Page 1

Blog: Notizie dal VULTURE - il cuore della Basilicata

Sommario 6 Ottobre 2011 Venosa. Presentazione del libro "La Peste italiana Il Caso Basilicata". Rionero. Indagine esplorativa delle Forme di Abuso in Basilicata. Muro Lucano. Riverberi di Luce Comunicato Confsal Calcio A 5 Serie C1: Asd Maschito - Cus Potenza Calcio A 5 Serie C2: Essedisport Venosa - Calciano La Vultur Rionero Chiede Sostegno Economico Giochi A Merenda Fenice, c'è l'inchiesta VULTURE MAGAZINE

1


VULTURE MAGAZINE

2


VULTURE MAGAZINE

3


VULTURE MAGAZINE

4


SABATO 8 OTTOBRE 2011 DALLE ORE 10:00 ALLE ORE 17:00 BIBLIOTECA "G. FORTUNATO" | RIONERO IN VULTURE (PZ) Convegno LA VIOLENZA DI GENERE: Indagine esplorativa delle forme di abuso in Basilicata a cura di Dott.ssa Filomena Latronico e Dott. Fabio Delicato

RELATORI Rachele Verrastro Assessore per le pari opportunità Comune di Rionero in Vulture Maria Anna Fanelli Consigliera per le pari opportunità Regione Basilicata Fabio Delicato Psicopatologo forense e presidente dell’associazione culturale centro studi e ricerca in psicologia clinica e criminologia Filomena Latronico Giurista e criminologa. Organizzatrice e promotrice del convegno Cinzia Marroccoli Presidente Ass. Telefono Donna - Casa delle Donne “Ester Scardaccione”

Antonio Giacoia Consigliera per le pari opportunità Provincia di Matera Stefania supplente

Draicchio

Consigliera

Francesco S. Di Lorenzo Presidente Associazione culturale "Carpe Diem” Giuseppe Sandri Giurista criminologo. Prof. di psicologia della devianza Università di Brescia e crinve Mantova Angelo Puccia Coordinatore scuola alta formazione FDE Mantova Filippo Gesualdi Responsabile SPDC ospedale Villa D'Agri Ottorino Basilicata

Arbia

Presidente

ARCI

Elisa Pallottino Psicologa

OSPITI Alberto lannuzzi G.I.P. Tribunale di Potenza

presso

il

Angela Spinazzola Direttrice Uffici per l'Esecuzione Penale Esterna Paolo Pesacane Assessore alle politiche sociali, pace, volontariato, immigrazione Provincia di Potenza MODERATORE Rocco Zotta Giornalista

Gaetano Rivelli Psicologo– psicoterapeuta. Presidente Associazione “Vola” Campania Gerardo Di Ciommo Presidente Ordine degli Avvocati di Melfi Luisa Comitino Presidente Ordine degli Assistenti Sociali di Basilicata VULTURE MAGAZINE

5


Muro Lucano - 22 Ottobre 2011 ore 17.30 - Presentazione del libro RIVERBERI DI LUCE - c/o Salone delle Feste della Società Operaia

Segreteria Regionale – Via IV novembre, 38 – 85100 Potenza – tel. 0971/410645-7 – fax 0971/411322 e-mail : basilicata@confsal.it

22 Ottobre 2011 - ore 17.30 presso il Salone delle Feste della società Operaia di Muro Lucano(PZ) in piazza San Marco. Titolo: “RIVERBERI DI LUCE” Autrice: Vanessa Stolfi EDITRICE ERMES Genere: Presentazione libro e incontro con autore. Interventi: - Vanessa Stolfi autrice dell’opera - Professor Lucio ATTORRE, ordinario di Lettere presso l’Univerità di Basilicata; - Dott. Armando LOSTAGLIO, giornalista, Critico Cinematografico; - Dott. Roberto BLOISE, psicologo. - Coordinatore dott. Gaetano Baldassarre.

