Page 1


Laboratorio Analisi Flovilla


SOMMARIO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA Il percorso della salute.................................................................................................................... 3 MISSION E VISION Mission................................................................................................................................................ 6 Vision................................................................................................................................................... 7 QUALITA’À CERTIFICATA...................................................................................................... 8 ELENCO PRESTAZIONI Laboratorio Analisi........................................................................................................................... 11 Prestazioni in service................................................................................................................. 13 Prestazioni per la medicina del lavoro.................................................................................... 13 Diagnostica per immagini ad ultrasuoni.................................................................................... 14 Poliambulatorio............................................................................................................................... 16 Consulenza HACCP - Hazard Analysis and Critical Control Points..................................... 17 ACCESSO ALLE PRESTAZIONI Modalità di accesso....................................................................................................................... 19 Percorsi preferenziali...................................................................................................................... 21 Orari.................................................................................................................................................. 22 Pagamento e ritiro referti.............................................................................................................. 22 Tariffe delle prestazioni................................................................................................................. 23 Compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per visite specialistiche e diagnostica ......... 24 MECCANISMI DI TUTELA E VERIFICA Diritto all’informazione - consenso informato............................................................................ Diritto alla riservatezza.................................................................................................................. Doveri degli utenti.......................................................................................................................... Reclami............................................................................................................................................ Indagini sulla soddisfazione degli utenti....................................................................................

25 25 26 27 27

INFORMAZIONI Notizie utili......................................................................................................................................... 29 Ubicazione...................................................................................................................................... 30 Come arrivare................................................................................................................................ 30 1


PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA _Il percorso della salute

Il LAF Laboratorio Analisi Flovilla Srl nasce nel Dicembre del 1975 come LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE, dall’idea imprenditoriale del Dott. Antonio Flovilla, Biologo, Medico Chirurgo, Specialista in Microbiologia e Virologia, che avvia l’attività nel Marzo del 1976. Fin da subito, l’azienda convoglia le proprie energie verso la realizzazione della fusione di un corredo di attività di Laboratorio, intese in senso ampio e pluridisciplinare. L’attività, già nel ’78, ottiene l’autorizzazione all’uso e alla detenzione di sostanze radioattive (I-125) per l’esecuzione di analisi “vitro”. Nell’‘81, con l’entrata in vigore della L.R. 25/80, che fissa i requisiti strutturali dei laboratori di analisi per uso diagnostico, il laboratorio chiede ed ottiene la classificazione in laboratorio generale, con annesse due sezioni specializzate: microbiologia-sierologia ed endocrinologia. E’ solo l’inizio di un progetto più ampio, che, da sempre, ha seguito l’idea della realizzazione di un centro specializzato per prestazioni sanitarie ad ampio raggio, rivolte alla promozione e diffusione dei servizi per la Salute della Persona. Prevenzione, diagnostica e cura sono gli imperativi su cui costruire il futuro, con l’imprescindibile ausilio di personale specializzato, dotazione strumentale all’avanguardia ad elevato livello tecnologico. In tale prospettiva, nell’‘85 viene attivata la Sezione di diagnostica ecografica (Ecografia ed Eco-Color Doppler). Nel 1989, il LAF LABORATORIO ANALISI FLOVILLA Srl, inaugura la sezione specializzata di genetica umana. E’ un nuovo punto distintivo d’impareggiabile prestigio per la struttura, che va a caratterizzarsi, sempre di più, quale riferimento di livello per trattamenti di più elevata specializzazione, conquistando credibilità e riscontro continuativi presso l’utenza, rimanendo, a tutt’oggi, unico laboratorio privato autorizzato ed accreditato per tale settore su tutto il territorio regionale. Ad oggi si qualifica per l’ampia offerta di servizi inerenti i settori di biologia molecolare, citogenetica perinatale e costituzionale ed è in espansione verso i settori della farmacogenetica e dell’oncogenetica. 3


