Page 1

Angelo Gargano

La dottrina riguardante lo Spirito Santo non è l’argomento di un certo misticismo manifesto nel corso dei secoli, né tantomeno l’invenzione del “fanatismo” dei movimenti pentecostali di oggi. È invece una dottrina espressamente biblica. Chi crede e accetta la Bibbia si trova, già dai Giovanni 14:26 primi versetti della Genesi e fino all’ultima pagina dell’Apocalisse, di fronte a tantissime citazioni riguardanti lo Spirito di Dio, lo Spirito Santo o, semplicemente, lo Spirito. La Bibbia, che è la Parola di Dio, presentando i fatti dell’immenso piano di Dio, rivela man mano i vari nomi dello Spirito Santo, i Suoi simboli, le Sue tante manifestazioni nei vari personaggi dell’Antico Testamento, la Sua pienezza “senza misura” ed esuberante nella meravigliosa persona di Cristo il Figlio di Dio, la Sua opera nell’esperienza di quanti ascoltano la Parola di Dio, la Sua manifestazione traboccante nell’esperienza dei veri credenti, i Suoi doni particolareggiati come ricche facoltà manifeste nella vita della Chiesa, il Suo frutto e le Sue meravigliose virtù. Ogni paragrafo dei nove capitoli di questo libro costituisce un piccolo studio in sé e, in alcuni casi, anche più di uno studio biblico senza, però, essere mai eccessivamente minuzioso o pesante. In alcuni casi si può, addirittura, usare come una semplice meditazione biblica quotidiana. Dio benedirà chiunque leggerà questo libro con profitto, chiunque voglia apprendere, seguire e vivere pienamente la Parola di Dio!

… il Consolatore, lo Spirito Santo, che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto

ADI Media

Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 adi@adi-media.it - www.adi-media.it

ISBN 978-88-99832-30-8

€ 14,00

SPIRITO un Amico speciale

SANTO

ADI Media Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Angelo Gargano

9 788899 832308

ADI Media ADI Media

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”


SPIRITO SANTO Un Amico speciale Angelo Gargano © ADI-Media Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 E-mail: adi@adi-media.it Internet: www.adi-media.it Servizio Pubblicazioni delle Chiese Cristiane Evangeliche “Assemblee di Dio in Italia” Ente Morale di Culto D.P.R. 5.12.1959 n. 1349 Legge 22.11.1988 n. 517 Tutte le citazioni bibliche, salvo che non sia indicato diversamente, sono tratte dalla Bibbia Versione Nuova Riveduta - Ed. 2006 Società Biblica di Ginevra - Svizzera Luglio 2016 - Tutti i Diritti Riservati Stampa: Rotomail Italia S.p.A. - Vignate (MI) ISBN 978 88 99832 30 8


Angelo Gargano

SPIRITO un Amico speciale

SANTO


INDICE

PREFAZIONE INTRODUZIONE

5 9

1. Lo Spirito Santo, un amico che aiuta

23

2. Lo Spirito Santo, un amico che ama

37

3. Lo Spirito Santo, un amico che abilita

61

4. Lo Spirito Santo, un amico che consola

91

5. Lo Spirito Santo, un amico che guida

113

6. Lo Spirito Santo, un amico che equipaggia

133

7. Lo Spirito Santo, un amico che intercede

171

8. Lo Spirito Santo, un amico che trasforma

195

9. Lo Spirito Santo, un amico che produce frutto

219

CONCLUSIONI

285

Finito di stampare nel mese di luglio 2016 da Rotomail Italia S.p.A. - Vignate (MI)


