__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1


MA NON MI PENSI MAI ? E QUANDO PENSI ME LO DICI ? E SE LO DICI COSA SENTI ? TUTTI QUESTI SENTIMENTI FUGGIASCHI QUANTO I GUAI BASTERANNO A GETTAR VIA QUESTI CUORI LENTI PER DUE FUOCHI CHE NON SI SPENGONO MAI ?


QUESTO PENSAVA E RIVEDEVA LE BARCHE AMMUTOLITE, LA TERRA FERMA, COSI LORO, COGLI OCCHI STRETTI IN UN ULTIMO ABBRACCIO POI UN FISCHIO PROLUNGATO, LACERANTE LO STOMACO,

PARTIRE


CI PORTIAMO IL PESO DEI VIVENTI, LE DISSE QUANTO BELLE LE FERITE, GLI ACCIACCHI, LE TUE RUGHE, RISPOSE, LA TUA VITA CHE MI PASSA DENTRO


LE MANI DOLORANTI TAGLIANO L’ARIA UNA MUSICA ALLEGRA, SINCOPATA, UNA TROMBA, UN COLPO DI RULLANTE IL FUMO ACRE. LE GRIDA. LE ULTIME. LA FOLLA. SCOMPARE.


GIORNI ESPLOSIONI LONTANE, SILENZIOSE, INUMANE STELLE DI FUOCO,

NON LO VIDERO PIÙ NELLA VECCHIA CITTÀ PROTETTO DAI GUARITORI NON ERA NEI BOSCHI PROTETTO DAI TALISMANI


POI UNA LETTERA, UNA SOLA PAROLA:

TORNARE


le grand O


SEMBRAVA CHE CI FOSSI RIUSCITA, RIUSCITA A CAPIRE LE SUE RAGIONI

POI CONTINUO A PEGGIORARE


NON DORMIVA PIU, NOTTAMBULO VIVEVA DI NOTTE E DIMENTICAVA

INCUBI TERRIBILI, INCONTROLLABILI, DALLA FORMA DI UCCELLI


IMMAGINI GLI RIEMPIVANO LA TESTA, LO CHIAMAVANO ALTROVE

NON RIUSCIVA PIU A RACCONTARMI. SE N’E ANDATO. SI E PERSO


GUARDI ANCHE TU LO STESSO CIELO ?


RIESCI A SENTIRMI ?


QUESTA NOTTE HO SOGNATO

DOPO TANTO TEMPO HO SOGNATO


E MI SONO RICORDATO

RICORDATO DI TE


DI TERRA CON L’ANIMA NERA

HO SCAMBIATO IL PRESENTE PER UNA CORSA ALL’IGNOTO


STO SCONTANDO QUELLO CHE NON MI APPARTIENE

CON UN COLTELLO TRA I FIANCHI


TU ARGINE ALLA MIA CADUTA

IL MIO PERFORARE IL PIANTO


NON MI ABBANDONARE


Profile for Nicola Andreani

Grand O - excerpt - Nicola Andreani & Sarah Bouillaud  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded