Page 1

Sportiamo quindicinale gratuito d’informazione sportiva SPORTIAMO AIUTA L’AMBIENTE E VIENE STAMPATO SU CARTA RICICLATA

anno III n. 15 Le luci a San Siro, parafrasando una celebre canzone di Roberto Vecchioni, sono state accese al “Meazza” di Milano dal nostro Trapani ma, rispetto a come si conclude l’interpretazione del cantautore milanese, siamo sicuri che si accenderanno ancora per i nostri colori. Quando non si sa ma dopo quel che abbiamo visto alla “Scala” del calcio, con un po’ di pazienza, rivivremo ancora quelle emozioni. La scelta prioritaria del campionato rispetto alla Coppa Italia ha indotto mister Boscaglia a non schierare gli undici abituali. E altrettanto vero che anche l’Inter ha lasciato riposare parecchi “big” ma le riserve di una squadra del genere sono giocatori che hanno già calcato i campi della A ed hanno alle spalle parecchia esperienza internazionale. Il gol quasi a freddo di Guarin dopo quattro minuti e nel quale Mancone (bravo ma non è Nordi) ha avuto qualche responsabilità ha spianato la strada ai nerazzurri e avrebbe potuto tagliare le gambe alla presunta cenerentola granata! Escludendo quindi il primo gol subito su calcio piazzato e il terzo su rigore (concesso per un fallo inutile di Iunco), la quotatissima compagine milanese non ha assolutamente schiacciato il Trapani e che invece, per lunghi

venerdì 06 dicembre 2013

A Cittadella con lo spirito di San Siro tratti del primo tempo, ha tenuto testa ai più quotati avversari. E’ ovvio che giocare in uno stadio che rappresenta la storia del cal-

be stato affatto demeritato. A tal riguardo, si condivide la scelta prioritaria di mister Boscaglia in merito alla formazione da scen-

Trapani a San Siro (foto Pappalardo) cio mondiale non è roba da tutti i giorni. Nella ripresa, liberatici dal comprensibile e d inevitabile timore reverenziale, il Trapani ha semplicemente giocato da Trapani e i due gol di Caccetta e Madonia sono stati accolti dalla variopinta e numerosissima tifoseria granata come due gol scudetto! Il pari ci è sfuggito per poco e bon sareb-

dere in campo, c’è al contempo da sottolineare che il “galà” del Meazza doveva anche costituire un premio per quei magici ragazzi che appena qualche mese fa festeggiarono a Cremona l’agognata serie B. Ma l’ Inter è ormai alle spalle. Adesso abbiamo un avversario altrettanto forte e temibile: il Cittadella. Da qui al termine

del girone d’andata (29 dicembre a Brescia), il Trapani deve riuscire a chiudere imbattute tutte le restanti partite. Più punti si incamerano in questa fase e più si affronta con serenità il girone di ritorno dove gli equilibri potrebbero modificarsi e parecchie squadre recuperare o crollare! La B è un torneo competitivo ed equilibrato dove con due partite cinte sei sugli altari e con due sconfitte sprofondi nella polvere. Questo Trapani ha qualità tecniche per le quali può aspirare a qualsiasi risultato; ha qualità umane non comuni e la consapevolezza delle forze dettata proprio dalla più che positiva esperienza di Milano deve costituire il viatico per affrontare ogni avversario con rispetto ma senza paura! Da “San Siro” siamo usciti tra gli applausi non solo della nostra fantastica e ineguagliabile tifoseria ma anche dei tanti esperti e osservatori presenti al “Meazza”. A Cittadella per continuare ad esser noi stesi, per continuare ad essere “Trapani”. Quel che si raccoglierà lo sapremo solo in primavera: l’importante è crederci! Beppino Tartaro


argana

edizioni

• edizioni • stampa digitale • grafica • plottaggi • timbri Via Nausica, 52 - TRAPANI Tel. 0923 29364 margana.edizioni@gmail.com

a cura di Michele Maltese

Rituffarsi nel campionato Dimenticare le luci del Meazza e puntare dritto sul Cittadella…questo l’imperativo di mister Roberto Boscaglia all’indomani della splendida serata di Milano che resterà scolpita nella memoria per sempre. Una serata comunque magica che non deve distogliere l’obiettivo primario di questa squadra: i punti in campionato. A parte la prova contro l’Inter in Coppa Italia, i granata sono reduci da un filotto di 3 vittorie che hanno ridato entusiasmo alla piazza ma soprattutto alla classifica. Il gruppo sembra più radicato nell’ottica serie B iniziando a leggere meglio le partite in corso d’opera. Da Milano, i ragazzi di Boscaglia si sono spostati direttamente in veneto, dove sabato alle 15:00 renderanno visita al Cittadella. I veneti di Mister Foscarini sono da alcuni anni in serie B e sempre in

Sportiamo I prossimi avversari dei granata Trasferta ravvicinatissima per entrambe le formazioni granata, in campo sabato quasi in contemporanea. Prima il Calcio a Cittadella, poi la Pallacanestro nella vicina Verona lotta per salvezza. A quota 16 punti, 9 al Tombolato, e sono al momento 17° con 3 vittore e 7 pareggi. Arrivano dalla sconfit-

PROSSIMO TURNO 16° SERIE B BRESCIA-REGGINA CARPI-VARESE CESENA-PADOVA (ven 20:30) CITTADELLA-TRAPANI Claudio Coralli

ta di Varese e sono il secondo peggior attacco del campionato. Squadra ben assortita con qualche giovane talento a partire dai 20 enni scuola Inter Di Gennaro, in porta, e Alboro in Difesa. Nel reparto arretrato c’è

Dimenticare Ferentino La Pallacanestro Trapani torna a viaggiare, e nel’ 11° giornata del campionato di Lega Adecco Gold renderà visita alla Tezenis Verona. La sconfitta subita in casa da Ferentino ha messo fine ad una imbattibilità interna lunga 3 anni e 42 partite, lasciando l’amaro in bocca alla squadra e ai tifosi, ma certificando l’enorme equilibrio di un campionato dove nulla è scontato . E’ da questa consapevolezza che i granata dovranno trarre le giuste motivazioni per ripartire, tornado a far bene già da sabato sera nell’anticipo in terra veneta. Un match che rievoca grandi ricordi, con le tante sfide dei primi anni 90 contro la famosa Glaxo di Bucci prima e Marcelletti poi. Anni d’oro e vittorie sonanti come la Coppa Italia o la Coppa Korac, fino al 2002 quando, allenati proprio da Lino Lardo, un crack finanziario li porta al fallimento definitivo, du-

anche il capitano Pellizzer. A centrocampo altro giovane interessante come Busellato e gli esperti La Camera e Di Roberto. In Avanti i pericoli dovrebbero arrivare da Coralli, prima vera punta, supportato dal 22 enne romeno scuola Napoli Dumitru. In casa granata il morale è alto, e l’unico assente è Martinelli squalificato. Per il resto

CROTONE-EMPOLI JUVE STABIA-BARI NOVARA-MODENA SIENA-PESCARA SPEZIA-AVELLINO (lun 20:30) TERNANA-LATINA V. LANCIANO-PALERMO tale arriva dagli americani Taylor, Smith e Callahan, quest’ultimo naturalizzato italiano, che viaggiano tutti oltre i 15 punti di media a partita. Occhio ai grandi tiratori dal perimetro, visto che Reati e lo stesso Callahan sono i primi due della lega, rispettivamente con il 56% e il 53 %. Il roster è impreziosito infine da una stella come Marco Carraretto, classe 77’, e classe in campo, con un palmares stellare ed esperienza da vedere.

Marco Carraretto rato 6 anni. Nel 2008 nasce l’attuale società, e due anni dopo torna in Legadue acquisendo il titolo di Pavia. Dallo scorso anno Verona è allenata da coach Gramaglia, che ha chiuso al 6° posto raggiungendo i play off. In questa stagione i veneti si ritrovano con 10 punti in altrettante partite, ma con due vittorie consecutive. Su 4 gare in casa ha perso solo una volta contro Torino. Nel roster la linfa vi-

la formazione dovrebbe essere abbastanza tipo con Gambino pronto ad affiancare Mancosu. Occhio a Basso in crescita, che potrebbe partire dal 1’ minuto. Arbitro Manganiello di Pinerolo. Lo stesso di Bari. CLASSIFICA SERIE B p.ti

p.ti

31

MODENA 21

PALERMO 30

TRAPANI 21

V.LANCIANO 29

CARPI

AVELLINO 28

BRESCIA 17

CROTONE

27

BARI (*) 17

LATINA

26

CITTADELLA 16

CESENA

25

TERNANA 15

VARESE

23

NOVARA 14

SPEZIA

23

PADOVA

PESCARA

22

REGGINA 13

SIENA (*)

21

JUVE STABIA 7

EMPOLI

17

Carpi e Padova una partita in meno. Bari -3 punti Siena -5 punti CLASSIFICA LEGA GOLD

p.ti TRENTO

16

BARCELLONA

14

BRESCIA

14

CAPO D’ORLANDO

14

VEROLI

12

TORINO

12

BIELLA

12

PROSSIMO TURNO 11° GIORNATA

TRAPANI

12

VERONA

10

BRESCIA-NAPOLI

TRIESTE

8

TORINO-VEROLI

JESI

8

CASALE M.TO-FORLÌ

FERENTINO

8

VERONA-TRAPANI (sab 20:30)

NAPOLI

6

CASALE M.TO

6

FORLì

4

IMOLA

2

FERENTINO-JESI BIELLA-IMOLA CAPO D’ORLANDO-TRIESTE BARCELLONA-TRENTO

13


t e k s ba

Sportiamo

Il Palailio non basta più, ma Trapani non molla

In Lega Gold la Pallacanestro Trapani cade in casa ma è pronta a rialzarsi. In DNC vince solo Marsala, mentre in C regionale doppio ko per Virtus e Paceco Prima o poi doveva succedere! Si ferma in una piovosa domenica d’ inizio dicembre la striscia positiva (42) casalinga della Lighthouse Trapani. I ragazzi di coach Lino Lardo sono stati superati al PalaIlio dal Ferentino per 79-84 (1919, 35-44, 61-60). Davanti ai soliti 3500 pretoriani, la Lighthouse questa volta ha tradito, perdendo alla fine meritatamente (parole di coach Lardo) contro una squadra che alla vigilia sembrava tutt’altro che irresistibile. Ma ben presto si è capito che sarebbe stata una lunga serata per Baldassarre (pessimo) e compagni, i ciociari guidati dall’ex, sempre amato, Ciccio Guarino, hanno fatto capire che per loro la classifica era molto bugiarda, l’ex nazionale Luca Garri ha dimostrato che la classe non era acqua, il rientrante americano Mosley saltava come un grillo, fatto sta che alla fine del secondo quarto il punteggio era persino stretto per i laziali. Ma dopo la doverosa strigliata nello spogliatoio, Trapani è uscita con il sacro fuoco agli occhi, recuperando in pochi minuti lo svantaggio, con Lowery (20 pt) a fare pentole e coperchi, Parker finalmente in partita e Renzi a battagliare sotto i tabelloni. Ma quando tutto lasciava presagire la “solita” vittoria casalinga, Ferentino, trascinato da un Bucci stellare, negli ultimi minuti è stato più spietato di un serial-killer, punendo alcune “stupidaggini” granata

come meglio non poteva. Alla fine non è rimasto che applaudire gli avversari, con Trapani che giustamente dovrà leccarsi le ferite. Ma naturalmente nulla

si comincia in anticipo sabato a Verona, partita che si prospetta alquanto ostica, dopo Biella in casa, quindi le trasferte di Capo D’Orlando e Trento e per chiu-

Trapani vs Ferentino

è perduto, questa LegaDue Gold sembra uscita da un romanzo di Stephen King, ogni settimana c’è più di una sorpresa, l’equilibrio la sta facendo da padrone. In testa alla classifica c’è Trento da sola, dietro a soli 2 punti inseguono Barcellona, Brescia e Capo D’Orlando, dopo arriva Trapani insieme a Biella, Torino e Veroli. Ora il calendario non lascerà tregua a Rizzitiello e compagni,

dere il girone d’andata il Torino al PalaIlio. Diciamo che ne sapremo sicuramente di più sull’effettivo valore dei nostri ragazzi. Passando al campionato Dnc (9° giornata), comanda l’Aquila Palermo, che sta sfruttando un ritorno di fiamma nel basket palermitano, dietro c’è il Catanzaro, poi la coppia Acireale e Cosenza. Dopo c’è l’Osmosea Marsala di coach Massimo Car-

