Page 1


DAL CATALOGO AM&D EDIZIONI: pubblicazioni dell’ISPROM

ISPROM - Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo

AM&D EDIZIONI via Aosta, 5 • 09126 Cagliari • Italia Tel. 070/309038 www.edizioniamed.com http://www.facebook.com/edizioniamed Titolare: Anna Maria Delogu Direttore responsabile collane: Stefano Pira Contatti e-mail: • info@edizioniamed.com • segreteria@edizioniamed.com • redazione@edizioniamed.com Casa editrice fondata nel 1992, specializzata in saggistica: storia, scienze umane e sociali, cultura popolare, arte e letteratura. New publisher (founded April 1992). History, human and social sciences, popular culture, art, literature. It publishes 20 titles a year (academic and general books) and some journals of history, social sciences and politics.

L’ISPROM si propone come scopi fondamentali: a. contribuire alla presa di coscienza da parte dei popoli del Mediterraneo della loro posizione nel mondo; b. contribuire alla conoscenza della struttura dei paesi del Mediterraneo, sia svolgendo direttamente ricerche sia promuovendone nelle zone interessate; c. lavorare per la formazione di quadri per l’intervento sociale in questi paesi, operando al tempo stesso per la rimozione degli ostacoli culturali ed economici che oggi si oppongono a una attività formativa democratica; d. studiare il valore della dimensione regionale come momento essenziale per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo. L’ISPROM opera nel quadro del processo di organizzazione internazionale; non intende favorire la mera conoscenza delle realtà, ma promuovere la modificazione di esse, contro ogni esclusivismo etnico, per lo sviluppo sociale e di tutte le facoltà dell’uomo.! Direzione e redazione ISPROM, PIAZZA D’ITALIA 32 07100 SASSARI, CASELLA POSTALE 81 TEL. 079/237364 - 233567 FAX 079/200083 Posta elettronica: lavleo@tiscali.it


COLLANA «TESTI E DOCUMENTI» Romain H. Rainero

GIORNALI DI CAGLIARI PER L’INDIPENDENZA DELLA TUNISIA 1880-1883 Il libro Questo volume si occupa della Questione tunisina di fine Ottocento e ricostruisce il dibattito politico sviluppatosi in Italia sulle pagine di alcuni giornali che, alla vigilia dell’occupazione francese della Tunisia, fiorirono in Sardegna a sostegno della minacciata indipendenza della Tunisia, che divenne protettorato francese il 12 maggio 1881. Tra tutti i giornali italiani a favore dell’indipendenza tunisina spicca «el Mostaqil» («L’indipendente») pubblicato a Cagliari, interamente in lingua araba, dal 28 marzo 1880 al 3 aprile 1881 e del quale uscirono ben 54 numeri settimanali, distribuiti in tutto il Nord Africa. L’iniziativa non fu la sola a porre la Sardegna al centro degli interessi dell’Italia per la Tunisia, poiché a «el Mostaqil» seguirono altri periodici con lo stesso orientamento filotunisino: dal 5 dicembre 1880 al 3 aprile 1881 si pubblicò, in italiano, il giornale «Sardegna e Tunisia» – di grande interesse per un’analisi storica sulle relazioni tra la Sardegna e il paese nordafricano. «La Mejerdah» (dal 16 marzo al 6 agosto 1883), «L’Italia insulare» (1880) e altri ancora, che assieme a «L’Avvenire di Sardegna», il più importante periodico sardo di allora, continuarono a sostenere la presenza e le attività degli italiani in Tunisia nell’auspicato pieno rispetto dell’indipendenza del paese. L’intera politica italiana non ebbe successo; e la storia parve dimenticarsi di queste vicende. Oggi però, rimane l’esigenza di conoscere meglio questi anni cruciali che dovevano concludersi per la Tunisia con la notte fonda del colonialismo e di capire una politica dell’Italia che certamente anticipava i tempi.

In copertina: testata del giornale «el Mostaqil» Collana: «testi e documenti» 3, pubblicazione dell’ISPROM Anno: 2012 Edizione: 1ª Pagine: 190 Prezzo: 20,00 € Illustrazioni: sì Peso: 422 g ISBN: 978-88-95462-64-6

NOVITÀ L’autore Romain H. Rainero, Università di Milano. AM&D EDIZIONI

3


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» A cura dell’Isprom

IDENTITÀ DEL MEDITERRANEO: ELEMENTI RUSSI Il libro I Russi entrano nell'ecumene dell'Impero romano con i trattati del X secolo. Dopo la caduta di Costantinopoli, il simbolo imperiale dell'aquila bicipite viene usato già dallo Zar Ivan III. Secondo la genealogia ufficiale, Augusto "cesare romano", che "inizia a porre ordine nell'ecumene", è il "progenitore" degli imperatori russi. Questa genealogia, del XVI secolo, poi rappresentata in un affresco al Cremlino di Mosca, è connessa alla teoria giuridicoreligiosa della Terza Roma. Dal punto di vista geopolitico è evidente che la Nuova Russia, voluta dall'Imperatrice Caterina II, segna definitivamente il fatto della moderna partecipazione russa alla civiltà mediterranea. Nella Russia mediterranea il porto di Taganrog, città fondata dall'Imperatore Pietro I, è meta dei viaggi di Giuseppe Garibaldi, che ivi ha le prime "notizie sull'andamento delle cose nostre".

Dal sommario PIERANGELO CATALANO: “ Premessa” • ПЬЕРАНДЖЕЛО КАТАЛАНО: “Предисловие” • LUIGI VITTORIO FERRARIS: “Introduzione” I. Le terre, i fiumi e il mare (aspetti geografici ed economici) Земля, реки и море (географические и экономические аспекты): НИКОЛАЙ ШМЕЛЕВ: “Средиземноморье: связи и взаймодействие стран региона” • NIKOLAJ ŠMELEV: “Mediter-

AM&D EDIZIONI

In copertina: ”Augusto ‘cesare romano’ ‘progenitore’ degli imperatori di Russia”, part. dell’affresco al Cremlino di Mosca, palazzo a faccette. Collana: «QUADERNI MEDITERRANEI» 14 (pubblicazione dell’Isprom) Anno: 2012 Edizione: 1ª Pagine: 504 (XXXII + 472) Prezzo: 40,00 € Illustrazioni: a colori Peso: 838 ISBN: 978-88-95462-48-6

4


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» raneo: connessioni e cooperazione tra i Paesi della regione” • GIULIANO BELLEZZA: “Mediterraneo e Mar Nero: ipotesi unitaria” • ТАМАРА ГАЛКИНА: “Границы «неформального» региона, критерии их определенияна римере Средиземноморья” •TAMARA GALKINA: “I confini di una regione “informale” e i criteri per la loro determinazione: l’esempio del Mediterraneo” • UMBERTO LEANZA: “La Russia verso il “mare caldo”: le vie di accesso al Mediterraneo” •GIAN PAOLO CASELLI: “Espansione economica russa nei paesi mediterranei, con particolarea ttenzione al ruolo di Cipro e della Grecia” • PAOLO FOIS: “La protezione di un ambiente marino vulnerabile e la cooperazionefra i paesi mediterranei e la Russia” • АЛЕКСАНДР ГОЛИЧЕНКОВ: “Право и экология в современной России: предпосылки сотрудничества в Средиземноморье (тезисы) • ALEKSANDR GOLICENKOV: “Diritto ed ecologia nella Russia contemporanea: premesse di una collaborazione nel Mediterraneo” II. I popoli: migrazioni, guerre, viaggi (aspetti demografici e storici) Народы: миграция, войны, путешествия (демографические и исторические аспекты) SALVATORE BONO: “Il Mediterraneo e la Russia” • МИХАИЛ БИБИКОВ: “Начало «Русской Палестины»” • MICHAIL BIBIKOV: “L’origine della “’Palestina russa’” • EЛЕНА МАЛЕТО: “Средиземноморье – колыбель русского паломничества” • ELENA MALETO: “Mediterraneo culla del pellegrinaggio russo” • GERARDO CIOFFARI: “Verso Gerusalemme. Il pellegrinaggio russo tra spiritualità e culture” • МАКСИМ АНИСИМОВ: “Российская дипломатия и Средиземноморье (XVIII-XIX вв.)” • MAKSIM ANISIMOV: “La diplomazia russa e il Mediterraneo (secoli XVIII-XIX) ” III. Le istituzioni: da Giustiniano all’URSS (aspetti religiosi e giuridici) Институты: от Юстиниана до СССР (религиозные и юридические аспекты) • CЕРГЕЙ БАБУРИН: “Возрождение Третьего Рима: византийская сущность государства, права и миросозерцания современной России” • SERGEJ BABURIN: “La rinascita della Terza Roma: sostanza bizantina dello stato, del diritto e della visione del mondo nella Russia contemporanea” • ВЛАДИСЛАВ ЦЫПИН: “Православное христианство и Рим” • VLADISLAV ZYPIN: “Cristianesimo ortodosso e Roma” •ADRIANO ROCCUCCI: “Mediterraneo: a proposito dei “confini” culturali e spirituali della Russia” • MICHAIL ANTONOV: “Du droit byzantin aux pandectistes allemands: convergences de l’Europe occidentale et de la Russie” • FRANCESCO SITZIA: “Diritto bizantino e Pandettistica” • TATIANA ALEXEEVA: “Costituzioni sovietiche, Carta di AM&D EDIZIONI

