Page 1

A DICO PERIO

RZIO NSO L CO E D A CUR

O IN ERET ROV

TRO CEN

NUMERO 5 - ANNO II - AUTUN NO 2012

R

TO

EG ASS LA R

LA DEL IL PALIO

ERE

IL MUSEO DELLA

GU

NTE

ER

CAZIONE 12

E

RU

N

NA

EN

D

O

N

’S

F

EDUCA - INCONTR

RI

R ST

O

RE

G

A LM

AN

RT

LE M

ST

DE

N

M

E

-

ED

ITO

O

20

AL

OLOGI C

O

TU

IN

MP AN

G PA

CA

LE

GLI EVENTI E GLI INDIRIZZI PER GUSTARSI L’AUTUNNO IN CENTRO

N

RA

ZI

O

E

ARCHE

U LL’ED SU

MA

P

NT

RO

R

E ES

IONALE DEL CINEMA

FU

N

N

N

AZ

TRA

I D’AUTUNNO

UO

MA

UO DEL B E E R A GI

A DE I CADUTI

BAT

NTA - FESTIVAL D EL B

LA IS A

NA

RN

ALIME

TT

O

SE

M

ZA

IA RT

VI

LA FISH ER

TE

VE

RE

IA

IN

UE IM

AN

A

N

CIDE

NA

Q

RC

IE

OC TE

O

USEO CIVICO DI IL M RO V

RIA

DEL

LA V ALLAGARINA


COMUNITÀ DELLA VALLAGARINA

EDITORIA DELLA VALLAGARINA

TRA LE PAGINE COMUNI E BIBLIOTECHE: ALA, AVIO, BESENELLO, BRENTONICO, CALLIANO, ISERA, MORI, NOGAREDO, NOMI, POMAROLO, ROVERETO, TERRAGNOLO, TRAMBILENO, VALLARSA, VILLA LAGARINA, VOLANO

21 | 30 settembre 2012

ARTE E CRESCITA | EDIZIONI OSIRIDE | KELLER EDITORE | ZANDONAI EDITORE ACCADEMIA ROVERETANA DEGLI AGIATI MUSEO STORICO ITALIANO DELLA GUERRA MUSEO CIVICO DI ROVERETO Il Furore dei libri Ludoteca della Comunità della Vallagarina Compagnia dell’Attimo

INCONTRI CON GLI AUTORI APERITIVI LETTERARI LABORATORI PALAZZO E PIAZZETTA SEDE DELLA COMUNITÀ DELLA VALLAGARINA ROVERETO | Via Tommaseo e Via Manzoni ORARI DELLA MOSTRA Da Lunedì a Domenica | 10.00 - 13.00 | 16.00 - 19.00

ENTRATA LIBERA PER INFORMAZIONI Comunità della Vallagarina Tel. 0464 484245 - 484247 ufficio.istruzione@comunitadellavallagarina.tn.it patrizia.belli@comunitadellavallagarina.tn.it

Patrocinio

con il contributo di

In collaborazione con

Accademia Roveretana degli Agiati


VIVIROVERETO 3

LO SGUARDO SUL MONDO VIVI ROVERETO Rivista periodica del Consorzio Rovereto In Centro Numero 5 - anno II Direzione e redazione

Roberto Keller Eleonora Grassi Marisa Bruschetti Valentina Maino Gerardo Giuliano Anna Benazzoli

Direttivo Consorzio Rovereto in Centro Giulio Prosser, presidente Stefano Andreis, vicepresidente

Michele Adami Elena Aldrighettoni Tommaso Biasion Virna Calzà Mauro Piccoli Paolo Preschern Marco Zani fotografie

Fulvio Fiorini Archivio MART Archivio APT Rovereto e Vallagarina Ottica Immangini Archivio Consorzio Rovereto In Centro impaginazione

Plus - Trento stampa

La grafica Mori

Con la fine dell’estate, quando le giornate si accorciano e tutto spinge a riprendere il solito tran tran, a Rovereto invece scoppia la voglia di viaggiare, di guardare oltre la cerchia delle montagne e oltre i confini, anzi oltre ogni confine, e di incontrare e scoprire culture e popoli diversi. Forse è per questo che l’autunno è la stagione dei festival grazie ai quali approdano in città artisti, musicisti, danzatori, esploratori, personaggi di cultura, giornalisti da tutto il mondo. L’atmosfera si fa cosmopolita grazie a eventi come il festival Oriente Occidente, la Settimana Mozartiana, la Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico, Educa il grande evento dedicato all’educazione, le indagini di Futuro Presente

IN QUESTO NUMERO 4. 5. 6. 8.

Oriente Occidente Educa Settimana Mozartiana Cinema Archeologico Palio della Quercia Giro Podistico Fisherman’s Friend StrongmanRun

10. 11. 12. 13. 14. 15. 16.

Sapori d’autunno Altri eventi Le mostre al Mart Gli altri Musei Campana dei Caduti Futuro - Presente Anteprima Natale

sui temi e i linguaggi del presente. Ma Rovereto offre anche altro. Ecco ad esempio i grandi eventi sportivi che richiamano atleti internazionali come il Palio Città della Quercia, il Giro Podistico Internazionale di Rovereto e, novità divertente del 2012, la Fisherman’s Friend StrongmanRun. E ancora le proposte dei grandi musei come il Mart, il Museo Storico Italiano della Guerra e il Museo Civico. Per chi invece vuole vivere la città con “tutti i sensi” non mancano le iniziative dedicate ai sapori o alle feste che stanno conquistando piccoli e adulti e, a chiusura d’anno, “Il Natale dei Popoli” che riassume idealmente lo sguardo che la città ha lanciato per mesi sul mondo. Così anche il Natale è diverso nella Città della Pace.


