__MAIN_TEXT__

Page 1

QE-MAGAZINE WEB #9 Anno 4 - 21 marzo 2019

©Marco Piovanotto


Edito

QE-MAGAZINE #09 21 marzo 2019

Monte Carlo sarà blindata come non lo è mai stata negli ultimi anni, come nemmeno lo fu durante il matrimonio del Sovrano, celebrato il 2 luglio 2011, e a cui hanno partecipato decine di teste coronate, capi di Stato e VIP internazionali. Comunicate dalla 'Direction de la Sûreté Publique' anche attraverso un volantino lasciato in questi giorni nella cassetta della posta dei residenti monegaschi, credo che tutte queste misure di sicurezze preventive dipendano in larga parte dal rigoroso protocollo cinese che pianifica chirurgicamente ogni secondo del passaggio a Monaco - peraltro di poche ore, dalle 10h30 alle 17h00 di domenica 24 marzo, n.d.r. - del Presidente della Repubblica Popolare cinese Xi Jinping e consorte, e del suo seguito. Infatti, analoghe iniziative restrittive sono state adattate anche lungo tutto il percorso che interesserà il viaggio della delegazione cinese che dal 21 marzo, data del loro arrivo in Italia, parte da Roma, toccando poi Palermo, il Palazzo dei Principi di Monaco, e successivamente Beaulieu sur mer, Nizza, Lione e Parigi. Lo stato di allerta è ben alto e tangibile ovunque. E dire che qui, a Monaco, la situazione sarebbe un po' diversa. Infatti da anni oramai, sappiamo di poter contare su centinaia di telecamere che sorvegliano e garantiscono la sicurezza ai suoi abitanti. Ed abbiamo, inoltre, pure un colosso delle telecomunicazioni come Huawei, che con il Principato è abbastanza familiare per aver stretto in passato un accordo di collaborazione ed ora, ancora a fine marzo di quest'anno, per aver redatto un Memorandum of Understanding (MoU) firmato da Martin Peronnet, General Manager della Monaco Telecom e Weiliang Shi, General Manager di Huawei France durante il Mobile World Congress di Barcellona, nell'ottica di consolidare la partnership che accelererà lo sviluppo dei servizi connessi alla “Smart City” configurata in 5G. Tuttavia, nonostante questi elementi non siano spendibili in Italia né tantomeno in Francia, durante questo importante incontro ai vertici con la famiglia Grimaldi riunita al completo, ci è stato richiesto di non affacciarsi al balcone o sulle terrazze, ma soprattutto di tener chiuse le finestre dei nostri domicili o locali commerciali dalle 11h30 alle 13h30 e dalle 14h30 alle 16h00 di domenica 24 marzo. Tutto questo al fine di 'facilitare' il lavoro dei servizi di sicurezza e partecipare attivamente alla riuscita di questo evento. Inoltre, è pure richiesto di munirsi di documenti d'identità 'carta nazionale monegasca' o 'carta di residenza' nel caso si desiderasse uscire dal proprio domicilio in quelle ore. Turisti e stranieri di passaggio non pervenuti. Ora, premesso che il tempo primaverile già di per sé ci invita a trascorrere delle ora fuori porta, non sembra quasi un invito non velato ad approfittare della giornata per andare altrove? A questo punto mi immagino, divertita, i componenti della delegazione diplomatica che, recandosi scortati in auto direttamente al Palazzo, osservino stupiti le vie monegasche sgombere da cestini e motorini credendo che sì, questa città è davvero semi-deserta e asettica, senza i colori del mercato che normalmente anima Piazza d'armi. Perché, per l'occasione è rigorosamente sospeso pure quello come lo è anche il Museo Oceanografico. Ed è forse così che il tapis rouge steso dall'aeroporto di Roma, quello di Palermo Nizza e poi Lione e Parigi, passando pure per qualche ora anche nel Principato di Monaco, si trasformerà in un nastro trasportatore verso irreali città, quasi virtuali. Dunque, se queste sono le modalità, allora ho idea che buona parte di noi ne approfitterà per far la spesa a Sanremo o altrove, purché lontani da qui. Tanto a documentare tutto ci penserà Monaco Channel ed in diretta, per fortuna!

In ogni caso, cari e fedeli lettori di QE-MAGAZINE , vi ricordiamo che la versione stampabile del magazine digitale è disponibile ESCLUSIVAMENTE per gli abbonati che ne facciano richiesta scrivendo a ampmonaco@ampmonaco.com, mentre i numeri arretrati restano visibili sul sito QE-MAGAZINE.COM e naturalmente anche sulla piattaforma issuu.com/ampmonaco

.................................................................................................................................................................................................... 1


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

2

.....................................................................................................................................................................................................


QE-MAG@ZINE #09 21 marzo 2019 Sommario PAG 4 Elezioni comunali: Marsan si ag iudica il quinto mandato come

Sindaco di Monaco // Isabelle Bonnal insignita Commendatore delle Palme accademiche // Monaco Ocean Week: incontri ed appuntamenti a favore degli oceani

PAG 8 Stéphane Valeri, decorato con la medaglia di Ufficiale della 'Légion d’honneur' di Francia // Sono solo parole: la virtù del comprimario

PAG 12 Ora legale e...pandoro PAG 14 COM.IT.ES. a Monte Carlo: Alberto Colman è il nuovo membro del

comitato monegasco // Arte ed un omag io a Napoli : se ne parla a MADE IN ITALY

PAG 16 EVER 2019: Nico Rosberg ele o ambasciatore /// MO MO i TO: TO L’ingrediente base della pozione di questa edizione: il Castello di Pralormo // INCONTRI: Liana Marabini

PAG 24 Kobra all'assalto di Fort Antoine // Giornata Mondiale del Teatro: ecco il programma monegasco

SALUTE & BENESSERE

PAG 26 PHAM Monaco: l'Insufficienza Venosa Cronica (IVC) PAG 27 Monaco Sportsboat Winter: i risultati PAG 28 LIONS: 10.000 euro alle opere di Soeur Marie PAG 32 HEBDO-AGENDA DE MONACO AGENDA DE MONACO

www.fishow.org

FISHOW supporta PASSION SEA

Acquista il volume Water is life e contribuisci a finanziare i progetti di Passion Sea

www.passionsea.com

..................................................................................................................................................................................................... 3


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Elezioni comunali: Marsan si ag iudica il quinto mandato come Sindaco di Monaco

