Preghiere responsabili

Page 1

Caterina Dalmasso

PREGHIERE PER LE RESPONSABILI

1


2


Spirito Santo ottieni a ciascuna di noi fortezza e conforto, affinché possiamo sostenere ed eseguire virilmente e fedelmente l’impresa che ci è stata affidata. Signore Gesù Cristo aiutaci ad essere fedeli e sollecite verso le tue spose, fa che possiamo custodirle e vegliare su di loro come vigilantissime pastore e buone ministre. Dio Padre 3


ti ringraziamo sommamente perchÊ ti sei degnato di metterci nel numero di coloro che tu vuoi che si affatichino a governare e custodire il tesoro della Compagnia. Davanti a te preghiamo e ci umiliamo, gridiamo a te con tutto il cuore. Mentre cerchiamo di non mancare al nostro impegno, tu donaci la forza necessaria per fare, muoverci, credere, sforzarci, sperare‌ dirigere tutto a lode tua e al bene della Compagnia. Fa che vediamo ancora cose mirabili‌ e attendiamo la tua grande 4


ricompensa. Sant’Angela, Madre dilettissima ottieni a noi, tue figlie e sorelle, di accogliere e riconoscere il dono della responsabilità come una grande grazia, come una sorte inestimabile. Prega con noi il comune Amatore perché ci illumini, ci diriga, ci insegni quello che dobbiamo fare per amor suo. Fa che non ci perdiamo d’animo per non sapere e non poter fare abbastanza. Fa che abbiamo speranza e ferma fede in Dio: lui ci aiuterà in ogni cosa. Fa che impariamo da te ad apprezzare 5


tutte le nostre sorelle, ad amarle, ad aver per loro cura e attenzione, a mantenerle scolpite nel cuore tutte una per una, perché il vero amore fa e opera così. Ti ringraziamo Sant’Angela, madre e sorella, per i tuoi preziosi ricordi che vogliamo accogliere e mettere in atto come espressione del tuo volere e del tuo desiderio. Tu che ora sei più viva… che più vedi e più ti sono care e gradite le cose buone che noi cerchiamo di fare, adesso, che più vuoi e puoi aiutarci, continua ad ottenerci tutto il bene possibile. 6


Così sia.

Signore nostro, tu che, mentre eri in questo mondo, ci sei stato come servo, obbedendo al Padre fino alla morte, aiutaci ad accogliere il dono della responsabilità in ubbidienza e umiltà, come ministre e serve. Sant’Angela, Madre e sorella in Gesù Cristo carissima, fa che siamo affabili e umane con le nostre figlioline. Fa che siamo sempre mosse dal solo amore di Dio e 7


dal solo zelo per le anime. Fa che esercitiamo il nostro compito con discrezione, a luogo e tempo, poco o molto, secondo il bisogno… Nel conforto come nel richiamo, nella consolazione come nel rimprovero… fa che ci lasciamo guidare soltanto dalla carità, e sempre ricorriamo ai piedi di Gesù Cristo, e lì tutte, con tutte le nostre figliole, facciamo caldissime orazioni. Amen.

8


Gesù Cristo, che hai piantato questa Compagnia, e che, nella tua immensa bontà, hai eletto Sant’Angela ad essere la Madre per sempre, concedi anche a noi la grazia dell’unità e della comunione, perché possiamo governare secondo la tua volontà. Sant’Angela, che ci hai volute al posto tuo in questa così nobile Compagnia, inseriscici tutte nella giusta graduatoria 9


dell’ubbidienza, donaci buon discernimento e maturità di giudizio. Fa che siamo sollecite e vigilanti capaci di comprendere il comportamento, i bisogni spirituali e materiali delle nostre figliole, per poter provvedere nei migliori dei modi. Vogliamo essere responsabili e corresponsabili, ben sapendo che, solo così, tu provvederai mirabilmente ad ogni nostra necessità e non abbandonerai mai questa Compagnia. Così sia! 10