4 VIVIROVERETO

i f e s t i va l

ALLA SCOPERTA DEI NUOVI MONDI Il festival Oriente Occidente, incontro di culture 2012 lancia uno sguardo ai Paesi emergenti. In cartellone le migliori compagnie di danza nazionali e internazionali e sezioni parallele che trasformano la Città della Quercia in luogo di incontro, dibattito e riflessione. Dall’1 al 9 settembre. Marcia Milhazes Meu Prazer photo Christiano Grim SOTTO

Emio Greco photo di Jean Pierre Maurin Companja Sharon Fridman - Al menos dos caras photo di Pedro Arnay

È uno degli appuntamenti più importanti per quanto riguarda la danza contemporanea, sempre pronto a indagarne le forme più innovative e a farsi punto d’incontro per chi vuole approfondire temi di grande attualità o lanciare lo sguardo su luoghi geografici e culturali ancora poco conosciuti. Si tratta di Oriente Occidente, festival che ritorna dall’1 al 9 settembre, con una trentaduesima edizione dal titolo “Sguardi sui nuovi mondi”. I teatri di Trento e Rovereto, le piazze del centro storico della città lagarina, il Mart, diventano così punti di osservazione privilegiati per scoprire scenari ancora da svelare e dalla grande carica creativa tra America Latina, Asia sud-orientale, Africa e

anche l’Europa che muta volto e identità. Ospiti di questa edizione sono coreografi fortemente ispirati da contaminazioni e innesti con vari orizzonti culturali. Come nel caso della giapponese Carlotta Ikeda: l’artista “sciamana” e la sua compagnia Ariadone (4 settembre), i coreografi brasiliani Jomar Mesquita (2 settembre) e Márcia Milhazes (7 settembre e 9 settembre), la cubana Isabel Bustos (8 settembre). Appartengono alle nuove generazioni il talentuoso israeliano Sharon Fridman (3 settembre) e, da Singapore, Kuik Swee Boon (5 settembre). Tra le Compagnie ospiti anche una proveniente dal Kenia diretta

da Fernando Anuang’A (6 settembre) mentre l’Europa è rappresentata, tra gli altri, dal grande maestro Emio Greco in coppia con Pieter C. Scholten (1 settembre), dalla tedesca Aurelia Baumgartner assieme a Silvio Cattani (1 settembre) e da Mauro Astolfi (5 e 6 settembre). Un calendario ricco di prime nazionali al quale si aggiungono laboratori e workshops, gli incontri di “Linguaggi” per parlare del mondo attraverso il tema del viaggio, “Danz’è” il Concorso Coreografico Città di Rovereto, gli appuntamenti con la danza nelle piazze del centro storico e un ciclo di pellicole d’autore.

Festival Oriente Occidente www.orienteoccidente.it tel. 0464 43166


i f e s t i va l

VIVIROVERETO 5

COSA FARÀ DA GRANDE? Educa, l’incontro nazionale sull’educazione. Una passione che rinnova anno dopo anno l’impegno per il futuro delle nuove generazioni. La V edizione propone incontri, seminari, laboratori e spettacoli dal 28 al 30 settembre. L’educazione è una cosa viva. Protagonisti ne sono i genitori, gli insegnanti, gli educatori, ma anche i bambini, i ragazzi, i giovani. Da cinque anni Rovereto è punto di riferimento per tutti questi protagonisti e luogo per riflessioni che si confrontano con il presente e il futuro. Quella che gli organizzatori di questo festival originale e “necessario” hanno definito “passione per il futuro” non può non confrontarsi con ciò che viviamo. Così l’edizione 2012 di Educa prosegue il tema “Educare nell’incertezza” dell’anno precedente e lo sviluppa attorno a una domanda tanto semplice quando simbolica e densa di conseguenze: “Cosa farà da grande?” Il tutto attraverso incontri e seminari con autori ma anche laboratori,

spettacoli teatrali e musicali quasi tutti a ingresso libero e gratuito. Si parlerà di economia della felicità, modelli di orientamento, imprenditoria giovanile ma anche di famiglia con un focus sulle giovani coppie che si trovano in un mondo segnato da incerte prospettive economiche, e approfondimenti sul rapporto tra famiglia e adolescenza. Tutti i giorni dalle 9 alle 18, inoltre, i giardini pubblici e il centro storico della città ospitano giochi e laboratori creativi per bambini, ragazzi e famiglie. Tra le altre proposte anche i momenti delle Emozioni con lo spettacolo “Orizzonti nelle mani” (28 settembre, ingresso a pagamento), “Mary Poppins” e il gran finale nelle vie di Rovereto.

MOZART E OLTRE Tocca tutti i luoghi della Vallagarina che conservano memoria del passaggio e dell’eredità artistica di Wolfgang Amadeus Mozart. Torna la “Settimana Mozartiana” con una ricca serie di eventi dal 13 al 16 settembre. Wolfgang Amadeus Mozart non solo ha rinnovato e rivoluzionato la musica della propria epoca, ma ha lasciato un’eredità artistica così importante e non ancora

pienamente scoperta e sviluppata che ancor oggi con la sua figura si confrontano musicisti, appassionati, musicofili. Come ogni anno l’Associazione

…forse dovrei chiedermi “che uomo sarà? che cittadino?” …non che la professione non sia importante, ma non basteranno il lavoro e il guadagno a renderlo felice…

Mozart Italia propone una ricca serie di concerti e appuntamenti che, dal 13 al 16 settembre, prendono vita a Rovereto toccando però anche altre località come Ala, Nogaredo, Villa Lagarina e anche Riva del Garda e Borgo Valsugana. Si comincia il 13 settembre con i concerti dei “Mozart Boys&Girls e 100 Mozartkinder” (Brentonico), del “Quartetto Anthos” (Villa Lagarina) e dell’“Orchester des Musischen Gymnasiums Salzburg” (Rovereto). I “Mozart Boys&Girls e 100 Mozartkinder” replicano il 14 a Borgo Sacco mentre l’Auditorium Melotti di Rovereto accoglie l’“Orchester des Musischen Gymnasiums Salzburg” con i vincitori del Concorso Internazionale AUDIMozart.

28-30 settembre 2012 Rovereto (Tn) www.educaonline.it

info www.educaonline.it

Tra gli appuntamenti del 15 settembre il Convegno Internazionale di Studi Mozartiani “Figaro qua, Figaro là. Il personaggio di Figaro nella storia del melodramma” a Rovereto; nel pomeriggio, Bruno Canino e Roberto Issoglio si esibiscono in un concerto per pianoforte a Riva del Garda mentre Yuko Hisamoto suona a Rovereto. Musica e cibo si incontrano con “Tafelmusik: a cena con Don Giovanni” al Ristorante Novecento di Rovereto. Numerosi gli eventi previsti per l’ultima giornata: dal Coro “Amadeus” di Hokkaido ad Ala e a Lizzanella, al Quintetto AUDIMozart a Nogaredo per finire con “Omaggio Mozart” al Melotti di Rovereto. info www.mozartitalia.org


6 VIVIROVERETO

CineMa

23 a

Museo Civico di Rovereto

Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico Rovereto 1 - 6 ottobre 2012

CON LA CINEPRESA NELLA STORIA A ottobre, dall’1 al 6, Rovereto ospita la XXIII edizione della Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico con il meglio delle produzioni e dei documentari del settore. Le scoperte degli specialisti rivissute sul grande schermo, incontri, dibattiti... Tutto quello che la terra e gli oceani ci restituiscono serve all’umanità per indagare la propria storia e le proprie origini, a comprendere fino in fondo la bellezza di ciò che segretamente vive intorno a noi. Il patrimonio artistico mondiale quindi è il vero e unico protagonista dei film presentati durante la Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico che si tiene a Rovereto nella prima settimana di ottobre; l’evento è organizzato come sempre dal Museo Civico della città e il partner principale rimane il periodico “Archeologia Viva” di Firenze. Il tema “Cinema e archeologia: la cinepresa alla scoperta del passato”, ci conduce in viaggi straordinari attraverso le pellicole cinematografiche di ventidue paesi, tra reperti della Terra Santa, paesaggi sottomarini dell’ultima era glaciale

individuati nel Canale della Manica e il Mare del Nord, giacimenti di ossa di dinosauri ritrovati in Francia, fino a noi, al nostro Paese, da Erice a Pompei, e ancora molto altro. I film si sono avvalsi dell’aiuto di conversazioni-interviste inedite e in alcuni casi di tecnologie innovative, quali il 3D, come per la ricostruzione della città di Bologna o dei principali miti greci, dèi ed eroi dell’antichità. La proiezione dei film è intervallata da molteplici incontri e conversazioni con i protagonisti della ricerca e i responsabili della tutela e conservazione dei patrimoni archeologici, provenienti da tutto il mondo. Come di consueto sarà il voto del pubblico ad attribuire il premio “Città di Rovereto - Archeologia Viva” al film vincitore. info www.museocivico.rovereto.tn.it/rassegna


lO sHOPPinG

VIVIROVERETO 7

LO STILE SENZA TEMPO Cappelleria Bacca - cappelli e accessori dal 1823 via Rialto 39 - www.cappelleriabacca.it

“Una delle vie più belle del nord Italia”. Così parlava Philippe Daverio, noto critico d’arte, descrivendo Via Rialto a Rovereto. E al numero 39 si trova ancora un negozio come non se ne vedono più ormai, pieno di quel fascino e magia che può trasmettere una bottega storica. Aperto nei primi anni dell’ottocento, rimasto intatto da allora e in cui da ben 5 generazioni si continua la tradizione di famiglia. Da Cappelleria Bacca si possono trovare cappelli ed accessori di alta qualità, scelti e proposti dopo un’attenta selezione, dalla titolare Sonia, abituè delle fiere internazionali e alla continua ricerca di designer che sanno distinguersi. Per il prossimo autunnoinverno, oltre a riconfermare i già noti marchi Borsalino e Stetson troverete alcune “new entry”: nuovi stilisti italiani, ma anche francesi, giapponesi, spagnoli

e la famosa marca americana Kangol. Sui ripiani d’epoca un’ampia scelta di berretti, guanti e sciarpe in maglia e tessuti pregiati, cloche anni ’30 e cappelli a tesa larga in feltro e lana cotta, in stile classico o vintage oppure dalle forme nuove e accattivanti. Inoltre bretelle, papillon, cravatte e coppole inglesi, colbacchi in vera pelliccia o shearling, baseball, borse in cuoio e tessuto. Altra novità sono i guanti: in pelle ed in tessuti hi-tech caldi e colorati, adatti anche all’uso di apparecchi touchscreen. Per chi è alla ricerca di un’idea regalo speciale, o per chi ama il dettaglio di stile, Cappelleria Bacca è sicuramente una tappa da non perdere. “Noi siamo sempre qua, pronti ad accogliervi per consigliarvi, farvi provare, ammirare e perché no... sognare con i nostri accessori unici. Vi aspettiamo!”

LA SANITÀ: DA 60 ANNI NEL CENTRO STORICO DI ROVERETO la sanità - vicolo del Messaggero, 14/16 tel. 0464 434361

La Sanità dal 1952 propone tante idee per l’autunno-inverno e per il vostro Natale nei due reparti specializzati nel settore dell’ortopedia e della biancheria intima. L’ortopedia offre una gamma completa di prodotti: dalle ciabatte Dr.

Scholl alle calzature e plantari su misura, dalla calda maglieria Medima alle calze a compressione graduata, dagli articoli per gestante agli ausili e tutori per ogni esigenza e patologia, dalla corsetteria modellante alle coppe differenziate di Anita, Lejaby e Playtex. Nell’ampio reparto di intimo trovate biancheria e

maglieria intima, pigiami e vestaglie per uomo e donna, collant Philip Matignon e le colorate ed inconfondibili calze GALLO. La Sanità con l’esperienza del Tecnico Ortopedico Massimiliano, è convenzionata con Azianda Sanitaria e INAIL e si trova a pochi passi dal parcheggio “Centro Storico”.


8 VIVIROVERETO

UNA CITTÀ PER CUORI RESISTENTI

eventi sPORtivi

Dalla regina delle discipline sportive, l’atletica, protagonista del Palio Città della Quercia al Giro Podistico Internazionale di Rovereto senza dimenticare la novità del 2012: la Fisherman’s Friend StrongmanRun... la corsa più dura di tutti i tempi.

