__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

#01 | 2021

LICENSING | BRANDING | MEDIA&DIGITAL | PUBLISHING TRADE MAGAZINE

Le novità del momento e i Contenuti del futuro NUOVI LANCI AI NUMERI DEL SETTORE

Speciale Giocattolo: DAI

Le tendenze Retail da seguire


3

Editoriale

Caro lettore Eccoci con un nuovo ricchissimo numero di Licensing Magazine. Abbiamo iniziato questo nuovo anno ricco di scommesse proiettandoci verso il futuro e con l’elasticità che questo periodo ci richiede. Obiettivo delle nostre pubblicazioni è fornire insights su tendenze, percorsi, progetti e contenuti da non perdere e da monitorare per il business attuale e futuro. Un magazine da collezionare e studiare per avere una bussola su come orientarsi in un mercato sempre più sfidante e che richiede mezzi sempre più raffinati. In questo numero, come sempre, parleremo di tantissime cose. Tra queste faremo una carrellata sulle novità del momento, per dedicarci poi a un ricco Speciale dedicato al mondo del Giocattolo, dai nuovi lanci alla situazione del retail a livello mondiale e fino

DIGITAL VERSION

alle tendenze 2021 da non perdere a cura della Toy Association americana. Oltre al Giocattolo, parleremo di Retail da diversi punti di vista, dai prodotti beauty al marketing inclusivo, dai Centri Commerciali alla Brand Experience. Sul fronte contenuti, proporremo svariati spunti e idee da seguire in futuro, come le novità dall’editoria per ragazzi, i brand automotive a misura bambino e le novità dall’animazione russa e sud-coreana, sempre più internazionali e centrali nell’entertainment. Ci incontreremo presto virtualmente nei prossimi due mesi in una serie di incontri Virtuali con BolognaFiere organizzati per voi! Vedete di cosa si tratta a pagina 102 del

Seguite le nostre news quotidiane su: licensingmagazine.com

magazine!!!

SOCIAL

Come sempre Buona Lettura!

@LM_LicensingMag

Cristina Angelucci

@LMLicensingMag @Licensing Magazine PUBLISHER BM Srl

@lm_licensingmag

EDITOR-IN-CHIEF Cristina Angelucci GRAPHIC DESIGN Francesca Wolfler SPECIAL THANKS TO Rossella Arena, Alessandra Maccaferri, Andrea De Amicis, Matteo Melani, Lisa Hryniewicz, Eugene Gerden PUBLISHING, ADVERTISING AND ADMINISTRATION BM Srl - Via Po, 14 - 10123 Torino, Italy Ph. +39 011 1921 1996 info@brands-media.com www.bm-eu.com PRINTING Pixartprinting SpA, a Cimpress Company Via 1° Maggio, 8 - 30020 Quarto d’Altino VE, Italy L’editore ha avuto cura a richiedere l’autorizzazione per l’utilizzo delle immagini. In ogni caso laddove questo non è stato possibile, l’editore è a disposizione per regolarizzarne l’uso di eventuali immagini contestate.

Rivista professionale registrata al ROC numero 25906

ABBONAMENTO POTETE RICHIEDERE UN ABBONAMENTO GRATUITO DELLA DURATA DI UN ANNO E RICEVERE UNA COPIA CARTACEA DI LICENSING MAGAZINE, OLTRE CHE L’ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE, COMPILANDO IL FORM A QUESTO LINK https://www.licensingmagazine. com/rivista/abbonamento/?lang=it


4

Contents

Cover story 6

WILDBRAIN CPLG Tutto quello che avreste voluto sapere sui Peanuts

News 28

MAURIZIO DISTEFANO LICENSING Maurizio Distefano Licensing non si ferma mai e non smette di stupire con proposte sempre più cool

PHILIP OSBOURNE Incontro con Philip Osbourne, l’autore Pop per kids

32

ETS LICENSING Il 2021 si apre con stimolanti novità

STUDIO 100 MEDIA I futuri piani di Studio 100

38

Interview 12

16

42

18

THANKYOU La missione di Thankyou PLAY AROUND Play Around lancia la linea toy di MeteoHeroes

Publishing 60

Speciali Giocattoli 44 55

TENDENZE RETAIL Giocattolo, l’andamento del retail

57

LE TENDENZE DEL 2021 Le tendenze del giocattolo nel 2021 secondo la Toy Association

59 12

News 18

SANRIO Importanti conferme e nuovi traguardi per Sanrio

22

MATTEL / VICTORIA LICENSING & MARKETING Il gioco di carte numero UNO® festeggia 50 anni!

26

THE POKÉMON COMPANY INTERNATIONAL Un ricco programma per i 25 anni di Pokémon

LE NOVITA’ I giocattoli del futuro

44

CONTRAFFAZIONE Continua la lotta alla contraffazione del giocattolo

LIBRI PER RAGAZZI Property editoriali per ragazzi: le ultime novità

Interview 62

DARRINGTON PRESS Critical Role lancia la casa editrice Darrington Press

Fashion & Lifestyle 64

FASHION Gaming e serie tv: come cambia lo storytelling della moda

66

FASHION Dopo il 2020, la moda si muove verso un nuovo futuro


Contents

Entertainment 88

ANIMAZIONE RUSSA Gli ultimi successi dell’animazione russa all’ATF Online +

92

ANIMAZIONE SUDCOREANA Il successo delle serie animate sudcoreane

88

Retail

Focus on 96

68

HEALTHCARE Bellezza, il 2021 nel segno del cambiamento

84

Trends

Trends 70

HOMEWARE Vivere in casa in modo smart

72

AUTOMOTIVE I bambini adorano i brand automotive

86

NEW TECH Retail, le nuove tecnologie per migliorare l’esperienza di vendita

78

BRAND EXPERIENCE L’innovazione nella brandexperience: tra digitale e spazio fisico

80

CENTRI COMMERCIALI Retail, le nuove sfide dei centri commerciali

82

MARKETING La diversità come ricchezza: ecco il marketing inclusivo

Events 96

RUSSIA Il mercato del licensing russo è in costante crescita, nonostante la pandemia

ANIMATION BUSINESS CONFERENCE Animation Business Conference, fra post Brexit e finanziamenti

Trends

Retail 76

STARBUCKS Brand extension nella GDO: l’esempio di Starbucks

98

INSIGHT PEOPLE I brand dovrebbero capitalizzare il boom dei consumi e dello shopping online

Events 100

KAZACHOK Speciale kazachok 20 anniversario

Save the Date 72

102

WHAT’S NEXT

5


6

Cover Story

WILDBRAIN CPLG

TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SUI... I Peanuts sono un brand che già fa parte da tempo del ricco portfolio di WildBrain CPLG a livello internazionale. Da inizio 2021 entra nell’emisfero di WildBrain CPLG anche in Italia. Ci racconta tutto Maria Giovanna Gurrieri, Managing Director Italy, Turkey and Greece di WildBrain Cplg.

© PNTS

LM. I Peanuts sono una grande novità per la sede WildBrain CPLG in Italia, ma già con una grandissima storia nel Paese. Raccontaci di questo passaggio importante e della loro eredità MGG. Dall’inizio dell’anno sono entrati a

fare parte del nostro portfolio i Peanuts! Abbiamo infatti stretto un accordo con BIC Licensing, che li ha gestiti per oltre 30 anni. La strategia di sviluppo e l’intera operatività sono ora interamente a nostro carico, mentre rimane un rapporto di

Maria Giovanna Gurrieri consulenza con Claudio Massari che detiene un importante bagaglio di conoscenze del brand nel territorio. Il passaggio è indubbiamente epocale e l’obiettivo principale è quello di non restare nei confini nazionali ma di massimizzare il potenziale internazionale del brand. Nel momento in cui tutti gli uffici WildBrain CPLG rappresentano di fatto i Peanuts, possiamo agevolmente ricercare sinergie e lavorare con i migliori partner europei. I Peanuts, che hanno festeggiato il 70esimo anniversario nel 2020, sono un brand incredibile. Con una notorietà ben al di sopra del 90% e più di 17 milioni di fans sui social, gode di alta risonanza non solo negli Stati Uniti, ma anche in tutta Europa e Asia, dove brilla soprattutto in Giappone. La storia di Snoopy e della gang di ragazzini che gli orbita intorno è molto sentita in Italia, al punto che siamo addirittura al quinto posto per followers su Facebook e nella Top Ten su Instagram. Il core target è molto allargato: uomini e donne che apprezzano l’iconicità dei personaggi vuoi perché hanno letto alcune delle 18.000 strisce disegnate


Cover Story

da Charles M. Schulz e ne apprezzano l’elegante ironia, vuoi perché Snoopy, Woodstock, Charlie Brown & co. fanno parte della loro vita come quegli amici che conosci da sempre e non sai più neanche come vi siete conosciuti la prima volta! I Peanuts parlano un linguaggio universale e hanno introdotto nel nostro vocabolario modi di dire come “la copertina di Linus” per indicare quel bisogno di sicurezza esorcizzato tramite un oggetto personale, piuttosto che l’incipit più famoso “Felicità è…”. Anche le neomamme apprezzano molto le grafiche eleganti e senza tempo dei Peanuts. Per coinvolgere ulteriormente i bambini più grandicelli, in età scolare ha debuttato da poco su Apple TV+ la nuova serie animata The Snoopy Show, che unitamente agli altri contenuti disponibili sempre su Apple TV+ e YouTube riempiranno definitivamente questo divario generazionale. LM. Immagino che abbiate dei progetti importanti in itinere per questo brand. Puoi anticiparci qualcosa? Quale sarà l’orientamento principale che darete al brand? MGG. Abbiamo dei progetti ambiziosissimi per Peanuts. Il brand annovera fra le aziende licenziatarie molte eccellenze italiane; Benetton, Iceberg, Original Marines, giusto per citarne alcune, sono partner di lunga data.

Collezione Saint Barth Da parte nostra continueremo a perseguire accordi nel mondo Lifestyle con collaborazioni dall’abbigliamento agli accessori e al mondo del design e arredo. Ci piacerebbe anche fare leva sull’iconicità dei personaggi e sulla loro notorietà al grande pubblico per proporli come testimonial di campagne pubblicitarie e loyalty program. Infine, vorremmo chiudere degli accordi chiave anche nel mondo confectionery. Evidentemente poi l’editoria rappresenta una categoria merceologica molto importante per Peanuts, essendo il suo punto di partenza. Esiste già un programma editoriale tanto importante quanto vasto. Ci adopereremo per mantenerlo e accrescerlo ulteriormente laddove possibile.

“Il core target è molto allargato: uomini e donne che apprezzano l’iconicità dei personaggi vuoi perché hanno letto alcune delle 18.000 strisce disegnate da Charles M. Schulz e ne apprezzano l’elegante ironia, vuoi perché Snoopy, Woodstock, Charlie Brown & co. fanno parte della loro vita come quegli amici che conosci da sempre e non sai più neanche come vi siete conosciuti la prima volta!”

Collezione FW21 Iceberg

Collezione United Color of Benetton

Collezione FW21 Iceberg

LM. Come già detto, i Peanuts sono nel portfolio del gruppo negli altri Paesi europei. Puoi farci un’overview del progress del brand a livello internazionale? MGG. Peanuts è uno di quei brand che riesce ad appassionare persone diversissime tra loro per target ma anche per nazionalità. La sua sottile ironia, la semplicità ed eleganza del tratto rendono i suoi personaggi iconici e trasversali. Sono moltissime le collaborazioni eccellenti sviluppate dai miei colleghi nel resto d’Europa. Sono talmente tante che mi limiterò a dirti i 3 successi internazionali che preferisco!

7


8

Cover Story

denominatore di sportività e umorismo. Protagonista è Snoopy nelle sue molteplici vesti “atletiche”, insieme a Charlie Brown e Woodstock. Cambiando categoria merceologica, trovo fantastico anche l’accordo con Smeg, chiuso dall’ufficio del Benelux. Nato come Limited edition celebrativa per i 70 anni dei Peanuts, ha avuto un tale successo da gettare le basi per una collaborazione più estesa. Non vedo l’ora di vedere quali altri prodotti e soggetti si uniranno all’iconico mini refrigeratore FAB10 a catalogo dagli anni ’50! Oltre ai paesi comunitari, Peanuts sta andando alla grande anche con i colleghi del Middle East e Turchia. Riva a Dubai e Koton, LC Waikiki e Defacto in Turchia sono fedelissimi di Snoopy & co. con belle collezioni per donna e bambini. Ma Peanuts non è solo collaborazioni e business. Apprezzo particolarmente come si cerchi di rendere il mondo un posto un po’ migliore tramite iniziative di marketing, oltre a portare gentilezza e un sorriso alle persone intorno a noi. Mi riferisco alla nuova campagna globale Take Care per il 2021/2022, che verrà localizzata

Collezione SS 21 di Puma La partnership cui guardo con molta ammirazione per la creatività sempre diversa, nonostante lavorino sul brand da molto tempo, è quella con il gruppo Inditex che dalla Spagna porta abbigliamento e accessori per la casa con gli amati personaggi dei Peanuts a uomini, donne e bambini di tutto il mondo! È vero che c’è una grandissima scelta di style guide e che vengono sviluppati svariati nuovi temi ogni anno, ma la bravura dei designer di Zara, Oysho, Pull & Bear, Zara Home è davvero notevole! Un’altra collaborazione a mio parere davvero bella è quella con Puma, chiusa dall’ufficio tedesco. È stata lanciata da poco e le grafiche scelte toccano un comune

Collezione Zara Home

Smeg FAB10

Collezione United Color of Benetton for Kids

Collezione Alanui


Cover Story

di positività e ottimismo. In Italia si potrà ammirare il murales all’Ospedale San Gerardo a Monza. A livello italiano abbiamo individuato svariate attività da svolgere in questo contesto di Take Care e non vediamo l’ora di svilupparle. Stay tuned! LM. WildBrainCPLG ha un ricchissimo portfolio, oltre i Peanuts. Vuoi farci una breve carrellata con le novità da non perdere quest’anno? MGG. Come ogni anno, sono tante le novità che caratterizzeranno il 2021 e che riguarderanno sia le properties più legate al mondo entertainment come Topo Gigio e Sonic The Hedgehog, che quelle

in ogni Paese, e che suggerisce 3 pilastri per fare la differenza: prendersi cura di se stessi, degli altri e del pianeta. Per tutto il 2021 verrà reso mensilmente disponibile sul web un video a tema Take Care con i personaggi dei Peanuts alle prese con svariati comportamenti che rientrano all’interno del progetto. Ha inoltre inizio l’attività negli ospedali di tutto il mondo in associazione con la Foundation for Hospital Art. Peanuts WW ha preso l’impegno di sponsorizzare 25 murales nel ’21, ’22, ’23, ’24 e ulteriori 75 per festeggiare il 75esimo anniversario del brand nel 2025. Personale e pazienti degli ospedali prescelti coloreranno insieme pezzi del murales che poi verrà assemblato quale testimone colorato

Collezione Ottodame e Mafalda

©Sega

Uovo di Pasqua Motta

appartenenti al mondo dei brand classici come Mafalda e Pantera Rosa, o lifestyle come l’iconico Emoji. Partiamo da Topo Gigio, l’amatissimo personaggio creato nel 1959 da Maria Perego, in onda dal 5 Ottobre tutti i giorni su Rai YoYo con una nuova serie animata, che continua a riscuotere un grande successo tra i più piccoli, confermandosi al primo posto tra i programmi più popolari del canale. In crescita anche il programma licensing che stiamo costruendo intorno alla property e molti i player che hanno già lanciato la prima ondata di prodotti sul mercato, a partire da Giochi Preziosi, Master Toy Partner, Gribaudo, Play Press, Hopplà, Bauli e Clementoni. Un altro personaggio altrettanto amato e conosciuto in tutto il mondo è Sonic The

Hedgehog, il protagonista della franchise di videogame più iconica e venduta di tutti i tempi, che quest’anno festeggia il suo 30° anniversario. Ma le novità non finiscono qui: dopo il successo del primo film, è in arrivo nelle sale per la Primavera 2022 il secondo movie, oltre ad una nuova serie animata “Sonic Prime” che andrà in onda su Netflix in tutto il mondo sul finire del 2022. Sonic vanta un vasto programma di licensing cross-category nel mondo, tra cui si annoverano le recenti collaborazioni con Puma e Lego. Tante le novità anche sul fronte dei brand, a partire da Mafalda, entrata a far parte anch’essa di recente nel nostro portfolio. Mafalda è stata disegnata per la prima volta nel 1964 dal famoso fumettista argentino Quino; determinata, seria, altruista e ribelle, la piccola Mafalda dice sempre quello che pensa, cerca di scoprire come gira il mondo e si diverte di fronte agli eventi più banali. I suoi fumetti

“Ritengo che sia importante che le aziende si organizzino velocemente ad offrire i loro prodotti online dal momento che difficilmente questa abitudine di acquisto scomparirà.”

9


10

Cover Story

Tezenis che ha appena lanciato in tutti gli store e online una linea di abbigliamento, intimo e pigiameria per adulti e bambini; e Original Marines che ha realizzato una collezione F/W’20 con vetrine dedicate, attivazioni in-store e il coinvolgimento di influencers, e nuovi items verranno lanciati anche per la stagione S/S’21. Rimanendo sempre nel mondo dei brand ma con un’accezione più lifestyle c’è Emoji, uno dei brand più influenti e conosciuti al mondo che vanta oltre 1.000 collaborazioni licensing. Si tratta di un brand estremamente contemporaneo, trasversale su ogni target e categoria merceologica e che dà accesso alla più grande libreria di icone del pianeta, oltre 20.000! Emoji ha all’attivo diverse partnership in Italia, tra cui quella con Puma, Clementoni, San Carlo e Dolfin. Collezione Original Marines FW20 hanno venduto oltre 50 milioni di copie nel mondo, mentre il suo personaggio è tra i più amati su Facebook con oltre 6 milioni di fan. Mafalda vanta già diverse partnership, come quella con Clementoni, Salani, Sabor, Foto Edizioni e Akena. Un altro brand classico sempre sotto la luce dei riflettori è Pantera Rosa, l’icona fashion ed evergreen per definizione che ha ispirato grazie al suo stile sofisticato e glamour numerose collaborazioni in ambito moda e non solo. Tra le più recenti partnership annoveriamo quella con

Kinder Joy

LM. Da esperta del settore, come valuti lo stato del mercato ad oggi e su quali leve punteresti per il rilancio post-covid? Come vedi la tendenza del retail in futuro? MGG. La pandemia e il conseguente lockdown ha purtoppo segnato l’economia italiana più di quella di altri paesi europei. Una delle cause è l’ancora poco diffuso livello dell’e-commerce, che in un contesto di chiusura degli esercizi commerciali ha penalizzato i licenziatari facendo loro perdere uno stimato 20% di vendite solo nel primo semestre del 2020. Non potere fare gli acquisti tradizionalmente, come forse sarebbe più nelle nostre

corde, ha accelerato la digitalizzazione e i consumatori ormai si sono abituati a fare gli acquisti personali online. Da una recente ricerca risulta che le vendite online hanno triplicato il loro valore rispetto al 2019 tanto che nel 2020 la spesa fashion online ha fatto misurare un incremento di quasi il 30%. Ritengo che sia importante che le aziende si organizzino velocemente ad offrire i loro prodotti online dal momento che difficilmente questa abitudine di acquisto scomparirà. A nostra volta stiamo valutando l’apertura di un sito di e-commerce per offrire una vera e propria shopping experience digitale oltre a supportare i licenziatari e dare un’offerta capillare ai fans di Peanuts. Un altro fenomeno che dovremo affrontare negli anni a venire riguarda i cinema: a causa della chiusura delle sale, molte major hanno cominciato a lanciare le new release direttamente su piattaforme digitali. Amo molto il cinema e ritengo l’esperienza di godersi una bella pellicola sul grande schermo un modo molto gradevole di passare una serata e spero che si riuscirà a tornare alle vecchie abitudini senza avere perso troppe sale nel frattempo. Certamente questo periodo di pandemia ha accelerato la penetrazione di servizi quali Netflix, Amazon Prime TV, Disney +, Amazon Tv+, il che ha degli aspetti positivi per il nostro business, dal momento che aggiunge un’ importante nuova “vetrina” per le serie animate e i prodotti di intrattenimento in generale, senza limiti di orario e palinsesto.


12

Interview

PHILIP OSBOURNE

INCONTRO CON PHILIP OSBOURNE, L’AUTORE POP PER KIDS I suoi libri sono pubblicati in 46 Paesi, ben 7 dei suoi progetti audiovisivi sono in progress, 3 magazine dedicati ai suoi personaggi riempiono le edicole e il suo catalogo è diventato tra i più ricercati da editori di fumetti, produttori di cinema e investitori. il segreto per il successo? Sarebbe un bellissimo spunto per una storia per ragazzi. Immagina se qualcuno avesse la porzione magica del successo, sicuramente avrebbe una strada spianata e forse conquisterebbe facilmente il mondo. Nella realtà nessuno sa nulla del perché le cose capitano. Nel mio caso, se proprio devo scavare in fondo e razionalizzare, posso affermare che la determinazione è sempre stata la mia arma “segreta”. L’altro “segreto” del mio successo sono le persone che lavorano con me: ho a fianco gente che mi stimola e cura il business, le vendite, le strategie, il marketing, i contratti… Avere accanto manager, agenti intelligenti e ottimi legali contribuisce al successo più di una bella idea. In questo ultimo anno è cresciuto il team di lavoro e anche i risultati, a conferma che il talento è una componente importante, ma non l’unica.

Phil il nerd

LM. Diario di Un Nerd è stato un successo, oltre ai libri. Quali sono i prossimi sviluppi per questa property? PO. Diary of a Nerd” è diventato un bestseller internazionale e viene pubblicato in oltre 40 nazioni, e presto se

ALMOND è il brand che da sempre caratterizza il catalogo Philip Osbourne, con il quale l’autore ha esordito grazie al management editoriale di Plume Studio.

MANAGING PHILIP OSBOURNE CONTACT: mary@almondent.online ne aggiungeranno molte altre (Vietnam, India, Slovenia, ecc). Finalmente i miei Phil, il Nerd ed Elen, la piccola boss, i protagonisti dei miei romanzi, avranno anche una vita diversa in tv. Rainbow sta lavorando sul progetto e, considerando il valore di Straffi e del suo team, sono certo che renderà il mio libro qualcosa di molto più bello e pop. Non mi sbilancio sull’adattamento e lo status, anche perché non di mia competenza. Di certo, la tv è il prossimo grande obbiettivo, insieme al lancio della nuova trilogia che in Italia sarà pubblicata da Mondadori. Il resto sarà la conseguenza della nuova trilogia e della serie tv. Mondadori e Rainbow sono delle garanzie ed io ce la metto tutta perché siano contenti di lavorare le mie opere. LM. Qual è secondo te l’importanza dei Comic Books per costruire un dialogo con i ragazzi, oggi? PO. I fumetti parlano e ascoltano i più piccoli e lo fanno in maniera attiva, più di quanto si creda. Mi hanno cresciuto. Mi hanno reso sognante, hanno stimolato molto il mio cervello alla ricerca e hanno aperto la mia percezione visiva. Sono stati i primi ponti verso altri media e

Philip Osbourne è uno degli autori per ragazzi più attuale del momento a livello mondiale. LM lo ha intervistato in esclusiva e ci ha raccontato i suoi progetti legati a sviluppi licensing. LM. Qual è il segreto dietro ai suoi successi? PO. Grazie per la domanda: semplice e complessa allo stesso tempo. Esiste Copyright testi: Philip Osbourne & Copyright creazione grafica: Roberta Procacci


Interview

Copyright Philip Osbourne & Lucy Preston Creazione grafica: Max Avo Produzione: I-Sle Entertainment

SeaBelievers

Pin&Puk forme artistiche come il cinema, la tv, la letteratura, la pittura e i videogame. Penso che i fumetti sappiano parlare ai ragazzi come pochi altri media o forme d’arte. In verità sanno parlare molto

Pin & Puk Cover Book

bene anche con gli adulti. È un mondo incantato. Io ho cominciato la mia carriera scrivendo “Jenna”, un fumetto realizzato con Jim Fern, Joe Rubinstein e Takeshi Miyazawa, Paul Dianno, l’ex frontman degli Iron Maiden, mi donò la colonna sonora. Quel personaggio era la mia versione di Buffy di Josh Whedon. Mi divertii tantissimo nel realizzarlo. Spesso sono stato tentato dal riprenderlo e Ben Dunn, l’autore della serie tv “Warrior Nun”, in streaming su Netlfix, scrisse i crossover speciali.  Ancora oggi delle mie opere letterarie chiedo l’adattamento a fumetti, come sta accadendo per il mio nuovo titolo “Pin e Puk”. Stiamo per lanciare la book series, ma anche il fumetto. Un’opera più declinazioni conosce, più trova forma compiuta. Di Teo, uno dei due spin off di “Diary of a Nerd”, abbiamo deciso di realizzare anche il fumetto… è un altro modo per parlare con immediatezza ai più piccoli. LM. Ci puoi dire del forte legame tra i tuoi bestsellers e il loro sviluppo televisivio? LM. Sono un autore pop e penso ogni mio libro in termini di adattamenti

televisivi e cinematografici. “Corman 77”, “Mac The Geek”, “Diary of a Nerd” sono nati per essere dei film, cartoon e serie tv, oltre che delle book series. Rainbow, che è molto attenta, ha deciso di contrattualizzare i tre diritti. Stessa cosa è capitato con il film “Edward Loth”, tratto da un mio romanzo young adult, di cui è in corso l’allestimento di una coproduzione internazionale. Adesso, il mio nuovo personaggio “Jurassik Diaries”, è oggetto di due importanti trattative per un adattamento a cartoon, con due società specializzate. Sono convinto che presto annunceremo il produttore che adatterà la book series. Stiamo sviluppando anche la serie tv

Jurassik Diaries

13


14

Interview

diventi brand e viceversa. Mi piace che un’opera entri nell’immaginario e non si esaurisca con le parole.

Copyright Steven Seagal Un romanzo di Steven Seagal & Philip Osbourne

The Swordman

LM. Sei anche affascinato dal trasporre in libri le serie tv, o contenuti derivati dal giocattolo. Può dirci qualcosa di più? PO. Sì, ho già adattato in una book series un cartoon tv di successo come “Harry & Bunnie”, prodotta da Animasia e nella library Netflix. A fine anno adatterò “The Swordman”, un film della Keller Edd Studios e scritto da Steven Segal, autore del soggetto e coautore del romanzo. Spero di continuare a giocare con i cartoon o le serie tv di altri e adattarle in book series di successo. Se se ne presenterà l’occasione, sicuramente continuerò su questa strada. Mi piacerebbe molto lavorare con il mondo toys… e creare storie per un giocattolo o brand e quindi raccontarne le avventure attraverso una serie di books. Mi affascina tantissimo adattare un concept di altri e

di “Bomber e gli scaldapanchine” e, con Sydonia Entertainment, lavorando su un catalogo di format tv dedicati al mondo kids pensati e “presentati” da me. Siamo in una fase di progettazione e contrattualizzazione. Da un punto di vista narrativo, lavoro su soggetti semplici, che si possano raccontare in tre righe, che siano capaci di evocare mondi, con personaggi fortemente caratterizzati. Insomma, niente di nuovo, semplicemente tento di svolgere un buon lavoro pop, perché mi affascina l’idea che un’opera

Bomber & Gli scaldapanchina Copyright Philip Osbourne. Tv Project: For co production Sydonia Entertainment

Copyright: Animasia.

Harry e Bunnie


Interview

Lo staff dello IED a lavoro sulle illustrazioni di Corman giocarci con il mio stile. Abbiamo fatto l’esperimento con Animasia in tv e spero che questo si possa ripetere anche con i giocattoli. Deve essere speciale raccontare quel che non si sa di una bambola o di alcuni robot, o perfino di alcuni giochi da tavolo. Sicuramente sono sfide speciali. I due mondi ancora parlano troppo poco fra loro e, invece, sono convinto che la storia renda speciali dei giocattoli e che essi rendano la storia più reale.

domandò se volessi le illustrazioni o dei disegni in stile comic book, risposi che era arrivato il tempo di portare un po’ di spirito fumettistico nella letteratura per ragazzi, anche nel modo di concepire il layout grafico… Perfino Brian Yuzna, il mio maestro, regista di opere horror cult, quando scrivevo per lui, mi diceva che pensavo per vignette… non so se fosse proprio un complimento! A pensarci bene, quello era decisamente un rimprovero!

LM. Dicci di più sulla tua passione per i fumetti Da piccolo leggevo i comic books della Marvel e della DC Comics e, prima di diventare uno scrittore per ragazzi e young adult, ho avuto la fortuna di lavorare con alcuni dei nomi più rappresentativi del settore (fra questi un certo David Mack). Ho scritto un graphic novel chiamato “Hollywood Noir”, illustrato da un maestro e nome storico: Dick Giordano (che molti ricordano su Batman). Credo che i fumetti siano un ottimo termometro della creatività che gira intorno a noi. Leggerli mi piace e ovviamente li studio per vedere dove si spinge quel mondo… ma lo stesso faccio con i cartoons, le serie tv e con i videogame. Amo la pop culture e mi nutro di essa. Il comic book è parte del mio immaginario tanto che quando la creatrice grafica del Diary of a Nerd, mi

LM. Quali sono i tuoi progetti per il futuro. In particolare, qual è il prossimo sogno che ti piacerebbe realizzare? PO. Professionalmente, come dicevo prima, spero di poter crescere e lavorare su brand importanti del mondo toys e adattare a libri anche altri cartoon. Mi piacerebbe scrivere un romanzo in stile “Diary of a Nerd”, quindi ironico e super pop, sui personaggi super eroistici, perché il contrappunto sarebbe bello… ovviamente mi piacerebbe scrivere un volume folle delle Winx, ma non credo che Straffi me lo permetterebbe, e anche lavorare su proprietà Disney. Lo farei se mi lasciassero un po’ di spazio, come mi è stato concesso alla Mondadori, Rainbow e da tutti i miei editori sparsi nelle oltre quaranta nazioni. Non so se sarei capace di far bene il “mestiere” in senso classico, ma posso giocarmi qualche chance

lavorando le opere con il mio stile. Da un punto di vista creativo, ho un sogno che forse non avrebbe un gran riscontro economico: amerei realizzare dei libri e dei documentari su chi ha fatto la cultura pop per ragazzi. Mi piacerebbe proprio scrivere di Straffi, Stine, Kinney, Patterson, ecc. Se per esempio Netflix volesse produrli, scriverei volentieri i testi già da domani… Ad alcuni di questi grandi autori, fra le righe, ho già espresso questo mio desiderio. Chissà che un giorno non li convinca a cedermi disegni inediti, a parlarmi di come hanno pensato e poi commercializzato i personaggi che li hanno resi famosi. Ovviamente adesso spero che anche i miei nuovi progetti continuino ad avere successo e di vedere Jurassik Diares in cartoon, assistere alla crescita del brand “I-sle Entertainment”, con il quale, insieme ad un partner che crede in me da tempo, che ha investito i suoi anni migliori per supportarmi, intendo realizzare dei “featuring” con Guest star e Guest brand. Ma intanto devo lavorare sodo per portare al successo le mie nuove opere: “Pin & Puk” e “Police Dept 8-11” e finire il mio primo romanzo natalizio: “I write to Santa Claus”. Ci vorrà del tempo per realizzarli tutti… perché sogno tanto… ma intanto li ho detti… ed è già un passo.

