Issuu on Google+

PORTFOLIO

Maria Teresa Corseto


Anche Dio crede nella pubblicitĂ ; infatti ha messo campane in ognuna delle sue chiese. (Sacha Guitry)


LOGHI E IMMAGINI COORDINATE


IDEAZIONE E ISPIRAZIONE Scripta nasce per rispecchiare le esigenze di un’ipotetica agenzia pubblicitaria giovane, ma forte di una propria identità creativa in grado di renderla competitiva sul mercato. Si è quindi pensato ad un naming con le caratteristiche appena descritte: Scripta deriva dall’antica locuzione latina “Verba volant, scripta manent”, che tradotta letteralmente significa “le parole volano, gli scritti restano”, frase che suscita un forte senso di fiducia su ciò che viene scritto rispetto alla volubilità delle parole. In Scripta possiamo, inoltre, identificare un termine puramente tecnico “Script” che ha a che fare con i linguaggi di programmazione e che ci aiuta a riflettere maggiormente la natura dell’azienda di riferimento. Il pittogramma è strettamente collegato al naming, infatti Scripta, più precisamente la “Scripta elegans”, è un tipo di tartaruga marina. L’operazione successiva è stata quella di incatenare la nostra tartaruga marina alla carta per restare sul concetto di “Scripta manent”, si è perciò ricorsi all’origami, tecnica moderna che piegando la carta crea modelli. Il pittogramma, ispirato alla tartaruga di origami, nella sua forma finale è stato rifinito per essere un logo originale, facilmente riconoscibile, compatto e sintetico, adattabbile. Nelle immagini coordinate si è dato un tocco di creatività riportando sulla carta intestata le istruzioni dell’origami; non si sa mai venisse voglia di fare una Scripta!


Scripta

Studio grafico

Via Dei Mercanti, 2 84121 Salerno (SA)

Tel. 089 4356332 Fax. 089 4356331

www.scripta.it info@scripta.it

Scripta

Studio grafico Via Dei Mercanti, 2 84121 Salerno (SA) Tel. 089 4356332 Fax. 089 4356331

Tel. 089 4356332 Fax. 089 4356331 www.scripta.it info@scripta.it

Studio grafico

Scripta

Via Dei Mercanti, 2 84121 Salerno (SA)

www.scripta.it info@scripta.it

Studio grafico Maria Teresa Corseto Graphic Designer Via Dei Mercanti, 2 84121 Salerno (SA) Tel. 089 4356332 Fax. 089 4356331 Cell. 333 3940563 www.scripta.it info@scripta.it


Via Dei Mercanti, 2 84121 Salerno (SA)

Tel. 089 4356332

www.scripta.it

Fax.2 089 4356331 info@scripta.it Via Dei Mercanti, Tel. 089 4356332 84121 Salerno (SA) Fax. 089 4356331

www.scripta.it info@scripta.it

NOM E COG N N째 OME


C EVEAVA NTI

va d 25 e’ T irre ni

nti

ne le ura

5 i lla, 2 ren arre de’ Tir a E. Z Via 13 Cav 0 84

(SA)

558

625

20 9

3 Tel.

om m nti.c il.co aeve gma .cav venti@ e www a av assc

E NOM OME N COG ° N E NOM OME N COG ° N

A CAVNTI EVE

CAVATI EVEN

’ Tir ella ren , 25 Tel. assc www 320 9 i (SA) .c 6 ava eve avaev 25558 nti@ ent gma i.com il.co m

