Issuu on Google+

Giugno - Luglio ‘13

Spedizione in abbonamento postale per l’interno di stampa periodica - Tassa Pagata - Autorizzazione della Direzione Generale PP.TT. della Repubblica di San Marino n. 629 del 30.01.2003

lamaison.agenziaten.com

In CASA di... Nicole & Fabrizio

2003 - 2013 da dieci anni con voi e nelle vostre case

Questa Edizione Speciale è distribuita Gratuitamente

a San Marino ed in selezionati Hotel ed Alberghi della Riviera Romagnola


Giugno - Luglio ‘13

lamaison.agenziaten.com

Spedizione in abbonamento postale per l’interno di stampa periodica - Tassa Pagata - Autorizzazione della Direzione Generale PP.TT. della Repubblica di San Marino n. 629 del 30.01.2003

La rivista è distribuita Gratuitamente a: San Marino

Cerasolo - Rimini - Villa Verucchio Morciano di Romagna - Santarcangelo Riccione - Coriano - Cattolica Misano Adriatico - Novafeltria - San Leo

In CASA di... Nicole & Fabrizio

La Rivista LA MAISON & LIFESTYLE Magazine viene spedita, gratuitamente, direttamente a casa di tutti i sammarinesi (privati ed aziende) offrendo il vantaggio di poterla consultare in tutta tranquillità, e ad una mailing list che comprende TUTTI gli Studi di Architettura della provincia di Rimini. Viene inoltre consegnata in: • selezionati fashion shop, boutique, accessori, gioiellerie; • palestre, centri estetici, centri benessere; • i piu’ rinomati hair stylist; • bar caffetterie di pregio; • hotel piu’ qualificati della costa del Circondario: RIMINI CENTRO STORICO - RIMINI MARE - RICCIONE - MORCIANO - SANTARCANGELO - VILLA VERUCCHIO - CERASOLO - CORIANO - MISANO ADRIATICO - CATTOLICA - NOVAFELTRIA - SAN LEO.

Il Sito Web LAMAISON.AGENZIATEN.COM LA MAISON & LIFESTYLE Magazine è la prima rivista di San Marino e circondario a pubblicare i suoi contenuti “prima” sul web! Oltre 5.000 visitatori al mese, in aumento costante. La versione sfogliabile on-line di LA MAISON & LIFESTYLE Magazine viene inviata tramite newsletter a circa 10.000 utenti. Con la massima facilità e comodità, gli iscritti alla newsletter possono sfogliare la rivista dai propri dispositivi collegati ad internet: PC - MAC - SMARTPHONE - TABLET.

Anno 11 n°63

Giugno / Luglio ‘13

il sommario di questo numero

4 Editoriale 8 La Maison intervista Ermanno Michelotti 10 Idee Casa 12 Progetto ECOCASA 16 Dresser La Maison 17 Lara per... Voi 18 In Casa di... Nicole & Fabrizio 28 La Posa Style 31 Decorare e dipingere 32 Le briccole di Venezia 34 Imparare... con e nello spazio LA MAISON e LIFSTYLE Magazine è una realizzazione di: TEN Advertising s.r.l.

Consulenza | Pubblicità | Web | Editoria | Multimedia Via Rancaglia, 37 - 47899 Serravalle - Rep. di San Marino www.agenziaten.com - info@agenziaten.com

Facebook LA MAISON è presente e consultabile anche dal più famoso dei social network. Circa 3.000 persone sono in contatto con il profilo di Facebook “Rivista La Maison”. La Maison condivide con i suoi amici e con i suoi fan gli articoli pubblicati ad ogni uscita e, con un semplice click, dà loro la possibilità di consultarla interamente e gratuitamente ON-LINE.

Rivista La Maison La Maison

Newsletter per iscriverti alla nostra newsletter invia una mail a info@agenziaten.com

Contatti per la tua pubblicità tel.

0549 960 557 oppure invia una mail a: info@agenziaten.com per informazioni e per inviare materiale pubblicitario lamaison@agenziaten.com Calendario annuale Mesi di pubblicazione: Febbraio - Aprile - Giugno - Settembre - Ottobre - Dicembre Spedizione in abbonamento postale per l’interno di stampa periodica - Tassa Pagata - Autorizzazione della Direzione Generale PP.TT. della Repubblica di San Marino n. 629 del 30.01.2003 - Contiene I.P. - Pubblicità inferiore 50%. Vietata la riproduzione parziale o fotocopiata. Autorizzazione: Segreteria di Stato Affari Interni - Prot. n° 0368 del 30/01/2003 - Copia depositata presso il Tribunale della Repubblica di San Marino. Gli inserzionisti sono responsabili dei marchi, dei loghi, delle immagini, ecc. pubblicati nei loro spazi. La Maison non risponde per eventuali dichiarazioni, violazioni di diritti, malintesi, ecc. L’editore non è responsabile per eventuali errori di stampa. Tutte le inserzioni pubblicitarie realizzate da TEN Advertising s.r.l. (impostazioni grafiche, fotografie, testi, illustrazioni, lavorazioni, ecc...) sono di proprietà dell’Editore e non possono essere in alcun modo utilizzate. Dalla presente pubblicazione è vietata la riproduzione (anche fotocopiata) di testi, veste grafica, immagini e impostazioni. Tutti i diritti sono riservati. Foto e articoli possono essere riprodotti solo con l’autorizzazione dell’editore e in ogni caso citando la fonte.

Direttore Responsabile Barbara Tosi Redazione: TEN advertising s.r.l. Via Rancaglia, 37 - 47899 Serravalle - Repubblica di San Marino Tel. 0549 960.557 - Fax 0549 954.408 - lamaison@agenziaten.com LA MAISON - la prima ed unica rivista di CASA della Repubblica di San Marino e Circondario. Anno 10 n° 62 Edizione Aprile - Maggio ‘13 - © Copyright TEN Advertising s.r.l.

inserzionisti di questo numero Imprese Edili Casa Rossa Edil Costruzioni Edil San Marino

Cancelli e Automazioni pag. 13 pag. 33 pag. 35

Coperture e Strutture in Legno Canducci Group

pag. 11

Impianti Idraulici Società Santi Giovanni Idrotermica Zafferani Tecnoclima Gattei Impianti

pag. 4 pag. 11 pag. 15 pag. 27

Isolamento Termico Stiferite

pag. 11

Sicurmatica

pag. 25

Porte Interne / Esterne Cofas s.p.a.

pag. 20

Serramenti Serramenti Sammarinesi pag. 11 Falegnameria Selva pag. 26

Vernici e Tinteggiatura Decor Paint

pag. 31

Arredamento ArredoLegno Giorgi Casa Bartolini Design Faetano Mobili

pag. 4 pag. 9 pag. 23 pag. 32

Domotica e Fotovoltaico Tessuti e Tendaggi Enerlight s.r.l.

pag. 11

Pavimenti e Rivestimenti Ali Parquets Pipa s.r.l. La Posa Style

pag. 5 pag. 20 pag. 28

Interni Collezioni pag. 6-7 Magie d’Arredo pag. 10 Raggini casa della tenda pag. 25

Accessori e Oggettistica Lara per...

pag. 17 LA MAISON

3


O

Editoriale

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Lo sapete che... Sono passati la bellezza di 10 anni, da quando “La Maison” è entrata per la prima volta nelle vostre case e, mi auguro, che sia entrata anche un po’ nelle vostre vite. Ogni argomento trattato, ogni servizio pubblicato, ogni rubrica e ogni singola nuova iniziativa, in questi 10 anni di pubblicazioni, è stata pensata e realizzata avendo sempre come mèta, il vostro favorevole riscontro. Non so se il nostro intento sia stato sempre raggiunto, ma vi garantisco che abbiamo messo in campo tutta la nostra passione e professionalità senza mai risparmiarci. Da quando è stata aperta la TEN Advertising, agenzia di pubblicità e comunicazione (Marzo 2002), di anni ne sono trascorsi e se ripenso al passato ricordo con un po’ di nostalgia il nostro primo micro-ufficio, in cui tutto ha avuto inizio, compreso il progetto di realizzare la prima ed unica rivista specializzata nel settore casa, sul territorio sammarinese. Era un monolocale di soli 25 mq con due scrivanie, un computer ed un fax. Dato che all’epoca non tutte le aziende disponevano di posta elettronica, è da quel fax che abbiamo inviato più di 700 comunicazioni ai nostri potenziali inserzionisti, con i quali comunicavamo la nascita di un nuovo periodico a San Marino. Ricordo con piacere le prime telefonate di persone che, entusiaste, ci chiamavano per avere informazioni sulla nostra nuova iniziativa e che di lì a poco sarebbero diventati i nostri primi affezionati clienti. Per fortuna non ricordo l’importo della bolletta del fax, ma di sicuro era stratosferica! 4

LA MAISON

Vi confesso anche che i primi tempi mi sono sentita depressa tante di quelle volte, per le difficoltà incontrate nel realizzare questo progetto, che ho anche pensato di mollare. Per fortuna non l’ho fatto e “La Maison” oggi festeggia un grande obiettivo, ma non un traguardo perché sento di essere ancora in corsa, con ancora la voglia di conoscere tante persone e situazioni stimolanti, ed intraprendere ancora quelle sfide che ogni mattina accendono il motore della mia vita. Voglio ringraziare tutte le persone, gli amici, i colleghi, i collaboratori e voi lettori, perché senza il vostro aiuto, questo primo risultato, non sarebbe stato possibile e neanche immaginabile. Ma un ringraziamento speciale va a tutti gli inserzionisti, che sono da sempre, gli unici sponsor della nostra rivista, perché senza il loro contributo, “La Maison” non sarebbe mai esistita! Grazie davvero di cuore, per la fiducia che ci avete riservato, in tutti questi 10 anni.

Direttrice: La Maison & Lifestyle Magazine


Š: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino


O

La Maison intervista ermanno michelotti - designer per giorgi casa

La Maison intervista Ermanno Michelotti

Progetto Loft: ristrutturazione di un vecchio fienile.

Cucina Design, finitura legno “Ebano Makassar”.

Ci parli del suo lavoro. Qual è il suo ruolo da Giorgi Casa? Progettista. Mi occupo di progettare le ambientazioni in sala mostra e seguo i clienti che hanno bisogno di realizzare ambientazioni particolari, sia in chiave moderna che in stile “Borgo Antico”. Spesso mi capitano coppie che non hanno ben chiaro su quale tipologia d’arredamento orientarsi (può succedere che a uno dei due coniugi piaccia il moderno e all’altro il classico): a quel punto, un bravo progettista non può limitarsi al suo ruolo di architetto, ma deve essere anche un po’ “psicologo”, lasciar parlare entrambi il più possibile e fare tante domande per capire quale dovrà essere l’idea finale; capire se gli ambienti dovranno essere più freddi, prediligendo colori “tecnici” come il bianco, il nero o il grigio o se si dovrà andare su colori e tonalità più calde. Di solito si parte dalla cucina, che non è solo il cuore della casa in quanto l’ambiente in cui si vive di più, ma deve essere considerato un vero e proprio impianto, molto complica8

LA MAISON

to perché costituito da apparecchiature tecnologiche, elettrodomestici, scarichi, ecc… una volta decisa la cucina, lo stesso stile si evolve nella zona living e nelle camere. Io, poi, nasco “cuciniere”: mi occupo di questi ambienti dall’87 quando ho iniziato a collaborare con il padre di Giuseppe Giorgi, l’attuale proprietario di Giorgi Casa, nella precedente sede, a Dogana. Che cosa vi contraddistingue dagli altri professionisti del settore? Ad esempio, il fatto di essere stati i primi a lavorare con un monitor (già dal 1996 tutti i nostri tecnici ne avevano uno nel loro ufficio) e ad utilizzare la progettazione 3D per poter mostrare al cliente, in tempo reale, un progetto d’arredo. Precursori, quindi, ma anche innovativi. Basti pensare all’impronta emozionale che abbiamo dato allo show-room. I nostri competitor realizzano ambientazioni abbastanza standardizzate, in pochi metri quadri, mentre a noi piace mostrare le nostre cucine in tutta la loro bellezza e potenzialità, in ambientazioni

suggestive e stimolanti. Se ci pensa, è più facile vedere una cucina grande e completa di ogni accessorio e, all’occorrenza, immaginarsela più piccola, piuttosto che fare il passaggio contrario. In quale misura intervenite nella realizzazione di un’abitazione? Spaziamo a 360 gradi: se il cliente viene con la piantina in cui ci sono solo i muri portanti e, magari le divisioni, si parte progettando l’impiantistica che andrà a definire la disposizione dell’arredo. Realizzati gli impianti, si controlla che le misure del progetto siano state rispettate. Alcuni vincoli sono imposti per legge: se una presa viene posizionata in modo sbagliato, va spostata. Ogni ambiente viene creato su misura; si cerca di trovare la soluzione migliore per ciascuna esigenza. Il 30% dei nostri clienti dispone di ville e attici di grandi dimensioni (si può arrivare anche fino a 400/500 mq) e il restante 70% ha appartamenti da 70-80 mq. Anche quando c’è un budget limitato da rispettare, riusciamo a garantire alla committenza


©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

tutto quello che desidera nella sua casa. Il “parlare prima” è importante per questo; cerco di conoscere bene il cliente perché sia lui a darmi l’input su cui orientarmi. Spesso, poi, capita che una coppia che visita lo show-room, ritorni in un secondo momento accompagnata dall’architetto che già la segue per le fasi di costruzione, ristrutturazione o completamento dell’edificio: in quel caso, incomincia una collaborazione (che è un valore aggiunto al nostro lavoro e che noi ricerchiamo continuamente) con queste figure professionali, che risulta sempre molto facile perché avviene nel pieno rispetto ognuno del lavoro dell’altro. Ci accomuna l’obiettivo finale di realizzare una bella casa, arredata con gusto. Quali sono le richieste più stimolanti? Tutti i lavori sono stimolanti perché, ogni volta, ci metto dentro tutta la mia passione e la mia anima. Ancora di più se ho un casolare vecchio o un fienile di 70/80 anni fa, in cui la committenza vorrebbe realizzare un Open Space. E’ sicuramente più difficile arredare un ambiente suddiviso da quinte, anziché da pareti; quando una “scatola” è molto aperta è più complesso coordinare ambienti e colori, ma le soddisfazioni, a realizzazione conclusa, sono indubbiamente maggiori. In questi

O

casi, l’illuminazione è ancora più importante per creare ambienti emozionali: io lavoro molto con i led, in modo che la luce fuoriesca dalle pareti o dal pavimento o dal soffitto o, perché no, da tutte e tre le parti. Con il sistema domotico, poi, spingendo un semplice tasto è possibile cambiare l’intero scenario, l’illuminazione e quindi l’atmosfera di una stanza a seconda dell’uso che se ne fa in quel momento. Ci parli del Borgo Antico. Il Borgo Antico è un nostro marchio. Non è una lavorazione industriale, come le altre cucine di Giorgi Casa, ma totalmente artigianale, per amanti del legno vecchio, del rustico. Non c’è niente di pronto. Nel momento in cui un cliente si affaccia a “Il Borgo Antico”, prepariamo un campione dell’antina con il colore che ci ha richiesto. E’ una linea a parte, che si pone su una gamma molto alta. Non è la semplice cucina in muratura che viene prodotta industrialmente: ogni cucina è unica ed originale. Ma non realizziamo solo cucine: riusciamo a fare porte, portoni con la volta o col chiavistello, infissi, persiane, soggiorni e camere da letto. Novità in cantiere? Non posso anticiparvi niente, ma le scoprirete prossimamente sul nostro sito. O

Preso al volo...

3 aggettivi per definirti Mi ritengo intelligente, sportivo e alla moda Il tuo miglior pregio La pazienza Il tuo peggior difetto La precisione Film preferito C’era una volta l’America, Gli intoccabili Il tuo libro preferito La svolta di M. Connelly Frase preferita Normalmente mi piace firmarmi con “buona vita a tutti.” E’ un modo elegante per augurare il meglio alle persone Genere musicale preferito Mi piace la Salsa Piatto preferito Ricci di mare Città preferita L’Avana, perché è un insieme di culture e di stili, molto interessanti soprattutto a livello architettonico Segno zodiacale Pesci Quale rubrica della Rivista preferisci Le interviste Da quando segui La Maison e Lifestyle Da circa cinque anni Ultimo pensiero prima di addormentarsi Assicurarmi di aver azionato l’antifurto Salute e benessere sono fondamentali. Star bene vuol dire... Sarà banale, ma se una persona non può contare su queste cose, è difficile che ci possa essere il resto LA MAISON

9

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Intervista a cura della Redazione


Idee Casa

Accessori: Magie d’Arredo (Dogana RSM) Borbonese

Materassino imbottito, in spugna, per chaise longue.

Borbonese Telo da mare

Š: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Signoria di Firenze

Copripiumino

Carrara

Copripiumini, cuscini, accappatoio e coppia asciugamani, Linea Disney 10

LA MAISON


Progetto Rubrica a cura di: Andrea Bartolini - Architetto - Consulente CasaClima - info@architettobartolini.com

Domotica e Fotovoltaico

Domotica Per domotica s’intende la tecnologia informatica ed elettronica applicata per il controllo degli apparati elettrici ed elettronici della casa. In pratica, i segnali dell’impianto domotico vengono trasmessi come segnali digitali attraverso cavi per dati, che permettono di ampliare e modificare il funzionamento dell’impianto elettrico quasi illimitatamente, rendendolo flessibile ed estendibile. Un segnale standardizzato che utilizza questo sistema di distribuzione è in grado di gestire e comandare apparecchi luminosi e macchinari elettrici ed elettronici anche se di diverse case produttrici. Ogni dispositivo elettronico è messo in rete con gli altri in modo che il segnale possa dialogare con ciascuno di essi secondo una gestione intelligente programmata ed ottimizzata. Le applicazioni più comuni riguardano: • La termoregolazione La termoregolazione indivi12

LA MAISON

• Controllo dell’illuminazione L’illuminazione rappresenta una delle funzioni più importanti nelle applicazioni di domotica: - Comandi centralizzati per ambienti zone, piani; - Programmi orari, giornalieri o calendariali; - Controllo in funzione della luminosità esterna con parzializzazione o spegnimento delle sorgenti luminose; - Formazione di “scenografie” esterne per valorizzare parti architettonicamente pregevoli dell’edificio, o interne, per creare suggestivi ambienti “a tema”. • Controllo degli avvolgibili Tapparelle, tende, frangisole, finestre e lucernari motorizzati possono essere gestiti semplicemente con un sistema centralizzato. La loro apertura/chiusura può essere programmata in funzione dei più svariati aspetti: notte/giorno, vento o pioggia, presenza o meno di persone.

E’ necessario abbandonare vecchi pregiudizi sulla domotica vista come un impianto complicatissimo da gestire. - L’interruttore centralizzato all’uscita della nostra casa che, quando usciamo, spegne in un solo “clik” automaticamente tutte le luci interne, anche quelle che ci siamo dimenticati, che abbassa tutte le tapparelle e che, nello stesso tempo, allarma il sistema d’intrusione; - Il controllo da remoto (telefonino, pc, tablet) dell’im-

pianto elettrico, termico, o la video sorveglianza per il controllo dei nostri familiari all’interno dell’appartamento mentre siamo fuori o al lavoro; - L’accensione dell’impianto di riscaldamento da remoto al ritorno da una lunga vacanza, per avere la nostra casa calda al momento del rientro. Sono solo alcuni semplici esempi di come un impianto domotico ci aiuti e semplifichi la vita quotidiana. ©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Come abbiamo visto negli articoli precedenti, un edificio eco-compatibile e ad energia zero ha la necessità di avere un involucro edilizio che consuma pochissima energia, che la ottimizza al meglio e che produce autonomamente quella necessaria alla sua vita. Per centrare questo obbiettivo, un grande aiuto ci viene fornito dalla Domotica e dagli Impianti Fotovoltaici.

duale per ogni singolo ambiente è una prassi ormai comune nelle nostre abitazioni, ma con applicazioni di domotica si può spingere oltre. Il raffrescamento o il riscaldamento possono funzionare in modo coordinato con l’apertura/chiusura di porte e finestre, in modo da evitare la dispersione di calore d’inverno e dell’aria condizionata d’estate durante i ricambi d’aria degli ambienti; il sistema intelligente, attraverso dei sensori magnetici alle finestre, ordina ai termosifoni o agli split del condizionamento di fermarsi quando le finestre sono aperte. La termoregolazione può anche essere attivata in modo automatico in funzione della presenza di persone o di programmi calendariali.

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Con il processo fotovoltaico Se dal punto di vista ambiensi ha la generazione diretta di tale il fotovoltaico ci permette corrente elettrica dall’energia di ottenere energia elettrica raggiante del sole. Il modulo senza produrre CO2, un alfotovoltaico può trasforma- tro aspetto molto importante re in corrente elettrica non è quello economico; un imsoltanto la radiazione solare pianto tipo per un’abitazione diretta, ma anche una parte privata, attraverso gli incendella luce diffusa anche quan- tivi statali, (al momento della do il cielo è coperto. Per la stampa del presente articolo costruzione di un edificio eco- sono in uscita i decreti relativi compatibile o a energia zero, agli incentivi sul fotovoltaico) l’impianto fotovoltaico è un a fondo perduto e/o conto elemento essenziale. Questa energia si ripaga in un tempo tecnologia permette, infatti, di circa 9/10 anni, “regalandi trasformare l’energia solare doci” energia pulita e gratuita (unica fonte inesauribile e repe- per i successivi 10/15 anni di ribile in ogni luogo) in energia vita media dei pannelli fotoelettrica, che può essere de- voltaici. stinata quasi ad ogni scopo. Questa trasformazione avPer informazioni: www.ecocasa.sm viene inoltre senza compoinfo@ecocasa.sm nenti mobili, in modo silenCell. 338 4461542 zioso e non inquinante.


Riqualificazione Energetica

Edifici Zero- Energy

Comfort Abitativo DOMOTICA E FOTOVOLTAICO

involucro

serramenti

termocappotti e isolamenti

impianti

solare termico

Vendita e Assistenza Tecnica Riscaldamento Condizionamento Depurazione Acqua Str. dell’Assenzio, 10/A_47899 Serravalle Repubblica San Marino tel. 0549 900.960 fax 0549 901.838 www.tecnoclima.sm info@tecnoclima.sm LA MAISON

13


Progetto Rubrica a cura di: Andrea Bartolini - Architetto - Consulente CasaClima - info@architettobartolini.com

Efficienza Impiantistica privilegiati sistemi che utilizzano risorse rinnovabili come l’energia solare o la biomassa. Rinunciare alle energie fossili crea indipendenza perché si sfruttano risorse locali ampiamente disponibili. Si riducono, inoltre, gli impatti sul clima e, soprattutto, sono possibili significativi risparmi economici. Nella scelta di un impianto è infatti

importante non valutare solo i costi di investimento, ma anche i costi per il combustibile e la manutenzione; deve essere attentamente progettato e dimensionato in relazione agli effettivi fabbisogni, in stretta relazione con gli aspetti costruttivi dell’edificio. Ecco un breve cenno sulle diverse tipologie impiantistiche. ©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Costruire un buon involucro termico per il proprio edificio permette, grazie al ridotto fabbisogno per il riscaldamento e/o raffrescamento, di poter sfruttare al meglio anche le tecnologie impiantistiche oggi a disposizione. Nella scelta dell’impiantistica più adatta a ricoprire i ridotti fabbisogni di una casa a energia zero, devono essere Pompa di calore Fra i moderni e più efficienti sistemi di riscaldamento oggi sul mercato, le pompe di calore hanno una grande importanza. Sono apparecchiature che servono per riscaldare, raffrescare, deumidificare, filtrare l’aria e produrre acqua calda sanitaria. Costituiscono una tecnologia di alta efficienza e, nello stesso tempo, rispettosa dell’ambiente perché basata principalmente sull’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, inesauribili e pulite; queste fonti sono anche gratuite. Nelle Pompe di Calore, la maggior parte dell’energia necessaria per la produzione del calore è prelevata gratuitamente dall’ambiente naturale, che non viene assolutamente danneggiato (dall’aria o dal terreno); solo una piccola parte viene assorbita dalla rete elettrica o del gas. Caldaie a biomassa Le caldaie a biomassa si differenziano a seconda del tipo di combustibile usato. Caldaie a Pellet, adatto in appartamenti per la facile reperibilità, hanno un buon rendimento. Caldaie a cippato (scaglie di legno sminuzzato con alto potere calorifero e rapida combustione), sono più flessibili e adatte per grandi consumatori che possono stoccare grandi quantità di combustibile. Caldaie a legna adatte a chi possiede grandi quantità di legna, o per chi necessita di caldaie di media potenza. Le caldaie a biomassa permettono di risparmiare almeno tra il 20 ed il 50% rispetto ai sistemi a gas metano tradizionali. Teleriscaldamento Nei sistemi di teleriscaldamento il calore viene prodotto da una grande centrale e poi viene distribuito attraverso tubazioni pre-isolate interrate. Il calore viene consegnato ai singoli edifici/ appartamenti e contabilizzato da sistemi di conteggio del calore. L’utente paga solo il calore effettivamente consumato. 14

LA MAISON

Cogenerazione o Micro/cogenerazione La cogenerazione (microcogenerazione adatta per realizzazioni residenziali) è la produzione combinata ed efficiente di elettricità e calore. I microcogeneratori sono apparecchi tecnologicamente avanzati che svolgono contemporaneaPer informazioni: mente due funzioni: integrano o sostiwww.ecocasa.sm tuiscono le caldaie per il riscaldamento e info@ecocasa.sm soddisfano in tutto, o in parte, le necessiCell. 338 4461542 tà di autoconsumo elettrico.


Riqualificazione Energetica

Edifici Zero- Energy

Comfort Abitativo

Climatizzazione

Impianti Solari

Caldaie

IMPIANTI

Upâ?†g

Pannelli Radianti

Acqua Canne Fumarie

Vendita e Assistenza Tecnica_Riscaldamento_Condizionamento_Depurazione Acqua

TECNOCLIMA s.r.l.

Str. dell’Assenzio, 10/A _ 47899 Serravalle _ Repubblica San Marino _ tel. 0549 900.960 _ fax 0549 901.838 www.tecnoclima.sm _ info@tecnoclima.sm serramenti

involucro

domotica e fotovoltaico

termocappotti e isolamenti

solare termico

LA MAISON

15


Rubrica a cura della Redazione

© Tutte le foto di questo servizio sono di proprietà di: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

O

Dresser La Maison

Per la LOCATION: Bartolini Design (R.S.M.) Cucina Zappalorto modello “Sogno di Oggi”, con effetto muro bianco frattonato, anta grigio spazzolato e piano in ceramica Joy. Nel rispetto della più genuina tradizione toscana, Zappalorto utilizza solo legno ed ogni prodotto è unico: progettato e realizzato sulle esigenze specifiche dei clienti. Il marchio e la garanzia di qualità sono i medesimi per tutti, ma la cucina è sempre su misura e personalizzata.

Per l’APPARECCHIATURA: Lara per... (R.S.M.) • Le casseruole in ghisa smaltata, in formato rotondo ed ovale, di colore viola, sono adatte per ogni tipo di cottura, anche ad induzione, garantite a vita, disponibili in tante versioni e colori (by Le Creuset). • Il set in cristallo con la sfumatura glicine e piccolissime bollicine d’aria che creano un elegantissimo motivo decorativo (by Scherzer). • Il set di pentole con il rivestimento ceramico hanno il sistema salva energia (by Moneta). • La bilancia da cucina in acciaio inox, pesa fino a tre Kilogrammi (by Eva). • Il coordinato da colazione (tazze, tovagliette, vassoio, porta tovaglioli, posate) ed i vari accessori (vaso, portafrutta, cestino pane, brocca, bicchieri) in glicine o trasparenti (by Guzzini). • I vasetti per le spezie in vetro (by San Miguel). 16

LA MAISON


Rubrica a cura di: Lara Casadei

Accessori in Cucina

Per Info: Lara per... P.zza Grande, 17 - Borgo Maggiore - (RSM) Tel. 0549 903157 - larapercasalinghi@gmail.com

Lara per... Voi

O

Sono oggetti “Made With Love”, realizzati a mano e con grande accuratezza. LARA PER vi presenta una selezione di oggetti per la tavola e per la casa dell’azienda Cierre Accessories: complementi d’arredo eleganti e giovanili dall’elevata qualità artigianale.

“STREET ART” Calici per birra

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

“STREET ART” Piatti per pizza

“CENT” Salvadanaio “maialino” (cm 12x12x14) Salvadanaio “matrioska” (cm 13,5x23,5)

“SNOW” Porta candela (∅ 15 - h.17 cm)

“antal” Orologio tondo (∅ 35 cm) Orologio quadrato (cm 30x30)

“CLAY” Tazze da colazione. Set 6 piatti (∅ 20 cm)

“SNOW” Lampade da tavolo (∅ 16 x h.25 cm) (∅ 13 x h.20 cm)

“LANE” Porta riviste (cm 19x30x32) Porta ombrelli (cm 27,5x27,5x57) Appendiabiti (∅ 32x165 cm)

LA MAISON

17


O

18

LA MAISON

In Casa di...


© Tutte le foto di questo servizio sono di proprietà di: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

In CASA di... Nicole & Fabrizio Bizzarra, pop, ricca di colore e di oggetti, piena di luce. Vivace e per nulla banale, come chi l’ha creata, l’ha riempita e la vive ogni giorno.

LA MAISON

19


O

In Casa di...

© Tutte le foto di questo servizio sono di proprietà di: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Esce dagli schemi la casa di Nicole e Fabrizio, un ambiente che rispecchia in tutto e per tutto la personalità dei suoi proprietari. Di certo la monotonia non varca la soglia. “Volevamo una casa che sembrasse un parco giochi - racconta Nicole. Doveva essere colorata, divertente, doveva parlare di noi. E pensiamo di esserci riusciti: chi entra dice subito: si vede che è casa vostra. E lo abbiamo fatto senza l’aiuto di architetti o esperti, ma solo con il nostro gusto. E avevamo le idee

20

LA MAISON


molto chiare. Siamo diventati un po’ arredatori, nel giro di sei mesi siamo riusciti a completarla. Avevamo in testa tre colori: rosso, bianco e nero. In un modo o nell’altro dovevamo giocare con quei toni”. Il nostro viaggio comincia dalla cucina, dove forse, fra i tre colori, è il bianco che ha la meglio. “Nella cucina domina la luce: abbiamo preferito delle grandi porte finestre a scapito dei muri. La luce serve per contrastare il nero dei pavimenti: quando abbiamo detto ai nostri genitori che volevamo un pavimento così scuro ci hanno preso per pazzi, dicevano che sarebbe stato difficile da trattare. E invece è comodissimo. Sono nere anche le piastrelle della cucina, che hanno una particolarità credo unica: la fuga è rossa, dello stesso colore del piano della cucina che è in starlight (arricchita con brillantini). Poi ci sono tanti, tantissimi oggetti: dalla macchina per gli hot dog, alla foto di Gordon Ramsey, ai tanti gadget acquistati nei vari viaggi”. A fare da collegamento tra la zona living e la cucina c’è il camino. “Sì, abbiamo scelto un camino bifacciale. Certo non è un camino per fare le grigliate, ma ci salutiamo da una parte e l’altra del vetro... Del resto abbiamo deciso di arredare la nostra casa con soLA MAISON

21


22

LA MAISON


O

In Casa di...

luzioni originali, che in pochi hanno. Ad esempio abbiamo le porte nere lucide, che credo esistano in ben poche case: quando le abbiamo chieste sono rimasti tutti stupiti. Anche queste, come il pavimento, si gestiscono molto bene al contrario di quanto si può pensare”. Così come in pochi hanno delle moto nel salotto... “Fabrizio ha una moto da cross, è una delle sue passioni. La sa usare, ma questa ha deciso di metterla nel bel mezzo della sala perché è la ex moto da gara di un giovane pilota sammarinese a cui teniamo molto. Accanto c’è anche una Vespa, che ha fatto restaurare apposta. Il mio tocco invece è il divano rosso di pelle, inglese. Io amo Londra e tutto ciò che arriva da Londra. E poi ci sono tantissimi quadri colorati. Andiamo molto fieri delle quattro mucche appese sopra il divano. Anche nella ringhiera delle scale ci abbiamo messo del nostro: le ha disegnate Fabrizio, è un disegno che si ripete anche per le ringhiere all’esterno. Insieme, invece, abbiamo disegnato la stella sul soffitto. Lì sono posizionati dei faretti colorati che riflettono il colore proprio sopra la Vespa, che è bianca. Poi ci sono gli snowboard, appesi alla parete”.

LA MAISON

23

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

© Tutte le foto di questo servizio sono di proprietà di: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Nella sala da pranzo spicca il semplice ma imponente lampadario. “È in gesso laccato, pesantissimo, ci sono volute tre persone per appenderlo. Le tende brillano grazie agli Swarovski. Il tavolo è costituito da tre vetri e dall’effetto “crackle”, con la base in alluminio trattato e le sedie in ecopelle”.


24

LA MAISON


O

In Casa di...

Le scelte bizzarre continuano anche nei bagni. “Nel bagno di cortesia abbiamo optato per un pavimento “ipnotico”, strano. Fabrizio ha voluto mettere due lavandini e, alle loro spalle, c’è un mosaico nero. Poi, ognuno di noi ha un proprio bagno: quello che utilizzo io ha la vasca e, oltre allo specchio a forma di cuore e le piastrelle rosse e grigie dai riflessi metallici, ci sono i faretti colorati per la cromoterapia; abbiamo deciso di rinunciare all’idromassaggio per costruire un bagno turco nel bagno che usa Fabrizio, decorato sempre con il mosaico. È più utile e ce lo possiamo godere di più. Qui il pavimento è in starlight”. Siamo quindi al corridoio che conduce alla zona notte. “Sulle pareti ci sono i quadri dello zio di Fabrizio, un artista sammarinese. Abbiamo scelto delle particolari luci che proiettano un riflesso sul muro, triplicando il volume sulla parete. Per il pavimento abbiamo usato il legno teak, quello che si usa per le barche”.

© Tutte le foto di questo servizio sono di proprietà di: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Nella camera da letto il protagonista è il letto, tondo. “Era una nostra fissazione. Ma stavamo quasi per rinunciare, tutti ci scoraggiavano e non riuscivamo a trovare niente di adatto. Poi, finalmente lo abbiamo trovato: è di 2,80 metri di diametro ed è alto dieci centimetri da terra. Abbiamo progettato e fatto realizzare un mobile angolare su misura alle spalle del letto, per recuperare spazio. È davvero comodissimo. I colori della camera sono grigio e viola, nelle tende e nei mo-

LA MAISON

25


©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

O

In Casa di...

bili, e riprendono i toni del bagno più piccolo”.

© Tutte le foto di questo servizio sono di proprietà di: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

Tanti colori, tanti oggetti, tanti stimoli, in una casa bella da vedere e da vivere. “È una casa divertente, come deve essere -

26

LA MAISON


conclude Nicole. Quando torniamo, magari dopo una brutta giornata al lavoro, stare tra queste mura ci fa stare bene. Questa è la nostra oasi, tutti i problemi restano fuori della porta. È sempre stata questa la nostra idea di casa”. O

Gli inserzionisti di questo numero de “LA MAISON” che hanno partecipato alla realizzazione di “In Casa di Nicole & Fabrizio”

Arredamento: Cucina - Divano rosso Bartolini Design Via del Bando, 1 - Borgo Maggiore (RSM)

Pavimenti e Rivestimenti Pipa s.r.l. Via Pero di Giglio, 10 - Domagnano (RSM)

Arredamento: Camera Marimoniale Faetano Mobili Strada dei Seralli, 67 - Faetano (RSM)

Porte Interne Cofas S. Tane di Baragone, 23 - Galazzano (RSM)

Imp. Idraulico - Imp. d’aspirazione - Imp. Dep. Acqua - Pannelli Idrotermici Gattei Impianti Via Ovella, 31 - Borgo Maggiore (RSM)

Tendaggi Raggini Via Ausa, 96 - s.s. San Marino Km 7,200

LA MAISON

27


O

pavimenti & rivestimenti

LA POSA style AMBIENTI DA VIVERE

SUPERFICI CONTINUE - Per rinnovare vecchie pavimentazioni senza rimuoverle, è possibile realizzare superfici continue su supporti già esistenti (calcastruzzo, autolivellante, ceramica e legno). Gazzotti Il Parquet naturale che arreda ed emoziona.

Fin dal primo sguardo l’ambiente appare accogliente e raffinato, in una visione d’insieme emozionante e rassicurante. La Posa Style è uno spazio pensato per i professionisti, ma in realtà nato per tutti coloro che ricercano la soluzione ottimale alle proprie esigenze, tramite l’esperienza e l’assistenza di persone capaci di dare le giuste risposte estetiche e funzionali. Il nostro obiettivo è il piacere di interpretare le vostre richieste in chiave progettuale, offrendo una consulenza tecnica ed affidabile e rendendo ogni progetto unico ed irripetibile. La corposità del legno e della pietra alternata alla trasparenza ed ai riflessi dei mosaici in vetro, le vasche idromassaggio ed i box doccia emozionali, i mobili di design, le rubinetterie e, non ultimi, gli accessori, fanno di “La Posa Style” la giusta rappresentante delle migliori aziende del momento. Orlandi Bagni Sensazioni tattili visive.

28

LA MAISON

Per info: La Posa Style Via del Bando, 45 - 47893 Borgo Maggiore (R.S.M.) Tel. 0549 906939 - www.laposastyle.com - posastyle@alice.it


Š: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino


O

Finiture Edilizie

Decorare e Dipingere Tinteggiatura di interni ed esterni, isolamenti termici a cappotto, decorazioni interne, lavorazione in cartongesso, posa carta da parati, pavimentazioni in resina, etc., sono alcune delle attività di Decorpaint S.r.l., azienda del territorio sammarinese, con riconosciuta abilità ed esperienza. Costituitasi nel 2011 dalla fusione di due note attività (“G Paint” di William Guerra e “Decor Pitture” di Marco Ceccoli), la Decorpaint S.r.l. vanta all’oggi numerose e prestigiose referenze, sia in ambito civile che industriale, facendola diventare un importante punto di riferimento sia per i privati che per i professionisti del settore. La conoscenza di tutte le problematiche riguardanti ogni tipo di superficie, abilità, attenzione e cura nella selezione dei prodotti migliori, sono alcuni dei pregi che vengono riconosciuti all’azienda nel campo delle finiture edilizie. Molto complessa è la scelta tra la miriade di prodotti che offre il mercato (pitture lavabili e traspiranti, linea antimuffa, pitture e rivestimenti acrilici per esterno, smalti e vernici all’acqua, smalti e vernici a solvente, etc.) ed ancora di più è la scelta tra le tecniche di tinteggiatura (velatura, spugnatura, tamponato, cenciatura, patinatura, parato, smalto all’acqua, stucco veneziano, etc.). Quando non si conoscono approfonditamente le eventuali problematiche di una superficie, che talvolta possono presentarsi solo in corso d’opera, è fondamentale avvalersi

preventivamente della valutazione di un esperto che saprà consigliare e scegliere con voi, il giusto prodotto per la superficie da trattare, secondo lo stile desiderato.

Inoltre, per quel che riguarda la scelta cromatica, Decorpaint S.r.l., mette a disposizione dei propri clienti un utile strumento di lavoro: la mazzetta colori. Con questo importante supporto, sarà facile abbinare le tinte in maniera semplice ma soprattutto, divertente! Se per le finiture edilizie desiderate un lavoro professionale, efficiente e su misura, affidatevi a Decorpaint S.r.l. O

Attraverso una proficua collaborazione esterna, Decorpaint S.r.l. può offrire alla propria clientela un servizio di posa di pavimenti in resina. Questo costituisce un importante valore aggiunto per la clientela che, trattando con un unico interlocutore, può usufruire più velocemente di soluzioni a 360°.

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

DecorPaint

Con Decorpaint S.r.l. è possibile stipulare una polizza assicurativa che coprirà qualsiasi tipo di danno o inconveniente, per 8 o 10 anni. Consultateci per sopralluoghi e preventivi gratuiti.

LA MAISON

31


O

Living

Le briccole di Venezia

Protagoniste indiscusse della città di Venezia, le Briccole, i pali da sempre presenti nella laguna, guidano le imbarcazioni e segnalano la bassa marea. Periodicamente vengono sostituite dopo essere state scolpite da “piccoli artisti”, i molluschi, che attraverso un lavoro fatto di buchi dalle forme tonde assolutamente perfette, lasciano il segno del loro passaggio. Un palo infisso in laguna dura in media 5-10 anni, poi, corroso in corrispondenza dell’escursione di marea nel quale trovano il loro habitat naturale flora e fauna marina, viene sostituito. L’attenzione all’ecologia e all’ambiente ha ispirato i fratelli Riva a dar nuova “vita” a questo legno. Riutilizzare le briccole, in modo tale che possano diventare un oggetto senza alcuna necessità di imitazione né di citazione lagunare, non è un’operazione semplice in quanto la memoria e il capitale simbolico sono talmente forti che potrebbero condizionare qualsiasi tipo di riprogettazione.

32

LA MAISON

La presentazione di questo grande progetto si avvale dell’importante e assoluto impegno di 33 designer, stilisti e scultori contemporanei che, con il loro lavoro, hanno voluto dare un tributo alla città di Venezia. Nel realizzare, giorno dopo giorno, questi fantastici progetti hanno sempre e comunque pensato che tutto questo debba restare in memoria per Venezia e per coloro che, dopo di noi, ne saranno attratti... rispettando il dolce sapore della vita. O

Per info: Faetano Mobili Strada dei Seralli, 69 47896 Faetano (RSM) Via Ranco, 126 47899 Serravalle (RSM) www.faetanomobili.com info@faetanomobili.com

©: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino

rivivono nell’arredamento con riva 1920


O

Psicologia e Architettura Dott. Riccardo Venturini, Psicologo & Dott. Alessandro Pracucci, Architetto

Imparare... con e nello spazio il rispetto per ciascuno Che noia studiare! Oggi sappiamo che per migliorare e dare sempre il massimo e il meglio, accanto a fattori noti quali la motivazione e la costanza, ecc. ne esistono altri, tra questi lo spazio ovvero la dimensione del setting inteso sia come arredamento, sia come disposizione degli oggetti nel luogo dove studiamo. Ma partiamo da un vis-

crescita di un DSA? La stessa architettura nasce per rispondere alle esigenze dell’uomo, si fonda per consentire lo sviluppo di specifiche relazioni e permettere lo svolgimento di determinate azioni; il ruolo che la progettazione di un ambiente può avere in ambito educativo diviene, quindi, centrale per la piena realizzazione delle attività di ciascuno studente. Si crea in questo modo un ambiente ad hoc per ospitare le attività di ognuno, e mettere di conseguenza ogni bambino/ragazzo nelle condizioni migliori per apprendere, studiare e sfruttare le proprie specifiche capacità. Modello teorico di riferimento e studi di realizzazione

suto comune: perché a volte ci sentiamo completamente a nostro agio mentre stiamo lavorando e altre volte incontriamo difficoltà? Quali sono le variabili da considerare e su cui intervenire? Consideriamo due elementi. Il primo è il nostro stile individuale prevalente di funzionamento con le specifiche caratteristiche che ci appartengono di più; il secondo è il rendere di riflesso il contesto in cui ci troviamo a studiare il più vicino alla nostra identità e il più rispettoso del nostro essere. Educare con lo spazio Ora aggiungiamo la condizione di DSA (Disturbo Specifico di Apprendimento), può lo spazio aiutare nell’applicazione dei metodi e degli strumenti pedagogici, didattici, pensati per affiancare la 34

LA MAISON

I DSA, in quanto disturbi neuropsicologici puntuali delle capacità di funzionamento nelle abilità specifiche di apprendimento, comportano difficoltà nello svolgere attività scolastiche quali scrivere, leggere, calcolare, mettono in crisi il bambino/ragazzo di fronte a delle azioni altrimenti considerate scontate e apprendibili in modo automatico. Per superare queste difficoltà, secondo le nuove normative in vigore in Italia e presto anche a San Marino, sono previsti l’uso e l’insegnamento di strumenti compensativi; si tratta, in alcuni casi, di apprendere l’utilizzo del computer e di specifici software per la lettura, per la scrittura o per il calcolo. Imparare ad usare questi strumenti non serve solo a compensare il disturbo da cui il soggetto con DSA è condizionato, ma anche a consentirgli di prendere coscienza delle proprie capacità, identiche ad un qualsiasi altro coetaneo e accompagnate da uno stile individuale di funzionamento da considerare sempre. La progettazione e l’organizzazione di un am-

biente dove apprendere e conquistare l’uso di questi strumenti di compensazione e di studio, nonché la definizione di un proprio spazio di lavoro per la scuola, deve dare l’opportunità ad ogni bambino/ ragazzo di stabilire relazioni che gli consentano di superare ogni insicurezza e qualsiasi mancanza di fiducia. Una risposta è stata individuata nell’applicazione di una Scienza, la Prossemica, come insieme di regole progettuali adeguandole alla pedagogia e alla sociologia che coinvolgono i soggetti con DSA. La prossemica come studio delle distanze/vicinanze tra chi vive uno stesso spazio, coinvolgendo la sfera delle relazioni, può rappresentare un valido strumento per determinare una progettazione di ambienti specifici per coniugare l’ambito educativo, gli strumenti pedagogici per i DSA con la realizzazione di un luogo che permetta ad ogni ragazzo di sentirsi a proprio agio.

terrazzo, più oggetti (quelli utili, ordinati già per l’uso che ne dovrà essere fatto), ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa, il tempo sarà misurato per ogni attività svolta, una musica di sottofondo potrà accompagnare lo studio e le attività didattiche condotte;

Applicare le conoscenze e vivere la condizione sul campo

4) Le considerazioni sopra sviluppate devono e possono quindi essere ampliate per coinvolgere e adattarsi meglio a tutte le possibili relazioni che si stabiliscono tra i soggetti e lo spazio di riferimento.

Le esperienze sviluppatesi negli ultimi anni hanno portato allo sviluppo di diverse proposte per gli studenti con DSA, ognuna con le sue peculiarità e le sue esigenze specifiche; oggi presentiamo quella domestica come occasione diversa e unica, con attività da organizzare in modo differente a seconda del chi la dovrà svolgere. Proposte di arredo possibili e adattabili: Lo spazio a casa sarà chiamato ad assolvere in modo appropriato lo scopo da raggiungere. Lo studio o la sala, sul tavolo o sulla scrivania, con gli oggetti necessari e pertinenti per l’argomento oggetto dello studio, orientamento verso la luce e ordine negli accessori. 1) Il salone, la tavernetta, il

2) Qualsiasi stanza con libro o quaderno, appunti o computer, ordine sparso e casuale, televisione accesa, presenza di oggetti anche estranei allo studio (cibo incluso), telefono e radio accessibili e usabili, il rispetto del caos organizzato dovrà essere concesso e rispettato dall’adulto; 3) Due o tre stanze in parallelo accese, ovvero con allestimenti attivi in corso, lo stesso argomento potrà essere trattato su internet al computer, sul libro alla pagina aperta, sul quaderno con gli appunti presi al mattino, dovranno essere liberi telefono e Skype;

Esito finale ed esperienza di successo da valorizzare In sintesi, è necessario considerare ogni evento, inteso come l’incontro tra uno studente e uno spazio in un tempo, secondo una propria e unica scala di progettazione specifica, affiancando agli strumenti educativi già previsti, anche degli spazi più adeguati per ognuno con i relativi ausili o accessori.


Š: TEN Advertising s.r.l. - Rep. San Marino


La Maison (Giugno - Luglio 2013)