5


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» libertà del Carnaro (1920), Costituzione della Repubblica Spagnola (1931) ” • CATERINA FILIPPINI: “La concezione del potere in Russia e i suoi riflessi nei rapporti centro-periferia” IV. Russia, Unione Europea e Unione Mediterranea (aspetti geopolitici) Россия, Европейский союз и Средиземноморский союз (геополитические аспекты) АЛЕКСЕЙ ГРОМЫКО: “Русский мир и Средиземноморьe” • ALEKSEJ GROMYKO: “Il Russkij mir [Mondo russo] ed il Mediterraneo” • ИРИНА ХОРМАЧ: “Проблемы послевоенного урегулирования: СССР и Мирный договор с Италией 1947 г. ” • IRINA CHORMACH: “I problemi del riassetto post-bellico: l’URSS e l’accordo di pace con l’Italia del 1947” • ANTONGIULIO DE ROBERTIS: “Russia e Mediterraneo nella seconda metà del XX secolo” • GIAN PAOLO CALCHI NOVATI: “La fine degli imperi e i confini dell’Europa a Est e Sud” • АЛЕКСЕЙ МАМЫЧЕВ: “Местный русский менталитет в контексте глобализации” • ALEKSEJ MAMYCEV: “La mentalità locale russa nel contesto della globalizzazione” • ЛЕВОН БАТИЕВ: “Правовой статус национальных районов в российском Причерноморье (тезисы)” • LEVON BATIEV: “Lo status giuridico delle zone nazionali nel Mar Nero russo” • PAOLA RUGGERI: “Mare nostrum nella tradizione storico-letteraria greca e romana” • ANTONIO CARILE: “Mediterraneo romano-orientale”

AM&D EDIZIONI

6


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» A cura di Francesco Nuvoli

SISTEMA COSTIERO DEL MEDITERRANEO E SVILUPPO SOSTENIBILE Il libro Nelle regioni mediterranee si è registrato, nei tempi recenti, un notevole sviluppo del turismo soprattutto sul versante costiero. In alcuni ambiti territoriali, con limitata dotazione di capitale fisico e umano e pertanto con modeste possibilità di crescita, è manifesta la tendenza ad attirare investimenti con la concessione di ampie discrezionalità agli operatori. Tali investimenti comportano certamente benefici economici, sia di reddito sia di occupazione, ma causano il consumo, e talvolta anche il degrado, delle risorse naturali. Indagare sulla situazione dei territori che gravitano verso il Mediterraneo e sulla possibilità di salvaguardare un ambiente vulnerabile dal punto di vista della sostenibilità, costituisce la finalità principale di questo volume e del XXVI Seminario per la Cooperazione Mediterranea. L’apporto di studiosi di paesi delle due rive del Mediterraneo, aventi competenze diverse (in scienze giuridiche, economiche e ambientali) ha consentito di sviluppare la tematica sotto differenti angoli visuali. Anche relativamente alla Regione Autonoma della Sardegna si è inteso evidenziare che l’attuazione di una politica di sviluppo del settore turistico, non improntata a criteri di sostenibilità, può comportare, con l’eccessivo sfruttamento delle risorse disponibili, fenomeni di inquinamento e, in generale, di degrado ambientale. AM&D EDIZIONI

In copertina: “Carte de synthèse: enseigner la Méditerranée Collana: «QUADERNI MEDITERRANEI» 13, pubblicazione dell’Isprom Anno: 2012 Edizione: 1ª Pagine: 324 Prezzo: 25,00 € Illustrazioni: sì Peso: 420 g ISBN: 978-88-95462-46-2

7


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» Gli autori Angelo Aru, Paolo Botti, Guido Camarda, Ignazio Camarda, Lise Charvet, Salvatore Cherchi, Andrea Corsale, Salvatore Cubeddu, Hachimi El Alaoui, Paolo Fois, Bruno Giau, Andrea Giordano, Giacomo Guadagnini, Francesco Nuvoli, Jean-Paul Pastorel, Francesco Piras, Graziano Sanna, Antonio Sassu, Giovanni Sistu, Nourredine Benaoui Tlemçani, Daniele Tomasi, Sergio Vacca, Ministère des Ressources en Eau Alger.

AM&D EDIZIONI

8


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» A cura di Pierangelo Catalano e Marie-Rose Mezzanotte

LA “GURRA IMPOSSIBILE” NELL’ETÀ ATOMICA. Dialogo delle città bombardate CENTENARIO DELLA NASCITA DI GIORGIO LA PIRA

Dal sommario PACE E GUERRA NEL PENSIERO DI GIORGIO LA PIRA: Ugo De Siervo, Un. di Firenze: Il dibattito su pace e guerra negli anni di “Principi” (1939-1940) • Piero Antonio Carnemolla, Associazione “Giorgio La Pira”: I fondamenti teorici della “pace inevitabile” in Giorgio La Pira • Piero Roggi, Un. di Firenze, Fondamenti economici della teoria lapiriana della pace • Vittorio Possenti, Un. di Venezia: Il compito della pace fra responsabilità della politica e forze della grazia IMPERO E DIRITTO INTERNAZIONALE. LA SANTA RUSSIA Michael Ryan L.C., Ateneo Pontificio “Regina Aspostolorum”, Roma: Chiesa e Impero secondo Giorgio La Pira • Paolo Fois, Un. di Sassari: Il diritto internazionale e la pace nel pensiero di Giorgio La Pira • Pietro Domenico Giovannoni, Un. di Torino, La riflessione e l’azione di La Pira verso l’URSS tra gli anni ‘30 e ‘50 • Vittorio Citterich, Giornalista: 1959 con La Pira nella Santa Russia. Appunti di un cronista •

AM&D EDIZIONI

In copertina: Valmontone, giugno 1944 Collana: «Quaderni Mediterranei» [12], pubblicazione dell’Isprom Anno: 2011 Edizione: 1ª Pagine: pp. 324 Prezzo: € 20,00 Illustrazioni: no Peso: 636 g ISBN: 978-88-95462-35-6

9


COLLANA «QUADERNI MEDITERRANEI» REPUBBLICA DI FIRENZE E FAMIGLIA DI ABRAMO Giano Accame, Giornalista: La “Repubblica di Firenze” secondo La Pira • Mario Sica, Ambasciatore: La Pira e la pace nel Vietnam • Giampaolo Calchi Novati, Un. di Pavia: Africa e Mediterraneo: “crocevia delle crisi del mondo” • Hédi Baccouche, già Primo Ministro della Tunisia: Giorgio La Pira homme de paix CITTÀ UNITE NELL’ETÀ ATOMICA Aissa Baccouche, Ancien Maire de l’Ariana – Tunis: Un candélabre qui éclaire le chemin de l’histoire • Giancarlo Zizola, Giornalista: La Pira e padre Lombardi: un carteggio • Massimo De Giuseppe, Un. Cattolica del ‘Sacro Cuore’, Milano: La Pira operatore di pace: l’America Latina • Nicola Mancino, Senatore della Repubblica: Il Trattato di Mosca del 1963 • Giovanni Galloni, già Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura: L’interpretazione lapiriana dell’art. 2 della Costituzione e il problema atomico oggi LE CITTÀ BOMBARDATE Romain Rainero, Un. di Milano: Le città bombardate per terrorismo di Stato • Christoph U. Schminck-Gustavus, Un. di Brema: Ius ad bellum – ius in bello? Considerazioni sulla catastrofe di Dresda del 13-14 febbraio 1945 • Mutsuo Yamada, Un. di Osaka: Il pacifismo giapponese e l’età atomica • Paolo Fois, Un. di Sassari: I crimini internazionali degli Stati e i diritti delle città bombardate • Filippo Vari, Un. Europea, Roma: A proposito della sent. 5044 del 2004 della Corte di Cassazione in tema di giurisdizione sui crimini internazionali commessi dagli Stati CONCLUSIONI: Enrico Gasbarra, Presidente della Provincia di Roma APPENDICE Jean-Marie Bressand, Association Monde Bilingue, Fédération Mondiale des Villes Jumelées: En souvenir du Professeur Giorgio La Pira • Vadim V. Zagladin, Fondazione Gorbaciov, Mosca: La “guerra impossibile” di Giorgio La Pira e la condizione moderna. • Pierangelo Catalano, Un. di Roma ‘La Sapienza’: La “guerra impossibile” e “pace impossibile all’uomo”: evoluzione della dottrina cattolica secondo Giorgio La Pira e Mario Castelli.