QUI L’ATLETICA È DI CASA: IL PALIO CITTÀ DELLA QUERCIA

UNO SPORT ANTICO NEL CUORE DI ROVERETO

È ancora presto per fare i nomi, ma c’è attesa per conoscere chi, tra gli atleti italiani e internazionali reduci dalle Olimpiadi di Londra, parteciperà alla 48° edizione de “il Palio Città della Quercia”, in programma il 4 settembre 2012. Un evento ormai storico per la città trentina che fino ad ora ha portato a Rovereto atleti di oltre 90 nazioni da tutti i continenti, e non a caso è inserito da 20 anni nel circuito Grand Prix Europeo, in cui il centro lagarino affianca - senza sfigurare - grandi città come Mosca, Varsavia, Praga, Barcellona, Torino. Il Palio potrà essere seguito in diretta televisiva sui canali Rai e sarà anche quest’anno gratuito per tutto il pubblico presente: i biglietti infatti saranno offerti dalla Cassa Rurale di Rovereto e disponibili a partire dall’ultima settimana di agosto. L’U.S Quercia, con il suo rinnovato impegno nell’organizzazione del Palio, vuole onorare con questo importante evento la memoria di Edo Benedetti, recentemente scomparso, fondatore del club Quercia, del Palio, oltre che figura determinante nella realizzazione dello stadio Quercia di Rovereto.

L’emozione di uno sport storico come la corsa di resistenza su strada ritorna con il suo consueto appuntamento autunnale nella città di Rovereto. sabato 6 ottobre il “Giro Podistico internazionale”, arrivato all’edizione numero 64 e organizzato dall’U.S. Quercia Trentingrana, rivedrà campioni italiani e internazionali abbracciare le vie del centro di Rovereto con partenza e arrivo in Piazza Rosmini. La gara internazionale è prevista alle 18.30 ma sarà preceduta da una lunga serie di gare giovanili e amatoriali, per un intenso pomeriggio di sport e divertimento.

info www.usquercia.it


en te ga n

Castel Veneto

Museo d. Guerra

Torre Civico

S. Osvaldo

Chiesa d. Suffragio

C

9

ol le

10

Rovereto

6 Fontana d. Pace

Parco S. Maria

di

nte

rre

Santa Maria d. Carmine

5

M ir a v a ll

Giardini alla Pista

11

e 4

o Len

ale

VIVIROVERETO 9

7 8

To

o ni

Br

tori

Porte

Piscina

S. Croce

12

1

3

Parco Ferrari

Castel Dante

2

1 Centro Sportivo Fucine

LA CORSA PIÙ DURA DI TUTTI I TEMPI L’abbiamo sempre abbinato alla sensazione ghiacciata delle caramelle ovali contenute in originalissime buste di carta, eppure ora “Fisherman’s Friend” lega il proprio nome, assieme a RCS, anche alla corsa più dura, pazza e divertente di tutti i tempi che proprio quest’anno approda a Rovereto. il 29 settembre arriva infatti in Trentino la prima edizione italiana della “fischerman’s friend strongmanRun”. In tre ore e mezzo i partecipanti dovranno allacciare bene le scarpe e percorrere 18 km di gara (2 giri da 9 km) con 12 impegnative difficoltà di cui 3 offerte dal suggestivo paesaggio lagarino. L’inizio della gara avrà inizio alle 14 dal Centro Natatorio Comunale di Rovereto, dove si potrà assistere anche all’arrivo glorioso dei corridori. Il percorso previsto attraverserà le aree esterne della città e anche il suo centro urbano:

prima tappa la frazione di Lizzanella, passando per piazza Sant’Antonio Abate, poi in salita fino al primo “ostacolo naturale” dell’Ossario di Castel Dante, per entrare nella parte boschiva dove si confronteranno col secondo “ostacolo naturale” del Colle Miravalle che porterà i concorrenti alla Campana dei Caduti. Si prosegue sul Sentiero della Pace in direzione del Mausoleo Tacchi, per risalire verso la frazione di Porte di Trambileno, dopo la quale comincia una lunga discesa fino alla parte più vecchia della città. Qui i partecipanti affronteranno la terza difficoltà: il Torrente Leno, per poi raggiungere il Castello di Rovereto.

info www.strongmanrun.it


10 VIVIROVERETO

eventi

SAPORI D’AUTUNNO Quattro sabati all’insegna dei prodotti tipici e dei sapori della tradizione. Un modo per scoprire i tanti volti del Trentino, le peculiarità di valli, borghi, altipiani. Il tutto spiegato non a parole ma attraverso il cibo. Degustare, assaporare, scoprire. Dal 6 al 27 ottobre. Che l’uomo esiste perché si ciba è un’affermazione banale, sentirla ci fa quasi sorridere. Eppure proprio le cose più elementari ci avvicinano talvolta alla nostra storia. Non c’è civiltà che non abbia festeggiato il raccolto, non c’è territorio che attorno ai prodotti della terra e ai suoi derivati non abbia costruito strade, luoghi, riti, saperi. Ci sono villaggi e paesi nati appositamente per permettere lo scambio di quanto coltivato, raccolto, allevato e ancora oggi alcuni borghi di origine medievale lasciano la loro quotidiana tranquillità per animarsi, d’improvviso, in pochi e definiti periodi dell’anno quando arrivano contadini e allevatori e, come un tempo, mostrano e vendono la propria merce. Ma nel nostro Paese è accaduto anche qualcosa in più. Ogni territorio ha costruito attorno alla filiera più

breve e più antica del mondo - terra, uomo, prodotti - anche ricette, invenzioni culinarie, lavorazioni uniche. E il Trentino così diversificato da valle a valle ha fatto la sua parte nella realizzazione di questo grande ricettario nazionale con saperi tramandati di generazione in generazione e ora salvaguardati dalle confraternite e pro loco. Nei quattro sabati d’ottobre a Rovereto prendono forma i “Sapori d’autunno” con proposte gastronomiche per le vie della città, il Villaggio dei sapori, l’apertura dei negozi con orario continuato. Inoltre i Ristoranti di Rovereto proporranno per tutto il mese nuovi menù autunnali ispirati ai prodotti della tradizione culinaria trentina.

