e nero” di Vinicio Donà e Gianni Prevarin

Promossa dalla Famiglia Bertoncello

Festa solenne per il Petronia spegnere le 100 candeline, i A titolari del Ristorante Antico Petronia, Massimiliano e Marco Bertoncello, che hanno festeggiato con solennità e allegria insieme a tutta la cittadinanza. A dare il benvenuto iniziale la Banda musicale cittadina “Marafa Marafon”, per suggellare la posa di un targa commemorativa, presente anche il Sindaco di Portogruaro, Antonio Bertoncello, e poi tanta musica fino a notte. Ad intrattenere durante l’aperitivo i “Rock Box”,

gruppo musicale molto apprezzato per il loro modo insolito di giocare con le note e i ritmi. Davanti al Ristorante Antico Petronia una moltitudine di persone, attorno ai tavolini addobbati con i colori della bandiera italiana, giovani, famiglie, amici, passanti come ad un grande raduno e una mega chiacchierata in piazza. A fare da sfondo scenografico tre auto Fiat 500 con riferimento al tricolore: non poteva essere diversamente essendo ancora nell’anno dei fe-

steggiamenti del 150° dell’Unità d’Italia. Dopo l’aperitivo, una cena di classe, mentre all’esterno ancora musica con il DJ di Radio Bella & Monella, in strada tutti a ballare e divertirsi.

Un momento importante per la città di Caorle, e un’occasione per incontrarsi ripassando il libro dei ricordi di una cittadina nata sulla povertà a oggi un vero e proprio gioiello turistico. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _D.B.


4

n. 8 - ottobre 2011

TURISMO - La stagione balneare si chiude con indicazioni positive

È stato un Settembre super

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _di Flavio Ineschi è chiusa improvvisamente do-

Si menica 18 settembre la stagio-

ne balneare 2011. O almeno quella del turismo di massa, perché grazie alle belle giornate di sole e temperature ancora elevate, perdurate fino ai primi di ottobre, è cominciata la stagione dell’autunno/inverno, incentrata sui week-end e sul cosiddetto pendolarismo domenicale. Un Settembre così non si vedeva da parecchio: un mese di caldo e giornate limpide, mare splendido (ma queste condizioni hanno caratterizzato tutto il periodo da fine aprile, eccezion fatta per un luglio

piuttosto piovoso) che ha prolungato di almeno due settimane le presenze sulle nostre spiagge, richiamando soprattutto Tedeschi e Austriaci, favoriti dalla vicinanza a casa. Fosse arrivato prima il maltempo, gli alberghi avrebbero chiuso con molto anticipo, facendo registrare una pesante contrazione dell’economia turistica di Caorle - la stagione infatti era partita malissimo con un Maggio semivuoto - e che invece chiude a fine Settembre con un dato positivo. Il dato cui ci riferiamo non è certo quello degli arrivi/presenze, che sicuramente avrà un saldo in attivo rispetto al 2010, ma quello dei bilanci di ciascuna azienda, ossia dell’utile di esercizio. Far quadrare i bilanci è in definitiva l’obiettivo delle nostre aziende, per le quali poco significa veder arrivare tanti turisti se poi questi non hanno potere di spesa. Oppure, a poco serve avere tanti clienti in ne-

gozio se poi per vendere bisogna applicare sconti che erodono il margine di guadagno. Insomma, quel che conta è il potere di spesa di questi nostri turisti/clienti, che per tradizione sono famiglie e coppie anziane fidelizzate alla nostra località, e dispongono di redditualità medio/bassa (una giovane coppia di Mestre ci confessava che per venire in vacanza quest’estate si è spinta a chiedere un piccolo prestito alla propria banca...). Però è assolutamente confortante vederli giungere da noi sempre numerosi e positivi; se si considera la crisi economico/finanziaria che continua ad imperversare in tutta l’Europa, possiamo tirare un bel sospiro di sollievo (anche se i venti della crisi continueranno a spirare ancora a lungo). Ed è ancor più incoraggiante vedere il ritorno in massa dei Tedeschi (+ 28% al 30 giugno secondo i dati dell’APT) a conferma del recupero di produttività economica della Germania. Insomma, con un giro di valutazioni “a naso” (dati ufficiali non esistono e non se ne avranno mai) possiamo dire che la stagione 2011 si è chiusa “piuttosto bene”, grazie al meteo favorevole. E inoltre, le belle

giornate di sole, con temperature massime mediamente di 28-30 gradi nelle ore più calde, hanno offerto uno speciale beneficio per i caorlotti che si sono potuti godere un inedito extra-time di spiaggia e splendide passeggiate lungomare. Ed ora, come detto, è cominciata la stagione dei fine-settimana e delle presenze domenicali, che merita altrettanta dignità, sia commerciale, sia nell’ospitalità ricettiva e nella ristorazione locale. Avere negozi, bar e ristoranti aperti, assieme ad almeno una ventina di alberghi, significa garantire una fruibilità della nostra località tutto l’anno. Per esempio, i mercatini enogastonomici, così inflazionati in luglio e agosto, andrebbero invece fatti adesso, e nei mesi di aprile e maggio. Vanno potenziate anche le manifestazioni popolari e sportive. Serve perciò predisporre efficaci motivi di richiamo, sia per l’inverno che per la prossima primavera, e l’Amministrazione comunale deve fare la sua parte, senza l’alibi delle elezioni, perché come ripetiamo da sempre, anche nel turismo “ogni lasciata è perduta”, e quel che è perso non si recupera. Sempre auspicando un bel clima soleggiato anche per il 2012.

Un bilancio positivo per la stagione 2011

iamo giunti ormai all'autunno ed il periodo estivo è solo da poco ultimato grazie anche alla buona sorte che ha voluto regalarci un prolungamento del caldo e del sereno fino alla prima settimana di questo mese. Nonostante l'incerto inizio di stagione che ha compromesso nei risultati maggio e l'inizio di giugno, l'estate si è confermata successiva-

S

mente in positivo nel nostro arenile; poche sono state le giornate rovinate dal brutto tempo anche a dispetto delle non sempre veritiere previsioni. Ricorderemo per sempre un agosto ed un settembre così caldo e frequentato ed una spiaggia animata così a lungo tanto da permettere a molte strutture alberghiere di chiudere con ottime presenze “sul finale”.

Le attività svolte ed organizzate dal Consorzio Arenili hanno avuto come al solito un ottima risposta, ad esempio la campagna di sensibilizzazione ambientale condotta in sinergia con l'Amministrazione comunale ed ASVO ha avuto una straor-

dinaria partecipazione ed ha permesso a moltissimi giovani di apprendere molte informazioni essenziali per un corretto approccio alle tematiche del riciclo e della sostenibilità, tutto questo giocando e quindi divertendosi.


Eventi Culturali IN VENETO E DINTORNI

5

Le principali manifestazioni a Caorle e dintorni

VENEZIA - Casa di Corto Maltese

All’Usl 10 i Corsi per smettere di fumare opo le personali degli artisti D Stelio Fenzo e Federica Nalin, La Casa di Corto Maltese ospita dall’8 al 22 ottobre 2011 una Mostra d’Arte Contemporanea a cura di Daniela Accorsi intitolata “CANALI DELL’ARTE” Inaugurazione sabato 8 ottobre. Info: La Casa di Corto Maltese Cannaregio 5394/B - Rio Terà dei Biri - Venezia - Tel +39 041 5233325 www.lacasadicorto.it info@lacasadicorto.it

iprendono all’Usl 10 i corsi per smettere di fumare. Secondo statistiche nazionali il 60% dei tabagisti si rende conto che il fumo è una vera e propria dipendenza e vorrebbe smettere. Il Servizio per le Dipendenze

R

dell’ULSS10 (Ser.D.) da oltre un decennio attiva dei “Corsi per smettere di fumare” a cui hanno partecipato centinaia di fumatori. Molti di essi hanno ottenuto ottimi risultati, sino all’abbandono del fumo. Dal prossimo 12 ottobre riprendono i corsi con un programma di 9 lezioni, in orario serale: dalle ore 20.30 alle 22.00. La conduzione è affidata alla psicologa Giuseppina Valente che spiegherà i meccanismi attraverso i quali s’instaura la dipendenza dalla nicotina. Nelle varie lezioni parteciperanno inoltre il direttore dell'unità di Cardiologia (presso l’ospedale di San Donà) Loredano Milani, l’otorino laringoiatra Paolo Duprè, il tossicologo Roberto Giusto e il dietista Adriano Marini. Per informazioni o iscrizioni è possibile contattare la Segreteria del Ser.D. (tel. 0421 227743) dal lunedì al venerdì con orario dalle ore 9.00 alle ore 14.00.

“OfficineDuende” - Scuola di TEATRO al Centro RUA di Portogruaro allo scorso 3 ottobre è aperD ta la nuova stagione di attività del Centro di Ricerca Espressiva – RUA a Portogruaro. Durante le prime due settimane sarà possibile provare gratuitamente i corsi di Teatro, Arti Cir-

censi e Danze Afrobrasiliane rivolti a bambini, ragazzi ed adulti. La Scuola di Teatro del Centro RUA intende promuovere e diffondere la ricerca espressiva e l'incontro fra le arti e le discipline performative, mettendo al centro della propria investigazione il corpo e il movimento.

I corsi si articolano nei seguenti giorni e orari: Lunedì ore 16.45: corso di Teatro 4-7 anni (laboratorio di teatro e arti integrate) - ore 17.30: corso di Teatro 8-11 anni - ore 20.00: corso di teatro per adulti Martedì ore 9.30: Danze Afrobrasiliane (corso in attivazione, per info: Laura 3478478393) Mercoledì ore 14.30: corso di Teatro 14-19 anni - ore 18.30: Danze Afrobrasiliane Venerdì ore 17.00: Piccolo Circo 8-14 anni Tutti i corsi si svolgono presso il Centro RUA – Via Fabio Filzi, 5 (laterale di viale Venezia), Portogruaro. Si consigliano abbigliamento comodo e calzini antiscivolo (o piedi nudi) per le prove. Per restare aggiornati sulle iniziative: http://centrorua.blogspot. com oppure centrorua@gmail. com o telefonare al 349 0609437.

NEWS - Premiate due dipendenti che lavorano consecutivamente da 10 anni

PIZZERIA RISTORANTE “AE DO RODE” in Festa

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _di Sonia Gobbato

Pizzeria ristorante “Ae Do Rode”, un locale storico e tradizionalista su tutti i fronti. Storia e contemporaneità si mescolano perfettamente in questa era particolare dove è giusto rimanere aggrappati a molteplici valori ma allo stesso tempo adeguarsi ai cambiamenti. Su una cosa siamo rimasti fermi, l‘attenzione sui nostri collaboratori che con la loro serietà ci aiutano nella buona riuscita del nostro lavoro. A proposito di questo, molti anni fa ci siamo inventati una ricorrenza: il dipendente che compie dieci anni di lavoro consecutivi viene premia-

to con tanto di festa, fiori, pergamena di ringraziamento ed un regalo importante. Nel corso degli anni sono state premiate sedici persone; quest’anno il premio è stato dato a Gobbato Zaida e Catto Antonia, due preziose collaboratrici che per lungo tempo si sono applicate con professionalità e dedizione. Un grazie di cuore a Zaida e Antonia e ci auguriamo che facciano ancora parte della nostra squadra per altrettanti anni. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i nostri collaboratori con l’augurio di una buona stagione. Con stima Marco, Sonia, Ivana.


6

n. 8 - ottobre 2011

AUSER - Si apre il nuovo anno accademico dell’Università Popolare

Riprende l’Università per tutti

Da novembre a marzo i corsi pomeridiani nell’ex Biblioteca di Via dell’Astese “Auser - Sempre L’ Giovani” di Caorle, con nil patrocinio del Comune di Caorle, organizza i corsi dell’Università Popolare, che si svolgeranno presso l’Ex Biblioteca in Via dell’Astese, da Novembre a Marzo. Le lezioni si terranno sempre al pome-

riggio, dalle ore 15.00 alle 18.00 nei giorni di martedì, mercoledì e venerdì. Le materie proposte in questo anno accademico 2011-2012 saranno: Legge, Finanza, Chirurgia, Cardiologia, Letteratura italiana, Letteratura inglese, Psicologia, Sto-

Elicon

ria dell’arte, Storia e cultura di Caorle, Biologia marina, Storia delle religioni, Canto, Alimentazione e Storia dell’alimentazione, Lingua inglese e spagnola, Infortunistica, Astronomia, Sessuologia, Vittimologia, Informatica, Scienze ambientali, Erboristeria, Cinematografia, Filosofia, Enologia, Tutela ambientale, Mercato equo-solidale, ed altre. Insomma, un panorama estremamente ampio di discipline, perfettamente aderenti al desiderio di conoscenza scientifica e umanistica da un s.r.l. lato, e dall’altro al

ela borazione informazioni contabili

V ia Mado nn a dell’An gelo ,12

30021 CAORLE (Ve)

Tel 0421/83500-81212 Fax 0421/218273

bisogno di acquisire sempre nuove competenze richieste dalla società moderna, sempre in evoluzione. E questo per rimanere “Sempre Giovani”, con lo sport e con la conoscenza. Venerdì 4 Novembre, alle ore 15.00 presso la sala superiore del Centro Civico in Piazza Vescovado, verrà inaugurato l’Anno accademico 2011-2012 con la prolusione del presidente dell’Auser Giovanni Carrer e gli interventi dell’Assessore alla cultura e di Daniela De Marchi, responsabile della Biblioteca Civica di Caorle. L’invito è aperto a tutta la cittadinanza.

