Il Caffè del Nordest - Giugno 2022

Page 1

Anno XXIII / Giugno 2022 Poste Italiane Spa / Spedizione in A.P. 70% Periodico di finanza, cultura, società ed informazione BCC Pordenonese e Monsile


indice > PRESIDENTE / Siamo al vostro fianco ...................4 > DIRETTORE GENERALE / Cresciamo grazie

BCC informa____________

BCC sostegno___________

> La nuova campagna di comunicazione del Gruppo

> Europei Under 17.....................................................60

alla vostra fiducia .............................................5

BCC soci________________ BCC Iccrea ..................................................................36

> Rocking Motion, innamorati della vita ....................62

> Cavallino Treporti ..................................................38 > BCC Pordenonese e Monsile si espande in Veneto ...40

BCC arte_______________

> Gruppo BCC Iccrea ......................................................6 > L’assemblea dei Soci approva il bilancio 2021........8 > Fondazione BCC Pordenonese .............................10

BCC imprese di successo__

> Ucraina 2022 ..........................................................13 > Associazione San Pietro Apostolo Odv ....................14 > Serenissima Mutua .................................................16 > Mangiare sano, con gusto ......................................18 > DIEÇ Il miracolo di Illegio e “La bellezza

> Dalla pelle allo stomaco come proteggiamo le nostre

della ragione” .............................................64

barriere ..................................................................20 > Diario di viaggio con i Soci ......................................21

> H-FARM ..................................................................42

> Programma itinerari Soci 2022 ...............................22 > Beatrice Cal, confermata volto per i giovani ............24 > Convenzioni Carta Socio BCCPM e BCC Generation ..25 > Sagriamo ...............................................................26 > Bibione Thermae rinnovata la convenzione ............27

BCC territorio___________

> Elenco Convenzioni Soci .........................................28 > Elenco Convenzioni BCC Generation ........................29

BCC giovani____________

Direttore generale - Gianfranco Pilosio Direttore responsabile - Marina Stroili > Un plafond da 50 milioni di euro per sostenere gli stabilimenti balneari della regione Veneto ..........44 > Finanza sostenibile e responsabile .................................46 > Città di Portogruaro presenta PortoImmaginario ..........48 > TerrEvolute 100 - Festival della Bonifica .........................50 > Premio Marinella ............................................................52 > Pravisdomini nella grande guerra ..................................54

> Nuovo Bando borse di studio 2022 ..........................30

> Il Torneo di Calcio a 5 delle BCC arriva

> Spring School 2022: dialoghi impossibili .................32

a Lignano Sabbiadoro .....................................................56

> Consulta Nazionale Giovani Soci ..............................34

> Torneo Mini Rugby “Città di Treviso” ......................58

Responsabile redazione Emanuela Loisotto emanuela.loisotto@bccpm.it Tel - 0434-636250 Stampa - www.sincromia.it


editoriale Ancora una volta mutuiamo dalla fisica alcuni termini per caratterizzare la nostra Banca: solidità, stabilità, robustezza del Gruppo BCC Iccrea e le sue 122 Banche di Credito Cooperativo aderenti. Un Gruppo che con il bilancio 2021 dimostra di avere una buona capacità di tenuta rispetto al perdurare di situazioni avverse ed alle numerose incertezze del periodo in cui viviamo. L’assemblea dei soci ha approvato un bilancio d’esercizio 2021 che mostra una crescita di 400 milioni di euro rispetto al bilancio dell’anno scorso. La stessa cifra in positivo, 400 milioni di euro, quasi un numero magico ad indicare il plus rispetto al 2020, anche per la raccolta diretta. La raccolta indiretta, a sua volta, ha evidenziato un aumento di 117,7 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente ed una crescita di soci di 900 unità rispetto al 2020. Sono dati che testimoniano la bontà delle strategie cooperative del Gruppo, per sintetizzare con parole semplici “l’unione fa la forza”: attraverso l’aggregazione fra le due realtà del Friuli-Venezia Giulia e del Veneto e l’ampliamento del numero dei soci. Una solidità che affonda le sue radici nel territorio, nei suoi servizi alle famiglie e alle piccole e medie imprese attraverso i quasi 400 dipendenti ed i servizi alla Comunità, con un processo capillare che rivolge al territorio attenzione e cura, non solo economica.

Lo testimoniano le due serate di maggio dedicate al tema degli investimenti sostenibili, valori che il credito cooperativo sostiene in quanto connessi con il benessere del territorio e della Comunità di riferimento. La finanza dunque può andare a braccetto con la sostenibilità ambientale: nei due convegni di maggio sulla Finanza sostenibile e responsabile, infatti, si è mostrato come si può creare un circolo virtuoso fra la finanza e le società che adottano particolari attenzioni all’applicazione dei criteri di sostenibilità. Prevenzione ed attenzione non solo nei confronti dell’ambiente, ma anche verso la salute della Comunità rappresenta l’obbiettivo del programma di screening sanitario di Serenissima Mutua, in sinergia con centri medici del territorio. Per l’autunno, fra settembre e novembre, è previsto il completamento del programma di screening iniziati ad aprile, con una serie di esami: da quelli del sangue, allo screening Oculistico e Cardiologico. Per favorire lo sviluppo della prevenzione, inoltre, BCC supporta i propri soci che nel corso dell’anno diventano soci anche di Serenissima Mutua, sostenendo la quota spesa a carico del Socio per l’accesso omaggio a 2 screening a scelta fra quelli previsti nel programma screening anno 2022. Serenissima Mutua, nella sua azione costante di prevenzione ed attenzione alla Comunità, nel mese di maggio ha promosso, con il sostegno di BCC Pordenonese e Monsile, il Patrocinio del Comune di Pordenone e la direzione scientifica ed organizzativa del Centro di medicina Pordenone, il convegno “Dalla pelle allo stomaco come proteggiamo le nostre barriere”. La Dottoressa Maria Teresa Lacchin, gastroenterologa, direttore sanitario di Centro di medicina Pordenone, ha evidenziato l’importanza dell’educazione alimentare fin da piccoli. Mentre la dottoressa Teresa Corradin, Dermatologa, già primario di Dermatologia dell’Ospedale Civile di Pordenone, ha spiegato come dalla pelle possiamo capire la salute del nostro corpo, vista come uno specchio del nostro benessere.

Marina Stroili


Siamo al vostro fianco

Il Presidente Antonio Zamberlan

Cara Socia, Caro Socio, È stato un inizio d’anno difficile, che ci ha messi ancora una volta alla prova e che in qualche modo ci ha visti gioire di fronte alla prospettiva di aver vinto una dura battaglia. Avevamo quasi assaporato l’entusiasmo per la fine del periodo più cupo e più preoccupante e ci stavamo preparando ad affrontare le grandi sfide del futuro. Poi abbiamo visto alla televisione scene di guerra, bombardamenti, città rase al suolo, profughi partiti da terre non troppo lontane e arrivati nelle nostre terre generose e ospitali. Le armi hanno soppiantato la speranza e la voglia di iniziare un percorso diverso, fatto di sfide ambientali, di rinascita culturale, di finanza sostenibile, di innovazione e di ricerca. Ci troviamo di fronte oggi a grandi interrogativi e a sfide ancor più gravi di quanto avessimo immaginato sul fronte dell’energia, delle materie prime, degli approvvigionamenti, della logistica, dei rapporti internazionali e degli scambi commerciali. Il modello scricchiola e non c’è tempo da perdere, noi per primi. In questo momento in cui è fondamentale programmare una nuova via di rilancio per il Paese, penso alla grande opportunità del fotovoltaico, che potremmo sfruttare maggiormente in uno dei Paesi con la maggior esposizione solare giornaliera; penso a Larderello, Comune toscano, dove il vapore sprigionato dalla terra produce un’enorme quantità di energia elettrica, sufficiente a far funzionare tutta la rete ferroviaria del Meridione. Per non parlare dell'energia che possono produrre ancor più gli impianti che bruciano la parte secca dei rifiuti: impianti collaudati, efficienti e sicuri. Penso a quante soluzioni potremmo attuare, se avessimo il coraggio di fare delle scelte e di tentare nuove

4

strade, liberandoci da stereotipi ormai sorpassati. È l’unico modo che abbiamo di andare incontro al futuro. Questo speravo di dirvi, ma non abbiamo potuto rilanciare questi temi nel corso dell’appuntamento assembleare, dove le normative e le circolari dei Gruppi bancari sconsigliavano di riunire i soci in grandi riunioni, come invece era tradizione una volta, appena due anni fa, prima del Covid. È stata un’occasione mancata per salutarci e per raccontarci di persona come in realtà, pur in emergenza, non ci siamo fermati mai. Con i nostri 400 collaboratori non abbiamo perso un giorno di lavoro, neanche quando mordeva il lockdown totale e nessuno poteva muoversi di casa. La nostra è considerata a buon diritto attività essenziale, primaria. E l’abbiamo portata avanti con la passione dei veri cooperatori per esercitare un ruolo insostituibile. Non ci siamo mai sottratti da questo compito e da questo privilegio, lavorando nel territorio, per le comunità, per le famiglie e per le imprese, assicurando pieno sostegno con moratorie e finanziamenti. Ottenendo fiducia e ottenendo quei risultati che in questo numero della nostra rivista vi presentiamo, dati alla mano. Siamo orgogliosi di questa nostra capacità di operare sul mercato in modo differente e distintivo, della nostra disponibilità a metterci cuore a anima in quel che facciamo, esprimendo le migliori energie che sappiamo dare per il bene delle comunità. E presto, spero, avremo modo di dirvelo di persona raccontandovi di tutti i progetti che abbiamo messo in cantiere in questo periodo per essere pronti e sempre propositivi di fronte alle sfide del futuro. Buona lettura a tutti!


Cresciamo grazie alla vostra fiducia Il Direttore Generale Gianfranco Pilosio

Cara Socia, Caro Socio, Il più grande patrimonio che possiede una banca non è costituito dal denaro, ma dalla fiducia. È la fiducia che muove il risparmio, gli investimenti, che alimenta la relazione, che incentiva i progetti e che spinge ad ottenere risultati. E’ la fiducia che fissa gli obiettivi, che ci fa remare tutti nella stessa direzione, che costruisce storie di solidarietà, di cooperazione, di vera famiglia locale. Per la nostra BCC la stima e la fiducia sono fattori fondamentali che ci consentono di crescere ancora. I risultati che quest’anno portiamo in dote ai nostri Soci sono importanti e ci consentono di fare programmi per il futuro. Sono questi che rinsaldano il patrimonio della banca, che rafforzano tutti gli indicatori di bilancio, che ne attestano la solidità e la prospettiva e che contribuiscono a dare certezze al tessuto economico, sociale, culturale del nostro territorio. Per questo siamo fieri del lavoro fatto, orgogliosi di aver destinato oltre 1 milione di euro alle attività sociali, collaborando con associazioni, Istituzioni pubbliche e private, Enti del terzo settore e cittadini impegnati nel volontariato attivo. I nostri risultati e l’ottimo andamento della nostra BCC sono il mezzo attraverso cui alimentiamo il circuito virtuoso delle attività per il territorio e il volano della solidarietà e della cooperazione. Cresciamo nei numeri, grazie ad una fiducia che aumenta progressivamente, ma anche nella partecipazione. Raggiungiamo il traguardo dei 20 mila soci e costituiamo nel Nordest la realtà di banca di Credito Coopera-

tivo con più presenze: segnale di attaccamento ai valori in cui crediamo, ma anche apprezzamento per la professionalità, la disponibilità, la preparazione e la capacità di risposta della nostra struttura che negli anni ha saputo interpretare le esigenze di una clientela sempre più evoluta. Non siamo soli. Lavoriamo una rete di banche locali con cui collaboriamo sul territorio nazionale e con il supporto di un grande Gruppo Bancario, BCC Iccrea, che ci garantisce prodotti e servizi di qualità e una risposta sempre attenta in tutti i settori del nostro operare. Siamo attenti a valorizzare le eccellenze, a dare credito a chi merita fiducia e sostegno, a fornire consulenza, mezzi, strumenti tecnologici per poter individuare le migliori soluzioni e quelle più adatte al singolo cliente, creando per lui un vero e proprio vestito su misura. È questo il nostro modello di banca, un modello che evidentemente non è passato di moda, che anzi si è evoluto, si è arricchito di potenzialità, di espressioni, di opportunità e che oggi è quello che fa davvero la differenza. Oggi ci attendono nuovi progetti sfidanti. Ne parleremo anche in questo numero, relazionandovi di quanto abbiamo fatto finora, delle iniziative intraprese e dei programmi sui quali ci stiamo applicando a fondo. La seconda parte del 2022 sarà certamente impegnativa sul fronte dei contenuti e degli obiettivi, calda come i giorni nei quali abbiamo chiuso questo numero della nostra rivista per potervi raggiungere e informare prima del periodo di ferie. A tutti voi l’augurio di una buona estate!

5


bcc soci

Gruppo BCC Iccrea: l’Assemblea di Iccrea Banca rinnova gli organi sociali per il prossimo triennio: Giuseppe Maino confermato alla Presidenza

Giuseppe Maino Gruppo BCC Iccrea

Sono quattro i principali target del piano industriale 2022-2024 di Gruppo: • qualità del credito: NPL Ratio Lordo al 4,5% • profittabilità: ROE al 5,5% e cost/income al 67,1% • profilo di capitale: TCR al 18,7% • impegno ESG: sostegno al territorio e alla transizione delle PMI verso modelli concreti di sostenibilità, sviluppo dell’innovazione e della digitalizzazione, valorizzazione dei talenti femminili Il 17 giugno scorso, l’Assemblea di Iccrea Banca ha rinnovato gli organi sociali con il ricambio di alcuni membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e dei Comitati Endoconsiliari. Il nuovo Consiglio di Amministrazione, riunitosi a margine dell’Assemblea, ha confermato Giuseppe Maino alla Presidenza di Iccrea Banca e ratificato il Piano Industriale di Gruppo al 2022-2024.

6

Il piano contempla obiettivi di sviluppo basati sul quadro macro precedente le tensioni geo-politiche attuali. Nel confermare le ambizioni del 2024, il Gruppo ha effettuato delle analisi di sensitività che confermano la tenuta degli obiettivi. Le variazioni del contesto sopravvenute saranno prese in considerazione nell’ambito della revisione periodica dei target economico-finanziari secondo l’approccio rolling alla pianificazione strategica adottato dal Gruppo.


Il piano prevede: 1. il completamento del percorso di derisking per raggiungere una qualità del credito vicina ai valori del mercato nazionale; 2. un aumento della marginalità netta in linea con la natura cooperativa del Gruppo; 3. il mantenimento di un solido profilo patrimoniale; 4. un continuo impegno sul fronte ESG per supportare lo sviluppo sostenibile del territorio, per agevolare la transizione ecologica, l’innovazione e la digitalizzazione e per valorizzare i talenti femminili. Sul fronte della qualità del credito, il piano prevede al 2024 una crescita degli impieghi netti a clientela fino a 94,6 miliardi di euro (+7% sul 2021) con una nuova origination in arco piano di oltre 49 miliardi (17,2 miliardi nel solo 2024, CAGR +4,6%) e un programma di cessioni anche assistite da GACS. In arco piano è prevista la riduzione degli NPL netti a 2 miliardi di euro (-18% sul 2021), degli NPL lordi a 4,4 miliardi (-32% sul 2021), dell’NPL ratio netto al 2,1% e lordo al 4,5%. Dal lato della profittabilità, al 2024 è stimato un aumento del ROE al 5,5% e un cost/income al 67% (dal 73,9% nel 2019), con una crescita dell’utile netto a 688 milioni nel 2024 (+45% rispetto al 2021). In particolare, il piano stima una crescita della raccolta indiretta a 67,3 miliardi (+29% sul 2021) grazie ad un contributo significativo di 39,8 miliardi del risparmio gestito (+47% sul 2021) e di 12,8 miliardi dell’assicurativo vita (+24% sul 2021). Per quanto riguarda il profilo di capitale, si prevede il mantenimento di un solido livello di coefficienti patrimoniali, con un Cet1 ratio e TC ratio stabili rispettivamente al 17,6% e al 18,7%. Anche il profilo di liquidità continuerà ad evidenziare livelli di adeguatezza ottimali. In tema ESG, il piano prevede – nel solco della storica azione di supporto alle comunità locali ma con un forte orientamento al futuro stante il grande cambiamento in atto – iniziative finalizzate a contribuire allo sviluppo sostenibile dei territori attraverso un’azione concreta di supporto alla clientela, in special modo PMI, per l’attivazione di processi di trasformazione sostenibile. Sono infatti previste iniziative di 1. informazione e formazione sul fronte della sostenibilità, 2. analisi di posizionamento ESG

al fine di individuare le necessarie azioni di miglioramento e conseguentemente reindirizzare le strategie e, infine, 3. operazioni di finanziamento dedicate, anche intervenendo con prodotti ad hoc. La forte azione del Gruppo nel sostegno al territorio continuerà, in sinergia con le BCC, attraverso iniziative di microcredito, di lotta all’usura e a beneficio del terzo settore, anche facendo evolvere – su scala nazionale – i progetti di costituzione e finanziamento di Comunità Energetiche orientate a garantire impatti positivi sul fronte ambientale e sociale. Sul fronte ambientale si continueranno a mettere in pratica azioni volte a ridurre le emissioni derivanti dalla mobilità e dai consumi di energia elettrica, ad aumentare l’efficienza energetica delle sedi di lavoro e ad incentivare la dematerializzazione. Sono inoltre previste iniziative di funding ESG, in linea con il Green, Social and Sustainability Bond Framework, e di incremento dell’AuM ESG. Infine, il piano prevede la progressiva riduzione delle differenze di genere e l’allineamento della governance alle migliori prassi di mercato. “Ringrazio il Consiglio di Amministrazione per la fiducia rinnovata – ha commentato Giuseppe Maino, Presidente di Iccrea Banca – Continuerò con convinzione a lavorare insieme ai Consiglieri e alle strutture del Gruppo BCC Iccrea affinché si possa dare seguito a questo ambizioso piano. Vogliamo incrementare la qualità del nostro stare sui territori facendo crescere la capacità di servire la clientela su tutta la gamma dei servizi bancari e finanziari e puntando su un asset fondamentale che abbiamo, quello per noi più distintivo: sto pensando all’elevato livello di fiducia che qualifica il rapporto con i nostri soci e clienti che si origina dal modello di business cooperativo e che mette le persone al centro”. “Pur tenendo in attenta considerazione gli sviluppi delle tensioni geo-politiche, vogliamo trasferire un messaggio di grande vicinanza e positività alle famiglie e alle PMI che rappresentano i nostri principali interlocutori – ha aggiunto Mauro Pastore, Direttore Generale di Iccrea Banca – Il nostro Gruppo ha già svolto un grande lavoro che ha portato a risultati molto positivi nel 2021. Per il prossimo trien-

nio ci aspettiamo di continuare a sostenere con determinazione economie dei territori, di migliorare ulteriormente il nostro livello di patrimonializzazione e di mantenere un livello di profittabilità adeguato alla nostra natura cooperativa. Vogliamo completare il percorso di trasformazione del nostro modello di business enfatizzando la nostra naturale matrice ESG e incrementare il nostro livello di efficienza accentrando attività legate a servizi a basso valore aggiunto. Un programma sfidante, che affronteremo con impegno e la coesione di tutti i collaboratori del Gruppo”. I nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione sono: Giuseppe Maino (Presidente), Pierpaolo Stra (Vice Presidente Vicario), Teresa Fiordelisi (Vice Presidente), Lucio Alfieri, Francesco Carri, Giuseppe Gambi, Maurizio Longhi, Roberto Ottoboni, Paola Petrini, Flavio Piva, Nadia Benabdallah, Paola Leone, Luigi Menegatti, Enrica Rimoldi, Laura Zoni. I nuovi componenti del Collegio Sindacale sono: Barbara Zanardi (Presidente), Riccardo Andriolo (Sindaco Effettivo), Claudia Capuano (Sindaco Effettivo), Michela Cignolini (Sindaco Supplente), Vittorio Rocchetti (Sindaco Supplente). Il Gruppo BCC Iccrea è il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano, l’unico gruppo bancario nazionale a capitale interamente italiano e il quarto gruppo bancario in Italia per attivi, con un totale dell’attivo consolidato, al 31 dicembre 2021, che si è attestato a 179 miliardi di euro, in aumento di 9,7 miliardi di euro (+5,7%) rispetto al 31 dicembre 2020. Il Gruppo BCC Iccrea è costituito oggi da 120 Banche di Credito Cooperativo, presenti in oltre 1.700 comuni italiani con quasi 2.500 sportelli, e da altre società bancarie, finanziarie e strumentali controllate dalla capogruppo, BCC Banca Iccrea. Le BCC del Gruppo al 31 dicembre 2021 hanno realizzato su tutto il territorio italiano circa 89 miliardi di euro di impieghi netti e una raccolta diretta da clientela ordinaria pari a circa 122 miliardi di euro, contando più di 3 milioni di clienti e 845 mila soci. Il patrimonio netto consolidato è salito a 10,7 miliardi di euro e i fondi propri a 12 miliardi di euro. Il Gruppo ha totalizzato un CET 1 Ratio del 17,7% e un TCR del 18,9% (dati al 31/12/2021). 7


bcc soci

L’assemblea dei Soci approva Ricordiamo ai nostri il bilancio clienti che, oltre alle filiali e relativi sportelli Atm, 2021 sono disponibili le seguenti aree automatiche: Emanuela Loisotto

La Banca è sana e solida e continua a crescere. 1 milione di euro ad opere benefiche.

Al 31 dicembre l’istituto contava 19.600 soci totali, cresciuti di oltre 900 unità nel solo 2021, mantenendo il primato per numerosità nel mondo BCC del triveneto, mentre i conti correnti hanno raggiunto le 76.620 unità.

L’assemblea dei Soci di BCC Pordenonese e Monsile, si è riunita in forma virtuale martedì 3 maggio nel rispetto delle misure anti Covid, per approvare i risultati del bilancio 2021, oltre agli altri punti all’ordine del giorno.

All’assemblea, sono intervenuti i vertici dell’istituto con il Presidente Antonio Zamberlan e il Vice Presidente Walter Lorenzon insieme al Direttore Generale Gianfranco Pilosio, al referente del CdA per il sociale Mauro Verona, ai membri del Consiglio di Amministrazione, al Collegio Sindacale e al notaio Gaspare Gerardi, Rappresentante Designato in Assemblea, depositario delle deleghe e degli indirizzi di voto dei soci.

Con l’ausilio del Rappresentante Designato, oltre 500 soci hanno demandato la rappresentanza di voto in Assemblea, come lo scorso anno, e approvato un bilancio di esercizio che segna un utile complessivo di 9,4 milioni di euro e un attivo attestatosi sui 3,4 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 3 miliardi del 2020. La raccolta diretta raggiunge i 2,7 miliardi di euro rispetto agli oltre 2,3 miliardi dello scorso anno, e la raccolta indiretta segna un aumento di 117,7 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente. Il patrimonio netto ammonta a 197,7 milioni di euro, gli impieghi verso la clientela sono risultati in crescita del 4,3% rispetto ad una media del sistema pressoché invariata.