Programma 6, 13, 20 e 27 ottobre

Il villaggio dei sapori

Vini, formaggi, noci, castagne, funghi, polenta, mele, miele… Il mercatino dei sapori propone i prodotti tipici tra le vie del centro storico 6 ottobre

POLENTA, FUNGHI E TOSELLA

A cura della Pro Loco di Caoria. Con accompagnamento musicale del Corpo Musicale Folkloristico di Primiero 13 ottobre

TORTEL DE PATATE e MELE

A cura della Pro Loco di Spormaggiore Con sottofondo sonoro de La Musega Auta Fascia 20 ottobre

LA TRADIZIONE è SERVITA Lo Sguazet con polenta A cura della Confraternita del Sguazet di Albiano e della Pro Loco Val di Ledro Con accompagnamento musicale della Banda San Valentino di Faver 27 ottobre

CASTAGNE E DINTORNI

A cura dell’Associazione Tutela Marroni di Castione Con accompagnamento musicale della Banda Sociale Folkloristica di Castello Tesino


eventi

viaggio nei SAPORI DEL TRENTINO

VIVIROVERETO 11

Alimenta è il Festival del buon mangiare e del buon vivere. Due giorni di eventi e soprattutto sapori nella città di Rovereto il 15 e 16 settembre.

Operatori del settore, produttori, piccoli artigiani del gusto, laboratori

SHOPPING ASPETTANDO HALLOWEEN Tra zucche intagliate e streghette svolazzanti la città di Rovereto si prepara, domenica 28 ottobre, alla festa di Halloween. Una giornata di giochi, divertimenti, laboratori per bambini coraggiosi, dolcetti per piccoli e adulti, misteriose

provenienti dalle valli, da isolati borghi montani e dagli altipiani della nostra provincia si propongono con i propri prodotti. Chi segue la tradizione, chi cerca di rinnovarla, chi la riscopre... il tutto all’insegna della qualità. In mostra, tra frutta, formaggi,

pane, salumi, carni, c’è la varietà alimentare di un territorio molto più diversificato e ricco di quanto possiamo immaginare. Degustazioni, bancarelle per la vendita, spettacoli, laboratori per gli adulti e giochi per i più giovani.

SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITÀ cacce al tesoro e qualche travestimento mascherato. Il tutto passeggiando nel centro storico della città magari col naso all’insù per scorgere, accanto alle fantasie suscitate da questa festa, anche qualche scorcio sconosciuto.

Dal 16 al 22 settembre

le strade, le piazze, gli autobus, i negozi e molti altri luoghi della città, sono animanti da eventi, convegni, momenti di approfondimento, giochi e spettacoli che intendono sensibilizzare e coinvolgere i cittadini

sui temi della mobilità alternativa. In un equilibrato mix tra iniziative locali ed esperienze di altri luoghi, ne vengono affrontati i diversi aspetti: energetico, ambientale, salutare, di razionalizzazione del tempo e dello spazio.


12 VIVIROVERETO

l e mo s t r e i n cor s o

LA MAGNIFICA OSSESSIONE

Il Mart compie dieci anni di vita e li celebra con un percorso inedito attraverso le sue collezioni.

Umberto Boccioni Nudo di spalle (Controluce), 1909

26 ottobre 2012 - 6 ottobre 2013

Se nello sport i traguardi si superano di slancio, nella vita accade l’opposto. Si tende a rallentare e prima di guardare in avanti si volge lo sguardo indietro, ci si

osserva nel presente, e se è necessario ci si sposta pure, almeno un po’, di lato per dare al tutto un disegno diverso. Il Mart celebra l’importante anniversario dei dieci anni di vita attraverso una mostra che pone attenzione alle proprie collezioni e al patrimonio. Raccolte ricchissime che il Mart ha spesso presentato in prospettive tematiche, con focus circoscritti ma ora proposte al pubblico forti di prospettive e sguardi diversi. Nasce così La magnifica ossessione che occuperà tutto il secondo piano del Mart. In essa si possono incontrare i protagonisti e le opere più significative dell’arte italiana e internazionale: dipinti, sculture, documenti d’archivio, grafica, fotografia, libri, rarità editoriali, manifesti, arte applicata e arredi, con sezioni dedicate sia ai capolavori del Museo, come quelli dell’avanguardia futurista, sia a opere meno note ma altrettanto sorprendenti come quelle appartenenti all’arte italiana degli anni Trenta (Astrattismo, Architettura Razionalista, Mario Sironi, Giorgio De Chirico) o degli anni Sessanta e Settanta (Lucio Fontana, Pop Art, Poesia Visiva). La mostra ospita inoltre lavori pensati e realizzati da artisti contemporanei come Paco Cao, Liliana Moro, Emilio Isgrò e Agne Raceviciute.

UN ALTRO TEMPO. Dal Decadentismo al Modern style

DAVID CLAERBOUT 26 ottobre 2012 - 13 gennaio 2013

L’incontro tra fotografia e video. La mostra, curata da Saretto Cincinelli, ci fa conoscere uno degli artisti più innovativi tra coloro che, nel panorama internazionale, lavorano con le immagini in movimento: il belga David Claerbout.

Shadow Piece stills

GABINETTO PSICO -LINGUISTICO -RETRO-FUTURISTA Mart e Casa d’Arte Futurista Depero

Una piattaforma creativa che coniuga linguaggi e pratiche espressive differenti, cultura alta e bassa, tradizione e mondo dello spettacolo, è il progetto composito dello spagnolo Paco Cao. Dal mese di ottobre l’artista si inserirà vivamente nel contesto di Rovereto per offrire al pubblico performance, letture di tarocchi, cocktail in sintonia con le personalità dei partecipanti.

Mostra di Lea Vergine 22 settembre 2012 - 13 gennaio 2013

Incontri di personalità eccezionali come Virginia Woolf, Duncan Grant ed Edith Sitwell; decenni assetati del nuovo e del moderno con Parigi, Londra e l’Italia che diventano luoghi di sperimentazione artistica negli anni tra le due guerre. In una mostra senza precedenti, allestita dallo stilista Antonio Marras, il Mart ricostruisce un mondo perduto e affascinante. MartRovereto Corso Bettini, 43 38068 Rovereto (TN) Info: n. verde 800 397 760 tel. +39 0464 438 887 info@mart.trento.it

Cecil Beaton Edith Sitwell. Multiple exposure, 1962

Orari da martedì a domenica 10.00 - 18.00 venerdì 10.00 - 21.00

Biglietti intero € 11 ridotto € 7 gratuito fino ai 14 anni biglietto famiglia: € 22 biglietto unico 2 sedi: intero € 13 ridotto € 9

Paco Cao Eternal Rest (Amy Winehouse), 2012

Le mostre del Mart sono affiancate da un denso cartellone di incontri, eventi, proiezioni e dibattiti. Per essere sempre aggiornati: www.mart.tn.it twitter.com/mart_museum


l e mo s t r e i n cor s o

VIVIROVERETO 13

A TU PER TU CON LA STORIA

Ospitato all’interno del quattrocentesco Castello di Rovereto il Museo Storico Italiano della Guerra è stato ideato nel 1919 e inaugurato dal re Vittorio Emanuele III il 12 ottobre 1921. La Grande Guerra è il filone attorno al quale si sviluppano le esposizioni di armi, uniformi, fotografie, documenti... ma non è raro potersi avventurare anche tra testimonianze dei secoli precedenti. Tra le cose da non perdere la sezione “Le artiglierie della Grande Guerra”, ospitata nel rifugio antiaereo scavato durante la Seconda guerra mondiale ai piedi del Castello, accessibile da piazza Podestà.

Al Museo Storico Italiano della Guerra memorie, cimeli e materiali del primo conflitto mondiale e la grande mostra “Pasubio 1915-1918”. È uno degli appuntamenti che segnano l’avvicinamento al centenario dall’inizio della Prima Guerra Mondiale. Una grande mostra che il Museo Storico Italiano della Guerra dedica a uno dei fronti più “caldi” del conflitto. Si tratta di “Pasubio 1915-1918” una esposizione costruita come un viaggio a ritroso nel tempo: dall’oggi (contrassegnato da significativi lavori di recupero del patrimonio storico ma anche da una vasta sentieristica che porta in quota a ridosso delle prime linee) al periodo, tra il 1915 e il 1918, quando sul massiccio al confine tra Trentino e Vicentino venne combattuta una cruenta guerra di posizione tra italiani e austro-ungarici che provocò circa 10 mila morti su una forza impiegata complessiva di poco meno di 100 mila

soldati dei due eserciti. Un bagno di sangue in una situazione che si contraddistinse per le condizioni climatiche spesso proibitive e la più lunga guerra di mine di tutto il fronte europeo. Tanto che nel 1922 la parte sommitale del Pasubio venne proclamata dal governo “zona sacra” al pari del Monte Grappa, del Sabotino e del San Michele. La mostra non illustra solo gli eventi bellici ma anche le condizioni di vita dei soldati (decimati anche dalle valanghe e dalle frane), la logistica, i mezzi di sostentamento, approvvigionamento e comunicazione, le opere stradali realizzate e quelle necessarie per garantire il rifornimento di energia e idrico. Il tutto attraverso foto, documenti, oggetti, video, memorie testimoniali.

dall’ ALTO

Traino di artiglieria Comando Brigata Liguria a Porte del Pasubio Messa al campo Truppe in marcia

Museo Storico Italiano della Guerra via Castelbarco 7, 38068 Rovereto tel. +39 0464 438100 info@museodellaguerra.it www.museodellaguerra.it

Orari da martedì a domenica 10.00 - 18.00 Biglietti intero € 7 - ridotto € 2 gratuito fino ai 6 anni di età ed altre categorie (vedi sito web)

150 ANNI DI SCIENZA Il Museo Civico di Rovereto si muove da un secolo e mezzo tra scienza, storia e cultura. Con un occhio alla ricerca e l’altro alla divulgazione, è il luogo ideale per scoprire scienza, astronomia, archeologia, zoologia...

Intraprendenza, curiosità, innovazione e ricerca storica, sono alcuni degli aspetti che distinguono il carattere del Museo Civico di Rovereto che da oltre centocinquant’anni rappresenta il punto di

riferimento cittadino per quanto riguarda l’ambito scientifico, astronomico, storico-artistico, archeologico, zoologico, botanico senza dimenticare la numismatica e la scienza della terra. Il tutto alimentato da proposte dedicate ai visitatori. Accanto all’offerta istituzionale e alla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico (1- 6 ottobre), fiore all’occhiello delle proposte autunnali, si ritrovano anche “Sperimentarea”, le visite guidate alle orme dei dinosauri al sito dei Lavini di

Marco (fino al 13 ottobre). E ancora “Astrogastro”, cena tradizionale con fine serata “stellato” e “A un passo dal cielo”, entrambi all’Osservatorio astronomico del Monte Zugna. Museo Civico di Rovereto Borgo S. Caterina, 41 - Rovereto TN tel. +39 0464 452800 biglietteria@museocivico.rovereto.tn.it www.museocivico.rovereto.tn.it Orari da martedì a domenica 9.00 - 12.00 e 15.00 - 18.00 Biglietti intero € 5 - ridotto € 3 gratuito fino ai 6 anni di età


14 VIVIROVERETO

d a n o n p e rd e r e

UNA CAMPANA PER LA PACE Fondazione Opera Campana dei Caduti Colle di Miravalle - 38068 Rovereto tel: +39 0464 434412 info@fondazioneoperacampana.it www.fondazioneoperacampana.it Orari Da marzo ad ottobre: dalle ore 10.00 alle ore 18.00 Da novembre a febbraio: dalle ore 9.00 alle ore 16.30 La Campana suona ogni giorno alle ore 21:30 con ora legale, alle ore 20.30 con ora solare; la domenica suona anche alle ore 12.

