Issuu on Google+

TARIFFA ROC: POSTE ITALIANE S.P.A. SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMMA 1 - DCB - ROMA


40.000 copie

40.000

Il mensile più diffuso e letto di Roma Sud Lo puoi trovare: SUPERMERCATI

CONAD (Acilia Via di Macchia Saponara) CONAD (Fiumicino via della Scafa) CONAD (Infernetto Via Castrucci) CONAD (Ostia Antica Via di Castelfusano) CONAD (Casalpalocco Via di Casalpalocco) CONAD (Eur Torrino Via della Cina) CONAD (Fiumicino Via Anco Marzio) CONAD (Ostia Via Isole di Capoverde) CONAD (Ostia Via della Stella Polare) CONAD (Ostia - Viale Vega/Via della Tolda) CRAI (Axa - P.zza Eschilo) DICO (Infernetto) DIXDI (Ostia - V. P. Caselli) EFFE + (Ostia Via dell’Appagliatore) ELITE (Eur - Via O.Indiano) ELITE (Eur Torrino Via della Cina) ELITE (Eur Torrino Via della Seta) ELITE (Eur Torrino Via Salisburgo) ELITE (Eur - Via d. Tecnica) ELITE (Infernetto Via C. Colombo) ELITE (Mezzocammino Via C. Colombo) EMME + (Fiumicino Via delle Ombrine) EUROSPIN (Caltagirone Vitinia - Via Ostiense) EUROSPIN (Fiumicino Via Portuense) GS (Ostia - Staz. Lido C.) GS (Acilia - Via C. Beschi) GS (Le Terrazze Casalpal.) GS (Dragona-V. Criminali) GS (Dragoncello Via O. Fattiboni) GS (Ostia Antica Via del Collettore Prim.) GS (Infernetto Viale Castel Porziano) GS (Infernetto Via Antonio Angeloni) GS IPERMERCATO

(Torrino - V. Fosso Torrino) GS IPERMERCATO (Via di Casal Bernocchi) LEON (Infernetto Viale Castel Porziano) MD (Caltagirone Vitinia Via Borghini) NATURA SÌ (Ostia Lido) ONEPRICE (Acilia Via Prato Cornelio) PAM (Axa - Via Terpandro) PAM (Ostia - V. Gondole) PAM (Ostia-V. Promontori) PAM (Via Ostiense) SIDIS (Fiumicino Via Portuense) SIGMA (Fiumicino Via Coni Zugna) SMA (Casalpalocco Via Pindaro) SMA (Via Monti S. Paolo) SMA (Acilia-V. di Saponara) SMA (Nuova Palocco Via Zenone di Elea) STELAC CASTORO (Ostia Via dell’Idroscalo) TODIS (Acilia Madonnetta Via di Macchia Palocco) TODIS (Fiumicino Via Coni Zugna) TODIS (Poggio di Acilia) TODIS (Infernetto-V.Cilea) TUO (Dragona-V. Dragone) TUO (Ostia - V. Gondole) TUO (Ostia-V. P. Orlando) VOLPETTI (Axa Malafede Via Francesco Menzio) CENTRI COMMERCIALI C. COMM. BERSONE (Infernetto) C. COMM. 2000 (Acilia) C. COMM. ESCHILO (Axa) C. COMM. I GRANAI (Eur) C. COMM. LA ROMANINA C. COMM. LE TERRAZZE (Casalpalocco) C.COMM. RISERVA VERDE (Infernetto) C. COMM. SIC (Eur - bar) C. COMM. TOR VERGATA C. COMM. WOLF FERRARI (Infernetto) CENTRO VECCHIO (Casalpalocco) PORTO TURISTICO OSTIA COMMERCITY (Fiumicino) ISTITUZIONI COMUNE DI FIUMICINO (Via Portuense-Fiumicino) DISTACCAMENTO MUNICIPIO XIII (Piazza

del Capelvenere - Acilia) MUNICIPIO XIII (Via Claudio - Ostia) VIGILI URB. FIUMICINO (Via Redipuglia-Fiumicino) UNIVERSITÀ ROMA 3 EUR - EUR TORRINO MOSTACCIANO Analisi e mercati Bar Bonsai Bar Gamma Bar gelat. gastronomia 3 Bar Lilio Bar ristorante di via Lione Bar Roberto Bar Mandara Bar Tentazioni Bar Tornatora Bar Via Baldovinetti Bar Via del Serafico Bimbissimi Birreria Spaten Bread & Coffee Caffè d’Arte Caffè Tazza d’Oro Caffè Viola Edil Coppola Euro Caffè Gelateria in via degli Astri Gran Caffè Astoria Gran Caffè Circi Gran Caffè Iacopucci Lops materassi Miss Pizza Pizza Inn Ristorante El Matambre Ristor. L’Imperatore Ristorante Rosso Rubino Sha.mo Bar Snack Tanaka Sturdust Village EUR - SAN PAOLO Gran Caffè Astoria MS Immobiliare Prestitempo Risolvi Mutuo Ristorante Burro & Sugo Ristor. La Valle del Sacco PORTUENSE Databags ACILIA - MADONNETTA Abbo Bar Ago & Filo Americo Leonardi A tutta pizza Bar Benevento Bar Distributore Shell Bar Domino Bar Laura

Bar Marica Bar Pasticceria Fredolini Bar Verde Rosa Barone Baroni Gioielli Baroni Ottica Betting 2000 Bitton Bar Boccardi Bricofer Calandrelli Group Capelli è Carmela Parrucchiere Il Casale dei Piccoli Caseificio Zì Teresa Centro Comm. Via Boldini Climart Climatronic Compro Oro Ediland Erica erboristeria Erredue Parquet Falcione Ferramenta Fisioter Flessi Porta Gastronomia Marika Giocheria Girodiboa Goa Center Goa Parrucchiere Hobby dei ricordi La Tartaruga MC Traslochi M. & G. Tabacchi M. Immobiliare Mobili al centimetro Motor Car Company New Car Perfect Nails Pink Bar Pizza 120 Pizza in piazza Pizzeria Biagio Pizzeria Lana Quality Garden Line Ristor. La Perla di Sicilia Ristorante La Romanina Ristor. Marchese del Grillo Ristorante Mr. Beef Ristorante Pane e Tulipani Ristorante Punto d’Incontro Shen Center Scarponi Cartoleria Snai Sole & benessere Studio Iacobucci Tabaccheria Sirio Tappezzeria P. Imperatore Vivaio Primaverde V.I.T.

DRAGONA-DRAGONCELLO Abitare Oggi

SERVIZIO DI PORTA A PORTA PRESSO Axa - Casalpalocco - Infernetto - Villaggio Alitalia (Acilia)

Bar Phelipe Bar Pinco Pallino D-Fit Gamboni Gomme Legno + Ingegno Panificio Signori Luciano Ristor. Il cielo sul mare Se.Ma. Traslochi

VITINIA - CALTAGIRONE Bar Caltagirone Edilmarmi Fly Fit palestra La Bombonera Caffè Mille zampe Oasi Ice Gelateria Ristorante La Carbonella Ristorante La Locanda Ristorante West Coast I Saltapicchio parrucchieri Tabaccheria Pirfo OSTIA ANTICA Armeni giardini Bar Ariò Bar Centro Bar Stazione Roma-Lido Car Service Conauto Fisiocenter Impresa Costruz. F.lli Gianni International Bar La Fattoria degli Animali Lambretta Store Officine Interni Ristor. Cascina Spiga d’oro OSTIA LIDO Tutti gli stabilimenti balneari del litorale OSTIA LEVANTE Assithermo Achab Yacht Club Bar Antinori Bar Bingo Bar Caprini Bar dello sport Bar Europa Bar Fortuna Bar Friends Bar Giusti Bar Gran Caffè Bar Isola Mauritius Bar Jolly Bar Krapfen Bar Kristall Bar Lo Spuntino Bar Lo Stadio Bar Maffei Bar Marechiaro Bar Mattei Bar Olivieri

Bar Paradise Bar Paradiso Bar Piper Bar Polo Nord Bar Romin Bar Sisto Bar Smeraldo Bar Stazione Stella Polare Bar Studente Di Erre Gran Caffè Salerno Letizia Salemme My Body Petit Cafè Pizza Metro Ristor. Donna Carmela Ristorante Ferrantelli Ristorante Nemo Ristorante Tra le Dune Ristorante Zenit Snai Vancleef OSTIA PONENTE Bar Alexander Bar Amigos Bar Andrew’s Bar Baleari Bar Caffè Fiore Bar Canarie Bar Corallo Bar Cristian Bar del Corso Bar Derby Bar Garden Bar Green Bar Grigo Bar Idea Bar International Bar King Bar La Bussola Bar Lauretta Bar Nanù Bar Pines Bar Prestige Bar Remondi Bar Ringo Bar Roma Lazio Bar Scacco Matto Bar Sport Bar Top Bar Velieri British School Cartoon C.D.V. (presso Cineland) Cineland Multisala Duca Bar Exploit Farmavista Gamma Auto Gelateria Harley Gelateria Martin Gelateria Tartarughino

7


Gioielleria Sospiri d’oro Jack’s ristorante Marinauto Pizzeria La Lanterna Premaman Regie Auto Rosticceria Ferrara Sintesi Snai Studio odontoiatr. Puzzilli Tabaccheria Peres Twinky Vintage Bazar FIUMICINO Acquofono Automercato Tirreno Bar Aliante Bar Caffè Borsigno Bar Caffè e Cafè Bar Carlo Bar Concorde Bar del faro Bar i Gabbiani Bar Il re del caffè Bar Island Bar La Dolce Sosta Bar La Glace Bar la Torre Bar L’ancora Bar Marcellino Bar Maurice Bar Resolution Bar River Bar Rustichelli Bar Je.Ga. Bar Sonia Bar Torre Clementina Bar Zanzibar Chiosco Gioia Cinema UGC-P.co Leonardo Colantoni Auto

Il Giardino hostaria marin. Highlander Lazioterm Maiorana New Bar Non solo bar Oasi Arredo Stile Ottica Attardi Pizzeria Roma Antica Regie Auto Ristor. Donna Beatrice Ristorante Incannucciata Ristorante La Bitta Rist. La Locanda del Pirata Ristorante Trentuno.uno Simass cosmetici Speedy Pizza Tabacchi Fumi e Profumi CASALPALOCCO Animalmania Baby Angels Bar “44” Bar Casa del Tramezzino Bar Colombo Bar Cristal Bar Drive In Bar Flaming Bar Le Mimose Bar Orsetto Goloso Cannavale Immobiliare Centro Sportivo Eschilo 2 Confalone Dott. Mauro Cento Fineuro Helios Village La Boutique del pane La Tabaccheria d. Terrazze Priolo Ristor. Il Capitano Achab Ristorante Estància Ristorante Gola

Ristorante Polimeno Scuola privata Palocco St. Odont. Podda & Sorci AXA Aessenze Axa Bike Bar Cristiano Bar Menandro Bedda Matri Brums Centro Sportivo Eschilo 1 Dott.ssa Jessica Melluso Euroservice Gelateria Alessia Goya Car Center L’Arte di Gioire New Cast Paola Sgrò estetica Parrucch. Angelo Di Pasca Polvere di stelle Pub Guinness Quelli dell’Albero Azzurro Ristorante Maharajah 2 Ristorante Pane e Vino II° Tru Trussardi Twinky INFERNETTO Antiek Bar “Al Cinghiale” Bar “Cricket” Bar Andy Bar Casina del Bosco Bar Cristal Bar Evandro Bar Gatta Bar La Vela Bar Star Bar Strauss Bar Tabacchi Gli Angoli Bar Tabacchi Il Cigno Bar Tabac. Castelporziano Bar Via San Candido Bruna Coiffeur - Estetica Cav.Ambiente Il Corniciaio Magico Ecodomus Frimm Immobiliare Genesi Immobiliare Gold Car Jasper Art K’s nail center La Boutique del pane Lady B Il Mondo che non c’è Il Parco Giochi Priolo Property Company Rist. D’Arfredo ar Casale Ristorante Eden Ristor. Rosso Rubino 2 Rist. Zucchero e limone Studi in corso Sweet Home URM traslochi Villa Victoria Zucchero e Babà

I nostri partners Pag. 104 35 35 25-28 140 18-25 115 143 82 51 79 143 45 29 10 38 37 64 16 25 39 136 25 146 74 141 86 47 110 126 32 20 146 48 106 114 148 144 135 138 08 06 69 53 74 75 114 33 12 82 149 116 127 126 132 121 24 44 89 66 78 32 141 129 42 65 56 142 142 42 50 25 94 40 22 68 60

Abitare Oggi Acacia Acquario Design Adidas Store Ago & Filo merceria Alesì Al.Fa.Ma.Sca. Immobiliare Ambul. veter. Dott. Mark Fiore Americo Leonardi Analisi & Mercati Fee Only srl Angel’s hair AP Consulting srl Ariò Armeni vivaio Assithermo Autoscuola G.L. Center Axa Bike Bali England Baroni gioielli Beauty Point Beauty Suite Betting 2000 Premium Biosfera Turismo Blu Bar Boccardi Donna Brico Bravo British School Bruna Man and Woman Buffetti Calandrelli Group Calzelandia Cannavale Immobiliare Cantine d’Offizi Capital Palace Group Cartarancia Cartareccia (La) Caseificio Zi Teresa Cigno impresa di pulizie (Il) Compro Oro Comune di Roma Conauto Consorzio Euroservices Consulenza Informatica Corniciaio magico (Il) CS Tende Sannino Dany Acconciature Databags Della Rocca pelletteria Dettagli Di Erre Dino Terracciano Donne Più Dott. Fabrizio Maretto Dr. Binder Edilmarmi 3000 EcoTV EnneBi Sport EnneBi Uomo Erica erboristeria (L’) Eschilo 1 Polisportiva Euronics Point Farfalle abbigliamento Fattoria degli Animali (La) Fisioter Flessi Porta Fly Fit Francesca O. Gamboni motorsport Gamma Auto Genesi immobiliare Giocheria Gioielleria Appolloni Giuliana Muti Golden Dragon Gym Granai C. Comm. (I) Ieva Studio d’Arte Ikks Kar

PER INFORMAZIONI SULLA PUBBLICITÀ Tel. 06.52363798 - Fax 06.52363694 - e-mail: anna@mirabiliagroup.it

97 125 25 88 31 90 33 54 98 91 30 34 39 38 93 101 20 144 67 36 100 92 19 112 48 137 62 30 01 52 25-38 58 131 14-25 56 80 25 134 95 02 87 76 39-58 39 141 108 118 143 107 26 134 143 124 70 71 112 90 106 143 141 122 124 143 38 172-25 84 140 170 46 46 44 20 128 21 102 153

Ist. Scolast. Archimede 3000 Jessica Melluso Junior Store Kebab Express Kykky’s Music Lambretta Store Lawrence Lazioterm Legno + Ingegno Lops Luna Piena (La) Luxe Hairdressing Made in Italy Maison Douce Malo Moda Marchio d’Impresa Marinauto MC traslochi & trasporti Meccanica Agriflor Mobili al centimetro Momosimos Mondo che vorrei (Il) Monteforte arreda NDV Management Novecento caffetteria Oasi del sorriso (L’) Officina Estetica Officine Interni Open Games Ottica Baroni Ottica Dieci Decimi Ovunque Paola Sgrò estetica e make-up Parco Giochi giocattoli (Il) Patio Antico (Il) Pegaso Argenti Peonia (La) Pets Shop Picozzi & Morigi Podda & Sorci Studio Odont. Premaman Priolo Prontotel Property Company Pulizia canne fumarie Quality Gardenline Regie Auto e Car Service Romagnoli snak bar Rossini porte e finestre Sapore DiVino Se.Ma. Traslochi S. Eugenio onoranze funebri Shen Center Smile Body Smile Hair Sole lavanderia (Il) Sole & Benessere Stefano Mileto fotografo Studio Bassi & Associati Studio Iacobucci Studio Odont. Assoc. Puzzilli Studio Odont. Dr. Miniati Tabaccheria delle Terrazze (La) Tentazioni Thun Timecity Tirrena Sicurezza e Interdomus Tor Vergata Centro Comm. Tru Trussardi Twinky Home Vancleef calzature Vermaaten amministr. immobil. Villa Victoria Violetta bags & accessories Vivai Primaverde GUIDA AI RISTORANTI

9


sommario

19 83

ANNO 7 - NUM. 67 Speciale Natale 17

Natale, quanto mi stressi!

19

Ti amo ma non so cosa regalarti!

89 Si alza il sipario sull’anno che verrà

Rubriche

23 Natale sottocosto 27 Chi è bella a Capodanno è bella tutto l’anno

29 È guerra di calendari

13

Editoriale

51

Finanza e mercati

67 Arte e cultura

41

Politica interna

Teatro

35 Taglia che ti passa

93 DVD del mese

37 Emorragia sanità

95 Televisioni

41

105

95 L’avvocato risponde

Esteri

96 Spettacolando

Verde speranza

45 Messico: droga out

Oroscopo 2009

91

101 Videogames 102 La libreria di Primaverde

Economia

105 Arredamento

49 Borsa: un anno sulle montagne russe

57

Costume e società

105 Libri 107 Architettura 111 Viaggi

53 Essere o non essere: Othello

117 Moda e tendenze

65 Curiosando...

119 Questione di cilindri

111

121 Condominio e consumatori 57 L’Oroscopo del 2009

Le interviste

127 Salute e benessere 133 Vita da cani

72 Maria Grazia Cucinotta

147 Budget e ricette

77 Mike Leigh e Sally Hawkins

149 Ricette dello Chef

72

Cinema 81

119

137 XII News

I film del mese

139 XIII News 145 Fiumicino News

Spettacoli 87 Feste a “suon di musica”

153 MagnaRoma

Per la vostra Pubblicità tel. 06.52363798 - 06.52364509 • fax 0652363694

77

È vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini ) e spazi pubblicitari realizzati dalla Mirabilia Group S.r.l. (

153

11


di Maurizio Carta

13 MAGAZINE

editoriale

“Scritta in cinese la parola crisi è composta di due caratteri. Uno rappresenta il pericolo e l’altro rappresenta l’opportunità.” J.F. Kennedy

S

dalla vulgata co-

Ci vuole una gran dose d’ipocrisia per veder-

non è affatto

claudio@mirabiliagroup.it

la così. Un conformismo dalla dubbia mora-

legata alle con-

Direttore Responsabile Dott. Maurizio Carta

lità ha scoperto improvvisamente che i por-

tingenti turbo-

tafogli sono vuoti, il lavoro è precario e

lenze finanziarie.

l’ansia di non farcela è in ascesa. Il bello è

Per gran parte

che tutto ciò viene vissuto con fatalismo,

degli anni ‘80

come se davvero fosse riconducibile al recen-

l’Italia ha vissu-

te tracollo delle borse. Balle.

to uno sviluppo

Da almeno sei anni, a Natale i conti non tor-

drogato (svalutando la lira e aumentando il

nano. Ad oggi, possiamo dire che è stato un

debito pubblico). Era il paese dei balocchi,

periodo folle, iniziato con il sorriso ebete di

quello abbattuto negli anni ‘90 dai vincoli

chi equiparava l’euro alle mille lire; finito nel

europei e dalla globalizzazione. Ci sarebbe

più nero indebitamento. In un lustro i prezzi

voluta una classe dirigente in grado di punta-

delle case sono più che raddoppiati, la benzi-

re sui giovani e di ridisegnare una credibile

anna@mirabiliagroup.it

na è arrivata a quasi 1,50 euro al litro, il pane

strategia per tutta la società. Abbiamo invece

Dott. Paolo Fiore

a 3 euro al Kg. Parallelamente, interi settori

avuto (e ancora abbiamo) patetici stornella-

(abbigliamento, alimentari, arredamento,

tori dai capelli tinti, austeri fautori di un rea-

utensileria, ecc…) sono stati travolti dalla

lismo politico da ufficio postale, sensali da

logica al ribasso del made in China (che tal-

sagra paesana, cortigiane di terza fila,

volta non è China ma poco importa: parliamo

“pasionarie” di plastica, insaccati di tutti i

di scarsa qualità, sfruttamento dei lavoratori,

tipi. E la faccenda non è riconducibile alla

assenza di normative a tutela di chi produce

sola politica. A tutti i livelli mancano autore-

e chi consuma, ecc…). Se a ciò aggiungiamo

volezza, capacità di dettare esempio, model-

un Pil pressoché stagnante e redditi ingessa-

li di vita in grado di ispirare gli altri.

ti, ecco uscire il quadretto rassicurante di

È la vecchissima storia di pinocchio. Non se

famiglie dissanguate da investimenti al di

ne uscirà facilmente. E chi non la capisce, è di

sopra

legno.

anno 7 - n.67 mensile d’informazione: politica, attualità, cultura, sport, spettacolo, moda www.13magazine.it Direttore Editoriale Claudio Petrollo

maurizio@mirabiliagroup.it

Capo Redattore Massimo Mostacci massimo@mirabiliagroup.it

Art direction Cristian Bifolco cristian@mirabiliagroup.it

Redazione Grafica Giada Gargano - Giuliano Piazzolla Riccardo Di Paolo Pubblicità Simona Del Moro - Renata Di Santo Sergio Marà - Massimo Postiglione Giuseppe Regalbuto Relazioni Esterne Anna Calà

paolo@mirabiliagroup.it

Amministrazione Ombretta Petrollo Segreteria Stefania Brunetto Hanno collaborato Valentina Mancini - Michela Carè Alessandro Simeoni - Riccardo Colella Alessio Calamita - Eleonora Isgrò Leonardo Caviola - Felice Altarocca Eleonora Fioretti - Barbara Zorzoli Angela Cinicolo - Francesca Gisotti Chiara Rovan - Luca Salustri Ludovica Botti - Simona Bottoni Valeria Fanelli - Alessio Calamita Dott. Fabrizio Maretto Avv. Nicholas M. Vermaaten Avv. Giulio Blenx - Lorenzo Palmieri Lucia Bianco - Dino Terracciano Jessica Melluso - Paola Sgrò Antonio Balsamà - Graziella Iannarone Editore Mirabilia Group S.r.l. Direzione e Redazione Via Padre S.F. Pifferi, 39 - 00126 Roma Tel. 06.52368189/52359182 Fax 06.52363694 e-mail: info@mirabiliagroup.it Stampa Union Printing spa Stampatori in Viterbo Distribuzione M.E. Service 13 MAGAZINE - tutti i diritti di riproduzione riservati. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright,

aranno festività di crisi. Così le descrivono i media, così le vivono le fami-

mune e afferma-

glie, così le lamentano i negozianti.

re che la crisi

delle

proprie

possibilità,

di

un’esistenza vissuta nel miraggio delle “comode” rate, di una massificazione su scala inedita dei costumi e degli stili di vita. Eppure, mentre tutto questo accadeva, molti avevano avanzato più di un serio dubbio. Oggi, come ieri, non è troppo difficile differenziarsi

40.000 copie: il mensile più diffuso e letto di Roma Sud

ERRATA CORRIGE: nel numero 64 Ignazio La Russa, Ministro della Difesa, è stato indicato come Ministro degli Esteri. Ce ne scusiamo con lui e soprattutto con Franco Frattini, diventato a sua insaputa disoccupato.

Distribuito nei seguenti quartieri:

ACILIA - AXA - AXA MALAFEDE - CASALBERNOCCHI CASALPALOCCO - DRAGONA - DRAGONCELLO EUR - EUR TORRINO - FIUMICINO - INFERNETTO MADONNETTA - OSTIA - OSTIA ANTICA - VITINIA

la collaborazione a questo mensile è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. 13 MAGAZINE - Reg. Trib. di Roma n.554 del 2-10-2002

13


speciale di Valentina Mancini

Natale, quanto mi stressi! Come affrontare il tram-tram delle feste e uscirne indenni llora… Comprare i regali al figlio della cugina di mio marito e alla sorella della fidanzata di mio figlio; un panettone senza canditi con frutta secca, uno con uvetta ma senza canditi, un pandoro; un dolce senza glutine nel caso ci fossero ospiti celiaci; ai bambini piacerà il menù? La tovaglia di carta o di stoffa? Metto un centrotavola, anzi no, dei segnaposto. Ma per tutti o uno a famiglia?”. ALT! Aggirarsi nei pensieri di chi organizza il Natale è improponibile: confusione, ansia e timore regnano sovrani. Lo stress da festività è una vera e propria sindrome. Più soggetti ad ammalarsi sono coloro che agiscono senza un vademecum. Alcune regole, da tenere sempre a portata d’occhio, nero su bianco, saranno utili nell’affrontare con serenità il periodo delle feste. 1) Fate una lista degli invitati. Comprate per tutti un piccolo dono-segnaposto, al quale aggiungerete un biglietto che indichi il nome e un augurio ad personam. Chiamate tutti perché confermino la presenza e, tra una chiacchiera e l’altra, chiedete loro se hanno esigenze specifiche riguardo al menù. 2) Avete comprato i regali per amici e parenti. Incartateli tutti nello stesso modo: saranno subito riconoscibili e associati a voi. È molto chic utilizzare una carta opaca con nastro lucido. Confezionate qualche pacchetto di scorta, in caso di visite inaspettate. 3) Fate scorta di biscotti, torroncini e frutta secca. In tal modo non dovrete fronteggiare l’imbarazzo di non avere niente da offrire. Una tazza di caffè, e l’atmosfera è fatta! Tenete in frigo anche qualche barretta di cioccolato per una fonduta dell’ultimo minuto.

“A

4) Tutto ciò che è conservabile e non deperibile, compratelo il prima possibile. I supermercati verranno saccheggiati, e c’è il rischio di non trovare ciò di cui avrete bisogno. Il resto, ordinatelo dal negoziante con largo anticipo. 5) Non avete idee né tempo per addobbare l’albero di Natale. Potete optare per delle decorazioni alternative. Un lungo stelo di agrifoglio in un vaso importante, per esempio. Oppure, invece di buttarle, riciclate le palle di Natale che più vi piacciono e disponetele su una larga ciotola in vetro: l’effetto è assicurato! 6) La casa non brilla come vorreste, ma è tardi per le pulizie di Primavera. Rassettate per bene le stanze che gli ospiti utilizzeranno, chiudete a chiave le altre. Nessuno sarà tanto indelicato da chiedervi un tour dell’abitazione. 7) Siete stufi delle solite tradizioni gastronomiche. Inoltre, le lasagne della mamma proprio non le sapete fare. Optate per qualcosa di diverso, della cui riuscita, però, siete più che certi. Una buona idea, utile a rompere il ghiaccio, è quella di proporre aperitivo e antipasto a buffet. 8) Preparate la macchinetta del caffè al mattino. A stomaco pieno nessuno avrà voglia di farlo. 9) Organizzate giochi di società e da tavola per il dopopranzo. Non devono mancare la tombola e un mazzo di carte. Buttate giù la vostra lista personale, ora, in modo dettagliato e preciso. L’ordine mentale vi farà risparmiare tempo che potrete dedicare a voi stessi, concedendovi qualche momento di meritato relax. Ovviamente, mancherà sempre qualcosa, per cui non preoccupatevi: rendetela flessibile e aggiornatela all’occorrenza.

17


speciale

di Valentina Mancini

Ti amo ma non so cosa regalarti! Panico da regalo? Consigli per non sbagliare l’acquisto capitato a tutti di ricevere regali indesiderati, di scartare il pacco pieni di speranzosa emozione, fino all’implacabile palesarsi della delusione sui volti. Un sorriso imbarazzato e un tenero abbraccio dissolvono la tensione del guardarsi negli occhi e mentire spudoratamente, dicendo: “Che carino! Proprio quello che volevo”. Mentre il sottotesto è: “Potrei riciclarlo alla nonna, a lei piacerebbe”. La situazione si complica quando il donatore in questione è il compagno o la compagna di vita. Già, perché una persona così vicina a noi, che tanto e da tanto ci conosce, dovrebbe sapere a menadito tutto ciò che aneliamo e adoriamo, e gli oggetti che piuttosto mettiamo all’asta su e-bay o archiviamo in soffitta. Il regalo sbagliato è talvolta causa di furibonde liti domestiche, con conseguente abbandono dell’albero coniugale. Ovviare al problema si può, cercando di evitare cadeau inflazionati e banali.

È

Lui non sopporta Il coordinato di intimo si aggiudica il primo posto in classifica. Sul podio anche la cravatta e il pigiama, rispettivamente al secondo e terzo posto. Evitate il colbacco, non gli importa che sia di moda, ma che i colleghi non si burlino di lui. Maglioni di lana dai colori improbabili non sono mai graditi. La tuta, poi, potrebbe offenderlo, qualora pensasse che gliel’abbiate comprata perché non vi piace la sua linea così come è, rotolini annessi. Libri e cd sono un bel rischio, meglio non correrlo. Stampanti per pc, cellulari e stereo per la macchina lasciate che li scelga lui: i criteri con cui stabilite eleganza e funzionalità non corrispondono ai suoi. Vale lo stesso per il profumo: sa quello che vuole e quando non lo vuole più.

19


speciale Lei non sopporta Sfatiamo un luogo comune: non le piace l’utensile da cucina. Lo odia! Quando avrà bisogno del frullatore lo comprerà da sola, o chiederà a sua madre di darglielo in usufrutto gratuito. No ai set di prodotti per il corpo e trousse: ne ha una collezione. La biancheria per la casa è ovvio che non gliela regalerete, che non vi sfiori neanche il pensiero! Così come la bigiotteria: è carina e divertente, ma non abbastanza per la vostra principessa. Niente di fatto anche per sciarpa e guanti che fanno pendant, o porcellane e fragili oggettini. Vedendoli spererà che cadano e si rompano subito, perché non è bello buttare un dono, il vostro per giunta. Solo che non avrà mai il coraggio di metterlo in bella mostra, a ricordare quel lontano e drammatico Natale in cui gliel’avete regalato. Ultima indecenza: la palla decorativa per l’albero. Non la vorrebbe neanche se fosse in oro e diamanti.

L’elenco ha esaurito le vostre idee regalo? Una sorpresa sempre ben accetta è un viaggio per due. Organizzate tutto, però, dagli spostamenti, all’hotel, alla visita della città. È bene avere un piano, per poi decidere se attenercisi o meno. Ideale un weekend romantico alle terme o in montagna, che sia interamente dedicato a lui o a lei. Un consiglio per evitare di commettere errori plateali nella scelta del dono è quello di annotare, qualche mese prima della festività in questione, tutto ciò che l’altro desidera. Potrete poi fare una cernita, sicuri che il regalo risulterà gradito. Infine, non riducetevi agli ultimi giorni. Fretta e ansia sono pessime consigliere.

21


di Michela Caré

speciale

Natale sottocosto

GUZ ZIN I

NA NO

N

l’ultimo di Bruno Vespa, “Viaggio in un’Italia diversa”. Con lo stesso budget si acquistano i cd delle colonne sonore dei film di recente uscita (“High School Musical 3”, “Mamma Mia” e “Vicky Cristina Barcelona”), o gli album degli artisti più amati degli ultimi tempi (“Alla mia età” di Tiziano Ferro, “Primavera in anticipo” di Laura Pausini, “Helldorado” dei Negrita e“Heavy rotation” di Anastacia). Libri, musica ma anche dvd: di arte e cultura non se ne ha mai abbastanza. Tra le pellicole a costo accessibile: “Il divo” di Paolo Sorrentino, “Sex and the City” di Michael Patrick King, e i film d’animazione per i più piccoli, tra cui “La carica dei 101”, “Sherk Terzo”, “Peter Pan”, “La bella addormentata nel bosco” e “Alla ricerca di Nemo”. La gamma di oggetti acquistabili con un minimo di 20 euro fino ad un massimo di 50 si estende notevolmente, con conseguente possibilità di variare maggiormente la scelta. Erboristerie e beauty shop propongono invitanti confezioni regalo: crema o burro corpo, bagno doccia, latte spray, stick labbra e tanti altri prodotti nella combinazione che preferi-

iP OD

atale è alle porte e gli italiani spendono con il freno a mano tirato. Risparmiare senza rinunciare si può, e i negozianti cercano di venire incontro a questa esigenza: molti punti vendita praticano forti riduzioni ai prezzi di partenza. Oggetti utili e carini sono disponibili a un costo persino inferiore ai 10 euro. A cifre tutto sommato contenute, si trova in commercio un set composto da teiera con tazza incorporata e poggia bustine (utile come soprammobile o per un tè delle cinque con gli amici). Lo stesso dicasi per il set di tazzine da caffè firmato Guzzini, la cui vasta gamma di colori è abbinabile alla tonalità della cucina. Rimanendo in ambito casalingo, di sicuro effetto, e sempre graditi, i bicchierini da amaro in confezioni da sei. Ancora, cornici divertenti o album romantici di ogni taglia, per raccogliere le vostre foto-ricordo. Se la spesa che avete programmato oscilla invece tra i 20 e i 10 euro, optate per un libro, dono sempre apprezzato, compagno di viaggio o anche sonnifero naturale contro le notti insonni. Librerie come Feltrinelli o Mondadori effettuano sconti anche su alcune novità. È al ribasso, per esempio, l’ultimo libro di Valerio Manfredi, “Idi di Marzo”. Tra le uscite di successo anche “Twilight” di Stephenie Meyer (genere horror), “Come un uragano” di Nicholas Sparks, autore di romanzi rosa, e

Al via la corsa ai regali, con qualche accorgimento e un po’ di parsimonia te. Contenuti in una pratica borsa, gli alleati delle donne soddisfano il benessere di stare in forma appagando il deside-

rio di golosità. Sono infatti numerose le varianti ai gusti culinari: pesca bianca, cocco, mandorla, vaniglia, cioccolato... La moda dei cartoon impazza, invadendo anche il settore dell’intimo. Hello Kitty,

Betty Boop o Snoopy sono su pigiami, boxer, canottiere, slip e reggiseni. Per quanto riguarda il settore della tecnologia, sconti sui lettori mp3; se non ne avete uno, questa è l’occasione per acquistarlo o regalarlo a un amico. Un dono alternativo che condensa in sé la coscienza di aver compiuto una buona azione è aiutare le associazioni umanitarie. E il prezzo lo decidete voi.

23


speciale di Valentina Mancini

Chi è bella a Perfette in ogni dettaglio, con qualche consiglio beauty tutto deciso: cosa fare, dove andare e con chi. Ora bisogna definire i dettagli. Una donna avrà già intuito a cosa mi riferisco: capelli, trucco, accessori. Procediamo con ordine. Dalla testa ai piedi. Presupposto di base è che il risultato finale dovrà suscitare un’esclamazione di ammirato stupore. Femminilità, eleganza e sobrietà, il tutto condito con glamour e un pizzico di eccentricità.

È

Chioma I capelli raccolti morbidamente sulla nuca sono molto chic. Tenendoli sciolti, avrete un aspetto più selvaggio e accattivante. Il rischio, però, è di risultare poco curate. Preferite onde ben delineate da un fissaggio forte, in modo che durino fino a mattina. Il taglio corto è sbarazzino, proprio come voi! Fermacapelli, nastri, mollette-gioiello o i classici, eleganti cerchietti con strass daranno un tocco glamour e personale, per non passare inosservate. Su qualche ciocca, inoltre, potete applicare dei glitter bianchi, o intonati al colore dell’abito. Trucco Osare si può, ma con gusto. È la notte di Capodanno, non Carnevale! Attenzione, quindi, a non scadere nella volgarità.

Capodanno è bella tutto l’anno

I colori del make-up non sono esenti dall’accordarsi, oltre che con la vostra carnagione, con vestito e accessori. Ciò non significa tingere occhi e labbra in modo che facciano pendant con l’orlo del vestito: le Barbie non sono un modello da imitare. Il classico trucco smoky-eyes è approvato dalle passerelle, e valorizza lo sguardo in ogni occasione. Un tocco di luccichio è ammesso, nei colori ambra, oro o argento, a seconda della tonalità che indossate. Le labbra shock sono perfette qualora gli occhi non assomiglino a quelli di un panda. Dunque, bocca di fuoco. Già, perché il rosso a Capodanno non deve mancare. D’accordo: è out, banale, fuori moda... Ma perché interrompere una tradizione? Rosso foriero di fortuna, colore d’amore, forza e passione.

Accessori

Non cercate di riciclare sandali estivi o scarpe primaverili mezze aperte mezze no, né carne né pesce, perché una rondine non fa primavera. Si nota (oooh, se si nota!) che sono fuori stagione. Prendetele al mercatino sotto casa, a Porta Portese o dal calzolaio di fiducia. Non importa quanto siano griffate. Che siano alte, questo sì, fin tanto

che riuscite a camminarci senza rotolare a terra facendo la figura del lombrico. Trovate che il tacco da 11 sia un tantino scomodo? Non importa, una notte su 365 potete sopportare. Ammesse le calzature lucide, meglio se scollate o spuntate e nere. Se la mise d’occasione prevede il monocolore, viola e scarlatto per borsa e scarpe sono valide alternative al classico dark. Sera significa pochette. Sacrificate la comodità, ancora una volta. Lasciate a casa oggetti di natura non ben identificata: lo spazio è ridotto. Cellulare, gloss, matita e sigarette, in ordine alfabetico, è tutto ciò di cui avrete bisogno.

Se manca l’abito nell’armadio Aaaargh!

Saltate di negozio in negozio alla ricerca dell’abito perfetto. L’avete sognato, sapete com’è, lo potreste materializzare nella giusta taglia e in ogni dettaglio. Eppure, non riuscite a trovarlo. Calma. Se l’abito che avete immaginato non esiste, è perché in circolazione ce ne sono di migliori. Rassegnatevi o alla vigilia del Capodanno sarete così stressate che i capelli non manterranno la piega e nulla potrà il correttore contro borse e occhiaie.

27


speciale

di Alessandro Simeoni

È guerra di calendari Tante le idee e le proposte. Stravince il nudo femminile ome ogni anno, in questo periodo è in corso una battaglia silente, combattuta in punta di dita, sfogliando riviste o cliccando siti in rete. È la guerra dei calendari, un conflitto patinato che coinvolge tutto e tutti in modo trasversale. Obiettivo: l’esclusiva della parete nella nostra cucina, la supremazia della cabina PIRELLI del camion, il posto più in vista dietro al bancone del bar. La mobilitazione raggiunge il suo apice durante la campagna d’autunno, quando i corpi scelti - dopo accurati provini e diversi anni di onorato servizio - scendono in campo per essere spediti al fronte delle home page dei giornali on line o urlati dai banchi delle edicole. Lo scontro è totale, gli scenari globali: oceani incontaminati, cime tempestose, paludi, deserti ma anche strade, uffici, cantine, case e persino chiese. È lontana l’era in cui il calendario era un semplice strumento di organizzazione del tempo, sul quale appuntare le date dei compleanni o la scadenza delle bollette; oggi sono il mezzo che veicola messaggi, uno spot lungo 365 giorni appeso alle nostre pareti. Nella scelta ci si può sbizzarrire: se in voi troneggia lo spirito umanitario e solidale, ecco il calendario della polizia per l’Unicef oppure quello della Onlus “Save the children”, ricco di foto di bellissimi bimbi provenienti da tutto il mondo, o ancora, quello di “Medici senza frontiere”, per ricordarci l’impegno quotidiano di chi opera per alleviare le sofferenze altrui. Fatta salva la nicchia di queste anime belle, è il corpo a farla da padrone. L’invenzione della categoria “foto artistica” ha contribuito a liberare tabù e pudori pruriginosi, cambiando il rapporto tra immagine e sottotesto: se guardo il calendario Pirelli 2009 (scatti di Peter Beard), e vedo due modelle penROBERTA MANCINO

C

29


speciale CALENDARIO VIGILESSE DEL FUOCO AUSTRALIANE

ROBERTA GEMMA

zolare dalle zanne di un robusto elefante come mamma le ha fatte, sono autorizzato a pensare che non sto sbirciando le loro generose grazie, ma semplicemente mi beo della forza incontaminata della natura dell’Africa selvaggia. Altro esempio di sdoganamento del senso del pudore ci viene dal calendario di Max: quest’anno la rivista ha puntato sull’atletico corpo di Roberta Mancino, campionessa di paracadutismo freestyle: la protagonista è ritratta magnificamente in ogni posa e con ogni luce. Immancabilmente nuda. Alla domanda sul perché della scelta di posare senza veli per un calendario, la Mancino ha prontamente risposto “per far conoscere il mondo del paracadutismo”. Appare senza dubbio secondario il fatto che in nessuno scatto si intraveda un accenno di paracadute. Ad essere pervasi dal sacro fuoco dell’esaltazione dello spirito del corpo sono in molti, persino coloro che devono domarlo, il fuoco. È il caso delle Vigilesse australiane immortalate in un calendario i cui proventi saranno destinati alla nobile causa della ricerca contro il canSARA VARONE cro al seno. Dalla tranquilla Svizzera ci arrivano invece gli scatti del gettonatissimo calendario contadino, nel quale generose donne bucoliche illustrano chiaramente gli affanni della vita sui monti, tra forconi, latte e farina. Chi è rimasto fermo all’immagine di Heidi rimarrà piacevolmente sorpreso (esiste anche la versione dei discendenti di Peter). Nell’ambito dei calendari di categoria è apprezzabile quello della Ryanair, nel quale sono illustrate a dovizia tutte le procedure che consentono ai velivoli di prendere quota. Per gli amanti della foto artistica tout-court, per i minimalisti dello sfondo, la scelta è illimitata: si segnalano i calendari di Sara Varone per la rivista “For Man” e quello di Roberta Gemma, miss maglietta bagnata 2009. Ancora, di sicuro successo, l’abbinamento donne e motori, con le foto di Miss Tuning. E ogni giorno, fino alla fine dell’anno, è un buon giorno per un nuovo calendario. La guerra è scoppiata: una guerra di pose che non conosce posa.

31


politica interna

di Riccardo Colella

Taglia che ti passa In governo ripensa la scuola: ci sono figli e figliastri poche settimane dalla tragedia di Rivoli (TO), è ancora viva la polemica scaturita dalla decisione dell’attuale Governo di operare tagli ai fondi stanziati per la sicurezza nelle scuole. Nonostante gli inquietanti precedenti del 2002 di San Giuliano di Puglia, di Ossi (SS) nel 2006 fino a quelli di Suasa (Sinigallia), e i buoni propositi di incentivare i controlli nelle scuole italiane, la situazione non pare migliorata. Dati alla mano, anzi, il fenomeno pare confermarsi o addirittura peggiorare, se consideriamo che, secondo fonti della Protezione Civile, su 42.000 scuole pubbliche dislocate su zona sismica in Italia, ben 22.000 non risultano a norma. Su tale questione Legambiente e Cittadinanzattiva rincarano la dose: su un campione di 132 scuole, la metà ha un impianto elettrico non a norma, il 42% inadeguate uscite di sicurezza e il 30% presenta continui distacchi di intonaco. “La tragedia di Torino dimostra che non si possono tagliare le risorse destinate alla sicurezza degli edifici scolastici: 23 milioni di euro in meno in Finanziaria sui 100 disponibili nel fondo statale destinato al patto per l’edilizia scolastica”: sono le parole dell’On. Manuela Ghizzoni e della senatrice Mariangela Bastico del Pd, che lanciano l’allarme per le possibili conseguenze dei tagli previsti in Finanziaria. I provvedimenti contenuti nel decreto Gelmini, però, non riguardano solo la sicurezza delle scuole. Non sono rare infatti le rimostranze di studenti e genitori che lamentano una scarsità di materiale didattico nelle strutture, finanche dei più elementari strumenti quali risme di carta e materiale di segreteria. A surriscaldare il già rovente clima, è la notizia di pochi giorni fa dei ventilati tagli alle scuole paritarie, che ha fatto infuriare la componente ecclesiastica del nostro Paese. Va ricordato, infatti, che, tra gli istituti privati, quelli di derivazione religiosa rappresentano un’importante fetta di settore. La Cei ha subito minacciato mobilitazioni in tutta Italia da parte del corpo religioso, onde evitare la malaugurata ipotesi. Immediata è giunta la “risposta” del Governo che ha prontamente ripristinato 120 dei 130 milioni in precedenza tagliati. Ciò che sorprende è la sollecitudine con la quale il Governo ha “risolto” la questione cattolica, a fronte dei continui e pesanti tagli che attendono anche il mondo della ricerca universitaria e scientifica...

MARIASTELLA GELMINI

A

35


politica interna

di Alessio Calamita

Emorragia sanità Il governo interviene con l’accetta anche sulla sanità eintroduzione di ticket anche per le categorie finora esenti (malati oncologici, anziani affetti da patologie che degenerano in invalidità) a prescindere dal reddito, tagli al personale ospedaliero, ai reparti di eccellenza e ai posti letto. Tagli del personale sanitario - medici, infermieri e tecnici - per raggiungere il pareggio del bilancio. L’incremento del Fondo Sanitario Nazionale viene in pratica dimezzato, con conseguente mancanza di denaro per il rinnovo dei contratti; i ticket per le visite specialistiche, inoltre, saranno problemi relativi esclusivamente alle Regioni. Alla fine della storia, il risparmio ammonterà a quasi sette miliardi di euro. L’offerta obbligata di Tremonti per coprire il ticket sulla specialistica è ridicola: il governo offre 50 milioni di euro su 834, le Regioni coprono il resto a scapito di: direttori generali delle Asl, direttori sanitari e dirigenti regionali (i cui stipendi saranno diminuiti del 30%). Per un’analisi del sangue, gli assistiti del Lazio pagheranno fino a 40,15 euro; 4 oltre quelli dovuti finora. A una seduta di fisiokinesiterapia ci si dovrà presentare con 5 euro in più (per un totale di 41,15). Ma i rincari maggiori riguardano risonanza e tac: 15 euro; sommati, questi, ai 36,15 del vecchio ticket faranno attestare a 51,15 euro la partecipazione dei cittadini alla spesa. Meno pesante la manovra sui farmaci con brevetto valido: il ticket, con un aumento di 50 centesimi per confezione che costi più di 5 euro, sarà di 4 euro; per quelle con prezzo inferiore, si attesterà invece su 2,5. Gli assistiti esentati per reddito o per patologia pagheranno un ticket di 2 euro a confezione che costi più di 5 euro, mentre per quelle con prezzo inferiore l’esborso sarà di un euro. In pratica, l’effetto combinato di sottostima e tagli comporterà un vuoto pari a 7 miliardi di euro nelle casse della sanità italiana, da qui al 2011. E non dimentichiamo gli “accorpamenti vari ed eventuali”: un piano che prevede la riduzione delle aziende da 26 a 14, il taglio di 5.700 posti letto e l’accorpamento di tutti gli ospedali. Un piano che opposizione e sindacati di categoria hanno definito “pessimo, non concordato con le parti sociali e soltanto ragionieristico, con il rischio crisi per l’assistenza sanitaria dei cittadini”.

R

37


di Eleonora Isgrò

esteri

Verde spe ranza a soluzione della crisi finanziaria passa per l’ambiente. Almeno così sembrano pensarla Barack Obama e il suo staff, seguiti a ruota dall’Unione europea. Adam Smith ne “La ricchezza delle nazioni” scriveva: “Tutto per noi e niente per gli altri sembra sia stata, in tutte le epoche della storia, la vile massima dei padroni dell’umanità”. Ora, mentre i grandi fautori del liberismo sfrenato si recano, cappello alla mano, a mendicare soldi pubblici per salvare le loro aziende dalla bancarotta, in molti cominciano a pensare che questa sia la crisi di un sistema, dove vecchi modi di vedere le cose e vecchi schemi vanno riveduti e corretti. Certo è che lo sfruttamento sconsiderato delle risorse, un sistema finanziario senza regole e un capitalismo ossessionato dalla crescita e dal profitto non potranno proseguire a lungo. I politici occidentali sembrano aver capito che la strada per uscire dalla crisi passi per un cambiamento sostanziale dell’economia che prenda corpo dal rispetto per l’ambiente, inteso anche come una più equa redistribuzione delle risorse. E mentre gli Stati Uniti, attraverso le politiche annunciate da Obama, sembrano propendere per una svolta radicale, in Europa, da anni, la sfida è allo sviluppo sostenibile.

L

Dalle due sponde dell’Atlantico gli investimenti pubblici anticrisi riguardano l’ambiente

BARACK OBAMA

Usa Negli otto anni di amministrazione Bush la parola ambiente è rimasta sconosciuta. Oggi, invece, diffusione delle automobili ibride e sviluppo dell’energia eolica e solare, sono la ricetta del neoeletto Presidente Barack Obama. In America è pronto un piano che prevede lo stanziamento di 150 miliardi di dollari da investire in 10-15 anni, per aumentare di cinque milioni i posti di lavoro. Un piano con precisi obiettivi da raggiungere: la produzione di un milione di auto ibride in grado di fare 50 km con un litro, l’aumento della produzione di energia elettrica ottenuta con tecnologie pulite, l’azzeramento, entro il 2018, di importazioni di petrolio dal Medio Oriente e dal Venezuela.

41


NUOVA SEDE - Piazza Eschilo, 33 - Tel. 06.43417108 Cell. 339.7264822 - 334.5639332

www.genesimmobiliare.com

AXA splendida villa ampia metratura esposta a sud ottima come Bed & Breakfast salone 6 camere 7 bagni hobby. Curatissimo giardino 500 mq. € 890.000 tratt.

MADONNETTA pronta consegna villa trilivelli in quadrifamiliare mq 220 luminosissima sbancata ampio patio salone doppio camino cucina abitabile 4 camere 3 bagni lavanderia hobby. Giardino 250 mq. € 530.000

MADONNETTA villa in comprensorio chiuso 4 livelli. Pt. salone cucina bagno patio; 1°p 3 camere 1 bagno; mansarda con bagno; Ps grande sala hobby. Giardino 250 mq. € 590.000

INFERNETTO RISERVA VERDE splendida villa fuoriterra ristrutturata; rifiniture di lusso; divisa in 2 appartamenti. Giardino mq 400. €780.000

INFERNETTO ville rifinitissime pronta consegna. Pt: salone doppio, camera bagno; mansarda alta con 2 camere e bagno. Grande hobby con cucina salone 3 camere, bagno, garage. €730.000

RICERCHIAMO PER I NOSTRI CLIENTI STRANIERI IMMOBILI MINIMO 130 MQ ANCHE DA RISTRUTTURARE ZONA AXA PALOCCO

INFERNETTO varie disponibilità appartamenti nuobvi bilocali: soggiorno, cottura, camera, bagno, terrazzati, posto auto a partire da € 200.000 AFFITTIAMO varie disponibilità in zona a partire da € 700 fino a ville € 2.500

INFERNETTO villini 160 mq trilivelli, bilivelli fuoriterra 130 mq a partire da €400.000 DRAGONA villini trilivelli 130 mq, giardino €320.000 MADONNETTA bioarchitettura 160 mq villini trilivelli €420.000 Ricerchiamo per società e banche affitti in zona . Garantiamo serietà e trasparenza


esteri

General Motors, Chrysler e Ford, i tre colossi dell’auto americani, sono sull’orlo della bancarotta e necessitano, per la loro salvezza, di un’iniezione immensa di denaro pubblico. L’amministrazione Obama vorrebbe legare questo finanziamento ad una riconversione “verde” dei loro processi industriali. Ecco, dunque, nascere la “Chevrolet Volt” per la General Motors, una macchina ibrida di nuova generazione, e una nuova linea di motori per la Ford (Ecoboost, risparmio del 20%). Il risparmio energetico, considerato di fondamentale importanza, è previsto in base a 25 nuovi standard che, una volta adottati, consentirebbero un minor consumo pari all’energia prodotta da 57 centrali idroelettriche.

400 mila persone per un giro di affari di oltre 40 miliardi di euro, da qui al 2020 prevediamo la creazione di altri 1,6 milioni di posti di lavoro”. Questo dicembre prevede due appuntamenti dedicati alle energie rinnovabili. Dal 1° al 12 dicembre, a Poznan, Polonia, si terrà la prossima riunione sul Protocollo di Kyoto. L’11 e 12 Dicembre, questa volta a Bruxelles, si ridiscuterà del pacchetto clima-energia. Questo secondo incontro prevede la condivisione di un documento importante e ambizioso, che traduce in impegni legali il triplice obiettivo concordato del marzo 2007 del 20-

l’unico tra i 27 a voler ritardare l’esecuzione del pacchetto clima-energia (isolamento pressoché totale). Sul fronte interno ha invece scatenato una valanga di proteste il decreto anticrisi del governo, con cui si riduce drasticamente la possibilità di sgravi fiscali per gli interventi di efficienza energetica. Tramontata dunque la possibilità di detrarre nella dichiarazione dei redditi le spese riguardanti l’aumento dell’efficienza energetica: fino al 55% del valore di pannelli solari, del valore di una caldaia nuova o dell’installazione di infissi isolanti.

Europa Secondo una fonte della Commissione europea, “se costruiamo un gasdotto diamo il denaro direttamente alla Russia, all’Algeria, all’Arabia Saudita; se costruiamo un parco eolico gli investimenti restano in Spagna, Danimarca e Germania”. L’Europa, a differenza degli USA, ha puntato alla sfida ambientale da anni ed è all’avanguardia nel settore, ma non si tratta di uno sviluppo omogeneo, piuttosto della lungimiranza di 3-4 paesi che hanno investito nel settore. I leader nell’eolico sono Spagna, Danimarca e Germania, nazione che a sua volta primeggia in quello solare, seguita in questo caso da Spagna e paesi scandinavi. L’Erec, il consiglio europeo delle energie rinnovabili, raccoglie a Bruxelles tutte le imprese del settore. Secondo Christine Lins dell’Erec “Al momento il settore delle rinnovabili nella Ue conta

CHEVROLET VOLT

20-20, ossia di ridurre del 20% le emissioni di gas serra, portare al 20% il consumo di energia rinnovabile e aumentare del 20% l’efficienza energetica. Tutto entro il 2020. Ma qual è la posizione dell’Italia? A livello europeo, il governo Berlusconi è

In Inghilterra si pensa alla prima legge sui Cambiamenti Climatici, che prevede la riduzione delle emissioni di gas serra dell’80% entro la metà di questo secolo. Noi? Continuiamo a essere sordi, ciechi e masochisti. Saremo la mosca bianca d’Europa.

43


esteri

di Eleonora Isgrò

Messico: droga out L’offensiva del governo si fa sempre più forte. Difficile prevederne i risultati n Messico è in atto una guerra. Un conflitto interno che ha causato quest’anno più di 4.000 morti, quasi il doppio rispetto al 2007. Si tratta della lotta senza quartiere dichiarata dal Presidente nel dicembre del 2006 contro i cartelli della droga messicana e il crimine organizzato. Felipe Calderón ha dispiegato più di 30.000 soldati in tutto lo stato, attuato un repulisti all’interno delle forze dell’ordine corrotte e presentato al congresso un pacchetto di riforma giudiziaria. Da quel momento, invece di diminuire, la violenza, in Messico, ha dilagato. In un solo giorno, lo scorso 3 novembre, sono state uccise 58 persone coinvolte nel circuito droga. Il governo ha classificato come “errore umano” il Lear Jet precipitato lo scorso 4 novembre che ha ucciso tutti i CALDERON passeggeri, i membri dell’equipaggio e molti civili che si trovavano sul luogo dell’impatto. A bordo, casualità, vi erano il ministro degli Interni Juan Camilo Mourino e l’ex viceministro della Giustizia responsabile della guerra alla droga, José Luis Santiago Vasconcelos. Quest’ultimo, da anni nel mirino del cartello degli stupefacenti, era sfuggito ad almeno tre attentati (2004, dicembre 2007 e gennaio 2008). In molti hanno parlato di una rivendicazione mafiosa. Ciò avviene contemporaneamente alla crisi dell’economia messicana. Le rimesse degli immigrati dall’estero sono diminuite, così come la domanda americana per le esportazioni dal Messico. In questo contesto, la guerra ai cartelli della droga rappresenta una minaccia alla stabilità interna e complica i rapporti con gli Stati Uniti. “Le gangs della droga messicane potrebbero risultare una minaccia più grande del terrorismo internazionale” ha dichiarato lo scorso settembre John P. Sullivan del dipartimento di polizia di Los Angeles. C’è, all’interno, chi auspica come soluzione del problema la legalizzazione del traffico di droga. Il 30 ottobre, il senatore René Arce, del partito di opposizione PRD, ha presentato un disegno di legge per “legalizzare la coltivazione, la produzione, il trasporto, il traffico, il trasferimento, la distribuzione, la vendita e il consumo di marijuana”. Intanto, il conflitto continua lasciando dietro di sé una lunga scia di sangue.

I

FELIPE

45


informazione redazionale

Twinky Home: arredare con gusto e personalità

ivolgersi a Twinky Home è il modo migliore per sperimentare una nuova concezione dell’arredo. Unico nel suo genere, il punto vendita Twinky Home offre, gratuitamente, la possibilità di una consulenza per la valutazione degli ambienti a disposizione, la personalizzazione degli spazi e la rilevazione delle misure. Armadi, soggiorni, camere da letto, ambienti arredati con le novità di Novamobili, SanGiacomo, Calligaris, Bontempi Casa, Longo: tutto il meglio della produzione made in Italy. Una produzione che risponde ad alti criteri di qualità e garanzia, a disposizione del cliente che desidera un arredo ricercato ma al tempo stesso in sintonia con la necessità di contenere i prezzi. Oltre al citato campionario di mobili in stile, Twinky Home offre una grande varietà di lampade da design e tappeti. Quest’ultimi - classici, moderni e in cavallino - possono essere abbinati a tantissimi complementi d’arredo e a una vastissima gamma di articoli da regalo. TWINKY HOME si trova in Via dei Traghetti 5/13, una traversa di Via delle Baleniere, ad Ostia (parcheggio riservato ai clienti). Per info: Tel./Fax 06.5692715 twinkyhome@libero.it.

R

Nel mese di GENNAIO ci sarà la PROMOZIONE ARMADIO Una fantastica VENDITA PROMOZIONALE prevede

SCONTI DEL 25% Con gli armadi al centimetro potrete sfruttare al massimo i vostri spazi!!!

47


di Riccardo Colella

economia

Borsa: un anno sulle montagne russe Dopo i disastrosi crolli autunnali, un debole segnale di ripresa l mercato borsistico è il vero e proprio “misurino” del sistema economico mondiale. I maggiori indici azionistici del pianeta - dall’inizio dell’anno e salvo rarissime eccezioni non registrano altro che forti cali percentuali. Solo nel bimestre GennaioFebbraio 2008, ad esempio, le borse asiatiche, per paura di una recessione degli Stati Uniti (maggior mercato di esportazione per l’Asia), si sono trovate dinanzi a uno dei peggiori crolli finanziari della storia. L’indice Nikkei chiude a -5,65% con una perdita di 752,89 punti; Hong Kong a -7,63, Singapore a -4,62, Kuala Lumpur a -4,58 e via così fino a Mumbai e Giakarta. Netti scivoloni anche per Wall Street, che ha visto nel 2008 il periodo più buio dall’11 settembre 2001. Stessa sorte è toccata ai mercati Europei, con Piazza Affari in continuo ribasso, seguita da Londra e Francoforte. Il tutto dovuto a un’aperta sfiducia nei piani di investimento (circa 140 miliardi di dollari) dell’allora Presidente americano Bush. Il trend si è poi confermato negativo per tutto il resto del 2008, con pochi timidi segnali positivi giunti nelle ultime settimane. Nel corso dei mesi di Novembre e Dicembre, infatti, su tutti i mercati si registrano lenti ma costanti rialzi delle borse di tutto il mondo. Dall’indice di Tokio, a quello di Pechino, da quello di Shanghai a quello USA, passando per Zurigo, Parigi e Milano, ciascuna piazza rileva incrementi. In Europa, solo nei primi giorni di Dicembre, si registra un rialzo di 6 punti percentuali (5 nella sola Piazza Affari). Rialzi che portano ventate di ottimismo e che sfruttano la ripresa di Wall Street. A sostenere le borse, infatti, dicono gli analisti, concorrono i massicci investimenti in opere pubbliche e infrastrut-

I

ture compresi nel piano anticrisi presentato dall’attuale presidente americano Barack Obama. Certo, le dovute cautele sono d’obbligo, anche perché i contraccolpi sull’economia reale si fanno evidenti: la disoccupazione è cresciuta nei paesi sviluppati in Europa, e nel corso del mese di ottobre si è registrato un calo della produzione industriale.

Beati i poveri… Il microcredito e altre forme di economia etica ono passati 34 anni da quando Muhammad Yanus - un economista bengalese, premio nobel per la pace nel 2006 - decise di mettere il suo sapere economico a servizio dei più poveri. Quando prestò 27 dollari USA a un gruppo di donne del villaggio di Jobra perché potessero produrre i loro mobili in bambù senza sottostare alle schiaccianti leggi di mercato, forse non sapeva di aver dato vita al microcredito. Oggi questa forma di credito garantisce alle famiglie e ai piccoli imprenditori dei paesi più poveri, normalmente esclusi dai circuiti economici delle grandi banche, la possibilità di accedere a un prestito per realizzare i propri progetti, senza dover attendere una vita degna nel “Regno dei cieli”. Ma il microcredito in questi anni si è diffuso anche nei paesi più sviluppati, persino negli USA: la crisi ha mostrato cosa si nascondeva dietro la bella faccia dei manager in giacca e cravatta che invitavano la gente al consumo, senza pensare a come avrebbe fatto, poi, a pagare le rate. Sembrava che questo modello - eticamente molto discutibile - fosse l’unica via percorribile. Oggi, invece, anche il Ministro Tremonti, un tempo profeta della finanza creativa e del laissez faire, ha inserito nel suo vocabolario economico la parola “etica”. Molto prima che ciò accadesse (negli anni ‘70), però, l’Italia ha vissuto le proprie esperienze di microcredito con la costituzione delle MAG (Mutue di Auto Gestione), che utilizzavano i risparmi dei soci per finanziare progetti di economia sociale. Oggi nel nostro paese esistono diverse banche etiche che, oltre a praticare il microcredito, investono i risparmi dei propri clienti in attività eticamente valide. Esiste (addirittura) un comitato nazionale italiano permanente per il microcredito (www.microcredito-italia.net).

S

di Felice Altarocca

49


informazione redazionale

finanza e mercati Informazione pubblicitaria a cura di Analisi & Mercati Fee Only srl

Crisi finanziaria:

C’era una volta il fondo liquidità

un convegno per capire l c o n ve g n o “La nuova crisi del sistema finanziario: conseguenze e opportunità per i nostri risparmi”, tenutosi lo scorso 28 Novembre, è stato organizzato da “Analisi & Mercati Fee Only Srl” presso l’Aris Garden Hotel, Axa. Nonostante il nubifragio abbattutosi sulla zona, l’evento ha riscosso un gran successo di pubblico. La sala, gremita di pubblico, si è mostrata molto attenta agli argomenti trattati. C’era soprattutto il desiderio di capire quali potrebbero essere i rischi e le conseguenze degli investimenti in essere. La presentazione ha visto alternarsi le autorevoli voci della dott.sa Donatella Cajano, amministratrice della suddetta società, e quella della dott.sa Barbara Busignani, amministratrice di Genesi Immobiliare. La prima ha messo in evidenza le differenze di ruolo esistenti tra un Consulente Indipendente e un operatore finanziario tradizionale. Il lavoro di quest’ultimo, svolto sempre per conto di istituzioni finanziarie, è stato messo recentemente in risalto anche dal Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, fautore di una concorrenza che possa apportare cambiamenti positivi nei mercati. Barbara Busignani ha invece approfondito i temi riguardanti la crisi del settore immobiliare, sottolineandone rischi e opportunità. Relatore sulla crisi finanziaria, argomento focale dell’incontro, il Dr. Giuseppe Romano (Direttore Ufficio Studi di Consultique, consulente del quotidiano Il Sole 24 Ore ed opinionista in trasmissioni televisive come Report e Ballarò). Esperto del settore finanziario e uomo dalle indiscusse doti comunicative, il Dr. Romano ha saputo esplicitare cause, situazione attuale e prospettive future della crisi attraverso un linguaggio di facile comprensione, arricchito con esempi che hanno reso i temi trattati alla portata di tutti. Il convegno ha inoltre visto la partecipazione del pittore Alessandro Antonino, la cui esposizione ha fatto da scenografia alla manifestazione, creando un’atmosfera divertente che ha alleggerito l’austerità della discussione. Le opere hanno destato l’interesse del pubblico, affascinato dall’originalità delle tele. Un apprezzato buffet finale ha permesso agli ospiti di sciogliere alcuni dubbi, rivolgendo le proprie domande direttamente agli esperti partecipanti.