Nel ‘95 ottiene l’inserimento negli Elenchi Ministeriali dei Laboratori ai fini dell’Autocontrollo Alimentare (DD.LL vi 537/92, 286/94, 227/92): un’ulteriore sfida vinta, all’insegna dell’impegno e della cura costante del proprio pacchetto di servizi, rivolti a privati e imprese, che tutt’oggi consente di offrire attività di consulenza per l’implementazione e il mantenimento del Sistema di Autocontrollo Alimentare (HACCP- Hazard Analysis and Critical Control Points sistema di controllo processo produttivo degli alimenti), con una struttura apposita e dedicata. Nel 2002, con D.P.G.R. n. 51, ottiene l’autorizzazione all’apertura ed all’esercizio del POLIAMBULATORIO per le attività di diabetologia e malattie metaboliche, oculistica, neurologia, cardiologia, diagnostica per immagini con ultrasuoni. Dal 2005 Il LAF opera come Laboratorio Analisi Flovilla Srl, ed è autorizzato all’esercizio delle seguenti attività: > laboratorio analisi cliniche di base con annesse sezioni specializzate di chimica clinica e tossicologia, con autorizzazione all’uso ed alla detenzione di isotopi radioattivi (Iodio/125), microbiologia e sierologia, genetica medica; > poliambulatorio per l’attività di Diabetologia e Malattie Metaboliche, Neurologia, Cardiologia, Diagnostica per immagini con ultrasuoni (Ecografia – Eco Color doppler). La qualità e la diversificazione delle prestazioni, l’efficienza e l’affidabilità dei servizi hanno consentito al LAF di divenire centro qualificato e patrimonio di tecnologie e risorse umane, da preservare e proiettare nel futuro, all’insegna del miglioramento continuo della qualità, professionalità e competenze, punto di riferimento del territorio regionale.

4


MISSION E VISION _Mission

Il LAF si qualifica tra i principali centri ambulatoriali per le attività di laboratorio analisi e di diagnostica per immagini ad ultrasuoni (ecografia, eco-color doppler), con una importante funzione di avamposto nei confronti dei presidi pubblici, e di filtro per la crescente e complessa domanda di prestazioni specialistiche ambulatoriali sul territorio. La mission del LAF consiste nel dare risposte tempestive, appropriate e personalizzate alle esigenze dell’utenza, attraverso un’organizzazione flessibile e trasparente ed attraverso personale qualificato e tecniche diagnostiche all’avanguardia. Il ricorso ad appropriati esami diagnostici contribuisce al benessere dell’individuo e consente un forte risparmio per l’intera collettività, in quanto permette di effettuare azione di prevenzione, soprattutto per alcune patologie per le quali risulta complesso l’intervento differito nel tempo. Il progredire delle tecniche diagnostiche e le aspettative di migliore qualità della vita dei cittadini contribuiscono ad una maggiore e più sofisticata richiesta di prestazioni, cui la struttura risponde ponendo massima attenzione all’utenza, accogliendone le richieste e cercando di soddisfarne al meglio le esigenze di qualità e di tempistica delle prestazioni. Il LAF realizza la propria mission nella logica del miglioramento continuo, scegliendo di praticare l’intera azione gestionale e organizzazione aziendale all’insegna dei seguenti valori fondanti: • centralità della persona: informazione chiara e corretta; coinvolgimento dell’utenza nella valutazione del servizio offerto; rispetto della dignità umana; importanza del rapporto umano e, in particolare, della relazione medico - paziente; • efficacia ed efficienza dell’organizzazione: elevata professionalità del personale medico, infermieristico e tecnico; tecnologie e strumentazioni d’avanguardia; programmazione e controllo di servizi offerti e risorse, secondo criteri di appropriatezza e di costo/efficacia, sulla base delle evidenze scientifiche (ove applicabili) e nell’ambito dei livelli essenziali di assistenza, individuati dal PSN e dal PSR; • qualità clinico - assistenziale: appropriatezza, efficienza, qualificazione delle risorse umane, attraverso programmi di formazione ed aggiornamento; equità ed etica professionale; • trasparenza: visibilità e certezza di procedure e impegni dell’organizzazione garantiti mediante l’impiego di strumenti adeguati. 6


_Vision La struttura intende procedere su un percorso evolutivo di crescita al fine di offrire servizi di elevata qualità, garantendo all’utenza ambiente e trattamento adeguati alle aspettative di accoglienza, tempestività, certezza del risultato ed affidabilità. La vision del LAF consiste nell’essere e voler essere: • punto di riferimento per l’utenza ed i medici di medicina generale e specialisti del territorio per le attività di laboratorio analisi e di diagnostica per immagini ad ultrasuoni; • sistema integrato con ASL, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, orientato al miglioramento delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, e finalizzato ad una efficace, efficiente e razionale risposta alla varietà e complessità della domanda sanitaria della popolazione residente nel territorio; • propulsore di modelli integrati/alternativi per la cura ed il trattamento di patologie riconducibili alle branche di diabetologia, neurologia e cardiologia. Il LAF, in linea con le Politiche Sanitarie Europee, promuove la salute della collettività, e si propone quale interlocutore in una rete funzionale di sanità pubblica e sanità privata, estesa nel territorio per la diffusione di corretti stili di vita, ricerca medica, corretta gestione dei prodotti alimentari, formazione continua quale scambio tra ricercatori e operatori sanitari.

7


QUALITA' CERTIFICATA Il LAF opera nel rispetto di elevati standard di qualità garantiti dal riconoscimento dell’ Accreditamento Istituzionale da parte della Regione Basilicata e dall’implementazione di un Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2008. Tali sistemi sono volti al costante monitoraggio e miglioramento dei traguardi di qualità garantiti, che per l’utenza significano: > accoglienza - cortesia - informazione: il LAF opera da sempre fornendo un pronto servizio informativo agli utenti, utilizzando un linguaggio chiaro e rispettando procedure di cortesia, attenzione, educazione e disponibilità, consone a favorire un alto grado di qualità percepita; > trasparenza delle procedure amministrative: il LAF garantisce una informazione puntuale all’utente circa le modalità di accesso e preparazione alle prestazioni, tempi di consegna dei referti, tariffe; > flessibilità - fempestività: l’ampio orario di apertura al pubblico consente un agile decongestionamento dei tempi di risposta alle esigenze dell’utenza, sia per l’effettuazione delle prestazioni, sia per la consegna/ritiro dei referti (dove non contestuali all’esame). Sono attive, inoltre, ulteriori procedure di tutela per categorie svantaggiate, e/o in casi di emergenza, segnalati su richiesta dell’utenza/dei medici curanti, per ridurre ulteriormente la tempistica di fruizione dei servizi offerti; > affidabilità: il LAF attua un costante monitoraggio della qualità delle prestazioni erogate, attraverso un capillare sistema di controllo di ogni fase del processo operativo, basato su azioni preventive/correttive di eventuali disfunzionalità rilevate. Per quanto attiene l’attività di laboratorio analisi, il LAF: > Utilizza reagenti forniti da ditte in grado di certificare la validazione primaria del metodo. 8


> Effettua, a sua volta, sperimentazioni di validazione secondaria del metodo onde verificare la tenuta ed affidabilità dei reagenti medesimi. > Ha attivo su base continuativa un periodico processo di CQI - Controllo Interno di Qualità, basato su procedimenti operativi di rilevazione del comportamento della strumentazione di laboratorio, tramite tecniche statistiche e di registrazione numerica/grafica e valutazioni dell’attendibilità e della precisione del dato analitico secondo criteri di accettabilità, ovvero, di relativa messa in opera di interventi correttivi, previsti nelle situazioni di “fuori controllo”, per la gestione delle non-conformità. Le elaborazioni delle performance dei singoli reagenti utilizzati (e quindi delle ditte produttrici) generano puntuali selezioni di merito, che stimolano la scelta costante di diagnostici superiori, dotati del massimo grado di affidabilità. > Partecipa a programmi VEQ Valutazione Esterna di Qualità ossia controlli organizzati da un Ente esterno allo scopo fondamentale di valutare l’uniformità dei risultati ottenuti in laboratori differenti, con valutazione comparativa di metodi diversi, con finalità educative e di miglioramento continuo della qualità delle misurazioni analitiche.

9


ELENCO PRESTAZIONI Il LAF è attivo nei seguenti settori: • Laboratorio Analisi • Diagnostica per immagini ad ultrasuoni • Poliambulatorio • Consulenza HACCP - Hazard Analysis and Critical Control Points

_Laboratorio Analisi Il Laboratorio Analisi del LAF svolge Analisi chimico cliniche, tossicologiche, microbiologiche e di genetica medica su materiale biologico di origine umana, ai fini della prevenzione, della diagnosi, del monitoraggio della terapia e del decorso della malattia. I settori multidisciplinari di intervento sono: > Analisi chimico cliniche e tossicologiche: enzimi, ormoni, farmaci, droghe, allergologia, intolleranze alimentari. > Microbiologia: ricerca ed identificazione di geni patogeni su materiale biologico (urine, feci, essudati, trasudati, pus da ferite, cute ed annessi cutanei). > Sierologia: ricerca di anticorpi ed antigeni specifici. > Infettivologia: metodi immunometrici e tecnica PCR (polymerase chain reaction) per l’identificazione di agenti patogeni. > Citogenetica perinatale e costituzionale con l’utilizzo di tecniche di biologia molecolare: diagnosi di Malattie Genetiche con Tecnologia PCR (Fibrosi Cistica, Microdelezioni cromosoma Y, Studio dei Fattori della Coagulazione, ecc.), accertamento della Paternità Biologica con Tecnica del DNA Ricombinante, FISH su campioni Ematici e di Liquido Amniotico, 11


12


Cariotipo da Prodotto Abortivo, Cariotipo su Sangue Periferico e Biopsie dei Tessuti. L’organizzazione del laboratorio è assolutamente innovativa, in quanto un sistema informatico gestisce tutte le fasi dei processi operativi, dall’accettazione alla refertazione: la maggior parte dei campioni biologici è identificata con bar code e viene prevalentemente lavorata da provetta madre, allo scopo di garantire la massima sicurezza dei dati.

_Prestazioni in service La struttura è organizzata per fornire prestazioni di laboratorio in service ad altri laboratori autorizzati ed operanti nelle medesime branche attive del LAF. La gestione del rapporto di service avviene mediante stipula di apposito contratto con il centro interessato, cui è annessa la “Guida agli esami di laboratorio e procedura di trasporto dei campioni biologici” (elaborata secondo le previsioni di legge vigenti in materia), e la modulistica necessaria all’adempimento di tutte le formalità amministrative conformi alle procedure in essere presso il LAF.

_Prestazioni per la medicina del lavoro La struttura è organizzata per fornire prestazioni di laboratorio connesse alle attività di medicina del lavoro. Per tali prestazioni, il protocollo sanitario viene definito dal medico competente che, a sua volta, si interfaccia con la Direzione Sanitaria del LAF. Per quanto attiene, invece, alla fase di gestione degli utenti/campioni (organizzazione sedute di prelievi, ovvero, di consegna dei campioni biologici da esaminare, modulistica correlata, ecc.) ed alla definizione degli aspetti economici (preventivi, fatture e modalità di pagamento), ciascuna ditta interessata si rapporta con la Direzione Amministrativa del LAF. I referti vengono ritirati dal medico competente e/o inviatigli dal LAF.

13


_Diagnostica per immagini ad ultrasuoni Presso la struttura è operativa la sezione di Diagnostica per immagini ad ultrasuoni per l’esecuzione di esami ad organi e tessuti, permettendone lo studio come sostegno alla diagnosi. Nello specifico si eseguono: > Ecografie > Eco-Color Doppler Di seguito in tabella le tipologie di esami fruibili nella struttura:

14

ECO(COLOR)DOPPLER RENI E SURRENI

ECOGRAFIA ADDOME INFERIORE

ECO(COLOR)DOPPLER TRONCHI SOVRAAORTICI

ECOGRAFIA ADDOME SUPERIORE

ECO(COLOR)DOPPLER PANCREAS

ECOGRAFIA CUTE E TESSUTO SOTTOCUTANEO

ECO(COLOR)DOPPLER FEGATO E VIE BILIARI

ECOGRAFIA MAMMELLA BILATERALE

ECO(COLOR)DOPPLER MAMMELLA

ECOGRAFIA MAMMELLA MONOLATERALE

ECO(COLOR)DOPPLER MILZA

ECOGRAFIA TIROIDE-PARATIROIDI

ECO(COLOR)DOPPLER TIROIDE

ECOGRAFIA AORTA ADDOMINALE

ECO(COLOR)DOPPLER VESCICA E PELVI MASCHILE O FEMMINILE

ECOGRAFIA GHIANDOLE SALIVARI

ECO(COLOR)DOPPLER ADDOME INFERIORE

ECOGRAFIA VIE URINARIE (RENI, VESCICA)

ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DISTRETTUALE, ARTERIOSA O VENOSA

ECOGRAFIA GROSSI VASI ADDOMINALI

ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA PENE

ECOGRAFIA EPATICA

ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA TESTICOLARE

ECOGRAFIA GINECOLOGICA


ECOGRAFIA GINECOLOGICA CON FLUSSIMETRIA DOPPLER

DIAGNOSTICA ECOGRAFICA DEL CAPO E DEL COLLO

ECOGRAFIA MILZA

ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO

ECOGRAFIA MUSCOLOTENDINEA

ECOGRAFIA OSTEOARTICOLARE

ECOGRAFIA OSTETRICA

ECOGRAFIA OSTETRICA CON FLUSSIMETRIA DOPPLER

ECOGRAFIA GROSSI VASI ADDOMINALI E LINFONODI PARAVASALI

ECOGRAFIA OSTETRICA MORFOLOGICA

ECOGRAFIA TESTICOLI

ECOGRAFIA OVARICA

ECOGRAFIA BACINO PER SCREENING LUSSAZIONE CONGENITA DELL’ ANCA

ECOGRAFIA PANCREAS

ECOGRAFIA COLLO PER LINFONODI

ECOGRAFIA RENE E/O SURRENE

ECOGRAFIA PENE

ECOGRAFIA TRANFONTANELLARE

ECOGRAFIA TRANSVAGINALE

ECOGRAFIA TRANSRETTALE


_Poliambulatorio Il Poliambulatorio è attivo per le branche di seguito elencate: > Diabetologia e malattie metaboliche: si effettuano visite, esami chimico-clinici e prestazioni correlate quali visita podologica, trattamento podologico, consulenza dietistica, dan test, fundus oculi, tutti finalizzati alla prevenzione, alla diagnosi ed al monitoraggio della patologia diabetica. > Cardiologia: si effettuano visite e prestazioni per la prevenzione, diagnosi e monitoraggio delle malattie dell’apparato cardio-circolatorio, nonché correlate prevalentemente al monitoraggio delle complicanze connesse alla patologia diabetica. Nello specifico si eseguono: Ecocardiogramma fetale, Ecocolordopplergrafia cardiaca, Ecocolordopplergrafia cardiaca dopo prova farmacologica, Ecodopplergrafia cardiaca, Ecografia cardiaca, Elettrocardiogramma, Test cardiovascolari per valutazione di neuropaita autonomica, Visita cardiologica, Visita cardiologica di controllo. > Neurologia: si effettuano visite e prestazioni quali Test cardiovascolari per valutazione di neuropatia autonomica, Test neurofisiologici per la valutazione del sistema nervoso vegetativo, Visita neurologica (disturbi dell’ansia e dell’alimentazione). Il LAF, ad oggi non è convenzionato per le indagini e gli esami afferenti alle branche in questione. Tuttavia, applica le tariffe previste dal Tariffario della Regione Basilicata.

16


_Consulenza HACCP - Hazard Analysis and Critical Control Points Il LAF svolge attività di consulenza per implementazione e mantenimento del Sistema di Autocontrollo Alimentare HACCP - Hazard Analysis and Critical Control Points (Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici), rivolto a privati ed imprese operanti nella filiera alimentare. Il sistema si basa sulla prevenzione, attraverso la valutazione dei rischi intrinseci connessi ad un determinato prodotto/processo, e l’individuazione delle misure necessarie per eliminare tali rischi al fine di garantire la sicurezza del prodotto finito e tutelare la salute del consumatore finale. Per l’attuazione del sistema di autocontrollo, ai sensi del Reg. Ce Pacchetto Igiene – D. Lgs. 193/07, il LAF effettua la seguenti attività: • monitoraggio generale sui prerequisiti di legge in materia di igiene della struttura con elaborazione rapporto; • analisi del processo produttivo per preparazione, trasformazione e/o somministrazione alimenti; • identificazione dei rischi e gestione dei punti critici, con definizione metodi e limiti di controllo); • produzione e rilascio del certificato annuale di conformità al sistema HACCP, della dispensa contenente norme di igiene per la corretta applicazione del sistema di autocontrollo, del Manuale Aziendale di Autocontrollo dell’Igiene (M.A.A.I.), del Piano di Sanificazione, della modulistica e registrazione dati del personale in materia di igiene; • manutenzione semestrale, sulla corretta applicazione sistema HACCP ed aggiornamento documentale; • monitoraggi microbiologici minimi su ambienti, superfici, strumenti di lavoro, indumenti, personale, per valutare l’efficacia dell’applicazione del Sistema HACCP. • formazione/aggiornamento del personale. Il rapporto di collaborazione viene avviato a seguito della sottoscrizione di apposito contratto, di norma di durata triennale. Il compenso viene determinato, di volta in volta, in relazione alle caratteristiche ed alla tipologia di attività esercitata, ai rischi connessi alla medesima, al numero di addetti al processo ed a tutte le ulteriori caratteristiche di interesse per l’attività di consulenza. 17


14


ACCESSO ALLE PRESTAZIONI La struttura è attiva tutto l’anno con l’esclusione dei giorni festivi. • Il servizio prelievi, viene effettuato presso la sede di via Aldo Moro 2/6, 85028 - Rionero in Vulture (PZ). Non esistono liste d’attesa ed il tempo di sosta per ottenere la prestazione è in media di 10 minuti. Il prelievo, previa prenotazione (anche) telefonica, in caso di necessità, può essere eseguito anche a domicilio. • Le prestazioni di Poliambulatorio e di diagnostica per immagini sono organizzate in sessioni settimanali, in giornate che possono variare secondo la turnazione dei medici specialisti. Non esistono liste d’attesa, l’accesso è libero, tuttavia, è preferibile contattare telefonicamente la struttura, al fine di ottimizzare i tempi e razionalizzare la sosta dell’utenza presso struttura.

_Modalità di accesso È possibile accedere alle prestazioni erogate dal LAF nei seguenti modi: Recandosi dal medico di base che prescriverà le analisi su modulo del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) - “impegnativa rosa”. Questo modulo consente, a chi ne • LABORATORIO ANALISI ha diritto, di usufruire delle tariffe del SSN e • DIAGNOSTICA PER IMMAGINI delle riduzioni eventualmente previste, fino all’esenzione totale del pagamento. Presentando la richiesta di un medico com• LABORATORIO ANALISI pilata sul ricettario personale - “ricetta bian• DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ca”. In questo caso il paziente dovrà soste• POLIAMBULATORIO nere l’intero costo degli accertamenti.

