Issuu on Google+

Aut. Trib. Venezia n. 929 del 18.4.1988 - Iscr. Reg. Naz. Stampa n. 06170 - R.O.C. n. 5276

Spedizione in abbonamento postale 70% - DCB Venezia

anno XXII n. 7 - Settembre 2013 - Distribuzione gratuita

Per ricevere la rivista a casa vostra per un anno (9 numeri) inviate un vaglia postale di € 15,00 con la dicitura “RIMBORSO SPESE POSTALI” intestato a CAORLEMARE Magazine - Via della Triglia, 10 - 30021 CAORLE/Ve

editore CAORLEMARE sede e redazione Via della Triglia, 10 - 30021 CAORLE/Venezia - Tel. 333.2983338

e-mail: redazione@caorlemare.it di r e t t or e r e spo nsa b i l e F l a v i o I NE S C HI c ol l a b or a t o r i : Da n ie l e BA R BA RO , Do na t e ll a B RE NT E L, E li sa C O T I NI , M i r co G RA ND I N, M a t te o G U B I TT A , M il e n a RO MA G NO LI , Ru gg e r o T OF F O L ET T O t r a du z io n i: Emma RIM M ELE, Au r or a INE SC HI stampa: P E R U Z Z O I n d u s t r i e G r a f i c h e SpA-Via M.Polo 10/12-Mestrino (Pd)

Ai sensi della Legge 675/96, art. 10 questa copia Le viene spedita per conto dell'editore, nei confronti del quale potrà esercitare i diritti di cui all’art. 13 della suddetta Legge

Fra il 13 e il 15 settembre il raduno nazionale del partito con 400 politici

SCELTA CIVICA DI MONTI A CAORLE Assemblea nazionale di Scelta Civica ha deciso di svolgere a Caorle la festa nazionale del partito. Una formale richiesta in tal senso, a firma del responsabile dell'organizzazione nazionale on. Andrea Causin, è stata inoltrata al Sindaco di Caorle. La data di possibile svolgimento di un meeting della durata di tre giorni è stata definita nel periodo compreso tra il 13 ed il 15 settembre; in questo lasso di tempo sarebbero presenti in città almeno 400 persone tra parlamentari ed amministratori provenienti da tutta Italia, tra cui l’ex Primo ministro Mario Monti. Nel settembre 2006 Caorle ha ospitato la festa nazionale dell’allora Margherita.

L’

TURISMO RELIGIOSO

Fondi - - - - -regionali, - - - - - - -ma - - -non - - -per - - -Caorle ------

LA LUNA NEL POZZO

---------------------------

Torna il Festival del teatro in strada

a pag. 2 a pag. 3

GUSSO ALLA STORICA DI VENEZIA Nella - - - - -Regata - - - - -delle - - - -Caorline -------------

INCONTRO SULLA PESCA

Il- -Comune - - - - - -gestirà - - - - - -il-Mercato - - - - - -Ittico ------

GIOVANI - - - - - - - -E- -LAVORO -----------------

a pag. 6

a pag. 11

a pag. 32

Artikel in Deutsche-Sprache

... Seite16-18

News in English

... Page 19

per la vostra pubblicità

(

333 298 33 38

In piazzale Darsena una settimana di eventi rievocativi per festeggiare l’anniversario di una “località gioiello” del nostro turismo Anni ‘60

I 50 ANNI DI PORTO SANTA MARGHERITA P

orto Santa Margherita, anticamente “Lido delle Donzelle”, trae le sue origini da un fatto storico accaduto nell’anno 932, ovvero il “Ratto delle Donzelle”, che a Venezia ancor oggi si conosce col nome “Festa delle Marie”. Nei secoli successivi, le valli lagunari e paludose non videro eventi significativi, se non il quotidiano ritmo dei vallesani pescatori e cacciatori. Solo nel 1963 l'allora proprietario Giorgio Romiati decise di affidarsi a degli imprenditori friulani, programmando l'insediamento urbanistico dell'attuale Porto Santa Margherita. Il progetto prevede un centro urbano che si snoda intorno alla grande darsena: un esteso bacino artificiale, allora considerato tra i più grandi d'Europa, capace di ospitare 450 imbarcazioni in ac-

qua e 80 ormeggi. A questo si aggiungono anche i terra-mare. Concepita con criteri moderni, collegata velocemente alle arterie principali, raggiungibile anche per via fluviale attraverso la Lito-

ranea Veneta. Unita caratteristicamente a Caorle mediante un traghetto che attraversa le foci del fiume Livenza . Le sue strutture ricettive sono alberghi, foresterie, villette terramare, piscina olimpica, campi da tennis, vasto arenile e grande spiaggia interna.

La località ha subito un rapido sviluppo, favorito dalla crescita economica italiana ed europea di quegli anni. Infatti tantissimi stranieri, soprattutto tedeschi e austriaci, scelgono Porto Santa Margherita per investire e trascorrere qui le proprie vacanze. Oggi, dopo aver attraversato un periodo di declino, è auspicata la sua rivalutazione ambientale e turistica. Per festeggiare il mezzo secolo di vita, il locale Comitato, e in particolare Celeste Bortoluzzo, ha proposto una serie di eventi, dall’1 al 7 settembre, il cui fulcro sarà una grande tendostruttura posta in Piazzale Darsena. Il programma prevede una mostra fotografica, letture dedicate, musica e teatro, infine uno spettacolo pirotecnico, alle 23.00 di domenica 7, per rinnovare l’affetto che ancora molti nutrono per Porto Santa Margherita.


2

n. 7 - settembre 2013

vivere venezia

La Regione stanzia 3 milioni per quattro percorsi del pellegrinaggio

Turismo religioso: Caorle non c’è religioso può portare nuovi visitatori «InellaL turismo nostra Regione. Il finan-

AQUILEIA -

ziamento regionale di 2 milioni e 900 mila euro a favore di quattro importanti progetti di turismo religioso, può rappresentare una grande opportunità per il Veneto”. La Giunta regionale del Veneto, su proposta del vicepresidente Marino Zorzato, ha finanziato quattro progetti di turismo religioso, ovvero la Via dei Papi tra Bellunese e Trevigiano, le Grandi Rogazioni dell’Altopiano di Asiago, il Cammino di Sant’Antonio nel Padovano e gli Itinerari della fede in Valpolicella. “Si tratta di percorsi che, sul modello del cammino di Santiago di Compostela, mettono insieme fede, paesaggio e cultura valorizzando chiese, capitelli, santuari ed eremi - affermano i Consiglieri regionali proponenti - E’ un modello di turismo sostenibile che va incentivato e promosso anche perchè la domanda, a livello mondiale, è sempre più forte”. E’ un dato di fatto che anche a Caorle il turismo religioso esista da anni e sia ampiamente sottovalorizzato. Ogni Mostra archeo primavera e autunno, qu ot i d i an am e nte, giungono nel centro storico di Caorle pullostantino e Teodoro. Aquileia man di gite turistiche a nel IV secolo” è il tema di una

Costantino e Teodoro nel IV sec.

“C grande mostra archeologica che

celebra i 1700 anni dall’Editto di Costantino, in allestimento ad Aquileia (UD) dal 5 luglio al 3 novembre 2013. Il percorso espositivo si snoda tra Palazzo Meizlik, la Basilica e il Museo Archeologico Nazionale, e si articola in sezioni che approfondiscono con oltre 200 preziosi reperti, gli accordi di Milano del 313 tra Costantino e Licinio, con cui si confermava la tolleranza per il culto cristiano. Info www.fondazioneaquileia.it/

carattere religioso che condu- andrebbero meglio promosse cono pellegrini in visita al in funzione turistica, così coduomo, al campanile e al san- me già si fa per la solenne protuario della Madonnina; il cessione quinquennale per tempo di un rapido giro, e poi mare. via di nuovo. Qualche pullman si ferma per il pranzo in risto- La Via veneta dei Papi rante, ma nulla più. Trecento chilometri tra sentieri e piste Invece questo flusciclabili sullo sfondo delle Dolomiti tra so di persone andreb- Lorenzago e Canale d'Agordo, passando be intercettato con per Belluno e Vittorio Veneto, con la posservizi adeguati, in- sibilità di allungare sino Riese Pio X e di formazioni e possi- finire a Venezia.

bilmente proposte di soggiorno prolungato. Anche le celebrazioni annuali della Madonna dell’Angelo

E’ questa “La Via dei Papi”, primo itinerario di turismo religioso che prende vita in Veneto congiungendo i luoghi che hanno dato i natali ai papi veneti (Canale d'Agordo per Albino Luciani papa Giovanni Paolo I; Belluno per Bartolomeo Cappellari papa Gregorio XVI; Riese per Giuseppe Sarto papa Pio X) o li hanno ospitati nei soggiorni estivi (Lorenzago di Cadore per Karol Wojtyla papa Giovanni Paolo II) o nel loro impegno pastorale (Vittorio Veneto e Venezia per papa Sarto e papa Roncalli Giovanni XXIII). Il percorso, che prevede 18 milioni di euro di investimento per percorribilità, segnaletica e ospitalità, è stato inserito dall'Opera Romana Pellegrinaggi nei propri itinerari: l'accordo siglato nelle scorse settimane tra Regione, Provincia, Comunità Montana di Belluno-Ponte, comuni interessati e il maggior 'tour operator' del turismo religioso, porterà 150 mila pellegrini sui sentieri e le piste ciclabili della Via dei Papi. La presentazione dell'itinerario è avvenuta con una conferenza stampa nella sede del Consiglio regionale del Veneto, ed è stata anche l'occasione per sollecitare il finanziamento della segnaletica e la tabellazione dell'intero percorso e a promuovere l'ospitalità nei bed&breakfast, agriturismi, rifugi, ostelli, case religiose.


3

n. 7 - settembre 2013

Festival internazionale del Teatro in Strada, dal 6 all’8 settembre nel centro storico

La “Luna nel Pozzo”, festa della fantasia C ominciate il conto alla rovescia: ritorna anche quest’anno l’appuntamento con la festa della fantasia, del teatro in strada, della creatività artistica, della giocoleria, del divertimento per adulti e bambini. Per la diciottesima stagione il Festival Internazionale del Teatro in Strada “La Luna nel Pozzo” rinnova la sua cornice nel centro storico di Caorle, tra calli e campielli, piazze e angoli di paese, per dare vita a spettacoli che si terranno in un veloce susseguirsi nelle tre sere tra venerdì 6 e domenica 8 settembre. Nelle sole tre serate, dalle 20.00 alle 24.00, attori, comici, giocolieri, danzatori, acrobati, burattinai e clown dall’Italia e dall’Europa, con le loro mirabolanti performance fatte anche di esibizioni mozzafiato e numeri circensi, intratterranno gli spettatori lasciandoli letteralmente a bocca aperta. Saranno infatti 42 gli spettacoli proposti per Fe-

stival Internazionale del Teatro in strada “La Luna nel Pozzo” da 13 diverse compagnie, italiane e straniere, a cui altre se ne aggiungeranno nella sezione “Off”. A divertire ed emozionare caorlotti, turisti e curiosi saranno nelle tre serate la

compagnia belga Full Stop con lo spettacolo di danza acrobatica “Is it me?”, la belga/francese Cie Rasoterra, che si esibirà nello spettacolo acrobatico “La balena volante”, la svizzera Compagnia Due nelle clownerie di “Avanti” e gli spagnoli La bella tour nell’omonimo spettacolo di clownerie.

A rappresentare l’Italia il circo teatro di Milo e Olivia in “Klinke”, le giocolerie e l’acrobatica di Stefano Di Renzo con “On my way”, la performance visuale col fuoco di Sinakt in “Fly on fire”, che mette insieme circo,

teatro e danza, e le clownerie di Pantakin in “Fragile”. E ancora, i solisti Simone Romanò con le giocolerie e clownerie di “Hop-Hop”, El Bechin nell’esibizione di teatro di strada “Horror puppets show”, il teatro comico di Andrea Bochicchio in “I am Leto”, le marionette di “Dorme”, spettacolo di teatro di figura proposto da La capra ballerina, infine Circo 238 in “Perché no?”, esibizione sempre all’insegna dell’acrobatica e delle clownerie. Il dettaglio del programma può essere già da adesso conosciuto visitando il sito http://www.lalunanelpozzofestival.it/programma_03.html, ma come ogni anno, in Piazza Vescovado verrà allestito il gazebo infomerchandising dove si potranno avere tutte le informazioni. Lo slogan di quest’anno sarà: «Se non siete come tutti gli altri, mostratelo! Phineas Taylor Barnum ».


4

n. 7 - settembre 2013

Festeggiati i 975 anni dalla Dedicazione dell’antica Cattedrale di Caorle con eventi liturgici, culturali e storici

Celebrazioni solenni in Duomo _ _ _ _di_ _Roberto _ _ _ _ _ _Taverna _____

30 agosto scorso si è Ipleanno L celebrato un comspeciale: il 975mo

anniversario

della costruzione e dedicazione al culto divino del Duomo di Caorle, che fu prestigiosa sede vescovile fino alla prima metà dell’Ottocento. Nei giorni scorsi la parrocchia di S. Stefano, con il patrocinio del Comune di Caorle e la collaborazione del Lions Club cittadino, ha organizzato per questa occasione una serie di manifestazioni religiose e artistiche di grande significato e prestigio: a partire dal 16 agosto, festa di S. Rocco, tanto caro ai caorlotti, con la Messa nell’antico rito tridentino; il grande concerto del 23 agosto, con il rinomato Leeds Festival Chorus e la partecipazione del maestro Alessandro Taverna; gli incontri e le visite guidate sul Duomo, la sua storia e tutti i suoi tesori; la solenne Messa Pontificale del cardinale Franc Rodé il giorno 30 agosto, culmine di tutte le manifestazioni; infine il 7 settembre la Divina Liturgia in rito bizantino

slavo a chiudere i festeggiamenti. Una serie di eventi che rende il giusto onore alla nostra antica ed austera cattedrale, col suo splendido campanile cilindrico che è diventato, a ragione, il simbolo di Caorle in Italia e nel mondo. Da sempre il Duomo è stato il cuore pulsante del vecchio centro storico, portale tra terra e cielo: l’antichità dell’edificio (che è stato

costruito sopra le rovine di una basilica addirittura più vecchia) fa risalire l’origine del cristianesimo nel nostro territorio ai tempi dei protomartiri cristiani, come testimoniano le numerose reliquie conservate oggi nel museo parrocchiale. Nel vetusto tempio, malgrado la povertà dei nostri antenati, sono ancora custodite preziose opere d’arte, doni della pietà di un popolo disposto a donare del proprio necessario per la maggior gloria di Dio e per abbellire la Sua casa. Ora questo edificio, i suoi tesori e tutta la sua eredità spirituale sono affidati a noi caorlotti; siamo noi che

dobbiamo custodirlo, per devozione a Dio e in ossequio a coloro che ci hanno preceduto. D’altra parte ciò che rende peculiare la nostra città rispetto agli altri centri della costa veneziana è proprio il saper conciliare, in sintesi perfetta, la sua naturale vocazione turistica alla presenza di un centro storico a cui proprio l’antica cattedrale medioevale fa da corona. Se Caorle dimenticasse il suo Duomo, ossia la sua storia e le sue radici religiose ed artistiche, perderebbe dunque quel suo valore aggiunto e, non differendo più da altri centri moderni e ben più rinomati, finirebbe per soccombere ad un mercato che oggi non ha più interesse nel preservare l’identità di un popolo come il nostro. Che questi festeggiamenti, dunque, risveglino in tutti, abitanti ed ospiti, la consapevolezza di un così grande tesoro di fede, arte e cultura, affinché anche la prossima generazione di caorlotti, tra venticinque anni, possa festeggiare con devozione e orgoglio i mille anni della sua antica e magnifica cattedrale.