Trasferta della “Marafa Marafon”

La Banda in Austria concertistica della Banda musicale cittadina “Marafa Marafon”. Dopo le esibizioni nelle città artistiche italiane, quest’anno la trasferta è avvenuta all’estero, in Austria, nella regione Stiria, i

ca ha organizzato una sfilata di Bande austriache per le vie del centro e un concerto, nella Stadthalle con le bande partecipanti: Bergkapelle Oberdorf Bärnbach, Marktmusikkapelle Spielberg, Werkskapelle Borckenstein Neudau e infine, ospite d’onore, la

giorni 8 e 9 ottobre. La “Marafa Marafon”, composta da una cinquantina di musicisti, con familiari e amici al seguito, trasportata dai pullman “Gabbiano Tours” di Luciano Dal Rovere (anch’egli musicista della banda) ha fatto tappa a Bärnbach, per partecipare alla celebrazione degli ottant’anni di attività dell’Orchestra locale. Per l’occasione, la località austria-

Banda di Caorle. Si completa così una stagione di grande successo, che ha visto la Banda musicale esibirsi per la nostra città nei momenti ufficiali istituzionali e soprattutto nelle esibizioni orchestrali, dal concerto per l’Anno nuovo dello scorso 19 febbraio, fino ai concerti d’estate nel centro storico e nelle frazioni. In attesa del Concerto per il 2012.

conclude con la Si trasferta d’autunno la stagione


n. 8 - ottobre 2011

7

Il mercato ittico comunale all’entrata della città costa già 1.250.000 euro

I lavori per la nuova Pescheria S

ono ripresi dopo la pausa estiva i lavori di costruzione nel sito in cui sorgerà il nuovo mercato ittico comunale, all’ingresso del centro cittadino. Dopo l’escavo dei due piani sotterranei per i parcheggi (con le notevoli preoccupazioni dei residenti negli edifici limitrofi), ora sono in via di realizzazione le strutture in cemento armato dei due piani fuori terra dove si ricaveranno, oltre al mercato ittico, anche uffici, appartamenti e pubblici esercizi. Saranno realizzati, in definitiva, 3.900 metri cubi per la Pescheria e 3.800 metri cubi ad uso privato. Il costo per il Comune di Caorle am-

monta a 1 milione e 250 mila euro. Una cifra notevole, se si considera che nel programma Piruea il mercato ittico avrebbe dovuto essere “regalato” dall’impresa che sta realizzando i lavori nei due ambiti dell’ ex Consorzio Peschereccio. A questi si dovranno poi aggiungere i costi di trasferimento dall’attuale sede di Sansonessa. Il tutto per realizzare un mercato il quale, stante l’attuale crisi della pesca locale, lavorerà ben poco. In realtà, servono nuove idee e nuove strategie sia per la tutela e la riproduzione delle specie in Alto Adriatico, sia per una migliore e più remunerativa

E n t r a t a pe r i c o l o s a e d e gr a d a t a

Da più di un anno si trova in condizioni degradate il tratto di Strada Nuova che immette al Centro storico. La carreggiata è divelta in diversi punti e in stato di trascuratezza. Le paratie del cantiere inoltre nascondono la visuale oltre la curva alle auto in entrata; in particolare, il lungo attraversamento pedonale dalla “testada” del Rio alle aiuole della piazza è pericoloso, specialmente la sera a causa della quasi inesistente illuminazione.

strategia di mercato, perché di questo passo, rimarrà ben poco pesce da vendere, e sempre meno pescherecci in attività. Nel frattempo, è prossimo al completamento il nuovo edificio di appartamenti, uffici e negozi, sul lato sud di Fondamenta della Pescheria, in luogo dell’ex Consorzio Peschereccio.

INDICI POSITIVI PER LA STAGIONE 2011 Va favorita e incentiva la stagionalità allungata

N

on è semplice fare una prima analisi sull'andamento della stagione turistica se si considera la mancanza dei dati statistici aggiornati e puntuali. Restano però l'esperienza diretta degli operatori e i sondaggi a campione dell'Associazione Albergatori di Caorle per aiutare a capire come sta effettivamente andando il mercato. I segnali sono sicuramente positivi anche se presentano dei punti discordanti, evidenziando situazioni di netto recupero rispetto agli anni scorsi e, al contrario, il perdurare della crisi che ha colpito anche i consumi turistici. L'andamento delle presenze turistiche presenta quindi una marcata tendenza a selezionare l'offerta ricettiva privilegiando le realtà dove affianco a ristrutturazioni si trovano gestioni concretamente votate alla cultura dell'ospitalità. Non basta quindi una bella camera a garantire l'afflusso del pubblico. E' soprattutto necessaria una qualità diffusa di tutti i servizi di ospitalità affinché una vacanza

possa veramente essere desiderabile. Andare in ferie significa, da sempre, andare in cerca di un'emozione di viaggio che solamente una concreta cultura dell'ospitalità può generare. Per accogliere i nostri ospiti sono sicuramente necessari alberghi nuovi ma servono soprattutto nuovi albergatori e nuovi operatori turistici che siano sensibili a tutte quelle attenzioni che normalmente vorremmo fossero dedicate a noi stessi. Sicuramente la viabilità potrebbe essere migliore, Caorle potrebbe essere più verde, ci potrebbero essere meno condomini e meno speculazione edilizia ma, allo stesso modo, ci potrebbe e ci dovrebbe essere più professionalità da parte di chi fa ospitalità, soprattutto in periodi di incertezza generale come quelli che stiamo vivendo in questi anni. Caorle può vivere di turismo per un periodo molto più lungo di quello normalmente riservato alla sola stagione balneare ma è assolutamente necessaria la concreta volontà da parte di tutti per-

ché questo avvenga. Attività commerciali, pubblici esercizi e hotel devono garantire i servizi loro tipici per un periodo che vada ben oltre l'ombrellone da spiaggia Allo stesso modo un diverso atteggiamento fiscale o, meglio ancora, un sistema incentivante la stagionalità allungata dovrebbero essere una delle priorità della pubblica amministrazione. Difficile, diversamente, inventare eventi scollegati dal concreto agire delle aziende che si trovano ad operare in condizione di perdita per diversi periodi dell'anno. Un sforzo comune di tutti operatori diviene un imperativo per rilanciare un settore che abbisogna di periodi di lavoro molto più lunghi degli attuali che riassorbire i crescenti costi di produzione del settore e che purtroppo continua a essere obbiettivo di sempre nuovi e odiosi balzelli fiscali. Forse siamo convinti che la tassa di soggiorno invoglierebbe chi vuol venire a Caorle per un fine settimana nel mese di ottobre ?


8

n. 8 - ottobre 2011

POLITICA - L’anno prossimo le elezioni per il Comune

Al via la campagna elettorale ella primavera del 2012, Nne aprile presumibilmente tra fie metà maggio, gli elettori di Caorle saranno chiamati alle urne per il rinnovo dell’Amministrazione comunale. Da diverso tempo si respira aria di campagna elettorale; quanto meno dallo scorso febbraio, allorché il Sindaco in carica, Marco Sarto, suscitando molto clamore, annunciò le proprie dimissioni, poi ritirate. Da quel momento è di

Incontro tra esponenti della politica locale al Ristorante Postier

Un “Cenacolo” per amministrare Caorle “Cenacolo” tra una l’etica amministrativa per la e aperto a tutti, che si pone come tavolo di discussione Un ventina di persone nostra città. Comune denominatore sui problemi principali che che hanno partecipato attivamente alle vicende politiche della nostra città nelle ultime decadi è stato promosso lo scorso 7 ottobre presso il Ristorante Postier di Porto Santa Margherita. L’iniziativa ha voluto mettere intorno ad un tavolo persone che già hanno avuto competenze politico-amministrative in ambito locale, al fine di trarre delle indicazioni per un rilancio della cultura politica e del-

tra tutti i presenti, la percezione che la politica amministrativa di Caorle si sia drasticamente staccata dal contesto della pubblica dialettica per richiudersi nel palazzo, e che lo scambio di opinioni e idee tra cittadini e amministratori sia un valore imprescindibile. Pertanto, è stato indetto in primis da Giovanni Carrer e Renzo Cristofoli - questo “Cenacolo” by-partisan

riguardano i cittadini e sulle ipotesi di soluzione. Ma soprattutto, il richiamo ai valori etici e al rilancio di una cultura politica in coloro che saranno i prossimi amministratori della nostra città, alle elezioni del 2012, perché siano persone in grado di ascoltare e considerare un valore la pluralità di idee e la complessità delle nostra società caorlotta e delle sue frazioni.

fatto iniziato il percorso di avvicinamento alla tornata elettorale, che si è interrotto per ovvie ragioni durante la stagione turistica, ma sta riprendendo con vigore in queste settimane. Da un lato i tradizionali gruppi politicamente caratterizzati e da sempre protagonisti nella gestione della rex publica, dall’altro i cittadini, che si interrogano su quali schieramenti si presenteranno nell’agone elettorale e chi proporranno per la carica di Sindaco della città. Di certezze, al momento, non ve ne sono, se non quella che l’attuale gruppo di maggioranza non potrà ricandidare a Sindaco Marco Sarto, stante il fatto che ha compiuto due mandati e, ai sensi di legge, non è rieleggibile per un terzo mandato consecutivo. E già circolano diverse ipotesi di liste e nomi, sia in ragione delle appartenenze politiche di destra, di sinistra e di centro, sia in alleanze civiche trasversali. Ma è davvero presto per poter fare nomi e cognomi: tutto si giocherà sull’effetto sorpresa e specialmente i candidati a Sindaco saran-

no resi noti probabilmente al rush finale. Intanto, registriamo l’indizione dei primi tavoli di concertazione per formare alleanze e programmi (vedi anche l’articolo in questa pagina). Non mancano le azioni di proposta e divulgazione capillare, come il questionario che la Lega Nord sta distribuendo alla popolazione perché vengano indicate le problematiche più sentite dai cittadini su diversi temi, come il dialogo tra cittadini e amministrazione pubblica, i problema giovani, il lavoro dipendente e l’imprenditoria, gli extracomunitari, l’assistenza, lo sport, ecc. Si preannunciano settimane di discussioni e opinioni, nei bar e nelle piazze, sotto i gazebi, con un certo pathos da “tifo calcistico”.


9

n. 8 - ottobre 2011

Per metterle “in sicurezza” vengono solo abbassati i limiti di velocità

Quando le strade sono “assassine” _ _ _ _ _di_ _Flavio _ _ _ _Ineschi _____

on sono le strade ad esse“N re causa di incidenti e lutti, ma l’imperizia o irresponsabilità di certi automobilisti che le percorrono”. Questa la convinzione di chi ha la responsabilità politica e tecnica sulla manutenzione delle infrastrutture stradali del Veneto orientale. Vero, ma solo in parte. E’ vero che sulle nostre strade - vecchie, sconnesse e contorte - viaggiano anche auto condotte da persone inesperte, da molti stranieri specialmente d’estate, da persone che potrebbero trovarsi in stato di inabilità o, peggio, di alterazione. Ma questo vale per tutta Italia, anzi per tutta Europa. In realtà le strade diventano assassine quando le condizioni meteorologiche le trasformano in piste da incubo...! Vorrei vedere gli assessori provinciali e regionali del Veneto, i loro dirigenti e funzionari, percorrere di sera, col buio e la nebbia, le nostre strade... Sembra conducano all’inferno dantesco: non linee bianche verniciate di fresco, non un paracarro catarifrangente che indichi il ciglio della strada, tanto meno occhi-digatto luminosi che guidino il percorso con sicurezza soprattutto nelle curve. Di guard-rail, poi, solo qualche tratto. E pensare che proprio i guardrail, dove sono stati installati - a protezione da possibili e devastanti impatti con i grossi platani

che “sostengono” i sedimi stradali tracciati su terreni ex paludosi e torbosi, ma costituiscono l’autentico incubo delle nostre strade hanno drasticamente diminuito gli incidenti mortali: si veda la tratta tra Marango e Sindacale, un tempo considerata “strada della morte” e oggi pericolosa non più delle altre. Ma dove mancano, lì l’inciden-

te è sempre devastante, con morti e lutti insanabili (vedi le curve tra Sindacale e Lugugnana, vedi il tratto sul Canale Revedoli a Torre di Fine, vedi Stradone Franchetti tra San Gaetano e Marango, vedi la Provinciale 94 tra Ca’ Corniani e Valle Tagli). E in questi tratti, anziché porre rimedio con i minimi interventi strutturali necessari a mettere le strade in stato di sicurezza, gli enti competenti hanno semplicemente abbassato il limiti di velocità a 70 km orari. Complimenti ! Ma non è così che si risolvono i problemi della viabilità interna. E fa anche rabbia pensare che le strade che attraversano il comune di Caorle, sono le più degradate di tutta la provincia di Venezia; in ben altre condizioni sono tenute le strade che servono Jesolo e Bibione... Ma in generale, l’intera provincia di Venezia ha strade ben più scadenti in fatto di mantenimento e messa in sicurezza con adeguata segnaletica rispetto alle provincie di Treviso, di Pordenone, di Udine e di Padova. ... Vede-

re per credere ! Ora ci avviciniamo alle giornate di fine ottobre e novembre, che portano buio presto, piogge, nebbie, foschie dense. Già due anni fa, da queste pagine, scrivevamo le stesse identiche cose: le nostre strade versano come ogni anno in condizioni pietose, perché le poche linee della segnaletica orizzontale sono state rinfrescate in giugno, per fare bella figura con l’arrivo dei turisti... ma per noi Caorlotti? Arrangiarsi! Ed ecco che gli incidenti diventano sempre più frequenti e devastanti, certamente colpa della velocità, della distrazione, dell’assunzione di alcol e droghe, ecc. ecc. Ma rimedi ce ne sono fin che si vuole: i lunghi rettilinei, come quello delle provinciale n. 54 tra Ponte Capitello e Caorle, dove poche settimane fa hanno perso la vita i due coniugi Lucia e Raimondo Ruzza, andrebbero interrotti con la posa di rotatorie, che obbligano a rallentare: ne servirebbe una sul curvone all’incrocio con la provinciale 94 di Valle Tagli, ed un’altra starebbe bene anche in prossimità dell’idrovora sul Canale Brian. Un’altra rotatoria sarebbe auspicabile all’entrata di Porto Santa Margherita su Via Diaz per le stesse ragioni, ma anche per dare dignità al secondo ingresso della località turistica. Insomma, se si lasciano al degrado le strade del territorio di Caorle, si commette un atto di grave irresponsabilità.

