Page 1


Alessandro Andreuccetti is born in San Gimignano, Italy, July 28, 1955. He studied art and architecture in Florence and, after graduating, started his job in 1980 as a graphic designer. From 1978 he was interested in watermedia painting, fascinated with this technique and the support of hand-worked paper. He was showing paintings in many italian towns. On 1983 he won the 1th prize at “Concorso nazionale del fumetto e del Fantastico di Prato” and he started to collaborate with Sergio Micheli of University of Siena and the editor Nerbini of Florence to realize comics and illustrations. He published two graphic novels and many illustrations for various books. In parallel with the graphical activity, it continues its artistic surveying searching in the landscapes and the figures taken to model the forms and the colours to amalgamate in new perfectly independent compositions, as it has had way to emphasize the university professor Anna Benvenuti: “…Therefore its paint-brush leads to us, onlooker, between the warm ways of Saint Gimignano, red of history or nocturnal of china, tclose to the forests to butterfly leaves, in the bluesy stormy or the green infinite of the young grain fields. With its chromatics it succeeds, much better than how much it is not possible to the historian, to evoke the thickness of the time inborn in the things, their meant ucronic of compendium. Therefore thanks to the light, before between ‘pieces’ of the creation - also of that artistic one - it expresses the immaterial substance of the duration, the patina of becoming, the essence of the generations that that time they have crossed and lived covering the same places and watching the same colours.”

Alessandro Andreuccetti nasce a San Gimignano il 28 luglio 1955, studia arte a Firenze e consegue il diploma di maturità artistica nel 1975. Dal 1978 inizia a dipingere prevalentemente ad acquarello ed espone periodicamente i lavori in mostre in varie città toscane e d’Italia. Nel 1983 vince il 1° Premio al concorso nazionale del fumetto e del Fantastico di Prato ed inizia la collaborazione con Sergio Micheli e con l’editore Nerbini di Firenze per la realizzazione di tavole e racconti a fumetti. Contemporaneamente si occupa di graphic design e comunicazione visiva e realizza illustrazioni di supporto a video e presentazioni multimediali. Illustra libri e pubblicazioni varie e contemporaneamente realizza e pubblica alcune storie a fumetti. Parallelamente all’attività grafica, prosegue la sua indagine artistica ricercando nei paesaggi e nelle figure presi a modello le forme ed i colori da amalgamare in nuove composizioni perfettamente autonome e originali, come ha avuto modo di sottolineare la professoressa Anna Benvenuti: “…Così il suo pennello ci conduce, curioso, tra le calde vie di San Gimignano, rosse di storia o notturne di china, a ridosso di boschi a foglie di farfalla, nelle bluaggini temporalesche o nell’infinito verde dei campi giovani di grano. Con i suoi cromatismi egli riesce, assai meglio di quanto non sia possibile allo storico, ad evocare lo spessore del tempo insito nelle cose, il loro ucronico significato di compendio. Così grazie alla luce, prima tra le ‘opere’ della creazione – anche di quella artistica – Andreuccetti esprime la sostanza immateriale della durata, la patina del divenire, l’essenza delle generazioni che quel tempo hanno attraversato e vissuto percorrendo gli stessi luoghi e guardando gli stessi colori.”


Sono passati molti visitatori con zaino in spalla. Certe volte erano molto interessati alle pitture, altre facevano un giro veloce della sala e se ne andavano.


Altri erano piÚ interessati a ciò che avveniva per strada che alla mostra di pittura


E’ venuto anche Vinicio ed ha molto apprezzato i lavori esposti. Mi ha fatto anche compagnia.


Il marito seguiva la moglie ma delle pitture non gli importava niente.


Certi rimanevano per alcuni minuti ad osservare un solo quadro. Poi se ne andavano.


Alcune coppie hanno visitato molto velocemente la galleria.


Altre invece hanno guardato tutto.


Molti sono rimasti affascinati dalla sala della galleria ed hanno commentato favorevolmente anche le opere esposte.


C’era una bella luce che arrivava dalla strada attraverso il protone d’ingresso


Arrivederci all’anno prossimo.


http://www.alessandroandreuccetti.com

Reportage grafico  

Esposizione di pittura 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you