Page 1

Tap-in Giovani

Periodico della PALLACANESTRO NOVELLARA

SPECIALE MONTE DI PROCIDA INTERZONA N° 8 - UNDER 19 ELITE

PALL. NOVELLARA - CUS CATANIA 62 – 49 PALL. NOVELLARA: Bagni 5, Bartoli ne, Bertani 14, Carpi 9, Cattelani 2, Dilas, El Ibrahimi 10, Folloni, Giaroni 3, Lucchini 11, Verbitchi 8. All. Menozzi Assistente Bertazzoni CUS Catania: Giardina, Dinicola 8, Arena 19, Faraci ne, Mirto, D’Agostino 4, Motta, Pennisi 3, Chisari 10, Leonardi, Sgroi 5, Corselli ne. All. Malagò Parziali: 14-15; 35-28 ; 42-37 Grandi ragazzi!!! Non era così scontato vincere contro il CUS Catania, una squadra che nel suo contesto annovera buonissime individualità, ma con una panchina poco “profonda”, mancanza che nel finale ha fatto la differenza per i nostri colori. Partenza sprint 7-0 per i novellaresi ispirati da un ottimo Bertani, poi il ritorno degli isolani che rispondono colpo su colpo ai nostri ragazzi. La partita procede senza particolari sussulti anche a causa dell’emozione che attanaglia i nostri atleti e la prima metà di gara si conclude sul punteggio di 35 a 28 a favore dei nostri ragazzi. L’equilibrio regna anche nel terzo quarto, dove El Ibrahimi sale in cattedra con pregevoli giocate ben coadiuvato da Lucchini e Verbitchi. L’ultimo quarto vede premiare la profondità della panchina novellarese; la partita si spacca in due definitivamente al 36′ con le triple di Lucchini e Verbitchi; Catania ammaina bandiera bianca e Novellara conquista uno storico successo!!! Un plauso ai nostri ragazzi che nelle prossime due partite si giocheranno l’accesso alle finali nazionali di categoria. Unica nota negativa, l’infortunio di Adam, che tenteremo di recuperare nelle 24 ore che ci separano dalla gara contro Leonessa Brescia, squadra piuttosto robusta e massiccia che, prima di noi, ha saputo superare Iesi in un match duro e spigoloso conclusosi sul 55-52.


PALL. NOVELLARA - LEONESSA BRESCIA 48 – 59 PALLACANESTRO NOVELLARA: Lucchini 6, Dilas, Folloni, Bagni 2, Bertani 3, Cattelani, Baracchi, El Ibrahimi 13, Carpi 17, Maffezzoli, Verbitchi 7, Giaroni. ALL. Menozzi LEONESSA BRESCIA: Bettelli 10, Bolis 11, Vertona 2, Paini 2, Piantoni 16, Bracconi 3, Bertoni, Superti 2, Assoni 3, Bonvicini4, Giovanetti, Mobio 6. ALL. Ferrandi

La posta in palio è alta per entrambe le squadre: vincere oggi potrebbe significare la conquista delle finali nazionali!!! La gara è nervosa e tesissima; i primi due quarti, infatti, ben poco si conciliano con la "bella pallacanestro". I nostri ragazzi tengono bene i lombardi a livello difensivo, ma ancor meglio fanno loro, e complici le nostre troppe le palle perse e l'imprecisione al tiro ci ritroviamo sotto all'intervallo lungo sul punteggio di 26 – 14: non si segna quasi mai! Il terzo quarto è altra musica, la tensione si scioglie, i tiri cominciano ad entrare e gli scatenati Carpi ed El Ibrahimi, ci fanno avvicinare nel punteggio (-2 al 30'). L'ultimo parziale vede i duellanti combattere punto a punto, poi una maggiore fisicità dei bresciani determina un allungo che pare decisivo (+8 al 38'); a noi il carattere non manca e siamo capaci di un’ulteriore reazione: a 25” dal termine siamo ancora a -5. Poi, negli ultimi secondi di gioco, il valzer dei tiri affrettati, dei falli sistematici e dei tiri liberi, fissa il punteggio finale a 48-59 a favore della Leonessa Brescia. Peccato per questa occasione non sfruttata al meglio ma non sempre “le ciambelle riescono col buco”. Domattina ci attende la gara decisiva, il “dentro o fuori” con Iesi che, nella seconda gara della giornata batte Catania: sarà un vero e proprio spareggio per passare a Vasto alle Finali Nazionali.