15


16

Interview

STUDIO 100 MEDIA

I FUTURI PIANI DI STUDIO 100 LM ha intervistato Joachim Knödler, Direttore Licensing di Studio 100 Media da settembre 2020, per saperne di più sui piani futuri della società di animazione leader in Europa. Joachim Knödler è diventato Direttore Licensing di Studio 100 nel settembre 2020. LM lo ha intervistato per saperne di più sul suo nuovo ruolo e sui piani dell’azienda per il 2021. LM. Raccontaci come hai agito durante i primi 100 giorni da Direttore Licensing di Studio 100. JK. All’interno di Studio 100 ho trovato una squadra fantastica, ottimi brand e una solida strategia di marketing. Per me è stato semplice far partire il piano di licensing e le attività correlate. Dal primo giorno in azienda ho lavorato insieme al gruppo di lavoro per estendere la piattaforma e far crescere il nostro business nei mercati internazionali. Un territorio chiave in cui abbiamo iniziato il consolidamento dei nostri marchi è l’Europa orientale, in particolare la Polonia, dove vogliamo espanderci in modo significativo con Maya the Bee. Qui è una property molto classica: abbiamo in programma di ampliare la sua presenza digitale, e le

categorie food e abbigliamento. Solo in un paio di mesi abbiamo avviato accordi per apparel, food e articoli da regalo per Maya con PEPCO, Stovit e Powergift, grazie alla nostra agenzia di licensing locale Planeta Junior. Per l’altro nostro marchio Mia and Me, Asia, Cina e Brasile offrono per esempio scenari perfetti. Questi sono i territori di riferimento in cui abbiamo promosso il nostro business su mercati internazionali. In Germania, abbiamo sviluppato i nostri marchi in diverse categorie, e pensiamo di estendere le nostre iniziative, per crescere a livello internazionale in questi mercati.

Joachim Knödler


Interview

LM. Cosa c’è di nuovo per il 2021 e su cosa vi concentrerete maggiormente, come IP e/o progetti? JK. Per il 2021 abbiamo aggiunto un ulteriore supporto per il nostro team di licensing, quindi avremo più risorse per sviluppare il licensing internazionale e fashion in Europa. Molte delle nostre property classiche diventeranno marchi iconici della moda. Questo ci aiuterà non solo per il fatturato generale sul licensing ma anche per l’allargamento della presenza del brand e del target, attraendo bambini e adulti. In termini di territori, nel 2021, coltiveremo la completa sostenibilità che è connessa con Maya the Bee; nei prossimi due anni ci coordineremo con organizzazioni no profit per la protezione della natura. Rafforzeremo queste cooperazioni nel 2021 e le lanceremo in Polonia e a livello internazionale. Abbiamo in atto una collaborazione con la Nature and Biodiversity Conservation Union - NABU in Germania e le sue organizzazioni affiliate in altri territori. Se il modello funziona in Germania, verrà portato altrove. Le api sono sempre più un simbolo per l’umanità della necessità di essere maggiormente responsabili e di prendersi

cura della sostenibilità. Inoltre, ci stiamo occupando di un rilancio per Mia and Me. Siamo al lavoro sulla quarta stagione e stiamo preparando un piano di licensing molto efficace, iniziative di marketing e style guide. Puntiamo a continuare ad essere più internazionali in Cina e Brasile, e anche sui canali digitali. Un altro nostro marchio classico è Heidi. Useremo il suo mondo come ispirazione per prodotti legati alle attività all’aria aperta e a contatto con la natura. È qualcosa su cui abbiamo discusso parecchio con i nostri principali partner. Dopo tutte le restrizioni dovute al Covid19, tutti noi abbiamo bisogno di connetterci con la natura e il senso di libertà, uscendo per un picnic, una passeggiata, ecc. Heidi è completamente legata al mondo outdoor, poiché ha un forte rapporto con la natura e si sente parte di essa. Per l’apparel stiamo pure progettando collezioni “minime” per bambini, genitori e nonni che saranno sempre pensate per l’outdoor. LM. Come state affrontando questo periodo problematico e quali saranno le vostre principali sfide nel prossimo futuro per rilanciare l’industria postpandemia (come esperti del settore)? JK. Stiamo attualmente valutando possibili uscite cinematografiche dato che le sale non sono ancora aperte, cercando di trovare buone soluzioni con tutti i

distributori per fissare date che supportino i nostri partner per il licensing. Riteniamo che i consumatori non vedano l’ora di tornare a fare acquisti. Stiamo considerando il retail una buona strada per tornare ad avere “esperienze dal vivo”, ad esempio abbinando all’uscita di un film un’attività di licensing per i bambini. Vogliamo lavorare con i licenziatari per costruire nuovi entusiasmanti modelli di business riguardanti il retail e l’entertainment per i consumatori. Avere un’esperienza non virtuale è davvero una bella opportunità in quanto possiamo sostenere la vendita al dettaglio, dare più valore ai rivenditori e intrattenere i genitori. Stiamo lavorando sul Retailtainment, una nuova generazione di retail che i consumatori ricercheranno. LM. Che cosa vedi di diverso nel futuro, rispetto al passato pre-Covid? JK. Credo che ci sarà una concentrazione più grande in alcune aree, - ad esempio abbiamo tutti riconosciuto quanto sia importante la vendita al dettaglio online non solo per il retail ma anche nel settore in generale. In qualità di licenzianti, occorre che forniamo fiducia e continuità con le nostre IP, attraverso esperienze e prodotti nuovi nel licensing. Studio 100 è totalmente pronto alla sfida.

17


18

News

SANRIO

IMPORTANTI CONFERME E NUOVI TRAGUARDI PER SANRIO Il 2021 si preannuncia un anno ricco di conferme ma anche di entusiasmanti novità per Sanrio, la multinazionale giapponese conosciuta in tutto il mondo per l’iconica Hello Kitty, ma che propone un portfolio ampio e variegato, in grado di conquistare generazioni di fan, differenti per età ed estrazione sociale e culturale, ma accomunate dalla condivisione di valori universali quali la gentilezza, l’amicizia, l’inclusione e la valorizzazione della diversità. Sarà infatti proprio l’amicizia il tema dominante di tutto il 2021 per Sanrio. Il nuovo programma Hello Kitty and Friends, annunciato nel 2020, nel 2021 verrà consolidato ed ampliato attraverso nuove collaborazioni e campagne di comunicazione dedicate. Ad aprile sarà il momento del Sanrio Character Ranking - il global survey che giunge alla sua 36esima edizione e che consentirà ai fan di tutto il mondo di votare i propri personaggi preferiti in una

Dr. Martens x Hello Kitty and Friends

entusiasmante gara. A seguire sarà il turno della nuova campagna “Which friend are you?” che permetterà di conoscere meglio i personaggi più amati di casa Sanrio, quindi non solo HELLO KITTY ma anche My Melody, Bad Badtz Maru, Kerokerokeroppi, Little Twin Stars e che coinvolgerà il pubblico in divertenti attività interattive… da fare con il proprio BFF. La capacità di soddisfare un target estremamente trasversale rappresenta

uno dei punti di forza più rilevanti di Sanrio, ma costituisce anche una continua sfida: il posizionamento unico di Hello Kitty viene valorizzato costantemente, attraverso nuove collaborazioni globali che strizzano l’occhio ad un’audience adulta e che toccano diversi settori, dal fashion, con ad esempio Dr. Martens - che ha appena lanciato per il secondo anno consecutivo una collezione dedicata ad Hello Kitty and Friends - al digital, con la partnership consolidata con Nintendo che ha da poco


News

La prima importante novità del 2021 è l’ingresso incisivo di Sanrio nel mondo kids, in particolare nel settore del giocattolo. Mattel ha appena lanciato una vasta linea interamente focalizzata sui personaggi di “Hello Kitty and Friends” tra i quali spiccano: Hello Kitty, My Melody, Little Twin Stars, Bad Badtz Maru e Kerokerokeroppi. La collezione è composta da supercute fashion doll, play set, surprise elements, fun collectible e must-have stationery e verrà promossa con campagne dedicate sui principali media. Il colosso americano si aggiunge ad una lunga lista di partner internazionali e locali, tra i quali emergono il gruppo tedesco Simba Dickie, che ha introdotto sul mercato l’estate scorsa una nuova linea Hello Kitty, e IMC, con la le famose Cry Baby dedicate. Troveremo i giocattoli di Hello Kitty and Friends nei principali retailer in Europa e online, supportatati da cross promotion ad hoc che si svilupperanno principalmente in primavera e in autunno. A completa copertura del target si preannunciano anche nuove uscite in ambito back to school e apparel, grazie alle partnership consolidate con retailer internazionali che hanno deciso di ampliare le collezioni dedicate a Hello Kitty con l’introduzione di altri character.

Collezione Hello Kitty and Friends, Mattel annunciato il nuovo crossover con Animal Crossing: New Horizon e che riserverà altre sorprese nella prima parte dell’anno.

A supporto dello sviluppo del business e per poter offrire ai più piccoli un’esperienza completa ed immersiva del brand, Sanrio ha previsto un importante investimento per la creazione di cinque nuovi canali YouTube, localizzati in italiano, francese, tedesco, spagnolo ed inglese e focalizzati sul target 4-8 anni. Con ben dieci nuovi video al mese per ciascun canale, i contenuti spazieranno dalle animazioni brevi, ai DIY inediti ed includeranno anche special e collaborazioni con content creator locali.

Un altro elemento distintivo per Sanrio è rappresentato dalla sua doppia anima: da una parte abbiamo le sue origini giapponesi e la sua natura profondamente kawaii e dall’altra la volontà di innovare e stupire sempre il consumatore, che si manifesta sia nelle scelte creative e stilistiche, sia nelle scelte di partner internazionali, sia nella continua ricerca di collaborazioni “unexpected” con altri IPs. Tra queste ultime possiamo nominare Chupa Chups, Barbie e Naruto che arriveranno sul mercato nella seconda parte del 2021 e nel 2022 con diverse collezioni a coprire le principali categorie merceologiche e a soddisfare i gusti variegati dei fan. Sanrio vanta, inoltre, un’ampia community a livello globale, ed è presente su tutti i social network più rilevanti sia con account dedicati ai diversi character, sia con profili locali a sostegno dei singoli mercati, annoverando più di 12 milioni di follower su Facebook e 2 milioni su

Instagram. A livello EMEA, importanti sforzi sono previsti per il supporto della pagina @hellokittyeu che ha appena raggiunto il traguardo dei 300.000 follower e continua a mostrare una crescita in doppia cifra rispetto al 2020.

Un altro focus fondamentale del 2021 è la crescita in ambito digitale; alla presenza già consolidata nei videogame, nelle app per bambini e nella realtà aumentata per tutte le fasce d’età, si aggiungono, già nel Q1, nuove ed entusiasmanti collaborazioni globali, tra cui lo smash game “Sanrio Dream Blast” di Mars 1982 – ispirato a Hello Kitty e i suoi amici - i “coloring book” per bambini di Hippo Kids Games e il già citato “Sanrio Collaboration Pack” di Nintendo.

19


20

News

Inoltre, per la prima volta, è stata indetta, una votazione pubblica sul sito www. mrmen.com, che consente ai fan di eleggere il proprio personaggio preferito tra una lista di nuove proposte: Mr. Calm, Little Miss Brave, Little Miss Kind, Little Miss Energy e Mr. Brilliant. I due vincitori saranno inseriti in viavia definitiva all’interno del cast che annovera già più di novanta character classici. L’annuncio dei vincitori sarà dato dal documentario esclusivo realizzato da Channel 4, presentato dall’attore e scrittore Matt Lucas e che ripercorrerà i 50 anni straordinari vissuti da Mr. Men Little Miss, a partire dalla frase “Daddy, what does a tickle look like?” detta dal piccolo Adam, all’epoca ancora ignaro di cosa avrebbe significato per suo padre Roger Hargreaves, e per generazioni di bambini in Inghilterra prima, e in tutto il mondo, poi. Ma Sanrio non è solo Hello Kitty o Hello Kitty and Friends, ma anche Aggretsuko, arrivata ormai alla 4° stagione su Netflix, e gudetama con il loro pubblico giovane e trasgressivo. Un’altra piacevole conferma viene da Mr. Men Little Miss, l’iconico brand inglese acquisito da Sanrio nel 2011, che celebra nel 2021 il traguardo del cinquantesimo anniversario e che anno dopo anno, assume un respiro sempre più internazionale, proponendosi come una realtà consolidata oltre che in Gran Bretagna, anche in Francia, in Australia e soprattutto in Cina, dove è presente sui principali canali social– Weibo, WeChat e Red – e dove ha recentemente debuttato il primo store, Mr. Men Studio, situato ad Hong Kong.

Monete commemorative, Royal Mint

Marks & Spencer x Mr Men Little Miss Le celebrazioni dell’anniversario sono ormai in pieno svolgimento: a gennaio è stata lanciata la campagna denominata “Discover You”, una celebrazione di auto affermazione e inclusività

La rilevanza socio-culturale di Mr.Men Little Miss è talmente profonda che la BBC ha concesso a Roger l’onore di ricevere post mortem un Blue Peter Badge d’oro, un riconoscimento riservato a pochissime icone inglesi. L’anno dei Mr. Men e delle Little Miss prosegue poi all’insegna di illustri collaborazioni: alla capsule collection firmata dal brand iconico inglese Cath Kidston, ha fatto seguito un’ampia linea di abbigliamento di Marks & Spencer e la prestigiosissima partnership con Royal Mint. La zecca inglese, che ogni anno conia delle monete commemorative per celebrare le icone British più significative, ha selezionato Mr Happy, Little Miss Sunshine, Little Miss Giggles e Mr Strong, che sono state disegnati direttamente da Adam Hargreaves su monete da 5£.


22

News

MATTEL / VICTORIA LICENSING & MARKETING

Il gioco di carte numero UNO® festeggia 50 anni! Nel corso dei suoi 50 anni di vita UNO® è andato oltre la lingua, la cultura e l’età diventando, oltre che il gioco di carte nr. 1 al mondo, anche un apprezzato brand di lifestyle. Oggi UNO® è un fenomeno culturale e proprio per questa sua rilevanza rappresenta molteplici opportunità di utilizzo sia per progetti di licensing che in area promozionale.

UN PO’ DI STORIA

Molti pensano che il gioco di carte UNO® sia italiano per via del nome. In realtà il gioco è stato inventato cinquant’anni fa negli Stati Uniti e proprio con il nome Uno (sì, proprio come si dice in Italia e in Spagna). Scopriamo il perché! Il gioco si chiama Uno perché i loro inventori nel 1971 (Merle Robbins e suo figlio Ray Robbins) pensavano che questa parola spagnola avesse un bel suono. Merle Robbins era un barbiere di Cincinnati, nell’Ohio. Nel 1971, all’età di 59 anni inventò il gioco di carte UNO® per risolvere una discussione con suo figlio sulle regole di un altro gioco di carte chiamato Crazy eights. I primi mazzi di carte originali furono disegnati e realizzati proprio sul tavolo della sala da pranzo della famiglia Robbins con l’aiuto della moglie e della nuora di Merle. Successivamente, con i loro risparmi (circa 8.000 dollari)

fecero realizzare i primi 5.000 mazzi UNO® da vendere. Ma come si è potuti passare dalle prime 5.000 copie agli oltre 150 milioni di copie vendute nel mondo? All’inizio, Merle vendeva i suoi mazzi di UNO® nel suo negozio di barbiere ma poi vendette i diritti

di UNO® a Robert Tezak, un proprietario di un’agenzia di pompe funebri che si era appassionato al gioco di UNO di cui era diventato un vero e proprio fan. A quanto ha venduto i diritti? Cinquantamila dollari, più le royalties di 10 centesimi a mazzo venduto. Tezak decise così di fondare la International Games Inc per commercializzare il gioco di carte UNO® e gli uffici erano proprio nel retrobottega dell’agenzia di pompe funebri. Nel 1992, la International Games venne acquisita dalla Mattel e da quel momento il gioco diventò famoso in tutto il mondo. Mattel ha prodotto numerose varianti del gioco e oggigiorno il gioco UNO® è venduto in 80 paesi ed ha raggiunto i 150 milioni di copie vendute; è il gioco di carte #1 al mondo (secondo NPD*) con il 99% di brand awareness. Ne sono state distribuite varie versioni speciali, associate


News

varianti inclusi UNO® Attack, DOS, UNO FLIP! e, tra i più recenti, le serie UNO® Artiste e Minimalista. UNO® è anche il gioco di carte più inclusivo al mondo, infatti nel 2019, Mattel ha lanciato UNO® Braille, il mazzo che rende il gioco fruibile per ciechi e ipovedenti e nel 2017 Mattel ha introdotto UNO® ColorADD, il primo gioco di carte al mondo ottimizzato per daltonici.

il pack ed il retro delle carte: l’ispirazione si rifà all’amore per gli animali e al fascino della poesia, da sempre caratteristiche della sua personale cifra stilistica. La collaborazione con Vivetta non è la prima nel settore moda, infatti nell’estate 2020 il gioco di carte numero 1 di Mattel, UNO®️. e Philosophy di Lorenzo Serafini si sono incontrati in un’edizione speciale per collezionisti che ha reso omaggio

Da artisti iconici ad atleti e organizzazioni senza scopo di lucro, UNO si impegna a sviluppare diverse partnership incentrate su prodotti inclusivi, sostenibili e culturalmente rilevanti. La serie UNO Artiste è una linea che rende omaggio ad artisti influenti infondendo l’arte direttamente in un mazzo di carte. Nel suo 50° anniversario, UNO collaborerà con una varietà di nomi iconici nei campi di arte, moda, sport e molto altro per creare prodotti dal design unico brandizzati con i marchi preferiti dai fan.

al concetto di vacanza e condivisione. Attraverso gli occhi di Lorenzo Serafini, Direttore Creativo di Philosophy, le carte UNO®️. sono state reinterpretate in chiave artistica, per conferire al gioco di carte più conosciuto al mondo, che ha accompagnato intere generazioni, una veste speciale.

a un tema preciso (esistono ad esempio il Barbie UNO, l’Harry Potter UNO, il The Simpsons UNO, lo Spongebob UNO, il Cars UNO), e ne sono state fatte delle trasposizioni per computer, come una versione giocabile in chat su IRC, una versione open source “Duo”, una versione per Windows Live Messenger e Facebook. La versione per Xbox Live Arcade di Microsoft, quella per WiiWare (console Nintendo Wii), per Android e per iPhone, iPod touch, iPad, Windows 8, Windows Phone 8 e PlayStation Portable è stata sviluppata da Gameloft.

UN GIOCO PER TUTTI

UNO® è un gioco per tutti che va oltre la lingua, la cultura, l’età ed è apprezzato per la sua semplicità e Mattel continua ad innovare il brand e la sua categoria ascoltando i clienti e offrendo sempre più

PROGETTI DI BRANDING

Per l’Italia, in occasione del cinquantesimo anniversario di UNO®️, il famosissimo gioco di carte è stato reinterpretato dalla creatività della designer italiana Vivetta Ponti. Il progetto è nato dalla collaborazione con Vogue Talents, la property di Vogue Italia da sempre dedicata al talento e alla creatività, che ha chiesto alla designer del brand che porta il suo nome di reinterpretare UNO®️. Il risultato è una nuova e inedita veste per

23


24

News

Carte UNO® brandizzate Superfoodies per Esselunga

PROGETTI E OPPORTUNITA’ DI LICENSING

pediatrici. Le mascherine generiche, prodotte dal licenziatario So.Di.Co azienda titolare dei diritti Licensing Mattel, e distribuite in esclusiva da Bennet erano previste in 3 modelli uno dei quali era dedicato ai colori delle iconiche carte +2 e +4 del gioco UNO. Per la stagione primaverile vengono proposti due prodotti stagionali, le uova di Pasqua UNO® di Lindt e Melegatti. Diversi i canali di vendita, infatti le uova di Pasqua Lindt UNO® saranno distribuite nel canale pasticceria e nei Lindt Stores mentre le uova Melegatti UNO® saranno reperibili in grande distribuzione.

Anche sul fronte licensing molteplici sono le attività su cui il team di Victoria Licensing & Marketing sta lavorando e propone da qui a fine anno. Per celebrare UNO®️ in occasione del suo 50°, ma non solo, Mattel ha sviluppato style guide dedicate alle categorie Softlines, per ispirare aziende del mondo fashion ed accessori, con proposte divertenti, per tutta la famiglia. Le diverse proposte riprendono i significati delle carte nel gioco, sia in senso stretto (“interruzione di amicizia”), che allargato (“cambio vita”). A ottobre 2020 è partita la fantastica loyalty promo con Esselunga. Per due settimane in 160 punti vendita Esselunga sono stati distribuiti 150.000 pz. di carte UNO® formato pocket doppio brandizzate SuperFoodies. Nella collector box in latta per i personaggi SuperFoodies, con un piccolo contributo, è stato incluso un mazzo di carte UNO pocket doppio.

LINDT, Uova di Pasqua Per le vacanze estive non potevano mancare palloni gonfiabili in PVC delle carte UNO® di Mondo in due diversi

Nel periodo natalizio appena trascorso, insieme a Bennet UNO® ha proposto in vendita delle mascherine generiche brandizzate il cui ricavato è andato a sostenere il progetto Gold for Kids di Fondazione Umberto Veronesi a sostegno della ricerca scientifica sui tumori

SO.DI.CO, mascherine generiche distribuite in esclusiva da Bennet

Carte UNO® personalizzabili by Cartamundi, Mini (42x63mm) e Pocket (54x80mm)

MELEGATTI, Uova di Pasqua formati e un divertentissimo frisbee per giocare interminabili partite in riva al mare. Cartamundi, azienda leader nella produzione di carte da gioco rimane il riferimento principale per la creazione di mazzi da uno personalizzati in formato “mini e pocket“, che possono essere utilizzati per attività promozionali cross category, opportunità sempre più apprezzata da molti partners per la la trasversabilità del target e il valore aggiunto percepito. Questa è solo una parte di quello che accadrà nel corso dell’anno per la celebrazione di UNO® 50th Anniversary. Sono ancora in fase di definizione altre promozioni con importanti partner di food, softlines e hardlines. Stay tuned, ne vedremo di tutti i colori! *Source: The NPD Group/Retail Tracking Service/G11/Jan-September 2020/Games & Puzzles Supercategory/ Units


26

News

THE POKÉMON COMPANY INTERNATIONAL

UN RICCO PROGRAMMA PER I 25 ANNI DI POKÉMON Pokémon sta celebrando lo storico 25° anniversario con il programma più dinamico e ambizioso di sempre, collaborando con brand iconici e superstar globali e festeggiando insieme ai fan l’uscita di promozioni e prodotti esclusivi durante tutto l’anno. I festeggiamenti hanno avuto inizio con l’evento online che si è tenuto in occasione del Pokémon Day il 27 febbraio, culminato in uno straordinario concerto virtuale con protagonista Post Malone, grande fan dei Pokémon, che ha cantato a sorpresa una cover esclusiva. L’evento ha dato il via al Progetto P25 Music, una celebrazione mondiale dei Pokémon attraverso il potere della musica, per creare nuove canzoni, stili e momenti di cultura pop ad essi ispirati. Il programma musicale P25 Music nasce dalla partnership con Universal Music Group e ha come madrina l’icona pop Katy Perry. Insieme alla cantante, al pluripremiato Post Malone e alla star globale

del reggaeton J Balvin, si unirà presto un altro artista a sorpresa, e ciascuno di loro pubblicherà una canzone dedicata ai Pokémon, accompagnati da un video e da un’esclusiva collezione di merchandising. Ai Big si uniranno anche alcuni dei nuovi artisti più interessanti del panorama musicale mondiale che realizzeranno con nuove produzioni. Il progetto si concluderà alla fine dell’anno con l’uscita di una compilation digitale celebrativa, Pokémon 25: The Album, a cura della Capitol Records di UMG. I fan del franchise stanno attendendo con impazienza tre nuovi videogiochi per Nintendo Switch™ annunciati di recente. Alla fine del 2021 usciranno Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente, fedeli remake di due iconici giochi Pokémon del 2006, che hanno introdotto per la prima volta gli Allenatori nella regione di Sinnoh. All’inizio del 2022 il nuovo titolo Leggende Pokémon: Arceus accompagnerà i fan nella Sinnoh del passato, per vivere un’esperienza nuova, diversa da quelle sperimentate prima dagli Allenatori di Pokémon, un viaggio avventuroso per creare il primo Pokédex regionale. Questi giochi saranno preceduti dall’uscita il 30 aprile della nuovissima avventura per Nintendo Switch, New Pokémon Snap. Il licensing di Pokémon ha in serbo una serie di elettrizzanti collaborazioni. A febbraio è stata lanciata sul mercato la capsule collection Levi’s® x Pokémon, una collezione colorata e divertente che celebra la prima stagione della serie animata originale Pokémon. Comprende una gamma di jeans, top, pantaloni, felpe, magliette e accessori Levi’s®, che

Levi’s® x Pokémon presentano grafiche e stampe sia dei popolari personaggi sia delle ambientazioni boschive della regione di Kanto. Sempre a febbraio, G-SHOCK ha svelato la sua ultima creazione Pokémon, dopo il modello esclusivo dello scorso anno per il 25 ° anniversario di BABY-G. Il nuovo orologio BABY-G da donna è in stile anni ‘90 e ha sul quadrante e sul cinturino le silhouette di Pikachu, il più amato dai fan, con un motivo mimetico. In più il packaging speciale riproduce una Poké Ball. A celebrare il franchise dei record si unisce anche il colosso del fast-fashion Zara KIDS con una Pokémon total look collection che include t-shirt, felpa con cappuccio, pantaloni, scarpe e borsa. Dopo il successo dello scorso anno, Ferrero / Estathè e Pokémon si preparano a lanciare una nuova promozione, stavolta con una selezione di personaggi Pokémon che renderanno omaggio a 25 anni di avventure.


28

News

MAURIZIO DISTEFANO LICENSING

Maurizio Distefano Licensing non si ferma mai e non smette di stupire con proposte sempre più cool Maurizio Distefano Licensing è diventato ormai un nome consolidato per tutti coloro che sono alla ricerca di un’agenzia di licensing che faccia da one-stop-shop e da contenitore delle licenze più cool attualmente sul mercato italiano. La categoria dei cartoon a target prescolare ha designato l’agenzia come artefice dei programmi di licensing di maggior successo. Maurizio Distefano, Presidente, afferma: “I cartoon sono nel nostro DNA, perché è da dove siamo partiti. In quanto agenzia indipendente, scegliamo le IP che prevediamo possano essere un successo nel mercato italiano.” E i dati non mentono, addirittura tre property all’interno del portafoglio dell’agenzia sono annoverate nelle top 6 con più alta awareness tra bambini, tweens e young adults (fonte: Brand Trends Entertainment – aprile 2020). “La nostra proposta deve essere

sempre varia e deve evolversi seguendo i trend più attuali, per poter offrire di anno in anno il servizio di maggior livello ai nostri licenziatari.” Così l’agenzia si è evoluta, accogliendo sempre più nella sua lista anche brand a target teenager e adulto che appartengono a categorie come la musica e, ultimissima novità, il cooking-show. Maurizio Distefano continua, volendo sottolineare: “La forza della nostra agenzia è alimentata anche e soprattutto dalle persone e dal servizio e l’attenzione per il cliente. Siamo sempre disponibili, sia per i Licensor che per i licenziatari, per poter sviluppare insieme

progetti ad hoc. Abbiamo implementato al nostro interno un team marketing che organizza e fa da supporto allo sviluppo del prodotto, attività di retail e che si occupa dei social media, per poter far parlare da vicino le nostre IP con i fan nella familiarità del mercato italiano e con un tone-of-voice localizzato.” Il portfolio dell’agenzia è molto ricco e per ogni property il 2021 ha portato con sé numerose novità. La Stagione 4 della serie prescolare Bing di Acamar Films, vincitrice di un Emmy Award, ha debuttato su Rai YoYo nel


News

dicembre 2020 con nuovi episodi in onda ogni giorno. I 26 episodi sono disponibili anche sull’app RaiPlay, dove Bing è attualmente al primo posto. Gli episodi hanno location e personaggi nuovi, come la dottoressa Molly e Nicky, il cuginetto di Sula. Il pubblico può vedere Bing festeggiare il suo compleanno, Halloween e Natale e fare nuove esperienze con i suoi amici, come pitturarsi il viso, il campeggio e andare in autobus. Le storie di Bing rappresentano i drammi quotidiani che tutti i bambini piccoli e gli adulti nelle loro vite riconosceranno, come la visita dal dottore, come si vede nel nuovo episodio “Il vaccino”. I nuovi episodi sono anche disponibili in streaming e download (oltre a molte attività e giochi della Serie 4) sull’app “Bing: Guarda, Gioca, Impara”, di successo sin dal suo lancio nell’estate 2020. Insieme al lancio della nuova

serie, il partner VOD italiano di Acamar Films, TIMVISION, ha prodotto la prima versione in lingua dei segni di Bing. Una selezione di 14 episodi con un interprete LIS è stata lanciata sulla piattaforma come parte dell’impegno di TIMVISION a fornire opportunità educative ai bambini con problemi di udito in Italia. Questi episodi si aggiungono ai 78 già disponibili sulla piattaforma. Gli episodi di Bing sono disponibili anche su DeA Junior, KidoodleTV, YouTube e Amazon Prime Video. Nuovi accordi di licenza sono stati siglati con Lubex, che svilupperà accessori per auto, Adriatic con giochi da spiaggia, Smoby per scooter e tricicli e Sevi che, grazie all’accordo con Giochi Preziosi, svilupperà giocattoli in legno ispirati alla serie. In vista della Pasqua, il popolare uovo di Pasqua Bing di Dolfin sarà una gioia per tutti i Bingfan.