a cura di Fabrizio Cultrera dillo, che sta viaggiando in una posizione di tutto rispetto, reduce dalla bella vittoria sul parquet del Green Basket Palermo per 68-74 (18-20, 33-36, 46-54). Chi invece sta per il momento navigando nei bassi fondi della classifica è il Basket Mazara, squadra costruita per lottare per il vertice, ma che come tutti sanno, partita con 6 sconfitte consecutive. Ad aggravare la situazione c’è stato anche l’incidente stradale, per fortuna senza grosse conseguenze, che però costringerà l’ex pivot granata Carlo Di Gioia a saltare buona parte della stagione. I mazaresi la scorsa settimana si sono arresi sul filo di lana in casa dell’Acireale per 78-76 (27-16, 35-38, 59-58). Nel campionato di serie C regionale (8° giornata), terza sconfitta consecutiva per la Virtus Trapani, questa volta i ragazzi di coach Colomba sono caduti in volata in casa dell’Agatirno Capo D’Orlando per 56-55. Sabato alle ore 19 al PalaVirtus i trapanesi ospiteranno una delle big del girone, il Milazzo. Sconfitta (4° consecutiva) anche per il Basket Paceco, caduto in casa dell’Amatori Messina per 78-69. I ragazzi di coach Pellegrino si trovano in fondo alla classifica, ma dopo il ridimensionamento, era tutto previsto. Domenica alle 19.30 alla palestra del “Geometra” il Basket Paceco ospiterà l’Agatirno Capo D’Orlando.


Sportiamo

ca l c i o

La Riviera arranca, il Dattilo sorpassa a cura di Michele Maltese Altro fine settimana ricco di emozioni per il calcio regionale che va dalla terza categoria fino all’Eccellenza. Proprio in quest’ultima arriva la 3° sconfitta di fila fuori casa per la Riviera Marmi, la 5° complessiva in 13 partite. Nel derby di Marsala i ragazzi di Bonfiglio, pagano alcune assenze e partono malissimo, concedendo ai padroni di casa il 2-0 in 23 minuti con le reti di Genesio e Licari. La Riviera accorcia subito con un rigore di Castiglione, senza riuscire però a dare continuità alla sua manovra, impantanandosi in un terreno infame che la pioggia del secondo tempo rende impossibile; finisce 2-1. I giallorossi restano cosi al 9° posto con 16 punti a 5 lunghezze di margine dai play off, con all’orizzonte l’altra trasferta si domenica a Campofranco, formazione che li precede un punto. Grande lotta invece in Promozione, con le nostre formazioni sempre protagoniste. L’ attesa era tutta per il big match tra Monreale e la capolista Paceco, con le due formazioni che si dividono la posta per 1-1. Gara piacevole e ricca di occasioni, con entrambe le formazioni propense ad offendere. La prima rete è dei padroni di casa,

In Eccellenza ancora un passo falso per la Riviera Marmi. In Promozione il Paceco si ferma a Monreale e il Dattilo vola in vetta. Bene il Ligny con Badagliacca dopo 15 minuti. Il Paceco però è vivo, impensierendo parecchio il portiere Rimi, che nella ripresa crolla al 9’ su un facile appoggio di Ingrassia. I ragazzi di Minaudo ci provano fino alla fine ma finisce 1-1. Un

pari che fa felice il Dattilo, che liquida il fanalino di coda Strasatti 3-0 e sorpassa i cugini di un punto in vetta alla classifica. Partita più complicata di quanto possa dire il punteggio, con i ragazzi di Formisano che restano a secco nel primo tempo, sbloccandola solo negli ultimi 25 minuti, grazie alle reti di Parisi, Cusumano e Bagarella. Salgono le quotazioni del Salemi, 1-3 sul campo del Real Calcio e ora al 3° posto, ma soprattutto del Ligny Tp, alla terza vittoria di fila e ora al 4°. Per i ragazzi di Adragna bel successo casalingo sul Montemaggiore per 2-0 grazie ad un gol per tempo di Lamia, che piazza la sua doppietta con

