Page 1

RIVISTA

UFFICIALE DELL’AUTOMOBILE

CLUB VERONA

- LUGLIO 2017 - ANNO X - NUMERO 1

Mille Miglia a Verona... ed è subito magia! La Freccia Rossa è tornata in Piazza Bra dopo anni di assenza

Seguici anche su

Aci Space: Il nuovo strumento per la mobilità smart

Rally Due Valli 2017 Nuovo percorso e tante novità

Caprino-Spiazzi: il 10 Settembre torna il mito


2


Rivista ufficiale dell’Automobile Club Verona Luglio 2017 - Anno X - n. 1 Direttore Responsabile: Matteo Bellamoli Editore: Aci Gest Srl Hanno collaborato: Giuseppe Bottoli, Eddy Campanella, Alessandro Carrarini, Enrico Gaburro. Foto: Marco Bissoli, Time Foto, Uff. Stampa AC Verona, Elisa Velleca. Grafica e stampa: Simeoni Arti Grafiche, Sommacampagna (VR) In copertina: Passaggio Mille Miglia da Verona (foto Time Foto) Chiuso in redazione il 28/06/2017 Autorizzazione Tribunale di Verona n. 121 del 2 febbraio 2008. Sped. in abb. postale - D.L. 353 del 24/12/2003 (convertito in L. 27/02/2004 n. 46). Le copie del presente numero vengono inviate all’indirizzo dei Soci dell’Automobile Club Verona. L’indirizzario viene custodito e stampato presso la sede dell’Automobile Club Verona. I suddetti indirizzi vengono utilizzati soltanto per l’invio di questa rivista e per le comunicazioni sociali dell’Automobile Club Verona, nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003. E nel diritto di chi riceve questa rivista richiedere quanto previsto dall’art. 7 del D.L. n. 196/03. Pubblicità inferiore al 45% del contenuto. Abbonamento annuo: E 0,50 (per i Soci).

Eventi Mille Miglia 2017

4

NASCE ACI SPACE

8

Nasce www.aciveronaevents.com 10 Successo per Aci Neve

12

AC Verona a Sport Expo

13

Verona Legend Cars e La Sfida dei Campioni

14

La Rossa incontra il Rosso 18 Anteprima Caprino-Spiazzi 20 Anteprima Rally Due Valli 22 Premiazioni campionato sociale

24

Cronaca dai Campi di Gara

26

ATTIVITÀ DIDATTICA PER GLI SPORTIVI

28

Libro del mese

30

Consiglio Direttivo Automobile Club Verona Adriano Baso Presidente

Martino Dall’Oca Vice Presidente

Piergiuseppe Perazzini

RIVISTA

UFFICIALE DELL’AUTOMOBILE

CLUB VERONA

- LUGLIO 2017 - ANNO X - NUMERO 1

Mille Miglia a Verona... ed è subito magia! La Freccia Rossa è tornata in Piazza Bra dopo anni di assenza

Vice Presidente

Paolo Tosi Consigliere

Collegio dei revisori dei conti Paolo Domenico Chignola Presidente del Collegio

Pierluigi Tugnolo

Membro del Collegio

Seguici anche su

Aci Space | Il nuovo strumento per la mobilità smart

Rally Due Valli 2017 Nuovo percorso e tante novità

Caprino-Spiazzi: il 10 Settembre torna il mito

Cari Soci, sono particolarmente soddisfatto di quanto l’Automobile Club Verona ha realizzato in questa prima metà del 2017 e dell’intenso programma che ci accompagnerà da qui alla fine dell’anno. È un segnale forte della vitalità del nostro sodalizio e la prova inconfutabile che facciamo parte di un gruppo che ha ancora a cuore il mondo dell’Automobile e lavora con impegno nella sua promozione non dimenticando l’attenzione per le sue problematiche. Abbiamo aperto l’anno aderendo con entusiasmo all’iniziativa nazionale “Aci Neve”, che ha permesso ai nostri soci e a tanti ragazzini delle scuole di sci, di vivere una giornata di sport e divertimento in Folgaria. Il nostro obiettivo di avvicinare l’Automobile Club alle giovani generazioni è proseguito anche con “Sport Expo”, all’interno del quale abbiamo realizzato un angolo dedicato allo sport dell’automobile che ha acceso l’interesse dei ragazzi e dei genitori accorsi all’evento in quasi 60mila. Il mio sincero ringraziamento va poi anche alla Città di Verona, all’Amministrazione Comunale uscente e alle istituzioni che con la loro collaborazione hanno trasformato la nostra Verona nella capitale dell’auto d’epoca. Una collaborazione, quella con il Comune, che si è rafforzata molto in questi anni e che spero potrà proseguire anche con la nuova amministrazione, alla quale faccio i miei più sinceri auguri di un buon lavoro. Il Passaggio della Mille Miglia del 18 maggio è stato un successo senza precedenti con la nostra Piazza Bra a fare da cornice ad uno spettacolo che ogni anno si rinnova e ci stupisce sempre di più. Non da meno la gara di regolarità “Aspettando la Corsa più bella del Mondo” svoltasi il 14 maggio, con la straordinaria passerella delle bellissime auto in Piazza Erbe, trasformata in un palcoscenico a cielo aperto con tanti appassionati e turisti. Un successo che speriamo si possa ripetere e che ci ha lasciato uno splendido ricordo. Ma il nostro mese di maggio è stato davvero molto intenso e ci ha visti impegnati anche a livello sportivo nell’organizzazione della “Sfida dei Campioni” all’interno di “Verona Legend Cars”, che ha portato a Verona alcune delle leggende del rallysmo mondiale. Con il raduno “La Rossa incontra il Rosso” abbiamo potuto ammirare in Piazza Bra alcuni stupendi esemplari di Ferrari coinvolgendo anche la provincia: da Bardolino, nella splendida cornice della cantina Zeni, fino a Torri del Benaco dove siamo stati graditi ospiti del Comune. La serata si è conclusa con una bellissima cena in Gran Guardia alla quale hanno partecipato moltissimi ospiti e personalità di varie estrazioni. L’estate ci darà ora un po’ di respiro prima dei mesi autunnali che ci vedranno nuovamente in prima linea. Un meritato ringraziamento ai nostri dipendenti ed appassionati che hanno collaborato senza risparmio di energie alla realizzazione di questi bellissimi eventi. Vi segnalo infine il nostro nuovo sito www.aciveronaevents.com all’interno del quale potrete scoprire mese dopo mese tutte le iniziative organizzate dall’Automobile Club. Un caro saluto a tutti.


IL GRANDE HAPPENING

Che spettacolo la Mille Miglia in Bra! Dopo due anni di assenza l’atteso Passaggio della Freccia Rossa ha scaldato il cuore dei veronesi. Un attraversamento senza precedenti di grandissimo impatto. di Matteo Bellamoli foto Time Foto

D

opo due anni, la Mille Miglia 2017 è tornata ad attraversare Verona e lo ha fatto in grande stile, grazie all’impegno dell’Automobile Club Verona, alla fondamentale collaborazione del Comune di Verona e alla partnership instaurata con AGSM, ATV, AMIA, Acque Veronesi e con la Concessionaria Autosilver. Il ritorno del passaggio dello scorso 18 maggio è stato celebrato come mai era successo nella nostra città. I concorrenti, infatti, hanno affrontato proprio in Piazza Bra i primi rilevamenti cronometri4

ci validi per la classifica dell’evento, aggiungendo pathos e spettacolo per il pubblico veronese. Le vetture sono arrivate a Verona da Corso Porta Nuova, attraverso due ali di folla, e dopo aver sfilato sotto all’orologio sono entrate in Bra dal Liston, attraversando un arco che ha sancito l’ingresso nell’area di rilevamento tempi. Probabilmente a causa di un ricompattamento dei concorrenti per il traffico nel trasferimento Brescia-Verona, le prime quaranta vetture sono arrivate praticamente tutte insieme, creando un deja

vu che ha dato l’illusione di essere stati catapultati indietro nel tempo, ai meravigliosi anni Trenta. I concorrenti si sono confrontati con i primi pressostati, ovvero dei tubi in gomma posizionati lungo il


IL GRANDE HAPPENING

perimetro dei giardini che hanno rilevato al centesimo di secondo la precisione di passaggio. Terminata questa sfida, i concorrenti sono usciti dal lato di Palazzo Barbieri proseguendo da Via degli Alpini

la loro marcia verso Padova dove hanno concluso la prima tappa. Unica anche l’offerta proposta a pubblico e appassionati. L’AC Verona ha allestito ben due tensostrutture per assistere al passaggio: la prima affacciata sul Liston, la seconda in zona Stella, di fronte all’Arena. Terzo palcoscenico naturale la scalinata di Palazzo Barbieri che ha permesso di assistere da posizione sopraelevata all’imperdibile spettacolo della Freccia. Come di consueto non è mancato il tocco glamour che rende così affascinante la Mille Miglia nel mondo. Da Piazza Bra sono transitati alcuni personaggi dello star system come Joe Bastianich,

Albert Carreras, Ronald De Boer, e tanti piloti tra i quali Romain Dumas, Jochen Mass, Adrian Sutil e la coppia stellare formata da Toto Wolff, direttore esecutivo della Mercedes AMG F1, ed Aldo Costa, responsabile del progetto e dello sviluppo della squadra di Formula 1 Mercedes AMG.