AM&D EDIZIONI

10


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» A cura di Patrizia Manduchi e Pietro Soddu

MIGRAZIONI EUROMEDITERRANEE. Prospettive d’inclusione culturale e sociale nell’Europa mediterranea Il libro Questo numero monografico 7/2009 della rivista «Cooperazione Mediterranea», pubblicazione dell’ISPROM-Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo, è dedicato alle migrazioni mediterranee e alle politiche di integrazione sociale e culturale degli immigrati. L’ottica adottata non è quella di valutare quanti immigrati possiamo ospitare, ma quella di vedere se è possibile una integrazione, che cosa si sta facendo a questo proposito da parte delle nostre istituzioni e studiare le prospettive che ne possono derivare.

In questo numero FLUSSI MIGRATORI EXTRAEUROPEI NELL’EUROPA MEDITERRANEA • POLITICHE PER L’IMMIGRAZIONE: IL MODELLO EUROMEDITERRANEO • SPAGNA E GRECIA: FENOMENO MIGRATORIO E POLITICHE NAZIONALI • ITALIA: COMUNITÀ ISLAMICHE, AFRICANE E ASIATICHE • IL CASO SARDEGNA

Gli autori Patrizia Manduchi • Pietro Soddu • Mariantonietta Cocco • Annamaria Baldussi • Rossetos Fakiolas • Ana Isabel Planet Contreras • Marco Zurru • Ombretta Dessì • Elisabetta Atzeni • Anna Di Martino • Mimmia Fresu • Bruno Cotza • Milena Piazza • Alessandra Amitrano AM&D EDIZIONI

In copertina: A Refugee Camp Message, dipinto di Abdul Rahman Katanani, 2008 Collana: «Cooperazione Mediterranea» n. 7, pubblicazione dell’Isprom Anno: 2009 Serie: Nuova serie della rivista dell’ISPROM, pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Edizione: 1ª Pagine: pp. 264 Prezzo: € 20,00 Illustrazioni: no Peso: 460 g ISBN: 978-88-95462-21-9

11


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» A cura di Giulio Angioni e Nicola Melis

MINORANZE NEL MEDITERRANEO: uno studio multidisciplinare Il libro Questo numero monografico 6/2008 della rivista «Cooperazione Mediterranea», pubblicazione dell’ISPROM-Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo, è dedicato a un tema che attraversa il mondo contemporaneo: i rapporti tra Stati nazionali e minoranze.

In questo numero MINORANZE NEI BALCANI: IL CONFINE GRECO-ALBANESE • ISLAMOFOBIA • ANATOLIA • SEFARDITI E MIZRAHI DI ISRAELE • I BERBERI ALGERINI • I DÖNME IN TURCHIA • I MUSULMANI BULGARI • MIGRAZIONI ZINGARE • DINAMICHE MIGRATORIE ALBANESI • CARLOFORTE

Gli autori Giulio Angioni • Nicola Melis • Antonio Maria Pusceddu • Francesco Bachis • Andrea Corsale • Aide Esu • Marisa Fois • Alain Servantie • Veselka Toncheva • Massimo Aresu • Alessia Carta • Claudia Guendalina Sias • Felice Tiragallo

AM&D EDIZIONI

Collana: «Cooperazione Mediterranea» n. 6, pubblicazione dell’ISPROM Anno: 2008 Serie: Nuova serie della rivista dell’ISPROM, pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Edizione: 1ª Pagine: pp. 208 Prezzo: € 16,00 Peso: 380 g ISBN: 978-88-95462-19-6

12


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» a cura di Benedetto Meloni

LA CRIMINALITÀ IN SARDEGNA TRA TRADIZIONE E MODERNITÀ Il libro Il numero monografico 5/2007 della Rivista «Cooperazione Mediterranea», pubblicazione dell’ISPROM-Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo, affronta il tema della criminalità in Sardegna, fornendo un utile contributo allo studio e al dibattito sul rapporto tra criminalità e società in Sardegna.

