Page 1

25 NOVEMBRE 2011 - VASTO - ITALY

FONDAZIONE PADRE ALBERTO MILENO ONLUS

TIPS PROJECT

TIPS FOR PARENTS OF DYSLEXIC CHILD

Primo meeting europeo. A Vasto Marina presso la Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus, venerdì 25 novembre si è tenuto il primo meeting per il progetto europeo TIPS for parents of dyslexic child – Programma Lifelong Learning. La Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus, team leader del progetto, ha accolto tutti i partner europei e precisamente la Turchia con l’ente Silifke Halk Egitim Merkezi ve Aksam Sanat Okulu, la Bulgaria con la Bulgarian Dyslexia Association Rousse, la Romania con Save the Children, la Polonia con l’Euro-Idea Fundacja, la Spagna con il Cultural Center of European Iniziatives e il CO.RI.S.S. (Coop. Riunite Socio Sanitarie) Calabria. Per sabato 26 novembre inoltre, è prevista per i partner europei una visita studio in cui verranno presentate le attività del Centro Studi per la Dislessia e i DSA della Fondazione Mileno, a cui farà seguito un confronto aperto con una rappresentanza di genitori.

DOMENICO PASSAFIUME espone la struttura dei contenuti del libro al fine di uniformare le edizioni che saranno realizzate nelle diverse lingue.

Scopo del progetto Sviluppare un corso accreditato rivolto ai genitori delle persone dislessiche e in forma di e-book online, volto a fornire informazioni, supporto, guide e risorse al fine di promuovere interventi mirati a favorire la “presa in carico” del problema da parte delle famiglie.

Una guida sulla dislessia e DSA con testo, voce e immagini che illustra ed evidenzia i problemi e le possibili soluzioni;

E-book

Informazioni audio in formato mp3;

Il progetto mira alla realizzazione di un e-book dedicato ai genitori dei soggetti dislessici articolato in cinque sezioni:

Brevi video che illustrano le tematiche della dislessia;

TIPS PARTNERSHIP Il meeting ha riunito tutti i partner europei provenienti da Italia,Turchia, Bulgaria, Romania, Spagna e Polonia

Schede informative e attività assistenziali per supportare il dislessico nelle attività quotidiane;

Links alle tecnologie assistive reperibili su Internet.

FRANCESCO NARDIZZI, Direttore amministrativo della Fondazione P. Alberto Mileno Onlus, dà il benvenuto ai partner europei.


Relazione 11.20  Dyslexia Association of Bulgaria Rousse – BG Partner presentation - Jasmina Jonkova 11.30   Workpackage 6 Accreditation overview - Jasmina Jonkova 11.50   SILIFKEHEM – TR Partner presentation - Serpil Kalkan

Agenda dei lavori •••

08.30  Meeting at the venue 08.45   Welcome and IT partner presentation - Francesco Nardizzi 09.00   Project overview and distribution of tasks - Alessandro D’Alessandro 09.10   Workpackage 2: Basis for the online course - Domenico Passafiume 09.30   Salvati Copiii – RO Partner presentation - Claudia Maciuca 09.40   Workpackage 3 – A guide for running workshop - Claudia Daniela Maciuca 10.00   ACCEI – ES Partner presentation - Lydia Castillo 10.10   Workpackage 4 – Website Lydia Castillo 10.30   Euro-Idea – PL Partner presentation - Anna Cierpioł 10.40   Workpackage 5 – Pilot testing - Julia Mach, Anna Cierpioł 11.00   Coffee break

12.00  Workpackage 7 Dissemination plan overview - Serpil Kalkan 12.20  CO.RI.S.S. – IT Partner presentation - Aurora Puccio

mission aziendale della Fondazione, procede con l’esposizione delle principali tematiche legate allo sviluppo del progetto.

PARTNERSHIP

1. F ondazione Padre

Alberto Mileno Onlus

2. C O.RI.S.S.

Cooperative Riunite Socio Sanitarie

3. B ulgarian Dyslexia

12.30  Workpackage 8 – Quality management - Aurora Puccio

Association - Rousse

12.50  Conclusions

Społeczno-Kulturalna

13.00  Launch at the Foundation Mileno 14.45   Meeting at the venue

4. E uro-Idea Fundacja 5. A CCEI - Cultural Center of European Initiatives

6. S ave the children -

ORGANIZATIA SALVATI

15.00  A deeper look at the involved COPIII - FILIALA DOLJ technologies: shared documents, e-book, websites - Alessandro D’Alessandro FONDAZIONE P. A. MILE NO La Fondazione mira alla crescita 16.00   Q&A and conclusions integrale degli ospiti con un progetto educativo ria bilitativo, RELAZIONE che ha come centro la persona Il dott. Francesco Nardizzi, umana, perché quest a possa direttore amministrativo della realizzare, nella misu ra più ampia Fondazione, prende la parola possibile, un’autonom ia che le per dare il benvenuto ai consenta d’inserirsi o reinserirsi partner ed augurare un buon nella vita familiare-soc iale e in lavoro. Prende quindi la parola un’adeguata attività lavorativa. il dott. D’Alessandro, persona di contatto per lo sviluppo del progetto TIPS, il quale, dopo una breve presentazione della

HOSTING PARTNER

COORDINATORE

Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus Viale Dlamazia 116 - Vasto Marina (Italy) www.fondazionemileno.it dislessia@fondazionemileno.it

Alessandro D’Alessandro alessandro@fondazionemileno.it

STAFF Francesco Nardizzi, Domenico Passafiume, Benito Michelizza, Anna Scafetta, Nicoletta Ciancaglini, Rosa Stola,Viviana Cocomazzi, Eliana Cruciani, Elda Corazzin.


Sintesi delle attività del meeting In particolare viene definita la modalità per lo sviluppo dei contenuti del libro nelle diverse lingue e chiarite le modalità per la condivisione e la distribuzione dei documenti di progetto utilizzando ambienti di lavoro collaborativi basati su Internet. Il dott. D’Alessandro richiama l’attenzione dei partner sulla differenza tra il formato .epub e il formato .pdf, chiarendone ambiti di applicazione e modalità di utilizzo. Si stabilisce quindi di procedere con lo sviluppo del libro in formato .epub lasciando a ciascun partner la possibilità di sviluppare contestualmente la versione interactive-pdf che consentirebbe l’inclusione del materiale multimediale previsto (audio mp3 e video).

propria Istituzione di provenienza, illustra (e distribuisce ai partecipanti in formato cartaceo) la guida per poter predisporre workshop basati sul libro oggetto del progetto.

Prende quindi la parola il partner proveniente dalla Spagna, Lydia Castillo, in rappresentanza della ACCEI (Cultural Center of European Iniziatives) che, dopo una Si passano quindi in esame le diverse presentazione della struttura di proposte pervenute per il logo da appartenenza, mette a disposizione attribuire al progetto e viene scelta della partnership il know-how di la proposta riportata a lato. ACCEI per la realizzazione del sito web del progetto. In conclusione viene concordato che, considerando il numero di mobilità A tal proposito il dott. D’Alessandro disponibili, le visite studio previste precisa che è sufficiente realizzare presso le Istituzioni partner un unico sito con una sezione potranno essere condivise dall’intero dedicata alle attività progettuali ma gruppo di lavoro anche ricorrendo a con ben evidenti i contenuti per il video-conferenza, streaming o genitore del ragazzo dislessico. Il sito filmati. web dovrà essere accessibile, Prende quindi la parola il prof. Passafiume che illustra la struttura dei contenuti del libro con una descrizione dettagliata del contenuto previsto per ciascun capitolo. Questo tipo di approccio condurrà alla predisposizione di un template di riferimento per tutti i partner da utilizzarsi per armonizzare l’organizzazione della stesura del libro pur rispettando le tipicità della nazione, inclusa la lingua.

multilingua e utilizzare un layout ed un registro linguistico dyslexiafriendly. Il partner proveniente dalla Polonia, Anna Cierpioł, presenta la struttura di appartenenza (Euro-Idea Fundacja) e fornisce alcune indicazioni generali su come sarà condotto lo studio pilota, previsto per il secondo anno di sviluppo delle attività.

quale presenta la Dyslexia Association of Bulgaria e introduce i partecipanti al processo di accreditamento per fare in modo che il corso per i genitori, basato sull’ebook, possa essere compatibile con i livelli di accertamento e definizione delle competenze che fanno riferimento al framework europeo EQF. L’Istituzione turca Silifke Halk Egitim Merkezi ve Aksam Sanat Okulu, rappresentata da Serpil Kalkan, prende la parola e, dopo una presentazione delle loro attività, vengono fornite indicazioni sulla gestione del processo di disseminazione. Il dott. D’Alessandro suggerisce di adottare da subito un documento condiviso nel quale raccogliere e memorizzare tutte le attività di disseminazione organizzate da ciascun partner al fine di avere la situazione in tempo reale e semplificare la raccolta dei dati in fase di reportistica finale.

Prende quindi la parola Aurora Puccio (CO.RI.S.S) che presenta la struttura di appartenenza e illustra l’approccio al sistema per la gestione della qualità del progetto. Si prevede l’utilizzo di checklist per la registrazione dei livelli di soddisfazione sia dei partner che Dopo una breve pausa i lavori (anche tenendo conto del futuro Claudia Maciuca (Romania - Save the riprendono con il partner bulgaro, studio pilota) dei genitori e Children), dopo aver presentato la nella persona di Jasmina Jonkova, la insegnanti.


www.dyslexiatips.eu LA PARTECIPAZIONE DEI PARTNER

Nel pomeriggio i lavori riprendono con un intervento del dott. D’Alessandro che illustra alcune tematiche legate alle tecnologie coinvolte per uno sviluppo efficiente dei contenuti e suggerisce software ed altro materiale utile per lo sviluppo del progetto. Infine viene definito il nome del sito web: www.dyslexiatips.eu

L’intero meeting è stato caratterizzato da un’armoniosa collaborazione tra i partner, con uno scambio di idee e un fruttifero confronto di vedute. Tutti i partner hanno garantito la massima disponibilità nello sviluppo del workpackage assegnato e si sono impegnati nel rispetto dei tempi stabiliti e concordati in sede di riunione.


Cos’è la dislessia?

LABORATORI

La dislessia è una difficoltà di apprendimento, di lettura e di scrittura che ha un’origine neurologica.

Il Centro Studi per la Dislessia e la DSA della Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus organizza laboratori metodologici per supportare gli studenti dislessici.

L’Associazione Europea della Dislessia stima che tra il 5 ed il 12 per cento della popolazione europea presenti gradi diversi del fenomeno. L’unicità della persona si applica anche al soggetto dislessico. Le differenze tra gli allievi non riguardano i problemi della dislessia; i dislessici hanno differenti punti di forza e di debolezza ma condividono una difficoltà con la lingua scritta. Tale condizione può interessare o meno il linguaggio parlato. E’ importante ricordare che i dislessici hanno punti di forza e possono essere cognitivamente dotati in specifiche aree. E’ cosa comune per i dislessici eccellere in molte aree della vita e del lavoro. La dislessia è una difficoltà specifica di apprendimento. E’ presente fin dalla nascita e non può essere curata. Interessa sia maschi che femmine e coinvolge tutte le classi sociali. I dislessici hanno problemi specifici nel relazionarsi con materiale stampato. Possono anche avere ulteriori problemi che

Le abilità di studio sono quelle richieste durante lo studio e le verifiche (inclusi i compiti in classe) per assicurare modalità di apprendimento efficaci ed efficienti volte a conseguire nuove abilità e nuove conoscenze.

renderanno l’apprendimento e la memorizzazione più difficili. Il mondo della dislessia è variegato. Come gli altri studenti i dislessici hanno diversi interessi, motivazioni, ambizioni e punti di forza. Alcuni possono avere problemi nella espressione verbale mentre altri no. La causa della dislessia non è conosciuta ma tende a manifestarsi in ambito familiare.

Tale condizione non ha le caratteristiche di certezza ma è presente un chiaro fattore ereditario. Ciò significa che i dislessici hanno più probabilità di avere parenti dislessici rispetto agli studenti non dislessici. In molti casi sono coinvolti genitori e fratelli.

TESTIMONIANZE: VIVERE LA DISLESSIA

“Io ho un serio problema con le date. Mi risulta difficile leggere e scrivere le date e capirle. Fu imbarazzante quando tutti mi fecero gli auguri su facebook per il mio 18° compleanno. Avevo inserito la data sbagliata.”

“So di essere diversa dagli altri studenti del corso ma non so perché.”

“Every child and adult with dyslexia has the right to access and receive appropriate support and opportu nity to achieve their full potential in education , training employmen t and life”. European Dyslexia Association

TIPS for parents of dyslexic child  

Progetto europeo LLP dedicato ai genitori dei ragazzi dislessici