8

Oltre all’approvazione del Bilancio, i soci sono stati chiamati ad esprimersi sulle nomine per il Collegio dei Probiviri e sono risultati nominati Luigi Piccoli, nel ruolo di Presidente, Piero Collauto e Nicola Galluà, nel ruolo di componenti effettivi, Anna Scarpa e Luca Grion, nel ruolo di componenti supplenti; per il Collegio Sindacale sono risultati eletti quale componente effettivo Stefano Mainardis e quale componente supplente Vanessa Sist. Sono state inoltre approvate le politiche di remunerazione e le modifiche di statuto e regolamento assembleare che recepiscono, fra l’altro, le Disposizioni di vigilanza in materia di governo societario sulla parità di genere.


I 9,4 milioni di euro di utile sono stati accantonati a riserva Legale indivisibile per l’88,46%, mentre il 3% sono stati appostati al Fondo per lo sviluppo della Cooperazione e 800 mila euro sono stati destinati al Fondo di beneficenza per consentire la prosecuzione dell’opera di sostegno alle iniziative locali di interesse sociale, culturale ed assistenziale anche tramite l’azione della Fondazione Banca di Credito Cooperativo Pordenonese, di Serenissima Mutua e Associazione San Pietro Apostolo OdV. “L’annuale incontro con i Soci per l’approvazione del bilancio dell’esercizio precedente rappresenta un momento di confronto vitale per una Banca di Credito Cooperativo come la nostra – afferma il Presidente Antonio Zamberlan - conscio di avervi dovuto rinunciare, ancora una volta, per senso di responsabilità verso la propria comunità di Soci. Il 2021, caratterizzato dal perdurare della pandemia e dalle numerose incertezze economico sanitarie sul futuro, è stato comunque un anno di grande impegno sul territorio, al fianco dei nostri clienti e soci che ha confermato la completa integrazione della struttura operativa, al secondo anno dalla aggregazione fra le due realtà del Friuli-Venezia Giulia e del Veneto. Questo, unito ai dati puntuali e al costante ingresso di nuovi Soci nella nostra grande famiglia, è il risultato che ci dà maggiore soddisfazione perché conferma che la scelta della fusione fra le

due realtà è stata strategica e lungimirante e potrà essere di ispirazione per nuove fruttuose operazioni di integrazione fra realtà aderenti al Gruppo Bcc Iccrea.” “Il Direttore Generale Gianfranco Pilosio - sottolinea che - in coerenza con la propria vocazione e il proprio orientamento sociale, anche nel 2021 BCC Pordenonese e Monsile ha sostenuto l’economia locale mantenendo il proprio costante supporto di credito e di servizi bancari di qualità, tradizionali ed evoluti, alle famiglie e alle piccole e medie imprese. I lusinghieri risultati raggiunti, grazie soprattutto all’impegno e alla dedizione dei nostri quasi 400 collaboratori, confermano che la banca è sana e solida e consentono ancor più un’azione sempre più incisiva a sostegno del Terzo Settore”. Un dato importante, del quale la banca è particolarmente orgogliosa, è quello delle borse di studio per merito ai giovani soci che ben hanno figurato al termine del loro percorso di studi, a sottolineare quanto questa banca sia sensibile al pianeta giovani in modo concreto. Ammontano a 144 mila euro le borse di studio erogate nel 2021, tra riconoscimenti ai diplomati delle scuole superiori e ai diplomati ITS (118 premiati), ai laureati ai corsi universitari triennali (19 premiati) e ai titolari di laurea specialistica e a ciclo unico (40 premiati).

9


bcc soci

Fondazione Bcc Pordenonese Presidente Giancarlo Zanchetta

Uniti, Solidali, Responsabili La Fondazione Bcc Pordenonese mette a disposizione del proprio territorio le risorse in suo possesso, cercando di raggiungere il maggior numero di persone e di famiglie possibile. Agisce come soggetto propositivo di valori umani come l'amicizia, la fratellanza, l'altruismo, la giustizia, il rispetto, che mettono l’uomo e la famiglia al centro di ogni progetto prima di ogni altro interesse. Valori fondanti per una società che rispecchia una comunità di uomini unita, solidale e con un alto senso di responsabilità civile. Nell’intento di perseguire le finalità statutarie attuate sin qui, la Fondazione intende attivarsi anche per il 2022, quale soggetto propositivo di idee e progetti orientati al miglioramento delle condizioni morali, culturali ed economiche delle persone appartenenti al territorio in cui opera, che è il territorio di competenza della BCCPM. La Fondazione continuerà ad orientare la propria attenzione, come già fatto in questi anni e come indicato dal proprio Organo di Indirizzo, alle persone in stato di disagio e bisognose di aiuto, alle categorie più deboli e al mondo giovanile, in modo da contribuire a dare una visione a tutti più ricca di ottimismo e di speranza per il futuro.

10

In qualità di presidente e portavoce del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Bcc Pordenonese, Giancarlo Zanchetta “desidero ringraziare tutti coloro che hanno partecipato attivamente, con capacità, entusiasmo e dedizione alla vita dell’Ente. In particolare, tutti i Componenti gli Organi collegiali di gestione, l’Ufficio di Segreteria e il personale dipendente che hanno reso possibile la realizzazione dell’attività istituzionale.” Rinnovo cariche Con l’anno 2021, la Fondazione BCC Pordenonese ha concluso il suo terzo triennio di vita e alla fine dell’anno ha provveduto a rinnovare i propri organi come previsto nello statuto. Questa la nuova composizione degli Organi Sociali: Componenti Consiglio di Amministrazione: Zanchetta Giancarlo Presidente Zamberlan Antonio Vice Presidente Ambrosio Marinella Consigliere Brugnera Loriano Consigliere Fantin Pietro Consigliere Furlanetto Sara Consigliere Rossi Paolo Consigliere


Componenti Collegio Sindacale: Mainardis Stefano Presidente Ferraro Francesca Sindaco Effettivo Parpinel Marco Sindaco Effettivo Bernardi Vasco Sindaco Supplente Testa Micaela Sindaco Supplente

Nelle prime sedute il nuovo Organo di Indirizzo ha definito le linee strategiche, i settori di intervento e, tenendo conto del buon lavoro fatto in questi primi nove anni di vita, deciso di proseguire sulla strada già intrapresa aggiungendo qualche altro obiettivo.

Questi i settori di intervento individuati: Componenti Organo di Indirizzo: Amadio Paolo, Boem Vittorino, Bolzon Graziano, Burigana Elisa, Colo' Vittorina, Dalla Torre Laura, Darsiè Alessandro, Giori Debora, Gomiero Francesca, Granzotto Laura, Lucca Massimo, Magarotto Angelo, Marini Daniele, Perosa Primo, Pezzutto Stefano, Pianca Agostino, Priviero Eros, Rapini Maria Gabriella, Rizzetto Andrea, Sacilotto Lauro, Salvadori Francesco, Sassu Michele, Schiava Gianfranco, Tassan Viol Teresa, Vaccher Christian, Vassallo Maria Francesca, Verona Mauro. (27 membri, di cui 20 indicati dalla Bcc Pordenonese e Monsile e 7 cooptati da terne di nominativi fatti pervenire dagli enti pubblici preposti per statuto Comune di Monastier, Comune di Treviso, Comune di San Donà di Piave, Comune di Pordenone, Comune di Azzano Decimo, Comune di Pravisdomini e Comune di San Quirino).

• Assistenza agli anziani e alle persone prive in tutto o in parte di autonomia, anche mediante il sostegno a istituti o istituzioni con specifiche finalità assistenziali, inclusa l’accoglienza residenziale; • Educazione, istruzione e formazione; • Volontariato; • Crescita, promozione culturale e formazione dei giovani; • Promozione e valorizzazione del territorio; • Salute Pubblica e Ricerca Scientifica; • Partecipazioni in istituzioni finanziarie anche internazionali con finalità di solidarietà e miglioramento delle condizioni sociali delle comunità locali; • Famiglia e valori connessi; • Crescita e assistenza dei giovani.

11


bcc soci

Nel 2021, secondo anno di pandemia di Covid-19, grazie al contributo della BCC Pordenonese e Monsile e alle donazioni ricevute da privati, la Fondazione Bcc Pordenonese, in sinergia con l’Associazione San Pietro Apostolo OdV, ha indirizzato il proprio impegno prevalentemente: - all'assistenza ad anziani e disabili, con la gestione dei servizi di trasporti sociali (La rete solidale delle associazioni aderenti al progetto C.U.P.T.A. Centro Unico Prenotazioni Trasporti Assistenziali) attraverso 3 call center ubicati, ad Azzano Decimo, Cordenons e Sacile; la gestione degli Sportelli per Amministratori di Sostegno; il contributo economico per l’acquisto di una Hyundai I10 da mettere a disposizione dell’Unione Ciechi e Ipovedenti di Pordenone per l’accompagnamento dei propri utenti; la donazione al Coordinamento Treviso Sud di un altro automezzo, usato ma in buono stato di salute, dotato di pedana automatizzata per il carico delle carrozzine per il trasporto utenti nell’area dell’ex distretto numero 3 dell’USS9, ora USS2 Marca Trevigiana; - alle persone in difficoltà, con una particolare attenzione alle povertà alimentari e sociali presenti nel nostro territorio aumentate, purtroppo, anche nel 2021 con il perdurare della pandemia; l’attività si è concentrata sulla riduzione degli sprechi alimentari e il recupero dei cibi freschi di prossima scadenza, trasportati da e verso la Centrale Solidarietà Alimentare C.S.A.

12

- ad interventi in campo sanitario come il sostegno agli Studi Medici Solidali di Pordenone, divenuti una concreta realtà a servizio delle persone meno abbienti del territorio pordenonese, con un reddito ISEE sotto i 13.000 euro; - ad interventi rivolti al mondo della scuola e ai giovani, favorendo iniziative in campo educativo e formativo, per affiancare ragazzi adolescenti in una delle fasi più delicate nello sviluppo dell’individuo, grazie alla pluriennale collaborazione con il Consultorio Noncello. Nel 2021 i numeri dei ragazzi incontrati allo sportello d’ascolto sono pressoché triplicati e gli operatori hanno rilevato anche un consistente aggravamento dei casi, con un esponenziale aumento dei disturbi d’ansia, disturbi depressivi e tanto altro; dopo due anni di rinvii, nel 2021 si è potuto assegnare il premio Musicainsieme per i giovani musicisti della Diocesi di ConcordiaPordenone, istituito in collaborazione con il Centro Iniziative Culturali di Pordenone. Il riconoscimento con borsa di studio di 2000 euro assegnato dalla Fondazione Bcc Pordenonese su donazione della famiglia Pellarin alla migliore tesi di laurea di argomento musicale è stato consegnato al soprano Selena Colombera, distintasi con la tesi dedicata a “Le Sirene nella Musica Vocale da Camera, Loreley e le Ondine”, in occasione della lezione concerto di domenica 25 luglio 2021, nella bella cornice dell’ex convento di San Francesco in Pordenone, accompagnata dal pianista Rafael Gordillo.


Ucraina 2022 Vicini ai bambini e agli adolescenti Il Credito Cooperativo con le Caritas Italiana ed Europee

“Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti. Il Credito Cooperativo con le Caritas Italiana ed Europee” è l’iniziativa unitaria nazionale di raccolta fondi attivata dalle Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali e Casse Raiffeisen in collaborazione con Caritas Italiana, a favore del progetto di intervento umanitario – soprattutto nei confronti dei bambini e degli adolescenti - che quest’ultima sta gestendo in Ucraina e nei Paesi limitrofi (soprattutto del versante occidentale) sin dalle prime ore successive all’inizio dell’intervento militare russo. L’iniziativa è promossa dalle Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e del Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca, dalla Federazione Raiffeisen dell’Alto Adige con il coordinamento di Federcasse. Sono stati attivati tre conti correnti, con la medesima denominazione:

“Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti”

sui quali potranno confluire i contributi delle singole Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali, Casse Raiffeisen e dei soci, collaboratori, clienti e comunità locali nelle quali opera il Credito Cooperativo.

In particolare, Caritas Italiana - in coordinamento con la Caritas Ucraina e altre Caritas europee, soprattutto di Polonia, Moldavia e Slovacchia – ha aperto sul territorio (nella capitale Kiev e non solo) una serie di Centri di assistenza sia per fare fronte ai bisogni immediati, che per dare ascolto e sostegno psicologico alla popolazione sconvolta dalla guerra. I Centri sono operativi anche per la distribuzione di generi alimentari, prodotti per l’igiene, acqua potabile e quant’altro. Operatori e volontari sono inoltre mobilitati per trasportare le persone più vulnerabili nelle zone più sicure. L’iniziativa del Credito Cooperativo, nel solco della grande tradizione solidaristica delle BCC, Casse Rurali e Casse Raiffeisen italiane, intende offrire un contributo concreto e immediato alle persone più fragili, come i bambini e gli adolescenti, segnati profondamente da una situazione che gli operatori sul terreno presentano come “estremamente drammatica” e dalle conseguenze pratiche e psicologiche molto preoccupanti.

Di seguito le rispettive coordinate bancarie: Iccrea Banca: IT45 P080 0003 2000 0080 0032 010 (intestato a Caritas Italiana) Cassa Centrale Banca: IT55 M035 9901 8000 0000 0159 114 (intestato a Caritas Italiana) Cassa Centrale Raiffeisen: IT42 F034 9311 6000 0030 0200 018 (intestato a Caritas Diocesi Bolzano – Bressanone)

13


bcc soci

Associazione San Pietro Apostolo Odv Presidente Paolo Loris Rambaldini

Il 2021 è stato un anno di ripartenza, caratterizzato da un andamento altalenante condizionato dalle restrizioni e dalle paure della pandemia, alle quali i nostri volontari hanno saputo contrapporre la loro dedizione, il loro coraggio, la loro voglia di aiutare, agendo con sensibilità, adattando il servizio alle nuove necessità, sempre pronti a venire incontro alle esigenze degli utenti, in tutte le varie attività in cui sono stati impegnati. Il numero dei volontari è in continua crescita nonostante il continuo e naturale ricambio fisiologico. A fronte di chi lascia per raggiunti limiti di età, o per motivi di salute, c’è chi si avvicina offrendo il proprio tempo libero per intraprendere questo importante percorso solidale ricco di rapporti umani e momenti che scaldano il cuore. Inoltre, sono state accolte figure professionali qualificate per l’attività di volontariato presso gli Studi Medici Solidali e gli Sportelli Amministrazioni di Sostegno. Questa disponibilità rafforza la nostra motivazione a fornire al volontariato una casa confortevole, accogliente e sicura. Il volontariato socio-assistenziale sarà il vero motore della ripartenza. Non più ruota di scorta della Pubblica amministrazione in situazioni di emergenza, non più un passatempo, ma un patrimonio irrinunciabile della 14

società da salvaguardare, curare e incentivare. Durante la pandemia il volontariato ha dimostrato con i fatti di saper svolgere un ruolo fondamentale all'interno del tessuto sociale ed economico. L’Associazione San Pietro Apostolo OdV, attraverso la rete di associazioni coordinate nel territorio ha risposto con coraggio e vigore all'emergenza sanitaria. Gli sforzi compiuti dai nostri volontari ci hanno fatto capire ancor di più quanto il Terzo settore sia importante e necessario nella società e con esso il volontariato socio-assistenziale e sanitario, testimone e interprete dei profondi mutamenti sociali ed economici in atto. Da sempre il motto della nostra associazione è “dai una mano, a chi tende la mano”, ora più che mai attuale. Non si può pensare che le conseguenze sociali di questo periodo si riassorbano in tempo breve. La fase di ricostruzione potrebbe impegnare mesi o anni, e sicuramente avrà effetti differenti in base alle peculiarità delle persone, delle reti familiari, amicali e di comunità. L’intervento sui singoli non può prescindere da un intervento complessivo sul tessuto sociale al quale l’individuo appartiene. Sarebbe un’occasione persa non fare tesoro di quanto abbiamo appreso sul campo, come persone, come volontari e come cittadini, da un evento così drammatico quale la pandemia da Covid-19.

Messi a terra da un virus infinitamente piccolo abbiamo riscoperto un senso della comunità infinitamente grande. Un esercito silenzioso di volontari impegnato in prima linea nell’assistenza alle persone più vulnerabili, attraverso varie attività. Gesti di solidarietà che non hanno prezzo, soprattutto in un momento difficile come questo. “A tutto l’esercito silenzioso di volontari, che hanno e stanno mettendo il loro coraggio, il loro tempo ed esprimono fattivamente la loro solidarietà al servizio della comunità, va un ringraziamento speciale” ha dichiarato il Presidente Paolo Loris Rambaldini. Da oltre 25 anni è il braccio operativo nel sociale della BCC e svolge sul territorio un’attività multiforme e complessa che la vede impegnata in sinergia e collaborazione con la Fondazione Bcc Pordenonese. Al 31 dicembre 2021 la compagine sociale era composta da 37 soci ordinari e da 113 soci sostenitori (volontari e associazioni socie). I volontari presenti nelle associazioni coordinate sono circa 400 di questi l’80% sono autisti o accompagnatori, ed il 20% svolgono prevalentemente attività di animazione presso le case di riposo, ministri del culto, Amministratori di Sostegno, Medici e infermieri volontari presso lo Studio Medico Solidale.


“Gli angeli dei nostri tempi sono tutti coloro che si interessano agli altri prima di interessarsi a sè stessi” Wim Wenders I volontari sono appartenenti a 12 associazioni di volontariato: Avan OdV di Azzano Decimo, Anteas Comunità Solidale OdV di Pordenone, Anteas Comunità Solidale OdV Cordenons, Il Cordon di Zoppola, Guida Solidale OdV di Fiume Veneto, Aviano Solidale OdV, Brugnera Solidale OdV, Budoia Solidale OdV, Chions Solidale OdV, Pasiano Solidale OdV, Prata Solidale OdV, Sacile Solidale OdV. Conta sulle collaborazioni con Fondazione Biasotto OdV di Prata di Pordenone, Aitsam e Nuovo Paradigma di Pordenone, Insieme per la Solidarietà OdV di San Vito al Tagliamento. Tutte le attività sono svolte da propri volontari o dai volontari appartenenti alle Associazioni presenti in ogni singolo comune integrandosi a vicenda e ottimizzando percorsi, servizi e risorse disponibili.La rete solidale delle associazioni ha dato dimostrazione di generosità e di dedizione alle persone in difficoltà anche in un anno difficile com’è stato il 2021. I principali ambiti di intervento nel sociale sono: C.U.P.T.A. - Centro Unico Prenotazioni Trasporti Assistenziali Il Servizio di trasporto assistenziale quotidiano di persone anziane, ammalate o in stato di bisogno, che devono raggiungere strutture ospedaliere e riabilitative, in 14 comuni. Il Trasporto sociale costituisce un fondamentale servizio di facilitazione della mobilità di persone prive di un’idonea rete familiare di supporto e/o non in grado di muoversi in modo autonomo. Il Trasporto sociale, gestito in maniera predominante dal volontariato, riveste una grande rilevanza nella nostra provincia, in quanto esso, senza eccessivo clamore mediatico, dà una risposta forte a persone in situazione di grande difficoltà fisica, economica e sociale.

Attività di animazione e cura degli anziani Oltre 80 volontari dell’Associazione San Pietro Apostolo OdV garantiscono attività di animazione presso le Case di Riposo di Azzano Decimo, Castions, Cordenons e Aviano. Grazie all'aiuto dei volontari, nei comuni in cui opera l’Associazione San Pietro Apostolo OdV, è attivo il servizio “oltre i vetri, nonni in casa” rivolto agli anziani che vivono la solitudine, per offrire loro un valido contributo per recuperare competenze ed esperienze e per accrescere il loro status sociale. Si tratta di un intervento assistenziale che rientra nel prendersi cura delle persone, offrendo non solamente conforto e compagnia ma risvegliando le loro competenze ed esperienze per recuperare la memoria delle persone anziane e trasmetterla alle generazioni più giovani. Inoltre, viene favorito il recupero delle vecchie amicizie e l'instaurarsi di nuove relazioni amicali di piccoli gruppi di anziani, per stimolare e potenziare reti solidali con i vicini. Lavori socialmente utili In base al protocollo stipulato con il Tribunale di Pordenone, nel corso del 2021 sono stati attivati 3 nuovi progetti conclusi nell’anno, di lavori socialmente utili o per la messa alla prova, in riferimento a reati commessi prevalentemente ai sensi del codice della strada. Per la San Pietro il lavoratore di pubblica utilità è una figura che porta valore aggiunto all’interno della organizzazione grazie al suo impegno nello svolgimento di attività assegnate. Ad oggi, alcuni di loro, terminato il periodo obbligatorio, hanno inteso continuare a svolgere volontariamente le attività per le quali erano stati impiegati. Attività di consulenza sociale Il Servizio offre attività di consulenza negli atti di costituzione, revisione statutaria, gestione organizzativa e sviluppo di progetti in rete a supporto alle Associazioni di volontariato, aiuta ed accompagna le organizzazioni no-profit nella loro gestione amministrativa e nella progettazione sociale.

CUPTA 2021

viaggi eseguiti persone aiutate ore volontariato

km percorsi

CORDENONS (Comune)

564

574

1079

15.100

ZOPPOLA (Comune)

330

457

744

12.715

AMBITO SSC Sile-Meduna/ASP

2.697

2.738

3.072

90.729

AMBITO SSC Livenza-Cansiglio-Cavallo

5.255

8.677

3.397

91.024

TOTALE

8.846

12.446

8.292

209.568

15


bcc soci

Serenissima Mutua Riparte il programma di prevenzione riservato ai Soci di Serenissima Mutua

Anna Casagrande

Finalmente, dopo quasi due anni, Serenissima Mutua ha potuto definire per il 2022 un ricco programma di screening, in adempimento alla propria mission in ambito sanitario in tema di promozione e prevenzione della salute, in accordo con centri medici del territorio. È importante ricordare che Serenissima Mutua, nel rispetto dei principi e nei metodi della mutualità, persegue senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale. In particolare le attività promosse e attuate riguardano l’ambito sanitario, socio-sanitario e culturale con finalità educative. Nell’ambito sanitario l’Associazione offre ai propri Soci l’accesso facoltativo a programmi di assistenza sanitaria che costituiscono un sistema mutualistico integrativo e complementare del servizio sanitario nazionale, con l’obiettivo di accrescere la sensibilità al tema della prevenzione delle malattie e favorire, nel contempo, il mantenimento del benessere e della qualità della vita dei propri associati. Gli screening sono, infatti, strumenti fondamentali per accorgersi dell’insorgenza, attraverso la diagnosi precoce, di malattie importanti che possono essere così curate per tempo, in maniera meno aggressiva, salvaguardando la salute e il benessere psico-fisico delle persone.

1616

Serenissima Mutua facilita i Soci ad accedere agli esami di prevenzione, sostenendo una parte della quota individuale di accesso, e garantisce servizi qualificati e svolti da professionisti affermati nei centri di medicina accreditati dal servizio sanitario nazionale, convenzionati e partner della mutua. Questi interventi sanitari a tutto campo sono un autentico sostegno alla comunità in cui opera la Mutua e risultano molto apprezzati dagli associati. Di seguito riportiamo il nutrito programma screening anno 2022: Screening del melanoma (Aprile – Maggio): visita specialistica per mappatura dei nei, volta all’individuazione di eventuali formazioni sospette; Screening prevenzione Tumore al Seno (Maggio – Giugno): ecografia mammaria associata a mammografia e controllo senologico eseguiti dal medico specialista;


Esame completo di sangue e urine

Screening Salute

€ 35,00

Visita dermatologica per i nei

Screening del Melanoma

€ 50,00

Mammografia ed ecografia

Screening Prevenzione

€ 90,00

Iniziativa attiva nei mesi di APRILE E MAGGIO Prenota il tuo appuntamento fino al 15 maggio.

Iniziativa attiva nei mesi di APRILE E MAGGIO Prenota il tuo appuntamento fino al 15 maggio.

Iniziativa attiva nei mesi di MAGGIO e GIUGNO Prenota il tuo appuntamento fino al 31 maggio.

Centri medici di riferimento: • CASA DI CURA GIOVANNI XXIII - Monastier di Treviso • CENTRO DI MEDICINA - sedi di San Donà di Piave e Pordenone • LABORATORIO BIOS - Treviso • LABORATORI FLEMING - sedi di Quarto D’Altino, Mogliano e Mestre

Centri medici di riferimento: • CASA DI CURA GIOVANNI XXIII - Monastier di Treviso • CENTRO DI MEDICINA - sedi di San Donà di Piave e Pordenone • CENTRO MEDICO SAN BIAGIO - Fossalta di Portogruaro • PUNTO SALUTE - Codroipo

Centri medici di riferimento: • CASA DI CURA GIOVANNI XXIII - Monastier di Treviso • CENTRO DI MEDICINA - sedi di San Donà di Piave e Pordenone

Iniziativa rivolta al Socio o al famigliare convivente.

Iniziativa rivolta al Socio o al famigliare convivente.

Iniziativa rivolta al Socio o al famigliare convivente.

Per maggiori informazioni e modalità di prenotazione, consulta il Regolamento disponibile nel sito www.serenissimamutua.it, chiama il numero 0422/799206 o scrivi a info@serenissimamutua.it

Per maggiori informazioni e modalità di prenotazione, consulta il Regolamento disponibile nel sito www.serenissimamutua.it, chiama il numero 0422/799206 o scrivi a info@serenissimamutua.it

Per maggiori informazioni e modalità di prenotazione, consulta il Regolamento disponibile nel sito www.serenissimamutua.it, chiama il numero 0422/799206 o scrivi a info@serenissimamutua.it

Screening sangue e urine (Aprile – Maggio e Settembre – Ottobre): esame completo del sangue e delle urine;

dell’Associazione ed è fiera di sostenerne l’attività che concretizza e sostanzia in modo organico e sistematico il compimento dell’orientamento sociale della Banca.

Screening Oculistico (Ottobre – Novembre): visita specialistica con medico oculista con esame esterno degli occhi, valutazione acutezza visiva, motilità oculare, misurazione della pressione (tonometria) ed esame del fondo oculare;

Speciale promozione Soci BCC Per questo motivo la BCC ha deciso di agevolare i propri soci che nel corso dell’anno decideranno di diventare Soci di Serenissima Mutua sostenendo la quota spesa a carico del Socio per l’accesso omaggio a 2 screening a scelta fra quelli previsti nel programma screening anno 2022.

Screening Cardiologico (Ottobre – Novembre): visita cardiologica con ECG ed esame ecografico per la valutazione dello stato di salute del nostro cuore. Per maggiori informazioni sulle iniziative programmate e le modalità di prenotazione consultare il sito internet www.serenissimamutua.it oppure telefonare al numero 0422 799206. BCC Pordenonese e Monsile ha fortemente voluto la costituzione

Da inizio anno è attivo il nuovo sito www.serenissimamutua.it, dotato di una nuova veste grafica, per offrire un’esperienza di navigazione più moderna, intuitiva e completa, con visualizzazioni immediate dei contenuti e possibilità di integrazione delle informazioni. Presto, inoltre, sarà resa disponibile la nuova Area Riservata Soci, pensata per facilitare gli utenti nei rapporti con la mutua ed integrata con un nuovo sistema gestionale a disposizione degli uffici della sede. Una innovazione importante, complessa e ricca di opportunità.

17


bcc soci

Mangiare sano, con gusto Crema di piselli, asparagi e polvere di San Daniele Massimo Drigo

Si consolida di anno in anno la collaborazione tra la BCC Pordenonese e Monsile e la Fiera Cucinare, salone di gastronomia di qualità, che ogni anno regala al pubblico di Pordenone fiere un weekend all’insegna di gusto e scoperta dei prodotti dei territori. Quest’anno la Banca ha sposato la linea di informazione culinaria avviata dalla Serenissima Mutua già a Natale con i menù sani delle feste, impostando la partecipazione all’evento in modalità salutista, ma sempre alla ricerca del gusto. Come ogni anno, il doppio appuntamento riservato ai soci della BCC e della Serenissima Mutua è andato in scena con una idea per la cena con gli ospiti, con un piatto di una complessa semplicità, realizzato dallo staff dell’Associazione imho, facilmente riproducibile in tutte le nostre cucine, ovvero una vellutata di piselli con asparagi, con quelle aggiunte speciali che trasformano il piatto conosciuto in un primo gourmet. Nicola, front man dello staff imho, ci ha accompagnati passo passo nella preparazione del piatto, con la supervisione della biologa nutrizionista Rachele Turco, protagonista delle già citate ricette natalizie. Il dietro le quinte ci racconta di interessanti discussioni e disamine sul piatto da realizzare, sulle proprietà organolettiche dei prodotti utilizzati, dei compromessi salutari che non svilissero la ricetta e di ricerca di alternative golose in linea con l’obiettivo salutare della medesima. Insomma, è stato un avvincente mediazione tra gusto e salute, scoprendo che con poco sforzo i due obiettivi possono coesistere, in semplicità. Abbiamo osservato Nicola, chef per passione ed esperto conoscitore dei prodotti locali, nei diversi passaggi. 18


La ricetta Sul fondo di una pentola larga e con bordo alto versare l’olio, unire le cipolle (tagliate della dimensione simile ai piselli) e i piselli a fuoco basso. Aggiungere sale q.b. Quando la cipolla inizia ad appassire, aggiungere dell’acqua calda (o brodo vegetale) fino a coprire. Cuocere per almeno 20 minuti, almeno per metà tempo coperto, poi scoprire per regolare i liquidi. Se troppo liquida aggiungere una o due patate bollite. Passare con il frullatore a immersione e poi ancora con una spatola su di un setaccio a maglia media, e tenere la crema in un recipiente. A parte, pulire gli asparagi spezzando il terminale duro ove presente, gettarli in acqua acidulata abbondante e molto bollente. Cuocere per 3/5 minuti a seconda del diametro. Al termine dovranno risultare tenaci alla masticazione. Scolarli e immergerli subito in una bacinella con acqua e molto ghiaccio, poi asciugarli delicatamente con carta da cucina. Tagliare le punte lasciandole un po’ abbondanti, tagliare il gambo in pezzi più piccoli. Scaldare a fuoco basso la crema di piselli, nel caso sia troppo densa si può allungare con poca acqua calda. In una padella saltare a fuoco vivo gli asparagi (sia le punte che i gambi), condendo con l’olio aromatizzato (ottenuto riscaldano dell’olio evo con aglio, peperoncino, alloro, salvia e rosmarino), sale e pepe. In un piatto fondo versare a specchio la crema, posizionare gli asparagi, distribuire un po’ di polvere di San Daniele (precedentemente reso croccante in padella e sbriciolato a mano), dosando attentamente vista la sua sapidità, e le briciole di pane croccante (realizzato con la tostatura in forno di mollica di pane con olio, sale e pepe). Terminare con un filo d’olio aromatizzato e, se piace, qualche seme di zucca (senza buccia e appena scaldato in padella). L’assaggio da parte degli ospiti in arena ha sancito la bontà del piatto che ha numerosi passaggi, ma tutti veloci e facili, con la preparazione di base (piselli, asparagi, olio aromatizzato e pane croccante) che può essere anticipatamente preparata il giorno precedente. Non è mancato l’abbinamento con vino del territorio, presentato da Noemi delle Cantine Tomasella, il Rigole Rosso, un uvaggio di Merlot e Refosco. La chiusura della degustazione è stata affidata ad una fresca insalata di lattuga gentilina, con broccolo rosso, aglio e peperoncino, guarnita da una nocciola bianca trilobata tostata bio e condita da una vinaigrette alla senape, il tutto abbinato ad un succo di mele biologiche dell’Agricola Marco Casara di San Quirino. I tanti soci presenti hanno potuto verificare al palato la doppia soddisfazione di gusto e di beneficio salutare che questi semplici piatti portano a tavola, e l’impegno informativo di BCC Pordenonese e Monsile unitamente a Serenissima Mutua in questa direzione si riproporrà a Cucinare 2023 e in altre interessanti iniziative nel corso d’anno. Buon sano appetito a tutti.

PORZIONI: 4 persone

Per la crema di piselli 500gr di piselli freschi già sgusciati (oppure 1kg abbondante in baccello) 300gr di cipolla bianca o dorata Olio, Aceto, sale q.b. 2 patata bollite solo se serve PER GLI ASPARAGI 10/15 asparagi verdi Ghiaccio Olio, aceto PER LA POLVERE DI SAN DANIELE 4 fette di crudo di San Daniele non fini PER L’OLIO AROMATIZZATO Olio evo q.b. Aglio, peperoncino, alloro, salvia e rosmarino PER IL PANE AROMATIZZATO 2 fette grandi di pane tipo Altamura (con abbondante e densa mollica) Olio, sale, pepe

Foto di Ferdi Terrazzani 19


bcc soci

Dalla pelle allo stomaco Come proteggiamo le nostre barriere

Anna Casagrande

Martedì 24 Maggio presso la Biblioteca Civica di Pordenone, sala conferenze “Teresina Degan", si è tenuto l’incontro “Dalla pelle allo stomaco, come proteggiamo le nostre barriere” promosso da Serenissima Mutua con il sostegno di BCC Pordenonese e Monsile, il Patrocinio del Comune di Pordenone e la direzione scientifica ed organizzativa del Centro di medicina Pordenone. A discutere del tema sono intervenute due specialiste del Centro di medicina molto note in città, la Dottoressa Maria Teresa Lacchin, gastroenterologa, direttore sanitario di Centro di medicina Pordenone, e la dottoressa Teresa Corradin, Dermatologa, già primario di Dermatologia dell’Ospedale Civile di Pordenone. La Dottoressa Maria Teresa Lacchin ha sottolineato l’importanza dell’educazione alimentare insegnata sin da piccoli, da inserire tra le materie di insegnamento scolastico, ed ha portato dei dati riguardo l’obesità nei bambini: su 4 bambini già obesi all’età di 6 anni, un bambino sarà obeso anche in età adulta. Il panorama italiano presenta il 42 per cento dei bambini in sovrappeso. Diventa quindi fondamentale un richiamo alla corretta alimentazione, ponen20

do l’attenzione alle calorie extra giornaliere e all’attuazione di un buono stile di vita all’aria aperta e ricco di attività fisica. La dottoressa Lacchin ha inoltre segnalato l’importanza della necessità di prescrizione medica per i farmaci a fronte degli effetti negativi di un loro abuso, promuovendo l’affidamento agli specialisti in materia e non alterandone le regole d’utilizzo con il fai da te. La Dott.ssa Teresa Corradin ha paragonato la pelle ad una costruzione di mattoni delicata ma resistente che deve essere solida e mantenuta con accurata attenzione. Dalla pelle possiamo capire la salute del nostro corpo, infatti la definisce un vero e proprio specchio, basti pensare a quando semplicemente arrossiamo per un’emozione. Per difenderci dai killer esterni e mantenere una pelle sana bisogna avere una vita sana. Sport, alimentazione equilibrata, sonno di qualità, ridurre l’alcool e non fumare. Anche la dottoressa Corradin ha sottolineato quanto importante sia osservarsi con uno sguardo attento verso i cambiamenti della pelle, con la regola però di rivolgerci sempre ad uno specialista, soprattutto in questi ultimi tempi in cui il fai da te sta prendendo il sopravvento. Sulla pelle si possono sviluppare nei e altre formazioni, che

possono essere benigne o, sfortunatamente, maligne. Solo il 20/25 per cento dei melanomi ha origine da un neo-preesistente. Per questo è importante la prevenzione, l’esecuzione della mappatura ed eventualmente tramite specialista l’attuazione di esami mirati. “Il Welfare sanitario è un tema sempre più di attualità ed impone una sempre maggiore responsabilità e cura dei propri stili di vita ma anche responsabilità sociale da parte di Enti, Associazioni ed Organizzazioni. Da questa consapevolezza nasce l’operato di Serenissima Mutua - ha commentato Mauro Verona, Presidente di Serenissima Mutua - ed è per questo che la Mutua si impegna ad attivare fruttuose collaborazioni sui territori, come questa con il Centro di medicina, e promuove, nel corso dell’anno, campagne di screening e check-up diagnostici per i propri Soci, a prezzi agevolati.” A portare il suo saluto anche il consigliere di BCC Pordenonese e Monsile, Paolo Loris Rambaldini, che ha ringraziato il Comune di Pordenone per la disponibilità dimostrata nel sostenere il progetto attraverso la concessione del Patrocinio e l’uso della sala, nonché al Centro di medicina Pordenone, per l’alta qualità degli interventi.


Diario di viaggio con i Soci Marche: colline, arte, poesia e gastronomia Maria Cristina Strasiotto

Le Marche, affacciate sul Mare Adriatico al centro dell’Italia, hanno accolto un bel gruppo di soci della BCC Pordenonese e Monsile in un abbraccio di suggestivi paesaggi, tra riviere, terre fertili e dolci colline appenniniche, splendidi borghi antichi e notevoli città d’arte. Un itinerario che si è snodato dal mare alle montagne, coccolati dall’ospitalità dei marchigiani. Gradara, borgo fortificato, con case, botteghe, balconi fioriti, la sua storica rocca e il mastio che domina l’intera vallata. Luogo in cui è ambientata la tragedia d’amore di Paolo e Francesca, narrata da Dante Alighieri nel V canto dell’Inferno. Ancona, sulla sommità del Colle Guasco dove si erge la splendida cattedrale di San Ciriaco, con i suoi suggestivi scorci, il maestoso Arco di Traiano che domina l’entrata del porto e rappresenta una splendente testimonianza del passato millenario. E poi, il Palazzo degli Anziani, antica sede municipale della città, di fronte alla Chiesa del Gesù. A sorpresa, abbiamo assistito nella piazza alla rappresentazione teatrale che narra della vicenda della coraggiosa Stamira,

che nel 1174 salvò Ancona dall’assedio delle truppe imperiali di Federico Barbarossa, appiccando il fuoco a una botte. Macerata, dolcemente accoccolata e protetta dalle splendide colline marchigiane con il suo Sferisterio, un teatro unico nel suo genere, e il Palazzo Buonaccorsi, con i suoi percorsi espositivi, dedicati alle carrozze e all’arte antica e moderna, con la splendida sala dell’Eneide nel piano nobiliare. Recanati, con la visita alla casa della cultura, abitazione in cui visse Giacomo Leopardi, tuttora abitata dai discendenti, con un enorme patrimonio di volumi raccolto tra gli scaffali della biblioteca. Ascoli Piceno, la città di travertino, particolare marmo del territorio con cui è edificata, e la sua splendida Piazza del Popolo, in stile rinascimentale, animata dal mercato dell’antiquariato. In un angolo della stessa abbiamo assaporato un ottimo caffè con l’Anisetta, nel salotto in stile liberty del Caffè Merletti e, nel corso della visita non è mancata la degustazione delle rinomate olive ascolane. Sorprendente per la sua ampiezza la Piazza del Popolo di Fermo, dove si affaccia il Palazzo dei Priori, sede della Pinacoteca Comunale, in cui abbiamo ammirato uno splendido dipinto di

Peter Paul Rubens raffigurante L'Adorazione dei Pastori. Nella sala del mappamondo, che conserva la parte più antica della biblioteca comunale, ha avuto luogo un emozionante incontro tra i soci e Giovanni Zavaglini, il sindaco di Gualdo, uno dei comuni fra i più colpiti dal terremoto del 2016, che ha desiderato portare la sua testimonianza di gratitudine per il sostegno ricevuto dalla nostra Bcc in occasione della ricostruzione della nuova scuola del suo comune. Affascinante la visita del più antico teatro storico delle Marche e delle Cisterne Romane, opera edilizia ipogea di età Augustea 40 d.C. Piacevolissima la passeggiata domenicale a Corinaldo con le sue imponenti mura cittadine, dotate di porte, baluardi, torri e bastioni, la superba scalinata del pozzo della polenta e tante leggende. Infine, Urbino, città dalla storia millenaria, emblema del Rinascimento Italiano con il suo magnifico Palazzo Ducale, dove dimorò Federico di Montefeltro, sede della Galleria Nazionale delle Marche. Il gruppo di viaggiatori curioso, entusiasta ed affiatato, magistralmente guidato dalle preparatissime e coinvolgenti guide, è pronto per le prossime escursioni. 21


bcc soci

Programma itinerari Soci 2022 Proposte secondo semestre

Maria Cristina Strasiotto

TRA FERRARA E RAVENNA 9 PATRIMONI UNESCO Un itinerario di tre giorni a fine estate che ci porterà in EmiliaRomagna tra le eccellenze artistiche dei suoi siti UNESCO e le prelibatezze enogastronomiche del suo territorio. Alla ricerca delle suggestioni rinascimentali della città degli Estensi, Ferrara, Patrimonio Mondiale dell'Umanità, con il Castello Estense che spicca per bellezza ed imponenza, nonché il Palazzo dei Diamanti. Ferrara ospita l'osteria Al Brindisi, documentata la più antica al mondo, a fianco della sua Cattedrale. Un ego così sacro e profano. Ravenna, capitale dell'Esarcato bizantino d'Italia e città d'arte, storia e cultura, con ben 8 siti UNESCO. I suoi monu-

22

menti, la sua dorata arte musiva e le sue cupole bizantine pare trasudino ancora profumi ed incensi d'Oriente. Rimarremo affascinati dalla Basilica di San Vitale e dal Mausoleo di Galla Placidia, che nasconde al suo interno i mosaici più antichi della città. Le magiche atmosfere delle sue numerose basiliche, ci porteranno a rivivere i secoli d'oro della sua arte e cultura. Luogo d'incontro per lo spirito genuino dei romagnoli: ciarliero e vivace. BRESCIA EMOZIONE E SCOPERTA Un viaggio nella Brixia romana, dall'impressione del Capitolium al fascino del Museo di Santa Giulia, Patrimonio Mondiale dell'U-


NESCO dal 2011, dove lo stupore ci coglierà alla vista della Vittoria alata, bronzo unico nel suo genere, e della famosissima Croce di Desiderio, re dei Longobardi. Unico anche il disegno del tessuto urbano che segna il percorso storico dalla Brescia antica fino a quella medievale. Scopriremo le bellissime piazze della Brescia veneziana, il romanico Duomo Vecchio e la maestosa Cattedrale con facciata barocca, il Teatro Grande e il suo foyer. A Cellatica, poco distante dalla città, saremo guidati alla visita della Fondazione Paola e Carolina Zani, che conserva una straordinaria collezione di dipinti, sculture, arredi ed opere d'arte. Canaletto, Tiepolo, Guardi, Longhi e Boucher si svelano, tra preziosi arredi barocchi e rococò, francesi e veneziani, in una cornice di residenza privata vissuta, dove arte e cuore si incontrano in un'iniziativa unica nel suo genere.

La navigazione sul Lago d'Iseo ci farà ammirare i suoi porticcioli e rilassare tra il verdazzurro delle sue tranquille acque. I vini di Franciacorta e i piatti tipici della tradizione faranno da corollario a questi due gorni di scoperte. INCANTO LUSITANO DA LISBONA AL CAMMINO DI SANTIAGO DI COMPOSTELA Un fantastico itinerario tra storia, arte e spiritualità da Lisbona a Santiago di Compostela. L’estremo occidentale d'Europa sa regalare un caleidoscopio di colori, paesaggi ed emozioni unico e irripetibile. Dai favolosi tramonti sull'Oceano, unici per la luce diffusa e il globo solare che sembra immergersi nelle acque, il Portogallo ci stupirà con la sua storia di grande potenza coloniale, nonché le vestigia dei suoi famosi "descubridores", esploratori e navigatori che hanno lasciato un segno nella

storia del mondo moderno. Arte manuelina, arte barocca, forti colori, celesti azuleos paiono fondersi come i colori in una tavolozza per dipingere come in un incanto città e paesini. Il Portogallo è la nazione delle 365 ricette di baccalà, piatto nazionale portoghese, la cui consolidata tradizione proviene dalla necessità di imbarcare alimenti sulle navi e caravelle che partivano per porti sconosciuti e lontani. Studenti universitari, ancora con l'antico vestito nero e il mantello, si aggirano per le vie della città che conserva una delle più belle biblioteche universitarie del mondo: questa è la Coimbra antica. La fantastica Oporto adagiata sulla riva d'est del fiume Douro, è una città famosissima non solo per le sue bellezze architettoniche, ma anche per i suoi famosi vini.