Gesù Cristo, unico nostro tesoro, a te abbiamo promesso la nostra verginità e noi stesse, in te mettiamo la nostra speranza e il nostro amore. Tu ci annunci una buona notizia… possiamo rallegrarci e far festa perché in cielo a tutte, una per una, è preparata una nuova corona di gloria e di allegrezza, purché siamo fedeli e ci sforziamo di osservare la Regola. Sant’Angela, 11


che sei continuamente fra noi con l’Amatore tuo, anzi nostro e comune di tutte, adesso che più ci vedi e ci conosci, che più puoi e vuoi aiutarci… aiutaci a credere e ad abbondare nelle tue promesse, perché non mancheranno i fatti. Nell’incontro fra figlie, sorelle e madri, fa che siamo confortatrici e animatrici. Fa che desideriamo e invitiamo a desiderare le allegrezze e i beni celesti. Aiutaci a vivere e a suggerire di vivere bene nelle nostre case e nelle realtà di ogni giorno: 12


nel mangiare, nel dormire, nel ridere, nell’ascoltare, nel parlare… per essere in ogni luogo di buon esempio e per tutti un profumo di virtù. Vogliamo mettere pace e concordia, vogliamo essere umili ed affabili, vogliamo essere caritatevoli e pazienti, vogliamo essere obbedienti alla Regola, perché sta tutto qui.. Vogliamo vivere nella fiducia e nella speranza, poiché sappiamo che, anche se avremo tribolazioni e affanni, passeranno presto e si volgeranno in allegrezza e gaudio. 13


Non abbiamo alcun dubbio, non saremo mai abbandonate nelle nostre necessità. Dio provvederà sempre mirabilmente. Questo vogliamo credere, questo vogliamo scegliere, questo vogliamo amare. Sant’Angela, Madre ed amica, ci sentiamo anche noi da te visitate, salutate, godiamo della tua stretta di mano e del tuo annuncio da parte di Gesù Cristo e della Madonna. Amen!

14


Signore rendimi trasparente fa che io viva e mi comporti in modo che le sorelle vedendo me, possano specchiarsi in te. Fa che quello che desidero che le sorelle facciano mi impegni ad esserlo io per prima. Correggimi nei miei errori, perfezionami nella virtÚ, e poichè sono ancora tanto lontana dalla perfezione, rendimi umile, aiutami ad incominciare e ricominciare 15


ogni giorno, in ogni situazione insieme a loro. Sant’Angela, modello di santità, aiutami ad essere esempio e specchio nel vivere virtuoso, in ogni atto di onestà e virtù, nel comportamento esteriore e nella vita spirituale. Aiutami ad essere testimone nell’ordinario e nello straordinario, così come tu desideri e vuoi che siano le madri che hai lasciato al posto tuo. Cosi sia!

16


Signore insegnami la prudenza e la discrezione, liberami dalla vanità e dalla mondanità , rendimi serena e gioiosa in tutte le relazioni, rispettando ognuno, mantenendo fisso lo sguardo su di Te. Fa che io viva bene nel mondo, come vergine umile e saggia, fedele all’insegnamento della Chiesa, pregando e facendo pregare perchÊ tu la possa riformare come a te piace, 17


come vedi esser meglio per noi ad onore e gloria tua. Sant’Angela, fedele amica, fa in modo che io possa sempre apprezzare e far apprezzare la Regola come via sicura composta per il nostro bene. In questo tempo e in questa storia voglio rifugiarmi ai piedi di GesÚ Cristo per essere da Lui guidata, istruita, e illuminata. Voglio tenere l’antica strada, ordinata e confermata da tanti santi, per ispirazione dello Spirito Santo e voglio fare vita nuova. Amen! 18


Signore, nostro comune Amatore, le sorelle, tue spose ti appartengono tutte, tu riservi per ognuna di loro un meraviglioso progetto di amore. Insegnami ad essere per loro madre, ad amarle tutte e ciascuna allo stesso modo, senza preferenze, senza giudizi e pregiudizi. Sant’Angela aiutami ad accettare ogni sorella con amore di madre, 19


rendimi capace di sopportarle tutte ugualmente. Fa che io possa fare sempre e bene la mia parte, ma poi, per me e per loro, fa che io mi abbandoni completamente a Dio. So che Lui, farà cose mirabili a suo tempo e quando gli piacerà… purché non manchi la mia fede e la mia speranza. Così sia!