A NORDEST

CAORLE - 6° Vespaincontro il 22 settembre PORTOGRUARO - Festival musicale orna domenica 22 settembre T il Vesparaduno “Città di Caorle”, promosso dal Club Vespe di Mare e giunto ormai alla 6ª edizione. La manifestazione richiama ogni anno numerosi appassionati e collezionisti della mitica Vespa Piaggio, i quali si incontreranno a partire dalle ore 9.00 per l’iscrizione ufficiale all’incontro. I partecipanti riceveranno anche dei gadget, colazione e pranzo, parteciperanno al tour di circa 35 km nelle località dell’entroterra, con sosta per rinfresco. Alle 13.00 è prevista la sosta per il pranzo presso la Sagra di Brian, dove si svolgerà anche una lotteria e i ringraziamenti ai partecipanti, il cui limite massimo è fissato in 400 persone. ontinua a Portogruaro il 31° C Festival Musicale, dal 21 agosto all’11 settembre. Dedicato al sommo compositore Ludwig Van Beethoven, porta per la prima volta sul territorio l’integrale delle sue nove sinfonie e dei suoi sette concerti per strumento solista e orchestra. Il Festival si è aperto mercoledì 21 agosto con l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Enrico Bronzi e con Isabelle van Keulen al violino, impegnati nella Se-

sta Sinfonia in fa maggiore op. 68 “Pastorale” e nel Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61 di Beethoven. Tra gli appuntamenti da non perdere, mercoledì 4 settembre il pianista bulgaro Evgeni Bozhanov dedica un recital a Beethoven, Schubert e Chopin e venerdì 6 settembre si torna a Beethoven con la FVG Mitteleuropa Orchestra diretta da Enrico Bronzi e il Trio di Parma per il Triplo concerto per violino, violoncello, pianoforte e orchestra op. 56 e la Sinfonia n. 4 op. 60. Grande chiusura del Festival mercoledì 11 settembre, data che vedrà protagonisti con la Nona Sinfonia – eseguita per la prima volta a Portogruaro - e il Concerto n. 1 op. 15 per pianoforte e orchestra di Beethoven, la FVG Mitteleuropa Orchestra diretta da Enrico Bronzi, il pianista Filippo Gamba e il Coro del Friuli Venezia Giulia diretto da Cristiano Dell'Oste. Grandi protagonisti del mondo musicale e giovani promesse, alcune formatesi proprio all'interno delle masterclass di Portogruaro, si avvicendano sui “palchi” del Festival.

Le principali manifestazioni a Caorle e dintorni

dall’1 al 7 Settembre

F EST E GGI AM EN TI 5 0° AN NIV ER SA RIO D I PORT O SANT A MARGHER ITA

Festveranstaltungen Celebratory events

Veranstaltungen - Events

Eventi & Spettacoli

5

PORTO S.M. - Piazzale Darsena

Domenica 1 Settembre, ore 21.00 Duna Verde - Piazzale Madonneta CA ORL E STA TE AT RO: M USICA DA NZ A E TE AT RO Theater und Musik - Theater and music

Domenica 1 Settembre, ore 18.30-24.00 Marango - Monastero S AG RA D I M AR AN GO Kirmes - Folk fest

Sabato 7 Settembre Caorle - Spiaggia di Ponente SU R F CA ST ING - 3° T R OF EO C IT TÀ DI C A OR LE Angelwettbewerb - Fishing contest

Sabato 7 Settembre San Giorgio di Livenza - Campo sportivo 1° TO RNEO D I CAL CIO - UN SORRISO A COL ORI Fußball-Wettbewerb - Soccer competition

da Venerdì 6 a Domenica 8 Settembre, ore 20.00-24.00 Caorle - Centro storico L A L UNA NEL P OZ ZO - FEST IV AL INT ERNA ZIO NA LE DE L T EA T RO IN ST RA DA Straßentheater - Street theater da Venerdì 6 a Domenica 8 Settembre, ore 18.30-24.00 Caorle - Palaexpomar F E STA DE L PE SC E - GA STRO NOM IA E B A LL O Fisch Fest, Essen und Tanz - Fish feast, food and dance

da Martedì 10 a Domenica 15 Settembre Caorle - Centro civico Piazza Vescovado M OST R A D I P ITT UR A - A SSO CI AZ IONE VO GA C AO R L E Gemäldeausstellung - Exhibition of paintings da Venerdì 13 a Domenica 15 Settembre Caorle - Centro storico FE STA NAZ IO NAL E DE L PA RTIT O “ SCEL T A CIV ICA” National Day politische Partei - National Day political party Venerdì 20 e Sabato 21 Settembre, ore 9.00-19.00 Caorle - Palaexpomar CAMPIONATO ITALIANO FRECCET TE F IN AL E OP E N SUM MER CU P 2013 Nationalen Wettbewerb - National League Darts Venerdì 20 e Sabato 21 Settembre, ore 19.00-23.00 Caorle - Palazzetto dello Sport T ORN EO INTE RNAZIO NALE DI BASKET U M A N A R E YE R - SAN D O N E S I DI G AS A VEL LI N O C AD EVI T A Z AG AB R IA - AS T AT A T I G E R S Internationalen Basketball-Turnier International basketball tournament

Domenica 22 Settembre, ore 16.00 Caorle - Piazza Matteotti C O NC ER T O B A ND A C IT TA DIN A “ MA R A FA MA R A F ON” Stadtkapelle Konzert - Town Band concert

Il presente calendario può subire variazioni.


6

n. 7 - settembre 2013

Domenica 1 settembre, nella Regata su Caorline

Gusso alla Storica lla Regata Storica di quest'anno, domenica 1 setA tembre, gareggia anche Davide Gusso, giovane campione della Voga Caorle con il suo ormai affermato compagno Rudy Gregolin (Canottieri Treporti). Con il loro equipaggio su caorlina (con una riserva caorlotta: Giorgio Valente) sfideranno i campioni del remo alla regata più importante della stagione remiera di Venezia. Alla Regata Storica, infatti, gareggia solo chi si qualifica dopo dure selezioni, e Davide ha centrato l'obiettivo dopo aver tentato le qualificazioni (sempre in coppia con Rudy) anche sui gondolini, regata a cui partecipano i pluricampioni “Super” D'Este e i cugini Vignotto. Andata male sui gondolini (troppo giovani e troppa poca esperienza su quel tipo di imbarcazioni) Davide e Rudy si sono però qualificati per la regata su caorline, che come tutti gli anni sarà trasmessa in diretta su Rai Due.

Davide Gusso è uno dei più giovani partecipanti alla Regata Storica su caorline e resta tutt'ora unico nostro concittadino a vincere la Regata Storica, nella categoria "maciaree" quando aveva 14 anni. Tra i suoi piazzamenti più importanti degli ultimi tempi, ricordiamo un secondo ed un terzo posto alla regata di San Giovanni e Paolo (Zanipolo)

su gondole ad un remo, un quarto posto alla regata delle cinquanta caorline. Davide inoltre da quest'anno partecipa alle ragate più importanti del comune di Venezia. La Regata Storica è l'appuntamento principale del calendario annuo di gare di Voga alla Veneta, disciplina unica al mondo praticata da millenni

nella laguna di Venezia. È oggi resa ancora più spettacolare dal celebre corteo storico che precede le gare: una sfilata di decine e decine di imbarcazioni tipiche cinquecentesche, multicolori e con gondolieri in costume, che trasportano il doge, la dogaressa e tutte le più alte cariche della Magistratura veneziana, in una fedele ricostruzione del passato glorioso di una delle Repubbliche Marinare più potenti e influenti del Mediterraneo. Oggi le quattro competizioni sono suddivise per categorie di età e per tipologia di imbarcazione: la più famosa ed entusiasmante è la regata dei campioni su gondolini, che sfrecciano in Canal Grande fino al traguardo di fronte alla celebre "machina", scenografico palco galleggiante posto davanti al palazzo di Ca' Foscari.

Arenile: un bene tanto prezioso quanto fragile artendo da questa consapevolezza, il Consorzio Arenili ha sempre maggiormente a cuore la sorte e la gestione dell'arenile di Caorle, esposto com'è sia ai fenomeni naturali, sia agli interventi dell'uomo, appare sempre più fondamentale effettuare un’adeguata analisi e verifica delle iniziative e degli interventi di difesa della costa, difesa dall’erosione e degli inter-

P

venti strutturali di ripascimento anche in termini di incidenza sul litorale e sull’ambiente marino costiero, da effettuare prima e dopo gli interventi stessi. Non secondari il quesito e la conseguente richiesta alle amministrazioni, sia Comunale che Regionale, dei relativi impegni e obbiettivi sul futuro dell'arenile, a breve, medio e lungo termine quantificandone ovviamente i

relativi capitoli di spesa. Nella vicina Emilia Romagna abbiamo appreso che la Regione ha assunto appieno il suo ruolo di "manutentore" dei litorali, e qui in Veneto solo per alcuni comuni? Non è un mistero che le risorse per effettuare questo tipo di interventi non sono compatibili con i soli budget dei concessio-

nari (come in effetti è accaduto spesso fino ad ora) e quindi gli interventi dovranno essere necessariamente a carico prevalentemente delle amministrazioni locali, sarà fondamentale inoltre evitare qualsiasi circostanza che veda contrapposte le realtà locali ed i concessionari, piuttosto il loro coinvolgimento a tutti i i livelli.


7

n. 7 - settembre 2013

INTERNATIONAL BEACH HOTEL Ospiti i Campioni del Mondo di danze standard

G

randi personaggi all’International Beach Hotel*** di Caorle, che ha avuto quest’anno il piacere di ospitare i Campioni del Mondo di Danze Standard Benedetto Ferruggia e Claudia Koehler, indiscussi protagonisti del Training Camp organizzato come ogni anno a Caorle dal Team Diablo. Entrambi 32enni, lui italiano e lei tedesca, hanno già con-

a fine luglio in Colombia a Calì, dove si sono esibiti all’aperto in un’arena da corride davanti a 15 mila spettatori e concorrenti da tutto il mondo. I World Games corrispondono infatti alle Olimpiadi del ballo e danza, disciplina in attesa di riconoscimento da parte del CIO. Ferruggia e Koehler danzano insieme da 9 anni. “Ogni anno ci troviamo a Caorle - spiega Claudia - grazie al Training Camp, il ritiro sportivo più grande ed importante del mondo (quest’anno con 500 coppie partecipanti da numerosi Paesi),

quistato nella categoria Danze Standard (valzer lento, tango, valzer viennese, slow foxtrot, quickstep) per tre volte il titolo di Campioni del Mondo (Danimarca 2009, Germania 2010, Australia 2012) e per quattro volte consecutive il titolo di Campioni Europei. Ma soprattutto, sono i freschi vincitori dei World Games, svoltisi

S W E N

dove si incontrano i migliori ballerini e campioni anche di altre categorie, e soprattutto con i migliori insegnanti di fama internazionale”. “A Caorle veniamo da più di 10 anni - aggiunge Benedetto. E’ una cittadina stupenda, anche se possiamo godercela solo a fine Camp. Ma la sera il suo centro storico è bellissimo, intimo e rilassante. Ci saremo anche l’anno prossimo, sempre a fine luglio, con la stessa passione e nuovo entusiasmo che sentiamo crescere attorno a noi anche da parte di questa bellissima città”. Si allunga dunque l’elenco dei personaggi di rilievo che hanno scelto l’International Beach Hotel*** per soggiorni di vacanza o per una breve permanenza a Caorle. Negli anni scorsi l’Hotel dei Fratelli Molena ha ospitato il giornalista sportivo Aldo Biscardi, l’on. Francesco Rutelli in occasione della Festa della Margherita, e ancora la bella e simpatica Veronica Maya, conduttrice di Linea Verde su RaiUno, nonché la Nazionale Promesse di atletica leggera Austriaca - tra cui anche Miss Austria 2008 Marina Schneider.

SICUREZZA IN SPIAGGIA

problema prioritario razie ad un positivo andamento di arrivi nei due mesi di luglio e agosto, un settembre di bel temG po potrà aiutare il recupero di risorse per l’economia alberghiera di Caorle, già penalizzata da un avvio di stagione molto difficile. I dati generali su presenze ed arrivi non sono disponibili, quindi ogni azienda guarderà ai propri bilanci, e come già precedentemente sottolineato, nel nostro settore vi sono realtà che hanno lavorato con soddisfazione e altre che hanno pagato la pesante congiuntura economica nazionale. Le due settimane centrali di Ferragosto, che tradizionalmente erano appannaggio del mercato italiano, hanno visto quest’anno uno spostamento dal mercato nazionale a quello estero, con un buon afflusso di turisti, i quali, ahimé, hanno trovato la sorpresa di un nuovo balzello, ossia la tassa di soggiorno. Nonostante la contrarietà fortemente espressa, gli albergatori però hanno dimostrato senso civico nel non ostacolare l’incasso dell’imposta applicata ai loro clienti, che consentirà al Comune di Caorle di introitare un significativa dotazione economica.