Ca va

CAVNATI EVE

CAVNATI EVE

Il logotipo è stato pensato in base alle esigenze del cliente in quanto a forma, colori e simbologia, ma soprattutto si è cercato di rispettare la prima regola fondamentale per un buon logo, ossia riflettere le caratteristiche e la natura dell’azienda che il logo rappresenta. Cava Eventi è un’associazione socioculturale, in continua collaborazione con le personalità politiche della propria realtà, attiva a livello cittadino con lo scopo di organizzare eventi innovativi in grado di elevare il valore culturale EV CAVA di questa cittadina, ma anche EN di creare TI delle occasioni di aggregazione per i suoi abitanti e non solo. L’ispirazione per questo tipo di logo è stata senza dubbio CAVATnon I l’innovazione, a caso si è scelto di EVEN prendere il classico cerchio dei partiti politici che, tagliato a metà, ricorda una maiuscola “C”. Nel loro significato banale, ma nella loro forma innovativa e stilizzata, i due omini, sempre richiusi in questo gioco di cerchi, riflettono ancor di più quell’idea di aggregazione, principio fondamentale dell’associazione Cava Eventi. Il font utilizzato ha uno stile classico, scelto appositamente per dare l’idea di tradizionale, poichè, dal briefing fatto in precedenza col cliente, si è evinto molto il suo attaccamento alle tradizioni popolari. Il logo risulta compatto e sintetico, adattabile e stampabile nei formati più disparati, non perde di immediatezza nemmeno quando viene stampato in bianco e nero.

A CAVENTI EV

E A soc ssoci vent io-c azio i ultu ne V ia rale Cav a de E. Zarr

CAVNATI EVE

IDEAZIONE E ISPIRAZIONE

(SA

)


CAVA EVENTI

CAVA EVENTI

Cava Eventi Associazione socio-culturale

Via E. Zarrella, 25 84013 Cava de’ Tirreni (SA)

Tel. 320 9625558

www.cavaeventi.com asscavaeventi@gmail.com

EVCAVA EN TI

Cava Eventi Associazione socio-culturale

CA EVENVA TI

Via E. Zarrella, 25 84013 Cava de’ Tirreni (SA) Tel. 320 9625558

Tel. 320 9625558 www.cavaeventi.com asscavaeventi@gmail.com

Associazione socio-culturale

Via E. Zarrella, 25 Cava de’ Tirreni (SA)

Cava Eventi

VA I CA ENT CAVA EV EVENTI

www.cavaeventi.com asscavaeventi@gmail.com

EVCAVA EN TI

CA EVENVA TI


CA EVENVA TI

CAVA EVENTI CAVA EVENTI

Cava Eventi Associazione socio-culturale

Via E. Zarrella, 25 84013 Cava de’ Tirreni (SA)

Tel. 320 9625558

www.cavaeventi.com asscavaeventi@gmail.com

CAVA EVENTI

CAVA EVENTI

NOME COGNOME N°

CAVA EVENTI

NOME COGNOME N°


FOOD E PACKAGING


IDEAZIONE E ISPIRAZIONE Simposio è un’etichetta per un ipotetico vino ben radicato nella tradizione culturale, con una storia importante che richiedeva quindi un aspetto altrettanto importante e tradizionale. Si è dunque pensato ad un naming deciso ed impeccabile che riflettesse al meglio la natura di questo vino: il Simposio per i Greci era quella pratica conviviale, che faceva seguito al banchetto, durante la quale i commensali bevevano secondo le prescrizioni del simposiarca, intonavano canti conviviali, si dedicavano ad intrattenimenti di vario genere. Il naming, presentato con un font serio ma allo stesso tempo moderno ed elegante, porta in sè la particolarità del logotipo, quella “ I “ in rosso che mette ben in evidenza la corposità e i colori di questa etichetta. Per concludere si è voluto aggiungere un tocco accennato ed originale che rendesse la bottiglia un involucro dall’aspetto moderno senza però distaccarsi dal tema classico; infatti quella sorta di pattern o serigrafia che riscontriamo sulla bottiglia, altro non è che il famoso dialogo di Platone, appunto il Simposio, dialogo in cui il famoso filosofo riunisce il fiore degli intellettuali ateniesi per esporre, durante un banchetto di festeggiamenti, la propria idea su Eros (Amore). Il testo del filosofo è stato riportato sulla bottiglia volutamente nella sua lingua originale, il greco.


πραγματικότητα, είμαστε Pivellina. Γ ίναι ένα άλλο θέμα: παίρνει μαζί πολύ καλά ποτέ ίναι ότι σήμερα είναι μεθυσμένος ή όχι, είνα πάντα στηΑγάθων, πώς είναι το κρασί; "" Μπα ίποτα πάρα πολύ καλό. "" Πολύ καλά, "s'infervorò Erissimaco," είναι τυχερός για μένα, Αριστόδημο Φαίδρο και για όλους τους άλλους, βάζουμε όλα να πιείτε, τώρα δεν αισθάνεστε ταιριάζει μπροστά σας, στην πραγματικότητα, είμαστε Pivellina. Για Σωκράτης είναι ένα άλλο θέμα: παίρνει μαζί πολύ καλά ποτέ, είναι ότι σήμερα είναι μεθυσμένος ή όχι ίναι πάντα στηΑγάθων, πώς είναι το κρασί; " Μπα, τίποτα πάρα πολύ καλό. "" Πολύ καλά, "s'in ervorò Erissimaco," είναι τυχερός για μένα Αριστόδημο, Φαίδρο και για όλους τους άλλους

SIMPOSIO


IDEAZIONE E ISPIRAZIONE Ipotetico cliente con un’azienda dedita alla coltivazione e produzione di spezie artigianali, per questo la prima parola chiave pensata per tale logo è stata “alta qualità”. L’intenzione era quella di far percepire in modo chiaro, diretto e sintetico, la mano d’opera artigianale che caratterizza queste spezie, è per questo che si è messo in evidenza il prodotto stesso; nella formula in sacchetto il prodotto si pubblicizza da solo essendo visibile dalle tre foglie del marchio bucate e trasparenti, invitando e rassicurando così colui che compra il prodotto, evitando il rischio che si senta ingannato. Il naming Bazaar rispecchia l’area permanentemente vocata al commercio e il pittogramma con la sua ciotola e le tre foglie stilizzate riflette ancor di più l’identità dell’azienda. La palette di colori utilizzata si rifà al colorito originale delle sigole spezie in modo da distinguerle a prima vista l’una dalle altre, assicurando così ad ognuna di loro una propria ed unica identità.


Bazaar


DESIGN EDITORIALE


BIO E O BI TI, CASEENIBILIIE

IDEAZIONE E ISPIRAZIONE

La rivista ipotetica Sottosopra è stata ideata come una rivista che trattasse iil r m uis temi di attualità e, per questo, altrettanto po it nveliq ius, s it si  attuali dovevano essere il suo logoa doelonr tiula m i e and DWXU ia  H r? ace orat e st qu QW DV etu lil sua estetica. SiA è quindi voluto e m am giocare sol iae R L ips ,sum fug VXQW ptatu diand tu Ud gioco LS olu au s en um LG del m r con le forme Mispirandosi al a BIE e i d i u r it d v mil is q uam  RIÀF cus inc nsen rum NTE sicinese or q  QL in u m Tangram: rompicapo H tat ita to co eve s re t p veliq ius, costituito X n T g m a i n or m is i ndit XU volup im a qu t eu qu t m dol di U id n u da sette tavolette e a  HDW r? diverse; ria lupIL PrIÙem. rit, su none nti iaforme ea r lac lorat e st qu LQW DV etu li- E ui vo BaUm CO N G,RcANo s u po e c D q t e E m  E d o a R m a re R scopo del gioco ès dii formare figure dis O ips ,sum fug VXQW ptatu diand turi blan ia OnSeSERVnA MaAtIe non m su d t r n m T U m ru  LS dolu t au is e ele- MOsecL’ABBtese Oe re itate o a t FLG figura R sR i v d senso compiuto. usata come v qu m re La inc en m ut TALEo FRAAaCCuIOta tem tius m RIÀ us a  LLA os LA un qu  QL in c tam cons veru res a as STEm a H tat e s i al nED ILt id ui bl LDWXU t infatti o n t a P pittogramma siTXcollega naming, g t IA m a a u u ui up op lup- NEtTiAis unt q HV DU quo vol anim pid q . Ut e um q et o t u  v n i t sq FLXV eve r r s non ma omino è un omino sotto Eri volu sopra. sen iti rem orit, Tale r IÀ ex tu i qu ndam est, c cus re po untion r? Fic DV R mus , opta qu e W u a s n t n l ia e, t parte, S is i i nus ndem compare nel glossario ogni sua o a b a X t IL MOND O n n m t r p R BIOCASEE BIO e sec stese te re vitat molu P G us sin ur, s unda incto GATTI SA O SENZA s ra e t REBBE U d ta em iusvolti WH s funge daHAITI, contenitore modei NIBILI au temi t U DX sitennella ECOSOSTE t ui pr ime ea s n l INFERNON o u n t id ui b LDWX dior eror s conGs IuL t q ugia DALLE MACERIE U uo v ae vAoTTlI MON. f D TERREMOTO DEL INDIA, LA rivista, dando al lettore  tiis unt q un’anteprima HV t q um quI m S nt D ST squ FLXV even r rerr is ali NuDiIdA,e veleAREBBO SEN FALCHI D RAGE DEI L’ABC ELL’AMUR degli articoli qu um qFALC teLAmST INFER E UN ZA ex tatucategorie RIÀ delle DELL’AGRICOLTURAe un ordine s aH ui p n BIOLOGICA imu us, o emq rum t occ I DEL RAGE NO d n L’A DE o i n to t libus trattate,QUANDO facendo inoltre corrispondere s MU I a d ALLA BASE c R à sun ra in e et a DEL COSMETICO C’è T i I r u p ad ogni categoria un colore differente. DEL S q FILOSOFIA LA I a N i O N g I SITà RISPETTO u O CURIO IENTE dettaglio è fla forza CURMASCHIIOINNOS PRIMA EL La curaDELL’AMBdel INSONNI I MASCHI di MUOIONO PRIMA I UO N O O M C Sottosopra: la copertina lascia spazio eNEL D ELI N O MONDO UN M B NOSTRO OMBELICO UN RO OM pulizia alla foto dell’articolo principale, T S NO ma non rinuncia ad accennare gli altri argomenti presentati in modo armonico; inoltre ogni articolo all’interno della rivista è introdotto da un’immagine in stile Tangram che racchiude la foto principale dell’articolo. Nel manifesto, che intende pubblicizzare l’uscita della rivista vi è pieno rispetto del brand di riferimento: il visual riflette le forme geometriche usate per il logo, unite nello sfondo che racchiude una persona capovolta mentre legge la rivista. Si è scelto ENun TE headline semplice e diretto, BI IENilTE TE brand viene riportato sul mentre M A TE MB IEN NTE E un tocco di creatività, manifesto IB EN NTE A AMB BIEcon ENT NTE TE E AM BIdal AM MBIE IENspicca della pagina. ET ossia M TE A B T A BIE risvolto

s.o.s.

i mari si stanno svuotando

s.

ia

ono m

AN

IMA

LI

ANIMALI

HAI OSOST MACER OTO EC LLE RREM DA L TE A DE TUR COL I C R B L’A LL’AG ICA E BAS DE OLOG LLA ICO C’è BI A L NDO MET DE QUA L COS SOFIA O E D FIL O TE LA SPETT BIEN RI LL’AM DE

A R P SO

astr

IL

D N O M

TO T O OS

S MA TIAMO RI S VUO L TAN STA E CAL DO NN OT O TE I IN DIM GL SI AUS INU ACI TIN TR A EN LI GE ALI D O DI A L’ RO OCE SSO AN O

astronomia

L’ABBRACCIO MORTALE FRA LAIL STELLA ED PIANETA

AMBIENTE LE CALO STANNO DTTE GLACIALI IMINUEND O IN AUSTR AL IA L’OCEANO SI TINGE DI ROSSO

I Maschi Insonni Muoiono Prima, Rimedi Naturali Il Mondo Senza Gatti Sarebbe Un Vero Inferno Haiti, Case Ecosostenibili Dalle Macerie Del Terremoto

IL PIĂ™ GRANDE BUCO NERO MAOI OSSERVAT

STIAMO MARI SVUOTANDO I

CURIOSITĂ  ANIMALI bioedilizia

sotto sopra

N N N BIE IENTE TE AM MBIE IENTE TE AM MBIE IENTE TE M A A A MB IEN E MB IEN E MB IEN TE A MB IENT E A MB IENT E A MB IEN TE A MB IENT E A MB IENT E A MB IEN TE A B NT A B NT A B N


sotto sopra


AM

BIE

L’ABC DELL’AGRICOLTURA BIOLOGICA QUANDO ALLA BASE DEL COSMETICO C’è LA FILOSOFIA DEL RISPETTO DELL’AMBIENTE

ono

LI

astr

IMA

HAITI, ECOSOSTENIBILI DALLE MACERIE DEL TERREMOTO

IL BUCO PIÙ GR NE ANDE OSSERO MAI RVAT O MOR L’ABBR TA AC STELLE FRA CIO LA E LA PIAN D IL ETA

AN

BIOCASEE BIO

mia

NTE

S MA TIAMO RI S VUO LE TAN STA CAL DO NN OT O TE I IN D G A I SI US MIN LAC TIN TR UE IAL GE ALI N I DO DI A L’ RO OCE SSO AN O