Linee bianche quasi invisibili, paracarri inesistenti, occhi-di-gatto ...sconosciuti. Guard-rail ? Niente. Illuminazione? Nemmeno.

Così è ridotta la gran parte delle strade extra-urbane in comune di Caorle.


10

n. 8 - ottobre 2011

Con la novità della sfilata dei carri mascherati in notturna il 18 Febbraio

Bakà prepara già il Carnevale Associazione Bakà anL’ nuncia l’edizione 2012 di “Caorle in Maschera” un evento ormai diventato una tradizione per il nostro paese. Tutti i volontari stanno già lavorando per offrire il meglio del divertimento, dello svago e della musica rigorosamente dal vivo e non mancheranno le novità. Si comincia mercoledì 8 febbraio con la Festa dell’Anziano promossa dal Centro Pertini. Giovedì 9 febbraio teatro; il 10 febbraio cucina aperta dalle 18.30 e in serata musica dal vivo. Sabato 11 febbraio cucina aperta dalle 18.30 e alle 21.30 grande concerto con gli immancabili Toys- Planet Queen. Domenica 12 febbraio cucina aperta anche a mezzogiorno; alle 15.00 inizio del Carnevale per i Bambini con musica e animazione, alle 19.00 l’esibizione di danza dell’associazione classica G.i.a.d.a” .Venerdì 17 febbraio in collaborazione con il gruppo Vasco fan club di

A

Caorle il concerto dei “Diapason”. Sabato 18 febbraio grande novità con la Sfilata dei carri mascherati in notturna, con partenza alle 17.30 dal capannone sito in piazza mercato. Sabato 19 febbraio cucina

aperta e musica dal vivo. Domenica 20 febbraio cucina aperta anche a mezzogiorno; alle 15.00 inizio del carnevale per bambini con musica e animazione, alle 19.00 l’esibizione dell’associazione Balletto Italiano; in serata live music con Igor Amadio.

Martedì 21 febbraio partenza alle 14.30 con la Sfilata dei carri mascherati (in caso di mal tempo verrà rinviata a sabato 25 sempre alle 14.30) e per tutto il pomeriggio grande festa con live music fino a tarda notte per chi vuole scatenarsi, naturalmente tutti in maschera! E gran finale con l’estrazione della lotteria. La manifestazione si svolgerà in una tenda struttura riscaldata con bar sempre aperto, pesca il tappo, luna park e molto altro ; tutto il ricavato andrà al gruppo Shalom onlus di Caorle Tutti comprendono quanto lavoro ci sia dietro a tutto questo e per i volontari è sempre più gravoso. Si chiede quindi a tutti i nostri concittadini e non solo, dato anche il momento difficile per tutti, di aiutare economicamente con offerte o in cambio di sponsor sul volantino che verrà predisposto per la manifestazione, o in qualsiasi modo. Per informazioni e donazioni www.associazioneba_ _ _ _ _Mirka Donà ka.org

E’ PARTITA LA CACCIA ...ALL’EVASORE FISCALE lbergatori, ristoratori, commercianti, tutti nel mirino dello Stato. Sono questi i principali colpevoli per lo Stato e per l’opinione pubblica dell’enorme sommerso (circa 250 miliardi di euro in tutta Italia) sul quale non si pagano le tasse. La stessa “ campagna pubblicitaria” in onda sulle principali tv nazionali che mostra tra i parassiti dello Stato un losco figuro preso da chissà quale patria galera e invita a farsi rilasciare scontrini e ricevute fiscali, viene da tutti interpretata come una chiara indicazione su chi realmente sia il grande evasore fiscale: il settore del terziario dove non si battono mai gli scontrini! Ora ciò non significa che la nostra Associazione voglia difendere chi evade il fisco cercando attenuanti su un comportamento dettato principalmente da un prelievo fiscale che si è ormai attestato al 52,4% e che non consente alle imprese di rimanere in piedi, e tantomeno di essere competitive sul mercato o di programmare investi-

menti per la propria crescita aziendale. L’evasione fiscale è un fenomeno da combattere, lo sappiamo benissimo. Ciò che però non ci sta bene è che si voglia fare di tutta l’erba un fascio e che si punti il dito solo sulle nostre microimprese che non battono uno scontrino di qualche euro e non si voglia andare a vedere chi elude milioni di euro e che magari riesce anche a “ripulirli” grazie allo scudo fiscale. Ben vengano quindi i finanzieri fuori dalla porta delle nostre attività per fermare e verificare se i nostri clienti escono con lo scontrino o con la ricevuta in mano; ci auguriamo però che con la stessa solerzia si controllino ad esempio tutte quelle grandi società che da anni, grazie ad artifici di bilancio, chiudono sempre senza un euro di guadagno. Quando si parla di evasione fiscale non si può perciò colpevolizzare una categoria rispetto ad un'altra. Non si può e non si deve pensare che accanto a chi evade non ci sia mai anche chi le tasse le paga tutte. E non si può pensare che tale fenomeno sia eguale in tutta Italia perché è doveroso fare anche un

distinguo da Regione a Regione. Leggendo infatti uno studio di Unioncamere in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate si può evincere ad esempio che nel Veneto non viene dichiarata una percentuale del volume di affari pari al 19,2% che sale in Toscana al 42,3% e trova il proprio picco in Calabria con il 83%. Ribadiamo ancora una volta però che dobbiamo tutti impegnarci per eliminare il fenomeno evasivo perché è inaccettabile ed è una frode all’intera collettività. Ma questo va fatto portando un vero cambiamento culturale che riporti al centro il lavoro, la fedeltà fiscale e il senso di responsabilità degli imprenditori. A questo si dovrà aggiungere una vera riforma fiscale che rappresenti il passaggio fondamentale per ricostruire un patto di fiducia fra lo Stato e i cittadini. Pensare che questo profondo cambiamento possa passare esclusivamente attraverso inasprimento dei controlli ci porta fuoristrada, anche perché tali controlli dovrebbero essere finalizzati per rendere credibili le regole fiscali e non per diventare solo degli strumenti per reperire maggiori risorse atte a riempire i buchi del bilancio dello Stato (che di tagli invece ai propri sprechi non ne vuole fare).

30021 CAORLE (VE) – Via del Leone, 12 – Telefono e Fax 0421.81712 – e.mail : consorziocasa@confcom.it


CITTÀ &CITTA DINI

n. 8 - ottobre 2011

Nella laguna dei pescatori e dei gabbiani Opera narrativa di Mario Rossetti uno spaccato di poesia e cultura caorÈ lotta l’ultima opera letteraria che Mario Rossetti “Musigna” ha dato in proprio alle stampe: “Storia lagunare di un gabbiano e di un pescatore”. Un racconto intimo e intenso, in buona parte autobiografico, che dipinge scenari noti e cari ai pescatori di Caorle, in particolare a coloro che hanno vissuto in prima persona la laguna e il casòn. La storia si articola sulle emozioni, semplici ma profonde, suscitate dall’incontro di un pescatore ed un pulcino di gabbiano ferito ad un’ala: tra i due si instaura un legame di reciproca assistenza emozionale, che suscita temi di libertà, di immensità dei paesaggi marini, delle radici della cultura di laguna, arricchita nel libro da tavole illustrate e immagini d’epoca di forte suggestione. “Dentro il pianto che seguiva il solco delle mie rughe sfogavo l’intimo compiacimento di aver restituito al paesaggio la pennellata di quel movimento armonioso nella sua forza e nella sua rinnovata condizione di incertezza”. Il tutto intercalato dalle strofe che ne scandiscono tempi e luoghi della sua arte eclettica (pescatore, poeta, scrittore, pittore, e perfino pranoterapeuta) fin dai tempi della prima raccolta “Gabbiano solitario”. Del Mario Rossetti pittore va inoltre segnalata la partecipazione alla collettiva di 12 artisti veneti tenutasi a Forte Marghera fino al 10 settembre, nel programma “Contaminazioni” che presentava oltre 100 opere realizzate con svariate tecniche artistiche, sulla traccia di “Illuminazioni” della 54ª Biennale d’Arte di Venezia. _ _ _ _ _ _ _F.I.

“Il portasigarette d’argento” Libro storico di Emanuele Dalla Bella arà presentato al pubblico sabato 15 otS tobre prossimo alle ore 17.30 nella sala parrocchiale “Giovanni XXIII”, a cura di Gianni Prevarin, l’ultimo romanzo storico di Vittorio Emanuele Dalla Bella. Appassionato narratore di fatti storici accaduti nella seconda guerra mondiale, in particolare legati all’epopea dei sottomarini italiani, Dalla Bella racconta in questo libro la vicenda umana di due comandanti di marina, uno italiano e l’altro inglese, che da alleati e amici, in mari giapponesi e asiatici si sono ritrovati avversari a seguito dei mutamenti dello scenario bellico. Una storia emblematica, coinvolgente e triste, che Dalla Bella racconta con minuzia di particolari e documenti autentici.

11


12

n. 8 - ottobre 2011

Il sussidio per chi non ha lavoro tutto l’anno

Disoccupato/a ! Che fare ? _ _ _ _ _ _di Matteo Gubitta

finita la stagione e Èhanno quasi tutte le attività chiuso. Per molti caorlotti che non hanno un altro lavoro incomincia un lungo periodo di disoccupazione. Per coloro che hanno lavorato regolarmente e hanno pagato i contributi all'INPS c'è la possibilità di richiedere l'indennità di disoccupazione , purché l'estinzione del rapporto di lavoro non sia attribuibile alla volontà del lavoratore stesso. Quindi, non può percepire l'indennità chi si è dimesso ma solo chi è stato licenziato. L'indennità è riconosciuta quando si perde l'attività principale da cui si ricava il reddito maggiore, pertanto è permesso avere un piccolo lavoro a chiamata durante il periodo di disoccupazione. Cessa quando si viene avviati dalle agenzie di lavoro ad una nuova attività. Esistono diverse forme di indennità di disoccupazione, le due forme più comuni per i lavoratori stagionali sono l'indennità “ordinaria con requisiti ridotti” e, per chi ha lavorato per periodi più lunghi, l'indennità “ordinaria”. L'indennità di disoccupazione “ordinaria con requisiti ridotti” spetta a chi ha svolto almeno 78 giorni di lavoro subordinato nell'anno solare

precedente a quello in cui effettua la domanda e abbia almeno un contributo versato nell'anno precedente a quello per cui è stata presentata la domanda. Non spetta agli extracomunitari con permesso di soggiorno stagionale. La domanda va fatta entro il 31 marzo di ogni anno. L'indennità viene calcolata

L'indennità ordinaria, invece, spetta a chi ha: almeno 52 settimane di contribuzione nei due anni che precedono la data di cessazione del lavoro e almeno 2 anni di assicurazione per la disoccupazione involontaria. Corrisponde al 60% della retribuzione percepita nei tre mesi precedenti la fine del rapporto di lavoro per

Troppi giovani senza lavoro Allarme dalla Confartigianato di Venezia a disoccupazione giovaLprovincia nile allarma anche in di Venezia. Secondo i dati forniti dalla Confartigianato provinciale, il 28% dei giovani sotto i 25 anni non ha lavoro. Quello veneziano è il dato peggiore tra tutte le province venete (per il resto si va dall’11,4% di Belluno al 20,5% di Vicenza), a fronte di una media regionale del 19,1%. La situazione migliora per gli under 35 (24-35 anni), che

sul totale dei periodi di disoccupazione verificatisi nel 2010. È il 35% della retribuzione di riferimento per i primi 120 giorni e il 40% per i successivi (i massimali mensili sono rispettivamente 906,80 euro e 1.089,89 euro). Da ricordare che l'indennità non viene corrisposta per il periodo in cui il disoccupato espatria in Paesi non membri dell'Unione Europea per futili motivi.

fa registrare un tasso di disoccupazione nel territorio pari al 7,4% (alle spalle Treviso, che segna un 7,9% e Padova che si assesta all’8,7%); un dato, in linea con la media regionale del 7,2%, in ogni caso negativo. Secondo Confartigianato, l’apprendistato è per il momento il modo più veloce e sicuro, quasi l’unico strumento per favorire l’ingresso dei giovani in quelle aziende che stanno con caparbietà cercando di superare la crisi.

i primi 6 mesi di disoccupazione, al 50% per il settimo e ottavo mese e al 40% per i mesi successivi. Dura al massimo 8 mesi per chi ha meno di 50 anni e fino a 12 mesi per chi ha più di 50 anni. La domanda va presentata entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. Regole particolari valgono per i lavoratori extracomunitari. Per approfondimenti rivolgersi all'INPS o ai sindacati dei lavoratori.

“Lepanto 1571”: nasce una nuova associazione culturale

Per ricordare i valori culturali e artistici della Serenissima e la storia di Caorle epanto1571” è il nome di una nuova associa“L zione culturale nata in Caorle (VE). Gli scopi di questa associazione sono quelli di far conoscere e divulgare la storia del Veneto a partire dalla Serenissima Repubblica con la sua organizzazione sociale e i suoi valori culturali e artistici. Svolgerà attività informative, formative con visite a monumenti e mostre artistiche come testimonianza della nostra storia passata, con particolare attenzione degli aspetti storici, culturali

e sociali di Caorle, "la Bella Petronia". “Lepanto 1571” ricorda la vittoria della flotta veneziana, unita ad altre forze che si aggregarono per respingere il dilagare dell’impero Ottomano nell’Occidente. “Un ritorno alle tradizioni, vuol dire un ritorno al rispetto di quello che i nostri avi ci hanno tramandato afferma la presidente Mariateresa Corazza. Valutare Lepanto significa donare un senso di liberazione provato e non tanto per la scomparsa di un pericolo, ma per la ri-

affermazione dei nostri ideali”. L'associazione è aperta a tutti; coloro che sono fin d'ora interessati possono rivolgersi al seguente recapito: email: lepantocaorle@ gmail.com - cell.: 3453421204 Mariateresa Corazza - cell.: 348-0342599 Luciano Gusso.


13

n. 8 - ottobre 2011

Centinaia di partecipanti da tutto il Triveneto. Sfilata nel centro

Raduno delle Vespa e Fiat 500 ettembre ci ha riportato l’appuntamento con le Vespe! Si è tenuto infatti il 25 settembre a Caorle il “4° Vespa Incontro città di Caorle” con il patrocinio del Comune di Caorle e la partecipazione dell’associazione culturale Bakà, Pighi Brothers Production, Vespa Club d’Italia, Fun Club Vasco di Caorle ed il

S

gruppo organizzante “Vespe di Mare” di Caorle. Numerosi quest’anno sono stati i partecipanti, sui 480 che si sono dati appuntamento nel piazzale Bafile in mattinata per l’iscrizione e la colazione, per poi partire alle 11 per un lungo giro di 35 km nelle nostre campagne fino a San Gaetano facendo una sosta alla

Cantina Scala e via verso Ottava Presa, La Salute, tornando per Ca’ Cottoni per poi premiarsi con un pranzo di pesce nel capannone al Brian. Come gadget una maglietta o una bottiglia di vino con compreso anche biglietto della lotteria. Quest’anno hanno partecipato molti club tra cui quelli di Pordenone, Porcia, Treviso, Montegrappa, Montebelluna, Pederobba, Vicenza, Padova e Mestre. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _Jessica Gusso

Cena per giornalisti con i cuochi dell’Hotel Sara

ercoledì 28 settembre si è tenuta all’Hotel Sara una cena per rendere omaggio ai cuoM chi che negli ultimi anni hanno regalato la loro

arte culinaria ai fortunati clienti dell’albergo. Gli chef in questione sono i due odierni, Fabio Cattapan e Massimiliano Trento insieme ai colleghi che li hanno preceduti: Mara Muños, Daniele Fantinato, Massimiliano Bernardi, Fabrizio e Andrea Guizzo. In loro onore è stato offerto ai numerosi ospiti di Giuseppe Gusso, un elaborato menù a base

di pesce, innaffiato da tanti vini quante erano le portate, scelti con esperienza dal padrone di casa, sommelier. La serata, seguita da Tele Venezia, ha visto tra gli invitati Domenico Basso, direttore di Antenna 3, Fabrizio Stelluto e Beppe Gioia, direttore della redazione regionale di Rai 3, che ha preso la parola per ringraziare il signor Gusso per l’ottima miscela di ospitalità e buona cucina. - J.G.

LA SCUOLA è … APERTA!

NE WS - Lepido Rocco - Scuola Alberghiera “Giovanni XXIII” - CAORLE Inaugurazione ufficiale il 19 Novembre

C LA APERTA”del CFP GIOVANome ogni anno l’iniziativa SCUO-

NI XXIII propone le date in cui le famiglie ed i ragazzi delle scuole medie potranno visitare gli spazi della scuola, conoscere il funzionamento del centro, l’offerta formativa ed i servizi offerti agli alunni, tutte informazioni utili per poter effettuare la scelta migliore al proseguimento degli studi. Le date saranno: 3 e 17 Dicembre 2011 e 14 e 21 Gennaio 2012 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 in Via del Passarin, 15 – CAORLE, la Direzione rimane comunque disponibile a ricevere su appuntamento in altre date da concordare. La scuola in quest’anno scolastico ha incrementato il numero delle iscri-

zioni in modo considerevole: è stata infatti avviata una classe in più nelle prime ed il numero degli allievi di Caorle ed Eraclea negli ultimi 4 anni è passato da 0 a 16 iscritti; 24 provengono da S. Donà - Jesolo, e 20 allievi da Portogruaro – Concordia. Parliamo quindi di 60 pendolari e 74 allievi in convitto. “Il territorio sta rispondendo molto bene alla nostra offerta formativa – spiega la Direttrice Valentina Bellacima - il nostro obbiettivo è quello di crescere sì numericamente, ma senza mai perdere di vista il primario obbiettivo che è quello della qualità nella formazione professionale. Solo in questo modo l’accompagnamento e l’inserimento lavorativo

Corsi di Formazione Iniziale Area Giovani approvati con DDR 765 del 28/07/10, DDR 483 del 19/05/10 e DDR 484 del 19/05/10

diventeranno un fluido passaggio tra scuola e mondo del lavoro”. Oltre alla formazione iniziale il Centro propone Corsi per adulti di cucina, analisi sensoriale dei vini, lingue straniere di primo e secondo livello. Per informazioni rivolgersi alla segreteria tel. 0421.299269.

SCUOLA ALBERGHIERA “Giovanni XXIII” Via del Passarin, 15 30021 CAORLE (VE) tel e fax 0421.299269 e-mail:capalg@tin.it

L’Associazione Lepido Rocco nella persona del Direttore Visentin Alberto e il CFP “Giovanni XXIII” nella persona della Direttrice Bellacima Valentina, sono orgogliosi e onorati di invitare tutta la cittadinanza di Caorle alla cerimonia di INAUGURAZIONE che si terrà il giorno 19 Novembre alle ore 11.00.


14

n. 8 - ottobre 2011

La protesta di commercianti ed esercenti di Viale Santa Margherita

«Il nostro viale è degradato» Si

sentono abbandonati, delusi ed arrabbiati, una cinquantina tra commercianti, esercenti e residenti di Viale Santa Margherita, che hanno sottoscritto una petizione inviata all’Amministrazione comunale con la quale vengono espresse precise richieste per fermare il degrado in cui versa ormai da anni la principale arteria commerciale della zona di Ponente, nella quale d’estate vige l’isola pedonale serale. In particolare, la petizione è stata inoltrata per richiedere l’estensione, dal 2012, dell’isola pedonale serale estiva fino al 15 settembre. Una seconda lettera lamenta lo stato di degrado in cui versa la carreggiata. Ma l’elenco delle manchevolezze è lungo e impietoso: “ si lamenta lo stato di abbandono di parti delle aiuole spartitraffico, negli spazi in cui è assente la siepe, lasciati incolti ed in alcuni casi diventati ricettacolo di rifiuti vari. Cosa di-

versa sarebbe, per il decoro della via, abbellire detti spazi con piantumazioni floreali, sicuramente apprezzabili non solo dai residenti ma anche dalle migliaia di turisti che, nella stagione estiva transitano lungo il viale.” Il decoro sarebbe arricchito, sostengono i firmatari, se lungo il viale ed in particolare sui lampioni (comunque vecchi e indecorosi) fossero collocate piante da fiore, come già si fa nel centro storico. Per non dire dell’annoso problema delle radici affioranti dei pini marittimi che divelgono il selciato e liste in cemento di conte-

nimento delle aiuole. Ma non sono soltanto i difetti strutturali e di manutenzione ad essere motivo di lamentela: tornando all’isola pedonale estiva, se ne chiede anche una diversa organizzazione, per esempio dando la possibilità a quelle attività che non hanno sufficienti spazi espositivi esterni di potersi espandare - ovviamente solo nelle ore in cui vige l’isola pedonale - fin sul marciapiede, pagando il relativo canone di plateatico.

Il virus del Nilo dalle zanzare Colpita una turista di Feltre in vacanza a Caorle notizia era in prima pagina del La Gazzettino di sabato 8 ottobre: una signora di Feltre, colpita dalla “febbre del Nilo”, avrebbe contratto il virus mentre si trovava in vacanza a Caorle, e a trasmetterglielo sarebbero state le zanzare. Il laboratorio di microbiologia dell’Asl di

Padova ha inviato i risultati delle due diverse tipologie di test effettuate sui campioni prelevati alla donna ricoverata a Feltre, seguita per l’encefalite che l’ha colpita. E’ stato possibile certificare con sicurezza che si tratta di febbre del Nilo o west Nile, trasmessa dalle zanzare. Dal punto di vista terapeutico verran-

no iniziate le indagini epidemiologiche e scatteranno le precauzioni previste a livello regionale e nazionale. Anche se il clima sta cambiando e le zanzare si estingueranno, verrà effettuata un’indagine ambientale. La febbre del Nilo non si trasmette da uomo a uomo, ma attraverso le zanzare.


16

n. 8 - ottobre 2011

Fracasso e Calderoni conquistano il titolo iridato nelle Aquabike

Marina4 Campione del Mondo Alla World Champion disputata in Cina, vittoria italiana dopo 20 anni

pion”, dal momento che anche nella categoria Jetski Freestyle ancora una vittoria tutta italiana: con il romano Valerio con le moto d’acqua. Calderoni sponsorizzato MaIl 5 ottobre sul fiume rina4, tre volte campione itaLiu a Liuzhou in Cina liano, 1° europeo e già due si è svolta la finale del volte campione mondiale. Campionato Mondiale Prossimo appuntamento al Aquabike che ha visto “King of the World” in Thaisul podio più alto Matlandia, una gara fra i migliori tia Fracasso 32enne ViTeam a livello Mondiale. Una centino, pluri premiato importante novità per gli apa livello Italiano, europassionati: è stato ideato un peo ed oggi mondiale gioco per la Play Station 3, dodi moto d’acqua in clasve si sfideranno all’ultima boa se Runaboat F1 con la i migliori piloti mondiali. sua SeaDoo Rotax N.8 “Dobbiamo ringraziare sosponsors ufficiali Marina4 e prattutto la Capitaneria di Rotax. Porto e Guardia di Finanza di Una vittoria arrivata dopo Caorle – dice Ezio Lucchese le quattro tappe di qualificache ci permettono di fare allezione: la prima a Doha nel namenti in mare antistante la Qatar, la seconda ad Arbatax spiaggia, sopportando velociin Sardegna, la terza a Ghisotà e “casino” che provengono naccia in Corsica e per finire dai bolidi, sempre in orari in il circuito finale in Cina. cui non vengono disturNon è stata una facile bati i bagnanti, speriamo qualificazione, racconta che ci sia un futuro per Ezio Lucchese titolare tutti coloro che hanno con la famiglia della intenzione di avvicinarsi Darsena Marina 4. Ci a questo sport d’acqua, sembrava un’impresa oltre al fatto che questo impossibile la scalata mezzo sostituirà ogni tiverso i primi posti, ma la po di imbarcazione nel classe e la professionalità salvataggio in mare, per di Fracasso non hanno la velocità d’intervento”. tradito le aspettative: A breve sarà organizzauna “rimonta” da brivido che ha visto la N. 8 Mattia Fracasso in gara. - Sopra: Fracasso e ta una festa cittadina, perché la Darsena Mariavvicinarsi e posizionar- Calderoni campioni mondiali. na4 vuole condividere si davanti, così da tenere con la città questa vittoria la testa fino alla fine dei 25 mi- moto d’acqua. Certamente nato sotto una mondiale. nuti più un giro, tempo richiesto per una gara. L’unica pau- buona stella il “World Cham- _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _Donatella Brentel scuderia MariLa na4 ha vinto il Campionato Mondiale

ra poteva essere una rottura del motore, che fortunatamente non è avvenuta. Finale da urlo con la pole-position; una vittoria che ha un doppio valore se pensiamo che l’Italia non aveva un campione mondiale da ben 20 anni. Comunque il lavoro è stato lungo e laborioso, per ben due anni c’è stata una tessitura certosina all’interno di un team unito, un meccanico eccezionale a disposizione totale, un campione di altissima qualità e una passione sfrenata per la