nella sfida casalinga attesissima contro il Ligny. Altro derby quello tra Fulgatore - Castellamare e Strasatti–Favignana. Salemi in casa contro il Monreale. In prima categoria altro tracollo del Bonagia sconfitto 0-4 in casa dall’Isola delle Femminine e sempre penultimo. In seconda tutte in zona retrocessione le nostre formazioni, con Juvenilia e Avvenire che nel derby fanno 2-2, mentre l’Atl. Erice resta a 0 punti dopo la sconfitta a Marsala con la Libertas 3-0. Questo infine Monreale - Paceco il quadro completo della 3° categoria. agganciare in un finale pessimo, RISULTATI: Belice – Valderice in cui i padroni di casa, sotto 2-1, 3-0; Buseto – Pro Mazara N.D; 5 perdono la testa. 5 gli espulsi del Torri – Balestrate 2-0; Partanna– Cus tra dirigenti e calciatori, con Prater 3-2; Custonaci–Favignana minacce veementi nei confronti N.D; Nicola Gervasi – Nubia 1-0; dell’arbitro. In un finale concitato Sporting–Val Mazara 1-4; Ripoi palermitani trovano in qualche sa: P.Marsala.CLASSIFICA: 5 modo il gol del pari, per il 2-2 Torri 16; Belice 14; Partanna 12; raggiunto dopo ben 12 minu- Custonaci 10; Nicola Gervasi 9; ti di recupero. Un punto amaro Marsala 9; Favignana 9; Nubia 8; per i biancoazzurri al momento Val Mazara 8; Prater 6; Valderice in zona medio bassa a 12 punti. 6; Buseto 5; Balestrate 5; Sporting Va peggio invece al Favignana, 4; Pro Mazara 0. PROS.TURNO: fermo a 9 punti, che nella sfi- Belice – Partanna; Favignana – da salvezza in casa non va oltre Sporting; Balestrate – Custonaci; lo 0-0 contro il Delfini.V.M. Ha Val di Mazara–Buseto; Marsala – riposato il Castellammare. Sarà 5 Torri; Pro Mazara – Prater; Valinvece il Dattilo a riposare do- derice – Nicola Gervasi; Riposa: menica prossima, con il Paceco Nubia. che proverà il controsorpasso due splendide conclusioni dalla distanza. Momenti di tensione invece a Palermo, dove il Fulgatore pareggia 2-2 sul campo del Cus. Due volte in vantaggio con le reti di Ficile nel 1t e Grammatico nel 2t, i trapanesi si lasciano


y volle

Sportiamo

Gioie e dolori sottorete

In B1 la Pallavolo Trapani vince, ma urge sponsor e palleggiatore. In C femminile la Sicania in crisi; Tramuta via, squadra a De Gregorio Purtroppo tutto come previsto, la Pallavolo Trapani ha finito i soldi! Senza sponsor sapevamo che il campionato di B1 girone C era a forte rischio, ma pensavamo che il presidente Poma e compagni riuscissero a trovare i fondi almeno per arrivare indenni alla fine di questa “storica” stagione. Invece dopo la bella vittoria al tie-break di Potenza, è arrivata la doccia gelata, Federico Boschi, il palleggiatore titolare della Pallavolo Trapani, saluta la compagnia per motivi economici ma anche caratteriali. Dopo solo 6 giornate di campionato! Che dire, noi nelle settimane precedenti avevamo avvisato i naviganti…che il giocattolo volley a Trapani era sul filo del rasoio, spiace dirlo, ma siamo stati facili profeti. Ora che si fa? La squadra del tecnico Fabio Aiuto si ritrova senza il palleggiatore e soprattutto senza il suo naturale sostituto, il campionato osserverà un turno di riposo per la festa dell’Immacolata, ma il 15 dicembre Marino e compagni “dovrebbero”, a questo punto il condizionale è d’obbligo, essere in campo al PalaPinco contro i pari classifica dei Falchi Salento Lecce. Sinceramente nel momento in cui scriviamo tutto tace, solo uno “scarno” comunicato da parte della società che annuncia l’addio di Boschi e certifica

anche i problemi economici. Diciamolo francamente, sembrerebbe essere il canto del cigno…Ma speriamo che tutto possa rientrare quanto prima. Passando al campo, la Pallavolo Trapani è reduce dalla prima vittoria fuoricasa, in quel di Potenza, Geraldi (ennesima strepitosa prestazione) e compagni sono riusciti a resistere alla veemente rimonta lucana, passando per 2-3 (20-25, 24-26, 2519, 25-20, 10-15). Altra maratona, il quarto tie-break in sei giornate di campionato, se non è un record poco ci manca, il tecnico Fabio Aiuto (santificatelo) sa solo lui… come fino adesso sia riuscito a far esprimere una squadra, che per organico (risicato all’osso) e situazioni esterne potrebbe già essere alla deriva. Invece nelle difficoltà si vedono i veri uomini, anche se forse i buoi sono già scappati. Oltre al solito Geraldi, a Potenza si è rivisto il Pasciuta dei giorni migliori, finalmente anche lui sembra essersi integrato nel nucleo storico, sarà

troppo tardi? Ora chi rivedremo in campo il giorno 15 dicembre? Non ci resta che aspettare, parlare dei Falchi Salento Lecce, prossimi avversari, francamente ci sem-

argana

edizioni

• edizioni • stampa digitale • grafica • plottaggi • timbri Via Nausica, 52 - TRAPANI Tel. 0923 29364 margana.edizioni@gmail.com

a cura di Fabrizio Cultrera Tramuta ha rassegnato le dimissioni, così fin dallo scorso week-end la gestione tecnica è passata nelle mani del vice Gaspare De Gregorio, ex Ericina Volley femminile. Il cambio in