I

hi di Voi almeno una volta nella vita non ha investito parte dei propri risparmi in un “Fondo Liquidità” o “Fondo Monetario”? Lo scopo era quello di preservare il capitale all’interno di un orizzonte temporale breve, massimo un anno, correndo un rischio molto basso, quasi nullo. In altre parole il Fondo Monetario sostituiva il classico salvadanaio, era la valida alternativa per non tenere i propri risparmi sotto il materasso o a giacere su un conto corrente poco remunerato. Ho detto “era”… Le cose, infatti, negli ultimi tempi, a causa anche della recente crisi finanziaria, sono un po’ cambiate: • alcuni fondi rendono meno dei BOT e dei CCT, a causa delle costose commissioni che tacitamente fanno pagare al risparmiatore; • altri fondi hanno cominciato a manifestare dei cali di rendimento, in quanto al loro interno sono presenti obbligazioni bancarie; • altri ancora si sono trasformati in qualcosa di diverso dal fondo monetario in cui il risparmiatore credeva di investire, assumendo varie denominazioni come Absolute Return, Total Return, Monetari Dinamici. Questi sono i fondi più insidiosi, quelli che devono essere attentamente analizzati per capire che cosa hanno realmente in portafoglio. L’obiettivo dichiarato è quello di ottenere un rendimento positivo in tutte le situazioni di mercato. Ma per fare ciò, in che cosa investono, che cosa è entrato in alcuni fondi classificati come “monetari”? Molti ABS (Asset Backed Securities), cioè titoli obbligazionari cartolarizzati, hanno come contenuto sottostante prestiti bancari, prestiti commerciali, carte di credito e soprattutto mutui ipotecari emessi da società come Fanni Mae, Freddie Mac ed altre aziende di cui ormai abbiamo sentito tanto parlare! Per fortuna che erano “sicuri” e che erano la valida alternativa al classico salvadanaio! Analisi & Mercati Fee Only - Società di Consulenza Finanziaria Indipendente -, in assenza di conflitti di interesse, mette a disposizione per i clienti di 13 Magazine le proprie competenze per effettuare un’analisi gratuita di un prodotto finanziario.

C

51


costume e società

di Leonardo Caviola

Essere o non essere: Othello Il campionato europeo è alle porte, la squadra italiana è tra le migliori al mondo prevista a Roma, il 10 e l’11 Gennaio, la prima tappa dell’European Gran Prix di Othello (dieci tappe continentali, ultima delle quali a Settembre 2009). Attuale detentore del titolo europeo è l’italiano Michele Borassi, diciannovenne milanese, già campione italiano e recentemente vincitore (finale vinta contro il giapponese T. Miyaoka) del Campionato del Mondo (20-22 Novembre Oslo, Norvegia). La vittoria del nostro Borassi, prima in assoluto per l’Italia a livello intercontinentale, è stata impreziosita anche dall’argento a squadre (ottimi i piazzamenti di R. Sperandio e D. Barnaba) e ha dato rilevanza ad un movimento - quello othellistico italiano - ancora oggi autofinanziato dagli iscritti ai vari tornei. Una vittoria, quella di Borassi, che ripaga, quindi, anche dei sacrifici e degli sforzi logisticoorganizzativi che la Federazione ha compiuto in questi anni per darsi un’identità, crescere e forgiare elementi di eccezionale talento e bravura.

È

Per chi fosse totalmente all’oscuro dell’esistenza di Othello, ecco le regole. Dall’iniziale posizionamento di quattro pedine bicolore - due con il lato bianco e due con quello nero - a formare una “X” nelle quattro caselle centrali della scacchiera, i due giocatori ne posizionano alternativamente di nuove sulle caselle adiacenti, in modo da imprigionare una o più pedine avversarie. Quest’ultime saranno così destinate ad essere ribaltate, diventando, nel cambio di colore, proprietà di chi ha eseguito la mossa. La vittoria arride a chi, a scacchiera piena, o per impossibilità a muovere di uno dei due giocatori, possiede più pedine. Dinamiche semplici, ma in grado di generare infinite combinazioni e sviluppi di gioco.

53


L’Oroscopo del 2009

di Alehandra

oroscopo

er mantenere buoni rapporti con gli altri, usa l’astuzia, tutto l’anno. La diplomazia non è il tuo mestiere, per questo dovrai impegnarti molto. Sono i pianeti a suggerirti questa metodica, anche se non sarà facile. Gli amici sono il tuo punto vincente, la tua forza. Sii benevolo e rispettoso nei loro confronti, in cambio aumenterà la loro stima verso di te. Plutone all’inizio del Capricorno potrebbe provocare scontri sul lavoro, specie con i superiori. I tuoi contatti, con qualunque tipologia di potere, possono diventare faticosi e gravare sulla tua condotta disciplinare. Dal 29 Ottobre in poi, sarai più soggetto a cadere vittima della rabbia. Cerca di mantenere il controllo sulle tue azioni. AMORE: con dolcezza! LAVORO: fai le tue scelte e procedi, ma valuta bene le conseguenze. FORMA: energia buona e forma fisica discreta. DENARO: controlla le finanze. Calma piatta!

ariete

P

21 marzo • 20 aprile

Gengis Khan (16/4/1162)

l 2009 è un anno importante. Sfrutta al meglio le occasioni e raggiungerai traguardi agognati sul fronte professionale e privato. Ciò grazie anche a Saturno in Vergine, che dona tenacia e vigore, spingendo affinché le aspirazioni si concretizzino in realtà. Plutone in Capricorno ti inonderà di positività e carica inventiva. Metti fantasia nei tuoi progetti e fermarti sarà impossibile. Il rischio che corri, data la tua predisposizione ad esagerare, è di non riuscire a gestire il quotidiano: poniti dei limiti e rispettali. Non ostinarti come al solito, e metti da parte l’orgoglio per chiedere consiglio a chi è più esperto e meglio informato. Se la fortuna non è dalla tua parte, poco male. Hai tutte le carte in regola per riuscire con le sole forze di cui disponi. AMORE: cerchi stabilità. LAVORO: impegnati a fondo. FORMA: sei una roccia. DENARO: sii oculato nelle spese. Caterina la Grande (21/4/1729)

21 aprile • 20 maggio

toro

I

ncora difficoltà da superare. Non sei più sul filo del rasoio, ma c’è qualche nodo da sciogliere. Passate queste magagne, molti dei tuoi sogni, o meglio, delle tue aspirazioni, hanno concrete possibilità di realizzarsi. Il percorso sarà in salita, e non mancheranno ostacoli e impedimenti di varia natura: Urano ti contrasterà, tanto che i tuoi progetti potrebbero essere messi a serio rischio. Il lato positivo è che il 2009 sarà un anno divertente e ricco di imprevisti. La voglia di lottare non mancherà, e la parola noia verrà cancellata dal tuo vocabolario. In fondo, lo sai bene: le cose facili non ti piacciono; finiresti per definirle ripetitive. Ironia della sorte, stavolta non toccherà a te movimentare le giornate. AMORE: mostrati fiducioso/a! LAVORO: cambiamenti in vista. FORMA: altalenante. DENARO: non ti puoi lamentare.

gemelli

A

21 maggio • 21 giugno

Pietro il Grande (9/6/1672)

opo qualche stagione decisamente sottotono, Giove è tornato ad essere favorevole, portando nuova vitalità nel vostro 2009. Il vostro cielo è splendido e gli astri vi incoraggiano a buttarvi a capofitto in nuove avventure. Vi aspettano due anni di grande recupero, ricchi di tante novità. La ripartenza però sarà dal gradino più basso. Non disperate, potete infatti confidare sull’appoggio di quanti vi amano e credono nelle vostre possibilità. Ci sono occasioni professionali interessanti, contatti utili a livello professionale. Anche in amore il successo è scontato. Per i single nascono storie d’amore importanti, mentre per chi è in coppia la parola d’ordine è “stabilità”. AMORE: tira un sospiro di sollievo. LAVORO: successo. FORMA: rilassati. DENARO: sì agli investimenti immobiliari. Giulio Cesare (13/7/100 a.C.)

22 giugno • 22 luglio

cancro

D

57


L’Oroscopo del 2009

di Alehandra

oroscopo

e tue avventure continuano, per il nuovo anno, all’insegna del nervosismo e della confusione. Sarai governato da un disordine mentale che non ti farà risultare troppo simpatico. Positività addio e malcontento a gogò. Perennemente insoddisfatto, non farai altro che sbuffare. Questo malessere ti accompagnerà in ogni contesto: non riuscirai a sentirti completamente appagato neanche con le persone più care. Andrai avanti, perché forza e volontà di certo non ti mancano. Il tuo procedere, però, sarà pervaso da un atteggiamento guardingo e diffidente, sempre vigile e pronto a scovare il pericolo che senti imminente. AMORE: che barba che noia… Comincerai a vedere difetti nel tuo partner che prima consideravi pregi. LAVORO: conquiste lusinghiere, ma non abbassare la guardia. FORMA: elevata resistenza fisica e mentale. DENARO: poche opportunità e tasche bucate.

leone

L

23 luglio • 22 agosto

Deng Xiaoping (22/8/1904)

enere in transito positivo porterà successo in tutti i campi. Siate attivi ed entusiasti: nel lavoro ci saranno avanzamenti di grado e realizzazioni di progetti a cui stavate lavorando da molto tempo; nelle relazioni, dopo un’attenta analisi di coscienza, troverete la via più giusta per godervi appieno una travolgente passione. La presenza di Saturno determina un forte senso di responsabilità per la famiglia e gli affari. Qualche preoccupazione di troppo in campo finanziario. Ma niente paura: alla fine i conti torneranno in positivo. Per i nati nella seconda decade la fine dell’anno potrebbe portare cambiamenti epocali: a dicembre, se alcuni rapporti di lavoro non funzionano più, cambiate aria! AMORE: travolto da una grande passione. LAVORO: fiducia in voi stessi e determinazione. FORMA: un po’ di sport ma senza esagerare. DENARO: pondera le uscite. Luigi XIV - Re Sole (5/9/1638)

23 agosto • 22 settembre

vergine

V

l 2009 è per voi un anno fortunato. È arrivato il momento in cui dovete mettervi in gioco, perché le possibilità di vittoria sono molto elevate. In amore avrete stabilità e serenità. Si presenterà qualche tensione da marzo a maggio, ma a giugno Venere torna protagonista. Nel lavoro vi aspettano decisioni importanti. Grazie alle vostre numerose idee innovative, sarà più facile arrivare al gradino del successo. Qualche novità non molto gradita arriverà se siete impiegati o dipendenti di un’azienda. Nei primi mesi, infatti, qualche piccolo sacrificio economico sarà determinante per le vostre entrate. Praticate un’attività sportiva per essere in forma, e attenti a non esagerare con il cibo. AMORE: ti senti realizzato. LAVORO: pedala, puoi farcela. FORMA: sei scattante. DENARO: i risultati si vedono.

bilancia

I

23 settembre • 22 ottobre

Mahatma Gandhi (2/10/1869)

l 2009 sarà per voi un anno innovativo e creativo. Innanzitutto riguardo al contesto familiare: l’unico requisito è quello di mettersi d’accordo con i parenti. In amore Giove si trova con Nettuno nel segno dell’Acquario, coppia che si accorda per diffondere insofferenza e inquietudine dentro di voi. Per poter recuperare la serenità e le dolcezze sentimentali contate pure sui mesi di gennaio, agosto e novembre. In campo lavorativo potrete far uso di ottime abilità imprenditoriali. Troverete invece problemi e ostacoli nel caso siate in possesso di un’impresa a conduzione familiare. Attenti alle spese extra. Tutto sommato siete dinamici e lo sport vi restituirà i sacrifici che farete in termini di appagamento. AMORE: ascolta il tuo cuore. LAVORO: farai progressi. FORMA: modera la golosità. DENARO: stai attento. Maria Antonietta (2/11/1755)

23 ottobre • 21 novembre

scorpione

I

59


L’Oroscopo del 2009

di Alehandra

oroscopo

opposizione di Saturno esce dal vostro segno ed il 2009 è finalmente l’anno della riscossa! La vita sentimentale va a gonfie vele perché i progetti degli anni passati prendono finalmente forma. Dopo un inizio anno all’insegna della tranquillità, già a febbraio la presenza positiva di Venere libera il cuore alle gioie dell’amore. Matrimonio e figli non sembreranno più un sogno irrealizzabile. Per chi invece è un cuore libero, si prospettano tante novità ed emozioni forti. Si allontanano definitivamente ansie e preoccupazioni, per cedere il passo a grandi soddisfazioni in campo professionale: già nella metà dell’anno potrete avvertire il frutto di impegno, serietà e caparbietà. AMORE: esci di casa, divertiti. LAVORO: conferme e meritati successi. FORMA: mai stato così bene. DENARO: tasche sempre piene, finalmente.

sagittario

L’

22 novembre • 21 dicembre

Winston Churchill (30/11/1874)

el 2009 dovrete riprendere in mano le redini della vostra vita! La nuova posizione di Giove riesce a farvi superare ostacoli a prima vista insormontabili, soprattutto in ambito economico. In amore, dopo una storia finita male, vi rimetterete in piedi a giugno, mese in cui potrebbero nascere legami solidi e duraturi. Fra l’altro, Urano intensifica il dialogo, la complicità e il gemellaggio di stimoli intellettuali. Nel lavoro dovrete invece sudare per raggiungere gli obiettivi. È la seconda metà dell’anno quella in cui tentare una grande impresa che da tempo vi sta a cuore. Tra uscite ed entrate, i soldi girano veloci nelle vostre mani durante i mesi centrali dell’anno. Potete usufruire di dieci mesi sereni sia per la forma fisica che psicologica. AMORE: felice e appagato. LAVORO: complimenti dalle stelle. FORMA: molto buona. DENARO: nessun problema. Giovanna d’Arco (6/1/1412)

22 dicembre • 20 gennaio

capricorno

N

on Giove nel vostro segno l’anno si apre positivamente! L’amore e gli affetti vanno coltivati, al lavoro fioccano le soddisfazioni, le finanze si risollevano. Tanti i cambiamenti che allieteranno questo vostro 2009, un modo diverso di vedere le cose e di affrontare gli imprevisti vi renderanno più sicuri e più equilibrati. Umiltà e grande forza di volontà sono indispensabili soprattutto nei mesi iniziali. E poi, con un briciolo di fortuna, anche i traguardi più impensabili saranno a portata di mano. La fine dell’anno nutrirà grandi speranze per il 2010 e, con la protezione di Saturno, vi spianerà la strada verso un futuro di grandi conquiste. Le illusioni dell’anno scorso cedono il passo a qualcosa di concreto e reale. AMORE: il nuovo è alle porte. LAVORO: i risultati arrivano. FORMA: buona e stabile. DENARO: occhio al portafogli.

acquario

C

21 gennaio • 19 febbraio

Franklin Delano Roosevelt (30/1/1882)

i aspetta un 2009 fatto di alti, di bassi e di colpi di scena. Non solo. Sarà l’anno per la preparazione a un biennio di grande soddisfazione. L’unico momento difficile arriverà in estate, ma a settembre recupererete energie per arrivare fino a fine anno. Per quanto concerne il cuore, farete conoscenze fino a giugno e nel mese di agosto. Le storie d’amore che inizieranno nel 2009 conosceranno un 2010 indimenticabile. Sarà necessario accettare qualche compromesso lavorativo, e in generale le occasioni non mancheranno. Vi troverete a fronteggiare problemi a causa della fretta e della superficialità. Avrete bisogno di soldi, quindi fate il possibile per recuperarli! Cercate di stare tranquilli e di usare meglio le vostre energie. AMORE: fra alti e bassi. LAVORO: non puoi sbagliare. FORMA: dosa le tue energie. DENARO: stai fermo un giro. Mikhail Gorbaciov (2/3/1931)

20 febbraio • 20 marzo

pesci

V

61


costume e società

di Alessio Calamita

Curiosando... Birra spaziale Parte a gennaio, in Giappone, la degustazione della prima birra prodotta con semi d’orzo coltivati sulla Stazione Spaziale Internazionale. Una volta tornati sulla superficie terrestre, i semi sono stati coltivati congiuntamente dall’università di Okayama e dal produttore Sapporo Breweries. Per l’occasione, il gigante degli alcolici inviterà 30 coppie ad assaggiare la birra presso i suoi 6 stabilimenti. Ricavati solo 100 litri della particolare qualità “Sapporo Space Barley”.

Niente più memoria per colpa di internet Imparare date e numeri a memoria? Inutile, c’è internet. Basta controllare su Google per vedere quando si è tenuto il Congresso di Vienna. Ciò che conta è saper pensare in modo creativo, far legami. È la provocazione (?) lanciata da Don Tapscott, autore del best-seller “Wikinomics”, che mette in guardia: l’epoca “lavagna e banchi” è finita, i ragazzi della generazione del web pensano in modo diverso. Parola di guru.

Ma la siesta aumenta la memoria I pisolini pomeridiani possono fare miracoli per rafforzare la memoria e “sedimentare” nozioni appena apprese. Al contrario, la mancanza di un sonno continuato la notte affligge pesantemente le capacità mnemoniche. Lo rivela uno studio Usa realizzato da William Fishbein della City University di New York, che ha sottoposto a test sugli effetti della pennichella più di 20 studenti. I reduci dalla dormitina hanno mostrato capacità mnemoniche più accentuate.

Infradito per gli ubriachi Troppo ubriache per camminare coi tacchi? Nessun problema. All’uscita dei club la polizia regalerà infradito per evitare caviglie slogate. Succede in Inghilterra, a Torquay. Il progetto è parte di un pacchetto “anti-crimini da ubriachezza molesta” e il giochetto costerà ai contribuenti 35.000 euro. “Non si tratta solo di permettere alle persone di tornare a casa con comodo”, spiega la polizia locale. “Distribuire le infradito ci dà l’opportunità di parlare con questi ragazzi e dar loro dei consigli”.

65


di Alessio Calamita

arte e cultura

Borghesia da ritrarre Da Rembrandt a Vermeer. Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del ‘600 resso il Museo del Corso è stata inaugurata, lo scorso 11 Novembre, la mostra “Da Rembrandt a Vermeer. Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del ‘600”. L’esposizione si protrarrà sino al 15 Febbraio 2009 e propone i dipinti di quello che è unanimemente considerato il “secolo d’oro” dell’arte fiamminga e olandese, ovvero lo sviluppo del genere rappresentativo degli interni domestici, dell’intimità familiare, delle opere corali, delle comuni attività quotidiane e dei ritratti di quella che si va via via affermando come “la nuova borghesia”. A metà del XVI secolo, infatti, per gli artisti olandesi e fiamminghi si creano nuove condizioni di lavoro: privati di un centro di corte (a causa della rottura politica tra i Paesi Bassi del Sud e quelli del Nord), i pittori si trovano privi di commissioni e sono quindi obbligati a collocare sul libero mercato le proprie creazioni, alla stregua di qualsiasi altra merce. Ecco quindi che le opere non devono più soddisfare il potente di turno o la religione, bensì il gusto popolare, di cui l’artista diviene espressione diretta. I nuovi clienti sono allora i nuovi borghesi. Nascono, così, quadri rappresentativi come Il cambiavalute e il ritratto di Hendrickje Stoffels, amante di Rembrandt e dipinta dallo stesso, e il Ragazzo che canta con flauto, straordinario ritratto di un garzone che ha appena smesso di suonare perché sorpreso da qualcosa che rimane invisibile agli occhi dello spettatore. Di Jan Vermeer, invece, la Ragazza col filo di perle, quadro particolarissimo per luminosità e limpidezza, capolavoro di un artista che produsse solo 36 opere. E ancora, Paesaggio con l’impiccato (Paul Rubens), una tela di rara bellezza paesaggistica “immersa” in un’atmosfera pesante ed inquietante. Le opere provengono dalla Gemaldegalerie di Berlino, la galleria “tedesca” nata nel 1830 per fare posto ai tesori artistici di Federico Guglielmo il Grande Elettore e Federico il Grande. INFO: Museo del Corso - Via del Corso 320. Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00 - Ingresso € 9,00 - Tel. 06.6613462.

P

67


arte e cultura

di Eleonora Fioretti

Il Bello di Bellini Fino a domenica 11 gennaio un grande protagonista del Rinascimento italiano e Scuderie del Quirinale inaugurano la stagione con una mostra dedicata interamente ai capolavori di Giovanni Bellini. Erano più di sessant’anni che il grande pittore risultava assente dal panorama dei musei italiani. Ora, a Roma, finalmente viene riproposto il suo splendore. Un suggestivo allestimento permette di ammirare tre quarti della produzione certa di Bellini, tra cui le imponenti pale d’altare: “Il Battesimo di Cristo di Vicenza” e “La Pala di Pesaro” (che apre il percorso espositivo e sarà straordinariamente ricongiunta con la cimasa originaria prestata dai Musei Vaticani); i ritratti e le Madonne, le serie complete dei Crocifissi e le Pietà. Ancora, le sorprendenti allegorie e mitologie, tra le quali ci piace ricordare “La Continenza di Scipione”, un fregio di oltre tre metri che LA PALA DI PESARO simula il marmo, mai uscito prima dalla National Gallery di Washington. Le preziosissime tavole, in genere concesse con parsimonia dalle collezioni internazionali, testimoniano il contributo rivoluzionario della pittura di Bellini tra il ‘400 e il ‘500. L’artista veneziano è entrato nella storia per aver coniugato il plasticismo metafisico di Piero della Francesca e il realismo umano di Antonello da Messina, con la profondità cromatica tipica dei veneti e la raffinata tecnica dei pittori fiamminghi. Da non dimenticare l’importante influenza che su di lui ebbe il cognato Andrea Mantegna: iniziato alle innovazioni del grande Rinascimento fiorentino, ricevette dall’ “irreprensibile” padovano anche un’importante lezione sull’espressività dei volti e sui paesaggi che fanno da sfondo ai dipinti. Nonostante le importanti influenze artistiche, Bellini fu in grado di evolversi continuamente. Fu lui a rendere la Venezia del ‘500 la culla del rinnovamento del linguaggio espressivo. Relegato sempre in secondo piano rispetto a celebrati artisti suoi contemporanei, può vantare una produzione di opere mai eguagliate. In particolare, la famosa “Pala di Pesaro” rappresentò una tale evoluzione (dal punto di vista della rappresentazione umana immersa totalmente nello spazio) che solo dopo di essa Raffaello, Giorgione e Tiziano sapranno essere altrettanto grandi.

L

69


di Maurizio Carta

l’intervista

Mi piace sognare Il cinema come mestiere: intervista a Maria Grazia Cucinotta aria Grazia Cucinotta è una delle poche attrici italiane da esportazione. Del suo Paese dice che “è talmente meraviglioso che va fatto amare dagli altri”. Del successo dice che “avere successo in Italia va bene, ma quando ce l’hai fuori è successo vero”. La protagonista de “Il Postino” è così: schietta, gioviale, diretta, simpatica, determinata, affabile, equilibrata. In una piacevole conversazione serale, la Cucinotta si racconta, parlandoci dei prossimi obiettivi professionali. La sua semplicità e il tono colloquiale non devono però ingannare. La voglia di fare e di raggiungere importanti obiettivi è infatti più forte che mai, in particolare attraverso i lavori della Italian Dream Factory, casa di produzione impegnata nella realizzazione di “Viola di mare” (film che uscirà nel 2009) e nella promozione di “Io non ci casco” (film distribuito nelle sale a inizio dicembre).

M

A livello internazionale, dopo il successo de “Il Postino”, hai avuto una notevole serie di esperienze. Tra queste citiamo una parte ne “I Soprano”, in “Agente 007 - Il mondo non basta” e in “Ho fatto solo a pezzi mia moglie”. Hai inoltre doppiato “I Simpson”, prodotto “All Invisibile Children” e vinto all’Independence Film Festival un premio come miglior attrice (“A Brooklyn state of mind” - 1997). Ovviamente tralasciamo altre piccole parti (“Ballad of the nightingale” ad esempio). Considerato questo notevole curriculum, sembra che tu non abbia fame di carriera, che ti trovi bene davanti e dietro alla telecamera, che incoraggi nuovi progetti, partecipi a piccole produzioni, ecc… Forse sono una delle poche che il cinema lo ama veramente. Faccio di tutto. Provo a fare anche le piccole cose, perché per me il cinema non è un business. Dico sempre che quando voglio guadagnare un pacco di soldi, faccio pubblicità. Per me il cinema rimane una forma d’arte attraverso la quale hai la responsabilità di trasmettere un messaggio. Purtroppo non sempre trovi i fondi necessari per realizzare il progetto voluto. Per questo ti devi sacrificare e devi capire che se hai la possibilità di tirare dentro le distribuzioni, la stampa, i media, e far sì che il tuo nome funzioni da traino, devi agire in tale direzione. Hai lamentato altrove che non esistono più produt-

tori italiani in grado di fare grande un’attrice. Dell’America hai invece detto che “se sei straniera ti fanno fare solo parti da straniera”… Chiariamo: per me l’America è stata una grande scuola. Rifarei subito quello che ho fatto. Sono stati dei grandi: hanno preso un’emerita sconosciuta che aveva fatto un film come “Il postino” e le hanno dato tutte le opportunità del caso. Il mio agente era l’agente di Charlize Theron e Kevin Costner, mi hanno sempre trattato alla pari, perché in America c’è questa grande cosa che è la meritocrazia. Se per loro funzioni, sei sullo stesso livello di tutti e vai avanti. Logicamente, siccome sono molto precisi, se tu devi interpretare un ruolo “da italiana”, è tuo. Al contrario, loro non tolgono il ruolo ad un’americana per darlo a te. Da noi se devi fare un ruolo “da italiana” e arriva una straniera, sei fatta fuori subito. Siamo un popolo che di amor proprio ne ha pochissimo. È stato più difficile passare dal mondo della moda a quello della tv, oppure passare dalle produzioni made in Italy al mondo cinematografico americano? Qual è stato il salto più grande della carriera? Sicuramente quello dal mio quartiere di Messina a Roma, quando ho fatto “Indietro tutta”. Entrare nel mondo dello spettacolo è stato qualcosa che peraltro non ho cercato, che mi è capitato per caso. Avevo fatto un provino senza pensare alle possibili conseguenze (nel senso che non avevo pretese). Poi Giorgio Capitani mi ha fatto fare il primo film, ho iniziato la pubblicità e non mi sono più fermata. Sono approdata in questo mondo da più di vent’anni e non mi sono mai fermata un giorno. Di te scrivi che all’età di 16 anni ti sentivi come una giraffa: “troppo magra e troppo alta”. Insomma, non riuscivi a non sentirti ingombrante. Poi quelli che sembravano difetti sono diventati pregi e hai iniziato la carriera di modella. Ho già intervistato diverse attrici considerate sex symbol e questa è una storia che torna con regolarità. Non dite la verità o la bellezza non è mai cosciente? Fa parte del nostro essere donne: viviamo per piacere agli altri, e se gli altri ci fanno una critica, quest’ultima diventa il nostro complesso. La bellezza non è una cosa della quale sei consapevo-

73


l’intervista

le, la vivi attraverso gli altri. Se incontri le persone sbagliate iniziano dunque i problemi. Quello che vedi riflesso nello specchio non è importante, è importante quello che la gente riflette su di te, la tua immagine filtrata dal giudizio degli altri. E se becchi quelli che a scuola ti prendono in giro perché hai le gambe troppo lunghe e troppo magre, quelli che ti chiamano “Olivia” o ti fanno venire stupidi complessi, sono guai. Ho notato che fino a fine anni ‘90 la critica cinematografica non è mai stata leggera con te. Poi, in particolare gli ultimi quattro/cinque anni, è parzialmente tornata sui suoi passi. Credi molto in te stessa? Diciamo che credo relativamente nella critica. Ognuno può essere solo giudice di se stesso. Il mio riscontro è il pubblico, e fino a quando il pubblico ti dice cose positive, il mio termometro rimane quello. Poi, puoi piacere o non piacere ai critici: persino su “Il postino” ho letto delle cose orrende. Trovo che sia più una questione di pregiudizi e di invidia. Hai dichiarato che fai fatica a contenerti, che nel recitare è facile andare oltre le righe. Senti così istintivamente il tuo mestiere? Eri così anche da piccola? Sono sempre stata una grande sognatrice, ho sempre vissuto le favole che leggevo. Un po’ per me il cinema è quello: vivere i personaggi, mettermi alla prova, sentire nuove emozioni. Però come entro in un personaggio ci esco facilmente, non sono una di quelle che si concentra e poi non vuole vedere nessuno; oppure una di quelle che quando sta sul set è così presa da se stessa che inizia a urlare al primo che le parla intorno. C’è davvero questo tipo di attrice? Ma certo che sì! Da parte mia ho capito che non devi restare prigioniera della tua mente.

75


di Barbara Zorzoli

l’intervista

Mike Leigh, il piacere di vivere Intervista al regista de “La felicità porta fortuna” ike Leigh è uno di quei registi che ama raccontare storie di uomini, di esseri umani. Lo fa spesso stando addosso ai personaggi. La sua cinepresa ne documenta i rapporti reciproci e le reazioni comportamentali, ne descrive gli stati d’animo e le variazioni emotive. È abile, Mike, nel far questo, perché lui, come racconta, ama osservare la gente: “Sono loro ad ispirarmi! Trascorro la maggior parte del tempo osservando le persone, ovunque, sullo schermo, su un palco, in giro per la città. A volte cammino per strada e improvvisamente mi accorgo che qualcuno mi guarda male perché lo sto fissando! Ma non posso farne a meno, per me osservare è una vera gioia”. Quella stessa gioia che lo ha portato, lontano dagli abituali drammi dolorosi e commoventi (da “Momenti neri” a “Belle Speranze”, passando per “Dolce è la vita”, “Naked”, premiato per la miglior regia a Cannes nel 1993, “Segreti e Bugie”, Palma d’Oro nel 1996, e “Il Segreto di Vera Drake”, Leone d’Oro 2004), a “La felicità porta fortuna”, una commedia sull’entusiasmo per la vita, premiata con l’Orso d’Argento allo scorso festival di Berlino. Protagonista una travolgente Sally Hawkins nei panni di Poppy, una giovane insegnante piena di vita.

M

Mr Leigh, cosa l’ha portata a dirigere un film così solare? Sono passato da un film drammatico come Il segreto di Vera Drake a una commedia come La felicità porta fortuna perché desideravo lanciare un messaggio positivo al mondo problematico in cui viviamo. Il risultato è Poppy, un personaggio pieno di sfumature, se vogliamo un po’ naif, buffo ma seducente. Nel delinearlo ho attinto a molti aspetti di persone reali, che vedo ogni giorno. Questa briosa maestra è, infatti, una londinese verace che ama Londra e la vive appieno. Come si pone La felicità porta fortuna rispetto ai suoi film precedenti? Tra i miei lavori c’è un legame, ed è molto più stretto di quanto non sembri; Vera Drake e Poppy non sono poi molto diverse, sono entrambe donne forti, decise e altruiste. Si donano agli altri, sono attente ai loro bisogni. Quello che cambia sono le circostanze in cui vivono. La felicità porta fortuna è anche strettamente legato a Naked, perché i rispettivi protagonisti sono profondamente idealisti e hanno molte cose in comune. Cosa ricorda del suo passaggio dal cinema alla televisione e viceversa? Dopo un solo film, Momenti neri, del 1971, sono passato alla tele-

visione, perché negli anni ‘70, almeno qui in Inghilterra, era dura. La situazione per noi registi era allarmante. Sai per colpa di chi? Di Hollywood! Hollywood aveva fatto dimenticare al cinema britannico la sua identità. Nonostante gli studios di Londra fossero in funzione, era difficile realizzare film, così la maggior parte dei registi o lavorava per la televisione, o si spostava laggiù. Questo accade ancora. Ma io resisto, non girerò mai un film a Hollywood! L’altro suo grande amore è il teatro, giusto? Il teatro? Vuoi la verità? E sia. La realtà è che ho fatto del teatro perché è molto più economico del cinema! Il cinema è il mio amore, e non parlo solo in quanto regista, ma anche come spettatore. Lei ama raccontare storie di uomini e donne. Ma chi è Mike Leigh, e cosa fa quando non gira un film? Tra un lavoro e l’altro leggo, vado alle mostre, vedo film. So solo che mi è permesso fare ciò che voglio. E io lo faccio! Non mi sento vecchio, mi dimentico di avere sessantacinque anni!

Sally Hawkins, una vita con il sorriso La felicità porta fortuna: parola di protagonista tutta un sorriso Sally Hawkins. Il musetto simpatico, la parlata fluente e gli occhi vispi fanno intendere che sia un peperino. Vincitrice dell’Orso d’Argento come migliore attrice alla 58a berlinale, Sally è la nuova musa di Mike Leigh. Il segreto del suo successo? L’essersi calata nel ruolo con estrema naturalezza…

È

77


l’intervista

LA FELICITA' PORTA FORTUNA

MIKE LEIGH E SALLY HAWKINS

Sally, confermi che Mike Leigh intraprende con gli attori un percorso lungo e complesso? Assolutamente! Con Mike il personaggio nasce pian piano, scaturisce appunto da noi attori, e si forma progressivamente. Leigh è un maestro nel tratteggiare non solo i caratteri principali, ma anche quelli secondari. A proposito di personaggi secondari, ho trovato molto spassosa la scena della lezione di flamenco, in cui l’insegnante si lascia travolgere dai sentimenti… La scena del flamenco è molto importante all’interno del film. A tal proposito Mike mi ha raccontato di aver iniziato a sviluppare il carattere dell’insegnante di flamenco puntando sulla sua vita privata e più intima, perché aveva trovato questo aspetto perfettamente in sintonia con la dimensione sensuale del ballo.

Alla fine dei conti, com’è essere diretti da Leigh? Per me è stata una grande possibilità, che mi ha dato molto… …il premio come miglior attrice? Non solo! (ride). Da questo ruolo ho imparato tanto e ho fatto tesoro dell’esperienza anche nella vita reale. Come fare shopping a Camden Town? Sicuro! È un posto che adoro! Ma a Poppy (la protagonista de “La felicità porta fortuna”, ndr) devo dire che mi sono davvero arricchita da questa esperienza. Nella vita reale io sono molto più cupa di lei. Ho appreso una lezione importante: essere più positiva, occuparmi maggiormente degli altri e sorridere alla vita, che così ti sorride di rimando!

79


I FILM del mese

5 Dicembre

5 Dicembre

5 Dicembre

5 Dicembre

5 Dicembre

di Angela Cinicolo

cinema

La felicità porta fortuna

Racconto di Natale

Regia: Mike Leigh Cast: Sally Hawkins, Eddie Marsan, Alexis Zengerman, Andrea Riseborough GB 2008 Genere: Commedia

Regia: Arnaud Desplechin Cast: Catherine Deneuve, Jean-Paul Roussillon Francia 2008 Genere: Drammatico

Londra. Pauline, per gli amici Poppy, è una giovane maestra. La sua vita sembrerebbe molto complicata ma, grazie alla spontaneità, è amata e benvoluta da tutti. Poppy è la nuova Amélie, piena di armonica energia. E il contrasto con il clima inglese mette ancora più in risalto la vitalità che la contraddistingue.

Abel e Junon hanno due figli, Joseph ed Elizabeth. Joseph ha bisogno di un trapianto, ma la sorellina non è compatibile. I genitori decidono allora di fare un terzo figlio, Henri, nella speranza di poterlo salvare, ma il piccolo muore e la famiglia non si riprenderà mai completamente dalla tragedia…

5 Dicembre

Saw V

Torno a vivere da solo

Regia: David Hackl Cast: Tobin Bell, Costas Mandylor, Scott Patterson, Betsy Russell, Julie Benz USA 2008 Genere: Horror

Regia: Jerry Calà Cast: Jerry Calà, Enzo Iacchetti, Tosca D’Aquino, Eva Henger Italia 2008 Genere: Commedia

L’eredità dell’Enigmista è nelle mani di un’unica persona: Hoffman. Ma il suo segreto è a rischio. Nuovi fiumi di sangue ci aspettano in un film cui hanno dovuto partecipare perfino dei paramedici, vista la pericolosità delle inquietanti trappole. Stavolta lo splatter si mescola al torture porn: tra le vittime anche un’infermiera sexy.

Giacomo, detto Giagià, affermato agente immobiliare, scappa dalla moglie (una napoletana approdata a Milano negli anni ’80) e dalla famiglia in cerca di evasione. Tra il divorzio, le complicazioni della famiglia allargata e le disperazioni degli amici separati, la commedia nasconde tra le risate qualcosa di cui resta ben poco da ridere.

5 Dicembre

The millionaire

Passengers Mistero ad alta quota

Regia: Danny Boyle Cast: Dev Patel, Anil Kapoor, Freida Pinto, Madhur Mittal, Irfan Khan GB 2008 Genere: Commedia

Regia: Rodrigo Garcia Cast: Anne Hathaway, Patrick Wilson, Andre Braugher, USA 2008 Genere: Thriller

Allo show televisivo indiano “Chi vuol essere milionario?” Jamal Malik si trova di fronte all’ultima domanda, potrebbe vincere 20 milioni di rupie. Ma il conduttore non ha molta simpatia per lui perché rifiuta di credere che un ragazzo dei quartieri poveri possa sapere tutte quelle risposte. Jamal verrà arrestato, sospettato d’imbroglio.

Dieci persone si salvano da un disastro aereo. La psicoterapeuta Claire dovrà aiutare i superstiti. Ma quando iniziano a ricordare l’incidente, i testimoni spariscono misteriosamente nel nulla. Claire si ritrova coinvolta in una cospirazione e in una relazione con uno dei passeggeri. Thriller psicologico che varia sul paranormale.

5 Dicembre

La coniglietta di casa

L’ospite inatteso

Regia: Fred Wolf Cast: Anna Faris, Colin Hanks, Rumer Willis, Emma Stone, Kat Dennings USA 2008 Genere: Commedia

Regia: Thomas McCarthy Cast: Richard Jenkins, Haaz Sleiman, Danai Jekesai Gurira USA 2007 Genere: Commedia

Anche la vita delle conigliette di Playboy può essere dura: Shelley è stata licenziata. Viene allora accolta dalle ragazze della confraternita Zeta Alpha Zeta, che hanno bisogno di una vera e propria look maker. La ragazza ha invece bisogno di ritrovare la sua identità. Da un confronto tanto curioso usciranno solo vincitrici.

Walter, professore universitario, vedovo da cinque anni, non ha più voglia d’insegnare e vive un’esistenza monotona in una cittadina del Connecticut. Durante una conferenza a New York, scopre che un appartamento di sua proprietà è stato affittato con un imbroglio a una giovane coppia, il siriano Tairek e l’africana Zainab.

5 Dicembre

Io non ci casco

Come Dio comanda

Regia: Pasquale Falcone Cast: Maria Grazia Cucinotta, Ornella Muti Italia 2008 Genere: Drammatico

Regia: Gabriele Salvatores Cast: Filippo Timi, Elio Germano, Alvaro Caleca Italia 2008 Genere: Drammatico

Marco, 17 anni, vive la sua età con spensieratezza e gioia di vivere. Frequenta il liceo ed è circondato da amici e fidanzata. Organizza una festa cui sarà presente il suo idolo, il dj Coccoluto. Ma un giorno rimane vittima di un incidente ed entra in coma. La sua stanza diventerà il confessionale dei suoi amici.

Nord Italia. Rino e il figlio Cristiano vivono un rapporto di drammatica simbiosi. Il padre è un lavoratore precario dedito alla violenza e all’alcol, il figlio, un adolescente che vive del riflesso di suo padre. Il loro unico amico è Quattro Formaggi, che ha perso la testa in seguito a un incidente e passa le giornate tra le discariche.

12 Dicembre

81


I FILM del mese

di Angela Cinicolo

Madagascar 2

Il bambino con il pigiama a righe

Regia: Eric Darnell, Tom McGrath Voci: Ale e Franz USA 2008 Genere: Animazione

Regia: Mark Herman. Cast: Asa Butterfield, Zac Mattoon O'Brien, Domonkos Németh USA 2008 Genere: Drammatico

Tornano i simpaticissimi protagonisti di Madagascar: Alex il Leone, Marty la zebra, Melman la giraffa, Gloria l’ippopotamo, Re Julien, Maurice e i pinguini. Stavolta sono alle prese con il viaggio di ritorno a New York, ma il loro aereo finisce per atterrare nella savana africana. Per la prima volta si confronteranno coi propri simili.

19 Dicembre

19 Dicembre

19 Dicembre

19 Dicembre

19 Dicembre

cinema

19 Dicembre

Tratto dall’omonima favola di John Boyle, la tragedia dell’Olocausto attraverso lo sguardo ingenuo di un bambino tedesco dotato di tanta fantasia. Bruno è il figlio di un ufficiale nazista e un giorno conosce Shmuel, un bimbo ebreo la cui amicizia gli aprirà gli occhi sulla crudeltà del mondo degli adulti.

Il cosmo sul comò

La Duchessa

Regia: Marcello Cesena Cast: Aldo, Giovanni, Giacomo Italia 2008 Genere: Commedia

Regia: Saul Dibb Cast: Keira Knightley, Ralph Fiennes, Charlotte Rampling GB 2008 Genere: Storico

Quattro episodi, apparentemente sconnessi, sono legati dai bizzarri insegnamenti del maestro Tsu’ Nam e dei suoi due discepoli. Egli crede che il ginko biloba sia una pianta dai poteri ancestrali e che “l’illuminazione” si raggiunga con l’uso del bambù. Ma il vero divertimento si nasconde proprio nella quotidianità.

24 Dicembre

Inghilterra, fine ’700. La duchessa del Devonshire Georgiana è una donna bella e sofisticata, liberale e stravagante, ma soffre un’infelicità sentimentale che la allontana dal gelido marito. L’unica cosa invece che interessa al duca è un erede. Georgiana si abbandona allora tra le braccia del giovane conte Grey, che ricambia il suo amore.

Come un uragano

The Spirit

Regia: George C. Wolfe Cast: Diane Lane, Richard Gere USA 2008 Genere: Drammatico

Regia: Frank Miller Cast: Gabriel Macht, Samuel L. Jackson, Scarlett Johansson, Eva Mendes USA 2008 Genere: Azione

Adrienne è stata lasciata dal marito per un’altra, e una delle figlie ha appena perso il marito. Accetta allora l’invito di un’amica che gestisce un albergo a Rodanthe, nella Carolina del Nord, per un week-end. L’unico altro ospite è Paul, anche lui giunto lì per riflettere. Una sera, all’improvviso, si scatena un uragano. Tra Paul e Adrienne.

25 Dicembre

Assassinato e misteriosamente sparito nel nulla, il poliziotto Denny Colt ritorna nei panni di Spirit, eroe mascherato che vuole mettere al sicuro Central City. Si mette allora sulle tracce dei cattivi, che insegue nell’oscurità e cerca di arrestare. A ostacolare la sua caccia donne bellissime e intriganti che lo seducono con le peggiori intenzioni.

Natale a Rio

Davanti agli occhi

Regia: Neri Parenti Cast: Christian De Sica, Massimo Ghini, Michelle Hunziker, Fabio De Luigi Italia 2008 Genere: Commedia

Regia: Vadim Perelman Cast: Uma Thurman, Evan Rachel Wood USA 2007 Genere: Thriller

Si avvicinano le feste di Natale. Fabio è innamorato di Linda. Causa uno scambio di e-mail, pensa che lei lo abbia invitato in Brasile. Ma quando si presenta in aeroporto, capisce l’equivoco. Varrà la pena partire comunque? Paolo e Mario hanno organizzato una lussuosa vacanza a Rio e i loro figli hanno prenotato per la stessa destinazione.

Diana e Maureen sono amiche inseparabili: la prima è un’adolescente ribelle, l’altra una ragazzina timida. Un giorno piomba l’ombra della morte: un ragazzo armato punta su di loro un mitra e solo una verrà risparmiata. Quindici anni dopo rivediamo Diana, sposata, con una figlia e un tormento che non le da pace.

2 Gennaio

Ember Il mistero della città di luce

Valzer con Bashir

Regia: Gil Kenan Cast: Saoirse Ronan, Harry Treadaway, Bill Murray, Tim Robbins, Martin Landau USA 2008 Genere: Avventura

Regia: Ari Folman Germania, Francia, Israele 2008 Genere: Animazione

La Città di Ember si trova nel sottosuolo. È un mondo incredibile alimentato da un enorme generatore, ideato con un’autonomia di 200 anni. Ora, Ember rischia di cadere nell’oscurità perché il generatore si sta deteriorando. Intanto, nel Giorno delle Assegnazioni, gli studenti dovranno decidere come trascorreranno le loro vite.

Beirut, 1982. Mentre imperversa la guerra civile, nei campi profughi di Sabra e Shatila l’esercito libanese massacra tremila palestinesi in tre giorni. Un film contro ogni guerra e contro le persone impietose che mandano in battaglia i giovani incontro alle loro paure e a un dolore inevitabile. Con momenti di grande tensione.

9 Gennaio

83


spettacoli

di Francesca Gisotti

Feste a “suon di musica” Tanti appuntamenti per salutare il 2008 e iniziare l’anno nuovo... Le feste natalizie, si sa, sono un’occasione unica per radunare tutta la famiglia. Ecco dunque i nostri suggerimenti per una serata originale, che coinvolga tutti.

DEE DEE BRIDGEWATER

GRANDE MUSICA IN CHIESA Iniziativa realizzata sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica. Si tratta di cinque concerti di musica sacra organizzati, dal 20 dicembre al 6 gennaio, all’interno delle principali chiese e basiliche di Roma. Nel corso dei concerti verranno eseguiti tutti i generi musicali, dal gregoriano al barocco fino agli spiritual e gospel attuali. AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA Il 20 dicembre ha inizio il Roma Gospel Festival, che continuerà con una serie di appuntamenti straordinari fino alla fine del mese. Di seguito, alcuni dei tanti artisti che si alterneranno sul palco della Sala Sinopoli: Joshua Nelson & The Klezmatics (26/12), Sjuwana Byers & Children Of God (28/12), Bridgette Campbell Windy City Gospel Choir (29/12). A chi invece, anche a Natale, non rinuncia alla passione per il jazz, l’Auditorium offre la possibilità di trascorrere due serate in compagnia della grandissima Dee Dee Bridgewater, accompagnata, nella sua performance live, dalla big band dell’Auditorium. NUOVA FIERA DI ROMA Come ogni anno, l’interrogativo su come trascorrere la notte di S. Silvestro può essere fonte di ansie immotivate. Per evitare di salutare il nuovo anno con il muso lungo, la Nuova Fiera di Roma propone anche quest’anno “Capodanno Amore 2009”. Come si deduce dal nome, il filo conduttore di questa manifestazione è proprio l’Amore, e, in particolare, l’Amore per la musica. Protagonisti della serata saranno dj, vj e performer provenienti da ogni parte del mondo, pronti a esibire tutta la loro maestria nell’arte dell’intrattenimento musicale. Qualche nome? Claudio Coccoluto, Hector Fonseca, Dj Red e Marco Carola. CIRCOLO DEGLI ARTISTI Si preannuncia un inizio 2009 ricchissimo: • 3 gennaio: Screamadelica - Dj set: Fabio Luzietti (RCF), Lino e Nicola (from Fish & Chips), Skalibur. • 8 gennaio: MEG (IT - Electronic/Experimental) • 10 gennaio: Super Elastic Bubble Plastic - Dj set Fabio Luzietti, Lino e Nicola (from Fish & Chips). • 15 gennaio: Casino Royale (IT - Roots/HipHop).

87


spettacoli

di Francesca Gisotti

Si alza il sipario sull’anno che verrà Un “magico” anno teatrale all’insegna della comicità TEATRO AMBRA JOVINELLI All’Ambra Jovinelli è di scena la “magia”. Dal 23 dicembre all’11 gennaio l’illusionista Antonio Casanova e l’attrice Francesca Reggiani saranno infatti protagonisti di “Questioni di prestigio”, uno spettacolo dove “niente è come sembra”. La rappresentazione gioca sapientemente sull’alternanza tra i monologhi della Reggiani e i giochi di prestigio di Casanova. I secondi “deformano” le riflessioni dell’attrice, trasformandole in qualcos’altro. PALALOTTOMATICA Debutta in Italia, in prima mondiale, “Winx on ice”, il musical tratto dal cartone animato Winx. In scena al Palalottomatica dal 2 al 6 gennaio, l’evento avrà una protagonista d’eccezione: la pattinatrice Carolina Kostner. Il musical prevede, infatti, un eccezionale spettacolo sul ghiaccio con 30 pattinatori, grandiose scenografie e una colonna sonora suggestiva e trascinante. TEATRO SISTINA Sarà sicuramente un evento straordinario ed emozionante l’Omaggio del Teatro Sistina alla coppia più famosa ed amata del mondo dello spettacolo: Fred Astaire e Ginger Rogers. Lo spettacolo, in scena dall’8 all’11 gennaio, ci immergerà nelle atmosfere suggestive e sfavillanti di un’epoca lontana, in grado di rivivere, attraverso i film, le canzoni e i racconti di coloro che quegli anni li hanno vissuti. Protagonista indiscusso dello show, uno straordinario Raffaele Paganini. TEATRO DEI COMICI Un avvocato in disgrazia. Da sempre esasperatamente ossequioso verso gli insegnamenti religiosi. Una sua vecchia vicina, dopo essersi recata nel suo studio con una schedina vincente del superenalotto, muore. L’avvocato si trova di fronte a una difficile scelta: “consegnare la schedina agli eredi…”. Il titolo dello spettacolo, in scena fino all’11 gennaio, è “Non ci resta che ridere”. TEATRO PARIOLI Concludiamo con “Fratelli Ditalia”, in scena al Parioli dal 13 al 25 gennaio. La pièce racconta le vicende di due fratelli molto diversi fra loro. Fortunato (Mariano D’angelo), di professione brigadiere, e Felice (Enzo Salvi), di professione ladro. I due sono costretti a trascorrere insieme la Vigilia di Natale. Tutto sembra procedere secondo i piani quando qualcosa di sorprendente accadrà nelle loro vite...

89


teatro

di Chiara Rovan

Nuovo anno, nuovo teatro Si apre con una ricca offerta la stagione 2009 del Fara Nume opo il terribile incendio dell’anno scorso, il Teatro Fara Nume rialza finalmente il sipario, presentando una serie di attività e di eventi culturali di grande qualità e divertimento. In una struttura tutta rinnovata e ancora più accogliente, sotto la direzione di Andrea Serafini e Stefania Maccari, l’inverno si presenta gustosamente allettante per un pubblico eterogeneo e pronto a lasciarsi coinvolgere dalle emozioni. Dal 19 al 21 dicembre la compagnia di danzatori Incontempo di Rozen Corbel presenta “È inutile scrivere sulla sabbia il vento non sa leggere”, spettacolo d’immagini e atmosfere suggestive, tra passione e dolore. Giorgio Gaber ispirerà, invece, la piéce “Libertà è partecipazione” (dal 9 al 18 gennaio) della compagnia Le vignacce, riportando in scena le acute riflessioni del cantautore milanese. Un classico pirandelliano, “L’uomo, la bestia e la virtù”, sarà proposto da Nino Scardina dal 23 al 25 gennaio, apologo in tre atti del premio Nobel siciliano, disponibile anche per le scuole medie e superiori. Dal 31 gennaio all’8 febbraio, imperdibile, “Cabaret”, lo spettacolo scritto e diretto da A. Serafini, con musiche di Piero Martini in coll. con Ass. Cult. Aeidon: dal noto musical, un (pre)testo di accusa contro l’oppressione di ogni libertà. Per i più piccoli, invece, due spettacoli disponibili anche per le scuole materne ed elementari. La meravigliosa favola “I sentieri del sogno”, da “Il delfino” di S. Bambaren, con Sara Marfella: seguendo un coraggioso delfino, B612 impareremo a sognare con gli occhi del cuore. “Asteroide b612”, dal celebre “Il piccolo Principe”, condurrà i piccoli spettatori in un mondo fantastico dove imparare l’amicizia e la pace. Tornano a grande richiesta, inoltre, “I concerti del martedì” per tutti gli appassionati di musica classica, e i corsi di recitazione, danza e musica per ogni livello ed età. Bandita, infine, la IV Edizione del Premio di Scrittura Teatrale Fara Nume. La partecipazione è aperta a tutti, senza limiti d’età, e prevede due sezioni (A: corti teatrali / B: monologhi, opere complete, atti unici). Gli scritti dovranno pervenire entro il 15 gennaio 2009 presso la segreteria del teatro. I testi vincitori saranno presentati in occasione dell’Estate Romana 2009. Per info: 06.5612207 - www.teatrofaranume.it - ufficiostampa@teatrofaranume.it. Andate a teatro: il teatro unisce, insegna, emoziona. Buon divertimento!

D

ASTEROIDE

91


DVD del mese

Sfida senza regole New York: vecchia e nuova generazione di segugi a confronto

di Luca Salustri

urk (Robert De Niro) e Rooster (Al Pacino) sono due detective del Dipartimento di polizia di New York. Sulla soglia del pensionamento, si vedono impegnati con il loro ultimo e insidioso caso. Un presunto serial killer, nelle vesti di singolare “giustiziere della notte”, sta realizzando una vera e propria mattanza, uccidendo molti tra i maggiori criminali di New York. Oltre allo “status” delle vittime, minimo comune denominatore degli omicidi risulta essere la “firma” dell’assassino, che compone dei motivetti per spiegare i suoi gesti. Sulle tracce dell’omicida ci sono, però, anche due giovani leve, i detective Perez (John Leguizamo) e Riley (Donnie Wahlberg), intenti a mettersi in luce e a risolvere il caso anticipando i più quotati ed esperti colleghi. Per risolvere l’intricata vicenda, vi è anche l’agente della squadra CSI Karen Corelli (Carla Gugino), avvenente poliziotta che seduce sia Turk che il giovane Perez, divenendo la loro amante occasionale e una sorta di raccordo tra le due coppie di detective. A seguito di una pista sbagliata e di nuovi, ulteriori colpi di scena, emergono indizi che portano a ritenere che il killer si trovi all’interno del Dipartimento, e che da poliziotto provveda personalmente nei casi in cui la legge non interviene. Con questa pellicola, tipicamente d’azione e incentrata sulla malavita americana, il regista Jon Avnet - già apprezzato per Pomodori verdi fritti alla fermata del treno e L’angolo rosso ha riproposto insieme, dopo un’attesa di dodici anni, Robert De Niro e Al Pacino. Seppur nelle stesse vesti di detective a contatto con la criminalità newyorkese, le personalità e le caratteristiche dei due risultano essere molto differenti. Sfida Regia: Jon Avnet senza regole è il primo film in cui due icone Cast: Robert De Niro, del cinema mondiale si ritrovano a duettaAl Pacino, Carla Gugino, re continuamente. Precedentemente, John Leguizamo, infatti, soltanto in due occasioni si erano Donnie Wahlberg, avuti due premi Oscar all’interno dello Brian Dennehy, 50 Cent stesso cast. E se ne Il padrino - Parte II i Paese: USA Anno: 2008 due attori non figurano mai nella stessa Durata: 101’ scena, in Heat ciò si verifica solamente in Genere: Azione due momenti.

T

93


televisioni

di Ludovica Botti

l’avvocato risponde a cura dell’Avv. Giulio Blenx

Tv al tramonto? Si fa sempre più largo l’uso del web per promuovere consenso lle elezioni presidenziali del 1960 John Fitzgerald Kennedy stracciò il suo avversario, il Vice Presidente uscente Richard Nixon, durante il primo dibattito presidenziale mai trasmesso alla tv. Nel confronto diretto, Nixon apparve teso e mal rasato mentre Kennedy trasmise un’immagine composta e sicura. Il faccia a faccia mediatico Kennedy-Nixon è stato ritenuto un punto di svolta nella comunicazione politica: il momento in cui il medium televisivo inizia ad avere un ruolo decisivo e il modo di presentarsi alle telecamere diventa di capitale importanza per un candidato. Le recenti elezioni americane che hanno consacrato Barack Obama come il nuovo presidente USA, saranno probabilmente le ultime in cui la televisione ha avuto una funzione rilevante. Già in queste elezioni il web ha avuto un ruolo primario rispetto ai quotidiani nella formazione dell’opinione pubblica. Secondo una rilevazione del Pew Research Center, molti più americani hanno navigato su internet alla ricerca di informazioni sui candidati di quanto non abbiano fatto nel 2004 (2008 biennial news consumption survey). I modelli di consumo delle notizie stanno cambiando. Un numero sempre crescente di utenti/lettori relativamente giovani, istruiti, benestanti e impegnati degli Stati Uniti si informa grazie ad un mix di fonti tradizionali e fonti online. La percentuale di coloro che si sono rivolti a internet per formarsi un’opinione è triplicata rispetto all’ottobre 2004 (dal 10% al 33%). Alcuni dati fanno presagire che già dalle prossime elezioni il sorpasso del web ai danni della televisione potrebbe consumarsi. Il trend indica chiaramente che il pubblico sta diventando onnivoro, consuma un po’ di ogni media. La domanda di fondo è d’obbligo: nella creazione dell’opinione pubblica, quale media ha una reale funzione formativa e quale invece rafforza solamente il messaggio inviato dalla fonte?

A

STUDIO LEGALE PICOZZI & MORIGI Via Enrico Fermi 15 - 00146 Roma Tel. 06.55301220 - Fax 06.55301229

I quesiti possono essere inviati al seguente indirizzo e-mail: g.blenx@picozzimorigi.it

Codice Alitalia ome noto, la crisi che di recente ha colpito la compagnia di bandiera italiana ha portato al commissariamento di quest’ultima ai sensi della L. n. 39/04, meglio conosciuta come Legge Marzano. La suddetta normativa disciplina la ristrutturazione industriale delle imprese insolventi di rilevanti dimensioni. Attraverso una nuova procedura concorsuale, è attribuito al Ministro delle attività produttive il potere di ammettere immediatamente alla procedura di amministrazione straordinaria l’impresa che: a) abbia un numero di lavoratori subordinati, compresi quelli ammessi al trattamento di integrazione dei guadagni, non inferiore a mille da almeno un anno; b) abbia debiti, inclusi quelli derivanti da garanzie rilasciate, per un ammontare complessivo non inferiore a un miliardo di euro. L’ampiezza della formula usata consente dunque al Ministro amplissimi margini di discrezionalità. Momento centrale della procedura è rappresentato dalla presentazione del programma di cui all’art. 54 D. Lgs. n. 270 da parte del commissario straordinario (programma di risanamento di durata non superiore a due anni finalizzato alla ristrutturazione economica e finanziaria dell’impresa). Questa particolare procedura concorsuale, ai sensi degli artt. 8, L. 39/04 e 50, D.L. 270/99, prevede la possibilità per il Commissario straordinario, all’uopo nominato, di sciogliersi dai contratti ancora non eseguiti o non interamente eseguiti da entrambe le parti alla data di apertura dell’amministrazione straordinaria. In caso di scioglimento, il contraente non ha diritto a risarcimento dei danni, in deroga a quanto previsto dal diritto comune. Tale facoltà di scioglimento si risolve in un indubbio vantaggio per l’impresa in procedura, la quale potrà proseguire nei contratti dai quali deriva un vantaggio economico e sciogliersi, invece, dai rapporti contrattuali la cui esecuzione non risponde all’interesse economico dell'impresa. Si tratta di un vantaggio suscettibile di tradursi in un minore onere economico per l’impresa, la quale potrà decidere di non eseguire contratti non più “vantaggiosi”. Ed ancora, si tratta di un vantaggio “esclusivo” dell’impresa insolvente, precluso invece alla altre imprese concorrenti che rimangono soggette alla disciplina di diritto comune (nel nostro caso le altre compagnie aeree). La facoltà di scelta in ordine alla prosecuzione dell’attività d’impresa a mio avviso potrebbe integrare le condizioni per configurare un aiuto di Stato che è vietato ai sensi dell’art. 87 Trattato CE per il quale non sono ammessi gli aiuti di Stato che favoriscono “talune imprese o talune produzioni”.

C

95


spettacolando

Madonna fa piazza pulita dei ricordi

di Barbara Zorzoli

Natale e Vip: connubio improbabile Come si apprestano a festeggiare i nostri Vip? Con tanti matrimoni, qualche burrasca sentimentale all’orizzonte e l’immancabile follia!

Britney vuole sposarsi… un’altra volta!

ià. Madonna, nella sua dimora londinese, sta facendo pulizia di tutte le foto che ritraggono lei e l’ex marito Guy Ritchie insieme. “Ha tolto tutto: ha salvato solo le foto di Guy con i bambini”, ha dichiarato un’amica della cantante. Che sia un escamotage per soffrire un po’ meno?

G

otremmo dire: delusa dall’amore ma non abbastanza da rinunciare al sogno di sposarsi per una terza volta. Britney Spears ha infatti dichiarato al magazine americano Glamour che intende al più presto avere un marito. “Voglio risposarmi entro i prossimi cinque anni. Vorrei accanto a me un uomo stabile che sappia badare ai miei figli”, ha dichiarato la cantante alla rivista femminile. Ed ha aggiunto: “È difficile fare tutto da sola”. Forse mi sfugge qualcosa, ma ci si sposa solo per questo?

P

vovich nozze in o J vis lla ta Mi

Reese, pochi ma buoni… regali

onostante due matrimoni falliti alle spalle (con l’attore Shawn Andrews e con il regista Luc Besson), Milla Jovovich riproverà l’esperienza delle nozze con il fidanzato Paul Anderson, col quale ha un figlio di un anno, Ever Gabo. “Vorrei che fosse una cerimonia molto privata”, ha dichiarato la modella in un’intervista. Ed ha aggiunto: “Indosserò un abito bianco non troppo voluminoso”. Che lo faccia solo per indossare l’abito?

N

ltro che babyceleb viziate, l’attrice Reese Witherspoon avrebbe limitato al numero di due ciascuno, i regali che farà ai suoi figli, Ava e Deacon. “Sono molto rigida da questo punto di vista: penso che sia meglio regalare ai bambini solo due oggetti che desiderano molto”, ha dichiarato l’attrice in un’intervista. Forse un po’ dura, ma intelligente.

A

Mischa… il nudo più bello r Skin, il sito che raccoglie tutte le scene di nudo trasmesse al cinema e in televisione negli ultimi anni (www.mrskin.com), ha premiato come nudo cinematografico più bello del 2008 quello di Mischa Barton nel film “Closing the ring”. Curiosi di dare una sbirciatina?

M

96


Winona alla ricerca dei gioielli… nascosti! embra proprio che Winona Ryder non abbia ancora perso il vizietto che nel 2001 le costò una denuncia per furto e 480 ore di servizi sociali. Secondo le ultime indiscrezioni, l’attrice sarebbe coinvolta nella misteriosa sparizione di alcuni gioielli della maison Bulgari. Valore dei preziosi scomparsi: 125.000 dollari. La Ryder sostiene di aver usato il bracciale e l’anello in questione per un party, e di averli affidati poi alla security dell’hotel. Peccato, però, che nei filmati delle telecamere a circuito chiuso dell’hotel, della restituzione non vi sia traccia… Come dire, il gatto perde il pelo ma non il vizio!

S

Orlando e Miranda solo fidanzati

uello che si dice in giro non è vero: Orlando Bloom e la fidanzata Miranda Kerr non stanno per sposarsi. A smentire la notizia sulle presunte nozze della coppia è stato il portavoce della modella sul sito della rivista People: “I rumors sono assolutamente falsi: Orlando e Miranda non stanno affatto per sposarsi”. Ok, fan di Orly… buttatevi!

Q

Blake Fielder Civil, un vero gentleman! rmai prossimo al divorzio dalla moglie Amy Winehouse, Blake Fielder Civil ha rilasciato un’intervistaconfessione al News of The World: “L’ho spinta io a fare uso di droghe”, ha dichiarato Blake al magazine. Ha poi aggiunto: “Ora voglio fare quanto mi sarà possibile per salvarle la vita. Non la abbandonerò mai, e se divorzieremo non le chiederò un penny”. Che gentiluomo!