NE WS - Associazione Proprietari Porto Santa Margherita

PATTO TRA GENTILUOMINI

T

ranquillizziamoci tutti, non si tratterà di una nuova Associazione, ma di una sorta di accordo tra gentiluomini, che verrà recepito da una convenzione. I primi giorni di ottobre, i Presidenti di Associazione Proprietari Porto Santa Margherita Destra Livenza, Comitato Porto Santa Margherita, Associazione Proprietari Duna Verde, Comitato Duna Verde e Consorzio Arenili hanno in programma di mettersi seduti attorno ad un tavolo e capire cosa li accomuni. In passato ci sono state iniziative analoghe che, tuttavia, sono parzialmente naufragate, forse perché si è tentato di sovraccaricare gli incombenti di cui avrebbe dovuto occuparsi una specie di Super Ente. Questa volta non è prevista la creazione di un’Associazione che le raggruppi tutte. Sarebbe

troppo farraginosa e rischierebbe di non funzionare. Non si punterà neppure a collaborazioni mutualistiche: Porto Santa Margherita non si impegnerà per i problemi di Duna Verde e neppure viceversa. Ogni frazione agirà autonomamente per la tutela del proprio territorio. Insieme si cercherà semplicemente di unire le forze per due o tre questioni che interessino entrambe le località: certamente l’erosione del litorale costituisce il fondamentale cordone che unisce Porto Santa Margherita e Duna Verde, poiché dalla sopravvivenza della spiaggia dipende la sopravvivenza del turismo e delle attività commerciali. Tutti intendiamo cooperare, perché i lavori di ripascimento riprendano e siano portati a termine.

www .aportos anta margherita.it

Il Comune di Caorle ha già dichiarato che si schiererà con noi, coadiuvando i nostri interventi in Regione, finalizzati proprio a far sì che le opere di difesa a mare trovino il loro completamento. Sarebbe auspicabile che i lavori ricomincino prima che sia davvero troppo tardi, prima che Porto Santa Margherita e Duna Verde si svuotino di presenze turistiche, perché la gente non saprebbe dove sdraiarsi al sole, prima che diventino i dormitori di Caorle, prima che ci privino del lusso impagabile di aspirare quel misto di gioia e malinconia che le passeggiate al mare d’inverno sanno regalare. per Associazione Proprietari Porto Santa Margherita Destra Livenza Sandra Bortoluzzi


S W E N Hotel SANREMO n. 8 - ottobre 2011

17

Festeggiati i 40 anni di soggiorni del Gruppo S.G.P.-A.V.L.

La

Famiglia Ferro Valter dell’Hotel Sanremo & Residence “La Serenissima” composta dai Sig.ri Ferro Antonio e Argia ed il fratello Ferro Vanni, hanno organizzato un’intera serata allietata dalla musica del Maestro Igor Amadio, con torta e spumante per tutti i clienti ai quali sono stati regalati vari Gadget e Souvenir. Tutto ciò per omaggiare e ringraziare un carissimo Gruppo di Clienti di Graz Austria della Ditta S.G.P. - A.V.L. , che da oltre 40 anni vengono a Caorle ospiti della Fam. Ferro Antonio e Argia. Il Sig. Valter Ferro che ha animato la serata ha invitato al centro della terrazza il Capo Gruppo il Sig. Pöltl KarlHeinz, ringraziando lui e tutta la sua famiglia ed i suoi genitori Pöltl Hans & Hilde, ricordando poi a tutti il precedente Capo Gruppo il Sig. Hermann Helmut & Elfriede e la figlia König Renate u. Gerald, ed anche l’ex autista il Sig. Fiedler Johann. Gruppo formato tuttora anche dal Mister Ribsam Stefan, dalla Fam. Manninger, Fam. Jankowits, dalla Fam. Reichle, etc. La serata è continuata con la

Die

* * *

Familie Ferro Valter von Hotel Sanremo & Residence la Serenissima bestehend aus Ferro Antonio und Argila und Bruder Ferro Vanni, haben ein ganzen Abend organisiert mit Musik von Musiker Igor Amadio mit Torte und Sekt für alle die Gäste die viele gadget und souvenirs bekommen haben. Das alles um eine nette Gruppe von Gästen zu Ehren von der Firma S.G.P. – A.V. L. , die seid 40 Jahren Gäste und Freunde der Familie Ferro sind. Herr Ferro Valter hat den Abend animiert,

presentazione dell’Assessore all’urbanistica Sig. Vanni Ferro, dell’assessore al Turismo Sig. Matteo Dorigo, dal Giornalista Sig. Flavio Ineschi e per ultimo ma il più importante il Sindaco di Caorle Sig. Marco

Sarto. Le Autorità hanno consegnato un quadretto con l’attestato dei 40 anni di fedeltà alla Città di Caorle, una bellissima medaglia d’oro ed un libro di Caorle. Mentre la Fam. Ferro ha consegnato un bel Bragozzo (storica imbarcazione caorlotta) e un album fotografico di Caorle. Dopo un grande applauso, la serata è continuata con musica e balli per tutti.

Debora Ferro

Gruppe von der Firma S.G.P. – A.V. L. seid 40 Jahren Gäste und Freunde der Familie Ferro der Gruppe Leiter Herr Pöltl Karl-Heinz wurde ins Zentrum der Terrasse gebeten um von der Familie Ferro ein grosses Dankeschön zu erhalten auch für seine Familie und für seine Eltern Pöltl Hans und Hilde. Ein dankeschön geht auch an den ex Gruppe Leiter Herr Hermann Helmut mit Ehefrau Elfriede und Kindern König Renate und Gerhard und den ex BusFahrer Herr Fiedler Johann. Die Gruppe ist noch jetzt aus Herr Ribsam Stefan, Familie Manninger, Familie Jankowits, und Familie Reichle zusammen gestellt.

Der Abend ging weiter mit der Presentazion von Städteplanung Assessor Ferro Vanni, Turismus Referent Matteo Dorigo und Journalist Flavio Ineschi, und von Bürgermeister Marco Sarto die eine Urkunde überreichten für die 40 jährige Treue der Stadt Caorle mit einer wundervollen Goldmedallie und ein Buch von Caorle. Die Familie Ferro jedoch überreichte ein historisches miniaturschiff von Caorle genannt “Bragozzo” und ein Fotoalbum von Caorle. Der Abend ging weiter mit einem grossen Aplauss, Musik und Tanz für alle Beteiligten. Dieminger Anita und Gusso Jessica


18

n. 8 - ottobre 2011

società e benessere

In palestra un programma di benessere per ogni esigenza. Dalle ginnastiche dolci a quelle più “muscolari”

Dopo le vacanze... rimettersi in forma ! di Donatella Brentel

ientrare dalle vacanze e R rimettersi subito in forma. E’ questo il comandamento più attuale in queste settimane. Ripartire subito con sprint al rientro da un viaggio o dall’esposizione al sole... e ai cibi golosi. Il ritorno a casa non significa perdere i risultati ottenuti durante il periodo estivo: fisico tonico, ottenuto dalle ore di nuoto, dalle lunghe e mera-

vigliose passeggiate e biciclettate. Non si può spegnere tanta energia, buonumore e quel colorito luminoso che la calda estate ci ha donato. Il rientro al lavoro e la routine quotidiana che ci conduce all’autunno sono già uno stress, quindi subito in palestra per mantenere energia e serenità.

Un programma di benessere per ogni esigenza, ormai non esistono limiti di scelta per mantenersi in forma, c’è il fitness: il suo significato “buona salute” è la risposta per tutti dai Un gruppo di svizzeri ospiti in albergo a Caorle più piccoli alle persone più anziane, ancora con la voglia di mantenersi in forma. In palestra esiste un programma per ogni individuo. Una vacanza al mare è benefica per tutti, figurarsi per chi è col- ginnastica seguita da pito da disabilità, sia fisica che psichica. personal trainer o chi Per la seconda volta, un gruppo di persone affette da autismo, ha competenza, perché proveniente dalla Svizzera, è stato ospite in albergo a Caorle per usare gli attrezzi e macchine non è un gioco ma bisogna seguire un rituale rigoroso e sapiente. Adatto a chi desidera un bel corpo tonico, armonioso e con una bella postura ci affidiamo alle discipline del pilates e dello yoga. Pancia piatta, spalle larghe e una bella schiena dritta da far invidia e ne trae

Autistici in spiaggia La

un soggiorno molto gradito e certamente terapeutico. Cinque giorni intensi e divertenti, in mezzo alla gente e sulla sabbia della spiaggia di levante per queste persone in cura presso il Centro terapeutico di Locarno dell’Associazione Genitori Autismo Svizzera Italiana, uno dei tre enti riconosciuti dal governo elvetico per la cura dell’autismo e centro del tempo libero, frequentato da 25 persone (www.autismo.ch). A capo del gruppo, composto da 7 persone con autismo, 5 accompagnatori e 3 genitori, la responsabile del Centro e presidente dell’A.g.a.s.i., Elisabeth Dova. “Non in tutte le strutture alberghiere - ci ha detto - la persona affetta da autismo è bene accetta, ma la disabilità va riconosciuta e accolta, anche come arricchimento personale per le persone cosiddette normali. Ai nostri ragazzi fa benissimo stare in mezzo alla gente e fare in modo di sentirsi integrati, fare conoscenze e presentarsi anche agli altri per come si è”.

vantaggio la concentrazione e il coordinamento del nostro corpo. Per chi desidera agire non solamente sul corpo ma sul benessere psichico esistono anche le “tecniche che curano l’anima”: la ginnastica dolce ad esempio. Non ci facciamo prendere in inganno dalla parola “dolce”: anche se lo sforzo fisico è minimo, esiste un lavoro complesso in cui ogni parte del corpo collabora al raggiungimento di un nuovo equilibrio. Lavorare quindi in modo tranquillo e non eccessivo, educando a rilassare la muscolatura, sollecitando quelle parti del corpo che non vengono mai prese in esame, raggiungendo un lavoro sulla muscolatura più profonda. Per le persone meno adatte ad una ginnastica tranquilla e scontata, ci si può iscrivere alla pratica del kick-boxing, uno sport da combattimento dapprima frequentato esclusivamente dai maschi, mentre negli ultimi anni sono molte le donne che amano te-

nersi in forma con “pugni e calci”. Forse non solamente per un fattore di moda, ma una vera scelta di vita per il gentil sesso, quella di imparare a difendersi oltre che per il mantenimento del proprio corpo. A giovarne i muscoli del seno, gli addominali, le gambe e i glutei. Anche con i guantoni, la donna, può essere superfemminile. Per rallentare ad ogni età il processo di invecchiamento, esiste un’attività giusta per tutti: l’importante è trovare il piacere…di farsi belli!

TUTTIiCOLORIdelMARE

Una benefica “brezza marina” di inquinamento, Psali,riva l‘aria di mare è ricca di come iodio, calcio, cloruro di sodio, che il nostro corpo assimila non solo con la respirazione ma anche con l’assorbimento cutaneo, dando benefici per la rigenerazione cellulare, nutrendo e reidratando i tessuti. Consci però del fatto che la capacità del nostro organismo di assorbire questi oligo-elementi essenziali è assai ridotta, la prima virtù della brezza marina è identificata nella purezza. Secondo i rilievi dell'Università del mare di Cagnes-sur mer in Francia, un metro cubo d' aria presente in alto mare è puro

al 100% , cioè nella sua composizione chimica e nella conseguente analisi non è stato rilevato nessun germe, un dato ben 50.000 volte inferiore rispetto ad un metro cubo d'aria presente nelle grandi città. Tutto questo è possibile grazie alle bolle di gas che provengono dalle profondi-

tà marine le quali giungendo in superficie, liberano degli antibiotici naturali di origine lipidica purificando l'acqua. Ed ora con il sopraggiungere dell'autunno, con le giornate più fresche e l'afa estiva praticamente scomparsa, è il momento ideale per godere dei benefici che l'aria marina ci porta, facendo lunghe passeggiate sulla battigia e magari approfittando dell'occasione per fare qualche esercizio respiratorio; ad esempio, inspirando lentamente riempiendo d'aria prima l'addome e poi il petto, purificheremo cosi le vie respiratorie e aiuteremo la nostra mente a svuotarsi. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _Enrico Sarto


19

n. 8 - ottobre 2011

La troupe di Canale 5 ha fatto tappa a Porto Santa Margherita, ospite del Gente di Mare

“Centovetrine” gira una puntata a Caorle

spiagge, consapevole di tro_ _ _ _ _ _ _ _ _ _di_ _Enrico _ _ _ _Sarto _ _ _ vare oltre alle peculiarità ambientali uniche che il nobbiamo scelto stro territorio offre, ma anCaorle per la bellez- che una grande ospitalità e za del suo mare e disponibilità da parte della delle sue spiagge». cittadinanza; infatti l'apporQueste sono le parole di to tecnico logistico di due Daniele Cornacina, regista nostri concittadini è stato e produttore della fiction fondamentale per la riusciCentrovetrine, il quale con ta nei tempi tecnici delle riil cast quasi al completo dal 19 al 22 settembre ha registrato un episodio della serie - tra sei mesi potremo vederlo - facendo spola tra le spiagge di Brussa ed il mare di Caorle. La scelta di Caorle non è stata casuale: l'attore Jgor Barbazza (Damiano Bauer nella fiction) da anni viene a Porto Santa Margherita per le vacanze estive. Difatti è stata sua, la spinta giusta per far approdare l'intera produzione nelle nostre

«A

prese. Francesca Gambato, titolare del risto-bar Gente di Mare, è riuscita a creare la giusta sinergia offrendo una grandissima disponibilità, dando a tutta la produzione ospitalità presso l'albergo di famiglia Hotel Antoniana e mettendo a disposizione il suo ristorante come perno

logistico per tutta la durata delle riprese. La Produzione di Centovetrine si è inoltre avvalsa dell' esperienza ventennale dello skipper Giampaolo Zanatta, il quale ha coadiuvato tutte le riprese effettuate al largo, dando un contributo fondamentale indicando le location più adatte, for-

nendo indicazioni tecniche in loco alla flottiglia di barche usate per le riprese. Insomma, non resta che aspettare con grande curiosità di riconoscere la nostra Caorle come scenografia in una delle prossime puntate di questa fiction, tra le più amate e seguite della televisione italiana.


20

n. 8 - ottobre 2011

Numerose aziende leader condividono la filosofia di Marina Verde. Una filosofia basata su soluzioni costruttive, tecnologiche e di design completamente nuove rispetto al passato. Un intervento che guarda al futuro, un progetto nel quale si prospettano nuovi scenari di sviluppo per la prima vera opera ecosostenibile nell’isola di Caorle, in collaborazione con grandi firme del Made in Italy. La forte partnership tra Marina Verde e due marchi internazionali come BTicino e Rubner-Holzbau ha avuto riscontro in due manifestazioni da poco tenutesi a Parma e Milano. La prima in occasione del Parma Urban Center il 22 settembre, giornata dedicata alla domotica. Le unità abitative del resort dispongono infatti del sistema integrato di automazione domestica My Home che offre soluzioni intelligenti in termini di comfort, sicurezza, risparmio e rispetto ambientale, comunicazione e controllo. La seconda, il giorno successivo, a Milano durante la conferenza “Legno, una scelta contemporanea”, organizzata dal Gruppo Rubner in collaborazione con Il Sole 24 Ore, nella quale Marina Verde è stata presentata come la prima struttura in Italia alta sei piani ad essere realizzata interamente in legno lamellare. Marina Verde sarà inoltre presente alla Fiera IViaggiatori che si terrà a Lugano dal 29 ottobre all’1 novembre, appuntamento annuale irrinunciabile per tutti gli appassionati di viaggi provenienti dall'intera Svizzera e dalla vicina Italia. Questo ricco bacino di provenienza è caratterizzato da un elevato tenore di vita, forte propensione al viaggio, cospicua capacità di spesa e grande attitudine ad ambienti internazionali. Tutti questi aspetti fanno del Salone una manifestazione realmente strategica e vincente, che offre una concreta vetrina, non solo per il progetto Marina Verde Wellness Resort ma anche per la città di Caorle che, forte dei 4.500.000 di visitatori che ogni anno soggiornano nella nostra isola, ha la possibilità di consolidare la propria posizione nel campo turistico internazionale, su uno dei mercati più ricchi e di valore al mondo.


n. 8 - ottobre 2011

Marina Verde ringrazia tutti coloro che hanno partecipato e collaborato alla realizzazione della Living Beach Experience. Una serie di eventi che hanno riscosso grande successo e che hanno visto giovani professionisti alternarsi tra massaggi shiatsu, mostre fotografiche, musica, cene romantiche a lume di candela e molto altro ancora, stimolando nel pubblico la curiosità di conoscere il progetto Marina Verde Wellness Resort, in fase di realizzazione a Caorle e che sarà inaugurato la prossima estate.

Marina Verde ringrazia: Gabriele & Sabrina della “Trattoria al Mare” e Flavio & Barbara del ristorante “Al Bateo”, le cui cene romantiche a lume di candela a base dei piatti tipici della cucina caorlotta, hanno riscaldato l’atmosfera e regalato agli ospiti una serata unica e indimenticabile. Roberto Zurla per le dimostrazioni di massaggio olistico, Bernardetta Gusso per le sedute di Wu-Lì, Enrico Sarto, Laura Biancon e Michela Florean della Scuola Puntoki per le dimostrazioni di massaggio Shiatsu, Paola Beraldo per l’introduzione teorica alla Naturopatia, Lorena Laurenti dell’Associazione Culturale Risveglio per le sedute di meditazione guidata e Ninetta Zaffalon, Gabriella Pascutto e Maria Chiara Michieletto del Circolo S.O.L.E. per le sedute di massaggio Thai e per la dimostrazione di tecnica energetica/vibrazionale “Evolution”. Rina Menardi per la mostra di vasi ispirati alla natura e alla laguna, Matteo Munarin, Leopoldo Noventa, Andrea Chiggiato, il Gruppo Sommozzatori di Caorle in collaborazione con l’Oasi Marina, e Melany Page per le tele e le rassegne fotografiche. The Souls (Albe, Frank, Giulio e Gegio) per i concerti rock. Valentina Marchesan e i suoi “Piccoli Ambientalisti” per il pomeriggio dedicato all’ecologia e al rispetto per l’ambiente.

21


22

n. 8 - ottobre 2011


tendenze

Reti Wi-fi in crescita n. 8 - ottobre 2011

23

Inchiesta sulle reti internet wi-fi installate a Caorle

U

tilizzare internet attraverso le reti wireless è sempre più usuale, tutti i computer ed i cellulari di nuova generazione sono dotati di questa possibilità. Perfettamente in linea con la tendenza, a Caorle qualche anno fa è stata installata una rete gestita dal Comune. Da questa estate anche il Consorzio Arenili ne ha creata una a servizio delle due spiagge. La cittadinanza e i turisti ospiti possono ora usufruire di connessioni wi-fi pubbliche che coprono i punti nevralgici del capoluogo. La rete del Comune era precedentemente gestita dalla ditta Elenet recentemente sostituita dall’Office Point; quella del Consorzio Arenili è stata installata da TelemediaNet e fa parte del circuito Veneto Globe (DolomitiWifi, BellunoWifi, MarcaWifi). Abbiamo chiesto a entrambe gli amministratori di rete quanti accessi siano stati effettuati durante la passata stagione estiva ma ci ha risposto solo il Consorzio Arenili indicando un’utenza media di 50 accessi al giorno. Il servizio offerto dalle due reti non è però uguale. Scopriamo perchè: Il Wifi del Consorzio Arenili, identificabile con il nome “!-CAORLE-Wifi-Veneto Globe”, copre solo le spiagge di levante e ponente da Aprile a metà Settembre. E’ gratuito per mezz’ora al giorno, basta dare un numero di cellulare e si riceverà istantaneamente un sms con la password. La tariffa giornaliera costa 4€ e la settimanale 10€, è pagabile on-line via Paypal o acquistando una tessera-codice presso gli stabilimenti bagni, infine dispone di un sito internet di informazioni www.wificaorle.it e www.caorle.com. Il Wifi del Comune, identificabile con il nome “CaorleWifi”, è attivo tutto l’anno e oltre alle spiagge copre

NEWS

fotografo Pierluigi Marchesan

tel. 333.9059429

www.pierluigimarchesan.it info@pierluigimarchesan.it

Viale Buonarroti, 13 -30021 Caorle/Ve tel/fax 0421.290024

anche il campeggio S.Margherita, gli hotel del lungomare di Ponente, parte di Via Roma, del Rio Terrà e del Parco del Pescatore. Non prevede alcun accesso gratuito, le tariffe sono 7ore-5€, 15ore-10€, 30ore15€. Non è pagabile on-line e per acquistare la tessera di attivazione è necessario recarsi o all’Office Point o all’APT. Infine, non dispone di un sito internet informativo. Matteo Gubitta

Oktober Fest in riva al mare

dea vincente quella di Glauco de “La Rotonda Ilocale Beach bar”. Nella serata di Venerdì 23 Settembre il si è trasformato in un’autentica birreria bavarese. Specialità gastronomiche tedesche e originale birra dall’Alemagna hanno anticipato di una settimana l’Oktober Fest di Monaco di Baviera, meta di pellegrinaggio di numerosi “intenditori” italiani. MG

- L’originale scarpa fisiologica nel primo MBT Store d’Italia

Per un autunno inverno MBT el primo MBT N Store d'Italia in Calle Lunga

sua corsa e con una collezione pensata per soddisfare ogni n.40 vi aspetta la stile ed essere percollezione autun- fetta in ogni occano-inver no sione, sarà 2011. l’accessorio Dopo aver imprescinsovvertito e dibile del prossimo trasformato il inverno. settore della Per l’uocalzatura e mo che rimodificato il cerca uno concetto stesstile versaso della camminata, MBT tile, elenon arresta la gante e raffinat o , perfetto il modello Kitzingo, il polacchino allacciato in scamosciato, nei

colori coffee, gray o nella versione in pelle total black, da indossare in ufficio o per un aperitivo con gli amici. La collezione donna MBT saprà sorprendere anche le clienti più ricercate e sofisticate: tanti esclusivi modelli, per abbinare le amate calzature ad una maxi bag da giorno come ad una clutch da cocktail. Kisiwa High, il nuovo stivale donna in pelle cacao o total black, passepartout ideale per uno stile minimal

chic e sempre all’ultima moda. Per le più trendy, Nafasi Mid le disponibili nelle versioni in pelle total black o light brown con dettagli scamosciato. Per lui e per lei, te, nero, gray o blue chill. Visita il nostro sito internet Chakula GTX, la stringata in GoreTEX disponibile nei colori ch o c o l a -

www.caorlestore.com


Emozioni al pianoforte

24

n. 8 - ottobre 2011

Alessandro Taverna incanta la platea: Duomo gremito

Duomo pieno più che a Pasqua, videoproiezione Un esterna su megaschermo, pre-

miazioni, sudore, lacrime, applausi e sorrisi. Proprio lì dove è cominciato tutto, Alessandro Taverna ha incantato per un’ora e mezza centinaia di persone accorse per assistere al concerto del giovane Maestro. Pluripremiato all’estero, costantemente in Inghilterra dove si esibisce con le migliori orchestre del mondo e ora vera e propria star locale, Alessandro è ammirato da moltissimi appassionati di pianoforte. Il concerto gratuito, tenutosi l’8 Settembre in occasione dell'iniziativa organizzata dall’Ascom

"Caorle sotto le stelle", lo ha visto protagonista di una performance suprema. Sono stati eseguiti brani molto complessi di Schubert, Liszt, Stravinsky e Busoni. Scelta difficile per un pubblico “vergine”, non abituato ad ascoltare brani

Partiture molto tecniche eseguite interamente a memoria con la passione di chi della musica ha fatto la propria ragione di vita. Emozioni che hanno toccato anche gli spettatori i quali hanno applaudito a più non posso chiedendo per ben due volte

lunghi con ritmo e melodia non lineari. Tuttavia, l’interpretazione di Alessandro ha catapultato i presenti in una sorta di “altromondo”, guidandoli in una strada di note piena di imprevisti e cambi di “scena”.

il bis finale. Durante la premiazione, le lacrime della sua prima insegnante, Cinzia Francescato, a celebrare il sorriso sincero del pianista di Caorle famoso nel mondo. Matteo Gubitta

anche oltre i confini nazionali. L’edizione 2011 tenutasi in Settembre è coincisa con il trentesimo anniversario del gruppo Calicanto, che molto ha dato al Festival in termini di esperienza musicale e qualità professionale. I Calicanto sono composti da musicisti professionisti padovani che dal 1981 si dedicano alla ricerca sulla cultura etnomusicale veneta, con l’utilizzo di poesie di

artisti locali e ricostruzioni di antichi strumenti musicali. L’ultimo disco -“Mosaico”- rivela ancora una volta l’amore per Venezia, la laguna, l’Adriatico, il Mediterraneo, e la musica si veste di nuovi colori anche attraverso l’apporto di giovani talenti. Provate ad ascoltarli su www.myspace.com/calicanto quella che sentirete è vera musica veneta. __________MG

EPPUR SI MUOVE: Musica Folk Veneta

conosciuta ai più, relegata a S circoli artistici underground, completamente ignorata dai gio-

vani, tristemente dimenticati dai vecchi e clamorosamente confusa dagli adulti. Eppur si muove. Apriamo una breccia nella musica folk veneta parlandovi del gruppo Calicanto e del 10° Festival di musica Folk “Ande Bali e Cante” di Rovigo. Il Festival di musica folk si è consolidato come uno degli eventi più importanti della musica popolare italiana ed è conosciuto


tendenze

25

n. 8 - ottobre 2011

Un ÒBABBEOÓ, perfavore

NATO A CAORLE IL NUOVO APERITIVO DEL VENETO ORIENTALE ' l'evoluzione dello spritz bianco ma E non ha niente a che vedere con lo spritz aperol. Il nuovo aperitivo del Veneto Orientale si chiama “Babbeo” ed è stato inventato a Caorle. E’ un cocktail dal nome simpatico ed un po’ retrò con un gusto fresco ed esotico. E’ stato inventato da Nicola Baseggio (attuale gestore dell’ ApartHotel Gioia - Brio Bar) ed è ora conosciuto anche nei bar dell’entroterra. Abbiamo intervistato il creatore e ci ha raccontato che “il segreto che molti non conoscono è quello di spremere a fondo un lime intero e passarne una fettina sul bordo del bicchiere”.

