Page 1

cop doppia-89-ok_cop doppia-5.qxd 04/12/12 16:47 Pagina 1

IL RESTAURO DI UNA CASA SU PIÙ LIVELLI

Val di Non

CASE DI MONTAGNA

Realizzazione

CASE DI MONTAGNA

R PE PA

CASE DI MONTAGNA

T AR SM

centralità del progetto • innovazione • uso dei materiali • nuove tecnologie ®

n.89 € 9,90

quale scegliere

LEGNA E PELLET

maiolica, ghisa e acciaio

Speciale CAMINO

il piacere del fuoco

www.dibaio.com LA CULTURA DELLA CASA®

RISPETTANDO LA NATURA

riscaldare

i materiali

Valtellina

il recupero di un’antica stalla

FINLANDIA: UNA CASA IMMERSA NELLA NATURA

LA STUFA

Courmayeur

Sölden

il Tirolo più vero

Doghe, travi e design

IDEE PER RISPARMIARE ENERGIA

Dolomiti

39

TUTTI I NUOVI MODELLI www.dibaio.com LA CULTURA DELLA CASA®

Riscaldare la casa risparmiando energia LA STUFA

DI BAIO EDITORE

IL VALORE DELLA TRADIZIONE

Cortina

d’Ampezzo

*/casemontagna-89

* Usa il link per avere approfondimenti tematici

Punta il tuo smartphone oppure digita il linkpro seguito dalla stringa chiave Es:http://pro.dibaio.com/casemontagna-89 <Video, schede web, approfondimenti, dettagli prodotto e altro ancora >

DOVE C’ERA IL FIENILE, UN SALONE PANORAMICO LA MAGIA DEL LEGNO INTARSIATO Realizzazione Legnoarredo

la

STUFA


C A S E D I M O N TA G N A 9 9 I D E E

Magie del legno a Cortina d’Ampezzo

Un solo ambiente dai tanti spazi Superfici intagliate e intarsiate, soluzioni tradizionali articolate da pareti scorrevoli Progetto di Ambra Piccin, architetto Testo di Sergio Lupo Foto di Diego Gaspari Bandion

A

Natale il pensiero corre al senso di accoglienza che solo una casa di montagna regala, grazie al calore del legno, ai colori delicati e alla luce soffusa che l’inverno dedica ai monti. In questa abitazione di Cortina d’Ampezzo, rappresentativa del classico stile ampezzano, l’autrice del recupero ha voluto riproporre a 360 gradi l’inveterata sapienza della tradizione culturale locale, che parla il linguaggio antico del lavoro dell’uomo e regala ambienti che ristorano l’animo.

 Lo splendido panorama di Cortina: si comprende l’importanza della soluzione del bowwindow che consente di goderne la splendida vista.  Particolare del lampadario in cui la luce si fonde con la leggerezza

delle piume ornamentali.  Vista complessiva dello spazio soggiorno-pranzocucina, caratterizzata da intarsi e può essere occultata dalle pareti divisorie mobili. La lavorazione del legno è stata affidata a Falegnameria Valle. La zona giorno racchiude molteplice funzioni: salotto, pranzo, cucina. Questo è favorito dal ricorso a pannelli scorrevoli che esaltano l’adattabilità degli spazi. “Quest’area - spiega l’architetto Piccin - offre diverse interpretazioni dell’uso del legno. Il pavimento è un magnifico esempio di intarsio su larice e abete antico e con la sua eleganza introduce l’ampio e luminoso bow-window in cui è collocato il tavolo da

12

pranzo, coronato da un lampadario di esclusivo design con tecnologia led su cristalli e piume, che richiama la natura incontaminata delle Dolomiti. Il pavimento è composto da tavole di diverse dimensioni, alternate a metope che richiamano il motivo del prezioso soffitto a cassettoni. Questo è realizzato in abete nuovo invecchiato con tecniche particolari esclusive”. Ampie vetrate assicurano la luminosità dell’ambiente.


9 9 I D E E C A S E D I M O N TA G N A

Le differenze cromatiche dei legni utilizzati, di per sĂŠ rendono vario lâ&#x20AC;&#x2122;ambiente e ricco il decoro del pavimento e del soffitto

 Una volta fatte scorrere le pareti divisorie, la cucina resta totalmente nascosta e lâ&#x20AC;&#x2122;ambiente soggiorno pranzo si riveste

di nuova eleganza esclusiva.  Particolare del salotto: in risalto le tarsie pavimentali realizzate a mano. 13


C A S E D I M O N TA G N A 9 9 I D E E

Nelle camere da letto l’armadio a ponte è come un abbraccio confortevole

L'interior design è stato studiato secondo esigenze e obiettivi dei proprietari. L'ottimizzazione degli spazi nella zona notte offre la possibilità di ospitare amici e familiari, in particolare durante le feste natalizie. Le camere da letto sono doppie e dispongono di soluzioni a scomparsa che moltiplicano gli spazi senza sacrificare la vivibilità. Sia in quella padronale, sia in quella degli ospiti (v. qui a lato), si apprezza la boiserie a ponte. Anche nei bagni (v. a sinistra) il legno crea nicchie e armadi.