Nuova aggiunta nel portfolio di Maurizio Distefano Licensing è CoComelon, che con Blippi e My Magic Pet Morphle è parte dell’accordo tra l’agenzia e Moonbug. CoComelon è una serie animata che insegna ai bambini come affrontare le attività quotidiane offrendo un modello di comportamento positivo con entusiasmo. I bambini possono facilmente relazionarsi con i temi universali e le narrazioni quotidiane, come mangiare le verdure, imparare ad allacciarsi le scarpe e prepararsi per andare a letto. Con i suoi colori brillanti, le allegre canzoncine e frasi, CoComelon attira i bambini da uno a quattro anni a cantare e ballare con Baby JJ e i suoi fratelli mentre imparano lettere, numeri, versi di animali, colori e altro ancora. È disponibile su tutte le principali piattaforme tra cui Amazon, Spotify, Apple

29


30

News

Music, Roku e Netflix, ha superato i 105 milioni di iscritti su YouTube e ha ottenuto quasi 100 miliardi di visualizzazioni sulla piattaforma. Masha e Orso, ormai diventata un classico intramontabile e una scelta per la sicura riuscita dei progetti di ogni licenziatario, nel 2021 sale in impennata con incredibili numeri nel digital: vanta 3 milioni di iscritti sul canale italiano di YouTube e più di 5 milioni sulla pagina globale di Facebook. Non solo, Masha e Orso è una serie da record: ha stabilito il Guinness dei Primati come il cartone animato più visto su YouTube. Inoltre, secondo Parrot Analytics, la serie si è classificata al 5° posto tra i programmi per bambini più richiesti a gennaio 2021. Ultimi arrivi in ambito Consumer Product sono gli sticker e activity album di Edizioni Play Press e un accordo con SoLuna per l’organizzazione di eventi non-ticketed. La Pasqua di Masha e Orso quest’anno è di Motta.

ALVINNN!!! And the Chipmunks, creata da Janice Karman e di proprietà della Bagdasarian Productions, secondo Mediametrie serie #1 del decennio in Europa e in onda ogni giorno sia su K2 che su Nick Junior, continua ad essere una delle serie più seguite dai bambini in età scolare e dai loro genitori e vi porta a fare un giro su montagne russe di musica, risate e storie, intrattenendo quattro generazioni di fan. I licenziatari sono Adriatic (giocattoli da spiaggia), Ciao (articoli per feste), Citterio (snack), Denver (biciclette), Melegatti (torta confezionata), Noatel (app), ODS (strumenti musicali, giocattoli), Play Press (activity album),

Ravensburger (puzzle), Salani (libri), Walcor (uova di cioccolato), solo per nominarne alcuni. Gigantosaurus, attualmente in onda su Rai Yoyo e su Netflix, è la serie tv adventurecomedy sui dinosauri che continua la sua strada per il successo con il lancio di prodotti come i libri di Feltrinelli a marchio Gribaudo, gli activity e coloring album di Edizioni Play Press e la linea di puzzle di Clementoni. Per questa Pasqua l’uovo di cioccolato di Gigantosaurus è Witor’s. La famosa serie animata Leo&Tig, realizzata da Parovoz Studio per Digital Television Russia e gestita da 0+MEDIA, in onda su Rai YoYo e su DeA Junior, è


News

ambientata nella natura dell’estremo oriente. I protagonisti sono due amici inseparabili che esplorano i la natura e le sue meraviglie e ne rivelano i segreti. Durante le spericolate avventure, Leo e Tig, imparano ad essere gentili, amichevoli, ad aiutarsi a vicenda e rispettare la natura. Maurizio Distefano Licensing ha già chiuso numerosi accordi per Leo&Tig con Clementoni, Edizioni Play Press, Diramix, Mondadori, Grabo Balloons. Spaziando

in

altre

categorie

più

dedicate a un target adulto, la Maurizio Distefano Licensing offre una nuovissima opportunità con il cooking-show Hell’s Kitchen, la licenza del famoso programma tv che comprende anche Gordon Ramsey. Nella lista troviamo anche La Gazzetta dello Sport e Asterix. Altra licenza

molto desiderata è l’International Space Archives (ISA), un archivio che contiene le migliori immagini Fdell’esplorazione dell’uomo nello spazio, tra cui anche quelle della NASA. Un altro brand che dispone di un’infinita raccolta di immagini fotografiche è LIFE, la rivista statunitense che dal 1936 ha raccontato la “vita” del mondo intero e che ha fatto la storia del fotogiornalismo. Grazie al suo archivio possono essere utilizzate foto di alcuni degli eventi più significativi del XX secolo e di suggestivi scorci naturali, oltre ad immagini iconiche rimaste impresse nella memoria ancora oggi. Il portfolio musicale dell’agenzia si arricchisce sempre di più con l’arrivo di

Iron Maiden, Whitney Houston, Britney Spears, Motörhead, Backstreet Boys e tanti altri. Se siete interessati a una delle band e degli artisti più famosi della storia della musica, Maurizio Distefano Licensing ha sicuramente la proposta giusta.

31


32

News

ETS LICENSING

IL 2021 SI APRE CON STIMOLANTI NOVITA’ È costante l’attenzione che ETS Licensing dedica ai trend nel mercato dei consumi per individuare potenzialità interessanti e proporre un portfolio di licenze che risponda con efficacia alle richieste dei target di riferimento. Con questo intento ETS Licensing ha inaugurato il nuovo anno arricchendo la propria offerta con una property che sta riscuotendo un crescente consenso. Si tratta di Floopaloo, originale serie animata per bambini dai 4 agli 8 anni, prodotta dallo studio francese Xilam, che narra le avventure di due cugini, Lisa e Matt, durante le vacanze in un fantastico summer camp, circondato da una foresta protetta da una magica e misteriosa creatura. In onda su Frisbee dal 2020, Floopaloo ha visto una costante miglioramento nei dati di audience e gradimento, portando il canale a intensificare la programmazione che oggi conta ampi slot orari quotidiani, dal lunedì alla domenica. Sandro Sgrulloni, Programming&Content Acquisition Senior Manager di Discovery ha dichiarato: “Floopaloo è una delle serie più apprezzate dal target di Frisbee, grazie alla sua capacità di trasportare il pubblico in un mondo incantato dall’accesso esclusivo: solo i bambini conoscono l’esistenza di questa creatura fantastica in grado di esaudire qualsiasi desiderio e solo chi è dotato di grande curiosità e immaginazione può percepirne le virtù magiche. È un titolo che ci ha restituito grandi soddisfazioni in termini di ascolti,

ma soprattutto un contenuto capace di resistere al tempo che passa, generando sempre nuovo interesse nel pubblico.” Tra le properties di recente ingresso nel portfolio ETS sta per farsi conoscere dal grande pubblico Nefertina sul Nilo, l’originale serie animata pre-scolare coprodotta da Graphilm, Cyber Group Studios e Waooh!, in collaborazione con Rai Ragazzi. Rai Yoyo prevede infatti di mandare in onda a partire da maggio la prima stagione, con 52 episodi da 11 minuti, che racconta le avventure di Nefertina, una curiosa e intraprendente bambina dell’antico Egitto, sempre coinvolta in avvincenti peripezie, tra mummie, piramidi, sfingi e coccodrilli. Da aprile saranno inoltre disponibili in preview sulla piattaforma di RaiPlay i primi episodi della serie. Nel frattempo ha preso avvio un ambizioso programma di licensing che vedrà l’esordio di DeAgostini con il lancio in libreria di libri brossurati e sticker album. Si sta inoltre lavorando per attivare

partnership e collaborazioni a sfondo educativo, che valorizzino le potenzialità offerte dai contenuti storici della serie.

GLI INNOVATIVI SVILUPPI IN AMBITO DIGITALE

ETS ha scelto di dedicare spazio anche al mondo del web e tra le new entry in questo ambito continua a crescere il gradimento per l’irresistibile umorismo di Pera Toons, l’universo di battute, freddure ed enigmi a fumetti creato da Alessandro Perugini e seguito da un’ampia community sui social media, che conta ormai quasi 3 milioni di appassionati. Gli intriganti enigmi di “Chi ha ucciso Kenny?” e le divertenti freddure di Pera Toons sono state trasferite con altrettanto successo dai social media alla carta stampata. L’ultimo libro di Pera Toons - Ridi che è meglio! – pubblicato lo scorso novembre da Tunué, in pochi mesi ha già visto 4 ristampe e venduto oltre 20.000 copie, è costantemente primo nella classifica dei Fumetti/Non Tascabili


News

Alessandro Perugini. Prosegue inarrestabile il successo di Chefclub, che si conferma nel 2020 come il digital food brand con il maggior sviluppo sui social media a livello mondiale. L’innovativo “cooking brand” nato nel 2016 con l’obiettivo di trasformare la cucina in uno spazio di condivisione e gioia attraverso ricette sorprendenti ma facili da realizzare, ha visto una crescita eccezionale della sua community, che oggi conta 100 milioni di follower nel mondo su Facebook, YouTube, Snapchat, Instagram, Pinterest e TikTok, con oltre un miliardo di visualizzazioni organiche al mese. In Italia Chefclub a fine 2020 ha raggiunto una media di 62 milioni di visualizzazioni mensili e 20 milioni di spettatori unici su tutte le piattaforme social media. I contenuti di Chefclub hanno permesso e 4° nella classifica generale dei Fumetti e ha ottenuto anche un prestigioso riconoscimento come Amazon Best Seller. La crescente popolarità del fenomeno Pera Toons è stata sancita di recente anche dal popolare programma di Rai 1 “Uno Mattina” che martedì 26 gennaio ha trasmesso un’intervista all’autore

al brand di costruire un’ampia community molto coinvolta, che è felice di partecipare attivamente alla creazione di prodotti Chefclub, che incarnano pienamente il DNA e i valori distintivi del marchio. Divertimento, fantasia e originalità per creare ricette straordinarie con l’utilizzo di pochi semplici ingredienti presenti in tutte le cucine sono i segreti dell’incredibile successo di Chefclub. E il divertimento aumenta con i simpatici Chefclub Friends, i buffi personaggi del team di cucina che non solo collaborano alle video ricette fornendo indicazioni pratiche per la preparazione dei piatti, ma

interpretano anche lo spirito di Chefclub. Il baffuto cuoco Maurice, il maialino Elvis, sous chef e degustatore ufficiale, la topolina Lola, esperta di formaggi, la severa gallina Colette con i suoi aiutanti i pulcini Kikitos e il gatto Carlton, somellier e barmanr rinforzano il posizionamento della property a metà tra cucina e intrattenimento e sono destinati ad accrescere il proprio ruolo nell’ecosistema di Chefclub. Sono compagni spiritosi che aiutano a cucinare. Accompagnano i bambini nelle loro esperienze di indipendenza in cucina ma piacciono anche agli adulti. Versatili e trasformisti, amano travestirsi per diverse occasioni, come Pasqua, Halloween, Natale o il Capodanno Cinese. Creano un universo incantato per gli amanti del cibo e le famiglie e sono perfetti per trasferire i loro sorrisi e i colori allegri in diverse tipologie di prodotti ed esperienze con iniziative di licensing, che dalla cucina si estendano anche ad altri mondi, come la moda, il lifestyle e gli ambiti esperienziali. Parallelamente, Chefclub sta sviluppando un ambizioso programma di collaborazioni e iniziative di licensing internazionali e

33


34

News

ha recentemente annunciato la firma di un accordo globale di licenza master con Groupe SEB. Marie-Laure Marchand, SVP Global Consumer Products & Business Development presso Chefclub, ha affermato: « Siamo molto orgogliosi di annunciare la nostra partnership globale con Groupe SEB, per la creazione di una gamma completa di pentole, utensili da cucina e piccoli elettrodomestici con il brand Chefclub by Tefal. La nuova linea di prodotti Chefclub by Tefal sarà lanciata nei prossimi mesi e coprirà innanzitutto i territori di Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito, Paesi Nordici, Russia, Brasile e Messico. Creata in collaborazione con la comunità di Chefclub, questa linea fresca e colorata si fonda sull’esperienza di

Chefclub nell’ispirare le persone in cucina e sul know-how di Tefal nella realizzazione di prodotti per la cucina affidabili e di alta qualità. La gamma rifletterà il tono dirompente di Chefclub ed è stata pensata per attirare i millenials e le famiglie. Inoltre, abbiamo recentemente lanciato la nostra prima iniziativa DTC Chefclub by Tefal, la Raclette King, uno strumento per preparare le raclette abbinato a un gioco di carte. La collaborazione con un brand leader assoluto a livello mondiale nella categoria metterà a disposizione dei fan di Chefclub un’ampia selezione di prodotti. L’Italia è un territorio importante per Chefclub sui social media e siamo entusiasti di lavorare con ETS per espandere il nostro raggio d’azione oltre la sfera del digitale “. In Italia il piano di licensing ha preso avvio con la firma di un accordo con Vallardi Editore per la pubblicazione di libri di

cucina per un target adulto e proseguirà nei prossimi mesi con la finalizzazione di trattative in corso con alcuni importanti player.

LA FORZA DEI CLASSICI EVERGEEN

I mesi di chiusura forzata per la pandemia hanno portato gli italiani a riscoprire la lettura e hanno anche avvicinato i più giovani ai classici della letteratura per ragazzi, tra i quali un posto di primo piano è occupato da Pippi Calzelunghe, che

nonostante i suoi 75 anni si conferma un personaggio più che mai attuale. Per questo Centauria ha scelto proprio la ragazzina dalle trecce rosse per il primo numero della sua nuova collana di libri La biblioteca dei ragazzi - in edicola da gennaio. Pippi infatti appartiene a pieno diritto ai capolavori senza tempo nella narrativa degli ultimi 80 anni, personaggi nei quali ci si identifica e che diventano degli eroi di riferimento nella formazione della personalità. Lo sviluppo del programma di licensing in Italia procede con nuove collaborazioni, tra cui l’accordo di licenza con CIAO per costumi di carnevale e party goods e la collaborazione con Micki Toys per la distribuzione di play set e personaggi 3D. Inoltre in primavera approdano sul mercato la nuova linea di puzzle firmata


News

Clementoni e la collezione Multiprint di pack con timbrini e colori. Risultati molto positivi anche per la campagna Pippi of Today, avviata nel 2020 da Astrid Lindgren Company in partnership con Save the Children per aiutare le ragazze migranti, in fuga da guerre e povertà. Nonostante le difficoltà causate dall’emergenza sanitaria, i partner aderenti alla campagna sino ad ora hanno devoluto a Save the Children cifre importanti ed è stato fissato l’obiettivo di generare complessivamente 2,5 milioni di euro. La campagna inoltre ha visto una nuova adesione eccellente: di recente si è infatti aggiunto Google che, in collaborazione con i retailer partner, ha lanciato una iniziativa con Chromebook e Google Nest Mini, lo smart speaker con Assistente Google integrato. La promozione permette di ascoltare storie e informazioni su Pippi Calzelunghe, contribuendo direttamente alla campagna Pippi of Today al momento dell’acquisto. L’iniziativa, che ha preso avvio a fine 2020, è disponibile in Svezia, Norvegia, Paesi Bassi e Danimarca, ed è destinata ad ampliarsi ad altri Paesi. La campagna “Pippi of Today” proseguirà

per tutto il 2021 e vedrà nuove iniziative a supporto.

LE NOVITA’ PER I PIÚ PICCOLI

Il 2021 si è aperto con nuovi sviluppi anche per Gallina Puntolina, la Property prescolare nata come fenomeno di YouTube, con divertenti video di canzoncine che hanno spopolato in tutto il mondo, e in seguito approdata

sul piccolo schermo con la tenera serie animata Gallina Puntolina Mini. Dopo il crescente consenso ottenuto dalla 1° stagione trasmessa nel 2020 su Frisbee, da gennaio è in onda anche la 2a stagione, che comprende, come la precedente, 52 episodi da 6 minuti. E’ inoltre in fase di finalizzazione anche la produzione della 3° stagione. Oltre ai successi televisivi, la simpatica gallina blu ha raggiunto altri importanti traguardi: i suoi video di filastrocche e gli episodi della serie animata sono ora disponibili anche su Amazon Prime e si possono ascoltare le sue canzoncine sulle principali piattaforme musicali digitali: Spotify, Amazon Music, Apple Music e Deezer. A testimonianza del crescente affetto del pubblico italiano per la tenera gallina blu e i suoi amici ci sono anche i dati dei profili social: In 8 mesi dall’attivazione i profili Facebook e Instagram italiani hanno raggiunto quasi 350.000 persone con ottimi livelli di engagement, superando le 18.000 interazioni. A questi numeri si affiancano gli oltre 200.000 iscritti al canale You Tube italiano con oltre 5 milioni di visualizzazioni. Ma le novità non si fermano qui: a breve sarà disponibile l’inedita raccolta “Le Fiabe della buona notte di Gallina Puntolina”, una collezione di video-libri accompagnati da una versione stampata, che propone, interpretate in una nuova prospettiva, alcune tra le più popolari favole classiche, come Cappuccetto Rosso, Il brutto anatroccolo e I tre porcellini. Sta procedendo il programma di licensing in Italia, che prende l’avvio con l’uscita in edicola a marzo di 2 pubblicazioni Play Press ( Albo Magico, Stickers e Colori) e ad aprile con il lancio dello speciale progetto editoriale “Leggi, canta e balla con Gallina Puntolina” realizzato da Pon Pon Edizioni per il canale libreria.

35


36

News

Ogni confezione contiene 6 sorprese e una volta aperta funge da playset e ambientazione personalizzata. Inoltre, per aumentare le occasioni per divertirsi ed esprimere con fantasia la propria personalità, in aprile è in arrivo un’altra nuovissima linea: le Hair Art, 26

Novità in arrivo anche per i Mini Cuccioli. Per la seconda parte dell’anno è infatti prevista la messa in onda su Rai Yoyo  della  4° stagione della serie animata, con 26 nuovi episodi da 6 minuti, che si aggiungono ai 152 episodi già disponibili e costantemente in programmazione sulla rete. Altri 26 episodi sono in arrivo per la fine dell’anno. Dopo le avventure nel parco giochi, nel parco fiorito e nei vicini boschi, nell’ultima stagione i Mini Cuccioli approcciano per la prima volta la scuola dell’infanzia dove vivranno esperienze diverse, proveranno nuove emozioni e impareranno a conoscere meglio sé stessi e il mondo sotto la guida attenta degli insegnanti e in compagnia di nuovi amici. Le partnership di licensing vedono anche nel 2021, per il 3° anno consecutivo, l’uovo di Pasqua con sorpresa prodotto da Walcor in esclusiva per la catena

di supermercati MD. Seguiranno altre collaborazioni, tra cui l’accordo con Sbabam per le bolle sapone che saranno lanciate in edicola a fine primavera e per il back to school, la pasta da modellare e lo slime.

PROPOSTE GLAMOUR PER LE FASHION ADDICTED

Per la gioia di tutte le bambine che amano il mondo della moda, la squadra delle super fashion Hairdorables sta per accogliere nuove stilose amiche. E’ previsto per aprile il lancio da parte di Giochi Preziosi della nuovissima collezione Hairmazing con favolose fashion dolls dalle fantastiche acconciature, alte 25 cm proposte in confezioni ricche di accessori.

bamboline con lunghi capelli dai look creativi, disponibili in valigette blind box che contengono 11 diverse sorprese, oltre a una molletta con ciocca di capelli personalizzata. Entrambi i lanci saranno supportati da un intenso programma promozionale, con spot televisivi, un ampio piano social, contenuti digitali e materiali POP.  


38

News

THANKYOU

La missione di Thankyou Di Rossella Arena Thankyou è un’impresa sociale che ha come ambizioso obiettivo la sconfitta della povertà. Commercia prodotti molto richiesti e ha da poco avviato un programma di licensing, per ridistribuire ricchezza nel mondo grazie alla spesa dei consumatori. Thankyou è un’impresa sociale australiana nata per aiutare chi vive in estrema povertà. Nel mondo esistono circa 736 milioni di persone che soffrono molto o non sopravvivono, semplicemente perché non hanno accesso a quelle risorse che potrebbero garantire loro salute, istruzione e un decente tenore di vita. Si trovano in ogni strada del globo, ma in particolare in paesi come l’Africa, l’Asia meridionale, orientale e la zona del Pacifico. La missione di Thankyou è di ridistribuire tutta la ricchezza esistente per portarla fra le mani di chi ne ha davvero bisogno. Per questo ha creato le sue linee di prodotti ed è diventata un punto di riferimento a livello mondiale per tutti quei consumatori che vogliono far del bene spendendo. Gli articoli di Thankyou sono caratterizzati dall’alta qualità; l’organizzazione è costantemente alla ricerca di partner a livello mondiale, per ampliare sempre più il proprio raggio d’azione e poter diffondere i prodotti su scala globale. Thankyou distribuisce i proventi delle sue

Daniel e Justine Flynn African Visionary Fund. L’organizzazione è nata nel 2008 dalla passione e dalle idee di Daniel e Justine Flynn e di altri pochi studenti universitari: oggi è diventata un movimento che riunisce milioni di persone che ogni giorno

vendite a realtà che possono generare un cambiamento di grande impatto, associazioni che si occupano di fornire servizi di prima necessità ai poveri, come fanno insieme piccoli passi, per poter realizzare enormi cambiamenti. Nella gestione e nella crescita di Thankyou è infatti fondamentale il coinvolgimento della collettività. In Australia la comunità locale ha presentato una petizione ai due maggiori supermercati per chiedere di immagazzinare prodotti dell’impresa, e loro hanno detto di sì! È stato grazie alla partecipazione di tantissimi acquirenti che l’organizzazione ha ottenuto in poco tempo 1,4 milioni di dollari attraverso la vendita del libro Chapter One. Fino ad oggi Thankyou è riuscita a raccogliere 17 milioni di dollari australiani, da condividere con le associazioni benefiche,


40

News

e ha potuto sostenere 857.000 persone bisognose in 22 paesi. I progetti finanziati donano soluzioni pratiche ai problemi dei più poveri, attraverso la fornitura di acqua, servizi igienico-sanitari, mezzi di sussistenza, beni e assistenza per la salute materna e infantile. Durante il FOL (Festival of Licensing) di ottobre 2020, svoltosi on line, Thankyou ha organizzato una conferenza stampa con il co - fondatore Daniel Flynn. Daniel ha presentato l’ultima audace campagna dell’organizzazione, No Small Plan, nata con lo scopo di raccogliere centinaia di

TY Baby Care

Campagna No Small Plan milioni di dollari da restituire a chi è in povertà, stabilendo partnership tramite contratti di licenza. Solo sui social ha generato ben 2,6 miliardi di impressioni, e questo ha permesso all’organizzazione di entrare in diretto contatto con multinazionali come P&G e Unilever, e TY Personal Care

con altri gruppi importanti. I ragazzi di Thankyou sono attualmente in trattativa con diversi futuri potenziali partner, per dare vita a splendide e globali novità. Al FOL Daniel ha spiegato che agli inizi del loro percorso hanno scelto di partire dalla categoria personal care, perché si trattava di beni di largo uso e per cui era importante garantire una certa qualità, come loro avevano in mente di fare. I prodotti (sapone per le mani, igienizzanti, bagnoschiuma, shampoo...) sono realizzati con componenti naturali. Gli articoli della linea di baby care contengono ingredienti vegetali delicati, lenitivi come l’aloe vera e la camomilla, e super idratanti come il burro di karité. Un prodotto molto originale è Chapter One Book: non è il solito libro, ma il primo capitolo di un testo e della storia dell’organizzazione. Inizialmente il volume si poteva comprare con un’offerta: solo in Australia ha raccolto così 360.000 dollari

nelle prime due ore dopo il lancio. Durante la vendita nelle librerie aeroportuali, i dati di acquisto sono stati superati unicamente dai libri di Harry Potter. Tutto questo ha permesso al team di ottenere un’intervista con Barack Obama... un’ottima storia per il Chapter Two! Al primo capitolo i ragazzi di Thankyou vorrebbero in effetti farne seguire molti altri, da scrivere insieme a tutte le persone che comprendono e sostengono la loro missione. Daniel Flynn ha raccontato che avevano avviato anche la categoria food, con una gamma completa di 17 prodotti per la colazione (muesli, barrette energetiche...). Ci aveva lavorato un team straordinario di produttori e amanti del cibo, tra cui Callum Hann di MasterChef. I prodotti food hanno finanziato più di 21 milioni di giorni di aiuti alimentari, sostenendo programmi alimentari a lungo termine che cambiano la vita. Dopo aver definito gli accordi di licenza per la personal care, su cui avevano scelto di concentrarsi, vorrebbero trovare in futuro nuovi partner pure per la categoria food.

Chapter One book


42

News

PLAY AROUND

PLAY AROUND LANCIA LA LINEA TOY DI METEOHEROES Play Around è partner Toy di una delle IP di successo dell’ultimo periodo, i Meteo Heroes, di Mondo TV. Sicuramente un’occasione di sviluppo interessante per la nuova Toy Company italiana, nata dall’expertise nel mondo giocattolo e licensing di Pea & Promoplast. Per saperne di più, LM ha intervistato Massimiliano Piazzolla, Managing Director di Play Around. LM. Come è nata la collaborazione con Mondo TV? La collaborazione con Mondo TV così come è ad oggi, è nata all’ultima fiera di Bologna in presenza, uno degli ultimi appuntamenti prima della rivoluzione causata dal Covid. Con Mondo TV già ci conoscevamo e avevamo collaborato in passato durante lo sviluppo dei collezionabili YooHoo per l’edicola, ma è negli stand della Licensing Hall della Bologna Children’s BookFair che questa nuova partnership ha veramente avuto inizio. Noi eravamo reduci dalla commercializzazione del nostro brand Hatchies (la linea collegata ad Angry Birds - Hatchlings), e Mondo Tv stava a sua volta pianificando l’avvio di questa nuova property, i Meteo Heroes, appunto. Ricordo ancora la prima descrizione dello storytelling avvenuta in piedi nei

corridoi della Fiera, e poi l’entusiasmo che Valentina LaMacchia e il team di Mondo TV ci hanno trasmesso, coinvolgendoci in pieno nel progetto. Da quel momento in poi i passi successivi sono stati abbastanza naturali ed automatici, nonostante la maggioranza di questi siano stati effettuati in pieno lockdown. Che tipo di prodotti avete sviluppato? La prima parte della linea Toys di Meteo Heroes per la Spring 21, sarà focalizzata su due tipi di articoli: le figurine 3D movibili, di tutti e 6 i soggetti. Confezionati in blister packs, e l’Hyper Meteoband. L’hyper Meteoband è il principale accessorio usato dai Meteo Hereos nelle loro avventure. I bambini potranno indossarli sul braccio, esattamente come nella serie TV, e proiettare ben venti

Parte del team Play Around. Da sinistra: Massimiliano Piazzolla, Cristina Scollo, Francesca Coi, Luca Testa (foto pre-covid)

l’Hyper Meteoband in blister pack immagini tratte dagli episodi. Le successive referenze per il Fall 21 che stiamo già sviluppando saranno sorprendenti. Abbiamo voluto esplorare il contesto dove vivono i Meteo Heroes. Per far questo abbiamo ideato ben tre articoli che permetteranno ai bambini di divertirsi emulando i loro eroi interagendo con i personaggi della linea nelle ambientazioni in cui si svolge la serie e che verranno riprodotte sotto forma di playset. Chi sono i partner con i quali vi siete affiancati per la distribuzione del giocattolo? Una delle sorprese positive di questo progetto è sicuramente la cooperazione nata con Dynit. Per MeteoHeroes e sul canale Toys abbiamo verificato insieme che l‘attività di Play Around, insieme a quella di D-Fun (la divisione di Dynit che si occupa della distribuzione Toys) , hanno una possibilità di integrazione che non può essere sottovalutata. La capacità di ideazione, sviluppo e produzione di Play Around, unite alla forza distributiva e la presenza capillare di D-Fun sul territorio e nel canale edicola, rendono questa cooperazione foriera di grandi aspettative. Il progetto di MeteoHeroes è la perfetta sintesi di un modello replicabile, in cui l’unione di due players che operano in contesti simili, se ben strutturata ed organizzata, porta un beneficio non solo a chi è coinvolto in prima fila, ma anche agli altri attori coinvolti, Licensors e licensees, in quanto il percorso di sviluppo, distribuzione e time to market, si velocizzano e si ottimizzano sui diversi canali grazie ad una strategia integrata. Se a questo aggiungiamo lo stretto allineamento con Mondo TV il mix non può essere che esplosivo.


News

conferma della produzione della seconda serie TV dei MeteoHeroes, che consentirà di dare continuità a tutto il progetto CP per i prossimi anni e quindi con la seconda linea Toys, che vedrà tantissime novità, dove la call to action con gli episodi della serie TV e i nuovi props sarà ancora più spiccata. Le aspettative sono molto positive.

Le figurine snodabili de I MeteoHeroes Quali sono le uscite che avete previsto per la linea toy? L’uscita delle prime due SKU è per questa Pasqua. I prodotti si potranno trovare in tutti i migliori negozi di giocattoli, e nelle principali insegne della GDO. Sono veramente tante le insegne che credono nel progetto e che hanno voluto farne parte. Da parte nostra, insieme a D-Fun, ci siamo prodigati per offrire al retail un piano a lunga scadenza che veda la linea toy di MeteoHeroes protagonista almeno fino a Natale e poi oltre, per tutto il 2022. Infatti, per il back to school e per il prossimo Natale 2021, sono previste le nuove referenze a completamento della prima collezione 2021 dei Meteo Heroes.