Ogni sera diffonde cento rintocchi dal Colle di Miravalle. Un messaggio di Pace e Fratellanza tra i popoli. Non solo un luogo da visitare perché la Fondazione Opera Campana dei Caduti è un continuo laboratorio di iniziative al cui centro c’è la cultura della pace Ogni sera la Campana dei Caduti fa sentire la sua voce alle ore 21.30. Ricorda i caduti di tutte le guerre, condanna i conflitti, lancia un grido di fratellanza e solidarietà tra i popoli. Con la sua enorme mole, 3,36 metri di altezza per un peso di 226,39 quintali, è una delle più grandi campane al mondo tra quelle che suonano a distesa. Voluta dal sacerdote trentino don Antonio Rossaro, fu realizzata con il bronzo dei cannoni offerto dalle nazioni

partecipanti alla Prima Guerra Mondiale, e dopo una serie di fusioni per migliorarne il suono e sanare le ferite di una preoccupante fessurazione, fu definitivamente collocata sul colle che sovrasta la città di Rovereto. Le nazioni che hanno contribuito alla costruzione di Maria Dolens, questo il nome di battesimo della campana, e che via via hanno aderito ai principi che ne hanno favorito la creazione, sono riconoscibili dalle bandiere

che circondano il monumento. A queste si è aggiunta recentemente la Repubblica del Mozambico. Qui gli Stati condividono un comune proposito di pace. Il 18 gennaio 1968, con decreto del Presidente della Repubblica, è nata la Fondazione Opera Campana dei Caduti con l’intento di educare le nuove generazioni alla pace, al rispetto, ai diritti umani, attraverso mostre, attività artistiche e progetti di varia natura.

Quello delle Mercerie Salvetti è un mondo incantato: dietro le vetrine del negozio che dal 1890 si affaccia sulla piazza del Nettuno ci sono 15 mila bottoni di ogni forma e dimensione, nastri di 320 colori differenti, soffici gomitoli in 60 gradazioni cromatiche, oltre a perline, cerniere e passamanerie. Per ogni ricorrenza il titolare Benito Silvestri può consigliare il miglior addobbo per la

casa: a Pasqua ad esempio nelle Mercerie si può trovare tutto l’occorrente per creare dei graziosi ovetti pasquali decorativi. Molti clienti entrano nel negozio per curiosità e all’interno si respira un’atmosfera di altri tempi, quando ancora le donne si confezionavano gli abiti e le bambine giocavano con bambole di pezza. Ma creare i propri accessori personalizzati è una tendenza che non passa mai

di moda: sono così disponibili diverse stoffe per dare vita alle borse in stile macramè, ognuna con il suo manico e le perline per impreziosirle, oltre a guanti all’ultima moda e sciarpe. Per chi invece volesse portare a casa un ricordo del Trentino, nelle Mercerie Salvetti sono in vendita presine e strofinacci in stile tirolese, con stampate le ricette di piatti tipici come lo zelten e il gulasch.

IL PRIMO RINTOCCO Il primo rintocco della Campana dei Caduti risale al 4 ottobre del 1925 alla presenza del re Vittorio Emanuele III mentre il 4 novembre 1964 è stata benedetta da papa Pio VI. Ogni anno si ricorda quell’evento con il Memorandum di Pace.

LA VITTORIA DELLA CREATIVITà

Mercerie Salvetti P.zza Battisti, 10


C U lt U R a

VIVIROVERETO 15

LE IDEE PIÙ COOL

isabella Ragonese

Uno sguardo lanciato sui linguaggi creativi contemporanei. È Futuro Presente che ogni anno sceglie e indaga percorsi e idee attraverso varie forme creative, dibattiti, incontri, spettacoli... In un mondo sempre più contaminato anche le discipline della conoscenza e della creatività non hanno più confini certi. Anzi proprio dal dialogo tra i diversi linguaggi creativi nascono orizzonti inesplorati e nuovi modi per interpretare la realtà, la società, il presente. futuro Presente ogni anno indaga temi e idee - prendendo variamente spunto da tendenze, conquiste o personaggi -

attraverso spettacoli, mostre, incontri, concerti, dibattiti, in un dialogo fitto tra arte, danza, letteratura, scienza, saggistica, giornalismo, cinema, fotografia, scrittura e i loro interpreti. Due appuntamenti, uno primaverile e uno autunnale, durante i quali in questi anni si è fatto il punto su temi come la creatività, il corpo, il rapporto tra realtà e finzione, ma anche il cinema, la danza, la musica e l’eredità di personaggi che hanno segnato le varie discipline, da Philip Glass a Bernardo Bertolucci, solo per citarne alcuni. Proprio la tensione tipica di questo “laboratorio permanente sui linguaggi del contemporaneo”, spinge questo evento a confrontarsi con i temi più attuali e caldi. Così avverrà anche nella seconda parte del 2012. Dopo una edizione d’inizio anno intitolata “Visioni del corpo” e incentrata attorno alla figura

di Pippo Delbono e ai temi toccati dalla sua arte, questa volta incontri ed eventi inizieranno a indagare un altro argomento estremamente ricco di simboli, connessioni e risvolti che toccano storia, saperi, esseri umani, rapporti sociali, visioni del futuro e molto altro ancora: il paesaggio.

Concita De Gregorio info www.festivalfuturopresente.it


16 VIVIROVERETO

a n t e pr i m a n a t a l e

anteprima

IL NATALE A ROVERETO È NATALE DEI POPOLI

Un Natale diverso. Questo è quello che da sempre propone Rovereto unendo le tradizionali proposte come il Mercatino, gli eventi, i canti natalizi a momenti di riflessione e apertura al mondo. Ospite di quest’anno è la Palestina. Dal 23 novembre al 6 gennaio. L’anno che finisce, il freddo che pizzica guance e naso appena si esce in strada, magari la neve illuminata dalle luci colorate che addobbano le strade e gli abeti. È solo una delle tante immagini che richiamano il Natale e che tutti portano con sé sin dall’infanzia. Ma la festa più magica dell’anno, da sempre momento di intimità famigliare, è occasione per un calendario di eventi capace di valorizzare le tradizioni, offrire spunti e novità, regalare colori, profumi e sapori del Natale ma anche per guardare oltre gli orizzonti più vicini e scontati, magari ricordando che al mondo non siamo soli. Dal 23 novembre al 6 gennaio saranno quindi molte le proposte che faranno di Rovereto la città di un Natale diverso, il Natale dei Popoli e dell’incontro tra culture.


a n t e pr i m a n a t a l e

VIVIROVERETO 17

IL MERCATINO DI NATALE Non mancherà ovviamente il Mercatino di Natale, la proposta delle bancarelle lungo le vie del centro con decorazioni, idee regalo, sapori. Un percorso diverso che riempie di vita la città e allo stesso tempo diventa anche occasione per visitare vie e piazze antiche, musei, palazzi storici e moderni. Tra le novità ispirate ai valori che da sempre legano Rovereto all’impegno per la pace rappresentato dalla grande Campana sul Colle di Miravalle, è prevista la presenza di una tenda beduina - come quella dei Pastori di Bet Sahour che per primi accorsero a omaggiare Gesù - nella quale è allestito il Padiglione Palestinese con i suoi sapori e l’artigianato tipico della Terra Santa.