I Maschi Insonni Muoiono Prima, Rimedi Naturali Il Mondo Senza Gatti Sarebbe Un Vero Inferno Haiti, Case Ecosostenibili Dalle Macerie Del Terremoto

CURIOSITà ANIMALI bioedilizia

sotto sopra GA IL M TTI ON SAR DO IND EB SE IA, INF BE U NZA FAL LA ER N CH STR NO I D AG ELL E ’AM DEI UR

CURIOSITà I MASCHI INSONNI MUOIONO PRIMA UN MONDO NEL NOSTRO OMBELICO

s.o.s.

i mari si stanno svuotando NTE BIE IENTE TE M A TE MB IEN TE IB EN NTE A AMB BIEN NTE E AM BIE NTE AM BIE NT


S.O.S. I MARI SI STANNO SVUOTANDO

di Massimiliano Panza

quo cusdam Torporit aped quaeperro bla della doluptias dipsandi rem doluptates laccum eictur si cor sequate moditam, sequo blam nuscime dem dolore consequi dit asit aliatione con none dolor as reiur mil iliam inctusc ideratectur asperum iusdamet comnisciis nis autem hariaerferia doluptatur sitaque nobit latures ciasperum de nis sundantur alita cum dollacid estis est pelit et maximet am ius autesti nia re nonsequame adia erae nonessi dolum que eium cor acerum aditibus nonecea quunte ratiusc ienditae verci te ipsam laut prorro ipsus sint 11 aut quiderorem iopipououi jeiop que sitio. Ut et voloriatem faccull ecabore itoppqi ujwoepe gerrpliuo eante periam exceari tiunt. Onectet, cone esecto maiosapit ad mi, sin nonsero reriand enestrupta sequi te con re ne pa nuscillaut aut adi vent anda aut a quas nonempo ssimus volupta nem ipit quamus des quae et enecea eum rendi uiountiunt quatemolore nobiscias es doloren ihiciis et res dipsam, conectia experum volendebitet estem esequi ut rerrovi dissunt que Ur? Nus etumqui ipsapienda voloriam quiatempor simus. Gendia eatemposanis oipterno tweri dis eos sit, volupta in non Cepellent laborere sam inverchil etus, audit, utempor rovit, si reperat isquid eum evendel ipienturit volupic tionem bernaturepro tem velectur? ibusciate poribppoi opo piu vernatur, sit, quam quibus, Reptatquid esenimp errovit, èpèpè ius cii op kjkj tium num sit quia sin explatia cor od estiundicium est audis velit ad quo on nios moioaior magnatibus derum ipiderum ipsanderitem voluptatur, te andenimus, ipid modis solor, eum exerupta nestias id quia sum experis nonestiorent aut et hilibus nustiusae illaborum verum et quam audae nit, sum erit aut que laborpore nectas ant quide simet lab inulpa sitae UHPTXHODERUURRIÀFLHQGHELV el intotatio. Ut ommolup maximin re simus dit, omnis digenit fuga. Nam volorernam tasperum et por anditia reseque nim fugition post e sit, sit ra consequunt od quuntor sime di qui idest fugiatur? io rum qpoioèo uipm uyi iobi rorepero vent im ad enis mint Exceatem teryiop utility uioppuo beatem hic tenem ium qui dolorita quas debit fugiam quibus recerum dolut nobit maio. Ut facia nateste omnit fugias ex esti volorehent nieni uiuiu doluptatur abori UHRIÀFWXU"*HQLVGLWLRUXPUD ommolor porumque ent tem facepro vitibus, conecte aut et aliquatiust voluptis verum que con el iunt andi alitia mporum lab ipidem ressi re, aut incte pa quae nissund Nam volorepudae. quia tem sitianihit lit aces sunditae. itiusciendis volupti aerferum Tur apediti omnissinctem a hit, omnita erspeliaspis ipit eostibe rovita veris aniscilita quo quo eni restion consequae ut lautempore nobis dis mil sollace storati sam es quis ma ipisquati minis illaceaqui ut ut hit harum magnistis sitat maximus magnim enihiligenis quaeces cum comnimodit, oditae qui illuptas ad quo aut maximpor sum facimin sam, cus illaboratur alitate vellupi enihit hari totae cilibus aepudio nsequas eos ceperio. Musam quiditatest sitatius ad quia que doluptius, maximus que est dolorib usciis omnis nis eosantis uipjhtedd comnis solest, aspero et dolorporesto cusandus pore escipsam faccum am et, cumque nis eatin ea ilibus volo exere natempo runtem

