Page 1

illuminamenti e tipo di lampade consigliati secondo le raccomandazioni UNI 10380 / A1 TONALITÀ DI COLORE:W = < 3300K e 5300K; D = > 5300K - Ra=resa del colore - G=classe di qualità per la limitazione dell’abbagliamento

APPLICAZIONI

TIPO DI AMBIENTE

ILLUMINAMENTO Lux TONA- Ra G LITÀ K MIN

MED

MAX

Zone di conversazione o passaggio Zone di lettura Zone di scrittura Zone dei pasti Cucina Bagno, illuminazione generale Bagno, zona specchio Camere, illuminazione generale Camere, zona armadi Camere, zona letti Camere, stiratura, cucitura e rammendo

50 200 300 100 200 50 200 50 200 200

100 300 500 150 300 100 300 100 300 300

150 500 750 200 500 150 500 150 500 500

W W W W W W W W W W

1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A

A A A A A B B B B B

500

750

1000

W

1A

A

AMBIENTI COMUNI

Aree di passaggio, corridoi Scale, ascensori Magazzini e depositi

50 100 100

100 150 150

150 200 200

W-N W-N W-N

2 2 3

D D D

AMBIENTI SPORTIVI

Bocce Palestre Piscine Tennis/pallavolo

300 300 300 500

500 500 500 750

N N N N

1B 1B 1B 1B

A A A A

AUDITORI BIBLIOTECHE

Teatri e sale da concerto Multiuso Scaffalature sistemazione libri (verticali) Tavoli di lettura Banchi catalogazione e classificazione Legatura

50 150

100 200

150 300

W-N W-N

1B 1B

B B

150 300

200 500

300 750

W-N W-N

2 1B

C B

200 200

300 300

500 500

W-N W-N

1B 2

B B

CHIESE

Ambiente gen., banchi Altare, pulito

50 150

100 200

150 300

W-N-D W-N-D

2 2

B B

NEGOZI MAGAZZINI

Aree di circolazione Esposizione merci Vetrine

150 300 500

200 500 750

300 750 1000

OSPEDALI

Corsie, illuminazione generale 50 Corsie, esami 200 Corsie, lettura 150 Corsie, circolazione notturna 3 Locali esami, illuminaz. generale 300 Locali esami, ispezioni 750 Terapie intensive 200 Chirurgia, illuminaz. generale 500 Chirurgia, illuminaz. localizzata 10000 Sale autopsia, illuminaz. generale 500 Sale autopsia, illuminaz. localizzata 5000 Lab. e farmacie, illuminaz. generale 300 Lab. e farmacie, illuminaz. localizz. 500 Locali consulti, illuminaz. generale 300 Locali consulti, illuminaz. localizzata 500

100 300 200 5 500 1000 300 750 30000 750 10000 500 750 500 750

150 500 300 10 750 1500 500 1000 100000 1000 15000 750 1000 750 1000

ABITAZIONI E ALBERGHI

N 1B N 1B W - N - D 1B

W W W W W W-N W N N-D N-D N-D N-D N-D W-N W-N

1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A 1A

B B B

A A A A A A A A A A A A A A A


illuminamenti e tipo di lampade consigliati secondo le raccomandazioni UNI 10380 / A1 TONALITÀ DI COLORE:W = < 3300K e 5300K; D = > 5300K - Ra=resa del colore - G=classe di qualità per la limitazione dell’abbagliamento

APPLICAZIONI

SCUOLE

UFFICI OPEN SPACE

ACCIAIERIE E SIMILI

ASSEMBLAGGIO

TIPO DI AMBIENTE

Classe, illum. generale Classe, lavagna Lab. artistici e scientifici Aule universitarie, ill. gen. Aule universitarie, lavagna Aule universitarie, banchi per dimostrazioni Laboratori officine e sale per l’istruzione d’arte Sale per assemblee

Uffici gen., dattilografia, sale computer Uffici per disegnatori e per progettazione Sale riunioni

Impianti di produzione senza intervento manuale Impianti di produzione con intervento manuale Postazioni di lavoro fisse in impianti di produzione Controllo di piattaforme ed ispezione Macchinario pesante Motori e telaio veicoli Macchinario elettronico e per ufficio Strumenti ed oggetti di piccole dimensioni

