Page 1

QE-MAGAZINE WEB #28 Anno 3- SPECIALE ESTATE 2018

Copyright: Charly Gallo, Direction de la Communication


Edito

QE-MAGAZINE #27 Speciale Estate 2018 QE-MAGAZINE #27

Estate

Improvvisamente fu piena estate. I campi verdi di grano, cresciuti e riempiti nelle lunghe settimane di piogge, cominciavano a imbiancarsi, in ogni campo il papavero lampeggiava col suo rosso smagliante. La bianca e polverosa strada maestra era arroventata, dai boschi diventati più scuri risuonava più spossato, più greve e penetrante il richiamo del cuculo, nei prati delle alture, sui loro flessibili steli, si cullavano le margherite e le lupinelle, la sabbia e le scabbiose, già tutte in pieno rigoglio e nel febbrile, folle anelito della dissipazione dell’approssimarsi della morte perché a sera si sentiva qua e là nei villaggi il chiaro, inesorabile avvertimento delle falci in azione. HERMANN HESSE (Calw, 2 luglio 1877 – Montagnola, 9 agosto 1962)

Ricordiamo ai nostri gentili lettori che QE-MAGAZINE vi da appuntamento il prossimo 22 settembre, con tante novità. Tuttavia la redazione resta sempre a vostra disposizione e vi ricorda infine che la versione stampabile del magazine digitale è disponibile ESCLUSIVAMENTE per gli abbonati che ne facciano richiesta, mentre tutti i numeri dell'edizione digitale sono sempre sfogliabili gratuitamente su www.issuu.com/ampmonaco oppure sul sito QE-MAGAZINE.COM

.................................................................................................................................................................................................... 1


2


QE-MAGAZINE WEB #28 Speciale Estate 2018 Sommario

PAG 4 Participation du SICCFIN au concours BECA // Un nouveau site

internet pour la Médiathèque de Monaco // Bilan de 10 années de coopération en Mongolie

PAG 10 Alla scoperta del patrimonio arboreo del Principato di Monaco Il PIZZI(no)

PAG 12 Opinioni e pensieri in libertà, a cura di Riccardo P.: Micromondi e macromondi

PAG 14 Dalla Puglia verso lo spazio grazie alla partnership con la

Virgin Galactic // Arte e generosità. con Fight AIDS l'appuntamento è ad o obre // Musica e cori d' oltreoceano: se ne parla a MADE IN ITALY

PAG 18 MO i TO MO TO: cocktail metafisico da gustare senza moderazione: le Terme di Lurisia, tra Oriente e Occidente //Posa del primo cassone in mare: il futuro del Principato di Monaco passa in modalità 3.0

PAG 27 Kazakhstan Astana Ballet Gala, au Grimaldi Forum à septembre PAG 29 REGATA PALERMO MONTECARLO: emozioni in alto mare... PAG 30 Galà della Croce Rossa: 70 anni di elegante generosità...

NE W

www.fishow.org

FISHOW supporta PASSION SEA

B OO K

PAG 35 AGENDA DE MONACO ETE 2018

www.passionsea.com

3


#28 Speciale Estate 2018

Participation du SICCFIN au concours BECA

etc.). Les meilleurs cas, choisis par le jury, sont présentés par les pays finalistes durant l’assemblée plénière BECA organisé par le groupe Egmont Le Groupe annuelle du Groupe Egmont 1. Les responsables des CRF EGMONT est une organisation internationale qui sont invités à voter pour le cas qu’ils considèrent comme regroupe près de 160 Cellules de Renseignement le meilleur. Le gagnant se voit o frir le trophée BECA Financier (CRF) dans le monde entier. Toutes ces CRF ont, dans leurs pays respectifs, la même mission : lutter ainsi qu’une reconnaissance internationale pour contre le blanchiment de capitaux et le financement du l’excellence du travail accompli dans le domaine de la terrorisme (LCB/FT). Afin que ces diverses CRF puissent lutte contre le blanchiment de capitaux, le financement se former mutuellement à partir de cas réels qui ont été du terrorisme et la corruption. Cette année, pour la traités par leurs pairs et poursuivis en justice avec succès, première fois depuis la création du concours BECA en 2011, le SICCFIN y participe en présentant un cas intitulé le Groupe Egmont a décidé, en 2011, de lancer le « International money laundering, a fraud family story » concours « Best Egmont Case Award », (BECA). Ce concours permet aux CRF participantes de soumettre à (Blanchiment d'argent international : une histoire de fraude familiale). La participation de la Cellule de l’appréciation d’un jury de cinq membres des cas réels Renseignement Financier Monégasque au BECA anonymisés. L’objectif poursuivi est de permettre aux enquêteurs et analystes des cinq continents de tirer des démontre, une nouvelle fois, la forte implication de la enseignements bénéfiques d’actions concrètes, en étant Principauté dans la lutte engagée par de nombreux pays, contre les léaux que sont le terrorisme, la corruption et informés rapidement des nouveaux circuits et mécanismes utilisés par le crime organisé ou les groupes le blanchiment d’argent. 1 : Cette année, l’assemblée plénière se tiendra en Australie (Sydney) au mois de terroristes pour blanchir les capitaux et revenus provenant d’activités illégales (contrefaçon, corruption, septembre. La Principauté y sera représentée par une proxénétisme, extorsions de fonds, escroquerie, faillites délégation de trois personnes appartenant au SICCFIN. ©DR Source: Direction de la Communication frauduleuses, trafics d’armes, trafics de biens culturels,

Le Premiere participation du SICCFIN au concours

4

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Un nouveau site internet pour la Médiathèque de Monaco

C’est un tout nouveau site que l’on découvre en se rendant sur l’adresse internet de la Médiathèque de Monaco, www.mediatheque.mc. Visuellement très dynamique, ce support de communication o fre des informations complètes sur la programmation culturelle grâce à l’agenda en ligne et permet de retrouver les coups de cœur des professionnels ainsi que leurs sélections thématiques. Désormais, les abonnés ont également la possibilité de publier leur avis. La Médiathèque facilite encore l’accès à di férentes ressources numériques o fertes aux abonnés grâce à la connexion unique au moyen du numéro d’abonné et d’un mot de passe – à l’exception du service Numilog qui nécessite la création d’un compte personnel : - Presse : LeKiosk permet d’accéder à plus de 1200 magazines depuis chez soi ; - Cinéma : La Médiathèque Numérique ARTE VOD propose plusieurs milliers de documentaires et de fictions du cinéma indépendant classique et contemporain (en streaming ou en téléchargement) ; - Musique : La Philharmonie de Paris invite l’abonné à découvrir plus de 50 000 références en ligne de concerts audio et vidéo, documentaires… - Auto-formation : ToutApprendre.com est une o fre complète de plus de 2600 cours - Livres : Numilog propose de nombreux livres numériques à télécharger sur divers supports (tablettes, liseuses, ordinateurs, smartphones) pour lire en toute liberté. Ce nouveau site internet de la Médiathèque permet également d’e fectuer et de mémoriser ses propres recherches personnalisées. Grace à ce nouvel outil entièrement responsive, restez connecté à la culture où que vous vous trouviez! (Source: Mairie de Monaco) ....................................................................................................................................................................................................

5


#28 Speciale Estate 2018

6


#28 Speciale Estate 2018

7


#28 Speciale Estate 2018

Bilan de 10 années de coopération en Mongolie

Isabelle Rosabrunetto, Directeur Général du Département des Relations Extérieures et de la Coopération et Sophie Robin-Aliprandi, Responsable programme ont rencontré les éleveurs nomades dans la province d’Arkhangaï. © DCI

Du 5 au 14 juillet 2018, une délégation monégasque conduite par Isabelle Rosabrunetto, Directeur général du Département des Relations Extérieures et de la Coopération, s’est rendue en mission, en Mongolie, sur invitation du Ministre des Affaires Etrangères, Damdin Tsogtbaatar, afin d’établir le bilan des actions de coopération menées depuis 2008. Cette visite de travail, qui s’inscrit dix ans après la Visite Officielle de S.A.S. le Prince Souverain en Mongolie, a permis de dialoguer avec les autorités du pays** sur les projets soutenus par la coopération monégasque et d’effectuer des visites de terrain pour aller à la rencontre des partenaires et des bénéficiaires. Les résultats sont très positifs. Depuis la naissance de la coopération, l’aide du Gouvernement Princier en faveur de la Mongolie s’élève à 3,8 millions d’euros. Entre 2015 et 2017, 45 000 personnes ont directement bénéficié de cette aide, ce qui leur a permis d’améliorer leurs conditions de vie (140 000 personnes de manière indirecte). Les projets soutenus s’inscrivent dans les domaines suivants : la santé, l’éducation, l’insertion socio-économique, la sécurité alimentaire et la coopération culturelle, en lien avec le Musée d’Anthropologie Préhistorique de Monaco. La majeure partie des projets ont été suivis et/ou appropriés par les autorités nationales et locales mongoles, ce qui traduit une parfaite inscription dans les politiques publiques et les priorités du pays. Au cours de cette visite, la délégation monégasque a également rencontré le représentant de l'UNICEF en Mongolie et discuté des actions innovantes soutenues par Monaco, notamment celles relatives à la mise en place des yourtes scolaires itinérantes, en collaboration avec le Ministère de l’Education. En 2018, deux projets d’aide au développement sont encore soutenus par la coopération monégasque : l’appui aux éleveurs nomades et l’éducation préscolaire. A partir de 2019, la Principauté n’interviendra plus à ce titre afin de concentrer son Aide Publique en faveur des Pays les Moins Avancés. (Source: Direction de la Communication) 8

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

....................................................................................................................................................................................................

9


#28 Speciale Estate 2018

Alla scoperta del patrimonio arboreo del Principato di Monaco

In una città dove fioriscono palazzi e grattacieli a vista d'occhio, fa notizia il fatto che esistano spazi verdi e giardini poco conosciuti anche dagli stessi monegaschi. Ci sono percorsi che conducono a laghetti circondati da alberi esotici rari, aree verdi ricche di opere d'arte e spazi ombreggiati dove ammirare roseti ed arbusti classificati come patrimonio della città. L'iniziativa, promossa dalla Direzione del Turismo e dei Congressi fino al 15 agosto prevede, gratuitamente, numerose attività oltre che passeggiate commentate dai giardinieri della Direzione dell'Arredo urbano monegasco. Per saperne di più e prenotare la vostra passeggiata 'green' è consigliato contattare direttamente l'incaricata del Turismo responsabile, Estelle Antognelli, telefonando a +377 92 16 60 84 oppure scrivendo a eantognelli@gouv.mc senza dimenticare di menzionare di aver letto la notizia su QE-MAGAZINE che sostiene l'iniziativa.

10

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

....................................................................................................................................................................................................

11


#28 Speciale Estate 2018

Il PIZZI(no)

Opinioni e pensieri in libertà a cura di Riccardo P.

Micromondi e macromondi Un’altra estate monegasca ricca di eventi e appuntamenti prestigiosi, sia nell’ambito della cultura che della musica.

