Issuu on Google+

ELENCO OPERE SEZIONE PRIMA Dentro e fuori la capitale imperiale, inchiostro, colore, foglia d’oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, National Museum of Japanese History, Sakura (Chiba). Gukei hōgen Sumiyoshi Hirozumi, Dentro e fuori la capitale imperiale, 1626 (o immediatamente posteriore), inchiostro, colore, foglia d’oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, National Museum of Japanese History, Sakura (Chiba). Scene dentro e fuori la capitale, 1626 (o immediatamente posteriore), inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. Scene di genere, secoli XVI-XVII, periodo Momoyama, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, collezione privata. Festa al tempio di Kiyomizu, 1615 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. Mappa di Edo provincia militare, nuova edizione (Shinpan bushū Edo no zu), 1666, silografia monocroma con aggiunta di colore a mano, Edo-Tokyo Museum, Tokyo. Mappa della capitale orientale dell’era Hōei (Hōei Edo zukan), 1705, silografia monocroma con aggiunta di colore a mano, Edo-Tokyo Museum, Tokyo. I piaceri della nuova società, 1661-73 circa, inchiostro e colore su carta, collezione privata. Nishikawa Sukenobu, Scene di genere nelle quattro stagioni, 1716-36 circa, inchiostro e colore su carta, Chiba City Museum of Art, Chiba. Hishikawa Moronobu, Sorgente d’amore (Koi no minakami), 1683, silografia monocroma, Chiba City Museum of Art, Chiba. Utagawa Toyoharu, Veduta di Yoshiwara per la fioritura dei ciliegi, 1785 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. Kitao Masanobu, Specchio di paragone per le calligrafie di nuove beltà dello Yoshiwara (Yoshiwara keisei shin bijin awase jihitsu kagami), 1783 (in forma di album nel 1784), silografia policroma, Chiba City Museum of Art, Chiba. Chōbunsai Eishi, Tre dèi della fortuna al quartiere di piacere di Yoshiwara, 1804-18 circa, inchiostro e colore su carta, Chiba City Museum of Art, Chiba Katsushika Hokusai, Pivieri sulle onde (Nami chidori) 1829 circa, silografia policroma con aggiunta di fondo in mica e colore a mano, collezione privata. Consegna di una missiva, 1624-44, inchiostro, colore, foglia d’oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. Tōensai Kanshi, Beltà nella neve, 1760 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata.


Isoda Koryūsai, Beltà nella campagna autunnale, 1782-88 circa, inchiostro e colore su seta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Katsushika Hokusai, Tre beltà presso il fiume Sumida 1805 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, collezione privata. Nishikawa Sukenobu, Beltà con orologio a pendolo 1730 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, collezione privata. Kaigetsudō Ando, Beltà nel vento, 1704-16, inchiostro e colore su carta, Tokyo National Museum, Tokyo. Kubo Shunman, Cortigiana d’alto rango con apprendiste, 1790 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, collezione privata. Katsushika Hokusai, Grande cortigiana durante una parata, 1819, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e mica argentata su seta, collezione privata.