IL MONDO SOTTOSO PRA Udipsam lacea dolor sit por miliquam,sum solorat entium is inveliquis quam rerum fugiaest quiae anditius, TXH QL RIĂ€FLG LSVXQWR LQW DV HDWXU voluptatin cus doluptatum etur? Erianim agnitam incit audiand eliqui volupid qui to consendis enturi blandam rem. Ut eum everum velesectia nest, corit, sum quas res aut mostesernate cus nonet optatas nos autate re non re por ma voluptiist iduntem vitatem suntion sentisquunt qui blatius moluptatur? Ficiti RIĂ€FLXV HV DULDWXU DXWHP GROXSWDV imus ex event quodior sitendus sinis si nus, optatur rerrum veror simetur, sundandemqui quis aliquae consequi ra incto torum num quidem volut fugia pre et alibust occatem velent.

Udipsam lacea dolor sit por miliquam,sum solorat entium is inveliquis quam rerum fugiaest quiae anditius, TXH QL RIĂ€FLG LSVXQWR LQW DV HDWXU voluptatin cus doluptatum etur? Erianim agnitam incit audiand eliqui volupid qui to consendis enturi blandam rem. Ut eum everum velesectia nest, corit, sum quas res aut mostesernate cus nonet optatas nos autate re non re por ma voluptiist iduntem vitatem suntion sentisquunt qui blatius moluptatur? Ficiti RIĂ€FLXV HV DULDWXU DXWHP GROXSWDV imus ex event quodior sitendus sinis si nus, optatur rerrum veror simetur, sundandemqui quis aliquae consequi ra incto torum num quidem volut fugia pre et alibust occatem velent.

O PRIMA GLI UOMINI INSONNI MUOION RIMEDI NATURAL I

di Stefania Ciglia remqui vent

et occus mod mo int volum ratio con Genimusa peruptu repudae Iquo venihil sosmsod osmso eveniendus.

peortlmsoun promci soeruimun epsite eoliet psopo nxpev minctio rectotati a nimil es dendis sequate Equo quunto oditin es ipsaped et as et, quaeceped as magnam fugia velesto quis nullupt atemquunt. nimint fugia pel et asit voluptaque reri tecust velirest acernam derum fugit, quiate nis re repta Ectas se sincien ientiandit aut aut alit que non quam etur sam, utatus. que rest exeris mi, ommo ipic tem qui ommoluptasit si sitas aut quam solendis sequatqui ulpa int. Alitibus dolenis etus, occumqu idebita temoluptium dicinonsequi cusanim solorias sunditis et volum 28 Sollorro eossinv ellestius most accus etur saerum exceritatur? sunt estibusam, quibus ullupta piene voloressi dessunt Nimus. Doleni quibusam, nobitat ibusape rchillandam dolesciis sitatatius, Xeria voluptat voloresto quis alis molum esequam, lab nulluptatem suntiis dolor sitatec si que verrovi derest velitate volut ad quide ullandendit facest pelitaqui ne doluptatint incte serore qui nonsendae doluptaepe volorenihil estia veles nos aut esequunt ad ut ma min corem simi, sinveliquiae pos deliquostrum voluptas dolupta spedicil ius es sitatiur, sitat. Cat volupitatem nostrae capam voluminous. dolupti omnis mos doluptur? Ique latusa vid Cat voluptiatium reritatem eum ea qui ipsa vel is sit este consequidest magnam re pratur rem int voluptas voles nullore as dolorro pratur, eostion enihilitis volo dolor solorectiae dundiamus plitis ipitate volut que nihit acia dis exceatatur? qui re ctiatum ad Ecus sinctus ullamet evendae at perior dolore nonsequi magnam, in consendebit vitat idus esediLecestra placeabo. tae. Ihiliquam fuga. Adit, sandigenis dem tem inim incto fugias dolore nustiis tincit, sin pe volesed nobitem estius cum quia qui maximaximus ditatur ataspedion nihillibeendelliquo delecesto qui rum dis essunt aspit fugita dolendit, que illam, consequunt parole nuove tue consere henimagnia sa velluptae. Maximet etur solitus portare tenorem quid mo beate vel eatquia tusapel magnisoles sitem eossectature susandes quantum expedictibus aborporem aut molenem mi nulpari omnis in nestrum qui tempori aut qui laccumquis alit porerov idundae. Ut rem berisin impori reribeariam ad utemo et doluptas doluptatus, occati reheni reseque sum id ulles voles molut lacia volores es alia dolorepe

Dr. Dolittlelupe n

vollore volorSe cusam fugiat laciis que odio. Invel magnatem blab intur? Umque vent libus et maximen rum si numque plitiaera simaiodusanist, quo moluptas aut eo- Rum et, abo. Igniet hitae. Ut saperit, qui omni dolo mossum rum inis omnimus ex et isi asped quat que quidia ea ve- prestiosam, aut expliciatur abor relectotatia suntorr umquodit es deleces prerupt atio aliaecu ptaquo cus suntiumque sequos


CD DESIGN


nes

ovepop

IDEAZIONE E ISPIRAZIONE Il cd di Agnes è stato rivisitato seguendo quello che è il nostro stile e soprattutto è stato riproposto con una grafica attuale e moderna, in perfetta sintonia con le caratteristiche dell’artista in questione e del suo cd. Non si è dato spazio ad effetti speciali, piuttosto si è data importanza alla pulizia e all’armonia, sono state scelte le giuste foto e di conseguenza una grafica adatta a questo album. La copertina racchiude il volto di Agnes in una sorta di mosaico fatto di quadrati, mettendo in risalto il suo volto e mostrandolo con creatività, innovazione e modernità, senza mai rinunciare all’eleganza e alla pulizia dello stile. Il font scelto è in perfetta sintonia dancelovepop con la scelta grafica e la palette di colori utilizzata si è ispirata ai colori dell’artista per non creare un forte distacco e per dare fondamentale importanza all’armonia. Ovviamente lo stesso tema si ripropone all’interno del booklet: un gioco di quadrati fa da sfondo ai testi delle canzoni e alle foto di Agnes.

Agnes

s e n g A elo

p po e v

d

c an


Agnes

dancelovepop


Agnes

dancelovepop

Agnes

dancelovepop


EVENTI E PUBBLICITÁ


S CAT TA I L CA S TELLO In palio u n weIDEAZIONE CA N TA ekend pe EI NISPIRAZIONE r due per T O per la fo t s o one p REGO i ù b e L A l l M a E Lascia ti inc NTO:

La grafica creata per Il Castello Incantato è stata sviluppata tenendo in considerazione soprattutto il luogo palcoscenico dell’evento. Da qui è ant incanta di uno stile elegante to e in are dal cas derivata Le lafoscelta foto pi c t e a l n l o t e raffinato. Essendo prima edizione t o a ù verrauna n un att bella: scatta tutti con lanon cisusillapoteva n o avvalere dipufoto, quindi pagina imo tr britoccato u blicate n C a a rtista,il castello inv questioneFèacstato avolge spettac v a e CAVA S e e e b g nte di EVENT nti dartistico; o uici su I k di di al 8/10 leooombre con qun uesteffetto scenog lo, u u n o n o a o l a 1 r 4/10, in si trapezista scorcio un ctrampoliere he ric rco ediditeuna sentiti afico del cas m p o e esibiscono in equilibrio sulla t l verà amerlatura foto della entro ibero! Invia ello stesso, delagcastello giudich riflettendo più I-il ltema il 7 O L le tue e i r k à e due un wfiabesco email c tt i eekend e spalette person Font avaeve obre all’indi foto manifestazione. I p ulteriore pulizia e barco2delicatae danno rizzo dimcolori r nti@g offerto 4. PeIlr tocco mail.c RID e raffinatezza. s a I da si può r r o i à U L t m irare ilcreativo Z VA o b C I b O l i p g in NTI AST rprogetto atoogni N emio che briscontrare iglietto rio singolo m o ELL E 1 EUR d’ingunico: diventa così la brochure s t r are pieghevole resso . il foto di O IN O si chiude facendo fuoriuscire le CAN & alcuni artisti partecipanti, inoltre è stata TAT Cava ideata tenendo conto delle tradizioni O de’ T medievali del castello, infatti lo sfondo si irreni trasforma in uno stendardo, escamotage Local ità M che è servito a dare risalto ai loghi ontec istituzionali; la stessa caratteristica astell BIGL o creativa la riscontriamo sul manifesto; IETT O nei biglietti omaggio, nelle riduzioni e STE OMA negli inviti c’è stata un’inversione di G LLO GIO colori e si è dato spazio al messaggio, INC mentre il visual è stato spostato in un ANT ATO triangolo al lato; nei volantini, curati anche nella forma e ideati per il contest fotografico dell’evento, si è aggiunto un Local ità M label con le foto degli artisti; nei volantini ontec classici compare un mosaico opaco degli astell o artisti non troppo palese, per suscitare curiosità. Fondamentale è stata la cura del dettaglio!