In occasione delle votazioni indette per rinnovare le cariche degli assessori del Consiglio Comunale del Principato di Monaco, alle urne allestite all'Espace Léo Ferré domenica 17 marzo si sono recati, dei 7.332 aventi diritto al voto, ben 3.409 monegaschi, equivalente al 46,49% della popolazione iscritta al Comune. A concorrere c'era una unica lista, ‘L'évolution Communale’, guidata dall'attuale e riconfermato sindaco Georges Marsan, 62 anni, farmacista e padre di tre figli, che con i suoi consiglieri rinnova per altri quattro anni il suo incarico che ricopre da cinque mandati consecutivi. Questo è avvenuto perché più della metà degli elettori ha votato l'intera lista e quindi, nonostante le preferenze espresse hanno dato altri risultati, il capolista si assicura il titolo. Marsan vanta una lunga esperienza nel palazzo del Municipio, dove ha militato prima come braccio destro della prima sindaco donna del Principato, Anne Marie Campora, a cui è succeduto al suo ritiro. Da allora, Marsan non ha più ceduto il passo a nessuno. Qui di seguito i risultati elettorali. Boscagli Leclercq Chloé - 2.978 voti Crovetto Harroch Marjorie – 2.953 Svara Camille - 2.952 Amalberti Verdino Axelle - 2.946 Bollati Claude - 2.937 Maricic Charles - 2.936 Ardisson Salopek Karyn - 2.934

4

Flachaire Mélanie - 2.908 Lallemand François - 2.907 Campana André J. - 2.904 Croesi Nicolas - 2.895 Pastor Jacques - 2.894 Deoriti-Castellini Jean-Marc - 2.753 Gamerdinger Françoise - 2.747 Marsan Georges - 2.723

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Isabelle Bonnal insignita Commendatore delle Palme accademiche

Lo scorso 18 marzo, presso i saloni dell'Automobile Club di Monaco, su proposta di JeanMichel Blanquer (Ministro dell' Istruzione nazionale e della gioventù del Repubblica francese), è stato conferito il riconoscimento di Commendatore dell'Ordine delle Palme accademiche alla signora Isabelle Bonnal,Direttore dell'educazione, della gioventù e dello sport del Principato di Monaco. A rimetterle le decorazioni Emmanuel Ethis, Rettore dell'Accademia di Nizza e Cancelliere delle università francesi. Ad assistere alla cerimonia c'era il Principe Sovrano affiancato dal Ministro di Stato, l'Arcivescovo Basi, il Presidente del Consiglio Nazionale e molte altre autorità e personalità monegasche. Come ha sottolineato nel suo discorso, dopo aver lasciato la sua nativa Tunisia, la signora Isabelle Bonnal ha frequentato il liceo Albert I e successivamente si è formata per diventare insegnate di lettere, lavorando presso diversi istituti scolastici monegaschi. Dal 2011 ricopre il ruolo di Direttore dell'educazione nazionale della gioventù e dello sport. Fortemente motivata a rispettare i valori del servizio pubblico, la Bonnal ha voluto sottolineare con l'occasione il suo forte attaccamento al mondo dell'educazione citando le parole di Victor Hugo: "Insegnando ad ogni bambino è l' uomo che vince. L'ignoranza è la notte da cui si origina l'abisso". Più che un riconoscimento personale, questa distinzione ha ricompensato l'impegno costante che, per oltre 40 anni, Isabelle Bonnal ha reso come servizio alla comunità scolastica del Principato, facendone uno dei rari monegaschi elevato al grado di Commendatore dell'Ordine delle palme accademiche.

Foto © - Direzione della comunicazione / Manuel Vitali Commission Examen Rapports Contrôle SICCFIN © Michael Alesi – Direction de la Communication

....................................................................................................................................................................................................

5


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

©Direction de la Communication/Manuel Vitali

© Michael Alesi

6

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Monaco Ocean Week: incontri ed appuntamenti a favore degli oceani

Presentato in anteprima alla stampa, un paio di settimane fa, l'intenso programma della 3a edizione della Monaco Ocean Week che prende il via dal 24 e fino al 30 marzo, presso il grande salone del Museo Oceanografico, e grazie alla sinergia creata tra la Fondazione Principe Alberto II di Monaco ed il Governo monegasco, il Centro Scientifico (CSI) , l'Istituto oceanografico ed il Monaco Yacht Club, tutti uniti ad agire concretamente a fronte delle minacce che minano la tutela ambiente, in particolare l'oceano. L' atteso appuntamento permette dunque agli attori e protagonisti del mondo marino di condividere le loro analisi dei principali problemi della conservazione dell'ambiente marino e getta le basi per trovare soluzioni concrete. Inoltre affrontati durante questa settimana numerosi temi dedicati anche all'innovazione, alla ricerca e allo sviluppo di un'economia blu, ma lanciate anche iniziative urgenti necessarie per salvare le barriere coralline dall'estinzione, conoscere le applicazioni al biomimetismo e le opportunità create dalle bioplastiche. In realtà, tra gli obiettivi di questa intensa settimana, c'è anche la necessità di ripensare al settore dello yachting del futuro, e federare progetti in grado di migliorare, proteggere e combattere l'inquinamento plastico per lo sviluppo un'economia sostenibile. Tra i partecipanti previsti decine di esperti locali e internazionali della comunità scientifica, ma anche associazioni, attori economici e autorità pubbliche animati da un unico obiettivo: impegnarsi per la protezione dell'oceano. In apertura della Monaco Ocean Week, 24 e 25 marzo, è attesa anche la decima edizione della Monaco Blue Iniziative, attività dedicata allo sviluppo delle aree marine protette (AMP) al fine di permetterne il miglioramento della loro efficienza. Per seguire il programma aggiornato cliccare qui

©Direction de la Communication/Manuel Vitali

....................................................................................................................................................................................................

7


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Stéphane Valeri, decorato con la medaglia di Ufficiale della 'Légion d’honneur' di Francia

Copyright DR

Era il 18 septembre del 2012 quando, nel corso di una cerimonia organizzata a Monaco, l'allora Consigliere per gli Affari Sociali e la Sanità, Stéphane Valeri, fu decorato con la medaglia di Cavaliere della 'Légion d’honneur' francese. Sono trascorsi quasi sette anni ed ecco che di nuovo, il 15 marzo scorso, alla presenza dei suoi famigliari, amici, autorità e conoscenti - in tutto un migliaio di persone riunite nel Gran Salone del Museo Oceanografico di Monaco Valeri è stato promosso Ufficiale della Legione d'Onore sotto gli occhi dello stesso Sovrano, che ha assistito alla cerimonia condotta da Gerard Larcher, Presidente del Senato. Tradizionalmente, la consegna delle insegne della Legion d'Onore è un importante momento di riavvicinamento tra le autorità monegasche e molti rappresentanti della Francia se non fosse che, per Valeri, è stata occasione per ricordare le tappe del suo percorso professionale che dal l987 - anno in cui SAS il Principe Alberto II ha accettato di essere il Presidente d'Onore dell'’Association des Jeunes Monégasques (AJM), da lui diretta- lo hanno condotto fino a questo traguardo. Ma, prima di riportare qualche stralcio del discorso pronunciato dallo stesso Valeri, attualmente Presidente del Consiglio Nazionale, vi raccontiamo che cos'è la tanto prestigiosa e famosa Legione d'Onore. Secondo quando riportato all'Enciclopedia Treccani, si tratta di un "ordine cavalleresco istituito da Napoleone Bonaparte, Primo Console, per eliminare dalle istituzioni rivoluzionarie quel che vi era di troppo democratico e per rafforzare 8