SEZIONE SECONDA Tagasode, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, collezione privata. Tagasode, secoli XVII-XVIII, periodo Edo, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Kimono a maniche corte (kosode) con motivo di foglie d’acero e cappelli intrecciati, secolo XVII, tintura a riserva con mascherina e ricamo su raso di seta bianco, Tokyo National Museum,Tokyo. Kimono a maniche corte (kosode) con motivo di linee orizzontali, erba, fiori e lepri, secolo XIX, periodo Edo, tintura yūzen, ricamo su fondo in crespo di seta bianca, Kyoto National Museum, Kyoto. Kimono sfoderato (katabira) con vista notturna di fiori di ciliegio, corso d’acqua e garzetta, secolo XIX, periodo Edo, tintura a riserva e ricamo su fondo nero, Kyoto National Museum, Kyoto. Kimono sfoderato (hitoe) con motivo di paesaggio immaginario, secolo XIX, periodo Edo, tintura a riserva e ricamo su fondo in crespo di seta verde, Kyoto National Museum, Kyoto. Sopraveste (uchikake) con motivo benaugurale di pino, susino, bambù e tavolinetto rituale, secolo XIX, periodo Edo, ricamo su seta e raso di seta, Tokyo National Museum, Tokyo. Sopraveste (uchikake) con motivo di glicine, peonia, crisantemo e nuvole su tendina di bambù, secolo XIX, periodo Edo, tintura a riserva con mascherina e ricamo su fondo in raso di seta lavorato, Kyoto National Museum, Kyoto. Costume per teatro nō (karaori) con motivo geometrico a onda, mazzi di fiori, staccionata ed erbe autunnali su fondo a riquadri marrone o azzurro chiaro, secolo XVIII, ricamo su seta, Tokyo National Museum, Tokyo. Costume per teatro nō (atsuita karaori) con motivo di rete intrecciata e foglie di gelso su fondo a riquadri verdi o bianchi, secoli XVIII-XIX, ricamo su seta, Tokyo National Museum, Tokyo. Maschera di demone della gelosia (hannya) per teatro nō, inizio secolo XVIII, legno policromo laccato, Tokyo National Museum, Tokyo.


Maschera di donna (manbi) per teatro nō, secolo XVII, legno policromo laccato, Tokyo National Museum, Tokyo. Contenitore per parrucca di teatro nō con motivo di ciliegio piangente, secolo XVII, lacca e makie del tipo Kōdaiji, Kyoto National Museum, Kyoto. Scatola per utensili del tè con motivo di crisantemo, fine secolo XVI, lacca e makie del tipo Kōdaiji, Kyoto National Museum, Kyoto. Vassoio con motivo di uomini che trainano rocce su un carro, secolo XVII secolo, periodo Edo, lacca e makie, Tokyo National Museum, Tokyo. Contenitore per sake con motivo di erbe autunnali, nizio secolo XVII, periodo Momoyama-Edo, lacca e makie del tipo Kōdaiji, Kyoto National Museum, Kyoto. Scatola per picnic con motivo delle otto vedute del lago Biwa, secolo XVIII, lacca e makie, Kyoto National Museum, Kyoto. Ogata Kōrin, Scatola da scrittura decorata con motivo dell’ottuplice ponte (Yatsuhashi), secolo XVIII, lacca e makie, Tokyo National Museum, Tokyo, designato come “Tesoro nazionale” (kokuhō). Servizio da fumo a forma di ring da sumō, secolo XVIII, lacca e makie, Edo-Tokyo Museum, Tokyo. Scatola di dieci pezzi per il gioco dell’incenso con motivo di ventagli, secolo XIX secolo, periodo Edo, lacca e makie Tokyo National Museum, Tokyo. Ciotola del tipo Shino grigio con motivo di passero, secoli XVI-XVII, periodo Momoyama-Edo, ceramica di Mino a spessa invetriatura feldspatica bianca su ossido di ferro, Tokyo National Museum, Tokyo, designata “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Piatto rettangolare del tipo Shino grigio con motivo di erba e fiori, secolo XVI, ceramica di Mino a spessa invetriatura feldspatica bianca su ossido di ferro, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Giara con tre manici del tipo Bizen,fine secolo XVI - inizio XVII, periodo Momoyama, ceramica Bizen color marrone rossastro con smalto naturale giallastro, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Vaso da fiori del tipo Iga con due manici, secolo XVII, periodo Momoyama, ceramica di Iga marrone grigiastro invetriata Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Ichinyū, Tazza per il tè “Yotsume” quadrangolare del tipo Raku nero, secolo XVII, periodo Edo, ceramica Raku in terracotta con invetriatura nera, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Sanyū VI, Tazza per il tè del tipo Raku rosso, 1733, ceramica Raku in terracotta a invetriatura rossa con decoro bianco, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Contenitore rettangolare del tipo Oribe con coperchio, secolo XVII, ceramica di Mino a smalto di rame, ossido di ferro e invetriatura feldspatica, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Vaso da fiori del tipo Oribe, secolo XVII, ceramica di Mino a smalto di rame, ossido di ferro e invetriatura feldspatica, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Caraffa del tipo Kokutani con motivo di leone cinese e peonia, 1640-50, porcellana di Arita (Imari) a smalti policromi Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designata “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Ciotoline del tipo Karatsu con motivo di erba e fiori, secolo XVII, periodo Edo, ceramica Karatsu con ossido di ferro e invetriatura feldspatica, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Ciotola con coperchio del tipo Kakiemon con motivo di figure cinesi,1670-90 circa, porcellana di Arita (Imari) a smalti policromi


Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Vaso a bocca ottagonale del tipo Kakiemon con motivo di figure cinesi sotto un albero e fenice, 1670-90 circa, porcellana di Arita (Imari) a smalti policromi, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Figurina femminile del tipo Kakiemon, 1670-90 circa, porcellana di Arita (Imari) a smalti policromi, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Piatto del tipo Nabeshima con motivo di susino e onde, 1690-1740 circa, porcellana Nabeshima tipo celadon, motivi in blu cobalto sotto coperta, Tokyo National Museum, Tokyo Piatti del tipo Nabeshima con motivo di ciliegio, secolo XVIII, porcellana Nabeshima a smalti policromi, Tokyo National Museum, Tokyo. Nonomura Ninsei, Giara per il tè del tipo Kyōyaki con motivo di giovani pini, camelie e montagne, secolo XVII, ceramica policroma e invetriata di Kyoto, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designata “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Piatto del tipo Nabeshima con motivo di ramo di camelia, secolo XVIII, porcellana Nabeshima a smalti policromi, Kyoto National Museum, Kyoto. Piatto del tipo Nabeshima con motivo di fiori di ciliegio e fascine, secolo XVIII, porcellana Nabeshima a smalti policromi, Kyoto National Museum, Kyoto. Coppe del tipo Kyōyaki con motivo di nastro, secoli XVII-XVIII, ceramica di Kyoto a motivi blu e marrone sotto coperta, Kyoto National Museum, Kyoto. Piatti a forma di barca del tipo Kyōyaki, prima metà secolo XVIII, ceramica di Kyoto con motivi marroni e blu sotto coperta, Kyoto National Museum, Kyoto. Nonomura Ninsei, Copri-chiodi a forma di crisantemo e ventaglio, secolo XVII, ceramica di Kyoto con motivi policromi sotto coperta Kyoto National Museum, Kyoto, designati “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Nin’ami Dōhachi (1783-1855), Grande ciotola con motivo di ciliegio e foglie d’acero, secolo XIX, ceramica di Kyoto con motivi marroni e blu sotto coperta, Kyoto National Museum, Kyoto. Alzata del tipo Kyōyaki con motivo di pino, susino e bambù, secolo XVIII, ceramica di Kyoto policroma e invetriata, Kyoto National Museum, Kyoto. Piattini quadrati del tipo Kyōyaki con motivo di germogli di pino e bambù, secolo XVIII, ceramica di Kyoto policroma e invetriata Kyoto National Museum, Kyoto. Nin’ami Dōhachi, Contenitore con manico del tipo Kyōyaki con motivo di neve su bambù, secolo XIX, ceramica di Kyoto policroma e invetriata, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Sen no Rikyū, Lettera del bollitore, secolo XVI, periodo Momoyama, inchiostro su carta, rotolo verticale, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Sen no Sōtan, Lettera della conchiglia dell’arca dal mollusco rosso, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro su carta, rotolo verticale, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Seigan Sōi, Calligrafia in un’unica riga, secolo XVII, rotolo verticale, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Takuan Sōhō, Calligrafia in un’unica riga, secolo XVII, inchiostro su carta, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Bollitore realizzato ad Ashiya per l’Ankokuji, secolo XVI, ferro, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Tazza per il tè “Gonbei”, secolo XIX, periodo Edo, ceramica invetriata del tipo Rakuzan, The Gotoh Museum of Art, Tokyo.