VULTURE MAGAZINE

La programmazione delle attività sindacali 2011-2012 e la contestuale organizzazione interna sono i temi al centro del dibattito promosso dalla Segreteria regionale di Basilicata del CONFSAL. A presiedere l’incontro è il segretario regionale Domenico Lamorte, affiancato dai responsabili delle diverse strutture sindacali: Rocco Sileo, Giuseppe Olita, Angela Tripputi, Marco Roselli, Giuseppe Labanca, Giuseppe Costanzo, Donato Summa, Antonio Annicchiarico, Saverio Lolaico, Franco Galgano, Andrea Bengiovanni e Carmenio Morelli. Gli aspetti organizzativi, le elezioni delle RSU (rappresentanze sindacali unitarie) e la capillare diffusione delle informazioni fra i lavoratori e gli iscritti sono stati i primi punti del dibattito interno. Anche la programmazione di convegni di carattere pubblico rimane una priorità di CONFSAL, ma che – è stato ribadito – abbiano concrete ricadute sociali per una maggiore presa di coscienza dell’attuale stato di disagio in cui versa la società e quella lucana in particolare. Quanto mai indispensabile un incontro fra le federazioni provinciali e regionali proprio per misurarsi con le nuove attività e riproporsi quale sindacato guida nelle scelte autonome a favore di lavoratori e disoccupati. Rimane quindi necessario – ha ribadito il segretario Lamorte - un maggiore coinvolgimento dei lavoratori con la ricerca di punti di riferimento sul territorio, al fine di individuare con maggiore 6


cognizione i punti nevralgici dello stato sociale e poter intervenire con mezzi appropriati alle politiche sindacali. Fra i punti di più stretta attualità evidenziati nella Segreteria lucana di CONFSAL, vi è di certo la mobilitazione dei lavoratori del pubblico impiego. Dopo le misure restrittive degli ultimi anni, Confsal-Unsa ritiene che “la misura è colma, è finita la fase della mediazione, occorre dare segnali forti e preventivi contro le imminenti scelte del governo in materia di politica economica”. La Segreteria regionale ha accolto le istanze della categoria, non escludendo lo sciopero che viene considerato al momento “l’ultima freccia del nostro arco”. Il segretario Lamorte ha sollecitato quindi un più maggiore confronto e coinvolgimento fra tutte le categorie su questi temi che, in questa delicatissima fase economica, veda un sindacato maggiormente rappresentativo e agguerrito sul fronte della salvaguardia dello stato sociale.

Arbitri; Giannella di Matera e Caprioli di Lavello. Marcatori: al 56’ Ricchiuti; al 59’ Auletta. Note: al 58’ espulso Bonansegna per protesta.

Ufficio Stampa Chiara Lostaglio

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: CALCIO A 5 SERIE C1. MASCHITO 1 OTTOBRE 2011. L’ASD MASCHITO BATTE NEL FINALE DI GARA UNA INDOMITA CUS POTENZA DI MARIO BRINDISI. A DECIDERE LA PARTITA IL SOLITO RICCHIUTI ASD MASCHITO 2 CUS POTENZA 0 ASD MASCHITO: Dinella (Coscia), Lorusso, Ricchiuti, Pace, Barbano, Martino C., Martino P., Rinaldi, Auletta. A disp.Volpe, Giavalisco. All.Videtta. CUS POTENZA: Summa,Greco, Santarsiero, Luongo,Bonansegna, Brindisi, Benevento, Lioi. A disp:Milesi, Luongo, Di Carlo, Spanò. VULTURE MAGAZINE

Maschito - Alla presenza del Sindaco Mastrodonato, al suo esordio casalingo il Maschito non ha avuto vita facile per battere un forte Cus Potenza, dell’inossidabile Brindisi. Tra le fila del Maschito giocava Barbano ex del Potenza. Dopo una fase di studio, ad interrompere l’equilibrio, al 4’ Pace e subito dopo Ricchiuti vanno al tiro, ma Summa mette in angolo. Il Cus Potenza non sfrutta a dovere alcune punizioni dal limite. Al 13’ Lorusso dalla fascia mette al centro un invitante pallone, ma nessuno interviene. Al 15’ Brindisi, devia in angolo una conclusione di Auletta. Al 16’ il Potenza non approfitta, su errore di Pace, Lioi serve Luongo, tutto solo, ad un tiro finito fuori dai pali. Lo stesso Lioi, servito da Brindisi, spreca a due passi dalla 7