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

lo stato con la creazione di corpi intermedi che, liberi dai pregiudizi tradizionali della nobiltà, potessero però compiere nel paese una funzione analoga a quella che in tempi passati avevano compiuto i nobili". Il progetto fu ideato e approvato il 19 maggio del 1802, per assicurare delle ricompense ai militari e ai civili. (...) Ma fu solo con il decreto dell'11 luglio 1804 che la Legione d'onore fu organizzata in un senso molto differente: non era più solo una decorazione straordinaria in tempi di guerra bensì anche in periodi di pace. E, per passare da un grado all'altro (cavaliere, ufficiale, comandante, grande ufficiale), furono stabilite delle regole fisse. La decorazione era costituita da una stella a cinque raggi doppi, con un nastro rosso, con da una parte le parole: "Napoléon, empereur des Français", e dall'altra: "Honneur et patrie", con l'aquila imperiale. Il decreto del 30 gennaio 1805 istituì la grande decorazione, o grande aquila (poi divenuta gran cordone), della Legione d'onore". Attualmente i vari gradi della Legione d'onore sono: cavaliere, ufficiale, commendatore, grand' ufficiale e gran croce decorato di gran cordone. Le persone che ricevono le insegne della Legione d'Onore sono membri dell'ordine per tutta la vita, a meno che, a seguito di condanne penali o per azioni contro le leggi d'onore, ne possono essere privati della loro qualità direttamente dal Capo dello Stato. Per questo la parola ONORE è fondamentale per lo stesso Valeri che, come lui stesso ha affermato, ne ha inteso la valenza grazie a due grandi esempi di politici a cui ispirato, entrambi ex presidenti del Consiglio nazionale monegasco: il primo, Louis Aureglia, il cui impegno politico e sulle nostre istituzioni è basata l'attuale unione del Principe con i Monegaschi. E l'altro Jean-Charles Rey, che ebbe il merito di formare Valeri e di confidagli tanti buoni consigli come quello che per cui in politica bisogna 'imparare come ingoiare amaro e sputare dolce'. Una vera scuola di vita! "Signor Presidente del Senato, qui indosso le insegne di Ufficiale della Legion d'Onore. Ma, cos'è l'onore? È solo una parola, disse Shakespeare. Signor Presidente, cari Gerard Larcher, affidandomi questa decorazione la Cancelleria della Legion d'Onore non immaginava che avrebbe brillato sul petto non di un solo uomo, ma su quello di un grande numero di monegaschi e amici, tutti voi presenti qui, perché è a voi che devo questo riconoscimento. Ed anche a tutte le persone, in particolare, che mi hanno accompagnato dopo l'AJM, attraverso i miei precedenti mandati al Consiglio nazionale, la mia missione al Dipartimento per gli affari sociali e la salute e, naturalmente, a coloro che ora stanno lavorando ogni giorno, al mio fianco, nell'Assemblea (vedi Parlamento, n.d.r.). E qui siamo riuniti come una famiglia, attorno al principe Alberto II, lontani dall'agitazione dei dibattiti necessari per la vita democratica di un paese moderno.(...) Ma torniamo a questa distinzione della Legion d'onore ... "Onore e patria" sono, in Francia, esattemente con quest'ordine, le due parole più usate per determinare chi se ne ha i meriti. Quindi, perché un monegasco? Per essere onesti, non sono la persona migliore per giudicare l'opportunità di una tale distinzione. Ma è il momento di fare rivelazioni per chi si interroga sul mix dei nostri colori, tricolore su un lato, rosso e bianco sull'altro. La realtà è probabilmente più deludente per i romanzieri, dal momento che è un'avventura più banale e più straordinaria allo stesso tempo: si chiama amicizia! Quando fu chiesto a Montaigne i motivi della suo legame con La Boétie, rispose semplicemente "perché era lui, perché ero io". Tra i nostri due paesi, è inutile immergersi nella nostra storia secolare, ... questa amicizia esiste. Perché è la Francia, E perché è Monaco." Nelle foto: da sinistra Gerard Larcher, SAS il Principe Alberto II e Stéphane Valeri ....................................................................................................................................................................................................

9


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Sono solo parole: la virtù del comprimario di Salvatore Dimag io

Carlo Magno by Biblioteca Rector Machado y Nuñez

Carlo Magno era un uomo decisamente ingombrante. Lo era dal punto di vista fisico, superando abbondantemente il metro e ottanta, altezza decisamente sbalorditiva per l'epoca. Lo era dal punto di vista storico, divenendo il più grande sovrano della storia europea, nonché il restauratore dei fasti dell'impero romano. 10

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Non dimentichiamo che seppe rappattumare potere temporale e benedizione del potere religioso. Il più grande dei carolingi è stato un personaggio talmente strabordante che due semplici comprimari della sua vita sono divenuti due famosi eroi letterari. La prima è la moglie ripudiata Ermengarda, divenuta triste ed indimenticabile eroina manzoniana che “giace la pia, col tremolo sguardo cercando il ciel”. L'altro è uno dei suoi tanti paladini caduti in battaglia: quel paladino Orlando, eternato nella Chanson de Roland, nell’Orlando Furioso ed in innumerevoli altre opere. Orlando o Rolando cadde in battaglia per mano di soldati baschi, dunque guerrieri cristiani come lui, ma poi nella tradizione letteraria questi ultimi diventeranno feroci musulmani perché oggi come allora un bel nemico arabo compatta facilmente gli entusiasmi del popolo. Possiamo ben dire che sotto il profilo letterario questi personaggi assolutamente secondari nella vita del grande imperatore, sono arrivati insidiarne la grandezza. Essi sono in buona compagnia. Il fumettista Guido Crepax creò un fumetto sul mondo delle corse automobilistiche. Sarebbe caduto facilmente nel dimenticatoio se non fosse stato per l'avvenenza della bella della storia. Una fanciulla splendida coi capelli neri a caschetto presi a prestito da una diva del cinema americano, Louise Brooks, che sarebbe tornata sempre più spesso nelle sue opere fino a diventare il personaggio che lo avrebbe reso noto: Valentina. Ad onor del vero la nascita di Valentina avviene in circostanze assai curiose. L'attrice Louise Brooks era già stata trasformata in un fumetto da un altro cartoonist, vale a dire da John Striebel, che alla diva statunitense si ispirava per la sua Dixie Dugan. Dixie è stata disegnata dal ‘26 al ‘66 mentre nel ‘65, quasi idealmente raccogliendone il testimone, Guido Crepax crea la sua Valentina. Ciò viene fatto notare al disegnatore proprio della stessa Louise Brooks in uno straordinario epistolario. In letteratura il comprimario non è una comparsa in quanto è determinante allo svolgimento della trama, ma non è neppure il protagonista. Comprimario è il Dottor Watson per Sherlock Holmes. Sancho Panza per Don Chisciotte e Robin per Batman. Il comprimario ha delle caratteristiche che lo rendono un po' più moderno rispetto all'eroe principale: è meno perfetto e più umano e soprattutto è fatto per gettare un ponte nei confronti del pubblico al quale strizza chiaramente l'occhio. Il lettore non si identificherà nel geniale Sherlock Holmes, ma nel normalissimo Dottor Watson, in questo senso il comprimario spesso è un vero e proprio avatar del lettore. Ma è interessante anche per un altro motivo: è molto probabile che attraverso il comprimario, lo scrittore in un certo senso getti la maschera, vale a dire che riveli a che tipo di pubblico intende rivolgersi e soprattutto quali reazioni emotive vuole suscitare in questo pubblico. Il Dottor Watson è il lettore che Conan Doyle aveva in mente, così come Robin incarna il giovinetto allegro lettore di fumetti che la DC Comics voleva affascinare con Batman. Nella vita come nei romanzi e nel teatro, se ci limitiamo a guardare solo i protagonisti rischiamo di avere una visione molto piatta delle cose e spesso di non capire quasi nulla di ciò che osserviamo.