O

97


videogames

di Riccardo Colella

Tomb Raider: Underworld Nuovo ed entusiasmante capitolo dell’interminabile saga di Lara Croft uando una saga videoludica come Tomb Raider riesce a rimanere saldamente in testa alle vendite, anno dopo anno, significa che ci troviamo di fronte a un titolo che rimarrà nella storia dei videogiochi. Lara Croft, la sexy archeologa, non sembra risentire minimamente degli anni che passano, e i 12 anni di onorata carriera ce la riconsegnano più in forma che mai. L’ennesimo episodio della celeberrima saga inizia con alcune scene in cui la bella Lara si accinge a far saltare in aria l’accogliente e principesca villa

Q

Titolo: Tomb Raider: Underworld Piattaforma: PC, PS3, PS2, XBOX 360, NDS, Wii Sviluppatore: Crystal Dynamics Giocatori: 1 Genere: Arcade Età: 12+ Sistema video: PAL

di famiglia, per poi dar vita a quei flashback che ci terranno compagnia per tutto il corso del nuovo capitolo. Molto probabilmente graditi agli appassionati, proprio i flashback ci permetteranno di incontrare personaggi, amici e nemici che credevamo morti o abbandonati, indispensabili a comprendere meglio l’intricata storia che anima l’avventura. Il gioco si sviluppa sostanzialmente come gli altri, con forse poche novità; ma per gli amanti del titolo, questo non è un problema. Il sistema di combattimento, forse, andrebbe migliorato un po’, ma non si può chiedere la luna agli sviluppatori di Crystal Dinamics. Il motore grafico rinnovato riesce a ricreare ambientazioni vaste e ben definite, grazie anche all’utilizzo di tecnologie next-gen, mentre c’è ancora da lavorare sull’IA, poiché il gioco fa sempre un po’ di testa sua, “pilotando” le nostre azioni. Durante la nostra avventura, sarà possibile raccogliere, come al solito, una gran quantità di armi e mezzi di trasporto che ci eviteranno minuti di interminabili camminate per le foreste. La storia è sostanzialmente ben sviluppata, tanto che gli appassionati troveranno pane per i loro denti. Per i novizi del gioco, il tutto potrebbe però sembrare non troppo intuitivo; comunque, niente di insormontabile. Un gioco, naturalmente, che va a posizionarsi di diritto tra le strenne natalizie.

+ ottimo motore grafico + ottimi FX - non proprio innovativo

La nostra pagella

VOTO: 8,5

Grafica: 9 Sonoro: 8,5 Giocabilità: 8,5 Originalità: 8,5 Longevità: 9

101


w w w. p r i m a v e r d e . i t

Speciale

Natale VIVAI PRIMAVERDE Una scelta che cresce nel tempo

Via G.

hi, 151

. Cocc

Via P.A

ucci

Anton

Via Cristoforo Colombo G

ww

ACILIA (10.000 mq di esposizione) Via P. Cocchi, 151 - Tel: 06.523.57231 Fax: 06.52352865

RDA IL NOST R

VIDEO SU

w.

O

UA

it

Via di Valle Porcina cilia Via di A

Via di Saponara

Piante acquatiche, Bonsai, Vasto assortimento di piante mediterranee, austrialiane e tropicali, Piante da interno, Bulbi e semi anche biologici, Piante grasse, Vasto assortimento di vasi, terrecotte e ceramiche artistiche, Show-Room di Fiori freschi, secchi, artificiali e composizioni artistiche, Concimi e Substrati (COMPO e CIFO), Materiali per l’irrigazione (GARDENA), Attrezzature e macchine da giardino, Fornitura e Montaggio di strutture in legno (pergole, grigliati, ecc...) e.

Via Ostiense

1 3m a gazin

SERVIZIO CLIENTI: 06.523.572.31


a cura di Lorenzo Palmieri

La Libreria di Primaverde

M. Variegatus

M. Pulchellus

EUONYMUS JAPONICUS “MICROPHYLLUS”

M. Aureus

Origine: Orticola Famiglia: Celastraceae Nome comune: Evonimo

DESCRIZIONE: arbusti nani a foglia persistente, a portamento eretto, cespuglioso e molto compatto, facili da coltivare. TIPOLOGIA: arbusto. DIMENSIONI: H 30-70 cm, Ø 30 cm. La crescita è lenta. FOGLIAME: sempreverde; foglie molto piccole (max 2 cm), ovali, coriacee, con bordo finemente dentato. Possono essere, tutte verdi (“Microphyllus Pulchellus”), variegate di giallo (“Microphyillus Aureus”) o variegate di bianco (“Microphyllus Variegatus”). CLIMA: vivono bene al clima di Roma, anche nei mesi freddi. Resistono fino a -15°C. Tollerano il vento, la polvere e lo smog delle città. Adatti alle zone costiere. ESPOSIZIONE: pieno sole (esalta la variegatura delle foglie) o mezzombra, sopportano l’ombra (purché luminosa). TERRENO: qualunque, anche calcareo, purché ben drenato. ACQUA: medie quantità; evitare una carenza eccessiva se sono coltivate al sole. CONCIMAZIONI: pur essendo delle piante poco esigenti, quando sono concimate periodicamente vivono meglio e sono più belle. POTATURE: non necessarie, dal momento che sono già delle piante molto piccole, possibili in caso di utilizzi particolari. AVVERSITÀ: in presenza di afidi, cocciniglie, parassiti terricoli, oidio (mal bianco), è sufficiente effettuare qualche semplice trattamento con prodotti fitosanitari. POSSIBILI IMPIEGHI: piccole bordure. Giardini rocciosi. Arte topiaria (queste cultivar hanno una certa rassomiglianza con il bosso).

scheda n. 44


arredamento

di Simona Bottoni

Il radiatore o il camino che arreda L’inverno vissuto all’insegna di un calore che diventa gusto e design all’inizio del XIX secolo il radiatore per riscaldamento domestico è diventato un elemento cardine della casa moderna. Dal punto di vista tecnologico esso ha subito grandi evoluzioni: insieme alla ghisa sono stati introdotti materiali come l’acciaio e l’alluminio (quest’ultimo perché riciclabile, leggero, resistente, malleabile e ottimo conduttore), ma anche il rame e l’argento (che aumentano la superficie di scambio e garantiscono rese termiche da primato anche con spessori minimi). A questi miglioramenti tecnologici si è conformata l’innovazione estetica, espressasi, in particolare negli ultimi anni, in proposte culturali e grafiche adatte alle stanze da bagno, come agli ambienti nobili della casa. Il design di avanguardia dei radiatori moderni conADD-ON ARCO sente di declinarli in infinite forme, per assecondare gusto e inventiva di consumatori e progettisti. Ne sono esempi i radiatori a parete “Kubic” e “Add-on” di Tubes Radiatori, elementi tecnici con la personalità di oggetti inseriti nell’arredamento come presenze eloquenti in vesti discrete. “Arco”, di IRSAP, assolve perfettamente la doppia funDELHI zione di radiatore ed appendiabiti: una soluzione ideale per ingressi e corridoi. Anche l’amato caminetto, con l’avanzare della tecnologia, si è evoluto moltissimo, trasformandosi in una caldaia efficiente e funzionale: affianca e, a volte, sostituisce l’impianto di riscaldamento classico. La scelta tra le diverse tipologie di focolare è dettata in primis dalla possibilità di costruire una canna fumaria per combustione di legna, di gas o di pellet, quindi dal gusto personale, infine dalle prestazioni di cui si necessita. Si va dal “Delhi” di Palazzetti, un camino moderno dalle geometrie decise, WIND pensato per il centro stanza; al “Wind” di Edilkamin, un classico ad incasso FILIOFOCUS da parete con cornice in vetro colorato; fino a “Filiofocus” di Focus, realizzato in acciaio, innovativo ed accattivante, che può funzionare sia a gas che a legna, pluripremiato in importanti rassegne del design.

D

di Riccardo Colella

libri

Mente e Psichismo, il successo di una teoria neurofisiobiologica a motivazione che dà origine al saggio e lo attraversa è quella di affermare e riconfermare, percorrendo le varie teorie e avendo come punto di riferimento la psicoanalisi freudiana - che ne resta capostipite - l’unitarietà mente-corpo e mente-cervello mediante l’entità “psichismo” che ne è il granum salis. In tal modo si ostacola un pensiero psicologico che separa, contro la visione di un corpo che agisce da sé, che fa per sé e produce sintomi senza senso. Si riconferma così l’unitarietà, e si nega l’altra possibilità come risultato di un pensiero scisso, che esso sì, ammala. E tutto questo in quale modo? Attraverso la “psiche”, fino a giungere al concetto di “mente” che è il tutto della psicofisicità. Matilde Pelagalli, psicologa iscritta all’albo formatasi presso il Centro de Lo Spazio di Paolo Perrotti, ha fatto un’analisi freudiana con un analista della S.P.I., per sette anni. È stata segretaria di redazione e redattrice della rivista Quadrangolo fino al 1998; per la televisione ha realizzato filmati per il D.S.E. e interviste. Ha collaborato due anni sul piano tecnico clinico all’Ospedale San Giovanni; per l’Università “La Sapienza” ha prodotto scritti e progetti nell’ambito di MUSIS (Museo della Scienza). È iscritta all’AIPPC che fa capo a Tonino Cantelmi. Dott.ssa Matilde Pelagalli - Largo Glorenza, 28 (Infernetto) Tel. 06.50913755 - Cell. 339.6467249

L

Ostia, una storia da raccontare ubblicato da Publidea, casa editrice della intraprendente Caterina Dini, il quaderno didattico “Ostia, una storia da raccontare” rappresenta uno strumento agile e di facile consultazione per comprendere la storia del nostro territorio. Attraverso immagini evocative e testi brevi, la millenaria vicenda di Ostia diventa un punto fermo per ammirare la straordinaria ricchezza culturale, architettonica e paesaggistica del Lido di Roma. Un’idea originale per il prossimo Natale. Per info: 06.5652465 - Fax 06.56352860.

P

105


architettura

di Leonardo Caviola

Opera di architettura Centocinquantenario della nascita di Puccini: percorso insolito tra gli edifici della Tosca l 2008 si chiude nel mese in cui ricorrono i 150 anni dalla nascita di Giacomo Puccini, motivo per cui è il caso di invitare il lettore a fare una passeggiata per Roma, alla riscoperta dei luoghi in cui è ambientata una delle sue opere più celebri: la Tosca. Il dramma inizia a S. Andrea della Valle (chiamata così a causa di un’antica depressione del terreno), chiesa che vanta la quarta cupola a Roma per diametro (16,10 metri), eretta su progetto di Grimaldi e Giacomo della Porta, con collaborazioni di Maderno e Rainaldi. Quest’ultimo aveva previsto di apporre due angeli ai lati della facciata, ma, per il diniego di papa Alessandro VII, ne fu posto solo uno, rendendo, a tutt’oggi, la facciata asimmetrica. Nella Cappella Barberini avviene l’incontro tra la protagonista pucciniana e il pittore Cavaradossi, suo amante, impegnato a dipingere la Maddalena con le fattezze della marchesa Attavanti, della quale Tosca diviene subito gelosa. Distante pochi metri dalla Chiesa, il Palazzo Farnese è un edificio dalla particolare compattezza e ricercata volumetria, tanto da meritare il soprannome di “dado” dei Farnese. Da palazzo cardinalizio quale era, fu trasformato da Paolo III, una volta divenuto papa nel 1534, sotto le direttive progettuali delle archi-star del tempo: Antonio da Sangallo il Giovane, Michelangelo e Vignola. Nella finzione operistica il palazzo è sede della gendarmeria pontificia, il cui ministro, il perfido Scarpia, trama alle spalle dei due amanti. La Tosca vive il suo drammatico epilogo a Castel S. Angelo, originario Mausoleo di Adriano, divenuto Museo Nazionale nel 1906, dopo essere stato tomba degli Antonini, dei Severi, palazzo papale, roccaforte, sicuro rifugio (grazie al “passetto” di Borgo utilizzato per lo più nel 1523 durante il sacco dei Lanzichenecchi) e carcere (ospiti illustri: Benvenuto Cellini ed il Conte di Cagliostro). Qui il bonapartista Cavaradossi viene fucilato nel cortile, poco dopo aver sentito i rintocchi della campana della Misericordia, posta, ancora oggi, sotto i piedi della statua dell’Angelo. Tosca, disperata, si getta nel vuoto dagli spalti del Castello. Sipario sulla scena ma non sulle architetture, affascinanti ed immortali location di Roma nonché dell’opera pucciniana.

S.ANDREA DELLA VALLE

I

107


Natale sul Nilo

di Valeria Fanelli

viaggi nel mondo

Visitare il Cairo significa perdersi nei sapori della pasticceria araba e nello splendore dell’Antico Egitto gitto, terra di faraoni, di piramidi e di misteri. Il Cairo, la capitale, splendida città in bilico tra realtà e sogno d’oriente. Oggi Il Cairo è una metropoli di circa 7.000.000 di abitanti, che continua ad affascinare turisti di tutto il mondo. Appena si giunge all’aeroporto, la prima cosa che si nota è il terribile caos. Cercando di raggiungere l’uscita, i turisti vengono normalmente “assaliti” da tassisti pronti a offrire la migliore - tra le peggiori - tariffe per il tragitto. Regola obbligatoria: trattare. Ogni cosa, ogni prezzo, ogni servizio viene normalmente offerto al doppio del suo valore. Avvertimento d’obbligo per chi viaggia da solo: non perdere mai d’occhio le proprie valige, pena spiacevoli inconvenienti proprio al momento dell’arrivo. La città sembrerà a un primo sguardo caotica, sporca e illogica. Il traffico è sicuramente una delle principali attrattive per i turisti; quest’ultimi rimangono infatti normalmente sbalorditi per la quantità di macchine e di persone che attraversano da ogni lato la strada. La prima cosa da vedere, ovviamente, sono le Piramidi. Per raggiungerle senza tour organizzato è consigliabile prendere un taxi, meglio se affit-

E

tato per tutto il giorno (servizio abbastanza comune per i turisti). Il prezzo medio per una giornata va dai 30 agli 80 euro, ma loro proporranno molto di più, quindi bisogna aprire la trattativa e non cedere mai prima di aver raggiunto la quota prefissata. Arrivando a Giza, la maestosità delle piramidi e della Sfinge (la più grande statua monolitica del mondo) abbaglierà lo sguardo del visitatore. Tutto il fascino dell’Antico Egitto è racchiuso dentro le mura di queste costruzioni, che resistono al tempo e al clima. Importante, una volta dentro, è non esibire troppo apertamente macchine fotografiche e telefonini con videocamera. Le foto non sono infatti ammesse, ma normalmente concesse in cambio di una piccola “cauzione” (anche se, in fin dei conti, non è così importante: tutto ciò che c’era d’importante dentro le piramidi, è stato trasferito al Museo Egizio). Visitare l’interno delle piramidi significa prepararsi ad un piccolo sforzo in salita, stile Indiana Jones. Secondo la teoria maggiormente accettata dagli studiosi, confermata ovviamente da riscontri archeologici, le piramidi furono erette come monumenti funerari al di

sopra della tomba del sovrano. Quella di Cheope è l’unica delle sette meraviglie del mondo antico a essere pervenuta a noi. Il Museo Egizio è invece il luogo dove capire e comprendere la civiltà di cui le piramidi furono espressione. Qui si conservano i massimi capolavori d’arte dell’epoca. Alcune sale sono semplice-

Come arrivare Volo Alitalia da Roma (www.alitalia.com). Altrimenti da Milano con Meridiana o da Bologna con la Neosair. Dove dormire Il posto più suggestivo dove dormire è sicuramente il Sofitel Le Sphinx Cairo, con vista piramidi (www.sofitel.com). Prezzi modici se si prenota da internet e senza tour operator.

Dove mangiare Felfela restaurant, nella strada Sharia Hoda Shaarawi. Ottime tutte le portate, soprattutto le famose falafel e la carne.

mente meravigliose. Gli oggetti in mostra sono 136.000 e molte altre centinaia di migliaia sono conservate nei magazzini (parliamo della più grande esposizione del mondo). I


viaggi nel mondo

pezzi di maggior pregio sono rappresentati dalla collezione dei reperti trovati nella tomba di Tutankhamon, rinvenuta intatta nella Valle dei Re dall’archeologo inglese Howard Carter, nel 1923. Visitare il museo è una vera e propria avventura: tantissimi reperti, mummie, oggetti di ogni genere e, soprattutto, la spettacolare maschera di Tutankhamon, che risplende in tutta la sua magnificenza. Ma un viaggio a Il Cairo non è solo una full immersion nell’Antico Egitto. Passeggiando per le vie affollate della città, per godersi un po’ della sua cultura araba, ci si può imbattere in una delle migliori pasticcerie del posto: El Abd, nella strada Sharia Talaat Harb. Da provare assolutamente i variopinti e squisiti prodotti dolciari orientali. Ottimi anche i pistacchi e le nocciole. E per passare una serata assolutamente speciale, non si può non andare al Buddha Bar, locale famosissimo e assolutamente “glamour”, presente in poche altre capitali del mondo (www.buddha-bar.com). Per la cena c’è un ottimo ristorante cinese nella parte inferiore della

di Valeria Fanelli

viaggi in Italia

A spasso per i mercatini di Natale! Impossibile resistere alla tentazione di cercare qualcosa di originale atale è l’occasione per rilassarsi, coccolarsi e dedicarsi alle cose che più ci piacciono. I mercatini di Natale rientrano tra le attività caratteristiche di questo periodo: ecco dove si svolgono e cosa propongono...

N

Bolzano - Potrebbe esser definita la città-leader del mercatino di Natale. Quello più famoso si svolge in piazza Walter. Per ammirare, invece, i maestri artigiani locali, basta raggiungere Piazza Municipio. Inoltre, in piazza della Mostra c’è un grande emporio di prodotti fatti a mano, oggetti di bigiotteria, stoffe ricamate e idee regalo di ogni genere.

Bressanone - È la città ideale per andare alla scoperta delle meraviglie della tradizione gastronomica e artigianale del Sud Tirolo. Passando per piazza Duomo, ci si potrà imbattere in bancarelle piene di prodotti tipici (e golosi!) della zona. Gli assaggini sono spesso inclusi. Inoltre, idee regalo per tutti i gusti. Da non perdere anche una visita al famoso presepe della città, nel Palazzo Vescovile.

Levico - Il bellissimo Parco Asburgico ospita a Natale magnifici mercatini. Degustazione di piatti tipici e soprattutto della Grappa dell’Avvento, bevanda prodotta in quantità limitate. Sulla bottiglia vengono indicate scrupolosamente le quantità da assumere ogni giorno.

IL CAIRO

Brunico - Per trovare il regalo giusto o per rivoluzionare le decorazioni della propria casa, è d’obbligo passare per Brunico. Oltre alle tante bancarelle di monili e specialità, nelle vicinanze c’è una perfetta pista sci. Nella zona adiacente la Stazione Ferroviaria, inoltre, si può usufruire di un parcheggio gratuito.

città; per il post-cena, invece, ci si perde nella miriade di ottimi cocktails. Da non perdere quello al mango e alla fragola. Anche la location è semplicemente fantastica: lungo il Nilo, all’interno di uno dei più fantastici hotel del mondo, il Sofitel El Gezirah Cairo.

Napoli - Non poteva mancare la città del presepe per eccellenza: Napoli. Caratteristica principale di questo “mercatino” è che rimane aperto tutto l’anno! Il presepe napoletano vanta, tra le sue statuine, non soltanto personaggi classici, ma la rappresentazione, spesso caricaturale, di personaggi famosi del passato e del presente. Entrarne a far parte è l’obiettivo per antonomasia di tanta gente dello spettacolo, della politica e dello sport. L’esposizione si trova in via San Gregorio Armeno, a Spaccanapoli. I personaggi più gettonati? Totò e Maradona.

113


informazione redazionale

Aria di nuovo in casa Cartareccia

uovi corsi, nuovi materiali, nuovi supporti e nuove, anzi, nuovissime carte da decoupage, compresa la bellissima collezione di carte “print roon” e “lacche veneziane” di Maria Cristina Ilari. Immancabili sono le dimostrazioni a tema che Anita organizza puntualmente ogni settimana, a cui potrete partecipare gratuitamente per testare la vostra attitudine ad un’arte piuttosto che un’altra, come ad esempio le splendide “African Lady”. Quindi scrapbooking, decorative e country paiting, decoupage, swarovski, peyote e tantissi altri corsi curati ciascuno da un’apposita insegnante altamente specializzata nella propria tecnica. Www.lacartareccia.it è il sito che dovete visitare per la vendita on-line e tutte le altre informazioni.

N

Visitate il nuovissimo sito della Cartareccia! www.lacartareccia.it ELENCO CORSI: Decoupage, Bigiotteria, Patchwork, Cucito d’emergenza, Ricamo con Punto Croce, Cucito Creativo, Powertex, Pittura ad Olio, Pittura Country, Pittura Facile, Acquarello, Scrapbooking, Cartonaggio, Pittura su vetro, Soft Glass, Ricamo liquido su Tessuto, Pittura su stoffa, Modellato con paste sintetiche Stencil Art, Fiori con Twist-Art, Stamping, Feltro Fiori con Resinalor, Effetti Matrici, Recupero e decorazione del Mobile, Mosaico, Pittura 3 jolie.

115


di Valentina Mancini PRADA

moda e tendenze

Seconda parte: sbagli comuni al maschile artiamo da un asserto inconfutabile: gran parte degli uomini non ha un gran senso del vestire (inteso nel senso di vestire bene). Si parla di stile, individuale e attuale, che non dipende strettamente dalla moda, ma che da essa prende spunto, talvolta anticipandone le creazioni. Un uomo di stile è solita-

mente un uomo gay. La questione è assodata: l’abito fa il monaco. Dunque, è necessario stabilire dei concetti base, per evitare oscenità antiestetiche che rabbrividiscono donne e non solo. L’unica possibilità in cui è ammesso commettere i seguenti sbagli si verifica nell’eventualità che il vostro guardaroba prenda fuoco, lasciandovi in mutande. Si fa per dire. • TESTA - Capelli corti o lunghi. Le vie di mezzo non sono più di moda. No al gel effetto bagnato. È più plausibile che l’effetto finale susciti una domanda del tipo “Si sarà lavato i capelli?”. Qualora non vogliate proprio rinunciarvi, non esagerate con le dosi e ricordate che a distanza di un giorno il gel secco si sbriciola in minuscoli frammenti forforosi antistupro. In la barba corta, out il pizzetto. • PROFUMO - Le fragranze maschili cominciano ad

appropriarsi di posti in prima fila sui banconi dei punti vendita. Quindi sì al profumo, purché non ne consumiate una boccetta a settimana. • CAMICIA - Dentro o fuori? Che dibattito. Non è vero che, se portata fuori, mimetizza la pancia. Piuttosto, si rischia di sembrare premaman. La camicia dentro, a meno che non vantiate addominali tartaruga, è più elegante. Avvitata va invece portata fuori. La collezione Autunno-Inverno 2008 è total black, minimale ed elegante. Perfetto il collo piccolo, firmato Emporio Armani. Osare si può, con tocchi rigorosamente eccentrici e metallizzati. • CRAVATTA - Finiti i tempi dell’extralarge. Le cravatte si assottigliano e si allungano. La forma subisce delle variazioni: la punta finale non è più un must. Bella e utile, la cravatta porta preservativo di Hermes “Life in a IN H LIFE pocket”, ovvero la vita in tasca. • GIACCA - Virile e sexy. Prendetela della taglia giusta, però, che non strizzi né sembri un sacco della spazzatura. Il su-misura è chic. Perfette le Armani strutturate, o in vel-

pone pantaloni leggermente svasati. Ciò non significa che potete indossare i jeans a zampa d’elefante di vostro padre. Quelli di Gaetano Navarra sono invece ultraslim, per evidenziare gambe scolpite. Attenzione, però, a non mettere in evidenza altro: risulteresti volgari. • CALZINO - Ahi ahi ahi! Nozioni di base: il calzino di spugna va portato solo con le scarpe da ginnastica. Per tutti gli altri tipi di calzatura, deve essere di filo. Possibilmente lungo e senza reggicalze. Ah! Quando vi spogliate e siete in presenza della vostra compagna, togliete anche quelli. Apprezzerà. • SCARPE - Solo una cosa. No alle scarpe sportive sotto l’abito. Questo è veramente troppo.

A ER PO ME CKET S

EMPORIO ARMANI

Orrori... Ops! Errori moda: conoscerli per evitarli

luto con bottoni in oro per la sera. • PANTALONI - No alla vita bassa che lascia intravedere la firma degli slip provocando un’accesissima discussione per stabilire se siano o meno originali. No anche alla vita alta, a meno che non si parli di smoking. Prada propone questo capo in lamé, con fasce tanto alte da sembrare gonne. Decisamente innovativo. Burberry Prorsum proGAETANO NAVARRA

BURBERRY PRORSUM

P

117


di Riccardo Colella

questione di cilindri

Autenticamente Alfa È in arrivo l’Alfa Romeo 149, la nuova musa degli “alfisti” sione, per lasciare spazio al modello che, secondo gli intenti di casa Alfa, dovrà sancire la pace tra gli automobilisti e Alfa Romeo. Negli ultimi anni, infatti, dopo l’uscita dalla produzione dell’Alfa 75, Alfa Romeo non è sempre riuscita a trovare quel feeling quasi viscerale che legava gli

ncora pochi mesi e gli alfisti di tutto il mondo potranno finalmente vedere saziata la propria sete di motori. Alfa Romeo sta infatti da tempo progettando quello che sarà uno dei lanci più attesi del 2009 e degli ultimi anni. È ormai risaputo, infatti, che uno dei modelli caratteristici della casa in origine lombarda, ma oggi torinese d’adozione, stia per abdicare. Dopo quasi nove anni di onorato servizio, la tanto amata 147 si appresta dunque ad andare in pen-

A

Un ad

ue ru

ote

dalle

alfisti all’azienda. Ebbene, pare proprio che con la nuova 149, Alfa Romeo sia sicura di riuscire ad invertire questa tendenza, tornando agli antichi fasti. La neonata torinese sarà una due volumi sviluppata sul pianale delle “cugine” Fiat Bravo e Lancia Delta, ma con le dovute e necessarie differenze.

prestazioni sportive e dalla gu

Ducati 1198 S opo aver ricoperto il ruolo del leone nel corso della 66a edizione del Salone del Ciclo e Motociclo di Milano, Ducati torna a far breccia nel cuore dei centauri. Grande attenzione, infatti, attorno all’ultima creatura della casa di Borgo Panigale, la nuova 1198 S. La neonata emiliana mostra subito un carattere accattivante, riprendendo le linee della versione “madre”: la 1098. L’ossatura è infatti sostanzialmente inalterata, con annesso forcellone, sospensione e freni da 330 mm e pinze monoblocco. A differenza della versione precedente, però, la nuova Ducati guadagna ben 7 CV a fronte di una perdita di peso di 3 Kg, fino a raggiungere l’invidiabile quota di 169 Kg. Merito, questo, del nuovo motore Testastretta Evoluzione, che conferisce alla 1198 S

D

Le misure toccheranno i 4 mm di lunghezza in meno rispetto alla Bravo (430 mm in tutto) e ben 8 in più rispetto alla 147. L’assetto maggiormente ribassato, sempre rispetto a Bravo ma anche a Delta, va a conferire un aspetto assai sportivo e cattivo. Il vero punto di forza però (come da migliore tradizione Alfa Romeo) sarà rappresentato dal vasto assortimento di motori disponibili. Oltre alla già nota gamma di propulsori Alfa, la 149 farà da “apripista” anche ai futuri modelli, montando il nuovo 1.4 T-Jet da 150 CV e il nuovo 1.8 JTB da 265 CV. Scontata la presenza del propulsore leader: il 3.2 V6 con trazione Q4 e cambio a 6 rapporti manuale o automatico. La data di entrata sul mercato è fissata per Settembre 2009, il prezzo di listino dovrebbe aggirarsi sui 28.000 euro circa.

una potenza di 170 iva t a CV a 9.750 giri/minuto e n eg p una coppia di 13,4 Kgm a 8.000 m ida i

giri. La nuova Ducati è dunque la moto più potente tra le sportive della propria categoria. Sperimentato sulla versione R, torna poi sul nuovo modello il sistema anti-spin, che agisce su otto diverse mappature, per meglio adattarsi alle esigenze e agli stili di guida di ogni pilota. C’è da considerare però che la Ducati 1198 S non è proprio una moto per tutti. Per scatenare tutta la sua “furia”, la due ruote bolognese ha infatti bisogno di mani affidabili. Ma una volta sotto controllo, mostra tutta la sua vera potenza (parliamo di una moto che, in prova, ha lasciato entusiasti tutti i piloti della Superbike). Dal mondo delle corse la 1198 S eredita un sofisticato sistema di acquisizione dati, in grado di registrare parametri quali apertura del motore, giri motore e via discorrendo, il tutto trasferibile tramite USB su PC, e pronto per essere rielaborato da un apposito software. Il prezzo? Dai 17.990 euro della versione base fino ai 21.990 della supersportiva (versione S).

119


Tel. 06.50912488 06.50916231 s.r.l.

CASALPALOCCO VIA PITIDE villa in trifamiliare di testata, ristrutturata, salone doppio, cucina tinello e studio, cinque camere, mansarda, pluriservizi, ampia sala hobby con servizio, giardino di 600 mq € 1.100.000,00

CASALPALOCCO Alessandro Magno, quadrifamiliare,170 mq, salone, tre camere, mansarda, cucina abitabile, veranda, doppi servizi, box per due auto, grande cantina, portico, giardino di 350 mq, parco, tennis e piscina condominiali € 600.000,00

CASALPALOCCO centro, adiacente “Terrazze” villa bifamiliare in cortina 350 mq. coperti. Salone di rappresentanza, cucina abitabile, tre camere, ampia mansarda abitabile quattro servizi, sala hobby completamente indipendente con cucina, garage, giardino € 599.000,00

AXA VIA EURIPIDE bifamiliare 400 mq, ottime rifiniture ampia sala hobby con cucina bagno, salone cucina tinello servizio, tre camere pluriservizi, mansarda divisa in tre ambienti con servizio, giardino € 1.100.000,00

CASALPALOCCO villino ristrutturato, sala hobby indipendente, salone con camino, cucina abitabile, camera e servizio, salone doppio, cucina abitabile e servizio, zona notte tre camere e doppi servizi, terrazzo , giardino e parco condominiale, € 749.000,00 CASALPALOCCO villino trilivelli completamente e finemente ristrutturato salone doppio cucina abitabile servizio,z. notte tre camere servizio sala hobby completamente indipendente con cucina a vista servizio ampio patio giardino € 750.000,00

AXA VIA TESPI villa in quadrifamiliare completamente e finemente ristrutturata salone doppio cucina tinello tre camere cameretta, suite patronale pluriservizi, ampia sala hobby con soggiorno sala pranzo cucina bagno box giardino € 739.000,00 AXA TERRAZZE DEL PRESIDENTE attico e super attico soggiorno con angolo cottura due camere servizio terrazzi posto auto € 399.000,00 ACILIA CENTRO GIANO villa in trifamiliare rifinitissima ampio salone cucina tinello tre camere pluriservizi sala hobby completamente indipendente con bagno e cucina box giardino € 379.000,00

ACILIA VIA A. BOCCHI appartamento soggiorno cucina due camere servizio posto auto cantina € 239.000,00 DRAGONA VIA DONATO BARTOLOMEO villino recente costruzione trilivelli sala hobby completamente indipendente con soggiorno angolo cottura camera cameretta servizio, salone cucina camera e servizio giardino posto auto € 299.000,00 INFERNETTO VIA VAL FLORIANA splendida villa in bifamiliare su tre livelli, 480 mq coperti, salone di altissima rappresentanza, grande cucina, una camera e bagno, due suite con bagno, grande sala hobby aperta, due camere, due bagni, lavanderia, garage, patio, portico e giardino di 800 mq, € 1.200.000,00 INFERNETTO VIA GRABBER villa monofamiliare due livelli fuori terra ampio salone con cucina abitabile servizio, zona notte tre camere servizi terrazzo, con annesso appartamento di circa 75 mq composto da soggiorno cucina due camere servizio giardino 800 mq con depandance di 50 mq € 1.200.000,00 INFERNETTO VIA CAVIZZANA bifamiliare due livelli fuori terra diviso in tre appartamenti completamente indipendenti composto da salone cucina due camere servizi giardino € 980.000,00

INFERNETTO PARCHI DELLA COLOMBO villino trilivelli completamente e finemente ristrutturato sala hobby completamente indipendente 90 mq circa salone con camino cucina camera servizio, salone cucina servizio, z. notte tre camere e servizio giardino € 700.000,00 INFERNETTO VIA DE GUBERNATIS villa in bifamiliare trilivelli sala hobby completamente sbancata con soggiorno con camino due camere cucina bagno, salone cucina due camere servizio, mansarda 500 mq giardino € 499.000,00 INFERNETTO VIA ALALEONA villino recente costruzione trilivelli, salone con camino, cucina tre camere pluriservizi p. auto in garage giardino € 369.000,00 EUR VILLAGGIO AZZURRO villa quattro livelli 300mq circa sala hobby con cucina tinello servizio, salone studio possibilità cucina, tre camere pluriservizi, mansarda con due camere e servizio patio giardino box € 899.000,00 OSTIA centro in villino d’epoca completamente restaurato, appartamento di ampia metratura, salone, cucina abitabile, due camere, studio, doppi servizi, terrazzino, ottime rifiniture € 299.000,00 AXA CENTRO COMMERCIALE ESCHILO cedesi avviata attività abbigliamento migliori marche, negozio completamente ristrutturato due vetrine 50 mq con sottonegozio affitto 1.500,00/mese € 55.000,00

Viale Prassilla, 41 CASALPALOCCO (Roma) 1° piano - galleria commerciale - www.cannavaleimmobiliare.it


condominio e consumatori a cura dell’Avv. Nicholas Matthew Vermaaten

Il problema del riscaldamento centralizzato na delle questioni più controverse che assilla qualsiasi Condominio è relativa al rapporto tra inquilini e loro partecipazione alle delibere relative al servizio di riscaldamento centralizzato. Come noto, alle assemblee di Condominio sono tenuti a partecipare esclusivamente i proprietari-condomini. Non tutti sanno, però, che esiste un’eccezione proprio quando all’ordine del giorno dell’assemblea si tratti di riscaldamento e impianto di condizionamento dell’aria. La legge - Equo Canone - del 78 (L.392/78) ha sancito il principio secondo cui “l’inquilino ha diritto di voto, in luogo del proprietario dell’appartamento, nelle delibere condominiali relative alle spese e alle modalità di gestione del servizi di riscaldamento e condizionamento d’aria”. In mancanza di deroga l’art. 10 è applicabile, ed allora si pongono dei problemi pratici: 1) L’inquilino ha diritto di voto in luogo del proprietario, ha diritto (nel silenzio della legge) ad essere anche convocato all’assemblea in sua vece? 2) Chi è obbligato a convocarlo? L’amministratore o il solo locatore-proprietario? 3) Se manca la convocazione dell’inquilino egli è legittimato ad impugnare la delibera davanti al Tribunale? In ordine al primo quesito, la soluzione oggi pacifica è quella per cui se l’inquilino ha diritto di voto deve essere in grado anche di esercitarlo e pertanto egli deve essere convocato all’assemblea. Il secondo interrogativo è stato anch’esso risolto in favore (Cass. n.4802 del 22.04.92) della tesi che assegna al locatore-proprietario l’obbligo di convocare il proprio inquilino all’assemblea che tratti di servizi di riscaldamento/condizionamento. Il terzo quesito è il più complesso e in parte si intreccia con il secondo. Secondo la tesi più accreditata la mancanza di convocazione dell’inquilino ad opera del suo locatore, non può farsi ricadere sulla collettività condominiale - che rimane estranea al rapporto di locazione ma unicamente sul condomino-locatore. In altre parole l’inquilino potrà legittimamente eccepire la nullità della delibera e contestare le spese di riscaldamento, sul piano del rapporto contrattuale di locazione, ma non ha il diritto di sconvolgere le gestione condominiale. Egli potrà semmai rifiutare il pagamento delle spese nei confronti del proprio locatore e persino agire nei confronti dello stesso per il possibile risarcimento del danno (ad esempio, in caso di drastica riduzione dell’orario di riscaldamento).