Pallavolo Trapani (foto Caito) bra inopportuno! Per completezza d’informazione, il girone C della B1 vede al comando l’Alessano Lecce, dietro c’è stato il sorpasso del Casandrino Napoli, che approfittando della sconfitta di Cosenza, si è issato a unico inseguitore. Trapani viaggia al centro classifica con 9 sudatissimi punti, ma tutti ampiamente meritati, aspettiamo…Passando al campionato di serie C femminile girone A, ribaltone tecnico in casa Sicania Volley Erice. Infatti il tecnico storico

panchina non ha portato subito frutti auspicati, la Sicania Erice è stata “sotterrata” in casa della Ce.g.a.p. Palermo con un eloquente 3-0 (25-20, 2519, 25-14). Certo in 2 giorni è impossibile fare i miracoli, ma De Gregorio avrà il suo bel da fare per far tornare in linea di galleggiamento le “sbiadite” ragazze ericine. Domenica primo vero banco di prova, con la Sicania che ospiterà il Termini Volley, alle ore 17.30 alla palestra del “Geometra”.


Sportiamo

atletica

Un olimpionico a Marsala

a cura di Michele Maltese La lunga stagione podistica giunge al termine, e Marsala domenica scorsa ha fatto da cornice alla 7° e ultima tappa del Gran Prix siciliano di mezza maratona, che ha anche assegnato i titoli regionali. Organizzata dalla A.S.D. Polisportiva Marsala Doc, in collaborazione con il Comune di Marsala, la gara ha visto la presenza di circa 600 atleti e appassionati da tutti la Sicilia e non solo, che nonostante la pioggia si sono ritrovati insieme a tanto pubblico tra le vie del centro storico marsalese, affrontando il classico percorso della mezza maratona di 21,097 Km. Successo ampio per gli organizzatori, che oltre al nutrito successo di partecipanti, hanno avuto la possibilità di ospitare un fuoriclasse come Yuri Forlani, atleta della nazionale italiana e finalista nell’ultimo atto dei 3000 mila siepi alle ultime olimpiadi di Londra dello scorso anno. Il 32 enne trentino delle fiamme gialle non ha deluso le attese, tagliando per primo il traguardo con il tempo i 1h09’01”. Per buona parte della gara ha provato a resistergli Vito Massimo Catania (Amatori Regalbuto), primo dei siciliani, nonché nuovo campione regionale TM, , che ha concluso al 2° posto in 1h.11’50. Splendido il 3° posto di Filippo Porto, primo tra i trapanesi, che giunge con 3’38” di ritardo dal vincitore, e regala un’ottima soddisfazione al grup-

Yuri Floriani, azzurro a Londra 2012, conquista la I edizione della Maratonina di Marsala, ultimo appuntamento del Gran Prix regionale della specialità po sportivo “La Volata” di Napola. Tra gli altri trapanesi ottimo l’8° posto di Vincenzo Giangrasso dell’ Atl. Alcamo, il 16° di Pietro Paladino della Pol.Marsala e il 20° di Giuseppe D’Agostino della 5 Torri Trapani. Molto interessante anche la gara femminile,

marito, 1h43’24”.Come detto la tappa marsalese ha chiuso il Gp regionale eleggendo i nuovi campioni siciliani del 2013, eccoli nel dettaglio delle loro categorie: M35 Vincenzo Faraci (Univertas Palermo), M40 Roberto Scarlata (Atl Bellia), M45 Leone

Tatiana Betta (Podistica Messina), F45 Stefania Callea (ASD Valle de Templi), F50 Lorenza Pennisi (ASD Archimede), F55 Cristina Panto (ASD Archimede), F60 Maria Rita Fontata (Pol.Atletica Mazara). Quest’ultima ha ottenuto il miglior risultato nella clas-

Mazzara (ASD Archimede), M50 Carlo Filiberto (Universitas Palermo), M55 Giovanni Tavano (Marathon Club), M60 Raffaele Santoddì ( Atl. Caltagirone), M65 Francesco Vinciguerra (Marathon Club), M70 Michele Miraglia (Club Master), M75 Sebastiano Caldarella (Marathon Atletic), M80 Antonino Macaluso, (Sportamatori Partinico). In campo femminile: TF Sebastiana Bono (Marathon Atletic), F35 Rosalba Pinto (Atl. Nebrodi), F40

sifica assoluta per le atlete trapanesi. Oltre a lei rimarchiamo il 4° posto finale per Ignazio Garuccio della Pod Salemitana tra gli M50, il 5° di Rosalia Trentacoste della Runners Paceco tra le F50 e il 6° posto della mazarese Angela Messina tra le TF. Questo appuntamento ha di fatto chiuso la stagione podistica nel nostro territorio, che in avvio del prossimo anno riprenderà come al solito con le prime gare di cross.

