Page 1

Green book E 39,00 ITALY ONLY

Green book

Il libro sulla comunicazione ambientale The guide to environmentAL communications issues


Green book PROJECT CONCEPT CREATED BY Achab Group COLLECTED AND SELECTED BY Red Publishing DESIGNED BY Veronica Palasgo Photographs by Elena Bertoldo EDITED BY Red Publishing Translations by Lorena Zivelonghi PRINTED BY Marca Print - Treviso, Italy RED PUBLISHING, 2009 ISBN 978-88-88492-13-1 Printed on glossy wood-free ecological paper

Š RED PUBLISHING Modena, Italy. All rights reserved. No part of this publication may be reproduced or transmitted in any forms or by any means, electronic or mechanical, including photocopy or any storage and retrieval system, without permission in writing from the publisher. RED PUBLISHING Via Prampolini 110 41124 Modena - Italy Tel +059 212792 Fax +059 4392133 www.redonline.it


Green Il libro sulla comunicazione ambientale


n book The guide to environmentAL communications issues


10

raccolta differenziata • SEPARATE WASTE COLLECTION

88

riduzione rifiuti • WASTE REDUCTION

100

risparmio energetico • ENERGY SAVING

114

risparmio idrico • WATER SAVING

122

mobilità sostenibile • SUSTAINABLE MOBILITY

136

ecoturismo • ECOTOURISM

154

educazione ambientale • ENVIRONMENTAL EDUCATION

178

varie tematiche • VARIOUS TOPICS - ARIA • AIR - ECOVOLONTARI • ECO-VOLUNTEERS - PROMOZIONE DEL TERRITORIO • PROMOTION OF THE REGION - SENSO CIVICO • SOCIAL CONSCIENCE


achab GrouP: comunIcare l’ambIente È la nostra PassIone

Achab Group è un’agenzia di comunicazione che parla solo d’ambiente. Un lusso che ci concediamo convinti che, per fare questo lavoro, sia indispensabile conoscere le tematiche ambientali e condividere i valori alla base dei percorsi di ricerca della sostenibilità. Potete sfogliare questo Green Book osservandolo da due punti di vista: grafico o sociale. La grafica parla con segni, colori, forme, parole. Comunica in un colpo d’occhio emozioni, principi, valori. Parlando d’ambiente deve rispettare un vincolo fondamentale: comunicare in modo sincero, trasparente e veritiero. A chi parla d’ambiente non è concesso mentire, esagerare, falsificare. L’iperbole stona, il sensazionalismo suona falso, giocare solo sulle emozioni non coglie nel segno. L’aspetto sociale trapela dai processi che le campagne di comunicazione ambientale attivano. Dinamiche, relazioni, interazioni che portano, attraverso il coinvolgimento e la condivisione di nuovi valori, a modificare abitudini consolidate per assumere comportamenti più sostenibili. Sono percorsi di crescita sociale possibili solo acquisendo la consapevolezza che l’ambiente è uno dei beni maggiori di cui disponiamo, che dobbiamo preservare, tutelare e migliorare.La comunicazione ambientale non deve solo convincere, non deve solo colpire, non deve solo trasmettere un brand o valorizzare un marchio. La comunicazione ambientale deve promuovere nuove scale di valori e trasferire informazioni di servizio, a volte anche molto complesse. Noi lo facciamo con impegno, con la convinzione di svolgere più di un semplice “lavoro” e con la fortuna di coniugare passione e professione. Quindici anni di attività sono condensati in questo Green Book; quindici anni impegnativi, in cui abbiamo lavorato per costruirci uno spazio nel mercato della comunicazione, misurandoci in una sfida imprenditoriale senza perdere di vista i nostri riferimenti. Oggi siamo la principale agenzia italiana nel settore, con cinque sedi, molti collaboratori attivi sul territorio nazionale e tanti giovani che hanno trovato nell’ambiente un’opportunità di realizzazione professionale. Grazie a loro, al loro impegno, alla loro professionalità abbiamo potuto realizzare numerosi e innovativi progetti di sostenibilità ambientale. Grazie anche ai nostri clienti, che ci hanno dato fiducia, con cui siamo cresciuti e con cui speriamo di percorrere ancora tanta strada insieme.

Paolo Silingardi Presidente Achab Group

8

ACHAB GROUP


achab GrouP: communIcatInG the envIronment: that’s our PassIon

Achab Group is a communications agency committed purely to environmental matters. A luxury we allow ourselves with the firm belief that our mission requires both knowledge of environmental issues and the need to share the values involved in the search for sustainability. You can flip through the pages of this book by taking into account two different points of view: the graphic and the social ones. Graphic design involves communicating with signs, colours, forms and words. It conveys emotions, principles and values at a glance. Since it’s dealing with the environment it must abide by a fundamental restriction: it has to communicate in a true, honest and transparent way. Effective environmental communication implies no lies, no exaggerations or forging. Hyperboles would sound off key, sensationalism would appear fake, and playing just with emotions doesn’t necessarily help score a point. The social aspect transpires from the process triggered off by the environmental communications campaigns. Dynamics, relationships and interactions that, through the involvement and the sharing of new values, are driving a change in consolidated habits thus enabling more sustainable behaviours. This social growth is feasible only by raising the awareness that the environment is one of the main assets available and that we have to protect it, safeguard it and enhance it. Effective environmental communications does not only target striking and convincing messages or brand promotion. Environmental communications aims to promote new values and to circulate technical information which can sometimes be quite elaborate too. We are committed to fulfilling this task, confident that our activity is more than a simple “job” and being lucky enough to combine passion with profession. Fifteen years of activity are collected in this Green Book. Fifteen very challenging years during which we have worked hard to create our own niche in the communications market, competing in a business challenge although never losing sight of our reference points. We are currently the leading Italian agency in the sector, with five branches and several team workers operating in the whole country along with many young staff members who seized a professional opportunity by working in the environmental business. Thanks to them, to their commitment, to their professional approach we have implemented many innovative environmental sustainability projects. Additionally we wish to thank our customers for relying on us, together we have progressed and we are confident that our relationship will be a long lasting and fruitful one. Paolo Silingardi President of Achab Group

ACHAB GROUP

9


raccolta dIfferenzIata • seParate Waste collectIon


raccolta differenziata

separate waste

raccolta diffe

raccolta differenziata

raccolta dIfferenzIata

differenziata

SEPARATE

WASTE COLLECTION

raccolta

differenziata

separate waste collection

raccolta differenziata

raccolta

raccolta dIfferenzIata

raccolta differenziata

raccolta differenziata


12

Lancio della raccolta domiciliare in 4 Comuni montani, con Ecolotteria legata alla distribuzione dei contenitori

Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of: Bioglio, Soprana, Trivero, Mosso (BI)

Launch of the door-to-door collection service in 4 mountain municipalities, including an Eco-lottery linked to the distribution of the bins.

Anno/Year 2008

raccolta differenziata


Campagna promozionale delle raccolte differenziate e disincentivo agli abbandoni dei rifiuti rivolta ai turisti Separate waste collection promotional campaign to discourage tourists from leaving garbage behind

Cliente/Customer Quendoz S.r.l. (AO) Destinatari/Target ComunitĂ Montana/ Consortium of municipalities in the mountain area of Grand Combin (AO) Anno/Year 2007

SEPARATE WASTE COLLECTION

13


Campagna di comunicazione sui risultati della raccolta differenziata: materiali informativi e visibilitĂ . Restyling completo del sito web Communications campaign on the effects of the separate waste collection including: promotional materials and visibility. Full web restyling

14

raccolta differenziata

Cliente/Customer S.I.A. S.r.l. (TO) Destinatari/Target I 38 Comuni consorziati The 38 Consortium-member towns Anno/Year 2008


Convegno “Riciclabruzzo 2007” sull’attuazione del Piano Regionale Rifiuti

Cliente/Customer Regione Abruzzo Abruzzo Region

“Riciclabruzzo 2007” convention on the implementation of the “Regional Waste Action Plan”

Anno/Year 2007

Ideazione di file grafici e materiale riguardante il passaggio al sistema di raccolta porta a porta spinto Creative graphic design of files and printed materials regarding the changeover to the door-to-door service Cliente/Customer A&T2000 (UD) Destinatari/Target Comune di/Town of Lusevera (UD) Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

15


Creative graphic design of informational materials to improve the quality of the organic waste management Cliente/Customer Etra S.p.a. (VI) Destinatari/Target I 75 Comuni e le 2 Comunità Montane serviti dall’Azienda The 75 towns and 2 Consortiums of municipalities in the mountain area covered by the company

www.achabgroup.it

Ideazione ed elaborazione grafica di materiale informativo per migliorare la qualità della frazione umido-organica

UMIDO PULITO

alità di uo Comune. Anno/Year 2008

biodegradabile

lta del sacchetto mpostatori (CIC) che accerta la tabilità dei sacchetti. ozi per essere sicuri

16

RACCOLTA DIFFERENZIATA

L’umido pulito è il rifiuto organico correttamente differenziato conferito in sacchi biodegradabili


Campagna di sensibilizzazione sui temi della promozione della raccolta differenziata e della riduzione dei rifiuti Awareness campaign to promote waste recycling and reduction Cliente/Customer Provincia di/Province of Venezia Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio provinciale The 44 towns of the province area Anno/Year 2006

SEPARATE WASTE COLLECTION

17


Progetto di recupero dei rifiuti ingombranti attraverso il circuito di raccolta differenziata urbana Project to promote the re-use of bulky goods through the separate waste collection system

18

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Provincia di/Province of Venezia

Campagna informativa per il nuovo sistema di raccolta della frazione umida

Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio provinciale The 44 towns of the province area

Information campaign to promote the new organic waste collection service

Anno/Year 2008

Cliente/Customer Net S.p.a. (UD) Destinatari/Target 5째 circoscrizione del Comune di Udine 5th district of the Municipality of Udine Anno/Year 2008


Campagna di comunicazione per l’avvio del porta a porta integrale Communications campaign to launch the comprehensive door-to-door service

Cliente/Customer Seta S.p.a. (TO) Destinatari/Target Comune di/Town of Chivasso (TO) Anno/Year 2005

SEPARATE WASTE COLLECTION

19


Materiale informativo sul sistema di raccolta differenziata destinato alle utenze domestiche Informational material regarding the separate waste collection system for citizens

20

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Ambiente Servizi S.p.a. Destinatari/Target I comuni servtiti da Ambiente Servizi The areas covered by Ambiente Servizi Anno/Year 2006


Campagna di comunicazione per l’avvio della raccolta porta a porta Communications campaign to launch the door-to-door collection service

Cliente/Customer Mantova ambiente S.r.l. (MN) Destinatari/Target Comune di/Municipality of Viadana (MN) Anno/Year 2008

Realizzazione campagna di rafforzamento della raccolta differenziata Development of a consolidation campaign for the separate waste collection

Cliente/Customer Net S.p.a. (UD) Destinatari/Target Comune di/City of Udine Anno/Year 2006

SEPARATE WASTE COLLECTION

21


Avvio della raccolta differenziata nell’ospedale di Biella Launching the separate waste collection service at the Hospital of Biella

Anche l’ambiente ha bisogno di cura

22

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Biella Anno/Year 2007


Ideazione grafica, editing ed elaborazione del volume “A proposito di… raccolta differenziata” della collana sulle tematiche ambientali Creative graphic design, editing and drafting of the publication “A proposito di... raccolta differenziata” (Talking about... separate waste collection), included in the Environmental Issues Series

Cliente/Customer Arpa Veneto Destinatari/Target Regione Veneto/ Veneto Region Anno/Year 2004

RACCOLTA SEPARATE DIFFERENZIATA/CALENDARI WASTE COLLECTION

23


Creazione di materiali informativi sui risultati e sul metodo del sistema porta a porta della cittĂ di Torino Creation of informational materials regarding the system implemented by the City of Torino for the door-to-door service and its impact

24

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Amiat S.p.a. (TO) Destinatari/Target Soggetti istituzionali, aziende private, cittadini in genere Public bodies, private companies, citizens Anno/Year 2007


Mantenere pulita la tua città è solo una questione di stile I love Lodi Non lasciare le tracce del tuo migliore amico I love Lodi è solo una questione di stile I love Lodi Campagna per la promozione della raccolta differenziata, della riduzione dei rifiuti e del senso civico Campaign to promote waste reduction, separate waste collection and social conscience Cliente/Customer Comune di/Municipality of Lodi Anno/Year 2006

SEPARATE WASTE COLLECTION

25


Raccolta porta a porta carta e cartone Door-to-door paper and cardboard collection service Cliente/Customer Bar.s.a. S.p.a. (BA) Destinatari/Target Comune di/Town of Barletta (BA) Anno/Year 2002

26

raccolta differenziata


Campagna nazionale di promozione della raccolta differenziata del cartone per bevande Beverage cartons separate waste collection national promotional campaign Cliente/Customer Tetra Pak Italiana S.p.a. Destinatari/Target Comuni in cui è attiva la raccolta Towns where the collection service is available Anno/Year 2008-2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

27


Campagna nazionale di promozione del riciclo degli imballaggi cellulosici National campaign for the recycling of cellulosic packaging Cliente/Customer Tetra Pak Italiana S.p.a., Comieco Destinatari/Target Comuni in cui è attiva la raccolta Towns where the collection service is available Anno/Year 2005-2009

28

RACCOLTA DIFFERENZIATA


Man.2standard

24-02-2005

19:19

Page 1 Man benvenuto

11-10-2005

12:54

Pagina 1

A Milano i cartoni per bevande si riciclano insieme a carta, cartone e cartoncino.

Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica

www.

achabgroup.it

www.achabgroup.it

Benvenuto tra i riciclabili

Ritaglia un futuro alla carta.

Da oggi i cartoni per bevande si riciclano insieme a carta, cartone e cartoncino.

www.comieco.org

SEPARATE WASTE COLLECTION

29


si differenzia BARRIERA DI MILANO, BORGO VITTORIA, MADONNA DI CAMPAGNA, VILLARETTO

www.achabgroup.it

www.corintea .it

Torino Nord

O”

t.it

Città di

PROGRAMMA PROVINCIALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI

• • • • • • •

verde e ramaglie ingombranti pile e batterie usate farmaci scaduti frigoriferi latte di vernice vetro

TORINO

• • • • • •

televisori e personal computer carta e cartone plastica oli minerali e vegetali lampade al neon contenitori etichettati “T “e/o “F”

Sc • •s •f

è

cosa si può portare: raccolta differenziata

in Corso Brescia • dal LUNEDÌ al SABATO: 7.30/12.30 - 14.30/19.30

30

Campagne di comunicazione per l’avvio della raccolta porta a porta in svariati quartieri della Città di Torino: Collina, periferia Nord, Lucento-Vallette, Parella, Mirafiori, Nizza M., Pozzo Strada e altri Communications campaigns to launch the door-to-door collection service in various districts of the City of Torino: Colline, northern outskirts, LucentoVallette, Parella, Mirafiori, Nizza M., Pozzo Strada and other neighborhoods

Cliente/Customer Amiat S.p.a. (TO) Destinatari/Target Comune di/City of Torino Anno/Year 2004-2009

I il c


Campagna per la promozione della raccolta differenziata

Cliente/Customer AnsaldoBreda S.p.a. (NA)

Separate waste collection promotional campaign

Destinatari/Target Stabilimento di/Factory located in Napoli Anno/Year 2008

Campagna di avvio della raccolta differenziata porta a porta Campaign to launch the door-to-door collection service

Cliente/Customer Consorzio Ce1 (CE) Destinatari/Target 5 Comuni/5 towns Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

31


Campagna di informazione e promozione della bonifica delle microinstallazioni domestiche in amianto Promotional and information campaign for removal of asbestos installations in houses

Cliente/Customer Provincia di /Province of Rovigo Destinatari/Target I 50 Comuni del territorio provinciale The 50 towns located in the province area Anno/Year 2003

32

RACCOLTA DIFFEREN

Campagna di promozione della raccolta delle batterie esaurite Promotional campaign for the collection of exhausted batteries

Cliente/Customer Provincia di /Province of Parma Anno/Year 2002


Campagna di avvio della raccolta differenziata porta a porta Launch of the door-to-door separate waste collection service Cliente/Customer Pulchra Ambiente S.p.a. Destinatari/Target Comune di/Town of Vasto (CH) Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

33


Convegno “Evoluzione dei sistemi di raccolta differenziata” Convention on the “Evolution of the separate waste collection systems” Cliente/Customer EMZ tecnologie ambientali (BZ) EMZ environmental technologies Destinatari/Target Comune di/Town of Belluno Anno/Year 2008

Campagna di avvio della raccolta differenziata sulla rotta Napoli-Palermo Launch of the separate waste collection service onboard

Cliente/Customer SNAV (NA) - Erreplast (CE) Destinatari/Target Passeggeri rotta/Passenger boarding the ferries operating between Napoli-Palermo Anno/Year 2007

34

raccolta differenziata


Promozione del Consorzio e delle sue attività Promotional campaign regarding the Consortium and its activity Cliente/Customer Co.In.R.E.S. (PA) Destinatari/Target I 22 Comuni del territorio della Provincia di Palermo The 22 towns located in the Palermo province area Anno/Year 2007

unale

com

io Inter

ti, Ener

izi

Serv

gia,

Rifiu

Consorz

e Ancha nza o c in vaerenzia m iff d i c unale

com

io Inter

ti, Ener Rifiu

gia,

izi

Serv

Consorz

è un

i m rifiut per l’a nte i alo tame nde reg t e r r ra co iare ma un g renz i Diffe per no o n peg olo im

picc

SEPARATE WASTE COLLECTION

35


Campagna informativa per l’avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata Information campaign to launch the new separate waste collection system

JESOLO: CITTÀ CHE CRESCE

Cliente/Customer Alisea S.p.a. (VE) Destinatari/Target Comune di/Town of Jesolo (VE) Anno/Year 2007

DA NOVEMBRE a Jesolo 2, Passarella di Sotto, Ca’ Nani, Ca’ Pirami e Ca’ Fornera partirà la raccolta PORTA A PORTA DEI RIFIUTI.

www.achabgroup.it

Illustrazioni: Valentina Tamiazzo

Crescere per migliorare!

CARTA CARTONE

UMIDO ORGANICO QUALI Sí • • • • •

I PROTAGONISTI SIETE VOI NOTIZIE ED ISTRUZIONI PRATICHE SUI RIFIUTI

DOVE CONFERIRLO L’umido va conferito in sacchetti chiusi nel contenitore personale marrone da esporre fuori dalla propria abitazione la sera prima del giorno di raccolta.

Scarti di cucina e avanzi di cibo Piccole ossa Scarti di frutta e verdura Alimenti avariati e scaduti Ceneri spente dei caminetti in modica quantità • Fiori recisi • Fondi di caffè e filtri di tè • Escrementi di animali domestici

Oppure autosmaltito con il compostaggio domestico (vedi pagina seguente).

QUALI NO

DOVE FINISCONO I NOSTRI RIFIUTI?

• Filtri di aspirapolvere • Piante infestanti o malate • Scarti di legname trattato con prodotti chimici • Assorbenti e pannolini • Contenitori di alimenti in genere • Tutto ciò che non è di derivazione animale o vegetale.

L’umido, una volta raccolto, viene portato ad impianti di compostaggio in cui viene trasformato nel più antico e naturale concime per le nostre piante.

é BENE SAPERE CHE... Un terzo dei rifiuti prodotti è formato da rifiuti organici, che possono essere reintrodotti nei cicli della natura. Il compostaggio dei rifiuti organici della cucina, dell’orto e del giardino è la soluzione piu naturale per smaltire questi rifiuti.

VERDE E RAMAGLIE QUALI Sí • Sfalci d’erba • Ramaglie • Fiori recisi e piante • Potature di alberi e siepi

QUALI NO • La carta (conferibile nell’apposito contenitore) • Il vetro, la plastica e le lattine (conferibili nell’apposito contenitore) • Rifiuti ingombranti • Metalli • Sassi e terra • Vasi in plastica e terracotta per piante • Piante malate

é BENE SAPERE CHE... È assolutamente vietato abbandonare cumuli di sfalci e ramaglie (anche chiusi in sacchetti) sul territorio.

36

RACCOLTA DIFFERENZIATA

DOVE CONFERIRLE dal 1° Marzo al 31 Ottobre Sfalci e verde in genere vanno conferiti in sacchi chiusi (mentre le ramaglie vanno legate in fascine) da esporre fuori dalla propria abitazione, accanto al bidoncino dell’umido, la sera prima del giorno di raccolta per un quantitativo massimo di 1 metro cubo. oppure tutto l’anno: • gratuitamente fino a 3 metri cubi presso l’Ecostazione di via la Bassa Nuova dal lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle 11.30 • ritiro gratuito a domicilio su prenotazione allo 0421/372309 (ore 9/12) per 2 raccolte fino a 3 metri cubi. Quantitativi maggiori sono a pagamento.

DOVE FINISCONO I NOSTRI RIFIUTI? Gli sfalci e le ramaglie, una volta raccolti, vengono portati ad impianti di compostaggio e successivamente trasformati in concime naturale.


Campagna per il rafforzamento della raccolta differenziata Separate waste collection consolidation campaign Cliente/Customer Conai (ROMA) Destinatari/Target Comune di/Town of Benevento Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

37


Campagna di comunicazione per il servizio porta a porta con coinvolgimento delle utenze e distribuzione delle attrezzature inerenti Communications campaign for the door-to-door service involving users’ participation and distribution of relevant equipment

impara l’Arte

Cliente/Customer Seta S.p.a. (TO) Destinatari/Target 9 comuni della collina Chivassese The 9 towns located on Chivasso hill area Anno/Year 2004

....e mettili da parte! 38

raccolta differenziata

CON LA RACCOLTA DIFFERENZIATA AIUTI L’AMBIENTE


Campagna per il mantenimento del sistema di raccolta domiciliare dei rifiuti Campaign for the perpetuation of the door-to-door collection system

Cliente/Customer Geovest S.r.l. (BO) Destinatari/Target Comune di/Town of Argelato (BO) Anno/Year 2007

Campagna di promozione della raccolta differenziata e delle stazioni di base Campaign to promote separate waste collection and the use of the specially equipped areas for garbage disposal

Cliente/Customer Gruppo HERA Destinatari/Target Comune di/Town of Modena (MO) Anno/Year 2007-2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

39


Campagna di promozione della raccolta differenziata e del riciclo

Cliente/Customer Provincia di/Province of Bologna

Recycling and separate waste collection promotional campaign

Destinatari/Target 8 Comuni del territorio provinciale The 8 towns located in the province area Anno/Year 2008

40

RACCOLTA DIFFERENZIATA


Campagna a supporto dell’avvio del sistema integrato delle raccolte differenziate nei comuni montani della Valle Susa e Chisone Launch of the integrated separate waste collection system within the towns of the Val di Susa and Chisone mountain areas

Cliente/Customer C.A.DO.S. (TO) Destinatari/Target Comuni di/Towns of Bardonecchia, Cesana Torinese, Chiomonte, Claviere, Exilles, Oulx, Salbertrand, Sauze di Cesana, Sauze d’Oulx, Sestriere, Pragelato, Prali (TO) Anno/Year 2004

Valorizzazione della raccolta del rifiuto organico, con interviste realizzate dai ragazzi alle famiglie

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Canelli (AT)

Organic waste collection promotional campaign including interviews carried out by youngsters with their families

Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

41


Il “Sistema Torino” per lo start up di una raccolta domiciliare integrale: Amiat S.p.a., Corintea, CrmQube e Achab Piemonte “Sistema Torino” for the start up of the integrated door-to-door collection service including Amiat Spa, Corintea, CmQube and Achab Piemonte

42

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Amiat S.p.a.(TO), Corintea (TO), CrmQube (TO) Destinatari/Target Soggetti istituzionali, aziende private, cittadini in genere Public bodies, private companies, citizens Anno/Year 2008


Campagna di comunicazione per la raccolta differenziata dell’umido domestico Separate organic waste collection campaign

Cliente/Customer Nuoro Ambiente S.p.a. (NU) Destinatari/Target Comune di/Town of Nuoro Anno/Year 2006

Lancio della raccolta porta a porta dell’umido Campagna di promozione della raccolta differenziata rivolta agli utenti del trasporto pubblico, con spot televisivo sui mezzi pubblici Separate waste collection promotional campaign for passengers onboard public transports consisting in a TV spot

Cliente/Customer Agenzia d’Ambito n° 4 per i servizi pubblici di Modena Modena public service agency n. 4

Launch of the door-to-door organic waste collection service

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Occhieppo inferiore (BI) Anno/Year 2009

Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

43


44

raccolta differenziata


Campagna di promozione del sistema di raccolta dei rifiuti differenziati “Porta a Porta� nel Centro Storico Promotional campaign for the door-to-door separate waste collection service in the old town centre

Cliente/Customer A.S.M. Prato S.p.a. (PO) Destinatari/Target Comuni di/Towns of Prato, Montemurlo, Carmignano, Vaiano Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

45


Campagna di promozione del sistema di raccolta dei rifiuti differenziati “Porta a Porta� nella zona di Torre del Lago Puccini Promotional campaign for the door-to-door separate waste collection service in the Torre del Lago Puccini area

46

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Sea Risorse S.p.a. (LU) Destinatari/Target Comune di/Town of Viareggio (LU) Anno/Year 2008

Campagna di sensibilizzazione ed incentivo alla raccolta differenziata Separate waste management promotional and awareness campaign

Cliente/Customer Cidiu S.p.a. (TO) Destinatari/Target Comuni di/Town of Alpignano, S. Gillio, Villarbasse, Buttigliera Alta (TO) Anno/Year 2004


Progettazione della raccolta porta a porta nei condomini, gestione del conflitto e rilancio della differenziata sui 3 quartieri centrali Creative design of the door-to-door collection service project in estates as well as conflict management and launch of the separate waste collection service in the 3 central areas of the town Cliente/Customer Cosrab e Seab S.p.a. (BI) Destinatari/Target Comune di/Town of Biella Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

47


48

Campagna regionale per la promozione della raccolta differenziata

Cliente/Customer Regione Umbria Umbria Region

Separate waste collection regional promotional campaign

Anno/Year 2006

RACCOLTA DIFFERENZIATA


SEPARATE WASTE COLLECTION

49


Campagna informativa biennale sulle raccolte differenziate Separate waste collection biennal information campaign

Cliente/Customer Ato Palermo 2 (PA) Destinatari/Target I 17 comuni dell’Ato Palermo 2 The 17 towns included in the Ato Palermo 2 area Anno/Year 2006

50

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Campagna per il miglioramento della qualitĂ delle merceologiche, promozione Ecocentro con uscite tematiche e concorso a premi Campaign to improve waste management quality by type, and to promote the Eco-center including thematic excursions and a prize contest

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Aosta Anno/Year 2008


Realizzazione di materiale informativo per il passaggio al sistema di raccolta porta a porta Creative design of informational materials to launch the door-to-door collection service

Cliente/Customer Bellunum S.r.l. (BL) Destinatari/Target Comune di/Town of Belluno Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

51


Campagna di comunicazione per incentivare la riduzione del rifiuto secco Communications campaign to promote dry waste reduction Cliente/Customer Comune di/Municipality of Rosà (VI) Anno/Year 2009

TROPPI RICICLABILI NEL SECCO!