....................................................................................................................................................................................................

11


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

IL PIZZI(no)

Opinioni e pensieri in libertà

Ora legale e...pandoro

a cura di Riccardo Pizzi

Hai passato tutto l’inverno tra cene e aperitivi, gozzovigliando senza sosta, hai fatto quello che fa la cicala, ma lo hai fatto nella stagione sbagliata. Hai rimandato l’iscrizione in palestra per motivi imprecisati, hai serenamente bypassato l’appuntamento ciclistico settimanale con gli amici e hai cambiato marciapiede ogni volta che vedevi all’orizzonte quel tuo amico che fa il personal trainer.

12

.....................................................................................................................................................................................................


IL PIZZI(no)

#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

I dati “salute” che il tuo palmare registra inesorabilmente, accusano una media di chilometri fatti al giorno pari a 0.2, Hai rimandato, hai vissuto di rendita, hai riposato sugli allori di precedenti stili di vita più salutari, poi all’ improvviso arriva la doccia fredda: torna a breve l’ora legale! Tu sai perfettamente cosa significa: alla prima giornata di sole qualcuno organizzerà una giornata al mare, in costume!! Oppure qualcuno ti inviterà a una giornata atletico-balneare, di quelle in cui mezzi nudi si giuoca a palla a volo. Avevi sottovalutato lo scorrere del tempo e adesso che l’ora legale annuncia il giro di boa tu allo specchio hai l’aspetto di un Pandoro. Non c’è più tempo, sei in affanno.. Chiuderti in casa non servirà a molto, loro ti staneranno e ti costringeranno a metterti in costume e a giuocare a palla a volo mezzo nudo in spiaggia. Loro! Quelli perfettamente, dannatamente sempre in forma. Ezio Greggio Carlo Verdone Antonio Albanese ....................................................................................................................................................................................................

13


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

COM.IT.ES. a Monte Carlo: Alberto Colman è il nuovo membro del comitato monegasco

Prima riunione 2019 del direttivo COM.IT.ES. del Principato di Monaco, organizzata in via straordinaria a seguito della improvvisa scomparsa di uno dei suoi componenti, Gabriele Longo, avvenuta a fine gennaio scorso. I componenti del Comitato, presieduto da Ezio Greggio, oltre a stilare un bilancio della attività condotte nel 2018, hanno formalizzato l'entrata del nuovo dodicesimo componente del COM.IT.ES., Alberto Colman (primo dei non eletti della lista di maggioranza PRESENZA ITALIANA) che ha accettato l'incarico lo stesso giorno della riunione, che era anche la data del suo compleanno. "Sono onorato di poter dare un mio contributo a questo collettivo ed offrire il mio tempo ai concittadini residenti a Monaco che mi hanno votato" ha detto a margine Colman accolto con un applauso da tutti i presenti alla riunione, a cui hanno partecipato anche SEM Cristiano Gallo ed il Primo Vicario dell'Ambasciata d'Italia a Monaco, la dott.ssa Michela Palumbo. Con l'occasione Giuseppe Sarno, su suggerimento dello stesso Greggio, è stato poi designato come tesoriere, sostituendo di fatto le funzioni del compianto Gabriele Longo. Tra le iniziative che il COM.IT.ES. segue puntualmente, oltre all'assistenza di una quarantina di anziani italiani bisognosi, ci sono le proiezioni-dibattito di film in lingua italiane proposti agli allievi della scuola FANB (attività coordinata dalla dott.ssa Raffaella Morabito-Olivieri) e l'organizzazione della Festa di Natale per i connazionali, la cui data, per il momento, non è stata ancora comunicata. Il COM.IT.ES del Principato di Monaco è dotato di un sito web accessibile cliccando su http://comites-monaco.org/ , su cui sono puntualmente pubblicate le notizie rilevanti per la comunità d'italiani iscritti all'AIRE del Principato di Monaco, stimati a metà febbraio in 7011 individui, di cui 3797 uomini e 3214 donne. La comunità degli italiani del Principato di Monaco, dopo quella dei francesi e dei monegaschi, conta il maggior numero di persone residenti sul territorio. 14

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Arte ed un omag io a Napoli : se ne parla a MADE IN ITALY

“Made in Italy” non è una stazione radiofonica ma non è nemmeno una web radio. Potremmo definirlo un programma radiofonico settimanale in cui vengono presentati, con la formula del talk-show o infotainment, argomenti e tematiche raccontati da selezionati protagonisti delle eccellenze italiane del made in Italy. Nell' ultima puntata on line, la 227 dell'18 marzo, si spostiamo in Campania con la mostra dal titolo «Ca piogg’ dint’ ‘o cor’», firmata dall'artista pugliese Michael Rotondi

che rende omaggio alla città di Napoli. La personale, a cura di Marina Guida, è articolata in tre allestimenti. Ma si presenta come un unicum, cui va ad aggiungersi un segmento antologico di lavori che compendia la vicenda creativa dell’artista: dalla pittura su tela a quella digitale. A parlarcene è la curatrice della mostra, Marina Guida al microfono di Alessandro Mantero. Per ascoltare questa e le altre interviste realizzate e diffuse in podcast da MADE IN ITALY, basta cliccare su www.madeinitalyradio.it

.....................................................................................................................................................................................................