19


Chiedendo direttamente le analisi di labo- • LABORATORIO ANALISI ratorio e/o le prestazioni specialistiche al • DIAGNOSTICA PER IMMAGINI momento dell’accettazione. • POLIAMBULATORIO È consigliabile prendere contatto telefonico con il servizio di accettazione per ulteriori e dettagliate informazioni riguardanti modalità di accesso alla struttura, di preparazione agli esami da effettuare, di prelievo dei campioni, oppure consultare il sito internet: www.laboratorioanalisiflovilla.it

20


_Percorsi preferenziali I percorsi preferenziali riguardano una serie di procedure di favore di accesso alle prestazioni, rivolte a categorie svantaggiate, e/o a casi di emergenza, segnalati su richiesta dell’utenza/dei medici curanti, per ridurre la tempistica di fruizione dei servizi, e sono: SITUAZIONI PRIORITARIE: autorizza l’accesso della clientela direttamente alla sala prelievi, ove vengono svolte contestualmente tutte le formalità necessarie all’accettazione, consentendo al paziente di saltare l’attesa ai desk, solitamente preposti alle funzioni amministrative, preliminari al prelievo. Le categorie che possono usufruire di tale percorso sono: > utenti in trattamento con anticoagulanti orali (dosaggio PT e PTT); > utenti sottoposti a trattamenti antitumorali (chemioterapia e radioterapia), per qualsiasi tipo di esame preliminare all’esecuzione della terapia; > utenti non autosufficienti; > utenti incontinenti e/o che presentano difficoltà nell’attesa del proprio turno per l’esecuzione di esami che richiedono la vescica piena; > utenti che presentano difficoltà nella sosta in sala d’attesa a causa di patologia. SITUAZIONI URGENTI: sono considerate urgenti le situazioni segnalate come “urgenti” dal medico curante e esiti di traumi che richiedono l’immediata esecuzione della prestazione. In tali casi l’addetto all’accettazione, dopo le formalità amministrative, segnala la necessità in sala prelievi ed in laboratorio per le procedure del caso, dandone ulteriore evidenza sulla scheda di accettazione. L’utente interessato potrà attendere, ove possibile, l’esito degli esami presso la struttura. Ciascuna richiesta avrà la precedenza rispetto alle altre e verrà evasa nel minor tempo possibile, compatibilmente con la tipologia delle prestazioni.

21


_Orari I prelievi si effettuano dal Lunedì al Venerdì dalle ore 07.30 alle ore 10.30, il Sabato dalle ore 8.00 alle ore 10.00 . L’accesso alla struttura è libero, il preavviso è necessario solo per: > prelievi domiciliari; > test dinamici con stimolo per indagini ormonali; > test da carico di glucosio; > amniocentesi; > visite ambulatoriali.

_Pagamento e ritiro referti Di norma, il pagamento dell’eventuale ticket e/o dell’importo totale degli esami eseguiti avviene al momento dell’accettazione. Il ritiro dei referti si effettua dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 19.30. Il Sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00. Si può effettuare il ritiro: > presentandosi personalmente; > oppure esibendo delega scritta a firma dell’interessato nei confronti di chi ritira in sua vece. Per la diagnostica per immagini e per le branche del poliambulatorio i referti vengono consegnati subito dopo l’esecuzione delle prestazioni. Ove necessario, ciascun interessato potrà personalmente richiedere copia del referto, com22


pilando e sottoscrivendo apposito modulo di richiesta, fornito dall’accettazione. L’eventuale rilascio di copie non è soggetto ad alcun onere e può avvenire solo dopo formale autorizzazione da parte della Direzione (Sanitaria o Amministrativa). I sistemi informatici e telematici in uso presso il LAF consentono la comunicazione rapida dei risultati delle prestazioni eseguite, nel rispetto della Privacy (D. Lgs. N. 196 del 2003 e s.m.i.).

_Tariffe delle prestazioni Il LAF applica indistintamente a tutte le prestazioni eseguite nella struttura, anche se non convenzionate, le tariffe previste dal Tariffario Unico Regionale, purché ricomprese nel Nomenclatore Regionale.