CMM SEGNALA: BLOG SOUND CLUB

@P.to S.Margherita-Caorle EVENTI DI MUSICA ELETTRONICA 15 Ottobre Power Francers 19 Novembre Mightyfools 17 Dice mbre

Il presente oroscopo non ha alcun fondamento scientifico.

Mumbai science

O R O S C O P O

“Nacque dall’esigenza di evadere dal solito spritz aperol dal gusto stomegoso*, è perfetto per le serate estive, il Babbeo va servito su calice ampio con acqua frizzante e un pò di ghiaccio, il vino deve essere mosso, preferibilmente un buon prosecco”. Sulla genesi del nome ci ha detto: “Quando nel 2008 lavoravamo al GattoNero, io e il cameriere Mauro Grandin (detto Nane) stavamo pensando a come chiamarlo in modo semplice e veloce, in quel momento sbucò dalla porta Alberto Bergo e ci salutò con il suo consueto “Ciao Babbei”. Fu così che nacque il nome del nuovo cocktail del Veneto Orientale”.

Sei libri da leggere.. alla Libreria Cornaro

Matteo Gubitta

Caorle Via L. Dal Moro, 31 - tel. 0421.212912

1. STEEL Daniel - Le luci del sud - Sperling 2. BROOKS Geraldine - L'isola dei due mondi - Neri Pozza 3. DE WAAL Edmund - Un'eredità di avorio e ambra - Bollati Boringhieri 4. GAMBAROTTA Bruno - Le ricette di Nefertiti - Garzanti 5. CEREGHINI Nico - Casco ben allacciato - Xenia edizioni 6. BIBI Asia - BLASFEMA - Mondadori

Ariete

Bilancia Non tutto procede come desideri, ma le piccole diffi- Le piccole difficoltà non ti spaventano, ma caricano. coltà non ti spaventano. Se abile, puoi uscire indenne L’amore e l’eros ti sostengono: tu sei felice,tiappagato. da ogni scontro.

Scorpione

Toro cielo nuvoloso ti aiuta ad alzare la guardia, a puntaLe stelle aumentano lo stress, l’insofferenza, furbo co- Il lontano, con l’abilità di sempre. Vuoi stravincere, in me sei ti muovi coi piedi di piombo, sai che un errore re molti casi ce la fai. può rimettere tutto in gioco. Gemelli Sei lanciato, le piccole difficoltà non Sagittario ti spaventano. LaPochi gli ostacoli che incontri sul tuo percorso, ma di voro, carriera, denaro sono al riparo. L’eros è da resicuro li eviti. Lavoro e professione svettano. Le con- cord. quiste in amore sono meno distanti. Capricorno Cancro La staffetta planetaria non ti penalizza, da metà mese La seconda parte del mese è più tranquilla, ma non hai le idee chiare, sai cosa vuoi, come ottenerlo. L’amodistrarti! In amore ritrovi la serenità, l’intesa, la con- re vola, l’eros di più. tentezza di sempre. Acquario non facile, ma la perseveranza ti aiuta a supeLeone Periodo Concentrati sulle difficoltà che incontri, evita le scelte rare le tante difficoltà che incontri. L’amore segna il a gomito. Gli intoppi non mancano sul tuo cammino, passo, l’eros è fiacco: pazienta! Pesci fa’ le cose con calma, con pazienza. Il bigliardo astrale prende le tue difese: nel lavoro, nelVergine la professione, in amore, fai tanti passi avanti. La feliPeriodo sereno, fertile nel lavoro, nella professione, in cità straripa. tema economico. Amore ed eros si tengono per mano, tu voli alto.

Stomegòso Detti popolari Veneti

STOMACHEVOLE

Espressione riferita a cibo o bevanda che fa venire la nausea. Attributo di persone dallo stomaco debole, schizzinose o, in senso dispregiativo, che “fanno schifo”.

SUDOKU sotto l’ombrellone 8

1 6

9

1

1 8 3

7

5

5 7

8 6

5 7

6 8 4 2

8

7

3 6 9

9

2 1

DIABOLICO - In ogni riga, colonna e riquadro inserite una sola volta i numeri da 1 a 9.


26

n. 8 - ottobre 2011

Successo in Germania per il Cd “Liede vom Herzen” di Johnny Verga

Canzoni dal cuore italiano

Ottanta persone in festa il 27 agosto

Raduno dei Gusso Santamore iornata di festa il 27 G agosto scorso: quattro intere generazioni dei

ohnny Verga stupisce ancora. Il fantasioso personaggio della scena televisiva nazionale, cantante interprete di indimenticabili “cavalli di battaglia” degli Anni ‘60, adesso punta ai palcoscenici di Austria e Germania. Già delle sue esibizioni “live” abbiamo detto in passato. Ora registriamo in successo che piano piano sta ottenendo il suo nuovo lavoro discografico: una raccolta di brani popolari intitolata “Canzoni dal cuore - Liede vom Herzen” che il nostro artista - ribattezzato per l’occasione “Little Johnny” ha registrato per il lancio internazionale.

J

Si apre con il classicone “Azzurro” di Paolo Conte, reso popolare da Adriano Celentano, per passare a “Il mondo” di Jimmy Fontana, e “Mamma” di Beniamino Gigli, “Nel blu dipinto di blu” per Domenico Modugno, insomma il repertorio più classicheggiante della canzone melodica italiana, a cui si aggiungono anche “Avevo un cuore (che ti amava tanto)”, per ricordare Mino Reitano di cui Johnny vantava una simpatica amicizia, e ancora Claudio Villa, Morandi, Di Capri, perfino un brano pop “Io vagabondo” dei Nomadi, e un medley da Julio Jglesias. Un ottimo lavoro di Johnny Verga, con giusti attacchi e intonazioni. E sullo sfondo della copertina... sempre la Madonnina di Caorle.

discendenti della famiglia Gusso - Santamore, i cui capostipiti erano Giuseppe Gusso (detto Bepi de a Bia) e Carlotta Marchesan (sorella del compianto Mons. Felice Marchesan), si sono incontrate in una messa di ringraziamento celebrata da Don Antonio Gusso presso la Chiesa parrocchiale di Porto Santa Margherita. 80 persone (su 104) discendenti di una stessa famiglia si sono riunite per pregare assieme ed onorare i genitori, i nonni, i bisnonni e i trisavoli. C’erano discendenti arrivati

ve tra un bicchiere di vino, un canto tradizionale veneziano e dell’ottima cucina caorlotta, tutti i partecipanti hanno potuto far conoscenza tra di loro, visto che per alcuni era la prima occasione di incontro. Da Bepi e Carlotta sono nati 10 figli. Lavorando entrambi duramente, facendo anche più di un lavoro contemporaneamente, sono riusciti ad allevarli tutti con grande amore, stile e carità. Tra i diretti discendenti c’è chi è diventato Cavaliere del Lavoro, chi ha servito Angelo Roncalli, Patriarca di Venezia e Papa Giovanni XXIII, chi è di-

da tutto il territorio nazionale e alcuni perfino dal Costarica. La festa è continuata presso il ristorante “La Baia” in Lido Altanea, do-

venuto dirigente bancario, chi commerciante di successo e chi ha semplicemente onorato la famiglia semplicemente con le opere della quotidianità.


27

n. 8 - ottobre 2011


SPORT

28

n. 8 - ottobre 2011

Imbarcazione a remi e vela giunta da Genova, per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia

Il “Dragun” in visita alla Voga Caorle so loro di pernottare con i sacchi a pelo nella palestra dello stadio Chiggiato, e della Voga Caorle che ha messo a loro disposizione sia la sala soSono i ragazzi del “Dragun”, direttamente da Ca- ciale per il pranzo, sia il posto per l'atmogli (Genova) che dedicano l'ennesima loro tracco. Alle 18.30 di martedì è poi parimpresa ai 150 anni dell'Unità d'Italia, e in parti- tito un corteo dalla sede della Voga colare alla tutela del territorio lagunare più im- Caorle fino al porto peschereccio doportante del Meditterraneo, in relazione non so- ve il Dragun è stato accompagnato da lo ai valori ambientali ma anche a quelli sociali e una caorlina e da due gondole. Una volta giunti in porto, e salutati culturali. L'impresa del Dragun è partita dalla Riviera dalla bandiera esposta per l'occasione del Brenta in occasione della manifestazione dal gruppo della caorlina grande, tutti “Riviera Fiorita” per far tappa, giorno dopo gior- i vogatori si sono uniti in un alzaremi no, a Venezia, Jesolo, Caorle, Marano Lagunare, per suggellare l'amicizia nata tra le due Grado, Monfalcone e concludendo il suo viag- associazioni. La festa è poi continuata nella sede della Voga Caorle con un gio a Trieste. Giunti a Caorle, i ragazzi del Dragun hanno piccolo aperitivo e il rituale scambio ricevuto l'ospitalità del Comune che ha permes- di doni. Ma che cos'è il dragun? Il dragun è nato nel 1968 dalla trasformazione di una scialuppa di salvataggio di una nave del priServe una protezione urgente mo ‘900. La sua storia è semplice come lo spirito che ha animato il suo costruttore Ido Battistone e il gruppo dei suoi amici. Grazie all'ingegno del suo costruttore l'imersano in stato di carico a Caorle Patrimobarcazione ha preso la forma che preoccupante abban- nio, che ne detiene la proha ancora oggi ed è diventata un dono le due grandi gon- prietà e la custodia. simbolo per Camogli, dei suoi abiI danni causati dalla dole che il Comune di tanti e delle tradizioni marinare Caorle ha realizzato per le mancata manutenzione che il gruppo “U Dragun” cerca di attività di voga e di rap- sono evidenti: scrostamantenere vive con grandi menti negli scafi e ossidapresentanza. imprese, prima fra tutte la Pawww.suriannautica.com Per tutta l’estate sono zione delle parti metallivia-Venezia nel 1976, con olsurian.nautica@libero.it state lasciate malcustodite che e decorazioni. tre 500 km di vogata che terServe un urgente intere poco protette all’aperto, mina con la partecipazione alsotto una semplice tenda, vento di protezione in vila Regata Storica dove questi nel piazzale adiacente la sta delle intemperie che strani vogatori che remano alASSISTENZA e giungeranno con l’autunsede della Voga Caorle. à it v o n l'indietro sono i primi vogatoCOMMERCIO 11 2011 no e l’inverno. Le due gondole sono in barche ri forestieri che partecipano IMBARCAZIONI e MOTORI MOTORI MARINI alla sfilata in Canal Grande officina autorizzata CAORLE (Ve) - Strada Nuova, 56-64 dopo 703 anni. HONDA E.B. tel. 0421/ 81315 - 81579 na strana imbarcazione a 12 remi con due U grandi vele, un incrocio tra scialuppa e galeone, è arrivata a Caorle martedì 13 settembre.

Gondole “abbandonate” V

__ _____ _____ _____ _____ _____ _____ _____ _____ _____ __

Importante rilancio organizzativo della Società Velica Caorle

100 giovani neo velisti 2011 è stato fin qui un anno di IVelica L lavoro intenso per la Società Caorle, che dopo un periodo di riflessioni e cambiamenti all’interno dell’organizzazione è ritorna ed essere attiva sia a livello sociale che agonistico. Cambiamenti positivi che hanno reso possibile un lavoro continuo e ampio, una rivalutazione dei programmi e del sistema che hanno permesso la riuscita di tanti progetti e all’ampia diffusione dell’obbiettivo scuola vela per giovani e adulti. Tanti gli eventi e gli appuntamenti di regate sono stati realizzati durante tutto l’anno dalle tradizionali regate per cabinati, che hanno visto un ottimo afflusso di barche dai circoli esterni, alle novità espresse per

dare risalto alle derive come la “Festa delle Derive” e la “Long Distance”, un trionfo di iscrizioni e tanto divertimento aperto a qualsiasi fascia di età e ad ogni tipologia di deriva, che hanno reso vive e festose le domeniche di turisti e bagnanti locali, sbalorditi dalle danze di vele in mare. Fiore all’occhiello per la rinomata società caorlotta e per la città balneare, si riconferma la scuola vela con basi più solide che mai, al termine della stagione estiva si sono iscritti più di cento ragazzi dai 5 ai 12 anni per seguire i corsi di scuola vela e grande successo per il progetto Grest-Vela. Da diversi anni la SVC figura fra i primi

posti a livello agonistico regionale e di circoli; “ Ci sono le basi per una squadra giovane e del tutto nuova, siamo pronti a rimetterci in gioco –dice l’istruttore Leo Gusso- per ritornare ad essere forti e competitivi nello stile di cui siamo da anni abituati, c’è tanta adrenalina per sorprendere e portare a

termine tanti progetti rivolti ai giovani”. La stagione estiva si è conclusa con un Campionato Sociale per classe Optimist con la collaborazione della Lega Navale Italiana sezione di Belluno e con diversi circoli locali, che ha visto al podio la caorlotta Mia Tomasello (SVC). Il presidente Massimo Modenese, si dice soddisfatto del lavoro svolto, tanto è stato fatto e tanto c’è da fare, ma l’intento di creare un gruppo di lavoro forte che riesca a coinvolgere i tanti soci è forse l’obbiettivo più ambizioso. Donatella Brentel

_ ____ ____ ____ ___ _


SPORT

29

n. 8 - ottobre 2011

BASKET - Il BVO sconfitto nelle prime gare di campionato

Euromobil: partenza in salita nizio di Campionato avaro di IBVO risultati per l'Euromobil Caorle che nelle prime 3 partite non riesce a raccogliere nessuna vittoria. Squadra completamente nuova quella che affronta il Campionato di serie C Nazionale 2011-2012, con tanta voglia di ben figurare, ma forse con qualche problema di amalgama. Lo stesso coach gialloblu Nicola Ostan, osserva che la partenza è stata dura ed inaspettata per il precampionato fatto che forse ha illuso un po´ tutti.