15


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

EVER 2019: Nico Rosberg ele o ambasciatore

Quale modo migliore per dimostrare il suo impegno a favore delle nuove tecnologie e dell'energia pulita a difesa dell'ambiente? Beh, la risposta Nico Rosberg, ex campione del mondo di Formula 1 nel 2016 e membro attivo del campionato di Formula E, l'ha fornita diventando Ambasciatore per l'edizione 2019 del salone EVER Monaco, organizzato al Grimaldi Forum dall'8 al 10 maggio

prossimi. In effetti Rosberg, residente monegasco di lunga data, sostiene così attivamente il Principato nel suo progetto di realizzare la prima Foto: copyright Laureus settimana dedicata ai veicoli elettrici e portando Ever più vicino al campionato di Formula E, competizione creata anche per promuovere la circolazione di queste monoposto nelle aree urbane. Bernard Fautrier, Presidente di Ever Monaco, in questo periodo chiave della transizione energetica, accoglie così il sostegno offerto dal grande campione: "Sono molto contento che Nico Rosberg abbia accettato di unirsi alla nostra nobile causa e si impegni a favore di EVER Monaco. Questa è una buona notizia per il nostro evento, ma anche per tutti gli appassionati di Formula E e sport motoristici responsabili, che potranno ampliare le loro conoscenze e soddisfacendo la loro curiosità con la nostra esibizione". "Da quando mi sono ritirato dalla Formula , - ha aggiunto Rosberg - ho sempre voluto mettere la mia reputazione al servizio del Principato e gli eventi che possono avanzare in termini di energia rinnovabile e mobilità sostenibile. Essere l'ambasciatore di Ever Monaco significa anche dimostrare il mio impegno per le tecnologie di domani e fare da collegamento tra ecologia e motorsport grazie all'arrivo della Formula E nel Principato". Ever Monaco è la più datata manifestazione di energia rinnovabile e mobilità sostenibile organizzata a Monaco. Infatti, fin dal 2005, numerosi costruttori di automobili e veicoli a due ruote, aziende energetiche, istituzioni e molte aziende del settore sono venuti ad esporre al salone monegasco che vanta una posizione e strutture all'altezza dell'evento. Dopo due edizioni organizzate sotto le vetrate del Grimaldi Forum, l'edizione 2019 di EVER Monaco s'ingrandisce e passa nei saloni Diaghilev, al fine di soddisfare la crescente domanda. L'area Ride and Drive, il punto di partenza per testare le auto innovative sulle strade del Principato, sarà rinnovata, mentre è già previsto uno spazio interno dedicato alla sperimentazione di veicoli di piccole dimensioni. In programma anche possibili test di barche elettriche grazie alla partnership con lo Yacht-Club di Monaco. Seguiranno aggiornamenti... 16

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

.....................................................................................................................................................................................................

17


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

MO i TO MO TO: cocktail metafisico da gustare senza moderazione.

L’ingrediente base della pozione di questa edizione: i tulipani ed i narcisi del Castello di Pralormo di Silvia Giordanino Cari ed affezionati fruitori di MOiTO, per la XX edizione di Messer Tulipano vi portiamo in provincia di Torino, a Pralormo, dove regna indisturbato, dal 30 marzo al 1° maggio un mare di tuberi meravigliosi, i tulipani ed i narcisi, che con il miracolo della primavera fioriscono improvvisamente offrendo al visitatore uno meraviglioso non solo per gli occhi... Il grande evento botanico nel parco del Castello di Pralormo si annuncia spettacolare e diverso ogni anno perché il piantamento è sempre rinnovato nelle varietà e nel progetto-colore, ospitando tante varietà curiose. La manifestazione coinvolge tutto il parco, progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei più importanti giardini delle residenze

Foto da Pixabay 18

....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

sabaude. Nei grandi prati sono state create aiuole dalle forme morbide e sinuose, progettate ponendo particolare attenzione a non alterare l’impianto storico e prospettico. Le aiuole dunque “serpeggiano” tra gli alberi secolari, mentre nel sottobosco occhieggiano ciuffi di muscari, di narcisi e di giacinti. Per festeggiare il ventesimo anno Messer Tulipano fa fiorire il parco con 100.000 tulipani. Fra le varietà più particolari selezionate e introdotte quest’anno: il gruppo dei Viridiflora, caratterizzati da petali a tinta unita rosa, rossi o bianchi con una fiammatura di colore verde, come se le foglie proseguissero sui petali; il tulipano nero Queen of night, protagonista di racconti incredibili, che evoca sempre fascino e mistero; il tulipano Mata Hari, bianco screziato di rosa alto quasi 70 centimetri; il tulipano Pink impression, molto alto con grandi foglie e con un calice rosa all’esterno e rosso all’interno; il tulipano Shirley, che sboccia color avorio poi si tinge di color violetto sul bordo dei petali e infine diventa completamente viola. Inoltre alcuni tulipani che hanno il nome di compositori - Bach, Verdi, Chopin, Puccini, Mozart - sono ambientati in un viale le cui musiche in sottofondo allietano la passeggiata dei visitatori. Per dare risalto al VENTESIMO ANNIVERSARIO dell’evento una grande aiuola accoglie i visitatori con un numero “20” composto dai fiori e tante girandole mosse dal vento. Accanto alla passeggiata nel parco tra i colori dei tulipani, ogni anno la manifestazione propone esposizioni a tema, allestimenti e un argomento collaterale che suscita sempre grande interesse e curiosità nei visitatori che ritornano abitualmente ormai da molti anni. Ed ora tocca a voi! Per maggiori informazioni: www.castellodipralormo.com

.....................................................................................................................................................................................................

19


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

INCONTRI: Liana Marabini

di Silvia Giordanino

Liana Marabini ed il Cardinale Gianfranco Ravasi

Da quest'anno la città di Mentone ospiterà la prima edizione di BASC, BIENNALE D’ART CONTEMPORAIN SACRÉ, in calendario dal prossimo 1 al 31 ottobre. A parlarcene Liana Marabini, che dell'iniziativa è fondatrice ed organizzatrice. E noi l'abbiamo incontrata per voi. 20

....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Signora Marabini, vogliamo raccontare ai nostri lettori il suo percorso professionale? E' abbastanza complesso. Gli studi di letteratura francese medievale, di paleografia e di psicanalisi mi hanno condotta verso il mondi editoriale. Nel 1983 ho creato la casa editrice Il Fenicottero, che ha più di 1000 titoli in catalogo e che oggi appartiene alla mia società Liamar Multimedia. Una decina d'anni fa ho sviluppato un altro aspetto dell'editoria, cominciando a produrre (e a dirigere) film ispirati al modo dell'arte e del cattolicesimo. La Chiesa cattolica è il più grande mecenate di tutti i tempi e questo suo aspetto è una grande ispirazione per me, che amo l'arte. Ho anche fondato un festival del film cattolico, l'unico al mondo ad avere l'altro patronato della Santa Sede. Si chiama Mirabile Dictu e quest'anno festeggeremo la decima edizione.