23


bcc soci

Beatrice Cal, confermata volto per i giovani Massimo Drigo

Beatrice Cal, laureata in lingue e attualmente insegnante all’Istituto Kennedy di Pordenone, corre per le Fiamme Cremisi di San Vito al Tagliamento, è 14 Volte campionessa Italiana di ciclismo paralimpico in Tandem Women Blind (donne non vedenti), con guide diverse, nelle specialità Strada, Cronometro, Mountain Bike, Ciclocross. È vincitrice in un giro d’Italia (2017), ha vinto due tappe di Coppa Europa e si è posizionata al secondo e al terzo posto in altre due tappe analoghe. “Siamo fieri che Beatrice faccia parte dell’ASD Fiamme Cremisi di San Vito al Tagliamento” - ha dichiarato il Presidente Pio Langella - ”siamo onorati di annoverarla tra i nostri atleti e del suo ruolo di ambasciatrice nel mondo del ciclismo; una sua maglia é infatti esposta al Museo del ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio, in provincia di Como accanto al Santuario dedicato alla Madonna, protettrice di tutti i ciclisti del mondo e un’altra è esposta al Museo della Bicicletta a Mortegliano di Udine. Inoltre, a lei è dedicato un intero capitolo del libro “Due Pedali per Volare” edito da Alba Edizioni”, ha concluso il Generale Pio Langella. “La scelta di sostenere l’attività sportiva di Beatrice Cal è nata tre anni fa in maniera naturale, perché le sue speciali qualità, umane e atletiche, ben si accostano con le speciali caratteristiche della nostra Cooperativa.” - ha dichiarato il Vice Presidente Bcc Pordenonese e Monsile Walter Lorenzon - “Beatrice impersonifica la forza di volontà, la determinazione, l’ambizione e la tenacia necessarie a non mollare davanti alle difficoltà, agli allenamenti sfiancanti, alle gare, mantenendo contemporaneamente altissimi risultati scolastici che le hanno permesso di laurearsi con lode – meritandosi così la borsa di studio BCC – fino a ricoprire il ruolo di insegnante di scuola superiore, pur non potendo contare sull’ausilio della vista. E, cosa non trascurabile, affronta tutte queste attività con spirito decubertiano, per Beatrice l’importante è partecipare, ma con la voglia di vincere mettendocela tutta fino all’ultimo, e il suo palmares e i suoi risultati scola24

stici, lo sanciscono senza dubbi. La scelta di abbinare l’immagine dell’atleta a quella del nostro istituto affidandole l’immagine della linea giovani, nasce da tutte queste considerazioni, che auspichiamo siano da sprone e ispirazione ai nostri giovani correntisti. Beatrice è per noi un ottimo esempio motivazionale.” “Siamo orgogliosi che il volto della nostra linea giovani, Bcc Generation, sia quello di Beatrice Cal, giovane paratleta pluricampionessa italiana di ciclismo, perché con il suo impegno e la sua determinazione nel raggiungimento degli obiettivi, uniti alla sua genuina semplicità, ben rappresenta il messaggio che la nostra banca vuole offrire ai giovani clienti e soci, affinché possano seguire il buon esempio di Beatrice e trovare la giusta motivazione per realizzare i propri progetti ed i propri sogni.” - ha dichiarato il Presidente Bcc Pordenonese e Monsile Antonio Zamberlan - “Oggi rinnoviamo la collaborazione con l’atleta per altri 3 anni, certi che saranno ricchi di soddisfazioni, sportive e non solo. La collaborazione con Beatrice infatti, come già in passato, spazierà anche fuori dal contesto sportivo, apprezzando di lei anche la dote di comunicatrice e di motivatrice. Sarà un piacere poterla presentare ai nostri giovani soci, come abbiamo fatto in passato, ad esempio, per la consegna delle borse di studio.” “È per me un onore poter proseguire la collaborazione con la BCC Pordenonese e Monsile” - ha concluso Beatrice Cal - “a cui sono grata per l'aiuto ricevuto in questi ultimi tre anni e ringrazio in particolare il Presidente per la sua stima nei miei confronti. È stato per me un piacere aver rappresentato la BCCPM in alcuni eventi rilevanti nel territorio, condividere la mia esperienza con il pubblico è sempre un motivo di gioia, soprattutto quando a essere coinvolti, sono i giovani come me. In ultimo ci tengo a dire che sono orgogliosa di portare il nome della BCCPM in giro per l’Italia, impresso sulla mia maglietta.”


Convenzioni Carta Socio BCCPM e BCC Generation Card

Scarica l’App! Grandi novità ti aspettano, come le news in primo piano, le convenzioni dedicate, la tessera digitale, i nostri contatti, la richiesta di appuntamento e molto altro ancora!

Scopri le novità Emanuela Loisotto

DISPONIBILE SU

Visita App Store e Google Play e scarica subito BCC Pordenonese e Monsile App

CARTA SOCIO

CARTA BCC GENERATION

EMANUELA LOISOTTO

Si arricchisce ancora il nostro network di Soci per i Soci, grazie al crescente interesse e alla continua adesione di nuovi esercizi commerciali. Con questa iniziativa la nostra Bcc desidera essere al fianco delle realtà commerciali, dei soci e clienti e attivarsi per essere motore di sviluppo del territorio, generando una serie di vantaggi: Per le aziende

Per il territorio

Visibilità e promozione gratuita, nei diversi canali di comunicazione della Banca, quali: la rivista, le pagine social, il sito internet, i materiali promozionali.

Promozione delle attività locali aderenti all’iniziativa e promozione e valorizzazione del territorio di operatività della banca.

Per i Soci Possibilità di acquistare prodotti e servizi locali a condizioni agevolate, in diversi settori merceologici: abbigliamento e calzature, arredamento e casalinghi, edilizia, elettronica e informatica, librerie e cartolerie, ottica, ristoranti, agriturismi e pasticcerie, salute, studi professionali, tempo libero.

Le aziende, gli esercenti e i professionisti che scelgono di convenzionarsi offrono agevolazioni su prodotti e servizi a propria discrezione (sconto, prodotto in omaggio, tariffa convenzionata) da riconoscere ai Soci e ai Giovani Soci, e questi ultimi possono fruire dei servizi riservati attraverso la Carta Socio Bcc PM o la carta Bcc Generation Card, digitali e nominative, generate tramite l’App Bcc PM e disponibili in ogni momento nel proprio smartphone o tablet. 25


bcc soci

Sagriamo Nuova convenzione Sagriamo è la prima app dedicata alle sagre e agli eventi paesani

Alle associazioni socie e clienti della nostra BCC che aderiranno al servizio di prenotazione e/o ordinazione verrà riservato uno sconto speciale, il primo anno di attivazione. Tutti i dettagli su Sagriamo sono disponibili sul sito www.sagriamo.it alla pagina "Scopri Sagriamo". Per attivare il servizio scrivere a info@sagriamo.it La semplice iscrizione dell'evento/sagra su Sagriamo è completamente gratuita, basta inviare i dati direttamente dal sito sagriamo.it dalla pagina "Inserisci una sagra".

Grazie alla ricerca geolocalizzata, Sagriamo consente di trovare facilmente tutti gli eventi attivi in zona, consultare il programma dettagliato e ricevere notifiche in tempo reale sulle ultime novità e iniziative promosse dagli organizzatori dell’evento. Ma non solo: Sagriamo è l’unica app che permette di prenotare il tavolo in sagra e inviare le ordinazioni comodamente dal proprio smartphone, evitando così inutili attese e code in cassa. Utilizzata già da più di cento sagre della zona, Sagriamo è un utile strumento che permette agli organizzatori di gestire al meglio il proprio evento, grazie ad un'unica piattaforma che consente di ricevere e gestire tutte le prenotazioni e ad un sistema gestionale avanzato per la lavorazione delle ordinazioni in cucina.

26


Bibione Thermae Rinnovata la convenzione per l'anno 2022

Siamo lieti di informarvi che abbiamo concordato con Bibione Terme S.p.A., una convenzione vantaggiosa per i nostri soci e per i nostri Clienti giovani. Queste sono le tariffe convenzionate: • per i possessori della “Bcc Generation Card - BCC Pordenonese e Monsile, digitale”: sconto del 10% sugli ingressi alle piscine termali e all’area wellness e sui trattamenti SPA beauty. Tale sconto, non cumulabile con altri sconti, verrà applicato fino alla fine del 2022 con esclusione dei giorni festivi e delle domeniche. • per i possessori della “Carta Socio BCC Pordenonese e Monsile, digitale”:

sconto del 10% sulle terapie termali e fisioterapiche (escluse le visite specialistiche, la diagnostica e gli esami di laboratorio). Tale sconto, non cumulabile con altri sconti, verrà applicato per tutto il periodo di apertura 2022. Vi informiamo, altresì, che “Bibione Thermae” è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale per le seguenti cure: - ciclo di fangobalneoterapia; - ciclo di fangoterapia; - ciclo di balneoterapia; - ciclo di cure inalatorie; - ciclo di cura per vasculopatie periferiche; - ciclo integrato della ventilazione polmonare;

- ciclo di cura per la sordità rinogena. Resta inteso, come peraltro avviene per ogni altro stabilimento termale, che per le cure con spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale, il Socio dovrà contribuire per intero al ticket (stabilito in € 55,00) o al rimborso della ricetta prescrittiva (€ 3,10) così come previsto per legge. MODALITÀ Per avere diritto alle agevolazioni, oggetto della presente convenzione, i nostri Soci e i nostri giovani correntisti Bcc Generation dovranno presentarsi alle casse di “Bibione Thermae” muniti della “Carta Socio Bcc Pordenonese e Monsile o della “BCC Generation Card ”.

27


SOCIO

CARTA

bcc soci

Elenco delle convenzioni fruibili con Carta Socio TTO LA LOISO

EMANUE

ABBIGLIAMENTO-CALZATURE

• DA CORTA' CALZATURE - Via Bellunello 4 San Vito Al Tagliamento (PN) - 10% di sconto • GRIFFE - ABBIGLIAMENTO FEMMINILE Via Amalteo, 20 San Vito Al Tagliamento (PN) 15% di sconto • NADIA GIOIELLI DI VENDRAMINI NADIA Via Roma, 71 Mansuè (TV) - 15% di sconto • RICAMI & CO DI BUTTIGNOL ANDREA RICAMI E PERSONALIZZAZIONI - P.zza San Tommaso, 11 Fiume Veneto (PN) - 10% di sconto

• SCOTTA' RENATO IMPIANTI ELETTRICI Via del Bosco, 11 - Sacile (PN) 5% di sconto, preventivo e soppralluogo gratuiti • VENETA IMPIANTI DI PARO ADONE & C. S.N.C. IMPIANTI ELETTRICI CIVILI E INDUSTRIALI - Via Dante Alighieri, 10 Meduna Di Livenza (TV) - 2% di sconto • Z.I. LATTONERIE DI ZANON IVANO LATTONERIE TETTI E COPERTURE Via Capo di Sotto, 16 Azzano Decimo (PN) 5% di sconto su ristrutturazione tetti

ARREDAMENTO E CASALINGHI

ELETTRONICA E INFORMATICA

• BOTTEGA D'ARTE - Via Dante 2/a - Sacile (PN) Dal 10% al 15% di sconto • EDARREDO S.R.L. - L'EVOLUZIONE DELL'AMBIENTE PROFESSIONALE - Via S. Giuseppe, 7 - Azzano Decimo (PN) - Consulenza, progettazione, montaggio e trasporto gratuiti • FALEGNAMERIA ARTIGIANA F.LLI AGNOLON V. & E. SNC - Via della Chiesa, 8/10 Pravisdomini (PN) - 5% di sconto • GREGORIS F.LLI S.N.C. FERRAMENTA, CASALINGHI, CARTOLERIA E MERCERIA Viale della Repubblica, 20 - Fiume Veneto (PN) 3% di sconto • ILMA S.R.L. - IDROMASSAGGIO, BOX MULTIFUNZIONE E ARREDO BAGNO - Via Cima Manera, 19 - Aviano (PN) - 50% di sconto • STILBAGNOCASA S.R.L. V.le S. Giovanni del Tempio, 86/a Sacile (PN) - Dal 35% al 40% di sconto EDILIZIA

• CARLIEUKLIMA S.P.A. IMPIANTI DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO Via Fossaluzza, 12 - Fontanafredda (PN) Offerto servizio completo di impianto di riscaldamento e raffrescamento • COLAUTTI GIANFRANCO CARPENTERIA METALLICA - Via Giovanni XXIII, 56 Fiume Veneto (PN) In omaggio un kit di manutenzione • EDIL ZETA S.A.S.DI ZANCHETTA GIANCARLO & C. Via G. Mazzini, 2/A - Fiume Veneto (PN) Allacciamenti gratuiti • IMMOBILIARE QUASI - Via Montello, 27 Zoppola (PN) - Assistenza completa alla compravendita e alla progettazione, gratuità di eventuali modifiche interne, soggiorno per due persone per il week end • IMP. CANTON GEOM. FLAVIO PITTURE, GRONDAIE, CAPPOTTI, CARTONGESSO E ALTRO Piazza Marconi, 24 - Fiume Veneto (PN) Dal 5% al 12% di sconto • NEXT ITALIA S.R.L. ENERGIE RINNOVABILI Via Roma, 68/1 - Cinto Caomaggiore (VE) Omaggio per impianti fotovoltaici • PIASTRELLISTA SALVATORE EROINA Via Vittorio Emanuele II, 10 Villanova Prata Di Pordenone (PN) Dal 5% al 10% di sconto • SAROS SRL - KIT FOTOVOLTAICI Via Gabelli, 17 - Porcia (PN) In omaggio un sistema di monitoraggio

• R.P. OUTSOURCING DI RENZO PICCIN HARDWARE, SOFTWARE, SITI INTERNET Via Vincenzo Bellini, 74 Fontanafredda (PN) 5% di sconto, escursione in mountain-bike FAMIGLIA

• BLUENERGY per un’offerta Gas e Luce davvero conveniente e vantaggiosa: per conoscere le condizioni basta rivolgersi alla propria filiale di riferimento • NERD WISHES SRL - FAMIDEAL: ECOMMERCE PER FAMIGLIE E BAMBINI - Via Battaglione Gemona, 33 Cordovado (PN) - 5% di sconto LIBRERIE E CARTOLERIE

• CARTOLIBRERIA CRISTALLO DI LAURA DAL SANTO - Via Martiri Sfriso, 21/A Sacile (PN) - 10% di sconto • PROCED SRL – Via delle Industrie 82 Casier - omaggio o sconto su cancelleria e prodotti per ufficio OTTICA

• CENTRO OTTICO PERUZ - Viale Cossetti 14-3 Pordenone (PN) - 30% di sconto • DOTT.SSA FANTIN ANNA, MEDICO OCULISTA Via Dante Alighieri, 2/b - c/o Centro Medico Brugnera - Brugnera (PN) Visita oculistica completa a 80 euro • STUDIO OTTICO DI FAVALESSA MARISA Galleria Centrale, 1 - Azzano Decimo (PN) 20 euro di sconto RISTORANTI AGRITURISMI PASTICCERIE

• PROSCIUTTERIA MARTIN S.R.L. - Via della Motta, 20/A - Pordenone - 10% di sconto • HOTEL RISTORANTE PRATA VERDE - ADRIA S.R.L. Via Angelo Dino De Carli, 42 Prata Di Pordenone (PN) - 10% di sconto • LA TANA DEL LUPPOLO – Via Martiri della Libertà 4 - sconto 2 euro sui menù SALUTE

• BIBIONE THERMAE vedere la pagina dedicata nel sito www.bccpm.it • CASA DI CURA GIOVANNI XXIII, Via Giovanni XXIII - Monastier (TV) tariffe riservate con almeno il 10% di sconto su diverse prestazioni vedere la pagina dedicata nel sito www.bccpm.it • PARAFARMACIA CENTRALE DI DOTT.SSA VALERIA PIZZAL - Via Giuseppe Mazzini, 64/A - Pordenone Dal 10% al 15% di sconto

STUDI PROFESSIONALI

• DOTT.SSA KONONCHUK NATALIYA - ASSISTENZA FISCALE, PREVIDENZIALE E SUCCESSIONI Viale Guglielmo Marconi, 63 Pordenone (PN) - Prezzi convenzionati • PAOLA BOSAZZI PSICOLOGA - Via Maggiore, 38 San Vito Al Tagliamento (PN) - 10% di sconto • STUDIO CONSULENZA TECNICA DERIN SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Via Oslavia, 40 - Pordenone - 15% di sconto • TALENT GARDEN, Pordenone, uso gratuito spazi del campus per una settimana, sconto 10% sull’affitto della sala eventi e sala meeting e per finire un gettone di €100,00 da usufruire per l’iscrizione ai corsi di formazione organizzati da Talent Garden Pordenone. Sito Web: pordenone.talentgarden.org Tel. 0434 16 96 852 • ALICE POLES PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA colloquio gratuito e sedute 45 EU per primi 6 mesi • STUDIO DI PSICOLOGIA DOTT.SSA PROSDOCIMO LAURA - Via Castelfranco Veneto, 7 - Pordenone 10% di sconto, tessera associativa annuale gratuita dell'Associazione Salusmundi TEMPO LIBERO

• AQUAFOLLIE - Parco Tematico a Caorle • AREA CAMPER “AI PARCHI” di Caorle (per entrambe vedi pagina sito) • ASD CALCIO LA RONCA – Via Vivaldi, 32 Roncade sconto 10% prima iscrizione • ASSOCIAZIONE COMPAGNA DI ARTI E MESTIERI – Via San Vito 71 Pordenone sconto 20% sui corsi • BAIA HOLIDAY TRAVELS & LESURE, sconto 20% su soggiorni nelle strutture Baia Holiday. Promozione valida per soggiorni minimi di 7 giorni. La prenotazione va effettuata tramite booking center Baia Holiday +39 0365 520 682 info@baiaholiday.it • BIRRIFICIO DI NAON SRL Via Monte Coglians Porcia - sconto 10% sull’acquisto bottiglie • EUROPA TOURIST GROUP soluzioni per le vacanze adatte al singolo e alla famiglia, quali appartamenti, villaggi, villette immerse nel verde, aparthotels, hotel e resorts, nel mare di Bibione e Lignano, a tariffe scontate • DA RE ANNA CUSCINI IN NOCCIOLI DI CILIEGE Via tiepolo 5 - Pordenone Consegna gratuita • H-FARM - “Summer Camp” a Ca’ Tron 10% sconto su prodotti Education • PAFF - Via A.Marrone 20 Pordenone ingresso ridotto • PORDENONE FIERE - V.le Treviso 1 Pordenone - Biglietto a prezzo ridotto nelle fiere ove previsto • SERVIZIO FUDINÌ (vedi pagina sito) Per fruire delle agevolazioni esibire la propria tessera Spazio Soci nominativa, sempre disponibile grazie all’App BCC Pordenonese. Le convenzioni possono essere modificate o sospese nel tempo e nei contenuti. L’elenco convenzioni Soci è consultabile nel sito www.bccpm.it/AreaSoci e nell’App Bcc PM.


N

NERATIO

BCC GE CARTA

Elenco delle convenzioni fruibili con Bcc Generation Card: ABBIGLIAMENTO-CALZATURE

ELETTRONICA HI FI

• ABBIGLIAMENTO LORENZA Portobuffolè • AW LAB/ATHLETS WORD-BENNET Sacile • BLUE BOX SPORT SPECIALIST DI ENNIO NINCOLETTO Ponte di Piave • CHATTANOOGA DI C. PELLEGRINI Pordenone • CONVERSE STORE Caorle • DA CORTA’ San Vito al Tagliamento • DUNE DONNA FASHION Azzano X • HAVAIANAS STORE Caorle • MASTER SPORT Porcia • M.C.R. DI ZUCCHET G. & C. SNC Pordenone • MIOTTO UOMO STILEITALIANO Azzano X • PARUTTO CALZATURE Cordenons • PIU’ SPORT BORTOLUSSI Sacile • SCULTUR DI ANNALISA ZAMARIAN S. Giovanni

• FIORERIA SAN GIUSEPPE Fiume Veneto • FIORERIA TATIANA SOLUCTIONS Annone Veneto • L’ANGOLO FIORITO Portobuffolè

AGENZIA VIAGGI

FOTOGRAFIA

• DELIZIA CLUB Casarsa • SAN MARTINO TRAVEL Portobuffolè ARREDAMENTO E CASALINGHI

• L’AMBIENTE - CALLIGARIS SHOP Pordenone • GREGORIS F.LLI Fiume Veneto • RAMBALDINI LIVING DESIGN Azzano X AUTO & MOTO

• M.C.R. DI ZUCCHET G. & C. SNC Pordenone • WELNA GOMME Vallenoncello Pordenone AUTOSCUOLE

• TAVELLA Pordenone BEAUTY

• BIBIONE THERMAE Bibione • BY CAPRICCI Azzano X • CENTRO ESTETICO LIBELCRI Pramaggiore • CENTRO RICOSTRUZIONE UNGHIE CLAUDIA CANTON Pordenone • ESTETICA GRAZIA Cordenons • ESTETICA ELISIR Pordenone • ESTETICA ELITE Oderzo e Portobuffolè • KUBJA Fiume Veneto BOMBONIERE ARTICOLI REGALO

• LE BELLE BOMBONIERE Azzano X CORSI DI LINGUA

• IRSE Pordenone Ist.di Studi Europei

• CENTRO TELEFONIA SAS Cinto Caomaggiore • DA PIEVE HI FI Porcia • FAST MUSIC Pordenone • ZANETTI ERNESTO Pordenone GRAFICA E STAMPA

• CENTRO CREATIVO ODERZO Portobuffolè • SINCROMIA SRL Roveredo in Piano FITNESS

• ASD BEAT 4 FUNK San Donà di Piave • BODY CENTER Cordenons • NEW FIT Pordenone • SPORTING HOUSE Fiume Veneto • SPORT PLANET Porcia FIORERIA

PISCINE

• BIBIONE THERMAE Bibione • G.I.S.S.S.D Pordenone • GYMNASIUM Aviano • GYMNASIUM Motta di Livenza • GYMNASIUM Pordenone • GYMNASIUM WATER AGE - Cordenons • PISCINA COMUNALE - San Vito al Tagl.to RISTORANTI AGRITURISMI PASTICCERIE

• BIRRERIA BAVARESE BIERENGEL - Cordenons • ECCCEZIONALE BAR PIZZERIA - Annone Veneto • FUNKY GO - Sacile • LA TANA DEL LUPPOLO Via Martiri della Libertà 4 • RISTORANTE FILIPPI DAL 1936 - Pramaggiore • SOCIETA’ AGRICOLA ANDREANA - Villotta • SPEEDY PIZZA DI CARMELO FALCONIERI Porcia • TAVERNA CAORLINA - Caorle • PANIFICIO PASTICCERIA PANE E BONTA’ - Villotta SANITARIE E FARMACIE

• FOTO OTTICA FB Annone Veneto

• LA GRIMANA SANITARIA ORTOPEDIA FISOTERAPIA - San Vito al Tagliamento • FARMACIA DR.SSA CRISTOFOLI - Casarsa • FARMACIA INNOCENTE Azzano X

LIBRERIE

SPECIALE SPOSI

• CENTRO STUDI EUROPA Pordenone • L’EDICOLA Azzano X MUSICA

• BIASIN MUSICAL INSTRUMENTS DI BIASIN DENIS & C. SNC Azzano X • NAM LAB NUOVA AZZANO MUSICA Azzano X OREFICERIE

• IDEA ORO Azzano X • OREFICERIA CAMPAGNUTTA Fiume Veneto • ORO GIOIELLI Prata OTTICA

• BIOPTIK San Stino di Livenza e Cinto Caomagiore • CENTRO MEDICO LA TUA VISTA Pordenone • CENTRO OTTICO PERUZ Pordenone • FOTO OTTICA FB Annone Veneto • MEGAVISION OPTIC STORE Udine, Reana del Rojale, Gemona, Cividale, Tolmezzo, Monfalcone, Latisana, Maniago, Roveredo in Piano • OTTICA TWO EYES Azzano X PARRUCCHIERI