La partenza della gara

in cui a spuntarla è stata Tatiana Betta (Podistica Messina), che ha fermato il crono ad 1h22’35. Seconda piazza per Angela Rinicella (GS Esercito) 1h23’35, mentre sul terzo gradino del podio si è piazzata Irene Susino, (Sport Nuovi Eventi Sicilia), che chiude in 1h28’16. Prima della trapanesi, Angela Messina della Pol. Mazara, che ha chiuso in 1h,42’11”, seguite dalle due atlete della 5 Torri Trapani Marilena Lungo, 1h42’54”, e Anna Bom-


s e n t fi

Sportiamo

s

Pillola di benessere

“La bellezza dei piacevoli ricordi” Cari amici di “Sportiamo” come va? Nella pillola di benessere di oggi ci tuffiamo nella sensazione che provocano in noi i piacevoli ri-

nostri anni. Oggi ci ritroviamo padri e madri di famiglia e tutto il disegno ci appare un pò più chiaro e col sorriso sulle labbra ricordiamo determinati

a cura di Elio Naso

trasmettano la giusta energia per riuscire a superare i momenti più tristi e difficili che purtroppo inevitabilmente prima o poi arrivano in ogni singola esistenza. P roviamoci...proviamo con forza e costanza a rimanere attaccati al positivo e ai colori che ci sono nei vari giorni che viviamo e di certo il “ben-essere” che ci sarà donato ci servirà per sorridere maggiormente alle nostre Vite...Buona vita in movimento a tutti voi e...alla prossima ;) !!!

Sportiamo periodico gratuito di divulgazione ed informazione Margana edizioni reg. Trib. di Trapani n. 337 del 7/3/2011 Direttore responsabile: Giuseppe Cassisa Redazione:

via S. Maria di Capua, 42 - Trapani

redazione.sportiamo@libero.it

Hanno collaborato a questo numero:

Beppino Tartaro, Michele Maltese, Fabrizio Cultrera, Elio Naso.

NOTIZIE BREVI cordi della nostra vita. D’altronde come dicevano correttamente i vecchi saggi “corpo sano in mente sana” e dunque il nostro vero benessere dipende anche da quei momenti di gioia che nella vita di ciascuno di noi rimangono indelebili come un eterno “tatuaggio”. Si avvicina il “Santo Natale” e se ognuno di noi in questo preciso momento chiudesse gli occhi... quanti magici e felici momenti natalizi hanno costellato la nostra crescita e lo scorrere dei

scatti della nostra vita familiare, con mamma, papà e i vari fratelli sorridenti attorno al focolare domestico. Di ricordi pieni di gioia e felicità ce ne sarebbero davvero tanti da raccontare come per esempio le prime volte che il nostro papà, o mamma, ci accompagnò al primo allenamento del nostro amato sport...sport che poi ha sensibilmente caratterizzato la crescita e il nostro sviluppo psico-fisico. Facciamo in modo che i piacevoli ricordi delle nostre vite ci

Sportiamo lo trovi

BASKET: Si è svolta giovedi scorso al Palailio la festa della Pallacanestro Trapani con le scuole elementari della città. Di fatto l’ultimo atto del tour che Lino Lardo, Malì Pomilio e Giacomo Genovese hanno svolto in tutte le scuole del territorio insieme ai giocatori. BASKET: Si è giocato il derby Under 19 tra le formazioni di Virtus Trapani e Basket Paceco con la vittoria dei trapanesi per 70-61. CALCIO: I giovani trapanesi Loria, Macagnone e Brasile, sono stati convocati dalla nazionale under 15 che si svolgerà questo fine settimana a Coverciano. CALCIO FEMMINILE: Bella vittoria per la Forese Calcio, che nella 3° giornata del campionato di serie C femminile passa a Monreale 4-0.