La soddisfazione del Presidente Baso «Siamo davvero fieri aver nuovamente portato la Mille Miglia a Verona dopo due anni di assenza» ha detto il Presidente Adriano Baso. «Lo avevamo promesso e ci siamo impegnati per molti mesi, collaborando con 1000 Miglia Srl e con il Comune di Verona, per fare in modo che lo spettacolo senza tempo della Freccia Rossa tornasse a godere di un palcoscenico degno di questo nome. Nella settimana della Mille Miglia, con “Aspettando la Corsa più bella del Mondo” e il Passaggio, abbiamo riportato l’Automobile Club Verona alle origini, quando queste erano le vetture di tutti i giorni».

5


ASPETTANDO LA CORSA PIÙ BELLA DEL MONDO

Piazza Erbe palcoscenico d’eccezione Aspettando la Corsa più Bella del Mondo, terza edizione. Verona ha accolto alcune delle vetture d’epoca più affascinanti a una settimana dal Passaggio della Freccia Rossa. Mozzi ha conquistato il Trofeo Nicolis, D’Antinone il Memorial Cabianca. di Matteo Bellamoli - foto Time Foto

A

uto d’epoca, glamour e vintage. Si può rileggere tutto qui il grande successo della terza edizione di Aspettando la Corsa più Bella del Mondo, la gara di regolarità classica aperta a partecipanti provenienti da tutto il mondo che ha festeggiato quest’anno la sua migliore edizione. Bellissimo l’attraversamento di Piazza Erbe, tra due ali di folla, e la scenografica cornice di Villa della Torre a Fumane dove i concorrenti si sono fermati per il riordino di metà giornata ospiti della famiglia Allegrini. Giordano Mozzi e Stefania Biacca hanno conquistato l’edizione 2017 nel Trofeo Luciano Nicolis, riservato alle vetture dell’epoca Mille Miglia (1927-1957). L’equipaggio ha portato la bellissima Alfa Romeo 6C 1500 del 1933 nuovamente al migliore risultato nella gara organizzata dall’Automobile Club Verona in collaborazione con il Comune di Verona e la

partnership instaurata con AGSM, ATV, AMIA, Acque Veronesi e con la Concessionaria Autosilver. La coppia ha preceduto i secondi classificati Luca Monti e Marco Vida (Fiat 1100 103 TV) di 97 penalità dimostrando quindi una grande supremazia. Terzi e primi tra i veronesi Gino e Andrea Perbellini (Jaguar Biondetti Special) che hanno saputo dire la loro su un percorso bello e tecnico disegnato per essere il più simile possibile alla Mille Miglia. Hanno chiuso i primi cinque Shawn e Leanne Till, statunitensi su una bellissima Chrysler Model 75 Sports, quarti al traguardo, e Giorgio Ciresola con Stefano Franchini (Fiat 1400), quinti. Nel Memorial Cabianca, manifestazione riservata alle vetture costruite dal 1958 al 1981, assolo per Antonio D’Antinone e Amalia De Biase. Sulla loro Porsche 911 hanno festeggiato la vittoria sul

traguardo del Museo Nicolis, che ha ospitato anche le premiazioni, con 27 penalità di vantaggio su Giuseppe Nobis e Paola Mambrini (Porsche 356 B Coupe), secondi al traguardo. Terzi Baldisserra-Covaz (Lancia Fulvia Montecarlo), quarti Leopizzi-Arcangeli (Porsche 911) e quinti Raimondi-Adorni (Porsche 911 2.4). Primi veronesi PocobelliPocobelli (Porsche 911 S) che hanno chiuso al sesto assoluto. Tra le scuderie nel Memorial Cabianca l’affermazione è andata alla Loro Piana Classic. Piazza Erbe e Piazza San Zeno Sposare l’auto d’epoca con la storia e la tradizione di Verona. È stato anche attraverso questo filo conduttore che l’edizione 2017 di Aspettando La Corsa più Bella del Mondo ha ridisegnato i suoi contorni per abbracciare la Verona dei veronesi. Perché oltre alla sontuosa Piazza Bra, famosa in tutto il mondo, la città scaligera è ricca di angoli nascosti, meno turistici e meno conosciuti dai tanti piloti stranieri che hanno partecipato all’evento, che meritano però di essere scoperti e valorizzati. E così ecco che prima l’intimità di Piazza San Zeno e Piazza Corrubio e poi la veronesità di Piazza Erbe hanno accolto le vetture per quello che è stata la migliore edizione fino a qui disputata.

6


VERONA Eventi Mille Miglia 2017

Aspettando la Corsa piĂš Bella del Mondo | Passaggio Mille Miglia

Grazie a tutti i nostri partners

7


INNOVAZIONE

Nasce Aci Space, la app dedicata ai Soci ACI È già disponibile sui market Android e iOS e nasce per consentire ai Soci di trovare con immediatezza e rapidità le offerte a loro dedicate in tutta Italia. di Matteo Bellamoli

L

a grande famiglia dell’Automobile Club d’Italia prosegue sulla strada dell’innovazione e lo fa con una rivoluzionaria App: Aci Space. L’applicazione è già disponibile sui market digitali Android e iOS e può essere scaricata su qualsiasi dispositivo mobile.

8

L’iniziativa, sviluppata dalla software house Aci Informatica, nasce con l’obiettivo di creare sempre più aggregazione per il milione di Soci Aci e non solo, offrendo a tutti gli utilizzatori un modo pratico ed immediato per trovare tutti i servizi e le offerte dedicate grazie alla geolocalizzazione. Aci Space, una volta scaricata, offre anzitutto la possibilità di monitorare la propria situazione in merito alla gestione dei veicoli di proprietà e funziona come reminder per le varie scadenze burocratiche. Questo servizio è disponibile per tutti gli utenti, anche se il


INNOVAZIONE vero vantaggio dell’applicazione è legato al mondo delle offerte per i Soci. Ogni Automobile Club, come quello di Verona, stabilisce infatti nel corso dell’anno una serie di scontistiche e di servizi agevolati che vengono proposti ai Soci. Si parla di sconti in negozi, attività ricettive e agevolazioni per attività ludico-sportive e per i servizi automobilistici. Aci Space unisce le convenzioni stipulate dall’ACI in tutta Italia per permettere al Socio di individuare, dovunque si trovi, gli esercizi commerciali che hanno sottoscritto una convenzione con l’Automobile Club e presso i quali potrà trovare delle agevolazioni. Il Socio, quindi, una volta localizzata l’attività che offre lo sconto, effettua i propri acquisti o accede a determinati servizi, paga mostrando la tessera permettendo così al gestore di attivare una serie di importanti agevolazioni per la propria attività. In un mondo veloce come quello di oggi, nel quale gran parte delle nostre informazioni passano attraverso gli smartphone e i dispositivi portatili, Aci Space vuole aiutare la community dei Soci Aci nella vita di tutti i giorni, grazie anche ad un programma fidelity che li premia in funzione dei loro acquisti presso i punti vendita convenzionati. I vantaggi per gli esercizi commerciali Questa iniziativa, apre ovviamente a un grande interesse anche ai titolari di attività commerciali e ricettive. L’Automobile Club d’Italia mette infatti a disposizione il suo bacino di utenze che ad oggi conta 1.000.000 di Soci per entrare a far parte di una community esclusiva. Grazie al lavoro svolto, l’Aci è infatti un punto di riferimento presso istituzioni nazionali ed in-

ternazionali riguardo alle tematiche della mobilità, del turismo dell’ambiente e attraverso la rete di Delegazioni sparse in tutta Italia serve circa 18 milioni di cittadini. I Soci dell’Automobile Club d’Italia sono quindi uno spaccato molto vario del mondo automobilistico formato da imprenditori, liberi professionisti, impiegati, insegnanti, operai, studenti che si muovono per i più svariati motivi e hanno bisogno di servizi molto diversi tra loro. La potenzialità è pertanto spalmata su un’innume-

grafiche da affiggere all’ingresso dell’attività, potranno gestire la loro affiliazione da un’altra app dedicata a loro soltanto (che prende il nome di Aci Merchant) che permette di gestire le offerte e di registrare tutte le vendite ottenute tramite questo canale. Grazie a questo sistema potranno a loro volta inserirsi all’interno di un programma fidelity che permette di accumulare punti in funzione del volume di affari. Questo programma premia gli Aci Merchant più attivi consentendo di incrementare la visibilità sui canali dell’Ente tramite newsletter, banner su siti web e sulla stessa App per essere facilmente riconoscibili e raggiungibili.