• CARNABY STREET PARRUCCHIERI Cordenons • CREATIVE ACCONCIATURE MASCHILI Azzano X • LUISELLA DE MARCHI Portobuffolè • MET DI ZOL TILL Azzano X • SALONE PERFORMA Portobuffolè

• CA’ MULINER Azzano Decimo • GRAFICA & ARTIGIANATO Cimpello di Fiume V. • MIOTTO UOMO STILEITALIANO - Azzano X TEATRO

• TEATRO COMUNALE GIUSEPPE VERDI Pordenone TEMPO LIBERO

• ALLOGGI PORTOBUFFOLÈ Portobuffolè • ASD CALCIO LA RONCA - Roncade • ASSOCIAZIONE COMPAGNA DI ARTI E MESTIERI - Pordenone • BAIA HOLIDAY TRAVELS & LEISURE Booking Center +39 0365 520 682 • B&B GAIA Portobuffolè • BIRRIFICIO DI NAON SRL - Porcia • PAFF - Pordenone • PORDENONE FIERE Pordenone • ALICE POLES PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA Roveredo • CONSORZIO RIBOLLA GIALLA DELL’ALTO LIVENZA- Fontanafredda Se sei un’impresa, cliente o Socia della nostra Banca, vai subito in filiale e scopri come è facile convenzionarsi ed essere promossi gratuitamente dalla tua Bcc. Chi sceglie di convenzionarsi con Bcc Pordenonese e Monsile parte subito in vantaggio! L’elenco convenzioni Bcc Generation card è consultabile nel sito www.bccgeneration.it e nell'App Bcc PM. 29


Nuovo Bando Borse di Studio 2022 per diplomati e laureati

CREDIAMO NEI GIOVANI SOCI, IL NOSTRO FUTURO! Promuoviamo e sosteniamo l'impegno allo studio dei giovani soci. Consulta il nuovo Bando Borse di Studio 2022 e tutti i documenti sul sito della banca al seguente indirizzo www.bccpm.it/BandoBorseStudio

30


Sosteniamo il tuo impegno nello studio Borse di studio Soci al termine dei diversi cicli di studio Finanziamenti agevolati per lo studio e la formazione Presito d’onore per finanziare il percorso di studi universitari Master universitari e di alta specializzazione

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Ti accompagniamo nella crescita Linea di prodotti e servizi BCC Generation Soci Finanziamenti agevolati per patente di guida Favoriamo il tuo ingresso nel mondo del lavoro Borsa di studio “Insieme in Europa” con stage a Bruxelles Partecipazione a bandi per tirocini e stage retribuiti presso aziende o enti Avvio attività professionale e start up Favoriamo l’ingresso nella nostra Cooperativa di Credito Sottoscrizione di una quota di ingresso nella compagine sociale agevolata Ti diamo voce Attraverso la Consulta Giovani Soci Young Bankers

www.bccpm.it/BandoBorseStudio 31


bcc giovani

Spring School 2022: dialoghi impossibili

Clizia Dal Molin

Lo scorso Aprile si è svolta la prima Spring School delle Banche di Credito Cooperativo a Loppiano (FI), dove si sono ritrovati circa venticinque giovani soci, socie, amministratori e amministratrici delle BCC di tutta Italia. In una frazione del Comune di Incisa Valdarno, nelle colline del Chianti, ospiti della Comunità internazionale, sede del movimento dei Focolari, si sono trovati dal 7 al 10 aprile 2022. La prima attività è stata all’insegna pala e picchetto: i partecipanti hanno tracciato un sentiero. Per la Consulta Giovani Soci BCC Pordenonese e Monsile ha partecipato Clizia Dal Molin che ha potuto ritrovare con piacere volti ben noti, conosciuti ai Forum e conoscere nuovi giovani soci. Giovedì sera ha introdotto i lavori il dott. Giuseppe Molinaro (Responsabile Affari Tributari di Federcasse), hanno approfondito l’art. 45 Cost. e il tema della mutualità quale valore fondamentale del credito cooperativo. Non sono mancati momenti più distesi, quando i partecipanti hanno potuto approfondire la loro conoscenza componendo – tramite il gioco dello scarabeo – parole attinenti alle BCC. Il venerdì mattina i Giovani Soci si sono recanti alla sede della Scuola di

32

Economia Civile (SEC), al Polo Lionello Bonfanti, nella vicina Burchio, ove si è svolto il primo dialogo impossibile: quello tra Antonio Genovesi (fautore e fondatore dell’Economia Civile) e Adam Smith, portatore della teoria dell’economia politica, rispettivamente impersonificati ai professori Luigino Bruni (docente della SEC) e Pier della Gioia Carabellese che sono riusciti a mettere in evidenza le differenze tra le due posizioni, ma soprattutto i punti in comune, specie con riferimento all’importanza delle relazioni umane. Nel pomeriggio i ragazzi hanno avuto il piacere di interloquire nuovamente (dopo il Forum di Cosenza del 2019), con Daniele Cassioli, atleta paralimpico, cieco dalla nascita che ha consentito ai partecipanti di trascorrere un paio di ore nelle sue vesti. E’ stato uno dei momenti più appassionanti per i Giovani Soci: lo sportivo ha consentito ai ragazzi di fare un po’ introspezione con le sue parole e lanciando qualche “pillola riflessione”.


La serata ha consentito ai soci di dare sfogo alla loro creatività: divisi in quattro gruppi, con un tema a testa (innovazione, territorio, differenze con le altre banche e cambio generazionale) hanno realizzato un video di pochi secondi a spiegazione del tema loro assegnato. Alla conclusione si sono confrontati sulle esperienze e competenze che hanno maturato nell’esperienza. Un altro dialogo che sembrava impossibile ma non lo è stato in alcun modo è stata l’attività del sabato mattina: il BCC Bridge. In tavoli di lavoro, i ragazzi insieme a Presidenti, Vicepresidenti delle Federazioni hanno approfondito i temi, individuando delle pos-

sibili attività per la loro valorizzazione. È stato un momento più unico che raro e i partecipanti ringraziano per l’idea e la realizzazione il Presidente di Federcasse, Sergio Gatti, nonché Chiara Piva e Roberti Carvelli e Claudia Benedetti. Nel pomeriggio, il professor Vittorio Pelligra ha presentato il libro “Ipersociali. Le radici, le forme e le trappole della vita in comune” che i giovani soci hanno approfittato per farsi autografare. Sabato sera i Giovani Soci sono andati alla scoperta di Firenze tramite una visita guidata e riservata solo a loro alla Basilica di Santa Maria Novella. I lavori si sono conclusi domenica mattina:

dopo l’intervento del professor Bruni, che ha trasmesso ai ragazzi alcune pillole di economia biblica, i ragazzi, hanno potuto conoscere la Comunità Rondine di Arezzo e la Cittadella della Pace, luogo in cui, ancora una volta, i dialoghi non sembrano più impossibili (convivenza tra ragazzi appartenenti a popoli in conflitto tra loro, in questi giorni tra adolescenti russi e ucraini). La Spring School è piaciuta molto, ha consentito di approfondire, innanzitutto, la Scuola di Economia civile, ma ha dato anche la possibilità ai partecipanti di rendersi conto che, molto spesso, il confronto è possibile le differenze non sono tante come sembra e verrà sicuramente ripetuta.

33 33


bcc giovani

Consulta Nazionale Giovani Soci

Clizia Dal Molin

Lo scorso 24 maggio 2022, in diretta nazionale Facebook e Youtube si è svolta la Consulta Nazionale dei Giovani Soci delle Banche di Credito Cooperativo. I membri del Comitato di Coordinamento hanno portato i loro saluti e coordinato le diverse attività. Il primo punto all’ordine del giorno è stata la prima edizione della Spring School tenutasi a Loppiano dal 7 al 10 aprile 2022, un’esperienza che è piaciuta a tutti i partecipanti e che sicuramente verrà riproposta.

34

La Consulta è un momento fondamentale del movimento dei Giovani Soci perché in tale occasione vi è la possibilità di confronto e discussione; i ragazzi hanno potuto esprimere le loro opinioni e punti di vista tramite commento sulle piattaforme e rispondendo ai sondaggi proiettati e i cui risultati sono stati resi in tempo reale. Sono stati affrontati diversi temi, quali il concetto di Comunità approfondito da Luca Raffaele di Next Economia, che ha valorizzato la necessità di stringere

sempre maggiori legami tra le persone per affrontare i cambiamenti imposti dalla società. Successivamente, il Comitato di coordinamento ha valorizzato la nozione di territorio, da intendersi in due accezioni, sia come ascolto delle sue esigenze ma, soprattutto, nella partecipazione attiva alle sue iniziative. Altro tema affrontato è stato quello della mutualità, definibile come bisogno di reciproco aiuto e assistenza, quindi, con attenzione


alle esigenze della comunità, quale valore fondante il credito cooperativo. Il terzo tema che è stato discusso è stato quelle dello scambio generazionale e, pertanto, della necessità di mantenere un’attività fruttifera nel gruppo, valoriz-

zando l’energia e la tenacia dei partecipanti. L’innovazione è stata presentata da Stefania Chimenti, Rappresentante Nazionale del Gruppo Giovani Soci che ha rappresentato come non debba essere intesa unicamente in senso tecnologico, ma soprattut-

to, nel rapporto tra le banche e i soci e la comunità. I lavori si sono conclusi con l’anticipazione e l’invito al prossimo forum, il dodicesimo, nelle Marche dal 9 all’11 settembre 2022, ove i giovani soci assisteranno a un’edizione speciale del festival Risorgi Marche.

35


bcc informa

La nuova campagna di comunicazione Ricordiamo ai nostri del Gruppo clienti che, oltre alle filiali e relativi sportelli Atm, BCC Iccrea sono disponibili le seguenti aree automatiche: Sergio Baia

“Ho scelto una banca che lavora per lo sviluppo della mia comunità”, “che sostiene le imprese come la mia”, “che arriva dove gli altri non arrivano” e “che reinveste tutti gli utili nel mio territorio”, sono solo alcuni dei messaggi racchiusi nel nuovo pay-off “Uniti siamo ancora più unici”.

BCC sui loro territori, rafforzare il senso di appartenenza di tutti i nostri clienti alle loro realtà bancarie cooperative locali, anche attraverso il concetto di insieme che rappresentiamo, e creare un collegamento di identità visiva tra tutte le BCC del Gruppo attraverso l’impiego del nostro nuovo logo comune.

La campagna multicanale, che fa leva sui principi cardine del Credito Cooperativo, valorizza l’unicità di ogni BCC, la sua prossimità a soci e clienti, l’attenzione alle comunità locali, per atterrare sul concetto di rete e sulla presenza alle loro spalle di un gruppo coeso e solido, il Gruppo BCC Iccrea. La voce della campagna è quella dei soci e dei clienti delle Banche di Credito Cooperativo aderenti al Gruppo.

Non sono le BCC a parlare, ma è la voce dei loro clienti a testimoniare sul loro operato. I clienti, infatti, sono al centro delle attività di ogni BCC e di tutto il Gruppo. Un legame prezioso, quotidiano, che le nostre BCC - uniche nel loro modo di fare banca - coltivano da sempre. L’Italia è fatta di tante realtà, di tante eccellenze e di un numero enorme di famiglie sui territori che sono accolte tutti i giorni da ogni nostra banca e che volevamo rappresentarle al meglio.

Una campagna, dunque, con una forte connotazione identitaria e valoriale che contiamo possa contribuire ad accrescere la riconoscibilità e il posizionamento delle

36

Una campagna “vera” che riprende la vita quotidiana dei territori italiani e rimanda alla natura familiare delle relazioni

Il Gruppo BCC Iccrea, dopo aver rinnovato il proprio brand, dal 29 maggio ha lanciato una nuova campagna di comunicazione integrata che prevede un’intensa pianificazione di advertising istituzionale sui principali media nazionali e locali.

tra le BCC e le loro comunità di riferimento. La campagna, realizzata con la creatività dell’agenzia McCann e, per la pianificazione media, con l’agenzia BSG, si articolerà sulle principali emittenti televisive e testate nazionali, sia stampa che online oltre che sulle maggiori radio nazionali, testate cartacee locali e outdoor territoriale. Come noto, la campagna arriva a coronamento del percorso di rebranding delle SPD e delle BCC, realizzato in collaborazione con l’agenzia Inarea, che ha portato a ridisegnare in chiave moderna il tradizionale logo BCC, patrimonio identitario del Credito Cooperativo. Un tributo quindi alla storia e all’identità delle BCC che operano da 135 anni sul territorio, ma allo stesso tempo con uno stile essenziale, in linea con le attuali tendenze del visual design che puntano alla semplificazione in tutti gli ambiti della comunicazione visiva, con un’attenzione particolare ai canali digitali.



bcc informa

Borgo di Lio Piccolo

Cavallino Treporti dal 1989 patrimonio naturale dell’UNESCO

Elisa Borri Portavoce del Sindaco Avv. Roberta Nesto

nella foto Roberta Nesto Sindaco di Cavallino-Treporti Via Pordelio

Cavallino-Treporti non ha eguali, per le sue peculiarità è la prima spiaggia del Veneto, seconda d’Italia e la sesta località turistica per presenze: un posto di mare che si qualifica anche per essere capitale europea “en plan air” per la tipologia di ospitalità, le strutture ricettive all’aria aperta, tra l’oro della sabbia e il verde intenso delle pinete. È una terra sospesa tra mare e laguna, acque dolci e salate, dove la luce è protagonista indiscussa, tra isole, barene, ghebi, velme, giunchi e canneti. Cavallino-Treporti è di fatto un’isola, una terra di confine priva di confini tangibili, una terra, “pioniera”, dove provare a sperimentare nuove proposte, differenti progettualità: nasce da queste caratteristiche l’idea di una “Blue & Green Community”, proprio perché è un territorio dalla duplice connotazione, il verde della pineta e dell’azione antropica delle coltivazioni e il blu delle acque che ci circondano: mare, fiume e laguna, in un delicato equilibrio che dobbiamo preservare, anche per la qualità della nostra vita.

38

È il regno del silenzio, dove terra e acqua paiono fondersi in una armoniosa simbiosi: Lio Piccolo, un antico borgo raggiungibile attraverso un sottile lembo di terra tra le acque che, seppure nel corso dei secoli ha più volte modificato la propria forma per mano dell’uomo, rivela ancora aspetti che furono di questo territorio prima e durante i secoli di splendore della Serenissima, come ad esempio gli ampi spazi dedicati alle saline, di cui la zona in passato era ricchissima. Lasciando le ampie distese sabbiose, accarezzate dalle onde lunghe dell’Adriatico inforchiamo la bicicletta, per attraversare un territorio che riserva molte sorprese. Dai fasti delle ville romane oggi sommerse, alla storia a noi più prossima, con il Museo Batteria Vettor Pisani, così chiamata in onore del comandante veneziano che sconfisse la flotta genovese nel 1380 a Chioggia, si scorge una struttura particolare nel panorama italiano delle fortificazioni: la batteria già dal 2017, dopo un restauro conservativo, è diventata


museo, non solo di sé stessa. Oggi è Museo della Grande Guerra, con “Schegge”, una rappresentazione permanente dei “frammenti” della Prima Guerra Mondiale. Ma è anche spazio per esposizioni temporanee che accompagnano i visitatori in un viaggio nel tempo, portandoli ai giorni nostri, alla scoperta dei manufatti ancora presenti a Cavallino-Treporti. Tra le novità della Pisani, un percorso dedicato alle famiglie nel quale i bambini e i ragazzi possono imparare la storia ed interagire con alcuni oggetti esposti e la multimedialità, esplorando i luoghi più curiosi della Batteria.

Batteria Vettor Pisani Villa Manin

Cavallino-Treporti

È un luogo storico, uno spazio che rappresenta per Cavallino-Treporti il fulcro del circuito museale diffuso, la “Via dei Forti”, un percorso che lega tra loro le numerose fortificazioni, circa 200 tra torri telemetriche, batterie, bunker, polveriere, caserme e rifugi, con l’obiettivo di valorizzare la storia della località, legata alla Grande Guerra. Tra le batterie alle quali è possi-

Via Pordelio

bile accedere Batteria Amalfi, con il parco della memoria, e Batteria Radaelli, al cui interno si può scoprire la storia di questo importante edificio bellico. Ma Cavallino-Treporti non è solo storia, mare, laguna. È anche esperienza, quella di percorrere in bicicletta tutto il territorio: oltre 60 km di piste e percorsi da percorrere in bicicletta o a piedi che attraversano la laguna e le vie più nascoste, alla scoperta di orti e natura: “La Via dei Forti”, “La Via delle 3 Acque”, “La Via degli Orti della Laguna” e ultima per realizzazione, la pista ciclopedonale più lunga d’Europa che si affaccia sulla laguna, lungo la via Pordelio, con i suoi 7 km a sbalzo, dove si possono ammirare

Aironi in laguna

l’alba e i tramonti più magici. Farà parte della riqualificazione del waterfront lagunare che giungerà fino a Punta Sabbioni: una terrazza a sbalzo sulla laguna, che correrà parallela alla strada già esistente e destinata sia alle biciclette che ai pedoni che vorranno godersi una passeggiata vista laguna anche con illuminazione notturna. Un’opera studiata per integrarsi con l’ambiente, offrendo un percorso panoramico di estremo valore per la sua unicità e che qualificherà ancor di più la località, già riconosciuta dal 1989 come patrimonio naturale dell’UNESCO. È del tutto evidente che Cavallino-Treporti è imprescindibilmente caratterizzato da un’e-

conomia legata principalmente al turismo. Su questo settore trainante va strutturato il futuro: cultura, ma soprattutto formazione, necessari affinché ognuno acquisisca la consapevolezza del mondo che lo circonda; le nostre azioni devono essere insite in noi, chiare e consapevoli, perché un cittadino quando si forma, porta ovunque la sua formazione: partendo dal particolare si può raggiungere il generale: la centralità delle azioni è l’essere umano, persone consapevoli conducono a una comunità competente, ogni cittadino è parte fondamentale dello sviluppo del proprio territorio attraverso le proprie esperienze, le molteplicità diventano unicità.

39


bcc informa

BCC Pordenonese e Monsile si espande in Veneto Aperta nuova filiale a Cavallino-Treporti Emanuela Loisotto

BCC Pordenonese e Monsile ha inaugurato sabato 14 maggio una nuova filiale a Cavallino-Treporti, per garantire la continuità operativa ai clienti della provincia di Venezia, e non solo. La banca rafforza così la propria presenza nell’alto litorale Adriatico, dopo la recente apertura della filiale di Jesolo e la consolidata presenza a Eraclea e Caorle.

Oltre 120 persone presenti all’inaugurazione, segno tangibile del grande interesse e dell’apprezzamento della comunità locale verso questa apertura, comunità che da oggi potrà contare sui prodotti e servizi di livello, offerti dalla Banca.

16 accoglieranno i cittadini di Cavallino-Treporti, Chiara De Anna, Referente della Filiale, Nicola Bresolin, Gestore Clienti, Tommaso Davanzo, Gestore Aziende, Manuel Arosio, assistente alla clientela. A presentare l’evento la concittadina Stefania Bortoluzzi.

L’inaugurazione dei locali a Cavallino-Treporti in Piazzetta della Libertà 23 si è svolta alla presenza, fra gli altri, del Sindaco del Comune, Avv. Roberta Nesto, del Parroco Don Fabio Miotto, dell’Assessore regionale Dott. Francesco Calzavara, del Presidente e del Direttore Generale della BCC, Antonio Zamberlan e Gianfranco Pilosio, del Direttore Territoriale Polo Ovest e del Capo Area della BCC Mauro Antonello e Eros Priviero, e dei collaboratori che da lunedì

“Porto i saluti da parte di tutta l’Amministrazione a Chiara De Anna e allo staff della nuova Filiale della BCC Pordenonese e Monsile. Con questa apertura, Piazzetta della Libertà si anima di una nuova attività. Avere delle persone competenti nel nostro territorio è importante per le nostre aziende e per le nostre famiglie” ha affermato il Primo Cittadino di Cavallino-Treporti, Roberta Nesto, che ha concluso augurando buon lavoro a tutti.

40


Anche l’Assessore regionale dott. Francesco Calzavara ha sottolineato la necessità di affidarsi alle banche del territorio, perché lo conoscono bene, lo vivono e credono nell’imprenditoria locale, sostenendone la progettualità.

solida di quasi 20mila soci, numeri peraltro in continua crescita, opera in quattro province, Venezia, Treviso, Pordenone e Udine ed è già presente nell’alto litorale Adriatico nelle piazze di Jesolo, Eraclea, Caorle ed ora con questa importante apertura anche a Cavallino-Treporti.

“Siamo la banca delle due Regioni, la prima banca a portare a termine una fusione tra due BCC di diversa regione, Friuli-Venezia Giulia e Veneto; la nostra struttura, con 58 filiali organizzate in 13 aree, ha dimostrato nel 2021 tutte le potenzialità e la validità della scelta vincente e lungimirante intrapresa.

La Banca è sana e continua a crescere con risultati lusinghieri grazie soprattutto all’impegno, alla dedizione e alla professionalità dei nostri quasi 400 collaboratori.”

Non abbiamo mai perso di vista il nostro ruolo sociale attuando un’azione sempre più incisiva a sostegno del Terzo Settore, anche tramite la Fondazione Banca di Credito Cooperativo Pordenonese, Serenissima Mutua e l’Associazione San Pietro Apostolo OdV” ha dichiarato il Presidente Antonio Zamberlan.

La filiale di Cavallino-Treporti è operativa dalle 8.20 alle 13.00 per consulenza e operatività di cassa e il pomeriggio dalle 14.35 alle 16.45 per consulenza. Dispone di Area self, operativa tutti i giorni dalle ore 6 del mattino alle ore 1 di notte, attrezzata per tutte le principali operazioni bancarie: dai prelievi, al versamento assegni e contanti, ai bonifici, alle ricariche di carte telefoniche e prepagate.

“Bcc Pordenonese e Monsile - ha sottolineato il Direttore Generale Gianfranco Pilosio - sa quanto sia importante rimanere vicini al territorio e dare risposte tempestive e soprattutto servizi personalizzati e di qualità alle persone. La nostra banca ha una base sociale

Inoltre, per agevolare la clientela è attivo il comodo servizio di prenotazione appuntamento inviando una semplice mail a filialecavallino@bccpm.it (tel. 041 5300474).

41


bcc imprese di successo

H-FARM attrattivo anche per lo sport

A pochi passi dalla Laguna di Venezia, sulla strada Triestina che va verso il mare si incontra il Parco Naturale del Sile, un luogo immerso nella natura della campagna, dove si possono trovare cinerini ai lati della strada e quaglie che camminano lentamente nei campi. In questa oasi verde, trova casa un Campus che unisce tecnologia, rispetto per l’ambiente e innovazione: si tratta di HFARM, la piattaforma di innovazione e formazione tra le più importanti e grandi d’Europa. Qui convivono studenti, professionisti, manager, docenti e appassionati di tecnologia, cultura digitale, imprenditoria, startup e molto altro: si tratta infatti di un luogo di incontro dove trovare ispirazione, educazione d’eccellenza, competenze, nuove idee, il prossimo trend, in un continuo scambio di esperienze e best practice tra diverse generazioni.

tutti i settori del digitale, nuovi spazi di co-working, gli edifici dedicati alla formazione di H-FARM International School – la scuola internazionale certificata IB e Apple, dall’asilo alle superiori – e di H-FARM College – l’istituto di alta formazione che offre lauree triennali, specialistiche e master executive, bar & ristoranti gestiti dal Gruppo Alajmo, diversi spazi per eventi, una conference hall e una biblioteca firmata dallo studio di architettura Rogers Stirk Harbour + Partners (RSHP), e un grande centro sportivo aperto al pubblico.

Tra gli oltre 50 ettari per cui si estende il Campus, inaugurato nel settembre del 2020, sorgono uffici dove si offre consulenza alle aziende in

Lo Sport Center offre la possibilità di fare sport all’aperto, ma anche indoor. Si estende su una superficie coperta di oltre 1600 metri quadri,

42


con un palazzetto regolamentato CONI con ampi spalti, spogliatoi, infermeria, palestra attrezzata Technogym gestita da ShowClub, a cui si aggiungono altri 5 mila metri quadri di campi all’aperto dove è possibile giocare a tennis, basket (indoor e outdoor), calcio, padel, pallavolo, rugby, baseball, beach volley e una parete di arrampicata inaugurata solo pochi mesi fa. La posizione strategica del Campus, da cui passa la ciclovia diretta al mare, lo rende un luogo di ritrovo anche per gli appassionati di bici, grazie alla presenza di Centogiri Cycling

Lovers, che offre noleggio bici e bici elettrice, BMX, gravel bike, MTB e MTB elettrice, servizio di assistenza e vendita di accessori, oltre ad una pista dove divertirsi e testare le proprie abilità. Il Campus ha anche un freestyle park e una BMX pump track di livello internazionale, riconosciute come park olimpico per gli allenamenti della Nazionale Italiana, realizzato proprio insieme alla FCI – Federazione Ciclistica Italiana e al costruttore Hurricane Park. Durante tutto l’anno H-FARM si anima di tanti eventi sportivi e di corsi per bambini, ragazzi

e anche adulti che possono beneficiare delle strutture presenti: come gli Sparx Summer Camp con corsi dedicati a Padel, BMX&Skate, Danza Moderna, Basket e due multisport Classic - con atletica, basket, calcio, rugby, beach volley, pallavolo - e Adventure - con BMX, equitazione, arrampicata, beach volley, tennis e padel, affiancati dai migliori allenatori del settore. Tutti i servizi sportivi del Campus sono aperti al pubblico, per informazioni su prezzi, prenotazioni, accesso è possibile visitare il sito: https://www.h-farm.com/it/sport

43


bcc territorio

Un plafond da 50 milioni di euro per sostenere gli stabilimenti balneari della regione Veneto

Il Gruppo BCC Iccrea, con 6 delle sue Banche di Credito Cooperativo operative nel nord-est, ha siglato una partnership con Unionmare Veneto, Associazione che rappresenta i 140 operatori del settore balneare del Veneto, per sostenere finanziariamente gli associati nella attuale fase di profondo cambiamento normativo che determinerà, nei prossimi anni, un impatto significativo per lo sviluppo del settore.

44

L’accordo, il primo dedicato esclusivamente al comparto turistico balneare, coinvolge direttamente tutte le BCC del Gruppo che hanno sportelli sulla costa veneta – tra cui BCC Pordenonese e Monsile, – e prevede, per gli associati a Unionmare Veneto, lo stanziamento di un plafond da 50 milioni di euro, a tassi e condizioni agevolati e con la garanzia attivabile di Fidi Impresa e Turismo Veneto. L’intesa è stata annunciata dal Gruppo durante la Fiera dell’Alto Adriatico, tra i principali eventi nazionali dedicati agli operatori del settore e di cui BCC Pordenonese e Monsile era main partner. La sigla tra il Gruppo e Unionmare Veneto va a sostegno degli operatori del settore che, a seguito della sentenza del 2021 del Consiglio di Stato e del recente provvedimento di proroga assunto dal Governo, dovranno nei prossimi mesi avanzare

le richieste di rinnovo della concessione demaniale marittima presso i Comuni di competenza. Francesco Beninato, responsabile Area Territoriale Mercato del Nord Est di Iccrea Banca, ha sottolineato che il turismo balneare è, per tutta l’economia del nostro Paese, una risorsa fondamentale, oltre a essere una filiera che oggi deve essere sostenuta con strumenti puntuali ed efficaci e che il Gruppo BCC Iccrea, insieme alle BCC sul territorio, sono impegnati ad assistere gli stabilimenti balneari in Veneto. Ha auspicato altresì che questa iniziativa possa rappresentare l’inizio di altri percorsi lungo tutta la nostra Penisola.


L’intesa presentata agli operatori Jesolani del settore da BCC Pordenonese e Monsile. Molti i presenti alla serata informativa promossa da BCC Pordenonese e Monsile, insieme ai Partner, a Jesolo, presso il Gasoline Beach Club in terrazza Colesel, ha riferito il Direttore Generale Gianfranco Pilosio. Il nostro obiettivo era illustrare agli associati Unionmare i termini di questo importante accordo e far loro sapere che noi ci siamo e siamo al loro fianco. La nostra BCC è presente nell’alto litorale Adriatico nelle piazze di Jesolo, Eraclea, Caorle e, dallo scorso maggio, anche a Cavallino-Treporti. Conosciamo da vicino le necessità del tessuto imprenditoriale locale e siamo consapevoli con questa iniziativa di poter contribuire al rilancio del territorio e delle sue enormi potenzialità ha concluso Pilosio.”

Con questo accordo mettiamo a disposizione degli operatori del settore uno strumento concreto ed efficace per affrontare i futuri percorsi di evidenza pubblica- ha commentato Alessandro Berton, Presidente di Unionmare. Siamo orgogliosi di essere stati i primi a siglare un accordo di questo tipo in Italia, grazie al quale, in sinergia con le BCC e il nostro Confidi di sistema Fidimpresa, i nostri operatori possono iniziare a predisporre gli interventi necessari sin da subito e con la migliore copertura finanziaria. Faremo un grande lavoro di squadra con tutto il sistema Confcommercio Venezia, per dare una risposta di sistema vista l’importanza strategica di questo comparto negli equilibri economici del nostro territorio.“

Oltre ai tanti balneari presenti all’incontro hanno partecipato anche Alberto Maschio, Presidente AJA Associazione Jesolana Albergatori e coordinatore Federalberghi Spiagge Venete e Luigi Pasqualinotto, Presidente di VeniceSands. Alessandro Rizzante, vicepresidente Fidi Impresa & Turismo Veneto, ha sottolineato l’importanza di questo accordo, che conferma la forte coesione che c’è all’interno del nostro Sistema. Saper fare sinergia tra le strutture associative, il Confidi e le banche del territorio per sostenere le nostre imprese impegnate nel settore balneare, è fondamentale per rafforzare e sostenere il sistema turistico del Veneto”

45


bcc territorio

Finanza sostenibile e responsabile Il doppio valore degli investimenti

Michele Barbisan

Dopo oltre due anni di stop a causa della pandemia, con il mese di maggio abbiamo ricominciato a coinvolgere in presenza i nostri clienti, con due serate dedicate al tema degli investimenti sostenibili. Gli eventi si sono svolti presso la Sala Zuliani della Fiera di Pordenone il 19 maggio e presso la Sala Veneto del Best Western Premier BHR di Treviso il 24 maggio con l’intervento di Raiffeisen Capital Management - casa di gestione austriaca antesignana del connubio finanzasostenibilità - e la collaborazione di Bcc Risparmio & Previdenza, SGR del Gruppo BCC Iccrea. La partecipazione dei nostri soci e clienti è stata rilevante, pari a circa 400 persone segno che i temi trattati suscitano un crescente e diffuso interesse. Il titolo degli incontri “Finanza sostenibile e responsabile - il doppio valore degli investimenti” è di strettissima attualità e di rilevante significato. Infatti, abbiamo tutti un ruolo nel prenderci cura della

46

società e del mondo in cui viviamo, e rispetto e responsabilità sono la chiave per preservare le risorse e garantire un’adeguata qualità di vita alle generazioni presenti e future. Già nel 1987 la commissione Brundtland affermò il principio di responsabilità intergenerazionale definendo lo sviluppo sostenibile come quello “sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri”. In aggiunta, nel corso della Climate Week di New York del 2014, l’allora Segretario Generale dell’ONU, Ban Ki-moon disse che non c’è un piano B, perché non esiste un pianeta B. In questo percorso anche le banche, i gestori degli investimenti, con


la loro capacità di finanziare le imprese ed imprimere una direzione virtuosa alla loro attività hanno un compito fondamentale. Cos’è quindi la finanza sostenibile e responsabile? È la finanza che crea valore all’investitore ed alla società nel medio lungo periodo, non solo da un punto di vista prettamente economico ma anche attraverso lo sviluppo di criteri ambientali, sociali e di governance (Environmental, Social, Governance – ESG): E - Enviromental e quindi la tutela dell’ambiente, della terra, delle risorse naturali ed il tema della transizione energetica verso forme di energia rinnovabile in luogo di fonti termiche/fossili. Va ricordato che se non riduciamo le emissioni di CO2, tra cinquant’anni oltre tre miliardi di persone dovranno convivere con condizioni climatiche insostenibili. Nel 2020 le concentrazioni atmosferiche di CO2 sono state le più alte degli ultimi due milioni di anni. Se nulla cambia, fra trent’anni oltre centocinquanta milioni di bambini soffriranno di malnutrizione. S - Social cioè quello che attiene alla tutela del capitale umano e dei diritti delle persone, dei lavoratori, dell’inclusione sociale della lotta alle diseguaglianze. G - Governance e quindi il macro-tema della buona gestione delle aziende, del buon governo societario nel rispetto delle leggi, delle regole, dell’indipendenza del board, della tutela di tutti gli stakeholders dipendenti e clienti inclusi.

La finanza può essere davvero l’anello di congiunzione tra le imprese in trasformazione e le preferenze degli investitori privati, orientate in modo crescente alla sostenibilità. Esiste infatti una relazione positiva tra sostenibilità e performance finanziaria di un’azienda: i risultati statistici dimostrano che le società che adottano criteri di sostenibilità superiori, presentano rating creditizi migliori. Inoltre, una maggior consapevolezza degli investitori, porta a comprendere al meglio le fonti dei dati oggetto di ricerca e, il punteggio ESG, può essere considerato un elemento essenziale che contribuisce positivamente ai

rendimenti degli investimenti finanziari. Infine, sia il Presidente della Banca Antonio Zamberlan che il Direttore Generale Gianfranco Pilosio hanno evidenziato che quelli della sostenibilità sono i valori storici del credito cooperativo strettamente correlati al benessere sociale, economico e ambientale delle comunità di riferimento. Ciò anche favorendo l’attuazione di pratiche virtuose come la costante formazione del personale della Banca e finanziando progetti concreti delle aziende del territorio volti alla trasformazione ecologica.

47


bcc territorio

Città di Portogruaro presenta Porto Immaginario Festival di letteratura per bambini e ragazzi Ufficio Comunicazione del Comune di Portogruaro

Si è tenuto a Portogruaro dal 24 aprile al 1 maggio 2022 “PortoImmaginario: festival di letteratura per bambini e ragazzi”, giunto quest’anno alla sua seconda edizione. L’idea di portare il festival a Portogruaro è nata dall’incontro del Sindaco Florio Favero con Stella Nosella, la portogruarese scrittrice di libri per bambini quattro volte candidata al premio Strega Ragazzi. PortoImmaginario è stato ideato con due diversi percorsi; una prima parte, infatti, comprende il programma per le scuole con i laboratori e gli incontri dedicati alle scuole d’infanzia, primarie e secondarie e una seconda parte con il festival vero e proprio con ben 40 incontri aperti al pubblico, che si sono tenuti nel fine settimana, in quattro diversi e suggestivi luoghi del centro storico: Piazzetta Pescheria, Piazza Marconi davanti al Teatro comunale intitolato a Luigi Russolo, Palazzo Vescovile e Palazzo Altan Venanzio, sede della biblioteca comunale. Dopo la prima edizione del 2021, che ha fatto conoscere “PortoImmaginario” anche fuori dai confini del Veneto Orientale, quest’anno l’adesione degli scrittori, degli illustratori e degli editori è stata più convinta e numerosa, tant’è che fra i protagonisti più attesi ci sono stati scrittori ed illustratori molto conosciuti, tra cui i vincitori del Premio Andersen 2021, Marianna Balducci e Angelo Mozzillo e poi Guido Sgardo-

48

li, Chiara Carminati, Candia Castellani, Antonio Ferrara, Davide Calì, Manlio Castagna, Roberto Grassilli solo per citarne alcuni. Particolarmente atteso lo scrittore pordenonese Enrico Galliano creatore della webserie Cose da prof, che ha superato i venti milioni di visualizzazioni su facebook e che ha dato il via al movimento dei #poeteppisti, flashmob di studenti che imbrattano le città di poesie. Galliano, a PortoImmaginario, nel teatro comunale “L.Russolo”, ha presentato il suo nuovo libro “La società dei salvaparole”. Il Sindaco Florio Favero ha dichiarato: ”Ogni Sindaco ha un sogno nel cassetto, il mio è quello di creare un evento dedicato esclusivamente alla letteratura per bambini, perché reputo fondamentale incentivare la lettura fin da piccoli. Un sogno che ha iniziato a realizzarsi l’anno scorso con la nascita di PortoImmaginario e che spero diventi un appuntamento annuale sempre più conosciuto e in grado di proiettare la Città di Portogruaro in una dimensione extra territoriale offrendo ai più piccoli, ma anche ai più grandi, un’immagine sempre più forte di una Portogruaro città della cultura.” Questo è un Festival che, seppur ancora agli arbori, ha raccolto da subito consensi a livello nazionale, conquistando l’ammirazione di altre città. È nato così “Ti porto a PortoImmaginario”, un gemellaggio con pro-


tagonisti i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado degli istituti G. Pascoli di Portogruaro e Amedeo d’Aosta di Bari. Il progetto, partito e coordinato dall'istituto Amedeo d'Aosta di Bari, è stato portato avanti con un emozionante scambio di mail art da parte degli studenti dei due istituti. Con queste cartoline virtuali, i ragazzi hanno raccontato ai loro coetanei la loro città e la loro storia locale producendo un mosaico di immagini e parole dall'effetto incredibilmente suggestivo. Le giornate del festival PortoImmaginario sono state, inoltre, scelte dalla prestigiosa Associazione Illustratori d'Immagini e CatWork Academy di Roma per tenere un corso gratuito, sponsorizzato dal Kimera Colors, per Illustratori e autori che si è svolto presso la suggestiva sala numismatica del Museo Nazionale Concordiese nella giornata di sabato 30 aprile. Un onore grande che è appannaggio di festival ben consolidati come il Lucca Comics. Nell’occasione la Città di Portogruaro, nella sala delle colonne del Palazzo Municipale per tutta la durata del festival, ha ospitato una delle mostre d'illustrazione #congliocchideibambini curata da Stella Nosella e Carmen Plaza Abanto. La mostra, composta da 34 tavole (20 italiane e 14 straniere), è approdata a Porto-

gruaro dopo essere stata ospitata in Perù grazie all'ambasciata italiana e all'istituto italiano di cultura di Lima. Tra le novità di quest’anno l’istituzione del Premio Nazionale Nicolò Bettoni per il miglior Albo Illustrato, rivolto ad un pubblico di lettori di età compresa fra i 3 e i 10 anni con un cachet in denaro, per i primi tre finalisti che ha visto partecipare ben 33 case editrici. Vincitrice dell’edizione 2022 IL VESTITO DI LIA di Sara Marconi e Daniela Costa (Edizioni Corsare) secondo classificato L’ALBERO, LA NUOVLA E LA BAMBINA di Chiara Valentina Segrè e Paolo Domeniconi (Editore Camelozampa) terzo classificato PERÒ di Gek Tessaro (Lapis Edizioni). Sabato e domenica il Festival ha coinvolto ancor di più la città: in Piazza della Repubblica, si è svolto il Mercato del Libro con presenti le case

editrici di libri per bambini e ragazzi, all’ombra della Torre Campanaria si sono lette fiabe e giocato con le bolle di sapone, ma si è anche ascoltato, dalla voce della giovanissima cantante portogruarese Nicole Di Danieli, “Portoimmaginario” la colonna sonora appositamente creata per il festival e molte altre canzoni. La 2^ edizione di PortoImmaginario: festival di letteratura per bambini e ragazzi ha consolidato ed ampliato questo evento grazie al grande impegno dell’Amministrazione comunale reso possibile anche grazie al contributo ed intervento dei privati ed in particolare dell’Istituto bancario BCC Pordenonese e Monsile Agenzia che da subito ha creduto nel progetto e sostenuto in modo significativo l’evento, proponendosi in entrambe le edizioni quale major sponsor.

49


bcc territorio

TerrEvolute 100 - Festival della Bonifica

L’idrovora del Termine illuminata con il tricolore come altre 20 idrovore in tutta italia

Andrea Pennacchi in L’aria. Silvio Trentin, tra terra e libertà

Elisabetta Novello Curatrice e Responsabile Scientifica di TerrEvolute

Ale e Franz in Zero waste talk

La seconda metà del mese di maggio ha visto raggiungere l’acme della quinta edizione di TerrEvolute - Festival della Bonifica, manifestazione diffusa dedicata ai temi dell’ambiente, del paesaggio, dell’agricoltura e, più in generale, al rapporto uomo – ambiente – territorio. L’edizione 2022 è giunta a coronare un percorso iniziato nel 2018 con l’organizzazione della prima, pionieristica, edizione grazie alla collaborazione tra ANBI Veneto, associazione che riunisce i Consorzi di bonifica e irrigazione veneti, Università di Padova e Consorzio di bonifica Veneto Orientale, con l’obiettivo di creare un percorso di riflessione e creazione di consapevolezza che portasse, per l’appunto, al 2022, anniversario del primo Congresso Regionale Veneto delle bonifiche tenutosi a San Donà di Piave nel marzo del 1922.

50


In quest’ottica, Terrevolute si è fin da subito caratterizzata per un approccio mirante a raggiungere, coinvolgere e far riflettere sui temi proposti un pubblico il più vasto possibile, dalla cittadinanza ai tecnici agli amministratori. Da qui una formula che ha saputo miscelare in una forma accattivante e chiaramente apprezzata dal pubblico il rigore dei simposi scientifici, presieduti da eminenti docenti universitari e tecnici, e il carattere altamente formativo dei Progetti-scuola con la leggerezza consapevole di spettacoli teatrali, concerti, mostre di pittura, di scultura e di fotografia, presentazioni di libri, tour sul territorio ed eccellenze eno-gastronomiche tipiche delle terre di bonifica. L’importanza ed il carattere innovativo della proposta sono apparsi evidenti fin da subito, tanto che la Regione Veneto ha inserito TerrEvolute – Festival della Bonifica tra i Grandi Eventi patrocinati e sostenuti. Edizione dopo edizione la manifestazione è costantemente cresciuta sia a livello quantitativo che qualitativo, ponendosi come punto di riferimento a livello nazionale per la discussione sui temi legati all’ambiente, al cambiamento climatico, all’uso del suolo, alla gestione razionale della risorsa idrica, alle peculiarità e agli sviluppi futuri delle terre di bonifica, con particolare attenzione alla sicurezza idraulica, in un’ottica sempre più strettamente legata alla sostenibilità ambientale. La seconda edizione, tenutasi nel 2019, ha infatti visto, grazie al fattivo sostegno di ANBI Nazionale, la costituzione di un Comitato Scientifico Nazionale, composto da esperti afferenti a 14 Università, enti di ricerca, enti locali e portatori di interesse. Il Comitato Scientifico ha individuato negli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite (Sustai-

nable Development Goals – SDGs) la base dalla quale partire per la formulazione di itinerari di sostenibilità da proporre all’attenzione dei diversi portatori di interessi, itinerari e azioni, frutto di tre anni di lavoro collegiale, che sono stati presentati alla platea dei destinatari, tra i quali va segnalata una vasta partecipazione di Sindaci ed amministratori, nel corso dei simposi scientifici tenutisi nei giorni 26 e 27 maggio in piazza Indipendenza a San Donà di Piave. Parallelamente all’offerta scientifica si è allargata anche l’offerta ludico – culturale e la partecipazione delle diverse comunità alle numerose iniziative. L’edizione 2022 ha infatti visto svolgersi eventi (tour, mostre, aperture di impianti idrovori, laboratori didattici, conferenze e presentazioni di libri) in ben 15 comuni del Veneto Orientale: Caorle, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Eraclea, Fossalta di Piave, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Jesolo, Meolo, Portogruaro, Pramaggiore, Quarto d’Altino, San Michele al Tagliamento, San Stino di Livenza, Teglio Veneto, a testimonianza dell’importanza assunta da Terrevolute nel corso degli anni e soprattutto a testimonianza della grande sensibilità condivisa sui temi che la manifestazione ha inteso veicolare. Con l’edizione 2022, che ha visto domenica 29 maggio l’intenso spettacolo di Andrea Pennacchi L’aria. Silvio Trentin, tra terra e libertà, è quindi giunto a piena maturazione un importante percorso di riflessione, a tutti i livelli; sono stati gettati dei semi importanti i cui germogli già si vedono nella sempre maggiore e sempre più concreta attenzione che singoli, aziende ed amministrazioni locali riservano ai temi dello sviluppo sostenibile dei nostri territori.

Apertura dei Simposi scientifici. Allocuzione del Presidente del Consorzio di Bonifica Veneto Orientale Dott. Giorgio Piazza

La curatrice e responsabile scientifica di TerrEvolute Festival della Bonifica, Prof.ssa Elisabetta Novello

Percorso che continuerà, in questo anno del Centenario, con una ricca proposta di eventi diffusi sul territorio, fino a marzo 2023.

51


bcc territorio

Premio Marinella dal Piave all’Europa

Trasformare il ricordo di una persona cara e legata alla sua terra in un’opportunità per alcuni giovani. È questo l’obiettivo che si sono dati il marito di Marinella Trevisiol, Valerio Simonato, e i figli Michele e Francesco, all’indomani della sua scomparsa avvenuta durante il difficile periodo della pandemia. Il Premio Marinella nasce proprio dalla volontà di individuare un modo per ricordare Marinella che rispecchiasse la sua personalità, e che potesse offrire allo stesso tempo un contributo alla comunità locale. L’idea, pertanto, è diventata quella di offrire ogni anno ad uno studente o studentessa del sandonatese l’opportunità di un viaggio studio focalizzato sull’apprendimento della lingua francese.

52

Nata a San Donà di Piave il 3 aprile 1954, Marinella è sempre rimasta legata e fedele alla sua città, pur avendo costantemente coltivato l’aspirazione di conoscere meglio ciò che sta al di là del ponte. Come tanta gente della sua generazione, Marinella Trevisiol ha visto e vissuto l’evoluzione del territorio sandonatese, in tutti i suoi aspetti anche contraddittori. E come tante altre persone, per il semplice fatto che le condizioni economiche in quegli anni erano ben diverse da quelle attuali, non ha potuto cogliere quelle opportunità che sono più facilmente accessibili a chi oggi è giovane. Un tratto caratterizzante della personalità discreta e autentica di Marinella è stato la passione per l’apprendimento ed in particolare per l’arte. Negli ultimi anni della sua vita, per esempio, riprendendo il filo di studi interrotti molto presto, dedicava molto tempo a studiare la lingua francese per poter approfittare appieno delle frequenti visite alla nipotina italo-belga che risiede a Bruxelles con i genitori. Da qui, anche simbolicamente, l’idea di invitare uno studente a passare un mese estivo nella capitale europea per avvicinarsi alla lingua francese o migliorarne la conoscenza.


Nicole Colombara

Marinella

La prima edizione del Premio Marinella consiste quindi in un’esperienza formativa di quattro settimane a Bruxelles durante l’estate 2022. In particolare, il premio comprende un biglietto aereo di andata/ritorno per Bruxelles, l’iscrizione a un corso intensivo di lingua francese presso la rinomata “Alliance française” partecipando anche alle attività collaterali organizzate dalla stessa scuola, l’alloggio in un ostello della gioventù e la somma di euro 900 a titolo di rimborso spese forfettario per far fronte alle varie necessità personali di viaggio, soggiorno e svago. Il Premio si è rivolto agli studenti e studentesse dai 18 ai 21 anni che frequentano gli ultimi anni di un istituto scolastico superiore a San Donà di Piave (VE) o iscritti all’Università. I candidati si sono cimentati nella stesura di una lettera di motivazione in cui hanno raccontato le loro motivazioni, spiegando perché secondo loro é importante viaggiare, esplorare il mondo e apprendere altre lingue. Dopo aver ricevuto numerosi elaborati, il marito e i figli di Marinel-

Maria Sari

la hanno deciso di individuare una shortlist di quattro finalisti, anzi finaliste, che sono state incontrate di persona. La ‘giuria’ non ha valutato solo la qualità della lettera o del curriculum, ma ha cercato di individuare chi, più di altri, sembrava pronto a cogliere il messaggio di sfida e di apertura alle opportunità di apprendimento e di scoperta che questo “viaggio al di là del ponte” si propone di trasmettere. Ad aggiudicarsi ex aequo l’edizione 2022 del Premio Marinella sono state Nicole Colombara, frequentante l’ultimo anno dell’Istituto ITCS Leon Battista Alberti di San Donà di Piave, e Maria Sari, frequentante l’ultimo anno dell’Istituto Isiss Antonio Scarpa di Oderzo. L’augurio è che Maria e Nicole possano vivere un’esperienza significativa nel loro percorso di crescita e che possano godere appieno di tutti gli aspetti legati ad un viaggio in un altro paese alla loro età. La speranza è che questa sia solo la prima di una lunga serie di edizioni del Premio Marinella, e che possa offrire numerose opportunità a molti giovani legati alla città di San Donà di Piave.

53


bcc territorio

Pravisdomini, Via Vittorio Emanuele III, prima dell'abbattimento della cinta muraria

Pravisdomini nella grande guerra Il dovere della memoria

Maria Cristina Strasiotto

Primo gruppo degli insigniti Cavalieri dell’Ordine Militare di Vittorio Veneto, davanti al Municipio di Pravisdomini nell’anno 1970. Le signore sono vedove di ex combattenti deceduti dopo il 1° gennaio 1968

“L’amministrazione comunale di Pravisdomini ha voluto dare alle stampe l’ultimo atto d’amore di Giovanni Strasiotto verso i suoi concittadini e il suo paese, per coltivare il dovere della memoria” ha sottolineato il sindaco di Pravisdomini, Davide Andretta, nella presentazione al pubblico dell’ultimo lavoro di ricerca “Pravisdomini nella Grande Guerra”, di Giovanni Strasiotto, scomparso nell’ottobre 2021. Il libro racconta il conflitto mondiale attraverso piccole storie nel quadro della Storia del nostro Paese. Una coinvolgente narrazione antieroica, che pone in grande evidenza la gente comune con le parole di chi ha vissuto gli eventi di questa guerra, oggi per noi lontana, e di chi ha sentito raccontare, sempre troppo poco, queste storie di uomini e donne, giovani e anziani, famiglie unite nelle sofferenze, fame e soprusi e divise fra chi parte e chi resta a difesa di una terra martoriata. Un racconto reso vivo attraverso tante testimonianze orali, memorie, cronache familiari, lettere, interviste effettuate negli anni ‘70 dello scorso secolo a combattenti, vedove e orfani, e pagine tratte dai diari e relazioni dei parroci. La

54

pubblicazione è arricchita da un interessante repertorio di inediti documenti e materiali iconografici. I soldati di Pravisdomini, in maggioranza alpini, sono stati impegnati su tutti i fronti, alcuni hanno ottenuto riconoscimenti al valor militare ed encomi. Alcuni hanno fatto ritorno con ferite da provocare invalidità permanenti, altri feriti nell’anima, incapaci di superare gli orrori vissuti e la durissima vita di trincea, la battaglia quotidiana contro la fame e il freddo, la dissenteria, il colera, la cancrena. Don Angelo Ganassini, parroco di Pravisdomini, e Don Massimino Simoni, parroco di Barco, furono punto di riferimento non solo per la collettività ma anche per gli apparati militari, seppero conciliare le esigenze spirituali con quelle materiali, vicini ai propri parrocchiani a garantire serietà e correttezza, generosità ed accoglienza. Dopo la disfatta di Caporetto, i primi soldati occupanti entrarono in paese il 6 novembre 2017. Pravisdomini si trova ad essere


nell’immediata retrovia e diventa un’importante base operativa per le truppe austro-ungariche. Erano qui concentrati diversi comandi strategici, per la presenza di prestigiose dimore destinate agli alloggi per gli ufficiali e alle infermerie, un gran numero di soldati e alcuni profughi del Piave, distribuiti nelle povere case dei civili. Venne realizzato rapidamente un sistema ferroviario e istituito un treno passeggeri quotidiano in partenza da Motta di Livenza e diretto a Vienna, per consentire il trasporto di bottini di guerra, materiali strategici e l’invio in licenza di soldati. La Pravisdomini - Visnà fu l’unica linea passeggeri ad arrivare vicino al fronte. La stazione di Pravisdomini fu dotata di otto binari e relative attrezzature logistiche. Barco diventò baricentro di diverse linee Decauville, piccoli tratti ferroviari a scartamento ridotto per trasporti rapidi di collegamento con i magazzini di viveri e munizioni, che rappresentarono il cordone ombelicale tra la prima linea, i grandi depositi di materiale bellico delle retrovie, il campo d’aviazione di Pramaggiore, il lazzaretto di Panigai e il grande convalescenziario equino di Barco. Da subito gli austro-ungarici, per evitare l’eventuale tiro di qualche cecchino, demolirono un’alta e antica mura di cinta, edificata lungo il ciglio della strada principale. Il 3 novembre 2018 durante la ritirata distrussero la settecentesca villa Frattina, la modernissima fornace Petri di Barco, la polveriera di via Santa Fosca nella stazione ferroviaria di Annone-Pravisdomini e il ponte sul Sile a Panigai. Il libro è dedicato anche alle donne, esemplari per la loro capacità di mantenersi forti e combattive seppur con l’animo lacerato per la sorte del marito, del figlio, del fidanzato al fronte. Donne capaci di prendere le redini della famiglia, assumersi la responsabilità di condurre i fondi agricoli con l’unico apporto di familiari anziani e giovanissimi.

Affiancarono o sostituirono gli uomini nelle fabbriche, anche nelle lavorazioni legate alla produzione di materiale bellico, e nella confezione di indumenti per l’esercito, in laboratori improvvisati o nelle proprie abitazioni, impegnate nelle attività di beneficenza e assistenza o in organizzazioni volontarie di soccorso e cura di feriti, ammalati e convalescenti.

Fermata Ferroviaria di Pravisdomini

Delle Crocerossine impegnate nel conflitto, due benemerite erano pravisdominesi: Giulia Maldifassi della Frattina (18801969) e Giuliana di Panigai (1894-1979). Amalia Teresa di Panigai, moglie del nobile Giulio Ovio, giudice con funzioni di pretore ad Oderzo rimasto a Panigai durante l’occupazione, è citata quale coraggiosa mediatrice per organizzare un pò di difesa collettiva, dissuadere gli occupanti da abusi, eccessive pretese, spogliazioni, saccheggio e a difesa di violenze verso alcune donne del paese e alcune profughe. Una particolare attenzione è dedicata ai “figli della guerra”, frutto delle violenze sulle donne dei soldati dell’esercito austroungarico, e all’opera di Don Celso Costantini, che istituì l’Istituto San Filippo Neri nel Seminario di Portogruaro, per ospitare “madri vergognose e dolenti”.

Arrivo degli occupanti a Pravisdomini, 6 novembre 1917

Modernissima Fornace Petri a Barco, demolita con cariche esplosive dagli occupanti in ritirata, il 3 novembre 1918

Alcuni ragazzi furono poi accolti in tempi diversi dalle famiglie d’origine, altri furono dati in affidamento, altri ancora rimasero in istituto fino alla maggiore età. Per tutta la vita etichettati come el todesco o el much furono spediti a combattere la Seconda Guerra Mondiale e a morire proprio dalla parte dei tedeschi. “I leali combattenti e i generosi civili erano convinti della necessità dei loro sacrifici per costruire un Paese migliore e realizzare il bene comune, andando oltre l'amore per se stessi. – sottolinea Giovanni Strasiotto - Per onorarli dovemmo rinnovare amore e amicizia per le famiglie, per le comunità in cui viviamo, per le professioni e le associazioni cui apparteniamo e per la nostra Nazione.”

Giovanni Strasiotto Insegnante, ricercatore e storico. Dal 1964 al 1990 Sindaco di Pravisdomini. Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Insignito della Medaglia di Santo Stefano conferita a personalità meritevoli della Diocesi di Concordia Pordenone che hanno contribuito alla vita sociale, culturale ed ecclesiale a servizio delle comunità.

55


bcc territorio

Il Torneo di Calcio a 5 delle BCC arriva a Lignano Sabbiadoro Massimo Drigo

Il Torneo di Calcio a 5 del Credito Cooperativo, giunto alla VXIII edizione, arriva per la prima volta in Friuli-Venezia Giulia. A Lignano Sabbiadoro, dal 27 al 29 maggio, entreranno in campo 60 squadre, di cui 50 maschili e 10 femminili e provenienti da 13 regioni diverse, con il coinvolgimento di circa 1.000 persone tra giocatori e accompagnatori e oltre 200 partite durante il weekend. Come da tradizione, per ogni Torneo organizzato dal Cral di BCC Banca Iccrea – con il patrocinio di Federcasse – c’è una Banca di Credito Cooperativo che ospita la manifestazione. In questa edizione sono state le 4 BCC aderenti al Gruppo BCC Iccrea, BCC Pordenonese e Monsile, Banca di Udine, Credifriuli e BCC Staranzano e Villesse, ad accogliere i partecipanti in piena sinergia con l’Associazione delle BCC del Friuli-Venezia Giulia. L’edizione 2022 del Torneo si è svolta nei 16 campi del Bella Italia & EfA Village, una struttura di 60 ettari che, per l’occasione, è diventata il Villaggio del Credito Cooperativo e dove, nel rispetto di adeguate norme di sicurezza, è stato possibile disputare le partite e trascorre-

56

re il tempo libero utilizzando tutti gli spazi dell’impianto. Il percorso del torneo prevedeva, oltre al tabellone principale con le finali domenica 29 maggio, anche il torneo del “Frico”, competizione dedicata alle squadre eliminate nella fase a eliminazione diretta. Un Torneo quindi “inclusivo”, un lungo weekend di sport per stare assieme e riconoscere anche chi si è contraddistinto tra gli atleti, e per cui sono previsti diversi premi tra cui quello, della “panchina d’oro”, del “fair-play”, del “miglior calciatore / miglior calciatrice” e del “miglior portiere”. Da questa edizione viene previsto anche un ulteriore riconoscimento, il Premio “Vittoria Ialongo”, a memoria del ruolo fondamentale di Ialongo come Presidente del Cral di Iccrea e Madrina e anima del Torneo dal 2006, fino alla sua triste scomparsa l’anno scorso. Un premio introdotto per valorizzare chi interpreta in modo autentico lo spirito del Torneo di calcio a 5 del Credito Cooperativo, e chi si mette in gioco secondo un’ottica di squadra, in modo solidale e con profondo impegno verso la condivisione. Nel pomeriggio di sabato 28 maggio, la “Partita dei Numeri 1”, dove i Presidenti e i Direttori delle squadre iscritte si sono lasciati coinvolgere da un match ripetuto a ogni edizione particolarmente atteso da


parte di chi vive la manifestazione. “Lo sport unisce e consolida relazioni, e la sua funzione va oltre l’auspicato divertimento che auguro a tutti i partecipanti – ha commentato il Presidente di BCC Pordenonese e Monsile, Antonio Zamberlan, anche a nome delle altre BCC friulane ospitanti – siamo sempre pronti, insieme alle altre 3 BCC friulane del Gruppo, ad accogliere, mobilitarci e a dare il nostro contributo per fini che riguardano il Credito Cooperativo e le sue forme di espressione sul territorio. Il Torneo di calcio a 5 del Credito Cooperativo è un evento che ormai appartiene al DNA della storia del Movimento e siamo orgogliosi di ospitarlo insieme alle altre BCC che sono accanto a noi in Friuli-Venezia Giulia, oltre a rinnovare il nostro contributo per promuovere, anche attraverso iniziative come queste, lo spirito di appartenenza al Credito Cooperativo da parte di tutti noi”. “Sono particolarmente lieto di veder tornare il Torneo di calcio a 5 delle BCC e di celebrare questo momento per la prima volta in Friuli-Venezia Giulia – ha aggiunto Walter Lorenzon che ha parlato in rappresentanza della Associazione regionale delle BCC e del suo Presidente Luca Occhialini– è una manifestazione serena e gioiosa, dove tutti possono mettersi in gioco e condividere una esperienza che resta nel cuore di ognuno di noi. La nostra regione è un piccolo territorio ma che offre grandi risorse, sia umane che naturali, e come Credito Cooperativo siamo orgogliosi di valorizzare queste ricchezze, anche in occasioni come queste e con lo stesso impegno espresso dalle BCC che hanno ospitato il Torneo e da chi lo farà nei prossimi anni”.

Risultati: A trionfare nel tabellone principale delle edizioni maschile e femminile sono state le squadre della BCC dell’Agropontino e della società BCC CreditoConsumo. Per il torneo maschile, ad aggiudicarsi la coppa è stata la squadra della BCC dell’Agropontino (dalla provincia di Latina), che ha vinto per 6 a 4 in finale con la squadra della società Sinergia. Per quanto riguarda invece il torneo femminile, la squadra della Banca del Piceno (provincia di Ascoli Piceno) ha avuto la meglio su quella di BancaTer (provincia di Udine) con il punteggio finale di 4 a 1. Nella competizione parallela, chiamata Torneo del “Frico”, per l’edizione maschile, la squadra della BCC di Leverano (provincia di Lecce) ha vinto in finale su quella di Banca d’Alba per 2 a 1 mentre, per l’edizione femminile, la squadra della società BCC CreditoConsumo ha vinto su quella del Gruppo BCC Iccrea per 2 a 0.

“Vivo con particolare emozione questo momento – ha concluso Valter Monaco, Presidente del Cral di Iccrea – prendo un testimone importante da Vittoria Ialongo, che rimarrà per sempre la nostra Presidente, per un evento che è tradizionalmente considerato come una festa del Credito Cooperativo. Nel ringraziare le BCC friulane che ci ospitano, rinnoviamo quanto sia importante il Torneo per tutti noi: fin dalla sua prima edizione, nel 2002, lo spirito dell’iniziativa era di incontrarsi di persona, tra colleghi, sui campi per conoscersi e confrontarsi, perché la telefonata non poteva essere sufficiente. E questa, per noi delle BCC, è un’esigenza oggi ancora viva, nonostante l’evoluzione delle tecnologie e le attenzioni che per via della persistenza del Covid abbiamo previsto”.

57


bcc territorio

Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”

Federico Arigano

Il Torneo “Città di Treviso” nato nel 1976, oggi è giunto alla sua 42° edizione e con il passare dagli anni ha assunto una tale rilevanza, in termini di partecipazione e di livello agonistico, senza paragoni nel panorama rugbistico italiano.

58


Il Torneo “Città di Treviso” nato nel 1976, oggi è giunto alla sua 42° edizione e con il passare dagli anni ha assunto una tale rilevanza, in termini di partecipazione e di livello agonistico, senza paragoni nel panorama rugbistico italiano. Nell’ottica europea è un torneo di primaria importanza in quanto il rugby italiano si sta avvicinando a grandi passi ai vertici mondiali, nei quali emergono sempre più interessi televisivi, giornalistici e sempre più importanti sponsor si affacciano a questo sport. E’ in questa prospettiva che la nostra organizzazione intende dare vita al Torneo invitando, oltre alle società italiane facenti parte della F.I.R., anche scuole medie, elementari, nonché altri club europei. Da oltre 40 anni a questa parte i minirugbisti di tutta Italia attendono questa manifestazione con trepidazione per potersi confrontare con tutte le altre squadre della nostra penisola.

Obiettivo Lo scopo della Manifestazione è, infatti, quello di riunire in due giorni tutte le realtà rugbistiche nazionali divenendo, così, un momento di incontro tra ragazzi di varie età per farli socializzare e promuovere la cultura del rugby nei suoi valori più significativi. Tutto questo comporta un’organizzazione eccezionale con più di 500 persone che si prodigano affinchè tutto riesca nel migliore dei modi. Basti pensare al lavoro peraltro basato sul volontariato, di tutti gli appassionati per capire quanto forte sia lo spirito e l’amore verso questo sport: volontà e dedizione sono amalgama sicura per la buona riuscita del Torneo e ottimo esempio per i giovanissimi atleti. Dopo due anni di stop, causa pandemia da Covid-19, il Torneo Mini “Città di Treviso” è tornato quest’anno. Un’edizione che rispetto alla precedente ha visto un contenimento dei numeri ma non del divertimento.

Il Torneo si è svolto sabato 21 e domenica 22 maggio 2022 nelle sedi di Treviso e Paese. Questi i numeri delle squadre coinvolte: 20 squadre iscritte alla categoria Under 5 (Giocatori 2017) 48 squadre iscritte alla categoria Under 7 (Giocatori 2015-16) 48 squadre iscritte alla categoria Under 9 (Giocatori 2013-14) 48 squadre iscritte alla categoria Under 11 (Giocatori 2011-12) 48 squadre iscritte alla categoria Under 13 (Giocatori 2009-10) 12 squadre iscritte alla categoria Under 15 femminile (Giocatori 2007-08) 32 squadre iscritte alla categoria Under 15 maschile (Giocatori 2007-08)

59


bcc sostegno

Europei Under 17 Allegra Cristofoletto, campionessa europea di spada a squadre

Nell’anno di Treviso Città Europea dello Sport 2022, sono giunte grandi soddisfazioni per la Scherma Treviso Maestro Ettore Geslao. Una giovane correntista della nostra filiale di Treviso, il 6 marzo di quest’anno, a Novi-Sad in Serbia, è diventa campionessa europea di spada a squadre under 17, battendo in finale la Spagna. Cristofoletto Allegra, questo è il nome della giovane atleta, era stata convocata in nazionale a febbraio, e subito convocata per gli europei serbi, ha centrato, al primo colpo, l’importante obiettivo, tanto da essere convocata, anche per i mondiali, a Dubai ad aprile, arrivando 22esima (2^ delle italiane).

60

Allegra pratica la scherma dall’età di 7 anni, presso la Scherma Treviso Maestro Ettore Geslao, di viale Vittorio Veneto di Treviso, uno dei club più prestigiosi d’Italia, dimostrando quasi subito attitudine per questo sport, mettendosi in luce sia per la tecnica che per i risultati. Si è sempre impegnata con grande motivazione e dedizione e i sacrifici sin qui compiuti sono stati molti in termini di frequenza e intensità degli allenamenti, piani alimentari, trasferte, tensioni, spese ecc. ma tutto ciò, ora, con i risultati raggiunti, non ha più peso e passa in secondo piano.


Da bambina Allegra ha praticato, come spesso succede, molti sport (nuoto, pallavolo, taekwondo) per poi approdare, in 5^ elementare, su consiglio della mamma, alla scherma. La scherma è uno sport molto bello, completo ed elegante che richiede velocità, colpo d’occhio e intelligenza. Poi, come si può intuire, questo sport è diventato anche passione che trasporta e ti riempie il tempo anche fuori della palestra (sala).

Per quanto riguarda il futuro prossimo, Allegra, ha appena ricevuto un invito dagli Stati Uniti per uno scambio tra atleti delle 2 nazionali, si recherà, infatti, a San Francisco dal 10 al 26 giugno ospite della federazione USA, assieme ad altri 2 atleti azzurri più un tecnico federale. Cristofoletto Allegra nata e residente a Treviso, classe 2005, ci ha reso particolarmente orgogliosi portando in alto, fiera, la bandiera italiana e trevigiana!

61


bcc sostegno

Rocking Motion, innamorati della vita Giulia Angelon - Cofondatrice e Presidente Alice Scotti Marcello – Cofondatrice e Vicepresidente

Rocking Motion Aps è un movimento di pensiero e progettualità; un’associazione di promozione sociale trevigiana nata nel 2015 che idea e sviluppa progetti in ambito socioculturale e ambientale. Un gruppo unito di amici, soci, volontari, persone ricche di passione, determinazione e intraprendenza impegnate in progettualità concrete, sempre ricettive e aperte al mondo. Le iniziative di Rocking sono caratterizzate da uno spirito creativo che ci accompagna nel tradurre i bisogni e le potenzialità del territorio in attività reali, efficaci, fresche e dense di stimoli. La costruzione di reti e la cooperazione ricoprono un ruolo centrale a livello strategico e operativo; crediamo che lavorare in sinergia possa permettere a tutti di evolvere ed esprimere il proprio potenziale. Il fine resta quello di generare valore aggiunto per la società grazie ad una strategia focalizzata sul coinvolgimento e l’interazione, trasformando le idee in obiettivi concreti e condivisi. Il nostro Perché Vogliamo risvegliare la capacità delle persone di sentire perché ognuno scelga, con la propria unicità, di agire per creare benessere diffuso.

62

Principali progetti 2022

Con-Fido “Per insegnare bisogna appassionare” – Maria Montessori Rocking Motion, ha avviato nel 2021 il progetto di letture assistite con gli animali, Con-Fido, dedicando uno spazio speciale per bambini con bisogni di apprendimento altrettanto speciali. L’iniziativa nasce per accompagnare bimbi di età compresa tra 6 e 7 anni in un percorso di letture assistite con l’ausilio del cane, per affrontare le difficoltà nella lettura a voce alta ed acquisire sempre maggiore serenità e confidenza, incoraggiare l’abitudine alla lettura e favorire la relazione e la comunicazione. A seguire i bambini, individuati in collaborazione con l’ufficio Educazione e Diritto allo Studio, è un’equipe di esperti che comprende una logopedista, una veterinaria e il personale responsabile della Biblioteca Comunale. A facilitare le sessioni di letture, sono le conduttrici formate in ambito di I.A.A. (Interventi Assistiti con gli Animali). Membri fondamentali del team sono i reading dog: il cane, grazie anche al suo essere non giudicante, aiuta a recuperare una comunicazione sincera e profonda, basata sulla spontaneità e sul gioco, stimolando i bimbi a riprendere fiducia in sé stessi.


Dove? Treviso – Il progetto, avviato presso la BRaT nel 2021 è realizzato in collaborazione con il Comune di Treviso e patrocinato dall’Ulss2 Marca Trevigiana, con il prezioso sostegno di numerosi partner tra i quali Fondazione Zanetti Onlus. Sarmede – Il progetto, avviato presso la Biblioteca del Comune di Sarmede nel 2022 è realizzato in collaborazione e con il sostegno del Comune di Sarmede, del Comitato per il Gemellaggio, della Banca Prealpi San Biagio e patrocinato dall’Ulss2 Marca Trevigiana.

Favola: "Lo vedi anche tu?" Lo vedi anche tu? è una favola che nasce dall’amore per il Pianeta. Un amore puro, che guida un avventuroso gruppo di animali a mettersi in viaggio per una missione: aprire gli occhi al mondo e unirsi per riscoprire assieme il profondo legame di ogni creatura con la natura e l’istinto primordiale di protezione che portiamo dentro. Attraverso il loro sguardo vedremo molte delle difficoltà che affliggono la terra, ma grazie alla determinazione dei nostri protagonisti, ai piccoli gesti di ognuno e al coinvolgimento di creature speciali, i bambini, inizieremo a comprendere che nuovi modi, più gentili per vivere il pianeta, sono possibili sempre. Illustrazioni di Chiara Tronchin.

FreeAqua, Bevi alla fonte! www.freeaqua.it Gestire con intelligenza e lungimiranza una risorsa essenziale e preziosa come l’acqua è fondamentale. Noi lo abbiamo voluto fare a Treviso, conosciuta nel mondo come “città d’acque”, per i suoi splendidi corsi d’acqua e per le numerosissime fontane che caratterizzano vicoli e piazze. Il progetto FreeAqua valorizza da un lato l’uso dell’acqua pubblica, bene prezioso e sostenibile per eccellenza e dall’altro il valore storico, culturale e artistico delle bellissime fontane di Treviso. Le fonti

pubbliche trevigiane gestite dal Comune sono 127 a colonna in ghisa o a muro e 8 del tipo monumentale. Tutte geolocalizzate e descritte nella nostra WebApp www.freeaqua.it a disposizione di cittadini, turisti e utenti in generale. L’obiettivo è quello di promuovere scelte più sostenibili e un uso sempre più diffuso delle acque erogate dalle nostre fontane pubbliche, costantemente monitorate e analizzate. Meno usa e getta, più ri-uso. Gesti semplici, come quelli che ci insegna la natura. In un ambiente sano, la vita prospera. Progetto realizzato in collaborazione con Walit, Futura Adv, Comune di Treviso e ATS.

Treviso Pm10 Free e Azioni Ambientali ad Alto Impatto

Le principali attività ci vedono impegnati in progetti di rinverdimento urbano e delle scuole, con piantumazioni di green wall, implementazione del patrimonio arboreo e progettazione di spazi sostenibili. Grande importanza viene data ai laboratori di educazione ambientale e agli incontri didattici volti a sensibilizzare attraverso contenuti e creatività bimbi e giovani su tematiche ambientali. In rete con partner d’eccellenza, diamo vita ad Azioni Ambientali ad Alto Impatto; con approccio artistico e creativo puntiamo i riflettori su situazioni specifiche alzando il livello di attenzione e sensibilità in concerto con la cittadinanza. Scegli anche tu di vedere tutta la bellezza che c’è! Seguici su www.rockingmotion.org, Instagram e Facebook Dona a Rocking Motion il tuo 5x1000 o qualsiasi contributo tu voglia erogare, e ricorda che le donazioni sono detraibili! Puoi farlo tramite: - PayPal (www.rockingmotion.org – Dona Ora) - Bonifico bancario (BCC Pordenonese Monsile - Iban IT96L0835612001000000076551) 63


bcc arte

DIEÇ Il miracolo di Illegio Ricordiamo ai nostri e “La bellezza clienti che, oltre alle filiali e relativi sportelli Atm, della ragione” sono disponibili le seguenti aree automatiche: Roberto Chiarot

Avere Don Alessio Geretti, sempre impegnatissimo, e Thomas Turolo ad Azzano Decimo era piuttosto una speranza che una certezza. Una serie di circostanze, la nostra perseveranza e passione, qualche intercessione tolmezzina e soprattutto la grande generosità dei prestigiosi ospiti hanno fatto sì che pure da noi accadesse il miracolo! (I miracoli nascono dove li pianti tu – Silvia Zossi).

64

Il pomeriggio del 25 maggio 2022 resterà nella mente e nel cuore di tutti i numerosi partecipanti al Teatro Marcello Mascherini di Azzano Decimo, alla presentazione della mostra di Illegio “La bellezza della ragione” e alla proiezione del film “DIEÇ – Il miracolo di Illegio”. Facciamo nostre le parole di coloro che hanno espresso commossi meraviglia e gratitudine. “Oggi ho pianto…. Era da molto tempo, forse troppo, che non accadeva... Don Alessio Geretti ha illustrato alcune delle opere che contraddistinguono la mostra di Illegio di quest’anno… La profondità della sua spiegazione, l’immensa preparazione culturale che traspare in tutta la

sua potente illustrazione ed una serenità d’animo “che ti rapisce”, mi hanno fatto uscire dal teatro Mascherini arricchito e più consapevole. Una chiusura dell’anno accademico dell’Università della terza età UTE di Azzano Decimo che ha rappresentato uno dei più alti momenti culturali di 10 anni di mandato”. (Marco Putto – Sindaco di Azzano Decimo) “Grazie don Alessio, per il bellissimo incontro. Le siamo riconoscenti per aver reso l’arte occasione di riflessione sulla vita e i suoi valori, in condivisione con Illegio e i suoi abitanti, così ben rappresentati nella loro quotidianità da Thomas Turolo. Sarà un nostro piacere arrivare là ad incontrarli”. (Maria Francesca Vassallo – Presidente CICP di Pordenone) Don Alessio Geretti, capace di raccontare in modo competente, colto, fluido, il perché della mostra… e poi il film "Dieç" del regista Thomas Turolo: un tuffo del cuore nella nostra Carnia e un ritratto di Illegio e della sua gente che non può che lasciare la voglia di andare in questo posto magico”. (Daniela Giust) Ho sentito parlare di Illegio per la prima volta tanti anni fa, ben prima che iniziassero le mostre… Mai avrei immaginato allora che quel paesino della Carnia sarebbe diventato famoso, non solo in Italia, ma anche in Europa e che si sarebbe verificato quel vero “miracolo”, iniziato da un grande “sogno” di don Alessio Geretti che, forse, anche lui, agli inizi, non avrebbe pensato si potesse davvero realizzare. Ascoltare “dal vivo” il suo entusiasmo “contagioso”, l’estrema chiarezza del linguaggio, la profondità e vastità della conoscenza, non solo dell’arte, ma dell’animo umano, mi hanno fatto comprendere


emozioni nel rivedere quei luoghi, le persone, la loro storia e il loro coinvolgimento in questa straordinaria avventura che, a pieno titolo, è stata definita “il miracolo di Illegio”. (Elena Marchi) Don Alessio Geretti, udinese di nascita, sacerdote dal 1998, nel 2007 è licenziato in Teologia dogmatica alla Pontificia Università Gregoriana in Roma. Attualmente presta servizio nelle parrocchie di Tolmezzo, Illegio, Cazzaso e Fusea ed è curatore delle mostre d’Arte di Illegio, di Casa Cavazzini a Udine e del Museo di Santa Chiara a Gorizia.

che “il percorso della mostra di Illegio è una terapia della bellezza e un vigoroso incoraggiamento a risollevarci con intelligenza”. La proiezione del bel film “Dieç- Il miracolo di Illegio”, con la partecipazione del regista Thomas Turolo, mi ha fatto vivere intense

Thomas Turolo, nato a Udine, laurea al Dams, attore teatrale, doppiatore e conduttore radiofonico, produttore e sceneggiatore. Nel 2021 vince il concorso nazionale "La realtà che non esiste 3" con una sceneggiatura dedicata ai temi sociali delle challenge, letteralmente sfide o competizioni on line. A seguito del concorso dirige come regista il cortometraggio La regina di cuori, presentato in evento speciale alla 78ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

65


Agordino

Sospirol

Le nostre 58 filiali

Alp

FILIALE

COMUNE

INDIRIZZO

PROVINCIA

TELEFONO

EMAIL

Aviano Azzano Decimo Tiezzo di Azzano Decimo Brugnera San Giovanni di Casarsa Villotta di Chions Cordenons Fiume Veneto Vignovo di Fontanafredda Cecchini di Pasiano Pasiano di Pordenone Sportello Virtuale Porcia Pordenone Pordenone Ag. 1 Torre Pordenone Ag. 2 Borgomeduna Pordenone Ag. 3 Prata di Pordenone Pravisdomini Roveredo in Piano Sacile San Quirino San Vito al Tagliamento Codroipo Breda di Piave Carbonera Casale sul Sile Casier Dosson di Casier Chiarano Mansuè Meduna di Livenza Mogliano Veneto Monastier di Treviso Motta di Livenza Oderzo Ormelle Ponte di Piave Roncade Olmi di San Biagio di Callalta San Biagio di Callalta Lanzago di Silea Treviso Annone Veneto Caorle Cavallino-Treporti Concordia Sagittaria Eraclea Fossalta di Piave Jesolo Lido Meolo Mestre Musile di Piave Portogruaro Pramaggiore Mussetta di San Donà di Piave San Donà di Piave Sportello Virtuale San Donà di Piave San Stino di Livenza

AVIANO AZZANO DECIMO AZZANO DECIMO BRUGNERA CASARSA DELLA DELIZIA CHIONS CORDENONS FIUME VENETO FONTANAFREDDA PASIANO DI PORDENONE PASIANO DI PORDENONE PORCIA PORDENONE PORDENONE PORDENONE PORDENONE PRATA DI PORDENONE PRAVISDOMINI ROVEREDO IN PIANO SACILE SAN QUIRINO SAN VITO AL TAGLIAMENTO CODROIPO BREDA DI PIAVE CARBONERA CASALE SUL SILE CASIER CASIER CHIARANO MANSUE' MEDUNA DI LIVENZA MOGLIANO VENETO MONASTIER DI TREVISO MOTTA DI LIVENZA ODERZO ORMELLE PONTE DI PIAVE RONCADE SAN BIAGIO DI CALLALTA SAN BIAGIO DI CALLALTA SILEA TREVISO ANNONE VENETO CAORLE CAVALLINO-TREPORTI CONCORDIA SAGITTARIA ERACLEA FOSSALTA DI PIAVE JESOLO MEOLO MESTRE VENEZIA MUSILE DI PIAVE PORTOGRUARO PRAMAGGIORE SAN DONA' DI PIAVE SAN DONA' DI PIAVE SAN DONA' DI PIAVE SAN STINO DI LIVENZA

Via Giuseppe Mazzini, 2 Via Trento, 1 Via IV Novembre, 31 Via Ungaresca, 11 Piazza Vittoria, 15 Via Vittorio Veneto, 4 Piazza della Vittoria, 83/A Viale della Repubblica, 32 Via Giacomo Puccini, 10 Borgo San Nicolò, 8 Via Roma, 97 Via Antonio Forniz, 3 Via Beato Odorico, 27 Via Piave, 1 Via San Giuliano, 1 Via Giuseppe Mazzini, 47/D Via Cesare Battisti, 28 Via Roma, 12 Corte dei Roveri, 4 Viale Pietro Zancanaro, 16 Piazza Roma, 3 Via Pomponio Amalteo, 26 Via IV Novembre Via Trento e Trieste, 10/12 Via Vittorio Veneto, 43 Via dei Bersaglieri, 27 Piazza San Pio X, 26/A Piazza Leonardo Da Vinci, 15 Via Don Giovanni Zanardo, 2 Piazza S.iziano, 11 Via Garibaldi, 8 Via Casoni, 2 Via Roma, 21/A Via Sante Nardini, 22 Via Giuseppe Garibaldi, 19 Via Stadio, 2 Piazza Marco Polo, 22 Via Roma, 91/A Via Postumia Ovest, 138 Via Postumia Centro, 150 Via Veneto, 8/9 Borgo Giuseppe Mazzini, 38 Piazza Vittorio Veneto, 1 Via Riva dei Bragozzi, 1 Piazzetta della Libertà, 23 Via I Maggio, 92 Via Piave, 12 Via XXIII Giugno, 2 Via Aquileia, 78 - Lido Via San Pio X, 16/D Via Mestrina, 36/A Piazza Libertà, 13 Corso Martiri della Libertà, 109 Via Roma, 27 Via Noventa, 98 Via Monsignor Luigi Saretta, 5 Piazza Attilio Rizzo, 9 Piazza Aldo Moro, 18

Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Pordenone Udine Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Treviso Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia Venezia

0434660038

filialeaviano@bccpm.it

0434636201

filialeazzano@bccpm.it

0434646200

filialetiezzo@bccpm.it

0434613625

flialebrugnera@bccpm.it

0434870771

filialesangiovanni@bccpm.it

0434630639

filialevillotta@bccpm.it

0434457878

filialecordenons@bccpm.it

0434957185

filialefiume@bccpm.it

0434565861

filialevigonovo@bccpm.it

0434646650

filialececchini@bccpm.it

0434646650

filialececchini@bccpm.it

0434590039

filialeporcia@bccpm.it

0434209010

filialepordenone@bccpm.it

0434536205

filialetorre@bccpm.it

0434521633

filialeborgomeduna@bccpm.it

0434247647

filialepordenoneag3@bccpm.it

0434611261

filialeprata@bccpm.it

0434644235

filialepravisdomini@bccpm.it

0434949800

filialesanquirino@bccpm.it

0434782410

filialesacile@bccpm.it

0434918962

filialesanquirino@bccpm.it

043480599

filialesanvito@bccpm.it

0432904911

filialecodroipo@bccpm.it

0422606005

filialebreda@bccpm.it

0422445210

filialecarbonera@bccpm.it

0422821420

filialecasale@bccpm.it

0422670133

filialecasier@bccpm.it

0422383903

filialedosson@bccpm.it

0422203551

filialechiarano@bccpm.it

0422/711041

filialemansue@bccpm.it

0422/767747

filialemeduna@bccpm.it

0415931273

filialemogliano@bccpm.it

0422799680

filialemonastier@bccpm.it

0422860475

filialemotta@bccpm.it

0422710108

filialeoderzo@bccpm.it

0422805538

filialeormelle@bccpm.it

0422857452

filialepontedipiave@bccpm.it

0422841066

filialeroncade@bccpm.it

0422892224

filialeolmi@bccpm.it

0422897976

filialesanbiagio@bccpm.it

0422361625

filialelamzago@bccpm.it

0422590064

filialetreviso@bccpm.it

0422769763

filialeannoneveneto@bccpm.it

042183601

filialecaorle@bccpm.it

0415300474

cavallino@bccpm.it

0421276290

filialeconcordia@bccpm.it

0421232880

filialeeraclea@bccpm.it

0421679906

filialefossalta@bccpm.it

042193617

filialejesolo@bccpm.it

0421618755

filialemeolo@bccpm.it

041988274

filialemestre@bccpm.it

0421332134

filialemusile@bccpm.it

0421761102

filialeportogruaro@bccpm.it

0421200334

filialepramaggiore@bccpm.it

0421330504

filialemussetta@bccpm.it

0421221881

filialesandona@bccpm.it

0421333287

filialesandona2@bccpm.it

0421311434

filialesanstino@bccpm.it

Richiedi Appuntamento qui: www.bccpm.it/RichiestaAppuntamento

Giustina

V

Croce

Monte

Vedelag

Massanzago

Mari

Pian

Fie

Vigonov

di

G


Vito d'Asio

Tramonti di Sotto

Claut

Montenars

Clauzetto

Erto e Casso

La Valle Agordina

Osoppo

Artegna

Longarone

Tarcento

Magnano in Riviera Forgaria nel Friuli

Meduno

Frisanco Andreis

Travesio

Castelnovo del Friuli Treppo Grande

Majano

Soverzene

Cavasso Nuovo

Sedico

Barcis

Cassacco

Ragogna

Fanna

Ponte nelle Alpi

Nimis

Buja

Pinzano al Tagliamento

Colloredo di Monte Albano Tricesimo

Povoletto

Sequals

Chies d'Alpago

lo

Arba

Montereale Valcellina

Vajont Vajont

Reana del Rojale

San Daniele del Friuli Moruzzo

Pagnacco

Maniago

Belluno

Tavagnacco

Fagagna

Rive d'Arcano Spilimbergo

Alpago

Dignano

pi

Tambre

Limana

Udine

Coseano

Aviano

Budoia

Martignacco

San Vito di Fagagna

Vivaro Flaibano

Pasian di Prato

San Giorgio della Richinvelda

Pradam

Mereto di Tomba Campoformido

Polcenigo

San Quirino

Basiliano

Sedegliano

San Martino al Tagliamento

Fregona Roveredo in Piano Borgo Valbelluna Revine Lago

Valvasone Arzene

Cordenons

Sarmede

Fontanafredda

Lestizza

Zoppola

Codroipo

Cappella Maggiore

Cison di Valmarino Follina

Vittorio Veneto

Tarzo

Colle Umberto

Porcia

Cordignano

Pordenone

Mortegliano

Casarsa della Delizia

Bicinicco

Camino al Tagliamento Talmassons

Fiume Veneto

Miane

Godega di Sant'Urbano

Conegliano

Sernaglia della Battaglia

Moriago della Battaglia

Prata di Pordenone

Mansuè

Fontanelle

Mareno di Piave

Cordovado

San Polo di Piave

Arcade

Ormelle

Spresiano

Oderzo

Cinto Caomaggiore

Pravisdomini Meduna di Livenza

Cimadolmo Volpago del Montello

Porpetto

Pocenia

San Giorgio di Nogaro

Ronchis

Vazzola

Nervesa della Battaglia

Giavera del Montello

Chions

Pasiano di Pordenone

Portobuffolè

Rivignano Teor

Morsano al Tagliamento

Sesto al Reghena

Santa Lucia di Piave

Susegana

etta del Montello

Bagn

Azzano Decimo

Gaiarine

San Vendemiano Codognè

Vidor

Gruaro

Teglio Veneto

Motta di Livenza

Torviscosa

Pramaggiore

Carlino

Portogruaro

Gorgo al Monticano

Muzzana del Turgnano

Fossalta di Portogruaro

Precenicco

Te

Palazzolo dello Stella

Annone Veneto Latisana

ebelluna

Marano Lagunare

Maserada sul Piave

Povegliano

Chiarano

Ponte di Piave Villorba

Trevignano

Breda di Piave

Ponzano Veneto

Concordia Sagittaria Cessalto

Salgareda

San Biagio di Callalta

Carbonera

go Istrana

Treviso

Morgano

San Stino di Livenza

Zenson di Piave Noventa di Piave

Monastier di Treviso

Silea

Torre di Mosto Caorle

Fossalta di Piave San Donà di Piave

Silea

Quinto di Treviso

Caorle

Casier Roncade

Zero Branco

Casale sul Sile

Preganziol

Meolo

Eraclea

Musile di Piave

Trebaseleghe

Scorzè

Mogliano Veneto Marcon

Noale

Quarto d'Altino Jesolo

Salzano

Martellago

ia di Sala

Spinea

Mirano

Cavallino-Treporti

Venezia

niga

esso d'Artico

Mira

Dolo

Stra

vo Fossò

Camponogara

Campagna Lupia Sacco Campolongo Maggiore

Piove di Sacco

Arzergrande

Codevigo

Pontelongo

Correzzola

Chioggia 30015

Chioggia Cona

Cavarzere

San Michele al Tagliamento

Ceggia

Paese

Gonars

Varmo

Brugnera

Pieve di Soligo Farra di Soligo

Castions di Strada

San Vito al Tagliamento

Orsago San Fior

San Pietro di Feletto

Grimani

Santa Maria

Bertiolo

Sacile

Refrontolo

Pavia di Udi

Pozzuolo del Friuli

Caneva

Rosolina

Lignano Sabbiadoro


68


Turn static files into dynamic content formats.

Create a flipbook

Articles inside

Rocking Motion, innamorati della vita

4min
pages 62-63

Europei Under 17

1min
pages 60-61

a Lignano Sabbiadoro

4min
pages 56-57

Pravisdomini nella grande guerra > Il Torneo di Calcio a 5 delle BCC arriva

5min
pages 54-55

TerrEvolute 100 - Festival della Bonifica

3min
pages 50-51

Premio Marinella

3min
pages 52-53

Città di Portogruaro presenta PortoImmaginario

4min
pages 48-49

Finanza sostenibile e responsabile

3min
pages 46-47

H-FARM

2min
pages 42-43

> Un plafond da 50 milioni di euro per sostenere gli stabilimenti balneari della regione Veneto

3min
pages 44-45

BCC Pordenonese e Monsile si espande in Veneto

2min
pages 40-41

Cavallino Treporti

4min
pages 38-39

Consulta Nazionale Giovani Soci

1min
pages 34-35

Spring School 2022: dialoghi impossibili

3min
pages 32-33

Convenzioni Carta Socio BCCPM e BCC Generation

1min
page 25

Programma itinerari Soci 2022

3min
pages 22-23

Bibione Thermae rinnovata la convenzione

1min
page 27

Beatrice Cal, confermata volto per i giovani

3min
page 24

Diario di viaggio con i Soci

2min
page 21

Ucraina 2022

1min
page 13

Mangiare sano, con gusto > Dalla pelle allo stomaco come proteggiamo le nostre

4min
pages 18-19

Serenissima Mutua

4min
pages 16-17

Gruppo BCC Iccrea

6min
pages 6-7

barriere

2min
page 20

alla vostra fiducia

2min
page 5

Associazione San Pietro Apostolo Odv

6min
pages 14-15

Fondazione BCC Pordenonese

5min
pages 10-12
Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.