PRESEPI DAL MONDO Ogni cultura e ogni paese hanno costruito nel tempo una personale visione della Natività e gli hanno dato forma con i materiali più diversi. Osservare i presepi è quindi un modo per scoprire l’altro. Al Natale dei Popoli ci sono più di 50 creazioni di piccole e medie dimensioni, realizzate a mano in materiali poveri e naturali e provenienti da Africa, Asia ed America Latina. Rovereto

La festa preferita dai bambini Per loro e per i genitori Piazza Loreto diventa il luogo dove viene costruita la Casetta della Natività. Al suo interno vi possono entrare per ascoltare racconti e condividere il momento magico della nascita di Gesù.

E ancora... I Canti natalizi proposti dai piccoli coristi nelle piazze del centro storico, l’accensione della Candela dell’Avvento e occasioni per incontrare ospiti illustri e condividere riflessioni, progetti, racconti...

info www.mercatinodinatalerovereto.com

ospiterà anche un presepe del Museo internazionale della Natività di Betlemme.

Avrà un proprio spazio anche la tradizione italiana ed europea e la voglia di far convivere e dialogare i presepi con l’architettura della città. Ecco allora che il giardino di casa De Cobelli ospita il “Giardino del Presepe” mentre piazza Rosmini ripropone l’usanza nordica dell’Albero di Natale trasformandolo anche in simbolo vivo di Pace e incontro tra i popoli.


18 VIVIROVERETO

a n t e P R i M a n ata l e

LA MAGIA DEL PRESEPE Da un sogno alla realtà: raggruppare idee, testimonianze e credenze diverse; raccontare l’esperienza accumulata costruendo per passione presepi e presepi. Un amore tramandato di padre in figli che si trasforma in un vero lavoro artigianale artistico.

Grazie alla dedizione del mastro presepista Costante Cantamessi gli sforzi si concretizzano nella creazione dell’azienda Jolly World Christmas, piccola ditta di artigiani presepisti sita nel comune di Endine Gaiano, che vende e noleggia le proprie creazioni in tutta Italia e all’estero. Giorno dopo giorno i presepi si realizzano grazie al lavoro di gruppo secondo un’antica tradizione che prevede l’utilizzo di materiali di varia natura come il legno, il sughero e un’infinita varietà di prodotti naturali. Caratteristiche uniche ormai collaudate sono la tecnica del riflesso e delle abbondanti nevicate sui paesaggi che li contraddistinguono ormai come “quelli dei presepi innevati riflessi”, un’etichetta a loro molto gradita.

Da qualche anno Jolly World Christmas allestisce ed espone presepi e scenografie di grandi dimensioni nelle piazze e nei centri storici di importati città italiane riportando, a detta di molti, al tempo passato e proiettando nel futuro, come una fiaba che si rimanda di anno in anno. Di notevole interesse la seconda partecipazione al Natale dei Popoli di Rovereto dove sarà allestito un grande presepe popolare di indubbio pregio artistico, capace di incantare e far rivivere l’emozione di una tradizione che unisce mondi e popoli differenti.

info www.jollyworldchristmas.com


QU PREVIVIROVERETO EST 19 S A’ N E DI NA AL M NTI A NO TAL ER NC E D CAT HE L’enocioccoteca con i cioccolati I R INO più buoni del mondo. OVER ETO !!

Visita il più grande mercatino Natalizio al coperto artigiani al lavoro, degustazioni gastronomiche, corsi di creatività e coinvolgenti spettacoli per grandi e piccini

www.ilvillaggiodinatale.it SEDE PRINCIPALE via Pastrengo, 16 BUSSOLENGO (VR) | orario continuato 09,00 - 19,30 Aperto tutti i giorni tel. 045/2225411 | info@flover.it | www.flover.it


20 VIVIROVERETO

viveRe la CittÀ

I NUMERI DELLA CITTÀ farmacie in Città Farmacia Comunale 1 Via Paoli 0464 432060 Farmacia Cobelli Via Mazzini 10 0464 421270 Farmacia Thaler Via Dante 3 0464 421030 Farmacia Santoni Piazza Filzi 21 0464 437797 Farmacia S. Marco Piazza Erbe 17 0464 421060

Farmacia Barbacovi Via Benacense 9/B 0464 421373 Farmacia Pavani Viale Vittoria 42 0464 436620 Ospedale di Rovereto 0464 403111

Polizia Municipale di Rovereto 0464 452110 servizio taxi Rovereto 0464 421365 0464 421555

soccorso aCi Rovereto, Via Lagarina 37 0464 410465

Mettetevi nei nostri panni. Non vorrete più toglierli. Rovereto

servizio di noleggio gratuito biciclette presso i parcheggi Rovereto Centro, Centro Storico e Stazione. Parcheggio “Rovereto centro” di Via Manzoni 0464 438170 n.verde 800.090.156 internet wireless In rete per le vie della città. Visita il sito: www.futur3.it/rete-luna/

Consorzio Rovereto in Centro Corso Bettini 64 0464 424047 info@roveretoincentro.com www.roveretoincentro.com

aPt Rovereto e vallagarina Corso Rosmini 6/A 0464 430363 info@visitrovereto.it www.visitrovereto.it

Vivi Rovereto numero 5  

Rivista Vivi Rovereto autunno 2012