12

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Poi ci sono gli aperitivi lunghi che assomigliano sempre più a cene, i turisti gaudenti che a follano le classiche mete del Principato scattando foto a ra fica da pubblicare sui social e il micromondo dei residenti che simula distacco altezzoso nei loro confronti, ma puntualmente si riversa negli stessi posti. Gli eventi con bu fet sono i più gettonati, perché anche a Monaco l’arte di imbucarsi e scroccare un paio di lûte di champagne è arrivata ad alti livelli. È un mondo delizioso ma va visto con occhio disincantato. Un nido in cui i rapporti umani sono più intensi e fervidi di quanto non sembri a una prima occhiata superficiale. Non potrebbe essere altrimenti, visto che parliamo di una superficie esigua e di un’area popolata da etnie e culture diversissime. Ci si conosce un po’ tutti, magari solo di vista e questo rende molto facile l’accettazione reciproca, lo scambio e la chiacchiera. Monaco come esempio virtuoso di integrazione tra paesi e culture? Forse, anche se non azzarderei una a fermazione così estrema, vista la innegabile esclusività del posto. Però è forse corretto dire che Monaco riesce a coniugare in modo felice mille realtà, in nome della sua matrice glamour, della sua opulenta apparenza che, in qualche modo, mette d’accordo tutti, detrattori, estimatori e imbucati ai cocktail.

....................................................................................................................................................................................................

13


#28 Speciale Estate 2018

Dalla Puglia verso lo spazio grazie alla partnership con la Virgin Galactic

La Puglia, non solo trulli e pizzica ma, forse, anche base delle future missioni turistiche o ferte dalla nota azienda spaziale di Richard Branson. Se il progetto andrà a buon fine, pare che la Virgin Galactic avrà la sua base a Grottaglie, città che accoglierebbe un innovativo spazioporto realizzato entro il 2020. La notizie è di qualche settimana fa e già si parla di grandi numeri. In pratica i rappresentanti delle compagnie spaziali della Virgin, le principali aziende aerospaziali italiane e il governo italiano si sono riunite ed hanno siglato il 6 luglio scorso due nuovi accordi: il primo è tra Virgin Orbit e SITAEL e si rivolge a lanci aggiuntivi che SITAEL sta acquistando sul razzo Virgin Orbit, oltre a possibili investimenti in future attività spaziali. L'altro è tra Virgin Galactic, The Spaceship Company, SITAEL e ALTEC, ed esplora i futuri voli spaziali commerciali organizzati sia per scopi scientifici che per turismo extraterrestre, con partenza da un nuovo porto spaziale italiano. Nella foto qui di fianco i protagonisti di questa intesa. Da sinistra a destra: Vincenzo Giorgio, CEO di ALTEC; Dan Hart, CEO di Virgin Galactic; George Whitesides, CEO di Virgin Galactic e The Spaceship Company; Michele Emiliano, Governatore della Regione Puglia; Barbara Lezzi, Ministro italiano per il Sud; Sir Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin; Vito Pertosa, fondatore di Angel Group; Roberto Battiston, Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana; e Nicola Zaccheo, CEO di Sitael. Credito fotografico: SITAEL 14

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

.....................................................................................................................................................................................................

15


#28 Speciale Estate 2018

Arte e creatività italiana: ad o obre con Fight AIDS Monaco

Sarà una première non solo per Monaco, la prima edizione di INDART – Industries join Art, iniziativa che intende unire l'arte in nome dell'innovazione e della generosità, in associazione ad una serata di gala organizzata a profitto dell'associazione Associazione Fight AIDS Monaco, presieduta da S.A.S. la Principessa Stèphanie di Monaco, il prossimo 5 ottobre. Il progetto, il cui nome lascia intendere come il processo creativo è messo in opera non solo per fini artistici ma anche progettuale, promette in sintesi di dar vita ad un originale processo in cui, per questa prima edizione, a a diventare protagonista è il tessuto produttivo italiano, motore propulsore e forza trainante del “fare arte” di oggi. Con INDART, l'Arte e Impresa, si integrano insieme creando una sinergia che consente non solo di fare cultura sul territorio, ma anche di mettere in valore artisti italiani emergenti che si confrontano con prodotti e servizi offerti dalle aziende partner del progetto. Tra i nomi coinvolti, si contano già personalità illustri nel mondo dell’arte come la critica contemporanea Elena Pontiggia e Philippe Daverio oltre ad altri esperti di fama nazionale e internazionale. Inoltre è prevista anche una mostra delle opere destinate all'asta benefica. Da annotare in agenda! 16

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Musica e cori d' oltreoceano: se ne parla a MADE IN ITALY

“Made in Italy” non è una stazione radiofonica ma non è nemmeno una web radio. Potremmo definirlo un programma radiofonico settimanale in cui vengono presentati, con la formula del talk-show o infotainment, argomenti e tematiche raccontati da selezionati protagonisti delle eccellenze italiane del made in Italy. Nell' ultima puntata on line, la 201 del 23 luglio 2018, parliamo di musica d'oltreoceano con un iniziativa esemplare: si tratta infatti del canto che unisce l’Italia e le comunità italiane in Brasile attraverso il

coro Voiceinsoul, un ensemble vocale della Filarmonica Cittadellese, che si appresta ad intraprendere un’importante tournée nel Rio Grande do Sul, in Brasile, programmata nel mese di agosto. A dirigere il coro è Antonia Pia che, insieme a Vania Conte, coordinatrice del progetto Brasile “In-canto veneto”, ci parlano di questa iniziativa al microfono di Luca Giacon. Per ascoltare questa e le altre interviste realizzate e diffuse in podcast da MADE IN ITALY, basta cliccare su www.madeinitalyradio.it

.....................................................................................................................................................................................................

17


#28 Speciale Estate 2018

MO i TO MO TO: cocktail metafisico da gustare senza moderazione. Ingredienti base della pozione di questa edizione:

le Terme di Lurisia, tra Oriente e Occidente

Dal 28 luglio al 26 agosto ospitata la mostra d’arte di Fiorenza Bucciarelli e Dino Miglio intitolata “Gilets et Tableaux. Oriente e Occidente Trame Preziose”. Comunicato

18

....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Non solo spettacoli e incontri. La ricca estate delle Terme di Lurisia si colora con le opere d’arte e di design della mostra “Gilets et Tableaux. Oriente e Occidente Trame Preziose”, che rimarrà esposta nel Salone delle Terme di Lurisia dal 28 luglio al 26 agosto. In sala le opere di Fiorenza Bucciarelli e Dino Miglio, sodalizio artistico attivo da diversi anni, con alle spalle numerose esposizioni in Italia e all’estero. Bucciarelli e Miglio s’incontrano alla Scuola Libera del Nudo all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano dove inizia la loro collaborazione artistica. Fiorenza Bucciarelli, non è solo pittrice, ma anche pianista, docente al Conservatorio "A.Vivaldi" di Alessandria e direttore artistico di rassegne musicali di rilievo. Dino Miglio è una personalità poliedrica: pittore, incisore, illustratore e grafico, vive e lavora a Novara. Tema ricorrente delle loro opere e della loro ricerca artistica è il nudo femminile: sensuale, raffinato, esotico esaltato da una linea nitida e utilizzato dai due artisti per reinterpretare in chiave moderna soggetti celebri della storia dell’arte.

La mostra sarà aperta dal lunedì al venerdì (8-13; 15-18) sabato (8-18) e domenica (10-18). Ingresso libero

.....................................................................................................................................................................................................

19


#28 Speciale Estate 2018

Copyright: Michael Alesi / Direction de la Communication

20

....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Posa del primo cassone in mare: il futuro del Principato di Monaco passa in modalità 3.0

"L’eco-quartiere che sta per nascere, è edificato nel rispetto del litorale e della sua biodiversità. Si concretizza oggi (il 25 luglio n.d.r.) con l'arrivo del primo cassone e diventerà, spero, una referenza nel mondo per altri che s'ispirano a progetti compatibili con l'ambiente circostante". Questo, all'incirca, è il pensiero che conclude la lettera pubblicata in apertura al nuovo dossier stampa del progetto Anse du Portier, l'estensione in mare approvato quando a capo del Governo c'era S.E.M. Michel Roger, nel 2015. Il testo in questione è firmato da S.A.S. Alberto II di Monaco, il Principe Ambientalista che vorrebbe il suo paese esente da emissioni di CO2 entro il 2050. Innovazione e fiducia nel futuro sono dunque alla base della sua visione che in qualche modo stigmatizza i dettagli del nuovo dossier dedicato interamente a questo importante investimento, e presentato nella sua complessità in occasione della cerimonia organizzata in mare, con tanto di benedizione impartita al primo trapezio di cemento che portava in alto di suo monogramma esposto. Sceso dal gommone, da cui ha assistito con i massimi rappresentanti del Governo, il Principe ha dato il benvenuto alle diverse rappresentanze istituzionali del suo paese che, insieme ai tecnici e personalità, erano invitate alla riservatissima e secretata cerimonia che si è tenuta lo stesso giorno all'Hotel Fairmont Monte-Carlo. Con loro anche gli investitori (segreti), i rappresentanti della Bouygues Travaux Publics MC e coloro che tecnicamente si stanno operando per consentire la realizzazione di questo progetto battezzato, appunto, 'Anse du Portier'. Come si dice in questi casi, ça vas sans dire, definirlo cantiere faraonico è riduttivo, per quanto consenta l'estensione territoriale del Principato di Monaco di un del 3% .....................................................................................................................................................................................................

21


#28 Speciale Estate 2018

Copyright : CHARLY GALLO Direction de la Communication

(60.000 metri quadrati) in più della superficie totale di questa Città-Stato retta dai Grimaldi da oltre 700 anni. I quasi 2 chilometri quadrati del Principato sono quanto è rimasto dopo l'annessione di Mentone e Roccabruna al protettorato del Regno dei Savoia, firmata il 20 marzo 1848. Da allora, dopo la prima metamorfosi del quartiere di Monte-Carlo, ricordiamo che la prima estensione è stata quella che ha permesso di guadagnare 4,5 ettari con la costruzione della spiaggia artificiale, un'innovazione ai tempi, che si è successivamente integrata, negli anni '60, al suo stesso quartiere del Larvotto. Poco dopo, verso il confine con Cap d'Ail, è stata la volta della nuova area di Fontvieille composta da 22 ettari di terrapieno, realizzato tra il 1965 e 1971. A tal proposito il Presidente dell'AIIM, Niccolò Caissotti di Chiusano ricorda: "Gianfranco Gilardini era un distinto signore di Torino, ingegnere, buon amico dell’Avv.Agnelli e titolare di una azienda operante nel settore dell’automotive che ad un certo momento venne ceduta alla Fiat. Intorno ai primi anni sessanta, Gilardini arriva nel Principato, credo nella scia di Vincenzo Soldati, grande finanziere e costruttore, proprietario di una spettacolosa villa a Cap Ferrat e che fece gran parte della sua fortuna in Argentina. Quando Soldati propose al Principe, che lo sollecitava ad inventare qualcosa per ampliare la superficie del Principato, di creare un nuovo porto a Fontvieille, Gilardini fu sollecitato a studiare il progetto e quindi si deve a lui la realizzazione del terrapieno". Estro italiano! 22

