Page 1

copertina serviziomissionario_copertina 13/09/11 17.03 Pagina 1

collana sussidi tecnici

edizioni scout agesci / fiordaliso

Servizio missionario sussidi tecnici

27

â‚Ź 10,00

don Luca Meacci

27


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 2

Collana sussidi tecnici diretta da Giorgio Cusma Incaricata del Comitato editoriale: Laura Galimberti Prima edizione: ottobre 2011

ISBN 978-88-8054-888-1

Progetto grafico: Studio Adinolfi Impaginazione: Chiara Vannucci Redazione: Maria Sole Migliari Coordinamento editoriale: Stefania Cesaretti Stampato su carta ecologica

Š Fiordaliso Società cooperativa Corso Vittorio Emanuele II, 337 00186 Roma www.fiordaliso.it


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 3

edizioni scout agesci / fiordaliso

Luca Meacci

Servizio missionario illustrazioni di

Simona Spadaro


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 4

STRUTTURA DEI SUSSIDI TECNICI COSA E ? La tecnica che andiamo a presentare, a che serve, che storia ha, curiositĂ , aneddoti, la sua presenza nella tradizione. COME SI FA? Strumenti, materiali, teoria di base esposta con linguaggio immediato e comprensibile. IN PRATICA... Suggerimenti su realizzazioni, attivitĂ , progetti, giochi per imparare facendo.


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 5

Indice Cosa e ? Cosa è la missione Origini e storia della missione Evangelizzazione dell’America Latina, dell’Africa e dell’Asia I grandi Ordini religiosi missionari Missionari Saveriani Missionari Comboniani Missionari della Consolata Missionari del Pontificio Istituto Missioni Estere La missione della Chiesa oggi Momenti di Spiritualità

8 8 9 10 11 12 12 13 14 16

Come si fa? Chi è il missionario? I laici nella missione I preti missionari “Fidei donum” Preghiere missionarie Il Rosario missionario I Santi patroni San Francesco Saverio Santa Teresa del Bambino Gesù Strutture missionarie in Italia Fondazione MISSIO Fondazione Centro Unitario per la Cooperazione Missionaria fra le Chiese Pontificie Opere Missionarie Ufficio nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese

18 19 20 25 27 29 29 30 31 31 32 32 36


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 6

In pratica... Cosa si può fare Attività Un presepe missionario Un carnevale missionario Il batik: un’arte da imparare Giocattoli con materiali di recupero Giochi Il mondo in Reparto Il gioco dei continenti Il dibattito missionario Conoscere Il commercio equo e solidale La sobrietà non è un fatto privato Nuovi stili di vita, tanti beni per tutti Test Superfluo o essenziale? Sobrio o sprecone? Anch’io missionario? Risultati Bibliografia e sitografia Principali documenti della Chiesa sulla missione Alcune riviste missionarie Siti internet con riferimenti missionari

38 40 40 40 42 44 44 44 45 46 47 47 48 50 51 52 53 54 55 57 57 58 59


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 7

Cosa e ?


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 8

COSA È LA MISSIONE a parola missione evoca il fare qualcosa, l’andare per fare. Noi parleL remo della missione “ad gentes” (alle genti, rivolta alle persone), cioè il desiderio di annunciare il Vangelo ad ogni persona che non conosce Gesù di Nazareth e la salvezza che è venuto a portare. L’azione missionaria della Chiesa si è espressa in questi secoli attraverso la partenza di uomini e donne, molti appartenenti ad Ordini religiosi, disposti ad andare in terre lontane, sconosciute e a volte ostili, per far conoscere il Vangelo. Possiamo definire la missione come l’andare a tutte le genti a testimoniare il Vangelo: narrando la vita di Gesù, ma anche testimoniandola con la propria vita. L’annuncio del Vangelo nei Paesi di missione si manifesta con la promozione umana: sia attraverso la realizzazione di strutture per venire incontro ai bisogni materiali delle persone (scuole, ospedali, ambulatori, orfanotrofi); sia con la coltivazione dei campi e la realizzazione di pozzi da cui attingere acqua, per bere, per l’igiene e l’agricoltura. Non è compito principale del missionario costruire strutture ospedaliere o di altro tipo ma, per dare credibilità al Vangelo che si annuncia, è indispensabile promuovere uno sviluppo sociale che migliori le condizioni di vita economiche delle popolazioni svantaggiate. Origini e storia della missione Se dovessimo individuare un evento che segna l’inizio della missione della Chiesa, dovremmo partire dal giorno di Pentecoste, quando gli Apostoli con Maria, riuniti nel cenacolo, ricevettero il dono dello Spirito Santo. Da quel momento gli Apostoli uscirono dal cenacolo, luogo di ritrovo e di preghiera, per annunciare a tutte le genti il Vangelo di Gesù (Atti 1,8). Negli ultimi tre anni di vita terrena, Gesù ha inviato in missione i discepoli, perché andassero a preparargli la strada: per ogni cristiano l’invio in missione è un atteggiamento essenziale. A Pentecoste (Atti 2,1-13), la comunità cristiana scoprì la natura della Chiesa: essere missionaria per annunciare il Vangelo e testimoniare, nelle opere di carità e di giustizia, i frutti del Vangelo. Con San Paolo e altri Apostoli, la Parola di Dio giunse in tante località e nacquero ferventi comunità cristiane (Atti 13-14; 15,36-20). L’opera missionaria ebbe una forte spinta grazie all’esperienza monastica che si diffuse in Europa tramite San Benedetto. Sorsero grandi abbazie dove i monaci, oltre al lavoro della terra, si prodigavano per la diffusione del Vangelo e della cultura in generale.