Ora, sorge spontanea una domanda: vorrà il nostro Comune investire in modo oculato ed efficace questi soldi? Una delle contrarietà espresse dagli operatori del ricettivo al momento dell’istituzione della tassa, infatti, era la non chiara destinazione dei proventi della medesima. Venivano forniti dei generici elenchi di spesa, senza entrare nello specifico delle azioni da intraprendere. Ci risulta che, ad oggi, le azioni da sostenere con i proventi della tassa di soggiorno siano ancora da definire e da comunicare alle categorie. Perciò, ci permettiamo di dare un suggerimento. Il nostro bene principale è la spiaggia; una spiaggia che oggi è ben attrezzata, che garantisce standard di qualità e sicurezza sanitaria ai turisti, soprattutto grazie all’ottima organizzazione del Consorzio Arenili di Caorle e agli altri concessionari. E’ tuttavia carente sotto il profilo dell’ordine pubblico; siamo ben consapevoli che le nostre forze dell’ordine hanno compiti diversificati e operano con ranghi molto ristretti rispetto alla mole di persone che soggior-

nano nelle nostre località. Siamo altresì convinti che non si può continuare a lasciare le migliaia di persone che affollano le nostre spiagge senza un’adeguata presenza di pubblici ufficiali, in balia di venditori abusivi, massaggiatori non qualificati, e non di meno piccoli ladruncoli e altre presenze che contravvengono alle ordinanze sulla fruizione degli arenili. Tutto ciò porta a lamentele continue nei singoli alberghi, nella nostra Associazione e presso lo stesso Consorzio Arenili. Il suggerimento, allora, è di programmare, per il prossimo anno, uno stanziamento consistente per arruolare personale ausiliario che operi nelle spiagge in coordinamento con le forze dell’ordine. Sicuramente, sarebbe una campagna promozionale, molto più efficace di altre azioni che danno solo risultati modesti.

Il Presidente - Gianpiero Zanolin


8

n. 7 - settembre 2013

Aperta in via sperimentale un’area attrezzata in Spiaggia di Levante. Un regolamento per accedere ai servizi

“Bau Beach” la spiaggia per piccoli animali da compagnia Passaporto rilasciato dalla competente autorità. “Bau Beach” ha a disposizione un bagnino di servizio. Per acquisire o prenotare il posto spiaggia, ci si può rivolgere al bagnino stesso, oppure anche on-line al sito www.caorlespiaggia.it/online/ scegliendo il comparto “Zona Cani”. Il servizio è a pagamento, allo stesso costo di un posto ombrellone/lettino (e pertanto è gra-

quest’anno anche la

Da spiaggia di Caorle ha

la sua zona attrezzata e confortevole per cani e altri animali da compagnia. “BAU BEACH” è una iniziativa sperimentale, attivata in questa prima fase per valutarne le esigenze dei turisti che trascorrono le vacanze a Caorle con animali da compagnia, e dare loro risposte adeguate. E’ stata pertanto adibita una zona specifica per accogliere comuni animali da compagnia (cani, gatti) nella quale possono stazionare per il periodo desiderato (giornaliero, settimanale, periodo), con posto spiaggia dotato di spogliatoio (per i turisti), ombrellone e due lettini, abbeveratoio, doccetta e la possibilità di bagno in mare grazie ad una corsia riservata. La zona è situata alla fine di Lungomare Trieste, Spiaggia di Levante, subito dopo il comparto n. 9. Per fruire del servizio, i proprietari devono seguire il regolamento esposto all’ingresso della zona riservata (oppure consultabile al sito

www.caorlespiaggia.it) alla quale si deve accedere con l’animale tenuto al guinzaglio. I cani devono essere dotati di microchip e del libretto sanitario attestante le regolari vaccinazioni. Animali provenienti dall’estero devono essere dal scortati

tuito per i clienti delle strutture convenzionate).

COMMENTO - FINANZIAMENTI A BIBIONE MA NON A CAORLE Il Consorzio Arenili di Caorle, in riferimento alla notizia che Bibione riceverà alcuni milioni di euro dalla Regione Veneto per opere strutturali e gestionali in spiaggia e nel litorale, quali la difesa a mare con duna in roccia contro l’erosione, ripristino e tutela ambientale, ripascimento dell’arenile, ecc., ha diffuso un comunicato nel quale si spiega che «Il Consorzio Arenili di Caorle, ormai da 5-6 anni, chiede insistentemente all’Amministrazione comunale di Caorle di attivarsi nei confronti della Regione Veneto tramite il proprio ufficio tecnico competente per le politiche di gestione del demanio marittimo, al fine di ottenere analogo strumento di finanziamento e contribuzione per le problematiche, relative agli arenili, con opere che per la maggior parte sono di pubblica utilità, quali il ripascimento e il livellamento delle spiagge a inizio stagione». «Per questi interventi - afferma il presidente Giampietro Berardo - solo per il litorale del capoluogo si spendono ogni anno cifre vicine al mezzo milione di euro, in buona parte sostenute dal Consorzio Arenili e dagli altri concessionari), opere di pulizia a inizio stagio-

ne con asporto di tutti i detriti spiaggiati durante l’inverno (il costo di smaltimento è a carico del Comune, mentre il rastrellamento è a carico dei concessionari, sostanzialmente per tutto il litorale, comprese le zone libere), interventi strutturali di miglioria e ammodernamento per un’immagine turistica di qualità degli arenili. Ma finora, questa richiesta è rimasta inascoltata. Ci si chiede come mai altri Comuni, che hanno litorali anche più piccoli del nostro, ottengano contribuzioni, mentre invece Caorle no.

Si tratta di canali preferenziali, o di negligenza dei nostri uffici comunali? Chiediamo pertanto all’Amministrazione comunale di Caorle e alla Regione Veneto di spiegare come mai la spiaggia di Caorle sia tagliata fuori da questa convenzione». Va ricordato che l’Amministrazione comunale di San Mi-

chele al Tagliamento per interventi strutturali nelle opere di difesa della spiaggia di Bibione ha sottoscritto una convenzione con la Regione per lo stanziamento di 4 milioni di euro in quattro anni. Come detto, il Consorzio Arenili ha più volte sollecitato l’Amministrazione comunale di Caorle ad attivarsi per reperire fondi strutturali da parte della Regione Veneto al fine di poter intervenire nelle necessarie opere di manutenzione e nelle politiche di sviluppo delle infrastrutture e gestionali della spiaggia di Caorle. «Alla luce di quanto appreso per Bibione - afferma Berardo suscita rammarico constatare che nella vicina località ogni anno vengono erogate cifre importanti sia da parte del Comune di San Michele al Tagliamento, sia da parte della Regione per il tramite degli uffici periferici (Genio Regionale, Consorzio di Bonifica), per opere che direttamente o indirettamente sono riferibili all’arenile. Chiediamo dunque, ancora una volta che da parte dell’Amministrazione Comunale di Caorle vi sia il necessario impegno e si possa finalmente ottenere quanto ormai da troppo tempo auspicato e atteso».


9

n. 7 - settembre 2013

AMBIENTE MARINO - Incontro con un raro esemplare tropicale a 1,5 miglia

Avvistato un pesce luna omenica 11 agosto alla D Capitaneria di Porto di Caorle è pervenuta la segnalazione da parte di un diportista relativamente all'avvistamento di un esemplare di Pesce Luna,

del diametro di circa 70-80 cm, che nuotava in superficie a pelo d'acqua in prossimità dell'Oasi Marina, a circa 1,5 miglia dalla costa, al traverso del Porto di Falconera.

NUOVE TECNOLOGIE PER RIVESTIRE OGNI TIPO DI SUPERFICIE, PAVIMENTI, BAGNI, SCALE PER ARREDARE E VALORIZZARE GLI SPAZI ABITATIVI CIVILI ED INDUSTRIALI

PRISMART i tuoi desideri diventano splendide

REALTÀ

LA PRIMA AZIENDA A CAORLE SPECIALISTA NELLE RESINE NATURALI E SINTETICHE Per informazioni si può inviare una e-mail a prismartvarriale@gmail.com oppure chiamare al cell. 340 722 96 82 - o visitare il sito internet www.prismartvarriale.it PRISMART - sede: Via della Meridiana 65/A 30021 Caorle/Ve tel. 0421.83653 prismartvarriale@gmail.com


10

n. 7 - settembre 2013

La tradizione tipicamente caorlotta di festeggiare il Ferragosto in laguna

Gli amici si ritrovano a casòn

na delle consuetudini popolari più radicate tra i Caorlotti è quella di ritrovarsi nelle giornate della feria agostana nei casoni della laguna, dove un po’ tutti sono cresciuti (qualcuno vi è pure nato...) nella cultura peschereccia tra sòpe e ghebi. Un tempo - fino alla metà del secolo scorso - i casoni erano la casa delle famiglie di pescatori che qui trascorrevano la Frajma. Si tratta del periodo della pesca autunnale che va dall’8 settembre, giorno della Natività della Beata Vergine Maria, che a Caorle prende il nome di Madonna dei Fagòti, alla vigilia di Natale. Ogni anno, l’8 settembre si assisteva ad una transumanza di uomi-

U

ni, donne, bambini, anziani, tutti a bordo delle batée, caricate con le povere masserizie necessarie alla sobria sussistenza trimestrale, e dopo aver ricevuto in Rio la benedizione collettiva dal Parroco, come un rosario si incolonnavano l’una dietro l’altra per intraprendere il viaggio verso il proprio casòn di famiglia. Alcuni percorrevano solo poche miglia, arrivando all’isola del Passo o a Falconera, al più superare il Canalon, in Alberoni o in Canadare. Altri dovevano vogare ben oltre, verso San Marco, il Merlo, il Canaùi (Canale dei Lovi). E qui cominciava la stagione di allevamento del pesce novello già catturato in giugno e luglio e deposto nelle bùse attigue alla tesòra, mentre in cavana, oltre alla batéa, si collocava anche la grande maròta dei bisàti, che sarebbero stati venduti solo a fine dicembre, in prossimità del Natale, per cuocerli col saporitissimo spéo. Intanto, si pescava a trata canal, a fureghìn, con i cogolli e bartuèi; e quando capitava di catturare un

grosso storione, subito veniva mandato uno dei figli fino a Caorle (anche attraversando i canali a nuoto), per far dire al Parroco una messa di ringraziamento alla Madonna dell’Angelo. Tempi duri, di povertà e fatica, ma che ancora oggi vengono ricordati dai caorlotti come la culla delle proprie radici culturali, la storia dei propri progenitori, le cui foto in sbiadito bianco e nero fanno bella

mostra nelle case e nei bar e ristoranti di Caorle. Ecco perché quando si parla di Valle Vecchia, tutti sentono un forte senso di appartenenza e bisogno di tutela e protezione per il luogo dove è iniziata la cultura peschereccia dei Caorlotti. Ecco perché, quando capita di ri-

trovarsi tra amici è proprio a casòn che si sente il richiamo ancestrale. E qui, al cason di Giancarlo Trevi-

san, si sono incontrati, come in numerose altre occasioni, Candido Vio, Isidoro Silvestrini, Enzo Valvason, Antonio Ferro, Gino Trapani, Guido Gusso, per rinfocolare memorie e aneddoti, racconti e storie di gioventù, nel luogo più arcaico di Caorle, dove in una galleria fotografica Mario Rossetti “Musigna” propone ai turisti, che ogni giorno arrivano con l’escursione della Motonave Arcobaleno, la storia delle famiglie di pescatori Caorlotti. Una storia che nulla e nessuno potrà mai obliare. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Flavio Ineschi


11

n. 7 - settembre 2013

Al termine del “Fermo pesca” si ripresenta il problema del mercato ittico

Pesca: un incontro con il Comune M mente) al Comune.

ercato Ittico Comunale: tocca (final-

La delibera del Consiglio Comunale approvata nel 1998 vede attuazione (obbligata) 15 anni dopo. Lo ha comunicato il Sindaco Luciano Striuli, che assieme all’Amministrazione comunale, assessori e dirigenti vari, ha incontrato i pescatori, un’ottantina, nella sala consiliare del Centro civico lunedì 26 agosto. Un incontro a carattere annuale, per fare il punto della situazione in prossimità della ripresa dell’attività di pesca a conclusione del fermo pesca biologico. Premettendo che per quanto concerne le attività di pescaturismo e ittiturismo l’iter istitutivo è ancora fermo a causa delle procedure autorizzative e formativo professionali non ancora definite dalla Giunta regionale, Striuli è passato subito al nocciolo del problema: il Mercato Ittico all’ingrosso. La cooperativa di pescatori che da anni ne cura la gestione, ha infatti comunicato all’Amministrazione di volere rescindere il contratto al 30 settembre prossimo. I mo-

na volontà. E allora sarà il Comune - ha detto Striuli - a farsi carico dal 1° ottobre, di una gestione “sperimentale” del mercato ittico, in condizioni di economia di risparmio ed impiegando personale proprio. E questo avverrà nella sede di Sansonessa, fino a che sarà realizzato il nuovo Mercato Ittico Comunale in centro a Caorle. Sul fronte dei lavori in corso, come già annunciato partiranno a giorni i lavori per il 2° stralcio, che prevede la posa dei pavimenti, rivestimenti e predisposizione impianti. Queste

opere dovranno essere completate entro fine anno. Si sta anche procedendo all’assegnazione del 3° e ultimo stralcio, che prevede l’installazione delle attrezzature tecniche per locali operativi e uffici, che dovrebbe concludersi entro giugno 2014. “Lo Statuto comunale - ha aggiunto Striuli - incita l’Amministrazione comuGrossi yachts ormeggiati in Rio a Ferragosto. nale a sostenere e valorizzare la pesca, per Tra le esigenze inderogabili per la pesca, anche l’istile sue valenze culturali, sociali ed econotuzione di una Autority per la regolamentazione, gemiche, inclusa la sua funzione di richiastione e controllo nella fruizione del Porto Pescherecmo turistico. La gestione sperimentale del cio, dei punti di sbarco e delle banchine; necessità già mercato di Sansonessa che faremo per i prevista da una delibera di Consiglio comunale approssimi 2-3 mesi con le economie disprovata nel marzo 2012. ponibili e con nostro personale dipendente, consentirà anche di capire le probletivi, ben si sanno: la crisi generale della pesca, matiche in prospettiva dell’attivazione del con costi operativi che superano di gran lunga nuovo mercato nel centro cittadino, contando i ricavi (complici anche le norme restrittive sulla necessaria concertazione con gli operatoeuropee ed una mai attuata riqualificazione ri, e con le competenze decisionali del Considelle attrezzature, alcune delle quali attendono glio comunale”. Se dunque sarà il Comune a gestire direttala rottamazione), ma anche una crescente disaffezione verso il mercato da parte delle altre mente il Mercato Ittico, avrà la possibilità di numerose cooperative di pescatori, che trova- attivare anche un ufficio legale per la tutela deno più vantaggioso affidarsi all’autogestione gli aspetti ambientali e normativi, per la ricerca biologica e lo sviluppo di tecnologie mocommerciale o a singoli grossisti. Il tema è molto delicato, perché è inevitabile derne e sostenibili, e soprattutto attivare una che ogni azienda (e i pescatori sono aziende) forma di marketing moderna, affinché si torni valuta i propri interessi in termini di costi/ri- al giusto guadagno, come ai tempi del vecchio cavi, e non di velleitarie dichiarazioni di buo- Consorzio Peschereccio. - F.I.


12

n. 7 - settembre 2013

MODERNE DOTAZIONI AL Direttore Sanitario Dott. S. BERRA

La nuova Risonanza Magnetica Nella sede di S. Stino di Livenza è stata di recente installata, ed è già in funzione, la macchina di Risonanza Magnetica Nucleare di medio campo aperta. Si tratta di una macchina di ultima generazione che consente di effettuare esami di elevata qualità, con particolare riferimento alla neuroradiologia. La macchina di Risonanza Magnetica è “aperta”, ossia non conformata a tunnel: in tal modo l’esame risulta confortevole e piacevole per chiunque, in modo particolare per i pazienti claustrofobici o molto giovani o anziani od obesi. Grazie a tale macchina è possibile eseguire lo studio di: cranio, colonna cervicale, collo, spalle, colonna dorsale, colonna lombare, bacino, anche, arti superiori ed inferiori, articolazioni e settori intermedi (braccio, avambraccio, polso, mano, coscia, ginocchio, gamba, caviglia, piede).

Con l’acquisto di tale macchinario, il Poliambulatorio Caorlese ha dimostrato di voler investire al fine di implementare e potenziare il settore della Radiologia, e di erogare in tal modo un servizio sanitario efficiente ed innovativo. Per consentire un ottimale uso della macchina, la struttura sanitaria ha avviato nuovi rapporti di collaborazione con professionisti di comprovata esperienza, che integrano le collaborazioni già instaurate, ed ha aumentato la presenta dei tecnici radiologi, selezionando operatori qualificati e preparati. Il Poliambulatorio Caorlese dispone di apparecchiature importanti quali, a titolo esemplificativo, le apparecchiature per la radiologia dentale (dentalscan, ortopantomografo) ed ecografi.

Ambulatorio di radiologia (tradizionale) Anche in considerazione dei recenti investimenti, è in grado di soddisfare la richiesta senza creare situazioni di lista d’attesa, mentre il Laboratorio Analisi, anch’esso potenziato con l’acquisto di nuovi macchinari, ha dimostrato, negli anni della sua operatività, di erogare un servizio efficiente ed efficace non solo per la variegata tipologia di esami che si possono effettuare ma anche per la rapida tempistica della risposta. Non è quindi solo il regime di struttura convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale che rende il Poliambulatorio Caorlese una azienda sanitaria sempre più apprezzata, ma un contributo determinante è rappresentato anche dall’organizzazione, strumentale ed umana, di cui la struttura si è dotata.

Fisiatria e terapie fisiche Medicina dello Sport La Fisiatria, meglio conosciuta come Medicina Fisica e Riabilitativa, si occupa della diagnosi, terapia e riabilitazione delle disabilità prevalentemente ortopediche e traumatologiche. Per Terapie fisiche si intende il ricorso a terapie di tipo strumentale e di tipo manuale finalizzate al recupero delle funzionalità articolari e all’eliminazione del dolore.

La Medicina Sportiva è una branca della medicina che si prefigge il compito principale di esaminare e valutare l’idoneità fisica del soggetto che si dedica all’attività sportiva.

La Fisiokinesiterapia è una brance della Medicina Riabilitativa che si occupa del recupero delle funzioni perse a seguito di un evento traumatico o di una patologia ortopedica o neurologica.

CAORLE Via Strada Nuova, 24 - tel. 0421.210091 (2 linee) - 0421.212260


13

n. 7 - settembre 2013

POLIAMBULATORIO CAORLESE Tac Multislice Colonscopia virtuale (screening) La sede di Caorle è stata potenziata con l’installazione della nuova macchina Tac multislice che permette di eseguire lo studio dell’intero corpo, delle parti scheletriche e degli organi interni. Con la nuova Tac sarà altresì possibile effettuare la colonscopia virtuale.

Dermatologia videodermatoscopia mappatura nei E’ la branca che si occupa delle problematiche e delle patologie della pelle e annessi (pelle, capelli, unghie...). recentemente è stato acquistato un nuovo dermatoscopio, utile, in particolare, per l’esame di mappatura dei nei.

Laboratorio di analisi chimico cliniche e microbiologiche

Diagnostica senologica Mammografia digitale Ecografia mammaria dedicata La mammografia è un esame radiologico, che può rivelare la presenza di un eventuale tumore della mammella in una fase iniziale, quando è ancora troppo piccolo per essere individuato alla visita o alla palpazione. L’ecografia è un esame che utilizza gli ultrasuoni, pertanto innocuo per la salute, in grado di produrre immagini della mammella e delle stazioni linfonodali.

Il Laboratorio Analisi del Poliambulatorio Caorlese ha sede presso la Struttura di Caorle e si avvale del Punto di Prelievo presso la Sede di S. Stino di Livenza. Presso entrambe le sedi si effettuano prelievi dal Lunedì al Venerdì, dalle 7.30 alle 9.30 senza appuntamento.

Neurologia Psichiatrica La Neurologia si occupa dello studio delle patologie del sistema nervoso centrale, del sistema nervoso periferico, nonché delle turbe degenerative dovute a molteplici fattori (vecchiaia, alzheimer, arteriosclerosi e altre ancora).

S. STINO DI LIVENZA Via Papa Giovanni XXIII, 14 - tel. 0421.312532 - 0421.312507

Il laboratorio offre servizi nei settori di ematologia, chimica clinica e tossicologia, microbiologia ed immunologia.


Für unsere deutschsprachigen Gäste

14

n. 7 - settembre 2013

Die Strandgenossenschaft erreicht Zertifikation ISO 14001 durch Umweltfreundlichkeit

Strände in Caorle

fotografo Pierluigi Marchesan www.pierluigimarchesan.it

CAORLE Perle der Adria

Zum Kennenlernen der Stadt mit ihrer Geschichte und Traditionen

In den Buchhandlungen

tel. 333.9059429 info@pierluigimarchesan.it Corso Risorgimento, 43 San Giorgio di Livenza-Caorle/Ve tel/fax 0421.290024

Die Strandgenossenschaft erreicht Zertifikation ISO 14001 durch Umweltfreundlichkeit Die Aushändigung des offiziellen Scheins seitens des Zertifikationsinstituts fand am 4. Juli statt und Präsident Giampietro Berardo kann einen weiteren Erfolg zugunsten der Strandgenossenschaft Caorle verzeichnen, die Umwelt-Zertifikation ISO 14001. Dies bezeugt, dass die Organisation am Strand so betrieben wird, dass sie als umweltfreundlich bezeichnet werden kann und ständig darum bemüht ist, Verbesserungen konsequent, effizient und vor allem ohne Umweltbelastung durchzuführen. Es ist leicht zu verstehen, dass alles was Umweltfragen betrifft, eng mit einem überzeugenden und konsequenten Touristikangebot verbunden ist, mit ähnlichen Bescheinigungen, die unser Ort bekommen hat. Auf nationaler Ebene kann Caorle, was die Strandverwaltung betrifft, nun auch eine Auszeichnung sich gutschreiben, die nur wenige Badeorte besitzen. Die Blaue Fahne allein, die Caorle bereits seit Jahren bekommt,

bedeutet nicht mehr, dass das Touristikangebot einer immer mehr auf Wohlbefinden ausgerichteten Nachfrage entspricht. Wir denken, dass diese Anerkennung eine bedeutende Qualität und Reife unseres „Strandangebots“ bezeugt und dass unsere Strände ein besseres Produkt im Vergleich zu den meisten Konkurrenz-Stränden anbieten.

Domschatz

DIE Tafel

von Papst Leo XIII

A

lle wissen, dass wenige Einwohner von Caorle den historisch-künstlerischen Wert der Schätze kennen, die in der Kathedrale Santo Stefano von Caorle aus dem Jahr 1038 aufbewahrt werden, mit ihrem berühmten runden Kirchturm (1070), welcher als einer der wertvollsten architektonischen Zeugen aus dem Jahr tausend angesehen wird.

Die Tafel, genannt nach Papst Leo XIII. (1878 – 1903) kam dank der Brüder Guido und Paolo Gusso aus dem Vatikan nach Caorle. Sie waren persönliche Kammerdiener von Papst Johannes XXIII. und seiner Nachfolger. Die Tafel besteht aus Silberlamé und ist in Gold verarbeitet; sie zeigte anfangs die Wappen von Papst Vincenzo Gioacchino Pecci. Sie war in sehr schlech-

tem Zustand und wurde später restauriert, dabei wurden die Wappen von St. Pius X. (links) und dem Seligen Johannes XXIII. (rechts) eingeprägt. Die Restaurierung wurde von Paolo Gusso und Antonio Dorigo mit der Technik antiker Restaurierungen vorgenommen. Die wertvollsten Teile aus künstlerischer Sicht und die am besten erhalten sind, sind die Seitenstreifen, die die vier Evangelisten und zwei Propheten darstellen. Sie sind handgearbeitet in Farbe und mit den Goldrändern versehen. Die Tafel von Papst Leo XIII. wird nur bei feierlichen Anlässen wie Weihnachten, Ostern und beim alle fünf Jahre stattfindenden Madonnenfest benutzt und am Fuss des Hauptaltars aufgestellt.


Für unsere deutschsprachigen Gäste n. 7 - settembre 2013

Kunst und Kultur, Stadt und Natur, Wein und Kulinarik

Reisebericht

Die Idee einer Kunst-, Kultur- und Kulinarikreise wurde bereits vor einem Jahr auf der Oldtimermesse in Caorle gemeinsam mit Hrn. Egon Eder geboren. Nun war es soweit – unter der Reiseleitung der Caorle-Fans und Caorle-Kenner, Frau Inge und Herrn Egon Eder, wurde die Ausfahrt Mitte Juni durchgeführt. Nach der Anfahrt durch das Kanaltal und einer Kaffeepause trafen wir in Sesto al Reghena ein, wo wir die eindrucksvolle romanische Abtei mit den mittelalterlichen Fresken aus dem XII bis XV Jahrhundert bei einer interessanten und lehrreichen Führung bewundern konnten. Danach zeigte uns die Reiseleiterin ihre prächtige private Villa „Villa Bornancin“ im nahegelegenen Cinto Caomaggiore. Die ehemalige Villa eines Weingutes wurde wundervoll restauriert und dient als wundervolle Kulisse für Hochzeiten und Feiern – man kann aber auch stilvoll übernachten. Im Anschluss besuchten wir das Weingut „Ai Galli“, ein herrliches und sehr gepflegtes Anwesen in Pramaggiore. Die Besitzer und Fam. Eder verbindet eine langjährige Freundschaft. Nach Besichtigung und Führung durch den Kellereibetrieb konnten wir alle Weinsorten verkosten und wurden mit einem mehrgängigen Abendessen verwöhnt. Müde von der langen Anreise und angeschlagen von der Weinverkostung bezogen wir unsere Zimmer im nahegelegenen Hotel.

15

“Steyr-Puch-Freunde Oberkärnten”

Fiat 500 aus Österreich

B

ereits zum wiederholten Male besuchten vom Österreichischen Verein „Steyr-Puch-Freunde Oberkärnten“ einige Fahrzeuge

den Badeort Caorle. Insgesamt 8 Fahrzeuge traten die Reise unter der Reiseleitung von Egon und Inge Eder, zwei Caorle-Fans und profunde Kenner Caorles und seiner Umgebung, vom 14. – 16.6.2013 von Kärnten in Richtung Süden an. Neben Fiat 500 waren das österreichische Gegenstück, Steyr-Puch 500, in der Gruppe. Obwohl es eine gemeinsame Karosserie gibt, ist die Technik sehr unter-

schiedlich. Neben geänderten Achsen liegt der hauptsächliche Unterschied beim Motor, der Steyr-Puch wird von einem 2-Zylinder-Boxermotor angetrieben. Bei der Anfahrt aus Österreich wurden Sehenswürdigkeiten in Sesto al Reghena, Cinto Caomaggiore und Belfiore besichtigt. In Pramaggiore wurde das Weingut Ai Galli besichtigt und der ausgezeichnete Wein verkostet. Nach Ankuft in Caorle ging es mit dem Ausflugsschiff in die Lagunen von Caorle, wo die typischen Schilfhäuser der

Fischer besichtigt wurden. Bei einem Spaziergang durch die Altstadt wurde von Familie Eder viel über die Geschichte von Caorle und seinen historischen Gebäuden erzählt. Besichtigt wurden die

Kathedrale aus dem 11. Jahrhundert und der zylindrische Glockenturm aus dem Jahr 1100 sowie die Kirche Madonna del Angelo am Oststrand von Caorle. Zwischendurch gab es Besuche in Restaurants und Bars in Caorle, wo die Oldtimerfans mit kulinarischen Köstlichkeiten verwöhnt wurden. In der Bar Enos gab es ein freudiges Wiedersehen zwischen Fam. Eder und einigen Einheimischen. Mit vielen neuen Eindrücken traten die Oldtimerfreunde die Heimreise nach Österreich an. Die “SteyrPuch-Freunde Oberkärnten” gibt es seit 10 Jahren und haben ihren Sitz am Millstätter See in Kärnten. Der Verein umfasst 30 Mitglieder mit ca. 40 Fahrzeugen und widmet sich der Erhaltung und Pflege historischer Kleinund Geländewagen der Marken Fiat und Steyr-Puch. Viele der gemeinsamen Ausfahrten führt die Oldies Richtung Süden nach Italien - und häufig nach Caorle. Homepage: www.steyrpuch.at


16

For our english-speaking Guests

______________________________________________________________________

n. 7 - settembre 2013

______________________________________________________________________

Celebrations and religious events

Swimming in the sea - Alba Chiara Trophy

The famous Leeds Festival Chorus, joined by the pianist Alessandro Taverna and conducted by Simon Wright, has opened the celebrations for the 975th year from the building of Caorle's Cathedral. A prestigious event included in the calendar of initiatives organized by the Santo Stefano Parish with Caorle's Municipality and Lions Club Caorle. Besides the musical opening, some religious events - ending with the Holy Mess celebrated by Cardinal Franc RodĂŠ - and some meetings, to explain the artistic legacy of the Cathedral through itineraries of historical studies by the Museum of the Cathedral and Roberto Taverna and a special meeting with architect Paolo Francesco Gusso and Renata Candiago Gandolfo, co-authors of the recent book "Caorle Sacra". An exceptional Holy Mess was also celebrated by Konrad zu Lowenstein according to the Tridentine liturgy, which has been current until 1969.