23


_Compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per visite specialistiche e diagnostica Ai sensi e per gli effetti della Legge 17 maggio 2007 n. 64 di conversione del Decreto Legge n. 23/2007, è abolita la quota fissa di € 10,00 su ciascuna ricetta, disposta dalla Legge Finanziaria per il 2007. Restano, invece, inalterate le altre norme di compartecipazione alla spesa sanitaria. > Pertanto, sono esenti da ticket: • Tutti i cittadini con meno di 6 anni o più di 65 anni, con reddito familiare complessivo (riferito all’anno precedente) non superiore a € 36.151,98. • I disoccupati (anche se extracomunitari) e familiari a loro carico o disoccupati perdenti posto di lavoro iscritti nelle liste di collocamento, con reddito familiare (riferito all’anno precedente) inferiore ad € 8.263,31 per persona singola, incrementato: - di € 3.098,74 (quindi fino a € 11.362,05) per il coniuge a carico; - di € 516,45 per ogni figlio a carico. • I titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico. • I titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni e loro familiari a carico con reddito familiare (riferito all’anno precedente) inferiore ad € 8.263,31 per persona singola, incrementato: - di € 3.098,74 (quindi fino a € 11.362,05) per il coniuge a carico; - di € 516,45 per ogni figlio a carico. • Gli invalidi civili e del lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3. • I cittadini esenti per patologie e/o altre esenzioni, attestate da apposito tesserino rilasciato dall’Azienda Sanitaria di appartenenza e convalidate dal medico prescrittore sull’impegnativa. > I cittadini non esenti sono assoggettati, per ogni ricetta, al pagamento del ticket fino ad un massimo di € 36,15. Ogni ricetta può contenere fino a un massimo di 8 esami. Gli addetti all’accettazione e l’amministrazione sono a disposizione per ogni utile chiarimento. 24


MECCANISMI DI TUTELA E VERIFICA

_Diritto all’informazione - consenso informato Il diritto all’informazione sanitaria è una prerogativa essenziale dell’accesso alla prestazione stessa. Ogni Utente ha pertanto il Diritto di conoscere tutte le informazioni che riguardano la propria salute e, contestualmente, il Diritto alla tutela della propria privacy. Ha diritto, inoltre, di conoscere i rischi connessi alle prestazioni e trattamenti cui deve essere sottoposto, nonché ai loro possibili effetti collaterali o eventuali complicanze. La Direzione del LAF garantisce che tutto il personale operante nella struttura sia disponibile a fornire all’utenza tutte le informazioni richieste e necessarie, sia in relazione alle normative vigenti, che alle procedure applicate e agli aspetti clinico - sanitari. Nello specifico, riguardo le informazioni preliminari alle prestazioni sanitarie erogate nel LAF, l’utenza è adeguatamente informata verbalmente dal Responsabile di Funzione interessato e, quando previsto, per iscritto, affinché possa rilasciare il consenso informato al trattamento sanitario, in ossequio alle previsioni di legge.

_Diritto alla riservatezza Il D. Lgs 196/2003 che ha abrogato la legge n. 675 del 31/12/1996, più conosciuta come legge sulla “privacy”, ha dettato norme ben precise sull’uso dei dati personali e di quelli sensibili (tra cui è compreso “lo stato di salute”). A tal proposito, all’atto dell’accettazione, l’Utente firma un modulo che autorizza il LAF al trattamento dei dati personali e sensibili, esclusivamente per i fini istituzionali (rapporti con Ministero della Salute, Aziende USL, Agenzia di Sanità Pubblica), nel totale rispetto di quanto stabilito dalla Legge che prevede, tra l’altro, la possibilità di non far comunicare ad altre persone, da parte degli operatori, la presenza dell’Utente presso la struttura. I dati personali degli Utenti, quindi, non potranno avere altro utilizzo al di fuori di quanto sopra riportato. Il personale è tenuto alla riservatezza circa le attività del LAF e l’identità degli utenti, nonché al rispetto del segreto d’ufficio per quanto riguarda gli esami diagnostici eseguiti su di essi. 25


A tale scopo: • l’accesso all’archivio dei pazienti è consentito solo al personale responsabile; • è fatto divieto assoluto al personale di divulgare notizie e/o informazioni apprese nello svolgimento dell’attività lavorativa; • è fatto divieto di fornire telefonicamente informazioni sull’esito degli esami; • è fatto divieto di consegnare il risultato di esami a qualsiasi persona che non sia stata preventivamente autorizzata con delega scritta dal paziente.

_Doveri degli utenti E’ opportuno richiamare l’attenzione su alcune norme importanti riguardanti i doveri degli Utenti che accedono presso la struttura. > Le donne che non sono in quiescenza ormonale hanno l’obbligo di sottoscrivere una dichiarazione di “non stato di gravidanza”, qualora dovessero sottoporsi a test dinamici con l’utilizzo di sostanze ormonali e non. > L’uso di apparecchi telefonici all’interno della struttura deve essere effettuato in modo da non recare disturbo agli altri Utenti. > E’ fatto divieto assoluto di fumare. > È fatto divieto assoluto di utilizzare apparecchiature a fiamma libera. > È fatto divieto assoluto agli Utenti ed ai loro familiari di interferire con il personale sanitario per quanto concerne le modalità di assistenza. Eventuali gravi disservizi che dovessero verificarsi tra Utenti e personale sanitario, o tra personale sanitario e parenti, devono essere segnalati tempestivamente ed esclusivamente alla Direzione Sanitaria a mezzo di: • lettera in carta semplice indirizzata al Direttore Sanitario; • telefax da indirizzare al Direttore Sanitario; • colloquio con il Direttore Sanitario preferibilmente entro il termine di 15 giorni dal mo26


mento in cui l’interessato ha avuto conoscenza dell’atto o comportamento lesivo dei propri diritti o interessi. Sui reclami, opposizioni, osservazioni decide la Direzione Sanitaria. La decisione adottata è comunicata per iscritto al soggetto interessato entro 10 giorni dalla sua adozione. > Nessuna scadenza è fissata per la segnalazione di disservizi e per le proposte di miglioramento dei servizi. > I risultati degli esami di diagnostica strumentale e di laboratorio devono essere ritirati entro 30 giorni dalla data comunicata per il ritiro; oltre tale termine, il LAF comunicherà alla ASL il mancato ritiro del referto e l’Utente dovrà pagare per intero il costo delle prestazioni effettuate, ai sensi del comma 8 art. 5 legge 29 dicembre 1990, n. 407 e della lettera r) comma 796 art.1 legge 27 dicembre 2006, n.296 e successive modifiche e integrazioni. > Per il buon andamento dell’assistenza agli Utenti è importante il rispetto degli orari di accesso e di eventuali prenotazioni.

_Reclami Il LAF garantisce la funzione di tutela nei confronti del cittadino anche attraverso la possibilità, per quest’ultimo, di sporgere reclamo a seguito di disservizio, atto o comportamento che abbia negato o limitato la fruibilità delle prestazioni.

_Indagini sulla soddisfazione degli utenti Il LAF realizza altresì indagini sul grado di soddisfazione degli Utenti attraverso la somministrazione agli stessi di questionari di customer satisfaction. Promuove inoltre la diffusione di questionari, indagini campionarie e l’osservazione diretta tramite gruppi di monitoraggio misti. I risultati statistici di tali indagini sono oggetto di rapporti che, su richiesta di utenti, enti, associazioni, enti di controllo o comitati di studio, possono essere resi pubblici. 27


INFORMAZIONI _Notizie utili

LAF Laboratorio Analisi Flovilla S.r.l. Ragione Sociale: Laboratorio Analisi Flovilla S.r.l. Sede: Via Aldo Moro 2/6 85028 – Rionero In Vulture (PZ) Amministratore Unico_ Dott.ssa Angela Flovilla

Direttore Sanitario_ Dott. Antonio Flovilla

Medicina di laboratorio_ Direttore Responsabile Dott. Antonio Flovilla Diagnostica per Immagini ad ultrasuoni (Ecografia, Eco-color Doppler) Direttore Responsabile Dott. Roberto Pezone Diabetologia e Malattie del Ricambio_ Direttore Responsabile Dott. Francesco Cervellino Cardiologia_ Direttore Responsabile Dott. Francesco Cervellino (interim) Neurologia_ Direttore Responsabile Dott. Antonio Flovilla (interim) Recapiti_ Centralino tel.: +39 0972 722005 Fax: +39 0972 725808 Sito internet: www.laboratorioflovilla.it Indirizzo mail: info@laboratorioflovilla.it

29


_Ubicazione L’ubicazione del LAF è evidenziata dal cerchietto blu, ed in rosso è tracciato il percorso da seguire, procedendo dalla strada principale.

_Come raggiungerci > In auto: • Da NAPOLI Austostrada Napoli – Bari. Uscire Candela e prendere superstrada MelfiPotenza, seguendo le indicazioni per Rionero in Vulture. • Da BARI Autostrada Bari – Napoli . Uscire Candela e seguire le indicazioni sopra indicate. • Da POTENZA Superstrada Potenza – Melfi. Uscire Rionero in Vulture e seguire le indicazioni. > In treno: • Da NAPOLI e BARI arrivare alla stazione ferroviaria di FOGGIA, proseguire sulla linea interregionale Foggia-Potenza, scendere alla stazione di Rionero-Atella-Ripacandida e contattarci telefonicamente. > In aereo: Gli aeroporti più vicini sono l’aeroporto di Napoli e l’aeroporto di Bari. 30


notes

31


Laboratorio Analisi Flovilla

concept & design www.brucomeladesign.it | photo: stock.xcng.hu | print: litostampa ottaviano


Flovilla  

Laboratorio Analisi microbiologiche

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you