U

121


informazione redazionale

Denti dritti grazie all’apparecchio invisibile el corso della vita la posizione dei denti tende a modificarsi, per cui anche i soggetti che non hanno mai avuto una malocclusione dentale, possono notare un lento e graduale disallineamento o un peggioramento di una imperfezione trascurata negli anni. Ciò significa che per queste persone sorridere potrebbe non essere più un atto spontaneo, ma controllato e imbarazzante. Nella maggior parte dei casi, ci si rivolge agli odontoiatri nell’effettivo momento del bisogno, e cioè quando ci sono i sintomi; ma negli ultimi tempi, si sta rafforzando sempre di più anche l’esigenza estetica in generale tra i pazienti di tutte le età. Molti di questi pazienti, consapevoli dei propri difetti estetici e a volte anche funzionali, sono disposti a sottoporsi a trattamenti odontoiatrici, ed in particolare ortodontici, più o meno complessi e soprattutto più o meno prolungati nel tempo. Ma per tutti coloro che, per motivi personali o professionali, continuano a rimandare o rinunciano al trattamento ortodontico tradizionale, esiste oggi la possibilità di poter risolvere la propria problematica grazie ad una tecnica ortodontica totalmente “invisibile”, che viene riconosciuta come “Tecnica Invisalign”.

N

Prima del trattamento con Invisalign:

Dopo 12 mesi di trattamento con Invisalign:

Che cos’è la Tecnica Invisalign? Per Tecnica Invisalign si intende una terapia ortodontica che consente il riallineamento dentale senza l’uso degli attacchi, ovvero dei classici ferretti. La tecnica prevede infatti l’impiego di mascherine trasparenti, che abbracciano i denti del paziente come un guanto su una mano, favorendo anche l’aspetto estetico in quanto danno loro molta lucentezza: ogni mascherina sposta gradualmente i denti che devono essere riallineati.

duzione delle mascherine necessitano della valutazione del caso clinico. Il suo lavoro in combinazione con un’avanzatissima tecnologia computerizzata tridimensionale, messa a punto dall’azienda Align Technology, consente la visualizzazione progressiva del piano di trattamento completo dalla fase iniziale fino a quella finale. Ogni mascherina, associata ad un ben determinato passaggio ortodontico, viene indossata in maniera sequenziale dal paziente in modo da ottenere il movimento dentale progettato inizialmente.

Qual è la dinamica del trattamento? Il progetto ortodontico e quindi la pro-

Volendo fare un esempio, una persona che si rivolge a voi per un eventuale trattamen-

to Invisalign, a cosa va incontro? Innanzitutto ci sarà una visita odontoiatrica preliminare, in cui saranno richieste delle radiografie digitali, seguita da una visita ortodontica durante la quale verranno prese delle impronte e scattate delle fotografie di precisione; il tutto verrà spedito al laboratorio americano Invisalign, insieme al piano diagnostico e al programma ortodontico formulato dall’equipe medica. Dopo pochissimo tempo, sarà disponibile il cosiddetto ClinChek, cioè la ricostruzione tridimensionale del piano di lavoro, che permetterà al paziente ed al medico di visualizzare direttamente sui monitor delle poltrone l’andamento sequenziale della terapia, dall’inizio alla fine, tanto da permettere di decidere se la terapia può ritenersi soddisfacente oppure se bisogna apporre qualche piccola modifica. Il progetto verrà visionato e discusso dal paziente insieme alla equipe medica. Una volta accettato il ClinChek, il trattamento potrà iniziare. Quali sono i vantaggi per i pazienti che si sottopongono al trattamento Invisalign? Quasi sempre chi si sottopone ad una terapia ortodontica lo fa per risolvere una problematica estetica, e fino a qualche tempo fa il compromesso maggiore era quello di portare per un periodo più o meno lungo gli attacchi metallici con i relativi disagi che tutti possiamo immaginare, legati soprattutto alle difficoltà oggettive nell’esecuzione dell’igiene domiciliare; per cui il fatto di poter eliminare completamente l’inestetismo della terapia ortodontica tradizionale ottenendo gli stessi risultati ci permette di poter dire oggi che il vantaggio maggiore per chi si sottopone ad una terapia ortodontica invisibile è nell’estetica.

123


salute e benessere di Valentina Mancini

Soffiato, altalenante, francese o a farfalla, il bacio fa bene all’umore l bacio, gesto intimo al pari dell’atto sessuale, trova le proprie viscerali origini in un lontano passato: prima di pappe e pappine, le madri nutrivano i piccoli nati masticando il cibo, per poi travasarlo nella loro bocca. Il bacio appaga il bisogno di attaccamento emotivo, ed è un farmaco che cura la mente quanto il corpo, poiché produce endorfine, responsabili della riduzione del dolore. Essendo molecole dal breve respiro, più ci si bacia, meglio è. Più prolungatamente lo si fa, meglio ci si sente. Il bacio senza respiro, infatti, provoca l’apnea, da cui un minor apporto di ossigeno al cervello, con conseguente confusione estatica. Ottimo sostituto della ginnastica, almeno facciale, mette in moto ben 34 muscoli, bruciando da 6 a 18 calorie al minuto. Dati alla mano, queste le utilità dell’atto. Ma che dire dell’ineludibile sentore che dal bacio nasce per stabilire l’entità del rapporto? Insomma, dimmi come baci e ti dirò cosa ne sarà di noi. Le varianti del bacio? Almeno venticinque. Ce n’è di tutti i tipi, e nel globo aumentano considerevolmente. Il bacio francese è intimo e sensuale, a labbra aperte; il blow-kiss prevede che i partner si guardino intensamente negli occhi soffiandosi sulle labbra; c’è poi il bacio elettrico, con annessa scintilla, dall’effetto antidepressivo. Per provocare questo piccolo fuoco d’artificio basta strofinare i piedi su un tappeto e baciare il partner senza toccarlo altrove, per evitare che si annulli il campo elettrico. Gli abitanti della Papuasia sfiorano le ciglia, Pigmei ed Eschimesi strofinano i nasi. Delle isole Trobriand, nell’Oceano Pacifico, è originario il bacio straordinario, un mordicchiarsi le labbra in modo sempre più energico, fino al sanguinamento. Ancora: bacio a farfalla, a ventosa e ad altalena. Ma attenzione a non fare confusione! Il bacio genovese è quello dato tra signore, solo sfiorando le guance; a Rimini si danno tre baci, a Roma due, a Londra uno alle donne, nessuno agli uomini. Virili, questi inglesi! Se avete dei dubbi, un’energica stretta di mano andrà bene lo stesso.

I

a cura della Dott.ssa Jessica Melluso

on il termine di “iperemesi gravidica” si indicano la nausea ed il vomito associati alla gravidanza, disturbi che possono essere molto fastidiosi e durano generalmente fino alla 12-16 settimana per ripresentarsi a volte negli ultimi mesi. Le cause sono diverse: • I cambiamenti ormonali in gravidanza agiscono anche sull’intestino e sullo stomaco, rendendo meno attiva la muscolatura che permette la digestione e provocando una maggiore secrezione dei succhi gastrici. • Negli ultimi mesi di gravidanza la causa è l’ingrossamento dell’utero che comprime lo stomaco, determinando il reflusso dei succhi gastrici nell’esofago provocando la nausea e le sensazioni di bruciore e acidità. • Non trascurabile come causa la reazione emotiva alla gravidanza o all’imminente parto. La comparsa è molto variabile durante la giornata, spesso si presenta al mattino, altre volte dopo i pasti o al momento di coricarsi. Nella maggioranza dei casi non richiedono particolari cure mediche. Anche se sono un sintomo fastidioso e talvolta debilitante è rassicurante sapere che non provocano danni e conseguenze al bambino. Solo nei casi in cui si assiste ad una diminuzione del peso e alla debilitazione fisica materna per impossibilità ad alimentarsi è bene rivolgersi al proprio curante e trattare il disturbo con terapie mediche. Con qualche accorgimento la nausea e il vomito possono essere tenuti sotto controllo. Mangiate poco e spesso, evitate quindi i pasti unici ed abbondanti. Mantenete lo stomaco pieno con molti spuntini sani e leggeri. Cercate di mangiare qualcosa d’asciutto, come nocciole, cracker, biscotti secchi con marmellata o miele, in modo che il succo gastrico prodotto in eccesso venga assorbito. Cercate di stare alla larga dagli odori che v’infastidiscono. Limitate l’assunzione di alimenti che possono aumentare l’acidità come le spremute d’agrumi e il caffè. Smettete di fumare. Non sforzatevi di assumere cibi non graditi nella convinzione che vi facciano bene, la cosa fondamentale è mantenere una dieta varia ed equilibrata. Tisane consigliate: menta - limone - coriandolo - semi di finocchio foglie di lampone. Potete inoltre provare ad assumere un pizzico di Zenzero quando avete una forte nausea, poiché lo zenzero ha un potere antiemetico. Ricordando il movente psicologico delle tensioni sulla gravidanza, è consigliabile dedicare del tempo a sé e a tutte quelle pratiche che possano rendere più serena la vita e che vi fanno sentire più rilassate.

C

L’antidepressivo più amato del mondo

salute e benessere

L’iperemesi gravidica

125


- BODY PAINT (Abbronzatura senza raggi UV) - MASSAGGI (Linfodrenaggio - Circolatorio Decontratturante - Riflessologia Plantare) KATHARSYS (cabina termale)

- FANGOTERAPIA - PRESSOTERAPIA - TRATTAMENTI viso - corpo - mani - piedi - ELETTRODEPILAZIONE - RICOSTRUZIONE UNGHIE - RIPARAZIONE UNGHIE IN SETA - DECORAZIONE UNGHIE - SOLARIUM - CHECK UP GRATUITI - CREDIT CARD - FINANZIAMENTO A TASSO ZERO


salute e benessere

di Valentina Mancini

salute e benessere a cura del Dott. Fabrizio Maretto

Vita nuova, taglio nuovo Uscire felici dal parrucchiere si può. Con qualche accorgimento... capelli lunghi sono da sempre sinonimo di seduzione e bellezza, non passano mai di moda e, last but not least, possono assumere svariate forme a seconda dell’umore mattutino. Lati positivi di certo non trascurabili. Eppure, arriva per tutte l’esigenza di rinnovarsi. Spesso accade in concomitanza o come diretta conseguenza di un cambiamento importante: nuova vita, nuovi capelli. Tradotto: “Il fidanzato mi ha lasciato e io taglio i capelli che tanto gli piacciono”. Il corto è elegante e raffinato, sbarazzino e femminile. L’importante è saper scegliere il taglio più adatto. A meno che non abbiate le proporzioni facciali di Michelle Pfeiffer, tenete a mente qualche suggerimento e non piangerete sul latte versato. SE IL VISO È TONDO, scegliete un taglio che non lasci scoperti i lati, ma avvolga l’ovale fino al mento. Risulterà più affilato. Non dovete rinunciare alla frangia, purché sia leggermente spostata da un lato: i centimetri scoperti faranno sembrare la fronte ampia e il viso più scolpito. SE IL VISO È QUADRATO, meglio i capelli sciolti che legati. Il taglio non deve assumere forme geometriche, ma scendere morbidamente su zigomi e mascelle. I capelli sfilati addolciranno i lineamenti. Frangia e riga laterali. SE IL VISO È TRIANGOLARE, lasciate che i capelli lunghi o medio lunghi scendano morbidi, e adottate la scriminatura centrale. Non scoprite fronte né orecchie. I capelli corti devono coprire gli zigomi. Meglio se arruffati o con le punte all’insù. SE IL VISO È ALLUNGATO, accorciatelo. Optate per un taglio molto corto, che non arrivi alla mascella, meglio se mosso, o riccio. Riempire i lati lo farà sembrare più armonioso. Ecco alcuni dogmi di base approvati all’unanimità: • evitare i capelli lunghi se si è piccole di statura; • la frangia mette in risalto gli occhi grandi e rimpicciolisce quelli piccoli; • se il collo è corto, meglio evitare frange e capelli raccolti; • i ricci lasciamoli alle bionde.

I

Il laser in odontoiatria on il termine laser, acronimo di “Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation”, si indica quella tipologia di dispositivi in grado di emettere una radiazione luminosa monocromatica non soltanto visibile all’occhio umano ma anche radiazioni emesse nell’ambito dell’invisibile. Il laser è ormai divenuto la scelta di numerosi specialisti, ottenendo ottimi e immediati risultati sia estetici che curativi, difficilmente ottenibili con la tecnologia tradizionale. I campi di applicazioni in odontoiatria sono: l’ipersensibilità, la malattia parodontale, terapia canalare, lo sbiancamento, la piccola chirurgia. • IPERSENSIBILITÀ - L’ipersensibilità dentinale consiste in una reazione dolorosa dei denti al contatto con i cibi o le bevande fredde o calde, dovute alla presenza, negli elementi dentari, di dentina esposta che non risulta più protetta da smalto o cemento. Le cause di tale problematica sono numerose: errato spazzolamento, malattia parodontale, chirurgia parodontale, preparazione protesica, otturazioni. Con il laser si ottiene l’obliterazione dei tubuli dentinali, provocando la coagulazione del loro contenuto in modo tale da far scomparire la spiacevole sensazione di caldo e freddo. • MALATTIA PARODONTALE - Il laser in parodontologia è una realtà consolidata in quanto permette di ridurre il ricorso alla chirurgia parodontale. Gli interventi si suddividono in due categorie: a cielo aperto e a cielo chiuso. Questo secondo intervento, se effettuato con la luce laser, permette di decontaminare le tasche parodontali dai batteri, stimolare le cellule sane alla rigenerazione e rimuovere il tessuto necrotico sia sulla radice che sul tessuto gengivale. • TERAPIA CANALARE - La luce laser all’interno dei canali radicolari ha la funzione di decontaminare e disinfettare le parti inaccessibili, come canali laterali e i canali dentali. La presenza di germi nei canalicoli spiega gli insuccessi malgrado trattamenti canalari benfatti. Con il laser si riduce la quota di insuccessi poiché si abbassa la carica batterica all’interno del dente. • SBIANCAMENTO - Il laser nello sbiancamento dentale professionale potenzia l’effetto del prodotto sbiancante, in quanto l’energia termica prodotta dal laser resta imprigionata nello spessore del materiale sbiancante, garantendo un risultato ottimale e duraturo nel tempo. La tecnologia del laser è in continua evoluzione nel campo dentale. Attualmente sul mercato sono disponibili sistemi laser di diversi tipi con un soddisfacente rapporto qualità/prezzo, a vantaggio dell’odontoiatra e del paziente.

C

127


salute e benessere di Valentina Mancini

I consigli del fisioterapista balsamantonio@libero.it

Viagra… Che passione! Un aiuto efficace da usare (anche) con la testa o scorso 1° dicembre è apparsa nei telegiornali una notizia un po’ insolita. I titoli recitavano più o meno così: “Ottantaduenne prende Viagra, moglie chiama la polizia”. Seguiva la cronaca: “preoccupata dall’eccessiva eccitazione del marito, una vecchia signora ha rifiutato di cedere alle sue avances sessuali. Non riuscendo a placare la foga dell’uomo, la donna ha chiamato il 113. Accorsa dopo pochi minuti, insieme con i figli dei coniugi, una volante ha riportato la situazione alla normalità. L’uomo, ovviamente, si è infuriato, poiché l’affare - quale che fosse! - era da risolversi in due. La signora ha detto di essere preoccupata per il fatto che l’assunzione della pillola blu potesse aumentare il rischio di infarto, considerando i problemi cardiaci sofferti in passato dal marito”. È bene fare un po’ di chiarezza sugli effetti collaterali del Viagra. Scoperto nei laboratori di ricerca Pfizer e Sandwich, approvato dalla Drug Administration americana e dall’Unione Europea, la pillolina blu cura la disfunzione erettile. Una gran bella invenzione, se si pensa che, nel mondo, circa il 10% degli uomini è affetto da tale patologia (in Italia, tre milioni). Come assumere la pillola. Il fai-da-te è assolutamente fuori discussione. Il Viagra deve essere assunto sotto prescrizione e controllo del medico. Nonostante i dati raccolti dopo la commercializzazione abbiano confermato sicurezza ed efficacia del farmaco, bisogna attenersi scrupolosamente alle indicazioni presenti nel foglietto illustrativo. La pillola può avere effetti collaterali quali mal di testa, rossore al viso e dispepsia, in genere di breve durata. Può inoltre provocare annebbiamento della vista o ipersensibilità alla luce. È controindicata la combinazione con qualunque tipo di nitrato, poiché provoca una forte riduzione della pressione sanguigna. Il British Medical Journal ha riportato dati che confuterebbero l’incremento di possibili attacchi cardiaci nei soggetti in cura.

L

a cura di Antonio Balsamà (diplomato ISEF - Fisioterapista)

Distorsione di caviglia La distorsione della caviglia è il trauma di arto inferiore più frequente nella pratica sportiva. Nella distorsione alla caviglia quasi sempre rimane un dolore residuo abbastanza significaCentro Fisioterapico tivo che comporta una limitazione funzionale. FISIOTER Anche dopo che il trauma è stato curato si ha una percentuale variabile di pazienti, che va dal 10% al 30%, che lamentano una sintomatologia cronica caratterizzata da sinoviti, tendinopatie, rigidità, aumento di volume, dolore ed insufficienza muscolare, associati o meno ad instabilità del collo del piede con difficoltà a deambulare su terreni irregolari o episodi distorsivi recidivanti, a prescindere dal trattamento dell’episodio acuto. Questo avviene perché il danno del trauma distorsivo non avviene solo a carico del tessuto legamentoso, ma anche del tessuto nervoso e muscolo-tendineo, intorno al complesso. L’evento traumatico può portare, nella caviglia di un atleta, ad una patologia articolare, suddivisa in due quadri: • quello della lassità, con lesioni capsulari, distensioni e lacerazioni del comparto legamentoso laterale e mediale della tibiotarsica e della sottoastragalica, che determinano una escursione articolare oltre i limiti fisiologici; • quello dell’instabilità, che l’atleta avverte come un segno di cedimento articolare durante il gesto sportivo corrispondente ad una rottura pressoché totale dei legamenti. Il trattamento della distorsione è quasi sempre conservativo. Subito dopo il trauma è necessario comprimere ed applicare ghiaccio per limitare un eccessivo versamento; il protocollo terapeutico prevede poi un’immobilizzazione che può andare dai sette ai quindici giorni, ma la nostra esperienza clinica ci dice che una troppo rigida applicazione di questa indicazione porta ad una situazione negativa rispetto ad una più precoce mobilizzazione. Ad esempio abbiamo verificato che l’appoggio della pianta del piede a terra con carico parziale (quindi con l’aiuto di stampelle) nei giorni immediatamente successivi il trauma, comporta una diminuzione del versamento ed una più precoce indipendenza nella deambulazione. In fase sub-acuta lo scopo del trattamento è quello di sottoporre il tessuto leso ad una serie di sollecitazioni meccaniche, utili per promuovere l’orientamento fisiologico delle fibre collagene. Gli obbiettivi in questa fase sono: a) l’eliminazione del dolore; b) il recupero della articolarità; c) l’eliminazione dello spasmo muscolare; d) l’eliminazione dell’edema; e) il recupero della forza muscolare. Per raggiungere questi obiettivi si utilizzano massaggi, terapie fisiche, tecniche di mobilizzazione e la cinesiterapia. Nella fase di rieducazione funzionale si mira al: a) recupero della propriocettività; b) recupero della forza; c) prevenzione delle recidive.

SEDE NUOVA

129


salute e benessere

a cura di Paola Sgrò

La pelle a pelle è un organo complesso, formato da più tessuti che rivestono un ruolo fondamentale per l’organismo a volte limitando le perdite d’acqua e assicurando una protezione contro le aggressioni microbiologiche. La pelle, infatti, per essere idratata, morbida, perché le sia assicurato un rinnovamento continuo dell’epidermide, e riesca a contrastare gli effetti dannosi degli agenti atmosferici e dell’invecchiamento, deve essere protetta. La pelle con il passare degli anni si modifica e perde le sue molteplici proprietà. Inoltre, sotto l’azione dei raggi ultravioletti, i principali componenti della pelle si degradano favorendo così la comparsa di rughe e di macchie pigmentarie. Lottare contro l’invecchiamento e le aggressioni esterne significa apportare alla pelle gli attivi biologici come le vitamine - che l’aiuteranno a mantenere la sua integrità e a conservare il suo ruolo essenziale per l’organismo. Le vitamine (etimologicamente “anime della vita”) sono state scoperte alla fine del XIX Secolo, ma si è dovuta aspettare la metà del XX Secolo perché questi fattori, responsabili delle malattie carenziali (beriberi, scorbuto, rachitismo), fossero isolati, identificati e sintetizzati. Dagli anni ‘80, il ruolo delle vitamine è stato definito come “protettivo dell’organismo e della pelle” e la loro azione veniva sempre meglio caratterizzata. Chimicamente, le vitamine sono piccole molecole che l’organismo non è capace di sintetizzare o di fornire in quantità sufficiente; devono, quindi, essere apportate da una fonte esterna, alimentare per esempio, o per via topica, come nel caso dei cosmetici. Essenziale è la scelta dei prodotti. Non sono necessarie molte cose nel beauty di una donna, ma sicuramente è necessario il consiglio obiettivo di un esperto. Il principio attivo è l’elemento fondamentale per un visibile e prolungato effetto. E per questo ho una grande novità nel mio istituto... In primis per le clienti che mi seguono e mi sostengono sempre, ma anche per voi che avete voglia di migliorare. Ho creato una linea cosmetica per il viso di mantenimento a casa. Nel prossimo numero vi parlerò di questa meravigliosa novità... Buone feste a tutti e chissà che qualcuno di voi non trovi sotto l’albero un pacchetto con la mia linea!

L

131


Cerco casa!

vita da cani Dedicato agli amici in cerca di adozione

Sterilizzazione, un atto d’amore: fondamentale per combattere la piaga del randagismo di cani e gatti, necessaria per consentire ai nostri amici una serena convivenza nelle nostre case senza soffrire, risolutiva per arginare frequenti tumori e patologie legate all’apparato riproduttivo. Una scelta etica e non egoistica per dimostrare il nostro amore ai nostri amici.

DINO

SORAYA

MILLA

Giovane derivato di pastore tedesco entrato in canile piccolissimo e cresciuto in gabbia! Dolcissimo, mansueto e ubbidiente.

Elegante dobermann dallo sguardo intenso e di buon carattere. Non tira alla corda e ama giocare. Portala via con te!!!

Elegante ed ubbidiente cagnolina di taglia media, sembra della rara razza del Cirneco dell’Etna simile al Levriero. Dolcissima!!!

BENNY

CANDY

Bellissimo setter nero e grigio di taglia media molto contenuta. Giovane, carino e molto socievole con tutti, anche con i cani.

Deliziosa e simpaticissima derivata maremmana in miniatura, ama giocare e farsi coccolare. Vieni a conoscerla presto!

Adozione del cuore

RITA Simpatica e allegra cagnolina di taglia contenuta, è arrivata in canile a soli 2 mesi. Socievole e affettuosa, ti conquisterà!

Sei interessato all’adozione di un cane o di un gatto? Tel. 349.3686973 E-mail: adozioni@corrieredelcanile.org Sito internet: www.corrieredelcanile.org Canile Comunale della Muratella - Roma Via della Magliana, 856 (Lun-Sab 10:00-17:00) - tel. 06.67109550

KIM (micrcohip 380098101093450) Sguardo triste che colpisce al cuore, tipico dei cani rassegnati alla vita in gabbia. Timido e dolcissimo, non aspetta che te!

Da quando 13 Magazine ha dato la sua disponibilità nel promuovere questa iniziativa, tantissimi amici a quattro zampe hanno trovato una famiglia. Ringraziamo tutti i nostri generosi lettori.

133


vita da cani

di Graziella Iannarone

La razza del mese:

il Bobtail • ORIGINE: Gran Bretagna. • CLASSIFICAZIONE F.C.I. Cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri). Le origini del Bobtail non sono ancora molto conosciute. Si ritiene che la zona di origine coincida con la Contea di Devon e con le Highlands scozzesi: questo, date le rigide condizioni climatiche della zona, spiegherebbe la sua rusticità e l’abbondanza di pelo. “Bobtail” significa “coda corta”. • ASPETTO GENERALE Cane di aspetto compatto, non è alto sugli arti ed è molto ben rivestito di pelo in tutto il corpo. È un cane tarchiato, robusto e muscoloso. La sua espressione esprime intelligenza. • CARATTERE Il Bobtail, a causa del suo aspetto particolare, è un cane simpatico, allegro e intelligente. Ha grandi doti di affettuosità, è molto docile con i bambini, molto ubbidiente e facilmente addestrabile. • STANDARD Altezza: da 56 cm ed oltre per i maschi (un po’ inferiore per le femmine). Peso: 30-40 kg. • COLORI AMMESSI Sfumature del grigio, brizzolato, blu, con o senza pezzature bianche. • DIFETTI PIÙ RICORRENTI Testa lunga e stretta, mancanze di premolari, misure fuori standard, monorchidismo, criptorchidismo, angolazioni scorrette, testa scorretta, appiombi non dritti, piede lungo, pelo non abbondante, colori fuori standard, tronco allungato, occhio chiaro.

VETERINARIA: Epatite infettiva alattia a decorso acutissimo nel cucciolo, talvolta è inapparente nell’adulto e nel cucciolone. I sintomi sono in parte sovrapponibili a quelli del cimurro con manifestazioni più attenuate. Compare, come residuo della malattia, I’opacamento corneale, che guarisce dopo qualche tempo. Nei canili è tipica la morte improvvisa dei cuccioli, mentre rara è la mortalità nell’adulto. Anche per questa malattia è opportuno ricorrere alla vaccinazione profilattica, associata a quella del cimurro.

M

135


XII news

‹l’informazione dal municipio XII›

di Luca Salustri

Un bilancio sulle donazioni di sangue a Roma e nel Lazio Anche quest’anno, l’Avis di Roma ha organizzato l’annuale evento “La festa del donatore”. In programma sabato 13 dicembre alle ore 8.30, nei pressi della Sala Galileo della Elsag-Datamat (gruppo Finmeccanica) di via Laurentina 760, l’incontro ha avuto, tra gli obiettivi, quello di riunire gli associati per tracciare insieme un bilancio sullo stato delle donazioni di sangue a Roma e nel Lazio. Durante la giornata sono stati consegnati gli attestati di prima donazione e il saluto delle autorità. È stata tenuta anche una lotteria con relativi premi.

Aerei, navi, auto e treni alla mostra “Modellismo statico” Il weekend di Sabato 13 e Domenica 14 è stato interamente dedicato al “Modellismo statico”. L’associazione no profit “Roma11modellistica” ha allestito, per l’occasione, una mostra di modellismo. L’evento ha avuto luogo a piazzale K. Adenauer 8, presso il bunker antiaereo della II guerra mondiale. L’iniziativa è stata patrocinata dal XII Municipio con la collaborazione di “Eur spa”. Sponsor: la “Modellismo Rossi”.

Serata solidale con Enrico Brignano Gli appassionati del cabaret hanno assistito lunedì 15 dicembre a uno spettacolo di beneficenza cui ha partecipato l’attore e cabarettista Enrico Brignano (insieme a lui quattro ballerine: Tina Di Guida, Manuela Galgani, Bianca Pazzaglia e Chiara Rosignoli). L’iniziativa è stata promossa dal C.R.L.I. (Circolo Ricreativo Lavoratori dell’Inpdap), la struttura aziendale che si occupa dell’erogazione dei servizi ricreativi e del tempo libero in favore dei dipendenti, dei pensionati e delle loro famiglie. Scopo della serata è stato contribuire alle iniziative di organizzazioni solidali quali l’associazione “La caramella buona”, impegnata nella lotta alla pedofilia, e la fondazione “Sue Ryder onlus”, prodiga nell’aiutare malati e disabili.

I primi passi della Parrocchia San Carlo Borromeo Il 30 novembre sono iniziati i lavori per la costruzione della Parrocchia San Carlo Borromeo nel quartiere Fonte Laurentina. Diverse le autorità presenti alla posa del primo mattone. Tra queste, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il presidente della Regione Piero Marrazzo e il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni. La Chiesa sorge con l’idea di offrire a ogni quartiere di Roma un luogo di culto cristiano. A costruzione ultimata, Don Fernando Altieri officerà le liturgie.