revole serie di necessità. Tutte queste persone hanno bisogno di trovare sul loro percorso quotidiano attività ed esercizi commerciali consigliati da ACI che facilitino i loro bisogni. Gli esercizi convenzionati che aderiscono ad Aci Space, oltre ad essere subito identificati con delle

SCOPRI DI PIÚ Informazioni aggiuntive allo 045.8538783 e all’indirizzo mail info@aciverona.it

9


NUOVO SITO WEB

Nasce www.aciveronaevents.net Un nuovo sito web che racchiude al suo interno tutti gli eventi organizzati dall’Automobile Club Verona: dallo sport all’educazione, dall’heritage allo svago. di Matteo Bellamoli

S

i chiama www.aciveronaevents. com ed è il nuovo sito che l’Automobile Club Verona ha messo online il 1 giugno come contenitore di tutti gli eventi organizzati dal sodalizio. Una necessità diventata di fondamentale importanza dato che l’impegno organizzativo dell’AC è divenuto in questi anni decisamente importante e conta, per questo 2017, già nove manifestazioni che toccano lo sport, l’educazione e l’auto d’epoca. Il sito, disegnato per essere funzionale ed immediato, dedica una pagina specifica per ciascun evento, disponendo le manifestazioni in ordine cronologico. Ciascun evento viene descritto nelle sue caratteristiche principali come luogo, data di svolgimento ed eventuali modalità di partecipazione o di iscrizione. All’interno della pagina, aggiornata continuamente con tutte le novità di calendario, sono ad oggi inseriti: Aci Neve - Una gara di Slalom Gigante che viene organizzata sulle nevi di Folgaria all’inizio dell’anno. La gara, amatoriale, si disputa su una singola manche sulla pista “Salizzona”; Sport Expo - L’evento fieristico di Verona dedicato allo sport e ai bambini. L’Automobile Club Verona partecipa con un suo spazio e la pista go-kart elettrici dove cimentarsi da veri piloti; Sfida dei Campioni - Una sfida tra auto da rally per far rivivere il sapore dei rally degli anni Ottanta e Novanta che vede confrontarsi in pista le leggende della specialità. Quest’anno hanno partecipato Miki Biasion, Markku Alén, Juha Kankkunen, François Delecour, Piero Liatti, Lucky Battistolli, Piero Loghi e Fabio Andolfi; 10

Aspettando la Corsa più Bella del Mondo - È la gara di regolarità classica organizzata dall’Automobile Club Verona e aperta a partecipanti da tutto il mondo. Vi partecipano vetture in età da Mille Miglia (1927-1957) e non solo, per una festa dell’auto classica e della passione per le quattro ruote; Passaggio Mille Miglia da Verona - L’evento più importante per la città di Verona, tradizione immutata da quando la Mille Miglia si disputava competitivamente negli anni Cinquanta. Verona ospita le vettura della Freccia Rossa che transitano dal nostro bellissimo centro storico; La Rossa incontra il Rosso - Un evento completamente dedicato alla Ferrari e al buon vino. Grazie alla collaborazione con la Concessionaria INECO, lo scorso anno ha preso il via questa iniziativa, capace di portare a Verona circa 60 esemplari di stupende Ferrari che hanno incantato gli appassionati. Il programma prevede una staffetta per le vie del centro storico, sosta in Piazza Bra e poi un percorso sviluppato sulle colline della Valpolicella; Rievocazione Storica CaprinoSpiazzi - La manifestazione ricalca le memorie di uno degli eventi

più seguiti dell’intero Triveneto negli anni Ottanta e Novanta, e il gruppo di lavoro si aspetta di raddoppiare i 100 iscritti che lo scorso anno furono limitati per regolamento. Grazie alla collaborazione di alcuni dei club veronesi, in primis HCC Verona, l’evento coinvolge sia il mondo delle corse in salita sia il settore dei collezionisti di auto dal valore storico; Rally Due Valli - In programma dal 12 al 15 ottobre, l’evento ospiterà il Campionato Italiano Rally, il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, il Campionato Regionale Rally e il Trofeo Tre Regioni. È l’evento di automobilismo sportivo più atteso dell’anno e chiuderà tutti i rispettivi campionati per uno spettacolo da non perdere; Giovani in Strada - L’evento di educazione e sicurezza stradale che quest’anno giungerà alla sua settima edizione. Realizzato all’interno della fiera Job&Orienta, ha assunto un’importanza nazionale, sia per la sinergica collaborazione con Job&Orienta sia per la qualità dell’offerta didattica proposta. Stand didattici, area esterna di guida sicura e la sinergia con le Forze dell’Ordine della città.


11


IN FIERA2017 NOVITÀ

Aci Neve, una sorpresa in Folgaria Il nuovo evento dell’Automobile Club d’Italia, tornato dopo anni di assenza, ha visto l’AC Verona prendervi parte con entusiasmo e distinguersi per la qualità. di Matteo Bellamoli

È

stato un gradito ritorno e, allo stesso tempo, un grande successo. La gara di Slalom Gigante Aci Neve organizzata dall’Automobile Club Verona e inserita all’interno dell’omonimo circuito nazionale che ha coinvolto molti altri AC, si

è svolta lo scorso 12 marzo sulle nevi di Folgaria e ha raggiunto un ottimo successo. Riservata ai soci ACI, ma poi aperta anche alle scuole sci, la gara consumatasi in una sola manche sulla pista “Salizzona” a Fondo Grande, ha contato ben 90 concorrenti classificati suddivisi nelle categorie previste dal regolamento. Potevano infatti partecipare alla giornata sulla neve tutti i Soci ACI e i loro familiari (anche minorenni) muniti di idonea certificazione medica attestante i requisiti per partecipare alla gara di sci. La gara di slalom gigante si è svolta su un tracciato unico per tutte le categorie non particolarmente difficile, e ha visto la grande supremazia dei ragazzini delle scuole sci mentre, nel parterre, impazzava il sostegno del pubblico formato da genitori, amici e parenti. Particolarmente accesa la gara, partita con il sole e poi, nel bel mezzo, proseguita con una nevicata che ha reso più difficile la performance per la parte centra12

le dei concorrenti. All’arrivo, grazie allo schermo luminoso con i tempi in diretta e al commento dal vivo, è stato un piacere seguire l’evolversi della gara che ha visto alla fine i vincitori che potete trovare nel box di questa pagina. Spettacolare l’allestimento dell’Automobile Club Verona che ha ricevuto i complimenti da parte di tutti i partecipanti. Nel parterre dominava l’arco gonfiabile dell’AC che ha funzionato anche da traguardo, oltre al desk informazioni dove facevano bella mostra i trofei. Alle premiazioni non è voluto mancare nemmeno l’Assessore allo Sport e Tempo Libero del Comune di Verona Alberto Bozza, presente sulle piste di Folgaria per il concomitante Verona Ski Day organizzato dal Comune.

«Abbiamo avuto un ottimo riscontro da questa prima edizione di Aci Neve in questa sua nuova veste» ha detto il Direttore dell’AC Verona Riccardo Cuomo. «È stata una giornata davvero piacevole, piena di divertimento che ci ha permesso di avvicinare un target normalmente non raggiungibile dalle iniziative dell’Automobile Club. Spero che questa iniziativa prosegua e ci sia occasione per ripetere questa bellissima esperienza anche il prossimo anno».

Classifica Assoluta: 1. Palazzi Tiziano (1963) 30.23; 2 Rossi Angelo (2005) 31.70; 3. Salami Nicola (1969) 31.82 Cat. 1 Maschile (1960-1968): 1. Palazzi Tiziano (1963) 30.23; 2. Pincigher Mauro (1968) 31.95; 3. Broi Andrea (1967) 32.22 Cat. 2 Maschile (1969-1980): 1. Salami Nicola (1969) 31.82; 2. Massarenti Andrea (1973) 32.13; 3. Muzzio Carlo (1975) 33.31 Cat. 4 Maschile (2001-2004): 1. Razzoli Samuele (2004) 32.17; 2. Giallombardo Giuseppe (2003) 33.82; 3. Zanetti Francesco (2003) 35.23 Cat. 5 Maschile (2005-2008): 1. Rossi Angelo (2005) 31.70; 2. Zorza Jacopo (2006) 33.59; 3. Broi Lorenzo (2006) 33.65 Cat. 6 Femminile (1960-1980): 1. Russo Daniela (1965) 32.05; 2. Guidi Maria Letizia (1963) 37.46; 3. Braces Maria Grazia (1972) 45.76 Cat. 7 Femminile (1990-2000): 1. Veroni Laura (2000) 33.29; 2. Paganelli Giulia (1991) 33.57; 3. Pancaldi Beatrice (1992) 37.51 Cat. 8 Femminile (2001-2004): 1. Muzzarini Sara (2004) 33.70; 2. Bedostri Cristina (2002) 35.04; 3. Spadoni Alice (2004) 44.49 Cat. 9 Femminile (2005-2008): 1. Giordani Francesca (2005) 35.19; 2. Mazzaretto Emily (2005) 35.80; 3. Ricci Sofia (2005) 36.12 Cat. 10 Bambini (2009-2010): 1. Gemo Marta (2009) 35.20; 2. Guiotto Sofia (2009) 35.57; 3. Boniolo Smeralda (2009) 35.59


IN FIERA

Lo sport dell’automobile per i 60mila di Sport Expo L’Automobile Club Verona è ritornata all’interno dell’evento dedicato allo sport e ai giovanissimi con un corner in cui si è fatta promozione dello sport dell’automobile. di Matteo Bellamoli

6

0.000 visitatori in 3 giorni, 35.000 bambini dai 5 ai 14 anni e 46 discipline sportive presenti. Questi, in breve, i numeri da capogiro di Sport Expo 2017, l’evento fieristico organizzato da DNA Sport Consulting che dal 18 al 20 marzo scorsi hanno invaso Veronafiere.

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, l’Automobile Club Verona ha partecipato anche a questa edizione dell’evento, per promuovere lo sport dell’automobile anche tra i bambini e i ragazzi veicolando messaggi di rispetto, fair play e divertimento. All’interno del Padiglione 9, l’AC ha allestito, in collaborazione con il kartodromo mantovano Goparc, una pista di kart elettrici

per i ragazzini che hanno così potuto confrontarsi con la porta di accesso al motorsport. Tantissimo l’interesse intorno a questa disciplina, promossa con grande professionismo dal personale Eddy Campanella, Gianfranco Booloni ed Enrico Gaburro Goparc che insionale di guida, molto simile a fatti ha illustrato ai ragazzi come comportarsi quello utilizzato dai piloti per allealla guida. Nell’area adiacente narsi prima dei weekend di gara. alla pista, con il sostegno della LA Motorsport di Luca Nordera e l’impegno di Gianfranco Booloni, rappresentante del settore kart nella Commissione Sportiva dell’AC Verona, sono stati messi in mostra dei kart da competizione veri e propri, alcuni trofei e l’abbigliamento da gara dei piloti, per far scoprire ai ragazzi che dietro «Abbiamo avuto un ottimo risconall’esperienza appena vissuta c’è tro da questa partecipazione a anche un mondo fondamentale Sport Expo» ha detto Eddy Camdel panorama delle corse in pista. panella, responsabile commerciaEsposte poi anche le dell’AC Verona. «Promuovere il una vettura formu- settore del motorsport attraverso la, l’Opel Kadett attività come questa sono sicuraGTE di Vittorio mente un ottimo veicolo di diffuPolicante e la Su- sione per aiutare a capire che anbaru Impreza mes- che nello sport dell’automobile ci sa a disposizione sono valori importanti come il fair dalla Scuderia Car play, il rispetto e l’altruismo. DalRacing. Sempre le facce felici dei bambini, credo grazie alla LA Mo- che abbiamo centrato l’obiettivo torsport è stato e siamo sicuri che replicheremo allestito anche un questa esperienza anche il prossisimulatore profes- mo anno». 13


VERONA LEGEND CARS

Che spettacolo alla Sfida dei Campioni! Nel corso della kermesse dedicata ad auto d’epoca ed heritage ha spopolato il confronto diretto dei piloti sul percorso disegnato e gestito dall’Automobile Club Verona. di Matteo Bellamoli

M

igliaia di spettatori e uno spettacolo davvero unico. Questa la “Sfida dei Campioni” che ha infiammato gli appassionati a Verona Legend Cars sabato 6 e domenica 7 maggio sul tracciato disegnato dall’Automobile Club Verona. L’evento è stato un incrocio tra mito e contemporaneità. Una gara ad inseguimento lungo un circuito di quasi un chilometro su quindicimila metri quadrati all’interno del quartiere fieristico. Il percorso ha 14

premiato alla fine Piero Longhi, dopo due giorni di sfide mozzafiato con le Abarth 595, le Lancia Rally 037, le Lancia Delta e le Abarth 124 Rally fornite da Abarth, main partner dell’evento. Il

I campioni sfilano davanti alla tribuna prima dell’inizio delle sfide


VERONA LEGEND CARS

pilota italiano ha avuto la meglio su un parterre da leggenda composto da Markku Alen, Francois Delecour, Lucky Battistolli, Piero Liatti, Fabio Andolfi e il “padrone di casa” Miki Biasion, con Juha Kankkunen che ha assistito da spettatore per un’indisposizione. L’atmosfera che si respirava a bordo del circuito era quella dell’epoca più entusiasmante dei rally: gli anni d’oro ’80 e gli anni ’90. Tutto ha girato per il meglio, il meteo ha fatto un po’ le bizze nella giornata di sabato ma non ha scoraggiato l’afflusso degli appassionati (35.000 visitatori a Verona Legend Cars sui tre giorni di kermesse) che hanno preso d’assalto le tribune e il perimetro del percorso. Impegnativo e difficile il tracciato, come dimostrato dai problemi tecnici riscontrati sulle vetture: Miki Biasion ha infatti dovuto sostituire la sua Lancia Delta 16V dopo

che in fase di partenza ha rotto la trasmissione, mentre alcune noie tecniche si sono palesate anche su una delle Lancia Rally 037 mentre era alla guida Francois Delecour. Nonostante questo il pubblico ha decisamente apprezzato lo spettacolo offerto dai grandi campioni, Il Presidente Adriano Baso premia Piero Loghi, vincitore con le tribune assiepate di spettatori che non nella collaborazione per questa hanno voluto perdere nemmeno manifestazione». un attimo di questo grande show. «Il mio ringraziamento va prima «È stata davvero un’occasione di tutto al gruppo che ha lavounica che avrà sicuramente il suo rato per la “Sfida dei Campioni” seguito nei prossimi anni» ha det- che come sempre si è distinto per to il Presidente dell’Automobile professionalità e competenza» ha Club Verona Adriano Baso. «Per proseguito il Direttore dell’Aututti noi è stata un’emozione po- tomobile Club Verona Riccardo ter vedere tutti questi campioni Cuomo. insieme e un’onore aver potuto «È grazie ad occasioni come quecollaborare fattivamente alla riu- sta che lo sport dell’automobile scita di questo evento. Devo rin- sa dimostrare quanto affetto ci graziare prima di tutto la Fiera di sia ancora da parte del pubblico Verona e gli organizzatori di Vero- e degli appassionati e questo è na Legend Cars, in primis Mario sicuramente uno degli aspetti più Carlo Baccaglini, che ha creduto importanti».

In alto da sx: Francois Delecour, Lucky Battistolli, Piero Liatti, Piero Loghi, Markku Alen, Juha Kankkunen. In basso da sx: Fabio Andolfi, Alberto Riva, Riccardo Cuomo e Miki Biasion.

15


TESSERE ACI

LE TESSERE ACI

ACI GOLD

al costo di Euro 100,00 ACI GOLD è la tessera che offre il top dell’assistenza. Con ACI Gold hai il soccorso stradale gratuito in Italia e all’estero nei paesi U.E. in Svizzera, Norvegia, Serbia,

Montenegro, Marocco, Tunisia. • “all’auto associata”: tutte le volte che ne hai bisogno in Italia, anche se non sei a bordo; • “a te”: 2 volte, su qualunque veicolo viaggi (auto, moto, camper) in Italia, anche se non è il tuo; • “all’estero”: 2 volte su qualunque veicolo viaggi.

• Pulizia serbatoio per errato rifornimento carburante (previo soccorso ACI).

E in caso di immobilizzo di “qualsiasi veicolo sul quale sei a bordo”: • Auto sostitutiva fino a 3 giorni o trasporto dell’auto a casa; • Auto sostitutiva fino a 30 giorni (per furto dell’auto associata); • Servizi accessori: albergo, taxi, spese di viaggio;

Interventi a domicilio: In situazioni di emergenza, prestazioni professionali 24h su 24h di: • falegname • fabbro • idraulico • elettricista

Con ACI Gold hai inoltre servizi più ricchi: • Medico Pronto per te e i tuoi familiari a casa e in viaggio • Assistenza pediatrica e cardiologica in Italia

ACI SISTEMA è la tessera che offre tutti i servizi di assistenza tecnica.

ACI SISTEMA al costo di Euro 76,00

16

Con ACI Sistema hai il soccorso stradale gratuito in Italia e nella U.E. • “all’auto associata”: tutte le volte che ne hai bisogno in Italia, anche se non sei a bordo; • “a te”: 2 volte su qualunque veicolo viaggi (auto, moto, camper) in Italia, anche se non è il tuo; • “all’estero”: 2 volte sull’auto associata.

E in caso di immobilizzo o furto del “veicolo associato”: • Auto sostitutiva fino a 3 giorni o trasporto dell’auto a casa; • Auto sostitutiva fino a 30 giorni per furto; • Servizi accessori: albergo, taxi, spese di viaggio. Con ACI Sistema hai inoltre: • Medico Pronto per te e i tuoi familiari in viaggio


TESSERE ACI

La nuova ACI Club è più ricca di servizi e soluzioni alla mobilità, ti garantisce un soccorso stradale in Italia, su qualsiasi mezzo ti trovi.

ACI CLUB

al costo di Euro 35,00

Con ACI Club hai: • 1 soccorso stradale nell’anno associativo in Italia su qualsiasi veicolo ti trovi; • Traino del veicolo, 20 Km. a/r dal luogo di fermo. E in più: • Tutela legale con copertura fino a E 5.000; • Rimborso dei corsi per il recu-

ACI Storico Aderente è la tessera per gli amanti delle auto e moto d’epoca che ti garantisce tutta l’assistenza tecnica fino a 10 veicoli, compresa la tua auto di tutti i giorni.

ACI STORICO ADERENTE

al costo di Euro 109,00 Il Club ACI Storico nasce per la salvaguardia e la valorizzazione di uno dei più importanti patrimoni del nostro paese. È il Club nel quale i soci potranno ritrovarsi per esprimere e condividere la passione per il mondo esclusivo del collezionismo di auto d’epoca.

Con ACI Storico Aderente hai • Tre soccorsi stradali gratuiti in Italia per i veicoli associati • Un soccorso stradale all’estero • Traino fino a 50 km • Servizio Passione d’Epoca per il trasporto dei veicoli storici • Abbonamento mensile a “Ruoteclassiche” • Una nuova tariffa esclusiva “SARA Vintage” a condizioni più vantaggiose dedicata ai soci del Club ACI Storico. • Tutela Legale e Rimborso corsi per recupero punti patente (file PDF, 25 KB) • Show your Card! sconti in Italia e all’estero • Tariffe di soccorso stradale scontate per i soci per interventi di soccorso e assi-

pero dei punti patente; • Sconti e agevolazioni presso migliaia di esercizi convenzionati in Italia e all’estero. Scarica l’APP ACI Mobile Club per avere subito sul tuo smartphone la tua tessera Club digitale. Se nel corso dell’anno le tue esigenze di mobilità sono aumentate, puoi passare a Gold o Sistema a un prezzo speciale. Rivolgiti al Punto ACI più vicino, al tuo Automobile Club oppure registrati in Area Soci e acquista la nuova tessera online.

stenza stradale non inclusi nella tessera associativa. Vantaggi esclusivi per i Soci • Iscrizione gratuita delle auto nel Registro del Club ACI Storico • Agevolazioni per partecipare ad eventi di settore e sportivi • Accesso alla biblioteca storica digitale • Accesso dedicato al portale del Club www.clubacistorico.it con informazioni aggiornate legate al mondo delle auto d’epoca e da collezione • Gadget Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi alla Segreteria del Club ACI Storico al numero telefonico +39 0649982252 oppure inviare richieste di informazione e documentazione all’indirizzo di posta elettronica aciclubstorico@aci.it o all’indirizzo: Club ACI Storico c/o Automobile Club d’Italia Via Marsala 8 - 00185 ROMA.

17


FERRARI A VERONA

Le Rosse nuovamente protagoniste in città Dopo la bella edizione 2016, “La Rossa incontra il Rosso” ha vissuto il suo secondo capitolo con la primavera. Verona, il Lago di Garda e il Basso Baldo sono stati il teatro di questo spettacolare raduno. di Matteo Bellamoli - foto Marco Bissoli ed Elisa Velleca

G

razie alla strepitosa giornata quasi estiva, la seconda edizione de “La Rossa incontra il Rosso” andata in scena lo scorso 27 maggio, è stata un vero successo. Regia sempre a cura dell’Automobile Club Verona in collaborazione con il Comune di Verona, Ineco (Concessionaria Ferrari di Verona), Cantina F.lli Zeni e con il supporto di Mediolanum Private Banking, AGSM, AGEC, AMIA e ATV. L’evento, vissuto tra Piazza Bra, la Cantina F.lli Zeni di Bardolino, il lungolago di Torri del Benaco e il Palazzo della Gran Guardia, ha coinvolto 33 esemplari di vetture Ferrari che si sono fatte ammirare da appassionati e curiosi. Le Fer18

rari si sono appunto ritrovate in Piazza Bra dove AGEC ha offerto la colazione nel pronao di Palazzo Barbieri. Le vetture sono rimaste in mostra statica in Bra sino alle ore 11:30 per la gioia di appassionati e curiosi che hanno immortalato il momento. Tanti turisti si sono soffermati vicino alle Ferrari per portare a casa una foto ricordo dell’inaspettato “incontro”. La Cantina F.lli Zeni ha ospitato la pausa di metà giornata. Questa prestigiosa realtà vitivinicola della provincia di Verona, a Bardolino dal 1870, sorge in una delle zone più famose per tradizione enologica. La famiglia Zeni, oltre ad essere apprezzata in tutto il mondo per

i suoi prodotti, si contraddistingue anche per il lavoro di tutela e promozione dell’eccellenza vinicola veronese ed ha istituito nella propria sede anche un esclusivo Museo del Vino. I partecipanti a “La Rossa incontra il Rosso” hanno avuto la straordinaria opportunità di visitare la bottaia, la cantina e, appunto, il Museo del Vino. Dopo questa sosta d’elite, le Ferrari hanno proseguito il loro tour su un percorso studiato dall’Automobile Club Verona in alcune delle zone panoramiche più suggestive del basso Baldo e del Lago di Garda con arrivo a Torri del Benaco dove le vetture sono state parcheggiate sia sul lungo lago


FERRARI A VERONA

Il Direttore Riccardo Cuomo, Alberto Bozza (Assessore allo Sport uscente) e il Presidente Adriano Baso

che nella zona del porto e sono rimaste in sosta. La sinergia con l’amministrazione comunale e con gli organizzatori di #Vinoincastello che ha permesso il passaggio del raduno proprio nel giorno della festa patronale dedicata a San Filippo Neri ha colorato di festa il porticciolo, le piazze e le vie del paese. Gli equipaggi sono rientrati infine a Verona dove la manifestazione si è conclusa con un’esclusiva cena ospitata nel Palazzo della Gran Guardia affacciato proprio in Piazza Bra. Interessante anche l’opportunità offerta al fortunato vincitore del concorso #MilleMigliaVerona2017 che ha unito simbolicamente “La Rossa incontra il Rosso” con lo strepitoso passaggio della Mille Miglia da Verona del 18 maggio. Tra le migliaia di appassionati che hanno assistitio al passaggio in Piazza Bra e che hanno condiviso sui social le foto con l’hashtag #MilleMigliaVerona2017, grazie anche alla rete WiFi della città di Verona (( freewifi@verona )), accessibile attraverso il download

© Foto di Elisa Velleca

dell’app Verona SmartApp, è stato selezionato un fortunato vincitore che è salito su una Ferrari de “La Rossa incontra il Rosso” nel tardo pomeriggio in Piazza Bra. Il Presi-

dente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, non ha voluto mancare alla parata e vi ha preso parte su una bellissima Ferrari California. «È stata una giornata bellissima e piena di fascino» ha detto al termine della manifestazione. «La passione e il sentimento evocati dal Cavallino Rampante non hanno pari nel mondo, e poter ospitare questo spettacolo proprio a Verona è stato per noi un onore e un piacere. Vanno ringraziati tutti i collaboratori che hanno lavorato tutto il giorno per la riuscita della manifestazione, i nostri partners e in modo particolare i possessori di queste bellissime vetture che hanno reso possibile la seconda edizione de “La Rossa incontra il Rosso”».

La Gran Guardia illuminata di Rosso grazie alla collaborazione con AGSM

Scenografica Cantina Zeni a Bardolino © Foto di Marco Bissoli

19


ANTEPRIMA

Il 10 settembre torna la Caprino-Spiazzi Dopo lo straordinario affetto di pubblico e partecipanti del 2016, la Rievocazione Storica della celebre cronoscalata veronese tornerà dopo l’estate. Attese centinaia di vetture. di Matteo Bellamoli - foto Time Foto

D

opo il notevole e sorprendente successo dello scorso anno, l’Automobile Club Verona ha confermato la seconda edizione della Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi, in programma per domenica 10 settembre 2017. L’evento che ha riportato in auge la cronoscalata più seguita e amata dai veronesi, tornerà quindi anche quest’anno, con un programma che ricalcherà in gran parte quello del 2016, ma non mancherà di novità e migliorie sotto tutti i punti di vista grazie alla stretta collaborazione con l’amministrazione comunale di Caprino che ha sposato anche quest’anno l’iniziativa. L’appuntamento si dividerà nei 20

due eventi paralleli dedicati da una parte alle vetture in allestimento corsa e dell’altra alle vetture stradali. Il Raduno Rievocativo Dinamico avrà come fulcro Caprino Veronese e ammetterà qualsiasi vettura al via costruita entro l’anno 1992, sia essa stradale, corsa, con o senza targa, prototipi e via dicendo. I partecipanti al Raduno si troveranno direttamente a Caprino, dove le vetture resteranno in esposizione in Piazza Stringa prima della disputa delle due manches. I partecipanti alla Parata Classica (vetture fino al 1992), ovvero vetture stradali, targate e in regola con il Codice della Strada, partiranno

invece, sempre nella mattinata di domenica 10 settembre, da Piazza Bra, con la regia dell’HCC Verona che anche quest’anno ha confermato la collaborazione all’evento. Dopo le procedure di punzonatura i partecipanti raggiungeranno Caprino in parata e si accoderanno alle vetture del Raduno Rievocativo per le due manches. Tutte le informazioni sono già disponibili all’indirizzo web www. caprinospiazzi.com che è già stato aggiornato con le informazioni 2017. Le iscrizioni, proposte ad un prezzo decisamente accattivante apriranno con l’estate, ma c’è già un grande fermento intorno alla manifestazione.


ANTEPRIMA

«Lo scorso anno l’affetto di pubblico, piloti e appassionati ci ha sorpreso» ha detto il Presidente del Comitato Organizzatore Paolo Tosi. «La grande soddisfazione è arrivata dopo la manifestazione

Le vetture dell’edizione 2016 100 vetture partecipanti, numero massimo previsto dal regolamento, e 15 Ferrari per un Tributo speciale dedicato al Cavallino Rampante. Tantissimi i modelli da favola che hanno affrontato l’ascesa. Una giuria nominata allo scopo ha premiato quelli più rappresentativi, tra cui la BMW M3 di Daniele Negrente, l’Alpine Renault di Roberto Gerosa, la Fiat Abarth di Roberto Arena, la mini Cooper di Nereo Gabrielli, la Lister Jaguar di Alessandro Bianchi, l’Alfa Romeo GTAM di Vittorio Stella, la Ritmo 75 TC di Enrico Miglioranzi, la Fairtorphe di Paolo Grassi, l’Abarth Sport SE021 di Lorenzo Ramasco, la Delta Integrale di Brando Motti, l’Alfa SS di Bernd Klos, la Attila di Paolo Galiotto, la BWA di Alberto Vincenti e la De Tomaso Pantera di Giovanni Bottaretto. E quest’anno quali saranno le vetture da sogno?

quando l’amministrazione comunale di Caprino Veronese ci ha scritto una lettera anticipando che la collaborazione sarebbe proseguita anche quest’anno. Il nostro obiettivo è quindi quello di migliorare l’edizione dello scorso anno, aprendo ad un numero di partecipanti maggiore e sperando di poter regalare un’altra giornata di divertimento a tutti».

Contatti e info line www.caprinospiazzi.com - sport@aciverona.it +39 392 639 5187 21


ANTEPRIMA

Rally Due Valli: edizione 2017 tutta nuova La gara confermata dal 12 al 15 ottobre sarà l’epilogo del Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Validità anche come CRR e per il Trofeo Tre Regioni di Regolarità Sport. Prologo su un’inedita prova spettacolo nel Parcheggio “C“ del Palazzetto dello Sport. di Matteo Bellamoli

S

i avvicina l’estate e si avvicina il Rally Due Valli 2017. L’Automobile Club Verona è già al lavoro da mesi per definire i dettagli dell’attesa manifestazione che come per lo scorso anno condenserà quattro appuntamenti: il XXXV° Rally 22

Due Valli chiuderà il Campionato Italiano Rally 2017 e sarà valido anche per il Campionato Regionale Rally; il 12° Rally Due Valli Historic sarà tappa conclusiva del Campionato Italiano Rally Auto Storiche mentre il 7° Due Valli Classic chiuderà la serie nazionale di regolarità sport, il Trofeo Tre Regioni. Dopo l’ottima riuscita della manifestazione 2016, lo staff tecnico ha già disegnato il percorso di gara, in gran parte rivisto per seguire i nuovi regolamenti, ma anche con gradite conferme che andranno a

creare un programma davvero interessante pronto a stupire i partecipanti e ad emozionare sicuramente gli spettatori che sono già in vibrante attesa. Tutte e quattro le manifestazioni partiranno da Verona e concluderanno nella scenografica Piazza Bra, che con il suo bagno di folla e la suggestiva cornice ai piedi dell’Arena è presto diventata un must nel panorama rallystico nazionale. La SPS1 “Città di Verona” La grandissima novità di questo


ANTEPRIMA tà di Verona”. Sabato la sfida si sposterà sulla doppia ripetizione delle prove “Roncà”, “Santissima Trinità” (uguali al 2016) e la rinnovata “Cà del Diaolo” allungata a quasi 22km. Chiuderà la “Città di Verona”. Domenica tappa pressoché nuova con le prove di “Tregnago” (nuova), “Marcemigo” (edizione 2015), “San Mauro di Saline” (nuova) e “San Francesco” replicata dalle ultime due edizioni ma accorciata nella parte iniziale come nell’edizione dello scorso anno. Rendering di anteprima della SPS1/PS8

2017 sarà la prova spettacolo prologo che aprirà l’evento e sarà disputata poi anche al termine della giornata di sabato. Dopo quattro anni in cui i concorrenti hanno affrontato la suggestiva salita delle Torricelle, il comitato organizzatore ha pensato, per questa edizione dei trentacinque anni, di predisporre qualcosa di veramente speciale. La SPS1 “Città di Verona”, organizzata e curata da Aci Verona Sport, si disputerà infatti nel Parcheggio “C” adiacente al Palazzetto dello Sport, e si svilupperà per una lunghezza complessiva di circa 1km. Nella serata di venerdì 13 ottobre, i concorrenti del CIRAS e del CRR la affronteranno come prova in linea, mentre il CIR regalerà intense emozioni dato che i principali interpreti del rallysmo nazionale si sfideranno su questa speciale in appassionanti testa a testa uno contro uno. Per il pubblico sarà un autentico show. Sarà infatti allestita una tribuna per assistere allo spettacolo mentre l’area, ribattezzata Rally Due Valli Arena, metterà a disposizione servizi esclusivi. Saranno predisposti posizionamenti in sicurezza lungo gran parte del perimetro della prova. Saranno in funzione stand gastronomici e in determinati momenti sarà possibile entrare sul percorso con la

propria vettura per dei giri liberi carichi di adrenalina sul percorso affrontato dai campioni del Campionato Italiano. La prova sarà disputata venerdì sera in apertura. I concorrenti di CIR, CIRAS e CRR torneranno sulla “Città di Verona” anche nella serata di sabato 14 ottobre percorrendola questa volta tutti come prova in linea. Il percorso Il rally, scatterà per tutti venerdì sera dal Parco Assistenza, con il consueto passaggio in Bra e l’atteso prologo della SPS1 “Cit-

Le quattro gare Il percorso più lungo sarà quello affrontato dal CIR, che si correrà da venerdì a domenica per quasi 180km di prove cronometrate. Il CIRAS affronterà quasi il medesimo percorso, escluse alcune prove della domenica per consentire agli equipaggi delle storiche di rientrare per primi a Verona e festeggiare il vincitore. Il CRR si correrà, come di consueto, nella tappa di sabato incluso il prologo di venerdì sera. Le premiazioni si terranno sulla pedana di arrivo in Bra sabato sera. Domenica si aprirà il sipario sul 7° Due Valli Classic che percorrerà tutte le prove in programma e arriverà in Bra per ultimo per la cerimonia del podio.

Parco Assistenza e HQ in fiera Conferma in vista anche per il Parco Assistenza, che sarà ospitato nel Parcheggio P3 di Veronafiere, così come il riordino notturno. I servizi del Rally Due Valli Village saranno invece dirottati sulla prova spettacolo “Città di Verona” che rappresenterà il principale momento di aggregazione per gli spettatori.

23


SPORT DELL’AUTOMOBILE

Di nuovo a Verona la premiazione degli sportivi La Gran Guardia è tornata ad ospitare le premiazioni degli sportivi dopo la fortunata edizione 2015 con #Macchinedacorsa. Un momento che ha messo in evidenza le eccellenze veronesi del motorsport. di Matteo Bellamoli

V

erona è tornata ad ospitare la premiazione degli sportivi veronesi dell’automobile. Lo scorso 13 marzo in Gran Guardia, i veronesi che si sono distinti con le quattro ruote nella stagione agonistica 2016 sono stati premiati dal Presidente Adriano Baso, dal Direttore Riccardo Cuomo e dall’Assessore allo Sport Alberto Bozza, in una gremitissima Sala Congressi. «Anche quest’anno l’affetto di team, piloti, navigatori, scuderie, appassionati e ufficiali di gara è stato davvero notevole» ha detto il Presidente Adriano Baso, «e sono davvero soddisfatto e orgoglioso che vi sia la partecipazione di tutti intorno a questi eventi. Come ho già ribadito, se vogliamo dare importanza al nostro settore sportivo, dobbiamo dimostrare che siamo sensibili a queste serate che sono un grande veicolo promozionale della passione e del nostro sport». Rinnovata leggermente la formula della serata. La Commissione Sportiva ha, come sempre, selezionato i nominativi da premiare partendo da una nutrita lista che è stata stilata a partire dalle segnalazioni dei team e delle scuderie scaligere. Oltre ai premi sportivi per merito, vi sono stati anche diversi riconoscimenti speciali, tra tutti il premio conferito a Isa Tallone, moglie del compianto Gianfranco Bisoffi, scomparso lo scorso anno. Allo stesso Bisoffi è stato dedicato il premio “Gianfranco Bisoffi, una vita per lo sport” che la Commissione attribuirà ogni anno 24

ad una personalità che ha promosso e lavorato per l’automobilismo sportivo. Nel corso della cerimonia di quest’anno, questo prestigioso riconoscimento è andato a Flavio Manzelli. Il Gruppo Lady Rally Verona riceve il riconoscimento

Tutte le foto La premiazione di Isa Tallone e Alessandro Bisoffi Varani in ricordo di Gianfranco

Potrete trovare tutte le foto della premiazione sulla pagina Facebook @AutomobileClubVerona

tutti i premiati 1. Alberto Riva Premio Speciale alla carriera sportiva 2. Martina Stizzoli Vincitrice campionato Triveneto cat. navigatori 3. Piergiorgio Anderloni Vincitore campionato Triveneto cat. piloti 4. Nicola e Valentino Gaspari Vincitori XXXIV Rally Due Valli CRR 5. Nicola Patuzzo e Alberto Martini Terzi classificati 4° Rag. CIRAS 6. Nicolò Salgaro Vincitore Rally Italia Talent cat. navigatori 7. Cristian Giarolo Vincitore campionato Italiano Rally Cross 8. Bernardo Pellegrini 5° assoluto e 3° di classe campionato F2 Italia 9. Federico Liber 2° Div. campionato velocità in salita FIA CEZ 10. Andrea Cabianca 2° Classificato Classic Endurance Race 11. Luca Ghiotto Stagione 2016 GP2 12. Daniele Cirelli Vincitore campionato italiano kart Cat. Prodriver Over 13. Filippo Chiamenti Vincitore campionato max challenge Italia Rotax Mini Zona Nord 14. Vincenzo Scaduto Premio Speciale stagione 2016 15 HCC Verona Diffusione e tutela della cultura dell’auto storica 16. Piero Gobbati Impegno per la rinascita della Befana del Vigile 17. Danilo Castellarin Impegno per la diffusione della cultura dello sport automobilistico 18. Lady Rally Verona Impegno, dedizione, passione e coraggio dell’iniziativa 19. Graziano Scandola e Giammarco Fossà Partecipazione alla Dakar 2017 20. Umberto e Riccardo Scandola Premio speciale stagione 2016 21. Milena Danese Risultati stagione 2016 22. Veronica Girardi Risultati stagione 2016 23. Matteo Zanoni Primo anno di licenza sportiva 24. Cristiano Torreggiani Risultati stagione 2016 25. Loris De Paoli Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 26. Renato Gelmetti Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 27. Andrea Fainelli Per l’incarico di Fiduciario Provinciale Aci Sport 28. Valpolicella Rally Club Primi trent’anni di sodalizio 29. Rally Club Valpantena Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 30. Car Racing Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 31. Matteo Castellari Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 32. Marco Garbin Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 33. Marco Gasparini Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 34. Catia Turcato Dedizione e passione verso l’automobilismo sportivo 35. Flavio Manzelli Premio Speciale “G. Bisoffi, una vita per lo sport”


25


MOTORSPORT

Le gare a Verona nella prima parte dell’anno Grande successo per le manifestazioni sportive di Verona che hanno acceso di passione questo primo semestre del 2017. Il calendario prosegue ora in avvicinamento alle grandi classiche di fine stagione. di Matteo Bellamoli 7° TROFEO STRADE SCALIGERE Regolarità classica - Campionato Italiano 11-12 marzo, HCC Verona Trasformare Piazza Bra in un paddock per due giorni. Questa la missione dell’HCC Verona che anche quest’anno ha centrato l’obiettivo con il Trofeo Strade Scaligere. 140 partenti per una gara che ancora una volta ha portato a Verona i più grandi specialisti del pressostato. Sportivamente la sfida è stata davvero serratissima, con la vittoria della A112 Abarth di Di Pietra-Di Pietra che hanno preceduto per sole 2 penalità Vesco-Guerini, poi vincitori anche dalla Mille Miglia 2017. Terzi, a sole 3 penalità dai vincitori, Politi-Ruggeri, su Mini Cooper. Solo un battito di ciglio ha impedito loro di piazzare la zampata vincente,

2° RALLY DEI COLLI SCALIGERI Rally Day 25-26 marzo ASD Aeffe Sport Non era facile replicare il successo del 2016, e invece la squadra dell’ASD Aeffe Sport ha non solo bissato il successo, ma ha fatto di più: ha aumentato la rilevanza di una manifestazione che per posizionamento a calendario e per qualità di organizzazione è stata giustamente premiata. Bella anche la parte agonistica, con la vittoria di Dal Ponte-Danese, su Renault Clio S16000 che hanno preceduto per soli 8 secondi Gianesini-Bergonzi sulla medesima vettura, inizialmente andati al comando. Terzo gradino per Asnaghi-Castelli (Clio R3C) che hanno chiuso a 17 secondi un’ottima gara. Fra le storiche, la sfida è stata decisamente

7° LESSINIASPORT Regolarità Sport – Trofeo Tre Regioni 31 marzo – 1 aprile Rally Club Valpantena Altra classica dell’apertura stagionale, il 7° LessiniaSport, organizzato ottimamente dal Rally Club Val26

ma si sa, le gare di regolarità sono affascinanti per questo. Menzione speciale per Paolo Salvetti (Autobianchi A112 Junior), decimo assoluto (+34pen.) pur correndo in solitaria. La Scuderia Classic Team ha centrato la coppa scuderie, mentre nel femminile si sono imposte Scarioni-Pietropaolo (Austin Mini). più accattivante, con Andreis-Farina (Porsche 911 Carrera) e PatuzzoMartini (Toyota Celica) che hanno regalato emozioni vere sfidandosi a suon di centesimi fino all’ultimo metro di gara. Alla fine ha prevalso l’alfiere Porsche per soli 1.1 secondi. Terzi Baggio-Ughetti con una sempre bella Lancia Rally 037. Da segnalare l’ottimo numero di iscritti, che ha visto partecipare un totale di 106 vetture, 80 nel moderno e 26 nello storico. pantena, ha visto la vittoria di Maurizio Senna e Lorena Zaffani (Volkswagen Golf GTI/Palladio Historic) inseguita per molte edizioni e sempre sfuggita per poco, centrando anche il successo nella classifica del Trofeo Tre Regioni. Al secondo posto, dopo aver tenuto la testa della corsa per una buona parte, Pietro Iula e William Cocconcelli (Porsche 911 SC/Team Bas-


MOTORSPORT sano), che hanno chiuso a sole 2 penalità di distacco. Al terzo posto, staccati di 7 penalità, Andrea Giacoppo e Daniela Tecioiu Grillone (Lancia Fulvia HF/Team Bassano) che hanno replicato il terzo posto dello scorso anno, anche se questa volta hanno ridotto il distacco finale. Per loro, campioni in carica del Tre Regioni, anche l’affermazione nella 4^ divisione. Al quarto e quinto posto, rispettivamente, Mozzi-Biacca (Opel Kadett GTE) e Fabbri-Cipriani (Volvo 144 S) entrambi portacolori del Progetto M.I.T.E. Apprezzata in modo particolare la PCT di apertura “Valdi-

porro”, corsa in Lessinia nella nottata del venerdì che ha portato piloti e pubblico a riscoprire il sapore dei rally anni Settanta e Ottanta.

8° SLALOM DEL RECIOTO Slalom 2 aprile Rally Club Valpolicella

Applausi anche per Filippo Gennari (AB Motorsport) che sembrava poter essere in lizza per la vittoria ma non è stato abbastanza consistente per impensierire il vincitore ed ha portato al terzo posto la sua Renault Clio RS staccato di 11 penalità. Brava anche Paccagnella Alice che ha conquistato il femminile con la sua Opel Corsa GSI.

Cambia l’albo d’oro alla manifestazione organizzata in Loc. Monte dal RC Valpolicella. A vincere, un po’ a sorpresa, l’edizione 2017 è stato infatti il giovane altoatesino Roman Gurschler (SC Racing Team Merano) su una poderosa Fiat 500 BMW che ha saputo destreggiarsi con scaltrezza e determinazione tra i birilli veronesi. Nulla ha potuto Roberto Loda (Racing for Genova) che con la sua VST VST3 ci ha provato fino alla fine ma è stato tradito da appena 0,87 penalità che alla fine lo hanno visto chiudere al secondo posto.

6° SLALOM ROMAGNANO AZZAGO Slalom 4 giugno ASD Aeffe Sport

ni proprio nell’ultima manche. Michela Campostrini (Peugeot 106/Best Racing Team) ha vinto il derby in “rosa” precedendo al traguardo Martina Stizzoli, Miriam Dalla Chiara e Anna Dusi.

È di Roberto Loda lo Slalom di Romagnano. Dopo la cocente sconfitta al Recioto, il driver della scuderia Racing For Genova si è rifatto nella gara della ASD Aeffe Sport conquistanto tutte le manche in modo perentorio. Ottima la progressione di Alessandro Zanoni, che con la Kawasaki Formula Gloria, ci fosse stata la quarta manche, avrebbe rischiato di andare ad impensierire il leader. Il veronese ha chiuso secondo ma comunque sodisfatto per l’ottima prestazione. Terzo Andrea Grammatico, su Kalikart per i colori della Aeffesport, che è stato beffato da Zano-

I prossimi eventi 2017 23-24 SETTEMBRE 10° SLALOM CITTÀ DI BOLCA

POVIL RACE SPORT RALLY (CI)

13-15 OTTOBRE

XXXV RALLY DUE VALLI

AC VERONA

RALLY (CIR+CRR)

13-15 OTTOBRE

12° RALLY DUE VALLI HISTORIC

AC VERONA

RALLY STORICO (CIRAS)

13-15 OTTOBRE

7° DUE VALLI CLASSIC

AC VERONA

REG.. SPORT

9-12 NOVEMBRE

15° REVIVAL RALLY CLUB VALPANTENA

RC VALPANTENA

REG. SPORT

27


SPORT E DIDATTICA

L’Aci Verona forma gli sportivi veronesi Grazie al coordinamento dell’Ufficio Sportivo, in questo 2017 sono già stati messi in archivio i corsi piloti-navigatori, ufficiali di gara e prima licenza che proseguiranno anche nei prossimi mesi. di Matteo Bellamoli

O

ggi è quanto mai attuale il tema della competenza e della preparazione sui campi di gara. L’Automobile Club Verona, grazie al coordinamento dell’Ufficio Sportivo curato da Enrico Gaburro, è scesa in prima linea per la promozione di corsi di preparazione focalizzati su tutte le figure coinvolte durante le manifestazioni sportive. In collaborazione con Sabrina Tumolo, pilota e istruttore di secondo livello della scuola federale Aci Sport, e Fabio Turco, apprezzato navigatore veronese impegnato nel Raceday Ronde Terra con esperienza anche nel Mondiale Rally, il calendario di attività 2017 è stato fino ad ora molto intenso. Oltre ai consueti corsi di prima licenza, che si effettuano con cadenza bimestrale e proseguiranno anche nei prossimi mesi come in-

Il gruppo del corso Ufficiali di Gara

dicato nel box di questa pagina, grande successo hanno riscontrato il corso di Ufficiali di Gara, il corso piloti e navigatori e il corso per verificatori sportivi. Il primo si è tenuto in marzo e ha combinato una parte teorica in 28

aula, esplicativa dei concetti di base, prima di una interessante uscita pratica sopra a Cazzano di Tramigna dove gli aspiranti ufficiali di gara hanno potuto sperimentare l’attività sul campo. Oltre Il gruppo del corso piloti-navigatori alle attività di in auto, il gruppo ha organizzato routine, sono stati simulati anche dei reali interven- una parte pratica con vetture da ti che possono verificarsi durante gara sempre nella zona di Cazzale manifestazioni sportive. Impor- no di Tramigna su un tratto di stratante l’appoggio fornito dall’as- da utilizzato anche dal Rally Due sociazione UDG Start ’91 che ha Valli. I corsisti hanno così potuto messo a disposizione il proprio chi leggere le note a piloti esperti, personale. Ogni corsista è stato chi guidare con navigatori esperti infatti affiancato da un ufficiale di che leggevano le note dal sedile gara esperto durante le attività di destra. Il corso è terminato con pratiche, per capire meglio le mo- la consegna degli attestati e la vodalità di intervento con particolare lontà di tornare presto ad organizattenzione alla sicurezza. Al zare la prossima edizione. termine tutti hanno superato l’esame di abilitazione previsto dalla normativa sportiva. Esperienza molto positiva anche il corso piloti/navigatori. Anche qui, dopo una parte di aula organizzata su più serate, dove si sono affrontate tante temaSabrina Tumolo spiega l’allacciamento delle cinture e il posizionamento sul sedile di guida tiche importanti per salire

Corsi di prima licenza Il calendario del secondo semestre 13 e 14 settembre dalle 20:30 alle 00:00 circa 15 e 16 NOVEmbre dalle 20:30 alle 00:00 circa Info e iscrizioni: sport@aciverona.it oppure +39 366 31 76 999


29


LIBRO DEL MESE

Correndo nel tempo Il nuovo libro di Danilo Castellarin ripercorre la storia che ha unito Verona e l’automobile. Dai primi pionieristici anni fino alle manifestazioni sportive e alle personalità che hanno promosso l’automotive nella nostrà città. Storie di passione, coraggio e magia. di Matteo Bellamoli e Danilo Castellarin

V

erona è stata culla di inventori, piloti e organizzatori di competizioni che hanno portato la nostra città alla conquista di numerosi primati. Danilo Castellarin ne è un profondo conoscitore, e dopo tante pubblicazioni dedicate al mondo dell’auto, ha deciso di raccontare i contorni un po’ romantici di questa particolare storia d’amore. Nomi, storie, persone e personaggi che compaiono pagina dopo pagina per illustrare come Verona sia stata vera culla dell’automobilismo. Enrico Bernardi nel 1882 brevettò il primo motore a scoppio alimentato a benzina. Il 14 marzo 1899 partì da Piazza Bra la prima gara internazionale di automobili, la Verona-Brescia-Mantova-Verona, vinta da due ragazzi destinati a diventare molto famosi, Ettore Bugatti e Giovanni Agnelli. E qualche giorno prima, il 12 marzo 1899, era stata organizzata nel porticato della Gran Guardia la 30

prima mostra di automobili, precedendo addirittura Torino dove il primo salone dell’auto venne organizzato al Valentino un anno dopo, dal 21 al 24 aprile del 1900. Al 1923 risale la prima edizione della Salita delle Torricelle che l’anno dopo, nel 1924, vide Enzo Ferrari battuto dal veronese Mario Bendinelli. Il Circuito del Pozzo si disputò dal 1926 al 1929 ed era considerato il secondo tracciato più veloce d’Italia e delle colonie. Nel 1928 vinse Tazio Nuvolari che nel 1931 trionfò Verona-BelloriTracchi. Un altro primato è la costituzione dell’Automobile Club Verona che avvenne il 19 novembre 1923, anticipando molte altre città. Da queste premesse si capisce come corse e piloti abbiano sempre animato Verona e il suo territorio. Stallavena-Bosco, Caprino-Spiazzi, Rally Due Valli sono le indiscusse regine. Ma anche altre cronoscalate, rally, slalom, karting e challenge e tanto altro ancora hanno acceso passioni da corsa. Questa lunga e bella storia sportiva verrà raccolta e racconta-

ta nell’ultimo libro del giornalista veronese, in quasi 200 pagine di parole ed emozioni. “Correndo nel tempo, storia del motorismo veronese del 900”, questo il titolo dell’opera, uscirà nelle prossime settimane con una ricca e inedita documentazione fotografica di cui vi sveliamo qualche anteprima.


CULTURA

La S.V. è invitata Giovedì 6 luglio 2017 alle ore 18:30 presso “La Gran Guardia” Piazza Brà - Verona

Presentazione della prima Nazionale del progetto

“In viaggio con Dante” Dal 2009 la Società Dante Alighieri ha intrapreso un “lungo viaggio” cinematografico in compagnia del Sommo Poeta per perpetrare la contemporaneità delle tre Cantiche della Divina Commedia. Il progetto in In viaggio con Dante promosso dalla Società Dante Alighieri, intende valorizzare il patrimonio culturale italiano attraverso una lettura originale e creativa delle tre Cantiche della Divina Commedia in 100 brevi film. Un ambizioso manifesto del Belpaese, attuale e al tempo stesso legato alla storia e alla nostra memoria. • Saluti Istituzionali • Maria Maddalena Buoninconti Presidente Comitato Società Dante Alighieri di Verona Relatori: Paolo Peluffo Vice Presidente Società Dante Alighieri Alessandro Masi Segretario Generale Società Dante Alighieri Lamberto Lambertini Regista Moderatore: Gianni Fontana

Seguirà Vin d’honneur 31


32

Profile for Automobile Club Verona

ACI VERONA NEWS - Luglio 2017  

La rivista dell'Automobile Club Verona Anno X - Numero 1

ACI VERONA NEWS - Luglio 2017  

La rivista dell'Automobile Club Verona Anno X - Numero 1

Advertisement