Mirabile Dictu è un Festival Internazionale del Film Cattolico da lei creato: ci stila un bilancio dopo 10 anni di attività? Siamo molto soddisfatti. Il settore del film cattolico si è sviluppato molto, anche grazie al Festival, che offre un palcoscenico ai film cattolici. Quest'anno lanceremo anche una piattaforma di vendita in internet di film cattolici. All'inizio venderemo solo dei DVD poi anche film in VOD e altri formati. E dalla settima arte passiamo all'associazione di cui è Presidente, Patrons of Arts in the Vatican Museums. Sì sono presidente di questa bella associazione di mecenati, per il capitolo del Principato di Monaco e la Francia. Siamo persone che amiamo l'arte e che capiamo l'importanza di trasmettere a chi viene dopo di noi, questa grande ricchezza. La base del nostro mecenatismo

....................................................................................................................................................................................................

21


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

è il restauro delle opere, più che l'acquisto (i Musei Vaticani hanno tante opere proprie, che richiedono restauri). Quest'anno, caratterizzato dalla ricorrenza di mezzo millennio dalla morte di Leonardo da Vinci, i Musei Vaticani hanno organizzato una bellissima mostra sul grande artista ed altre iniziative in collaborazione con il Louvre. Parliamo ora alla sua ultima idea che prenderà vita in ottobre, la BACS, la Biennale d'Arte Contemporanea Sacra: una forma di mecenatismo moderno… L' iniziativa nasce dal mio desiderio di poter aiutare gli artisti che usano le loro conoscenze e il loro talento per rendere il mondo migliore. Il mio grande amore per le arti in generale e per le arti sacre in particolare ha costituito la formidabile forza trainante nell'organizzazione di questo evento che già conta diversi iscritti. Perché Mentone? La scelta della città non è casuale: questa piccola località della Costa Azzurra, la prima dopo la frontiera di Ventimiglia, non è solo una stazione balneare e meta turistica internazionale, ma ha una forte vocazione per le arti. Crocevia di tre Grandi Santuari mariani (Nostra Signora delle Virtù a Ventimiglia, Notre Dame de Laghet a Nizza e NotreDame des Grâces a Cotignac), e sede della Basilica di San Michele che ospita gli stendardi della Battaglia di Lepanto, la città di Mentone offre la situazione ideale per ospitare l'evento che mi appresto ad organizzare per tutto il mese di ottobre nel più bel palazzo Belle Epoque della città (il Grand Hotel des Ambassadeurs). Quale sarà il tema di questa prima edizione della Biennale e come si svolgerà? 'La vita' sarà il tema portante di BACS 2019. Tutte le forme d'arte saranno rappresentate: pittura, scultura, fotografia, musica, danza, cinema, letteratura. Saranno ospitate numerose installazioni e mostre originali suddivise in varie sezioni come i Dipinti dei grandi musei; Veri falsi; Giovani artisti; Le forme della vita. Questo durante il giorno. In programma, inoltre, serate a tema, dedicate principalmente alla musica, alla danza, al

Da destra: Liana Marabini con Remo Girone, Mauro Marabini e Victoria Zinny-Girone 22

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

cinema e alla letteratura sacra. Chi giudicherà le opere? Ci sarà una giuria composta da critici d'arte, scrittori, giornalisti, galleristi, registi a cui sarà richiesto di selezionare l'opera, una per ogni espressione d'arte presente nelle sale del Grand Hotel des Ambassadeurs. Ai vincitori sarà consegnato il Premio della Biennale. L'evento, inoltre, avrà una straordinaria copertura stampa, in quanto i due piani dell'hotel sono riservati alla stampa internazionale, mentre la Sala stampa sarà a disposizione dei giornalisti per tutta la durata della Biennale. Come partecipare alla Biennale? Gli artisti che intendono partecipare devono inviare la propria biografia e la foto e descrizione delle opere via email, scrivendo alla segreteria della Biennale (biennale@mirabiledictu-icff.com). C'è tempo fino al 30 maggio 2019. Le selezioni saranno completate entro il 30 giugno 2019. La segreteria della Biennale provvederà poi a contattare gli artisti selezionati per invitarli alla Biennale. E' previsto poi un catalogo ed il lancio ufficiale dell'evento nel mese di settembre. Vi aspetto numerosi... ....................................................................................................................................................................................................

23


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Kobra all'assalto di Fort Antoine

© Manuel Vitali - Direction de la Communication

Parafrasando una canzone della Rettore, il 'Kobra' non è un serpente, ma nemmeno uno degli artisti selezionati da UPAW (Urban Painting Around The World)) per anticipare il tema della terza edizione della manifestazione (prevista dal 25 al 27 giugno n.d.r.) organizzata dalla WSM Events e la Speerstra Gallery sul tema “animali in via di estinzione”. Tuttavia l'intento dell'opera dell'artista brasiliano Eduardo Kobra, presentata ufficialmente lo scorso lunedì 18 marzo al Sovrano, affiancato da dalla sua mecenate Luciana De Montigny (presidente dell'associazione « Brazil Monaco Project ») e da Guy Antognelli Direttore del Turismo e del Congresso, è comunque sempre lo stesso, ossia sensibilizzare il pubblico al cambiamento climatico. Il murales monumentale realizzato su tela dopo alcuni giorni di lavoro presso il molo dello Yacht Club monegasco, è intitolato "Riscaldamento globale" e vuole essere una sfida 'simbolica' al riscaldamento globale, prendendo spunto dall'opera "The Persistence of Memory" di Salvador Dalì. In questo caso l'artista ha scelto di rappresentare degli orologi adagiati mollemente su lastre di ghiaccio, per spiegare come il tempo non si piega alla volontà dell'uomo, ma nemmeno si ferma di fronte al disastro ambientale imminente. Mentre una delle 10 riproduzioni farà parte della collezione del Principe Alberto II, la tela gigante, invece, con la firma dello stesso sovrano, campeggerà sui muri del Forte Antoine per qualche tempo. Kobra, classe 1976, è nato a San Paolo, in Brasile, e lavora in tutto il mondo come street-artist creando affreschi giganti, colorati e facilmente riconoscibili, per raccontare, a modo suo, il mondo degli animali o la natura minacciata dai cambiamenti climatici. Inoltre, l'artista ritrae anche personaggi famosi, simboli di pace o di un'epoca contemporanea come Nelson Mandela, Gandhi, Bob Marley, Albert Einstein o Salvador Dali, grandi uomini che con la forza delle loro idee hanno cambiato il mondo anche dopo la loro scomparsa. 24

.....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Giornata Mondiale del Teatro: ecco il programma monegasco Anche quest'anno la Direzione per gli affari culturali ha coinvolto la Commissione nazionale Monegasco per l'UNESCO e il Princess Grace Theatre per celebrare la Giornata Mondiale Teatro a Monaco. Ingresso libero e gratuito per tutti!