Caorle confirms itself as a sport city in this summer season. Also this year in "Sacheta" area, near the Madonnina dell'Angelo Church, it took place the event "Nuotiamo Insieme 2013 - Alba Chiara Trophy". The event took place on 13th July, was joined by 500 atlethes and was opened by the Gruppo Arcobaleno Chorus of Caorle and the Orchestra's trumpet. The race's course was different for the 3 categories and it run along the coast, starting and arriving at Madonna dell'Angelo. The event was joined by a numerous crowd in the hot day of July. The daytime ended with a buffet and the awards of the 3000metres race and the final Ranking Alto Adriatico Circuit 2013.

975TH YEAR OF THE CATHEDRAL

______________________________________________________________________

Clementi conquests the Italian Assoluti. Relax on the beach for Michela Carazzato

BODY BUILDING CHAMPIONS

Alberto Clementi continues to surprise and after a few months he won the important Italian Assoluti Championships of I.F.B.B., which took place in Peschiera del Garda (Vr) on 23rd June. - How did you reach this achievement? "I won some Gran Prix around Italy and on 23rd June in Peschiera I won the Italian title in the light heavyweight category, then I won the Assoluti against the winners of the other categories. This winning allowed me to participate to Arnold Classic (organized by Arnold Schwarzenegger) which is the 2nd most famous competition in the world. It has been a great satisfaction." - What are your next objectives? "To win a podium in the Arnold Classic, which would be a great achievement for Italy."

500 AT "NUOTIAMO INSIEME" 2013

______________________________________________________________________

Burned 4 hectares of Brussa's beach in "Punta Mea". Stupid joke or malicious act?

SERIOUS FIRE IN VALLE VECCHIA

"The Brussa is burning!!!" The news spread quickly in the evening of Saturday 13th July, when many people was walking along Lungomare Trieste or from their hotel rooms saw the big red light to the east. A devastating fire in the wood and on the beach, probably set by a signaling rocket launched from the mouth of from the shore of Falconera towarda the deserted beach. Immediately the Firefighters, the Civil Protection and the local Police came to control the fire that luckily went towards the sea thanks to the wind. Only the next morning the fire was completely extinguished from the Firefighters. Deep regret amd indignation from everyone, and a little fear to the speculation in a protected and natural area. This is the second serious fire in just two years!


Hotel SANREMO

n. 7 - settembre 2013

17

NEWS

Grandi Feste d’Agosto 2013

50° Trofeo Bocciofilo “Ferdinando-Nano FERRO” Hotel Sanremo & Residence La Serenissima ha celebrato il 50° Anniversario dell’istituzione del Trofeo Bocciofilo intitolato al fondatore “Ferdinando-Nano FERRO”. Il nipote Valter Ferro vuole così commemorare il nonno, ricordando e rivisitando in breve gli eventi turistici popolari di Caorle dei quali il nonno è stato artefice. Già negli anni ‘60, in collaborazione con Mario Castioni, Antonio Trevisan, Candido Gnan, Primo Visentin, Anselmo Carnieletto e Antonio Ferro in veste di Presidente, ha costituito il CSC Caorle, gruppo ciclistico che con lo stesso Valter Ferro formava una squadra di tutto rispetto, vincente per un decennio in tutto il Triveneto. Così come per il ciclismo, anche per le bocce il nonno Ferdinando, sfidando i turisti clienti della Pensione Ferro, nell’agosto 1963 diede vita al Torneo Bocciofilo, che si allarga poi all’Hotel Corallo, alla Pensione La Serenissima e all’Hotel Sanremo. Il figlio AnFerdinando “Nano”FERRO. tonio in seguito affianca le sfilate di bellezza Miss e Mister tra i clienti dei quattro hotel, che si sfidavano anche al palo della cuccagna, nel tiro alla fune femminile, alla gara dei sacchi, alle par-

La Famiglia Ferro consegna al Sindaco di Caorle, avv. Luciano Striuli, una targa-quadro con fondo Tricolore e incisa la Madonnina dell’Angelo con bragozzi, e una storica imbarcazione caorlotta: il “sandolino di laguna”.

tite di pallone, e cucinare spettacolari grigliate di sardine e polenta con maxi damigiane di Merlot e Tocai. Tutte manifestazioni regolarmente svolte in spiaggia, dove c’era libertà e si potevano organizzare anche serate danzanti. Il tutto offerto ai clienti dei quattro hotel, ma anche a tutti i turisti che in quel momento avevano la fortuna di passeggiare in Lungomare Trieste e liberamente si aggregavano alle feste. PARTECIPANTI STORICI AL TORNEO BOCCIOFILO: Adriano Calcagno (GE), Cattelan (MI), Antonio Massardis (MI), Remo Bianchi (MI), Antonio Ferro (omonimo - VI), Giuseppe Bulgarini (VR), Destro (VI), Vanni Zamattio (VE), Luigi De Marchi (VI), Fumagalli (MI), Menegon (VI), Carlo Nava (MI), Carlo Ostinelli (CO), Emilio Zamattio (VI), Luigi Violetto (PD), Tino Pala (BG), Adamo Toccoli (TN), Guido Fiorino (CO), Paolo Cogliati (CO), Piero Roglio (TO), Angelo Corsini (BS), Giuseppe Ostinelli (CO), Nives De Cicco (Roma). Debora Ferro

Valter Ferro consegna una targa ricordo al fratello Vanni.

Una bella inquadratura del campo di gioco, di fronte all’Hotel Sanremo e Residence La Serenissima.

Si gareggia anche in notturna.

Gli splendidi trofei in Vetro di Murano per premiare i vincitori.

Brindisi augurale con il Sindaco di Caorle avv. Luciano Striuli.

I Campioni bocciofili alla Madonnina con i trofei.

Alcuni dei concorrenti.

Piero Roglio e Stefano Bianchi preparano il campo di gara.

foto: Pierluigi Marchesan/Centralphoto Studio

L’


Hotel SANREMO

NEWS

18

n. 7 - settembre 2013

Grandi Feste d’Agosto 2013

Feste e divertimento per gli Ospiti L’

Hotel Sanremo & Residence La Serenissima hanno organizzato durante la settimana di Ferragosto vari eventi, come ogni anno, che hanno contribuito a intrattenere gli ospiti. Domenica 11 agosto è stata organizzata la Tom-

1° class. Uomini - Doppio: Anatrà Renato e Demarco Girolamo.

1° class. Donne - Doppio: Stelzer Heide e Perin Giuseppina.

2° class. Uomini - Doppio: Franco Pierangelo e Torresani Andrea.

2° class. Lui e Lei: Bulgarini Davide e Demarco Silvia.

bolata, che come sempre rende fe1° class. Uomini - Singolo: Milani Carlo, premiato con il Trofeo in vetro di Murano, lici tutti i vincitori i quali portano a un bragozzo tipico caorlotto, un libro fotografico di Caorle e un libro di cucina locale. casa ogni anno differenti premi e anche souvenir tipici di Caorle. Lunedì 12 agosto subito dopo cena si sono esibite le ragazze del gruppo “Creamy” ormai famoso qui a Caorle, di cui fa parte la nipote Alessia Ferro, le quali hanno attirato anche l’attenzione e la curiosità di moltissimi passanti nella spiaggia di Levante colpiti dalla bravura e dalle voci di queste giovani promesse. Martedì 13, in tarda serata, è stata offerta la oramai famosa “Pastasciutta del Nonno Ferdinando-Nano FERRO”, cucinata dal signor Antonio Ferro e dalla signora Ester. Il giorno di Ferragosto, giovedì 15, la Famiglia Valter Ferro e tutto il personale, hanno presentato un pranzo speciale ai loro ospiti, a base di pesce, con tutte le specialità del nostro mare, anche saporiti crostacei. Il giorno16, Il signor Gianni Signoretto ha inoltre preparato, come sempre dopo cena in tarda 1° class. Lui e Lei: Milani Carlo e la figlia Clarissa. serata, una gustosissima degustazione a base di “peòci” (cozze) e “cape pevarasse” (vongole). Ma come sempre l’evento clou di tutti gli anni è il 14 agosto, la serata dei fuochi d’artificio, con le premiazioni del Trofeo Bocciofilo, che quest’anno ha celebrato la 50ª edizione. Quindi siamo arrivati al Mezzo Secolo di questo campionato amatoriale che si disputa sulla sabbia, dove si affrontano adulti e giovani in gare fino all’ultimo punto, grazie soprattutto alla collaborazione degli ormai storici clienti che partecipano attivamente all’organizzazione degli eventi con gran entusiasmo e allegria. La premiazione si è svolta nella terrazza “Paradise” dell’Hotel Sanremo, grazie all’intrattenimento musicale e danzante del mitico Igor Amadio e alla animazione e presentazione del “miti2° class. Uomini - Singolo: Signoretto Gianni. co Fiorello” Valter Ferro, che ha anche omaggiato la presenza del Sindaco di Caorle, avv. Luciano Striuli, del fratello Vanni Ferro, Consigliere della Provincia di Venezia. Durante la serata sono stati consegnati i rispettivi Trofei ai vincitori e splendidi premi a tutti i partecipanti. I signori Antonio Ferro, Argila Bozza e Ester sono stati a loro volta omaggiati con un bel vaso artistico, splendida opera d’arte in vetro di Murano realizzata dai Maestri Gianni Signoretto e Renato Anatrà. Quest’anno la festa, oltre all’immancabile maxi torta a 5 piani e brindisi di spumante, si è arricchita di un gustosissimo buffet a catering. Tutti i vincitori, dal 1° al 3° classificato di tutte le categorie, sono stati premiati con opere d’arte e trofei in autentico vetro di Murano ed un pre2° class. Donne - Doppio: Volontè Loredana e Nicoletti Ernestina. zioso modello di bragozzo, la tipica barca da pesca caorlotta del secolo scorso, nonché libri fotografici di Caorle e libri di cucina caorlotta. A tutti i partecipanti sono stati comunque offerti trofei, gadgets, eleganti borse, beauty-case, premi di partecipazione e regali di valore, inclusa una bellissima polo blu originale con lo stemma del 50° anniversario del Trofeo Bocciofilo e scudetto Tricolore. Dopo i fuochi d’artificio, la serata è continuata con una splendida performance di un caro amico e cliente, il signor Andrea Torresani, il quale ha stupito con la sua voce canora interpretando alcune canzoni dei Litfiba e Ligabue. E ancora una festa in maschera di tutti i clienti, per il divertimento di grandi e piccoli. Debora Ferro 3° class. Uomini - Singolo: Bulgarini Davide.


Hotel SANREMO

NEWS

n. 7 - settembre 2013

19

Grandi Feste d’Agosto 2013

Tutti i Vincitori della 50ª edizione 50° Trofeo Bocciofilo queste le classifiche: Cat. Uomini - Singolo “Testa a Testa”: 1° class. Milani Carlo (Brivio/LC) - 2° class. Signoretto Gianni (Murano/VE) - 3° class. Bulgarini Davide (Oliosi Castel Garda/VR). Cat. Uomini - Coppie: 1° class. Anatrà Renato (Spinea/VE) e Demarco Girolamo (Brivio/LC) - 2° class. Franco Pierangelo

3° class. Uomini - Doppio: Brazzarola Silvano e Bianchi Stefano.

3° class. Donne - Doppio: Torresani Emanuela e Roglio Maura.

3° class. Lui e Lei: Torresani Andrea e Demarco Ivana.

45 anni clienti fedeli: attestato consegnato dal Sindaco di Caorle a Rezzadori Giuliana e Bulgarini Albino (Oliosi Castel-Garda/VR).

(Brandizzo/TO) e Torresani Andrea (Fino Mornasco/CO) - 3° class. Brazzarola Silvano (Villaguardia/CO) e Bianchi Stefano (Paderno Dugnano/MI). Cat. Donne - Coppie: 1° class. Stelzer Heide (Stallhofen/Graz-A) e Perin Giuseppina (Marostica/VI) - 2° class. Volontè Loredana (Bregnano/CO) e Nicoletti Ernestina (Treviglio/BG) - 3° class. Torresani Emanuela (Brivio/LC) e Roglio Maura (Alpignano/TO). Cat. Lui e Lei: 1° class. Milani Carlo e Milani Clarissa (Brivio/LC) - 2° class. Bulgarini Davide (Oliosi Castel Garda/VR) e Demarco Silvia (Brivio/LC) - 3° class. Torresani Andrea (Fino Mornasco/CO) e Demarco Ivana (Brivio/LC).

Foto di gruppo per alcune concorrenti femminili: da sx, Aromando Anna, Perin Giuseppina, Angioni Eleonora, Volontè Loredana, Crippa Milena, Milani Clarissa.

Concorrenti stranieri Austriaci dalla Stiria: da sx, Anton Hammer, Christian Ebneter (Svizzera), Harald Arzon, Pape Uwe, Christoph Högler, Marcel Hübl.

Anche quest’anno hanno giocato i bambini nella categoria Giovani Promesse. Tutti sono arrivati Primi!! Al miglior giocatore di tutti i tempi, Roglio Pietro (Alpignano/TO) vincitore in più anni e più generazioni, è stato donato un trofeo a forma di testa di cavallo di razza pura, a simboleggiare la sua bravura quale “Cavallo Vincente”. Ultimo, ma non ultimo, un Premio Tapiro di simpatia a Radice Carlo (Bregnano/CO).

Tutte le 18 Famiglie che hanno ricevuto l’attestato di clienti fedeli dal Sindaco di Caorle, sono state omaggiate con un libro fotografico di Caorle, un libro di cucina caorlotta e un preziosissimo bragozzo.

Premio Tapiro-Simpatia a Radice Carlo.

Nuove leve, futuri campioni del Torneo.

Premio Miglior Giocatore “Cavallo Vincente”a Roglio Piero.

45 anni clienti fedeli: attestato consegnato dal Sindaco di Caorle a Mazzardis Monica e Bianchi Stefano (Paderno Dugnano/MI).

40 anni clienti fedeli: attestato consegnato dal Sindaco di Caorle a Angioni Luigi e Aromando Anna (Ornavasso/VB).