È una progettualità densa che vuole abbracciare e sostenere la pianificazione distributiva su tutti i fronti. Quali sono i prossimi step del Progetto MH? Diciamo che stiamo già lavorando sui passaggi futuri. L’estensione del franchise e della proposta di prodotti ad altri paesi Europei è già in piena attività. La penisola Iberica, la Turchia, i territori dell’ex Yugoslavia e l’Europa dell’EST sono le prime aree di estensione, dove la serie TV ha già trovato la conferma dei broadcaster, e la distribuzione Toys sta siglando i primi contratti. Insieme a Mondo TV ci stiamo già muovendo verso il 2022/23, con la

La collezione completa della prima toy release de I MeteoHeroes

Avete riscontrato delle difficolta a causa del Covid nel prosieguo del progetto MH? La situazione del settore Toys è afflitta dai danni procurati dal COVID, e si trova in un periodo dove prendere decisioni a medio lungo termine è diventato raro, per il rischio di compiere errori in un periodo di grande instabilità. Partendo da questa riflessione, la nostra capacità di sviluppo flessibile e veloce, diventa un asset fondamentale che ci permette di raccogliere i feedback e le preferenze degli appassionati dei Meteo Heores, e poi di tramutarli in prodotti con un processo quasi taylor-made. Infatti, grazie alle analisi che riceviamo possiamo integrare le linee di prodotto in modo sempre più innovativo per il futuro. Confidiamo che questo approccio, insieme a un time to market molto serrato, si traduca in un beneficio importante per tutti i nostri partners, tutti orientati verso il futuro e obiettivi sfidanti.

43


44

Speciale Giocattoli

LE NOVITA’

I giocattoli del futuro Di Rossella Arena Quali sono e saranno le novità del settore Toy per il 2021? Scopriamo insieme alcune delle uscite più recenti e previste nei prossimi mesi. Nei primi mesi del 2021 l’attenzione è puntata sui nuovi prodotti del settore Toy, anche grazie ad eventi online come la Spiewalrenmesse Brandnew, che solo nei primi giorni ha accolto più di 55.000 visitatori, e il Global Toy Connect a cura del gruppo NPD. I giocattoli del futuro mirano non soltanto ad intrattenere il bambino con ogni esperienza di gioco possibile, fra cui la realtà aumentata, ma anche a sviluppare la sua autostima e le sue capacità, e a trasmettergli valori importanti come la sostenibilità e il riciclo. I nuovi prodotti con licenza continuano a ispirare e a divertire i bambini con la presenza dei loro personaggi preferiti. Ecco una carrellata di novità di aziende di varie parti del mondo, già disponibili o previste per i prossimi mesi. L’azienda globale di giocattoli Jazwares e UFC, la principale organizzazione

Action Figures Jazwares UFC

mondiale di arti marziali miste, hanno intrapreso una nuova collaborazione per portare il mondo dell’UFC e delle arti marziali miste nelle case di tutto il mondo con una nuova linea di action figure UFC collezionabili per il gioco di ruolo. La nuova ondata di personaggi da collezione include Conor McGregor, Jorge Masvidal, Amanda Nunes, Francis Ngannou, Israel Adesanya, Urijah Faber, oltre a un’ambita variante di inseguimento, che costituisce l’aggiunta perfetta a qualsiasi collezione UFC. Le figure in edizione limitata della serie UFC Ultimate di Jazwares sono le rappresentazioni più dettagliate, realistiche e sofisticate degli atleti UFC. Le figure articolate sono ottime per ricreare l’emozione della tipica notte di combattimento! Ogni combattente è molto curato nei particolari e presenta dettagli sorprendenti e autentici, inclusi tatuaggi, tipi di corporatura per classe di peso, ed

espressioni facciali realistiche. Questi oggetti da collezione UFC da 6,5 ​​pollici sono dotati di due set di mani rimovibili e due teste rimovibili. Hanno inoltre una bandiera specifica per la provenienza del combattente, una cintura del campione UFC o altri accessori da combattimento unici. Con 23 punti di articolazione, ogni

figura è posizionabile e perfetta sia per il gioco sia per l’esposizione. Questa nuova collezione arriva dopo il primo lancio con i campioni attuali ed ex UFC tra cui il campione UFC lightweight Khabib The Eagle Nurmagomedov, il campione UFC light heavyweight Jon Bones Jones, l’ex campione light heavy-weight e heavyweight Daniel Cormier, l’ex campione feather-weight Max Holloway e l’UFC light-weight Donald Cowboy Cerrone.


Speciale Giocattoli

Moose Toys, società australiana leader e innovativa nel settore, sta lanciando la nuovissima linea di giocattoli Octonauts, in collaborazione con Silvergate Media. La collezione supporterà la popolare property televisiva animata preschool e l’imminente uscita del suo attesissimo nuovo spin-off, Octonauts: Above & Beyond. Lanciata per la prima volta sugli schermi nel 2010, Octonauts ha una piattaforma di trasmissione globale che copre più territori ed enormi fanbase nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Cina. Più recentemente lo show ha esteso la sua portata debuttando in America Latina e Medio Oriente. “Siamo incredibilmente onorati di collaborare con Silvergate per portare il prossimo capitolo di Octonauts ai fan di tutto il mondo. La ricca trama e i personaggi creano un incredibile sandbox per sviluppare giocattoli divertenti e originali”, ha affermato Joe Smith, direttore senior del marketing globale per i marchi in licenza a Moose Toys. “Octonauts è ampiamente considerata come una delle migliori property preschool e questa partnership consolida ulteriormente la forza e l’esperienza di Moose Toys nel reparto prescolare”. In base all’accordo, Moose Toys creerà una gamma completa di giocattoli Octonauts tra cui action figures, veicoli, playset, peluche, giochi e altro ancora. Anche i brand del Gruppo Simba hanno diverse interessanti novità. Lucille

Veicoli Volvo by Majorette - SImba group

La serie animata Octonauts - Above & Beyond interactive è la nuova bambola funzionale del brand Corolle, produttore di bambole leader in Francia. Concepita per i bambini dai 2 anni in su, è alta 42 cm e reagisce a diverse azioni, con otto funzioni e venti suoni. Quando si fa pressione sul suo piede sinistro o destro, Lucille ride o starnutisce. Quando le si preme la guancia destra o sinistra, dà persino un bacio! L’estate 2021 vedrà il lancio di una nuova gamma di prodotti del brand Majorette,

che comprende veicoli da costruzione realistici, camion, container e un set di giocattoli Creatix con una licenza Volvo per bambini dai 3 anni in su. Con la sua nuova gamma, Majorette mira a ricreare l’elegante look scandinavo e il potente design dei veicoli Volvo. La serie è composta da sei veicoli da costruzione lunghi 7,5 cm con un design in metallo e parti mobili. Questi includono un Raupenbagger EC 950 E, un Radlader

45


46

Speciale Giocattoli

Casetta da giardino by Smoby Toys - Simba group L 350 H e un Knicklenker A 60 H, nonché una betoniera, un dumper e un camion portacontainer basati sul Volvo FMX. I veicoli sono disponibili singolarmente o come set di tre. C’è anche un set di quattro confezionato in una scatola diorama premium, che contiene tre veicoli da costruzione e un esclusivo camion FMX con un lungo dumper. La gamma comprende anche un transporter Volvo FMX lungo 20 cm con rimorchio e

caricatore, per il trasporto dei veicoli da e verso il cantiere, oltre a una versione aggiuntiva con container da cantiere. Oltre ai veicoli da cantiere, la nuova gamma di pressofusi comprende pure un set di giocattoli Creatix Construction a tre piani di 77 x 45 x 40 cm: un must per tutti i giovani costruttori in erba! Il cantiere, pieno di possibilità d’azione, è una garanzia per intrattenere i più piccoli. È presente una gru che fa il lavoro più duro, mentre le piccole parti possono essere trasportate Altalena a bilancia by BIG - Simba group

Tenda by Smoby Toys - Simba group

a terra tramite lo scarico delle macerie. Il set include cinque veicoli pressofusi e presenta finestre rotanti che rivelano ogni fase del processo di costruzione, oltre ad accessori da cantiere essenziali come segnali di avvertimento e coni. La casetta da giardino giocattolo di Smoby Toys offre molte eccitanti opportunità di gioco, apprendimento e scoperta. La casa viene fornita con una piccola guida per giardinieri ricca di suggerimenti, e in più cartelli che possono essere etichettati per ricordare ai giovani giardinieri dove è stato piantato tutto. La casetta da giardino è il modo ideale per insegnare ai bambini piccoli come prendersi cura di piante e verdure, e include un grande contenitore per piante e sei vasi da fiore. I vasi possono essere attaccati al traliccio insieme a una casetta per uccelli. La casa è inoltre dotata di accessori per giardiniere per riempire i vasi delle piante, nonché di un tavolo rimovibile per completare le attività di giardinaggio e riporre oggetti. Dispone pure di un serbatoio di acqua piovana integrato con un annaffiatoio per introdurre i bambini al concetto di sostenibilità. L’acqua piovana viene raccolta tramite la grondaia e immagazzinata nella cisterna. Una grande valvola a vite consente di trasferire l’acqua nell’annaffiatoio. Fra gli altri giochi da giardino del gruppo, l’altalena a bilancia con un divertente getto d’acqua del brand BIG e la tenda di Smoby adatta sia ad uso interno che esterno.


Speciale Giocattoli

Quincy Robot artist by Landzo Toys Fondata nel 2011, Landzo (Jiangsu) Technology Co., Ltd. è una delle principali aziende di giocattoli elettronici innovativi e STEAM in Cina. Con continui investimenti elevati nello sviluppo del prodotto, la società può mantenere il suo ruolo di leader in un mercato molto competitivo. Il loro ultimo giocattolo, Quincy, è un robot che insegna a disegnare, per sbloccare il talento dei bambini e liberare il loro pieno potenziale fin dalla più tenera età. Crea la migliore esperienza visiva per i piccoli, perché tutti i lavori artistici sono progettati con lo stile utilizzato nella pittura britannica. Quincy dà anche la possibilità di imparare la matematica e l’ortografia,

di migliorare la lettura e di rafforzare il proprio vocabolario. Include 64 QR Card riutilizzabili. Basta mostrare a Quincy un codice QR da una delle carte e seguire passo dopo passo le relative istruzioni. Per quanto riguarda la lingua in cui comunica il robot, sono disponibili 10 diverse versioni: russo, arabo, francese, spagnolo, tedesco, giapponese, ungherese, italiano, inglese e cinese. WowWee lancerà un nuovo prodotto, My Squishy Little Dumplings, nel corso della My Squishy Little Dumplings by WowWee

primavera 2021 nel Regno Unito e il 13 agosto negli Stati Uniti, durante la stessa settimana del Licensing Expo a Las Vegas. Si tratta di quattro piccoli personaggi interattivi squishy, che rivelano la personalità quando si strizzano le loro guance. Sono piccoli amici che stanno nel palmo di una mano, con una texture in silicone divertente da maneggiare e per giocare. Ogni personaggio di My Squishy Little Dumplings viene fornito con due accessori misteriosi, ad esempio occhiali o cappelli. Presentano oltre 50 reazioni: si possono vestire, solleticare, scuotere e lanciare, si illuminano mentre si gioca con loro ed emettono suoni molto carini. Per l’autunno è prevista una nuova edizione limitata, con ulteriori personaggi.

47


48

Speciale Giocattoli

Cofanetti Flip - Polly Pocket by Mattel Mattel ha tante novità per Polly Pocket, la micro doll più conosciuta al mondo. Insieme ai suoi piccoli amici, ha saputo regalare grandi avventure racchiuse in mondi in miniatura, tutti da scoprire all’interno dei coloratissimi cofanetti, diventati delle vere e proprie icone vintage degli anni ‘90 e senza dubbio uno dei giocattoli più amati dalle bambine di ogni età. Polly Pocket si è adattata ai trend nel corso degli anni, diventando una

dolce e simpatica ragazzina millennial, le cui avventure non hanno perso però l’effetto sorpresa e il divertimento che l’accompagnano dalla sua nascita. Per iniziare l’anno al meglio dal mondo Polly Pocket è arrivata una ventata di allegria con due novità…a portata di cofanetto!

giocare il playset si chiude e può essere portato comodamente sempre con sé, per utilizzarlo insieme a tutti gli altri cofanetti e micro-bambole Polly Pocket ovunque e in qualunque momento. La seconda novità sono i cofanetti dei cuccioli Flip. Chi ama gli animali, rimarrà sorpreso da questi incredibili cofanetti, realizzati a forma di cuccioli di Bradipo, Panda e Volpe. Particolarità di questo assortimento è la tecnologia flip, che permette alle superfici del cofanetto di aprirsi e ruotare, per creare ambientazioni sempre nuove. Ciascuno di essi contiene un personaggio Polly Pocket accompagnato da un microcucciolo, con cui si possono inventare ogni volta avventure differenti! L’azienda statunitense Melissa & Doug rilascerà nel Q3 del 2021 diversi prodotti dedicati alla property Paw Patrol. Per i più piccoli il camion con rimorchio, che ha tre figure e 28 blocchi in legno, con lettere dell’alfabeto, numeri e pezzi di

Camion Paw Patrol By Melissa & Doug

Cofanetto dei segreti Corgi - Polly Pocket by Mattel

La prima riguarda i playset tascabili, che accompagnano da sempre le bambine e i bambini alla scoperta di tutte le avventure nel mini-mega mondo della micro doll. Basta aprire il cofanetto per poter giocare con le micro-bambole Polly e le sue amiche incluse nel set. L’assortimento di playset tascabili si arricchisce con i cofanetti a tema cavalli&maneggio, maialino&fattoria, cagnolino corgi&grand hotel, porcospino&casetta. Il divertimento inoltre continua con la tecnologia PollyStick: basterà posizionare uno degli adesivi inclusi sul playset o su una superficie liscia e la micro-bambola aderirà così allo sticker, ovunque questo sarà posizionato! Una volta finito di

puzzle. Per gli amanti delle esplorazioni quotidiane, lo zaino con all’interno tanti accessori. Contiene un fischietto e un binocolo realmente funzionanti, e quattro carte a doppia faccia con indicazioni sulle avventure da intraprendere. Lo strumento 3 in 1 con la lente rossa, posizionato sulla mappa, fa acquisire le giuste informazioni per risolvere la missione. Un’altra novità è il volante con cruscotto, in cui si possono usare tre diverse carte missione “parabrezza”, che danno vita a vari scenari. Un ulteriore gioco è il soffice tappeto che riproduce la location della serie animata, Adventure Bay. È completo di figure in legno bifacciali, edifici, automobili e segnali stradali.


Speciale Giocattoli

Puzzle Game of Thrones™ by Clementoni e HBO e puzzle The Witcher™ by Clementoni e Netflix

Peckaboo Water Friends by Clementoni

Fra le novità dell’azienda italiana Clementoni, prodotti con licenza Marvel,  come  l’armatura  di Iron Man, presentata come un kit contenente tanti accessori in cartone per  trasformarsi in supereroe. Anche il kit di Captain America ha tutto l’occorrente per  creare  casco, scudo e pettorina. Ci sono poi i puzzle da 250, 500 e 1000 pezzi, con le immagini della serie HBO più seguita di sempre, Game of Thrones™, e della serie di Netflix The Witcher™. Per i prodotti senza licenza, una bella novità è il Drago Fluttuante, che permette di esplorare il principio scientifico della tensegrità attraverso un’illusione ottica che sfida la gravità, trasformando così un oggetto ordinario in un gioco fluttuante. Nel fissare il personaggio alla base tramite le catenelle, il bambino sperimenta come

Racing Bugs by Clementoni

Kit armatura Ironman by Clementoni e Marvel

la tensione agisca sugli oggetti per creare integrità strutturale e quindi equilibrio, dando vita all’illusione ottica di un drago sospeso a mezz’aria. Per i più piccoli è arrivata una nuova linea per il bagnetto, con tre diversi prodotti. I Peekaboo Water Friends e gli Happy Shower Water Friends sono teneri cuccioli che, sollevati fuori dall’acqua, si svuotano con un divertente effetto a fontana. Gli Octo-park Water Friends, buffi animaletti, si attivano con la forza dell’acqua: ad esempio con il liquido raccolto dal polipo,

la tartaruga muove le zampe su e giù, e il granchietto esce piano piano dalla sua conchiglia. Un’altra novità sono i Racing Bugs, simpatici e colorati insetti robot radiocomandati. È possibile farli muovere in due modalità: Coding, per programmare dieci mosse in sequenza, e Racing, per sfide in tempo reale. Il packaging, originale e dal design esclusivo, può essere disassemblato e riutilizzato in ogni sua parte per creare piste ad ostacoli su cui far correre i robottini.

49


50

Speciale Giocattoli

costruiscono la loro indipendenza e sono attivamente coinvolti nel processo di cottura. I vari componenti possono essere sempre adattati all’età, alle esigenze o all’umore del piccolo. La parete di fondo della torre di apprendimento è dotata di una lavagna pronta per l’uso, che i bambini possono utilizzare da soli. Grazie alla piastra magnetica della lavagna è possibile aggiungere, cambiare, riattaccare diversi giocattoli e attività in legno Petinka, per creare ogni giorno un tabellone diverso.

Molto attuali e colorati i set dedicati al riciclo di Fun2give, azienda olandese che sviluppa prodotti ecologici per bambini, per aiutarli a immaginare, creare, imparare, riutilizzare i materiali e giocare proteggendo il loro pianeta. Fra le novità il kit Re-Cycle-Me STEAM Collection Music, che insegna ai bambini dai 4 anni in su ad essere creativi, trasformando i loro articoli monouso per la casa in strumenti musicali. Per dare vita agli strumenti si

Torre d’apprendimento by Petinka Petinka produce in Slovacchia mobili per bambini funzionali, basati sui principi Montessori. La torre di apprendimento del brand è pensata per poter impegnare e supportare positivamente il bambino durante la permanenza in casa e soprattutto in cucina. Grazie al suo sostegno i piccoli scoprono cose e gusti nuovi, sviluppano capacità motorie fini,

Mud Kitchen Playhouse - Wilton Bradley

Re-Cycle-Me STEAM Collection Music by Fun2give possono utilizzare infatti cartoni del latte, bottiglie di plastica, scatole o vecchi CD. Un kit analogo è il Re-Cycle-Me Jewellery Studio, che consente di costruire accessori di bigiotteria artigianali, come orecchini, braccialetti e collane. Fun2give offre molti altri numerosi kit art&craft della serie ReCycle-Me, dedicati ai temi più disparati e di sicuro interesse per i bambini, fra cui tecnologia, scienza e dinosauri.

Torre d’apprendimento by Petinka

Dell’inglese Wilton Bradley (brand Playhouse), la mud kitchen, una cucina da esterno pensata specificatamente per poter giocare con il fango e gli altri elementi naturali. È realizzata in legno massello di Hemlock canadese FSC di alta qualità, ed è già verniciata. Il set include pentole e utensili in acciaio inossidabile; lateralmente c’è un’area per la preparazione degli alimenti. Presenta vassoi sopra e sotto il lavello, con molto spazio per riporre tutti gli ingredienti e gli utensili.

Re-cycle-me_Jewellery Studio by Fun2give

Mud Kitchen Playhouse - Wilton Bradley


Speciale Giocattoli

Statuetta per i 75 anni del Piccolo Principe by Neamedia L’azienda parigina Neamedia ha prodotto per il 75 ° anniversario della pubblicazione del Piccolo Principe una statuetta in PVC, con il look caratteristico del personaggio, ispirato agli acquerelli dell’autore SaintExupéry. Per questa licenza Neamedia ha realizzato anche delle piccole sculture, assortite in 7 colori. Dalle curve delicate e dalla finitura brillante, le sculture uniscono design e poesia, per creare un’atmosfera elegante e dolce nella propria casa. Sono perfette per decorare la cameretta di un bambino, come regalo di nascita, come dono per la festa della mamma, o per festeggiare un compleanno o qualsiasi occasione speciale. Da giugno 2021 saranno invece disponibili le figure in resina, da 10 a 15 cm, dei personaggi dei videogiochi più amati, Bomberman, Pacman e Sonic.

Action figure Sonic by Neamedia

Arty artista by Amek Toys

Lolly Puffs by Amek Toys

Amek Toys è un’azienda bulgara che realizza peluche curati e innovativi. Come i Lolly Puffs, che saranno sul mercato da maggio 2021. In tre diversi colori e stili, hanno un look davvero raffinato. Sono leggeri e facili da trasportare, l’ideale perché il bambino possa averli sempre con sé. È già in vendita Arty, un orso che con i pennarelli magici può essere decorato e diventare un poliziotto, un dottore o un artista! Per ricominciare il gioco sarà sufficiente stirarlo, lavarlo o asciugarlo. Fra i nuovi peluche ci sono pure piccoli dolcissimi draghi, in tanti colori vivaci. Super morbidi al tatto, lasciano una bella sensazione di protezione e amicizia nei bambini, fin dalla più tenera età.

Draghetto by Amek Toys

51


52

Speciale Giocattoli

Fontana Musicale balene - Whales Musical Fountain Hape -Toynamics

Il marchio canadese Nebulous Stars si rivolge a bambine e ragazze di età compresa tra i 6 e i 10 anni. Con articoli da regalo, prodotti art&craft, cosmetici e di cancelleria, nonché libri, promuove non solo la creatività, ma anche il rilassamento e l’autostima nelle ragazze. Fra le novità il kit Cosmic Jewelry, per realizzare quattro gioielli cosmici, con polvere glitterata e decorazioni in rilievo. Ci sono anche gli acchiappasogni molto colorati e a forma di gufo, che si illuminano al buio. Le aspiranti artiste ameranno il set per dipingere, che comprende 20 magici pannelli ad acquerello luminescenti, una tavolozza di colori metallici e molti altri accessori.

Il gruppo tedesco Toynamics cura diversi marchi, fra cui Hape e Nebulous Stars. Di Hape si segnala la fontana musicale delle balene, che sarà disponibile nel Q3 del 2021. Le balene possono essere suonate come i tasti di un pianoforte, o diventare piccole fontane. Un altro prodotto è l’Ukulele Rock, per bambini dai 3 anni in su. Ha un suono realistico ed è facilmente trasportabile grazie alla pratica impugnatura. Presenta corde reali che

Il gruppo francese Asmodee, con il suo brand Green Board Games, sta per rilasciare la Brain Box di Harry Potter, un gioco di intelligenza e memoria da condividere con parenti e amici, per mettere alla prova lo sguardo nell’individuazione dei dettagli e la mente nelle domande sulla magia. Le carte contengono scene di tutti gli otto film di Harry Potter, con i personaggi preferiti, momenti memorabili e citazioni importanti. Il gioco sarà gradualmente disponibile in diversi paesi del mondo. Sempre a tema Harry Potter e a cura del brand Zygomatic, gli Story Cubes, perfetti per raccontare storie ovunque si vada. Questa versione aiuterà a creare infinite nuove storie con i maghi e le streghe preferiti. Fra le altre novità, la seconda espansione del famoso gioco Exploding Kittens, Streaking Kittens, con 15 carte illustrate da Matthew Inman di The Oatmeal. Le carte aggiungono molte funzionalità al gioco, fra cui l’acquisizione di nuovi superpoteri per i giocatori.

Acchiappasogni Nebulous Stars Toynamics Fra le novità di Funko, nella linea Pop! Animation arrivano le figure in vinile di Boruto Uzumaki, Mitsuki e Sarada Uchiha. I personaggi sono fra i protagonisti di Boruto, evoluzione del famoso anime e manga Naruto, in cui si racconta di un apprendista Ninja che, tramite tante avventure in un mondo fantasy, diventa di giorno in giorno sempre più forte e sicuro di sé. Saranno disponibili da maggio 2021.

Rock Ukulele Hape - Toynamics possono essere effettivamente accordate e viene fornito con una corda di ricambio inclusa. Per i piccolissimi la farfalla Rainmaker Rosalie, che offre diverse funzioni. Il mix di materiali di tessuto, legno e plastica invita ad afferrarla, le perle mimano il rumore della pioggia. Può essere usata anche come sonaglio, le sue ali sono rimovibili e possono essere lavate. Arriverà nella grande distribuzione da giugno 2021.

Pop! Animation - Boruto Uzumaki by Funko

Story Cubes Harry Potter


Speciale Giocattoli

Lego e Universal Music Group (UMG) da marzo 2021 hanno rilasciato la prima gamma di prodotti Lego Vidiyo, un’esperienza di gioco innovativa di video making musicale, progettata per celebrare ed espandere la  creatività dei bambini attraverso il gioco, la musica e la realtà aumentata. È rivolta ai bambini dai 7 ai 10 anni e prevede il rilascio di BeatBox e Bandmates, corredate delle funzioni speciali dei BeatBits. Queste si attivano tramite la nuova incredibile app Lego Vidiyo: il gioco fisico e digitale si uniscono, gli effetti audiovisivi BeatBits e le minifigures ispirate alla scena musicale si integrano e prendono vita attraverso la realtà aumentata. I fan scopriranno così sei BeatBox uniche, contenenti ciascuna una minifigure rappresentante un genere musicale, un palco da scansionare, e 16 BeatBits, tra i quali due esclusivi. Tra questi primi set di prodotti Vidiyo, ci sono anche  12 Bandmates: una divertente  gamma di minifigures

Lego Vidiyo

Unicorn Dj - Lego Vidiyo

Beatbox - Hip hop robot

contenute in Mystery Box collezionabili e ispirate alla musica. Le minifigures con le relative sei Beatbox sono Candy Pop, nel Candy Mermaid BeatBox per il genere Pop; Pirate Punk, nel Punk Pirate Beatbox per il genere Punk; Robot Break-dancer, nell’HipHop Robot BeatBox per l’Hip Hop; Unicorn DJ, nell’ Unicorn DJ BeatBox per il K-pop; Alien DJ, nella Extra Terrestrial Dance Music BeatBox per Elettronica, Techno, Dance; Party Llama, nel Party Llama BeatBox per il genere Tropicon. I 12 Bandmates sono Red Panda Dancer, Cotton Candy Cheerleader, Shark Singer, Bunny Dancer, Discowboy Singer, Genie Dancer, Samurapper, DJ Cheetah, Ice Cream Saxophonist, Alien Keytarist, Banshee Singer e Werewolf Drumme. In

questo modo i bambini potranno divertirsi e conoscere man mano ogni genere musicale. Astralwerks, l’etichetta parte di UMG, ha inoltre ingaggiato un artista della scuderia Lego: una versione in carne e ossa della minifigure DJ Llama della Tropicon BeatBox. L’artista si chiama L.L.A.M.A  e sperimenterà vari generi musicali, senza essere legato a una scelta espressiva precisa. I fan potranno rimanere connessi con lui e i suoi pazzi progetti attraverso i suoi canali social @musicbyllama. Lego sta lavorando anche per dare vita alla versione in mattoncini del leggendario speedster di SEGA, Sonic the Hedgehog, grazie a un concept design creato dalla superfan dell’azienda

Lego Vidiyo

53


54

Speciale Giocattoli

green screen e oltre venti sfondi animati per farsi inseguire da un T-Rex, andare nello spazio o sparire improvvisamente nel nulla! Per scattare con facilità si può usare il treppiede da tavolo/bastone per selfie e il microfono integrato, avvalendosi anche dei semplici strumenti di modifica sullo schermo per foto creative e video time-lapse. Vtech produce anche giocattoli relativi alla property Go! Go! Cory Carson, serie animata preschool in onda su Netflix e con protagonista l’omonima adorabile automobilina. L’ultimo giocattolo rilasciato vede Cory in versione apprendista vigile del fuoco. Il bambino potrà premere il parabrezza illuminato per ascoltare frasi e canzoni con la vera voce di Cory, oppure far rotolare Cory dappertutto, per poter sentire divertenti effetti sonori. Posizionando la manichetta antincendio sulla schiena di Cory, si hanno ulteriori risposte e lo si può ascoltare allenarsi a combattere gli incendi.

Personaggi Lego Vidiyo Viv Grannell, una ragazza inglese di 24 anni. Viv, molto appassionata anche di Sonicfan, ha presentato il suo progetto all’iniziativa Lego Ideas, che accoglie le nuove idee immaginate e votate dai fan, per trasformarle in realtà. Il design di Viv è stato ispirato dall’acclamata esperienza platform del 2017 di SEGA Sonic Mania, e presenta personaggi e ambienti iconici del livello Green Hill Zone del gioco. Da marzo 2021 è disponibile la collezione di abbigliamento che Lego ha creato in collaborazione con Adidas, con una varietà di colori e design eleganti ispirati alle linee Lego Dots e Lego Ninjago.

Kidizoom Creator Cam by VTech

Go! Go! Cory Carson - Fire Rescue Cory by VTech

L’azienda cinese Vtech è leader mondiale nei prodotti di apprendimento elettronico per bambini, basati sullo stadio di sviluppo previsto nelle varie età. La loro fotocamera Kidizoom è adatta ai più piccoli e permette di scattare vere fotografie digitali. L’ultimo modello è la Kidizoom creator Cam, adatta dai 5 ai 10 anni. Si tratta di una videocamera e fotocamera ad alta definizione, con un kit d’eccezione. Ha vinto il premio di Good Housekeeping come miglior giocattolo del 2020 ed è arrivata fra i finalisti al Toty 2021. Ha un

Kidizoom Creator Cam by VTech


Speciale Giocattoli

TENDENZE RETAIL

Giocattolo, L’ANDAMENTO DEL RETAIL Di Matteo Melani Con un volume di affari di 90,7 miliardi di dollari registrato nell’ultimo anno, il settore dei giocattoli si conferma come uno dei più competitivi del mercato. In occasione del Global Toy Connect, organizzato da Npd Group e svoltosi in streaming lo scorso febbraio, i principali esperti del settore hanno fatto il punto della situazione sull’andamento del mercato del giocattolo. A cominciare dalle vendite al dettaglio, che nel 2020 negli Stati Uniti sono cresciute del 16% rispetto al 2019. Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia, il mercato americano ha resistito, tanto che il mese di maggio è stato quello con più vendite (+38%). Oltre agli acquisti nei negozi, sono aumentati anche quelli online. “Il 2020 è stato un anno senza precedenti per l’industria dei giocattoli negli Stati Uniti. La crescita che abbiamo visto dimostra che i genitori sono disposti a mettere la felicità dei propri figli sopra ogni altra cosa”, ha dichiarato Juli Lennett, vicepresidente e consulente industriale, U.S. Toys, The NPD Group. “Le famiglie - ha continuato - hanno compreso che i giocattoli aiutano a mantenere i loro figli impegnati, attivi e

felici”. In Europa invece la situazione ha visto più ombre che luci. In Francia l’intero mercato al dettaglio è diminuito dell’1,5% rispetto al 2019, mentre in Italia è sceso del 6,9%. Oltre alle vendite, i rappresentanti di NPD Group hanno affrontato anche i nuovi trend del marketing e dei prodotti, spiegando che per muoversi in un mercato così variegato occorrono tecniche di

vendita innovative che tengano conto dei bisogni dei bambini. Ecco tutte le novità.