137


XIII news ‹l’informazione dal municipio XIII›

Il giro del mondo secondo

Sergio Papagni ergio Papagni è persona molto conosciuta ad Ostia. La famiglia è protagonista dello sviluppo economico del territorio da generazioni. Per questo e per altri motivi, l’intervistatore poteva aspettarsi un interlocutore sobrio, sulle sue, non intenzionato a concedersi troppo. E invece così non è. Forse complice l’avventura che sta per iniziare (un giro del mondo in barca a vela), forse a causa dell’alto livello di passione sportiva per il tema trattato, Sergio Papagni parla con entusiasmo e racconta perché ha deciso di concedersi, sulla soglia dei sessant’anni, una prova così impegnativa... Quanto dura? Quanto vuoi. Per il nostro equipaggio, sei persone, minimo tre anni. Tipo di barca? La classica barca a vela, si chiama “Terra mia” ed è lunga 13 metri. Più grande sarebbe stata più sicura e più veloce, però noi quella abbiamo e quella usiamo. Farò un diario di bordo e ci porteremo una piccola telecamera per fare un diario parlato (più goliardico). Non abbiamo eletto un comandante. Purtroppo, e lo dico rispetto alle responsabilità che dovrò prendermi, quasi ufficialmente questo sarà il mio incarico. La prima tappa? È stata già fatta: la barca è alle isole Canarie. Abbiamo fatto il mediterraneo e sorpassato Gibilterra. E ora? Ora dobbiamo fare la traversata dell’Atlantico fino ai Carabi, cioè la rotta di Colombo. Dopo rientreremo e verso ottobre porteremo la barca a Panama. Poi le Galapagos, le Marchesi, la Polinesia e l’Australia. Lì siamo di fronte ad un altro problema: o passiamo su per l’equatore, il Borneo e le Molucche (rischio pirati), o passiamo a sud (vicino al polo). E comunque il problema del pirateggio si pone anche dopo: arrivare a Suez non è esente da rischi. Insomma, un impegno non indifferente, mi sembra però di capire che di esperienza ne hai… Mio nonno materno si chiamava Enea, era della provincia di Livorno ed era marinaio. Sono cresciuto attraverso i suoi racconti di mare (pensando che fossero favole). Mia madre mi ha fatto scoprire la vela. Nel 1980 ho fatto il mio primo lungo viaggio in barca a vela nel Mediterraneo (da maggio a settembre). Dal punto di vista sportivo, a metà anni ‘80 ho vinto la regata adriatica (Venezia-Tremiti e ritorno), ho fatto parte dell’equipaggio di terra di Luna Rossa ad Auckland e ho anche passato Capo Horn (l’Everest dei marinai, anche se, incredibilmente, non c’era vento)… In bocca al lupo, aspettiamo vostre notizie… Crepi e a presto!

S

Ajisai Kouryukan: il Giappone nel Tredicesimo Municipio on il recente trasferimento presso la nuova sede all’Infernetto, rinasce la Ajisai Kouryukan, associazione culturale dedicata alla cultura giapponese. Sotto le direttive di Micaela Giambanco, tantissime le attività proposte: corsi di lingua giapponese per italiani e italiana per giapponesi, cucina, decoupage, shodo (calligrafia), origami, ikebana (taglio di fiori recisi secondo i principi zen), pittura su tela, porcellana e stoffa. Manifesto del suo ruolo di centro culturale cittadino, l’imminente organizzazione del “Kodomo No Hi” all’interno del Museo per bambini Explora di Roma.

C

Ajisai Kouryukan è in Viale di Castel Porziano 463 Per info: www.ajisaikouryukan.org E-mail: info@ajisaikouryukan.org di Leonardo Caviola

Corsi di italiano per stranieri nsegnare la lingua italiana e integrare attraverso di essa la numerosa comunità di immigrati del nostro territorio sono gli obiettivi della Scuola Effathà, una delle pochissime (undici in tutto) ad aver ottenuto i finanziamenti del Ministero del Welfare. Emiliano Boschetto, presidente del Centro per l’Integrazione, l’Accoglienza e l’Orientamento, spiega gli obiettivi di lungo periodo del progetto: “Il nostro scopo è quello di utilizzare i fondi tanto per potenziare l’attività della Scuola di Italiano, che per cominciare a strutturare un’iniziativa sul territorio che offra anche assistenza legale e orientamento al lavoro”. L’iniziativa è stata presentata mercoledì 10 Dicembre presso il Centro di Formazione Giovanile Madonna di Loreto (San Carlo da Sezze). I corsi si terranno il lunedì e il giovedì presso la scuola Piero della Francesca di San Giorgio (ore 19.00) e il sabato alle 17.00 a San Carlo da Sezze.

I

di Maurizio Carta

139


XIII NEWS informazione redazionale

Vivaio Armeni Quando il verde è amore e tradizione amore per il verde. La grande attenzione nella cura delle piante. I tanti anni di esperienza nel settore. Sono questi i preziosi ingredienti che caratterizzano l’attività del centro giardinaggio “Armeni Giardini” di Ostia Antica. Con Stefano Armeni, uno dei componenti della famiglia titolare del vivaio, abbiamo cercato di conoscere da vicino questa bella realtà del territorio lidense. E lo abbiamo fatto durante uno dei numerosi eventi che caratterizzano la loro attività: la degustazione delle famose lenticchie di Castelluccio, svoltasi nel weekend dell’Immacolata. “Natura e cucina - spiega Armeni vanno spesso a braccetto. Nel corso dell’anno, organizziamo diversi appuntamenti culinari a tema in cui è possibile assaggiare prodotti tipici come le lenticchie, appunto, ma anche il tartufo e lo zafferano”. Parliamo del vostro centro… La nostra attività si basa sull’antica cultura del verde ma al tempo stesso è anche al passo con le tecnologie più moderne che si legano alla natura. Il nostro vivaio, oltre ai prodotti più classici, si distingue per la ricerca costante di novità e di esemplari particolari. Ci riforniamo dai più importanti produttori mondiali. Cerchiamo di proporre le migliori piante da vivaio, non da grande distribuzione o da carrello come si usa dire oggi. Insomma: prima di tutto guardiamo le radici delle nostre piante e poi le foglie. I clienti, dunque, possono ricevere consigli e indicazioni per curare il loro verde. Il nostro staff è composto da tecnici specializzati che seguono il cliente e lo consigliano nella scelta. Pianta per pianta. Passo dopo passo. Ulivi, melograni, carrubi: uno dei vostri fiori all’occhiello sono le piante secolari. Le scegliamo singolarmente. Prima di essere messa sul mercato ciascuna pianta secolare ha almeno 3 anni di vegetazione e di reinserimento. Dalle piante tradizionali da interno e da esterno, a quelle più particolari, offriamo sempre un ricambio costante e un’ampia scelta di prodotti in vetrina. Il prossimo evento? A gennaio esporremo una speciale collezione di piante grasse. Stiamo cercando tutte le specie più belle e particolari. Un motivo in più per venirvi a trovare insomma… Il bello di questa struttura dedicata al verde è che sorge in mezzo alla natura, a pochi passi dal Tevere e nel cuore della Riserva di Ostia Antica. I nostri clienti non si sentono obbligati ad acquistare: vengono qui anche solo per una passeggiata e noi siamo ben felici di accoglierli.

L’

141


XIII NEWS Davide Bordoni (Assessore alle Attività Produttive, al Lavoro e al Litorale)

L’Assessore Davide Bordoni è disponibile a rispondere ai quesiti che il cittadino vorrà porgli. L’indirizzo e-mail a cui inviare le domande è: info@davidebordoni.it www.davidebordoni.it

Gentile Assessore, sto per finire l’Università e mi sento pronto per entrare nel mondo del lavoro. Vorrei avere informazioni sui Centri di Orientamento del Comune per capire come potermi muovere in una città come Roma. Il compito dei C.O.L. (Centri di Orientamento al Lavoro) è proprio quello di guidare le persone, motivandole, fornendo informazioni pertinenti, facilitandone le scelte, fungendo da intermediari tra bisogni ed esigenze degli utenti e le opportunità esistenti. I centri devono accogliere e analizzare le domande pervenute, fornire informazioni utili, assistere l’utente e consigliarlo, indicargli tecniche e strumenti per la ricerca del lavoro, grazie a personale qualificato. A livello normativo esistono molti provvedimenti in cui sono presenti disposizioni che trattano il tema delle varie tipologie dell’orientamento, disposizioni emanate a livello locale, regionale, nazionale e comunitario. Questo crea un’obiettiva difficoltà ad individuare in maniera univoca le tipologie dei servizi di orientamento. Perciò è importante che si creino sinergie fra le amministrazioni pubbliche. In questa direzione va il protocollo siglato ultimamente fra i C.O.L. capitolini e i Centri per l’impiego provinciali. Questa unione d’intenti rappresenta una soluzione con cui Comune e Provincia mettono a disposizione entrambi i centri per non disperdere energie e accedere assieme ai finanziamenti del Fondo Sociale Europeo. Oltretutto si definisce un comune master plan, strumento in cui sono fissati gli standard di qualità e la tipologia di servizi da erogare, la quantità di risorse umane necessarie per il buon funzionamento di ogni centro e la strumentazione informatica. Ecco i riferimenti dei COL attivi in XII e XIII Municipio ai quali potrai chiedere maggiori informazioni: • COL Pier Paolo Pasolini (Ostia) Via Domenico Baffigo, 163 - 00121 Roma Lido Tel. 06.5694237 - Fax 06.5694237 e-mail: colpasolini@romalavoro.net Orario: martedì/giovedì 9.30/13.00 - 15.30/17.30 venerdì: 9.00/12.00 • COL Ernesto Nathan (Torrino) Via Ugo Taby, 34 - 00144 Roma All’interno del Centro di Formazione Professionale “Taby” Tel./Fax 06.52274827 - 06.52205968 E-mail: coltaby@romalavoro.net Orario: lunedì/mercoledì 9.30/13.00 martedì/giovedì 9.30/13.00 - 15.30/17.30 - venerdì 9.00/12.00 www.romalavoro.net

S F O G L I A L O

O N - L I N E

www.13magazine.it

ONORANZE FUNEBRI INTERNAZIONALI

S. Eugenio Di Bruni & Ricci

Alberto 348/3963021 - Valter 348/6066422 - Giacomo 348/7831801 Via A. Alabanti, 10 Acilia - Tel. 0652350140 - 0652354935

143


Fiumicino news ‹l’informazione dal comune›

di Alessio Calamita

Alitalia: proposta di legge Pd inserita in bilancio 30 milioni di euro per il distretto del volo di Fiumicino: è stata inserita nel prossimo bilancio di previsione 2009-2011 sotto forma di emendamento la proposta di legge regionale che stanzia dieci milioni di euro l’anno per il sostegno dei lavoratori Alitalia e dell’indotto del distretto del volo di Fiumicino. Spiega Lucherini, Vicepresidente del Consiglio regionale: “è un fatto molto positivo perché gli interventi prevedono, in particolare, misure a sostegno e integrazione del reddito in favore dei lavoratori in esubero delle aziende e delle imprese del gruppo Alitalia”.

Ingenti i danni della mareggiata Le forti raffiche di libeccio dei giorni scorsi (oltre 40 nodi) hanno causato mareggiate tra le più violente degli ultimi trent’anni. Più colpite sono state le zone del Passo della Sentinella, dove è stato necessario l’intervento della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco (sono stati soccorsi 70 nuclei familiari), e la zona del vecchio faro, inondata da montagne di legname e immondizia scaricate che hanno reso completamente impraticabile la circolazione stradale. L’emergenza sembra per ora essere rientrata, ma urge portare via i cumuli di rifiuti, se non si vuol correre il rischio che ulteriori prossime mareggiate possano provocare danni ancora più ingenti.

Via Torre Clementina è pronta a sfidare i grandi centri commerciali Saranno 40 i fari da incasso segna passo a risparmio energetico realizzati a intervalli di 5 metri su tutti i marciapiedi di via Torre Clementina. Illumineranno le facciate degli edifici e creeranno un disegno di luce soffusa sulle architetture del Centro Commerciale Naturale. Ed è solo uno dei dettagli del progetto di rilancio delle attività presenti nel borgo storico del comune di Fiumicino: sono previste fioriere con sistema di innaffiamento automatico a profumare l’atmosfera suggestiva dell’area adiacente la Fossa Traianea, panchine, cestini porta rifiuti e una transenna parapedonale a protezione dei cittadini, finalmente liberi di passeggiare tra i negozi del centro. Sarà anche installato, in una zona strategica, il Punto Informativo Turistico che fornirà informazioni riguardanti il territorio comunale.

Al via il completamento della rete Italgas Sono partiti in questi giorni i lavori per la realizzazione della rete Italgas nelle zone dove mancava il servizio. Era stata infatti sottoscritta, lo scorso anno, la convenzione tra l’amministrazione comunale e la società che avrebbe completato la rete, soprattutto nelle località più storiche del Comune sorte prima dell’attuale sistema di rifornimento. L’Ente Locale riuscì a ottenere un contributo di 800.000 euro fino al 2012; già stanziato in bilancio, frutto dell’aggiornamento della convenzione stessa. L’accordo prevede la realizzazione di 9 chilometri di condutture da mettere in opera in due tranche: i primi 5 chilometri nel biennio 2008-2009 e i restanti 4 entro il 2012.

Un sorriso per Cristina Cristina Angelini, una bellissima bambina nata a Tivoli il 12/7/1998, è affetta da tetraparesi spastica. Dovrà affrontare un intervento chirurgico negli Stati Uniti, con l’obiettivo di raggiungere una propria autonomia motoria. Le cure per l’intervento e la riabilitazione sono particolarmente costose e la famiglia non è in grado di sostenerle (circa Euro 200.000,00): da qui l’idea di uno spettacolo di beneficenza tenutosi nei giorni scorsi per sostenere la famiglia. Per informazioni: www.amicidicristina.org oppure contattare Sandra all’indirizzo e-mail: sandra@amicidicristina.org.

145


Pranzo di Natale

di Lucia Bianco

budget e ricette

Come fare bella figura a costi contenuti iao a tutti! È dicembre. Io adoro questo mese, ha il profumo di zenzero e cannella, è tutto rosso e oro. Una festa per condividere con gli amici il piacere di preparare insieme i piatti preferiti. Questa volta trovo difficile scegliere tra le tante ricette che amo. Comincerò seguendo la mia logica: il gusto, la facilità, il colore e, come sempre, il costo (non andremo oltre i 35 euro!).

C

Aperitivo Basta poco: un flute, due sottili fette di arancia, lo spumante ben freddo e voilà!

Antipasto Propongo le Chiocciole Rustiche. INGREDIENTI (6 persone): 300 gr di pasta sfoglia (€ 1,39) 250 gr di salsiccia (€ 1,25) 150 gr di broccoletti (€ 0,40) 1 spicchio d’aglio 30 gr di Grana Padano grattugiato 2 uova - olio extra vergine d’oliva - sale

PREPARAZIONE: Aprite la sfoglia. Cuocete i broccoletti in aglio ed olio, poi frullateli con la salsiccia spellata, 1 uovo e il Grana Padano. Stendete la pasta sul tavolo infarinato e allargatela con il mattarello in modo da ottenere un rettangolo di cm 50x40. Spalmate il ripieno preparato ed arrotolate la pasta in modo da formare un grosso involtino. Tagliatelo a fette spesse un dito e mettetele in una teglia rivestita con carta forno. Spennellate le chiocciole con l’uovo sbattuto rimasto e cuocetele in forno a 200° per 15 minuti. Vi consiglio di servirle tiepide.

Primo piatto Propongo un Timballo di tortellini, facile e di effetto: INGREDIENTI (6 persone): 400 gr di tortellini freschi ripieni di carne (€ 3,59) 5 cucchiai di grana grattugiato (€ 0,20) 150 gr di polpa di manzo tritata (€ 1,50) 30 gr di pancetta (€ 1,79)

1 costa di sedano - 1 cipolla - mezza carota 2 cucchiai di concentrato di pomodoro 30 gr di funghi secchi - 40 gr di burro - sale 2 confezioni di pasta sfoglia (€ 2,78) besciamella (30 gr di farina, 30 gr di burro, 3 dl di latte, noce moscata, sale) PREPARAZIONE: Il giorno prima preparate il ragù e la besciamella. In fase di preparazione scaldate besciamella e ragù. Lessate i tortellini, scolateli al dente e conditeli con metà della besciamella e metà del ragù. Con una confezione di pasta sfoglia foderate una teglia a cerniera imburrata, bucherellate il fondo con una forchetta e sistemate metà dei tortellini, versate sopra il ragù rimasto e 2 cucchiai di grana. Aggiungete i restanti tortellini, copriteli con il resto della besciamella e del grana. Chiudete il tutto con altra pasta, sigillate i bordi e bucherellate la superficie. Spennellate il timballo con il tuorlo e infornate a 180° per 40 minuti.

Secondo piatto Ecco il pezzo forte: Rotolo di Tacchino con mele e castagne. INGREDIENTI: 1 kg di fesa di tacchino aperta in una fetta

sottile per poterla arrotolare (€ 8,52) 1/2 litro di vino bianco secco 2 scalogni - 2 rametti di rosmarino 4 foglie di alloro 200 gr di pancetta a fette (€ 1,79) Per la farcia: 200 gr di castagne (€ 1,20) 200 gr di latte (€ 0,30) sale - 1 foglia di alloro 250 gr di salsiccia (€ 2,44) 2 mele renette (€ 1,21) 1 pera abate grande (€ 0,43) succo di 1 limone - 1 rametto di rosmarino PREPARAZIONE: Sbollentate le castagne e togliete le pellicine, poi rimettetele a cuocere per 30 minuti con 50 gr di acqua, il latte, l’alloro e il sale. A fine cottura togliete la foglia d’alloro e frullate tenendo alcune castagne per guarnire. Stendete la carne sulla carta da forno, salate e spargete qualche fettina di scalogno. Coprite la fetta con la salsiccia sbriciolata e ponete su questa la crema di castagne. Tagliate a dadini sottili la mela e la pera e mettetele sulle castagne. Arrotolate la carne su se stessa e chiudetela bene legandola o cucendola. Spennellate il rotolo con olio e sale, copritelo con le fette di pancetta e rosolate in padella con olio, cipolla, sedano, carote e salvia. Sfumate con vino e mettete in forno a 180° per 50 minuti circa. A fine cottura togliete l’arrosto, restringete il sugo unendo le castagne messe da parte, e una mela sbucciata e tagliata a rondelle spesse 1 cm. Se il sugo è troppo liquido usate un po’ di maizena e filtrate.

Buon appetito e Buon Natale a tutti!!!

147


ricette dello Chef

a cura di Dino Terracciano

Fast Food all’italiana Idee per uno spuntino semplice e da condividere con gli amici ualità, gusto e fantasia non sono gli ingredienti soltanto di grandi piatti, ma possono dare vita anche a molte idee che si trasformano in aperitivi, stuzzichini e snacks, ormai sempre più di moda e sempre più sostituti di veri e propri pasti. Mai come in questo periodo di feste ci capita di ricevere visite a casa, dove l’occasione di scambiare gli auguri con amici e parenti ci porta ad improvvisare uno spuntino. Per questo motivo vi propongo alcune idee per gustare piatti da non consumare necessariamente seduti.

Q

Insalata di finocchio, pompelmo e salmone marinato (4 porzioni) ettete a marinare con olio, sale, pepe e succo di limone 10 fettine di salmone affumicato. Affettate finemente un finocchio e condite con sale, olio, pepe e succo di un pompelmo, dal quale avrete ricavato prima gli spicchi (il pompelmo va sbucciato privandolo della parte bianca e tagliato seguendo i filamenti che dividono ogni singolo spicchio). Potete servire in un piattino come antipasto o come aperitivo guarnendo con delle foglioline di prezzemolo o mentuccia.

M

Involtino di verza con mousse di mortadella (6 porzioni) bollentate per 2 minuti 3 foglie di verza, le più grandi. Freddatele in acqua fredda e asciugatele bene. Intanto preparate la mousse passando al mixer 150 g di mortadella tagliata a dadini, 100 g di ricotta, un cucchiaio raso di crema di latte e abbondante pepe. Con questa farcite le foglie di verza e chiudetele arrotolando il tutto dall’estremità inferiore della foglia. Potete aggiungere dei pistacchi tritati nella farcia.

S

Tagliate gli involtini e serviteli a bocconcini disponendoli su un piatto. Potete usare la mousse anche su del pane bruschettato.

Insalata mare e campagna (6 porzioni) essate 200 g di orzo perlato in acqua bollente salata per 30-35 minuti. Scolatelo e mettetelo in una insalatiera insieme a 2 spicchi d’aglio pelati. Intanto sbollentate per 5 minuti 4-5 calamari di media grandezza già puliti (potete aggiungere dei polipetti o usarli in sostituzione), tagliateli a listarelle e mettete insieme all’orzo. In una padella salta-

L

te una carota e una zucchina tagliate a julienne con olio e aglio lasciandole croccanti. Versatele insieme agli altri ingredienti con il loro olio che vi servirà da condimento. Sbucciate 3 patate, fatele a dadini e infornatele a 180°C condendo con burro, olio, sale, pepe e rosmarino. Fatele divenire croccanti e unitele all’insalata. Amalgamate bene il tutto, aggiustate di sale e pepe, togliete i due spicchi d’aglio e servite in dei piattini o dei bicchierini monoporzione come antipasto. Potete profumare con scorza di limone grattugiata.

Fish and chips

Bocconcini di merluzzo panati seguendo quest’ordine: farina, uovo sbattuto, pan grattato con granella di nocciola. Accompagnateli con patatine fritte (prima di friggerle lasciatele sotto acqua fredda corrente, rimarranno più croccanti).

149


V. GRANDE MURAGLIA

VIA D

O

C

. P AS

QUIN O BO RGH I

MOSTACCIANO

RCON

I VIA

.SA NT O

VIA L TR OIS I

V.O.GHIGLIA

PESCAT ORI V. ARISTOFANE H IL O VIA ESC

VIA MOLAIOL I

VIA D. PURIFI CATO

V I A D EI

V.PRASSILLA

VIA G

CA

SAL

19

F FERRA RI

INFERNETTO

PAL

16 OCCO

35

CASAL 31 PALOCCO 32

RAGON CELLO

23

VIA U. GIORDANO

5

VIA CANALE DELLA LING UA

P O R ZIA

DI

CA

TE

SAN

A S TEL O

11

T. V.

VIA DEI DIOSCURI

L.MARE DUCA DEGLI ABBRUZZI

OSTIA PONENTE P.LE DELLA POSTA

C.SO REGINA MARIA PIA

L.MARE PAOLO TOSCANELLI

L.MARE DELLA SALUTE PORTO DI OSTIA

VIA C. PASSERO

DIO AU CL

FRA

CAVALCAVIA NUOVO

4

VIA DELLA VILLA DI PLINIO

VIA C. COLOMBO

FU

ATORI DEI PESC

L

VIA

V. AZZORRE

V. MARINA

SCHE

DI

L

VIA WOL

L O T TI

V I A DI C

VIA

2

I

18 30

V.

E .D

V I A A.

LONGARINA

OSTIA ANTICA

VIA D. BALENIERE

V. BE Z Z

8

39

SAPONA ARO RA VIA PIND

LOCCO VIA DI M. PA

VIA DI SAPONARA

VIA OSTIENSE

VIA DEI ROMAGNOLI

V I A FO SSO D

VIA R E

VIA C. ZUGNA

LLA SC AFA

VIA DE

V.LE TRA IANO

V. F A R O

ACCHIA

OSTIA STELLA POLARE

FA VIA DELLA SCA

ISOLA SACRA 22

M.

VI A

ORC INA V. P

V IA R ATO

VIA DI S

NI BO

20

TE VE RE

DIPU GLIA

APONA RA

O VIA P R T UE NSE

VIA PO

V. COLLETTORE PRIMARIO

9

MADONNETTA

17

SPINACETO

AXA MALAFEDE

AXA

VIA DI P

GIO DI ACILIA

POG DEL V IA

E E NS RTU

VIA DELLA SALVIA

VIA

A EMENTIN

VIA T. CL

VIA DI M

37

TENUTA DEL PRESIDENTE

P.ZZA ESCHILO

ACILIA

34

33

DRAGONA

7

PONTILE

PINETA DI CASTEL PORZIANO

OSTIA LEVANTE 3

V.

MICINA

TI

VIA C. MAESTRINI

NTINI EO

F O CE

LO ONCEL I DR A G

T V IA O . F A

6

NAPOLI

CALTAGIRONE

VIA DI ACILIA

V. G.CARPINE

TREVIGNANO ROMANO

S

V I A DI

P.ZZA S.L. P.TO MAURIZIO

TO VIA DELL'AEROPOR

GIUGNO

38

UG NO

LI GO

10

V. D

O

T

V. IN

P.ZZA GRASSI

VIA DEL MARE

OST IEN

SE

A AN IOR GG

21 La Romanina 22 I Giardinetti 23 Zucchero e limone 24 El Matambre 25 Fuji 26 Evodia 27 Zenit 28 Il Pinzimonio 29 Dolce Incontro 30 Add’e’ Scugnizz 31 Polimeno 32 Il Capitano Achab e Quincy 33 Il cielo sul mare 34 Punto d’incontro 35 D’Arfredo ar Casale e Le Tre Scimmie 36 Miss Pizza 37 Miss Pizza 38 Ristorante Riva 39 No pizza no party

M M IN

VIA DI MALAFE DE 12 CASALBERNOCCHI

DRAGONCELLO

LEGENDA

FIUMICINO

28

V.ALBARETO

1 Nemo 2 La Fraschetta del mare 3 Jack’s 4 Sapori di Sicilia 2005 5 Eden 6 Re Grano 7 Pane ar pane vino ar vino 8 Saremo Famosi 9 Maharajah 2 10 Incannucciata 11 Donna Carmela 12 La Carbonella 13 La Locanda 14 Donna Beatrice 15 L’Imperatore 16 Estància 17 Mr. Beef 18 Locanda dal Pirata 19 Eschilo 2 Dancing 20 Cascina Spiga d’Oro

V.M OD

MA

LLE CASE BA DE SS E VIA

PIAZZA GUGLIELMO MARCONI VIA C. COLOMBO

VIA ARZANA

VIA N .

DI GIA NO

ACILIA NORD

OCA

CORNEL IO

DI

21 36

P. T E 2

ETTO

VIA DELLA CIVILTÀ DEL LAVORO

EUR

25

CENTRO GIANO A S AL

EZZ

ANT AR O

A

VIA

LLA MAGLIAN

VIA C

DI M

VITINIA 13

VIA DEL MARE

G. MA

VIADOTTO DE

14

E GRANDE RACCORDO ANULAR

FIRENZE

VIALE

VIA CRISTOFORO COLOMBO

VIA OS

USCITA 28

29

NO

TIENS

E

VIA

D.

IAN

APPIA ANTICA ARDEATINO

V.BAZZINI

PIRAMIDE

FI U

B ME

26 24

VIA CRISTOFORO COLOMBO

XII CIRCOSCRIZIONE

VIA DI DECIMA

VIA CRISTOFORO COLOMBO

EUR TORRINO

15

L.MARE DUILIO

L.MARE LUTAZIO P.ZZA C. COLOMBO CATULO

1

LITORANEA

27


MagnaRoma I GIARDINETTI SPECIALITÀ > CARNE DANESE ALLA BRACE - PIZZA NAPOLETANA grande cordialità dei due titolari Dino e Anna. Tra le speI buongustai della cucina casereccia e della pizza napolecialità, oltre alle pizze cotte con il forno a legna, da protana hanno un nuovo punto di riferimento: il ristorante “I vare assolutamente l’ottima carne danese preparata alla Giardinetti” di Fiumicino. Un locale familiare ed accoglienbrace. te dove gusto, qualità e prezzi si legano saldamente alla

MENÙ SPECIALE BISTECCA 1a SCELTA (Gr. 500) CONTORNO A SCELTA VINO 1/2 Lt. • ACQUA • PANE DESSERT DELLA CASA CAFFÈ • LIMONCELLO

INDIRIZZO Via G. Maffettone, 95 TELEFONO 06.6583069 SITO INTERNET www.bisteccheriaigiardinetti.it PREZZO MEDIO 15/20 € RIPOSO SETTIMANALE Martedì APERTO Pranzo/Cena

tutto a s

o li

€ 20,00

22

ZONA

FIUMICINO

ZENIT

www.zenitostia.com

SPECIALITÀ > PIZZERIA CON FORNO A LEGNA - CARNE ALLA BRACE - PESCE - CUCINA NO GLUTINE nioni, battesimi, matrimoni, cene aziendali, feste varie, serate • Unico punto ad Ostia no glutine. a tema, karaoke. • Situato sul litorale di Ostia con parcheggio interno, vista • Su prenotazione lo chef Ibrahim vi delizierà con una cena mare, spazio ludico esterno per bambini. tipica araba a base di couscous e altre specialità. • FESTE PRIVATE SU PRENOTAZIONE: feste 18 anni, comu-

€ 40 24 Dicembre INDIRIZZO L.re Amerigo Vespucci 46-48 TELEFONO 06.56307626 - 333.3547764 PREZZO MEDIO 15/30 € CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE Lunedì e martedì SPAZIO ESTERNO Si, vista mare PARCHEGGIO Si, interno NUMERO POSTI 120 interni / 110 esterni APERTO Pranzo/Cena

SCONTO di € 5 a persona sui Menù (escluso

€ 35

Antipasto misto di mare Antipasto misto di terra Cremolata allo scampo Risotto allo Zafferano dell’Aquila Gnocchetti gamberetti e vellutata Cannelloni della casa con ragù di carne al radicchio dolce Abbacchio con patate cotto Frittura di pescato di paranza INFO .694 al forno a legna 2 Gamberoni alla piastra - Insalata 90.9 .134 / 2 Dolcetti e brindisi 9 3 3 Dolcetti e Brindisi 90.9 Acqua - Vino Rosso - Caffè 392/ Acqua - Vino Bianco - Caffè

Menù Baby)

MENÙ BABY (sino a 10 anni) € Per tutte le festività

25 Dicembre

20

Tombolata, animazione, giochi e musica! TUTTI I MENÙ ANCHE IN CUCINA NO GLUTINE

Antipasto Baby Misto Cannelloni al ragù e besciamella Cotoletta impanata con patatine fritte Dolcetti - Acqua - Bevande

€ 75

31 Dicembre Antipasto misto di mare

INFO 392/90.9 2.6 392/90.9 94 3.134

(Insalata di mare, Salmone Marinato con salsa di aceto di mele, Cozze al Gratin)

Antipasto misto di terra (Formaggi assortiti con miele del Trentino, Bufala Campana, Salamino Abruzzese)

Risotto in salsa di Alicante (astice e scampi) ENÙ TUTTI I M CINA Paccheri cremolati ai fiori di zucca e guanciale romano CU Ravioli alle erbe aromatiche (alternativa per Menù No glutine) ANCHE IN TINE Sorbetto al limone U L G NO Filetto di spigola al vino bianco con radicchio e pachino - Insalata Dolcetti e Brindisi - Acqua - Vino Bianco e Vino Rosso - Caffè Dopo la mezzanotte Cotechino con Lenticchie e Romanella

BABY-PARK 27

ZONA

dalle 20.30 alle 24.00 con sala riservata con animatori e giochi.

DOPO LE 24.00 MUSICA ANNI 60-70-80

OSTIA

155


MagnaRoma EVODIA SPECIALITÀ > CARNE - PESCE - PIZZA Situato nei pressi della suggestiva cornice dell’Appia Antica, Evodia si presenta come un locale elegante, discreto e dall’ambiente raffinato. I piatti presenti nel menù, dai primi passando per i secondi di carne o le portate di pesce fino ad arri-

vare alle specialità di pizza, cotte rigorosamente nel forno a legna, sono deliziosi e ben curati soprattutto nella scelta degli ingredienti. Da non perdere Pizza & Burraco... chiama per saperne di più! VO

RTI

RO

G

DIA EVO

NATALE APERTI Si accettano prenotazioni per il CENONE DI CAPODANNO

ZONA

A MU

R AT A

VIA T

IE

OR C

A R BO

NE

VIA DI TORRICOLA

APPIA ANTICA - ARDEATINO

NEMO

IL PINZIMONIO

SPECIALITÀ > PESCE - CRUDI DI PESCE Collocato nello stabilimento balneare “La Nuova Pineta”, Nemo è il primo Oyster bar del litorale, l’unico a garantire il proprio crudo di pesce, ad aver ottenuto l’attestato “Alta cucina” dall’Academie Internationale des Gourmet et des Traditions. Nato da un’idea di Tony e di Ermanno, Nemo affida i suoi fornelli alla venticinquennale esperienza di Rossana. I prodotti ittici lavorati da Nemo sono pescati da “i pescatori del Borghetto”.