Hotel SANREMO

NEWS

20

n. 7 - settembre 2013

Grandi Feste d’Agosto 2013

7 sculture in vetro opere uniche al mondo dei Maestri di Murano Famiglia FERRO ringrazia il Signor Gianni SIGNORETTO e il Signor Renato ANATRA’ che hanno voluto omaggiare il 50° Torneo con ben 7 Sculture in Vetro di MURANO. Intersecate con oro zecchino 24 carati, sono opere di inestimabile valore e tutte Firmate da

La

massimo grado ( 8° Livello 1° Maestro ). Antonio e Valter Ferro con i Maestri Vetrai di Murano. Gianni SIGNORETTO, che per parte di mamma ha origini calabresi, ha 67 anni di cui 57 trascorsi in fabbrica, e con solo la 4ª elementare nel 1976 è diventato Maestro Vetraio Muranese; considerato il più bravo nella lavorazione di Lampadari. Anche lui è andato in pensione con il massimo dei gradi ( 8° Livello 1° Maestro). Grazie anche alla collaborazione del famosissimo fratello Signor Pino SIGNORETTO, il miglior Maestro Vetraio Muranese di Sculture, i cui capolavori si possono ammirare nei Musei di tutto il Mondo. Ha 69 anni, di cui 59 trascorsi in fabbrica e nel 1970 è diventato Maestro Vetraio Muranese. Valter Ferro

Gianni Signoretto con il fratello Pino all’opera per realizzare le 7 Sculture in vetro.

questi 2 grandi Maestri Vetrai Muranesi, che costituiscono un prezioso Trofeo per i 1° classificati di ogni categoria. Quindi tra i Clienti dell’Hotel SANREMO abbiamo la fortuna di avere dei Grandi Amici, con Renato ANATRA’ e la moglie Fiorella GALLO, e la grande Famiglia di Gianni SIGNORETTO, con la moglie Valeria CAPPELLETTO ed i Figli Thomas e Omar, che ringrazio per la produzione del Trailer-Trofeo. Renato ANATRA’, la cui nonna materna è la Signora Cesira Morbiolo di Ca’ Corniani, ha ben 71 anni di cui 61 trascorsi in fabbrica. Con solo la 5° elementare, nel 1972 è diventato Maestro Vetraio Muranese, andando poi in pensione con il

Pino Signoretto prepara la scultura con busto di donna.

PER RENDERE UNICA QUESTA 50ª EDIZIONE BOCCIOFILA

Renato Anatrà e Gianni Signoretto preparano il vetro soffiato.

La Famiglia Ferro consegna al Signor Gianni Signoretto, una targa-quadro con incisa la Madonnina dell’Angelo con bragozzi, a ricordo del 50° Anniversario del Torneo di Bocce fondato da Ferdinando “Nano”Ferro.

In ricordo dell’Amico “Ferdinando-Nano FERRO”: TRE numeri UNO; TRE MAESTRI legati da un'unica PASSIONE. Con attrezzi storici (canna da soffio, spazzola, forbice, borsella, pinza, forcella, pontello, scagno ecc.) si sono sfidati nel creare 7-SCULTURE uniche al mondo. 7-TROFEI lavorati a mano libera (detto lavoro a massello). Con ORO zecchino 24kt, vengono creati i busti di Uomo, di Donna, della Coppia Lui-Lei abbracciati, che a loro volta vengono fusi e uniti su 2-Coppe con il bordo in Oro zecchino 24kt e con le Murrine colorate. Quindi l’essenza, l’unicità dell’Arte del Vetro di Murano. TRE MAESTRI che hanno avuto tanto da Murano, ma che tantissimo hanno dato con la loro passione artistica. Ed ancora oggi lottano tenacemente per la salvaguardia dell’Arte Vetraia Muranense nel Mondo.

La Famiglia Ferro consegna al Signor Renato Anatrà, una targa-quadro con incisa la Madonnina dell’Angelo con bragozzi, a ricordo del 50° Anniversario del Torneo di Bocce fondato da Ferdinando “Nano”Ferro, e inoltre un attestato di cliente fedele dell’Hotel Sanremo da ben 32 anni.


21

n. 7 - settembre 2013

Premio ai Volontari e Vigili d’Argento Impegnati nel trasporto sociale

enerdì 23 agosto presso la sede del Centro V Ricreativo Culturale "S. Pertini" si è tenuto l'incontro dei Volontari del trasporto sociale e dei vigili d'argento con l'Amministrazione comunale rappresentata dal Sindaco Luciano Striuli. Durante l'incontro il Sindaco ha ringraziato i presenti, sottolineando l'importanza che il loro servizio ha per la nostra società civile, il gruppo infatti investe il proprio tempo libero

Questi lavori pubblici...?!

a favore delle fasce più deboli della popolazione, i bambini, gli anziani ed i malati. Non sono mancati i momenti di dibattiti e di confronto tra gli stessi volontari che da anni ormai svolgono questi importanti servizi. La speranza e l'augurio di tutti riguarda l'aumento numerico del gruppo che necessita di persone desiderose di contribuire, con il proprio tempo libero, a sostenere un impegno a favore della comunità.

L

Perché nei cantieri si lavora solo durante l’estate ?

S

iamo stati un intero anno con i lavori in corso a OtRotatoria di Stretti tava Presa e San Gaetano. Sembrava finita... e invece no. I cantieri di lavoro si sono soltanto spostati più nell’entroterra, ma sempre sulle strade che portano i turisti a Caorle. A Cavanella di Concordia Sagittaria sono in corso lavori per la realizzazione di un marciapiede e pista ciclabile lungo i 3 chilometri di strada che costeggia il Lemene. A Stretti è in atto da ben 4 anni un cantiere sperimentale con new-jersey di plastica provvisori, per il rifaNuova rotatoria cimento di una rotatoria (basterebbero max 2 mesi di la- a San Donà di Piave voro). Intanto a San Donà di Piave, verso via Calnova, è attivo il cantiere per una maxi rotatoria che sostituisce il vecchio semaforo. Tutti lavori utilissimi, che tuttavia vengono fatti non d’inverno bensì d’estate, arrecando un pesante disagio ai turisti, i quali viaggiando proprio su quelle strade raggiungono le nostre spiagge e portano benessere all’economia principale del Veneto orientale. Probabilmente è più importante evitare disagi alle mamme che portano i figli a scuola con l’auto.


23

n. 7 - settembre 2013

I TESORI del DUOMO LA PIANETA

In collaborazione con Antonio Dorigo

di Papa San PIO X

G

iuseppe Melchiorre Sarto, figlio di Giovanni Battista Sarto, fattore, e di Margherita Sanson, sarta, nacque a Riese (Treviso) il 2 giugno 1835, ed è stato Papa dal 1903 al 1914. Secondo di dieci figli in una famiglia modesta, fu ordinato prete nel 1858, divenendo vicario della parrocchia di Tombolo. Nel 1867 fu promosso arciprete di Salzano e poi, nel 1875, canonico della cattedrale di Treviso. Nel 1884 fu poi nominato prima vescovo di Mantova, e in seguito trasferito a Venezia dove ricoprì la carica di Patriarca. Con la nomina a Patriarca ricevette pure la berretta cardinalizia nel concistoro del 12 giugno 1893; dieci anni più tardi venne eletto Papa. Il suo pontificato durò fino al 20 agosto 1914. La sua salma è tumulata all'interno della Basilica di San Pietro in Vaticano. Fu beatificato nel 1951 e canonizzato il 29 maggio 1954, durante il pontificato di Pio XII. La festa del Papa Pio X è il 21 Agosto. È compatrono secondario della città di Venezia in ricordo di quegli anni trascorsi come Patriarca. Caorle ne ricorda con af-

fetto la figura pastorale e le vestigia. In particolare si conserva nel Duomo una Pianeta in seta in colore bianco con passamaneria in argento, lavorazione finissima e fiorame sempre in argento, stemma papale con tiara e chiavi di San Pietro, al centro dell’ovale Leone di San

Marco con libro aperto e spada, un po’ più in giù l’ancora con una stella in fondo al mare con pesci. La pianeta è il paramento liturgico usato dal presbitero per presiedere la celebrazione eucaristica, ed era originalmente una veste sacra, ampia, con un'apertura tonda per la testa, che avvolgeva la persona del sacerdote (come piccola casa) durante la celebrazione della messa. Deriva dall'antico mantello da viaggio chiamato in latino paenula o anche casula). Il Patriarca di Venezia nel 1893 svolse una intensa azione pastorale. Lui amava Caorle, ci veniva spesso per le grandi funzioni liturgiche, e per le prime celebrazioni della Madonna dell’Angelo. Al momento della morte di Papa Leone XIII, il Patriarca di Venezia si trovava a Caorle. Raggiunta Roma per il Conclave, fu elevato al soglio pontificio il 4 agosto del 1903.

Lo stemma Patriarcale se lo portò anche da Papa. La pianeta di Pio X con tanto affetto è custodita in sacrestia al Duomo di Caorle. Al Santuario gli è stato dedicato un altare. In Museo parrocchiale è custodita una sua reliquia. -3

Pittura - “LIBERAMENTE” E “MATERIA PRIMA” MOSTRA D’ARTE DEI LABORATORI DELLA CASA DI RIPOSO. ROSSETTI ESPONE A MARGHERA

Azienda Speciale L’Caorle “Don Moschetta” di ha organizza una mostra di pittura con dipinti realizzati nel laboratorio artistico della Casa di Riposo di viale Buonarroti. "Liberamente … interpretando i grandi Maestri", è il titolo dell’esposizione, allestita dal 24 al 30 luglio nel Centro Civico di piaz-

za Vescovado. Ne è stato tratto un libro che illustra le opere degli stessi autori, grazie all’impegno profuso dal personale di gestione e animazione del laboratorio, testo ad impegnare gli ospiti, anche con patologie gravi, in attività che permettono di mantenere il più a lungo possibile le abilità

residue, stimolandone la creatività. Altra interessante mostra è “Presenze”, organizzata a Forte Marghera da Materia Prima Movimento d’Arte - Arci Q16 Gazzera su allestimento di Giampiero Sperotto e presentazione di Siro Perin, che ha proposto venti artisti, tra i quali Mario Ros-

setti “Musigna”. Materia Prima, nel 2009, ha realizzato un evento collaterale della 53ª Biennale d’Arte di Venezia.


24

n. 7 - settembre 2013

S W Hotel ATENEA E N

Spettacolare Flamenco con Rosa Rueda e Salvador Martinez

G

rande spettacolo di Flamenco all’Hotel Atenea per tutto il mese di agosto. Due ballerini d’eccezione, Salvador Martinez e Rosa Rueda, ospiti di Felisa Parra e Ugo Benvenuto titolari dell’Hotel Atenea di Via del Quadrante, 24 in zona Ponente di Caorle, hanno portato tre calde sere ferragostane la magia e il fascino di questa antica danza dell’Andalusia spagnola. Maestri di Flamenco di fama internazionale, Salvador e Rosa hanno dato vita ad una serie di spettacoli, culminati la sera di Ferragosto, preparati anche da un corso di Flamenco proposto ad alcune ospiti e amiche caorlotte, che si sono esibite assieme a loro giovedì 8 agosto. La presenza a Caorle dei due maestri di fama internazionale è dovuto alla lunga amicizia con Felisa, che ha ballato con loro la splendida danza dell’Andalusia e dell’Extremadura, loro località di origine. Salvador Martinez, in particolare, ha studiato danza all’Accademia di Siviglia-Barrio de Triana, dove ha frequentato la famosa scuola di Flamenco del grande Manolo Ma-

rin. Ha quindi portato la sua arte oltre che nella sua Spagna, anche in Portogallo a Lisbona a Madeira e Azzorre, infine a Vienna. Oggi insegna in tre scuole spagnole a Jerez de Los Caballeros, Santa Marta e Almendralejo in Extremadura ed ha costituito uno spettacolo intitolato “Soniquete” che prevede l’esibizione di un intero corpo di ballo con canti, musiche e balli nelle varie forme di flamenco. Sua intenzione è diffondere la passione e l’arte per il Flamenco anche in Italia, e quest’estate ha organizzato dei brevi corsi intensivi all’Hotel Atenea in via sperimentale, ma obiettivo è di istituire veri e propri corsi base e intensivi l’anno prossimo tra Caorle e Bibione, proposti a turisti e residenti.


26

n. 7 - settembre 2013

In spiaggia i Vigilantes sostenuti dalla Camera di Commercio

Protesta anti-abusivi a Rimini ulle spiagge di Rimini è al commercio abusivo. La battaglia è iniziata ai primi di agosto: un’autentica guerra da parte della società civile riminese, che in piena stagione, esasperata dall’invadenza dell’illegalità sui suoi arenili ha deciso di reclutare guardie giurate, bodyguard dei locali, persino volontari. Un piccolo esercito di oltre 60 uomini, che insieme alle forze dell’ordine cerca di fare muro e impedire ai venditori abusivi di scendere sulla battigia e stendere la loro merce. Per gli ‘sceriffi’ della spiaggia è stato un debutto ad altissima tensione, condito dal corteo di protesta che oltre 150 abusivi hanno organizzato quan-

S guerra

do hanno capito che per loro sarebbe stato impossibile commerciare, a dimostrazione di come, dietro agli abusivi, ci sia un’organizzazione vera: un racket che li sfrutta facendoli lavorare per poche centinaia di euro al mese. E la loro disperazione, di fronte a vigilantes e alle tante divise (dalla polizia ai carabinieri fino all’esercito) schierati in spiaggia, si è trasformata in rabbia. Due ‘leader’ dei venditori abusivi hanno chiamato tutti a raccolta, decidendo di marciare sulla spiaggia per protesta. Gli abusivi sono scesi a riva marciando come soldati, compatti. Hanno fatto spostare chi si era steso lungo la battigia, hanno urlato in faccia ad alcuni turisti e bagnini che avevano osato dir

loro qualcosa. Ma a spiegare agli immigrati le regole, sono stati i carabinieri, in servizio di controllo con le altre forze dell'ordine e molti commercianti regolari titolari di attività in centro città: nessuno dei venditori abusivi - stimati in circa 200 nella zona - e' infatti in possesso di una licenza comunale per poter vendere la merce. Dunque sono tutti abusivi. I controlli di vigilantes privati sono pagati dalla Camera di Commercio e volontari di diverse associazioni (protezione civile e poliziotti in congedo) sono arrivati dopo le risse dei giorni precedenti in spiaggia tra immigrati, in mezzo ai bagnanti, per contenersi il tratto più redditizio di arenile.