8


> cosa e ?

missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 9

In particolare tra il 500 e il 1100 d.C. l’azione missionaria ebbe un forte impulso, grazie all’invio di monaci che partivano dai grandi centri, come Roma e Costantinopoli. Iniziò l’annuncio del Vangelo nei Paesi del Nord Europa e in quelli slavi: in queste nazioni i primi a convertirsi e a farsi battezzare furono i sovrani e i principi; di conseguenza tutta la popolazione abbracciò la fede cristiana. Con il XVI secolo i popoli del continente europeo guardarono oltre il proprio mare ed iniziarono i grandi viaggi alla scoperta delle nuove terre. Con le scoperte geografiche nacque il desiderio di annunciare il Vangelo alle nuove popolazioni e rispondere così all’invito lasciato da Gesù agli Apostoli: “Mi sarete testimoni fino agli estremi confini della terra”. Evangelizzazione dell’America Latina, dell’Africa e dell’Asia In alcune situazioni i missionari che si erano imbarcati su navi dirette nelle nuove terre imposero con la forza l’annuncio del Vangelo e il Battesimo; altri seppero invece testimoniare il Vangelo di Gesù e condividere la vita e le sorti dei popoli indigeni. In Africa i missionari incontrarono molte difficoltà, l’annuncio del Vangelo si scontrava con i colonizzatori che sfruttavano le popolazioni locali per i loro interessi: nasceva la tratta degli schiavi. In Asia l’evangelizzazione non fu facile perché le tradizioni religiose (induismo e buddhismo) erano ben radicate, i missionari dovettero con9


missionario1_16corretto_idee per il natale 06/09/11 15.38 Pagina 10

frontarsi con l’esperienza religiosa di quelle popolazioni. Molti missionari seppero mettersi in dialogo con le popolazioni locali, cercando di assumere quelle tradizioni buone che avevano e che potevano diventare il giusto canale per annunciare Gesù. L’opera fu di inculturare il messaggio evangelico, cioè tradurre l’esperienza cristiana nella mentalità e nella cultura di quei popoli.

onari Due celebri missi é L’opera di Bartolom 66) 15 447 (1 s de Las Casa

Ricci L’opera di Matteo ) (1552-1610

ario che Fu il primo mission i Frati rteneva pa ap , na Entrò nell’Ordine de Ci in andò ulto e ad da . ni iti ca su ni Ge i me Do all’Ordine de re e tta ce ac rsi denunciò i metodi fa a cì Rius lettuali costrittivi di alcuni stimare dagli intel le e fes di rte e i, co lla de ri missionar ita gn e di dallo os di , in sso ni ste zio e la tor po po dall’Impera padroni le sue tto fru a sfruttamento che i o nd tte me loro con bito esercitavano su di conoscenze in am lle ne to za tematico. ma e co il lavoro for mi no astro lle ne e i scrisse ion e ag ese nt pia Imparò il cin sue a cinese, gu lin in miniere. Grazie alle ri lib i tant agna Sp di òa re il izi e in nc e nu me de cambiò no la le do on promulgò leggi per sec rsi vesti r ndarini. libertà religiosa e pe zato. tradizioni dei ma for ro vo la il farsi pe sep i cc eliminare Ri o tte Ma Messico in vo co ves , esi ne cin ven i Di cinese con i coloni ma, osteggiato da cercando punti di a o spagnoli, fu costrett convergenza tra le , il tornare in Spagna tradizioni locali e ivere che scr a o nd ua in nt co . dignità. Vangelo ogni uomo ha pari

I GRANDI ORDINI RELIGIOSI MISSIONARI ono tanti gli Ordini religiosi o Congregazioni, maschili e femminili, che hanno come carisma la missione. I più antichi sono i S Francescani, i Domenicani, i Gesuiti, ma nel corso della storia sono nate altre Congregazioni che coinvolgono religiosi/e e laici. Un’esperienza nuova è quella dei “Fidei donum”, sacerdoti diocesani e laici che donano parte del loro ministero e della vita ad un’esperien10

Servizio Missionario  

Sussidio Tecnico n.27 - edizioni Fiordaliso

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you