COMUNE DI ROSÀ

Too much recyclable garbage is placed  in the dry waste container !!

Trop d’ordures rEcyclables dans  le bac A sec!!  Demasiados residuos reciclables quedan  colocados en el contenedor de basura seca!

1 2 3

4 5 6

52

raccolta differenziata


Campagna informativa sul passaggio al sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti Information campaign to launch the door-to-door waste collection service Cliente/Customer A&T2000 (UD) Destinatari/Target Comune di/Town of Codroipo (UD) Anno/Year 2007

SEPARATE WASTE COLLECTION

53


Con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

dossier CRN07.indd 1

Con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio

2006

2006

Dossier e attestati campana Legambiente Comuni Ricicloni Nazionali Production of folders and certificates for Legambiente “Comuni Ricicloni” award campaign for the municipalities achieving the highest rate of recycled waste

54

raccolta differenziata

Cliente/Customer Legambiente Anno/Year 2006 - 2007 2008 - 2009

26-06-2007 16:59:17


Campagna rafforzamento e gratificazione porta a porta

Cliente/Customer Sea Risorse S.p.a. (LU)

Consolidation and reward campaign for the door-to-door service

Destinatari/Target Comuni di/Towns of : Viareggio, Camaiore (LU) Anno/Year 2009

Replay: gioco sulla raccolta differenziata e la sostenibilitĂ ambientale Replay: game regarding the separate waste collection and environmental sustainability

Cliente/Customer Fondazione Willy Brandt (Roma) Destinatari/Target Comuni di/City of: Roma, San Giorgio a Cremano (NA) Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

55


Campagna di promozione della raccolta differenziata

Cliente/Customer Meta S.p.a. (MO)

Separate waste collection promotional campaign

Destinatari/Target Comuni di/Town of Modena, Castelnuovo Rangone e Savignano sul Panaro (MO) Anno/Year 2004

56

raccolta differenziata


SEPARATE WASTE COLLECTION

57


58

Progettazione grafica della campagna per la raccolta porta a porta

Cliente/Customer Provincia di/Province of Frosinone

Graphic design of the door-to-door promotional campaign

Anno/Year 2008

raccolta differenziata


SEPARATE WASTE COLLECTION

59


Avvio della raccolta domiciliare e campagna controlli sui corretti conferimenti Launch of the door-to-door service and campaign for a correct waste management

Campagna di comunicazione per il conferimento delle cartucce esauste all’ecocentro Communications campaign for the correct disposal of exhausted toner cartridges

60

raccolta differenziata

Cliente/Customer De Vizia Transfer S.p.a. Destinatari/Target Comune di/Town of Oristano Anno/Year 2009

Cliente/Customer A.S.I. (VE) Destinatari/Target Gli 11 Comuni serviti dall’Azienda The 11 towns covered by the company Anno/Year 2005


Campagna per la promozione dell’isola ecologica e della raccolta differenziata

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Marcianise (CE)

Eco-area and separate waste collection promotional campaign

Anno/Year 2007

Campagna per la promozione della raccolta differenziata Separate waste collection promotional campaign

Cliente/Customer De Vizia Transfer S.p.a. Destinatari/Target Comune di/Town of Pozzuoli (NA) Anno/Year 2007

SEPARATE WASTE COLLECTION

61


Campagna per l’avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata

Cliente/Customer Lombardi Ecologia (BA)

Campagna di promozione della raccolta differenziata e del riciclo

Cliente/Customer AST S.p.a. (BS)

Campaign to launch the new separate waste collection system

Destinatari/Target Comune di/Town of Palo del Colle (BA)

Separate waste collection and recycling promotional campaign

Destinatari/Target CittĂ di/Town of Travagliato (BS)

Anno/Year 2009

62

raccolta differenziata

Anno/Year 2009


Campagna di comunicazione per l’avvio della raccolta differenziata della carta con modalità di raccolta domiciliare Communications campaign for the launch of the door-to-door paper collection service

Cliente/Customer Atena S.p.a. (VC) Destinatari/Target Città di/Town of Vercelli Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

63


64

raccolta differenziata

Rafforzamento del sistema domiciliare con l’ausilio del teatro di strada

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Collegno (TO)

Consolidation of the door-to-door system with the aid of a street-theatre

Anno/Year 2006

Campagna di gratificazione rivolta alle scuole e ai cittadini del Comune

Cliente/Customer Comune di/Municipalities of Azzano Decimo (PN)

Reward campaign for schools and citizens

Anno/Year 2009


TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

ww

444

-333

w

800

w.a gr ou

chab pato

H GR DI o uit I C RI TA rat ETT IE COL e g te OGG ATI RAC erd on v Z iem GLIALIZ TUA ero e P num ion RE LLA il Reg DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei QUA IFIU R ui E a c OME I I O. une E C MAT IAT Com DOV FOR ENZ o il AI TRAS FFER icl ric ica SAPR ATI I DI t T sul e.i A Ind O S HE H t oni C azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re stam su ta icla

a ric

cart

4

p.it

w.a

ww

p.it

gr ou

chab

4 334

ww

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

444

-333

w

ww

800

stam

pato

H GR DI o uit I C RI TA rat ETT IE COL e g te OGG TI AC erd on A R v Z iem GLIALIZ TUA ero e P num ion RE LLA il Reg DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei QUA IFIU R ui E a c OME I I O. une E C MAT IAT Com DOV FOR ENZ o il AI TRAS FFER icl ric ica SAPR ATI I DI t T sul e.i A Ind O S HE H t oni C azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

w

ww

-3 800

su

ta

icla

a ric

cart

gr

chab

w.a

ww pato

stam

H GR DI to I C RI TA tui gra e ETT IE COL rde nt OGG TI AC o e A R v Z iem GLIALIZ TUA ero e P num ion RE LLA il Reg DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei QUA IFIU R ui E a c OME I I O. une E C MAT IAT Com DOV FOR ENZ o il AI TRAS FFER icl ric ica SAPR ATI I DI t T sul e.i A Ind O S HE H t oni C azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re

it oup.

444

su ta

icla

a ric

cart

-333

w

ww

800

gr

chab

w.a

ww

it oup. pato

stam

H GR DI to I C RI TA tui gra ETT IE COL de nte OGGZATI RAC ver iemo GLIALIZ TUA ero e P num ion RE LLA il Reg DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei QUA IFIU R ui E a c OME I I O. une E C MAT IAT Com DOV FOR ENZ o il AI TRAS FFER icl ric ica SAPR ATI I DI t T sul e.i A Ind O S HE H t oni C azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

444

-333

w

ww

800

su

ta icla a ric

cart

ab

ch w.a ww

p.it gr ou pato

stam

H GR DI to I C RI TA tui gra e ETT IE COL t de n OGGZATI RAC ver iemo GLIALIZ TUA ero e P num ion RE LLA il Reg DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei QUA IFIU R ui E a c OME I I O. une E C MAT IAT Com DOV FOR ENZ o il AI TRAS FFER icl ric DI ica SAPR ATI t T sul e.i Ind HAI O S t oni CHE azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re

O CL CI RI

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

O CL CI RI

O IT NT RA A G a ell i i d utt E A t tadin ONT t M i E I i c E P N O I REG

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

444

su

ta icla a ric

cart

-333

u g Per .re w ww

800

ab

ch w.a ww

p.it gr ou pato

stam

H GR DI to I C RI TA tui gra e ETT IE COL t de n OGGZATI RAC ver iemo GLI LIZ TUA ero e P num ion REALLA il Reg DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei UA FIU ui E Q RI a c OME I I O. une E C MAT IAT Com DOV FOR ENZ o il AI TRAS FFER icl ric DI ica SAPR ATI t T sul e.i Ind HAI O S t oni CHE azi mon SON orm e inf .pi ri ne rio io lte

su

ta icla a ric

cart

abgr

ch w.a ww

it oup. pato

stam

su

a ric

cart

w

444 -333 800

ww

w.a

p.it gr ou chab

pato stam

H GR DI to I C RI TA tui gra ETT IE COL de nte OGGZATI RAC ver emo i GLI LIZ TUA ero e P num gion REA LA e il L R DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei UA FIU ui E Q RI . a c ME I I O O une E C MAT IAT Com DOV SFOR RENZ o I il RA FE icl A T ric DIF ica SAPR TI t A T sul e.i Ind HAI O S t oni CHE azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

icla

ta

su

a ric cart

icla

LO IC Cliente/Customer Progetto di informazione sulla RIC regione Piemonte filiera di recupero e riciclo Piemonte Region a Awareness campaign ell i utt ini d regarding the recovery A tAnno/Year ad NTE t O t M -2008 ci and recycling system PIE -2009 i2007 ww

TI STAALI ONO ERI A. I S MAT IAT OGG AI ENZ SI IE FER F E U AZ

444

-333

w ww

800

H GR DI to I C RI TA tui gra ETT IE COL de nte OGGZATI RAC ver emo i GLI LIZ TUA ero e P num gion REA LA e il L R DE ama lla to, Chi de ssa ere int NTO TI sei UA FIU ui E Q RI a c ME I I O. O une E C MAT IAT Com DOV SFOR RENZ o I il RA FE icl A T ric DIF ica SAPR TI t A T sul e.i Ind HAI O S t oni CHE azi mon SON orm e inf .pi e ori eri ion ult g Per .re

O IT NT RA A G O CL CI RI

a ell i i d utt E A t tadin ONT t M i E PI i c NE O I REG

I tuoi rifiuti... SAPPIAMO DOVE, COME E QUANTO sono stati trasformati

a ell i i d utt E A t tadin ONT t M i E I i c E P N O I REG

O IT NT RA A G

O CL CI RI

O IT NT RA A G O CL CI RI

a ell i i d utt A t tadin NTE O t M i IE i c E P ION REG

impianti di valorizzazione e riciclo

a ell i i d utt A t tadin NTE O t M i IE i c E P ION REG

O IT NT RA A G

a ell i i d utt A t tadin NTE O t M i IE i c E P ION REG

NUOVI PRODOTTI

O CL CI RI

o. ti

rifiuti differenziati

O CL CI RI

O IT NT RA A G a ell i i d utt A t tadin NTE O t M i IE i c E P ION REG

edizione 2009

E ION REG

O IT NT RA A G

ta

O IT NT RA A G

65 SEPARATE WASTE COLLECTION


Progetto di educazione alle raccolte differenziate per over 65, con laboratori, attivitĂ creative e festa finale Educational project on separate waste collection targeting residents aged over 65 and including organization of workshops, creative activities and closing celebration

66

rACColTA DiffErENziATA

Cliente/Customer CoSrAB (Bi) Destinatari/Target CittĂ di Biella, Centri per anziani City of Biella, Centre for Elderly people Anno/Year 2009


Evento di gratificazione destinato alle scuole e ai cittadini del Comune

Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of Porto Viro (ro)

Poster promoting a reward event organized for schools and citizens

Anno/Year 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

67


68

Campagna informativa per il passaggio al sistema di raccolta “porta a porta� dei rifiuti

Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of Aviano (PN)

Information campaign to launch the door-to-door collection service

Anno/Year 2009

raccolta differenziata


Campagna partenza raccolta differenziata porta a porta Campaign to launch the door-to-door separate waste collection service

Cliente/Customer CittĂ di/Town of Ciampino (Roma) Anno/Year 2008 - 2009

SEPARATE WASTE COLLECTION

69


Campagna di comunicazione a sostegno dell’attivazione delle raccolte differenziate domiciliari Promotional campaign to launch the door-to-door separate waste collection service

70

raccolta differenziata

Cliente/Customer De Vizia Transfer S.p.a. Destinatari/Target Comune di/Town of Carbonia (CI) Anno/Year 2009


Piano integrato di comunicazione su 12 mesi, con azioni mirate per le famiglie, le utenze selezionate, attivazione di un Ecosportello informativo, concorso a premi Integrated 12-month communications plan including: actions aimed at families and at selected users, running of the information Eco-counter, prize contest

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Masserano (BI) Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

71


Realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta

calendario

2006

Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

Comune di

CAMPO SAN MARTINO CONSORZIO BACINO DI PADOVA UNO

per la gestione dei rifiuti

Cliente/Customer Consorzio di Bacino Padova 1 Destinatari/Target I 26 Comuni consorziati The 26 Consortium-member towns Anno/Year 2005

Al tuo servizio 12 mesi l’anno Servizi per l’ambiente e il territorio

Soluzioni rapide ed efficaci

Foto: vallottonicola.com

con noi sei in acque sicure

Foto: vallottonicola.com

Naturale e nutriente

1 MERCOLEDÌ

1 LUNEDÌ

72

Attività di compostaggio da rifiuto verde e ramaglie

2 Martedì

3 Venerdì

UMido

3 Mercoledì

4 Sabato

Secco

4 Giovedì

cARtA e cARtoNe

4 Mercoledì

5 Venerdì

UMido

5 Giovedì

plASticA e MetAlli

6 Sabato

Secco

6 VENERDÌ

raccolta UMido posticipata 07/01

7 Sabato

UMido + Secco

6 lunedì

UMido + VeRde e RAMAGlie

7 Martedì 8 Mercoledì

VetRo

9 Giovedì

plASticA e MetAlli

10 Venerdì

UMido

11 Sabato

Secco

12 DOMENICA

raccolta differenziata L’umido e il verde didifferenziata/calendari casa dove vanno 13 lunedì a finire? Vengono trasformati ad opera di

1 DOMENICA

cARtA e cARtoNe

5 DOMENICA

Novembre

raccolta UMido + VeRde posticipata 02/05 UMido + VeRde e RAMAGlie

2 Giovedì

UMido + VeRde e RAMAGlie

Maggio derattizzazione e disinfestazione Sono degli ospiti indesiderati con cui, soprattutto in particolari stagioni dell’anno, ci troviamo a fare i conti: ratti e zanzare tigre. Utilizzando prodotti specifici e a bassa tossicità, SeTA offre un servizio nel territorio

UMido

3 Martedì

7 DOMENICA 8 lunedì

2 lunedì

UMido + VeRde e RAMAGlie

9 Martedì 10 Mercoledì

VetRo

11 Giovedì

plASticA e MetAlli

12 Venerdì

UMido

13 Sabato

Secco

Gennaio Servizio idrico: l’acquedotto Un piccolo gesto: apriamo il rubinetto. Ma per far arrivare l’acqua è necessario il lavoro di molte persone che garantiscano il buon funzionamento degli impianti di prelievo e di distribuzione.

8 DOMENICA 9 lunedì

UMido + VeRde e RAMAGlie

10 Martedì 11 Mercoledì

VetRo

12 Giovedì

cARtA e cARtoNe

13 Venerdì

UMido


Realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

CALENDARIO 2007 calendario 2007 LE RISPOSTE CHE CERCAVI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Cliente/Customer Etra S.p.a. (VI) Destinatari/Target I 75 Comuni e le 2 Comunità Montane serviti dall’Azienda The 75 towns and the 2 Consortiums of municipalities in the mountain area covered by the company’s service Anno/Year 2007

... e giorni di raccolta dei rifiuti

CONSORZIO BACINO DI PADOVA UNO

per la gestione dei rifiuti

Comune di

BORGORICCO

gennaio ALLUMINIO

BIOGAS

febbraio

aprile IMBALLAGGI ECOACQUISTI PERICOLOSI maggio marzo

NON LE VEDI, MA QUI CI SONO 37 LATTINE DI ALLUMINIO

PER PRODURRE MENO RIFIUTI, BASTA ACQUISTARNE DI MENO

QUESTA LAMPADA È ALIMENTATA DAI TUOI SCARTI DI CUCINA

Che cos’è un imballaggio? Possiamo considerare un imballaggio tutto ciò che siamo “costretti” a portarci a casa quando vogliamo acquistare qualcosa. Ad esempio quando acquistiamo dello yogurt, della pasta, delle uova o del detersivo, non portiamo a casa solo i prodotti ma anche i contenitori in cui essi sono contenuti. Questi contenitori o confezioni sono degli imballaggi, e se proprio imballaggio deve essere meglio se riciclabile. Tutti gli imballaggi in plastica, carta, vetro e metallo possono essere riciclati: metteteli nelle apposite raccolte differenziate.

Forse non lo sai ma anche quando fai la spesa puoi fare del bene all’ambiente, basta saper scegliere i prodotti giusti. Infatti la produzione, la commercializzazione e lo smaltimento dei beni che acquistiamo richiede un notevole dispenso di energia e risorse.

L’energia che si può ricavare dai rifiuti organici prodotti da una famiglia media può contribuire a soddisfare il fabbisogno di elettricità della famiglia stessa.

37 sono le lattine che servono per fare una caffettiera, 150 ne servono invece per fare una bicicletta. Tutte le caffettiere prodotte in Italia, circa 7 milioni ogni anno, sono in alluminio riciclato. Riciclando una lattina di alluminio si risparmia tanta energia quanta ne occorre per tenere acceso un televisore per tre ore.

A VOLTE GLI IMBALLAGGI SONO NECESSARI... MEGLIO SE RICICLABILI

IL CONTENUTO DI UNA BATTERIA PUÒ INQUINARE FINO A MILLE LITRI D’ACQUA

In Italia ogni anno si consumano circa 300 milioni di batterie; la pericolosità di questi rifiuti è determinata dalla presenza di metalli pesanti altamente tossici quali cadmio e mercurio anche quando la batteria è ormai esausta (scarica).

Possiamo scegliere di comprare frutta e verdura senza troppi imballaggi e scegliere quella di stagione, possiamo bere l’acqua del rubinetto o almeno preferire il vuoto a rendere, evitare i prodotti usa e getta ecc…tanti piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

Negli impianti per il trattamento del rifiuto organico si ricava biogas attraverso un processo di digestione anaerobica. Il biogas è una delle fonti più interessanti per la produzione di energia elettrica e di calore perchè è una fonte naturale completamente rinnovabile.

Per questo motivo è importante non abbandonarle nell’ambiente, o mescolarle agli altri rifiuti, ma conferirle negli appositi contenitori o presso l’ecocentro. Dobbiamo avere la stessa attenzione anche per gli altri rifiuti considerati pericolosi come i medicinali scaduti, gli oli minerali e i contenitori con residui di sostanze tossiche o infiammabili.

novembre COMPOSTAGDISCARICA CARTA E CAR-TARIFFA agosto RIUTILIZZO luglio giugno ottobre RIFIUTI LE NOTIZIE SONO QUELLE DI OGGI, LA CARTA È QUELLA DI IERI

Siamo sempre più abituati a utilizzare i tovaglioli di carta usa e getta e ci stiamo dimenticando del buon vecchio tovagliolo di stoffa. Eppure certe nostre abitudini quotidiane hanno un impatto notevole sull’ambiente che ci circonda, a volte basterebbe modificarle un pochino adottando dei comportamenti più eco-sostenibili, come ad esempio usare il tovagliolo di stoffa evitando lo spreco di tovaglioli e fazzolettini di carta. Se prestiamo attenzione ci accorgiamo che ci sono tantissimi altri oggetti che potremmo riutilizzare prima di gettare nel cestino, il riutilizzo dovrebbe rientrare nelle buone abitudini collettive perché consente un enorme risparmio energetico e una notevole riduzione dei rifiuti.

LA CULTURA DELL’USA E GETTA STA ARRIVANDO ANCHE SULLE NOSTRE TAVOLE?

In discarica i rifiuti vengono seppelliti sotto terra e rimangono lì per sempre, non vengono trasformati in nessun altro oggetto o materia prima. Le discariche inoltre occupano molto spazio, se non controllate sono altamente inquinanti e i problemi possono presentarsi anche a distanza di centinaia di anni.

I NOSTRI RIFIUTI SEPPELLITI IN DISCARICA QUALE TESTIMONIANZA LASCERANNO?

Quasi il 90% dei quotidiani italiani è realizzato interamente in carta riciclata. Anche gli scatoloni, il cartone ondulato e la carta da pacchi sono realizzati utilizzando carta da riciclo. Buona parte della carta che utilizziamo quotidianamente si ricava dal riciclo, ottenendo anche un notevole risparmio energetico. Per produrre 1 kg di carta riciclata si risparmia più della metà di acqua e di energia necessarie per produrre carta di pura cellulosa. Quando la usi, non ti accorgi della differenza, ma l’ambiente si!

L’AMBIENTE NON DEVE ESSERE L’UNICO A FARNE LE SPESE

La gestione dei rifiuti ha costi sia ambientali che economici. Troppo spesso per ridurre i costi economici non si è tenuto nel giusto conto l’ambiente. La crescita del costo del servizio asporto rifiuti che abbiamo osservato in questi anni ha portato ad una migliore protezione ambientale. Anche chi si impegna nella raccolta differenziata contribuisce a ridurre l’impatto ambientale legato alla produzione dei rifiuti. Per questo motivo la tariffa è “personalizzata” e agevola chi differenzia bene e chi produce meno scarti.

UNA BUONA RACCOLTA DIFFERENZIATA AIUTA LA DIGESTIONE DEI MICRORGANISMI COMPOSTATORI

Chi trasforma gli scarti organici in humus e sostanze nutritive per le piante? Sono i microrganismi compostatori, piccoli esseri viventi che “mangiano” il rifiuto organico e attraverso un processo che può essere paragonato alla nostra “digestione”, producono sostanze utilizzate dalle piante come elementi nutritivi. Il compostaggio è quindi un processo naturale che imita la trasformazione degli scarti in natura, può essere eseguito in impianti appositi o nel giardino di casa purchè sia garantito ossigeno sufficiente ai microrganismi. E come la natura non riesce da sola a smaltire materiali che non siano biodegradabili, così i microrganismi compostatori degli impianti di compostaggio non riescono a digerire rifiuti diversi da quelli organici. Quindi fate attenzione alla raccolta differenziata del verde e dell’umido.

I reperti che troviamo oggi sono testimonianza di civiltà antiche, facciamo in modo che le testimonianze della nostra epoca non siano i rifiuti che oggi sotterriamo nelle discariche.

SEPARATE WASTE COLLECTION

73


74

realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Spinea (VE)

Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

Anno/Year 2003

rACColTA DiffErENziATA


SEPARATE WASTE COLLECTION

75


76

rACColTA DiffErENziATA


SEPARATE WASTE COLLECTION

77


realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

78

rACColTA DiffErENziATA

Cliente/Customer Mantova Ambiente S.r.l. (MN) Destinatari/Target Comune di/Town of Suzzara (MN) Anno/Year 2008


evita di acquistare prodotti “usa e getta” che diventano subito rifiuti. cassette audio e video, cd, giocattoli…: tutto può essere scambiato o riutilizzato

rACColTA SEPARATE DiffErENziATA/CAlenDAri WASTE COLLECTION

79


NoN ManGiaMOci

tutto

VEtro

nOBile risOrsa

80

rACColTA DiffErENziATA


Realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

Cliente/Customer Consorzio di Bacino Padova 1 Destinatari/Target I 26 Comuni consorziati The 26 Consortium-member towns Anno/Year 1998

nulla si crea,

tutto si trasforma

SEPARATE WASTE COLLECTION

81


Campagna per la promozione della raccolta differenziata Separate waste collection promotional campaign Cliente/Customer AnsaldoBreda S.p.a. (NA) Destinatari/Target Stabilimento di Napoli/ Factory located in Napoli Anno/Year 2008

82

raccolta differenziata


ecocalendario 2006

comune di

VolPiano

ZONA CENTRO

Gennaio

Gennaio

"le Belle azioni naScoSTe Sono le Più STiMaBili" 1 2 3 4

DOMENICA lunedì Martedì Mercoledì

Marzo

Marzo

“laScia il Mondo MiGliore di coMe lo Hai TroVaTo”

orGanico carTa

comune di

VolPiano

FeBBraio

FeBBraio

VolPiano

VolPiano

"doBBiaMo iMParare a reSTiTuire alla naTura la riccHezza cHe le cHiediaMo in PreSTiTo" Barry commoner

Blaise Pascal

comune di

comune di

1 2 3 4

Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato

MaGGio

MaGGio

orGanico comune di VeTro - PlaSTica condomini - indiFFerenziaTo VolPiano carTa commerciale

Baden Powell "io Sono Me Più il Mio aMBienTe e Se non PreSerVo queST'ulTiMo non PreSerVo Me STeSSo" Josè ortega y Gassett

"SPeSSo le Grandi iMPreSe naScono da Piccole oPPorTuniTà" demostene 1 2 3 4

Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato

orGanico VeTro - PlaSTica condomini - indiFFerenziaTo carTa commerciale

1 2 3 4

LuNEDì Martedì Mercoledì Giovedì

orGanico PlaSTica orGanico

Campagna in supporto alle raccolte domiciliari: 110.000 calendari per 25 Comuni nel torinese Promotional campaign for the door-to-door collection system including production of 110.000 calendars for 25 towns located in the area of Torino Cliente/Customer Seta S.p.a. (TO) Destinatari/Target Comuni del Consorzio di Bacino 16 della Provincia di Torino the member towns composing the Consortium “Consorzio di Bacino 16” located in the province of Torino Anno/Year 2006

SEPARATE WASTE COLLECTION

83


GENNAIO

MARZO

JANUARY - JANVIER - IANUARIE - JANUAR

march - mars martie - mart

In Italia scartiamo ogni anno 5.000.000 di tonnellate di materie plastiche, il 40% delle quali è costituito da imballaggi. Oggi, la maggior parte degli imballaggi recuperati attraverso la raccolta differenziata viene trasformato in nuovi prodotti. Ad esempio, da un flacone di detersivo si può ricavare materiale isolante per l’edilizia, dalle bottiglie di PET si ottengono caldi capi d’ abbigliamento e i vecchi sacchetti della spesa diventano nuovi sacchi per l’ immondizia.

Il contenitore in vetro è uno dei prodotti più sicuri dal punto di vista igienico-sanitario!

AGOSTO

AUGUST - AOUT - AUGUST - AUGUST Tutti i rifiuti metallici come, ad esempio, reti, biciclette, termosifoni, pentole, etc. sono recuperabili e, oltre ad avere un valore economico, permettono di risparmiare materie

prime ed energia!

Riciclare l’ alluminio, ad esempio, comporta un risparmio energetico del 95%: per riciclare 1 kg di alluminio c’è bisogno di solo il 5% dell’energia che serve a produrre 1 kg dello stesso materiale a partire dalla materia prima!

Il suo riciclo può

risultare infinito, poiché i contenitori usati possono essere fusi e rifusi nell’impianto di produzione vetraria, senza perdere nulla delle proprietà originarie. Si ottiene un notevole risparmio di materie prime e di energia!

VETRO

IMBALLAGGI IN PLASTICA

METALLI

SETTEMBRE

NOVEMBRE

OTTOBRE

Fonte: www.coreve.it

SEPTEMBER - SEPTEMBRE SEPTEMBRIE - SEPTEMBAR

Fonte: www.aluplanet.com

Fonte: www.corepla.it

Un tuffo nel mondo delle “plastiche dure”.

november - novembre - noiembrie - novembar

La selezione dei diversi materiali plastici è essenziale per garantire rese elevate NEI PROCESSI di riciclaggio...

OCTOBER - OCTOBRE OCTOMBRIE - OKTOBAR

Lo sai che materassi vecchi, poltrone dimesse, specchiere rotte sono rifiuti di grandi dimensioni

detti “ingombranti”?

Vanno portati ai centri di raccolta E da qui inviati agli impianti di trattamento per la triturazione ed il

recupero delle componenti riciclabili.

I chips sono pronti a trovare un nuovo utilizzo: possono diventare

pannelli in truciolare utilizzati poi per la produzione di complementi d’ arredo NELl’industria del mobile.

PLASTICHE DURE Fonte: Polieco/Conai

INGOMBRANTI

Fonte: testi Achab - A&T2000

Realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

84

raccolta differenziata

di legno pronte all’uso: i chips, la cui qualità è

garantita dall’ alto livello tecnologico raggiunto dai processi di lavorazione industriale e dalla bontà della materia prima.

Ehi sveglia!

... Il riciclaggio del polietilene e del polipropilene permette di produrre una materia prima secondaria da cui si possono ottenere ad esempio oggetti per l’ arredamento, flaconi per detersivi, moquette e mobili da giardino.

Il legno raccolto viene conferito negli impianti di trattamento e viene quindi sottoposto a triturazione e pulizia, trattamenti volti all’ottenimento di scagliette

LEGNO

Fonte: www.rilegno.it

Cliente/Customer A&T2000 (UD) Destinatari/Target Comune di/Town of Codroipo (UD) Anno/Year 2008


realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

Cliente/Customer Seta S.p.A. (To) Destinatari/Target i comuni del bacino 16 della Provincia di Torino The towns located in the area of Bacino 16 of the Province of Torino Anno/Year 2005

poliaccoppiati con l’energia necessaria per fare una

compost se utilizzi

vetro con il vetro rotto

Ecocalendario 2007

COMUNE DI CAMPOLONGO MAGGIORE

ottieni ottieni 3 cartoni per bevande

si ottiene vetro nuovo ,

Un materiale piu economico Lo sapevi che per produrre un contenitore da litro in poliaccoppiato serve solo un terzo dell’energia necessaria a produrre una bottiglia di plastica (PET) ed ha un impatto 3 volte inferiore in termini di effetto serra?

realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta Creative design and production of calendars on the door-to-door separate waste collection service

Da rifiuto a risorsa Se fai il compostaggio domestico aggiungi degli enzimi nel tuo composter (sono disponibili in commercio): questi agevolano la “digestione” dei rifiuti da parte dei batteri ed eliminano eventuali odori sgradevoli.

Cliente/Customer A.C.M. - Veritas (VE) Destinatari/Target i 7 Comuni serviti dall’Azienda con il servizio porta a porta The 7 towns covered by the company’s door-to-door service

Da rifiuto a risorsa Per ottenere una bottiglia per il vino del peso di circa 350 gr basteranno 350 gr di rottami di vetro: un bel risparmio!

Anno/Year 2006

SEPARATE WASTE COLLECTION

85


Ideazione e realizzazione di un sito aziendale con sezione di gioco interattivo per la promozione della raccolta differenziata Graphic and web design of corporate’s web site including an interactive section promoting the separate waste collection service

86

raccolta differenziata

Cliente/Customer Coinres Ato Pa 4 Destinatari/Target I comuni serviti da Coinres Ato Pa 4 The towns covered by COINRES Ato Pa 4 Anno/Year 2009


Ideazione grafica e realizzazione sito internet aziendale

Cliente/Customer Sintesi S.r.l. (PD)

Graphic design and implementation of the corporate web site

Anno/Year 2007

Ideazione grafica e realizzazione sito internet aziendale

Cliente/Customer EMZ Tecnologie ambientali (BZ)

Graphic design and implementation of the corporate web site

Anno/Year 2008

SEPARATE WASTE COLLECTION

87


RIDUZIONE RIFIUTI • WASTE REDUCTION


RIDUZIONE RIFIUTI

Riduzione

Riduzione rifiuti rifiuti

Riduzione rifiuti

Riduzione rifiuti

Riduzione rifiuti

Riduzione ri

Riduzione rifiuti

Riduzione rifiuti

waste reduc

Riduzione rifiuti

waste reduction

WASTE

Riduzione rifiuti

Riduzione rifiuti

Riduzione rifiuti

REDUCTION


Campagna informativa per la promozione nella cittadinanza di atteggiamenti volti alla riduzione dei rifiuti Promotional campaign to raise citizens’ correct behavior awareness in order to reduce waste

Cliente/Customer Provincia di/Province of Verona Destinatari/Target i 98 Comuni del territorio provinciale The 98 towns located in the province area Anno/Year 2004

90

riDUzioNE rifiUTi


CAMPAGNA RIDUZIONE RIFIUTI

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

INVECE DI...

FACCIAMO COSI’...

MOLTO SPESSO LA CONFEZIONE INFLUISCE SUI NOSTRI ACQUISTI:

UN’ATTENTA SCELTA DEI PRODOTTI CHE ACQUISTIAMO PUÒ INFLUIRE SUL PESO, DEL VOLUME E QUINDI SUI COSTI

colori, forme, disegni non sono essenziali e determinanti nella qualità dei prodotti che acquistiamo.

5 MINUTI SPESI BENE Scegliamo prodotti con il MINOR

IMBALLAGGIO per dire no all’aumento dei rifiuti.

di smaltimento dei rifiuti. Con alcuni semplici accorgimenti possiamo davvero fare dei nostri acquisti una spesa intelligente!

LE CONFEZIONI MONODOSE sono un imballaggio in più da smaltire…

… mentre le CONFEZIONI FORMATO FAMIGLIA evitano materiale inutile che diventa subito rifiuto.

I PRODOTTI USA E GETTA finiscono in discarica…

… mentre QUELLI CHE PUOI RIUTILIZZARE sono una risorsa che dura per molto tempo.

I PRODOTTI PRECONFEZIONATI sono sicuramente comodi da acquistare, però…

… quelli SFUSI AL BANCO ti evitano ingombranti ed inutili confezioni.

In generale, evitiamo i PRODOTTI CON PIÙ IMBALLAGGIO…

… e cerchiamo di acquistare i PRODOTTI CON IMBALLAGGIO RIDOTTO.

Se il prodotto scelto ha un imballaggio inutile, allora evita quelli di MATERIALE DIFFICILMENTE RICICLABILE…

… e preferisci, invece, i prodotti con imballaggi di MATERIALE RICICLATO O RICICLABILE.

LE CONFEZIONI DEI DETERSIVI E DEI DETERGENTI appaiono più comode…

… ma guardando alla sostanza scopriamo che le RICARICHE OCCUPANO MENO SPAZIO.

ECOACQUISTI Insieme per produrre meno rifiuti I punti vendita che espongono questo marchio hanno aderito all’iniziativa.

ADERISCONO ALL’INIZIATIVA Associazioni di categoria: Confesercenti del Trentino, Unione Commercio e Turismo Attività di Servizio - Famiglia Cooperativa Alta Valsugana: Caldonazzo - Coop Riva del Garda: Riva del Garda Coop Arco: Arco - Coop Dro: Dro - C.A.M. S.r.l.: Lavis - Facchinelli Renzo & C.: Martignano - Famiglia Cooperativa Valle del Chiese Storo: Condino, Storo - Coop Consumatori Alto Garda: Riva del Garda - Alles Market: Ravina Famiglia Cooperativa Malè: Malè - Orvea S.p.A.: Trento, Rovereto, Riva del Garda, Arco, Mezzolombardo, Sarche, Civezzano - Poli Supermercati: Trento, Gardolo, Martignano, Lavis, Mattarello, Gardolo, Pergine Valsugana, Levico Terme, Borgo Valsugana, Ala, Rovereto, Mori, Villa Lagarina, Ziano di Fiemme, Predazzo, Cles, Dimaro, Arco.

Consulenza e progettazione grafica del materiale informativo per la promozione e sensibilizzazione sugli acquisti consapevoli Graphic design and professional advisory services for the arrangement of informational materials to promote conscious shopping

Cliente/Customer Provincia di/Province of Trento Destinatari/Target i 223 Comuni del territorio provinciale The 223 towns located in the province area Anno/Year 2003

WASTE REDUCTION

91


Materiale informativo per riduzione dei rifiuti e promozione delle stoviglie compostabili Informational materials regarding waste reduction and promotion of compostable crockery

Campagna di gratificazione destinata i cittadini del comune di Adria Reward campaign for the citizens of Adria

Cliente/Customer Ecogest S.r.l. Destinatari/Target Comune di/Town of Adria (RO) Anno/Year 2009

92

RIDUZIONE RIFIUTI

Cliente/Customer Mag (VE) Destinatari/Target I 44 Comuni della Provincia di Venezia The 44 towns located in the area of the province of Venice Anno/Year 2007


Campagna di promozione e sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti e la raccolta differenziata Waste reduction and separate waste collection awareness and promotional campaign

Cliente/Customer Mantova Ambiente S.r.l. (MN) Destinatari/Target Comune di/Town of Roverbella (MN) Anno/Year 2008

WASTE REDUCTION

93


iniziative concertative con rappresentanti del commercio e coinvolgimento della cittadinanza per la riduzione dei rifiuti Combined actions with representatives of business organizations to increase citizens’ involvement in the waste reduction

94

riDUzioNE rifiUTi

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Asti Anno/Year 2004


Campagna di comunicazione sulla riduzione rifiuti con spot televisivi, radiofonici, affissioni ed evento espositivo Mondoleggero Communications campaign on waste reduction including: TV and radio spots, posters and “Mondoleggero� exhibition

Cliente/Customer Provincia di/Province of Cuneo Anno/Year 2004

WASTE REDUCTION

95


96

realizzazione gadget per la promozione degli acquisti consapevoli

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Colognola ai Colli (Vr)

Production of gadgets promoting conscious shopping

Anno/Year 2009

riDUzioNE rifiUTi


Campagna di comunicazione per la riduzione degli imballaggi Communications campaign for packaging reduction

Cliente/Customer Province di/Provinces of firenze, Grosseto, Prato Anno/Year 2008

ACQUISTI

ACQUISTI

ECOACQUISTI

opuscolo

Campagna per la riduzione dei rifiuti

ECOACQUISTI

Insieme per produrre meno rifiuti

ACQUISTI

ECOACQUISTI

Insieme per produrre meno rifiuti

SENZA IMBALLO È PIù BELLO E IL PRODOTTO È SEMPRE QUELLO

Campagna per la riduzione dei rifiuti

Campagna per la riduzione dei rifiuti

ECOACQUISTI ECOACQUISTI

L’IMBALLO CHE CI SBALLA

www.achab.org

ECOACQUISTI

ECOACQUISTI

ECOACQUISTI

www.achab.org

ECOACQUISTI come pagine opuscolo

Insieme per produrre meno rifiuti

ECOACQUISTI

rACColTA DiffErENziATA/CAlenDAri WASTE REDUCTION

97


gennaio

febbraio

luglio

aprile

PRIMA DI DIFFERENZIARE MEGLIO NON COMPRARE!

BASTA CON I BICCHIERI “USA E GETTA”: LA TUA TAZZA PER L’UFFICIO È PERFETTA!

IL PICNIC SI FA ECOLOGICAMENTE PER GODERE DELLA NATURA COMPLETAMENTE

SCONFIGGI L’ATTRAZIONE PER LA CONFEZIONE!

agosto

marzo

maggio 1 MARTEDÌ

Mercoledì 2COME Giovedì 3METTI

Risolvi alla base il problema dei rifiuti: non comprarli! Evita l’usa e getta, evita le confezioni inutili e preferisci i prodotti con meno imballaggi!

CONSUMATORE SEI POTENTE. IL TUO POTERE A SERVIZIO DELL’AMBIENTE

4 Venerdì 5 Sabato

1 GIOVEDÌ

settembre

2 Venerdì 3 Sabato

4 DOMENICA 5 Lunedì

Sei tu a determinare il mercato. Compra cose con pochi imballaggi e di materiali riciclabili: i produttori si adegueranno alle tue scelte.

1 Venerdì

GRAN 2ASabato

3ACQUA DOMENICA

A volte basta cambiare le piccole abitudini quotidiane per diminuire l’inutile spreco e l’inquinamento dell’usa e getta. Per esempio per il caffè in ufficio, usa la tua tazza personale!

VOCE SI CONSIGLIA: DI RUBINETTO PER TUTTA LA FAMIGLIA!

4 Lunedì 5 Martedì

1 Venerdì 2 Sabato 3 DOMENICA 4 Lunedì 5 Martedì

Lo sapevi di avere in casa una fonte inesauribile di acqua buona quanto quella che compri? Da domani bevi l’acqua del rubinetto, ti costa meno e non ha la bottiglia da smaltire.

Lo sapevi che piatti, posate, bicchieri e cannucce in plastica non sono riciclabili? Purtroppo li devi gettare nel secco! Porta da casa stoviglie lavabili e riutilizzabili oppure cerca gli stessi prodotti in materiali biodegradabili.

1 Martedì

ottobre 1 Martedì

IL2 Mercoledì FOGLIO DI CARTA VA ANCHE GIRATO COSÌ 3 Giovedì UN LATO NON VA SPRECATO

Mercoledì 2PREVENIRE

4 Venerdì

4 Venerdì

5 Sabato

L’uso intelligente delle cose comincia scrivendo o fotocopiando su entrambe le facciate di un foglio… ovviamente di carta riciclata!

1 Sabato 2 DOMENICA 3 Lunedì 4 Martedì 5 Mercoledì

Giovedì 3RIUSARE

È MEGLIO CHE CURARE, è MEGLIO CHE RICICLARE

5 Sabato

Evita confezioni con imballaggi doppi e non essenziali. Acquista, ad esempio, maionese e dentifricio senza la confezione di cartone e preferisci le confezioni formato famiglia.

Il vuoto a rendere è un servizio prezioso perché consente che il vetro venga riutilizzato praticamente in eterno senza che diventi mai un rifiuto. Cercalo nei negozi o informati sui servizi a domicilio.

1 Mercoledì 2 Giovedì 3 Venerdì 4 Sabato 5 DOMENICA

IN CUCINA NON SI BUTTA NIENTE SE SI FA LA SPESA ATTENTAMENTE

pr o l a duc sp e es po

e nt

e: ent rispetta lig l’am el ifiuti e bie t n r i a ch i

Creative design and production of calendars for the door-to-door separate waste collection service and for waste reduction

c al

en

da

98

Lunedì 1RIDUZIONE RIFIUTI

È un peccato gettare via qualcosa che non si è gustato

rio

Realizzazione calendari per la raccolta differenziata porta a porta e la riduzione dei rifiuti

2008

Cliente/Customer Etra S.p.a. (VI) Destinatari/Target I 75 Comuni e le 2 Comunità Montane serviti dall’Azienda The 75 towns and the 2 Consortiums of municipalities in the mountain area covered by the company Anno/Year 2008


Realizzazione di calendari per la comunicazione delle giornate di raccolta dei rifiuti Creative design and production of calendars to announce waste collection schedule

Cliente/Customer A&T2000 Destinatari/Target I 16 Comuni serviti da A&T2000 The 16 towns covered by A&T 2000 Anno/Year 2009

ecocalendario 2010

li abbiamo ridotti! consigli utili per la riduzione dei rifiuti

Gennaio January-Janvier Ianuarie-Januar

Febbraio

Luglio

vuoto a rendere: ritorno al futuro

perche non riparare?

February-Fevrier Februarie-Februar

sfuso e bello, di stagione e meglio!

Preferisci frutta e verdura sfusa o al banco ai vassoi di polistirolo e alle vaschette preconfezionate che, non appena arrivati a casa, divengono immediatamente rifiuti. Ricorda, inoltre, che i prodotti locali e di stagione sono più genuini e “inquinano” meno perchè percorrono meno chilometri per arrivare al negozio.

Ricordi il vuoto a rendere? È un buon sistema che permette di riutilizzare la stessa bottiglia di vetro decine di volte. Non genera rifiuto ed è più semplice di quanto pensi, grazie ai supermercati e alle ditte distributrici che te lo portano a casa. Inoltre, nel vetro le bevande si conservano meglio e sono decisamente più buone.

July-Juillet Iulie-Juli

Non molti anni fa era una pratica comune quella di aggiustare le cose, dai vestiti, ai mobili, agli oggetti di uso comune fino agli elettrodomestici. Oggi spesso preferiamo buttare l’oggetto rotto e acquistarne uno nuovo. A volte riparare costa meno e ti permette di usare più a lungo gli oggetti, generando anche meno rifiuti da smaltire.Inoltre, rivolgendoti per la riparazione agli artigiani del posto, contribuisci a sostenere l’economia locale.

WASTE REDUCTION

99


RISPARMIO ENERGETICO • ENERGY SAVING


risparmio

risparmio energetico

risparmio energetico

energetico

risparmio energetico

energy ENERGY SAVING saving risparmio energetic RISPARMIO energy

energetico

rACColTA DiffErENziATA/CAlenDAri 101


Progetto per la promozione del risparmio energetico e idrico, con fornitura di kit di risparmio alla cittadinanza Creative project to promote energy and water saving including the distribution of a saving kit to the citizens Cliente/Customer Comprensorio C6 Val di Non (TN) Destinatari/Target i 38 Comuni del territorio comprensoriale The 38 town located in the area Anno/Year 2008

102

riSPArMio ENErGETiCo


Guide pratiche e materiali informativi per la promozione delle fonti rinnovabili e di stili di vita pi첫 sostenibili Informational materials and handbooks to promote renewable sources and sustainable lifestyle

Cliente/Customer Provincia di/Province of rovigo Destinatari/Target i 50 Comuni del territorio provinciale The 50 towns located in the province area Anno/Year 2006

ENERGY SAVING

103


2

Progetto per la promozione dell’acquisto di pannelli solari termici e fotovoltaici e per il risparmio energetico attraverso un “Gruppo d’Acquisto” cittadino

vogliono dotarsi di strumenti di efficienza genetica

3

Creative project to promote citizens’ group purchases of photovoltaic and thermal panels for energy saving purposes

ACQUISTARE TECNOLOGIE DI EFFICIENZA ENERGETICA

Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of Ceggia, Marcon, Portogruaro, S. Stino di livenza, Torre di Mosto (VE)

la possibilità di

pannelli solari termici, fotovoltaici, attraverso un gruppo di acquisto, con garanzie di qualità e risparmio

Anno/Year 2008 www.energiacomune.org

:C:G<>6 8DBJC:

Gestito da

Sportello informativo per il risparmio energetico e l’acquisto di pannelli solari

Comune di CEGGIA

Comune di Città di MARCON PORTOGRUARO

UNO PERCHÈ LLO ENERGIA? bitudini E T R stre a SPO te: ti e le no

stri ges ’ambien Tutti i no e incidono sull nte. e n e m ia d va ti ti o a nsuetudin g qu ente o ne , però, che ogni co un m va ti si o po ormarsi in he. entichiam Non dim cambiata e trasf er le nostre tasc p re e e ss te e n ie b può m a l’ r pe adagna! ovo vantaggio u biente gu i … l’am rincipale che il n vuole rm a sp ri p ne Se tu essaggio o nel tuo Comu rire m il è o Quest ia attiv vieni a scop ! o Energ i: Sportell a tutti i cittadin ergia e denaro n re a far arriv i risparmiare e o come pu

104

Con il patrocinio della

O? ORTELL A LO SP è messo a IV T T A I io Veneto CH uni del vo serviz nuo ue Com S. Stino, Questo da cinq

Comune di S. STINO DI LIVENZA

Comune di TORRE DI MOSTO

82

SUPPORTI ECONOMICI disponibili per le famiglie e le aziende che

le informazioni sui

L'abbattim

ento del

900

di fotovo

ltaico

TONNELL

3di5,45 mq termico

ATE CO

di si risparm funzionam ieranno per ogn i anno di ento deg li impian ti

5400 15-20% costo

circa euro (+IV A) per 1 kw p di solare euro (+IV A) per 1 fotovolta mq di so ico lare term ico

127.000,0

0€

sono st hanno efati risparmiati in A questi fettuato l’acqui totale dalle fam st si aggiun ge il rispo tramite il gas.iglie che armio su lle singol e bollette

ww

w. e ne

rgia

com

une

.org

2


EnergicaMente

realizzazione mostra e materiale divulgativo sul piano energetico regionale Organization of an exhibition and creation of leaflets regarding the regional energy plan Cliente/Customer regione Marche Marche Region Anno/Year 2007

rACColTA DiffErENziATA/CAlenDAri ENERGY SAVING

105


Cliente/Customer Sorgenia S.p.A. (MI)

Analisi energetica e campagna sulla riduzione dei consumi

Realizzazione materiale informativo per progetto europeo per il risparmio energetico e la mobilità sostenibile

Destinatari/Target Comune di/Town of Pescara (PE)

Energy analysis and campaign for consumption reduction

Informational materials for the European project on energy saving and sustainable mobility

Anno/Year 2006

Cliente/Customer Agire (VE) Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio della Provincia di Venezia The 44 towns located in the area of the province of Venezia Anno/Year 2007

QUARTIERE SOSTENIBILE

Efficienza: una nuova risorsa energetica per la città

QUARTIERE SOSTENIBILE

GUIDA AGLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO DI PICCOLE E GRANDI UTENZE CITTÀ CITT À DI PESCARA

Cosa fare nel caso la tua attività sia un... NEGOZIO DI

ABBIGLIAMENTO Questa tipologia di attività commerciale ha consumi energetici principalmente legati al riscaldamento e all’illuminazione. L’ambiente interno deve assicurare un buon confort sia in estate che in inverno, col giusto grado di riscaldamento e raffrescamento, e tenendo conto delle necessità dei clienti. L’utilizzo di acqua calda sanitaria è solitamente scarso. Gli interventi di risparmio energetico più significativi riguardano l’illuminazione e il riscaldamento/condizionamento. L’illuminazione inoltre riveste un ruolo importante in quanto elemento essenziale di presentazione al pubblico, infatti una corretta illuminazione è un mezzo di valorizzazione dei propri prodotti.

L’esperto consiglia...

Per aver un maggiore risparmio si consiglia l’installazione di: caldaia a condensazione valvole termostatiche e regolazione climatica

L’elevata frequenza di apertura della porta di accesso giustifica, soprattutto nel periodo invernale, l’utilizzo di lame di calore per evitare lo scambio termico. Se le condizioni climatiche lo consentono l’utilizzo di una pompa di calore con inverter è una soluzione molto efficiente per riscaldare e condizionare.

pompa di calore con inverter sistema domotico di controllo luci nella zona magazzino lama d’aria all’ingresso del negozio

35% 7% percentuale di risparmio

14

GUIDA AGLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

106

15% 5 - 15% 5 - 20%

RISPARMIO ENERGETICO

Impianto geotermico per la climatizzazione degli ambienti (riscaldamento/raffrescamento): questo tipo di impianto sfrutta la capacità del terreno di mantenere costante la sua temperatura. L’acqua, a seconda delle stagioni, vieni quindi riscaldata o raffreddata, riducendo drasticamente i consumi energetici per la climatizzazione degli ambienti.

Impianto solare termico: questo tipo di impianto sfrutta l’energia solare per produrre acqua calda che può essere impiegata sia per i normali utilizzi quotidiani (docce, etc) sia per integrare il tradizionale sistema di riscaldamento degli ambienti, in particolare negli edifici ad elevata coibentazione. Dal sole possiamo ottenere dall’80 al 95% dell’acqua calda sanitaria che utilizziamo tutti i giorni.

Impianto fotovoltaico: grazie a speciali pannelli in silicio produce energia elettrica direttamente dal sole. I pannelli solari devono essere posizionati verso sud, in luoghi privi di ombreggiamenti durante il corso dell’anno e vanno comunque collegati alla rete elettrica tradizionale. Grazie al meccanismo previsto dal “Conto Energia” la corrente elettrica prodotta in eccesso viene computata a credito da uno speciale contatore del gestore della rete elettrica.

4

GUIDA AGLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Installazione di recuperatore di calore sull’unità di trattamento aria: se i locali sono serviti da un’unità di trattamento aria per la ventilazione forzata è possibile installare un dispositivo in grado di recuperare una parte del calore dell’aria che viene estratta dai locali per riscaldare l’aria “nuova” che viene invece immessa; in questo modo si risparmia sull’energia necessaria al riscaldamento dell’aria entrante.


Campagna di promozione delle buone pratiche per il risparmio energetico, rivolta alle scuole primarie e secondarie di primo grado Promotional campaign for energy saving good practices focusing on primary and junior secondary schools

Cliente/Customer regione Emilia romagna Emilia Romagna Region Anno/Year 2000

ENERGY SAVING

107


Campagna per la promozione on line delle energie rinnovabili, rivolta alle aziende produttrici Campaign for the on-line promotion of renewable energy for manufacturers

Cliente/Customer Agenzia per lâ&#x20AC;&#x2122;energia e lo sviluppo sostenibile di Modena Agency for energy saving and sustainable development in Modena Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena Anno/Year 2007

Provin cia

TERNI di

12 con

sigli p

L

M

M

G

V

1 6

7

12

8

13

9

14

15

16

26

108

riSPArMio ENErGETiCo

20 27

21 28

22 29

23 30

S

2

5

19

rati

D

3 10 17 24

4 11 18

25

31

Siamo abitua ti ad diamo utilizz spesso are lâ&#x20AC;&#x2122; per sc energi ontata a sott la sua o dive dispon rs ibilitĂ


ici per

se form

Cliente/Customer Provincia di/Province of firenze

realizzazione opuscolo e poster didattico per le scuole secondarie di primo grado sul tema del risparmio energetico

Anno/Year 2006

Design of posters and of the educational leaflet on energy saving for junior secondary schools

un ann

o scol

L

2 9 16 23

M

3

4

10

11

17 24

M

astico

18 25

â&#x20AC;Śma oltre me sp

G

V

S

di risp

armio

D 1

5

6

12 19 26

7

13 20 27

14 21 28

per te

L

M

M

8 15 22

2 9 16

G

realizzazione eco-calendario per le scuole secondarie di primo grado sul risparmio energetico negli istituti scolastici

e il tu

o amb

V

S

4

5

6

11

7

12

8

13

14

15

19

Anno/Year 2009

1

3

18

Destinatari/Target Provincia di/Province of Terni

D

10 17

iente

Design of an eco-calendar for junior secondary schools regarding energy saving in schools

Cliente/Customer Manutencoop facility Management S.p.a. (Bo)

2

rACColTA DiffErENziATA/CAlenDAri ENERGY SAVING

109


:C:G<>6 8DBJC:

Partner tecnico:

Progetto per la promozione dell’acquisto di pannelli solari informativo per il risparmio termici eSportello fotovoltaici e per il energetico e l’acquisto di pannelli solari risparmio energetico attraverso un “Gruppo d’Acquisto” cittadino

Cliente/Customer Padova TrE S.r.l. (PD) Destinatari/Target i 58 Comuni dei Bacini Padova Tre e Padova Quattro (PD) The 58 towns located in the Bacini Progetto Padova Tre and Padova Quattro area

Creative project to promote citizens’ group purchases of photovoltaic and thermal panels G r u p p o d ’A c q u i s t oAnno/Year Energetico for energy saving purposes 2009

GAE

PROGET TO

GAE

www.achabgroup.it

G r u p p o d ’A c q u i s t o E n e r g e t i c o

ENERGIA COMUNE: TANTI MODI per ESSERE

SOSTENIBILI

Opportunità, vantaggi, risparmio: tanti modi per rendere più sostenibili i nostri consumi

110

riSPArMio ENErGETiCo


ENERGY SAVING

111


112

Strumenti di comunicazione del piano di sviluppo sostenibile del sistema energetico regionale 

Cliente/Customer Regione Emilia Romagna Emilia Romagna Region

Promozione delle buone pratiche energetiche e diffusione dell’audit energetico

Communications tools for the sustainable development plan of the regional energy system

Anno/Year 2006

Promotion of energy good practices and of energy audits

RISPARMIO ENERGETICO

Cliente/Customer Teasei S.r.l. (MN) Destinatari/Target Comune di/Town of Suzzara (MN) Anno/Year 2009


Campagna di comunicazione sull’inquinamento elettromagnetico

Cliente/Customer Provincia di/Province of Reggio Emilia

Promozione dello Sportello Energia attivato per tutti i cittadini presso il Comune

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Rivoli (TO)

Communications campaign on electromagnetic pollution

Anno/Year 2001

Promotion of the energy information-counter available to all citizens at the Municipality’s premises

Anno/Year 2009

ENERGY SAVING

113


RISPARMIO IDRICO • WATER SAVING


idrico WATER

risparmio idrico risparmio

SAVING risparmio idrico water saving

SAV

idrico

WATER SA

risparmio idrico RISPARMIO IDRICO

WATER

risparmio idrico

risparmio idrico

WATER SAVING

risparmio idrico

water saving

rACColTA DiffErENziATA/CAlenDAri

115

idrico


Realizzazione materiale informativo per la promozione dell’acqua di rubinetto, nell’ambito dell’iniziativa “Impianti Aperti” Creative design and production of informational materials to promote tap-water within the “Impianti Aperti” event Cliente/Customer Comune di/Municipality of Aosta Anno/Year 2007 -2008

116

RISPARMIO IDRICO


WATER SAVING

117


Sensibilizzazione per il risparmio idrico e lâ&#x20AC;&#x2122;utilizzo dellâ&#x20AC;&#x2122;acqua di rubinetto Water saving awareness campaign and promotion of tap-water

118

riSPArMio iDriCo

Cliente/Customer Acque del Basso livenza S.p.a. (VE) Destinatari/Target i 12 Comuni soci The 12 member-towns Anno/Year 2004


Promozione della fontana pubblica ed evento inaugurale

Cliente/Customer ATO 2 (VC)

Promotion of the drinking fountain and organization of the inauguration event

Destinatari/Target Comune di/Town of Candelo (BI) Anno/Year 2008

WATER SAVING

119


Campagna di promozione del risparmio idrico Water saving promotional campaign

Cliente/Customer Agenzia dâ&#x20AC;&#x2122;Ambito n° 4 per i servizi pubblici di Modena Modena public service agency n. 4

Progetto per la promozione del consumo di acqua di rubinetto in mense scolastiche e aziendali, con materiali didattici e animazione

Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena

Project for the promotion of tap-water consumption in school and company canteens by means of educational materials and cartoons

Anno/Year 2008

120

RISPARMIO IDRICO

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Fossano (CN) Anno/Year 2009


Sensibilizzazione per il risparmio idrico e l’utilizzo dell’acqua di rubinetto

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Rosà (VI)

Water saving awareness campaign and promotion of tap-water

Anno/Year 2005

WATER SAVING

121


MOBILITÀ SOSTENIBILE • SUSTAINABLE MOBILITY


SUSTAINABLE MOBILITY

mobilità sostenibile

MOBILITÀ SOSTENIBILE

BLE MOBILITY

mobilità sostenibile

mobilità sostee MOBILIT

mobilità sostenibile MOBILITÀ SOSTENIBILE

mobilità sUstAINABLE

mobilità sostenibile

mobilità sostenibile

mobilità

sostenibile

raccolta differenziata

mobilità sostenibile

mobilità sostenibile

RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI

123


16:03

opuscolo 16 pg

Pagina 4

Pagina 5

Oltre 90 milioni di euro saranno investiti dalla Provincia di Venezia nel triennio 2005-2007 per migliorare la propria rete stradale, adeguando le strade esistenti, costruendo percorsi nuovi, realizzando percorsi ciclopedonali, sostituendo incroci con rotatorie. Un impegno assunto con i cittadini della provincia per ottenere un miglioramento delle condizioni di vivibilità dei nostri paesi e delle nostre città.

16:03

Per rispondere a questa esigenza la Provincia di Venezia - Assessorato alla Viabilità - ha avviato una consistente opera di riordino e razionalizzazione della propria rete stradale, per rendere più scorrevole il traffico e più sicura la circolazione.

QUESTI GLI INTERVENTI CHE VERRANNO SVILUPPATI NEI PROSSIMI TRE ANNI • adeguamento rete stradale esistente e realizzazione di nuovi tracciati • realizzazione di nuovi percorsi ciclopedonali • eliminazione dei punti critici anche attraverso la sostituzione degli incroci con le rotatorie

M

opuscolo 16 pg

Pagina 6

La MOBILITÀ

Bisogno primario per vivere il territorio

La richiesta di mobilità da parte dei cittadini e degli operatori economici è cresciuta di pari passo con lo sviluppo economico in quanto persone e merci esigono di potersi spostare con facilità nel territorio.

27-05-2005

16:03

Pagina 7

LA MOBILITÀ: UNA NUOVA ORGANIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE La Provincia di Venezia continuerà nei prossimi anni il lavoro intrapreso per assicurare buone condizioni di utilizzo delle proprie strade, senza rinunciare all’impegno necessario per risolvere i nodi che riguardano le grandi vie di comunicazione nazionali ed internazionali. L’area centrale della provincia si colloca all’incrocio di importanti direttrici a livello continentale: il corridoio est-ovest che va da Barcellona a Kiev, il corridoio adriatico, il corridoio nord-sud che va da Amburgo a Gioia Tauro.

La mancanza di un’adeguata mobilità rischia di trasformarsi in un freno allo sviluppo.

Passante autostradale, quadruplicamento della ferrovia, soppressione dei passaggi a livello ed SFMR (Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale) devono garantire una nuova organizzazione del sistema infrastrutturale.

L’insufficienza della rete infrastrutturale e trasportistica dell’area centrale del nord-est è stata più volte rilevata. Le soluzioni sono attese da anni, così come la realizzazione di alcune grandi opere quali il Passante di Mestre ed il raddoppio della ferrovia Mestre - Padova.

La soluzione del nodo autostradale di Mestre si conferma come obiettivo strategico ma deve essere accompagnata dalla realizzazione della viabilità complementare al Passante, per offrire risposte al traffico di passaggio e a quello metropolitano.

Le grandi opere da sole però non sono sufficienti a risolvere i problemi del traffico: molti interventi devono essere realizzati sulla rete stradale minore.

opuscolo 16 pg

27-05-2005

16:03

Pagina 8

S La SICUREZZA

Un bene da conquistare assieme

124

MOBILITà SOSTENIBILE

Strade Mobilità Sicurezza

La STRADA Il luogo di collegamento

TRAFFICO SCORREVOLE E SICURO GRAZIE AL RIORDINO DELLE STRADE 27-05-2005

16:03

GLI IMPEGNI DELLA PROVINCIA

La strada è indispensabile allo sviluppo e alla crescita di ogni società organizzata in quanto unisce i luoghi, avvicina le persone, facilita gli scambi. La rete stradale della Provincia di Venezia si sviluppa per 820 chilometri e, in diversi casi, si rivela inadeguata al rapido sviluppo economico che ha caratterizzato il nostro territorio negli ultimi trent’anni. Lungo le strade sono cresciuti i paesi e le attività produttive, provocando una richiesta di mobilità che non sempre trova risposta.

opuscolo 16 pg

27-05-2005

opuscolo 16 pg

LA SICUREZZA STRADALE È UNO DEI BENI PIÙ IMPORTANTI CHE LA PROVINCIA DI VENEZIA INTENDE GARANTIRE

Strade Mobilità Sicurezza

27-05-2005

27-05-2005

16:03

Pagina 9

IL PROGRAMMA DI INTERVENTI

Strade Mobilità Sicurezza

S opuscolo 16 pg

Il programma di interventi predisposto dalla Provincia di Venezia - Assessorato alla Viabilità è finalizzato ad incrementare gli standard di sicurezza delle strade provinciali, modificando le loro caratteristiche geometriche e strutturali (larghezza, profili delle curve, consolidamento dei fondi, protezione con guardrail), eliminandone i “punti neri” (strettoie, strozzature, incroci) e costruendo percorsi ciclopedonali soprattutto in prossimità dei centri abitati. Una circolazione sicura è determinata anche da buoni livelli di manutenzione del manto stradale, dalla qualità degli asfalti e dalle caratteristiche della segnaletica orizzontale e verticale.

La sicurezza rappresenta uno degli obiettivi con i quali la Provincia di Venezia - Assessorato alla Viabilità - ha scelto di caratterizzare il proprio impegno.

Per assicurare questo risultato la Provincia di Venezia continuerà a destinare importanti risorse del proprio bilancio, perfezionando contemporaneamente la qualità e la frequenza degli interventi.

1. “mettere in sicurezza” la rete viaria secondo le normative vigenti

All’impegno dell’Amministrazione Provinciale devono anche corrispondere i comportamenti individuali dei cittadini quando si pongono alla guida dei veicoli. Solo in questo modo la circolazione diventerà sicura per tutti.

2. informare la cittadinanza sui comportamenti corretti da mantenere sulle strade.

SICUREZZA: ASSENZA DI PERICOLI!

Promozione dei lavori di adeguamento della rete stradale provinciale

Cliente/Customer Provincia di/Province of Venezia

Awareness campaign on the maintenance and upgrade works scheduled for local road network

Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio provinciale The 44 towns located in the province area Anno/Year 2005


Venezia 041/2747941 - Mestre 041/2746103

125

sportelli per nuovi stili di vita

www.biciclima.it Per informazioni sui singoli programmi comunali visita CONFCOMMERCIO ASCOM dEl MIRANESE con la collaborazione di

®

BiciClima è un progetto permanente di sensibilizzazione che vuole incentivare un cambiamento reale degli stili di vita quotidiana nell’ambito della mobilità sostenibile. L’obiettivo è coinvolgere tutti, ciascuno secondo le proprie possibilità, in iniziative concrete che possano contribuire a perseguire gli obiettivi del protocollo di Kyoto, relativi ai cambiamenti climatici, risparmio energetico, qualità dell’aria.

BiciClima è un progetto permanente di sensibilizzazione che vuole incentivare un cambiamento reale degli stili di vita quotidiana nell’ambito della mobilità sostenibile. L’obiettivo è coinvolgere tutti, ciascuno secondo le proprie possibilità, in iniziative concrete che possano contribuire a perseguire gli obiettivi del protocollo di Kyoto, relativi ai cambiamenti climatici, risparmio energetico, qualità dell’aria.

LO SAPEVI CHE

li Comuni Provincia di Venezia, FIAB e singo

• Noale • Pianiga • Salzano • Scorzè • Spinea • Stra • Trebaseleghe

• Fossò

• Scorzè

• Trasporto delle PERSONE (54%)

per gli spostamenti casa-lavoro, per svago, per portare i figli a scuola, ecc.

• Trasporto delle MERCI (46%)

il basso costo dei trasporti soprattutto su gomma favorisce il mercato globale, cioè l’acquisto di merci da luoghi e paesi lontani

Fonte: “I costi ambientali e sociali della mobilità in Italia - Quinto rapporto”

Amici della Terra con la collaborazione delle FFSS, dati 2003 e BICICLIMA, è un progetto territorial da: promosso ANCHE TU PUOIzia, FARE, FIAB e singoli Comuni Provincia di Vene concretamente e da subito:

• Scegliere ogni giorno come muoverti. Per esempio: COMUNI ADERENTI: - vai al lavoro in bici o prendi un passaggio un collega, almeno una volta alla settimana •daCamponogara • Noale - porta organizzati con • Doloa scuola tuo figlio in bici •oPianiga i•vicini perd’Artico riempire l’auto Fiesso • Salzano - evita le code domenicali e fatti una passeggiata • Fossò • Scorzè in bici fuoriporta

• Marcon

• Spinea

• Martellagobeni e servizi• Stra • Acquistare che • Mira il trasporto merci. • Trebaseleghe riducano

(*) Tutti coloro che hanno reali difficoltà e devono usare per forza l’auto, potranno fermarsi almeno 200-300 mt prima e fare l’ultimo tratto a piedi; tutti sono invitati inoltre ad organizzarsi con vicini di casa, parenti e colleghi in modo da non viaggiare da soli.

AL LAVORO (in comune) SENZ’AUTO e risparmio CO2 Giovedì 20 i dipendenti e gli amministratori del tuo Comune vi danno il buon esempio: tutti al lavoro in modo sostenibile. In bici, a piedi, con i mezzi pubblici o prendendo un passaggio da un collega.

Per conoscere i risultati delle campagne sopra descritte vai su

www.biciclima.it

troverai anche l’elenco completo dei negozi e dei meccanici con l’elenco aggiornato degli sconti e agevolazioni.

www.biciclima.it

Venezia 041/2747941 - Mestre 041/2746103

FACCIO MERENDA e risparmio CO2

Venerdi 28 settembre Stop alle merende che consumano troppa C cioè quelle che arrivano da troppo lontano. Infatti una buona parte dell’inquinamento da traffico è causato dal trasporto merci. Per ridurlo anche tu puoi f qualcosa, basta fare attenzione e acquistare merci pro vicino al tuo paese o meglio ancora cercare di autoprodursele: l’ideale, almeno per venerdi 28 è port un buon panino magari con il pane e la marmellata fatta in casa.

Acquisti e CO2 : riflettiamoci

Inoltre tutti i bambini sono invitati a realizzare il “test/c per casa”: basta andare in cucina, scegliere 8 prodotti, segnare sull’apposito questionario la loro provenienza riconsegnarlo all’insegnante.

NEGOZI BICICLIMA In tutti i negozi che aderiscono all’iniziativa, sono previ

sconti e agevolazioni per chi fa la spesa in bici

o con un mezzo sostenibile (piedi, mezzi pubblici, car sharing, ecc). In collab. con CONFESERCENTI E ASCOM

CHECK-UP GRATUITO DELLA TUA BICI Verifica se la tua bicicletta è in ordine. Presso tutti i meccanici che aderiscono all’iniziativa p far controllare la tua bici gratuitamente e avere ulterior

sconti e agevolazioni

per una tua mobilità più sicura e piacevole.

Un gesto, un’occasione simbolica per iniziare a riflettere perchè ognuno possa fare la sua parte

sportelli per nuovi stili di vita

CONFCOMMERCIO ASCOM DEL MIRANESE

sportelli per nuovi stili di vita

CONFCOMMERCIO ASCOM DEL MIRANESE

BICICLIMA VI INVITA A SOSTENERE

VADO A SCUOLA SENZ’AUTO e risparmio CO2

Venerdi 21 settembre Stop alle auto davanti alle scuole.

Tutti i bambini sono invitati ad andare a scuola a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici (*). L’insegnante al mattino compilerà un report che evidenzierà i Km e quindi la CO2 risparmiata da ogni bimbo e dall’intera classe. Sarà un’occasione importante per ricordare a tutti, bambini, genitori e cittadini che si può usare meno e meglio l’auto e avere vantaggi per l’ambiente e per la nostra qualità della vita.

LO SAPEVI CHE

Fonte: “I costi ambientali e sociali della mobilità in Italia - Quinto rapporto”

Amici della Terra con la collaborazione delle FFSS, dati 2003 e BICICLIMA, è un progetto territorial da: FARE, promosso ANCHE TU PUOI FIAB e singoli Comuni concretamente e dazia, subito: Provincia di Vene

Per esempio: - vai al lavoro in bici o prendi un passaggio COMUNI ADERENTI: da un collega, almeno una volta alla settimana - porta a scuola tuo figlio in bici •oNoale organizzati con • Camponogara i•vicini Doloper riempire l’auto • Pianiga - evita le code domenicali e fatti•una passeggiata • Fiesso d’Artico Salzano in bici fuoriporta

• Marcon beni e servizi• Spinea • Acquistare che • Martellago • Stra riducano il trasporto merci.

www.biciclima.it

Venezia

Venezia

sportelli per nuovi stili di vita

Venezia 041/2747941 - Mestre 041/2746103

• Mirano Per esempio: - consuma frutta di stagione che provenga dalla tua Regione o Paese - autoproduci parte del cibo che consumi (il pane, qualche dolce, lo yogurt è semplice, veloce e divertente!) - non basarti solo sulla marca per scegliere un prodotto, ma considera la provenienza con la collaborazione di

con la collaborazione di

Venezia

BICICLIMA, CAMPAGNA SUI NUOVI STILI DI VITA PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE

l’inquinamento da traffico è prodotto da:

l’inquinamento da traffico è prodotto da: • Trasporto delle PERSONE (54%)

per gli spostamenti casa-lavoro, per svago, per portare i figli a scuola, ecc.

• Trasporto delle MERCI (46%)

il basso costo dei trasporti soprattutto su gomma favorisce il mercato globale, cioè l’acquisto di merci da luoghi e paesi lontani

e BICICLIMA, è un progetto territorial promosso da:

• Scegliere ogni giorno come muoverti. COMUNI ADERENTI: • Camponogara • Dolo • Fiesso d’Artico • Fossò • Marcon • Martellago • Mira • Mirano

www.biciclima.it

• Mira • Trebaseleghe Per esempio: • Miranofrutta di stagione che provenga - consuma dalla tua Regione o Paese - autoproduci parte del cibo che consumi (il pane, qualche dolce, lo yogurt è semplice, veloce e divertente!) - non basarti solo sulla marca per scegliere un prodotto, ma considera la provenienza

Stampato su

Info: U.R.P. 041 5137121

SUSTAINABLE MOBILITY

Ritrovo ore 20.30 Sala Consiliare Relatore FIAB dr. A. Favaro

Il medico prescrive la ricetta della salute: passeggiate o pedalate tutti i giorni

La “riCETTa” DELLa SaLuTE” Assessorato alle Politiche Ambientali

gIoVEDì 6 marzo ‘08

www.achabgroup.it

BICICLIMA, CAMPAGNA SUI NUOVI STILI DI VITA PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE Assessorato alle Politiche Ambientali

achabgroup con la collaborazione di

Assessorato alle Politiche Ambientali

Comune di FiESSo D’arTiCo

®

RI NTsc alla INCO

Comuni ADERENTI: ONLUS

ONLUS

Assessorato alle Politiche Ambientali

ONLUS FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELLA BICICLETTA

CONFCOMMERCIO ASCOM DEL MIRANESE

®

achabgroup

• Camponogara • Dolo • Fiesso d’Artico • Fossò • Marcon • martellago • Mira • mirano • Noale • Pianiga • Salzano • Scorzè • Spinea • Stra • Trebaseleghe

riATE VIIVAGEGI inFeOrÀ,rrRaSAitM TE LU SEcRicAlTopSUoEeritMtaIN orio OBdeILlITte

FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELL A BICI CLETT A FEDERAZIONE ITALIANA AMICIDELLA BICICLETTA

Nuovi stili di vita per una mobilità sostenibile Stampato su

achab group

®

INCONTRI

FORMLUTEATE VIIVAGEGI SERATSUEMIN OBILITÀ, SA

BiciClima è un progetto modulare che coinvolge 15 Comuni della Provincia di Venezia e oltre, per incentivare un cambiamento reale degli stili di vita quotidiana nell’ambito della mobilità sostenibile. L’obiettivo è coinvolgere tutti, ciascuno secondo le proprie possibilità, in iniziative che possano contribuire a perseguire gli obiettivi del protocollo di Kyoto, relativi ai cambiamenti climatici, risparmio energetico, qualità dell’aria.

Nuovi stili di vita per una mobilità sostenibile

Nuovi stili di vita per una mobilità sostenibile

www.achabgroup.it

rete nazionale di comunicazione ambientale

achabgroup

AZIO

Nuovi stili di vita per una mobilità sostenibile

www.achabgroup.it

Per esempio: - consuma frutta di stagione che provenga dalla tua Regione o Paese - autoproduci parte del cibo che consumi (fare il pane o qualche dolce è semplice, veloce e divertente!) - non basarti solo sulla marca per scegliere un prodotto, ma considera la provenienza

• Acquistare beni e servizi che riducano il trasporto merci.

sponsor 2 sponsor 1

ONLUS

Stampato su

Per informazioni sui singoli programmi comunali visita

per gli spostamenti casa-lavoro, per svago, per portare i figli a scuola, ecc.

Per esempio: - vai al lavoro in bici o prendi un passaggio da un collega, almeno una volta alla settimana - porta a scuola tuo figlio in bici o organizzati con i vicini per riempire l’auto - evita le code domenicali e fatti una passeggiata in bici fuoriporta

EUROPEA SETTIMANAILITÀ 07 DELNILCOANCMREOTE BDAL 16 AL 30 SETTEMBRE 20

• Scegliere ogni giorno come muoverti.

CONCRETAMENTE E DA SUBITO ANCHE TU PUOI FARE:

Nuovi stili di vita per una mobilità sostenibile

FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELL A BICI CLETT A ONLUS

www.achabgroup.it

www.biciclima.it

il basso costo dei trasporti su gomma favorisce il mercato globale, cioè l’acquisto di merci da da luoghi e paesi lontani

• Trasporto delle MERCI (30%)

• Trasporto delle PERSONE (70%)

LO SAPEVI CHE L’INQUINAMENTO DA TRAFFICO è PRODOTTO DA:

• Camponogara • Ceggia • Dolo • Fiesso d’Artico • Fossò • Marcon • Martellago • Mira • Mirano • Mogliano • Noale • Pianiga • S. Maria di Sala • Salzano • Scorzè • Spinea • Strà • Trebaseleghe • Vigonovo

Comuni coinvolti: BiciClima è un progetto modulare che coinvolge 18 Comuni della Provincia di Venezia e oltre, per incentivare un cambiamento reale degli stili di vita quotidiana nell’ambito della mobilità sostenibile. L’obiettivo è coinvolgere tutti, ciascuno secondo le proprie possibilità, in iniziative che possano contribuire a perseguire gli obiettivi del protocollo di Kyoto, relativamente a cambiamenti climatici, risparmio energetico, qualità dell’aria. FEDERAZIONE ITALIANA AMICIDELLA BICICLETTA

Assessorato alle Politiche Ambientali

ONLUS FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELLA BICICLETTA

Venezia 041/2747941 - Mestre 041/2746103

Anno/Year 2007

Nuovi stili di vita per una mobilità sostenibile

Destinatari/Target Vari Comuni delle Province di Venezia e di Padova Several towns located in the area of Padova and Venice provinces Cliente/Customer Province di/Province of Venezia, Padova Campaign for the promotion of CO2 emission reduction and lifestyle Campagna sugli stili di vita per la riduzione delle emissioni di CO2


Campagna a supporto del progetto Bike Sharing nei quattro comuni del distretto ceramico

Cliente/Customer aMo Agenzia per la Mobilità di Modena aMo Agency for the mobility in Modena

Campaign to support the Bike Sharing project implemented in 4 towns located in the pottery district

Destinatari/Target Comuni di/Towns of Fiorano Modenese, Formigine, Maranello e Sassuolo (MO) Anno/Year 2009

Usa il bike-sharing!

Chi può accedere al servizio

✓ Per promuovere una mobilità sostenibile, fornendo una concreta e gratuita alternativa all’automobile ✓ Per incentivare la mobilità ciclistica, fattore importante nella riduzione della congestione delle città, dell’inquinamento e dei consumi energetici ✓ Per favorire la scelta di mezzi a basso impatto ambientale, a favore della salute dei cittadini e della vivibilità dei centri urbani ✓ Per ridurre lo stress dovuto al tempo passato in coda e nella ricerca del parcheggio ✓ Per fornire una comoda soluzione per gli spostamenti brevi, lo shopping, il lavoro, il turismo, una pedalata all’aria aperta ✓ Per gratificare chi sceglie di essere più “leggero” in termini di inquinamento e consumo di risorse

Tutti i cittadini di età superiore a 18 anni con residenza (o domicilio, lavoro, studio) in uno dei Comuni del Distretto Ceramico. Per iscrizioni e informazioni sul progetto è possibile rivolgersi a

Cam usa

✓ Comune di Fiorano Modenese, tel. 0536 833111 info@comune.fiorano-modenese.mo.it ✓ Comune di Formigine, tel. 059 416333/238 urp@comune.formigine.mo.it ✓ Comune di Maranello, tel. 0536 240000 urp@comune.maranello.mo.it ✓ Comune di Sassuolo, tel. 0536 1844801 urp@comune.sassuolo.mo.it

Stampato si carta riciclata

✓ “Alecrim Work” Cooperativa Sociale cell. 340 7860077 (dalle 8.00 alle 17.00) info@alecrimwork.it Oppure agli uffici Relazioni con il pubblico (URP)

È attivo il se C'entro in b Fiorano Mo Maranello e

126

MOBILITà SOSTENIBILE


Campagna di promozione della mobilitĂ sostenibile e del pagamento dei titoli di viaggio, rivolta agli utenti del trasporto pubblico Campaign to promote of sustainable mobility and of the payment of tickets for all passengers onboard public transport

Cliente/Customer aMo Agenzia per la MobilitĂ di Modena aMo Agency for the mobility in Modena Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena Anno/Year 2007

SUSTAINABLE MOBILITY

127


Manifestazione nazionale per la promozione della mobilitĂ sostenibile National event for the promotion of sustainable mobility

Cliente/Customer Fiab Destinatari/Target Comuni e Associazioni di tutta Italia Various Municipalities and associations all over Italy Anno/Year 2009

128

MOBILITĂ SOSTENIBILE


PUOI MIGLIORARE

BUONA

SUSTAINABLE MOBILITY

129

OTTIMA 1

2

S M O G T O P R U O T A F A N A L I

S

3

4

5

P E D O N A L C A S C O

I

6

C LUB

NEWS


Realizzazione di materiale promozionale sui veicoli elettrici

Cliente/Customer Enerblu S.r.l. (MO)

Creative design and production of promotional materials on electric vehicles

Destinatari/Target Lâ&#x20AC;&#x2122;intero territorio nazionale The whole country Anno/Year 2007

130

MOBILITĂ SOSTENIBILE


Guidare za in sicurez

www.sceglilastradagiusta.info

Campagna sulla sicurezza stradale Provincia di LEccE

Assessorato ai Trasporti e alla Mobilità

eng enti interv Quali elema? id nella gu

ono

La sicurezza stradale dipende principalmente da tre fattori: • l’uomo, • il veicolo GLI GLIELEmEntI ELEmEntIbasILarI basILarIdELLa dELLasICUrEzza: sICUrEzza: • l’ambiente ililveicolo, veicolo,ililconducente conducenteeel’ambiente l’ambiente

Veicolo 3%

Interazione Guidatore - Ambiente 28%

condizioni fisiche, condizioni psichiche, educazione stradale...

4

Ambiente 2% tracciato stradale, pendenze, pavimentazione, condizioni climatiche, visibilità...

I dispositivi di sicurezza, attivi e passivi (cinture di sicurezza, airbag, abs, ecc.), consentono di limitare conseguenze di un incidente. Il comportamento del guidatore è il fattore principale che interviene nella sicurezza stradale. Reazione Frenata La condotta su strada dipende dalle capacità individuali di chi guida, dalla responsabilità verso se stessi e gli altri, dalla cultura e dalla conoscenza delle principali norme che regolano il traffico. Percezione

Azione

sPazI dI arrEstO In basE aLLa VELOCItà

Sistema di mobilità 3%

nte

Inte raz ion eV eic 10 olo % G

ie mb

-A olo eic e V 3% ion

Guidatore 51%

raz

uid a

Inte

Un incidente stradale è sempre il prodotto dell’interazione di questi tre fattori.

tore

manutenzione, ABS, Air bag...

L’ambiente, la strada, le infrastrutture sono l’asse portante della circolazione. Fondamentali, ai fini della sicurezza, sono il loro controllo, la manutenzione e l’adeguamento in rapporto al traffico. Causa principale degli incidenti stradali è il comportamento spesso indisciplinato dell’uomo. Anche le condizioni atmosferiche, soprattutto in inverno, con pioggia, neve, vento, gelo e nebbia sono causa di pericolo. Fondamentale è il rispetto di alcune norme di sicurezza come i limiti di velocità e la distanza di sicurezza. Lo schema seguente fornisce l’idea degli spazi di arresto a diverse velocità.

Arresto

5

Spazio totale di arresto 50 km/h

Campagna per 30lakm/hsicurezza stradale 0

Road safety campaign Sa = Spr + Sf

Spazio di percezione e reazione (t=1 sec) Spazio di frenata (su strada asciutta)

5

10

15

20

Cliente/Customer Provincia di/Province of 25 30 Lecce

Interventi informativi sulla nuova zona a traffico limitato (ZTL) del centro cittadino

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Cuneo

Destinatari/Target I 97 Comuni del territorio provinciale The 97 towns located in the province area

Information campaign on the new ZTL (limited traffic zone) established in the city centre

Anno/Year 2003

Anno/Year 2008

SUSTAINABLE MOBILITY

131


132

Free magazine sul tema della mobilità sostenibile realizzato dagli studenti delle scuole secondarie

Cliente/Customer aMo Agenzia per la Mobilità di Modena aMo Agency for the mobility in Modena

Publication of a free magazine on sustainable mobility designed by the students of the junior secondary schools

Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena

MOBILITà SOSTENIBILE

Anno/Year 2007-2009


SUSTAINABLE MOBILITY

133


134

Campagna di promozione della mobilità ciclabile sicura per i bambini

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Reggio Emilia

Attività didattiche dirette alle scuole primarie sulla mobilità sostenibile attraverso la promozione del pedibus

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Noale (VE)

Safe cycling promotional campaign for children

Anno/Year 2003

Educational activities regarding sustainable mobility and focusing on the promotion of “pedibus”

Anno/Year 2009

MOBILITà SOSTENIBILE


Campagna di sensibilizzazione per la promozione della mobilità sostenibile all’interno dell’Isola privata di Albarella Awareness campaign to promote sustainable mobility within the private isle of Albarella

Cliente/Customer Associazione Comunione Isola di Albarella “Comunione Isola di Albarella” association Destinatari/Target Isola di/The isle of Albarella (RO) Anno/Year 2009

SUSTAINABLE MOBILITY

135


ECOTURISMO • ECOTOURISM


ecoturismo ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ECOTURISMO

ecoturismo ecoturism ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ecoturismo

ecoturism

ecoturismo

ecoturism

ecoturismo

ecoturismo

ecoturism

ecoturismo ecoturismo

RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI

137


Materiale informativo sui percorsi ciclistici nella zona della Riviera del Brenta

Cliente/Customer Provincia di/Province of Venezia

Informational materials on the cycle routes in the Riviera del Brenta area

Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio provinciale The 44 towns located in the province area Anno/Year 2003

138

ECOTURISMO


BESCHREIBUNG DER ROUTE - DESCRIPTION OF THE ROUTE



12

MONTE CENGIO 53&4$)c $0/$"

DESCRIZIONE: Dalla chiesa di TreschĂŠ Conca, attraverso i boschi di faggio e abete che caratterizzano questo estremo lembo dellâ&#x20AC;&#x2122;altopiano di Asiago, si raggiunge il Monte Cengio, reso famoso dalle vicende della Prima Guerra Mondiale.







BESCHREIBUNG: Von der Kirche von TreschĂŠ Conca fährt man durch die Buchen- und Tannenholzwälder, die den extremen Zipfel der Hochebene von Asiago kennzeichnen, und erreicht schlieĂ&#x;lich den Monte Cengio, der aufgrund der Ăśrtlichen Ereignisse während des Ersten Weltkrieges bekannt geworden ist.

LN

 

1TPEFMMB4HSFWB

NU 



LN

 

NU 



LN

NU 

 



.0/5& $&/(*0

LN

DISLIVELLO â&#x20AC;˘ HĂśhenunterschied â&#x20AC;˘ Difference in altitude 300 m QUOTA MASSIMA â&#x20AC;˘ Max. Quote â&#x20AC;˘ Highest altitude 1290 m â&#x20AC;&#x201C; Piazzale â&#x20AC;˘ Platz â&#x20AC;˘ Square Principe di Piemonte (box 10)

MONTE CENGIO

DIFFICOLTĂ&#x20AC; â&#x20AC;˘ Schwierigkeitsgrad â&#x20AC;˘ DifďŹ culty Bassa â&#x20AC;˘ Niedrig â&#x20AC;˘ Easy

 

NU 



LN



 

NU 

LN



.BMHB 3PODIFUUP

 

NU 

LN

 

NU 

 

NU 



LN

 

NU 

LN

 

NU 

LN

1. La Fonte degli ElďŹ

  











 

 

Malga Ronchetto - 1140

Asfalto Asphalt â&#x20AC;˘ Paved Sterrato Schotter â&#x20AC;˘ Dirt



 







 







LN



53&4$)c $0/$"

  

 

HĂ&#x2013;HENMESSUNGSPROFIL - ALTIMETRICAL OUTLINE



NU 

P

PERIODO â&#x20AC;˘ Periode â&#x20AC;˘ Period Tutto lâ&#x20AC;&#x2122;anno escluso lâ&#x20AC;&#x2122;inverno Das ganze Jahr mit Ausnahme im Winter â&#x20AC;˘ All year except winter

   

NU 

1MF1SJODJQF EJ1JFNPOUF

TEMPO â&#x20AC;˘ Dauer â&#x20AC;˘ Time 1-2 h

m

 

MOUNTAIN BIKE

LUNGHEZZA â&#x20AC;˘ Länge â&#x20AC;˘ Length 10,9 km



LN



P

PARTENZA/ARRIVO â&#x20AC;˘ Abfahrt/Ankunft â&#x20AC;˘ Departure/Arrival TreschĂŠ Conca





.BMHB 3PODIFUUP

P

DESCRIPTION: From the church of TreschĂŠ Conca, go through the beech and ďŹ r woods that characterise this extreme border of the Asiago Plateau and reach Mount Cengio, which became famous for happenings in the First World War.

PROFILO ALTIMETRICO



4DVPMB .BUFSOB





 





TreschĂŠ Conca â&#x20AC;˘ Malga Ronchetto Monte Cengio â&#x20AC;˘ Malga Ronchetto TreschĂŠ Conca



LN

 

NU 

LN  

NU 

LN  

NU 

1. Chiesa di TreschĂŠ Conca 9. Salto dei Granatieri

TreschĂŠ Conca - 1090

Anno/Year 2006

12

DESCRIZIONE PERCORSO

Monte Cemgio - 1260

Informational materials on the 12 mountain bike routes in the province of Vicenza

Cliente/Customer Berica Editrice (VI)

Malga Ronchetto - 1140

Materiale informativo su 12 percorsi per mountain bike nella zona della provincia di Vicenza



km

COMUNITĂ&#x20AC; MONTANA AGNO CHIAMPO VALDAGNO

COMUNITĂ&#x20AC; MONTANA LEOGRA TIMONCHIO SCHIO

COMUNITĂ&#x20AC; MONTANA ALTO ASTICO E POSINA ARSIERO

NOTE Box 5 Attenzione al bivio â&#x20AC;˘ Percorso adatto alle famiglie o per iniziare la stagione â&#x20AC;˘ Il Monte Cengio è famoso per le vicende che lo legano alla Prima Guerra Mondiale â&#x20AC;˘ Si consiglia una visita alle numerose fortiďŹ cazioni e opere realizzate nel corso della guerra.

ANMERKUNGEN Box 5 Bei der Abzweigung aufpassen â&#x20AC;˘ Route gut geeignet fĂźr Familien oder um die Saison zu beginnen â&#x20AC;˘ Der Monte Cengio ist bekannt aufgrund der Ereignisse, die ihn an den Ersten Weltkrieg binden â&#x20AC;˘ Es wird ein Besuch einer der zahlreichen Befestigungen und Bauwerken empfohlen, die während des Krieges errichtet wurden.

NOTES Box 5 Watch out for the fork â&#x20AC;˘ This route is suitable for families and to start off the season â&#x20AC;˘ Mount Cengio is famous for the happenings linking it to the First World War â&#x20AC;˘ A visit of the numerous fortiďŹ cations and military constructions built during the war is recommended.

RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI ECOTOURISM

139


Campagna per la promozione di percorsi ciclo-pedonali ed eventi culturali sul territorio della provincia di Venezia Campaign to promote cycle and pedestrian routes and organization of cultural events in the province area

140

ECOTURISMO

Cliente/Customer Confesercenti di Venezia Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio della Provincia di Venezia The 44 towns located in the province area Anno/Year 2008


Progetto sui percorsi bioturistici, sugli agriturismi e sui prodotti biologici del territorio Information package including materials regarding bio-tourism itineraries, holiday farms and local biological production

Cliente/Customer Aiab Veneto onlus (PD) Anno/Year 2005/2008

RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI ECOTOURISM

141


Realizzazione materiale informativo per il progetto di ecoturismo “Il Polesine in bicicletta. Ciclovacanza a tappe nella provincia di Rovigo” Creative design and production of informational materials regarding the “Cycling in Polesine. Multi-stage cycle-holiday in the province of Rovigo” project.

142

ECOTURISMO

Cliente/Customer Provincia di/Province of Rovigo Destinatari/Target I 50 Comuni del territorio provinciale The 50 towns located in the province area Anno/Year 2006


Il mondo sommerso di Caorle, Grado e Capodistria The underwater world of Caorle, Grado and Koper Podvodni svet Caorl, GradeĹža in Kopra

Realizzazione progetto grafico per materiali informativi sulla salvaguardia e la valorizzazione dellâ&#x20AC;&#x2122;area marina protetta

Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of Capodistria (Slovenia), Grado (GO) e Caorle (VE)

Graphic design of the informational materials regarding safeguard and enhancement of the marine protected area

Anno/Year 2007

RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI ECOTOURISM

143


La laguna nascosta

Tra archeologia e natura nelle terre veneziane

144

ECOTURISMO

Guida turistica tra archeologia e natura nelle terre veneziane

Cliente/Customer Azienda di Promozione Turistica (VE)

Guidebook to archeology and nature in the venetian lands

Anno/Year 2007


Campagna di promozione dei percorsi cicloturistici del circuito “Rampignado Bike Arena” Promotional campaign for the cycle routes included in the “Rampignano Byke Arena” tour

Cliente/Customer Comunità Montana Valle Grana (CN) Valle del Grana Consortium of municipalities in the mountain area Anno/Year 2007

ECOTOURISM

145


Guida agli agriturismi e ai prodotti tipici del territorio regionale Guidebook to holiday farms and to regional typical production Cliente/Customer Province della Regione Veneto Various Provinces of the Veneto Region Anno/Year 2005

146

ECOTURISMO


PRODOTTI TIPICI

PRODOTTI TIPICI

PRODOTTI TIPICI

Di corte in corte 123

122 Di corte in corte

Libro padova 2008.indb 122

21-02-2008 17:39:01

Libro padova 2008.indb 123

21-02-2008 17:39:03

PRODOTTI TIPICI Conference Dolce e succosa, la pera Conference è molto apprezzata dal consumatore che la trova sui banchi di vendita da inizio novembre a tutto giugno.

Caratteristiche minime di qualità Aspetto

Frutto sano, pulito, privo di residui, con lenticelle marcate

Colorazione

Buccia: verde chiaro giallastro con presenza di lenticelle Polpa: bianco avorio

Forma

Piriforme ed affusolata

Qualità organolettiche Polpa fondente, molto succosa, dolce, aromatica e poco acidula Grado rifrattometrico

Consumo: >15 Conservazione: 12-14

Durezza della polpa

Conservazione: 5.5-6 Consumo: 1-2

Periodo di commercializzazione

Dal 1° novembre al 30 giugno

Conservazione

A temperatura di 8-10 C° le Conference si possono conservare 72 ore e oltre dal momento dell’acquisto La temperatura per una conservazione di lungo periodo oscilla in magazzino tra -0.5 e +0.5 C°

Manipolazione

Frutti abbastanza resistenti alle manipolazioni La sovrapposizione dei frutti con altri prodotti è sconsigliabile; in ogni caso, è opportuno sovrapporre i frutti con la massima delicatezza

Azioni da evitare

Evitare gli sbalzi termici

PRODOTTI TIPICI

Anno/Year 2007

Il Calendario GEN

FEB

MAR

APR

MAG

GIU

Epoca di raccolta Presenza sul mercato

LUG

AGO

SET

OTT

NOV

DIC

Di corte in corte 173

172 Di corte in corte

Libro padova 2008.indb 172

21-02-2008 17:39:49

Libro padova 2008.indb 173

21-02-2008 17:39:49

PRODOTTI TIPICI Consumo e conservazione Grazie al buon contenuto di proteine, zuccheri, vitamine e sali minerali i piselli possiedono un elevato potere nutritivo. Sono poi ricchi di ferro (utile per l’emoglobina del sangue), fosforo (nutre le cellule nervose e favorisce la fissazione del calcio) e potassio (trasforma i grassi). Sono inoltre indicati per chi soffre di esaurimenti e per i convalescenti. In cosmesi, i piselli sono utilizzati per preparare maschere rassodanti e tonificanti della pelle. Per sfruttare al meglio le proprietà dei piselli è consigliabile consumarli freschi poiché con il processo di essiccazione perdono gran parte delle loro vitamine e possono risultare di più difficile digestione. Per preparare le zuppe ed i minestroni conviene utilizzare anche i baccelli. In cucina possono essere consumati al naturale oppure essere utilizzati per preparare zuppe, minestre, frittate e varie pietanze. Ad una temperatura di 0 °C e con un’umidità relativa del 90-95%, i piselli si conservano per un periodo di circa 10 giorni. COMPOSIZIONE E VALORE ENERGETICO (100 grammi di prodotto) Parte edibile (%) Acqua (g) Proteine (g)

47 76,1 7

Lipidi (g)

0,2

Glucidi (g)

12,4

Fibra alimentare (g) Sodio (mg)

5,2 1

INSALATA DI LUSIA L’Insalata di Lusia è una produzione tipica di Lusia e del suo comprensorio orticolo che include, in provincia di Rovigo, i comuni di Lusia, Badia Polesine, Lendinara, Costa di Rovigo, Fratta Polesine, Villanova del Ghebbo e Rovigo e in provincia di Padova i comuni di Barbona, Vescovana e Sant’Urbano. Il comprensorio di Lusia, produce attualmente circa il 50% delle lattughe del Veneto. Per Insalata di Lusia s’intendono le tipologie Cappuccia e Gentile, coltivate nella zona di Lusia e nei territori limitrofi già dai primi anni del 1900. L’insalata di Lusia ha origine in un territorio fertile, caratterizzato da terreni leggeri e freschi, con disponibilità d’acqua pressoché illimitata dovuta alla vicinanza del fiume Adige. La combinazione tra clima, terreno ed esperienza dei produttori permettono di ottenere un prodotto d’elevata qualità distinguibile per la sua freschezza, croccantezza e gusto. L’insalata di Lusia è disponibile dalla primavera all’autunno. COMPOSIZIONE E VALORE ENERGETICO (100 grammi di prodotto)

Potassio (mg)

202

Parte edibile (%)

Ferro (mg)

1,8

Acqua (g)

95

Calcio (mg)

47

Proteine (g)

1,5

Fosforo (mg)

101

Lipidi (g)

0,3

Niacina (mg)

1,01

Glucidi (g)

2,5

90

Vitamina C (mg)

28

Fibra alimentare (g)

Energia (kcal)

76

Sodio (mg)

0,9

Potassio (mg)

240

Ferro (mg)

1,2

Fonte: Istituto Nazionale della Nutrizione

Calcio (mg)

PRODOTTI TIPICI

Guidebook to holiday farms, typical local production and traditional recipes of the province area

PRODOTTI TIPICI

Cliente/Customer Provincia di/Province of Padova

PRODOTTI TIPICI

Guida agli agriturismi, ai prodotti tipici e alle ricette della tradizione del territorio provinciale

1,5

45

Fosforo (mg)

30

Niacina (mg)

0,5

Vitamina C (mg)

60

Energia (kcal)

18

Fonte: Istituto Nazionale della Nutrizione Di corte in corte 151

150 Di corte in corte

Libro padova 2008.indb 150

21-02-2008 17:39:30

Libro padova 2008.indb 151

21-02-2008 17:39:31

ECOTOURISM

147


Realizzazione carta escursionistica di promozione del territorio dei comuni interessati dall’attraversamento della Via Annia

Le strade romane e la Via Annia

Promotional materials on the excursions and itineraries in the areas crossed by the Annia Road

L

a Via Annia è una strada consolare romana datata II sec. a.C. che risaliva l’area intorno al delta del Po (Adria, o addirittura Bologna) fino a Padova e proseguiva ai margini delle antiche lagune fino ad Aquileia.

Cliente/Customer Berica Editrice (VI) Destinatari/Target Comune di/Town of Quarto d’Altino (VE)

4

Anno/Year 2007

È uno degli assi della rete infrastrutturale romana, finalizzata a collegare centri fra loro molto distanti. Costituiva un mezzo di penetrazione nelle aree interessate dalla dominazione, favorendo il popolamento, il passaggio di eserciti e i traffici commerciali, e alimentando gli scambi culturali tra comunità. Al momento della massima espansione dell’Impero la rete viaria romana misurava oltre 80.000 chilometri, ripartiti in 29 strade che si irradiavano da Roma verso il resto d’Italia e dei territori sottomessi. Quanto a tipologia, esse si dividevano in viae terrenae (strade in terra battuta), viae glarea stratae (strade ricoperte di uno strato di ghiaia), viae silice stratae (strade lastricate). Le strade all’interno del centro urbano erano organizzate attorno alle due vie principali, il cardo e decumano, orientate rispettivamente in direzione nord-sud e ovestest, spesso lastricate o rivestite di basoli di pietra. Se si diramavano fuori dai centri, lungo il tracciato, ad ogni miglio - mille passi, venivano poste le pietre miliari, pesanti colonne di circa 150 cm sulle quali era indicata la distanza dall’inizio della strada e dalla città più vicina da raggiungere e il nome e la carica del magistrato che aveva ordinato la costruzione. Lungo gli itinerari sorgevano stazioni di cambio

degli animali – mutationes - e strutture adibite all’approvvigionamento e al pernottamento dei viandanti. Le mansiones furono le prime aree di sosta sorte soprattutto per scopi ufficiali. Per i privati viaggiatori nacque anche una serie di locande, dette cauponae. L’area padana fu interessata progressivamente da un imponente sistema viario, spesso progettato sulle basi delle vie preesistenti. Postumia, Annia, Claudia-Augusta, Aurelia, Aemilia e Popillia, insieme ai corsi d’acqua, permisero una capillare penetrazione nel territorio. Interessante per il paesaggio veneto fu anche un’altra attività tipica della romanità, cioè l’organizzazione delle aree agricole detta centuriazione. Con questa il terreno veniva delimitato geometricamente, attraverso strade e corsi d’acqua, in appezzamenti di terreno da coltivare, le centurie. Nel 27 a.C. Ottaviano Augusto ristrutturò amministrativamente l’impero istituendo 11 Regioni. La Venetia et Histria divennero la X Regio, corrispondente circa all’odierno Triveneto, alla parte orientale della Lombardia e alla penisola istriana. La Via Annia rappresentava un’importante infrastruttura viaria finalizzata al controllo politico di questi territori settentrionali ricchi, fertili e strategicamente proiettati verso l’area centro-europea. Il punto di partenza e la data di costruzione di questa via sono ancora oggi materia di dibattito. Due sono le ipotesi principali: da un lato si sostiene che la data di realizzazione sia stata il 153 a.C. e che il tracciato, con capolinea Bologna, sia stato opera di Tito Annio Lusco; dall’altro si ipotizza che la strada sia stata inaugurata nel 131 a.C., che il capolinea fosse Adria e che il suo promotore sia stato il pretore Tito Annio Rufo. Secondo questo filone di studi la Via Annia fu realizzata a partire da un tracciato viario preesistente che era stato aperto intorno al 175 a.C. per collegare Bologna ai territori nord-orientali. Ciò che è sicuro è che la Via Annia dalle aree a sud del Po, attraversando i centri di Padova, Altino e Concordia Sagittaria, conduceva all’importante centro di Aquileia, giocando un ruolo fondamentale nel processo di romanizzazione del Venetorum angulus. Si intersecava anche con gli altri importanti assi viari, tra cui la via Claudia Augusta, che si spingevano verso il Nord.

5

La direttrice venne utilizzata fino al periodo tardo imperiale: la presenza di un numero elevato di miliari ritrovati soprattutto nel tratto del percorso a est di Padova attestano la vitalità del percorso stradale fino a tutto il IV secolo d.C. Nel corso dei secoli l’instabilità dell’ambiente fluviale e lagunare mutò ripetutamente l’assetto del territorio a sud della Via Annia, modificando anche il tracciato della stessa.

Stele funeraria romana - Museo Archeologico Nazionale di Adria*

e Ravenna si recavano a Roma - per questo la Popillia assunse il nome di Romea. Malgrado i successivi domini - fino al XII sec. sotto il dominio degli Estensi, dal 1511 annessa alla Serenissima Repubblica e da fine ‘700 dominata dai Francesi e poi dell’Impero austriaco - Adria ha sempre mantenuto e difeso il suo ruolo di riferimento e “capitale” del Basso Polesine mantenendo le sue prerogative di importante centro di servizi amministrativi, sociali e culturali.

Archeologia... oggi Una visita al Museo Archeologico Nazionale recentemente restaurato è d’obbligo. Espone antichissimi cimeli che hanno caratterizzato le varie fasi dello sviluppo civile della città. Si segnala la Tomba della Biga e il Cortile Lapidario romano. Il recente Percorso archeologico della Memoria, inoltre, permette di attraversare la cittadina in bicicletta alla scoperta dei luoghi dell’archeologia, passando anche attraverso l’area periferica dell’antica necropoli. Reperti storici sono anche conservati a Rovigo presso il Museo dei Grandi Fiumi. Coppa di vetro dalla necropoli di Piantamelon Museo Archeologico Nazionale di Adria (foto di G. Barbi)

10

tempi moderni Escursioni culturali Vale la pena effettuare una passeggiata lungo le vie della città alla scoperta di aspetti artistici e di ambienti legati ad originali tradizioni del passato. Si segnalano le ariose riviere che costeggiano il Canalbianco, un tempo attraversate da barconi e bragozzi che trasportavano granaglie, farina, prodotti orticoli, legname, carbone tra Adria e le aree del Delta e la Laguna veneziana. Degne di nota la Cattedrale, la Basilica di Santa Maria Assunta della Tomba, il grande Teatro Comunale che vanta un importante calendario di spettacoli, e Villa Mecenati, sede del Conservatorio di Musica “A. Buzzolla”. In località Amolara, alla periferia di Adria, all’inizio della strada che porta a Loreo, si trova presso l’Ostello e Ristorante Amolara il Septem Maria Museum - il Museo dei Sette Mari. Allestito all’interno di un’idrovora dell’800, il cui alto camino, 46 metri, lo rende visibile anche da lontano, deriva il proprio nome dalla definizione che Plinio diede a questa regione: la terra dei sette mari, appunto. In questo ambiente suggestivo è possibile ripercorrere la storia della civiltà delle acque dalla protostoria ad oggi, del rapporto che l’uomo ha instaurato con questa preziosa risorsa, del complesso lavoro di bonifica delle terre del Delta condotto nel XX secolo. • Comune di Adria (RO) Ufficio Cultura - tel. 0426 941228/261 • Pro Loco di Adria - tel. 0426 21675 • Museo Archeologico Nazionale - tel. 0426 21612

148

ECOTURISMO

• Septem Maria Museum c/o Amolara-Adria tel. 0425 21530 - www.turismocultura.it • Sistema Museale Provincia di Rovigo www.smppolesine.it

Escursioni naturalistiche Da Adria si può partire anche per una escursione sul Delta del Po, ambiente di grande suggestione che consente di ammirare in bici, a cavallo, a piedi e in barca luoghi naturalistici ricchi di rare specie di flora e fauna. • Parco Regionale Veneto del Delta del Po - tel. 0426 372202 www.parcodeltapo.org - www.parchiveneto.it • Centro Visitatori del Parco e Museo Regionale della Bonifica Cà Vendramin - tel. 0426 380904

• Centro Turistico Culturale San Basilio di Ariano nel Polesine - tel. 0426 71200 (vi si possono ammirare ritrovamenti archeologici rinvenuti nell’area)

Escursioni enogastronomiche e del folklore La cucina di Adria presenta i prodotti tipici della produzione polesana: la salsiccia tipica, la pagnotta del Doge e un dolce, la esse adriese, ed inoltre altri prodotti tra cui l’anguilla e il pesce azzurro del Delta del Po, il cefalo del Polesine ed altri. Nel territorio di Adria si può gustare la ciabatta polesana e si coltiva il riso, l’aglio bianco polesano, la zucca marina e il sedano verde di Chioggia oltre che il melone del Delta e la patata americana di Valliera. Rinomati i piatti polesani a base di anguilla, pesce gatto in umido e calamari ripieni oltre che la crostata di fiori di zucca e la preparazione di dolcetti. • www.provincia.rovigo.it • I.A.T. Rovigo - tel. 0425 386290

• I.A.T. Rosolina - tel. 0426 68012 • Consorzio Card del Po - tel. 0426 337824 - www.deltapocard.it Porto Tolle - Po di Gnocca (Foto Massimo Lunardi)

11


Realizzazione di materiale promozionale per i sentieri turistici del bosco delle Surte Promotional materials on the tourist trails crossing the forest of Surte

Cliente/Customer M&D Impresa Stradale (AV) Destinatari/Target Comune di/Town of Torrioni (AV) Anno/Year 2008

Campagna per la promozione di percorsi ciclo-pedonali ed eventi culturali sul territorio della provincia di Venezia Promotional campaign for cycle and pedestrian routes and cultural events in the area of the Province of Venezia

Cliente/Customer Confesercenti di Venezia Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio della Provincia di Venezia The 44 towns located in the area of the province of Venezia Anno/Year 2008

ECOTOURISM

149


150

ECOTURISMO


Cofanetti con schede-percorsi di promozione turistica attraverso lâ&#x20AC;&#x2122;uso della bicicletta Slipcase containing promotional route-cards on the cycle routes

Cliente/Customer Vari Enti Various public organizations and bodies Anno/Year 1995/2001

ECOTOURISM

151


Definizione di linee guida per la promozione del cicloturismo Guidelines and handbooks to promote cycle-tourism

152

ECOTURISMO

Cliente/Customer Regione/Region of Toscana Anno/Year 2008


Campagna di comunicazione per la promozione dei Sentieri delle Surte (area SIC) Communications promotional campaign of Surte trails Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of San Martino Sannita, San Nazzaro (BN) Anno/Year 2007

ECOTOURISM

153


EDUCAZIONE AMBIENTALE • ENVIRONMENTAL EDUCATION


educazione ambieATION

educazione educazione ambientale ambientale

ENVIRONMENTAL EDUCATION

amb

educazione ambientale

educazione ambientale

environmental education educazione ambientale

educazione ambientale

educazione ambientale

risparmio idrico

educazione ambientale

educazione EDUCAZIONE ambientale AMBIENTALE

educazione ambientale RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI

155


Mostra sul ciclo del PET Exhibition on the manufacturing process and the cycle of the PET

Cliente/Customer La Sphera S.r.l. (CN) Destinatari/Target Regioni Piemonte, Valle d’Aosta Regions of Piemonte and Valle d’Aosta Anno/Year 2005

156

EDUCAZIONE AMBIENTALE


Campagna didattica e di informazione sulle bandiere blu e verde e sulla sicurezza in spiaggia

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Jesolo (VE)

Educational and information campaign on beach safety (green and blue flags)

Anno/Year 2008

ENVIRONMENTAL EDUCATION

157


Realizzazione di dispense didattiche e opuscolo a fumetti sulla sostenibilitĂ ambientale Creative design and production of educational leaflets and comics regarding environmental sustainability

158

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Cliente/Customer Arpa Lazio Destinatari/Target Regione Lazio Region of Lazio Anno/Year 2006


Promozione della raccolta differenziata e dell’Isola Ecologica, tramite il concorso a premi per le scuole elementari, con raccolta di figurine “Scarty e i suoi amici” Promotion of separate waste collection and of the use of the specially equipped areas for waste disposal by means of a prize contest for primary schools and “Scarty and friends” sticker collection

Cliente/Customer Ama Roma S.p.a. (ROMA) Destinatari/Target Comune di/City of Roma Anno/Year 2008

ENVIRONMENTAL EDUCATION

159


Promozione della qualità delle raccolte stradali attraverso la “adozione dei cassonetti” da parte delle scuole primarie Promotion of waste disposal in the specially provided street containers by means of the “adopt-a-container” campaign for primary schools

Cliente/Customer Società Canavesana Servizi scs (TO)

Società Canavesana Servizi

Destinatari/Target I 57 Comuni consorziati The 57 Consortium-member Municipalities

Raccolta differenziata

SE VINCE L’AMBIENTE VINCIAMO TUTTI

Anno/Year 2008

RACCOLTA e gli INGOMBRANTI apparecchiature elettriche ed elettroniche, vecchi mobili, pneumatici e tutte le tipologie di rifiuto urbano che non sono conferibili con la normale raccolta porta a porta

NEL NOSTRO COMUNE La Società Canavesana Servizi in collaborazione con il nostro Comune mette a disposizione di tutti alcuni grandi contenitori sul territorio. Sarà presente un addetto specializzato per chiarire eventuali dubbi sulla raccolta differenziata.

Il giorno

www.achabgroup.it

presso

Con lʼoccasione sono previste per la prima volta nel nostro Comune delle dimostrazioni pratiche di differenziazione dei rifiuti più “difficili”.

Informazioni: www.scsivrea.it

Questionario dell’EcoSceriffo Usa questa cartolina per interrogare gli adulti e fatti consegnare il loro bollino “Io mi impegno”. impegno”

Società Canavesana Servizi

160

EDUCAZIONE AMBIENTALE

800 159040

dal lunedì al venerdì 8.00-12.00 e 14.00-17.00

TE O DGE V I GA RMATI C I T O PRA LE INF I! T A ERI R TUT MAT PE


Progetto didattico interattivo dedicato agli alunni delle scuole primarie del Comune

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Sacile (PN)

Interactive educational project for pupils of the primary schools

Anno/Year 2009

ENVIRONMENTAL EDUCATION

161


Campagna a premi per le scuole di tutti i gradi per incentivare la raccolta differenziata dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) Prize contest campaign for schools for all grades to promote separate collection of RAEE (disposal of waste electronic and electrical devices)

162

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Cliente/Customer Provincia di Modena, Tred Carpi S.r.l. (MO), in collaborazione con i gestori Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena Anno/Year 2005-2009


ENVIRONMENTAL EDUCATION

163


Promozione del programma di educazione ambientale del Consorzio Biellese rivolto alle scuole

CoSRAB

Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese

Promotion of the environmental education program for schools planned by the Consortium of Biella

Cliente/Customer CO.S.RA.B. (BI) Destinatari/Target Gli 82 Comuni della Provincia di Biella The 82 towns located in the area of the province of Biella

mobilità sostenibile

Anno/Year 2009 acqua come risorsa

CoSRAB

Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese

Via Trento, 55 - 13900 Biella - Tel. 015 406015 - Fax 015 406594 - info@cosrab.it - www.cosrab.it

Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese

CoSRAB

Cofanetto didattico per la promozione dell’orienteering nelle scuole Educational slipcase to promote orienteering in schools Cliente/Customer Sport Orienteering Service (VI) Anno/Year 2001

164

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Co.S.R.A.B. agenda 21

agricoltura biologica

risparmio energetico


PROGETTO SPERIMENTALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PRESSO IL LICEO SCIENTIFICO “G. MARINELLI” E L’ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI “G. G. MARINONI” DI UDINE

Comune

di

UDINE

ANNO SCOLASTICO 2008/09

Liceo Scientifico "G. Marinelli" Istituto Tecnico per Geometri “G. G. Marinoni”

PET

Progetto didattico rivolto alle scuole secondarie di secondo grado sui temi della raccolta differenziata e della riduzione dei rifiuti Educational project for secondary schools focusing on separate waste collection and waste reduction

PE

PVC

Cliente/Customer Net S.p.a. (UD) Destinatari/Target Comune di/Town of Udine Anno/Year 2008

ENVIRONMENTAL EDUCATION

165


Promozione dell’iniziativa “Polpostraccio e i suoi amici”, con distribuzione di figurine presso le isole ecologiche Promotion of the “Polpostraccio e i suoi amici” (Rag-octopus and friends) creative project including distribution of sticker pictures taking place in the ecological island

166

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Cliente/Customer Provincia di/Province of Modena Anno/Year 2005


Kit didattico sui temi della sostenibilitĂ ambientale ed alimentare, destinato ad insegnanti e studenti delle scuole primarie Educational kit including materials on environmental and food guidelines to sustainability for teachers and pupils of the primary schools

Kit didattico sui temi della sostenibilitĂ ambientale ed alimentare, destinato ad insegnanti e studenti delle scuole primarie Educational kit including materials on environmental and food guidelines to sustainability for teachers and pupils of the primary schools

Cliente/Customer Sterilgarda Alimenti S.p.a. (MN) Destinatari/Target Regioni Veneto, Lombardia Veneto and Lombardia Regions Anno/Year 2007

Cliente/Customer Gruppo Grifo Latte (PG) Destinatari/Target Regione Umbria Umbria Region Anno/Year 2006

ENVIRONMENTAL EDUCATION

167


Kit didattico sui temi della sostenibilitĂ ambientale ed alimentare, destinato ad insegnanti e studenti delle scuole primarie Educational kit including materials on environmental and food guidelines to sustainability for teachers and pupils of the primary schools

168

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Cliente/Customer Tetra Pak Italiana S.p.a. Destinatari/Target Territorio nazionale The whole country Anno/Year 2003-2009


ENVIRONMENTAL EDUCATION

169


Ideazione e realizzazione di un kit sulla raccolta differenziata completo di materiali didattici destinati ad insegnanti e alunni Creative design and production of a comprehensive kit including materials on separate waste collection for teachers and pupils

12:59

I cartoni da imballaggio sono composti al 90% di carta riciclata

19-10-2004

12:59

Con 20 bottiglie di plastica si confeziona una maglia di pile

Pagina Adesivi per STAMPA

19-10-2004

12:59

Pagina

Il 60% delle bottiglie di vetro prodotte in Italia sono fatte con vetro riciclato proveniente dalla raccolta differenziata

www.achabgroup.it

Pagina Adesivi per STAMPA

Anno/Year 2004

www.achabgroup.it

19-10-2004

www.achabgroup.it

Adesivi per STAMPA

Cliente/Customer Vari Enti Various public bodies

Quasi il 90% dei quotidiani italiani viene stampato su carta riciclata

170

Pagina Adesivi per STAMPA

EDUCAZIONE AMBIENTALE

19-10-2004

12:59

Pagina Adesivi per STAMPA

Occorrono 150 lattine per realizzare una bicicletta da competizione

19-10-2004

12:59

Pagina

Con 45 vaschette di plastica si fa una panchina

www.achabgroup.it

12:59

www.achabgroup.it

19-10-2004

www.achabgroup.it

Adesivi per STAMPA


Campagna informativa sulla raccolta differenziata destinata alle scuole dei comuni serviti da Coinres Ato Pa 4 Separate waste collection information campaign for the schools located in the towns covered by COINRES Ato Pa 4

Cliente/Customer Coinres Ato Pa 4 Destinatari/Target I comuni serviti da Coinres Ato Pa 4 The towns covered by COINRES Ato Pa 4 Anno/Year 2009

ENVIRONMENTAL EDUCATION

171


172

EDUCAZIONE AMBIENTALE


Gioco didattico da tavolo “Ecopolis” sulla sostenibilità ambientale, declinato sul territorio della Provincia di Modena, rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado “Ecopolis” board game (portraying districts of the Province of Modena) on environmental sustainability for primary and junior secondary schools

Cliente/Customer Legambiente Nazionale Destinatari/Target Provincia di/Province of Modena Anno/Year 2007

ENVIRONMENTAL EDUCATION

173


Irma

TTA …TU OSSO D D A ME! A

174

EDUCAZIONE AMBIENTALE


Promozione dellâ&#x20AC;&#x2122;Isola Ecologica tramite la realizzazione di un concorso per le scuole primarie Organization of a contest for primary schools to promote the eco-center

Cliente/Customer Fermo Asite (AP) Destinatari/Target Comune di/Town of Fermo (AP) Anno/Year 2007

Campagna-concorso per le scuole primarie per la promozione dellâ&#x20AC;&#x2122;ecocentro comunale, con festa finale, spettacolo teatrale e premiazione delle classi partecipanti Contest-campaign for primary schools to promote the local eco-center and including a closing party, a theatre play and award ceremony for the classes participating to the contest

Cliente/Customer Cidiu Servizi S.p.A. (TO) Destinatari/Target Comune di/Town of Druento (TO) Anno/Year 2009

ENVIRONMENTAL EDUCATION

175


176

EDUCAZIONE AMBIENTALE


Campagna di educazione ambientale quinquennale sui temi legati alla sostenibilità ambientale: rifiuti, energia, acqua, territorio, legno Five-year educational campaign on environmental sustainability topics such as: garbage, energy, water, land and wood

Eco Capitan Capitan Eco

Cliente/Customer Comunità Montana della Carnia (UD) The Carnia Consortium of municipalities in the mountain area Anno/Year 2006/2009

Accendi il risparmio

Lumy e Capitan Eco con

ee la la maledizione maledizione di Pantegan di Pantegan

Stampato su carta ecologica

Piccoli gesti per un mondo migliore

COMUNITÀ MONTANA DELLA CARNIA

COMUNITÀ MONTANA DELLA CARNIA

ENVIRONMENTAL EDUCATION

177


VARIE TEMATICHE • VARIOUS TOPICS


vario

various topics

varie

VARIOUS T varie ecoturismo

altre tematiche

varie tematiche

altre tematiche

TEMATICHE

altre tematiche VARIE

varie

VARIE TEMATICHE

RACCOLTA DIFFERENZIATA/CALENDARI 179


Ideazione format grafico ed elaborazione dei materiali di supporto alla realizzazione di convegni tecnici sul tema ambientale in ambito industriale Graphic format creative design and production of materialss to support technical conventions regarding environmental issues in the industry sector Cliente/Customer Unindustria (PD) Anno/Year 2005

180

VARIE TEMATICHE


Promozione della certificazione ambientale negli alberghi aderenti al progetto Promotion of the environmental certification for the member-hotels of the association Cliente/Customer Unindustria (Pd) Anno/Year 2006

RACCOlTA dIffERENzIATA/CAlendAri VARIOUS TOPICS

181


Promozione della certificazione ambientale nelle Aziende consorziate Promotion of the environmental certification for the member-companies of the association Cliente/Customer Unindustria (Pd) Anno/Year 2004

182

VARIE TEMATICHE


Progettazione partecipata delle destinazioni d’uso di alcune aree di Asti oggetto di riqualificazione urbanistica Partnership for planning the allocation of some areas of Asti subject to town scheme upgrade

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Asti Anno/Year 2007

COMUNE DI

COMUNE DI

ASTI

ASTI

Assessorato all’Urbanistica e allo Sviluppo

Assessorato all’Urbanistica e allo Sviluppo

sti 2016

2016

CITTÀ CHE CAMBIA Aree chiave del progetto

sti 2016

2016

CITTÀ CHE CAMBIA Aree chiave del progetto

2016

2016

Polo degli Studi Superiori La Spina centrale di servizi sarà completata ad est dalla storica fabbrica della Way Assauto, recuperata per ospitare il Polo degli Studi Superiori.

www.achabgroup.it

2016

sti 2016

L’Incubatore di Imprese L’Ex Macello di piazza Leonardo da Vinci, immobile di inizio ‘900, ospiterà la vetrina dell’ Incubatore di Imprese: uno spazio espositivo a pochi passi dalla stazione, ad uso dei giovani imprenditori che svilupperanno la propria attività nell’area produttiva di Quarto d’Asti.

www.achabgroup.it

sti

La Piazza d’Armi Sul campo militare dismesso della Piazza d’Armi sorgerà il primo quartiere interamente progettato secondo i principi della bioedilizia, comprendente edilizia residenziale pubblica e privata, servizi (caserma dei carabinieri, palestra di quartiere, spazi verdi, ecc.) e la risistemazione con strutture fisse degli spazi tradizionalmente utilizzati per la Fiera Città di Asti.

L’Università

Il complesso del Casermone A ovest della spina centrale verranno recuperati importanti complessi di proprietà comunale. La ex scuola media Gatti verrà messa sul mercato al fine di reperire risorse finalizzate a realizzare una scuola materna ed altre opere pubbliche. Il recupero del complesso del Casermone, già iniziato con l’insediamento dell’Archivio di Stato e del Palazzo di Giustizia, verrà completato con l’allargamento dell’istituto scolastico Augusto Monti e la realizzazione di un parcheggio multipiano, aree verdi e piazze pubbliche.

Il vicino Campo del Palio ed il Vecchio Ospedale sono oggetto di un tavolo di lavoro tra Comune, Provincia, Fondazione Cassa di Risparmio, Agenzia Territoriale per la Casa ed Asl con l’obiettivo di recuperare il Convento seicentesco e ricavare spazi per manifestazioni culturali, in sinergia con la vicina Ex Caserma Colli di Felizzano, dove sono in corso i lavori di recupero per la realizzazione dell’Università.

VARIOUS TOPICS

183


184

Progettazione e realizzazione immagine coordinata

Cliente/Customer Trevisan S.r.l. (VE)

Design and creation of branding and identity promotional materials

Anno/Year 2007

VARIE TEMATICHE


Organizzazione convegno celebrativo del primo anno di attività dell’Azienda Organization of the celebration event for the company’s first anniversary

Cliente/Customer SR Interseroh Italia (VE) Anno/Year 2007

Realizzazione volume sul bilancio ambientale aziendale

Cliente/Customer MEMC Electronic Materials (Bz)

Creative design of the book regarding company’s environmental system report

Anno/Year 2009

Il reparto CZ: la produzione di silicio monocristallino

Area POLY: la produzione di silicio policristallino

Reparto CZ Services: i controlli sul prodotto

Il silicio monocristallino viene prodotto con il metodo Czochralski di tiraggio da crogiolo, che consiste nella fusione dei nuggets e nella successiva ricristallizzazione del silicio fuso all’interno di appositi forni elettrici (puller) raffreddati ad acqua. La fusione dei nuggets, caricati assieme a opportuni droganti in un crogiolo in quarzo, avviene ad una temperatura di oltre 1400 °C; a fusione avvenuta la temperatura viene ridotta e sulla superficie del bagno viene immerso un germe di silicio monocristallo, estratto poi lentamente. Questa operazione permette la solidificazione progressiva del silicio monocristallino, in forma di lingotto cilindrico, attorno al germe, il quale trasmette le proprie caratteristiche cristallografiche a tutto il volume del cristallo in crescita. Tutte le operazioni sono effettuate all’interno del forno e avvengono in un’atmosfera mantenuta inerte da un flusso di gas (argon), erogato a portata e pressione controllate. Al termine di ciascun ciclo il lingotto di silicio monocristallino e il crogiolo vengono estratti; il forno viene pulito con l’ausilio di aspiratori per ripartire con il nuovo ciclo.

AREA PRODUZIONE SILICIO MONOCRISTALLINO REPARTO CZS

AREA PRODUZIONE SILICIO MONOCRISTALLINO REPARTO CZ

Nel reparto CZ Services si effettua il controllo qualità e la preparazione per la spedizione del monocristallo. I controlli sono di tipo chimico-fisico e meccanico e sono effettuati su spezzoni e fette ricavati dalle barre di silicio monocristallino, previa preparazione mediante trattamento chimico e/o termico. I parametri controllati sono la resistività, il contenuto di ossigeno e carbonio, la perfezione cristallografica, l’assenza di difetti interstiziali, il lifetime. Le barre di cristallo i cui campioni hanno superato il controllo qualitativo sono quindi sottoposte a rettifica per ottenere il diametro richiesto dal cliente. Successivamente sulla barra viene eseguito uno smusso piatto (flat) o un’incisione a forma di “V” (notch), che permettono di identificare il tipo di conducibilità del monocristallo ed il suo orientamento cristallografico. Il ciclo di lavorazione a questo punto è ultimato e il monocristallo viene imballato e spedito ai clienti in tutto il mondo.

NUGGETS POLICRISTALLINO

DROGANTE

L’idrogeno in parte è prodotto internamente mediante elettrolisi dell’acqua, in parte è acquistato e giunge allo stabilimento mediante carri bombolai. Il triclorosilano (TCS) in parte è acquistato dalla Degussa, stabilimento di Anversa, in parte è prodotto in loco per reazione tra tetracloruro di silicio (TET) e idrogeno a una temperatura di circa 1200 °C, all’interno di appositi reattori di idrogenazione; il TET è acquistato sempre dalla Degussa, stabilimenti di Rheinfelden e di Bitterfeld.

• produzione monocristallo (area CZ); • controllo qualità e spedizioni (area CZ Services).

Il TET e il TCS acquistato arrivano allo stabilimento trasportati in cisterne ferroviarie e quindi stoccati nei serbatoi presenti nello stabilimento.

Il processo produttivo complessivo è sintetizzato nello schema che segue; le singole fasi del processo vengono descritte nei paragrafi successivi, per ciascuna delle quali sono indicati i principali aspetti ambientali associati.

TAGLIO SPEZZONI E FETTE

GERME

campana di acciaio raffreddata ad acqua, nelle quali vengono collocati dei supporti di silicio (detti “anime”) resi incandescenti mediante passaggio di corrente elettrica; nei reattori vengono quindi introdotti, opportunamente dosati, l’idrogeno e il TCS in forma gassosa, i quali reagiscono tra loro permettendo la deposizione del silicio sulle anime, in forma di aggregato policristallino.

Lo stabilimento di Merano è suddiviso nelle seguenti quattro aree funzionali fondamentali: • produzione policristallo (area POLY); • frantumazione e selezione policristallo (area LM);

BARRA MONOCRISTALLO

Dichiarazione ambientale

Il silicio policristallino è prodotto negli impianti del reparto POLY per reazione tra idrogeno (H2) e triclorosilano (TCS) a una temperatura di circa 1100 °C. La reazione avviene all’interno di apposite camere di reazione, ciascuna delle quali è costituita da una

Il processo produttivo

Prima della loro immissione nel processo produttivo, l’idrogeno, il TCS e il TET sono soggetti a purificazione affinché raggiungano un grado di purezza compatibile con quello richiesto per il silicio da produrre (titolo minimo 99,9999): l’idrogeno per compressione, il TET tramite complessanti, il TCS prima tramite complessanti e quindi per distillazione. La reazione di produzione non è di tipo quantitativo, pertanto le materie prime che non si sono trasformate in silicio vengono recuperate e riutilizzate previa ripurificazione. Anche l’acqua di raffreddamento dei reattori è inserita in un circuito chiuso che ne permette il recupero e il

ENERGIA ELETTRICA ACQUA

anno 2007

EMISSIONI IN ATMOSFERA (polveri)

DETERGENTE

TRATTAMENTO CROGIOLO

REFLUI. RIFIUTI (morchie di silicio)

ENERGIA ELETTRICA

SPEZZONI

TRATTAMENTO ALCALINO ACQUA

TET IN INGRESSO

AREA POLY

FETTE

IDROGENO ACQUISTATO E IDROGENO PRODOTTO

TET IDROGENAZIONE TET

CRESCITA CRISTALLO

REFLUI RIFIUTI

TCS IN INGRESSO

riutilizzo. Inoltre, il calore accumulato dall’acqua viene utilizzato per riscaldare l’olio diatermico utilizzato nei servizi di distillazione, riducendo il fabbisogno di olio combustibile bruciato nelle caldaie. Durante la stagione invernale il calore accumulato dall’acqua viene utilizzato anche nel riscaldamento di parte dei fabbricati.

TCS

(plastica, carta)

TRATTAMENTO CHIMICO E TERMICO ENERGIA ELETTRICA

ENERGIA ELETTRICA

ACQUA DEMI

ACQUA DEMI

EMISSIONI IN ATMOSFERA (nebbie, oleose,

ARGON

PURIFICAZIONE CLOROSINALI

CONTROLLI E MISURE EMISSIONI CONVOGLIATE

ACIDI E BASI

monossido di silicio, polveri)

PURIFICAZIONE IDROGENO

ENERGIA ELETTRICA

REFLUI ACIDI A TRATTAMENTO

RECUPERO CLOROSILANI

DEPOSIZIONE SILICIO POLICRISTALLINO

RECUPERO IDROGENO

AREA LM

ENERGIA ELETTRICA

PREPARAZIONE NUGGETS

POLICRISTALLO FOTOVOLTAICO

SELEZIONE E CONFEZIONAMENTO

IMBALLO E SPEDIZIONE

CRESCITA BARRE MONOCRISTALLINO

PREPARAZIONE E SELEZIONE GERMI

A RICICLO

RIFIUTI

(quarzo, silicio)

PULIZIA PULLER ED ELEMENTI DI GRAFITE

REFLUI, RIFIUTI (morchie di silicio)

ALCOOL ISOPROPILICO GRASSO

EMISSIONI IN ATMOSFERA

CARTONE

(monossido di silicio, grafite, quarzo, silicio)

AREA CZ

ENERGIA ELETRICA

(polveri)

RIFIUTI

FLAT/NOTCH

IMBALLO E SPEDIZIONE

PREPARAZIONE E SELEZIONE DROGANTE RADIAZIONI IONIZZANTI

PLASTICA POLISTIROLO

AREA CZS

ALLUMINIO LEGNO

BARRA MONOCRISTALLO A REPARTO CZS

TETRACLORURO DI SILICIO (TET)

Formula chimica: SiHCl3

Formula chimica: SiCl4

Limite di infiammabilità: 4 - 75 (volume % in aria)

Punto di fusione: - 127° C Punto di ebollizione: 32° C

Punto di fusione: - 68,8° C Punto di ebollizione: 57,3° C

In natura l’idrogeno è allo stato gassoso ed è incolore.

II TCS è una sostanza incolore dall’odore pungente. A tem-

II TET è una sostanza incolore dall’odore pungente.

miscele esplosive con l’aria. Non sono noti effetti tossicologici e sull’ambiente.

utilizzato allo stato gassoso. Il TCS è estremamente infiammabile e corrosivo; in presenza

processo è utilizzato allo stato gassoso. Il TET è corrosivo; in presenza di

asfissia.

È irritante per le vie respiratorie; è dannoso se immesso

Densità liquido: 1,335 g/cm3

È una sostanza estremamente infiammabile e può formare

peratura ambiente è allo stato liquido, mentre nel processo è

Elevate concentrazioni di idrogeno nell’aria possono causare

di umidità sviluppa acido cloridrico.

Densità liquido: 1,48 g/ cm3

Viene acquistato e trasportato allo stato liquido, mentre nel

umidità sviluppa acido cloridrico con formazione di nebbia.

È irritante per le vie respiratorie; è dannoso se immesso nell’ambiente perché provoca un aumento dell’acidità.

IMBALLO E SPEDIZIONE

BARRA MONOCRISTALLO

24

TRICLOROSILANO (TCS)

Formula chimica: H2

nell’ambiente perché provoca un aumento dell’acidità.

CONTROLLI E SELEZIONE

RIFIUTI

Stabilimento di Merano

IDROGENO

Punto di ebollizione: - 253°C

ESTRAZIONE LINGOTTO E CROGIOLO

25

20

21

VARIOUS TOPICS

185


186

VARIE TEMATICHE


Progetto di comunicazione e promozione dellâ&#x20AC;&#x2122;ecoedificio SAVNO, costruito secondo i canoni della bioarchitettura e della bioedilizia

Cliente/Customer Sav.no s.c.a.r.l. (TV) Anno/Year 2008

Communications and promotional materials on the companyâ&#x20AC;&#x2122;s ecobuilding built according to the latest bio-architecture and bio-construction standards

VARIOUS TOPICS

187


Campagna promozionale sull’affido famigliare Foster care recruitment promotional campaign

188

VARIE TEMATICHE

Cliente/Customer Associazione famiglia Aperta (VE) “Famiglia Aperta” Association Anno/Year 2006


I 10 CONSIGLI DI VITAMAN

����������������������

Ecco gli importanti consigli del testimonial del progetto “Chi l’ha sana la vince”. Dieci suggerimenti che tutti i bambini dovrebbero seguire, con il buon esempio dei loro genitori:

e Vitaman VitamAn ilcontePappula 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10.

Non saltare la prima colazione Consuma frutta e verdura di stagione più volte al giorno Limita il consumo di cibi troppo grassi, snack e bibite gassate Mangia di tutto un po’, in giusto equilibrio Fai attività fisica ogni giorno Non guardare i programmi televisivi durante i pasti Consuma pesce almeno una volta la settimana Evita porzioni esageratamente abbondanti Mangia lentamente per favorire la digestione Leggi le etichette alimentari riportate sulle confezioni

Campagna per l’educazione alimentare e motoria con concorso finale, rivolta alle scuole primarie

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Modena

Food and physical education campaign for primary schools including a contest

Anno/Year 2006-2008

��

Per maggiori informazioni sul progetto:

“HEALTHY PEOPLE WIN!”: INFORMATION FOR HEALTHY DEVOLOPMENT

“QUI A LA SANTE, A GAGNE!”: S’INFORMER POUR GRANDIR EN BONNE SANTÉ

This teaching project is part of the struggle against child obesity, which District 1 of Modena City Council, with help from the Fruit and Vegetable Market Consortium and the collaboration of Modena City Council’s Health Department, is carrying out in the ambit of the Health Plan’s “Health in Childhood and Adolescence” action program.

Il s’agit d’un projet didactique pour la lutte contre l’obésité chez l’enfant. Dans le cadre du programme d’actions dénommé “Santé Enfance Adolescence” du Plan pour la santé, la Circonscription 1 de la Commune de Modena, avec le concours du Consortium Marché des Fruits et Légumes et la collaboration de la Division Santé de la Commune de Modena, a destiné ce projet à tous les élèves des écoles primaires de la Circonscription 1.

This covers all primary school children in District 1 and seeks to help them discover via playful/informative means, the importance of healthy eating and sufficient physical activity.

Cette initiative a pour but de faire découvrir l’importance d’une alimentation saine et d’une bonne activité physique par le biais d’instruments ludiques et d’informations ������������������������ appropriées.

PROGETTO PER

la carta che hai differenziato non è andata in discarica ma è servita ad ottenere carta riciclata come questa

Circoscrizione 1 – Centro storico Comune di Modena - Piazzale Redecocca, 1 tel. 059 2033490 - fax 059 2033494 e-mail: cstorico@comune.modena.it

l’EDUCAZIONE

ALIMENTARE eMOTORIA

dedicato alle scuole primarie della Circoscrizione 1 del Comune di Modena con concorso finale In collaborazione con:

Progetto coordinato con:

�����������

���������������� ���������������������� ����������������

VARIOUS TOPICS

189


190

VARIE TEMATICHE


Consulenza tecnica per i contenuti e realizzazione scenografia per uno spettacolo di educazione alla sostenibilitĂ ambientale

Cliente/Customer Cooperativa Barbamoccolo (VE) Barbamoccolo Cooperative Anno/Year 2009

Professional technical services for content and scenography design and creation for an environmental sustainability educational show

VARIOUS TOPICS

191


BASELGA DI PINÉ BEDOLLO SANT’ORSOLA TERME AMNU S.P.A

ANCHE NOI

EMAS

Capire la CERTIFICAZIONE EMAS La Provincia Autonoma di Trento si è impegnata, in questi ultimi anni, finanziando un progetto che non ha eguali in tutta Europa: quello di sostenere tutte le amministrazioni locali e le società erogatrici di servizi pubblici ad ottenere la registrazione Emas.

8 pagine da staccare e conservare per spiegarvi il progetto a cui sta aderendo il Comune di Baselga di Piné insieme a quello di Bedollo, Sant’Orsola e ad Amnu S.p.A

Il provvedimento risulta ancora più ambizioso se si pensa che nel 2004, quando il primo bando è stato approvato, un solo Comune italiano (Varese Ligure, La Spezia) poteva fregiarsi di tale ambito logo e che tuttora risultano

essere solamente 47 sul territorio nazionale le pubbliche ammini-

strazioni registrate. Il bando in questione prevede l’individuazione da parte delle Amministrazioni che beneficiano del finanziamento, delle criticità am-

bientali e dei principali settori di

intervento; il progetto presentato dal Comune di Baselga di Piné (ente capofila) è stato valutato positivamente, tanto che la Provincia ha deciso di

finanziare il 95% delle spese preventivate. 1

Campagna informativa sul processo di certificazione ambientale Information campaign on the environmental certification procedure

LLO

ME

P.A

192

Cliente/Customer AMNU S.p.a. Comuni di/Municipalities of Baselga di Pinè, Bedollo e S. Orsola Terme (TN) Anno/Year 2007

ANCHE NOI

EMAS

VARIE TEMATICHE


Campagna di comunicazione finalizzata all’applicazione della L.113/92 “Un albero per ogni neonato” Communications campaign for the enforcement of the law 113/9 “Un albero per ogni neonato” (a tree for every newborn baby) Cliente/Customer Comune di/Municipality of Formigine (MO) Anno/Year 2003-2007

Festa degli Alberi Nuovi Sabato 6 ottobre 2007 - ore 15.00 Parco di Via Borgo - Corlo

Ci saranno giochi, animazioni, laboratori, merende “equo e solidali” e tanto altro ancora! In caso di maltempo la festa si terrà sabato 13 ottobre 2007, alla stessa ora.

Ore 16.00: spettacolo teatrale “Merlo Martino vola in città“

raccolta differenziata/calendari VARIOUS TOPICS

193


Materiale informativo per la disinfestazione e la lotta alla zanzara tigre Informational materials on mosquito pest control and on Asian tiger mosquito prevention Cliente/Customer Etra S.p.a. (VI) destinatari/Target I 45 Comuni serviti dallâ&#x20AC;&#x2122;Azienda The 45 towns covered by the company Anno/Year 2005

194

VARIE TEMATICHE


Progettazione e realizzazione materiali informativi con eco-consigli per stili di vita piĂš sostenibili per lâ&#x20AC;&#x2122;ambiente Creative design and production of informational materials with guidelines for more a environmentally sustainable lifestyle Cliente/Customer Comune di/Municipality of Pordenone Anno/Year 2007

VARIOUS TOPICS

195


Cliente/Customer Regione Sardegna Sardegna Region

Regional project for the information, promotion and environmental education

Anno/Year 2008

Se ami la Sardegna non sporcarla con i rifiuti

SARDEGNA SOSTENIBILE,

SARDEGNA SOSTENIBILE,

SARDEGNA SOSTENIBILE,

Progetto regionale di informazione, comunicazione ed educazione ambientale.

www.sardegnaambiente.it

196

VARIE TEMATICHE

UNIONE EUROPEA

“PROGRAMMA GALAPAGOS” Progetto cofinanziato dall’Unione Europea mediante il Fondo Sociale Europeo (FSE) POR SARDEGNA 2000- 2006 Asse I – MISURA 1.8 AZIONE B INFOAMB

Progetto regionale di informazione, comunicazione ed educazione ambientale.

www.sardegnaambiente.it

UNIONE EUROPEA

“PROGRAMMA GALAPAGOS” Progetto cofinanziato dall’Unione Europea mediante il Fondo Sociale Europeo (FSE) POR SARDEGNA 2000- 2006 Asse I – MISURA 1.8 AZIONE B INFOAMB

La foto è di proprietà della Regione Sardegna.

Energia da fonti rinnovabili Energia per sempre

La foto è di proprietà della Regione Sardegna.

La biodiversità della Sardegna è preziosa Proteggiamola

Progetto regionale di informazione, comunicazione ed educazione ambientale.

www.sardegnaambiente.it

UNIONE EUROPEA

“PROGRAMMA GALAPAGOS” Progetto cofinanziato dall’Unione Europea mediante il Fondo Sociale Europeo (FSE) POR SARDEGNA 2000- 2006 Asse I – MISURA 1.8 AZIONE B INFOAMB

La foto è di proprietà della Regione Sardegna.

Progetto regionale di informazione, comunicazione ed educazione ambientale


VARIOUS TOPICS

197


Ideazione e progettazione di un sito internet dedicato alle scuole sui temi del risparmio della risorsa idrica Planning and creative design of the internet site for schools regarding water saving issues

Cliente/Customer Provincia di/Province of Trieste Destinatari/Target I 6 Comuni del territorio provinciale The 6 towns located in the province area Anno/Year 2009

198

VARIE TEMATICHE


shampoo

VARIOUS TOPICS

199


200

VARIE TEMATICHE

Informativa di supporto al convegno sugli interventi realizzati in ambito sanitario

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Sacile (PN)

Informational materials for the convention on the actions taken in the healthcare sector

Anno/Year 2009


Realizzazione mascotte Institution’s mascot creative design

Cliente/Customer Istituzione “Il Bosco di Mestre” (VE) “Il bosco di Mestre” Institution Anno/Year 2009

VARIOUS TOPICS

201


Corredo grafico ideato e realizzato per la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro Graphic design, planning and implementation, of the awareness campaign about safety and security in workplaces

202

VARIE TEMATICHE

Cliente/Customer Fondimpresa (Roma) Destinatari/Target Imprenditori e lavoratori di tutta la Regione Sicilia Entrepreneurs and workers of Sicily Anno/Year 2009


Promozione di soggiorni estivi in localitĂ montane del Piemonte, a prezzo calmierato, per cittadini over 65 Promotion for senior citizens aged over 65 of weekly stays in the mountain resorts of the Piemonte region at a fix price

Cliente/Customer Regione Piemonte Piemonte Region Anno/Year 2009

VARIOUS TOPICS

203


Ideazione formato grafico, elaborazione e impaginazione del cofanetto di volumi di report sul progetto “Urban II” realizzato in 10 città italiane Creative graphic design and page layout of the slipcase containing reports on the Urban II project implemented in 30 Italian towns and cities

204

VARIE TEMATICHE

Cliente/Customer Ministero delle Infrastrutture Ministry of Infrastructures Anno/Year 2009


VARIOUS TOPICS

205


Promozione delle iniziative locali per l’evento “Festa dell’albero 2008” in collaborazione con Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta Promotion of local activities organized for the “Festa dell’albero 2008” (Tree festival 2008) in cooperation with Legambiente Piemonte and Valle d’Aosta

206

VARIE TEMATICHE

Cliente/Customer Regione Piemonte Piemonte Region Anno/Year 2008


Campagna di informazione sugli ambiti di intervento della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia Information campaign on the interventions of the Civil Protection teams of Friuli Venezia Giulia Region

Cliente/Customer Provincia di Gorizia - Protezione Civile Province of Gorizia - Civil Protection Destinatari/Target Le scuole della Provincia di Gorizia The schools located in the province area Anno/Year 2009

VARIOUS TOPICS

207


Campagna di sensibilizzazione sul controllo e la gestione degli impianti termici Awareness campaign to promote heating system maintenance and regular checks

Comune di Lodi

Cliente/Customer Comune di/Municipality of lodi Anno/Year 2007

La tua caldaia fuma?

FALLA SMETTERE!

Lodi respira Campagna per il controllo e la gestione degli impianti termici

208

VARIE TEMATICHE/AriA

â&#x153;&#x2020;800-430692 Info: Numero Verde


Realizzazione materiali di allestimento dellâ&#x20AC;&#x2122;ecocentro

Cliente/Customer Ser.i.t. (VR)

Design of materials for the eco-center set up

Destinatari/Target Comune di/Town of Bussolengo (VR) Anno/Year 2007

VARIOUS TOPICS/AIR

209


Campagna di promozione per i controlli degli impianti termici

Cliente/Customer Agire (VE)

Awareness campaign to promote central heating system maintenance

Destinatari/Target I 44 Comuni del territorio della Provincia di Venezia The 44 towns located in the area of the province of Venezia Anno/Year 2005

210

varie TEMATICHE/ARIA

Campagna di sensibilizzazione per la riduzione dellâ&#x20AC;&#x2122;inquinamento dellâ&#x20AC;&#x2122;aria

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Bressanone (BZ)

Awareness campaign for air pollution reduction

Anno/Year 2005


Campagna per il monitoraggio del Tanagro e del Bussento Campaign to promote monitoring of the rivers Tanagro and Bussento

Cliente/Customer Provincia di/Province of Salerno Anno/Year 2004

Campagna per lâ&#x20AC;&#x2122;ecomonitoraggio della cittĂ Campaign to promote eco-monitoring of the town

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Benevento Anno/Year 2004

VARIOUS TOPICS/ECO-VOLUNTEERS

211


Concorso a premi per reperimento e formazione degli Ecovolontari Prize contest to promote eco-volunteers recruitment and training Cliente/Customer Comune di/Municipality of Aosta Anno/Year 2004

212

varie TEMATICHE/ecovolontari


Campagna per la promozione di progetti di adozione del territorio Promotional campaign on environmental safeguard and respect projects Cliente/Customer Meta S.p.a. (MO) destinatari/Target Comune di/Town of Modena Anno/Year 2002

RACCOlTA dIffERENzIATA/CAlendAri

213


214

Ideazione del piano di sostenibilitĂ ambientale

Cliente/Customer Bandie Eventi S.r.l. (TV)

Creation of the environmental sustainability plan

Anno/Year 2007

VARIE TEMATICHE/promozione del TerriTorio


Iniziative di promozione degli eventi enogastronomici e della gestione del patrimonio arboreo e forestale della Regione Piemonte Promotion of the wine-and-food events as well as of the safeguard of the trees and forestry of the Piemonte Region

Cliente/Customer Regione Piemonte Piemonte Region Anno/Year 2009

L’intervento L’intervento regionale regionale di di Via Via Pietro Pietro Cossa Cossa

Anche Anche tu tu puoi puoi contribuire: contribuire: regala regala un un albero albero alla alla tua tua città! città!

Per Pervalorizzare valorizzareililruolo ruolodegli deglialberi alberiinincontesto contestourbano, urbano,lalaRegione RegionePiemonte Piemonte ha haconcesso concessoun uncontributo contributoalla allaCittà Cittàper perlalarealizzazione realizzazionedidiun unintervento intervento didiforestazione forestazioneurbana. urbana.

prima

Nella stagione 2008/2009:

15.600 euro

dopo dopo

donati da privati cittadini da maggio a dicembre 2008

49 alberi messi a dimora nel territorio comunale grazie alla donazione dei privati

50 50 nuovi nuovi alberi alberi piantati grazie al contributo della Regione Piemonte

110 110 alberi alberi piantati grazie a sponsor e contributi di aziende ed enti privati Grazie Graziealalcontributo contributoregionale, regionale,alcuni alcunitratti trattidel dellungo lungoasse assestradale stradaledidiVia ViaPietro PietroCossa/via Cossa/viaDeDeSanctis Sanctis (Circoscrizioni (Circoscrizioni33ee44didiTorino), Torino),caratterizzato caratterizzatodadaun’ampio un’ampiospartitraffi spartitrafficococentrale centraleerboso, erboso,sono sonostati stati rinnovati rinnovatiededabbelliti abbelliticon conililpiantamento piantamentodididiversi diversiesemplari esemplariarborei arboreida dafifiore, ore,coltivati coltivati aacespuglio, cespuglio,aacreare crearegrandi grandimacchie macchiedidicolore. colore. 46 46piante, piante,didimedia mediagrandezza grandezza(circonferenza (circonferenza20 20- -25 25cm, cm,altezza altezza3,5 3,5- -4,00 4,00m). m). 25.000 25.000euro euroililcosto costototale totaledell’intervento, dell’intervento,comprensivo comprensivodidigaranzia garanziadidisostituzione sostituzioneee manutenzione manutenzioneper perdue dueanni, anni,interamente interamentecoperto copertodal dalcontributo contributoregionale. regionale.

4

Esemplari Esemplaripiantati: piantati: 10 10pyrus pyruscalleriana calleriana 66prunus prunussubhirtella subhirtellaautumnalis autumnalis 77malus malusflfloribunda oribundaaacespuglio cespuglio 15 15prunus prunuspissardii pissardiinigra nigraaacespuglio cespuglio 88crataegus crataegusspp. spp.

L’albero da te donato entrerà nei programmi di cura e manutenzione del Comune di Torino che provvederà a potarlo, curarlo, analizzarne la stabilità trattandolo come parte integrante del patrimonio arboreo comunale.

5

VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

215


216

Realizzazione di una pubblicazione destinata alle scuole sulla flora regionale

Cliente/Customer Regione friuli Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia Region

Publishing of a book for schools on the regional flora

Anno/Year 2007

VARIE TEMATICHE/promozione del TerriTorio


VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

217


Ideazione e realizzazione delle attività di comunicazione alla cittadinanza e di promozione del progetto “Il Bosco di Mestre” Creative design of informational and promotional materials for citizens on the “Bosco di Mestre” (Forest of Mestre) project.

il futuro del bosco chiude l'Istituzione, resta il Bosco

Con il 2009 l’Istituzione che dal 2006 ha curato il Bosco di Mestre confluisce nella nuova Istituzione "Bosco e Grandi Parchi". È il momento giusto per presentare alla città il bilancio di tre anni di gestione: le risorse utilizzate, i risultati ottenuti, gli effetti sull'ambiente e sulla vita dei cittadini, le prospettive per il futuro.

Convegno Venerdì 28 Novembre - ore 15.00

presso Centro Culturale Santa Maria delle Grazie - via Poerio 32, Mestre PROGRAMMA 15.00 Accoglienza e registrazione presenze 15.15 Presentazione del convegno Fabrizio Stelluto (Giornalista, Direttore di Asterisco Informazioni) Coordinatore degli interventi 15.30 Piero Miani (Presidente Associazione per il Bosco di Mestre) Il Bosco per i cittadini di Mestre 16.00 Carlo Bendoricchio (Capo Ufficio Tecnico Consorzio di Bonifica Dese Sile) Il Bosco e le acque del territorio 16.30 Davide Pettenella (Docente di economia ed estimo forestali, Università di Padova) Il Bosco: un bilancio economico dei servizi ambientali

218

varie TEMATICHE/promozione del territorio

17.00 Coffe Break 17.30 Mariolina Toniolo (Presidente Istituzione “il Bosco di Mestre”) Tre anni di attività dell’Istituzione 18.00 Laura Fincato (Assessore ai Lavori Pubblici Terraferma) Il Bosco nel progetto del Vallone Moranzani 18.15 Apertura dibattito 18.45 Michele Mognato (Prosindaco per la Terraferma) Conclusioni Istituzione Il Bosco di Mestre v.le Garibaldi, 44/A 30173 Mestre-Venezia Tel. 041-5352224 - Fax 041-5352209 www.ilboscodimestre.it bosco.mestre@comune.venezia.it

Cliente/Customer Istituzione “Il Bosco di Mestre” (VE) “Il bosco di Mestre” Institution Anno/Year 2008


// terramossa gennaio febbraio

novembre dicembre

VENEZIA

c u l t u r a l i

CIRC WWW OLO

I t i n e r a r i

marzo aprile

m e t r o p o l i t a n i

COM 

PROVINCA DI VENEZIA Assessorato al Turismo

Eppur si muove... alle spalle di Venezia non câ&#x20AC;&#x2122;è solo terraferma, câ&#x20AC;&#x2122;è anche Terramossa.

cultura

arte

musica

cucina

//novembre

// luNEDĂŹ 13 -Docg4

cir colo 155

ez

ionato da

nato

(parte del ricavato sarĂ devoluto allâ&#x20AC;&#x2122; Ass. â&#x20AC;&#x153;la colonnaâ&#x20AC;? di Mirano). Dal 6 al 13 Novembre i ristoranti del cardo proporranno menĂš a base dâ&#x20AC;&#x2122; oca. ez

// maRtEDĂŹ 15

ionato da

-Docgcir colo 155

Ore 21.45 â&#x20AC;&#x201C; IL MIO NOME Eâ&#x20AC;&#x2122; NESSUNO (Ballò di Mirano)

WEATHER REPORT TRIBUTE c-Do Stefano Olivato (basso elettrico); Paolo Prizzon (batteria); Gigi Sella (sassofoni); Leonardo di Angilla (percussioni); Francesco Signori-Dopni (tastiere). ez

sel

4

4

sel

sel

da zio Cari amici, soci del Circolo 1554 e non, parte questâ&#x20AC;&#x2122; anno la 4a rassegna con euna serie di novitĂ tutte con lâ&#x20AC;&#x2122; intenzione di offrirvi nuove occasioni nuovi mondi, -Docg-per stare insieme, per scoprire -Doccir nuove culture, nuovi saporiâ&#x20AC;Ś colo 155 cir 5 cocon lo 15 una sorta di Per aiutarvi nella scelta abbiamo inserito una rubrica che seleziona le iniziative marchio di garanzia, distinguendo 3 tipologie:

LA FESTA DELLâ&#x20AC;&#x2122; OCA Durante il gioco dellâ&#x20AC;&#x2122; oca lâ&#x20AC;&#x2122; Ass. â&#x20AC;&#x153;a tavola sul cardoâ&#x20AC;? sarĂ presente sulla piazza centrale con uno stand gastronomico con pietanze a base dâ&#x20AC;&#x2122; oca e vini.

sel

ionato da

4

sel

ez

sel

oc-

-D // VENERDĂŹ 11 Ore 22.00 â&#x20AC;&#x201C; LONDON PUB (Noale) 4

cir colo 155

Iniziativa selezionata ionato da ez dal Circolo 1554

-Dop-

cir colo 155

Iniziativa di particolare interesse culturale.

cir colo 155

sel

PHOENIX Alberto (voce ionato dae tastiere); Luca dai piedi di Balez sa (voce); DiBa (chitarra e voce); KKTZ (basso op- (batteria). e voce); Il-D Bello 4

cir Il gruppo propone colo 155 una serie di sigle dei cartoni animati con riarrangiamenti che fondono i temi piĂš famosi della TV per ragazzi con brani di natura commerciale, passando cosĂŹ dal funky al reggae, dal metal alla disco anni â&#x20AC;&#x2DC;70 con qualche fantastica escursione nel pianeta â&#x20AC;&#x153;Elio E Le Storie Teseâ&#x20AC;?.

4

ionato da

cir colo 155

Grande concerto questa sera per dare il battesimo a questo luogo dâ&#x20AC;&#x2122; incontro che dichiara di voler diventare a tutti gli effetti un jazz club (gli eventi di questo bimestre ne danno sicuramente prova). Questo gruppo unisce cinque professionisti, provenienti da diverse esperienze ed accomunati dallâ&#x20AC;&#x2122;ammirazione per i Wheater Report. La difficoltĂ del repertorio ed un senso di timore reverenziale hanno impedito ad Olivato e compagni, come ad altri, di affrontare prima lâ&#x20AC;&#x2122;impresa se non in episodi occasionali. Hanno scelto per la serata i brani piĂš rappresentativi del â&#x20AC;&#x153;periodo Pastoriusâ&#x20AC;?: (Heavy Weather, Black Market etc...), i piĂš famosi e i piĂš adatti ad un pubblico amante della buona musica. A cena con: menĂš omaggio a Venezia.

IVORY ORCHESTA Claudio Arnoldo (voce); Ferruccio Toffoletto (sax); Pietro Girardi (Piano) Max Tesser (basso); Lorenzo Terminelli (batteria).

SAN MARTINO

Serata con menĂš a base di OCA con Dolce di San Martino accompagnata da musica dal vivo con voce e chitarra.

Il progetto Ivory vuole proporre una musica raffinata (lo swing reso celebre da Frank Sinatra e di recente da M. Bouble). Una serata allâ&#x20AC;&#x2122; insegna del ritmo e della buona musica.

Ore 22.00 â&#x20AC;&#x201C; VOODOO CHILD PUB (Caltana di S.M.Sala)

NIZA

Il loro repertorio spazia dal rock degli anni â&#x20AC;&#x2122;70 alle smash hits piĂš attuali. Sano rockâ&#x20AC;&#x2122;nâ&#x20AC;&#x2122;roll.

Creative design of informational and promotional materials for the cultural and music festival of the venetian lands

ez

// mERcolEDĂŹ 16 Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)

Ore 20.30 â&#x20AC;&#x201C; Risto Taverna Trigonos (Maerne )

Realizzazione materiali promozionali e di informazione per la rassegna culturale-musicale del territorio veneziano

ionato da

cir colo 155

sel

ionato da

4

sel

ez

-Dop4

ionato da

4

4

cir colo 155

Iniziativa curata e organizzata ionato d1554 dal Circolo a ez

sel

ez

-Doc-

cir colo 155

4

ionato da

sel

sel

ez

-Docg-

Cliente/Customer Circolo 1554 (VE) Anno/Year 2006

Ideazione e realizzazione di materiali promozionali per lâ&#x20AC;&#x2122;evento â&#x20AC;&#x153;festa del Paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torinoâ&#x20AC;? Creative design of promotional materials for the â&#x20AC;&#x153;Basket of the typical produce of the Province of Torino festivalâ&#x20AC;? event

Cliente/Customer Provincia/Province of Torino Anno/Year 2008

VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

219


220


Ideazione grafica, editing ed impaginazione volumi promozionali delle aree naturali protette regionali

Cliente/Customer Regione friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia Region

Graphic design, editing and page layout of the promotional books on the regional protected natural areas

Anno/Year 2007-2008

Fabio Perco

www.isoladellacona.it isoladellacona@consorzioilmosaico.org

UNIONE EUROPEA

S.A.R.A. Sistema Aree Regionali Ambientali - progetto nanziato dal FESR Programma DOCUP Obiettivo 2 2000-2006

Informazioni Centro Visite - Località Isola della Cona 34079 Staranzano (GO) tel. (+39) 0432.998133

UDINE

PORDENONE

GORIZIA

TRIESTE

Comuni interessati Fiumicello, Grado, San Canzian d’Isonzo, Staranzano

Fabio Perco

Devid Strussiat

Riserva Naturale Regionale FOCE DELL’ISONZO

Kajetan Kravos

Devid Strussiat

Supercie: 2.338 ha (di cui 1.154 in mare)

Devid Strussiat

· Airone rosso

La Riserva Naturale Regionale della Foce dell’Isonzo si estende per circa 2500 ettari, sui comuni di Staranzano, San Canzian d’Isonzo, Fiumicello e Grado e comprende gli ultimi 15 km del corso del ume Isonzo. La Riserva è un sito dove la presenza umana si coniuga armonicamente con la conservazione dell’enorme patrimonio biologico e della crescente biodiversità. Le strutture, comode e facilmente fruibili, offrono diverse possibilità sia per chi vuole semplicemente rilassarsi immerso in un ambiente interessante e ricco sia per chi desidera studiare la natura e accrescere le proprie conoscenze. Alcuni percorsi Procedendo lungo i sentieri che si dipanano dal Centro Visite dell’Isola della Cona è possibile raggiungere la foce del ume attraversando gli splendidi boschi golenali o sostare presso gli osservatori della Marinetta, del Biancospino o del Cioss per attività di birdwatching. Dal Centro Visite del Canèo si può attraversare il vicino canneto camminando lungo il percorso su passerella e raggiungere il tipico villaggio dei pescatori dove si trova una comoda torre di osservazione panoramica. Sono inoltre disponibili i percorsi ciclabili che ancheggiano l’antico bosco degli Alberoni, la Laguna di Grado o il lungomare del Golfo di Panzano; le escursioni a cavallo dei splendidi Camargue; le gite in barca lungo il ume e i tour accompagnati dalle Guide Naturalistiche Certicate della Riserva.

I Centri visite Il Centro Visite dell’Isola della Cona offre al visitatore la possibilità di comprendere e approfondire le diverse realtà della Riserva. Nel centro visite si possono osservare i dettagli di habitat e specie faunistiche; ascoltare le riproduzioni sonore dei versi degli animali; ammirare la vita sopra e sott’acqua in un’ansa uviale ricostruita. Apertura: tutti i giorni tranne il giovedì dalle 9.00 alle 18.00. Costo biglietto: 2,00 € intero, 1,00 € ridotto (minori di 14 anni o maggiori di 65 anni), gratis per i minori di 6 anni.

Fabio Perco

Ospitalità

• Rifugio Isola della Cona: 20 posti letto, uso cucina, servizio ristorazione, sala convegni, segreteria • Hotel Al Canèo: 24 posti letto, ristorante, sala conferenze • Ristorante Alberoni

FOCE DELL’ISONZO

www.turismofvg.it

Aree naturali protette del Friuli Venezia Giulia

Kajetan Kravos

‡ Centro visite

VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

221


Progetto di recupero, riqualificazione e promozione turistica del centro storico di Strassoldo Informational project for the upgrading, promotion and renewal of the old town of Strassoldo

222

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Cervignano del friuli (Ud) Anno/Year 2007

AlTRE TEMATICHE/promozione del TerriTorio


Realizzazione materiali promozionali e di informazione per la rassegna culturale-musicale del territorio veneziano

Cliente/Customer Circolo 1554 (VE) Anno/Year 2005

Creative design of informational and promotional materials for the cultural and music festival of the venetian lands

VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

223


Ideazione del piano di sostenibilitĂ ambientale della manifestazione Creative design of the eventâ&#x20AC;&#x2122;s environmental sustainability plan

224

VARIE TEMATICHE/promozione del TerriTorio

Cliente/Customer federazione Italiana Sport Orientamento (TN) e Comitato organizzatore Wocm (VI) Italian Orienteering Federation and Wocm Organization Committee Anno/Year 2004


Progettazione e realizzazione materiali per la promozione dell’orienteering e della federazione Italiana Sport Orientamento

Cliente/Customer federazione Italiana Sport Orientamento (TN) Italian Orienteering Federation

Creative design of orienteering and Italian Orienteering Federation promotional materials

Anno/Year 2008

Italia

Italia

C on i International Orienteering Federation

FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO CONI

Lo sport dei boschi... e molto di più!

VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

225


226

Ideazione e realizzazione del progetto “Parco delta Po festival’08 Orienteering”

Cliente/Customer Ente Regionale/Local public body Parco del delta del Po (RO)

Creative design and implementation of the “Parco Delta Po Festival 08 Orienteering” project

Anno/Year 2008

VARIE TEMATICHE/promozione del TerriTorio


Materiale celebrativo del Meeting Orienteering Venice Meeting Orienteering Venice commemorative materials

Cliente/Customer Comitato Organizzatore MOV (VE) MOV Organisation Committee Anno/Year 2007/2008

VARIOUS TOPICS/PROMOTION OF THE REGION

227


ti n a ei i t t e

Stampato su carta riciclata

preferiamo lâ&#x20AC;&#x2122;uso dei mezzi pubblici e della bicicletta

usiamo i cestini stradali

non acquistiamo rifiuti

non sprech i acqua amo ed ene rgia

p.it

ALTRE TEMATICHE/senso civico

A u

V ge e

facciamo il compostaggio domestico

facciamo la raccolta differenziata 228

riusiamo ricicliamo risparmiamo

mo i a i t on ran d b n ba gom dei b i n a ti in anco nett o n ifiu fi so a as ir c

M a so co am


ziata, n e r e iff iana d i t o u ne q

ta, na

e si del

m o la fa c c ia lt a ra c c o n z ia ta d if fe re

o m i ia nt on bra i d n m de i ba go o ett ab i in anc on t n fi s no rifiu a cas i

O T I O G A R O I MIGL NOI CON

ges perc sono idere, or iv cond igli nte m ambie “Go ciò è n i Tutto agna camp tova n e Ma are l iv t n e inc ndono a b b a l’ rtame compo

mig “Goito o io march et og r p i e d ge o picc li z a r ia h dic

zione promo uti, a l er ifi dei r gna p a Campa riduzione ferenziat f i a d l l de lta ico racco o civ della del sens e

-

o iam ti n o nd an bba gombr ei a non iuti in nco d ti i rif a fia sonet cas

Centri la cas di raccolta, a del r ecupe Qui è po s ro letti, e sibile conferir

cc e rifiuti r .) e pericolos i rifiuti ingom accolti branti i (batte co ( Nel Ce ntro di n i contenito rie, pile, ecc.) divani, r , oltre a i strada Goito v elettro i eng li. nic

ata

ciamo colta la renzia ta

non spr ech iam o acq ua ed ene rgia

.it group .achab www

ato Stamp

ir os lo tra Qui è p c.) e perico ontenitori s colti anche i, pc, c c c r a e i o r is i, n t o v n le i let i co vengo ici, te esaust raccolt rifiuti tro di Goito eri, lavatr alimentari if en Campagna per la promozione della Nel CCliente/Customer (frigor i e i grassi ol (MN) S.r.l. riduzione dei rifiuti, della raccolta ronici Ambiente li g ettMantova e l e ) . c. differenziata e del senso civico oni, ec na bottiglia telefdestinatari/Target si u e in t i n it e r i b promote fe di/Town of Campaign l conComune dewaste prile) a Am to Goito (MN) separate ntovreduction, cura waste no al 30 a .30 – 16.30 g i a s e r r d ; e b e Ma prcollection e li d o P a andbsocial en ient conscience e 13 trada l 1 ott o per i servizi am ini, che ito - s vernale (da 9.00 - 12.00 settembre) .00 GoAnno/Year d 0 in : a o 3 2008 t l – 18 to io megli ne dei cit servizi. • orar nedì a saba 1 maggio a 00 e 15.00 io li z . l a a t lu a 2 r 1 (d da o di labo 9.00 estivo on esit orario dì a sabato: er p e il bu • o s s e pa da lun primo rare VI 0 ta è il e di recupe ze a i Paolo z - 17.0 n ere o - via edì: 14.00 mett che sostan r g e n p o l , e Cer edì e giov .00 tenibil e impedire 2 ili b • mart o: 9.00 - 1 la ic . e ic t ld a a f b a ni, i •s Nuovo dali, o terre Molino .00 - 17.00 i stra senza ia in v t s 4 e 1 o l : ti, i c Solaroedì e sabato 2.00 e i rifiu ente nti, 1 rt ettam per conferir ingombra di a m 0 0 • . e iali o rdì: 9 ampan altri mater giore sens • vene g a o i m h di acc stile e ni ne di omunità. c mazio o di r in o f d a n t i it ad una i iani, gni c ggior ad o gesti quotid sse er ma P o m iente e r ia li e RDì a Amb chied abitua ltato di int ogo VENE antov po Tea M iù p EDì ale 18.00 lu i N u rup U a G n is L d r u l ll da fin ante aese 8.30 a dalle import ostro p re un iorno del n ig 165 re ogn /473 0 0 . 8 e e ben

p re fe ri l’ u s o a m o dei m e p u b b li z z i e d e ll c i a b ic ic le tt a

rius ricic rispa

u s ia m i c e s ti o s tr a d a n i li

VARIOUS TOPICS/SOCIAL TOPICS/ CONSCIENCE

229


Campagna educativa sul senso civico Social conscience educational campaign

Cliente/Customer Comune di/Municipality of San Giorgio a Cremano (NA) Anno/Year 2004

Manif. Città 100X70

25-11-2002

14:13

Pagina 6

MIGLIORIAMO LA NOSTRA CITTÀ

www.achabgroup.it

Illustrazioni di Giuliano Dinon

NO SI

con

Con la raccolta differenziata trasformiamo i rifiuti in risorse e progettiamo l’ambiente

230

ALTRE TEMATICHE/senso civico

MITA

per una città pulita multiservizi igiene tutela ambientale


Campagna per la promozione della raccolta differenziata e del senso civico

Cliente/Customer Comune di/Municipality of Cassano d’Adda (MI)

Separate waste collection and social conscience promotional campaign

Anno/Year 2005

CITTADINI SI NASCE EDUCATI SI DIVENTA

CITTADINI SI NASCE EDUCATI SI DIVENTA

È solo una questione di stile…

AIUTACI A MANTENERE CASSANO PULITA Comune di Cassano D’Adda Assessorato all’Ambiente

È solo una questione di stile…

AIUTACI A MANTENERE CASSANO PULITA Comune di Cassano D’Adda Assessorato all’Ambiente raccolta differenziata/calendari

231


Campagna contro lâ&#x20AC;&#x2122;abbandono e per lâ&#x20AC;&#x2122;adozione dei cani Campaign against dog abandonment and to promote dog re-home and adoption

Cliente/Customer Comune di/Municipality of fermo (AP) Anno/Year 2005

Campagna educativa sul senso civico

Cliente/Customer Alqui Envas (Spagna)

Social conscience educational campaign

destinatari/Target Comune di/Town of Binefar (Spagna) Anno/Year 2007

232

AlTRE TEMATICHE/senso senso CiviCo


Campagna per il rafforzamento della cultura della legalitĂ e della vivibilitĂ  urbana

Cliente/Customer Comuni di/Municipalities of : Gela, Niscemi (CL)

Consolidation campaign to promote the importance of legality and of a livable city

Anno/Year 2006

VARIOUS TOPICS/sOCIAL CONSCIENCE

233


234

ALTRE TEMATICHE


raccolta differenziata/calendari

235


Green book E 39,00 ITALY ONLY

Green book

Il libro sulla comunicazione ambientale The guide to environmentAL communications issues

Green book. Il libro della comunicazione ambientale  

Achabgroup: il libro della comunicazione ambientale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you