Eccellenti risultati per le giovanissime atlete di “Impronta”

Ritmica ai Nazionali di Pesaro squadra ha tratto conseguenza anche dallo stage di perfezionamento tecnico organizzato presso il Palazzetto dello Sport di Caorle

randi successi per le atlete G caorlotte di ginnastica ritmica, della scuola A.P.D L’Impronta, che si avvale di circa 50 allieve dai 4 ai 18 anni impegnate nelle varie discipline della ginnastica ritmica. L’associazione è iscritta al CONI e alla FGI (Federazione Ginnastica Italiana), questo comporta un vasto calendario che impegna le giovani a gare federali. Cinque le atlete che si sono ben piazzate qualificandosi alle gare Nazionali che si sono svolte a Pesaro dal 20 al 29 giugno 2013. Eccellenti risultati - dice il presidente dell’A.D.P Impronta Gabriele Rossi - le giovani atlete Elena Tiepolo, Alex Guernier e Beatrice

Rossi classificandosi fra le prime 5 posizioni nelle fasce oro, argento e bronzo a corpo libero, palla e fune. In grande stile il risultato in fascia oro con clavette, palla e nastro per la quattordicenne Serena Marchesan. Se la squadra agonistica sta raggiungendo tali risultati il plauso va alla professionalità dell’insegnante Giudice tecnico federale Trenta Tanja. La

con la pluri campionessa mondiale ed olimpica Laura Vernizzi, che ha garantito ottimi risultati anche a livello provinciale e regionale e tanti ancora i successi da raggiungere nel prossimo futuro.

_ _ _ _ _ Donatella Brentel


27

n. 7 - settembre 2013


SPORT

n. 7 - settembre 2013

28

I vincitori rappresenteranno Venezia agli Amatoriali di Cesenatico

In spiaggia il volley è sempre Boom... erragosto all'inseF gna dell beach volley sulle nostre spiagge. Passano gli anni, aumentano le primavere e la simpatia degli organizzatori, nello specifico Gianluca Silipo, Alberto Zorzi ed Edoardo Gusso, ma il “Beach Boom” rimane ed anzi, si migliora. E' ormai uno degli eventi che caratterizza il Ferragosto caorlotto, essendo presente da ben undici anni e oramai molto conosciuto, come dimostra l'aumento delle squadre partecipanti, quest'anno

24, ben 4 in più dell'anno scorso. Organizzato con l'appoggio del Consorzio Arenili di Caorle e Fondazione Città dello Sport, il torneo si for-

mulava in 4 gironi da 6 squadre, per poi dividersi nella seconda fase in due tornei, Gold e Silver, con successiva premiazione dei due podi. Il

torneo Gold (quest'anno nominato Royal) ha visto trionfare i “Più ciccia per JJ”(nella foto), con a seguire “Cat uorriars” e “CSKA la rissa”. Nel torneo Silver (nominato Happiness) ha trionfato il team de “Il nano e i 3 forti”. Il tutto è stato intervallato dal Special Boom Awards: cioè premi come MVP miglior donna, squadra che vale meno, One Man Show, Beach Boom per il Sociale( intenso dal punto di vista goliardico). “Più ciccia per JJ”, vincitrice del torneo Gold, rappresenterà la provincia di Venezia nei tornei amatoriali del 7 settembre a Cesenatico. _ _ _ _ _ _ _ Ruggero Toffoletto

Beach Volley - Masters cat. 55-59

De Nigris è d’Argento ai Mondiali di Torino ncora un prestigioso traguardo raggiunto dal nostro Giuseppe De Nigris nel beach-volley Acategoria 55-59. Dopo l’oro conquistato agli Europei Masters di Lignano nel settembre del 2011, lo scorso 2 agosto ai Mondiali Masters di Torino, ha vinto l’argento nella specialità 4x4, sfiorando di pochissimo il gradino più alto, ma conquistando un podio che profuma di successo assoluto. La fase preparatoria ha visto De Nigris, in coppia con il fidatissimo amico pordenonese Bruno Bruni, già campione italiano nel salto in alto, vincere l’Over svoltosi a Lignano il 22 e 23 giugno scorsi. Quindi i World Master Games di Torino, sullo slogan “Everlasting Passion”, ai quali hanno partecipato ben 1.800 atleti in rappresentanza di ben 108 nazioni, che si sono confrontati in una trentina di discipline olimpiche, dal tiro con l’arco al basket, dal calcio all’atletica leggera, dal rugby alla pallavolo, donne e uomini di tutte le età, ma Over 30. Una grande festa dello sport internazionale. Pino De Nigris, giocando con Bruni e due atleti russi Igor e Vladimir, per formare

la squadra a 4, nel girone a 12 squadre, è approdato alla finalissima, contro una formazione finlandese. Purtroppo, come può succedere nonostante la meticolosa preparazione e l’ottima forma fisica, Bruni ha accusato una contrattura alla coscia e ha dovuto giocare il match non nel suo ruolo preferito di schiacciatore ma in regia difensiva. Un set vinto 21-16, il secondo perso 1821 e il tie break ha favorito i finlandesi per 15-13. Insomma, per un soffio il nostro portacolori non è riuscito a salire sul gradino più alto al mondo. Meno fortunata la competizione 2x2, con la conquista del 5° posto assoluto. E adesso già si guarda al futuro, che significa Campionato Europeo Master a Nizza nel 2015 e... se la forma sarà ancora la stessa, il prossimo World Master Games che si terrà nel 2017 ad Auckland in Nuova Zelanda.


SPORT

n. 7 - settembre 2013

29

Venerdì 20 e sabato 21 Settembre al PalaMare la 7ª edizione

Torneo internazionale di Basket nche quest’anno il grande basket ACaorle italiano ed europeo torna a con l’atteso Torneo Internazionale “Città di Caorle”. La manifestazione, giunta ormai alla 7ª edizione, si svolgerà venerdì 20 e sabato 21 settembre al Palamare e vedrà al via quattro formazioni di assoluto valore internazionale. Le due rappresentanti italiane saranno l’Umana Reyer Venezia di Andrea Mazzon, padrona di casa, e l’ambiziosa Scandone Sidigas Avellino del neo coach Frank Vitucci; si tratta fra l’altro di due realtà in ottimi rapporti, sia a livello dirigenziale che di tifoserie (Vitucci, come si sa,

è veneziano). Le due compagini straniere saranno il Cedevita Zagabria, squadra croata che nell'ultima stagione ha disputato l'Eurolega e sulla cui

panchina siede da pochi giorni l’ex tecnico di Bologna e Treviso Jasmin Repesa. L’altra è

l’Astana Tigers, formazione kazaka allenata da Matteo Boniciolli che dal 2005 domina il campionato del proprio paese (8 titoli negli ultimi 9 anni), e in forte crescita anche a livello internazionale. Il quadrangolare è organizzato da Veritas832 con la collaborazione da quest’anno di Touch Comunicazione e con il supporto del Comune di Caorle e del BVO Basket Caorle.

CAORLE JUVENTUS CLUB

TESSERAMENTO STAGIONE 2013/14 28 Settembre, a partire ICentro L dalle ore 18:00, presso il Civico di Caorle, in Piazza Vescovado, ci sarà l’ormai consueto appuntamento con la sottoscrizione e/o rinnovo della tessera del CaorleJuventusClub. Anche quest’anno il direttivo non farà mancare ai soci un gadget a scelta e, soltanto per chi presenzierà nella giornata di sabato, ci sarà un’ulteriore

sorpresa. Iniziativa non nuova da parte del CJC che, con le 650 tessere sottoscritte nella scorsa stagione calcistica, tende sempre a premiare i “fedelissimi” e tutti coloro che dimostrano senso di appartenenza ad un gruppo di lavoro come il CJC che, in pochi anni, ha saputo emergere e farsi rispettare in tutto il panorama nazionale. Visto gli appuntamenti e i

progetti che interessano il club durante tutto l’anno, il presidente Nicola Soncin, temporaneamente alla guida del club, ha voluto rinnovare l’organigramma dello stesso dando spazio a tutti quei ragazzi/ragazze che nel corso di questi anni hanno saputo distinguersi per disponibilità ed operatività. www.caorlejuventusclub.com


30

n. 7 - settembre 2013

VELA - Trofeo “Memorial Lallo” disputato domenica 25 agosto

In 16 alla Regata della Madonnina edizione 2013 della ReL’ gata della Madonnina "Memorial Lallo" si è disputata domenica 25 agosto, organizzata dalla Società Velica Caorle. Il temporale della notte e la previsioni non lasciavano presagire nulla di buono. Al mattino il cielo era ancora coperto, anche se qualche raggio di sole faceva capolino fra le nuvole. All'uscita in mare verso il campo di regata sul tratto di mare antistante P.to Santa Margherita, il vento aveva un'intensità di 17 nodi e le nuvole a nord-ovest facevano temere l'arrivo del maltempo. Sulle barche dei partecipanti e sulla barca del comitato di regata ci si chiedeva vicendevolmente: “Hai portato la cerata?...” Invece tutto è andato per il meglio: è stata una bellissima giornata di vela per le 16 barche presenti, in classe Open, Orc, Irc. Un percorso a bastone con vento S-SW di 13 nodi che solo per le ultime barche è calato a 8-10 nodi prima dell'arrivo ed un sole ed una brezza marina che hanno arrossato la pelle dei partecipanti senza far soffrire la calura. Le premiazioni presso la sede della SVC, con un buffet

per gli ospiti, per allungare la meravigliosa giornata e stare in compagnia allegramente. Per estrazione tra i vincitori

delle varie classi, il Trofeo della Madonnina è andato a “Vizio” di Sandro Ravenna. _ _ _ _ _ _ _ _ _ Donatella Brentel

Simposio di scultura su legno

Voce di Montagna, Voce di Mare Pio X in questi giorni ospita Csu ampo un interessante simposio di scultura legno, primo nel suo genere, organizzato dalla Città di Caorle da lunedì 26 agosto a domenica 1 settembre. Due Il titolo della manifestazione è "D voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna", tratto da uno dei più noti aforismi del Poeta inglese William Wordsworth. A lavorare sui tronchi di legno due maestri della scultura, Paolo Moro, bellunese, e Giorgio Sperotto, in arte Jobè, di Thiene. Le loro opere rimarranno esposte in campo Pio X dove si sono potuti anche vedere all'opera, nell'arco della giornata, i due artisti veneti.


31

n. 7 - settembre 2013

S Hotel ALL’OROLOGIO NEWFesteggiati i 35 anni di Ingrid e Theobald Depp conviviale con un brindisi assieme agli altri ospiti dell’hotel, durante il quale è stata ricordata e applaudita la longeva familiarità con Theobald e Ingrid, che frequentano Caorle fin dal 1978. Originari di Stockstadt am Main, città della Germania nella Baviera, i due ospiti, oggi già settantenni, hanno scoperto Caorle e qui hanno trovato il luogo ideale per portare in vacanza anche le figlie Jutta e Tina, per tanti anni al ono stati festeggiati, lo scorso 12 agosto, due ospiti veramente fedeli di Caorle e dell’Hotel All’Orologio: Ingrid e Theobald Depp. I coniugi hanno ricevuto dalle mani dell’Assessore al Turismo della Città di Caorle, Francesco Giuseppe Gusso, un attestato di fedeltà turistica per i 35 anni consecutivi in qualità di clienti dell’Hotel All’Orologio di Via del Quadrante, 2. I titolari Michela Marigonda e Remo Molena, i figli Gilberto e Alessio, hanno preparato un momento

S

loro seguito, e successivamente anche il nipotino Fabian. Il periodo di soggiorno preferito dalla famiglia Depp è ogni anno tra fine luglio e i primi di agosto, quando si ritrovano con tutti i clienti dell’hotel con i quali ormai sono diventati amici, ma soprattutto è la familiarità con i titolari a dare un rapporto affettivo speciale, e con i figli Gilberto e Alessio che hanno visto crescere fin da piccoli. Due persone affabili e simpatiche che nella nostra città e nell’Hotel All’Orologio hanno sempre trovato l’ambiente ideale per una vacanza all’insegna

della familiarità, del servizio di qualità, e della buona cucina tradizionale veneta.


32

n. 7 - settembre 2013

naturalmente

Imprenditori a soli 20 anni con un business ideato da Fabio Penzo

L’etilometro per smartphone VENEZIEPOST.IT di Eleonora Vallin abio Penzo ha 25 anni ed è un veneziano di Caorle. Marco Barbetta ne ha solo 24 ed è padovano. Si sono conosciuti all’Università di Padova. In mente un sogno. Nelle mani un prototipo da mettere a punto. L’idea è innovativa e fino ad oggi non ha avuto bisogno delle banche: creare e produrre un etilometro per smartphone, senza batteria e ad alto contenuto di design, che si connetta attraverso il jack audio e comunichi, con un’applicazione e un semplice fischietto, non solo la concentrazione di alcol ma anche in quanto tempo può essere smaltito e quindi, si può tornare alla guida, perché i livelli sono nella norma. Tutto ciò ora esiste e si chiama “Floome”. L’azienda invece, che è ancora una startup è “2045Tech”, con sede a Caorle. Oltre a Penzo e Barbetta è socio anche Matteo Petrani (27). In squadra Andrea Mocchiutti per il marketing (26 anni) e, per lo sviluppo internazionale del prodotto, Luca Escoffier, Efrat Kasznik e Kris Lee. «Tutto è nato da una profonda ricerca di mer-

F

cato – spiega Penzo -: i misuratori oggi in commercio, anche di diverso costo, sono ingombranti ed esteticamente brutti. Noi abbiamo realizzato un prodotto tascabile in linea con i desideri dei consumatori». Floome è presente in un versione base (monocromatica) e colorata (deluxe), ma ci saranno anche una variante Swarovski e ampie possibilità di personalizzazione, perfino business to business con il marchio aziendale. Il prezzo finale al consumatore? Tra i 50 e gli 80 euro. L’etilometro sarà in distribuzione su Indiegogo, piattaforma di crowdfounding. «Solo e-commerce per ora – spiega Mocchiutti – poi valuteremo il retail». La produzione si sta definendo in questi giorni, «abbiamo diversi fornitori con cui stiamo dialogando, a breve avremo

la certezza di dove produrre. Ma sarà in Italia, nonostante le molte richieste dall'estero, il nostro obiettivo è un’alta qualità» dice Penzo. «Non abbiamo grandi capitali da parte. Siamo partiti con 30mila euro, di tasca nostra, abbiamo creato la società, realizzato i prototipi e depositato due brevetti: uno sulla tecnologia e un altro sul design a firma di Caterina Falleni e Alessandro Innocenti. Non abbiamo mai fatto richiesta formale alle Banche – prosegue - ma perché ci hanno fatto capire che con un capitale sociale di 10mila euro non ci avrebbero dato un soldo. Per questo – chiude - noi giochiamo su Indiegogo». Che significa: «Noi esponiamo il prodotto e il cliente lo può preordinare. Lo paga subito e io glielo produco grazie al saldo anticipato. Da qui, il margine per pezzi successivi». Ma, chiudono i soci: «Siamo sicuri che prima o poi, qualche finanziatore ci verrà a bussare alla porta».


società e benessere

n. 7 - settembre 2013

33

A Concordia Sagittaria un interessante convegno di apertura della Fiera di Santo Stefano

Giovani e lavoro. È l’ora delle startup gni anno la Fiera camO pionaria che si tiene a Concordia Sagittaria in occasione dei festeggimenti del patrono Santo Stefano, offre occasione di conoscenza e approfondimento su tematiche imprenditoriali di stretta attualità. Nelle edizioni passate si è parlato di tecnologie eco-compatibili, di rinnovabili, di finanza e sostegno economico alla piccola e media industria, all’artigianato. Quest’anno il tema era di particolare attualità e delicatezza, ovvero il lavoro (anzi, la mancanza di lavo-

ro) giovanile: “Creatività ed innovazione per crescere. Dall’idea creativa alle imprese startup innovative”. Con il termine startup si identifica l'operazione e il periodo durante il quale si avvia un'impresa, soprattutto composta da giovani,

sia di età che di idee. Sono stati invitati a creare un momento di conoscenza e proposta relatori d’ec-

cezione, fra i quali Mattia Corbetta, concordiese doc, membro della Segreteria tecnica del Ministro dello

Sviluppo economico, che ci ha consentito di pubblicare alcuni passaggi del suo prezioso intervento.

Il nuovo quadro normativo per le startup innovative nuova normativa sulle «L A startup mira a promuovere la crescita sostenibile, lo sviluppo tecnologico e l’occupazione, in particolare giovanile, lo sviluppo di una nuova cultura imprenditoriale, la creazione di un ecosistema maggiormente incline all’innovazione, così come a favorire una maggiore mobilità sociale e ad attrarre in Italia talenti e capitali dall’estero. La normativa a favore delle startup innovative non riguarda un solo settore ma fa riferimento potenzialmente a tutto il mondo produttivo, dal digitale all’artigianato, dall’agricoltura all’industria culturale, solo per fare qualche esempio. I contenuti principali della nuova legge sono: 1. Definizione di startup – la normativa si riferisce esplicitamente alle “startup innovative” per evidenziare che il target non include qualsiasi nuova impresa ma è incentrato su quelle il cui business è chiaramente legato all’innovazione e alla tecnologia. Per beneficiare delle misure di sostegno, la startup deve presentare le seguenti caratteristi-

che: (a) avere la sede principale in Italia; (b) essere operativa da meno di quattro anni; (c) avere meno di 5 milioni di euro di fatturato; (d) la maggioranza delle quote o azioni rappresentative del capitale sociale e dei diritti di voto nell’Assemblea ordinaria dei soci deve essere detenuta da persone fisiche almeno per i primi 24 mesi di operatività; (e) non deve distribuire utili; (f) avere come business esclusivo o prevalente l’innovazione tecnologica. La startup soddisfa quest’ultimo requisito se almeno il 20% delle proprie spese sono in Ricerca & Sviluppo (R&S), oppure se almeno un terzo del team è composto di dottorandi o dottori di ricerca o da personale che ha svolto attività di ricerca per almeno tre anni, oppure se è proprietaria o depositaria o licenziataria di un brevetto. 2. Definizione di startup a vocazione sociale – possiede gli stessi requisiti delle altre startup, ma opera in alcuni settori specifici che la legge italiana considera di particolare valore sociale. 3. Definizione di incubatore certificato – attraverso la verifica da parte dell’incubatore o acceleratore di startup del possesso di alcuni requisiti specifici relativi ai locali, al manage-

ment, alle attrezzature e soprattutto al track record. In questo modo la legge mira a individuare quali strutture in Italia offrono realmente ed efficacemente servizi di incubazione. Gli incubatori certificati possono beneficiare di alcuni strumenti previsti dalla legge (es. uso di stock option). 4. Le startup e gli incubatori certificati devono registrarsi in una sezione speciale del Registro delle imprese creata ad hoc presso le Camere di Commercio. Questa registrazione permette di dare pubblicità, effettuare controlli e garantire il monitoraggio dell’impatto che la nuova legislazione avrà sulla crescita economica e l’occupazione. 5. Abbattimento degli oneri per l’avvio d’impresa – la startup, a differenza delle altre aziende, non dovrà pagare gli oneri di costituzione e registrazione presso le Camere di Commercio. 6. Disciplina in materia di lavoro applicabile alle startup – la startup potrà assumere personale con contratti a tempo determinato della durata minima di 6 mesi e massima di 36 mesi. All’interno di questo arco temporale, i contratti potranno essere anche di breve durata e rinnovati più volte. Dopo 36

mesi, il contratto potrà essere ulteriormente rinnovato una sola volta, per un massimo di altri 12 mesi, e quindi fino ad arrivare complessivamente a 48 mesi. Dopo questo periodo, il collaboratore potrà continuare a lavorare in startup solo con un contratto a tempo indeterminato. La norma è scritta anche in modo da contrastare il rischio di finte Partite IVA passati i 48 mesi. Fatto salvo un minimo tabellare, è lasciato alle parti stabilire quale parte della remunerazione sia fissa e quale variabile. 7. La startup potrà remunerare i propri collaboratori con stock option, e i fornitori di servi zi esterni – come ad esempio gli avvocati e i commercialisti – attraverso il work for equity. Il regime fiscale e contributivo che si applica a questi strumenti è vantaggioso e concepito su misura rispetto alle esigenze tipiche di una startup. Anche gli incubatori certificati possono accedere a questi strumenti. 8. Credito d’imposta: è previsto un accesso prioritario alle agevolazioni per le assunzioni di personale altamente qualificato nelle startup innovative (...)». (- tratto dall’intervento di Mattia Corbetta)


34

music&arts

n. 7 - settembre 2013

SUL PALCO LA DISCO REVIVAL DI 80VOGLIA, IL LIVE ROCK VASCO DAY E DOUBLE FLAVOR

UNA SETTIMANA DISCO-ROCK IN SPIAGGIA acquista la patente di città giovane dopo anni di proposte geriatriche. Ovviamente le critiche si sprecano Le notti di Ferragosto quest’anno (vedi anche nel riquadro) ma la sensahanno richiamato il popolo dei giovani zione numericamente più diffusa è che a migliaia sotto al palco allestito in questo trend, iniziato in sordina già da spiaggia della Sachéta, per ballare e qualche anno e via via aumentato, vasballare nel cuore di Caorle, che così da condiviso e sostenuto. Semmai corretto nelle distorsioni. Dal 10 al 12 agosto, 80 Voglia ha portato sul maxi palco allestito in “Sachéta” una nostalgica passerella di personaggi che hanno fatto ballare i giovani di 30 Sono di gran lunga superiori i commenti anni fa (oggi mamme e positivi alla proposta disco-rock della setti- papà...): Den Harrow, mana a cavallo di Ferragosto in spiaggia di Rockets, La Bionda e Scotch. Levante. La sera del 15 una Tuttavia si sono levate anche delle note grande performance critiche (alcune molto pesanti), che meri“Bambini di Vatano di essere evidenziate, al fine di trova- dei sco”, con special guest re i giusti correttivi tali da rendere le pros- Alberto Rocchetti, tasime edizioni accettabili a tutti (o quasi). stierista della band ufIn particolare, la musica ad alto volume ficiale di Vasco Rossi, nel pomeriggio (sound check) è elemento ha tributato una serata re sere di disco revival anni ‘80, Ttechno-rumore una sera di rock tribute, tre sere di da sballo ipnotico.

TUTTO BELLO MA... SERVONO CORRETTIVI

di disturbo; dovrebbero essere stabiliti degli orari precisi e limitati. La cosa assai più grave è ciò che rimane al mattino sulla spiaggia, dopo una notte in cui molti trasgrediscono soprattutto il principio della buona educazione: lattine, bottiglie e immondizia di ogni genere. Le zone al confine di tali manifestazioni sono a rischio di danni e, cosa ancor più grave, il mancato rispetto d'igiene trasforma l'area retrostante la manifestazione in una vera e propria latrina a cielo aperto, in cui l'odore di urina e bisogni fisiologici aleggia nell'aria e sulla sabbia. Serve quindi un servizio d’ordine più accurato ed efficace, a protezione delle aree attrezzate della spiaggia.

CMM SEGNALA

DAVID BYRNE & St. Vincent martedì 10 Settembre Gran Teatro GEOX - Padova

AMERICA mercoledì 2 Ottobre Gran Teatro GEOX - Padova

molto intensa al vecchio rocker emiliano. Un plauso speciale agli organizzatori del Vasco Fan Club Luigi Striuli “Cecè” e Alessando Gusso “Doro”, ma anche al Conte Vasco, sosia di Vasco Rossi, che ha avuto il suo personalissimo momento di gloria davanti a “Vasco Day”in Spiaggia di Levante la sera di Ferragosto. migliaia di spettatori. Quindi un’altra 3-giorni di disco con il Double Flavor, un doppio sapore in formula techno e underground, per assomigliare alle location che con questa proposta richiamano il popolo della notte: Barcellona, Ibiza, Mikonos, Novalia, la stessa Jesolo. Una proposta anche questa (per i figli delle mamme e papà di cui sopra...) che rende Caorle attrattiva per una fascia di giovani che fanno parte, anche loro, delle migliaia di ospiti della nostra località. Insomma, come ha detto qualcuno... quest’anno Caorle si è svegliata!

GLI SPETTACOLI

AZALEA/ZED

MODÀ Gioia Tour 2013 lunedì 7 Ottobre Palaverde - Treviso

NEGRITA Unplugged 2013 domenica 27 Ottobre Teatro Nuovo Giovanni - Udine

DEL

2013

BOB DYLAN and his band venerdì 8 Novembre Gran Teatro GEOX - Padova

BLUE Roulette Tour 2013 sabato 23 Novembre Supersonic - S. Biagio di Callalta


NUMERI UTILI

(

TELEPHON-NUMMER

CARABINIERI 112 - 0421.81002-83686 POLIZIA DI STATO 113 - 0421.71777 VIGILI DEL FUOCO 115 - 0421.72222 0421.275700 POLIZIA STRADALE VIGILI URBANI 0421.81345 GUARDIA di FINANZA 0421.81069 CAPITANERIA di PORTO 1530 - 0421.210290 SOCCORSO NAVALE 0421.211630 0421.219111 MUNICIPIO TRAGHETTO Caorle-Porto S. Margherita 0421.83887 SOCCORSO STRADALE 803803- 803116 UFFICIO POSTALE 0421.219911 ENEL 1678 46001 0421.4811 ACQUEDOTTO A.T.V.O. stazione autocorriere 0421.383675

9 EMERGENZA SANITARIA PRONTO SOCCORSO CAORLE

118 0421.219829 0421.219814 0421.7641 0421.227111

MEDICO TURISTICO CAORLE OSPEDALE PORTOGRUARO OSPEDALE S. DONA’

FARMACIE: MONTANARI - Caorle, Rio Terrà 35 0421.81044 BORIN - Caorle, Viale S. Margherita 68 0421.210059 SCABBIO - P. S. Margherita - Via Pigafetta 11 0421.260060 ZAGO - S.Giorgio di L., Via Risorgimento 46 0421.80143

iA.P.T. CAORLE

0421.81085-81401 0421.260230 0421.81251 0421.84207 0421.260469 0421.81193 0421.84272 0421.82029 0421.81351 041.2606111

A.P.T. P.S. MARGHERITA ASSOCIAZIONE ALBERGATORI DARSENA OROLOGIO DARSENA MARINA 4 ASCOM CONSORZIO ARENILI TAXI PUBBLICO AVIOSUPERFICIE ALICAORLE AEROPORTO MARCO POLO

( (INESCHI (ONORANZE FUNEBRI ( IVANO GIOVANNI Caprulae MANUTENZIONI ( tel. 0421.211054 cell. 329.3555288 ( IMPIANTI ELETTRICI

autorizzazione Legge 46/90

CAORLE - Via della Triglia, 10

(

ONORANZE FUNEBRI (

S T E . B I . s.a.s. di Stefanutto C. & C.

SERVIZIO SERVIZIO 24 ORE RECUPERO SALME TRASPORT TRASPORTO INTERNAZIONALE

Via Traghete, 120/5 - 30021 CAORLE Viale Buonarroti, 10 - CAORLE

Tel. 0421/84170 - Fax 0421/83662 cell. 348/4915434 - 348/4915435

(IMPRESA PULIZIE

STE.BI. PULITER di Stefanutto C. & C.

s.a.s.

PULIZIE CIVILI E INDUSTRIALI

Via Traghete, 120/5 - 30021 CAORLE

Tel. 0421/84170 - Fax 0421/83662 cell. 348/4915434 - 348/491543

(ARTIGIANO EDILE SA NG I ON ROBERTO ristruttur azioni manu ten zioni f initur e di pr egio rifacimen to bagni riparazioni

VIA DEI CALAMARI, 21 - CAORLE tel-fax 0421.83452

E-mail: roberto@sangionroberto.191.it

(

s.n.c.

di Braida R. & C.

SERVIZI FUNEBRI NAZIONALI ED ESTERI SERVIZI CIMITERIALI Strada Traghete, 128/2B CAORLE/Ve-Tel. 0421/211547 cell. 335.7056879

CAORLE Venezia

COMMERCIO AL MINUTO BEVANDE CON CONSEGNA A DOMICILIO

INGROSSO

VIA TRAGHETE, 14 Tel. 0421.81275 0421.210018

BIRRA - BIBITE - ACQUE VINI - LIQUORI - CAFFE’ - ALIMENTARI delle migliori marche

RISERVATO:

AFFILIATO

RIVENDITORI e GRANDI UTILIZZATORI

ristoranti - alimentaristi - drogherie - spacci e mense aziendali - comunità - salumerie bar - alberghi - pizzerie - convitti - aziende commerciali - possessori partita I.V.A.

ORARIO DI APERTURA da Lunedì a Sabato mattina 8.30-12.30 pomeriggio 15.00-19.00

DOMENICA MATTINA APERTO

Tel. 0421.210195



Caorlemare settembre 2013