Chiaramente amalgamare un gruppo nuovo di dieci giocatori non è facile e richiede del tempo. La squadra ha bisogno di ancora un po´ di lavoro per trovare i giusti meccanismi e l'intesa tra i giocatori. La squadra, nell'ultima trasferta ad Oderzo, è parsa migliorata sia per intensità che per concentrazione, an-

che se la vittoria è sfuggita forse per un pizzico di imprecisione in fase realizzativa e in fase difensiva. Ora occorre guardare avanti, il campionato è molto equilibrato e la classifica molto corta, basta una vittoria per ritrovare entusiasmo e serenità e riagganciare le zone della classifica che portano ai play off. Già dal prossimo turno, contro il DB Group Montebelluna, occorre rompere il ghiaccio e conquistare la prima vittoria per poi cominciare a volare.

TORNEO GIOVANILE UNDER 13 CITTA' DI CAORLE Grande successo di spettacolo e di pubblico per il 5° Torneo Città di Caorle, organizzato anche quest´anno da EDSPORT in collaborazione col B.V.O. Ba-

SCUOLA ITALIANA PIZZAIOLI

Impara un mestiere bellissimo che non conosce disoccupazione. Ottime possibilità di lavoro in Italia e all’estero.

S ED I DE I C OR SI: CAORLE tel. 0421/83148 ROMA, MILANO, NAPOLI, BARI, LECCE, TORINO, CAGLIARI,VERONA,VICENZA, BERGAMO, BRESCIA, PESCARA, OSTIA, MODENA, CATANIA, FOLLONICA, SCALEA,VIAREGGIO, BENEVENTO, TERAMO, MONTPELLIER/Francia, SAN FRANCISCO/Usa

sket Veneto Orientale Caorle, che ha visto la partecipazione delle più quotate squadre del massimo campionato di serie A: Benetton Treviso, Bennet Cantù, Canadian Sola Bologna ed Olimpia Emporio Armani Milano vincitrice poi del torneo. La nostra società ha messo a disposizione tutte le proprie risorse per la buona riuscita della manifestazione, durante la quale, si sono svolte anche altre manifestazioni parallele di basket tra cui un minitorneo giovanile categoria Under 13 giocato negli intervalli delle partite principali. Per la cronaca hanno vinto il Torneo i ragazzi della Pallacanestro Portogruaro (che da quest'anno è entrata a far parte del Pool BVO) davanti ai "nostri" giovani del BVO Caorle Team Riam (nella foto qui sotto un'azione di gioco), in una combattutissima finale di fronte ad un folto pubblico interessato e partecipe. Una gran bella esperienza per tutti questi ragazzi che hanno potuto calcare il campo dei grandi con un pubblico da serie A. Nell´attesa di sognare un giorno di poter giocare per davvero nella massima serie ! Massimo Corbetta

_____ ____ _____ ____ _____ ____ _

GRETO ERIBILE E S n u a h za iz p ta s IG Que ROCCANTE e D C A N O U B iù p la rende

anche a CAORLE

che

“ P I Z Z A N E W ” PIZZE al trancio PIZZE d’asporto classiche e maxi

in PIAZZA PAPA GIOVANNI XXIII

è al vostro servizio dal

giovedì alla domenica prenotate le vostre pizze telefonando al n. 0 4 2 1 . 8 3 4 3 9

troverete PIZZA NEW anche a:

PADOVA “Le Buone Voglie” - 5 MANIAGO (Pn) PORDENONE BASSANO (Vi) NOVENTA PADOVANA (Pd) LIGNANO SABBIADORO (Ud) PORTO S. MARGHERITA (Ve) ROSA’ (Vi) CATANZARO ROSOLINI (Sr) DAMASCO (Siria) - 8 IRLANDA

SACILE (Pn) LATISANA (Ud) GORIZIA TREVISO-SAN GIUSEPPE TRIESTE LIGNANO PINETA (Ud) MESTRE (Ve) PISTOIA CATANIA REGGIO CALABRIA - 2 DUBAI

DIVENTA TITOLARE !

A p r i u n a piz ze r ia c on n oi. Per s ap er n e d i p iù t elef ona a l n. 0 42 1. 83 14 8


SPORT

30

L’Armani batte in finale la Bennet Cantù. Alla Benetton il 3° posto

EA7 Milano vince il 5° Trofeo di Caorle Emporio Armani Milano di coach L’ Frates conquista il 5° Torneo Città di Caorle organizzato da EDSport battendo 70-68 i due volte campioni in carica della Bennet Cantù. Avvio di gara equilibrato, con i milanesi più brillanti guidati dalla regia sapiente di Cook e dalle giocate del giovane Radosevic che una tripla al 5’ costringe coach Trinchieri al timeout (613). Milano gioca bene in attacco e i canturini commettono molti errori banali: si arriva così al primo intervallo con Melli e compagni a +11. Cantù comincia a rimontare sin dalle prime battute del secondo periodo, ma l’Emporio Armani è una squadra dalle mille risorse e al 16’ torna a +12 ancora con un semigancio di Radosevic. La Bennet fatica parecchio a trovare la via del canestro e i biancorossi di Frates possono anda-

re al riposo lungo con sei lunghezze di vantaggio. Micov e compagni tornano in campo con il piglio giusto e riescono a recuperare ancora terreno: al 24’ Cantù raggiunge Milano a quota 37, torna poi l’equilibrio fino all’ultimo quarto di fuoco, con l’EA7 che allunga sul +6 al 34’ e chiude la gara a +2, conquistando per la prima volta il Torneo “Città di Caorle”. Per la Bennet Cantù si interrompe la striscia che ha visto i canturini conquistare il trofeo nel 2009 e 2010.

La finalissima è stata trasmessa dalle telecamere di Raisport 1 lunedi 26 settembre. La Benetton Treviso di coach Djordjevic invece si aggiudica la finale 3-4 posto battendo 77-70 la Canadian Solar Bologna. Inizio subito in salita per i biancoverdi che al 4’ sono sotto 2-11. Ma la Benetton pian piano si risveglia rosicchiando punto su punto ai bolognesi fino alla volata nei minuti finali che le permette di concludere il match a +7.

Ai Campionati Europei Masters Games di Lignano, nella categoria Over 55

De Nigris d’Oro nel beach volley 2x2 In coppia con Bruni, l’atleta di Caorle supera i Russi in finale always time to meet and compete “- èIt’s sempre tempo di incontrarsi e competere” con questo slogan dal sapore decoubertiano, si sono svolti a Lignano, dal 12 al 19 settembre, i Masters Games Europei che hanno riservato una grandissima soddisfazione al nostro atleta Giuseppe De Nigris: la medaglia d’oro nel beach volley 2x2 cat. 55-59. 60 Paesi partecipanti, con atleti di fama mondiale, già olimpionici, in oltre 40 discipline; in tutto 4000 atleti in gara, nelle varie specialità e categorie di età (basti solo citare la partecipazione degli ex azzurri Cantagalli e Bertoli, che nella categoria 4549 si sono classificati secondi dietro alla Polonia). Beppe De Nigris, leccese, già comandante della Squadriglia navale della Guardia di Finanza di Caorle, appassionato del volley e giocatore a livello naziona-

le con lo Squinzano (Lecce), è passato al beach volley nell’impianto dello stabilimento Don Pablo, dove si allena per tutta l’estate con atleti di ogni età. Per partecipare ai Masters, ha incontrato solo 10 giorni prima il pordenonese Bruno Bruni, campione italiano del salto in alto, col quale ha formato un duo perfettamente affiatato, che dopo essersi piaz- Giuseppe De Nigris in schiacciata a rete nella zato al 2° posto nel gi- gara di finale contro la Russia. - Sotto: il podio rone all’italiana, ai suc- con l’Italia tra Finlandia e Russia. cessivi play-off ha sbaragliato il campo per la se- lia (De Nigris - Bruni); 2° guente classifica finale: 1° Ita- Russia (Yudin – Krutskih); 3° Finlandia (Pokkinen – Kiiski); 4° Polonia (Rudniki – Domanski). Forti di questo successo, De Nigris e Bruni si prepareranno sulla sabbia di Caorle per partecipare anche ai Campionati Mondiali Masters che si terranno a Torino dal 2 all’11 agosto 2013.


NUMERI UTILI

(

TELEPHON-NUMMER

CARABINIERI 112 - 0421.81002-83686 POLIZIA DI STATO 113 - 0421.71777 VIGILI DEL FUOCO 115 - 0421.72222 0421.275700 POLIZIA STRADALE VIGILI URBANI 0421.81345 GUARDIA di FINANZA 0421.81069 CAPITANERIA di PORTO 1530 - 0421.210290 SOCCORSO NAVALE 0421.211630 0421.219111 MUNICIPIO TRAGHETTO Caorle-Porto S. Margherita 0421.83887 SOCCORSO STRADALE 803803- 803116 UFFICIO POSTALE 0421.219911 ENEL 1678 46001 0421.4811 ACQUEDOTTO A.T.V.O. stazione autocorriere 0421.383675

9 EMERGENZA SANITARIA PRONTO SOCCORSO CAORLE

118 0421.219829 0421.219814 0421.7641 0421.227111

MEDICO TURISTICO CAORLE OSPEDALE PORTOGRUARO OSPEDALE S. DONA’

FARMACIE: MONTANARI - Caorle, Rio Terrà 35 0421.81044 BORIN - Caorle, Viale S. Margherita 68 0421.210059 SCABBIO - P. S. Margherita - Via Pigafetta 11 0421.260060 ZAGO - S.Giorgio di L., Via Risorgimento 46 0421.80143

iA.P.T. CAORLE

0421.81085-81401 0421.260230 0421.81251 0421.84207 0421.260469 0421.81193 0421.84272 0421.82029 041.2606111

A.P.T. P.S. MARGHERITA ASSOCIAZIONE ALBERGATORI DARSENA OROLOGIO DARSENA MARINA 4 ASCOM CONSORZIO ARENILI TAXI PUBBLICO AEROPORTO MARCO POLO

( (INESCHI (ONORANZE FUNEBRI ( IVANO GIOVANNI Caprulae MANUTENZIONI ( tel. 0421.211054 cell. 329.3555288 ( IMPIANTI ELETTRICI

autorizzazione Legge 46/90

CAORLE - Via della Triglia, 10

s.n.c.

di Braida R. & C.

SERVIZI FUNEBRI NAZIONALI ED ESTERI SERVIZI CIMITERIALI Strada Traghete, 128/2B CAORLE/Ve-Tel. 0421/211547 cell. 335.7056879

(

ONORANZE FUNEBRI (

S T E . B I . s.a.s. di Stefanutto C. e Biancon S.

SERVIZIO SERVIZIO 24 ORE RECUPERO SALME TRASPORT TRASPORTO INTERNAZIONALE

Via Traghete, 120/5 - 30021 CAORLE Viale Buonarroti, 10 - CAORLE

Tel. 0421/84170 - Fax 0421/83662 cell. 348/4915434 - 348/4915435

(IMPRESA PULIZIE

STE.BI. PULITER

s.a.s.

di Stefanutto C. e Biancon S.

PULIZIE CIVILI E INDUSTRIALI

Via Traghete, 120/5 - 30021 CAORLE

Tel. 0421/84170 - Fax 0421/83662 cell. 348/4915434 - 348/491543

(ARTIGIANO EDILE SA NG I ON ROBERTO ristruttur azioni manu ten zioni f initur e di pr egio rifacimen to bagni riparazioni

VIA DEI CALAMARI, 21 - CAORLE tel-fax 0421.83452

E-mail: roberto@sangionroberto.191.it

( RENTB IK E OFFERTE SPECIALI SETTIMANALI

VIALE SANTA MARGHERITA, 17 CAORLE tel. 338.9629364

www. caorlebike.it CAORLE Venezia

COMMERCIO AL MINUTO BEVANDE CON CONSEGNA A DOMICILIO

INGROSSO

VIA TRAGHETE, 14 Tel. 0421.81275 0421.210018

BIRRA - BIBITE - ACQUE VINI - LIQUORI - CAFFE’ - ALIMENTARI delle migliori marche

RISERVATO:

AFFILIATO

RIVENDITORI e GRANDI UTILIZZATORI

ristoranti - alimentaristi - drogherie - spacci e mense aziendali - comunità - salumerie bar - alberghi - pizzerie - convitti - aziende commerciali - possessori partita I.V.A.

ORARIO DI APERTURA da Lunedì a Sabato mattina 8.30-12.30 pomeriggio 15.00-19.00

DOMENICA MATTINA APERTO

Tel. 0421.210195


CaorleMare Magazine Ottobre 2011  

Notizie da Caorle e dintorni

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you