SPECIALITÀ > CARNE - PESCE - PIZZA Accogliente, ampio parcheggio, “Il Pinzimonio” fa forza sulla sana cucina italiana basata solo su prodotti di qualità. Confortevole con aria condizionata, “Il Pinzimonio” offre un’ampia scelta di Carne Nazionale e Internazionale di primissima qualità, Pesce, oltre 15 Primi e Pizza (anche da asporto) rigorosamente preparata senza aggiunta di grassi animali ma solo con una piccola dose di olio extravergine e con una giusta lievitazione. Non mancano i dolci fatti in casa che potrete gustare con i nostri vini da dessert. INDIRIZZO Via dell’Albareto, 70 TELEFONO 06.88540136

INDIRIZZO Lungomare Lutazio Catulo, 6/b TELEFONO 348.3966520 - 333.8036856 SITO INTERNET www.nemorestaurant.it RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Sì SPAZIO ESTERNO Sì NUMERO POSTI 40 interni, 20 esterni APERTO Pranzo/Cena PARCHEGGIO Sì

347.3507872 - 347.5403812 SITO INTERNET www.ilpinzimonio.com RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO No American Express PREZZO MEDIO 25/30 € Si accettano NUMERO POSTI 75 prenotazioni per PARCHEGGIO Si Banchetti PRENOTAZIONE consigliata APERTO Cena (a pranzo su richiesta) COLLEGAMENTO SKY Si

CHIUSO 24-25-26 Dicembre

1

VIGN

VIA

it

e.

1 3m a g

VIA DI GROTTA PERFETTA

azin

OL

A

VIDEO SU

w.

N AG

ANTIC

26

RDA IL NOST R O

(Domenica anche Pranzo)

UA

ww

INDIRIZZO Via Evodia, 28A TELEFONO 06.5036199 E-MAIL infoevodia@yahoo.it PREZZO MEDIO 20 € CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Si GIARDINO - PISCINA Si PARCHEGGIO Si NUMERO POSTI 150 APERTO Cena

ino

vic

M

SPO

APP IA

PIAZZA DEI NAVIGATORI

T CEN al L E

ZONA

28

OSTIA LIDO

ZONA

ACILIA

LA FRASCHETTA DEL MARE SPECIALITÀ > PESCE Caratterizzato da un ambiente familiare ed accogliente, il ristorante “La Fraschetta del Mare” è rinomato per le sue specialità a base di pesce. Grande abbondanza di antipasti, tra cui spicca la ricca scelta

INDIRIZZO Via Monte Cauriol, 33/a TELEFONO 345/4059755 - 329/7480869 - 338/8797954 - 340/8232250 NUMERO POSTI 150 interni, 120 esterni AREA BANCHETTI Sì SALA FUMATORI Sì PARCHEGGIO 800 mq RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto APERTO Pranzo/Cena

2

ZONA

di crudi. Da non perdere, per quel che riguarda i primi, i prelibati Gnocchetti alla crema di scampi, le ottime Linguine ai gamberoni e i fantastici Spaghetti alla pescatora. Tra i secondi, invece, si può scegliere tra le tante varietà di pesce cucinato al forno, arrosto o al sale, le freschissime fritture e le buonissime grigliate miste. Il tutto condito da ottimi vini campani e sardi. Dolci fatti in casa. Si organizzano feste private e banchetti.

Cenone della Vigilia con presepe vivente Pranzo di Natale e Santo Stefano Gran Veglione di Capodanno Menù a € 75,00 Entrata dopo la mezzanotte € 25,00 compresa consumazione

(è gradita la prenotazione)

FIUMICINO

157


MagnaRoma POLIMENO SPECIALITÀ > CARNE - PESCE - CRUDO Nella meravigliosa cornice di Casalpalocco, ispirato ai più noti ristoranti parigini, un luogo eccezionale attende gli amanti della raffinatezza e della buona cucina: Polimeno, un ampio

INDIRIZZO Via di Casalpalocco, 87 TELEFONO 06.50916566 SITO INTERNET www.polimeno.it E-MAIL pietro@polimeno.it PREZZO MEDIO 25/30 € NUMERO POSTI 150 interni, 100 esterni AREA BANCHETTI Sì PARCHEGGIO Sì CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE Domenica a cena APERTO Pranzo/Cena

locale dotato di una meravigliosa terrazza con vista su piscina olimpionica. Grazie al suo ambiente moderno, ben curato e rilassante, Polimeno è il posto ideale per organizzare pranzi o cene in compagnia, nonché aperitivi (dalle varie creazioni: Alexander, Bacardi, Bellini, Black Russian, Bloody Mary, Bullshot, Daiquiri) da sorseggiare sull’elegante terrazza. Qui, sulla base di un’ottima filosofia che sposa sapientemente “qualità e prezzo”, si possono gustare le più tipiche specialità della cucina italiana, da scegliere tra menù fissi o alla carta. Carne, pesce e ottimi crudi da abbinare ad una vasta gamma di vini delle migliori marche.

SI ACCETTANO PRENOTAZIONI PER BANCHETTI ZONA

42

CASALPALOCCO

DOLCE INCONTRO

JACK’S

SPECIALITÀ > PESCE DI LAGO E PIATTI REGIONALI Posto in un caratteristico vicolo al centro storico di Trevignano, dispone di una bella e accogliente sala interna in pietra e legno e di un ampio e rilassante spazio sul lungolago, propone una ristorazione di qualità attenta e curata, con pesce di mare e soprattutto di lago, carni, formaggi e salumi del territorio, sfiziosissimi dessert, una carta di vini intriganti e un’accorta selezione di distillati. Tra le tante specialità troverete: coregone in carpione al vino e cipolle rosse; cavatelli con ragù di lago, cicorietta e pecorino; e non mancheranno tantissime crêpes dolci e salate.

SPECIALITÀ > PESCE E CARNE ALLA BRACE PIZZA CON FORNO A LEGNA Un raffinato pranzo in un’incantevole sala al chiuso o un’indimenticabile cena al chiaro di luna respirando la brezza marina, al ristorante Jack’s basta solo scegliere dove gustare la squisita cucina che il locale propone! Basati su ingredienti freschi e di prima scelta (degni di nota pesce e frutti di mare), i piatti sono particolarmente curati e soprattutto vari in tutte le stagioni. Le specialità di pizza sono cotte rigorosamente nel forno a legna.

INDIRIZZO Via Mazzini 5/7/9 TELEFONO 06.9999397 SITO INTERNET www.dolceincontro.it PREZZO MEDIO 30/35 € (escluso bevande) NUMERO POSTI 60 interni/35 esterni SPAZIO ESTERNO Sì, vista lago PRENOTAZIONE Gradita CARTE DI CREDITO Tutte APERTO Venerdì, sabato e domenica (pranzo

INDIRIZZO P.le Cristoforo Colombo, 5 TELEFONO 06.56471014 - 333.8371302 SITO INTERNET www.jacksrestaurant.eu PREZZO MEDIO 30/35 € RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto CARTE DI CREDITO Tutte NUMERO POSTI 200 SPAZIO ESTERNO Sì (tetto apribile d’estate) PARCHEGGIO Sì APERTO Pranzo/Cena

e cena). Resto della settimana solo su prenotazione.

Musica dal vivo Venerdì e Sabato

29 ZONA: LAGO DI BRACCIANO TREVIGNANO ROMANO

3

ZONA

OSTIA LIDO

ESCHILO 2 DANCING RISTORANTE - PIZZERIA - SALA DA BALLO SPECIALITÀ > CUCINA ITALIANA - PIZZA Concepiti per appagare sia i vizi culinari sia la sfrenata passione per il ballo, questi due locali (ristorante e sala da ballo) vantano un’accogliente locazione all’interno del centro sportivo Eschilo 2. Gli ospiti possono godere di un menù ricco di specialità nostrane a prezzi competitivi. Per chi desidera trascorrere una serata danzante, il locale offre nel weekend una sala da ballo di 1.000 mq dove poter cenare scegliendo tra la pizzeria e le specialità del ristorante, e usufruire anche dei corsi di ballo. INDIRIZZO Via del Fosso di Dragoncello, 201 TELEFONO 06/5216536 PREZZO MEDIO 15/20 € RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto SPAZIO ESTERNO Si (d’estate) PARCHEGGIO Si CARTE DI CREDITO Tutte (no American Express) NUMERO POSTI 80 APERTO Pranzo/Cena

Antipasto Bresaola, rucola e parmigiano Primi Ravioli ricotta e spinaci con salsa di salmone Risotto ai funghi porcini Secondi Filetto al pepe verde con patate fritte Pesce spada al forno con carote al burro Dopo la mezzanotte... Lenticchie e cotechino - Pandoro e spumante

€ 85,00 a persona (bevande e caffè incluse) Estrazione premi VIAGGIO PER 2 PERSONE

Prenotazioni entro il 23 Dicembre presso la sala o il Bar-Ristorante

Sala da ballo di 1.000 mq. (con capienza di 300 persone)

19

MENÙ DI CAPODANNO

ZONA

Tel. 06.5216536

NUOVA PALOCCO

159


MagnaRoma RISTORANTE EDEN SPECIALITÀ > PESCE LOCALE Da circa venti anni il Ristorante Eden è uno delle mete preferite dagli amanti della buona cucina e del buongusto. Raccolto in un’oasi di verde e tranquillità il locale, un antico casale completamente ristrutturato nelle vicinanze del mare e a pochi

INDIRIZZO Via Umberto Giordano, 111 TELEFONO 06.50916969/333.6803470 SITI INTERNET www.ristoranteeden.it - www.edenmatrimoniroma.com PREZZO MEDIO 35 € RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO Tutte eccetto Diners Possibilità AREA BANCHETTI Si pagamenti rateali NUMERO POSTI 450 PARCHEGGIO Si banchetti APERTO Pranzo (ven. sab. e dom.) / Cena Menù per celiaci

ZONA

5

minuti dall’EUR, mette a disposizione della sua clientela ampi saloni interni, arredati con sobria eleganza, e un paradisiaco giardino dove è più facile sentirsi in pace con la natura e se stessi. La cucina è prevalentemente basata sulla preparazione del pesce, una girandola di sapori freschi e veraci con gli arrivi giornalieri di prelibatezze locali. Anche gli amanti della carne però sapranno come godere i piaceri della tavola con una selezione accurata dei migliori tagli della nostra tradizione. La scelta degli ingredienti e il rispetto della cultura gastronomica italiana sono invece alla base della ricca offerta di primi che lo chef propone (da non perdere gli strozzapreti con vongole veraci e tartufo). Il Ristorante Eden è anche un solido punto di riferimento per chi desidera affidarsi ad un’organizzazione professionale, attenta e preparata, per banchetti di nozze, comunioni, battesimi, ricevimenti, meeting e colazioni di lavoro. Per saperne di più basta consultare le proposte di menù e i preventivi personalizzati che troverete nei siti: www.ristoranteeden.it e www.edenmatrimoniroma.com.

INFERNETTO

ZUCCHERO E LIMONE

FUJI

SPECIALITÀ > PIZZA - PESCE FRESCO - CARNE Ristorante/pizzeria mirato a proporre una cucina creativa e ricca di sapori, il locale vanta uno stile di servizio professionale in grado di ospitare al meglio ogni tipo di esigenza culinaria. I piatti che il menù propone sono dei più vari: crudité imperiali di pesce di mare e crostacei vivi (visibili in acquario), pesce di mare freschissimo e succulente carni danesi ed argentine, il tutto da accompagnare ad un’ottima carta dei vini. Da non perdere i dolci della casa e le specialità della pizzeria napoletana.

SPECIALITÀ > BARBECUE & SUSHI La vera tradizione e ospitalità della cucina giapponese in un caratteristico ambiente raffinato ed accogliente dove regna la qualità e la cortesia. Tra le diverse specialità che propone quotidianamente il ristorante Fuji, non bisogna perdere, ovviamente, le numerose tipologie di sushi, il barbecue coreano e le squisite pietanze thai.

INDIRIZZO Via E. Wolf Ferrari, 273/279 TELEFONO 06.5090609 PREZZO MEDIO 30/40 € RIPOSO SETTIMANALE Lunedì a pranzo CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Si SPAZIO ESTERNO Si NUMERO POSTI Inverno 170 / Estate 400 APERTO Pranzo/Cena

Servizio di Take Away velocissimo INDIRIZZO Via delle Ombrine, 33 TELEFONO 06.65048334 SITO www.ristorantefuji.com PREZZO MEDIO 20/25 € NUMERO POSTI 80 PARCHEGGIO Sì CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE sempre aperto APERTO Pranzo/Cena Locale climatizzato

Sconto 10% ai lettori di 13 Magazine

23

ZONA

25

INFERNETTO

ZONA

FIUMICINO

ADD’E’ SCUGNIZZ SPECIALITÀ > PESCE - PESCE CRUDO - SPECIALITÀ NAPOLETANE mare nostrano e provenienti direttamente dalla pescheria di Se il desiderio di ottima cucina a base di pesce vi attanaglia... proprietà del gestore del locale SALVATORE GALLO , saziatelo gustando le numerose specialità di questo delizioso ed intimo ristorante situato nella zona di Fiumicino, proprio di è tale da rendere uniche e genuine tutte le pietanze. fronte al mare. La freschezza dei prodotti ittici, pescati nel Eccone alcune selezionate dal menù come “Le imperdibili”:

• Ravioli di pesce agli scampi • Paccheri ripieni all’astice • Gnocchetti royal di gamberi e limone • Millefoglie di spigola, patate e zucchine • Pesce spada con vellutata di carciofi • Crudi vari

INDIRIZZO Lungomare della Salute, 21 TELEFONO 06.65029226 - 331.9555025 SITO INTERNET www.dymmy.it PREZZO MEDIO 35 € NUMERO POSTI 40 interni AREA BANCHETTI Sì PARCHEGGIO Sì CARTE DI CREDITO Tutte (No American Express) RIPOSO SETTIMANALE Lunedì APERTO Pranzo/Cena

30

ZONA

A sottilineare la grande qualità degli ingredienti, la variazione rigorosamente settimanale del pescato, nonché del menù! Direttamente dalla capitale partenopea, inoltre, vasta scelta di dolci e prodotti napoletani.

FIUMICINO

161


MagnaRoma DONNA CARMELA SPECIALITÀ > CUCINA ROMANA - CARNE - PESCE In un ambiente rinnovato, vivace ed accogliente, apre al pubblico il ristorante “Donna Carmela” di Nadia e Lorena, punto d’incontro per tutte le età. La cucina offre un menù vasto e di qualità. Propone piatti tipi-

INDIRIZZO Via Alessandro Piola Caselli, 78/b TELEFONO 06.50930900 PREZZO MEDIO 20/35 € CARTE DI CREDITO Tutte NUMERO POSTI 60 interni, 30 veranda SPAZIO ESTERNO Sì RIPOSO SETTIMANALE Martedì APERTO Pranzo/Cena

Dal Lunedì al Venerdì solo A PRANZO MENÙ FISSO

Nadia e Lorena de “La taverna dei 7 peccati” si sono trasferite nel nuovo locale “Donna Carmela” di Ostia Lido

ZONA

11

ci romani come una gustosa coratella, una trippa riccamente condita, una intramontabile coda alla vaccinara, un’appetitosa portata di fagioli con le cotiche ed una tradizionale zuppa di ceci. Tra i primi piatti, da non perdere gli spaghetti cacio e pepe e le mezze maniche alla vodka. Tra i secondi, un’ottima selezione di carne nazionale e danese. E non finisce qui... la cucina offre un vasto menù di pesce con arrivi giornalieri. Assortiti antipasti di mare, linguine all’astice, ottimi spaghetti alle vongole e per deliziare il vostro palato, la specialità del ristorante: un fantastico risotto alla crema di scampi. Chi invece vuole cimentarsi con i secondi piatti di pesce, può soddisfare il proprio palato con l’astice alla catalana, il rombo al forno con le patate e il rombo al guazzetto. Da non perdere, tra i dessert, il famoso “tiramisù” di Nadia.

OSTIA LIDO

CASCINA SPIGA D’ORO

SAPORI DI SICILIA 2005 di Tommaso Alioto

SPECIALITÀ > ANTICHE RICETTE RIVISITATE Incantevole ristorante nel verde delle campagne romane all’interno di un antico casale di fine ‘800, Cascina Spiga D’Oro vanta 30.000 mq di parco con piscina, baby park e fattoria. La sua cucina, creativa e genuina, è curata da qualificati chef e basata su prodotti freschi della zona. Carne alla brace, piatti semplici ed importanti potranno essere gustati davanti al fuoco presente nell’accogliente sala interna. Potrete scegliere sulla carta più di 240 tipi di vino accompagnati da un ampio carrello di formaggi.

SPECIALITÀ > CUCINA SICILIANA-PESCE-DOLCI SICILIANI Arriva dalla bella Catania il Sig. Tommaso Alioto, ristoratore da tre generazioni, per portare a Fiumicino i colori caldi e i sapori della sua isola. È il trionfo del pesce: troverete ricchi e deliziosi antipasti e primi indimenticabili come le Pennette dello Ionio. Per i secondi quanto di meglio offre la cucina siciliana, come gli involtini di pesce spada. E per finire i dolci preparati direttamente sul posto dal Sig. Alioto: tra gli altri cassata siciliana, cannoli, pasta di mandorla e pistacchio. INDIRIZZO Via del Collettore Primario, 270b TELEFONO 06.5652386 INFO EVENTI E RICEVIMENTI 06.5211078 RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Si GIARDINO/PISCINA Si NUMERO POSTI 80 sala ristorante,

INDIRIZZO Via dei Dioscuri, 77 TELEFONO 06.6583497 PREZZO MEDIO 35 € RIPOSO SETTIMANALE Martedì CARTE DI CREDITO Tutte escluso Diners AREA BANCHETTI Si SPAZIO ESTERNO Si SALA FUMATORI No PARCHEGGIO Si NUMERO POSTI 150 interni, 120 esterni APERTO Pranzo/Cena

4

250 sala ricevimenti APERTO Cena/Pranzo solo la Dom.

ZONA FIUMICINO

20

ZONA

OSTIA ANTICA

MAHARAJAH 2 SPECIALITÀ > CUCINA INDIANA A Roma la cucina indiana vanta un nome considerato una garanzia: Maharajah (inserito nel 1999 nella guida Gambero Rosso e nel 1998 in quella Michelin) che, dopo il grande successo riscosso con la sua cucina pregiata e di alta

INDIRIZZO P.zza Eschilo, 86/87 TELEFONO 06.52357250 SITO INTERNET www.maharajah2.com PREZZO MEDIO 25/35 € NUMERO POSTI 65 interni/40 esterni AREA BANCHETTI Sì SPAZIO ESTERNO Sì CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE Lunedì a pranzo APERTO Pranzo/Cena Menù a scelta TAKE AWAY

9

qualità, apre un secondo locale all’Axa: Maharajah 2. Ambiente curatissimo, impreziosito da originali manufatti e da una squisita gentilezza nel servizio, come nella consueta ospitalità orientale, il ristorante propone peculiari e ricercate prelibatezze della più tipica ed originale cucina indiana. Tra le raffinate ricette del Nord, le preparazioni al curry, accompagnate dalle diverse qualità di riso basmati e di naan troviamo piatti unici quali: il chicken Maharajah tandoori, chicken tikka masala (con spezie ed erbe), il vindaloo lamb (piatto della regione di Goa), makhani paneer (formaggio con verdure e peanut sauce), e per chiudere al meglio kulfi (gelato al pistacchio) o rasmalia (dolce a base di latte). Ad accompagnare il tutto, vini italiani, birre (anche indiane), lassì ed una variegata scelta di thè aromatizzati.

ZONA

AXA

163


MagnaRoma ESTÀNCIA

Sala fumatori

SPECIALITÀ > PESCE - CRUDI DI PESCE Casalpalocco vanta da un anno un ristorante (rinnovato nella gestione e nell’immagine) in linea con le tendenze culinarie del

INDIRIZZO Via Democrito, 41 TELEFONO 06.50934035/3920695702 SITO INTERNET www.estancia.it PREZZO MEDIO 35/45 € RIPOSO SETTIMANALE Domenica a cena CARTE DI CREDITO Tutte ARIA CONDIZIONATA Sì SALA FUMATORI Sì AREA BANCHETTI Sì SPAZIO ESTERNO Sì PARCHEGGIO Sì APERTO Pranzo/Cena (domenica solo a pranzo)

ZONA

16

CASALPALOCCO

DONNA BEATRICE

LOCANDA DAL PIRATA

SPECIALITÀ > CRUDI DI PESCE Per saperne di più visita il sito: www.donnabeatrice.com

SPECIALITÀ > PESCE Nato dalla sapiente miscela tra immagine e qualità, la Locanda dal Pirata offre un’infinità di combinazioni gastronomiche che spaziano dal classico al ricercato con un’unica costante: il gusto. Oltre agli innumerevoli primi piatti, la vera prelibatezza di questo locale, ispirato al mondo piratesco, sono le varietà di pesce servito a crudo: scampi, tartufi, fasolari, saraghi e molti altri. Degni di nota, inoltre, gli eccellenti dolci fatti in casa e la vasta cantina con oltre 40 etichette di prestigio.

INDIRIZZO Via della Foce Micina, 119 TELEFONO 06.6507615

14

momento. Facilmente raggiungibile, situato a pochi metri dalla via Cristoforo Colombo, Estància propone ricche e variegate specialità dedicate agli amanti del pesce e del crudo (su prenotazione). Il menù della sera apre le “danze” con antipasti gustosi e sfiziosissimi. Seguono dei primi piatti originali e creativi. Chi invece desidera passare direttamente al secondo... potrà deliziare il proprio palato con piatti davvero unici destinati a lasciare il segno. Dai colori caldi e dall’ambiente accogliente, il ristorante è fornito di un’ampia sala (dotata di zona fumatori) dove poter consumare un aperitivo o uno spuntino in compagnia per il dopocena. Chiuso domenica a cena.

INDIRIZZO Viale Traiano 189/191 TELEFONO 06/6522445 PREZZO MEDIO 35 € RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Si NUMERO POSTI 90 APERTO Pranzo/Cena

ZONA

18

FIUMICINO

ZONA

DARSENA

SAREMO FAMOSI SPECIALITÀ > PESCE - PIZZA - CARNE ALLA BRACE

Veglione di Capodanno con Carla al piano bar

INDIRIZZO Via Eschilo, 85 TELEFONO 06/52360679 PREZZO MEDIO 25/35 € CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto AREA BANCHETTI Si SPAZIO ESTERNO Si PARCHEGGIO Si NUMERO POSTI 140 APERTO Pranzo/Cena

Locale completamente RINNOVATO

Cocktail di benvenuto ANTIPASTI Misto mare: Insalata di mare, Cocktail di gamberi, Alicette e Salmone marinato Misto montagna: Salumi e Formaggi con focacce calde PRIMI PIATTI Agnolotti all’imperiale fatti in casa ripieni di pesce e cremolati con ragù di astice e scampi Risottino provola, radicchio e speck SECONDI PIATTI Orata in crosta di patate e zucchine con contorno di verdure grigliate Arrosto di controfiletto di vitella con funghi e pisellini LINE 9 O F DESSERT Fragole di Terracina con gelato alla crema IN 067 VINI: Falanghina (bianco), San Giovese di Maremma (rosso)

8

ZONA

236 06.5

AXA

165


MagnaRoma RE GRANO arte della pizza

INDIRIZZO Via Lago Santo, 23 TELEFONO 06.52372983 INTERNET www.regrano.it - info@regrano.it PRENOTAZIONE gradita (dopo le 16:00) RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto CARTE DI CREDITO Tutte (no American Ex.) NUMERO POSTI 130 interni, 150 esterni AREA BANCHETTI Sì GIARDINO Sì PARCHEGGIO Sì (ampio) APERTO Cena

6

Servizio animazione per bambini gratuito

ZONA VITINIA EUR-MEZZOCAMMINO

L’IMPERATORE

LA LOCANDA

SPECIALITÀ > PESCE - CARNE DANESE - PIZZA L’Imperatore è il posto giusto per chi desidera assaporare i gusti della tradizione mediterranea. Dotato di acquario per crostacei vivi e di uno spazio che concede il massimo comfort, L’Imperatore è uno dei rari ristoranti dove assaggiare la vera pizza napoletana e dove godere del gusto intenso dei piatti a base di pesce. Ravioli al granchio, linguine all’aragosta e specialità di pesce crudo aspettano i palati più golosi. Per non parlare poi dei piatti della cucina classica romana e delle altre regioni.

SPECIALITÀ > CUCINA ROMANA-PESCE-PIZZA La Locanda è un ristorante capace di offrire ai suoi clienti la sincerità di una cucina basata sui sapori tradizionali. Dotata di forno a legna e di spazi adattabili alle più diverse esigenze, La Locanda può soddisfare i palati più esigenti. I quadretti della locanda, i tonnarelli cacio e pepe, i secondi a base di agnello e maialino, la coda alla vaccinara, insieme a tante altre specialità di pesce e all’ottima pizza, costituiscono i tradizionali punti di forza di una cucina fatta utilizzando gli ingredienti più genuini.

INDIRIZZO Via Amsterdam, 72 TELEFONO 06.52200378 PREZZO MEDIO 35/40 € RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto CARTE DI CREDITO Si AREA BANCHETTI Si SPAZIO ESTERNO Si NUMERO POSTI 200 APERTO Pranzo/Cena

15

INDIRIZZO Via di Mezzocammino, 92 A TELEFONO 06.52373177 PREZZO MEDIO 25 € RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Si SPAZIO ESTERNO Si MUSICA DAL VIVO Ven. Sab. e Dom. PARCHEGGIO Si NUMERO POSTI 250 APERTO Cena (Dom. e festivi anche Pranzo) Locale climatizzato

ZONA

13

EUR

ZONA VITINIA EUR-MEZZOCAMMINO

INCANNUCCIATA SPECIALITÀ > CRUDI DI PESCE Il ristorante Incannucciata è noto per la particolare attenzione che da sempre dedica alle sue specialità. Pesce fresco, crudo,

INDIRIZZO P.zza G.B. Grassi, 17 TELEFONO 06.6506380/339.3814695 PREZZO MEDIO 35/40 € RIPOSO SETTIMANALE Lunedì e Domenica a cena CARTE DI CREDITO Tutte (esclusa Diners) AREA BANCHETTI Si SALA FUMATORI Si TERRAZZA Si NUMERO POSTI 100 al chiuso, 80 all’aperto APERTO Pranzo/Cena (Domenica solo a pranzo)

10

di paranza ed una vasta scelta di piatti attendono di essere gustati in un locale che da sempre consente di godere pienamente i raffinati sapori del mare. Da sottolineare l’ambiente unico adatto ad ogni occasione. Tra le specialità da non perdere vi consigliamo: tagliolini alla carbonara di spigola, gnocchi di patate con vongole veraci, crema al tartufo e radicchio fresco, fettuccine al nero di seppia con zucchine e moscardini, ricciola al vino bianco, tonno con crema di ceci e astice alla catalana. Ampia la carta dei vini. Il locale dispone inoltre di una sala per banchetti e feste.

ZONA

FIUMICINO CENTRO

167


ANTIPASTI Cozze €6 Ostriche €2 c.a. Insalata polpi €7 Cocktail di gamberi €5 Antipasto di montagna €6,50 Prosciutto e melone €7,30 PRIMI PIATTI Fettuccine allo scoglio €7,50 Spaghetti alle vongole €7 Gnocchi con mazzancolle €7 Culurgiones €7,50 Malloreddus €7,50 Spaghetti bottarga €9

SECONDI Bistecche €13 Maialino sardo €11 Fritto calamari e gamberi €11 Gamberoni al cognac o vino €13 CONTORNI Patatine fritte o insalatina €2.60 Seadas €3.70 Vini della casa €5 VINI Vermentino Pala €9 Cannonau di Jerzu €10 Le Gemelle €11 Dragani D’Abbruzzo €6 POLENTA SU ORDINAZIONE

Lunedì riposo - chiuso il Martedì solo a pranzo

Via Prato Cornelio, 126 · T. 06.5250388


MagnaRoma LA ROMANINA SPECIALITÀ > PESCE - CARNE - PIZZA Ristorante-pizzeria dotato di forno a legna, La Romanina vanta una struttura ampia (due sale riservate) e ben organizzata, ideale per celebrare banchetti, svolgere meeting o semplicemente affidarsi alla sua grande competenza nel catering.

La cucina è ricca di succulente specialità come: la fantasia di primi di pesce, il rombo con patate al forno o (il giovedì) gli gnocchi caserecci e le fregnaccie. Per completare, un delizioso spazio esterno con gazebo ed un parcheggio riservato alla clientela.

LR

INDIRIZZO Via della Maggiorana, 19 TELEFONO 06.5250344/338.2313091 SITO INTERNET www.ristorantelaromanina.com PREZZO MEDIO 25/35 € CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE Lunedì AREA BANCHETTI Si GIARDINO/GAZEBO Si (giardino con giochi per bambini) NUMERO POSTI 300 APERTO Pranzo/Cena

ZONA

21

ACILIA

MR. BEEF

PANE AR PANE VINO AR VINO

SPECIALITÀ > CARNE ALLA BRACE La cucina di questo locale si distingue per la vasta scelta di carni: Danese, Argentina, Irlandese, ma anche stuzzicanti salsicce di produzione propria, tagliate di manzo servite con vari condimenti, secondi piatti che richiamano la tradizionale cucina mediterranea fino alle carni bianche alla griglia e non; inoltre ricchi antipasti, primi piatti per tutti i palati, il tutto accompagnato dall’ampia selezione di vini alla carta. E per chiudere chiedete sempre un dolce... rigorosamente fatto in casa!

SPECIALITÀ > CUCINA ROMANA Ve piace magnà bene secondo la tipica cucina romanesca? Allora venite da noi, Giovanni e Martino: a parcheggià nun c’è problema e quanno entrate drento a “Pane ar pane vino ar vino” potete aggustà tutto quello che ve pare dei piatti de Roma nostra, le minestre, le pastasciutte, li seconni de carne e puro de pesce (martedì e venerdì oppuro su ordinazione), er tutto annaffiato dal vino bono de li Castelli. I prezzi ce dovete da crede so proprio boni che de meno nun se pò. Aho, v’aspettamo!!!

INDIRIZZO Via Macchia Palocco, 186 TELEFONO 06.5213845 SITO INTERNET www.mrbeef.it PREZZO MEDIO 20/30 € RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto CARTE DI CREDITO Tutte AREA BANCHETTI Si GIARDINO Si NUMERO POSTI 60 APERTO Cena tutte le sere

INDIRIZZO Via O. Ghiglia, 257 TELEFONO 06.52440063/334.8473257 PREZZO MEDIO de meno nun se pò! RIPOSO SETTIMANALE ce semo sempre! CARTE DI CREDITO abbasta che paghi! PARCHEGGIO ce sta! NUMERO POSTI voi venite, noi ve sistemamo! PRENOTAZIONE è mejo! APERTO Pranzo/Cena

Pranzo solo sabato e domenica

17

ZONA

7

MACCHIA PALOCCO

ZONA

MALAFEDE

LA CARBONELLA

EL MATAMBRE

SPECIALITÀ > CARNE - PESCE - PIZZA Ospitato in un antico casale del 1500, “La Carbonella” è un ristorante-pizzeria-bisteccheria dall’ambiente familiare, riservato ed accogliente. Offre piatti sempre rinnovati, risultato di un’attenta scelta di prodotti rigorosamente selezionati e di stagione.

SPECIALITÀ > CARNE ALLA BRACE-CRUDITÈ-PRIMI PIATTI

I PIACERI DELLA CARNE I colori caldi e un design raffinato fanno di “El Matambre” un locale unico per riscoprire i piaceri della carne e non solo... “El Matambre” è una piacevolissima sorpresa per i sensi da scoprire all’interno del Parco dello Stardust Village. Si parte con una coppa propiziatoria di sangria, per poi passare agli sfiziosi antipasti e ai primi piatti rigorosamente fatti in casa. Di primissima scelta la carne, cotta alla brace a vista. Per finire, l’assortimento di dolci della casa e il “bacio di mezzanotte”. Sorprendente anche la selezione di vini.

Si accettano prenotazioni per il CENONE DI CAPODANNO INDIRIZZO Via di Malafede, 8 TELEFONO 06.52458130 SITO INTERNET www.lacarbonella.it/2007 PREZZO MEDIO 20/25 € CARTE DI CREDITO Tutte RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperto SPAZIO ESTERNO Si NUMERO POSTI 120 interni e 30 esterni APERTO Cena (Sabato e Domenica anche

a Pranzo)

INDIRIZZO Via del Pianeta Urano, 60 TELEFONO 06.52207540 SITO INTERNET www.elmatambre.it PREZZO MEDIO 25/30 € PRENOTAZIONE Gradita RIPOSO SETTIMANALE Lunedì CARTE DI CREDITO Visa - Mastercard SPAZIO ESTERNO Si GIARDINO Si SALA FUMATORI Patio APERTO Cena (19:30-24:00),

Domenica anche a pranzo (12:30-15:00)

12

ZONA

MALAFEDE

24

ZONA

EUR TORRINO

169



13 Magazine Dicembre 2008