Dal sommario • Delitti vecchi e nuovi, di Marzio Barbagli • La questione criminale nella Sardegna contemporanea, di Pino Arlacchi e Marianna Cosseddu • Una ricerca sulla criminalità in Sardegna: alcuni risultati, di Antonietta Mazzette • Il territorio: la frontiera della violenza, di Aide Esu • Un moderno caso di sequestro, di Pierangelo Loi • È possibile parlare di mafia in Sardegna? Analogie e differenze tra la criminalità sarda e quella di stampo mafioso, di Mario Enrico Gottardi • Criminalità in Sardegna: la dimensione territoriale e le vittime, di Benedetto Meloni e Stefano Carboni • L’isola che non c’è più, di Costantino Cossu

AM&D EDIZIONI

In copertina: “Terra riarsa” Collana: «Cooperazione Mediterranea» n. 5, pubblicazione dell’Isprom Anno: 2007 - anno XVI Serie: Nuova serie della rivista dell’ISPROM, pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Edizione: 1ª Pagine: pp. 200 Prezzo: € 16,00 Illustrazioni: no Peso: 314 g ISBN: 978-88-95462-06-6

13


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» A cura di Sergio Lodde

MARE COMMUNE OMNIUM. Il partenariato euromediterraneo da Barcellona a oggi Il libro Il numero monografico 4/2005 della Rivista «Cooperazione Mediterranea», pubblicazione dell’ISPROM-Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo, prende le mosse dalla Dichiarazione di Barcellona del 1995 che ha impresso un nuovo ritmo al rapporto tra l’Europa continentale e il Mediterraneo. Il fronte del Mediterraneo europeo, nordafricano e mediorentale è fondamentale per un confronto tra civiltà, religioni, economie e istituzioni. Gli obiettivi di integrazione istituzionale, per allargare gli spazi di democrazia politica e di benessere sociale, sono tra i più ambiziosi e difficili che si possa prefiggere un’Europa aperta e solidale verso i paesi del Nord Africa.

Dal sommario Enrico Letta, Da Est a Sud. Il partenariato euromediterraneo, nuova priorità politica per l’Europa allargata • Gianluca Borzoni, Il Mediterraneo, “spazio per la cooperazione e la partnership”? Gli interessi particolari e le prospettive di un dialogo • Gianni Marilotti, Per una politica euromediterranea in Sardegna • Paolo Fois, Democrazia e diritti delle minoranze nel Mediterraneo • Sergio Lodde, La zona di libero scambio mediterraneo. Luci ed ombre • Abdelkader Sid Ahmed, Le partenariat économique euro-maghrébin de Barcelone à Dublin: le point de vue des pays nord-africains • Juan Carlos Andreo Tudela, Movimientos

AM&D EDIZIONI

In copertina: planisfero di AlIdrisi (1099-1164) Collana: «Cooperazione Mediterranea» n. 4, pubblicazione dell’ISPROM Anno: 2005 - anno XVI Serie: Nuova serie della rivista dell’ISPROM, pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Edizione: 1ª Pagine: pp. 216 Prezzo: € 16,00 Peso: 454 g ISBN: 88-86799-79-9

14


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» migratorios y el Proceso de Barcelona • Michele Brondino, Cooperazione interculturale e globalizzazione nel Mediterraneo • Aide Esu, «Soffriamo di un male inguaribile che si chiama speranza». Esperienze di cooperazione quadrilaterale in Medio Oriente • Clementina Casula, Il ruolo delle politiche europee nell’organizzazione dello spazio mediterraneo • Patrizia Gioia, Antonio Vargiu, Il programma meda. Scheda.

AM&D EDIZIONI

15


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» A cura di Benedetto Meloni e Sergio Vacca

UN FILO D’ACQUA. Verso una gestione sostenibile delle risorse idriche Il libro In questo numero monografico 3/2003 di «Cooperazione Mediterranea», rivista dell’ISPROM-Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo, studiosi di diverse discipline si confrontano sul problema della gestione e sulla pianificazione dell’acqua, bene strategico attorno al quale si gioca il presente e il futuro dell’intera umanità.