.....................................................................................................................................................................................................

25


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

SALUTE & BENESSERE

PHAM Monaco: l'Insufficienza Venosa Cronica (IVC) In tema di chirurgia vascolare venosa , ovvero di gestione chirurgica delle varici degli Arti Inferiori , epifenomeno dell'Insufficienza Venosa Cronica (IVC), i progressi degli ultimi vent'anni sono stati e continuano a essere notevoli.

Innanzitutto , grazie alle moderne metodiche diagnostiche , Eco Color Doppler in primis, non invasive e facilmente riproducibili , ma anche in risposta a una sempre più sviluppata sensibilità agli aspetti estetici, professionali , socio-sanitari delle terapie proposte ai Pazienti, la cura della malattia varicosa si é orientata verso tecniche e procedure conservative, mini-invasive, ambulatoriali. La Flebologia ha trovato progressivamente un suo spazio e una sua dignità autonomi, sia a livello assistenziale,pubblico o privato, sia a livello di pubblicazioni,società scientifiche,ricerca. Come sempre, estremamente importanti sono il riconoscimento delle singole ma sinergiche competenze (Angiologica, Radiologica, Chirurgica, Fisioterapica, etc.) l'osservanza, di raccomandazioni e linee guida chiare e condivise,pur nell rispetto delle esperienze, convinzioni e metodiche individuali. La ricerca farmaceutica e biomedicale accompagnano di pari passo questa evoluzione scientifica e di pensiero, volta a conservare selettivamente il patrimonio venoso piuttosto che a distruggerlo, offrendo strumenti sempre più' adatti a una presa in carico "soft" del "problema varici". Ricordiamo ai nostri lettori, in caso di domande particolari da porre all'equipe che compone l'associazione PHAM o di necessità per informazioni più precise, di non esitare a scrivere a info@pham-monaco.com oppure di consultare il sito www.pham-monaco.com, su cui pubblicheremo aggiornamenti in merito.

26

....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Monaco Sportsboat Winter: i risultati

La sesta edizione delle serie mensili di Monaco Sportsboat Winter, organizzate da ottobre a marzo, si sono concluse lo scorso 17 marzo con il quinto e ultimo atto delle regate che si sono svolte favorite da condizioni meteorologiche primaverili (sole e vento) per la gioia dei 50 equipaggi, divisi in J / 70 e Melges 20, che hanno scelto la loro base invernale nel Principato. Coordinate dallo Yacht Club de Monaco, queste gare hanno attirato un gran numero di equipaggi stranieri, alcuni provenienti anche da oltre Atlantico, come il brasiliano Marcello, tripla medaglia olimpica in Star. Per questa sesta stagione, disputate ben 29 gare seguite dal comitato di regata presieduto da Thierry Leret. Per le Melges 20, dopo i sei round del fine settimana, è Alex Alex di Alexander Mikhaylik ad essersi aggiudicato questa quinta manche ma anche la stagione 2018-2019. Nel giorno di San Patrizio, per la classe J / 70, la vittoria non è sfuggita agli irlandesi della Soak Racing di King Marshall guidati da Ian Wilson, presidente della classe mondiale, che hanno dominato le gare dall'inizio alla fine, con due vittorie, rimanendo in prima linea anche per tutto il weekend, nonostante la contestazione dello svizzero CDE CH, timonato da Nicolas Anklin. Il russo Sergey Sobolev (RUS1271) ha ottenuto il 3 ° posto in questa quinta manche, pur disputando due scarse prestazioni che avrebbero potuto costargli di più; infatti meno di 2 punti lo separano dai suoi inseguitori arrivati al 7 ° posto. Nella classifica generale della stagione 2018-2019, molto promettente e sempre competitivo è Ludovico Fassitelli (Junda Banca del Sempiene), già vincitore su questo circuito nel Melges 20, con il quale ha già conquistato il titolo. Un suo ritorno in J / 70 coronato con la vittoria, fa ben sperare in vista del campionato World Series che si terrà a Monaco in ottobre 2021.Il secondo posto lo ha conquistato un altro membro del Y.C.M. Loïc Pompeo (Allo III), che non cessa di progredire con il suo equipaggio, attesi per le prossime scadenze europee. Per avere tutti i risultati delle gare, cliccare sul sito dello Yacht Club di Monaco

.....................................................................................................................................................................................................

27


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

Il Principe Alberto da il via al Rallye delle Gazzelle

Si chiama Rallye Aïcha des Gazelles del Marocco ed è il solo Rallye - Raid al mondo 100% al femminile. Unica nel suo genere, dal 1990 questa gara riunisce ogni anno donne di età compresa tra i 18 e i 71 anni e di diverse nazionalità, pronte a sfidare il deserto marocchino. In verità però, più che una competizione, il Rallye Aïcha des Gazelles si ispira a tutta un'altra visione delle corse automobilistiche: nessuna gara di velocità, nessun GPS, buon senso d'orientamento durante le trasferte tra le dune, come si faceva una volta battendo sentieri fuori pista per emozioni da vere avventuriere del deserto. E a vincere non sono gli equipaggi che arrivano prima ma, al contrario, quelli che trovano il sistema di percorrere la minor strada possibile raggruppandosi in tappe come fanno le "gazzelle" . Fin dalla sua creazione, gli organizzatori hanno posto le basi del principio della guida ecologica. Senza alcuna selezione oltre alla loro determinazione, qualunque sia la loro età o il loro ambiente, la loro nazionalità o la loro esperienza, alle "Gazzelle" viene richiesto di salire a bordo delle loro 4 × 4, che siano crossover normale o ibrido, un quad, un SSV, un camion, una moto, o addirittura un veicolo elettrico per una competizione unica. Tuttavia la sicurezza è comunque garantita: grazie a un'armata umana e tecnologica, l'organizzazione assicura la geolocalizzazione degli equipaggi e schiera i suoi team di assistenza guidati dall'infallibile satellite. La partenza di questa 29a edizione,in particolare delle 10 auto elettriche in gara, si è svolta sulla piazza del Palazzo dei Principi lo scorso 16 marzo

28

....................................................................................................................................................................................................


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

mattina. Marco Piovanotto era presente e ha scelto di regalarci qualche immagine che pubblichiamo qui per voi. Per assistere in diretta alle varie tappe previste dalla competizione, basta cliccare qui a partire dal 21 marzo. E buon viaggio a tutte le super Lady coinvolte in questa appassionante gara fuori dal comune.