L’EFFICACIA DEL GEOMARKETING

Le differenze di vendita fra i vari paesi sono state determinate da più fattori, come il potere di acquisto delle famiglie, le misure restrittive e la presenza a casa dei figli. Per un’azienda che intende esportare i propri prodotti all’estero, il geomarketing risulta uno strumento essenziale per raccontare il proprio brand e acquisire nuovi clienti. Per geomarketing si intende l’insieme delle tecniche di vendita basate sulle informazioni geografiche, così da pianificare al meglio tutte le attività commerciali: dall’analisi della concorrenza

“Le famiglie hanno compreso che i giocattoli aiutano a mantenere i loro figli impegnati, attivi e felici”. - Juli Lennett -

55


56

Speciale Giocattoli

ad agenzie specializzate nell’allestimento commerciale in grado di personalizzare lo spazio a seconda delle esigenze: inaugurazioni, festività natalizie, restyling locali. Nel loro intervento Florent e Dealu hanno detto che i negozi monomarca sono quelli più attenti all’esposizione, proprio perché è una fase vitale nella promozione di un nuovo prodotto.

HARRY POTTER E BARBIE: DUE MARCHI EVERGREEN

fino allo sviluppo dei canali distributivi. D’altronde non tutte le economie sono uguali e, come dimostrano i dai di Npd, non tutte le famiglie hanno speso in eguale misura. Un esempio è la pratica degli sconti che, come ha spiegato Rodrigo Vivanco, Analytic Solutions Europe & APAC, ha avuto effetti diversi a seconda dei paesi. Nel Regno Unito grazie ai saldi il mercato dei giocattoli ha registrato un’impennata del 5%, mentre in Italia ha visto una diminuzione del 7%. Dunque, anche sul fronte del pricing, il geomarketing resta uno strumento assai valido per definire anche le campagne promozionali.

ultimi sondaggi, Aurelia Florent, Head of Analytics Solutions France, e Francois Dealu, Head of Analatycs Solution Europe, hanno detto che per i produttori e i rivenditori di giocattoli l’esposizione rappresenta una vera e propria opportunità d’investimento e, come tale, necessita di accurate valutazioni. I criteri di scelta riguardano l’impatto sulle vendite, le scorte di magazzino e le previsioni di aumento della clientela. Spesso i manager di negozi si rivolgono

In un momento così complicato come quello che stiamo vivendo, i brand storici stanno resistendo alla crisi. Nemmeno il Covid è riuscito a fermare la forza di Barbie, che ha vinto ben 4 premi Npd: Global Top Toy Property of the year, Global Top Toy Property of the year Europe, Top Gaining Mexico, Top Selling Us, Brazil Top Toy Property of the year. Tutti risultati ottenuti in più parti del mondo che dimostrano che una seria strategia di geomarketing e una cura nell’esposizione del punto vendita possono dare risultati certi. Interessante il caso di Harry Potter, il celebre mago con gli occhiali nato dalla penna della scrittrice inglese J.K. Rowling.

L’IMPORTANZA DELL’ESPOSIZIONE

Se è vero che i nuovi dispositivi tecnologici come i display o i monitor touch-screen hanno un forte impatto visivo sulla clientela, gli espositori (vetrine e scaffali) rimangono vitali per valorizzare i prodotti del proprio punto vendita. Esaminando gli Nonostante l’ultimo film della serie sia uscito nel 2011, i giocattoli di Harry Potter continuano a vendere. I motivi sono da ricercare sia nell’appeal del brand che nelle nuove piattaforme video. Oltre che ai più piccoli, Harry Potter è nel cuore di tanti adulti, cioè di quei bambini che nei primi anni Duemila non si sono persi un film della serie e che oggi collezionano oggetti o statuette dei vari personaggi. Poi, come ha spiegato Gabriella Lo Bue, Specialist Client Develpment Usa, il lancio di film o video su Netflix ha incentivato le vendite dei giocattoli del mago, segno che anche i contenuti video possono incidere sulle vendite anche a distanza di decenni.


Speciale Giocattoli

LE TENDENZE DEL 2021

LE TENDENZE DEL GIOCATTOLO NEL 2021 SECONDO LA TOY ASSOCIATION Riscoprire il gioco; Non solo per bambini; Mixare con la musica, I giocattoli “zen-sazionali” e il Gioco con coscienza sociale… queste alcune tra le principali tendenze del giocattolo nel prossimo futuro. Dopo un anno storico in cui le vendite di giocattoli negli Stati Uniti sono salite alle stelle con milioni di famiglie bloccate a casa, la Toy Association ha svelato oggi i principali trend del settore, che guideranno le vendite nel 2021. L’annuncio è stato fatto durante il briefing virtuale sulle tendenze dei giocattoli della Toy Association, che ora può essere visto online. “Le principali tendenze di quest’anno sottolineano il continuo impatto della pandemia sul gioco; il crescente impegno dell’industria dei giocattoli per aiutare i bambini a diventare cittadini globali migliori; e i numerosi benefici sociali, emotivi e cognitivi dei giocattoli consapevoli, musicali e kidult”, ha affermato Adrienne Appell, vicepresidente senior marketing e comunicazioni della Toy Association. “La pandemia non ha impedito al nostro

team, addetto alle tendenze, di visionare in anteprima virtuale centinaia di nuovi prodotti innovativi, mentre ci prefiggevamo di determinare cosa sarà in cima alle wishlist dei bambini da qui alle festività natalizie. Siamo veramente emozionati di poter condividere un’anticipazione di ciò che bambini e adulti richiederanno, così da avere una visione profonda dell’impatto del COVID-19 sul futuro del gioco “. Normalmente tenuto alla New York Toy Fair (posticipata a febbraio 2022), il Toy Trends Briefing della Toy Association attira ogni anno media, buyer e altri professionisti del settore che desiderano vedere gli ultimi sviluppi per i giocattoli e il gioco. Quest’anno la discussione ha incluso delle novità: una panoramica dello stato dell’industria dei giocattoli presentata da Steve Pasierb, presidente e CEO di The Toy Association, e un’analisi

“Le principali tendenze di quest’anno sottolineano il continuo impatto della pandemia sul gioco; il crescente impegno dell’industria dei giocattoli per aiutare i bambini a diventare cittadini globali migliori; e i numerosi benefici sociali, emotivi e cognitivi dei giocattoli consapevoli, musicali e kidult” - Adrienne Appell -

del mercato dei giocattoli negli Stati Uniti a cura di Juli Lennett di The NPD Group, vicepresidente senior e industry advisor per il settore toys. Questi contributi hanno aiutato a porre le basi per capire ciò che accadrà nel 2021.

Un riepilogo delle principali tendenze RISCOPRIRE IL GIOCO

Un aspetto positivo della pandemia è che ha aiutato le famiglie a riscoprire la gioia di trascorrere del tempo insieme e trovare valore nel portare il gioco nella loro vita quotidiana. Nel 2021, le famiglie cercheranno nuovi prodotti che promuovano lo stare insieme, oltre a giocattoli inclusivi che possano essere apprezzati da bambini con abilità e interessi diversificati. Questa tendenza comprende giocattoli educativi e attività che le famiglie possono utilizzare per

57


58

Speciale Giocattoli

di musica virale e balletti di tendenza, i giocattoli che fanno muovere e divertire i bambini dovrebbero aumentare considerevolmente. Questo trend annovera giocattoli ispirati a piattaforme social, canali e programmi pieni di musica; lettori audio innovativi che incoraggiano la riproduzione a schermo spento; giocattoli che consentono ai bambini di mixare e creare la propria musica; giocattoli unboxing che incorporano musica come parte della sorpresa; e, naturalmente, i classici giocattoli musicali.

aiutare i propri figli ad apprendere nuove capacità e materie; giochi per famiglie e puzzle con appeal intergenerazionale; giocattoli outdoor e attivi; brand con richiami nostalgici e vintage; giocattoli a tema culinario e roleplay; etc.

NON SOLO PER BAMBINI

La crescente tendenza “kidult” è stata alimentata dalla pandemia, e vede oggi più adulti rivolgersi ai giocattoli per portare un po’ di gioia e leggerezza nelle loro vite. Giocattoli e giochi sono stati un mezzo di evasione per gli adulti, perché offrono un modo per riconnettersi con il proprio bambino interiore. Questa tendenza include giochi nati da argomenti per adulti, trend dei social media e altre mode; collezionabili e giocattoli da costruzione che richiamano i fan più accaniti; giocattoli realizzati con il crowfunding; e giocattoli che attirano fan occasionali grazie a un’ampia gamma di fandom.

GIOCATTOLI “ZENSAZIONALI”

I giocattoli non sono solo un divertimento, ma servono anche per fornire una buona dose di supporto emotivo e benessere in tempi di stress e incertezza. In occasione dell’iniziativa Genius of Play della Toy Association, le famiglie intervistate a livello nazionale hanno affermato che giocare insieme è il modo migliore per aiutare i bambini a elaborare le proprie emozioni. Quest’anno vedrà una crescente domanda di giocattoli che sviluppano le capacità di SEL (Social Emotional Learning, educazione sociale ed emotiva) dei bambini; giocattoli che incentivano la consapevolezza e la cura di sé; peluche e bambole confortanti; giocattoli sensoriali e fidget toys che offrono momenti zen. Gioco con coscienza sociale

Dato che nelle famiglie si cercano nuovi modi per diventare cittadini globali migliori, i produttori di giocattoli stanno rispondendo con prodotti che promuovono la responsabilità e la coscienza sociale. Questo trend include bambole che supportano la diversità e la consapevolezza culturale; giocattoli (e packaging) dal design ecologico che insegnano pure ai bambini la sostenibilità; peluche che patrocinano la protezione delle specie in via di estinzione; giocattoli che rappresentano un riconoscimento ai lavoratori essenziali per la società; playset con elementi dalla fattoria alla tavola; e giocattoli STEAM che contengono fonti di energia rinnovabile. Con molte uscite cinematografiche trasferite ai servizi di streaming o che adotteranno un approccio ibrido nel 2021, le vendite di giocattoli con licenza saranno guidate da ciò che accade sui canali non lineari (Disney +, Netflix, HBO Max e altri) e, in assenza di eventi dal vivo, attraverso il videogaming (cioè sistemi di gioco, piattaforme e anniversari dei brand). Questo cambiamento creerà nuove opportunità per le IP originali sostenute dalle piattaforme di social media (come TikTok e YouTube) per “spegnere il rumore” del mercato e avere un impatto sul retail in più categorie, insieme alle tradizionali licenze di intrattenimento.

MIXARE CON LA MUSICA

Data l’esistenza di social media come YouTube e TikTok, diventati incubatori

Il video del briefing di Toy Trends può essere visto online al link: www.YouTube.com/TheToyAssociation


Speciale Giocattoli

CONTRAFFAZIONE

CONTINUA LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE DEL GIOCATTOLO Di Kristin Morency Goldman, The U.S. Toy Association I giocattoli legittimi venduti da aziende responsabili sono più sicuri che mai, grazie a una solida rete di rigorosi standard per la sicurezza, ma giocattoli non conformi di venditori illegali continuano a essere presenti sui marketplace online. Dato che la pandemia di COVID-19 accelera la tendenza dello shopping sul web, la lotta contro i giocattoli contraffatti non sicuri disponibili sulle piattaforme di e-commerce diventa più urgente che mai, una delle massime priorità per la US Toy Association e le sue 1.000 aziende membri. “La Toy Association e i nostri membri hanno costantemente sostenuto la rimozione di giocattoli e giochi illeciti e contraffatti dai marketplace online”, ha dichiarato Steve Pasierb, presidente e CEO di The Toy Association. “Le nostre azioni concertate hanno contribuito ad alcuni importanti progressi, fra cui l’introduzione di una legislazione che impone chiari requisiti per i marketplace e i venditori; la pubblicazione di un report del Department of Homeland Security che fa eco a molte delle soluzioni che noi abbiamo proposto; e una migliore cooperazione, comunicazione e collaborazione con i principali marketplace online”. Nel bel mezzo della pandemia, The Toy Association ha ospitato un forum virtuale riservato ai membri, per incontrare più di due dozzine di uffici del Congresso e ascoltare presentazioni speciali sui principi chiave della legislazione statunitense che aiutano ad affrontare l’ondata di contraffazioni illegali vendute online. I membri dello staff della Toy Association hanno anche testimoniato in passato davanti al Congresso e partecipato a una tavola rotonda con i massimi funzionari della Casa Bianca per lanciare l’allarme su questo tema prioritario ed urgente del settore Toys.

A dicembre 2020, The Toy Association ha pubblicato il suo secondo libro bianco sull’argomento, Taking Fake Toys Offline: A 2020 Focus on Proactive Measures to Reduce Counterfeits and Unsafe Toys Sold on Online Marketplaces (I giocattoli falsi offline: un focus del 2020 sulle misure proattive per ridurre i giocattoli non sicuri e contraffatti venduti sui marketplace online). Il report delinea i fattori chiave che contribuiscono all’aumento delle contraffazioni, e soluzioni proattive e multistakeholder, inclusa una migliore collaborazione tra marketplace online, legislatori, membri della Toy Association e consumatori. Il libro bianco svela anche le tendenze emergenti che incidono sul problema, come la maggiore dipendenza dagli acquisti online, la proliferazione dei marketplace sui social media, le pubblicità mirate e la crescita di recensioni fasulle e negozi falsi. Per la stagione degli acquisti natalizi, The Toy Association ha rivolto la sua attenzione a educare i consumatori su come identificare - ed evitare - i giocattoli contraffatti venduti online. Un sondaggio nazionale ha interrogato 1.000 genitori

Per ulteriori informazioni su The Toy Association e il suo lavoro di advocacy per proteggere e promuovere l’industria dei giocattoli, si può visitare il sito www.ToyAssociation.org.

statunitensi sui piani per lo shopping natalizio e sulla conoscenza delle contraffazioni; da quest’indagine sono nate delle news per evidenziare a loro e agli altri care-giver come individuare le contraffazioni e i giocattoli adeguati all’età. Un articolo di consigli per lo shopping sicuro basato sul sondaggio è stato inserito in più di 1.000 pubblicazioni cartacee e online a livello nazionale. Recentemente Joan Lawrence, vicepresidente senior per gli standard e i regulator affairs della The Toy Association, è apparsa in segmenti televisivi per discutere dei problemi relativi ai giocattoli contraffatti; queste clip possono essere visualizzate sul canale YouTube della Toy Association (www. Youtube.com/TheToyAssociation). “Nel 2021, The Toy Association e i nostri membri concentreranno gli sforzi contro la contraffazione nelle aree di maggiore impatto, lavorando per l’approvazione della legislazione federale, aumentando la consapevolezza dei consumatori sui rischi per la sicurezza correlati all’acquisto di giocattoli contraffatti e collaborando con varie agenzie governative per istruirle e addestrarle ad identificare e fermare le contraffazioni che entrano negli Stati Uniti“, ha aggiunto Pasierb.

59


60

Publishing

LIBRI PER RAGAZZI

Property editoriali per ragazzi: le ultime novità di Rossella Arena Il mercato dei libri per ragazzi è in crescita e sta reagendo bene alla pandemia. È il momento giusto per lanciare novità nate da property editoriali molto apprezzate.

Baby puzzle La nuvola Olga by Ludattica seller internazionale dell’editoria e dell’animazione, per la prima volta con Ludattica farà il suo ingresso nel mondo del gioco educativo in Italia. Ci saranno giochi di associazione e giochi educativi ispirati ai testi e alle immagini originali dei libri del Gruffalò. I giochi creativi permetteranno di dare libero sfogo alla fantasia e al divertimento e svilupperanno la manualità, grazie all’uso della plastilina, 100% vegetale e made in Italy, inclusa nella confezione. Oltre ai primi 4 titoli, la linea si arricchirà di nuove uscite durante tutto il 2021.

L’editoria per ragazzi è sempre un settore in fermento, sta reagendo bene alla pandemia e anche per questo continua a produrre tante interessanti novità. Ecco alcuni progetti che riguardano property editoriali di grande impatto e di sicuro successo. Il personaggio nuvola Olga di Nicoletta Costa e il mostro più amato dai bambini, il Gruffalò, sono i nuovi protagonisti delle ultime pubblicazioni di Ludattica. Per la nuvola Olga i titoli in uscita a partire da marzo 2021 sono pensati per i bambini dai 2 anni di età e spaziano da divertenti giochi di associazione, progettati per sviluppare le capacità logiche e di osservazione, ai puzzle illustrati. La collana di libri gioco è dedicata al tema delle stagioni: ogni volume sarà accompagnato da un memo logico, che consentirà ai bambini di proseguire l’attività di apprendimento ludico. Scuola di disegno con la nuvola Olga è uno speciale libro gioco con tante

figure da completare con il pennarello cancellabile in dotazione, per imparare a disegnare seguendo i suggerimenti di Nicoletta Costa. Sempre da marzo il Gruffalò, un best

Il Piccolo Principe, libro cult della letteratura per ragazzi, nel 2021 festeggia il 75° anniversario della sua prima apparizione. Per questa speciale occasione sono previste diverse uscite editoriali e di prodotti in Francia nel corso dell’anno. Ad aprile una serie di edizioni specifiche per l’anniversario a

Crea e decora con la plastilina – Gruffalò by Ludattica

Petit Prince edizione da collezione by Fleurus


Publishing

Petit Prince – francobollo by La Poste cura di Gallimard, fra cui una riedizione del manoscritto originale e l’agenda 20212022. Anche l’editore Fleurus lancerà ad aprile l’edizione da collezione Le Petit Prince pour les enfants e edizioni da colorare della serie La Grande Imagerie. A settembre per Gallimard uscirà un libro cofanetto dedicato all’anniversario, con gadget del piccolo principe e dei contenuti inediti. A novembre, a cura di Geo/Prisma, le edizioni di prestigio in grande formato Les voyages du Petit Prince e SaintExupéry c’est l’aventure. nonché il box gioco Escape Game. È stato pianificato inoltre un grande sviluppo licensing in varie categorie, con rilasci mensili: dopo le medaglie in oro e argento di La Maison de la Médaille a gennaio, e le monete oro e argento, con grafica speciale per i 75 anni, di La Monnaie de Paris a febbraio, da aprile ci sarà una collezione di oggetti a cura di Enesco, da maggio una collaborazione con Pylones, che dedicherà le vetrine dei suoi 120 negozi nel mondo al piccolo principe, da giugno in cooperazione con le poste un carnet di 12 francobolli dedicati.

Una delle prossime uscite Ninja Life Hacks Ninja Life Hacks è una serie di libri in stile fumettistico, adatta dai 3 agli 11 anni. Ha già totalizzato 42 titoli, e almeno altri 20 sono in arrivo. In ogni volume un piccolo Ninja sperimenta una risorsa o un’emozione importante per l’autostima e la conoscenza di sé, come la gentilezza e la grinta, ispirando nei bambini una crescita positiva. Da poco è uscito il cofanetto Ninja Life Hacks Mover and Shaker, che raccoglie 8 titoli della serie. Questa property editoriale ha scelto l’agenzia The Brand Liaison per sviluppare un programma di licenze che coprirà diverse categorie fra cui toy, apparel, home, stationery.

Petit Prince, moneta in argento by La Monnaie Paris

Blippi Baby Farm Animals by Studio Fun Blippi è un personaggio divertente ed energico, creato e interpretato dall’educatore americano Stevin John sul suo seguitissimo canale Youtube. Insegna ai bambini dai 2 ai 7 anni colori, lettere e molto altro! Grazie a Studio Fun International, è nata una serie di libri a lui dedicata. I primi 13 titoli hanno venduto quasi 400.000 copie in più di 15 formati, inclusi tascabile e touch and feel. Nel corso del 2021 la casa editrice pubblicherà altri 12 libri. Fra i primi rilasci Baby Farm Animals, un libro sonoro per conoscere meglio gli animali. A maggio uscirà Have a Happy, Healty Day, insieme a una maschera di stoffa per bambini. Incoraggerà i piccoli in età prescolare ad adottare abitudini salutari, come lavarsi le mani e mangiare cibo che fa bene.

61


62

Interview

DARRINGTON PRESS

Critical Role lancia la casa editrice Darrington Press Critical Role ha lanciato una nuova casa editrice, la Darrington Press, con quattro giochi originali in uscita nel 2021.

Tony Verdini, Senior Manager dell’ufficio Business Development e Partnership Critical Role – team Critical Role è il brand di media digitali basato sullo storytelling e sul worldbuilding più popolare al mondo. Sebbene sia iniziato come un gioco di ruolo tra un gruppo di amici nel 2012, Critical Role si è evoluto in un fenomeno di intrattenimento multipiattaforma che si è ramificato in vari spettacoli e attività, tra cui lo show di punta Critical Role, fumetti, animazioni, performance dal vivo, podcast, fan art, graphic novel, iniziative filantropiche tramite la Critical Role Foundation, e altro ancora. Una community appassionata e attenta si sintonizza ogni settimana per guardare i narratori preferiti intraprendere nuove avventure, dirette dal doppiatore veterano Matthew Mercer. Sono presenti gli altri noti doppiatori Ashley Johnson, Marisha Ray, Taliesin Jaffe, Travis Willingham, Sam Riegel, Laura Bailey e Liam O’Brien. Grazie alle storie e ai personaggi avvincenti, e

all’atmosfera cameratesca, oltre mezzo milione di spettatori guarda regolarmente lo show ogni settimana, e centinaia di migliaia di altri ogni mese continuano a scoprire Critical Role per la prima volta. Il grande successo ottenuto ha spinto Critical Role ad intraprendere con sicurezza una nuova avventura: da poco ha lanciato ufficialmente una casa editrice di giochi da tavolo, la Darrington Press. I giochi realizzati saranno ambientati

sia all’interno sia all’esterno di Exandria, il mondo ideato da Matthew Mercer, Creative Advisor della casa editrice, nonché Chief Creative Officer di Critical Role e Game Master. Il direttore della casa editrice è Ivan Van Norman, che produce giochi da tavolo e contenuti multimediali da oltre 10 anni come co-proprietario di Hunters Entertainment (Alice is Missing, Altered Carbon, Outbreak: Undead), ed è consulente per molte altre società, tra cui Wizards of the Coast e Hersch Games (Taboo). Van Norman ha lavorato tra media e design, creando contenuti da tavolo e RPG per numerosi progetti di media digitali. È stato game producer per il programma TableTop di Will Wheaton e produttore esecutivo dell’International Tabletop Day. La Darrington Press ha attualmente quattro giochi in uscita nel 2021. Il primo, Uk’otoa, è un gioco di carte tattico semicooperativo. È già disponibile nei negozi online di Critical Role negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia, ma anche nei negozi di hobbistica degli Stati Uniti. Le altre uscite di quest’anno saranno Critical Role Adventures (Q2), Syndicult (Q3) e Guardians of Matrimonia (Q4). Per saperne di più, LM ha intervistato Ben van der Fluit, vicepresidente dello sviluppo del business per Critical Role.


Interview

Il gioco Uk’otoa

Critical Role – Shows tradizione di Critical Role - la grande omonima creatura simile a un serpente - in un’esperienza di gioco accessibile e collaborativa, appetibile sia per i fan esistenti che per i nuovi.

Ivan Norman, Head of Darrington Press LM. Raccontaci di più sulla nascita di questa nuova casa editrice. BVDF. Darrington Press è stata lanciata alla fine del 2020 ed è la naturale evoluzione della nostra organizzazione Critical Role, dato che siamo determinati a ispirare e connettere le persone attraverso il gioco. Abbiamo pensato seriamente e per molto tempo alla creazione di una divisione di giochi e pubblicazioni, e ora siamo entusiasti di poter condividere nuovi mondi e storie con i fan dei giochi da tavolo e dei giochi di ruolo di ogni livello di esperienza e interesse, in tutto il mondo. LM. Perché avete scelto Uk’otoa come titolo inaugurale e quali saranno le caratteristiche più interessanti delle prossime uscite? BVDF. Uk’otoa è il perfetto prodotto inaugurale della Darrington Press, perché trasforma un pezzo iconico della

Seguendo questo esempio, Critical Role Adventures mira a offrire l’esperienza di gioco da tavolo Big Box che molti fan di Exandria stavano aspettando, ma può anche introdurre un pubblico completamente nuovo in questo ricco mondo. Al contrario, Syndicult e Guardians of Matrimonia sono i primi prodotti che presentano mondi al di fuori di Exandria. Darrington Press ha pianificato di esplorare e di far espandere molti nuovi mondi ed esperienze. LM. Quali target riuscite a coprire con i vostri giochi? BVDF. Puntiamo a mettere in contatto persone di tutte le età attraverso i nostri giochi. Alcune delle nostre esperienze vengono sviluppate per persone che sono alla ricerca di mondi ricchi e complessi, che affrontino conseguenze e conflitti

intensi come Syndicult, mentre altri titoli sono pensati per serate di giochi in famiglia e giocatori molto più occasionali come Uk’otoa. LM. Come pensate di sviluppare il vostro lavoro a livello internazionale? BVDF. L’espansione internazionale della Darrington Press è una parte importante della nostra roadmap. Sappiamo che l’appetito per i giochi da tavolo e le esperienze di gioco di ruolo continua a crescere in tutto il mondo e crediamo di creare prodotti diversificati e ben rappresentati che hanno il potenziale per entrare in risonanza con un pubblico mondiale. Utilizzando la nostra attuale impronta di distribuzione globale, saremo in grado di fornire i nostri giochi a livello internazionale sin dall’inizio. LM. Qualche anticipazione su altri progetti e/o obiettivi per il futuro? BVDF. Attualmente siamo completamente concentrati sul portare la nostra prima serie di giochi sul mercato quest’anno, ma abbiamo già altri grandi progetti. Siamo molto interessati al panorama digitale dei giochi da tavolo e dei giochi di ruolo tabletop, specialmente in un mondo in cui si gioca sempre più online.

63


64

Fashion & Lifestyle

FASHION

Gaming e serie tv: come cambia lo storytelling della moda Di Matteo Melani Con lo scoppio della pandemia, lo streaming è diventato il primo strumento nelle comunicazioni a distanza e anche le grandi firme della moda hanno adottato nuove soluzioni per pubblicizzare i propri capi d’abbigliamento. Le più grandi kermesse della moda, infatti, si sono svolte in digitale: dalla Milano Fashion Week fino alla Etro. L’ultima sfilata Stockholm Fashion Week autunno inverno 2021-2022, che nell’edizione in digitale ha visto alternarsi le firme più emergenti. Oltre allo streaming, il digitale offre altre opportunità di comunicazione in grado di influenzare il mercato, catturando l’attenzione di adolescenti e giovani adulti attraverso un narrazione del tutto innovativa. Un esempio è Luis Vuitton, che nel 2019 ha firmato un contratto di collaborazione con la piattaforma gaming League of Legends per la quale ha realizzato delle magliette e degli accessori con il loro logo. Ad oggi il paese che registra più appassionati è la Cina, con 484 milioni di giocatori (circa un terzo della popolazione) che quasi ogni giorno si connettono per giocare. Se il gaming consente di attirare i più giovani, con le serie tv è possibile arrivare a un pubblico più variegato, sia per età che per

gusti. In occasione del Guccifest, festival interamente digitale di moda e cinema ideato dal famoso marchio, è partita la serie dal titolo “Overture of something that never ended”. Il format ha per protagonista l’attrice Silvia Calderoni e nel cast figurano personalità come Achille Bonito Oliva, la coreografa  Sasha Waltz, i musicisti  Billie Eilish,  Harry Styles  e  Florence Welch. La serie, attraverso video di circa 20 minuti, mostra la nuova collezione di Alessandro Michele, direttore creativo della casa di moda. In altri termini, il digitale rappresenta un mondo dalle mille opportunità che, se sfruttato con le giuste strategie, può portare visibilità a brand e collezioni.

I VANTAGGI DEL GAMING

La crescita dei giochi online è ormai una realtà, tanto che oltre agli uomini

Stockholm Fashion Week FW 21-22

sempre più donne amano giocare in rete. Ormai lo stereotipo del giocatore di videogiochi nerd è ormai superato e gli utenti di oggi sono in cerca di qualità, non solo nella fruizione dei giochi ma anche nel merchandising. Per il settore dell’abbigliamento, quindi, è una forma di pubblicità del tutto rivoluzionaria. Il co-branding rimane l’unica via per i marchi di moda di arrivare al mondo dei giochi animati. Lo scorso anno Valentino, avvalendosi della consulenza dell’artista visiva Kara Chung, ha fornito a Nintendo degli abiti della collezione SS20 e PreFall 20/21 per il gioco Animal Crossing. In questo modo i giocatori hanno la possibilità di vestire i propri avatar con i capi di abbigliamento del genio italiano. Così come gli utenti di The Sims4, che possono riempire il guardaroba dei personaggi con i vestiti delle capsule collection di Moschino.

Shampolatte al polline dei fiori by Trudi Baby Care


Fashion & Lifestyle

The Sims 4

LA MODA DA VEDERE CON LE SERIE TV

Se fino a qualche anno fa le serie televisive erano spartite su pochi canali e in orari ferrei, con la nascita di piattaforme come Netflix e Prime Tv, oltre a aumentare il numero di titoli, sono cambiate anche le modalità di fruizione. La narrazione della moda si sposa bene con le serie televisive. Un esempio è il successo di Overture of

something that never ended, trasmessa in sette episodi tra il 17 e il 22 novembre del 2020 che, oltre sul sito del festival, è stata condivisa su altre piattaforme video tra cui YouTube, Weibo e Instagram Tv. Le puntate, attraverso il linguaggio della docu-fiction, raccontano la vita quotidiana di Silvia Calderoni e ogni tanto compaiono personaggi famosi per un cameo. La scommessa della web-serie ha premiato gli sforzi del regista Gus Van Sant, tanto che ha registrato più di 384mila views su YouTube, 235mila su InstagramTV e migliaia di commenti e reazioni su Twitter. Fra i marchi di moda, anche Motivi ha lanciato la sua serie tv online dal titolo Motivi Lo(ve)ft, per la quale ha ingaggiato attrici e modelle. Composta da 4 episodi, la produzione mostra la vita di quattro amiche che condividono un loft. Tutte

con personalità e storie diverse: Giulia, speaker radiofonica intraprendente, creativa e affidabile nonché voce narrante della serie; Bea, store manager super fashionista, determinata e a tratti

cinica; Ilaria, chef dall’anima sognante e timida ma professionalmente realizzata con un suo ristorante in città; Laura, la sportiva del gruppo, la personal trainer dallo slancio positivo, pragmatico e rassicurante. Amiche indivisibili che in ogni episodio racconteranno una storia speciale, con un finale aperto che stimolerà la partecipazione e interazione diretta del pubblico a casa anche grazie al coinvolgimento di diverse fashion influencer che, puntata dopo puntata, inviteranno le follower a commentare l’episodio appena trasmesso condividendo i propri commenti e provando a indovinare il finale. Lo(ve)tf include iniziative fuoricampo di gaming, user-generated content e fashion shooting in cui le protagoniste sveleranno il finale misterioso di ogni puntata. La rivoluzione della comunicazione della moda è appena iniziata.