20


Signore Gesù Cristo, tu che hai pregato perché tutti siano una cosa sola… aiutaci a vivere l’unità nel mondo e nella Compagnia. Fa che in Te, in questa famiglia spirituale, siamo legate l’una all’altra col legame della carità, fa che ci apprezziamo, ci aiutiamo, ci sopportiamo…

21


Signore Gesù Cristo, sappiamo che restando unite, tu sarai fra noi, ci concederai il favore del cielo e della terra… crediamo che ogni nostro essere e fare andrà a buon fine…. Signore Gesù Cristo, abbiamo la certezza che unite insieme… ogni grazia che domanderemo ci sarà concessa infallibilmente. Sant’Angela, che sei sempre in mezzo a noi, aiuta la nostra preghiera… Fa che prendiamo sul serio il tuo appello accorato all’unità, 22


vogliamo essere unite insieme, tutte di un cuore e d’un volere. Sappiamo quanto è importante tale unione e concordia, e allora la desideriamo, la cerchiamo, l’abbracciamo, la conserviamo con tutte le nostre forze. Sant’Angela, tu che ci ha assicurato che, insieme unite di cuore, saremo come una fortissima rocca, come una torre inespugnabile… aiutaci ora a compiere coraggiosamente l’impresa cominciata. 23


Sant’Angela, aiutaci ad essere animatrici, confortatrici, piene di fiducia… perché senza dubbio quello che ci hai detto avverrà. Tu, amica fedele, con l’Amatore tuo, anzi nostro, sarai con noi per intercedere ogni grazia, per tutta la vita fino all’estremo momento della morte. E noi vogliamo restare contente, vogliamo avere viva fede e speranza, chiediamo di essere benedette: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo. Amen! 24


Grazie Sant’Angela , che ci hai innanzitutto ricordato di essere serve indegne di Gesù Cristo. Concedi ancora l’eterna benedizione su tutte noi, benedizione concessa da Dio onnipotente, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Il tuo e il nostro comune Amatore, nella sua infinita bontà, ti ha voluta Madre, e ti ha dato la grazia e 25


il dono, di poterci governare secondo la sua volontà e di sostenerci nella strada nella quale siamo state elette. Sappiamo che tu Signore , in quanto Padre, hai voluto la Compagnia, una compagnia di vergini consacrate e secolari, capaci di vivere nel mondo contemplative nell’azione. Tu, Padre celeste, ci hai volute collaboratrici, ci hai lasciate al posto di Sant’Angela per occuparci della nobile famiglia della Compagnia. Di questa famiglia, cosÏ speciale, affidata alle nostre mani vogliamo prendercene cura, custodirla come cordiali madri 26


Sant’Angela aiutaci a ringraziare di questa grande grazia e fortuna nostra, per essere madri di tante vergini. Dio ha messo le sue spose nelle nostre mani e le ha affidate al nostro governo. E adesso preghiamo perché il Signore ci regali sapienza e capacità per poter riuscire a fare il nostro dovere come è degno e giusto. Vogliamo essere contente e degne , carissima Sant’Angela di aver lasciato noi al tuo posto, come tue eredi. Grazie e così sia! 27


Sant’Angela fa che nel nostro servizio e nella nostra cura, come responsabili, noi facciamo ed operiamo mosse solamente dal solo amor di Dio e dal solo zelo per la salvezza delle anime. Solo così la pianta della Compagnia continuerà a dare i suoi frutti buoni e salutari. Sappiamo che la carità non può peccare, rinnoviamo il nostro amore solo per Dio e solo per le anime. 28


Amen.