....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Ma torniamo all'operazione Anse du Portier, del valore di 2 miliardi di euro, che sorgerà sul mare entro il 2025. La regia del progetto, per la cronaca, fa capo alla società anonima di diritto monegasco, la ANSE DU PORTIER SAM, capitale sociale 300 mila euro, la cui gerenza/amministrazione sembrerebbe ancora affidata alla LOUXOR, altra società anonima di Monaco (con sede sociale presso la AGEPRIM), all'origine dell'autorizzazione di un prestito obbligazionario del valore di 1,1 miliardi di euro. Poi, per ogni attività sono state create altre società satelliti monegasche a cui fanno riferimento altrettanti amministratori e sotto-progetti: di queste entità è costellato il Journal de Monaco su cui sono pubblicati, per norma di legge, i nomi e statuti di riferimento. Come si dice in questi casi, business crea business, ed il Governo, tra l'IVA ed annessi, potrà certamente contare su un cospicuo flusso finanziario ben oltre il 2025. Analoghi benefici, ovviamente in termini economici, li avranno anche i maggiori costruttori monegaschi implicati nel progetto: inizialmente, nel 2015, erano più numerosi - c'era anche Michel Pastor Groupe, Smetra et Satri n.d.r. - mentre ora sono ridotti unicamente a due, vale a dire JP Pastor & Fils ed il gruppo della famiglia Casiraghi, Engeco. Quello che però a noi interessa è saperne di più della struttura in corso d'opera e, per capirne un po' di più, abbiamo chiesto all'Architetto Massimo Peleson, residente a Monaco da anni - oltre che Presidente del Club 500 Monte-Carlo - di darci un suo giudizio tecnico su specie questa isola galleggiante: "E' una eccezionale sfida. Da sempre l'uomo ha cercato di piegare la natura ai suoi fini, spesso, purtroppo, violentandola. Con questa operazione l'approccio progettuale però è stato esattamente il contrario. Prima l'ambiente. Ed in questo caso si tratta di una doppia sfida in quanto si parla di ambiente terreste, ma soprattutto di quello marino". In che senso? "Bisogna sapere che gli studi sull'impatto ambientale del progetto Anse du Portier sono durati più di 3 anni, seguendo un draconiano capitolato imposto da SAS il Principe Alberto II. Durante tutta la fase delle operazioni, infatti, sono in opera sistemi di sorveglianza ambientali come telecamere sottomarine, schermi anti torbidità, pareti sottomarine di protezione delle riserve marine, un muro acustico lungo tutta l'area dei lavori, boe che raccolgono in continuo i dati ambientali, oltre agli specifici e continui ferrei controlli, realmente compiuti 24 ore su 24". Potremmo definire questo nuovo eco-quartiere come un sobborgo a sé stante, isolato dal resto del tessuto urbano monegasco?"Assolutamente no! L'abilità di chi l'ha progettato è stata .....................................................................................................................................................................................................

23


#28 Speciale Estate 2018

proprio nell'integrare ed amalgamare tre elementi completamente diversi fra loro, quello terrestre, quello urbano ed infine quello marino. Così si è creato un quartiere multiplo, mixando saggiamente le essenze vegetali tipiche della zona, con edifici leggeri, quasi galleggianti nella area più a ovest, ed eseguendo un opera notevole di mimetizzazione per tutti gli altri edifici, infine dando ampio respiro verso il mare si è cercato al massimo di rispettare l'ecosistema mediterraneo. Ho detto eco-quartiere, ma sarebbe più corretto parlare di quartiere eco-design con certificazioni ambientali quali: HQE Aménagement, BREEAM, Biodivercity, Clean Port. Ricordo anche le auto, sulla sua superficie non potranno circolare". Qualche altro particolare? "Beh, per esempio sui 6 ettari complessivi dell'operazione, verranno creati alloggi e attività commerciali, una passeggiata lungomare, un piccolo porto d’animazione, e l'estensione di circa 5000 m2 dell'esistente Grimaldi Forum (complesso polifunzionale) con l'integrazione di parcheggi sotterranei, servizi. Inoltre nel progetto sono stati indicati più di 6000 m2 dedicati al verde ed alla macchia mediterranea". Perché secondo lei non potevano sfruttare di più questa opportunità? Problemi strutturali? "Diciamo subito che costruire sul mare e nel mare non è una cosa di tutti i giorni. Monaco ha sviluppato, in questo campo, una capacità notevole, da Port Hercule passando per lo Sporting d'Ete fino ai 22 ettari di Fontvieille: praticamente, in totale, quasi un terzo della sua superficie, è stata costruita sul mare. Progetti ed operazioni di questa portata oramai diventate normalità. Però, nel caso del progetto Photo © Valode et Pistre Anse su Portier le problematiche sono

Particolare della mostra L'ORO DEI FARAONI, Grimaldi Forum: copyright Maria BOLOGNA

24

....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

state molto più complesse. Innanzitutto il rispetto della natura. Infatti l'estensione in mare è delimitata a Nord-Est dalla riserva del Larvotto ed a Sud-Ovest dall'area protetta del “tomband des Spélugues” costituita da una riserva corallina. In secondo luogo l'orografia del fondale marino che, a pochi metri della costa, scende repentinamente. Vorrei sottolineare come sia rispettata la volontà di SAS il Principe Albert II di esigere il minore impatto ambientale possibile. Fin dal 2016, infatti, un comitato di controllo ambientale affianca lo Stato monegasco in tutte le fasi del progetto. I mezzi messi in campo per preservare l'ambiente sono veramente enormi e i controlli permanenti". Torniamo ai cassoni. Esistono casi analoghi nel mondo? Che caratteristiche presentano quelli monegaschi, utilizzati per creare la cintura di contenimento del terrapieno su cui si erigeranno nuovi immobili ed innovative aree architettoniche? "Così strutturati sicuramente, a mia conoscenza non esistono cassoni così fatti . Quelli di Monaco sono 18 ma non sono tutti uguali: 16 presentano una forma trapezoidale, misurano circa 25 metri di lato e 27 metri di altezza (un immobile di 9 piani) più i due alle estremità. Realizzati a Marsiglia, con tecniche speciali, queste strutture saranno parzialmente affondate su un fondale adeguatamente preparato e livellato, ed in seguito verranno riempiti con materiale inerte". Ma allora non sono semplici scatoloni armati di cemento..."Direi proprio di no! Anzi, oltre la loro particolare forma ad incastro, tra le caratteristiche hanno anche quella di dissipare l'energia ....................................................................................................................................................................................................

25


#28 Speciale Estate 2018

prodotta dal moto ondoso del mare. Realizzati con cementi speciali, dispongono anche di particolari dispositivi per permettere l'ambientamento della fauna e flora marina autoctona. Una volta sistemata la cintura con tutti i cassoni allineati, si procederà alla realizzazione del terrapieno, e poi le costruzioni vere e proprie". E del tocco italico, Architetto, non ne vogliamo parlare? "Da quel che mi risulta, al fine di rispettare al massimo le volontà di SAS il Principe Albert II , quindi ristabilire il più possibile l'ecosistema sottomarino, sono state già realizzate alcune scogliere artificiali, specialmente stampate in 3D, create con sabbia provenienti dalle Dolomiti: concezione e brevetto italianissimo, firmato dall'Ing Enrico Dini. Queste strutture potrebbero successivamente, , se il progetto viene approvato, completare le diverse misure che saranno messe in opera per ristabilire i fondi marini e la loro biodiversità. Inoltre l'edificio simbolo che lambisce le acque del nuovo porto è progettato dall'Arch. Renzo Piano. Infine il riempimento del terrapieno: verrà realizzato con sabbia proveniente dalla Sicilia! Insomma sostanzialmente, si potrebbe dire che la nuova estensione in mare di Monaco, è costituito da un pezzettino di Italia". Infine, come immagina Monaco tra 50 anni? E' dal 1880 che il Principato di Monaco attua una politica di estensione territoriale. Lo stesso governo stima che circa 350.000 m2 sono necessari ogni 10 anni per soddisfare lo sviluppo economico sia terziario che abitativo. Non esistendo più terreni liberi, i vecchi edifici vengono demoliti per far posto a nuovi più alti e performanti, quindi obbligatoriamente si costruiscono strutture verticali. Una Monaco sempre più urbanizzata, ma non per questo non attenta alle sfide sull'ambiente. Nel contempo una politica di transizione energetica è fortemente voluta dal Governo. Dal punto di vista puramente architettonico, i futuri grattacieli, saranno sempre di più delle torri vegetalizzate e soprattutto fotovoltaiche, senza dimenticare, ovviamente, le altre fonti di energia rinnovabile. Ufficialmente il target di SAS Albert II è la neutralità carbonica per 2050. Trovo sia fantasticamente ambizioso, e, oltre ad essere un forte stimolo, dà un reale senso al lavoro di studio di noi progettisti. Credo che niente possa spiegare meglio di quale sarà il Principato di Monaco fra 50 anni come una frase detta da SAS il Principe Alberto II ; "Tutte le decisioni che prendiamo oggi sono efficaci nella loro immediatezza ed i loro effetti benefici a lungo termine". Insomma, un grande futuro ci attende..."(immagini tratte dal dossier press ADP del 25 luglio) 26

....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

Kazakhstan Astana Ballet Gala, au Grimaldi Forum à septembre

Le théâtre « Astana ballet » vous présente son spectacle « Kazakhstan Astana Ballet Gala » incluant la féerie « L'héritage de la grande steppe » ainsi que les ballets en un acte de style néoclassique « Love. Fear. Loss » et « A Fuego Lento ». « L'héritage de la grande steppe », ce sont des danses populaires typiques, c'est la rencontre harmonieuse entre un savoir ethnographique et les créations de chorégraphes contemporains combinant divers procédés artistiques, où s'affirme le caractère inimitable de la danse nationale. Le ballet du chorégraphe Ricardo Amarante « Love. Fear. Loss » est articulé sur trois duos, dont chacun exprime un sentiment lié de manière indissoluble à l'histoire de la vie d'Edith Piaf. Ce mini-spectacle est imprégné de l'atmosphère d'amour et de tragique propre à la chanteuse. Les sons du piano à queue et la beauté des lignes de la danse emplissent toute la scène, comme pour reprendre la devise de la grande E. Piaf : « Rien ne doit distraire le public ». Chaque numéro du ballet en un acte « A Fuego Lento » (chorégraphe : Ricardo Amarante) est une fantaisie dansée rappelant le tango, où l'émotion rencontre la virtuosité de la technique et les enchaînements spectaculaires des mouvements et des silhouettes. Rendez-vous les 14 & 15 septembre à 20h00 - Salle des Princes, au Grimaldi Forum!

.....................................................................................................................................................................................................

27


#28 Speciale Estate 2018

28

.....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

REGATA PALERMO MONTECARLO: emozioni in alto mare... LNI e LILT veleggeranno insieme alla Palermo Montecarlo, regata d'altura che giunge quest'anno alla sua XIV edizione. E lo fa con l’equipaggio della Lega Navale italiana (LNI) Sezione Palermo Centro, già pronto a cavalcare le onde con il motto “LILT for Metavivors”. Dopo la partecipazione alla regata dello scorso anno, con DONNA ROSA 2.0 (un Beneteau Oceanis 55), unica imbarcazione giunta al traguardo con i colori della Sicilia, per l'edizione 2018 la campagna di sensibilizzazione ideato dalla LNI in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT) rimane fedele allo stesso equipaggio. Per sapere invece gli ultimi aggiornamenti della regata e delle flotte che si affronteranno per oltre 500 miglia fino alla baia monegasca, attraversando il solito “gate” al largo di Porto Cervo, rimandiamo sul sito www.palermo-montecarlo.it. Ad attendere i vincitori, come di consueto, i due i Trofei Challenge in palio, ed i consueti premi di classe: il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita (assegnato al primo scafo sul traguardo in tempo reale) e quello intitolato a Angelo Randazzo, consegnato al vincitore in tempo compensato del gruppo più popolare tra i due in regata (ORCi e IRC). .....................................................................................................................................................................................................

29


#28 Speciale Estate 2018

Galà della Croce Rossa: 70 anni di elegante generosità... Una delle associazioni più emblematiche del Principato di Monaco, la Croce Rossa di Monaco, ed il suo prestigioso galà, compiono 70 anni. Da allora, anche se inesorabilmente sono cambiati le mode, invitati, Principi e Principesse, a rimanere sempre uguale è lo spirito di questa struttura riconosciuta u ficialmente nel 1948 dal Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR). La Croce Rossa monegasca ha avuto come Presidente, dopo il Principe Luigi II, il principe Ranieri III (1949 al 1958) e poi , la principessa Grace, dal 1958 al 1982. Alla sua morte, dal 17 dicembre 1982, a presiederne gli u fici è S.A.S. il principe Alberto Alberto II, coadiuvato da un Consiglio di Amministrazione di 15 membri nominati dal Sovrano Ordine. Nel 2017, più di 3.672.000 euro sono stati spesi per realizzare

REMISE DE COLIS LORS DE LA FETE NATIONALE- LA PRINCESSE GRACE REMETTANT UN COLIS AVEC LA PRINCESSE CAROLINE_1961

le azioni della Croce Rossa monegasca, con particolare attenzione a progetti sostenibili in ambito sociale e sanitario. A livello locale, è assicurato l'aiuto alle persone con di ficoltà finanziare che vivono sia a Monaco che nei comuni limitrofi. Nello specifico quest'anno l'importo destinato a sostenere individui e famiglie indigenti, malati o disabili ammonta a circa 140.000 euro. Elargito un contribuito anche alla Croce Rossa italiana che assiste i migranti ospitati al Campo Roia di Ventimiglia. Ed è proprio per contribuire a questa ed altri nobili cause, ogni anno mondanità, VIP e glamour si mescolano tutti insieme per una notte all'insegna dell'eleganza e della musica, selezionata dalla direzione artistica dello GALA DE LA CRM - 1983_2016_©SBM Sporting Monte-Carlo, per una serata ed una tombola i cui lotti valgono ben oltre i 1200 euro del biglietto d'entrata. Quest'anno venerdì 27 luglio, a partecipare alla soirée animata dal sound o ferto dal cantante Seal c'erano, oltre alle consuete personalità istituzionali monegasche, anche alcuni degli investitori del progetto Anse du Portier (nome dell'estensione sul mare in corso d'opera), ed un discreto numero di campioni sportivi accomodati al tavolo Princier. Ma non sono mancati gli eleganti habitué, come la Marchesa Gilardi e consorte, i quali non rinunciano a partecipare ad eventi prestigiosi di Monaco, soprattutto quando con la propria presenza si contribuisce ad aiutare chi ha bisogno. Qui per voi, ecco una carrellata di immagini a partire dal SAS il Principe Alberto II di Monaco e la moglie, la Principessa Charlène, quest'ultima avvolta da un abito (Versace) in squame in lamé come una sirena del mare, tanto caro al suo regal consorte. 30

....................................................................................................................................................................................................


#25 7 luglio 2018

#28 Speciale Estate 2018

Ambasciatore d'Italia a Monaco Cristiano Gallo e consorte

Adriana Sklenarikova con il marito, l’imprenditore Aram Ohanian

Marchesa Roberta Gilardi (abito Elie Saab Couture) ed consorte, Donato Sestito

(Immagini: copyright: © Pierre VILLARD / Le Palais Princier / Monte-Carlo-SBM oppure « © Eric MATHON / Le Palais Princier / Monte-Carlo-SBM) ....................................................................................................................................................................................................

31


#28 Speciale Estate 2018

Le programme "Aéronautes de Monaco": 16 au 26 août : Vols à Mondovi & Barolo en Italie - 1 au 10 septembre : Vols au domaine JEEPER à Faverolles & Coëmy - 12 au 15 septembre : Vols à La Grande Terrasse - Châtelaillon-Plage - France - 16 au 20 septembre : Vols au Château Cos d'Estournel - France

AAA Ricerchiamo agenti commerciali con pluriennale esperienza nel settore dell'editoria, per la vendita d'inserzioni pubblicitarie. La rivista digitale di riferimento è un settimanale dedicato al lifestyle, cultura e società, con articoli multimediali realizzati con particolare attenzione all'attualità del Principato di Monaco ed eventi della Costa Azzurra, personaggi eccellenti, prodotti del 'Made in Italy'. Idealmente, il candidato è un professionista plurimandatario, già in possesso di un portafoglio clienti selezionati per serietà ed affidabilità. Offriamo l'esclusiva della testata ed alte provvigioni. E' richiesta la conoscenza della lingua francese. Per informazioni: info@qe-magazine.com.

32

....................................................................................................................................................................................................


.....................................................................................................................................................................................................

33


Notizie, curiosità e molto altro, da Ponente ligure ala Costa Azzurra: cercate l'ultimo numero di SANREMO.IT, è gratuito. E sul web? Basta cliccare QUI 34

....................................................................................................................................................................................................