65


66

Fashion & Lifestyle

FASHION

Dopo il 2020, la moda si muove verso un nuovo futuro Di Andrea De Amicis Il Covid ha reso il 2020 un anno decisamente difficile per tutti i settori ma in particolare per il Fashion. Anche il 2021 è iniziato in maniera sfidante, è quindi urgente che le aziende sviluppino nuove strategie per il futuro. Il report The State of Fashion 2021 offre interessanti riflessioni in merito. Il 2020 è stato un anno molto complicato per tutti i settori ma soprattutto per il Fashion. Il Covid ha portato contrazioni delle vendite a livello globale, dal 15 al 30%. I consumatori hanno modificato le loro abitudini e si sono allontanati dal settore, le catene di approvvigionamento hanno subito interruzioni, l’anno si è concluso con tante zone del mondo in preda a una nuova ondata di infezioni. Nei primi mesi del 2021 si sta confermando e anche rafforzando lo stesso scenario, è necessario dunque che le imprese si focalizzino su azioni costruttive e strategie efficaci, come quelle contenute nel report The State of Fashion 2021.

stanno indirizzando sempre di più, anche quelle del lusso, che si stanno rivelando maggiormente resistenti durante la crisi. Nell’ultima edizione digitale dei Green Carpet Fashion Awards sono state presentate affascinanti collezioni come Upcycled di Miu Miu, con ottanta abiti pezzo unico, creati a partire da raffinati capi non firmati, risalenti al periodo tra gli anni ‘30 e ‘70, reperiti in negozi e mercatini vintage di tutto il mondo. Gucci ha scelto per la sua collezione Off The Grid materiali riciclati, ecologici e sostenibili, mentre Pinko ha attinto ai capi delle sue vecchie collezioni, per scomporli e ricrearne di nuovi.

Uno dei trend positivi del futuro è la sostenibilità, verso cui tutte le aziende si

A questo e ad altri spunti edificanti per il futuro è dedicato The State of Fashion

Milano Fashion Week - Donna 2021 2021, il quinto report annuale sullo stato della moda, a cura di The Business of Fashion e McKinsey & Company. Al suo interno 10 temi che guideranno l’industria del Fashion nel 2021. Il punto 1, convivere con il virus, ricorda di tenere conto che lo scenario futuro è molto incerto, perché i movimenti del Covid cambiano continuamente. Le imprese hanno bisogno di acquisire flessibilità e di prendere decisioni velocemente. Dati e analisi giocheranno un ruolo importante, aiutando le aziende a tenere traccia dei cambiamenti nella domanda in aree geografiche, categorie, canali e segmenti di valore. Il 2, la diminuzione della domanda, sottolinea che per la situazione contingente e la crescente disoccupazione, la richiesta d’abbigliamento ha subito un forte calo. Molte aziende di moda si stanno convertendo alle produzioni medicosanitarie, per la casa, o di beni per il loro territorio.

Gucci Off The Grid Collection

Il 3, l’adozione del digitale vede nell’online una salvezza, seppur parziale, ai problemi attuali. Durante la pandemia le vendite


Fashion & Lifestyle

Il 6, Less is more è nato dalla dimostrazione pratica che più prodotti e collezioni non danno necessariamente risultati finanziari migliori. È meglio che le aziende si indirizzino verso la semplicità, trovando modi per aumentare il sellthrough e diminuire i livelli di inventario, adottando per l’assortimento un approccio incentrato sulla domanda, e aumentando, nel contempo, la reattività stagionale flessibile, sia per i nuovi prodotti che per il rifornimento.

Green Carpet Fashion Awards 2020 Il 7, gli investimenti nel settore, incoraggia a fusioni e acquisizioni tra le aziende che stanno affrontando bene la crisi e quelle che rischiano la bancarotta, o rimarrebbero in vita solo con sussidi governativi.

Courtesy McKinsey&Company via web sono quasi raddoppiate, dal 16 al 29%. Moltissimi brand hanno colto inoltre nuove possibilità del web come il live streaming, il customer service in videochat e il social shopping. Forti conferme sono arrivate dall’ultima Milano Fashion Week donna, svoltasi dal 23 febbraio al 1° marzo. La maggior parte dei brand ha mostrato le collezioni autunno/inverno 2021-22 in formato digitale, tramite video di sfilate e cortometraggi d’autore. L’edizione è stata un grande successo, riportando oltre 45 milioni di visualizzazioni, più di qualsiasi altra settimana della moda nel mondo. Il punto 4, la giustizia, vede i consumatori più attenti al comportamento dei brand nei confronti dei dipendenti. Con la crisi generata dalla pandemia, è arrivata una maggiore consapevolezza riguardo la difficile situazione dei più vulnerabili nel settore. Sono nate campagne contro lo sfruttamento e i consumatori adesso si aspettano che le aziende offrano più dignità, sicurezza e giustizia ai lavoratori del Fashion in tutto il mondo.

Il 5, i viaggi interrotti vede un forte decremento del tourism shopping e orienta le imprese ad interagire al meglio con i consumatori locali, riservandosi di effettuare investimenti strategici nei mercati che vedranno una ripresa più forte.

Upcycled collection by Miu Miu

L’8, le partnership più profonde, è conseguenza delle maggiori difficoltà nell’approvvigionamento, che spingono ad abbandonare le relazioni provvisorie a favore di collaborazioni più stabili, che portino maggiore agilità e responsabilità. Il 9, il Roi del retail vede una profonda riflessione sulla spirale discendente della vendita al dettaglio fisica. È un reparto già in crisi da anni e vedrà un grande numero di chiusure di negozi permanenti, che continuerà ad aumentare nel periodo post-pandemia. Gli attori della moda dovranno immaginare nuove soluzioni, come un potenziale spostamento di potere ai rivenditori e la perfetta integrazione del digitale. Il 10, la rivoluzione lavorativa, vede emergere un nuovo modello di lavoro, per il connubio in sede e a distanza, ma pure per l’esigenza di investire nella riqualificazione dei talenti e per la volontà di favorire un maggior senso di condivisione delle mansioni e dello scopo aziendale fra i dipendent

67


68

Retail

HEALTHCARE

Bellezza, il 2021 nel segno del cambiamento Di Matteo Melani Personalizzata, smart, sostenibile. Il settore della cura della persona negli ultimi anni ha cambiato tutti i connotati della shopping-experience e ciò riflette le esigenze delle consumatrici e dei consumatori. LA GARANZIA DEL DIGITALE

Si tratta di una trasformazione già in atto da qualche anno, ma che con lo scoppio della pandemia ha accelerato i tempi. A cominciare dal phygital, cioè l’interdipendenza tra spazio fisico e digitale. Nel caso di Douglas, catena di profumerie, il digitale ha sopperito alle mancate entrate dei negozi. Infatti, l’ecommerce ha trainato le vendite totali che, grazie ai canali online, hanno raggiunto un valore record di 882 milioni di euro (+40,6%). “Nell’importante trimestre natalizio siamo stati ancora una volta in grado di far crescere fortemente la nostra attività online con il Singles Day, il Black Friday e la nostra campagna natalizia, ottenendo un trimestre record per la nostra attività di e-commerce”, ha detto Tina Müller, ceo del gruppo Douglas. “La nostra rapida trasformazione dal 2018 non ha precedenti tra le società di vendita al dettaglio di lunga data e dimostra la forza della combinazione di vendita al dettaglio tradizionale e online”. Oltre a una maggiore fluidità negli acquisti online, i consumatori di oggi chiedono servizi di qualità e prodotti sostenibili. Ecco tutte le innovazioni in materia.

L’online non riguarda solo la vendita ma anche il coinvolgimento dell’utente. Lo sa bene la catena di prodotti Kiko, che a metà del 2020 ha messo a punto Try on it, un servizio che consente alle utenti di provare prodotti come trucchi o lucidalabbra direttamente sul proprio volto per vederne gli effetti. Per provarlo occorre andare sul sito e caricare una foto o accendere la videocamera. Oltre che online, il servizio è accessibile anche nei punti vendita. Simile per tecnica è Lip Lab, uno strumento digitale sviluppato da BITE (incubatore beauty di LVMH), che permette alle clienti di creare rossetti personalizzati comodamente da casa. Si tratta di un’iniziativa che permette di interagire con il marchio attraverso i propri gusti e

le proprie esigenze. Per BITE rappresenta uno strumento di marketing di indubbia validità perché consente di conoscere le preferenze delle clienti. Come per Try on it, dà la possibilità di creare il proprio rossetto anche negli store, ma solo negli Stati Uniti e in Canada.

L’INNOVAZIONE NEL PUNTO VENDITA

Come dimostrano le iniziative di Kiko e BITE, il negozio non è solo un luogo di vendita e di promozione dei prodotti, ma un mezzo di informazione


Retail

e intrattenimento in cui l’utente entra in contatto con la filosofia del brand. Per rendere accattivante il punto vendita ai clienti nuovi, occorre curare l’arredamento scegliendo mobili e colori che richiamino il marchio. Un esempio è Acqua di Parma, che per il suo spazio commerciale in Piazza di Spagna a Roma ha scelto materiali tutti made in Italy come il marmo travertino, il legno cannettato e il vetro di Murano. Infatti, entrando si notano immediatamente le forme essenziali e le lavorazioni artigianali tipiche italiane che il mondo ci invidia. Un’altra strategia per fidelizzare i clienti è quella di realizzare servizi che consentano una customerexperience coerente con il marchio. Acqua di Parma, infatti, ha dotato i suoi punti vendita di una sala riservata alla rasatura (l’area barbiere), mentre Marrionaud spesso ha reclutato estetiste per la manicure.

LA SCOMMESSA DELLA RESPONSABILITA’

Le consumatrici di oggi sono più attente rispetto al passato alla qualità del marchio, tanto che già da qualche anno (complice anche l’aumento delle allergie) preferiscono creme e profumi, arricchiti con ingredienti naturali e formule Clean. Secondo una ricerca di Friendz, per chi intende comprare un cosmetico dopo il risultato promesso (23,8%) la seconda motivazione di acquisto è la tipologia di ingredienti (21,5%). Inoltre, il 31% di coloro che valutano l’acquisto in base agli ingredienti, ha dichiarato che cerca di

Nonostante la preferenza per i cosmetici vegani rappresenti un campione ristretto, negli ultimi anni molti marchi hanno lanciato collezioni di prodotti non testati su animali e senza alcuna sostanza di origine animale. La modella e tatuatrice americana Kat Von D, pseudonimo di Katherine von Drachenberg, ha lanciato l’omonima linea di prodotti vegani come ombretti, rossetti, fondotinta e eyeliner. Fra i più venduti c’è True Portrait Foundation, fondotinta liquido senza ingredienti di origine animale, che dal 2016 (anno del lancio) ad oggi ha ottenuto tante recensioni positive da parte di influencer e fashion blogger. Dal 2017 i

evitare quelli con sostanze nocive (27,9%), poi preferisce cosmetici privi di silicone e parabeni (23,7%), mentre alcuni scelgono cosmetici naturali (14,4%) e solo il 2,2% opta per quelli biologici o quelli vegani.

prodotti a firma Kat Von D sono in vendita anche nei negozi di Sephora. Fra innovazione e qualità, anche la responsabilità resta un valore che non passa di moda.

Store di Acqua di Parma in Piazza di Spagna, a Roma

69


70

Trends

HOMEWARE

Vivere in casa in modo smart Di Rossella Arena Da un po’ di tempo si vive ormai più in casa che all’esterno, e moltissimi sentono per questo l’esigenza di rendere più confortevole e allegra la propria abitazione. Le aziende, di conseguenza, puntano sempre di più sull’homeware, e in generale su tutti i prodotti da utilizzare per vivere felicemente in casa. Ecco alcune novità. Con la pandemia tuttora in corso, si è rivalutata la casa come ambiente chiave per il benessere, ma anche per l’espressione di sé. Mentre prima c’era una grande tendenza a curare il proprio look, adesso le attenzioni si concentrano maggiormente su tutto quello che può essere necessario nell’abitazione. Per tanti con lo smart working è diventata anche un luogo di lavoro, facendo crescere l’esigenza di vederla bella e curata. Ecco le novità di alcune aziende, che possono strappare un sorriso e migliorare l’esistenza quotidiana. Sass & belle ha all’attivo una felice collaborazione con Frida Kahlo Foundation, per portare l’energia della

grande artista messicana direttamente nelle case di chi la ama. Hanno realizzato vasi come il Frida Body Shaped Vase, perfetto per accogliere i fiori ed esaltarne la bellezza, grazie ai suoi colori rosso e verde brillanti. Ad aprile sarà lanciata una nuova versione più delicata di questo vaso, in terracotta con decoro di fiorellini bianchi. Per un tè colmo d’ispirazione c’è il Frida Cup and Flower Saucer Set, di uno splendido colore rosa fenicottero. Il corpo della tazza è il volto di Frida, con le caratteristiche labbra rosse e una graziosa ghirlanda di fiori tra i capelli. Il tè sarà ancora più buono se dedicato ai propri personaggi del cuore. In questo può aiutare The Republic of Tea, che

The Republic of Tea

produce tè e infusi consacrati a serie tv di successo. Con Disney ha creato un set ispirato a Star Wars: The Mandalorian. Sono disponibili tre gusti: Warrior Herb Tea Cara Dune, rooibos con note fruttate, The Child Green Tea, e Mysterious Black Tea con il personaggio Mando. La novità più recente è poi The Crown: The Princess’ Peach Bellini Tea, dalla serie Netflix che racconta la vita della regina Elisabetta II. Si tratta di un invitante tè nero con pesca, albicocca, aromi di crema alla vaniglia e champagne, pezzetti di pesca e monk fruit biologico. È ispirato al Bellini alla pesca, il cocktail preferito della principessa Diana. Il pigiama nell’ultimo anno è diventato l’indumento più indossato di sempre. Per allietare la permanenza in casa, molti scelgono stampe spiritose e divertenti. Tezenis per i suoi ultimi prodotti ha utilizzato le licenze Pink Panther e Tom Tezenis

Sass & belle


Trends

multicolore e giochi a forma di osso. La collezione è in vendita esclusivamente sull’e-commerce. Colville ha recentemente messo sul mercato la sua prima linea di articoli multicolori per la casa. Include morbidi tappeti, prodotti con coloranti vegetali organici da tessitori in Turchia, e tappetini in iuta creati in modo tradizionale da donne bangladesi. Presenta anche coperte che provengono dal mulino italiano Paoletti, dove si utilizzano materiali e tecniche tradizionali introdotte nell’Italia del Nord Disney & Jerry. Per entrambe le linee ci sono pigiami per donna, uomo e bambino, con colori neutri come rosa e grigio. Sempre a proposito di homewear, Disney con tutti i suoi amati personaggi è una risorsa certa per l’allegria e il divertimento. Fra le ultime novità gli accoglienti accappatoi di Winnie the Pooh, The Mandalorian e Stitch. La linea VHS ha graziose camicie da notte con le locandine di classici dell’animazione Disney, come la Bella e la Bestia e Aladdin. Per i più piccoli curati pigiami con Donald Duck, la Sirenetta, Soul e Up. Come conseguenza del Covid19, tanti si sono ritrovati ad avere un nuovo ufficio in casa. L’azienda Maikii propone per questa contingenza tanti utili prodotti. Come lo Smart Set, il mix di oggetti tech che unisce tecnologia wireless e Bluetooth per una scrivania libera da cavi. Include gli auricolari Gemini Bluetooth; Pad, il tappetino per mouse che funziona anche come caricatore wireless da 5W per smartphone; e Click, il mouse Bluetooth. Un’altra proposta utile del catalogo 2021 è Bucket, caricatore wireless e portapenne, rivestito in sughero. Ci sono poi Chatty e Talky, le cuffie microfonate per computer o laptop, con cavo jack e microfono esterno, asta flessibile e posizione regolabile, o Wally, la web cam plug&play con microfono integrato. Tutti

Maikii

i prodotti sono personalizzabili, così le aziende avranno la possibilità di ottenerli con i loro loghi e grafiche. Zara Home ha da poco lanciato una sfiziosa pet collection, indirizzata in particolare ai cani, che comprende prodotti adatti al loro comfort in casa. Ad esempio, cucce con cuscini a righe a contrasto, o con stampa a fiori, letti/cesti in fibre naturali, un assortimento di ciotole, smaltate, in metallo e in ceramica, e comode coperte. Ci sono anche giocattoli pensati per la permanenza a casa, come una palla

Zara Home

Colville

dai monaci cistercensi del Medioevo. Mango lancerà la sua prima collezione di articoli per la casa ad aprile. Si focalizzerà su prodotti tessili e non (cuscini, asciugamani, candele...), per vari ambienti: camera da letto, soggiorno e bagno, a cui si aggiungeranno cucina e sala da pranzo a partire dall’autunno/inverno 2021. L’estetica di questa prima collezione si basa su uno stile mediterraneo solare e raffinato, con un design contemporaneo che combina colori neutri.

Mango

71


72

Trends

AUTOMOTIVE

I bambini adorano i brand automotive Di Alessandra Maccaferri Dai brand automotive nascono i più svariati prodotti per bambini. Ecco le ultime novità di alcuni dei marchi di riferimento del settore. La passione per i motori riesce a coinvolgere fin dalla più giovane età, in particolare quando è espressa da brand davvero noti e amati. Molti apprezzati marchi automotive stanno pensando per questo sempre di più ai loro piccoli fan, realizzando giocattoli, capi d’abbigliamento e accessori ispirati alle proprie produzioni. Ecco le ultime novità. Per il brand Lamborghini l’azienda Jamara e.K. ha da poco annunciato due prodotti. Per i bambini da sei mesi in su, il cavalcabile Lamborghini Centenario 3in1, che offre un piacere di guida sicuro grazie al corpo stabile e ben progettato. L’assoluto comfort è garantito dall’altezza del sedile (poco meno di 25 cm), dai poggiapiedi estensibili e dall’anti-ribaltamento appositamente progettato all’estremità posteriore dell’auto. La griglia del radiatore e i cerchioni sono modellati sull’originale. L’impugnatura del volante consente una facile presa, sono presenti un clacson e un bagagliaio ribaltabile sotto il sedile. Con la maniglia di spinta regolabile in altezza con funzione di sterzo, i bambini possono essere spinti comodamente e in sicurezza grazie alla protezione laterale. Un’altra novità è il kit per costruire la Lamborghini Sián FKP 37, in scala 1:18. Sián significa fulmine in dialetto bolognese, nome che sottolinea la velocità del veicolo, che si spinge oltre i 350 km/h: è la prima auto supersportiva alimentata da un motore V12 con tecnologia ibrida. Il kit che onora questo gioiello di ingegneria e tecnologia ha 72 parti e si costruisce semplicemente unendo i vari componenti, senza bisogno di colla o altre attrezzature. Si caratterizza per i dettagli originali

riprodotti con esattezza sul telaio e sulla carrozzeria. Il modello è radiocomandato, ha un telecomando ergonomico e può raggiungere una velocità fino a 8 km/h. Lamborghini sta curando particolarmente la categoria abbigliamento per i più giovani. Una notizia importante riguarda l’accordo di licenza con lo specialista danese di abbigliamento per bambini KABOOKI, per la produzione e distribuzione della linea Automobili Lamborghini, rivolta a bambini

Cavalcabile per bambini Lamborghini by Jamara e.k.

e ragazzi dai 4 ai 14 anni. La partnership è iniziata con la collezione autunno / inverno 2020 ed è stata presentata in Italia, Scandinavia, Germania, Austria, Regno Unito e Stati Uniti. “Per il design abbiamo pensato a un profilo internazionale, in grado di interpretare tutti i dettagli delle vetture negli abiti, come l’iconica forma a Y, i motivi esagonali e tutti i piccoli particolari che gli intenditori Lamborghini possono individuare immediatamente”

Abbigliamento Lamborghini per bambini by KABOOKI


Trends

ad acqua e ispirata al mondo racing. I colori brillanti, la bandiera italiana e il logo centrale a contrasto sprigionano la passione Ducati con estrosità e stile. Un altro modello di t-shirt ha una moderna grafica asimmetrica: il rosso è accostato al bianco e al nero come nei capi tecnici di stampo racing, per un look sofisticato e spiccatamente sportivo. Il logo Ducati Corse, stampato a contrasto, e lo scudetto applicato come patch, rendono il capo altamente iconico.

Ducati Panigale V4 R by LEGO Technic ha affermato Christopher Silcowitz, CEO di KABOOKI. “La progettazione della prima collezione è avvenuta in stretta collaborazione con Lamborghini e siamo stati contenti fin da subito delle prime reazioni degli acquirenti”.

Per il brand Ducati una collaborazione recente è quella con Lego, che ha portato alla realizzazione di un set di costruzioni per riprodurre fedelmente l’iconica Ducati Panigale V4 R. Per la prima volta nella storia della linea Lego Technic, il modello è dotato di sospensioni anteriori e posteriori. È lungo 32 cm, alto 16 e largo 8: è un ottimo regalo per qualsiasi appassionato di moto o fan di Lego Technic di età superiore a 10 anni. Muovendo il cambio, si attivano i 4 cilindri del motore V4. Ci sono novità anche nella linea di abbigliamento e accessori. La cuffia invernale con lavorazione jacquard ha un colore rosso brillante, il logo bianco e lo scudetto ricamato in 3D, per ravvivare l’inverno con grinta. La nuova t-shirt firmata Ducati Corse ha un’originale grafica geometrica stampata

T-shirt Ducati Corse

Cuffia Ducati Corse Ferrari ha da tempo ideato una linea completa di abbigliamento e accessori per bambini e bambine da 0 a 13 anni, con pezzi caratterizzati dal tipico colore rosso del marchio e in continuo rinnovamento. Fra le collaborazioni più importanti con altri brand, quella con il marchio Puma, di cui sono stati da poco rilasciati gli ultimi modelli di scarpe per bambino della linea Scuderia Ferrari Race X-Ray. Queste sneakers presentano un look dinamico e deciso, che può accompagnare il bambino durante la crescita. Il design di tendenza di

Scarpe Scuderia Ferrari Race X-Ray by Puma

73


74

Trends

coprono una fascia di età da 0 a 4 anni, e risultano conformi allo standard i-Size richiesto dalla nuova normativa. Il design unico dei seggiolini è stato creato dallo Studio F. A. Porsche, l’agenzia che lavora per sviluppare il brand Porsche design. Lo stile delle cinture di sicurezza è basato sulle cinture a 6 punti del motorsport; ci sono loghi Porsche sulle cinghie dell’imbracatura e sui lati dei sedili. Altre caratteristiche di sicurezza includono la protezione dagli impatti laterali, che assorbe gli urti e controlla il movimento in caso di collisione, e la regolazione del poggiatesta integrato, per garantire una

posizione del sedile che corrisponda all’età del bambino. Volkswagen continua la consolidata collaborazione con Puckator: per il 2021 è nata una fantastica nuova collezione di oggettistica, con grafiche del famoso camper T1, combinate con design che richiamano l’estate. Gli articoli sono rivolti prevalentemente alle ragazze: si segnalano in particolare le borse porta pranzo, gli specchietti da borsetta e le borracce infrangibili. Per il brand l’inizio del 2021 ha visto anche un nuovo sodalizio con Playmobil: due kit giocattolo da costruire

Kit Ferrari fxx k evo by Jamara e.K. queste scarpe da ginnastica si distingue per i volumi bulky e le decise combinazioni cromatiche color block. A enfatizzarne la personalità, il logo Puma applicato sulla punta e il leggendario Scudetto Ferrari sul tallone. Jamara e.K ha prodotto il kit in 84 parti per costruire il modello radiocomandato Ferrari FXX K Evo, in scala 1:18. Riproduce alla perfezione l’omonima vettura, che è la versione più evoluta e ottimizzata della Ferrari FXX, la prima ibrida in serie limitata concepita dall’azienda. Porsche ha rilasciato una nuova generazione di seggiolini per bambini, Porsche Tequipment, contraddistinta da sicurezza, design e facilità d’uso. Sono disponibili due nuovi modelli, il Porsche Baby Seat e il Porsche Kid Seat, che

Seggiolini per bambini Porsche tequipment

Kit maggiolino Volkswagen by Playmobil di due vetture storiche del brand, il camper Bulli T1 e il mitico Maggiolino. Il Maggiolino è proposto in un set da 52 pezzi come un’auto di famiglia, nella quale trovano posto i genitori sui sedili anteriori e il figlio su quelli posteriori. Sul tetto c’è un portapacchi che accoglie la valigia e una tavola da surf. Il kit Maggiolino dà l’idea di una vettura pronta per le vacanze al mare, un po’ come il Bulli T1, che invece è composto da un kit contenente ben 74 pezzi: qui troviamo due hippie al volante, con macchina fotografica e cartina geografica per le loro avventure. I due kit danno quindi vita a giocattoli dal gusto vintage, con personaggi che richiamano il look di moda negli anni ‘60 e ‘70.


Trends

75


76

Retail

NEW TECH

Retail, le nuove tecnologie per migliorare l’esperienza di vendita Di Matteo Melani Se fino ad oggi ci siamo convinti che l’innovazione tecnologica e il contatto umano non andassero d’accordo, ebbene dovremmo ricrederci. Molte catene di negozi al dettaglio negli ultimi tempi stanno dotando i propri punti vendita di nuove tecnologie in grado di soddisfare i bisogni dei clienti e accelerare le operazioni commerciali. Ciò riguarda tutti i passaggi: dalla vendita al pagamento passando per il marketing. tendenze di acquisto. Tutte innovazioni che si sposano con tutte le formule di vendita al dettaglio: dai centri commerciali ai temporary store.

IL SELF-SERVICE NEL TRAVEL RETAIL

Secondo un recente studio Nielsen, l’attesa in coda è il primo motivo di frustrazione per gli acquirenti (37% degli intervistati), mentre il 23% del campione ha dichiarato che il percorso d’acquisto è stato piuttosto lungo nonostante i prodotti comprati siano stati pochi e il 20% ha lamentato il fatto che, avendo bisogno d’aiuto, non ha potuto trovare alcun commesso disponibile. Dunque, la clientela chiede soluzioni più fluide, che però non eliminino il contatto umano. Una tecnologia che va in questo senso è il self-

Se la velocità di acquisto rappresenta una necessità per i clienti dei negozi tradizionali, per i viaggiatori è una priorità assoluta. D’altronde i viaggi, soprattutto quelli a lunga distanza, comportano anche disagi (ritardi o cancellazione dei voli) e un utente non ha certo voglia di fare la fila davanti a una cassa. Per questo motivo The Hudson Group, una delle più grandi società di negozi in strutture di viaggio nel Nord America, ha introdotto dei distributori automatici in 27 aeroporti e nello Houston Space service, che consente di pagare i prodotti impiegando meno tempo rispetto alla fila alla casa. In tema di innovazione gli Stati Uniti sono il paese che, anche nelle vendite al dettaglio, si sta dimostrando fra i più attenti. Infatti, tra marzo e settembre del 2020, i pagamenti contactless sono aumentati del 25%. In aumento anche le forme di pagamento come il buy now pay later (alias, compra oggi e paga domani), che proprio Oltreoceano stanno emergendo come vere e proprie

Hudson Store nello Houston Space Center


Retail

Hudson Group però non si è fermata qui, tanto che ha sottoscritto un accordo con Amazon per la fornitura di Just Walk Out, un format che prevede la vendita di prodotti attraverso i QR (i codici a matrice da scansionare sullo smartphone) che sorgerà ad aprile presso l’aeroporto di Dallas.

LA TECNOLOGIA INSTORE (DIGITAL SIGNAGE)

Per vendere non basta esporre un prodotto, ma occorre rendere invitante il punto vendita per il compratore. In questo senso il digital-signage risulta utile per migliorare il design del negozio. I dispostivi di digital signage comprendono i display, monitor, videowall, e totem multimediali che permettono di fornire in tempo reale informazioni e contenuti grazie al controllo da remoto. Il contenuto può spaziare dal semplice testo a immagini statiche fino a video in movimento con o senza audio. I messaggi possono essere di intrattenimento, a carattere informativo

Center. Entrando in uno dei punti vendita, il cliente può scegliere il prodotto e acquistarlo pagandolo alla cassa. “Ciò non significa che perdiamo il contatto con il cliente”, ha affermato Ruth Crowley, vicepresidente delle operazioni di merchandise di Hudson Group. “Quello che abbiamo cercato di fare - ha precisato - è umanizzare gli elementi dell’esperienza tecnologica”. Oltre a scegliere e pagare un prodotto nel negozio, i clienti possono effettuare un acquisto con l’app e ritirarlo isuccessivamente presso il punto vendita.

oppure semplicemente comunicazioni pubblicitarie. Fra i brand che sfrutta maggiormente le tecnologie di digital-signage c’è H&M, che ha dotato i suoi punti vendita di monitor di grandi dimensioni per comunicare le offerte e gli ultimi capi di abbigliamento arrivati. Proprio l’abbigliamento è un settore dove il digital-signage risulta di indubbia validità, ad esempio per consentire ai clienti di verificare se esiste una maglia o un pantalone della propria taglia.