ILLUMINAMENTO Lux TONA- Ra G LITÀ K MIN

MED

MAX

300 300 500 300 500

500 500 750 500 750

750 750 1000 750 1000

W-N W-N W-N-D W-N W-N

1B 1B 1B 1B 1B

B B B B B

500

750

1000

W-N

1B

B

300 150

500 200

750 300

W-N W-N

1B 1B

B B

300

500

750

W -N

1B

B

500 300

750 500

1000 750

W-N W -N

1B 1B

B B

50

100

150

W-N

3

D

100

150

200

W-N

3

C

200

300

500

W-N

3

C

300

500

750

W-N

3

B

200 300

300 500

500 750

W-N N-D

3 3

C C

500

750

1000

N-D

2

B

1000

1500

2000

D

2

B

CARTIERE

Produz. carta e cartone Processi automatici Ispezione, classificazione

200 150 300

300 200 500

500 300 750

W-N W-N W-N-D

3 3 2

C C B

CEMENTIFICI

Frantumazione e cottura

100

150

200

W-N

3

D

CENTRALI ELETTRICHE

Locale caldaia Locale alternatore Ausiliari, pompe, serbatoi, compressori, ecc. Sale comunicaz., telefonia Sale controllo (tavoli, quadri verticali, ecc.)

50 150

100 200

150 300

W-N W-N

3 3

D C

50 150

100 200

150 300

W-N W-D

3 2

D B

200

300

500

W-N

2

B

Verniciatura grossolana Verniciatura ordinaria Verniciatura fine Ritocchi e controllo colore

200 300 500 750

300 500 750 1000

500 750 1000 1500

W-N W-N W-N N-D

1B 1B 1B 1A

C C B B

COLORIFICI

32 33


illuminamenti e tipo di lampade consigliati secondo le raccomandazioni UNI 10380 / A1 TONALITÀ DI COLORE:W = < 3300K e 5300K; D = > 5300K - Ra=resa del colore - G=classe di qualità per la limitazione dell’abbagliamento

APPLICAZIONI

TIPO DI AMBIENTE

ILLUMINAMENTO Lux TONA- Ra G LITÀ K MIN

MED

MAX

Vasche di fusione Preparazione stampi e stampaggio per lavorazioni pesanti Preparazione stampi e stampaggio per lavorazioni fini e ispezioni

150

200

300

W-N

3

D

200

300

500

W-N

3

D

300

500

750

W-N-D

3

B

INDUSTRIA AERONAUTICA

Ispezione e riparazione Prova motori

300 500

500 750

750 1000

W-N N-D

3 3

B B

INDUSTRIE ALIMENTARI

Aree di lavoro in genere Processi automatici Controllo, decorazione manuale

200 150 300

300 200 500

500 300 750

W-N 2 W-N 2 W - N - D 1B

C C B

INDUSTRIE CHIMICHE

Impianti di produzione con interventi occasionali Processi automatici Aree interne destinate alla pianificazione Sale controllo/laboratori Produzione farmaceutica Ispezione Controllo colore Produzione pneumatici

100 50

150 100

200 150

200 300 300 500 750 300

300 500 500 750 1000 500

500 750 7500 1000 1500 750

200

300

500

N-D

3

C

300 750

500 1000

750 1500

W-N-D W-N

2 2

B B

1000

1500

2000

D

2

B

Aree generiche di lavoro Pressatura - taglio cucitura - prod. calzature Classificazione controllo qualità e colore

200

300

500

W-N

3

C

500

750

1000

W-N-D

2

B

500

750

1000

W - N - D 1A A-B

Sballaggio - cardatura - stenditura Filatura - bobinatura Stenditura - tintura Tessitura - cucitura - stampaggio tessuti

200 300 300

300 500 500

500 750 750

W-N 2 W-N 1B W - N - D 1B

C B B

500

750

1000

W - N - D 1B

B

Lavori occasionali Banchi per lavorazioni grosse, saldature Banchi lavorazioni medie Banchi lavorazioni fini Macchine automatiche Macchine automatiche sofisticate

150

200

300

W-N

3

C

200 300 500 300 500

300 500 750 500 750

500 750 1000 750 1000

W-N W-N W-N-D W-N W-N-D

3 3 3 3 3

C C B C B

FONDERIE

INDUSTRIE ELETTROTECNICHE ED ELETTRONICHE

INDUSTRIE PER LA LAVORAZIONE DELLE PELLI

INDUSTRIE TESSILI

OFFICINE MECCANICHE E DI MONTAGGIO

Produzione cavi Assemblaggio macchine per ufficio, telefoni, ecc Assemblaggio radio-video Assemblaggio di precisione, componenti elettronici

W-N W-N

3 3

D D

W-N 3 C W-N-D 2 B W-N-D 2 B W-D 2 B D 1A A-B W-N-D 3 C


illuminamenti e tipo di lampade consigliati secondo le raccomandazioni UNI 10380 / A1 TONALITÀ DI COLORE:W = < 3300K e 5300K; D = > 5300K - Ra=resa del colore - G=classe di qualità per la limitazione dell’abbagliamento

APPLICAZIONI

TIPO DI AMBIENTE

ILLUMINAMENTO Lux TONA- Ra G LITÀ K MIN

MED

MAX

PRODUZIONE ABBIGLIAMENTO

Taglio e cucitura Controllo ed ispezione Stiratura

500 750 300

750 1000 500

1000 1500 750

N-D N-D W-N-D

2 2 2

B A-B B

PRODUZIONE VETRO E CERAMICA

Fornaci Miscel., stampaggio, forni Finitura, verificaz. smaltat. Verniciatura, decorazioni Molatura vetri e cristalli, lavorazioni fini

100 200 300 500

150 300 500 750

200 500 750 1000

W-N W-N W-N W-N-D

3 3 3 2

D C C B

750

1000

1500

W-N-D

2

B

300 500 750 1000 1500 300 500

500 750 1000 1500 2000 500 750

750 1000 1500 2000 3000 750 1000

W-N W-N-D N-D D D W-N W-N

2 1B 1A 1B 1B 2 1B

B B B B B B B

150

200

300

W-N

2

B-C

200 300 500

300 500 750

500 750 1000

TIPOGRAFIE E LEGATORIE

Locali attrezzati per le macchine di stampa Composizioni Ritocchi, incisioni Stampa e riproduz. colore Incisioni su acciaio e rame Legatura Lavorazioni ornamentali

TRATTAMENTO E LAVORAZIONE DEL LEGNO

Segatrici Banchi di lavorazione, assemblaggio Lavorazioni fini Finiture e controllo

W-N 2 B W - N - D 2 A-B N-D 1B A-B

Per la progettazione di ambienti interni con luce artificiale, si impiega un fattore di manutenzione pari a 0,80, solo in casi eccezionali, per esempio ambienti polverosi o dove siano difficoltose le operazioni di pulizia dell’impianto di illuminazione e dei locali, si deve adottare un fattore di manutenzione pari a 0,70 o 0,60. Gli illuminamenti sono sempre riferiti al piano orizzontale.

TONALITÀ DI LUCE E RESA CROMATICA Le prescrizioni relative alla tonalità e al grado di resa del colore sono sicuramente una parte molto innovativa della norma in quanto si tratta di aspetti qualitativi fino ad oggi sempre trascurati. Si opera infatti una responsabile scelta del tipo di sorgente luminosa per evitare che gli impianti d’illuminazione, ben progettati e realizzati, diano poi risultati qualitativi inferiori a quelli desiderati, a causa di una errata scelta delle lampade. In pratica la norma, come risulta dalla tabella, associa ai valori d’illuminamento la giusta tonalità di colore, affinchè la “sensazione visiva”, nell’ambiente così illuminato risulti “gradevole”. Le tonalità previste sono tre: W, warm, luce bianco-calda con temperatura di colore < di 3300° I, intermediate, luce bianco-neutra, con temperatura di colore tra 3300° K e 5300° K; D, daylight, luce bianchissima con temperatura di colore > a 5300 K il gruppo di resa del colore prescritto per gli uffici è 1B, corrispondente ad un indice di resa del colore Ra compreso tra 80 e 90 (tab. 2) Tutti gli abbinamenti illuminamento-temperatura di colore, sono stati stabiliti secondo il diagramma di Kruithoff; tale diagramma afferma che per avere una sensazione visiva confortevole, ai bassi illuminamenti devono corrispondere lampade con una bassa temperatura di colore e ad alti illuminamenti lampade con temperature di colore elevate, in modo che le rette relative al valore d’illuminamento e alla temperatura di colore e scelta si incontrino nella zona di “gradimento della visione”. La norma associa poi ad ogni ambiente, in funzione delle attività che in esso si svolgono, anche il grado di resa del colore Ra (minimo)

che devono avere le lampade impiegate per tale illuminazione. In tal modo si rende evidente che il confort visivo, ossia una buona qualità dell’illuminazione, dipende in buona misura anche dalla sorgente luminosa impiegata. Una buona scelta dei colori e delle finiture delle superfici interne e degli arredi, in armonia con le caratteristiche colorimetriche delle lampade, permettono di creare l’atmosfera più adatta. I colori preferiti variano a seconda del clima, della nazionalità, dell’età, del sesso, della personalità, della cultura del cliente. Tra gli obiettivi dell’impianto di illuminazione dei vari ambienti, assume particolare importanza quello di creare un’atmosfera adeguata al tipo di locale e al gusto delle persone, impiegando sorgenti luminose, con giuste tonalità di luce e resa dei colori. Gruppo di resa del colore (Ra)

Indice di resa del colore

1A

>90

1B

80 ≤ Ra ≤ 90

2

60 ≤ Ra ≤ 80

3

40 ≤ Ra < 60

4

20 ≤ Ra < 40

tab. 2 - Ra = Resa del colore e corrispondente indice di resa cromatica

34 35

Norma UNI 10380  

Illuminazione di interni con luce artificiale. Norma ritirata

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you