Contenitore per il tè “Sumiyoshi” a forma di mela, secolo XVII, dinastia Ming, Cina, porcellana a smalto monocromo, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Tazza per il tè, secolo XVI, dinastia Choson, Corea, ceramica invetriata, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Myōkian Kōshuku , Cucchiaio lungo in bambù “Murashigure” per il tè , secolo XVI, periodo Momoyama, bambù, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Katagiri Sekishū, Vaso da fiori, secolo XVII, periodo Edo Bambù, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Bottiglia per sake, secolo XVII, periodo Edo, ceramica invetriata del tipo Karatsu coreano, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Servizio di cinque piattini, epoca Meiji a imitazione di un modello tardo Ming (secolo XVII), porcellana antica con decorazione blu (kosometsuke), Gotoh Museum of Art, Tokyo. Contenitore per incenso con motivo di leone e peonia, fiori e foglie Secolo XVI, dinastia Ming, Cina , lacca policroma e intagliata, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Ryūmondō Yasuhei, coppa per sake , fine secolo XVIII, periodo Edo, ceramica smaltata, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Ogata Kenzan, Ciotola, secolo XVIII, periodo Edo, ceramica invetriata del tipo Kenzan, The Gotoh Museum of Art, Tokyo.

SEZIONE TERZA Ritratto di Oda Nobunaga, 1583, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, Kobe City Museum, Kobe, designato come “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Ritratto di Toyotomi Hideyoshi, 1600, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, rotolo verticale, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Ritratto di Tokugawa Ieyasu, 1646, inchiostro colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, rotolo verticale, National Museum of Japanese History, Sakura (Chiba). La battaglia di Nagashino, secolo XIX, periodo Edo, inchiostro nero e inchiostro colorato su carta,Tokyo National Museum, Tokyo. La vendetta dei fratelli Soga, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, collezione privata. Esercitazione di tiro con l’arco, 1661-73, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, Chiba City Museum of Art, Chiba. Mitsui Shinna, Calligrafia di testo poetico, secolo XVIII, inchiostro su carta, Tokyo National Museum, Tokyo. Nukina Sūō, Calligrafia di testo poetico, 1857, coppia di paraventi a sei ante, Tokyo National Museum, Tokyo. Aquile e pini, prima metà secolo XVII, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, collezione privata. Pini, prima metà secolo XVII, inchiostro, colore e foglia d’oro su carta, collezione privata, Myōchin Munetane, Armatura ed elmo in stile gusoku, 1837, metallo, seta, lacca Tokyo National Museum, Tokyo.