H&M store

QUALI STRATEGIE USARE PER IL FUTURO

Oggi che l’innovazione è entrata prepotentemente nei processi produttivi di tutte le attività, occorre attuare strategie per sfruttarla al meglio. Come tutti gli investimenti, anche quelli nelle nuove tecnologie richiedono tempo per rientrare nelle spese ma, una volta che verranno installate, l’impatto sui clienti sarà sicuramente positivo. Oltre all’installazione occorrerà anche formare il personale, non solo con nozioni per l’utilizzo delle nuove tecnologie ma anche per l’assistenza alla clientela. Quanto alle vendite, occorre attuare strategie omnichannel in cui il digitale e il fisico parlino con una voce sola, captando i bisogni del consumatore e invogliarlo a tornare. Ad esempio, realizzando programmi fedeltà, che coinvolgano e premino i clienti attraverso gli acquisti sull’e-commerce e in negozio. Connettere l’esperienza online e in negozio renderà le aziende a prova di futuro e consentirà agli acquirenti di spostarsi facilmente tra le due, migliorando la fedeltà e mantenendo un interesse sempre vivo. In sintesi, il commercio al dettaglio del futuro sarà sempre più orientato all’innovazione e all’efficienza.

77


78

Retail

BRAND EXPERIENCE

L’innovazione nella brand-experience: tra digitale e spazio fisico Di Matteo Melani Nell’epoca di oggi in cui internet ha annullato le distanze e il bagaglio di conoscenze dei consumatori è cresciuto rispetto al passato, la brand-experince si gioca su più fronti: dal digitale al marketing fino allo spazio fisico.

Negozio Samsung Per comunicare i valori di un marchio non basta fornire informazioni, ma occorre trasmettere emozioni e, contemporaneamente, mostrare messaggi chiari. Come Samsung, che sul proprio sito ha messo a diposizione degli utenti la possibilità di fare un giro virtuale del negozio situato a Milano. Quanto alle brand-experience in presenza, Re-Signify Part One, una rassegna dedicata al mito dello stilista Valentino che si è tenuta lo scorso gennaio a Shangai, ha registrato tutti i canoni innovativi del coinvolgimento dell’utente. Infatti, non è stata una vera e propria mostra, ma un percorso multimediale in cui l’utente ha avuto la possibilità di immergersi nei valori che hanno ispirato le creazioni di Valentino a cavallo tra il Novecento e gli anni Duemila. Tra digitale e spazio fisico, l’innovazione abbraccia la brandexperience in entrambe le sfere.

LA BRAND EXPERIENCE ONLINE: GLI ESEMPI DI SAMSUNG E SEPHORA Nel digitale per comunicare le informazioni occorre trovare soluzioni che coinvolgano il cliente, suscitando in esso interesse e coinvolgimento. Di recente Samsung ha ampliato i servizi disponibili sul proprio sito web nel segno della funzionalità, così da rendere più agevole l’intera customer experience. L’ultima iniziativa riguarda la possibilità di fare un tour virtuale della Samsung Smart Home, lo showroom tecnologico presente all’interno dell’headquarter milanese dell’azienda, così da visualizzare in tempo reale i prodotti disponibili. “La personalizzazione dell’esperienza di pre-vendita online rappresenta un criterio di scelta fondamentale da parte del consumatore, oggi alla ricerca di momenti di consulenza

sempre più tailor-made per modalità, tempi e interazione”, ha detto Massimo Bullo, Head of Digital Transformation di Samsung Electronics Italia. Oltre al tour virtuale, Samung ha introdotto anche Masterclass, dei veri e propri training online condotti da un esperto Samsung per scoprire tutte le peculiarità e le caratteristiche del nuovo Galaxy S21 per utilizzarlo al meglio nelle attività quotidiane. “La relazione personalizzataha dichiarato-, insieme all’immediatezza e all’accessibilità ai nostri prodotti e alle nostre innovazioni, è alla base dei servizi che oggi Samsung.com è in grado di offrire ai consumatori per ingaggiarli, coinvolgerli e centrare l’obiettivo della loro massima soddisfazione nell’esperienza pre-acquisto”.

Uno dei capi della Collezione Valentino in mostra


Retail

Ma internet rappresenta anche un canale di intrattenimento in grado di raggiungere un ampio pubblico e quindi ideale per il lancio di un nuovo prodotto. Per celebrare l’arrivo della collezione Elodie x Sephora, lo scorso gennaio Sephora ha organizzato un evento digitale in streaming sul sito e sulla pagina Facebook che ha coinvolto diversi personaggi famosi tra cui la cantante Elodie, testimonial dell’iniziativa. L’evento è partito con un’intervista del conduttore radiofonico Diego Passoni a Elodie, è proseguito con un intervento di Mr Daniel Make-up e si è concluso con un’esibizione dei successi della cantante. Questo è un esempio di brand-experience che, anche se sul web, può essere di qualità. Luci di Re-Signify Part One

LA DIMENSIONE FISICA DELLA BRAND-EXPERIENCE Tra il mito del passato e la funzionalità dell’innovazione, lo scorso gennaio la Power of Station di Shangai ha celebrato le collezioni di Valentino che hanno reso grande la maison nel mondo.

Infatti, all’interno del museo, oltre agli abiti sono state presenti anche creazioni artistiche a firma di Pierpaolo Piccioli che dialogano tra loro, enfatizzando i processi concettuali che hanno portato la casa di moda a detenere il prestigio di cui gode. Camminando per i corridoi della struttura l’utente ha potuto vedere maxischermi con video di scene cinematografiche o luci (soprattutto rosse) che, seguendole, portano agli spazi espositivi. Le installazioni luminose e le musiche di sottofondo hanno valorizzato le opere in mostra, come le borchie della collezione Rockstud o i profumi Rock`n Rose. Oltre che come accostamento, le installazioni funzionano anche in opposizione radicale all’oggetto in mostra. Una brand-experince in cui è possibile guardare la creatività di Valentino attraverso anche altre forme d’arte. La scelta di Shangai non è stata fatta a caso. La Cina, infatti, oltre a essere il primo paese del mondo che sta tornando la normalità dopo la pandemia, è la patria dei giovani ricchi, come Millenials e Generazione Z. Grazie alla sua architettura e alle tecnologie di cui dispone, Power Station è la location perfetta dell’evento. Come hanno spiegato gli organizzatori, lo scopo di Valentino: Re-Signify Part One è proprio quello di omaggiare il genio italiano in un contesto di rinascita, dove la strada segnata rappresenta una via da seguire per i più giovani. Un messaggio di ripresa per questo 2021.

79


80

Retail

CENTRI COMMERCIALI

Retail, le nuove sfide dei centri commerciali Di Matteo Melani Grazie agli ampi spazi e alla varietà dell’offerta, i centri commerciali rivestono un ruolo di primo piano nelle vendite al dettaglio. D’altronde oltre allo shopping tradizionale, per la clientela rappresenta un luogo di svago e di condivisione, basti pensare a quanti bar o ristoranti si possono trovare camminando lungo le vetrine. Così come cinema o palestre. per renderli funzionali verso i consumatori. A cominciare dalle aree di svago. Come il Cammin de’ Gigli, così chiamato in onore di Dante Alighieri, che si sviluppa su un’area di più di 2.700 mq del centro commerciale I Gigli - a Campi Bisenzio, in provincia di Firenze - e che crea un viale sopraelevato che integra e armonizza i vari quadranti del complesso. Il progetto porta la firma dello studio Design International. “Queste aree, circondate dal verde, offrono nuovi

Oggi però il modo di fare acquisti sta cambiando e i consumatori sono alla ricerca di nuove esperienze. Le restrizioni dovute al Covid-19 hanno accelerato quelle pratiche come il click and collect e il delivery, che fino a qualche anno fa erano appannaggio di pochi brand. Ciò nonostante, l’esperienza di vendita in presenza rimane al primo posto fra i consumatori, anche perché dopo un anno di misure di contenimento la voglia di uscire è tanta. Ecco allora che per restare sul mercato non bisogna eliminare i centri commerciali fisici, ma aggiornare gli spazi

Cammin de’Gigli nel centro commerciale I Gigli

servizi per il pubblico, spazi relax, una zona per il co-working (gestita da Findomestic, ndr.), ristorazione, e un’ampia zona gioco per il divertimento dei bambini, a tema dinosauri, “I Giglisauri”. L’intervento ha lo scopo di portare valore aggiunto all’attuale offerta commerciale. Alcuni degli elementi essenziali sono i materiali naturali, il verde, il design ‘urbano’ e l’aspetto ispirato agli open space. Aggiungiamo il lavoro svolto sull’illuminazione, finalizzato a ottenere suggestivi effetti scenografici”, spiega Paolo Bianchini, design manager di Design International.

IL CAMBIAMENTO TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Zona Giochi nel Cammin de’Gigli

L’evoluzione dei centri commerciali riflette le trasformazioni della società nel suo insieme: reddito degli individui, tendenze del momento, orari di lavoro. Negli ultimi trent’anni i grandi magazzini sono cresciuti sia in quantità (in Europa se ne contano più di 160mila) che in qualità (con la


Retail

online. Oltre ai brand internazionali, IMM ha coinvolto nel progetto anche piccoli marchi che non hanno mai aperto un e-commerce. Oltre ai singoli rivenditori, l’iniziativa ha accresciuto anche il nome del centro commerciale tanto che è aumentato il numero delle vendite e delle consegne.

Inaugurazione della Collaborazione tra IMM e Shopee

presenza di negozi specializzati, giochi per bambini e servizi di trasporti per chi viene da lontano). In questo 2021 però i cambiamenti richiedono più rapidità di esecuzione, senza per questo rinunciare al pregio dell’offerta. Uno studio di WD Partners individua due leve che spingeranno il cambiamento: il digitale e l’intrattenimento nel luogo fisico. Per quanto riguarda il digitale, l’e-commerce rappresenta un motore per la crescita e la visibilità del centro commerciale. L’ultimo Cyber Monday ha registrato 10,8 milioni di dollari di vendite, con una diminuzione (dovuta anche alla pandemia) del 49% del traffico nei negozi. Così come il Black Friday, che ha visto prevalere gli acquisti online su quelli offline. Nonostante tutto, l’online non deve eliminare le certezze del mondo reale. Infatti, per oltre il 60% degli intervistati il cibo rappresenta l’attrazione principale

IMM (International Merchandising Mart Mall)

dei centri commerciali. Oltre ai ristoranti, l’interesse verte anche sui mercatini agricoli e i punti di take-away. Dopo il cibo, il benessere è il secondo tema che spinge giovani e senior a recarsi ai centri commerciali, mentre per alcuni è la ricerca di una postazione coworking la motivazione.

L’ESEMPIO CHE VIENE DA SINGAPORE

Come illustrato da WD Partners, il commercio online rimane complementare a quello offline. Mosso da questo principio, IMM (International Merchandising Mart Mall), il centro commerciale più grande di Singapore, ha lanciato i suoi interi negozi su Shopee, la principale piattaforma di e-commerce del paese. Il centro commerciale virtuale mira ad accelerare la digitalizzazione dei rivenditori IMM e ad aiutarli ad aumentare la loro presenza

COMPRARE, SVAGARSI E LAVORARE

Con lo scoppio della pandemia, tante aziende hanno concesso ai propri dipendenti la possibilità di svolgere le analoghe mansioni dell’ufficio dalla propria casa. Ma c’è chi lavora anche come freelance, ad esempio grafici pubblicitari o traduttori, e che quindi può gestire il proprio tempo come meglio crede e svolgere il proprio lavoro da qualsiasi luogo. Se le catene di centri commerciali di altre nazioni hanno dotato i propri punti di postazioni di coworking, anche in Italia qualcosa si sta muovendo. In ordine di tempo l’ultimo a dotarsi di postazioni di coworking è il centro commerciale I Gigli, che insieme a Findomestic ha aperto una zona adatta allo studio e al lavoro. La sala comprende sedie, tavoli, prese per la corrente e l’accesso alla connessione Wi-Fi. Così, chi prima di fare compere vuole terminare un lavoro o consultare delle dispense può prenotare una postazione e sedersi. Per i Centri Commerciali, la strada per il futuro tiene conto anche del passato.

81


82

Retail

MARKETING

La diversità come ricchezza: ecco il marketing inclusivo Di Matteo Melani La pubblicità non è solo una tecnica per comunicare un brand o vendere dei prodotti, ma anche una strategia per identificare il proprio pubblico di riferimento, intercettandone i valori e le convinzioni. in cui promuovere la valorizzazione della diversità, come l’allestimento degli spazi fisici. Infatti, da alcuni anni negozi e centri commerciali hanno addobbato le proprie aree con lanterne o dragoni per festeggiare il Capodanno cinese.

IL VALORE DEL MARKETING D‘INCLUSIONE

Per rappresentare tutte le diversità della società attuale esiste il marketing inclusivo, uno strumento comunicativo in grado di riformulare gli stereotipi a cui siamo abituati e riconoscere le minoranze. Le diversità riguardano quelle di genere, di etnia, di orientamento sessuale e di fisicità. Nel corso degli anni grazie alle battaglie di movimenti e di singole personalità, anche le aziende si sono sensibilizzate alla lotta contro le discriminazioni, varando iniziative di marketing inclusivo per pubblicizzare il proprio brand. Mattel, con le sue Barbie, è stato fra i primi marchi a mettere in pratica delle strategie di inclusione direttamente attraverso un

prodotto. Qualche anno fa ha lanciato la collezione Fashionistas, che comprende bambole in sedia a rotelle, curvy o di colore. Esistono altri ambiti del marketing

Ad oggi la diversità è una caratteristica che prepotentemente è entrata nel nostro lessico comune e nelle scelte dei compratori. Secondo uno studio sulle tendenze di acquisto della generazione Z (quella che comprende i giovani nati tra il 1996 e il 2010) condotto da Microsoft, il 70% degli intervistati ha dichiarato di fidarsi di più dei marchi che rappresentano la diversità nelle pubblicità, mentre il 49% ha detto di aver smesso di acquistare prodotti di aziende che non rappresentano i valori in cui crede. Ma quali sono le caratteristiche di un messaggio di marketing inclusivo? Innanzitutto, deve avere un linguaggio semplice poi deve infondere speranza per il futuro attraverso il riconoscimento


Retail

dei successi delle persone. Quanto alla funzione visiva, le immagini o i video devono essere autentici proprio per dare all’inclusione una connotazione positiva. Le ultime campagne pubblicitarie di Zalando e Gucci racchiudono tutti i requisiti della valorizzazione dell’inclusione, proprio perché hanno scelto Ellie Goldestein, modella affetta da Sindrome di Down, a dimostrazione che la disabilità non esclude lo stile.

LE OPPORTUNITA’ DEL CAPODANNO CINESE

L’ESEMPIO DI BARBIE

Il marketing inclusivo si presenta con contenuti rivoluzionari rispetto al passato e rompe i vecchi schemi. Se diversi marchi si sono limitati a promuovere la diversità attraverso la comunicazione, Mattel ha fatto di più, realizzando delle Barbie con caratteristiche più umane. Da sempre le Barbie rappresenta l’ideale di bellezza femminile, spesso finendo al centro delle critiche di psicologi e pedagogisti perché presenta alle bambine un modello di donna lontana dalla vita reale. Per sfatarne il mito, la casa produttrice Mattel ha deciso di realizzare delle bambole con Qui sotto la Barbie nera. In alto la Barbie con la sedia a rotelle

caratteristiche fisiche più umane, come la Barbie disabile o la Barbie con una protesi a una gamba. Giocando con una bambola disabile, una bambina entra in contatto con le diversità e, se anch’essa ha una disabilità, potrà accettarsi. La linea Fashionistas comprende anche altre bambole che valorizzano l’identità femminile anche in altri ambiti, come la donna in carriera o ispirata a Yara Shahidi, attrice americana e attivista per la parità di genere.

Gli addobbi per il Capodanno Cinese

Ma oltre alle aziende produttrici, anche i centri commerciali e i negozi possono attuare strategia di marketing inclusivo. Il 12 febbraio scorso è scattato il Capodanno cinese (chiamato anche Capodanno lunare) che ha segnato la fine dell’anno del Topo e l’inizio di quello del Bue. Rispetto a quello tradizionale, il Capodanno cinese dura 16 giorni e viene festeggiato dai cinesi con danze e lanterne rosse attaccate sulle facciate dei negozi o dei bar. I momenti clou sono la Festa di Primavera e la Festa delle Lanterne. Quest’anno, la prima si è tenuta dal 12 al 22 febbraio; mentre la Festa delle Lanterne, che chiude il tutto, si è svolta  dal 23 al 26 febbraio. Il Capodanno è la festa più sentita in Cina e negli ultimi anni si è allargata anche a diverse città del mondo dove vivono le comunità cinesi. D’altronde in quasi tutti i paesi del mondo sono in vigore le norme anticontagio e quindi l’unico modo che hanno i cinesi che vivono all’estero per festeggiare rimane quella di uscire per fare acquisti. Per omaggiare il popolo cinese, alcuni centri commerciali hanno addobbato i propri spazi con allestimenti rossi e draghi. Altri punti vendita invece hanno lanciato promozioni come sconti o vantaggi da sfruttare proprio nel periodo di Capodanno cinese. Così l’accettazione è a tutti gli effetti una caratteristica della pubblicità del futuro.

83


84

Focus on

STARBUCKS

BRAND EXTENSION NELLA GDO: L’ESEMPIO DI STARBUCKS Di Matteo Melani Dai Millennial ai senior fino ai più piccoli. Da anni Starbucks propone prodotti alimentari con il proprio marchio anche nella grande distribuzione, raggiungendo fasce di clienti che vanno oltre a quelli di giovane età.

I prodotti che la famosa catena di bar ha lanciato nei supermercati riguardano perlopiù il genere alimentare e vanno dalle cialde per caffè fino alle bevande rinfrescanti, quindi acquistabili da tutte le categorie di consumatori. Si tratta di una tecnica di brand extension che oltre a pubblicizzare il proprio marchio permette a Starbucks di acquisire nuovi clienti. Infatti, negli ultimi anni Starbucks ha aperto bar in tutto il mondo, raccogliendo le preferenze di un pubblico quanto più ampio: dagli impiegati che vogliono prendere un caffè nella pausa pranzo fino ai turisti che intendono fare uno spuntino dopo aver visitato un museo. Non tutti i prodotti però vengono distribuiti in tutti i paesi. Ad esempio, per il solo mercato statunitense, lo scorso gennaio Starbucks ha lanciato Evolution Fresh, un succo di frutta che si può trovare nei supermercati froge e in una cerchia ristretta di negozi biologici. L’unica eccezione è stata lo scorso

Natale, quando ha promosso una linea di prodotti per supermercati e ipermercati di tutto il mondo. Oltre ai prodotti in edizione limitata, esistono anche quelli che si possono trovare in ogni momento dell’anno oppure ordinabili su internet. La crescita delle vendite dei prodotti destinati alla GDO ha spinto Starbucks a stringere partnership con diversi marchi, tra cui quella con Nestlè per la promozione di prodotti per fare il caffè in casa come Premium Insta Coffe, che ha gli stessi chicchi 100% arabica di alta qualità serviti nelle caffetterie Starbucks di tutto il mondo. La strategia di Starbucks si è dimostrata efficiente sia per la fidelizzazione dei clienti abituali che per la ricerca di clienti nuovi.

LE NOVITA’ DELL’ULTIMO ANNO

Che sia estate o inverno, per Starbucks ogni stagione è perfetta per proporre nuovi prodotti. Nell’ultimo anno infatti

Succo di Frutta Starbucks ha presentato diverse linee di prodotti alimentari che hanno riempito gli scaffali di supermercati e ipermercati di tutto il mondo. Come le bevande rinfrescanti alla frutta (lanciate la scorsa estate in Gran Bretagna) o le spezie di zucca (vendute in autunno nei supermercati Oltreoceano). Lo scorso Natale però è stato il momento in cui Starbucks ha attuato una strategia di brand-extension uguale per tutti i Paesi di esportazione. Tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre del 2020 infatti ha lanciato in edizione limitata Starbucks Home, una linea di caffè confezionati con gusti che si trovano nei bar fisici. Fra questi Starbucks Holiday Blend K-Cup


Focus on

pods (cialde per caffè aromatizzate alle nocciole), Peppermint Mocha Flavored K-Cup pods (cioccolatini alla menta) e Frappuccino Peppermint Mocha (bevanda al gusto di cappuccino e peperoncino). Così, chi ha dovuto rinunciare a andare nei bar a causa delle restrizioni, almeno a Natale ha potuto gustare dei prodotti Starbucks. Sempre nel periodo natalizio, per i soli negozi dell’area EMEA ha riservato

una collezione di tazze che cambiano colore a seconda della sensibilità del tatto.

IL CO-BRANDING CON NESTLE’

Visto il successo dei prodotti GDO, nel 2018 Starbucks ha firmato un contratto di collaborazione con Nestlè, mettendo a punto la linea Starbucks Premium Instant Coffee e altri prodotti (caffè in grani,

macinato e capsule Starbucks) compatibili con i sistemi Nespresso, Nescafè e Dolce Gusto. In soli due anni i prodotti hanno raggiunto 50 paesi del mondo, tra cui l’Italia dove il caffè accompagna i momenti più rilassanti e conviviali della giornata. “Il rito del caffè è un momento fondamentale e negli ultimi anni c’è una sempre più crescente attenzione alla qualità, ai nuovi gusti e ai prodotti premium. I prodotti Starbucks® sono pensati proprio per rispondere alla voglia di avvicinarsi a un modo nuovo di intendere il caffè, grazie alla combinazione dell’esperienza e dei sistemi Nestlé con la qualità Starbucks®” – dichiara Federica Braghi, Business Executive Officer Nescafé & Nestlé Professional. “Con Starbucks®, Nescafé® e Nescafé® Dolce Gusto®, ha detto- offriamo ai consumatori la migliore scelta di caffè e un’esperienza di consumo del caffè a casa completa e che risponde ai gusti di ognuno con alta qualità 100% arabica del caffè, tostature iconiche e diverse modalità di estrazione”. Il lancio dei prodotti destinati alla grande distribuzione italiana è avvenuto dopo un anno dall’apertura del punto Starbucks a Milano e, finora, unico in Italia. Oltre al caffè, l’alleanza fra i due marchi ha consentito di lanciare anche ingredienti in bustine per preparare tutte quelle bevande che si possono trovare nei punti Starbucks come Cappuccino, Caffè Latte, Caffè Mocha, Caramel Latte, Vanilla Latte e Matcha a base di tè (esclusiva per il Giappone).

85


86

Trends

RUSSIA

Il mercato del licensing russo è in costante crescita, nonostante la pandemia Di Gerden Eugene

Elena Berezhkova

Il mercato del licensing russo è in costante crescita, nonostante la pandemia e le conseguenze negative ad essa associate. È quello che si è appreso da recenti dichiarazioni, fornite dai rappresentanti di alcuni titolari di licenze locali e dai resoconti dei media nazionali.

alcune categorie, come le licenze basate sui giochi per computer. C’è stato pure un aumento delle vendite di beni che aiutano a tenere occupati i bambini a casa: giochi, libri da colorare, ecc. La maggior parte dei principali attori locali ritiene che il mercato russo abbia un grande potenziale per un’ulteriore espansione. Ciò si riflette in un interesse stabile da parte di alcuni investitori stranieri. Ad esempio, qualche settimana fa la holding giapponese di pubblicità e comunicazione Dentsu Inc insieme ai suoi partner russi ha annunciato un progetto per la distribuzione di anime su licenza in Russia. Il volume degli investimenti nel progetto ammonterà a cinque milioni di dollari nei prossimi tre anni e sarà utilizzato per l’acquisto di diritti, localizzazione e content marketing. La nuova società ha già acquisito i diritti su un pacchetto di sei titoli anime (240 episodi), li ha localizzati e venduti ai cinema online locali ivi, Okko e More.tv. Nel frattempo, lo sviluppo del mercato interno delle licenze negli ultimi anni è diventato un’altra delle priorità per il governo russo. Per questo l’ultima decisione statale ha previsto di semplificare le procedure doganali per i beni oggetto di licenza in Russia. Come parte del provvedimento, le informazioni sulle licenze date dal governo, rilasciate in formato elettronico, vengono ora visualizzate automaticamente nel sistema informativo delle autorità doganali. In questo modo i titolari delle licenze non dovranno più presentare all’organismo autorizzato report e certificati sull’attuazione delle licenze.

Il mercato del licensing russo è in costante crescita, nonostante la pandemia e le conseguenze negative ad essa associate. È quello che si è appreso da recenti dichiarazioni, fornite dai rappresentanti di alcuni titolari di licenze locali e dai resoconti dei media nazionali. Elena Berezhkova, direttrice del dipartimento licenze di Melnitsa, una delle più importanti agenzie russe di licensing, ha dichiarato che la pandemia ha portato a un significativo aumento delle vendite di prodotti con marchi nazionali, anche se ha causato la riduzione della quota per i marchi internazionali nel mercato locale. La crisi economica in Russia ha condotto inoltre al consolidamento del mercato locale delle licenze. Lyudmila Tsoi, direttore commerciale della CTB Film Company, una delle principali società cinematografiche russe,

ha affermato che marchi forti e famosi, che sono ampiamente rappresentati sui più grandi canali televisivi (in particolare canali televisivi per bambini, come Karusel, Mult e alcuni altri) attualmente stanno occupando posizioni leader nel mercato russo. Lyudmila Tsoi ha commentato: “Se si guarda alle crisi del 2008 e del 2014 in Russia, è possibile osservare che, in tempi turbolenti, i licenziatari scelgono i marchi più popolari, riducendo al minimo i rischi che sorgono nella scelta di nuovi progetti”. Secondo Tsoi e altri analisti intervistati, fra tutti i marchi presentati in Russia (ad oggi più di 270), solo le licenze più forti e con potenti risorse di marketing continueranno a realizzare profitti, almeno nel breve termine. La pandemia ha anche creato un cambiamento nella struttura del mercato del licensing russo, con la crescita di


88

Entertainment

ANIMAZIONE RUSSA

Gli ultimi successi dell’animazione russa all’ATF Online + Di Rossella Arena L’animazione russa sta avendo un crescente successo a livello globale. All’ATF Online+ diversi studi d’animazione e media holding hanno presentato le loro ultime novità.

partner internazionali per la coproduzione di altri tre progetti animati: il nuovissimo Amazing Cafe sulle avventure magiche della bambina Agatha, la sitcom Tweetville e la serie musicale Boo the Cat and the Good Boy.

L’animazione russa sta diventando sempre più globalmente amata, grazie alla sua alta qualità e alle storie emozionanti che conquistano il cuore dei bambini di tutto il mondo. Negli ultimi anni l’animazione è diventata il genere più apprezzato tra tutti i film russi usciti all’estero, costituendo circa il 35-40% del botteghino totale.

È particolarmente popolare in Europa, America Latina ed Asia. Molti studi d’animazione russa e media holding hanno mostrato le loro ultime novità durante l’Asia Tv Forum and Market - ATF Online +. Parovoz Animation ha presentato la serie сomedy e di avventura Spaceport, ambientata in un lontano futuro popolato da varie specie di esseri viventi. I personaggi principali sono tre outsider: un ragazzo umano, un grande alieno e un robot burbero. Trascorrono il loro tempo nello spazioporto intergalattico, affrontando continue disavventure e vendendo fast food salutare. Fanno errori umani comuni, in cui gli spettatori possono identificarsi, e poi ne affrontano le conseguenze durante l’episodio. La serie è ancora in fase di sviluppo e l’azienda è interessata alla coproduzione. Parovoz Animation è inoltre alla ricerca di

Fra le novità di Wizart Animation, la serie Backpack, che verrà rilasciata nel 2021. Lo show parla delle avventure di Grisha, un bambino di quattro anni, e del suo zaino abitato da vari personaggi: un gesso, un calzino e un robot. Un altro progetto dello studio è la serie comica Tin’s Firebots, su una squadra di robot antincendio e le loro vicende. Entrambi i progetti sono aperti alla coproduzione. La società ha all’attivo anche la serie animata The Snow Queen: Keepers of Wonders, uno spin-off del franchise di fama mondiale, e i progetti The Snow Queen: Mirrorlands, Sheep and Wolves: Pig Deal e Fantastic Return to Oz. Wizart Animation


Entertainment

ha firmato un accordo con i distributori europei Arait Multimedia e Menart. Dopo il trionfo del lancio globale della prima stagione, un sequel della serie verrà rilasciato nel 2021. brand4rent è inoltre alla ricerca di partner per coprodurre il progetto Flora & Team, che si concentra sulle tematiche ecologiche e ambientali. AA Studio è nato nel 2010 ed è ormai uno dei più grandi studi di animazione 3D in Russia. Al suo interno lavorano esperti provenienti da 10 paesi diversi. All’ATF ha annunciato la serie Dragon Wish, in cui insoliti personaggi affrontano difficoltà, vivono varie avventure, diventano amici e insieme imparano ad essere gentili gli uni con gli altri. AA Studio sta cercando

Wizart Animation Sheep and Wolves: Pig Deal è stato anche l’unico progetto russo selezionato per uno dei più grandi festival mondiali, il Catalina Film Festival. Era l’unico film animato in concorso, ma ha comunque vinto il premio Best Storyline su tutti gli altri concorrenti. Nel 2020 Wizart ha concluso con successo importanti accordi in diversi mercati internazionali. Le sue animazioni sono arrivate negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in India, in Portogallo, in Italia, in Grecia e in Africa. Sono state distribuite da Signature, Miraj, Toonz Media Group e Vertical Entertainment. Nel 2021 i lavori dello studio saranno trasmessi sulle principali piattaforme orientali e occidentali, fino a raggiungere un raggio di 300 milioni di spettatori. L’agenzia di licensing russa brand4rent ha presentato la serie animata prescolare Monsikids, dedicata all’intelligenza emotiva. Ha lo scopo di insegnare ai bambini a comprendere le loro emozioni

brand4rent e gestirle. Il progetto è già disponibile su Amazon Prime, Kidoodle.TV e Ameba negli Stati Uniti, sulle piattaforme Xiaomi e Huawei in Cina. Presto apparirà sugli schermi di Francia, Italia, Spagna, Germania, Portogallo, Polonia, Finlandia, Croazia e Slovenia, dato che la società

AA Studio

partner di coproduzione per il progetto. Un’altra ultimissima novità è la serie animata Mistery of Haunster, che ha come temi principali il superamento delle paure e delle cattive abitudini. AA Studio è interessata a coinvolgere partner per la coproduzione.