porta. Al 18’ un bolide di Santarsiero viene deviato sulla traversa da un attento Dinella, sulla respinta Lioi è lesto ad intervenire, ma manca di precisione. Al 19’ è Summa a deviare in angolo con i piedi un tiro di Auletta. Al 20’ è ancora Luongo, ben servito da brindisi, a fallire da pochi passi dalla porta. Al 21’ Ricchiuti pesca Lorusso, tutto solo davanti la porta avversaria, che spreca. Al 26’ Ricchiuti libera Martino C. ad un tiro da dimenticare. Al 28’ Rinaldi per Martino C. che sbaglia davanti la porta. Al 31’ una conclusione di Ricchiuti non viene finalizzata a rete da Lorusso. A seguire un passaggio filtrante di Brindisi per Santarsiero, che davanti la porta avversaria in scivolata non aggancia. Subito dopo è Benevento ad impegnare il giovane Coscia ad una difficile parata, che subito dopo si ripete su due forti conclusioni di Luongo e di Brindisi. E’ la volta di Ricchiuti a servire Martino P., che davanti la portasi fa deviare il tiro in angolo dal portiere. Al 43’ su angolo di Santarsiero, Lioi al volo impegna il portiere ad una difficile parata. Al 44’ Martino C. al tiro, il portiere non trattiene e Pace incredibilmente mette fuori. Subito dopo è la volta di Ricchiuti a sbagliare davanti la porta. Al 49’ è Auletta a non centrare la porta, su assist di Ricchiuti. Al 50’ Ricchiuti libera Pace ad una conclusione deviata dal portiere sul palo. Al 52’ e 53’ Pace e Martino C.sbagliano da facile posizione. Ma è Coscia a dire no ad una conclusione ravvicinata di Bonansegna. Al 56’ si sblocca il risultato: Ricchiuti sposta il baricentro del gioco più avanti e su assist di Auletta, si libera di due avversari e con un preciso rasoterra fa secco il portiere. Gioia incontenibile per i numerosi spettatori sugli spalti, tra questi le ragazze di Maschito di calcio a 5. Al 58’ viene espulso Bonansegna per protesta. Al 59’ in contropiede il Maschito raddoppia: Martino C. dalla fascia mette al centro un invitante passaggio per Auletta, che con la complicità di Brindisi, mette dentro la palla.

VULTURE MAGAZINE

Lorenzo Zolfo Le foto riprendono il Maschito ed il Cus Potenza

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: CALCIO A 5 SERIE C2. VENOSA. 1 OTTOBRE 2011. L’ESSEDISPORT PECCA DI PRESUNZIONE, IN VANTAGGIO DI 5 GOL, SI FA RAGGIUNGERE DA UN VOLITVO CALCIANO. ESSEDISPORT VENOSA CALCIANO

9 9

ESSEDISPORT: Scatamacchia, Crudele, Santoliquido, Di Palma, Bochicchio, De Musso, Dichirico, Del Cogliano, Di Palo, Paulangelo, Antonacci. All. Di Napoli. CALCIANO: Mercadante, Grieco, 8


D'Eufemia, Innella G., Innella N., Ietto, Scarcella, Innella M., Addamiano, Bochicchio, Mazzarone. All. Bortaccio ARBITRO: Sig. Traficante MARCATORI: 2 De Musso, 3 Del Cogliano, 2 Di Palo, 2 Santoliquido per l' Essedisport, 4 Innella N., 2 Addamiano, Grieco, Ietto, Innella M. per il Calciano. Venosa. Incredibile pareggio quello colto dall' Essedisport, nella seconda giornata di campionato, contro la matricola Calciano, i venosini infatti al termine di una gara rocambolesca hanno portato a casa un solo punto, frutto di quel 9 a 9 con cui si è chiuso l' incontro. Nelle file bianco-verdi alla squadra vittoriosa a Potenza si è aggiunto Crudele, il quintetto di partenza, rispetto allo scorso turno ha visto solo l' avvicendamento di De Musso con Dichirico, la partenza è stata leggermente scioccante in quanto al 1° minuto sono stati gli ospiti a portarsi in vantaggio con Innella N., ma si è trattato di un episodio, infatti l' Essedisport nei 13 minuti successivi ha sfoderato tutto il meglio del suo repertorio ed ha infilato la porta avversaria per ben 6 volte, con le reti di De Musso (2), Del Cogliano, Di Palo (2) e Santoliquido. La gara sembrava destinata a finire con un risultato rugbistico, tanto che il coach venosino ha dato subito il via alla rotazione del roster, ovviamente c' è stato un leggero calo di tensione che ha permesso agli ospiti di ridurre il distacco con le reti di Innella N. e di Addamiano, ma sul finire del tempo ancora Del Cogliano, dopo un rigore fallito da De Musso, ha chiuso il tempo per 7 a 3 in favore dell' Essedisport. Negli spogliatoi evidentemente qualcuno ha pensato che la gara fosse ormai una formalità ed alla ripresa del gioco per i primi 7-8 minuti la squadra venosina sembrava completamente trasformata rispetto alla prima frazione, neppure i cambi adoperati dal mister hanno scosso la squadra, che si è incredibilmente fatta raggiungere sul 7 a 7. Gli ospiti a quel punto hanno VULTURE MAGAZINE

cominciato a crederci e hanno attaccato con maggiore decisione tanto che più volte hanno sfiorato il gol del vantaggio. Al 15’ minuto Del Cogliano con un gran diagonale ha riportato nuovamente in vantaggio i suoi, ma dopo due soli minuti il Calciano ha pareggiato con Grieco. Nei successivi minuti nessuna delle due squadre è riuscita ad avere il sopravvento nonostante le diverse azioni da gol create, ma non andate a buon fine,vuoi per gli errori di precisione sotto porta, alcuni anche gravi, vuoi per gli ottimi interventi dei portieri Scatamacchia e Mercadante. Tuttavia al 26’minuto su azione di calcio d' angolo De Musso serviva splendidamente Santoliquido che da pochi passi metteva dentro il gol del 9 a 8 per l' Essedisport, ma che ormai il destino aveva deciso che la gara sarebbe dovuta finire con il segno X, lo si è capito immediatamente quando dopo neanche 1’ dopo ancora Addamiano ha siglato il gol del definitivo 9 a 9. Nelle battute finali si è assistito solamente ad errori grossolani da ambo le parti, ma il risultato non è cambiato. A l fischio finale dell' arbitro, il bravo Traficante, la delusione nei volti dei venosini era lampante, sopratutto per non essere riuscita ad amministrare il vantaggio del primo tempo, certi cali di concentrazione non dovrebbero mai avvenire, purtroppo non possiamo piangerci addosso, occorre invece guardare avanti e ritrovare lo spirito di Potenza e di quei fantastici primi 15 minuti di sabato,l' occasione di un pronto riscatto è di quelle da non sbagliare assolutamente, infatti nel prossimo turno l' Essedisport affronterà il Flacco Venosa, in un derby che si preannuncia infuocato. Lorenzo Zolfo Le foto riprendono l’essedisport Venosa ed il Calciano.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

9


CALCIO ECELLENZA LUCANA. LA VULTUR RIONERO CHIEDE SOSTEGNO ECONOMICO ALLA GAUDIANELLO E COCA COLA. IL PRESIDENTE GRAZIANO: “NEI 90 ANNI DI FONDZIONE, QUESTA SQUADRA MERITA PIU’ ATTENZIONE”

sistema di sviluppo territoriale. L’Associazione Sportiva che mi onoro di rappresentare costituisce un punto fermo delle attività sportive della città di Rionero in particolare e di tutto il comprensorio del Vulture in genere. Essa vanta un alto numero di iscritti e vede coinvolti un nutrito numero di ragazzi e di bambini inferiori ai 14 anni che frequentano con assiduità le nostre Scuole Calcio oltre a suscitare sana passione sportiva nell’intera cittadina e comprensorio del Vulture. Grati e certi di un Vostro benevolo accoglimento, porgiamo i nostri migliori saluti, dott. Gerardo Graziano. (Presidente C.S. Vultur 1921). Lorenzo Zolfo

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Rionero in Vulture. La società C.S.Vultur Rionero ha fatto una richiesta di sponsorizzazione ad alcune aziende di acqua del vulture, come la Gaudianello e la Coca Cola, per venire incontro alla crisi in cui versa la società, rimasta senza campo e con pochi finanziamenti. Ecco il contenuto della lettera inviata lo scorso 4 ottobre dal presidente Graziano alle due aziende più rappresentative del territorio: “Gentilissimi, con la presente siamo a richiederLe, con grande partecipazione e spirito di collaborazione per la crescita del territorio di Rionero in Vulture e della Basilicata, un supporto da parte di Gaudianello, da sempre attenta al mondo dello Sport e dell’Attività fisica, per le azioni sociali relative alle attività calcistiche della C.S.Vultur1921. Quest’anno le difficoltà dovute all’indisponibilità del Campo Sportivo comunale sommate alla grave crisi economica che attanaglia la nostra cittadina, fanno sì che proprio nell’anno dei festeggiamenti del 90° anno dalla fondazione ci sia bisogno di uno sforzo maggiore da parte soprattuto di coloro che fanno parte integrante del nostro VULTURE MAGAZINE

GIOCHI A MERENDA

10


La Compagnia Teatrale L'Albero in collaborazione con Cibò presenta un nuovo ciclo di merende etiche: tre giornate di incontri rivolti ai bambini dai 6 ai 12 anni per imparare a mangiare sano tra fiabe, arte e golosità. Ti aspettiamo il 20 Ottobre, il 10 Novembre e il 6 Dicembre dalle 16.30 alle 18.30 presso Cibò: via Torraca,2 - POTENZA

come l’inquinamento continui ad essere presente ed anzi riguardi anche otto nuovi elementi chimici, dall’altro con le decisioni assunte dalla Regione. Come il varo della Commissione speciale d’inchiesta finalizzata a fare luce su quanto accaduto negli ultimi anni. Il sì alla Commissione, proposta dal Popolo delle Libertà, è stato espresso ieri dal Consiglio Regionale. Ventiquattro voti su ventiquattro votanti, approvato all’unanimità. Approvato con il via libera del Governo regionale, con il governatore De Filippo che ha assicurato la massima collaborazione.

Il ciclo di merende è rivolto a un massimo di 15 bambini pertanto è obbligatoria la prenotazione.

Per info e prenotazioni potete contattare direttamente Cibò mail: info@ciboshop.com tel: 0971.35.688 mobile: 392.01.17.117 L'Albero Associazione Culturale C.da Bicocca, Via Cardano 1 85025 Melfi (PZ) tel e fax: +39 0972 25 05 36 mobile: + 39 349 82 43 232 www.lalbero.org

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: Fenice, c'è l'inchiesta Si cerca la verità Arpab sotto accusa dalla Regione Basilicata (La Gazzetta del Mezzogiorno) Quattro mesi, eventualmente prorogabili. Quattro mesi per fare luce su quanto accaduto negli ultimi anni nell’area del termovalorizzatore. Passano i giorni, nuovi tasselli si aggiungono e il caso Fenice continua a tenere banco. Da un lato, con le ultime note che dimostrano VULTURE MAGAZINE

«I dati di per sè non significano nulla, gli aumenti in percentuale di per sè non significano nulla - sottolinea De Filippo quello che serve è u n’analisi dei rischi di questi dati. Argomento di cui si occuperà la commissione». E se il governatore lucano assicura collaborazione e l’istituzione di un tavolo della trasparenza, a non risparmiare stoccate è l’assessore regionale all’Ambiente, Agatino Mancusi, nella sua relazione.«La Regione ha notizia del possibile inquinamento delle acque di falda, per la prima ed unica volta, nel 2009 - sostiene Mancusi - a seguito della comunicazione dell’Arpab, in cui si accerta l’avvenuto superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione per nichel, mercurio, fluoruri, nitriti, tricloroetano, tricloroetilene, tetracloroetilene, bromodiclorometano e dibromoclorometano». Stabilito questo la Regione è stato chiesto a Fenice la bonifica del sito. «Sebbene Fenice sia in esercizio e la norma riconosca la possibilità di 11


rimandare la bonifica alla dismissione dell’impianto - aggiunge l’assessore laddove si dimostri l’impossibilità di conciliare l’at - tività produttiva con gli interventi di bonifica, la conferenza di servizio ha gestito il procedimento in modo da indirizzare la bonifica definitiva del sito immediatamente». Mancusi si è, poi, soffermato sull’aspetto sanitario sottolineando, da un lato, che «il rischio cumulato per la contaminazione del sito è mille volte inferiore al criterio di accettabilità del rischio cancerogeno definito per legge», dall’altro che «allo stato attuale non risulta dimostrata la contaminazione della catena alimentare per effetto dell’utilizzo di acque contaminate». Insomma, rassicurazioni e ulteriori controlli. Non solo, perché l’assessore Mancusi si è anche soffermato sul rilascio dell’Autorizzazione integrata ambientale, vincolandola, però, ad u n’indagine epidiemologica. «Il Dipartimento vuole coordinare la sottoscrizione di un protocollo d’intesa per la realizzazione e la gestione di un piano di monitoraggio avanzato definito con prescrizione Aia - conclude - nonchè per la realizzazione di uno studio epidemiologico di territorio e per la definizione di un protocollo di corretta informazione e comunicazione ambientale ai cittadini».

VULTURE MAGAZINE

PRODUZIONI VIDEO, COMUNICAZIONE, EVENTI…

WWW.SIDERURGIKATV.COM Web-Tv di Video, Filmati, Eventi, Informazioni, Notizie dall’Italia e dal Vulture… con quattro redazioni da tutta Italia (500.000 contatti) Contatti ed Informazioni: e-mail: evasion.giornale@libero.it –

Tel. 349.6711604

12


Vulture Magazine, 6 Ottobre 2011  

notizie dal cuore della Basdilicata

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you