Page 1

auditorium TM

feb 2018

2018/FRANCIA

ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA

DANIELE GATTI SCHUMANN

1, 2 E 3 FEBBRAIO

MANFRED HONECK BEETHOVEN 8, 9 E 10 FEBBRAIO

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA LA TARANTELLA DEL CARNEVALE

BRAD MEHLDAU SOLO PIANO

DOM 4 FEBBRAIO

SAB 17 FEBBRAIO


auditorium TM

feb 2018

MICHELE DALL’ONGARO PRESIDENTE – SOVRINTENDENTE ANTONIO PAPPANO DIRETTORE MUSICALE

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

AURELIO REGINA PRESIDENTE

JOSÉ R. DOSAL AMMINISTRATORE DELEGATO

BRUNO CAGLI PRESIDENTE ONORARIO MIKKO FRANCK DIRETTORE OSPITE PRINCIPALE YURI TEMIRKANOV DIRETTORE ONORARIO CIRO VISCO MAESTRO DEL CORO E DEL CORO DI VOCI BIANCHE MAURO BUCARELLI SEGRETARIO ARTISTICO

LAVINIA BIAGIOTTI CIGNA VICEPRESIDENTE AZZURRA CALTAGIRONE VALTER MAINETTI MICHELE DALL’ONGARO

INVITATO PERMANENTE SENZA DIRITTO DI VOTO COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

CLAUDIA BRIZZI DIRETTORE GENERALE

PIETRO PENNACCHI PRESIDENTE VALTER PASTENA

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

LEONARDO QUAGLIATA

MICHELE DALL’ONGARO PRESIDENTE GIANNI LETTA VICEPRESIDENTE

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA REDAZIONE

UFFICIO COMUNICAZIONE STRATEGICA FONDAZIONE MUSICA PER ROMA PROGETTO EDITORIALE

LUCIA RITROVATO

NOEMI DI MURO GIORGIO ENEA SIRONI ELEONORA DONATI ALESSANDRA MENICHINCHERI FRANCESCA POMPILI LUCIO COLAVERO ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA REDAZIONE

UFFICIO COMUNICAZIONE E STAMPA ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANOUK ASPISI RESPONSABILE EMANUELA FLORIDIA DANIELE BATTAGLIA LEANDRO GIORI PAOLA PACETTI CLEMENS WOLKEN TESTI DI

PAOLA PACETTI

LUIGI ABETE PAOLO ASTALDI FRANCO BASSANINI GIORGIO BATTISTELLI LUCA BERGAMO NICOLA BULGARI GIUSEPPE CORNETTO BOURLOT MATTEO D’AMICO VITTORIO DI PAOLA IVAN FEDELE CARLO MARIA PARAZZOLI

DIREZIONE CREATIVA PROGETTO GRAFICO E ILLUSTRAZIONI

CARLOS TOMAS LORA ACOSTA

STAMPA

QUINTILY SPA FOTO DI COPERTINA

FRÉDÉRIC DE FAVERNEY/CIE.HERVÉ KOUBI

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

LUCA FAZIO PRESIDENTE

I LE INFORMAZIONI SUGLI EVENTI SONO SOGGETTE

PATRIZIA PADRONI

A MODIFICHE CONSULTABILI SUL SITO WWW.AUDITORIUM.COM

VINCENZO DONNAMARIA

ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA SOCI FONDATORI DI DIRITTO

SOCI FONDATORI PRIVATI

PARTNER ISTITUZIONALE

SPONSOR DELLA STAGIONE

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA SOCI FONDATORI

SPONSOR

SPONSOR TECNICI MUSICA PER ROMA

FORNITORE UFFICIALE DEGLI STRUMENTI PER FONDAZIONE MUSICA PER ROMA ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA


NEW LOOK NEW STYLE NEW EXPERIENCE

www.auditorium.com Abbiamo un abito nuovo! Un nuovo sito web più agile, moderno, facile e ricco di curiosità per voi che siete sempre in movimento.


Nell’ambito del programma triennale europeo iniziato nel 2017 con la Germania, che si concluderà nel 2019 con l’edizione focalizzata sulla Scandinavia (Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca), la Fondazione Musica per Roma presenta il Festival EQUILIBRIO 2018 dedicato alla Francia, un paese fondamentale nello sviluppo storico e attuale della danza e del balletto. Crediamo si tratti di un’ottima occasione per sottolineare la tenuta di un matrimonio inossidabile: il balletto è infatti una gloriosa invenzione franco-italiana e dalla sua epopea si sono propagati i rami creativi giunti fino a noi in tutta la loro ricchezza e varietà. Da secoli, come due vasi comunicanti, Francia e Italia intrattengono un potente e vitale rapporto di scambio nell’ambito della danza. Il Festival Equilibrio ha concentrato la propria offerta con l’obiettivo di dar conto di una realtà che non deve rigettare le proprie fondamenta e figure mitiche, i maestri che hanno precorso i tempi e influenzato in modo significativo ciò che va in scena oggi. Il programma intende dare a nuovi spettatori l’opportunità di accostarsi a un repertorio moderno che non deve svanire dalle scene e che costituisce, in larga misura, la spina dorsale dell’arte coreutica contemporanea. Ed è proprio la Francia il crogiolo di alcune delle più grandi avventure sceniche del nostro tempo. Una storica coreografa della “Nouvelle Danse Française”, Maguy Marin, presenterà all’Auditorium Bit, una delle ultime creazioni della sua compagnia; il coreografo Hervé Koubi porterà a Roma il suo spettacolo più emblematico e potente, Les nuits barbares; i creatori di Système Castafiore ci accompagneranno in un’indimenticabile esperienza visiva ed emotiva attraverso il loro magico universo plastico con Théorie des prodiges e il Ballet de l’Opéra de Lyon – un ensemble da prendere a modello per la maniera con cui interpreta e diffonde il repertorio contemporaneo – metterà in scena uno spettacolo in cui spiccano Steptext, una storica coreografia di William Forsythe creata in Italia, Critical Mass di Russell Maliphant e Sarabande, un’opera concepita da Benjamin Millepied, il coreografo francese oggi più noto in ambito internazionale. Il Festival Equilibrio 2018 dà il benvenuto anche al Ballet Nice Méditerranée che presenta un programma, denso di significato, incentrato sulle immortali pièce dei più grandi coreografi francesi del Novecento – Maurice Béjart e Roland Petit – di cui potremo apprezzare due opere chiave: Cantata 51 di Bach e L’Arlésienne. Nei giorni del festival, in collaborazione con l’Ambasciata di Francia in Italia e l'Institut français Italia, sarà realizzato un incontro teorico che analizzerà la situazione contemporanea della danza francese; l’incontro avrà come protagonisti Brigitte Lefèvre, storica ballerina oggi direttrice del Festival di Danza di Cannes e Alfio Agostini, direttore della rivista internazionale BALLET2000. Infine, negli spazi di AuditorumArte e per tutta la durata del festival, verrà allestita una mostra del celebre fotografo di scena Frédéric de Faverney. Roger Salas / Direttore artistico

ITALIA


2018/FRANCIA © Foto: Frédéric de Faverney/Cie.Hervé Koubi


MARTEDÌ 13 FEBBRAIO  21:00 SALA PETRASSI € 25, riduzione I Love Auditorium

COMPAGNIE MAGUY MARIN BiT

direzione tecnica e disegno luci Alexandre Béneteaud ideazione musica Charlie Aubry design accessori Louise Gros e Laura Pignon ideazione costumi Nelly Geyres con Raphaël Lo Bello design del suono Antoine Garry direttore di scena Albin Chavignon scene realizzate da Compagnie Maguy Marin uno speciale ringraziamento a Louise Mariotte una coproduzione Théâtre Garonne – scène européenne à Toulouse. Théâtre de la ville / Festival d’automne à Paris. Monaco Dance Forum – Les ballets de Monte-Carlo. Opéra de Lille. La Filature, Scène nationale de Mulhouse. Ballet du Nord – Centre Chorégraphique National de Roubaix Nord-Pas de Calais. Charleroi Danses – Le Centre chorégraphique de la Fédération Wallonie – Bruxelles. MC2: Maison de la culture de Grenoble. Théâtre de Nîmes – scène conventionnée pour la danse contemporaine. con il sostegno di Biennale de la danse de Lyon e di Théâtre National Populaire sostegno alla creazione: L’Adami, società di artisti-interpreti, gestisce e salvaguarda i diritti di questa categoria in Francia e nel resto del mondo per un più equo riconoscimento del talento. La Compagnia Maguy Marin è sovvenzionata da Ministère de la Culture et de la Communication, Ville de Lyon, Région Auvergne-Rhône-Alpes e riceve l’aiuto finanziario dell’Institut français per i suoi progetti all’estero.

Q U L I

R

O

I

Secondo Maguy Marin, storica rappresentante della Nouvelle Danse Française, “uno spettacolo non può certamente cambiare il mondo, ma può forse cambiare coloro che lo guardano”. Così, nel suo immenso repertorio che spazia dalla danza pura al Tanztheater, al quasi-teatro e all’installazione, il comune denominatore resta parlare dell’individuo in rapporto al gruppo e alla società. BiT segna il ritorno al movimento, a un rapporto stringente, quasi ossessivo, con la musica. Tutto comincia da un lavoro sul ritmo, come il ritmo di ciascuno si articola in relazione a quello degli altri. Una questione "politica" per Marin sebbene lo spettacolo non la enfatizzi. Come si formano le masse? Come le solitudini? Quale mistero regola i flussi? Lo spettacolo è una sorta di lotta, di resistenza alla morte per sei interpreti ossessionati dal ritmo, travolti in una farandole incessante che li trascina nel vuoto. E questo viaggio nell’abisso, nell’incapacità di sganciarsi dal passo della società, si svolge su un’ostinata musica techno creata dal giovane musicista Charlie Aubry. La scena è spoglia con sei pedane inclinate sulle quali i danzatori si arrampicano, saltano, scivolano. Sotto, una catena incessante di danze che rimandano alla tradizione folk, al rito tribale. Un’insistenza insensata di bit che sfocia in una sessualità incontrollata. Con magistrale lucidità e impareggiabile poesia Marin disegna il girone infernale della società postmoderna, un’umanità ridotta a un refrain di sesso-divertimento-nulla da cui c’è una sola via d’uscita: la fuga.

© Grappe

durata 60 min senza intervallo ideazione e coreografia Maguy Marin interpreti: Ulises Alvarez, Kaïs Chouibi, Laura Frigato, Daphné Koutsafti, Cathy Polo, Ennio Sammarco con la partecipazione di Clarissa Limongi, Aurora Ventruto, Lara Di Bello


Equilibrio Festival 2018/Francia GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO  21:00 SALA PETRASSI DA € 25 A 30, riduzione I Love Auditorium

BALLET NICE MÉDITERRANÉE ERIC VU-AN DIRETTORE ARTISTICO

MAURICE BÉJART CANTATE 51 ROLAND PETIT L’ARLÉSIENNE CANTATE 51 durata 21 min coreografia di Maurice Béjart rimontata da Éric Vu-An musica di Johann Sebastian Bach Prima assoluta: 24 dicembre 1969, Ballet du XXe siècle, Bruxelles. L’Arcangelo Théodore Nelson La Vergine Florence Leroux Coleno Gli Angeli Yui Uwaha - Alba Cazorla Luengo Veronica Colombo - Ilenia Vinci - Alexandra Vadon - Eveline Drummen Alex Cuadros Joglar - Guillaume Ferran - Giacomo Auletta - Baptiste Claudon La rappresentazione di Cantate 51 ha luogo nell’ambito di un accordo concluso con la Fondazione Maurice Béjart ed è stata prodotta in conformità con le norme stabilite dalla Fondazione. Intervallo

© Dominique Jaussein

L’ARLÉSIENNE durata 35 min balletto di Roland Petit supervisione coreografica Luigi Bonino musica Georges Bizet libretto di Roland Petit tratto dal testo di Alphonse Daudet costumi Christine Laurent luci e supervisione tecnica Jean-Michel Désiré Solisti Zaloa Fabbrini - Zhani Lukaj Corpo di Ballo Veronica Colombo - Alba Cazorla Luengo - Julie Magnon Verdier Alexandra Vadon - Maëva Cotton - Ilenia Vinci - Eveline Drummen - Yui Uwaha Giacomo Auletta - Baptiste Claudon - Alex Cuadros Joglar - Victor Escoffier Guillaume Ferran - Maxime Quiroga - Théodore Nelson - Mikhail Soloviev

Le Ballet Nice Méditerranée, diretto dal grande ballerino e coreografo Eric Vu – An, è una delle compagnie più interessanti della danza mondiale. A Equilibrio Festival presenta due capolavori del balletto del ‘900, Cantate 51 di Maurice Béjart e L’Arlésienne di Roland Petit. “L’angelo appare a Maria e le annuncia la nascita di un figlio, incarnazione divina che dinamizza l’universo trasfigurato come questa musica che travalica la natura umana”. Così Béjart descrive la sua creazione. La danza segue la partitura, illustra il canto e comunica un messaggio imperituro. La concisione di Béjart rimanda alla lezione di Balanchine che ha liberato la danza dal superfluo. Cantate 51 è una di quelle opere astratte che hanno sconvolto il mondo della danza con la loro semplicità e atemporalità. Con L’Arlésienne Roland Petit crea un balletto struggente e tragico. Tratto da una novella di Alphonse Daudet basata su un avvenimento reale (il suicidio del nipote di Frédéric Mistral), L’Arlésienne rimanda al testo di Jean Cocteau che ha ispirato a Petit il suo capolavoro – Le Jeune homme et la mort – in cui, di nuovo, un giovane artista respinto dall’amata si suicida. La pièce è uno straziante dramma d’amore, non un solare affresco regionalista punteggiato da danze di carattere. Il corpo di ballo, completamente vestito di bianco e nero, esegue una coreografia marcata, netta, quasi marziale. Mentre Vivette è l’incarnazione della vivacità, Frédéric sembra avere occhi solo per l’elusiva figura da cui è ossessionato. Incapace di liberarsi dalla passione per la fanciulla di Arles, il giovane sceglierà di sposarsi con la morte.

E

Q

I

L

B

R

O


SABATO 17 FEBBRAIO  21:00 E DOMENICA 18 FEBBRAIO  18:00 SALA PETRASSI € 20, riduzione I Love Auditorium

SYSTÈME CASTAFIORE MARCIA BARCELLOS & KARL BISCUIT THÉORIE DES PRODIGES

coproduzione Système Castafiore |Théâtre National de Chaillot, Parigi | Maison de la Danse, Lione | Maison de la Culture, Nevers | CDC les Hivernales, Avignone | Teatro di Grasse | Centro delle Arti di Enghien-les-Bains Système Castafiore è una compagnia sovvenzionata dal Ministro della Cultura e della Comunicazione (DRAC PACA), dal Conseil Général des Alpes-Maritimes, dal Conseil Régional Provence-Alpes-Côte d’Azur. In residenza della Città di Grasse, da cui è sostenuta, è inoltre sovvenzionata dall’Institut Français per le tournées internazionali.

Q U L I

R

O

I

Fondata nel 1990, la compagnia Système Castafiore è diretta da Marcia Barcellos e Karl Biscuit. Allievi di Alwin Nikolaïs, vicini al gruppo californiano Tuxedomoon, partecipano al movimento della nuova danza francese all’interno del collettivo Lolita. Orientando la loro ricerca sul piano sensoriale elaborano un progetto artistico multidisciplinare aperto alla sperimentazione, dove l’unione interattiva di danza, musica e arti plastiche concorre a un tentativo di rappresentare il reale in maniera gioiosa. "Si è sostituita la magia con l’immagine: e questa doppia inversione ha finito col privarci dell’immaginazione", affermano Barcellos e Biscuit. Théorie des Prodiges è un tentativo esplicito di ritrovare uno sguardo meravigliato sul mondo. Risvegliare lo stupore davanti ai prodigi della natura rivelati dalla scienza. Lo spettacolo è un susseguirsi di momenti che tentano di ristabilire l’ordine della realtà. Lo spazio scenico diventa lui stesso un luogo di prodigio. Un telo traslucido si frappone tra lo spettatore e la scena, su di esso vengono proiettati dei mandala, simboleggia il velo d’illusione del mondo fenomenico. Cinque danzatori, due cantanti e un’attrice danno corpo e voce alla Théorie des Prodiges. In 70 minuti una dozzina di quadri prodigiosi, dall’origine della vita fino alla percezione dell’infinito passando per l’invenzione del linguaggio, i miti, la mistica e il nulla, ripercorrono alcune delle recenti teorie sull’universo e sull’esistenza. Théorie des Prodiges è soprattutto uno spettacolo di danza gnostica. È la ricerca della manifestazione delle essenze, il ritorno alla fonte primordiale. S’intrufola nel microsistema e lascia risuonare l’infinitamente grande.

© Karl Biscuit

durata 70 minuti senza intervallo regia, musica, design video Karl Biscuit coreografia Marcia Barcellos costumi Christian Burle, assistente Magalie Leportier grafica Vincent de Chavanes scene Jean-Luc Tourné luci Célio Ménard suono e video Arnaud Véron danzatori Cédric Lequileuc, Daphné Mauger, Mayra Morelli, Sara Pasquier, Agalie Vandamme cantante Camille Joutard attrice (in video) Florence Ricaud


Equilibrio Festival 2018/Francia MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO  21:00 SALA PETRASSI € 25, riduzione I Love Auditorium

COMPAGNIE HERVÉ KOUBI

LES NUITS BARBARES OU LES PREMIERS MATINS DU MONDE durata 60 min senza intervallo coreografia Hervé Koubi assistente alla coreografia Fayçal Hamlat con il contributo dei danzatori Adel Bousbara, Mohammed Elhilali, Abdelghani Ferradji, Zakaria Ghezal, Bendehiba Maamar, Giovanni Martinat, Nadjib Meherhera, Riad Mendjel, Mourad Messaoud, Houssni Mijem, Ismail Oubbajaddi, Issa Sanou, El Houssaini Zahid musiche Wolfgang Amadeus Mozart, Gabriel Fauré, Richard Wagner, musica tradizionale algerina creazione musicale Maxime Bodson arrangiamenti Guillaume Gabriel luci Lionel Buzonie costumi, maschere gioiello e accessori Guillaume Gabriel con l’assistenza di Claudine G-Delattre maschere gioiello realizzate con il sostegno e con i migliori cristalli Swarvoski – Swarvoski Elements. coltelli Esteban Cedres

© Michel Cavalca

una coproduzione: Cannes – Festival de Danse / Centre Chorégraphique National de La Rochelle – Poitou Charente – CieAccrorap / Centre Chorégraphique National de Creteil et du Val de Marne – Compagnie Käfig / Ballet de l'Opéra National du Rhin – Centre Chorégraphique National de Mulhouse / Théâtre de Vitré / Sémaphore – Scène conventionnée de Cébazat / La Papeterie d'Uzerche – Centre de Développement Chorégraphique en préfiguration / Centre Culturel Yves Furet – La Souterraine / Le Forum de Fréjus. con il supporto di: Channel – Scène Nationale de Calais / Conservatoire de Calais / Domaine Départemental de l'étang des Aulnes – Département des Bouches du Rhône / Conservatoire de Musique et de Danse de Brive-la-Gaillarde / École Supérieure de Danse de Cannes – Rosella Hightower / CDEC – Studios actuels de la danse de Vallauris / Ville de Vallauris / MAC de Sallaumines / Hivernales d'Avignon – Centre de Développement Chorégraphique / Théâtre de Fossur-Mer / Théâtre la Colonne de Miramas / Pianock'tail de Bouguenais / Safran – Scène conventionnée d’Amiens / La Fabrique Mimont – Cannes.

Il coreografo franco-algerino Hervé Koubi presenta a Roma Les nuits barbares ou les premiers matins du monde. Con i suoi straordinari danzatori Koubi ha dato vita a una straordinaria creazione dedicata al tema dell'origine della cultura mediterranea. Un gioiello che unisce la potenza ipnotica della parata di guerra e la precisione di un balletto classico e affronta la paura ancestrale dello straniero, esaltando ciò che di più affascinante c’è nell’incontro fra culture e religioni, rivelando la raffinatezza delle culture «barbare». I danzatori fanno vorticare le loro gonne come dervisci, brandendo lame e coltelli al suono della musica sacra di Mozart e Fauré, miscelata con melodie tradizionali algerine, dialogando con il patrimonio musicale e spirituale dell’Occidente; la loro sensualità virile e la loro energia mozzafiato evocano un’umanità di barbari: Persiani, Celti, Greci, Vandali e Babilonesi. Il tutto mescolato con figure di breakdance e con l’hip pop, in un mix di generi dalla sensualità quasi spirituale. Hervé Koubi solleva le ombre dalle notti barbare per mostrare l'alba di una cultura condivisa, in un'esplorazione potente e carismatica della storia del Mediterraneo.

E

Q

I

L

B

R

O


Equilibrio Festival 2018/Francia SABATO 24 FEBBRAIO  21:00 E DOMENICA 25 FEBBRAIO  18:00 SALA PETRASSI DA € 25 A 30, riduzione I Love Auditorium

BALLET DE L’OPÉRA DE LYON BENJAMIN MILLEPIED SARABANDE RUSSELL MALIPHANT CRITICAL MASS WILLIAM FORSYTHE STEPTEXT SARABANDE coreografia Benjamin Millepied musica Johann Sebastian Bach, estratto dalla Partita per flauto solo e Sonate e Partite per violino solo costumi Paul Cox luci Roderick Murray Creazione novembre 2009, Cie Danses Concertantes Nel Ballet de l’Opéra de Lyon dal dicembre 2011 danzatori: 24 FEB Edi Blloshmi, Simon Galvani, Marco Merenda, Raúl Serrano Núñez 25 FEB Sam Colbey, Adrien Delépine, Marco Merenda, Paul Vezin CRITICAL MASS coreografia Russell Maliphant luci Michael Hulls musica Andy Cowton, Richard English Creazione aprile 1998. Commissione di Thamesdown National Dance Agency con il sostegno della British Ballet Organisation – London e Die Werkstatt Düsseldorf. Nel repertorio del Ballet de l’Opéra de Lyon dal 22 giugno 2002 danzatori: 24 FEB Albert Nikolli, Leoannis Pupo-Guillen 25 FEB Edi Blloshmi, Tyler Galster STEPTEXT coreografia, scene, luci, costumi William Forsythe musica Johann Sebastian Bach, Ciaccona dalla Partita n. 2 in re minore per violino solo, BWV 1004 creazione gennaio 1985, Aterballetto, Reggio Emilia. nel repertorio del Ballet de l’Opéra de Lyon dal 15 marzo 1987 danzatori: 24 FEB Julia Weiss, Edi Blloshmi, Tyler Galster, Roylan Ramos 25 FEB Kristina Bentz, Sam Colbey, Marco Merenda, Raúl Serrano Núñez Ballet de l’Opéra de Lyon Opéra de Lyon: direttore generale Serge Dorny Ballet de l’Opéra de Lyon: direttore artistico Yorgos Loukos L’Opéra national de Lyon è sostenuta da: Ministero della Cultura e della Comunicazione, Città di Lione, Consiglio regionale Auvergne-Rhône-Alpes e la Metropoli di Lione.

Q U L I

R

O

I

Straordinaria compagnia di formazione classica votata alla danza contemporanea, il Ballet de l’Opéra de Lyon presenta tre creazioni di Russell Maliphant, Benjamin Millepied e William Forsythe, tre coreografi di diverse generazioni che utilizzano e stravolgono il vocabolario classico. Secondo Russell Maliphant la danza nasce dalla potenza del movimento. È appunto il caso di Critical Mass, potente passo a due che il coreografo interpretò con Robert Tannion nel 1998, anno della sua creazione. Uscendo dalla penombra, i due danzatori si abbandonano in un combattimento che è allo stesso tempo feroce e armonioso, teso e rilassato. Si intitola Sarabande la creazione di Benjamin Millepied, già interprete di A Suite of Dances di Jerome Robbins sulle Suites per violoncello di Bach. Forse proprio sulla scia di questo magnifico solo nel 2009 Millepied ha creato il quartetto maschile Sarabande, sulle Sonate e partite per flauto e violino soli di Bach. La coreografia si apre su una variazione solistica e alterna sequenze a due, a tre e a quattro. La danza, serena e leggera, sembra inventarsi man mano che si scrive. Esatta sulle note, fluida e flessibile. Steptext, del 1985, è una delle prime creazioni di William Forsythe. La ripresa di quest’opera folgorante, che decostruisce i codici dell’esecuzione, è sempre esaltante. In contrappunto alla Ciaccona in re minore di Bach, la coreografia è tesa all’estremo. Quattro interpreti, una donna vestita di rosso e i suoi tre partner maschili, intrecciano saggiamente passi a due esplosivi, di cui uno ripreso dal balletto Artifact. Tra nero e luce, musica e silenzio, apparizioni e sparizioni, questo chassé-croisé dell’ellissi mette lo spettatore al centro del mistero della creazione. Testi: Isabelle Calabre

© foto: aime Roque de la Cruz

durata 90 minuti circa con intervallo


Equilibrio Festival 2018/Francia DAL 13 AL 25 FEBBRAIO LUN-VEN  17:00–21:00; SAB, DOM E FESTIVI  11:00–21:00 INGRESSO LIBERO AUDITORIUMARTE

DANSE EXPRESSION DE LA VIE

MOSTRA FOTOGRAFICA DI FRÉDÉRIC DE FAVERNEY

© foto: Frédéric de Faverney

In AuditoriumArte la mostra “Danza, espressione della vita” espone il lavoro del grande fotografo di danza francese Frédréric de Favernay con una selezione di scatti di alcune delle compagnie invitate al Festival, la Compagnie Hervé Koubi e il Ballet Nice Méditerranée. Immagini di grande potenza gestuale che sottolineano la bellezza delle coreografie e i corpi scultorei dei danzatori.

VENERDÌ 16 FEBBRAIO  19:00 INGRESSO LIBERO STUDIO 3

ITALIA-FRANCIA, INCONTRO SULLA DANZA FRANCESE con Alfio Agostini, direttore della rivista Ballet2000 e Brigitte Lefèvre, già direttrice del Balletto dell’Opera di Parigi e direttrice del Festival di Danza di Cannes.


Fondazione Musica per Roma | Stagioni delle Arti | Febbraio 2018

DOMENICA 4 FEBBRAIO  21:00 SALA SANTA CECILIA

€ 26,10 - 47,50 + D.P.

GORAN BREGOVIC ORCHESTRA THREE LETTERS FROM SARAJEVO Compositore contemporaneo, musicista tradizionale o rock star, Goran Bregovic ha inventato una musica che è allo stesso tempo universale e assolutamente sua. Cinque anni dopo l’album Champagne for Gypsies, Bregovic torna con una nuova produzione incentrata sul tema della diversità religiosa e della coesistenza pacifica: Three Letters from Sarajevo. In concerto Bregovic sarà accompagnato da un’orchestra di 19 elementi.

VENERDÌ 2 FEBBRAIO  21:00 SALA SINOPOLI

EUGENIO BENNATO DA CHE SUD È SUD Da che sud è sud è il titolo del nuovo concerto teatrale di Eugenio Bennato, che affronta con melodie e accordi di chitarra temi di forte attualità e il racconto di un'Italia che ribalta i termini della Questione Meridionale. Uno spettacolo che lega l’energia del concerto con la forza espressiva dell’azione teatrale, all’interno di un impianto scenico asciutto e funzionale, la giusta cornice per un repertorio musicale di grande contenuto e di grande successo.

€ 15 - 35


© foto: Elizabeth Leitzell

SABATO 17 FEBBRAIO  21:00 SALA SINOPOLI

€ 30 - 35

BRAD MEHLDAU SOLO PIANO THREE PIECES AFTER BACH

Brad Mehldau presenta per la prima volta in Italia uno dei suoi ultimi lavori da solista ispirato al compositore Johann Sebastian Bach, commissionato da Carnegie Hall, Royal Conservatory of Music, National Concert Hall e Wigmore Hall con il supporto della Fondazione Hoffmann. Il lavoro ha debuttato alla Carnegie Hall nell’ottobre 2015. Oltre al nuovo progetto il grande pianista eseguirà brani classici dal Clavicembalo ben temperato e composizioni jazz.

VENERDÌ 9 FEBBRAIO  21:00 SALA PETRASSI

€ 20

DAVE DOUGLAS QUINTET Dave Douglas ha abituato il pubblico a continue sorprese, tra jazz dentro e fuori dai canoni classici, klezmer, elettronica. Emerso negli anni Novanta, si è presto imposto come trombettista simbolo di quella zona jazzistica nella quale mainstream e avanguardia sfumano l’uno nell’altra. Con il suo quintetto Douglas mette bene in chiaro il suo legame col ‘linguaggio forte’ del jazz, quello di matrice post boppistica.

Dave Douglas tromba Jon Irabagon sax Matt Mitchell piano, tastiere Linda Oh basso Rudy Roystone batteria


Fondazione Musica per Roma | Stagioni delle Arti | Febbraio 2018

DOMENICA 4 FEBBRAIO  DALLE ORE 10 PARATA DI CARNEVALE  11:00 SALA SANTA CECILIA CONCERTO

PARATA: INGRESSO LIBERO; CONCERTO: € 15

LA TARANTELLA DEL CARNEVALE

MASCHERE, DANZE, CANTI, MUSICHE E STRUMENTI DELLA TRADIZIONE DEL CARNEVALE Torna la Tarantella del Carnevale, una grande festa per piccoli e grandi, con la partecipazione di centinaia di maschere e danzatori tradizionali che, a partire dalle 10 di mattina, animeranno a ritmo di travolgenti e vertiginose tarantelle gli spazi all'aperto e al chiuso dell'Auditorium. Un evento eccezionale che culminerà in un grande concerto con la partecipazione di oltre duecento artisti tra musicisti, cantori e danzatori. Un'occasione unica per conoscere la ricchezza dei rituali popolari carnascialeschi meridionali sostenuti dal ritmo vertiginoso della tarantella.

VENERDÌ 16 FEBBRAIO  21:00 SALA SINOPOLI

Un progetto originale di Ambrogio Sparagna per l'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium Parco della Musica, il Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni e il gruppo di Danzatori Popolari coordinati da Francesca Trenta e con la partecipazione di: La Tarantella di Montemarano Le Maschere di Tricarico I Giganti Pulcinella e Zeza e i Campanacci degli Aurunci Una produzione originale di Fondazione Musica per Roma

€ 20 - 25 + D.P.

riduzioni per under 14

PINOCCHIO UNA FAVOLA IN MUSICA

Il più grande fantasy italiano riletto da Edoardo Leo con le musiche del celebre sceneggiato del 1972 firmate da Fiorenzo Carpi ed eseguite dal vivo dell’Orchestra Giovanile di Roma. Una favola in musica per scoprire come tornare a essere, o forse diventare, finalmente, bambini. Leo interpreta tutti i personaggi, caratterizzandoli ciascuno con un dialetto diverso. Un pinocchio “italiano”, per raccontare i “tanti modi di essere italiani”.

riletto da Edoardo Leo musiche dal vivo con l'Orchestra Giovanile di Roma, Vincenzo Di Benedetto direttore Coproduzione Arte2o Eventi – I Concerti nel Parco in collaborazione con Fondazione Musica per Roma tratto da “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi elaborazione drammaturgica di Riccardo Diana musiche di Fiorenzo Carpi orchestrazione a cura di Simone Cardini crediti fotografici Matteo Casilli


MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO  21:00 SALA SINOPOLI

€ 20 - 28,70 + D.P.

CHIARA CIVELLO ECLIPSE

Il pop italiano elegante, le influenze brasiliane, una manciata di cover sorprendenti, gli arrangiamenti elettronici. Tutto questo e molto altro è Eclipse, l’ultimo progetto di Chiara Civello. 12 brani in cui la sofisticata interprete e cantautrice realizza un perfetto equilibrio tra atmosfere classiche e sonorità moderne mischiando l’atmosfera del grande cinema italiano con quella da nouvelle vague francese.

GIOVEDÌ 1 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

THE NEW BREED

VENERDÌ 2 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

ERRARE HUMANUM EST VI EDIZIONE FESTIVAL DI MUSICHE TRADIZIONALI E WORLD

MARIO INCUDINE

D’ACQUA E DI ROSI. TREDICI CANZONI D’AMORE CHE PARLANO SICILIANO

Giuditta “Judy” Puccinelli voce Danilo Visco basso elettrico, voce e percussioni Alessandro Forlini piano Riccardo Spilli batteria Stefano Rossini percussioni Titto Ceccarelli chitarra ospite Enrico Ghelardi sax

The New Breed propongono un omaggio a Flora Purim, la cantante brasiliana che ha realizzato un ponte tra la musica brasiliana e quella afroamericana, nota per le sue collaborazioni con Stan Getz, Hermeto Pascoal, Wayne Shorter, Chick Corea e Jaco Pastorius. Alcuni suoi brani sono stati rivisitati creando una musica che spazia da atmosfere fusion a quelle proprie del samba jazz e del jazz-rock, attraverso un linguaggio musicale senza confini di generi.

Mario Incudine voce e corde Antonio Putzu fiati Manfredi Tumminello chitarre e bouzouki Antonio Vasta piano, fisarmonica e organetto

Una romantica suite, una lunga lettera d’amore, un’appassionata serenata tutta in lingua siciliana. È D’acqua e di rosi, il nuovo disco di Mario Incudine che verrà presentato all’Auditorium Parco della Musica di Roma all’interno della VI edizione del Festival Errare Humanum Est. Tredici brani, di cui tre inediti, interamente dedicati all’amore. Una produzione Finisterre e Fondazione Musica per Roma


Fondazione Musica per Roma | Stagioni delle Arti | Febbraio 2018

LUNEDÌ 5 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 12

GIOVEDÌ 8 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

MICKI PIPERNO

RECORDING STUDIO

RAFFAELE CASARANO & MIRKO SIGNORILE

LA DERIVA DEI CONTINENTI

© foto: Roberto Cifarelli

D’AMOUR

Raffaele Casarano sassofoni Mirko Signorile pianoforte

Micki Piperno chitarra acustica Massimiliano Bruno voce narrante Silvia Battisti D’Amario viola Pino Pecorelli contrabbasso Alessio Mancini flauto

Casarano e Signorile si muovono su equilibri perfetti, con un’intesa musicale profonda. Lo straordinario duo dedica ai grandi artisti francesi, da Gainsbourg a Aznavour, da Ferré a Piaf, rievocazioni/ riletture libere e di ampio respiro, un modo per riattualizzare contenuti sempre “vivi” con una musica densa di sfumature, melodica e ricca di innovative tessiture sonore, donando maggiore linfa e spazio creativo alla difficile figurazione stilistica del classico duo jazz.

Dopo il successo di Guitar Story, il chitarrista e compositore romano Micky Piperno torna in scena con un viaggio visionario in cui si incontrano persone in corpi ed epoche diverse alla ricerca di un sogno di libertà. I personaggi sono tutti esseri umani, profondamente diversi tra loro, alla ricerca di una terra in grado di accogliere e accettare le loro diversità e dove possano vivere in sintonia, liberi di essere se stessi.

VENERDÌ 9 FEBBRAIO  21:00 SALA SINOPOLI

SABATO 10 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

RASSEGNA IWORLD

MIMMO CAVALLARO

€ 15

BABA SISSOKO & ANTONELLO SALIS

Mimmo Cavallaro voce e chitarra battente Andrea Simonetta chitarra classica, chitarra battente, mandola, cori Gabriele Albanese fiati Silvio Ariotta basso elettrico Alfredo Verdini percussioni, tamburi a cornice

Baba Sissoko tamani, n'goni, voce Antonello Salis pianoforte, fisarmonica, tastiere

Mimmo Cavallaro è l’interprete più genuino della tradizione folk di quella meravigliosa terra che è il Sud dell’Italia. Oltre a scrivere e interpretare proprie canzoni, Cavallaro va alla ricerca di quei brani che vengono tramandati per via orale da generazioni. L’artista calabrese presenta il nuovo album di inediti Calanchi, forse la sua opera più ambiziosa.

Baba Sissoko, africano del Mali, discendente da una grande famiglia di griot incontra il pianista e fisarmonicista Antonello Salis. Inedito incontro fra due musicisti tra i più effervescenti della scena jazz internazionale per un concerto “senza reti”, dove ritmi tradizionali africani e improvvisazione jazz si fondono in uno spettacolo pirotecnico e pieno di energia creativa.


DOMENICA 11 FEBBRAIO  18:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 18

RICHARD MARSHALL E LA ITALIAN BRASS BAND

LUNEDÌ 12 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

INDACO PROJECT E QUIMAR ROTTE MEDITERRANEE

Mario Pio Mancini bouzuki, mandola Valeria Villeggia voce e arpa Domenico Amicozzi percussioni e con Bruno Zoia contrabbasso Carla Cocco voce Claudio Corvini tromba Gian Michele Montanaro tamburello Dumaina, Gaia Saida Baccari e Graziana Giansante

L'Italian Brass Band è un ensemble composto da soli ottoni e percussioni, nata a Roma nel 2013 sotto la guida di Filippo Cangiamila. All’Auditorium presenta un repertorio originale dal sapore "cinematografico", alla maniera di John Williams, con la partecipazione illustre di Richard Marshall, cornetta solista della più celebre brass band inglese, conosciuta in tutto il mondo, la Black Dyke Brass Band.

Tornano in vita i brani più belli degli Indaco, storico gruppo etnoworld italiano, arricchiti di nuove composizioni che fondono le calde sonorità della musica tradizionale italiana con quella nordica irlandese e dall'incontro con le sonorità dei Quimar, interpreti di brani la cui matrice acustica proviene da diverse aree geografiche tra cui la penisola anatolica, quella balcanica e il Medio Oriente.

MERCOLEDÌ 14 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

FILIPPO LA PORTA E MARCELLO ROSA PRESENTANO JAZZTALES IN

UN TOCCO DI CLASSICO

€ 15

FULVIO TOMAINO

SUGGESTIONI E INFLUENZE RECIPROCHE TRA JAZZ E MUSICA COLTA

Jazztales Giovanna Famulari violoncello Marcello Rosa trombone e direzione musicale Filippo La Porta percussioni e voce narrante Andrea Verlingieri sax tenore e alto Olimpio Riccardi sax tenore e flauto Paolo Tombolesi piano Valerio Vantaggio batteria Toto Giornelli contrabbasso

Aidan Zammit tastiere Francesco Puglisi basso Luca Casagrande chitarra Carlo Micheli sax Luca Trolli batteria

Il jazz è la grande rivoluzione musicale del ‘900. Ha inventato nuove armonie, ha dato nuova centralità all’improvvisazione senza cancellare il legame con il corpo, la sensualità, il piacere, il ballo. Il concerto propone un percorso musicale imprevedibile, tra generi diversi, all’interno del quale può capitare che “Humoresque” di Dvořák diventi “Humour rescue”(“Salva l’humour”). Il ruolo centrale del violoncello, strumento quasi mai utilizzato nel jazz, valorizza questi scambi reciproci.

Con circa 2300 concerti all'attivo, Fulvio Tomaino è considerato uno dei migliori cantanti di black music in Europa. Nel 2003 e 2004 la rivista Living Blues, bibbia del blues USA, lo elegge per 2 volte consecutive miglior cantante europeo di blues aggiudicandosi il primo posto all'“European Blues Contest" di Londra. Nel 2017 fonda la Fulvio Tomaino band, dando vita a uno spettacolo unico nel suo genere grazie a un ensemble di eccellenti musicisti.


Fondazione Musica per Roma | Stagioni delle Arti | Febbraio 2018

VENERDÌ 16 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

DOMENICA 18 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 20

GLORIA TRAPANI

JOE BARBIERI

Gloria Trapani voce, piano e chitarra Alessandro Del Signore contrabbasso, basso elettrico Luigi Di Chiappari piano, chitarra Mattia Di Cretico batteria Donato Cedrone violoncello Teresa Iannilli viola Daniel Myskiv violino Davide Di Pasquale trombone

Joe Barbieri voce e chitarra Antonio Fresa pianoforte Stefano Jorio violoncello Giacomo Pedicini contrabbasso Sergio Di Natale batteria

Gloria Trapani, elegante cantautrice e compositrice, presenta uno show di respiro internazionale caratterizzato dal fertile incontro del jazz con la canzone d'autore, che è anche il fulcro emozionale del suo ultimo lavoro discografico Life is there...and Everywhere in cui l'artista si muove su terreni sonori differenti, passando dall'anima intimista e calda delle ballate a momenti di forte impatto ritmico alla ricerca della massima espressione degli strumenti acustici.

Joe Barbieri è uno dei più apprezzati talenti italiani. Ha all'attivo cinque album di inediti, oltre a un cd+dvd live registrato all'Auditorium Parco della Musica e un disco dedicato al venticinquennale della scomparsa di Chet Baker. Il live di Origami è un concerto di grandissime canzoni, amatissime dal pubblico di numerosi e tenaci estimatori dell'artista napoletano che sono sparsi attraverso l'Italia.

ORIGAMI

SONGS FROM A JOURNEY

LUNEDÌ 19 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

DANIELE DI BONAVENTURA SOLO BANDONEON

MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 15

PIETRO CERNUTO FRISCALETTIAMO

CON L'ORCHESTRA I FLAUTI DI TOSCANINI

Pietro Cernuto musiche, arrangiamenti e friscaletto solista Paolo Totti direttore Ospiti della serata Vincenzo Isaia clarinetto Alessandro D'Alessandro organetto

Daniele di Bonaventura è uno dei più creativi bandoneonisti al mondo. La sua musica è una mescolanza meravigliosamente seria e straordinariamente giocosa di musica classica e di jazz e fa riferimento alle tradizioni melodiche mediterranee e al genere musicale sudamericano. Nelle esibizioni da solista esegue e improvvisa ispirandosi ai compositori del barocco e ai classici della canzone popolare creando un mondo musicale variegato e inconfondibile.

Il progetto FriscalettiAmo vuol dar vita a una formazione originale unendo due mondi apparentemente distanti: la famiglia del flauto traverso è affiancata da strumenti e sonorità solitamente lontane come il friscaletto siciliano e la zampogna a paro. Attraverso un repertorio di brani originali e arrangiamenti di melodie e brani celebri appositamente trascritti e modificati, si ottiene un’amalgama sonora unica nel suo genere e perfettamente equilibrata nell’esecuzione.


A N T I C I PA Z I O N I E S TAT E

10 GIUGNO

PATTI SMITH AND HER BAND 29 GIUGNO

LUCA BARBAROSSA 3 LUGLIO

SIMPLE MINDS 11 LUGLIO

RINGO STARR AND HIS ALL STARR BAND 16 LUGLIO

STEFANO BOLLANI 20 LUGLIO

AN EVENING WITH

PAT METHENY

CON ANTONIO SANCHEZ, LINDA MAY HAN OH, GWILYM SIMCOCK 22 E 23 LUGLIO

KING CRIMSON

BIGLIETTI IN VENDITA

online www.auditorium.com tel. 892.101 (servizio a pagamento)


regalati il grande jazz all'auditorium FEBBRAIO 5 RAFFAELE CASARANO & MIRKO SIGNORILE 9 DAVE DOUGLAS QUINTET 10 BABA SISSOKO & ANTONELLO SALIS DUO 17 BRAD MEHLDAU THREE PIECES AFTER BACH 19 DANIELE DI BONAVENTURA 26 RALPH TOWNER SOLO 28 LIONEL LOUEKE TRIO MARZO 2 DAVE DOUGLAS / URI CAINE PRESENT JOYS 3 MARIA PIA DE VITO & ENSEMBLE BURNOGUALÀ MORESCHE E ALTRE INVENZIONI 19 GIULIANA SOSCIA INDO JAZZ PROJECT 23 MARCUS MILLER LAID BLACK APRILE 7 TRILOK GURTU & ARKÉ STRING QUARTET SPECIAL GUEST ENRICO RAVA ACROSS 23 AMBROISE AKINMUSIRE QUARTET 28 ADA MONTELLANICO QUINTETTO FEAT. GIOVANNI FALZONE ABBEY'S ROAD. OMAGGIO AD ABBEY LINCOLN MAGGIO 12 BRAD MEHLDAU TRIO 14 JOHN SCOFIELD QUARTET COUNTRY FOR OLD MEN 19 GIOVANNI GUIDI SALIDA 26 ANTHONY BRAXTON ZIM SEXTET LUGLIO 16 STEFANO BOLLANI QUINTET QUE BOM 20 AN EVENING WITH PAT METHENY CON ANTONIO SANCHEZ, LINDA MAY HAN OH, GWILYM SIMCOCK

Lezioni di Jazz VI EDIZIONE A cura di Stefano Zenni BIGLIETTI POSTO UNICO € 8 RIDOTTO STUDENTI € 5 RIDOTTO I LOVE AUDITORIUM € 6 DOMENICA 25 FEBBRAIO  18:00 TEATRO STUDIO BORGNA

GUIDA ALL'ASCOLTO LA RIVINCITA DEL TROMBONE Strumento che nella musica classica è sempre rimasto un po’ ai margini, il trombone ha trovato nel jazz un posto centrale, grazie a solisti e virtuosi che hanno esplorato gli aspetti più impensati di questo strumento sorprendentemente versatile, che va dalla carezza vellutata all’urlo animalesco. Prossimi appuntamenti 11 MARZO 2018 – RITRATTI DI JAZZ

UN PROFETA. LA BREVE PARABOLA DI ERIC DOLPHY 25 MARZO 2018 – OLTRE LA MUSICA

L'ATTIMO FUGGENTE. STORIA E PARADOSSI DEL DISCO DI JAZZ 15 APRILE 2018 – RITRATTI DI JAZZ

ART TATUM, IL MAGO DEL PIANOFORTE 13 MAGGIO 2018 – VIAGGIO NEL CAPOLAVORO

FABLES OF FAUBUS DI CHARLES MINGUS


USCITE DISCOGRAFICHE FEBBRAIO

CARLA MARCOTULLI LOVE IS THE SOUND OF SURPRISE

Tutti i cd della Parco della Musica Records sono in vendita nei principali negozi di musica italiani e nel bookshop dell’Auditorium. www.auditorium.com/it/Multimedia/pdmrecords www.facebook.com/ParcodellaMusicaRec

#Retape Proseguono gli appuntamenti per il nuovo ciclo di Retape, il festival della musica nata e cresciuta a Roma. Giunto alla seconda edizione, Retape vuole essere l’occasione per far conoscere a un pubblico più ampio i personaggi più nuovi della scena musicale romana attraverso una lunga serie di appuntamenti nei quali presentare artisti che meritano attenzione per la loro creatività e la loro forza.

OFF

LAB TEATRO STUDIO BORGNA SABATO 17 FEBBRAIO  21:00

MÒN

Mòn sono una delle più interessanti realtà della nuova musica della Capitale. Fuori dai generi e dagli schemi, mettono insieme anime diverse e diverse sensibilità per realizzare una musica che è contemporanea e fuori dal tempo, analogica e digitale, pop e raffinata. Sorprendenti e bravissimi. SABATO 7 APRILE  21.00

ANDREA RA

SABATO 26 MAGGIO  21.00

LA SCALA SHEPARD €8 RIDUZIONE A € 5 PER ABBONATI LEZIONI DI ROCK

DEFRAG GIOVEDÌ 22 MARZO  22.00

HOW BEATS WHY €5

TEATRO TOR BELLA MONACA GIOVEDÌ 5 APRILE  22.00

THE ARTISANS

€8 GERONIMO’S VENERDÌ 20 APRILE  22.00

MARK HANNA BAND INGRESSO GRATUITO

JAILBREAK VENERDÌ 11 MAGGIO  22.00

I DEI DEGLI OLIMPO €5


Fondazione Musica per Roma | Stagioni delle Arti | Febbraio 2018

Lezioni di Rock

GIOIA E RIVOLUZIONE: I SUONI DEL 1968

Lezioni di Arte

VIII EDIZIONE

IL GRANDE COLLEZIONISMO A ROMA DALL’ANTICHITÀ ALL’OTTOCENTO

A cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo

SABATO 3 FEBBRAIO  21:00 SALA PETRASSI

I PINK FLOYD E L’AVANT-GARDE

Nel 1968 si abbattono barriere e confini, regole e abitudini. E anche il rock rimette in discussione se stesso con il lavoro di band come i Pink Floyd, i Velvet Underground, artisti come Frank Zappa, musicisti d’avanguardia come Terry Riley, artisti come Nico. Prossimi appuntamenti SABATO 3 MARZO  21:00 BLUES AND STONES DOMENICA 15 APRILE  18:00 JIMI HENDRIX E GLI DEI DEL ROCK DOMENICA 13 MAGGIO  18:00 I DOORS E GLI SCIAMANI DELLA CALIFORNIA

DOMENICA 18 FEBBRAIO  11:00 SALA SINOPOLI

COLLEZIONISMO IN VATICANO: FRA BIBLIOTECA E MUSEI BARBARA JATTA

A cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo

Il secondo appuntamento per il nuovo ciclo delle lezioni di arte è dedicato al grande collezionismo a Roma dall’Antichità all’Ottocento. Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani, racconterà gli inizi del grande collezionismo dei Papi. Per arricchire di nuove tessere uno straordinario mosaico di cultura, perché i cittadini siano messi nella condizione di aspirare alla bellezza, invitati ancora al piacere della scoperta, alla dolcezza del vivere ma anche a considerare le ragioni che hanno strutturato le caratteristiche profonde della nostra cultura, le lezioni di questo ciclo raccontano la straordinaria stratificazione culturale che è la città stessa di Roma attraverso il racconto delle sue grandi collezioni e di come esse abbiano determinato la storia, l’arte e il gusto attraverso i secoli, dall’Antichità all’Ottocento, fino alla nascita del museo moderno postunitario.

Prossimi appuntamenti

Prossimi appuntamenti

DOMENICA 11 MARZO  18:00 ENZO PIETROPAOLI WIRE TRIO WOODSTOCK RELOADED

18 MARZO COLLEZIONI DEI CARDINAL NIPOTI NEL ‘600 FRANCESCA CAPPELLETTI

VENERDÌ 27 APRILE  21:00 FABRIZIO BOSSO 4TET OMAGGIO A STEVIE WONDER

15 APRILE SCIPIONE BORGHESE ANNA COLIVA

VENERDÌ 25 MAGGIO  21:00 FRANCESCO BEARZATTI OMAGGIO AI LED ZEPPELIN

13 MAGGIO GRAN TOUR E COLLEZIONISMO EUROPEO NEL ‘700 ANNA OTTANI CAVINA

POSTO UNICO € 10 RIDUZIONE I LOVE AUDITORIUM

Speciale Lezioni di Rock IN JAZZ

27 MAGGIO NASCITA DELLA TUTELA E DEL MUSEO NAZIONALE MODERNO CLAUDIO STRINATI

POSTO UNICO € 15 RIDUZIONE I LOVE AUDITORIUM

POSTO UNICO € 10 RIDOTTO STUDENTI € 5 RIDOTTO I LOVE AUDITORIUM € 7,50

Lezioni di Ascolto MARTEDÌ 13 FEBBRAIO  21:00 SPAZIO ASCOLTO

L’AMBIENTE È UN COMPONENTE IMPORTANTE DELL’IMPIANTO HI-FI COME SI PUÒ MIGLIORARE SENZA RIVOLUZIONARE IL PROPRIO APPARTAMENTO Giancarlo Valletta Audiogamma e Giulio Salvioni Giornalista € 5, RIDUZIONE I LOVE AUDITORIUM

L’importanza dell’ambiente di ascolto, al fine del raggiungimento di una soddisfacente prestazione globale, deve essere considerata pari, se non superiore, a quella degli altri componenti che costituiscono la catena di riproduzione hifi; questo è uno degli aspetti più trascurati dalla maggior parte degli audiofili. In questo incontro verranno presentate le problematiche più frequenti che si riscontrano nelle abitazioni e le strategie da mettere in atto per risolverle, ricorrendo a sistemi di correzione acustica sia passiva che attiva.


Dialoghi matematici 2018

II EDIZIONE

SEI FORMULE CHE HANNO CAMBIATO IL MONDO

DOMENICA 11 FEBBRAIO  11:00 SALA PETRASSI

E = mc

2

EINSTEIN, LA RELATIVITÀ, LO SPAZIO E IL TEMPO

VINCENZO BARONE E ARNALDO BENINI

Tra le formule che accompagnano la rivoluzione “relativista” dell’inizio del ‘900, superando la grande sintesi newtoniana, quella del rapporto tra massa ed energia è anche una delle più iconiche della storia del pensiero. Semplicità ed eleganza coniugate ad una potenza esplicativa capace di sovvertire la conoscenza e aprire innumerevoli orizzonti alla ricerca scientifica e all’indagine sul significato. Con la “relatività speciale” tutte le altrimenti convenzionali idee sul mondo, a partire dalle nozioni di spazio e di tempo, vengono messe in discussione: le equazioni di Albert Einstein diventano una visione del mondo, quello nel quale stiamo vivendo. E come possiamo capire il mondo senza il senso del tempo? Prossimi appuntamenti 18 MARZO  11:00 GAUSS, IL TEOREMA ELEGANTISSIMO Laura Catastini, Franco Ghione, Guido Tonelli

8 APRILE  18:00 NEWTON, IL CALCOLO DELLA SCIENZA MODERNA Massimo Bucciantini e Giulio Giorello

Lezioni di Storia

XII EDIZIONE

GUERRE CIVILI

DOMENICA 11 FEBBRAIO  11:00 SALA SINOPOLI

PARIGI CATTOLICI CONTRO UGONOTTI

GERMANO MAIFREDA ORDINARIO DI STORIA ECONOMICA ALL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO La strage di San Bartolomeo è il più celebre episodio delle guerre civili e religiose del Cinquecento. L’assassinio di migliaia di protestanti disarmati da parte di civili e militari cattolici, nell’agosto 1572, ha aperto un dibattito inesauribile per individuare le cause, i responsabili politici e morali, gli esecutori. Gli intellettuali illuministi videro in esso l’epitome degli orrori provocati dal fanatismo e dal pregiudizio. All’epoca, le reazioni all’evento furono però differenti. Da tutta Europa giunsero congratulazioni al giovane re Carlo IX, che si assunse la responsabilità politica della strage. Il papa fece coniare una medaglia commemorativa e commissionò a Giorgio Vasari degli affreschi celebrativi. La strage di San Bartolomeo solleva interrogativi di stringente attualità sulle relazioni tra religione e politica, le radici dell’intolleranza, le forme materiali e simboliche della violenza e della repressione del dissenso. DOMENICA 25 FEBBRAIO  11:00 SALA SINOPOLI

AMERICA NORD CONTRO SUD

ARNALDO TESTI ORDINARIO DI STORIA DEGLI STATI UNITI ALL’UNIVERSITÀ DI PISA

POSTO UNICO € 8 POSTO UNICO STUDENTI € 5 RIDOTTO I LOVE AUDITORIUM € 6 RIDOTTO ABBONATI RIVISTE IL MULINO € 6

La Guerra Civile americana era “civile” solo per gli unionisti del nord, che ritenevano gli Stati Uniti una nazione indivisibile e i secessionisti traditori dei loro concittadini e del governo legittimo. Per i dirigenti del sud si trattava invece di una guerra fra gli stati o per l’indipendenza meridionale; per loro gli Stati Uniti erano ancora una confederazione oppure, per alcuni, contenevano non una ma due nazioni distinte. E poi c’era il terzo protagonista del conflitto, gli afro-americani in gran parte schiavi, il 15% della popolazione; per loro quella era la guerra per l’abolizione della schiavitù. Che la guerra dovesse essere questo non era chiaro all’inizio delle ostilità, lo divenne più tardi per ragioni militari, per l’attivismo politico degli abolizionisti neri e bianchi e infine per la conversione alla causa del presidente Lincoln. La conquista della libertà nera fu il risultato più drammatico della guerra, così sconvolgente che i suoi effetti hanno continuato a farsi sentire fino a oggi.

Tutti gli incontri sono introdotti e moderati da Pino Donghi

Tutte le lezioni sono introdotte da Paolo Di Paolo

22 APRILE  11:00 FERMAT, IL DUELLO DELLA SOLUZIONE Paolo Legrenzi e Piergiorgio Odifreddi

13 MAGGIO  11:00 GÖDEL E HEISENBERG, I PRINCIPI DEL DUBBIO Claudio Bartocci, Edoardo Boncinelli, Gabriele Lolli e con la partecipazione di Massimo Popolizio

Prossimi appuntamenti 11 MAR ITALIA FASCISTI E ANTIFASCISTI EMILIO GENTILE

CON IL PATROCINIO DI

Dipartimento di scienze umane e sociali, patrimonio culturale

25 MAR RUANDA HUTU CONTRO TUTSI PIETRO VERONESE 8 APR ISLAM SUNNITI CONTRO SCIITI FRANCO CARDINI POSTO UNICO € 14; RIDOTTO STUDENTI € 5

MEDIA PARTNER SPONSOR


AUDITORIUM PA R C O D E L L A M U S I C A

S TA G I O N I D E L L E A R T I P R E S E N TA

G U I TA R HEROES LUNEDÌ 26 FEBBRAIO  21:00 TEATRO STUDIO BORGNA

€ 20

RALPH TOWNER SOLO Ralph Towner è un innovatore del moderno paesaggio musicale, le sue idee sono sempre nuove. In oltre trent’anni di carriera ha esplorato la musica oltre i confini creando uno stile unico che lo ha fatto affermare come uno dei migliori chitarristi di sempre. Il suo disco in solo per l’etichetta discografica ECM, con cui ha collaborato lungamente negli anni, è stato paragonato per importanza e influenza al Koln Concert di Jarrett.

MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO  21:00 SALA PETRASSI

€ 15

LIONEL LOUEKE TRIO Lionel Loueke chitarra, voce Massimo Biolcati basso Ferenc Nemeth batteria

Lodato da Hancock come “un pittore musicale,” Loueke combina complessità armonica, senso della melodia e una profonda conoscenza delle forme popolari africane, unite a una tecnica chitarristica non convenzionale. Loueke ha riunito il suo trio storico, con il bassista Massimo Biolcati e il batterista Ferenc Nemeth, per una live session che presenterà brani tratti dall’ultimo lavoro “Gaïa” e nuove composizioni.

Prossimi appuntamenti 19 MAR

PINO FORASTIERE 02 APR

G3 JOE SATRIANI JOHN PETRUCCI ULI J. ROTH 14 MAG

JOHN SCOFIELD 4TET 20 LUG CAVEA

PAT METHENY NOV

BILL FRISELL

auditorium.com


AuditoriumExtra DOM 18 FEB  21:00 SALA SANTA CECILIA

€ 37 - 65

PATTY PRAVO

LA CAMBIO IO LA VITA CHE … TOUR 2018 Torna in tour una delle più grandi cantanti di tutti i tempi. Patty Pravo proporrà uno spettacolo intitolato “La cambio io la vita che...”, un racconto attraverso la musica della sua carriera artistica in cui presenterà, nella prima parte, le grandi interpretazioni dal suo repertorio francese, accompagnata dalla Gaga Symphony Orchestra e, nella seconda, tutti i suoi successi pop-rock accompagnata dalla sua band.

GIO 1 MARZO  21:00 SALA PETRASSI

€ 20

JAZZINCANTO

LA LIRICA INCONTRA IL JAZZ Danilo Rea pianoforte Enrique Pina tenore Catia Capua pianoforte

Jazz, lirica e solidarietà: un connubio possibile nelle improvvisazioni di Danilo Rea. Sarà infatti all’insegna della “contaminazione” tra generi musicali, della solidarietà e dell’amicizia tra Italia e Repubblica Dominicana il concerto “JazzInCanto”. Rea, dopo l’esperienza dell’album Lirico, sperimenterà per la prima volta dal vivo la fusione tra sonorità jazz e brani lirici di Verdi, Puccini, Tosti. Con lui sul palco la pianista Catia Capua e il tenore dominicano Enrique Pina.

Anticipazioni Marzo GIO 8 MAR  21:00 SALA SINOPOLI

€ 26.50 - 30.50 + D.P.

©foto Alan-Chies

LEVANTE Levante è ormai un fenomeno sui social, migliaia di dischi venduti, concerti sold out e un libro arrivato già alla quinta ristampa. L’artista siciliana presenta il nuovo spettacolo in tour. Con “Caos in Europa tour 2018” Levante porterà in giro un concerto più rock, con uno spettacolo più raccolto, più adatto all’atmosfera elegante dei teatri. Dal vivo presenterà i brani del suo ultimo lavoro discografico e le canzoni che hanno segnato la sua carriera artistica.

MAR 13 MAR  21:00 SALA SANTA CECILIA

€ 20 - 36 + D.P.

BRUNORI A TEATRO

CANZONI E MONOLOGHI SULL'INCERTEZZA Brunori SAS presenta all’Auditorium Parco della Musica la sua nuova avventura teatrale “Brunori a teatro – canzoni e monologhi sull’incertezza”. Il cantautore cosentino porterà in scena uno spettacolo unico nel suo genere fatto di musica e argute riflessioni, che si rifà allo stile del teatro-canzone e della standup comedy. Un percorso tra il riso e il pianto, dove l'unica certezza è l'incertezza, vedere per credere.

GIO 22 E VEN 23 MAR  21:00 SALA PETRASSI

€ 20

©foto Guido Harar

SILVIA GALLERANO / CRISTIAN CERESOLI “LA MERDA” Dopo aver vinto l’oscar del teatro europeo e registrato un enorme successo di pubblico e critica in tutto il mondo, il poetico flusso di coscienza sulla condizione umana – il clamoroso fenomeno che ha da tempo rotto i confini del teatro e che viene accolto quasi fosse un concerto rock – ritorna in Italia, nuovamente all’Auditorium Parco della Musica, nonostante una sottile e persistente censura. La Merda si manifesta come uno stream of consciousness dove, in poesia, si scatena la bulimica e rivoltante confidenza pubblica di una “giovane” donna “brutta” che tenta con ostinazione, resistenza e coraggio di aprirsi un varco nella società delle Cosce e delle Libertà.


AuditoriumExpo FINO AL 22 APRILE 2018

IMMAGINI UNICHE E NUOVE TECNOLOGIE, QUALI SCHERMI INTERATTIVI E REALTÀ AUMENTATA, FARANNO VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE BIGLIETTI INTERO: € 12 RIDOTTO GRUPPI E OVER 65: € 9 RIDOTTO STUDENTI, SCUOLE E RAGAZZI: € 7 PACCHETTO FAMIGLIA 3 PERSONE: € 25 PACCHETTO FAMIGLIA 4 PERSONE: € 30 ORARI DICEMBRE LUNEDÌ-GIOVEDÌ: 11:00 – 21:00 VENERDÌ E SABATO: 11:00 – 22:00 DOMENICA: 10:00 – 21:00 INFO 0680241281 PRENOTAZIONE GRUPPI E SCUOLE PROMOZIONE@MUSICAPERROMA.IT

BONUS CULTURA

HAI 18 ANNI?

REGALATI L’AUDITORIUM

Con il Bonus Cultura di 500€ messo a disposizione dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri puoi assistere gratuitamente anche ai nostri eventi! QUALI? Le Lezioni di Rock, gli Incontri D’Autore, le Lezioni di Jazz, le Lezioni dI Ascolto e tutti i nostri grandi Festival tematici. COME FARE? Accedi al sito 18APP con la tua identità digitale (SPID), cerca tra gli eventi dell’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA quelli che ti interessano e genera i buoni dedicati, da usare su Ticketone per prenotare il tuo posto. I tuoi ingressi ti aspettano in Auditorium il giorno stesso dell’evento, potrai ritirarli direttamente in biglietteria.


Accademia Nazionale di Santa Cecilia | Febbraio 2018

GIOVEDÌ 1 FEBBRAIO  19:30 VENERDÌ 2 FEBBRAIO  20:30 SABATO 3 FEBBRAIO  18:00 SALA SANTA CECILIA

DA 19 A 52 EURO

Daniele Gatti dirige Schumann Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Daniele Gatti direttore Schumann Sinfonia n. 2 Schumann Nachtlied Schumann Sinfonia n. 4

VENERDÌ 2 FEBBRAIO  19:00 SPAZIO RISONANZE

Dal 2016 Direttore Musicale della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, Daniele Gatti prosegue il suo viaggio nel Romaticismo più autentico e profondo con l’esecuzione delle Sinfonie n. 2 e n. 4 di Schumann alle quali si aggiunge una pagina corale, il Nachtlied (Canto della notte), paradigmatica del clima di incantata dispersione nel mistero della notte che caratterizza non solo la musica di Schumann ma che è un tema fondamentale e ricorrente nella stagione romantica tedesca. La Seconda Sinfonia in particolare contiene una delle pagine più intense e suggestive dell'intera produzione del compositore tedesco. Si tratta del terzo movimento Adagio espressivo nel quale Schumann sembra abbia voluto riversare tutto lo struggimento interiore che caratterizzava la sua irrequieta e sensibilissima personalità. Quello stesso spirito romantico informa anche la Quarta Sinfonia una sorta di “fantasia sinfonica” dove con il suo ininterrotto fluire di idee e nel passaggio senza interruzioni da un movimento all’altro si dispiega quella urgenza espressiva senza regole e senza schemi che, tipica dell’estetica romantica, ha in Schumann uno dei suoi più geniali autori.

SPONSOR TECNICO

Spirito Classico

Introduzione all'ascolto con aperitivo, introduce Antonio Rostagno IN PARTNERSHIP CON

PARTNER UNICO

Daniele Gatti


LUNEDÌ 5 FEBBRAIO  20:30 SALA SANTA CECILIA

Louis Lortie Chopin Louis Lortie pianoforte

DA 18 A 38 EURO

Rinomato nel mondo per l’originalità delle sue interpretazioni e il vasto repertorio, che va da Mozart a Stravinskij, Louis Lortie torna a Santa Cecilia all’insegna di Chopin, un autore che il pianista franco-canadese sente particolarmente affine, avendo completato la sua formazione con Yvonne Hubert, storica pianista, pupilla di Alfred Cortot a sua volta legato ad allievi dello stesso Chopin. Il programma del concerto per la stagione da Camera dell’Accademia di Santa Cecilia prevede l’integrale degli Studi di Chopin op. 10 e op. 25 e i Trois nouvelles études. Una maratona nella tecnica pianistica à la manière de Chopin, in una perfetta fusione tra virtuosismo ed espressività.

Chopin Studi op. 10 Chopin Trois nouvelles études Chopin Studi op. 25

Louis Lortie


Accademia Nazionale di Santa Cecilia | Febbraio 2018

GIOVEDÌ 8 FEBBRAIO  19:30 VENERDÌ 9 FEBBRAIO  20:30 SABATO 10 FEBBRAIO  18:00 SALA SANTA CECILIA

DA 19 A 52 EURO

Beethoven Sinfonia Pastorale Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Manfred Honeck direttore Lisa Batiashvili violino Mozart Sinfonia n. 35 "Haffner" Prokof'ev Concerto per violino n. 2 Beethoven Sinfonia n. 6 "Pastorale"

Manfred Honeck è oggi uno dei direttori d’orchestra più ammirati e richiesti della scena internazionale. Le sue presenze negli Stati Uniti e sul podio delle maggiori orchestre europee sono garanzia di interpretazioni animate da una musicalità unica e dirompente non fosse altro per il fatto di avere lavorato a lungo al fianco di Carlos Kleiber e Claudio Abbado. Honeck, che ha stabilito ormai da anni un proficuo rapporto con l’Orchestra di Santa Cecilia e il suo pubblico, nei concerti di questa settimana incontra il talento irresistibile di Lisa Batiashvili che si cimenta nel virtuosistico e funambolico Secondo Concerto di Prokof'ev. Inoltre Honeck è impegnato nel suo repertorio d’elezione con due pagine notissime e avvincenti: la Sinfonia Haffner di Mozart, con il suo piglio scattante ed estroverso e la Sinfonia n. 6 “Pastorale” di Beethoven, descrizione di paesaggi e situazioni bucoliche e altissima celebrazione del sentimento dell’uomo verso la Natura.

VENERDÌ 9 FEBBRAIO  19:00 SPAZIO RISONANZE

SPONSOR TECNICO

Spirito Classico

Introduzione all'ascolto con aperitivo, introduce Giovanni Bietti IN PARTNERSHIP CON

MERCOLEDÌ 9 MAGGIO  20:30 SALA SINOPOLI

DA 18 A 38 EURO

Lisa Batiashvili artista in residence Ensemble dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Lisa Batiashvili violino François Leleux oboe

Marcello Concerto per oboe e archi Shostakovich Due pezzi per ottetto op. 11 Tsindsadze Miniatures Bach Concerto per violino e oboe BWV 1060

È la prima volta che nella sua storia l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ospita un artista ‘in residence’ il quale, con diverse presenze nell’arco della stagione, stabilisce un rapporto di continuità con l’orchestra e il pubblico. La scelta è caduta su Lisa Batiashvili, georgiana di nascita ma tedesca di adozione, attualmente una delle violiniste più ricercate sulla scena internazionale. Sotto la direzione di Honeck, la Batiashvili sarà interprete dell’energico Concerto per violino e orchestra n. 2 di Prokof’ev, mentre la prossima occasione per ascoltarla sarà il 9 maggio in un concerto di musica strumentale accanto all’Ensemble di Santa Cecilia e all’oboista François Leleux. Da non perdere.


LUNEDÌ 12 FEBBRAIO  20:30 SALA SANTA CECILIA

DA 40 A 60 EURO

Argerich Jansen Maisky Trio Martha Argerich pianoforte Janine Jansen violino Mischa Maisky violoncello

PARTNER

Beethoven Sonata per violoncello e pianoforte n. 5 op. 102/2 Šostakovič Trio n. 2 op. 67 Schumann Sonata per violino n.1 op. 105 Felix Mendelssohn-Bartholdy Trio n. 1 op. 49 Uno dei concerti cool della stagione è sicuramente quello che vede insieme due interpreti di grande temperamento, legati da uno storico sodalizio artistico e umano come Martha Argerich e Mischa Maisky, ai quali si aggiunge la violinista Janine Jansen una delle più affermate della sua generazione. Tutti insieme, in un trio imperdibile, per l’autorevolezza dei loro nomi a livello internazionale, per la bellezza del programma e non ultimo perché l’occasione di ascoltarli suonare insieme non capita tutti i giorni, stanno facendo impazzire il pubblico delle più importanti sale da concerto d’Europa con sold out tutte le sere. Oltre ai due Trii scelti per questo importante tour europeo: il giovanile Trio n. 1 op. 49 di Felix Mendelssohn-Bartholdy e il maestoso ed espressivo Trio n. 2 op. 67 di Šostakovič.

MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO  20:30 SALA SINOPOLI

Metamorfosi Sestetto Stradivari

DA 18 A 38 EURO

R. Strauss Capriccio: Sestetto R. Strauss Metamorfosi Schönberg Notte trasfigurata

Costituito da musicisti dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Sestetto Stradivari – assiduamente impegnato in concerti nazionali e internazionali – è stato già più volte ospite della stagione da camera. Dopo il grande successo riscosso con i Sestetti per archi di Brahms e capolavori del repertorio romantico come Souvenir del Florence di Ciaikoskij, l’ensemble torna sul palco della Sala Sinopoli con il Sestetto celebre pagina di apertura dell’opera Capriccio, l’ultima scritta da Richard Strauss e Metamorfosi, unico movimento che prende corpo nella mente di Strauss alla fine della seconda guerra mondiale in seguito agli sconvolgimenti sociali e politici determinati dal conflitto. Un gioiello per soli archi, caratterizzato da elementi tematici che cambiano continuamente, in un dialogo che esprime la disperazione, nella metamorfosi di un passato che non tornerà più. Chiude il concerto Notte trasfigurata prima composizione ‘importante’ del giovane Schönberg – ispirata ai versi di Richard Dehmel – la cui incisione ha portato nel 2015 il Sestetto Stradivari nella short list dei Grammy Award.


Accademia Nazionale di Santa Cecilia | Febbraio 2018

GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO  19:30 VENERDÌ 16 FEBBRAIO  20:30 SABATO 17 FEBBRAIO  18:00 SALA SANTA CECILIA

DA 19 A 52 EURO

Le Sinfonie I Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Antonio Pappano direttore Marie-Nicole Lemieux mezzosoprano Beatrice Rana pianoforte Alessandro Carbonare clarinetto Bernstein Sinfonia n. 1 "Jeremiah" Bernstein Prelude, Fugue and Riffs Bernstein Sinfonia n. 2 "The Age of Anxiety

GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO  19:30 VENERDÌ 23 FEBBRAIO  20:30 SABATO 24 FEBBRAIO  18:00 SALA SANTA CECILIA

Le Sinfonie II Orchestra, Coro e Voci Bianche dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Antonio Pappano direttore Kyung Wha Chung violino Nadine Sierra soprano Ciro Visco maestro del coro Brahms Concerto per violino Bernstein Sinfonia n. 3 "Kaddish"

DA 19 A 52 EURO

A cento anni dalla nascita, il mondo della musica si prepara a rendere omaggio a Leonard Bernstein, una delle personalità più eclettiche e interessanti del Novecento. Direttore d’orchestra, compositore, pianista, divulgatore, insegnante, scrittore, Bernstein amava definire se stesso con un solo termine: musicista. In realtà è stato un comunicatore carismatico, impegnato a rendere l’espressione musicale trasversalmente accessibile a ogni genere di pubblico lasciando così un segno molto profondo non solo per l’attività sul podio, ma anche per la produzione musicale che accoglie e rielabora stili molto diversi tra loro. Nell’anno del centenario – Bernstein at 100 – Santa Cecilia non poteva non dedicargli uno spazio di rilievo. Bernstein ebbe infatti un rapporto privilegiato con l’Accademia negli anni 80, quando fu nominato Presidente Onorario dell’Orchestra di Santa Cecilia. I suoi concerti sono rimasti nella memoria come gli avvenimenti più coinvolgenti di quegli anni. Del direttore d’orchestra è nota la travolgente partecipazione alla musica ma lo stesso si può dire del compositore, del pianista, del didatta, dell’autore di musical – uno su tutti West Side Story - dello scrittore, dell’uomo pubblico impegnato in campagne di coscienza civile. Insomma una personalità dirompente, eclettica e volitiva, quella di un artista che ha vissuto il suo tempo in modo appassionato e che sempre ha rivolto lo sguardo al mondo con positiva fiducia. La sua musica raccoglie di questa esperienza di vita ogni possibile sollecitazione in un caleidoscopico insieme di elementi eterogenei che includono la grande tradizione della musica tedesca, del jazz, della canzone pop, della musica religiosa sempre animata dal vitalismo che fu il tratto caratteristico di “Lenny” Bernstein.


Kyung Wha Chung Brahms Concerto per violino L’occasione del Festival Bernstein sarà preziosa anche per l’opportunità di riascoltare, Kyung Wha Chung, una leggenda del violino che torna dopo una lunga assenza dalle scene. Indimenticabile per la personalità carismatica, l’intensità e la grinta delle sue interpretazioni, la violinista coreana sarà diretta da Pappano nel Concerto per violino di Brahms, una delle perle della letteratura per questo strumento, che affascina per la bellezza delle melodie e cattura per il virtuosismo spettacolare.

DOMENICA 4 FEBBRAIO  11:00 SALA CORO

Spirito Classico

SPONSOR TECNICO

IN PARTNERSHIP CON

Conferenza Amici di Santa Cecilia

Sogno un mondo senza passasporti, il caso Leonard Bernstein

introduzione di Sandro Cappelletto

VENERDÌ 16 FEBBRAIO  19:00 SPAZIO RISONANZE Introduzione all'ascolto con aperitivo, introduce Carla Moreni VENERDÌ 23 FEBBRAIO  19:00 AUDITORIUMARTE Introduzione all'ascolto con aperitivo, introduce Giovanni D'Alò


Accademia Nazionale di Santa Cecilia | Febbraio 2018

Santa Cecilia Education

12 EURO, 8 EURO UNDER 18 PER LE SCUOLE: UN BIGLIETTO GRATUITO OGNI 10 ACQUISTATI

MERCOLEDÌ 7 E GIOVEDÌ 8 FEBBRAIO  9:00 SALA SANTA CECILIA

MARTEDÌ 13 FEBBRAIO  10:00 E 11:30 TEATRO STUDIO BORGNA

Prove aperte

Legni Lab

Un soffio di Musica che nasce nel bosco

Riservate alle Scuole secondarie Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Manfred Honeck direttore Lisa Batiashvili violino Mozart Sinfonia n. 35 “Haffner” Prokofiev Concerto per violino n. 2 Beethoven Sinfonia n. 6 “Pastorale”

Età consigliata: Scuola Primaria (ore 10) e Scuola Secondaria (ore 11.30) Lezione–concerto interattiva in cui ragazzi potranno conoscere la famiglia dei legni, sapientemente introdotti da un Professore d’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. È possibile portare il flauto e suonare un brano assieme agli Artisti. Per richiedere lo spartito del brano, si prega di scrivere a: education@santacecilia.it

MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO  9:00 SALA SANTA CECILIA

DOMENICA 25 FEBBRAIO  17:30 SALA SANTA CECILIA

Prove aperte

Il vascello fantasma

Riservate alle Scuole secondarie Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Gianandrea Noseda direttore Sayaka Shoji violino Anna Maria Chiuri mezzosoprano Sergey Radchenko tenore Respighi Concerto Gregoriano per violino e orchestra Scriabin Sinfonia n. 1

Da “l’Olandese volante” di Richard Wagner Spettacolo. Età consigliata: 5-11 anni In collaborazione con Venti Lucenti Direttori Simone Genuini e Vincenzo Di Carlo Scrittura scenica e Regia Manu Lalli JuniOrchestra Teen, Schola Cantorum1 e Laboratorio Corale 2 dell’Accademia di Santa Cecilia

VENERDÌ 2 E MARTEDÌ 6 FEBBRAIO  10:30 SALA SANTA CECILIA

Sulle note dalle note della meravigliosa musica di Wagner, 200 giovani strumentisti e cantori, con attori professionisti, trascineranno il pubblico nell’atmosfera avventurosa di una fiaba antichissima e leggendaria, svelandoci quale sarà l’approdo del fantomatico Olandese Volante.

Ciak, Music adventure

Musica e immagini dai film più belli della storia del cinema

MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO  10:00 E 11:30 TEATRO STUDIO BORGNA

Spettacolo. Età consigliata: da 8 anni Con la partecipazione della Banda Musicale della Guardia di Finanza Direttore Tenente Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso Elaborazione immagini a cura di Ennepi Video In collaborazione con Fondazione Cinema per Roma Musica e cinema con la Banda Musicale della Guardia di Finanza che si esibirà accompagnata dalle immagini dei più famosi film d’avventura.

SABATO 3 FEBBRAIO  10:00–18:00

ADULTI € 15, RAGAZZI € 10

GRATUITO

Open day

Una festa musicale dedicata a voi

Ottoni Lab

Il metallo che suona e diverte Età consigliata: Scuola Primaria (ore 10) e Scuola Secondaria (ore 11.30) Professori d’Orchestra e Strumentisti della JuniOrchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Lezione–concerto interattiva dedicata alla famiglia degli Ottoni, gli strumenti più “rumorosi” dell’Orchestra. I ragazzi, attraverso l’ascolto di brani tratti dal repertorio sinfonico o appositamente arrangiati, scopriranno la storia, le caratteristiche e il ruolo in Orchestra di questi strumenti. È possibile portare il flauto o un piccolo strumento e suonare assieme agli artisti. Per richiedere lo spartito del brano, si prega di scrivere a: education@santacecilia.it

Il Settore Education dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia apre le porte dell’Auditorium al pubblico, con eventi gratuiti in cui sarà possibile provare gli strumenti musicali, ascoltare lezioni aperte, concerti e partecipare a giochi musicali.

Domeniche in musica

12 EURO, 8 EURO UNDER 30

Continua il ciclo Domeniche in musica – concerti preceduti da una breve introduzione al programma – destinati a un pubblico di giovani, studenti e famiglie che desiderano un approccio leggero e vivo con l’esperienza musicale. Tra i protagonisti ci sono musicisti dell’Orchestra e del Coro dell’Accademia di Santa Cecilia e alcuni dei migliori Solisti delle compagini ceciliane in formazione cameristica.

DOMENICA 11 FEBBRAIO

DOMENICA 25 FEBBRAIO

Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Mozart Sinfonia n. 35 "Haffner"

Alessandro Carbonare clarinetto Monaldo Braconi pianoforte musiche di F. Poulenc, A. Pasculli, F. Mannino, B. Bartok, L. Bernstein, F. Zappa, R. Kuttenberger, B. Kovacs

 11:30 INTRODUZIONE ALL’ASCOLTO  12:00 INIZIO CONCERTO SALA SANTA CECILIA

 11:30 INTRODUZIONE ALL’ASCOLTO  12:00 INIZIO CONCERTO SALA SANTA CECILIA


Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Mikko Franck direttore Iain Paterson L’Olandese Matti Salminen Daland Amber Wagner Senta Robert Dean Smith Erik Tuomas Katajala marinaio di Daland Tiziana Pizzi Mary, nutrice di Senta Lunedì 26 marzo ore 19.30 Mercoledì 28 marzo ore 19.30 Venerdì 30 marzo ore 20.30

venti caratteruzzi

Auditorium Parco della Musica Roma www.santacecilia.it


15-24 febbraio

Le Sinfonie Orchestra, Coro e Voci Bianche dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Antonio Pappano direttore

www.santacecilia.it

Bernstein Sinfonia n. 1 "Jeremiah" Prelude, Fugue and Riffs Sinfonia n. 2 "The Age of Anxiety"

Brahms Concerto per violino Bernstein Sinfonia n. 3 "Kaddish"

Beatrice Rana pianoforte Marie-Nicole Lemieux mezzosoprano Alessandro Carbonare clarinetto

Kyung Wha Chung violino Nadine Sierra soprano Ciro Visco maestro del coro

giovedì 15 febbraio ore 19:30 venerdì 16 febbraio ore 20:30 sabato 17 febbraio ore 18:00

giovedì 22 febbraio ore 19:30 venerdì 23 febbraio ore 20:30 sabato 24 febbraio ore 18:00


auditorium TM

feb 2018

Calendario eventi

Accademia Nazionale Santa Cecilia Fondazione Musica per Roma

I N S E R T O M E N S I L E DA S TA C C A R E

Auditorium Parco della Musica Viale Pietro de Coubertin, 30 00196 Roma


GIOVEDÌ 1 FEBBRAIO

SCHUMANN, LE SINFONIE

ORCHESTRA E CORO DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA DANIELE GATTI DIRETTORE SCHUMANN SINFONIA N. 2 SCHUMANN NACHTLIED SCHUMANN SINFONIA N. 4 SALA SANTA CECILIA  19:30

THE NEW BREED

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

VENERDÌ 2 FEBBRAIO

CIAK, MUSIC ADVENTURE

MUSICA E IMMAGINI DAI FILM PIÙ BELLI DELLA STORIA DEL CINEMA SPETTACOLO. ETÀ CONSIGLIATA: DA 8 ANNI SALA SANTA CECILIA  10:30

SPIRITO CLASSICO INTRODUZIONE ALL'ASCOLTO CON APERITIVO SPAZIO RISONANZE  19:00

SCHUMANN, LE SINFONIE

ORCHESTRA E CORO DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA DANIELE GATTI DIRETTORE SCHUMANN SINFONIA N. 2 SCHUMANN CANTO NOTTURNO SCHUMANN SINFONIA N. 4 SALA SANTA CECILIA  20:30

EUGENIO BENNATO DA CHE SUD È SUD

SALA SINOPOLI  21:00

ERRARE HUMANUM EST FESTIVAL DI MUSICHE TRADIZIONALI E WORLD

MARIO INCUDINE

D’ACQUA E DI ROSI TREDICI CANZONI D’AMORE CHE PARLANO SICILIANO

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

SABATO 3 FEBBRAIO

SCHUMANN, LE SINFONIE

ORCHESTRA E CORO DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA DANIELE GATTI DIRETTORE SCHUMANN SINFONIA N. 2 SCHUMANN CANTO NOTTURNO SCHUMANN SINFONIA N. 4 SALA SANTA CECILIA  18:00

LEZIONI DI ROCK

I PINK FLOYD E L’AVANTGARDE SALA PETRASSI  21:00

DOMENICA 4 FEBBRAIO CONFERENZA - AMICI DI SANTA CECILIA LE SINFONIE DI LEONARD BERNSTEIN INTRODUZIONE DI SANDRO CAPPELLETTO INGRESSO LIBERO SALA CORO  11:00

LA TARANTELLA DEL CARNEVALE

MASCHERE, DANZE, CANTI, MUSICHE E STRUMENTI DELLA TRADIZIONE DEL CARNEVALE, II EDIZIONE. UN PROGETTO ORIGINALE DI AMBROGIO SPARAGNA PER L'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA SALA SANTA CECILIA  11:00

GORAN BREGOVIC ORCHESTRA

THREE LETTERS FROM SARAJEVO SALA SANTA CECILIA  21:00

LUNEDÌ 5 FEBBRAIO

LOUIS LORTIE IN RECITAL LOUIS LORTIE PIANOFORTE

CHOPIN STUDI OP. 10 CHOPIN TROIS NOUVELLES ÉTUDES CHOPIN STUDI OP. 25 SALA SANTA CECILIA  20:30

RECORDING STUDIO

DOMENICA 11 FEBBRAIO

DOMENICA IN MUSICA ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA MOZART SINFONIA N. 35 "HAFFNER" SALA SANTA CECILIA  11:30

LEZIONI DI STORIA LE GUERRE CIVILI

GERMANO MAIFREDA PARIGI CATTOLICI CONTRO UGONOTTI SALA SINOPOLI  11:00

RAFFAELE CASARANO & MIRKO SIGNORILE

DIALOGHI MATEMATICI SEI FORMULE CHE HANNO CAMBIATO IL MONDO

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

EINSTEIN, LA RELATIVITÀ, LO SPAZIO E IL TEMPO

D’AMOUR

MARTEDÌ 6 FEBBRAIO

CIAK, MUSIC ADVENTURE

MUSICA E IMMAGINI DAI FILM PIÙ BELLI DELLA STORIA DEL CINEMA SPETTACOLO. ETÀ CONSIGLIATA: DA 8 ANNI SALA SANTA CECILIA  10:30

GIOVEDÌ 8 FEBBRAIO

BEETHOVEN SINFONIA "PASTORALE" ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA MANFRED HONECK DIRETTORE LISA BATIASHVILI VIOLINO

MOZART SINFONIA N. 35 "HAFFNER" PROKOF'EV CONCERTO PER VIOLINO N. 2 BEETHOVEN SINFONIA N. 6 "PASTORALE" SALA SANTA CECILIA  19:30

MICKI PIPERNO

LA DERIVA DEI CONTINENTI

E = mc2

VINCENZO BARONE E ARNALDO BENINI SALA PETRASSI  11:00

RICHARD MARSHALL E LA ITALIAN BRASS BAND TEATRO STUDIO BORGNA  18:00

LUNEDÌ 12 FEBBRAIO

ARGERICH / JANSEN / MAISKY

MARTHA ARGERICH PIANOFORTE JANINE JANSEN VIOLINO MISCHA MAISKY VIOLONCELLO

SHOSTAKOVICH TRIO N. 2 OP. 67 ČAJKOVSKIJ TRIO OP. 50 SALA SANTA CECILIA  20:30

INDACO PROJECT E QUIMAR ROTTE MEDITERRANEE

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

VENERDÌ 9 FEBBRAIO SPIRITO CLASSICO INTRODUZIONE ALL'ASCOLTO CON APERITIVO

MARTEDÌ 13 FEBBRAIO EQUILIBRIO FESTIVAL

MAGUY MARIN BIT

SPAZIO RISONANZE  19:00

SALA PETRASSI  21:00

BEETHOVEN SINFONIA "PASTORALE"

LEZIONI DI ASCOLTO

ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA MANFRED HONECK DIRETTORE LISA BATIASHVILI VIOLINO

MOZART SINFONIA N. 35 "HAFFNER" PROKOF'EV CONCERTO PER VIOLINO N. 2 BEETHOVEN SINFONIA N. 6 "PASTORALE" SALA SANTA CECILIA  20.:0

L’AMBIENTE È UN COMPONENTE IMPORTANTE DELL’IMPIANTO HI-FI COME SI PUÒ MIGLIORARE SENZA RIVOLUZIONARE IL PROPRIO APPARTAMENTO SPAZIO ASCOLTO  21:00

DAVE DOUGLAS QUINTET

MERCOLEDÌ 14 FEBBRAIO

MIMMO CAVALLARO

UN TOCCO DI CLASSICO

SALA PETRASSI  21

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

SABATO 10 FEBBRAIO

BEETHOVEN SINFONIA "PASTORALE" ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA MANFRED HONECK DIRETTORE LISA BATIASHVILI VIOLINO

MOZART SINFONIA N. 35 "HAFFNER" PROKOF'EV CONCERTO PER VIOLINO N. 2 BEETHOVEN SINFONIA N. 6 "PASTORALE" SALA SANTA CECILIA  18:00

BABA SISSOKO & ANTONELLO SALIS DUO TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

FILIPPO LA PORTA E MARCELLO ROSA PRESENTANO JAZZTALES IN SUGGESTIONI E INFLUENZE RECIPROCHE TRA JAZZ E MUSICA COLTA TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO

BERNSTEIN, LE SINFONIE I

ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANTONIO PAPPANO DIRETTORE MARIE-NICOLE LEMIEUX MEZZOSOPRANO BEATRICE RANA PIANOFORTE ALESSANDRO CARBONARE CLARINETTO

BERNSTEIN SINFONIA N. 1 "JEREMIAH" BERNSTEIN PRELUDE, FUGUE AND RIFFS BERNSTEIN SINFONIA N. 2 "THE AGE OF ANXIETY" SALA SANTA CECILIA  19:30


EQUILIBRIO FESTIVAL

BALLET NICE MÉDITERRANÉE

MAURICE BÉJART CANTATE 51 ROLAND PETIT L’ARLÉSIENNE SALA PETRASSI  21:00

FULVIO TOMAINO

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

VENERDÌ 16 FEBBRAIO SPIRITO CLASSICO INTRODUZIONE ALL'ASCOLTO CON APERITIVO SPAZIO RISONANZE  19:00

BERNSTEIN, LE SINFONIE I

ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANTONIO PAPPANO DIRETTORE MARIE-NICOLE LEMIEUX MEZZOSOPRANO BEATRICE RANA PIANOFORTE ALESSANDRO CARBONARE CLARINETTO

BERNSTEIN SINFONIA N. 1 "JEREMIAH" BERNSTEIN PRELUDE, FUGUE AND RIFFS BERNSTEIN SINFONIA N. 2 "THE AGE OF ANXIETY" SALA SANTA CECILIA  20:30

EDOARDO LEO

PINOCCHIO

UNA FAVOLA IN MUSICA RILETTO DA EDOARDO LEO MUSICHE DAL VIVO CON L'ORCHESTRA GIOVANILE DI ROMA VINCENZO DI BENEDETTO DIRETTORE SALA SINOPOLI  21:00

GLORIA TRAPANI

SONGS FROM A JOURNEY

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

SABATO 17 FEBBRAIO

BERNSTEIN, LE SINFONIE I

ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANTONIO PAPPANO DIRETTORE MARIE-NICOLE LEMIEUX MEZZOSOPRANO BEATRICE RANA PIANOFORTE ALESSANDRO CARBONARE CLARINETTO

BERNSTEIN SINFONIA N. 1 "JEREMIAH" BERNSTEIN PRELUDE, FUGUE AND RIFFS BERNSTEIN SINFONIA N. 2 "THE AGE OF ANXIETY" SALA SANTA CECILIA  18:00

BRAD MEHLDAU

SOLO PIANO THREE PIECES AFTER BACH SALA SINOPOLI  21:00

EQUILIBRIO FESTIVAL

SYSTÈME CASTAFIORE THÉORIE DES PRODIGES SALA PETRASSI  21:00

RETAPE LAB

MÒN

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

DOMENICA 18 FEBBRAIO LEZIONI DI ARTE IL GRANDE COLLEZIONISMO A ROMA DALL’ANTICHITÀ ALL’OTTOCENTO

PATTY PRAVO

DOMENICA 25 FEBBRAIO

SALA SANTA CECILIA  21:00

LEZIONI DI STORIA LE GUERRE CIVILI

LA CAMBIO IO LA VITA CHE… TOUR 2018

JOE BARBIERI ORIGAMI

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

LUNEDÌ 19 FEBBRAIO

DANIELE DI BONAVENTURA SOLO BANDONÉON

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO

METAMORFOSI SESTETTO STRADIVARI R. STRAUSS CAPRICCIO: SESTETTO R. STRAUSS METAMORFOSI SCHONBERG NOTTE TRASFIGURATA SALA SINOPOLI  20.30

EQUILIBRIO FESTIVAL

COMPAGNIE HERVÉ KOUBI

LES NUITS BARBARES OU LES PREMIERS MATINS DU MONDE SALA PETRASSI  21:00

PIETRO CERNUTO FRISCALETTIAMO

TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO

BERNSTEIN, LE SINFONIE II ORCHESTRA, CORO E VOCI BIANCHE DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANTONIO PAPPANO DIRETTORE KYUNG WHA CHUNG VIOLINO NADINE SIERRA SOPRANO BRAHMS CONCERTO PER VIOLINO BERNSTEIN SINFONIA N. 3 "KADDISH" SALA SANTA CECILIA  19:30

VENERDÌ 23 FEBBRAIO SPIRITO CLASSICO INTRODUZIONE ALL'ASCOLTO CON APERITIVO

BERNSTEIN, LE SINFONIE II ORCHESTRA, CORO E VOCI BIANCHE DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANTONIO PAPPANO DIRETTORE KYUNG WHA CHUNG VIOLINO NADINE SIERRA SOPRANO BRAHMS CONCERTO PER VIOLINO BERNSTEIN SINFONIA N. 3 "KADDISH" SALA SANTA CECILIA  20:30

SALA PETRASSI  18:00

DOMENICA IN MUSICA

ALESSANDRO CARBONARE CLARINETTO MONALDO BRACONI PIANOFORTE

MUSICHE DI F. POULENC, A. PASCULLI, F. MANNINO, B. BARTOK, L. BERNSTEIN, F. ZAPPA, R. KUTTENBERGER, B. KOVACS SALA SANTA CECILIA  11:30

IL VASCELLO FANTASMA DA "L'OLANDESE VOLANTE" DI RICHARD WAGNER

SPETTACOLO. ETÀ CONSIGLIATA: 5-11 ANNI SALA SANTA CECILIA  17:30

EQUILIBRIO FESTIVAL

BALLET DE L’OPÉRA DE LYON

RUSSELL MALIPHANT CRITICAL MASS BENJAMIN MILLEPIED SARABANDE WILLIAM FORSYTHE STEPTEX SALA PETRASSI  18:00

LEZIONI DI JAZZ GUIDA ALL'ASCOLTO

LA RIVINCITA DEL TROMBONE

TEATRO STUDIO BORGNA  18:00

LUNEDÌ 26 FEBBRAIO

RALPH TOWNER SOLO TEATRO STUDIO BORGNA  21:00

MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO

CHIARA CIVELLO SALA SINOPOLI  21:00

LIONEL LOUEKE TRIO SALA PETRASSI  21:00

FEBBRAIO

INGRESSO LIBERO

SOUND CORNER / 41 Silvano Manganaro presenta Iginio de Luca Iailat, 2018 – 20’

BERNSTEIN, LE SINFONIE II ORCHESTRA, CORO E VOCI BIANCHE DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA ANTONIO PAPPANO DIRETTORE KYUNG WHA CHUNG VIOLINO NADINE SIERRA SOPRANO

EQUILIBRIO FESTIVAL

THÉORIE DES PRODIGES

SALA SINOPOLI  11:00

SABATO 24 FEBBRAIO

SALA SINOPOLI  11:00

SYSTÈME CASTAFIORE

NORD CONTRO SUD

SPAZIO RISONANZE  19:00

BRAHMS CONCERTO PER VIOLINO BERNSTEIN SINFONIA N. 3 "KADDISH" SALA SANTA CECILIA  18:00

EQUILIBRIO FESTIVAL

AMERICA

ECLIPSE

BARBARA JATTA

COLLEZIONISMO IN VATICANO: FRA BIBLIOTECA E MUSEI

ARNALDO TESTI

BALLET DE L’OPÉRA DE LYON

RUSSELL MALIPHANT CRITICAL MASS BENJAMIN MILLEPIED SARABANDE WILLIAM FORSYTHE STEPTEX SALA PETRASSI  21:00

Sound Corner è un’installazione sonora permanente collocata nello spazio di passaggio tra il foyer della Sala Petrassi e il Teatro Studio: un angolo del suono con una programmazione periodica mensile destinata ad accogliere brani sonori di artisti sempre diversi, proposti di volta in volta da curatori, artisti e istituzioni.


Orari apertura AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA È APERTO TUTTI I GIORNI DALLE 11 ALLE 18 DOMENICA E FESTIVI DALLE 10 ALLE 18

Biglietteria APERTA TUTTI I GIORNI DALLE 11 ALLE 20 NEI GIORNI DI SPETTACOLO CHIUDE A INIZIO EVENTO

Acquisti telefonici: Visite guidate GIORNI FERIALI VISITE ARCHITETTONICHE SOLO SU PRENOTAZIONE PER GRUPPI DA MIN. 10 PERSONE. SABATO, DOMENICA E FESTIVI PARTENZE OGNI 60 MINUTI DALLE 11:30 ALLE 16:30. I TURNI DELLE 12:30 E DELLE 14:30 SARANNO IN LINGUA INGLESE. ALTRI TURNI SOLO SU PRENOTAZIONE PER SCUOLE E GRUPPI DA 10 A 40 PERSONE. OGNI ORA DALLE 11:30 ALLE 16:30. PERCORSO SALA SANTA CECILIA SALA SINOPOLI SALA PETRASSI CAVEA FOYER PARCO PENSILE PER ESIGENZE TECNICO - ARTISTICHE NON TUTTE LE SALE POTREBBERO ESSERE ACCESSIBILI E LE VISITE GUIDATE POTREBBERO ESSERE ANNULLATE, ANCHE CON BREVE PREAVVISO, IN CASO DI SPETTACOLI, PROVE O ALTRI AVVENIMENTI.

BIGLIETTI INTERO 9 EURO RIDOTTO PER GRUPPI DA 10 A 40 PERSONE E OVER 65 7 EURO FINO A 26 ANNI, STUDENTI, GRUPPI SCOLASTICI ORGANIZZATI 5 EURO INFORMAZIONI TEL. 06 802.41.281 FAX 06 802.41.420 VISITEGUIDATE@MUSICAPERROMA.IT WWW.AUDITORIUM.COM

CALL CENTRE TICKETONE 892.101 (SERVIZIO A PAGAMENTO) DAL LUN. AL VEN  8 - 21; SAB.:  9 - 17.30 CALL CENTRE ZÈTEMA (COMUNE DI ROMA) TEL. 06.06.08 TUTTE LE RIDUZIONI PREVISTE SONO APPLICABILI SOLTANTO PRESSO LA BIGLIETTERIA DELL’AUDITORIUM RIDUZIONE I LOVE AUDITORIUM: SCONTO DEL 25% SUL PREZZO INTERO DEL BIGLIETTO PER I GIOVANI DAI 18 AI 30 ANNI!

BIGLIETTI MUSICA PER ROMA A DOMICILIO PER TUTTI GLI EVENTI PROGRAMMATI È ATTIVO IL SERVIZIO DI SPEDIZIONE A CASA DEI BIGLIETTI ACQUISTATI VIA INTERNET COSTO DI 12 EURO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE

Parcheggio PARCHEGGIO A RASO ACCESSO DA VIALE DE COUBERTIN PARCHEGGIO MULTIPIANO ACCESSO DA VIALE DE COUBERTIN E/O VIALE MARESCIALLO PILSUDSKI CARNET DI TICKET PREPAGATI CON POSTO NON ASSICURATO 5 TICKET: 10 EURO 10 TICKET: 20 EURO TICKET PREPAGATI SINGOLI CON POSTO ASSICURATO COSTO TICKET: 3 EURO

I TICKET DA 2 EURO IN CARNET SONO VALIDI DALLE  20 ALLE  00.30 I TICKET SPETTACOLO DA 3 EURO SONO VALIDI 4  DA UN'ORA PRIMA DELL'INIZIO DELLO SPETTACOLO

Bibliomediateca LA PIÙ MODERNA BIBLIOTECA MUSICALE DI ROMA. POSTAZIONI MULTIMEDIALI PER L’ASCOLTO DEI CONCERTI DELL’ACCADEMIA DI SANTA CECILIA E ACCESSO ALLE TECHE RAI APERTA DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ DALLE 10 ALLE 17, TEL. 06 80242332 WWW.SANTACECILIA.IT

MUSA Museo degli Strumenti Musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia APERTO TUTTI I GIORNI DALLE  11 ALLE 17 CHIUSO IL GIOVEDÌ. INFO E PRENOTAZIONI: TEL. 06 80242382 MUSEO.SANTACECILIA.IT MUSEO@SANTACECILIA.IT INGRESSO LIBERO

MUSEO ARISTAIOS Museo della Fondazione Musica per Roma MUSEO ARCHEOLOGICO Museo della Fondazione Musica per Roma RISPETTANO GLI ORARI DI APERTURA E CHIUSURA DELL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA INGRESSO LIBERO

INFO: WWW.ATAC.ROMA.IT CALL CENTER ATAC PARCHEGGI 0657003 DALLE 8 ALLE 18 DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

Note Book NEL BOOKSHOP DELL’AUDITORIUM È DISPONIBILE UN AMPIO ASSORTIMENTO DI LIBRI, CD, DVD, SPARTITI. UN LUOGO DOVE LEGGERE E/O ASCOLTARE, OPPURE ACQUISTARE IL MERCHANDISE DELL’AUDITORIUM. ORARIO: TUTTO IL GIORNO FINO A TARDA SERA TEL. 06 80693461

Per Piacere NELL’EMPORIO DELL’AUDITORIUM È POSSIBILE TROVARE GIOIELLI, CRAVATTE, QUADRI, VINO E IMPIANTI HI-FI. UN LUOGO DI QUALITÀ DOVE OGNI OGGETTO È ESCLUSIVO. ORARIO: DALLE 11 FINO A TARDA SERA. TEL. 06 80690384

SparTito

RISTORANTE, APERTO DA PRANZO FINO A TARDA NOTTE. TEL. 06 80691630 WWW.RISTORANTESPARTITO.COM

BART

RISTORANTE - BAR APERTO TUTTI I GIORNI TEL. 06 80 24 14 37

WWW.AUDITORIUM.COM INFOLINE MUSICA PER ROMA 06 802.41.281 (DALLE  11 ALLE  18)

WWW.SANTACECILIA.IT INFOLINE SANTA CECILIA 06 80.82.058 BIGLIETTERIA@SANTACECILIA.IT

Auditorium Parco della Musica | Magazine Febbraio 2018  

Magazine mensile della Fondazione Musica per Roma e dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con la programmazione e gli eventi da scoprir...

Auditorium Parco della Musica | Magazine Febbraio 2018  

Magazine mensile della Fondazione Musica per Roma e dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con la programmazione e gli eventi da scoprir...