89


90

Entertainment

Soyuzmultfilm, una delle più antiche società di animazione in Russia, nata nel 1936, ha introdotto una nuova serie musicale per bambini in età prescolare, Rockoons. È caratterizzata da canzoni divertenti, musica orecchiabile e un’atmosfera positiva, ed è stata prodotta utilizzando la tecnologia 3D. L’idea principale è aiutare a sviluppare l’immaginazione e l’amore per la musica. Attualmente SMF sta lavorando a 15 nuovi progetti, inclusi i diversi in coproduzione. I cortometraggi d’autore sono stati acquistati da buyer internazionali provenienti da Cina, Francia, Taiwan, Germania e Stati Uniti. I film hanno ricevuto numerosi premi internazionali. La Golden collection dello studio è stata acquisita da Israele, Gran Bretagna, Grecia, USA e Francia. Altri progetti chiave all’ATF sono stati la serie animata poliziesca The Secrets of Honey Hills, la serie Claymotions, prodotta in rara tecnica stop-motion per il pubblico più giovane, e la serie comica

Open Alliance Media Open Alliance Media è uno studio specializzato nella produzione, distribuzione internazionale e cura delle licenze di marchi multimediali per la fascia d’età 2-9 anni. Il suo progetto principale è la serie animata JingleKids, che racconta le avventure dei piccoli abitanti di Jingle City, e di adorabili animaletti pelosi, che vivono situazioni familiari ma divertenti in un mondo magico. La serie ha già trovato la sua strada nella regione Asia-Pacifico e in precedenza era stata venduta in Indonesia, Cina, Thailandia, Taiwan, Pakistan e Mongolia. Open Alliance Media ha altri tre progetti di diversi studi di animazione: la serie animata preschool Tommy the Little Dragon, oltre a due animazioni aperte alla coproduzione internazionale, la serie musicale My World e Dr. Dinosaurus. Media Foundation crea lungometraggi 2D e 3D e brevi cartoni animati. Apparirà sul mercato con la sua serie animata Sportaniya, che introduce gli spettatori Soyuzmultfilm

Media Foundation

Soyuzmultfilm

a diversi sport e alle basi per uno stile di vita sano, e il film 3D Jumper Treasure Hunting.

destinata ai bambini più grandi dai 9 ai 12 anni, The adventures of Peter and Wolf. Soyuzmultfilm annuncerà presto molteplici accordi con la Cina per una serie di cortometraggi animati e le serie Claymotions, Mr Theo, Cat & Dog e The adventures of Peter and Wolf. Anche le serie animate Rockoons, Claymotions, The Secrets of the Honey Hills hanno suscitato l’interesse degli acquirenti asiatici, e molti di loro oltretutto hanno dichiarato di aspettare con trepidazione la première della nuovissima serie I’ll get you. L’azienda sta pure cercando partner di coproduzione per la nuova serie Frosh e i due reboot dei famosi classici dell’animazione Scat-Cat e Umka.


Entertainment

più note serie animate. L’azienda è già rappresentata nel mercato asiatico e sta attualmente sviluppando un programma di licensing, lavorando in partnership con Tencent e Alibaba Group. La compagnia ha mostrato anche alcuni progetti in fase di sviluppo, Question Club, The Amazing Spoilers e Weatherville, quest’ultimo premiato al pitch di animazione di ATF del 2019. Durante ATF Online +, Riki Group ha venduto i diritti per distribuire la serie animata The Fixies a PTS, in Taiwan. La serie andrà in onda a livello nazionale su PTS, PTS 3 e PTS Taigi. La società ha inoltre ricevuto i diritti esclusivi per la trasmissione sulla tv in chiaro. Inoltre, presto sarà annunciato un accordo con un

Digital Television Russia Il progetto chiave della media holding Digital Television Russia è la serie animata Puppies and Kittens, che racconta le tenere avventure dei protagonisti, visti nelle varie situazioni di vita e nelle relazioni con il mondo che li circonda. Altri progetti importanti sono la serie animata Be-be-bears, già ben nota al pubblico asiatico, i cui personaggi sono l’orso bruno di nome Bucky, l’orso polare di nome Bjorn e il loro amico Littlefox; Leo and Tig, con il piccolo leopardo Leo, il cucciolo di tigre Tig e la loro amica scimmia LiLi. L’elenco include anche Fantasy Patrol, che segue le avvincenti avventure di quattro giovani streghe, e Heroes of Envell, con protagonisti quattro amici gamer. Agama Film, fondata nel 2017 da Dmitry Loveiko, co-produttore della serie Masha and the Bear, si è esibita all’ATF con il progetto Fairy-teens, la serie fantasy d’avventura per bambine di 6-8 anni. La serie si concentra sulla storia di cinque fatine, che vivono in un appartamento umano, e solleva temi fondamentali come l’amicizia, lo studio, la comunicazione e molto altro.

Agama Film

Riki Group Riki Group è leader nel campo della creazione di marchi di media animati per la famiglia. Dalla nascita dell’azienda nel 2003, i personaggi dei marchi di animazione Kikoriki, The Fixies, Pincode, Babyriki e Tina & Tony hanno conquistato il mondo e attualmente hanno miliardi di visualizzazioni. Le animazioni del gruppo vengono trasmesse in 90 paesi e sono tradotte in 50 lingue e dialetti. La divisione Marmalade Media si occupa dello sviluppo del licensing dei numerosi brand. All’ATF Riki Group ha presentato le sue

canale televisivo di Hong Kong sulla base dei risultati del mercato asiatico. La serie The Fixies, dalla prima messa in onda nel 2010, è diventata non solo uno dei marchi russi di animazione più popolari, ma anche un brand globale che continua a crescere anno dopo anno. È stato acquistato da Amazon Prime Video e Tubi. Tencent Video ha firmato un accordo con Riki group per acquisire i diritti della quarta stagione di The Fixies. Per il 2021 Riki sta collaborando con Da Vinci Media per trasmettere The Fixies in più territori tra cui Sudafrica, India, Regno Unito, Irlanda, Turchia, Spagna, Germania, Portogallo e Brasile, in inglese e nelle lingue locali. PlayKids ha accolto The Fixies per Stati Uniti, Regno Unito e Irlanda, Australia e Nuova Zelanda. Panda and Krash, una serie animata 3D che segue le avventure di un piccolo coniglio impulsivo e di un panda leale, è stato presentata in anteprima in Cina a gennaio, e presto sarà disponibile in Brasile.

91


92

Entertainment

ANIMAZIONE SUDCOREANA

Il successo delle serie animate sudcoreane Di Alessandra Maccaferri La Corea del Sud continua a realizzare serie animate di successo, che ispirano lo sviluppo di tantissimi e richiesti prodotti. Ecco le ultime novità e le anticipazioni di alcuni dei suoi studi d’animazione. La Corea del Sud è molto attiva nel settore dell’animazione e di anno in anno le sue produzioni crescono in numero e qualità. I personaggi curati, colorati e originali si prestano alla creazione delle più svariate categorie di prodotto. Ecco le ultime novità e anticipazioni di alcuni validi studi.

Secret of Supertransformation. Si tratta di un prequel della serie, in cui si vedrà il personaggio Boing appena trasferito a Playville, per iniziare l’accademia che lo farà diventare un super playranger, pronto a proteggere con coraggio la sua città. All’Asia Tv Forum & Market online (ATF,

CrazyBird Studio, attivo dal 2000, gestisce diverse IP (da serie animate, film, webtoons...), come Boing: The PlayRanger, una serie animata preschool ambientata nel parco giochi Playville. Il leone Boing e i suoi amici sono i ranger della città: attraverso il loro lavoro di squadra veicolano valori importanti come amicizia, comunicazione, superamento delle difficoltà, responsabilità, senso dell’umorismo e soprattutto collaborazione. Dopo le due stagioni della serie, è in arrivo il lungometraggio di 72 minuti, The

Tori’s picture diary

porterà a sognare attraverso la fantasia e l’esagerazione, peculiari nell’animazione. La serie avrà 24 episodi di 11 minuti, in coreano e in inglese, e sarà completata entro luglio 2021. Dedicata allo stesso personaggio, ci sarà pure la serie Tori’s picture diary, con 72 puntate di circa 2 minuti ciascuna. In ogni episodio la breve storia sarà narrata anche attraverso filastrocche musicali. La produzione verrà ultimata entro dicembre 2021.

Chatty Tori Tori

Locandina del film d’animazione Boing – The secret of Supertransformation

I personaggi della serie animata Boing: The PlayRanger

dicembre 2020) lo studio ha annunciato anche la produzione della serie preschool Chatty Tori Tori. Tori Tori è una bambina estremamente divertente, che farà scoppiare a ridere i giovani spettatori e li

Anyzac è uno studio operativo dal 2013, specializzato in animazione 3D e nel realizzare qualsiasi tipo di contenuto grazie a un nutrito gruppo di esperti. La loro prima opera è stata la serie animata Zombiedumb, dove una ragazza umana fa amicizia con i giovani zombi che si riuniscono a Moon Street. Zombiedumb ha visto la nascita di due stagioni televisive e di molti prodotti nelle categorie toy (peluche, action figures...) e apparel. Di recente hanno lanciato la serie Time traveler Luke, in cui trionfano l’avventura e l’azione. Luke usa un misterioso ascensore e inizia un viaggio nel tempo alla ricerca del nonno Paul, con la missione di “custode


Entertainment

In:app vista la crescita degli ultimi anni, adotterà d’ora in poi una strategia outsourcing per la cura dei suoi progetti.

Zombiedumb

Time traveler Luke

delle reliquie”. Ma incontra Indiana, che è anche lui un viaggiatore del tempo e vuole per sé tutti i tesori del mondo. Così inizia la lotta tra il ragazzo che cerca di salvare le reliquie nel mondo e Indiana che vuole rubarle. È attualmente in produzione e andrà in onda nel 2021 la serie animata In:app, di genere comedy, sci-fi e fantasy. Mostra come si svolge la vita all’interno di uno smartphone, dove c’è sempre da fare e non ci si riposa mai. A risolvere ogni problema ci pensano i poliziotti novellini Robin e Jacky, che entrano subito in azione ogni volta che si verifica un errore. Jacky segue le regole, mentre Robin l’istinto. All’ATF lo studio Anyzac, oltre ad avere presentato i nuovi lavori, ha dichiarato che,

Monster Studio è uno studio di animazione fondato nel 2015 da Jihwan Jung e Hyunah Ko, che prima hanno partecipato alla produzione di serie animate importanti come Pororo e Princess Sofia. Bread Barbershop è il loro primo progetto: adatto a un pubblico dai 6 ai 10 anni, ha debuttato in Corea nel 2019 e sta velocemente conquistando un grande successo a livello internazionale. La serie è ambientata in un mondo in cui tutti i personaggi sono diversi tipi di cibo. Il protagonista è una fetta di pane, Bread Pitt, un master cake designer che accoglie nel suo Barbershop prodotti da forno come i cupcake. I tagli di capelli che

Prodotti ispirati alla serie Bread Barbershop

93


94

Entertainment

(coloring books, sticker books...), game (mobile game Bread Run), food (cupcake BreadBarbershop X Manofin, cookie Pulmuone...) e molte altre. Recentemente è stata creata una linea per l’igiene dentale dei bambini, che comprende spazzolino, dentifricio e collutorio.

Prodotti ispirati alla serie Bread Barbershop

realizza sono meravigliose decorazioni, che riescono in qualche modo a trasformare positivamente la vita dei clienti, risolvendo i loro problemi. Dopo aver riscosso un enorme successo in patria, la serie è arrivata in Europa nella primavera 2020 e successivamente in America su Netflix, dove si è man mano posizionata nella top 10 mondiale dei programmi. Attualmente in Corea la seconda stagione è in onda su ben 7 canali con ottimi riscontri, come il primo posto conquistato su Tooniverse. I prodotti ispirati alla serie si sono diffusi capillarmente in bar, cinema, negozi ma anche nei supermercati e nelle bakery. Gli accordi di licensing hanno infatti permesso lo sviluppo di diverse categorie di prodotto come toy (set con action figures, paper toys...), stationery (astucci, taccuini, agende...), publishing

Sticker book – Bread Barbershop

Dentifricio Bread Barbershop

Spazzolino Bread Barbershop


96

Events

ANIMATION BUSINESS CONFERENCE

Animation Business Conference, fra post Brexit e finanziamenti Di Andrea De Amicis Il team della Children’s Media Conference ha dato vita all’Animation Business Conference, una giornata di webinar per esplorare lo sviluppo e il finanziamento di progetti di animazione.

Relatori webinar Brexit and Beyond The Children’s Media Conference ha organizzato di recente l’Animation Business Conference - ABC, una giornata di webinar dedicati al business dell’animazione. L’obiettivo principale è stato l’esplorazione dello sviluppo e del finanziamento di progetti d’animazione, sia nel Regno Unito sia a livello internazionale. Nel webinar Brexit and Beyond, moderato dallo scrittore Chris Jarvis, si è fatto il punto della situazione sui cambiamenti che avverranno nel settore, in seguito alla totale entrata in vigore dei nuovi accordi Brexit da gennaio 2021. Anna Mansi del British Film Institute - BFI ha affermato che l’animazione inglese continuerà ad essere considerata un prodotto culturale europeo: verranno mantenuti gli attuali sgravi fiscali, l’entità dei test culturali sui contenuti dei progetti, e si potrà continuare

a fare le coproduzioni. Il tasto più dolente, toccato da Phil Dobree di Jellyfish Pictures, riguarda invece l’assunzione di lavoratori non residenti nel Regno Unito, per cui non c’è un accordo. Chi non ha richiesto lo

Courtesy Gerry Shirren

stato di residenza prima del 31 dicembre 2020, ora potrà essere assunto solo ottenendo il visto per lavoratori qualificati, decisamente costoso. Nonostante le difficoltà, Phil è sicuro che da Jellyfish proseguiranno gli ingaggi, anche perché hanno riscontrato una forte domanda di contenuti da realtà come Netflix, Disney + , Apple e Universal, con tanto lavoro per almeno due – tre anni. Gerry Shirren, Managing Director per il Cartoon Saloon, ha spiegato che, oltre alle convenzioni europee, esistono accordi specifici tra Irlanda e Regno Unito. Come il MOU, che prevede l’esistenza della Common Travel Area - CTA, per cui gli irlandesi possono lavorare tranquillamente nel Regno Unito. Per il resto per produrre e vendere beni sia nel Regno Unito che dal Regno Unito non ci sono stati cambiamenti. Anche le coproduzioni possono proseguire, se l’azienda di riferimento ha sede nel Regno Unito. Loro ad esempio come Cartoon Saloon hanno produzioni in corso con la


Events

all’Irish Language Broadcast del Northern Ireland Screen. Aardman si occuperà della distribuzione. Marcin Sobczak dell’agenzia di comunicazione This Way Publicity, ha parlato dell’importanza di sviluppare il più possibile i progetti internazionalmente, pianificando con cura la comunicazione e il licensing. Ha consigliato ai creativi di utilizzare piattaforme di crowfunding come Kickstarter e Indiegogo. Marcin ha avuto grande successo con l’efficace promozione di Loving Vincent, film d’animazione su Van Gogh, premiato agli Oscar e nominato al Golden Globe. Nick Cavander ha presentato l’agenzia di cui fa parte, Creative England, che aiuta

Courtesy Creative England Francia, per Disney UK. Moses Nyachae di Saffery Champness ha chiarito che sul cambiamento delle tasse non ci sono anticipazioni, ma per la vat tax potrebbero esserci modifiche in base ai vari negoziati. Ha auspicato che si possa far aumentare la tax credit, cosa su cui gli altri esperti del webinar concordano. Lisa Logan di Simkins LLP si è soffermata su dettagli legali. Per le IP ci sarà un contratto di recesso più dettagliato e nei marchi europei i diritti inglesi saranno gestiti in modo autonomo e separato. L’impatto più forte della Brexit si manifesta nell’invalidazione delle licenze per la trasmissione televisiva in Europa, che porterà alla perdita di centinaia e centinaia di contratti.

per un pubblico giovane. Un progetto che ha usufruito di questo fondo è Odo, una serie animata preschool, in cui il gufo più piccolo del Forest Camp è determinato a dimostrare che, nonostante le sue dimensioni, è capace quanto tutti gli uccelli più grandi. Colin Williams di Sixteen South ha annunciato che adesso Odo è nella fase finale della pre-produzione e che vuole insegnare ai bambini a credere in sé stessi, per combattere l’allarmante aumento dei livelli di ansia e depressione infantili. Un altro progetto che ha ottenuto il fondo è Sol, un film d’animazione della durata di 28 minuti. Racconta di

Loving Vincent freelancer e industrie creative a trovare finanziamenti all’interno del Regno Unito, per poter continuare a curare il proprio sviluppo e per sostenere film e progetti tv. Sono interessati a investire nelle aziende d’animazione e pensano di poter offrire molto in questo settore. Collaborano anche con gli istituti bancari per fornire un prestito a tasso agevolato per le aziende creative, che può andare dal 7% per quelle più consolidate fino al 15% per le imprese più a rischio, per ricevere da 100.000 a 500.000 sterline.

Nel webinar What’s the Deal?, moderato da Rosemary Klein di Industry Media, si è parlato di come trovare finanziamenti per i progetti creativi. Una grande risorsa nel Regno Unito è lo Young Audiences Content Fund - YACF, finanziato dal governo e gestito dal BFI, che supporta la creazione di contenuti di alta qualità

Sol by Paper Owl Films

Loving Vincent

un bambino che parte alla ricerca della luce che si è spenta nel mondo, mentre contemporaneamente cerca di superare il dolore per la morte della nonna. Grainne McGuinness dell’irlandese Paper Owl Films, ha commentato che il progetto è stato prodotto in irlandese e scozzese, e per questo è stato finanziato dai canali locali TG4 (Irlanda), S4C (Regno Unito) e BBC Alba (Regno Unito e Scozia), insieme

Odo by Sixteen South

97


98

Trends

INSIGHT PEOPLE

I BRAND DOVREBBERO CAPITALIZZARE IL BOOM DEI CONSUMI E DELLO SHOPPING ONLINE Di Insight People Brand e rivenditori dovrebbero concentrare le spese di marketing sulle piattaforme nuove ed emergenti, per raggiungere il pubblico giusto. The Insights People Media Mix Compass è nato per aiutare i brand a migliorare il ROI delle loro spese pubblicitarie e di marketing. shopping online, Instagram ha integrato i tag shopping nella sua funzione Reels, per consentire ai creator di aggiungere liste prodotti alle loro clip Reels, cosa che permette agli spettatori di effettuare acquisti senza dover passare da una piattaforma all’altra. I marchi dovrebbero anche tenere traccia delle piattaforme che i bambini utilizzano, per raggiungere il loro pubblico di destinazione in maniera più efficace. Allo stesso tempo, Google sta testando una nuova integrazione con Shopify per abilitare una funzione di e-commerce sui video di YouTube. Gli adolescenti tedeschi di 10-15 anni sono più inclini a utilizzare YouTube per seguire i loro negozi preferiti (33%, indicativo di 1,4 milioni), così gli shoppable video di YouTube dovrebbero The Insights People interroga ogni settimana oltre 5000 bambini e ragazzi di età compresa fra 3 e 18 anni, in 13 paesi di cinque continenti, per un totale di oltre 340.000 intervistati all’anno. Secondo i dati di Kids Insights, la popolarità dello shopping online è aumentata in modo significativo durante la pandemia. Ad esempio, il 40% degli adolescenti tedeschi spende la maggior parte dei propri soldi online. In Francia, i teenager più grandi stanno conducendo la tendenza dello shopping online a diventare la norma, con un +22% anno su anno del numero di 1618enni che spendono la maggior parte del loro denaro sul web. In Italia rispetto al

quarto trimestre del 2019, la spesa online di adolescenti e preadolescenti è cresciuta del 28%. È interessante notare che, fra tutte le fasce d’età, gli adolescenti sono i più inclini a utilizzare Instagram per informarsi sui loro negozi preferiti (36% in Germania, indicativo di 1,6 milioni). In Francia, gli adolescenti che si tengono aggiornati sui loro shop favoriti su Instagram (29%) hanno una probabilità più elevata di acquistare prodotti a causa della loro pubblicizzazione (+ 40%). In Spagna il 73% delle teenager trascorre in media 1 ora e 33 minuti al giorno su Instagram. Per sfruttare ulteriormente la crescita dello


Trends

diventare una delle principali destinazioni di shopping virtuale per bambini e ragazzi. Fra tutti i mercati europei del sondaggio di The Insights People, I pre-adolescenti spagnoli erano più intenzionati a fare acquisti offline per la maggioranza (75%), ed erano anche i secondi più propensi a segnalare il contante come metodo di pagamento preferito (76%), dietro solo alla Germania. Tuttavia, in questo gruppo demografico si è assistito a un graduale spostamento verso lo shopping online, dato che il 49% in più di tween ha riferito di acquistare principalmente sul web dall’inizio dell’anno. I preadolescenti francesi sono al 4 ° posto nella spesa offline, in Messico la percentuale è del 73% e in Russia del 77%. In termini di brand scelti per lo shopping in Italia, Nike è il negozio preferito dai bambini in età prescolare (4,8%); le ragazze coetanee mostrano l’interesse più significativo per H&M, e più del doppio del coinvolgimento per Zara, il secondo brand preferito, con una crescita del + 26% rispetto allo scorso trimestre. I bambini francesi più piccoli danno la preferenza a JouéClub, che ha accresciuto la popolarità del + 46%. I bambini spagnoli hanno segnalato Juguettos come loro brand più amato, che supera Zara nel diventare il negozio high street preferito.

compresa tra i 10 e i 12 anni trascorrono in media 1 ora e 11 minuti al giorno davanti ai videogiochi: un aumento del + 16% da marzo 2019. In Germania i bambini giocano 58 minuti al giorno. Quasi lo stesso risultato in Spagna, 57 minuti al giorno. Per lo più usano app o giochi per PC invece di console. Questa scelta è ulteriormente confermata dal fatto che il quarto trimestre del 2020 mostra un totale del 27% dei bambini (10-12) che inserisce delle mobile app nella top 5 della classifica generale dei videogiochi preferiti, contro soltanto il 20% nel secondo trimestre del 2019. Questa situazione può offrire opportunità ai marchi per la pubblicità in-game, e con questo pubblico il posizionamento di prodotti potrebbe crescere in futuro. Come parte della sua ultima innovazione, The Insights People ha sviluppato un nuovo strumento di media planning, chiamato Media Mix Compass, che mostra la potenza di ogni tipo di media per un pubblico specifico. Il tool è il primo

strumento per i media in tempo reale del suo genere. Il Media Mix Compass fornisce un resoconto indipendente del consumo di media da parte dei bambini, che aiuterà a migliorare il processo decisionale dei marchi, in un ecosistema sempre più frammentato. Con una visione a 360 ° degli ecosistemi di bambini, preadolescenti e adolescenti, i marchi possono segmentare i dati grazie a una visione globale, nazionale, regionale, per genere o per età o in base ai loro comportamenti, consumi specifici e attitudini. I bambini oggi hanno più peso e potere decisionale all’interno della casa rispetto a qualsiasi altra generazione precedente. Questo è vero per categorie come giocattoli e giochi o piattaforme di streaming, come ci si potrebbe aspettare. Ma vediamo anche l’influenza dei bambini crescere su molte altre nuove categorie, come l’acquisto di una nuova auto. È quindi più importante che mai raggiungerli e coinvolgerli.

ALCUNI FATTI INTERESSANTI

Nel 2019 c’era un panorama digitale e offline molto diverso per i bambini in Italia. Il secondo trimestre del 2019 ha visto per la fascia d’età 6-12 anni tassi di possesso di device significativamente inferiori rispetto a quelli riscontrati oggi: il 37% aveva un telefono cellulare, mentre adesso il 46%. Attualmente, i bambini italiani di età

Per ulteriori informazioni su Kids Insights Media Mix Compass e per ricevere l’accesso gratuito al tool e una copia esempio di un report, si può visitare: www.kidsinsights.com/mediamix Per saperne di più su attitudini, comportamenti e modelli di consumo di bambini, genitori e famiglie e per ottenere l’accesso gratuito al portale di dati in tempo reale di Insights People, è possibile consultare la pagina web http://kidsinsights.com/licensingmagazine/

99


100

Events

KAZACHOK

Kazachok festeggia il 20o ANNIVERSARIO! Kazachok è un’agenzia specializzata nella consulenza su eventi, brand e partnership dal 2001. Festeggia nel 2021 il suo 20 ° anniversario. LM ha intervistato Nathalie Chouraqui, General Manager dell’agenzia, per saperne di più sugli eventi futuri e su questo anniversario speciale.

Nathalie Chouraqui Kazachok festeggia il suo 20° anniversario nel 2021: qual è la vostra prospettiva sull’industria del licensing? Il licensing è di certo cambiato immensamente negli ultimi 20 anni! È passato dall’essere un settore molto nuovo e in forte crescita - in cui tutto era ancora da intraprendere - a un mercato che deve reinventare costantemente sé stesso e, soprattutto, il suo modello di business. È più segmentato e diversificato che mai, con opportunità abbondanti ed estremamente creative per gli acquirenti. Quegli stessi acquirenti sono diventati più esigenti. I loro modelli di comportamento in termini di contenuti sono più versatili, in parte per le piattaforme e i servizi di streaming. Vogliono anche che l’acquisto di prodotti con licenza sia significativo.

Come si è evoluto il vostro business negli ultimi 20 anni? Abbiamo creato questo mercato passo dopo passo, fornendo una struttura. All’inizio abbiamo ideato la Kazachok Licensing Guide, la cui ambizione era identificare i diversi player del licensing. Poi, nel 2003, abbiamo professionalizzato il mercato avviando la nostra newsletter Licensing News (ora K-News) e offrendo consulenza; nel 2004 abbiamo lanciato il Kazachok Licensing Magazine; e subito dopo, una fiera, il Kazachok Licensing Forum, in modo che gli attori del mercato potessero incontrarsi fisicamente in varie sedi prestigiose di Parigi. Dato il suo forte successo, il Kazachok Licensing Forum si è evoluto per soddisfare meglio le aspettative dei marchi

in Cobrandz! Collaborazioni, contenuti, co-branding e copyright, Cobrandz si è affermato come un vero e proprio hub di contenuti. Questo nuovo tipo di evento consente ai marchi di incrementare espressione e sfruttamento dei propri contenuti ampliando il bacino di visitatori ed espositori. Oggi, nell’era digitale, è nata l’ultima creazione di Kazachok, Brandz Data, una piattaforma dedicata ai brand e ai loro contenuti: la logica continuazione della versione stampata iniziale! Qual è la vostra strategia per il 2021 e oltre? A causa della pandemia, siamo stati costretti a ripensare i nostri eventi, per permettere ai clienti di continuare a incontrarsi e rimanere aggiornati sull’evoluzione del mercato. Come ho spiegato, abbiamo appena lanciato una nuovissima piattaforma per rimanere informati e connessi sui marchi: Brandz Data. Siamo molto orgogliosi perché racchiude anni di raccolta di archivi e di tendenze. Consente l’accesso al database interattivo dei player nel licensing e ogni giorno ha nuovi contenuti (news, interviste, report…). In più grazie alla Brandz Review, si può accedere ai dati di marketing di un brand per mantenere una visione proattiva sulle sue possibilità nei 2 anni successivi. A gennaio 2021 abbiamo organizzato il primo Brandz Keynote, un evento 100% virtuale, in cui i marchi mostrano la loro strategia per incontrare potenziali partner su base individuale, siano essi advertiser, produttori, agenzie di comunicazione o player del retail. La prossima edizione si svolgerà l’8 aprile 2021. Infine, la 2a edizione di Cobrandz è prevista per l’1 e il 2 luglio, alla Grande Crypte di Parigi: siamo fieri di consentire ai player del mercato di incontrarsi di persona!


102

Save the Date

WHAT’S NEXT

RICHIEDI ORA L’ABBONAMENTO A LICENSING MAGAZINE Non perdere nessun numero della rivista leader in Italia ed in Europa e nel mondo in ambito licensing, digital&media e publishing, e resta aggiornato ogni settimana sulle principali news del settore.

Come? Semplicissimo. Vai al link https:// www.licensingmagazine.com/rivista/ abbonamento/?lang=it e compila i form per l’abbonamento e per iscriverti alla nostra newsletter!

Puoi leggere il magazine in formato digitale, o riceverlo comodamente a casa o in ufficio in formato cartaceo. E segui ogni settimana le news da tutto il mondo!

L’abbonamento è gratuito! La rivista online e cartacea è disponibile sia nella versione inglese che italiana.

eventi digital DA NON PERDERE

22 APRILE 2021 LA SUPREMAZIA DEL CONTENUTO. I NUOVI SCENARI DIGITALI TRA PUBLISHING E LICENSING L’evento è curato dalla Bologna Children’s Book Fair In questa speciale masterclass si unisce l’expertise cross-mediale di BCBF e BLTF tra publishing, digital e licensing per invitare i professionisti a una ricca sessione di incontri e approfondimenti sui principali trend del momento relativi allo sviluppo dei contenuti per bambini. MODALITÀ: Video conferenza in diretta su ZOOM, contenuti pre-registrati e Dossiers di Approfondimento esclusivi PROGRAMMA COMPLETO DELL’EVENTO E MODALITA’ DI REGRISTRAZIONE saranno pubblicati entro il 30 marzo al link http://www.bolognachildrensbookfair.com/open-up/lasupremazia-del-contenuto-i-nuovi-scenari-digitali-tra-publishing-elicensing/10622.html

11 MAGGIO 2021 INTERNATIONAL KIDS LICENSING DAY A cura di Bologna Children’s Book Fair e Bologna Kids Licensing Trade Fair e realizzato in collaborazione con Licensing Magazine Scoprite in un giorno le principali novità licensing per il target bambini e ragazzi da non perdere per rilanciare il proprio business nel prossimo futuro, oltre alle principali tendenze da seguire, dal prodotto al retail.   MODALITÀ: Video conferenza in diretta su ZOOM, Presentazioni, Dossiers di Approfondimento Esclusivi, e matchmaking service one to one PROGRAMMA COMPLETO DELL’EVENTO, MODALITA’ DI REGRISTRAZIONE saranno pubblicati entro il 12 aprile al link http://www.bolognachildrensbookfair.com/open-up/le-novita-dalmercato-e-le-ultime-tendenze/10656.html


Profile for BM srl

Licensing Magazine Marzo 2021  

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded