Issuu on Google+

Ambiente, Flavio Cattaneo: Comune di Ameno e Terna, insieme per riqualificazione Parco del Mesma Parco del Mesma, inizia il progetto di riqualificazione che riguarda 13 ettari di bosco, curato da “Terna Rete Italia”, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, e Comune di Ameno. Il progetto è inserito nell'ambito della "Razionalizzazione della rete elettrica in Val d'Ossola Sud" e riguarda una “compensazione ambientale” su 30 ettari di territorio per un investimento di oltre 100 milioni di euro. Ad Ameno l’intento è quello di valorizzare la funzione turistica e storica, introducendo un miglioramento paesaggistico. Concluso l’intervento, seguiranno tre anni di manutenzione, a garanzia di un risultato duraturo.

Avviati ufficialmente i lavori di riqualificazione del patrimonio boschivo del Parco del Monte Mesma (Riserva Naturale Speciale), costituito anche da fondi privati che, negli anni, erano stati “per lo più trascurati e tali da bloccare o rendere pericoloso il percorso dei sentieri o delle vie in selciato in caso di vento o di forte pioggia”. Il progetto, curato da “Terna Rete Italia”, guidata da Flavio Cattaneo, in convenzione con il Comune di Ameno, riguarda 13 ettari di bosco (è esclusa parte della proprietà del Convento francescano situato sulla sommità del monte, cui provvedono gli stessi Frati). Concluso l’intervento, seguiranno tre anni di manutenzione, a garanzia di un risultato duraturo. Il progetto (che comprende anche i lavori sulla linea Cadorna, a Ornavasso, sistema difensivo costruito tra il 1915 e il 1918, danneggiato da un incendio) è inserito nell'ambito della "Razionalizzazione della rete elettrica in Val d'Ossola Sud" e riguarda una “compensazione ambientale” su complessivi 30 ettari di territorio. Ad Ameno l’intento è quello di valorizzare la funzione turistica e storica, introducendo un miglioramento paesaggistico in un’area caratterizzata dalla presenza di due Vie Crucis. Negli anni, infatti, i Francescani che da secoli dimorano nel luogo, hanno effettuato restauri ad edifici, vie Crucis, Cappelle, in un luogo deputato alla spiritualità e alla cultura, frequentato da turisti, fedeli e studiosi.


All’avvio dei lavori, il sindaco uscente, Micaela Gerardi, ha voluto ringraziare la Direzione di Terna (con gli ingegneri Francesco Testa e Andrea Sarrapico e la dottoressa Nicoletta Rivabene) e il progettista e direttore dei lavori, Guido Locatelli. Inoltre il comandante del Corpo Forestale di Gozzano, Massimo Rovedone, la dottoressa Lidia Coniglio (a capo delle Guardie della Riserva) e due impiegate del Comune, Daniela Scapardini e Stefania Fantini, autrici delle ricerche per risalire ai proprietari dei fondi che hanno aderito a questo programma. Il Monte Mesma offre un’atmosfera di “particolare sacralità, pace, convivialità” e dal parco sono molti gli itinerari suggestivi, anche attraverso la via Francigena, che giungono sin al lago. Il padre provinciale, Gabriele Trivellin ofm, ha tra l’altro ricordato in un libro che «chi vuol conoscere il Mesma deve forse fuggire dalla prosa del quotidiano, per danzare al ritmo della poesia». “Le due riqualificazioni rientrano – si legge in un comunicato - nel progetto di razionalizzazione in Val D’Ossola Sud, per cui “Terna Rete Italia” ha investito oltre 100 milioni di euro. Per migliorare la qualità e la sicurezza del servizio elettrico sono stati costruiti 105 km di nuovi elettrodotti a valle di Pallanzeno (213 km le linee smantellate risalenti al 1920-1930). L’intervento ha riguardato una porzione di collegamenti impegnati sia nell’importazione di energia elettrica dalla Svizzera sia nel trasporto della produzione idroelettrica locale”. FONTE: Corriere di Novara


Ambiente terna comune ameno riqualificazione parco mesma