Punta il tuo smartphone e guarda i video

*/architetto-cortina MODI DI VIVERE

IL PARK HOTEL FALORIA LÀ

DOVE LA VALLE D’AMPEZZO SI APRE IN TUTTO IL SUO SPLENDORE A CHI

RAGGIUNGE CORTINA DALLA PIANURA, IL CELEBRE TRAMPOLINO “ITALIA”, CON LA SUA INCONFONDIBILE SILHOUETTE, RIPORTA LA MEMORIA AL FASCINO DELLA

“DOLCE VITA” CORTINESE INIZIATA CON I GIOCHI OLIMPICI DEL 1956. QUI SI TROVA IL PARK HOTEL FALORIA, UN EDIFICIO DOVE UN’OSPITALITÀ ALBERGHIERA A QUATTRO STELLE SI FONDE CON LE LINEE E I COLORI DELLA TIPICA ARCHITETTURA AMPEZZANA. ZUEL DI SOPRA È L’INCANTATA LOCALITÀ DOVE È POSSIBILE VIVERE QUESTA FAVOLA, A DUE PASSI DAGLI IMPIANTI DI RISALITA DEL COMPRENSORIO SCIISTICO DEL FALORIA E A POCHI MINUTI DALL’ELEGANZA DELLO SHOPPING E DELLA VITA DI SOCIETÀ DI CORSO ITALIA, RAGGIUNGIBILE ANCHE GRAZIE ALLA NAVETTA MESSA A DISPOSIZIONE DALL’HOTEL. DISPONE DI 31 SUITES ESCLUSIVE E CONFORTEVOLI, ARREDATE CON L’ELEGANZA TIPICA DELLO STILE CORTINA, CON MATERIALI PREGIATI E CON PREZIOSI TOCCHI DI PERSONALITÀ. NELL’ANTICA “STUBE” E NELL’AMPIA SALA RISTORANTE, CHE CON LE SUE AMPIE E LUMINOSE VETRATE SI AFFACCIA SUL VERDE DELLA CONCA AMPEZZANA E SULLA SUGGESTIONE DELLE DOLOMITI, È POSSIBILE ASSAPORARE TUTTO IL GUSTO DELLA CUCINA MEDITERRANEA CHE QUI SI SPOSA CON LA TRADIZIONE LADINA PER PIETANZE ORIGINALI PRESENTATE CON CURA PARTICOLARE DAGLI CHEF DELL’HOTEL. ORA IN QUESTA CHE SI OFFRE COME “CASA FUORI DI CASA” PER IMMERGESI NEL FASCINO DELLA REGINA DELLE DOLOMITI, LO STUDIO DELL’ARCHITETTO AMBRA PICCIN STA COMPLETANDO NUOVI, ESCLUSIVI AMBIENTI DI ACCOGLIENZA.

Il legno, in genere di abete e di recupero da vecchi masi o fienili, è materiale naturale di antichissima memoria, che meglio di qualunque altro si presta alle diverse tecniche di lavorazione locali: intarsio, intaglio, decori, rigorosamente effettuati a mano e su disegno della progettista, che ha seguito ogni fase della realizzazione dei manufatti. La casa si sviluppa su un unico piano incentrato sulla zona giorno. 

L’ARCHITETTO: AMBRA PICCIN LO STUDIO DI ARCHITETTURA AMBRA PICCIN OFFRE AL CLIENTE UNA COMPLETA ASSISTENZA SIA NELLA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA, COL RISANAMENTO CONSERVATIVO, SIA NELLA PROGETTAZIONE DI INTERIOR DESIGN. VANTA PLURIENNALE ESPERIENZA NELL'EDIFICAZIONE DI NUOVI EDIFICI NEL RISPETTO DELL'AMBIENTE. È ALTAMENTE SPECIALIZZATO, INOLTRE, NELLA PROGETTAZIONE E ESECUZIONE, SIA STRUTTURALE, SIA DI INTERNI, DI HOTEL E SPA. LA SUA ESPERIENZA SI INTEGRA E COMPLETA NELLA REALIZZAZIONE ARCHITETTONICA PAESAGGISTICA O URBANISTICA ATTRAVERSO OPERE DI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE, PARCHI E GIARDINI CON UN DINAMICO MODELLO ORGANIZZATIVO.

QUALITÀ DELL’INTERVENTO CENTRALITÀ DEL PROGETTO: PERMETTERE UN’ACCOGLIENZA ELEGANTE E CONFORTEVOLE ANCHE AD AMICI E PARENTI IN PARTICOLARE DURANTE LE VACANZE NATALIZIE. INNOVAZIONE: PARETI SCORREVOLI CONSENTONO DI VARIARE L’ASSETTO E L’ASPETTO DEGLI AMBIENTI. USO DEI MATERIALI: LEGNO DI RECUPERO O NUOVO ANTICATO, LAVORATO A MANO E CON INTARSI, INTAGLI E ACCOSTAMENTI CROMATICI.

14

Un solo ambiente dai tanti spazi  

Superfici intagliate e intarsiate, soluzioni tradizionali articolate da pareti scorrevoli... Di Sergio Lupo Case di Montagna n89

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you