Non sono capace Signore ad amare veramente, ma tu mi hai lasciato per Madre Angela Merici, e con lei cercherò di scolpire tutte le sorelle nel mio cuore e nella mia mente e di amarle con viva e sviscerata carità. Così te le presenterò ad una ad una con tutto il loro essere: i loro nomi, le loro condizioni, la loro natura, la loro situazione. E tu le abbraccerai nel tuo amore infinito. Amen! 29


Sant’Angela aiutami a sforzarmi per attirare le sorelle con amore e con mano soave e dolce, non imperiosamente, né con asprezza. Aiutami ad essere affabile e piacevole in tutto. Alla scuola del nostro Comune Amatore, fa che io impari a rispettare la libertà: non voglio fa fare nulla per forza, perché Dio ha dato il libero arbitrio ad ognuno, 30


e non vuol forzare nessuno. Come Lui voglio solamente dimostrare, invitare e consigliare… Se qualche volta dovessi usare qualche rimprovero e qualche asprezza, a luogo e tempo, secondo l’importanza, la condizione e il bisogno delle persone, fammi agire solamente mossa dalla carità e dal solo zelo per le anime. Così sia!

31


GesÚ Cristo, nostro sposo, noi vogliamo, quanto piÚ è possibile, piacerti, e, per piacerti, sappiamo che dobbiamo essere adornate di ogni virtÚ, di ogni regale e bella maniera, dobbiamo essere integre e caste, oneste e prudenti, pazienti e caritatevoli.

32


Sant’Angela Tu che ci hai chiamate ad essere madri, fa che siamo piene di desiderio e di ardore, fa che mettiamo ogni impegno e cura perché le nostre figlioline possano piacere allo Sposo. Fa che siamo sollecite e premurose perché crescano nell’amore e si conservino fedeli fino alla fine. Vogliamo renderci conto che, con tutta la nostra indegnità, abbiamo acquistato una nuova bellezza e dignità. 33


Non potevamo desiderare una maternità più grande di questa: governatrici e madri delle spose del Re dei re e Signore dei signori. Per mezzo delle figlie che tu ci hai dato, noi abbiamo l’ardire di acquistare la grazia e l’amore dell’Altissimo. Per essere felicissime, dobbiamo soltanto essere accorte a riconoscere tale nostra nuova e unica ventura. E questo noi vogliamo fare, questo noi vogliamo essere. Amen! 34


Sant’Angela, Madre avveduta e provvidente, aiuta anche me a fare allo stesso modo. Aiutami a far discernimento per me e per le sorelle a comprendere quando chi mi hai affidata sta sbagliando strada, sta in situazione di grave pericolo per la fedeltà e la perseveranza vocazionale. Fa che sappia consigliare di buon cuore 35


e poi rendimi capace anche di attendere, di aspettare, di pregare per il ritorno e il ravvedimento, rispettando la libertà individuale Sant’Angela, tu che ami il Comune Amatore e le sorelle piÚ di me, tocca tu il cuore della sorella e fa che si ravveda, che desideri, piÚ di prima, restare nella Compagnia e perseverare in essa. E allora, con le dovute condizioni, aiutaci a ricevere in Compagnia le sorelle che ritornano accogliendole con amore e facendo festa, come quando il Padre accoglie a braccia aperte il Figlio prodigo. Amen! 36


Sant’Angela, nei tuoi scritti hai voluto tener conto di tutto, anche dei minimi particolari. Aiuta ora me stessa ed ogni sorella, a scegliere le cose essenziali, che hanno importanza per vivere la Regola e quanto essa propone, per vivere l’obbedienza, la verginità , la povertà . 37


Fa che io cerchi sempre il meglio, per essere fedele, responsabile, perseverante, per piacere, quanto più è possibile, al Comune Amatore. Questo desidero, questo cerco… e quando non riesco, quando mi allontano dal vero, dal bello, dal grande… riconducimi tu alla mirabile dignità della Sposa di Gesù Cristo. Così sia!

38


Grazie, Sant’Angela, perché ci hai affidato il compito di riunirci tutte con periodicità. Grazie, perché ci chiedi di stare insieme per consultarci, e fare un buon esame sul governo delle nostre figlie e sorelle. Grazie, perché ci chiedi di occuparci circa il comportamento delle nostre figlioline, di pensare alle loro necessità e bisogni tanto spirituali, che materiali. 39


Grazie, perché ci chiedi di darci da fare, di provvedere ad ogni cosa, secondo che lo Spirito Santo ci ispirerà. Spirito Santo regala a tutte le responsabili la capacità di essere vere madri, dona il giusto discernimento e la capacità di fare, ispira quello che è meglio per ognuna e per tutta la Compagnia. Così sia.