In questo numero LA CRISI DELL’ACQUA NEL MEDITERRANEO • IL DIRITTO ALL’ACQUA COME BENE COMUNE MONDIALE • LE RISORSE SOTTERRANEE E NON CONVENZIONALI • IL MANIFESTO DELL’ACQUA E LA DOCUMENTAZIONE INTERNAZIONALE

Gli autori Gian Giacomo Ortu • Pierangelo Catalano • Benedetto Meloni • Sergio Vacca • Cristina Daussi • Azzouz Kerdoun • Riccardo Petrella • Roberto Silvano • Fabia Diana • Eugenia Murru • Pietro Pillai • Stefano Serra • Fernando Sanna • Marinuccia Sanna • Stefano Carboni • Sandro Pasci • Giacomo Oggiano • Maria Rita Langiu • Antonio Funedda • Francesco Murgia • Paolo Botti • Alessandro Santini • Antonio Coppola • Benedetto Meloni • Nicola Sechi • Antonio Azara • Angelo Aru • Simonetta Bagella • Rossella Filigheddu • Salvatore Spano • Mario Demuru Zidda AM&D EDIZIONI

In copertina: Terra riarsa Collana: «Cooperazione Mediterranea» n. 3 settembredicembre, pubblicazione dellISPROM Anno: 2003 - anno xv Serie: Nuova serie della rivista dell’ISPROM, pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Edizione: 1ª Pagine: pp. 336 Prezzo: € 16,00 Illustrazioni: no Peso: 600 g ISBN: 88-86799-76-4

16


RIVISTA «COOPERAZIONE MEDITERRANEA» A cura di Bruno Anatra

ISOLE NELLA STORIA Il libro Con questo numero della rivista «Cooperazione Mediterranea» si inaugura la Nuova Serie della rivista (pubblicazione dell’ISPROM-Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo), pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Il numero monografico 1/2 gennaio-agosto 2003 è dedicato al tema «Isole nella Storia»: le isole del Mediterraneo, fin dall’Evo Antico hanno svolto un ruolo di ponte tra culture, economie, società, religioni e continenti. Identità culturali e relativi confini anche sulle rive del Mediterraneo si stanno ridefinendo pericolosamente in termini di contrapposizioni, chiusure o invenzioni di tradizioni consolatrici. Lo sguardo sulla storia mediterranea e in questo caso delle sue isole, di volta in volta aperte alle civiltà o chiuse per autodifesa e arcaismi, può gettare nuova luce per aiutarci a capire i meccanismi profondi delle attuali conflittualità.

In questo numero: ISOLE TRA UTOPIA E IDENTITÀ • COMMERCI, GUERRE E CULTURE TRA AFRICA ED EUROPA • ISOLE CROCEVIA DI CIVILTÀ • IL MEDITERRANEO TRA CRISTIANI, EBREI E MUSULMANI

Gli autori: G. Nonnoi • S. Hamdi • L. Marrocu • L.J. Nagy • R. Puddu • N. Melis • E. Usai • D. Moreno Martínez • J.J. Vidal • F. Manconi • B. Anatra • S. Pira • A. Stanganelli • G. Tore • M. Döberl • R. Turtas • M.B. Urban. AM&D EDIZIONI

Collana: «Cooperazione Mediterranea» n. 1/2 gennaioagosto, pubblicazione dell’Isprom Anno: 2003 - anno xv Serie: Nuova serie della rivista dell’ISPROM, pensata come «terreno di dibattito tra tutti coloro che sono interessati al “bene comune”» e come spazio di riflessione «per lo sviluppo dei rapporti di collaborazione tra i popoli del Mediterraneo». Edizione: 1ª Pagine: pp. 296 Prezzo: € 16,00 Peso: 532 g ISBN: 88-86799-82-9

17


AM&D EDIZIONI CAGLIARI Via Aosta 5 Tel. 070.309038 mailto:info@edizioniamed.com http://www.edizioniamed.com/ http://www.facebook.com/edizioniamed AM&D EDIZIONI

2

Catalogo 2014 AM&D/pubblicazioni Isprom  

Tutte le pubblicazioni dell'ISPROM nel catalogo delle Edizioni AM&D

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you