#28 Speciale Estate 2018

AGENDA DE MONACO ETE 2018

Du vendredi 20 avril au dimanche 28 octobre, de 10h à 18h, Nouveau Musée National - Villa Sauber : Le jardin mécanique, exposition de Latifa Echakhch. Renseignements : +377 98 98 91 26 Jusqu'au 31 janvier 2019, Musée d'Anthropologie préhistorique : Nouvelle exposition temporaire "L'Art préhistorique et protohistorique". Entrée visiteurs par le Jardin exotique et le NMNM-Villa Paloma. Renseignements : +377 98 98 80 06 ou http://map-mc.org/ Jusqu'au dimanche 6 janvier, de 10h à 18h, Nouveau Musée National - Villa Paloma : Exposition Tom Wesselmann, La Promesse du Bonheur. Renseignements : +377 98 98 48 60 Jusqu'au dimanche 14 octobre, Palais Princier : Exposition "François-Joseph Bosio, sculpteur monégasque, 250e anniversaire de sa naissance". organisée par les Archives du Palais. Renseignements : +377 93 25 18 31 Jusqu'au dimanche 23 septembre, Jardin Exotique - Salle Marcel Kroenlein : "DNSEP 2018" Exposition des Diplômés du Pavillon Bosio, Ecole Supérieure d'Arts Plastiques. Renseignements : +377 93 30 18 39 Jusqu'au dimanche 2 septembre, Jardin Exotique : Exposition de dessins botaniques sur bâches grand format, par Francis Hallé. Renseignements : +377 93 15 29 80 Du samedi 7 juillet au dimanche 9 septembre, de 10h à 20h (les jeudis jusqu’à 22h), Grimaldi Forum Monaco Espace Ravel : Exposition "L’Or des Pharaons", 2500 ans d'orfèvrerie dans l'Egypte ancienne. Renseignements : +377 99 99 25 03 Du jeudi 12 juillet au dimanche 26 août, Port de Monaco : "L'été sur le Port", décors et panneaux ludiques sur le thème de l'Egypte, en partenariat avec le Grimaldi Forum dans le cadre de l'exposition "L'Or des Pharaons", organisé par la Mairie de Monaco. Renseignements : +377 93 15 28 63 Musée océanographique de Monaco : Monaco & l’Océan, de l’exploration à la protection" nouvel espace immersif et interactif dédié à l’engagement des Princes de Monaco en faveur de la protection du monde marin. Renseignements : +377 93 15 36 00 Dimanche 29 juillet à 17h, Cathédrale de Monaco : 13e Festival International d’Orgue. "Promenades en Provence" : orgue et projection vidéo avec Raphaël Oliver et Loriane Llorca (France) et Hendrick Burkard (Allemagne), organisé par la Direction des A faires Culturelles. Renseignements : +377 98 98 83 03 Dimanche 29 juillet à 21h30, Palais Princier - Cour d'Honneur : Concert symphonique par l'Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo sous la direction de Thierry Fischer avec Veronika Eberle, violon. Au programme : Arthur Honegger, Félix Mendelssohn et Franz Schubert. Renseignements : +377 98 06 28 28 Lundi 30 juillet à 20h30, Le Sporting Monte-Carlo : Concert du groupe russe Leningrad. Renseignements : +377 98 06 36 36 Mardi 31 juillet à 20h30, Le Sporting Monte-Carlo : Concert de Il Volo. Renseignements : +377 98 06 36 36 Mardi 31 juillet à 21h30, Fort Antoine : Saison 2018 du Théâtre du Fort Antoine, "Le Passager clandestin" par la Cie Arketal, organisée par la Direction des A faires Culturelles de Monaco. Renseignements : +377 98 98 83 03 Mercredi 1er août, de 19h30 à 22h, Square Théodore Gastaud : Concert dans le cadre des Musicales - répertoire Andrews Sisters avec les Boogies Cherry. Renseignements : +377 93 15 06 02 Mercredi 1er août à 20h30, Opéra de Monte-Carlo - Salle Garnier : Concert d'Etienne Daho dans le cadre de sa nouvelle tournée: " BlizTour " ! Renseignements : +377 98 06 36 36 Jeudi 2 août à 20h30, Opéra de Monte-Carlo - Salle Garnier : Concert de MC Solaar. Renseignements : +377 98 06 36 36 Jeudi 2 août à 21h30, Palais Princier - Cour d'Honneur : Concert symphonique par l'Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo sous la direction de Marek Janowski avec Anna Vinnitskaya, piano. Renseignements : +377 98 06 28 28 Samedi 4 août à 20h et 21h50, Port de Monaco : Concert avant et après le feu d'artifice - Tribute to Céline Dion. Renseignements : +377 93 15 06 02 // à 21h30, Port de Monaco : Feu d’artifice dans le cadre de Monaco Art en Ciel : Portugal. Renseignements : +377 93 10 12 10 POUR ACCEDER AUX EVENEMENTS DU 5 AOUT AU 15 SEPTEMBRE --> CLIQUEZ ICI .....................................................................................................................................................................................................

35


Renseignements : 377 99 99 30 00

36

.....................................................................................................................................................................................................


QE-MAG@ZINE N° 28 SPECIALE ESTATE 2018 - by AMP Monaco  

QE-MAG@ZINE N°28 SPECIALE ESTATE 2018: les news en Principauté de Monaco by AMP Monaco QE-MAGAZINE // Notizie e approfondimenti dal Principa...

QE-MAG@ZINE N° 28 SPECIALE ESTATE 2018 - by AMP Monaco  

QE-MAG@ZINE N°28 SPECIALE ESTATE 2018: les news en Principauté de Monaco by AMP Monaco QE-MAGAZINE // Notizie e approfondimenti dal Principa...

Advertisement