Issuu on Google+

ELEZIONI COMUNALI DEL 26-27 MAGGIO 2013

I NOSTRI IMPEGNI


Carissime e carissimi, è arrivato il momento di dare il via al “CORAGGIO DI FARE” per cambiare il nostro paese, invertire la rotta e far tornare Calvizzano un "luogo bello dove si vive bene". Sono partito dall’ascolto dei Cittadini, dei Comitati civici di periferia, delle associazioni per costruire un programma partecipato per il paese. Con i 16 candidati che mi sostengono, attraverso la promozione di incontri su temi importanti per il paese sono nati sul territorio similmente 16 gruppi di lavoro aperti, così abbiamo elaborato e costruito i NOSTRI 16 IMPEGNI che ci devono aiutare a meglio definire il paese che vogliamo: • un paese più solidale, capace di prendersi cura dei propri Cittadini e dei loro bisogni; • un paese più sicuro e accogliente, che sa coniugare il bisogno di protezione con la coesione sociale e l’integrazione dei Cittadini stranieri che sul nostro territorio vivono e lavorano; • un paese più vivibile, in grado di assicurare alle periferie i servizi principali : la rete metanifera, il trasporto, l'ufficio anagrafico; • un paese più efficiente e trasparente, con un Comune in grado di garantire servizi di qualità e di informare e coinvolgere in modo diretto Cittadini ed associazioni; • un paese che offre opportunità a chi studia e a chi lavora, sostenendo le scuole cittadine; favorendo l’inserimento nel mondo del lavoro; difendendo le attività commerciali locali e stimolando l’apertura di nuovi esercizi di qualità. “Nel fare sta il vero segreto del coraggio!”. Giuseppe Salatiello


La Legge n. 448/98, consente ai Comuni la possibilità di cedere in proprietà le aree già concesse in diritto di superficie. Il valore di un appartamento in diritto di superficie è inferiore a quello di un appartamento in piena proprietà, proprio perché dopo 99 anni il terreno su cui è costruito ritorna nella piena disponibilità del Comune, insieme alla proprietà del fabbricato. Entro 60 giorni dall’insediamento, nel primo Consiglio Comunale: trasformeremo in “DIRITTO DI PROPRIETÁ” le aree comprese all’interno dei Piani di Edilizia Economica e Popolare che sono state assegnate in diritto di superficie quali : - Parco delle Mimose; - Cooperativa Campania 265; - Pineta 75; - La nostra casa: - Sole 75


Metanizziamo la periferia: realizziamo 7 km di rete. La rete del metano si amplierà con nuovi tratti di rete. I tratti di strada dove sarà possibile allacciarsi alla rete del gas saranno: - Zona San Pietro: tratto Via P. Calamandrei con le collegate strade via A. Frank, via S. Allende, via San Pietro, via C. Marchesi, via Mons.Cavallo, via Marzabotto, via delle Fosse Ardeatine; - Zona case sparse: tratto Via P. Calamandrei con le collegate strade via del Tiglio, via dell’Olmo, via Dei Gerani, via del Noce, via del Melo, via del Pino; - Zona Palmentata: tratto Via G. Mazzini, Dante Alighieri, F. Petrarca con le collegate strade via Cuoco, via Cirillo, via Poerio, via Serra,via Michelangelo, via Donatello, via Caravaggio, via Da Vinci, via Tiziano, via Raffaello,via Giotto;


Approviamo il Piano Urbanistico Comunale ADESSO BASTA! BISOGNA AGIRE SUBITO! Sarà dato ascolto a tutti i cittadini. Entro il 2014, Calvizzano avrà il suo Piano Urbanistico Comunale. In caso di fallimento: rimetterò nelle mani dei cittadini la mia delega di Sindaco.


Riduciamo le tasse sulla famiglia

La precarietà nel lavoro, la crisi occupazionale, hanno allargato considerevolmente la fascia del disagio e della povertà. Tante famiglie calvizzanesi oggi si trovano in stato di grave difficoltà economica.

Dobbiamo ridurre le tasse sulle famiglie: - Ridurremo l’IRPEF: dallo 0,8% allo 0,4%; - Ridurremo l’IMU: dal 5,5 per mille al 4 per mille; - Ridurremo la tassa sui rifiuti; - Aboliremo il minimo garantito dal canone idrico; - Istituiremo una fascia di esenzione per i redditi bassi, per i pensionati ed i giovani disoccupati o precari.


Aboliamo la tassa sui rifiuti ai garage, box auto e cantine La Cassazione con sentenza n. 12084/2004 ha affermato che la Tarsu sui locali adibiti a garage, box, cantine, solai è illegittima, in quanto in tali locali essendo ipotizzabile una presenza umana sporadica durante la giornata e che si protrae per pochissimo tempo, anche a volerlo, l’uomo non avrebbe neppure il tempo o l’opportunità di produrre rifiuti. La Corte di Giustizia Ce (sentenza 16 luglio 2009, C254/08) ha emesso un’interessante pronuncia sul principio comunitario secondo cui «chi inquina paga» articolo 174 del "Trattato di Roma". Secondo la corte – le cui interpretazioni sono "vincolanti" per i giudici nazionali – il principio postula una stretta proporzionalità tra produzione di rifiuti e concorso alle spese pubbliche per la loro rimozione. Richiamandoci alle suesposte sentenze: ABOLIREMO La tassa sui rifiuti ai GARAGE, BOX, CANTINE E SOLAI.


Diamo l'opportunità a tutti i proprietari di case di realizzare un sottotetto A Calvizzano, per un inutile vincolo presente nel vecchio piano regolatore generale, per i soli cittadini proprietari di immobili ubicati nel centro storico è impossibile realizzare un SOTTOTETTO sui propri immobili. L'art. 3 della Costituzione stabilisce che “Tutti i cittadini hanno pari dignità”. La Costituzione, dunque, riconosce il principio di uguaglianza, quale principio inalienabile dell'individuo. Riteniamo che occorre dare a tutti le stesse opportunità. Entro 100 giorni dall’insediamento, nel primo Consiglio Comunale: elimineremo il vincolo, per dare a tutti i cittadini-proprietari d’immobili ubicati nel centro storico di Calvizzano la possibilità di REALIZZARE UN SOTTOTETTO.


Distribuiamo la " Carta Acquisti" di € 300.00 alle famiglie senza reddito La precarietà nel lavoro, la crisi occupazionale, hanno allargato considerevolmente la fascia del disagio e della povertà. Tante famiglie calvizzanesi oggi si trovano in stato di grave difficoltà economica. Costi quel che costi dobbiamo sostenere le famiglie in difficoltà economica. Non distribuiremo denaro direttamente alle famiglie e ai soggetti in difficoltà economica, ma istituiremo la “Social Family Card”. Coloro che avranno diritto alla “Carta Acquisti” del valore massimo di 300 EURO potranno acquistare beni di prima necessità, viveri e farmaci.


Assumiamo i disoccupati

Per dare un colpo determinante alla disoccupazione calvizzanese realizzeremo : il “Servizio Civico Comunale”. Il Servizio Civico Comunale è un’attività lavorativa occasionale di pubblica utilità, che sarà svolta da donne e uomini di età compresa tra i 18 e i 65 anni residenti in Calvizzano, privi di un occupazione, e, in stato di bisogno. Il servizio civico consisterà in: - servizi di supporto ed assistenza a persone ( diversamente abili, anziani); - servizi di supporto ed assistenza mensa scolastica; - servizi di supporto e assistenza colonia estiva per ragazzi; - servizi di supporto e assistenza soggiorno anziani; - servizio guardie ambientali; - servizi di pulizia muri imbrattati dai vandali; Ogni cittadino che presterà Servizio Civico riceverà un compenso di €. 6,45 per ogni ora di prestazione.


Costruiamo il cimitero comunale

«Sogno, perché l’ho sempre avuto nel cuore di poter realizzare il cimitero comunale». Calvizzano ha bisogno di avere un proprio cimitero. Nei 100 giorni dall’insediamento: il Consiglio Comunale apporterà le dovute modifiche all’assetto urbanistico del territorio al fine di individuare la zona cimiteriale; L’opera sarà realizzata mediante la formula del Project Financing. Una soluzione che permetterà al Comune di risparmiare i soldi per la costruzione della struttura, difficilmente reperibili se si considera il momento di crisi delle casse comunali e i tagli ai trasferimenti statali. La nostra intenzione e di realizzare una struttura che è in grado di garantire anche criteri di tumulazione alternativi a quelli tradizionali, per rispettare le esigenze dei cittadini che professano altre religioni o che sono agnostici.


In via Aldo Moro costruiamo la Caserma dei Carabinieri É finito il momento di temporeggiare, ora ci vogliono provvedimenti forti, che colpiscano al cuore il problema. Siamo sempre più consapevoli del grande lavoro, che le Forze dell’Ordine ed i Carabinieri, in particolare, già oggi svolgono nel nostro paese . La costruzione della caserma dei Carabinieri comporterà un notevole aumento non solo della percezione ma della effettiva e concreta sicurezza dei cittadini. Abbiamo individuato la zona per la costruzione della Caserma dei Carabinieri. Cambieremo la destinazione urbanistica del terreno di proprietà comunale ubicato in via Aldo Moro in zona “Servizi Urbani-Caserma Carabinieri”. Autorizzeremo la cessione gratuita in favore del Demanio Civile dello Stato, del suolo, per la costruzione della Caserma dei Carabinieri.