PREFAZIONE

LA DOTTRINA RIGUARDANTE lo Spirito Santo non è l’argomento di un certo misticismo manifesto nel corso dei secoli, né tantomeno l’invenzione del “fanatismo” dei movimenti pentecostali di oggi. È invece una dottrina espressamente biblica. Chi crede e accetta la Bibbia si trova, già dai primi versetti della Genesi e fino all’ultima pagina dell’Apocalisse, di fronte a tantissime citazioni riguardanti lo Spirito di Dio, lo Spirito Santo o, semplicemente, lo Spirito. Si leggono centinaia di riferimenti del genere. È, dunque, di sicuro una dottrina biblica e i cristiani evangelici autentici credono, hanno piena fiducia nella rivelazione biblica, nei fatti che la Bibbia espone, nei suoi insegnamenti e in tutte le sue tantissime promesse. La Bibbia, che è la Parola di Dio, esponendo i fatti dell’immenso piano di Dio, rivela man mano i vari nomi dello Spirito Santo, i Suoi simboli, le Sue tante manifestazioni nei vari personaggi dell’Antico Testamento, la Sua pienezza “senza misura” ed esuberante nella meravigliosa persona di Cristo il Figlio di Dio, la Sua opera nell’esperienza di quanti ascoltano la Parola di Dio, la Sua manifestazione traboccante nell’esperienza dei veri credenti, i Suoi doni particolareggiati come ricche facoltà manifeste nella vita della Chiesa, il Suo frutto e le Sue meravigliose virtù.


6

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

Il pastore della Chiesa di Torino, Via Spalato, Angelo Gargano, che ama e usa tantissimo le serie di predicazioni tratte dalle varie argomentazioni “a soggetto” della Parola di Dio, ha individuato quei precisi riferimenti biblici che presentano lo Spirito Santo, come l’Amico speciale del credente. Il Parakletos, lo Spirito Santo, dunque, non è soltanto il Consolatore, Colui che consiglia, sostiene e incoraggia, ma è anche un grande Amico, il migliore Amico del credente. Così come il pastore Gargano ha individuato, nei vari testi biblici scelti e citati dalla Sacre Scritture, lo Spirito Santo, capitolo dopo capitolo, è e diventa l’Amico che aiuta, ama, abilita, consola, guida, equipaggia, intercede, trasforma e produce il Suo prezioso frutto! In ciascuno di questi capitoli, il fratello Angelo, entra nei vari dettagli più particolareggiati delle argomentazioni con schemi ordinatissimi e precisi. Ogni paragrafo dei nove capitoli costituisce un piccolo studio in sé e, in alcuni casi, anche più di uno studio biblico per l’occasione, ma senza mai essere eccessivamente minuzioso o pesante. In alcuni casi, quel paragrafo si può usare come una semplice meditazione biblica quotidiana. Le citazioni bibliche, che suggeriscono le argomentazioni e rendono validi i vari soggetti, sono quasi sempre riportate per esteso, ma non sono mai troppe, né troppo poche. Sono quanto bastano! Oltre che dal carattere conoscitivo, istruttivo e dottrinale del libro, in tante delle sue pagine, quanti leggiamo sinceramente siamo presi in modo molto travolgente, quasi come se stessimo assistendo ad un focoso culto di fede pentecostale, saziati e resi esuberanti da una potente predicazione. Dio benedirà chiunque leggerà questo libro con profitto, chiunque voglia apprendere, seguire e vivere pienamente la Parola di Dio!


Prefazione

7

Dio benedica anche i Suoi fedeli servitori che si fanno usare alla Sua gloria! Dio benedica tutte le nostre comunità! Che tutta l’Opera di Dio “allarghi il luogo della sua tenda, spieghi i teli della sua abitazione, allunghi i suoi cordami e rafforzi i suoi picchetti” mediante il soffio e l’azione potente dello Spirito Santo, che mediante Cristo, è diventato il nostro grande Amico! Paolo Lombardo Pastore a Catania - Via Susanna


INTRODUZIONE

DURANTE IL MIO MINISTERIO, una delle verità più profonde che ho imparato riguarda proprio la persona dello Spirito Santo. Ho imparato l’importanza di una relazione personale con lo Spirito Santo e come Egli desidera guidarmi lungo il cammino della fede e del servizio. Non possiamo fare a meno della guida e dell’incoraggiamento dello Spirito Santo. Egli viene ad abitare in noi quando sperimentiamo la nuova nascita; da quel momento diventiamo il tempio di Dio, ed è posto su di noi il sigillo di appartenenza al Signore. Ma c’è ancora un’altra esperienza più profonda con lo Spirito Santo, e questa è chiamata “battesimo nello Spirito Santo”. Si tratta di un’esperienza meravigliosa, di un’immersione nello Spirito che conferisce potenza per annunciare l’Evangelo, e produce un’accelerazione nel processo di santificazione. Il segno iniziale del battesimo nello Spirito Santo è il parlare in altre lingue. Dio vuole che tutti i peccatori siano salvati e che tutti i salvati siano battezzati nello Spirito Santo. È l’unzione dello Spirito Santo che fa la differenza nella nostra vita e nel servizio. È l’unzione dello Spirito Santo che ci qualifica. È l’unzione che ci conferisce potenza. Senza il fuoco, senza la potenza dello Spirito Santo, si diventa aridi, infruttuosi, sterili. È fondamentale avere un rapporto di continua comunione con lo Spirito Santo; è fondamentale ricercare una continua


10

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

pienezza di Spirito Santo. Una profonda relazione con lo Spirito Santo ci farà comprendere chi Egli è e che cosa desidera per ciascuno di noi. Quanto segue, descrive la terza Persona della Trinità: Dio Spirito Santo. La mia preghiera è che impariamo sempre più ad amarlo e desideriamo sempre più permettergli di governare la nostra vita e guidare i nostri passi. Conoscere, infatti, è fondamentale per non perire e per vivere una vita cristiana vittoriosa. Perché tante chiese soffrono spiritualmente? Perché tanti credenti non hanno alcuna autorità spirituale? Perché, in molti, l’entusiasmo e lo zelo vengono meno? Ciò che determina una qualità di vita spirituale mesta è proprio la mancanza di conoscenza e, in particolar modo, la mancanza di conoscenza intima della terza Persona della Trinità: lo Spirito Santo. “Il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza” (Osea 4:6).

Questo era vero per il popolo d’Israele, ed è vero anche per noi. Il Signore Gesù dà molta importanza alla conoscenza: “Se mi aveste conosciuto avreste conosciuto anche mio Padre; e fin da ora lo conoscete, e l’avete visto … Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre; come mai tu dici: mostraci il Padre? ... Il mondo non lo può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi” (Giovanni 14:7, 9, 17).


Introduzione

11

Conoscere lo Spirito Santo è fondamentale. Ciò è dimostrato, in pratica, dal fatto che soltanto nelle chiese dove la teologia dello Spirito Santo è tenuta in considerazione ci sono risvegli e potenti operazioni. Forse alcuni di voi sono come quei credenti di Efeso che dissero a Paolo: “Non abbiamo neppure sentito dire che ci sia lo Spirito Santo” (Atti 19:2).

Lo Spirito Santo è una meravigliosa realtà personale, vuole vivere in te, riempire la tua vita ed esserti amico. Se vogliamo conoscere meglio lo Spirito Santo, dobbiamo studiare e meditare, in particolar modo, il libro degli Atti. In questo libro vediamo la chiesa del primo secolo in marcia, e vediamo i credenti in azione in un servizio potente proprio perché ripieni e sottomessi all’opera e all’azione dello Spirito Santo. Dio si mosse in risposta alla preghiera, e la potenza di cui furono investiti e riempiti i credenti permise il verificarsi di potenti prodigi, come le numerose conversioni e i miracoli di guarigione e liberazione. La chiesa che vediamo negli Atti degli apostoli è dinamica, operante, coraggiosa, fruttuosa e attiva. In essa sono esercitati i carismi, la signoria di Cristo ha la preminenza e lo Spirito Santo guida il servizio e l’adorazione. Da sempre, in ogni vera chiesa locale, Cristo è il centro della fede e del culto e lo Spirito Santo è la vita, il motore dei credenti e del servizio che rendono alla gloria di Dio. Noi vogliamo conoscere meglio lo Spirito Santo, perché vogliamo che continui a influenzare la nostra vita, il nostro servizio e la nostra formazione cristiana.


Lo Spirito Santo, un Amico speciale

12

Purtroppo, molti, non conoscendo lo Spirito Santo, Gli attribuiscono una natura che non Gli appartiene, mentre altri circoscrivono la natura dello Spirito Santo esclusivamente ai simboli con cui è rappresentato. Ma Egli è molto di più: · · · · · · · ·

Non è soltanto una nuvola; Non è soltanto un vento; Non è soltanto un fuoco; Non è soltanto una forza; Non è soltanto una pioggia; Non è soltanto una colomba bianca; Non è soltanto una presenza; Egli è una Persona reale: pensa, parla, programma, guida, insegna, soffre e gioisce, come qualsiasi altra Persona.

“Quando però sarà venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annuncerà le cose a venire” (Giovanni 16:13).

Il profumo non è il fiore, l’aroma non è il caffè, il caldo non è il sole. Queste cose rivelano la presenza, ma non sono la completa essenza. L’opera, la manifestazione e i simboli dello Spirito Santo rivelano la presenza, ma l’essenza e la personalità sono molto, molto di più. Si può imparare a conoscere lo Spirito Santo se s’impara ad ascoltarlo, perché sta scritto: “Lo Spirito Santo … vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto” (Giovanni 14:26).


Introduzione

13

La nostra era è quella dello Spirito Santo. La Sua opera è dimostrata in tutta la Parola di Dio, ma diventa particolarmente evidente dal momento in cui Gesù ascende al cielo e quei centoventi, riuniti nell’alto solaio, ricevono la pienezza e la potenza dello Spirito Santo. Nella chiesa del Nuovo Testamento, infatti, si conosceva e si ricercava l’opera dello Spirito Santo; il libro degli Atti degli apostoli è conosciuto anche come il libro degli Atti dello Spirito Santo e, in tutte le Scritture, l’opera dello Spirito Santo è chiara ed evidente. Pur essendo vero che in molte realtà evangeliche lo Spirito Santo è “la Persona più trascurata della Trinità”, è anche vero che in molte chiese pentecostali è tenuto in degno onore e in degna considerazione. Dove non si desidera l’opera dello Spirito Santo, ci sono apatia e stanchezza spirituale. Soltanto la ricerca costante dell’azione dello Spirito Santo rende la fede genuina, avvicina i credenti alla realizzazione del soprannaturale e alimenta la fame per i miracoli. Nelle chiese e nei credenti dove lo Spirito Santo è operante, c’è anche zelo per l’evangelizzazione: si predica Cristo e la salvezza mediante il Suo sacrificio. Quando lo Spirito Santo è all’opera, il peccato è chiamato con il suo vero nome e c’è un avanzare costante nella via della santificazione. La chiesa di oggi non deve fantasticare sull’opera dello Spirito Santo, né deve eccedere nella presentazione della Sua personalità, perché l’opera dello Spirito Santo è chiaramente descritta nella Parola di Dio e noi dobbiamo sperimentarla e viverla biblicamente nel nostro quotidiano. In maniera particolare, nella lettera di Giuda c’è un’esortazione che dobbiamo sempre tenere presente: “Carissimi, avendo un gran desiderio di scrivervi della nostra comune salvezza, mi sono trovato costretto a farlo


14

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

per esortarvi a combattere strenuamente per la fede, che è stata trasmessa ai santi una volta per sempre” (v. 3).

Ricerca l’opera dello Spirito Santo nella tua vita, sperimentala e vivila biblicamente, come “è stata trasmessa ai santi una volta per sempre”. Purtroppo, oggi ci si concentra molto sui mezzi e si trascurano la potenza e l’unzione dello Spirito Santo, tanto necessarie nel servizio pratico che svolgiamo per Dio e per la Chiesa. Ringraziamo il Signore per i mezzi, per la teologia e per la cultura, ma l’opera di Dio non può essere svolta se si mette da parte il contributo decisivo che giunge dallo Spirito Santo; Egli ci indica le Sacre Scritture. Difatti, non abbiamo bisogno di sensazionalismi o di spettacolarizzazioni: ci basta ascoltare il messaggio autentico e profetico della Parola di Dio. Lo Spirito Santo ci indicherà sempre le Scritture, perché Gesù disse: “Egli mi glorificherà perché prenderà del mio e ve lo annuncerà” (Giovanni 16:14).

E ci farà “praticare il non oltre quel che è scritto” (I Corinzi 4:6). Lo Spirito Santo ci insegna a dipendere da Lui. Se sei un cristiano, nato di nuovo, questo meraviglioso Amico vive in te e vuole guidarti e condurti in sentieri di giustizia. Così come Gesù camminò con i discepoli sulla terra, lo Spirito Santo vuole accompagnarti lungo il sentiero della vita. Gesù fa una promessa ai suoi discepoli, e la fa anche a noi: “Io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro consolatore, perché stia con voi per sempre” (Giovanni 14:16).


Introduzione

15

Egli ci garantisce una presenza pratica in ogni momento e in ogni circostanza, e noi abbiamo bisogno di questo Consolatore e di quest’Amico perché vogliamo andare avanti, servire il Signore e poi regnare con Lui per l’eternità. Ogni credente ha bisogno di conoscere sempre più quest’Amico speciale, lo Spirito Santo, che può risvegliare la tua vita come si risveglia una terra arida quando è bagnata dall’acqua: “Io infatti spanderò le acque sul suolo assetato e i ruscelli sull’arida terra; spanderò il mio Spirito sulla tua discendenza e la mia benedizione sui tuoi rampolli; essi germoglieranno come in mezzo all’erba, come salici in riva a correnti d’acque” (Isaia 44:3, 4).

Lo Spirito Santo è co-uguale, co-eterno, co-esistente con Dio e con il Signore Gesù Cristo. Lo Spirito Santo è stato presente nella creazione di tutto l’universo. In Genesi 1 sta scritto: “Lo Spirito di Dio aleggiava sulla superficie delle acque. Dio disse: Sia luce! E luce fu” (vv. 2, 3).

Lo Spirito Santo è Colui che ti dà la vita fisica: “Lo Spirito di Dio mi ha creato, e il soffio dell’Onnipotente mi dà la vita” (Giobbe 33:4).

Lo Spirito Santo è Colui che dà la vita spirituale: “Egli ci ha salvati non per opere giuste da noi compiute, ma per la sua misericordia, mediante il bagno della rige-


16

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

nerazione e del rinnovamento dello Spirito Santo” (Tito 3:5).

L’aspetto più importante dell’opera dello Spirito Santo non sono i Suoi doni, non è la Sua manifestazione e non sono i Suoi miracoli. L’aspetto più importante dell’opera dello Spirito Santo riguarda la Sua personalità: Egli è Colui che rivela la volontà di Dio, è l’Esecutore di questa volontà, e l’Aiuto nelle nostre debolezze. Egli riempie di potenza le nostre intercessioni e preghiere, e ci dà una fede nuova, una speranza nuova, una vita nuova. Spesso i discepoli di Gesù udirono dalla bocca del loro Maestro qualcosa che non compresero o che li sbalordì; tuttavia, mai furono disorientati come in questa circostanza: “Eppure, io vi dico la verità: è utile per voi che io me ne vada” (Giovanni 16:7).

Probabilmente avranno detto: “Ma cosa stai dicendo? È utile che Tu vada via? Ma nemmeno per sogno. Non Ti sei accorto che quando Tu non sei con noi siamo in una totale confusione?”. Ma Gesù continuò: “… perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò” (Giovanni 16:7).

Concetto, quest’ultimo, già in precedenza esposto dal Signore:


Introduzione

17

“Io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro consolatore, perché stia con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi” (Giovanni 14:16, 17). Gesù stava annunciando l’arrivo di un nuovo Compagno di viaggio, lo Spirito Santo, che avrebbe rinnovato la loro vita e la loro relazione con Dio. Lo Spirito Santo doveva essere per i discepoli un Compagno, un Amico, un Consigliere, e quello che lo Spirito Santo fu per i discepoli, vuole esserlo anche per te.

La promessa La promessa che Gesù fece ai discepoli e che, di conseguenza, fa a noi rivela due punti fondamentali:

· Il nostro bisogno La vita presenta spesso momenti di dura prova, di lotte estenuanti, di situazioni incontrollabili. Chi può aiutarci in momenti simili? A chi ricorrere quando la lotta infuria? In quei momenti, il nostro aiuto viene dal nostro Compagno di viaggio: lo Spirito Santo che Gesù ha promesso ai Suoi fedeli. La Sua pienezza è il nostro grande bisogno. · La Sua natura Gesù si riferì allo Spirito Santo chiamandolo “Consolatore”, dal greco “Parakletos”. Questa parola, nell’originale, è ricca di significato.


18

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

Il “parakletos” era un compagno, un amico che stava al fianco di un altro allo scopo di difenderlo e di sostenerlo nel momento in cui questi doveva affrontare una causa legale. Il “parakletos” era uno specialista che interveniva per dare conoscenza e consiglio quando ci si veniva a trovare in un problema. Il “parakletos” era un compagno che sapeva cosa dire e come incoraggiare in momenti di sofferenza e scoraggiamento. È importante notare che un “parakletos” non era qualcosa, bensì qualcuno. Lo Spirito Santo è una meravigliosa Persona, la terza Persona della Trinità. Gesù promise un altro Consolatore, vale a dire un altro simile a Lui, che pensa come Lui, che è potente come Lui, che parla come Lui e che consola come Lui.

Le priorità Il nostro nuovo Compagno di viaggio e Amico, lo Spirito Santo, ha tre grandi priorità.

· Vuole aiutarci a trovare la salvezza “Quando sarà venuto, convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio” (Giovanni 16:8).

Lo Spirito Santo lavora dentro di noi al fine di farci comprendere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, indicandoci la strada per scegliere il bene. Difatti, prima ancora che l’uomo conosca personalmente questo Compagno di viag-


Introduzione

19

gio, Egli lavora per condurlo ai piedi della croce. Gesù disse a Nicodemo: “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne, è carne; e quello che è nato dallo Spirito, è spirito” (Giovanni 3:5, 6).

· Vuole aiutarci nella crescita spirituale (santificazione) Così come i bambini sani crescono normalmente, e se un bambino non cresce ci preoccupiamo e lo portiamo dal medico per capire il problema, allo stesso modo i credenti sani crescono. La crescita spirituale, come quella fisica, è un processo costante ed è lo Spirito Santo che dà la forza necessaria per proseguire in questo sviluppo verso la maturità spirituale. Tale progresso spirituale non dipende dal nostro impegno e dalla nostra capacità di migliorarci, ma dipende dall’opera dello Spirito Santo compiuta nella nostra vita: “Se vivete secondo la carne voi morrete; ma se mediante lo Spirito fate morire le opere del corpo, voi vivrete” (Romani 8:13).

· Vuole aiutarci ed equipaggiarci per il servizio cristiano: “Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra” (Atti 1:8).

La vera potenza e il vero dinamismo, indispensabili per servire il Signore adeguatamente, possono giungere soltanto


20

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

dall’azione potente dello Spirito Santo che opera in noi. Egli ci abilita… Egli ci qualifica… Egli ci dà forza…

La preparazione Noi abbiamo bisogno di questo Compagno, dobbiamo desiderare la Sua amicizia, la Sua vicinanza e la Sua alleanza. Per far sì che il nostro rapporto con lo Spirito Santo nasca, si sviluppi e abbia successo, sono necessari due atteggiamenti:

· Bisogna ubbidire alla Sua Parola. Gesù aveva detto ai discepoli, i quali poi ubbidirono: “Trovandosi con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere l’attuazione della promessa del Padre, la quale, egli disse, avete udita da me. Perché Giovanni battezzò sì con acqua, ma voi sarete battezzati in Spirito Santo fra non molti giorni” (Atti 1:4, 5).

· Bisogna prepararsi personalmente attraverso la preghiera: “Tutti questi perseveravano concordi nella preghiera” (Atti 1:14).

La preghiera ci allinea alla volontà di Dio. Un uomo che prega è come se stesse dicendo: “Signore, io non posso, ma tu puoi. Io ho bisogno di te”. La preghiera cementa il rapporto di comunione gli uni con gli altri. Difficilmente i credenti che pregano insieme potranno litigare, poiché i credenti che pregano coltivano sane e buone relazioni.


Introduzione

21

Impariamo sempre più, quindi, ad amare e ad apprezzare la Persona dello Spirito Santo. Egli vuole abitare nel tuo cuore e vuole riempire la tua vita perché è un Amico fidato; questo Amico non vuole soltanto stare con te, ma vuole stare in te. Sta scritto: “C’è un amico che è più affezionato di un fratello” (Proverbi 18:24).

Questo è il tipo di amicizia che lo Spirito Santo desidera avere con te. Che cos’è allora un amico? Un amico è qualcuno che ti cerca quando tutti ti allontanano. Un amico è qualcuno che non si rallegra quando tu sei triste. Un amico è qualcuno che non gioca quando tu non puoi farlo. Un amico è qualcuno che non ti abbandona quando hai un bisogno. Un amico è qualcuno che ti rialza quando cadi. Tuttavia, non è facile qui in terra trovare un amico vero; ma se sei un figlio di Dio, quest’Amico è in te e si chiama Spirito Santo! Se vuoi andare avanti, se vuoi riportare vittorie, se vuoi arrivare in cielo, allora hai bisogno di un Compagno di viaggio speciale, di un Amico sicuro e fidato: lo Spirito Santo. Impariamo a conoscerlo sempre meglio, perché da questo dipenderà la qualità della nostra vita e del nostro servizio.


capitolo uno

LO SPIRITO SANTO, UN AMICO CHE AIUTA Lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza (Romani 8:26)

LA VITA DEL CREDENTE è un viaggio con un punto di partenza e un punto di arrivo. Il nostro punto di partenza è la croce di Gesù Cristo e il nostro punto di arrivo è la gloria del cielo che ci attende. Se vogliamo raggiungere la meta, dobbiamo però viaggiare insieme al Compagno che Gesù ci ha fatto conoscere, Dio Spirito Santo: “Se voi mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro consolatore, perché stia con voi per sempre, lo Spirito della verità … Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi” (Giovanni 14:15-17).

Molti cristiani possiedono soltanto una vaga nozione di chi sia lo Spirito Santo; ne hanno sentito parlare, ma fatica-


24

Lo Spirito Santo, un Amico speciale

no a comprenderne il ruolo. Per molti credenti, infatti, è più facile comprendere chi sia Dio, il Padre Creatore, o il Signore Gesù Cristo, il Figlio che ha camminato in mezzo agli uomini più di 2000 anni fa, ma difficilmente riescono a comprendere la natura dello Spirito Santo. La persona dello Spirito Santo è presente nelle Scritture più di quanto possiamo pensare, e questo lascia chiaramente intendere che Dio vuole che Lo conosciamo bene. Da sempre la Chiesa prega dicendo: “Vieni Spirito Santo!”. Lo Spirito Santo non è una forza astratta che invade il credente facendo di lui un super uomo. Lo Spirito Santo è una Persona vera e propria, la terza Persona della Trinità, coeguale a Dio il Padre e a Gesù il Figlio. Non può esserci Cristianesimo senza lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo opera nella nostra vita allontanandoci dal peccato e aiutandoci a fissare gli occhi del cuore su Cristo Gesù. È lo Spirito Santo che trasforma semplici credenti in potenti servitori di Dio. Gesù, infatti, conosce bene i nostri limiti e, proprio per questo, ha cercato di porvi rimedio. Gesù sapeva bene che i discepoli, da soli, non sarebbero stati in grado di compiere la missione loro affidata, così promise un aiuto, simile a quello che avrebbero potuto ricevere da Lui personalmente. Quest’aiuto è la terza Persona della Trinità, Dio Spirito Santo. La Chiesa del ventunesimo secolo, come la Chiesa di ogni tempo, ha bisogno di conoscere meglio lo Spirito Santo e di vivere arresa alla Sua autorità, perché la vita, la potenza e il ministerio dipendono da Lui. Lo Spirito Santo in noi ci rende edificanti e strumenti di benedizione; ciò che scende dal cielo può fare del bene eterno agli altri, e soltanto se siamo in contatto con il cielo possiamo trasmettere ad altri ciò che proviene da esso. Lo Spirito Santo, se è libero di agire in noi e attraverso di noi, ci tie-