29

Galà

Gran

Ga 30 Se là Artisti d ttemb re da i Strada lle or e 19, 00

Artis ti

di Str embr ad e dall e ore a 19,00

IL C BIGLIETT O D’ AST ING E


RIDUZIONE 1 EURO

IL CASTELLO INCANTATO CAVA EVENTI

Gran Galà Artisti di Strada

29 & 30 Settembre dalle ore 19,00 Cava de’ Tirreni Località Montecastello BIGLIETTO OMAGGIO

IL CASTELLO INCANTATO CAVA EVENTI

Gran Galà Artisti di Strada

29 & 30 Settembre dalle ore 19,00 Cava de’ Tirreni Località Montecastello

BIGLIETTO D’INGRESSO 3 EURO

BIGLIETTO D’INGRESSO 3 EURO IL CASTELLO INCANTATO

CAVA EVENTI

Gran Galà Artisti di Strada

Gran Galà Artisti di Strada

29 & 30 Settembre 2012

29 & 30 Settembre 2012

Cava de’ Tirreni Località Montecastello Associazione Cava Eventi c.f. 95140350653

00000

IL CASTELLO INCANTATO

00000

Cava de’ Tirreni Località Montecastello Associazione Cava Eventi c.f. 95140350653


IL MIO NOME È

Torino, 2 Febbraio 1984 Residente in Angri (SA) 3920980396 terry.corseto@gmail.com

MARIA TERESA CORSETO

ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1998-2003

2012-2013

Diploma maturità classica

LICEO CLASSICO G.B.VICO

Padronanza della lingua italiana

NOCERA INFERIORE

Diploma grafico pubblicitario Progettazione grafica

NAPOLI

Software ID IL PH DW FL

AC MA

75% 60%

50% 10%

ISTITUTO SUPERIORE DI COMUNICAZIONE ILAS

0% 0% 0%


ESPERIENZE LAVORATIVE 2010-2011

Organizzatrice eventi fieristici Procacciatrice espositori; Organizzatrice spettacoli

2010

Hostess Indagini di mercato presso tabaccherie per il marchio Lucky Strike

2007 2005-2006

Promoter Promozioni di alcuni marchi alimentari (CocaCola, Parmalat) presso vari punti vendita Cameriera; Responsabile del personale Responsabile delle vendite; Gestione del personale

AZIENDA ALLESTIMENTI SALERNO

VALUE SERVICES GENOVA

TFM NAPOLI

BAR GLORIA COSTIERA CILENTANA

CAPACITÁ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE Discreta gestione del lavoro e del personale acquisita grazie alle responsabilità lavorative che mi sono state affidate fin dalla prima esperienza. Capacità di lavorare in gruppo maturata in molteplici situazioni in cui era indispensabile la collaborazione tra figure diverse. Capacità di lavorare in situazioni di stress e di gestire e risolvere tali situazioni nella maniera più opportuna.


La capacità di provare ancora stupore è essenziale nel processo della creatività. (Donald W.Winnicott)


ARRIVEDERCI



Portfolio Graphic Design