40


Sant’Angela, tu hai pensato a tutto, hai voluto la Compagnia come una vera famiglia dove le figlie e le madri si possano incontrare. Ci hai ricordato che è importante l’incontro: per non trascurare la nostra formazione, per sperimentare quanto è bello 41


che le sorelle si trovino insieme: per vederci, guardarci negli occhi e godere della presenza dell’una e dell’altra; per ragionare insieme spiritualmente, per poterci rallegrare della stessa grande dignità, per consolarci insieme, nel pellegrinaggio terreno. Aiutaci ad essere sempre fedeli a questi incontri, a questa responsabilità, a questa gioia… Tu resta sempre in mezzo a noi come madre e sorella carissima. Amen! 42


Signore, datore di ogni dono, ti ringrazio perchĂŠ hai ritenuto che fosse cosa utile e conveniente che la Compagnia avesse qualche entrata, altrimenti Tu stesso non avresti incominciato a provvedere cosĂŹ magnanimamente.

43


Sant’Angela, tu madre per sempre, hai voluto che noi stesse fossimo prudenti, buone e vere madri. Ci hai chiesto di amministrare e di usare le entrate, dispensandole in bene e in aumento della Compagnia, secondo quanto ci avrebbe dettato la nostra discrezione e il nostro amor materno, la carità e lo Spirito Santo. Grazie Sant’Angela, perché hai voluto consegnarci anche la modalità e la finalità nella gestione dei beni: 44


dirigere tutto al bene e al profitto spirituale delle nostre figlioline… sia per incitare e muovere quelle che già ci sono ad un maggiore amore e impegno a far bene, come per attirarne ancora delle altre. Noi vogliamo seguire questa strada, prendere sul serio ogni giorno i tuoi insegnamenti, sicure così di non poter sbagliare. Così sia!

45


Sant’Angela, ti chiedo di essere come te, sollecita e vigilantissima come solerte pastorella, verso il piccolo gregge della Compagnia che mi hai affidato. Voglio mettere particolare cura perchè siano tutte unite e concordi nel volere. Anch’io voglio sforzarmi di essere così con tutte loro, perché, so bene che, 46


quanto più saremo unite, tanto più Gesù Cristo sarà in mezzo a noi a guisa di padre e di buon pastore. Sant’Angela, ci hai assicurato che l’amarsi e l’andar d’accordo insieme è segno certo che si cammina per la via buona e gradita a Dio. E noi vogliamo camminare per questa via, anche se, qualche volta, potremmo trovare queste strade spinose e sassose, ma per noi si faranno fiorite e lastricate di finissimo oro. 47


Sant’Angela, sei stata esigente sulla richiesta dell’unità; ci hai avvisate che, se lasciassimo crescere la semenza della discordia nella Compagnia, questa sarebbe una pestilenza di cattivo esempio per la città e anche altrove, sarebbe una rovina… Mantienici unite nel tuo affetto di Madre e nel cuore del nostro comune Amatore Cristo Gesù! Amen! 48


GesĂš Cristo continua e stare in mezzo a noi, a illuminarci, a istruirci come vero e buon maestro su ciò che dobbiamo fare. Vogliamo ricorrere continuamente ai tuoi piedi; con tutte le sorelle della Compagnia, vogliamo fare caldissime orazioni. Sant’Angela voglio osservare diligentissimamente i buoni ordini che ci hai lasciato nei tuoi scritti 49


e che oggi trovo per me indicati nelle Costituzioni. Non voglio dubitare sul futuro della Compagnia, voglio continuare a prendermene cura, voglio rallegrarmi e stare di buona voglia. Voglio perseverare fedelmente e con allegrezza, voglio rinnovare il fervore. Sant’Angela continua ad abbracciarci e a darci il bacio della pace. Ci benedica Iddio, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen! 50


Ad uso interno

51


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.