Lo Spirito Santo, un Amico che aiuta

25

ne costantemente in contatto con il cielo, fornendoci tutto l’aiuto di cui abbiamo bisogno per continuare il cammino e giungere fino al traguardo della gloria. LO SPIRITO SANTO CI AIUTA NELLA VITA PERSONALE

Tutti noi possiamo subire le influenze dell’ambiente in cui viviamo e delle persone che frequentiamo. Il modo in cui pensiamo, parliamo e decidiamo è modellato da persone ed esperienze nel corso della nostra vita. Nonostante ci siamo imbattuti in persone o esperienze positive e negative, spetta a noi la decisione di cosa dovrà influenzare il nostro futuro. A tal proposito, la Bibbia mostra l’importanza di vivere una vita controllata dallo Spirito Santo. Il più grande bisogno della Chiesa di oggi non è la tecnologia, non è il vasto numero di attività e programmi o possedere degli edifici di culto molto belli. Il più grande bisogno della Chiesa è che quanti la compongono siano ricolmi di Spirito Santo. Questa è la risposta di Paolo alla chiesa di Efeso: “Siate ricolmi di Spirito” (Efesini 5:18).

Questo è il bisogno di ogni chiesa e di ogni credente. “Siate ricolmi di Spirito”. Non è un suggerimento, ma un comando, poiché è essenziale per i credenti essere ricolmi di Spirito Santo. “Siate ricolmi di Spirito”. Non si riferisce neanche a un gruppo di credenti, ma riguarda ogni nato di nuovo. “Siate ricolmi di Spirito”. Non si tratta di una condizione saltuaria, ma permanente. Essere ricolmi di Spirito Santo produrrà una trasformazione nel cuore e nella mente del credente, e questa sarà evidente dai segni che testimonieranno tale cambiamento.


La dottrina riguardante lo Spirito Santo non è l’argomento di un certo misticismo manifesto nel corso dei secoli, né tantomeno l’invenzione del “fanatismo” dei movimenti pentecostali di oggi. È invece una dottrina espressamente biblica. Chi crede e accetta la Bibbia si trova, già dai Giovanni 14:26 primi versetti della Genesi e fino all’ultima pagina dell’Apocalisse, di fronte a tantissime citazioni riguardanti lo Spirito di Dio, lo Spirito Santo o, semplicemente, lo Spirito. La Bibbia, che è la Parola di Dio, presentando i fatti dell’immenso piano di Dio, rivela man mano i vari nomi dello Spirito Santo, i Suoi simboli, le Sue tante manifestazioni nei vari personaggi dell’Antico Testamento, la Sua pienezza “senza misura” ed esuberante nella meravigliosa persona di Cristo il Figlio di Dio, la Sua opera nell’esperienza di quanti ascoltano la Parola di Dio, la Sua manifestazione traboccante nell’esperienza dei veri credenti, i Suoi doni particolareggiati come ricche facoltà manifeste nella vita della Chiesa, il Suo frutto e le Sue meravigliose virtù. Ogni paragrafo dei nove capitoli di questo libro costituisce un piccolo studio in sé e, in alcuni casi, anche più di uno studio biblico senza, però, essere mai eccessivamente minuzioso o pesante. In alcuni casi si può, addirittura, usare come una semplice meditazione biblica quotidiana. Dio benedirà chiunque leggerà questo libro con profitto, chiunque voglia apprendere, seguire e vivere pienamente la Parola di Dio!

Angelo Gargano

… il Consolatore, lo Spirito Santo, che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto

ADI Media

Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 adi@adi-media.it - www.adi-media.it

ISBN 978-88-99832-30-8

€ 14,00

SPIRITO un Amico speciale

SANTO

ADI Media Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Angelo Gargano

9 788899 832308

ADI Media ADI Media

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Spirito Santo: un Amico Speciale  

Conoscere e sperimentare la presenza dello Spirito Santo.

Spirito Santo: un Amico Speciale  

Conoscere e sperimentare la presenza dello Spirito Santo.

Advertisement