PALL. NOVELLARA - AURORA IESI 67 – 75 PALLACANESTRO NOVELLARA: Lucchini 6, Brioni, Folloni, Bagni 6, Bertani, Cattelani, Baracchi 10, El Ibrahimi 15, Carpi 15, Verbitchi 11, Giaroni 4. ALL. Menozzi AURORA BASKET JESI: Rossini, Ambrosi NE, F.Schiavoni 16, Fabbracci 14, Lorenzetti 3, Moretti NE, Lucarelli 9, Kouyate 1, Nemchenko NE, S.Schiavoni 16, Ciampaglia 13, Vita Sadi 6. ALL. Costagliola

Sicuramente la più bella e combattuta partita dell'interzona, ci vede purtroppo soccombere nel finale dopo un testa a testa durato 39 minuti. Parte bene Iesi ma anche noi non scherziamo, la determinazione è tanta e con pazienza controlliamo i marchigiani grazie ad un’ottima difesa a zona e a tanta concretezza in attacco. Al 18' però tre consecutive degli iesini ci cacciano all'inferno (un immeritato -11 all' intervallo lungo sul 36-47). Abbiamo detto che è stata una bella partita ed è proprio così perché ... perché qui iniziano i fuochi d'artificio!!! Il trio Carpi-El Ibraihimi-Baracchi, ci porta a strettissimo contatto (-l a 2' al termine del terzo quarto): la gara è totalmente riaperta! Gli ultimi 10' sono una battaglia all'arma bianca. Dopo tre minuti, purtroppo, un episodio chiave: Baracchi, autore di un ottima partita, viene espulso a nostro avviso immeritatamente e con una scelta affrettata (degli arbitri, come consuetudine preferiamo non parlare, ma gli addetti ai lavori hanno detto che...). C’è reazione e siamo capaci di ricucire un altro allungo marchigiano: 59-60 al 37', e fino ad 70" dalla fine siamo lì, sotto di 5 punti. Le scelte di tiro affrettato ci vengono contestate con grande fisicità dalla coppia di lunghi avversari; sono gli errori fatali: all’errore al tiro rapido fa seguito il nostro fallo sistematico. La precisione dalla linea della carità premia i nostri avversari oltremisura nel risultato finale: 67-75.


Considerazioni finali: Abbiamo battuto il CUS Catania nella gara di esordio; un match con tanta emozione e con qualche difficoltà, ma abbiamo fatto il nostro compito con grinta pur senza giocare una pallacanestro esaltante. Con Brescia abbiamo pagato dazio nei primi due quarti ma nei successivi due si è vista la squadra reagire ed uscire dalla palude grazie anche alle ottime individualità presenti nel nostro gruppo. Contro Iesi è stato proprio il gruppo che "ha fatto la partita". Quindi una crescita costante in questa tre giorni di Monte di Procida; una crescita anche nella consapevolezza, nell’autostima e nell’orgoglio, quell'orgoglio che è parte integrante della storia della pallacanestro novellarese. Allenatori e dirigenti avversari presenti alla tre giorni in terra di Campania, ci hanno definito "una squadra con ottime individualità, di grandi tiratori e che non molla mai "!!! … un complimento strameritato !!! Al termine dell'interzona la delusione era palpabile, l’amarezza del risultato finale offuscava le nostre sensazioni … ma in cuor nostro zero rimpianti: dentro di noi la consapevolezza di aver dato il massimo e di aver vissuto una grande pagina della nostra Società. A nome di tutta Pallacanestro Novellara un GRANDISSIMO GRAZIE RAGAZZI !!!

NEL PROSSIMO TAP-IN LO SPECIALE SUL TORNEO DI PASQUA 2015 28° MEMORIAL «CLAUDIO MALAGOLI»

Tap in giovani n° 14 u19 inserto interzona  
Tap in giovani n° 14 u19 inserto interzona  
Advertisement