APPUNTAMENTI NEL TERRITORIO

A TRAPANI: Bar Noir, Bar Colonna, Bar Piccadilly, Bar Holiday, Grimon Cafè, Caffè Mirò, Perbacco, Bar Magic, Camelot Cafè, Bar Ra Nova, Caffè delle Rose, Bar Incontro, Bar Ciclone, I Piaceri del Caffè, Caffè 78, Anymore Caffè, Gattopardo Cafè, Bar Exlusive, Bar Al centro, Red Passion, Bar Be Cool, Bar 900, Impianti Forese, Locomotiva, nelle principali edicole e palestre.

CALCIO GIOVANILE: Gli Allievi Professionisti del Trapani giocano domenica 8 dicembre alle 10.00 al Centro Sportivo Sorrentino la gara contro la Reggina. La primavera giocherà a Palermo, mentre riposano i Giovanissimi.

PACECO: Bar Vouge, Tabacchi Parisi, Blu Bar, Bar IP.

VOLLEY: Sabato 14 dicembre prende il via al campionato di 1° divisione maschile, con la prima partita tra Elimos Volley Trapani e Actor Polis Alcamo alle ore 17.00 presso la palestra Cappuccini di Trapani.

VALDERICE: Bar Venere, Bar Vespri, Bar Sport, Edicola Marrone, Sunset Cafè.

VOLLEY: Per il campionato di serie C femminile domenica alle 17:30 alla Palestra del geometra la Sicania Erice sfida Termini.


Sportiamo Passeggiando per i campi

a cura di Michele Maltese Quello degli impianti è un argomento molto caro a noi e a tutti gli sportivi di qualunque fascia e livello, sempre alla ricerca di servizi e spazi vitali alla sopravvivenza delle loro passioni sportive. La nostra redazione ha monitorato

Dopo circa un anno torniamo con la nostra piccola inchiesta per capire le nuove dinamiche e lo stato di salute degli impianti del nostro territorio Pinco per la Pallavolo. Per il resto le tantissime realtà piccole combattono ancora ogni giorno alla ricerca non solo di un campo dove giocare ma anche dove allenarsi settimanalmente. Sul piano del calcio il Campo Aula regge al mi-

Il nuovo comunale di Paceco

da sempre la situazione dei nostri campi nell’hinterland trapanese, contrapponendo spesso realtà virtuose e attive ad altre decadenti e inutilizzate. La città di Trapani, rappresentata da tre formazioni di altissimo livello nel panorama dello sport nazionale, grazie all’appoggio di queste società riesce a tenere efficienti i principali impianti, riuscendo anche a migliorarli. E’ il caso emblematico del Provinciale, del tutto riqualificato grazie al Presidente Morace, del Palailio per il Basket e dello splendido Pala

nimo sindacale, inglobando numerosissime società tra cui molti giovani. Del tutto immutata la situazione invece del campo di Villa Mokarta, lasciato ormai a se stesso da anni e sempre ricco di disagi. Decisamente meglio anche se desueti i campi Ricciari, Bonacerami, di Dattilo e di Fulgatore. Mentre resta sempre ottimo e richiestissimo da tante società il comunale di Cornino, primo esempio in erba sintetica nel nostro territorio. Finalmente qualcosa di positivo arriva all’orizzonte, soprattutto a

Paceco, dove dopo anni di attese e progettazioni, dallo scorso giugno si lavoro incessantemente per un nuovo impianto in erba sintetica, (già in parte posizionata) oltre ad una nuova pista d’atletica e nuove mura di cinta sul tutto il perimetro. A marzo si potrebbe già inaugurare. Buone notizie anche da Valderice, in cui l’amministrazione sembra aver preso di petto il problema, iniziando a lavorare per un progetto di riqualificazione del campo di misericordia. Più ardua la situazione palazzetti. Proprio Paceco vive una tremenda contraddizione, con un palazzetto bellissimo ma di fatto chiuso da 3 anni, passando da innumerevoli problematiche quali la sicurezza, la staticità, norme antincendio e via discorrendo. Da quest’anno è stata chiusa poi anche la palestra dello stadio provinciale, del tutto abbandonata e fuori norma per ogni attività. Tutto si concentra così verso la palestra B.Amico del Geometra, ormai satura di eventi. A dare un po’ di respiro ci pensa il Palafunivia di Erice, e la ritrovata palestra Cappuccini al porto, che comunque restano assai migliorabili. Tutto abbastanza sufficiente infine sul piano del nuoto, in cui sia la piscina scoperta che quelle coperte offrono al momento un servizio più che soddisfacente.

l’inchiesta

Sportiamo n 15 web  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you