.....................................................................................................................................................................................................

29


#09 21 MARZO 2019 21 MARZO 2019

AAA Ricerchiamo agenti commerciali con pluriennale esperienza nel settore dell'editoria, per la vendita d'inserzioni pubblicitarie. La rivista digitale di riferimento è una trasmissione radiofonica ed settimanale dedicato al lifestyle, cultura e società, con articoli multimediali realizzati con particolare attenzione all'attualità del Principato di Monaco ed eventi della Costa Azzurra, personaggi eccellenti, prodotti del 'Made in Italy'. Idealmente, il candidato è un professionista plurimandatario, già in possesso di un portafoglio clienti selezionati per serietà ed affidabilità. Offriamo l'esclusiva della testata ed alte provvigioni. E' richiesta la conoscenza della lingua francese. Per informazioni: info@qe-magazine.com.

30

....................................................................................................................................................................................................


.....................................................................................................................................................................................................

31


HEBDO-AGENDA DE MONACO

Jeudi 21 mars, de 20h à 22h, Agora Maison Diocésaine - Salle Polyvalente : Conférence sur le thème "La Pâque, de Moïse à Jésus", par le diacre Marc Duwelz, docteur en Théologie biblique dans le cadre du cycle de formation "Au fil de la Bible : d’un Testament à l’autre". Renseignements : 00 33 (6)6 80 86 21 93 Jeudi 21 mars à 20h, Grimaldi Forum Monaco - Salle Prince Pierre : 14e Sérénissimes de l’Humour 2019 : Festival du Rire avec Jeanfi Janssens, en partenariat avec Rire et Chansons et en soutien à l’AMADE Monaco. Renseignements : +377 99 99 30 00 Vendredi 22 mars à 19h, Médiathèque de Monaco - Bibliothèque Louis Notari : Concert Guilhem Valayé (scène française). Renseignements : +377 93 15 29 40

32

Vendredi 22 mars à 20h, Grimaldi Forum Monaco - Salle des Princes : 14e Sérénissimes de l’Humour 2019 : Festival du Rire avec Noelle Perna, en partenariat avec Rire et Chansons et en soutien à l’AMADE Monaco. Renseignements : +377 99 99 30 00 Vendredi 22 (gala), mardi 26, jeudi 28 à 20h et dimanche 24 mars à 15h, Opéra de Monte-Carlo - Salle Garnier : "L’Enlèvement au Sérail" de Wolfgang Amadeus Mozart, sous la direction de Patrick Davin, organisé par l'Opéra de Monte-Carlo. Renseignements : +377 98 06 28 28 Samedi 23 mars à 19h, Stade Louis II - Salle Omnisports Gaston Médecin : Championnat "Jeep Elite" de basket : Monaco - Le Mans. Renseignements : +377 92 05 40 10 Samedi 23 mars à 20h, Grimaldi Forum Monaco - Salle Prince Pierre: 14e Sérénissimes de l’Humour : Festival du Rire avec Anne Roumano f, en partenariat avec Rire et Chansons et en soutien à l’AMADE Monaco. Renseignements : +377 99 99 30 00 Samedi 23 mars à 20h30, Théâtre des Variétés : Concert caritatif au profit de l'Association "Tout le monde contre le cancer" avec la Cantarella Beausoleil, Azur Tempo et KCB Spectacles, organisé par l'Association "A Croches Coeur". Renseignements : 00 33 (0)6 85 65 30 34. Samedi 23 mars à 20h30, Théâtre Princesse Grace : "Horowitz le pianiste du siècle" Livret de et avec Francis Huster et Claire-Marie Le Guay. Renseignements : +377 93 25 32 27 Lundi 25 mars à 18h30, Médiathèque de Monaco - Bibliothèque Louis Notari : Cours de photographie animé par Adrien Rebaudo. Renseignements : +377 93 15 29 40 Lundi 25 mars à 19h, Théâtre des Variétés : "Se soigner sans se soigner" par le Dr Danièle Massobrio Macchi, organisé par l’Association Femmes Leaders de Monaco. Mardi 26 mars à 18h, Médiathèque de Monaco - Bibliothèque Louis Notari : Conférence sur le thème "Monet, Renoir et La Riviera" par Virginie Journiac, historienne de l'art. Renseignements : +377 93 15 29 40 Du lundi 25 mars au samedi 27 avril, Médiathèque de Monaco - Bibliothèque Louis Notari : Exposition "Carpe Noctem" par le plasticien Racca Vammerisse. Le jeudi 28 mars à 18h : rencontre et dédicace avec l'artiste. Renseignements : +377 93 15 29 40 Mercredi 27 mars, de 14h à 15h30, Bibliothèque Princesse Caroline : Yoga pour les enfants à partir de 4 ans et plus. Renseignements : +377 93 15 22 72 Mercredi 27 mars, de 20h à 22h, Agora Maison Diocésaine - Salle Polyvalente : Conférence du Père Samuel Rouvillois, délégué épiscopal à la culture pour le diocèse d’Avignon dans le cadre du cycle d’Art religieux "Art et Sagesse". Renseignements : 00 33 (0)6 80 86 21 93 Mercredi 27 mars à 20h, Théâtre Princesse Grace : Journée mondiale du théâtre, organisée par la Commission Nationale Monégasque pour l'UNESCO. Renseignements : +377 93 25 32 27 Mercredi 27 mars à 20h, Théâtre des Variétés : Concert caritatif "Pouce à la Vie #2" avec Yvan Cassar, Jean-Félix Lalanne (guitare) et le groupe funk "Good Times Foundation" au profit de la Fondation Flavien. Renseignements : 00 33 (0)6 6 26 97 03 26 Jeudi 28 mars à 18h30, Grimaldi Forum Monaco - Espace Indigo : Thursday Live Session avec Delgrès. Renseignements : +377 99 99 20 20 Jeudi 28 mars, de 20h à 22h, Agora Maison Diocésaine - Salle Polyvalente : Conférence sur le thème "Parcours Zachée" animé par l’Abbé Joseph Di Leo, délégué épiscopal à la Famille et aux Questions de société : "Unité et liberté". Renseignements : 00 33 (0)6 63 72 62 99 .....................................................................................................................................................................................................


Profile for AMP Monaco

QE-MAG@ZINE N° 9 - 2019 by AMP Monaco  

QE-MAG@ZINE: les news en Principauté de Monaco by AMP Monaco QE-MAGAZINE // Notizie e approfondimenti dal Principato di Monaco by AMP Monaco...

QE-MAG@ZINE N° 9 - 2019 by AMP Monaco  

QE-MAG@ZINE: les news en Principauté de Monaco by AMP Monaco QE-MAGAZINE // Notizie e approfondimenti dal Principato di Monaco by AMP Monaco...

Profile for ampmonaco
Advertisement