Sella e staffe con motivo di ventagli, secolo XIX, periodo Edo, lacca e makie, Tokyo National Museum, Tokyo. Paio di spade lunga (katana) e corta (wakizashi) con fodero (saya), secolo XVIII, acciaio, legno laccato nero, legaccio, Tokyo National Museum, Tokyo. Nakai Tomotsuna, Guardia di spada (tsuba) rotonda con motivo di vite e scoiattolo, secolo XVIII, incrostazioni di rame e metalli vari su ottone, Nakai zensuke Tomozune saku, Tokyo National Museum, Tokyo. Shimizu Jingo, Guardia di spada (tsuba) con motivo di falco su pino, secolo XVII, incrostazioni in ottone su ferro, Tokyo National Museum, Tokyo. Ōtsuki Mitsuhiro, Guardia (tsuba) di spada con motivo di coppia di garzette e corso d’acqua, secolo XIX, incrostazione d’argento e in lega di oro e ottone su ottone Tokyo National Museum, Tokyo. Gotō Renjō, Coppia di guardie (tsuba) per paio di spade lunga e corta (daisho) con motivo di crisantemi sparsi e strisce di carta per iscrizioni poetiche, secolo XVII, incrostazioni in oro e argento su lega di rame e oro, Tokyo National Museum, Tokyo. Ishiguro Masayoshi, Coppia di guardie (tsuba) per paio di spade lunga e corta (daisho) con motivo di carpa ascendente e discendente, 1843, incrostazioni in oro su lega di rame e oro, Tokyo National Museum, Tokyo. Hamano Masayuki, Ghiera e pomolo dell’impugnatura della spada (fuchigashira) con motivo dal Racconto dei Tre Regni, secolo XVIII, colore su lega di rame e oro, Tokyo National Museum, Tokyo. Murakami Jochiku, Ghiera e pomolo dell’impugnatura della spada (fuchigashira) con motivo di granchio, secolo XVIII, lega di rame e oro, Tokyo National Museum, Tokyo. Scuola di Owari, Guardia (tsuba) di spada con motivo di arco e freccia, secolo XVI, periodo Muromachi (1392-1573), ferro traforato, Tokyo National Museum, Tokyo. Gotō Mitsutaka, Corredo di accessori per spada (menuki, kōgai, kozuka) con motivo di animali dello zodiaco cinese, secolo XVIII, incrostazioni in oro su lega di rame e oro, Tokyo National Museum, Tokyo. SEZIONE QUARTA Unkoku Tōgan, Paesaggio e figure umane, secolo XVII, periodo Momoyama, inchiostro su carta, Tokyo National Museum, Tokyo. Unkoku Tōgan, Corvi e susino, secolo XVII, periodo Momoyama, inchiostro, colore e foglia d’oro su carta, Kyoto National Museum, Kyoto, designato come “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Unkoku Tōeki, Illustrazione di paesaggio, 1615-44, inchiostro su carta, Chiba City Museum of Art, Chiba. Ponte, salice e ruota d’acqua, inizio secolo XVII, tardo periodo Momoyama, inchiostro, colore e foglia d’oro su carta, Shimane Prefectural Museum, Matsue. Grandi onde e rocce, metà secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, colore e foglia d’oro su carta, Collezione privata. Musashino, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun), oro e foglia d’oro su carta, Tokyo National Museum, Tokyo. Musashino, fine secolo XVII - inizi XVIII, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun), polvere d’oro e foglia d’oro su carta, Edo-Tokyo Museum, Tokyo. Scuola di Tawaraya Sōtatsu, Figure di anatre, 1615-25, inizio periodo Edo, inchiostro e colore su carta, disegno applicato, Kyoto National Museum, Kyoto.


Hon’ami Kōetsu e Tawaraya Sōtatsu, Luna, lespedeza ed edera. Calligrafia di poesie dall’antologia Kokinwakashū, inizio secolo XVII, inchiostro, argento e oro su seta, Idemitsu Museum of Arts, Tokyo. Hon’ami Kōetsu, Calligrafia di poesie dall’antologia Shin Kokinwakashū, prima metà secolo XVII, inchiostro, argento e oro su carta, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Tosa Mitsuoki, Crisantemo nei pressi di un corso d’acqua, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Karasuma Mitsuhiro, Scene campestri e calligrafia, secolo XVII, inchiostro su carta colorata, Tokyo National Museum, Tokyo. Manuale di pittura. Il giardino come un seme di senape (Karashien gaden), 1748, silografia policroma, Chiba City Museum of Art, Chiba. Ogata Kōrin, Gru e pini, metà periodo Edo, inchiostro e inchiostro colorato su carta, Municipal Museum of Art, Osaka, designato come “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Itō Jakuchū, Coppia di gru con pino. Gru con susino, secolo XVIII, inchiostro su seta, collezione privata. Itō Jakuchū, Gru e tartarughe, secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Itō Jakuen, Due galli con gallina e susino, fine secolo XVIII - inizio XIX, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) su seta, collezione privata. Maruyama Ōkyo, Vecchio pino innevato, 1765, inchiostro su seta, Tokyo National Museum, Tokyo. Ike Taiga, Veduta del lago Occidentale, secolo XVIII, inchiostro, inchiostro colorato e polvere d’oro su carta, collezione privata. Yosa Buson, A cavallo tra i boschi nelle montagne, 1778, inchiostro e inchiostro colorato su seta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato come “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Yosa Buson, Cavalli selvatici, secolo XVIII, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato come “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Mori Tetsuzan, Tasso sotto la luna invernale, secoli XVIII-XIX, inchiostro e colore su seta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Mori Sosen, Gruppo di scimmie su una roccia, secoli XVIII-XIX, inchiostro, colore e oro su carta, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Watanabe Shikō, Contadini con bue, secolo XVIII, inchiostro, colore e polvere d’oro su carta, Tokyo National Museum, Tokyo. Matsumura Goshun, Dialoghi di pescatori e taglialegna, 1781-89 circa, inchiostro e inchiostro colorato su seta, Chiba City Museum of Art, Chiba. Okamoto Toyohiko, Barche ormeggiate in inverno e autunno, secolo XIX, inchiostro e colore su carta, Kyoto National Museum, Kyoto. Tani Bunchō, Grappoli d’uva, bambù e scoiattoli, 1834, inchiostro su carta, collezione privata. Mikuma Katen, Farfalle in volo con fiori e frutti, 1780 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica su seta, collezione privata. Watanabe Kazan, Ventaglio con motivo di fiori di pesco, 1835, colore su carta, collezione privata. Voliera e gabbie con uccelli e animali esotici, fine secolo XVIII - inizio XIX, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. Sakai Ohō, Farfalla e peonia, secolo XIX, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta,


Tokyo National Museum, Tokyo. Okamoto Shūki, Coppia di pavoni presso un corso d’acqua, 1856, inchiostro e colore su seta, collezione privata. Kishi Ganku, Peonie e pavoni, secolo XVIII, inchiostro e colore su seta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Album di animali, fiori, crostacei, prima metà secolo XIX, colore, oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. Okamoto Shūki, Specie di uccelli, 1840 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, collezione privata. SEZIONE QUINTA Asukai Masatsune, Poesie dei Trentasei Poeti Immortali, fine secolo XVI - inizio XVII, periodo Momoyama, inchiostro, oro e argento su carta colorata, Tokyo National Museum, Tokyo. Konoe Nobutada, Album in fogli, inizio secolo XVII, inchiostro, oro e argento su carta colorata, Tokyo National Museum, Tokyo. Shokadō Shōjō, Poesie dei Trentasei Poeti Immortali, secolo XVII, inchiostro, oro e argento su carta colorata, Tokyo National Museum, Tokyo. Tosa Mitsuoki, Poesie delle Trentasei Poetesse Immortali (Nyōbō sanjūrokkasen), secolo XVII, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e oro su carta, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Tawaraya Sōtatsu, Biografia illustrata del monaco Saigyō, 1630, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Tawaraya Sōtatsu, “Hanatachibana”. Scena da I racconti di Ise, secolo XVII secolo, periodo Edo, inchiostro, colore, oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo. Iwasa Katsumochi (Matabei), “Azusayumi”. Scena da I racconti di Ise, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, colore, oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Hon’ami Kōetsu (calligrafia) e Tawaraya Sōtatsu (attr.) (dipinto dello sfondo), Poesie dal Wakanrōeishū, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro, oro e argento su carta colorata, The Gotoh Museum of Art, Tokyo. Asukai Masaaki, Poesie dal Wakanrōeishū, secolo XVII, inchiostro e oro su carta colorata, Tokyo National Museum, Tokyo. Konoe Nobutada, Estratto dal Racconto di Genji, inizio secolo XVII, inchiostro, oro e argento su carta colorata, Tokyo National Museum, Tokyo. Scene dal Racconto di Genji, secoli XVI-XVII secolo, inchiostro, colore e foglia d’oro su carta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Scene dal Racconto di Genji, 1624-44, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, collezione privata. Ogata Kenzan, “Yatsuhashi”. Scena da I racconti di Ise, secolo XVIII, inchiostro, colore, oro su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Tatebayashi Kagei, Scena da I racconti di Ise, 1740-50 circa, inchiostro, colore, oro e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Escursione sotto gli aceri d’autunno, 1624-29, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia e polvere d’oro su carta, collezione privata.


Kaihō Yūshō, Otto saggi che si ubriacano, 1602, inchiostro su carta, Kyoto National Museum, Kyoto, designato “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Drago e tigri, secoli XVI-XVII, periodo Momoyama, inchiostro su carta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Tawaraya Sōtatsu, Drago, secolo XVII, periodo Edo, inchiostro su carta, Tokyo National Museum, Tokyo. Katsushika Hokusai, Drago, 1834, inchiostro su seta, collezione privata. Maruyama Ōkyo, Drago tra le nuvole, 1784, inchiostro su seta, Mitsui Memorial Museum, Tokyo. Soga Shōhaku, Tigre e leone cinese, 1751-63 circa, inchiostro su carta, Chiba City Museum of Art, Chiba. Yosa Buson, Danza rituale per la longevità, secolo XVIII, inchiostro e colore su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Yosa Buson, Benkei, secolo XVIII, inchiostro e colore su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Yosa Buson, Kanzan e Jittoku, 1781, inchiostro e colore su carta, Agency for Cultural Affairs (Bunkachō), Tokyo, designato “Proprietà culturale importante” (jūyō bunkazai). Ike Taiga, Cinque saggi (Gokun’ei), secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Scuola Kanō, L’imperatore cinese dopo la caccia, secoli XVII-XVIII, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e oro su seta, collezione privata. Fukuhara Gokaku, Beltà cinesi, 1773, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Osaka Municipal Museum of Art, Osaka. Tani Bunchō, Paesaggio, 1793, inchiostro e colore su seta, Tokyo National Museum, Tokyo. Tani Bunchō, Paesaggio e picnic, 1818, inchiostro su carta, collezione privata. Album di surimono, 1821, silografia policroma, Chiba City Museum of Art, Chiba. Fūgai Ekun, Daruma, fine secolo XVI - prima metà XVII, inchiostro su carta, collezione privata. Kanō Tanyū, Daruma, secolo XVII, inchiostro su carta, collezione privata. Hakuin Ekaku, Daruma, secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Hakuin Ekaku, Abate zen su scranna, 1765, inchiostro su carta, collezione privata. Hakuin Ekaku, Pellegrino sul ponte di Mama, secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Bankei Eitaku, Ensō, secolo XVII, inchiostro nero su carta, collezione privata. Kokan Myōyo (1653-1717), Gibboni e riflesso della luna, fine secolo XVII - inizio XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Tōrei Enji, Ensō, secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Jiun Onkō, Uno, secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata. Sengai Gibon, Hōtei che sbadiglia, fine secolo XVIII - primi decenni XIX, inchiostro su carta, collezione privata. Jiun Onkō, Bastone zen, secolo XVIII, inchiostro su carta, collezione privata.


Sengai Gibon, Paesaggio ad Atagoyama, fine secolo XVIII - primi decenni XIX, inchiostro su carta, collezione privata. Sengai Gibon, Bambù, fine secolo XVIII - primi decenni XIX, inchiostro su carta, collezione privata.