Diamo la mensa a tutti i bambini delle elementari Oggi la mensa viene erogata solo per la scuola materna. Dal prossimo anno scolastico, 2013-2014, nella scuola elementare sarà possibile usufruire del servizio mensa. Tale servizio rappresenta un'opportunità di conciliazione famiglia-lavoro ed assicura importanti finalità educative, poiché gli alunni hanno la possibilità di acquisire abitudini alimentari sane, grazie all'offerta di menù salutari, predisposti dall'Azienda Sanitaria Locale. L’istituzione del servizio mensa darà, altresì, la possibilità ai servizi sociali di garantire un pasto ai cittadini in stato di bisogno. Il servizio sarà gestito in concessione.


Istituiamo la colonia estiva

Il servizio della colonia estiva per i minori sarà fornito dal Comune ed è rivolto ai soli residenti del Comune, permette ai ragazzi in età scolare, dagli 8 ai 13 anni, di potersi recare in vacanza nel periodo estivo insieme ad altri coetanei in strutture residenziali specifiche al mare. Il servizio si svolgerà in estate in due o più periodi di due settimane ciascuno che si estendono da luglio ad agosto, fissate di anno in anno dal Comune. Il Comune si occuperà di raccogliere le domande e di gestire il servizio. L’accesso al servizio avverrà presentando ai servizi sociali comunali apposita domanda.


Riduciamo le tasse e incentiviamo l'imprenditoria giovanile Nel nostro paese le attività economiche continuano a scomparire e ogni giorno aumentano le saracinesche abbassate. Il nostro obiettivo prioritario è favorire lo sviluppo economico e sociale locale con programmi di defiscalizzazione per la creazione di attività economiche gestite dai giovani. Attueremo sgravi fiscali a favore dei giovani che richiederanno la partita I.V.A. per intraprendere una nuova attività economica nel territorio comunale. Istituiremo un fondo per dare incentivi a fondo perduto ai giovani che apriranno un' attività nuova nel territorio comunale.


Apriamo un "Punto Cliente INPS"

Al fine di favorire i cittadini vogliamo costituire un’articolazione dell’INPS nel nostro territorio. Sarà nostro impegno siglare con l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale un protocollo d’intesa per l'istituzione di un Punto Cliente di Servizio INPS presso il Comune di Calvizzano. I servizi erogati dal “Punto Cliente” riguarderanno tutte le informazioni di carattere generale giacenti negli “Sportelli dell’Assicurato”: - Resoconto a stampa della posizione contributiva; - Emissione a stampa del modello CUD, Assicurato e Pensionato; - Informazione sull’iter delle pratiche richieste all’INPS; - Modulistica INPS Il “Punto Cliente”, curato dallo staff del Sindaco, fornirà servizio ai residenti di Calvizzano.


Risolviamo l'annoso problema della fogna di via G. di Vittorio Quello della fognatura di via Giuseppe Di Vittorio a Calvizzano è un problema annoso e di lunga data. La zona è senza rete fognaria da trent’anni: i residenti utilizzano quelli che ancora chiamano "pozzi neri" da espurgare quando arrivano a saturazione. " D'estate c'è sempre cattivo odore, - denunciano i residenti - siamo infestati dalle mosche e dalle zanzare". Senza contare ogni famiglia della zona spende circa 400 euro l’anno per provvedere alla pulizia dei pozzi. Entro 60 giorni dall’insediamento, con il coraggio che peraltro mi contraddistingue, attuerò le necessarie procedure al fine di consentire ai cittadini residenti in via G. di Vittorio di allacciarsi alla rete fognaria più vicina.


Riqualifichiamo il quartiere San Pietro Vivere in un quartiere sicuro e pulito è un diritto di ogni cittadino. Questa è la priorità che ci poniamo,ponendo al centro dell’azione politica: la località San Pietro. “FINANZIEREMO” urgenti interventi per : - realizzare la rete del gas metano; - manutenzione periodica della Pubblica Illuminazione; - allargare le strade e realizzare i muri di contenimento delle siepi; - istituire navetta trasporto di collegamento quartiere San Pietro- Calvizzano centro; - video sorvegliare la zona al fine di evitare lo sversamento illegale di rifiuti; “ASCOLTEREMO”, prima di fare il Piano Urbanistico Comunale, i bisogni collettivi dei residenti.


COME SI VOTA

Elezioni comunali del 26-27 maggio

2. Scrivi il COGNOME di uno dei 16 candidati alla carica di consigliere comunale. In questo modo il tuo voto andrà automaticamente al Sindaco Giuseppe Salatiello

3. Puoi esprimere due preferenze, una maschile e una femminile

Si vota domenica 26 maggio, dalle ore 8 alle ore 22 e lunedì 27 maggio dalle ore 7 alle ore 15. Recati al seggio con la tessera elettorale e un documento d'identità. Se hai smarrito la tessera chiedi subito una copia all'Ufficio Elettorale del Comune.

1. Metti una X sul simbolo

IL TUO VOTO E' IMPORTANTE


Programma Lista Salatiello