SEZIONE SESTA Scuola Hasegawa (attr.), I “barbari del sud”, 1615-44 circa, inchiostro, colore, bianco d’ostrica (gofun) e foglia d’oro su carta, Kobe City Museum, Kobe. Scuola dei gesuiti (attr.), Scene di genere occidentale, inizio periodo Edo, inchiostro e colore su carta, coppia di paraventi a sei ante, Kobe City Museum, Kobe. Due gentiluomini europei. Padre con due figli, inizio secolo XVII, inchiostro e colore su carta, due dipinti con incorniciatura di tipo occidentale, Kobe City Museum, Kobe. Ritratto di un santo, inizio secolo XVII, inchiostro e colore su carta, Kobe City Museum, Kobe. Hanegawa Tōei, Processione di una missione coreana a Edo, 1748-50 circa, veduta prospettica (ukie), colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Kobe City Museum, Kobe. Spettacolo di marionette in un’abitazione aristocratica, 1744-51, veduta prospettica (ukie), inchiostro e colore su carta, Kobe City Museum, Kobe. Interno di un grande ristorante a Shinagawa, metà secolo XVIII, veduta prospettica (ukie), inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su carta, Kobe City Museum, Kobe. Shiba Kōkan, Laghetto di Shinobazu (Shinobazu no ike), 1785 circa, veduta prospettica per camera ottica (meganee), calcografia su rame dipinta a mano, Kobe City Museum, Kobe. Shiba Kōkan, Hiroo a Edo, 1785 circa, veduta prospettica per camera ottica (meganee), calcografia su rame dipinta a mano, Kobe City Museum, Kobe. Shiba Kōkan, Serhentine, 1785 circa, veduta prospettica per camera ottica (meganee), calcografia su rame dipinta a mano, Kobe City Museum, Kobe. Utagawa Toyokuni, Roma, Foro Romano, fine secolo XVIII, silografia policroma in stile occidentale, Kobe City Museum, Kobe. Utagawa Toyoharu, Veduta prospettica. Illustrazione della campana che suona per diecimila leghe nel porto olandese di Frankei (Ukie kōmō Furankai no minato banri shōkei no zu), 1764-89, silografia policroma in stile occidentale da una stampa di Visentini, Kobe City Museum, Kobe. Roma, Palazzo Venezia, fine secolo XVIII, inchiostro e colore su carta, incorniciatura di tipo occidentale, Kobe City Museum, Kobe. Camera ottica a stelo di fattura occidentale (nozoki megane), 1780 circa, legno, lente e specchio, Kobe City Museum, Kobe. Ajita Magobei (?), Primo esemplare di macchina fotografica a lastra secca (tsuikin camera), 1858-61 circa, legno laccato e lente, JCII Camera Museum, Tokyo. Maruyama Ōkyo (?), Camera ottica (nozoki megane), 1780 circa, legno laccato, oro, lente, JCII Camera Museum, Tokyo. Utagawa Toyoharu e Kitao Masayoshi, Lanterna magica giocattolo a sei vedute, 1772-89 circa, legno laccato nero, lente, colore su carta, Kobe City Museum, Kobe.


Grande piatto con motivo di paesaggio occidentale, 1804-44 circa, ceramica di Kyoto a smalto bianco e blu cobalto, Kobe City Museum, Kobe. Ciotola con motivo di figura occidentale e cammello, 1818-44, porcellana di Arita, invetriatura policroma e oro, Kobe City Museum, Kobe. Bacinella per il lavaggio delle tazze da sake con piedistallo e motivo floreale e di paesaggio europeo, 180444 circa, ceramica di Kyoto a smalto bianco e blu cobalto, Kobe City Museum, Kobe. Scuola Kenzan, Servizio di sei piattini quadrati con motivo floreale, 1818-44 circa, ceramica di Kyoto, a smalto bianco e blu cobalto, Kobe City Museum, Kobe. Piatto con mappa del Giappone, 1818-30 circa, porcellana di Arita, a smalto bianco e blu cobalto, oro, Kobe City Museum, Kobe. Gountei Sadahide, Veduta del porto di Nagasaki nella provincia di Hizen (Hizen Nagasaki tamaura fukei no zu), metà secolo XIX, silografia policroma, Kobe City Museum, Kobe. Kawahara Keiga, Veduta del porto di Nagasaki, 1818-30 circa, inchiostro, colore e bianco d’ostrica (gofun) su seta, Chiba City Museum of Art, Chiba. Kawahara Keiga, Veduta del porto di Nagasaki, 1834-42 circa, colore su seta, Kobe City Museum, Kobe. Matsuo Shuzan, Vedute di paesaggio e personaggi europei, metà secolo XIX, inchiostro e colore su carta, Kobe City Museum, Kobe. Matsuo Shuzan, Due personaggi europei, metà secolo XIX, inchiostro su carta, Kobe City Museum, Kobe. Veduta di una città europea con coppia di olandesi, metà secolo XIX, colore su seta, Kobe City Museum, Kobe. Bauletto in stile “barbari del sud” (nanban), secolo XVII, periodo Edo, legno, pelle di squalo, metallo, intarsio in madreperla, Tokyo National Museum, Tokyo.


Mostra Giappone Milano Elenco Opere