Issuu on Google+

Guide

Le guide pi첫 interessanti di MrInformatica.eu


1 Le Guide di MrInformatica.eu

Sommario Come fare a meno di Microsoft Office senza perdere nulla ........................................................... 3 OpenOffice .............................................................................................................................................. 3 LibreOffice .............................................................................................................................................. 3 GnomeOffice ........................................................................................................................................... 4 Retroshare un'alternativa anonima a Megaupload & Co. ..................................................................... 5 Come creare una rete P2P con RetroShare ................................................................................................ 6 Istallazione di RetroShare ..................................................................................................................... 6 Avvio di RetroShare ................................................................................................................................ 6 Aggiungere una amico al network........................................................................................................ 7 Ricerca e download file con RetroShare............................................................................................. 7 Trasferimento dei file ............................................................................................................................ 8 Gestione dei file ..................................................................................................................................... 8 Messaggistica criptata ............................................................................................................................ 9 Come scaricare file in P2P con Torrent .............................................................................................. 10 Scaricare ed installare Torrent ............................................................................................................ 10 L'interfaccia di Torrent.......................................................................................................................... 10 Sidebar .................................................................................................................................................... 11 Barra degli strumenti ........................................................................................................................... 12 Come scaricare un file con Torrent..................................................................................................... 12 Elenco dei file ....................................................................................................................................... 12 Operazioni sui file................................................................................................................................. 13 Informazioni dettagliate sui torrent...................................................................................................... 14 File .......................................................................................................................................................... 14 Info .......................................................................................................................................................... 15 Peers ....................................................................................................................................................... 15 Valutazioni ............................................................................................................................................. 15 Tracker ................................................................................................................................................... 15 Pezzi ........................................................................................................................................................ 15 VelocitĂ  .................................................................................................................................................. 15 Gestire Torrent da remoto .................................................................................................................... 15 Come creare un server Apache in locale per testare i tuoi siti con Xampp ............................. 19 Come realizzare il proprio server di test Apache per sviluppare applicazioni PHP e Perl ... 19 Avviare XAMPP ed i suoi servizi ....................................................................................................... 20 Come e dove caricare i file ............................................................................................................... 20


2 Le Guide di MrInformatica.eu Visualizzare il proprio sito sul server di test ............................................................................... 21 Avvisi ed avvertenze .......................................................................................................................... 21


3 Le Guide di MrInformatica.eu

Come fare a meno di Microsoft Office senza perdere nulla Disporre di una suite di programmi da ufficio molto importante per poter scrivere documenti, creare presentazioni, gestire fogli elettronici oltre a molte altre possibilità. Sicuramente la suite più diffura è Microsoft Office, ma ogni licenza ha un prezzo che varia dai € 99,83 della versione Student sino ai € 503,16 della versione Professional e si sa che in tempi di crisi bisogna ingegnarsi a risparmiare anche in questi casi. Lungi da noi volervi istigare a utilizzare software pirata, in questo articolo vi faremo conoscere una serie di suite office Gratuite e con le stesse potenzialità del più famoso Microsoft Office.

OpenOffice

Voto: Licenza: Open Source Distribuito: Gratuitamente Compatibilità con Microsoft Office: SI Disponibile in Italiano: SI Sistema Operativo: Windows, Linux, Mac Sito: openoffice.org Si tratta di una suite da ufficio totalmente Open Source e distribuita gratuitamente. É composta da 6 programmi: • • • • • •

Writer, per la realizzazione di lettere e documenti, Calc, un potente foglio di calcolo, Impress, per realizzare presentazioni, Base, un utile database, Draw, un buon programma di grafica, Math, uno strumento pre creare equazioni e formule;

OpenOffice è in grado di leggere e scrivere i file dei formati più comuni (anche quelli creati dalla suite Microsoft Office) e di esportare file in pdf.

LibreOffice


4 Le Guide di MrInformatica.eu

Voto: Licenza: Distribuito: Gratuitamente Compatibilità con Microsoft Office: SI Disponibile in Italiano: SI Sistema Operativo: Windows, Linux, Mac Sito: libreoffice.org LibreOffice è una suite di produttività personale completa, composta da sei applicazioni adatte a soddisfare le vostre esigenze. Le applicazioni hanno lo stesso nome di quelle di OpenOffice, ma nome più comune non avrebbero potuto trovare per indicarne la funzione. • • • • • •

Writer, per la realizzazione di lettere e documenti, Calc, un potente foglio di calcolo, Impress, per realizzare presentazioni, Base, un utile database, Draw, un buon programma di grafica, Math, uno strumento pre creare equazioni e formule;

GnomeOffice

Voto: Licenza: Distribuito: Gratuitamente Compatibilità con Microsoft Office: SI Disponibile in Italiano: SI Sistema Operativo: Windows, Linux Sito: GnomeOffice Nato per il mondo Linux da qualche tempo è disponibile anche per Windows. GnomeOffice è un pacchetto che contiene una serie di applicazioni, provenienti da altrettanti progetti autonomi, in grado di sostituire degnamente Microsoft Office. • • • • • •

AbiWordl, per la realizzazione di documenti, Evince, un pratico lettore di documenti di vari formati, Evolution, un pratico client di posta elettronica, Gnumeric, un ottimo foglio di calcolo, Inkscape, pratico programma di grafica, Ease, per realizzare presentazioni;


5 Le Guide di MrInformatica.eu

Retroshare un'alternativa anonima a Megaupload & Co. Data pubblicazione | Scritto da Super User | Era facilmente ipotizzabile che la guerra al filesharing avviata dalle major e che ha provocato la chiusura forzata di alcuni siti (come Megaupload) portasse all'auto oscuramento di molti altri siti minori, ma era altrettanto prevedibile che gli utenti, in questa situazione, cercassero nuove strade. Il fenomeno del download illegale non può essere fermato chiudendo con la chiusura forzata dei siti perchè gli utenti cercheranno sempre una via nuova, magari innovativa e perchè no, anonima. L'utenza si sposta rapidamente dai siti defunti a nuovi sistemi e metodi di ricerca e condivisione, torna di moda il P2P. In quest'ottica è da vedere la rapidissima ascesa di RetroShare, la nuova mecca degli amanti del filesharing RetroShare è un network di collaborazione sociale dove è possibile condividere qualunque cosa si voglia spiega il fondatore del progetto DrBob Uno spazio libero dagli occhi indiscreti dei governi, delle corporazioni e dei pubblicitari. È una modalità di condivisione di importanza vitale mentre la nostra libertà in rete è sotto attacco. Si tratta di un sistema che permette agli utenti di creare una propria rete di condivisione. Si inizia creando un network formato da un gruppo di amici fidati per condividere contenuti in p2p. É possibile scaricare anche da utenti sconosciuti, a patto che siano stati invitati da qualche membro del network. Il tutto restando perfettamente anonimi, grazie ad un metodo di crittografica.

Nasce così una darknet, dove la condivisione dei contenuti fra utenti è anonima, viaggia su protocolli sicuri e vive della complicità del gruppo di utenti. Rilasciato per la prima volta nel 2006, RetroShare è un software di condivisione tramite P2P che cifra le comunicazioni tramite protocollo OpenSSL, gli utenti vengono aggiunti tramite certificati crittografati PGP. Attualmente è disponibile per Windows, Mac e Linux i suoi download, dall'inizio dell'anno, hanno già eguagliato i numeri del 2011 ed i numeri sono destinati a salire.


6 Le Guide di MrInformatica.eu

Come creare una rete P2P con RetroShare Accedete al sito di RetroShare, dalla sezione Download scaricare la versione per il vostro Sistema Operativo.

Istallazione di RetroShare

Avviate il setup e seguite le indicazioni, purtroppo non è disponibile l'italiano. Durante l'istallazione potrebbe esservi chiesto di intallare alcuni software a corredo necessari per le comunicazioni cifrate, è necessario accettare di installare questi software altrimenti non sarà possibile utilizzare RetroShare. Terminata l'istallazione dovrete creare il vostro profilo RetroShare, nonostante questo, durante l'uso del software resterete perfettamente anonimo, la registrazione del profilo è necessaria per la creazione delle chiavi di crittografia e per creare una rete privata di P2P. Compilati i campi per la creazione del profilo cliccate su Generate New Profile ed attendete qualche istante che venga generata la vosta chiave crittografata. Terminato si avvierà in automatico RetroShare. Al primo avvio, per gli utenti Windows, sarà necessario rispondere all'Avviso di sicurezza Windows, consentendo a RetroShare di comunicare con l'esterno attraverso il Windows Firewall.

Avvio di RetroShare


7 Le Guide di MrInformatica.eu

Cliccate sull'icona di RetroShare presente sul vostro desktop o nella barra delle applicazioni. Ad ogni avvio, RetroShare vi chiederĂ  di autenticarvi al fine di evitare accessi indesiderati.

Aggiungere una amico al network

Ora dovremo aggiungere amici al nostro network per iniziare a condividere i file. Clicca su Aggiungi un amico. Nella finestra che si apre incollare il certificato PGP dei vostri amici nel campo in basso e cliccate su Next. RetroShare verificherĂ  il certificato PGP ed estrae i dati del vostro amico, spuntate in basso Add as friend to connect with (Aggiungi come amico a cui connettersi) e Authenticate friend (Autentica amico registrando la chiave GPG) e cliccate su Finish.

Ricerca e download file con RetroShare


8 Le Guide di MrInformatica.eu

Cliccate sul Search (indicato anche da una lente d'ingrandimento). Digitate il nome del file desiderato nel campo di ricerca e cliccate sul bottone Search. Eventuali risultati della ricerca vengono visualizzati nel campo sotto con l'indicazione del nome del file, dimensione, numero di utenti che dispongono del file ed altri dati. Selezionate il file desiderato e cliccate sul bottone Download per iniziare a scaricare il file desiderato.

Trasferimento dei file

Cliccando su Transfers è possibile vedere la situazione dei file che state scaricando. La struttura della finestra è molto simile ad altri software di P2P. Di ogni file potete vedere nome, dimensione, quantità scaricata, velocità e progresso, in più è possibile vedere da quali utenti state scaricando il file e quando del file questi hanno disponibile.

Gestione dei file


9 Le Guide di MrInformatica.eu

Accedendo alla sezione Files è possibile dare un'occhiata alla propria directory condivisa ed a quelle dei vostri amici. Potrete così vedere se ci sono file di vostro interesse, selezionarlo e cliccare su Download per scaricarlo.

Messaggistica criptata

Potete anche inviare messaggi tipo email ai vostri amici sfruttando la funzione Composer che vi permetterà di creare messaggi criptati da inviare ai vostri amici. Solo se il vostro amico utilizza il Composer di RetroShare potrà leggere il messaggio in chiaro, per gli altri sarà solo un aglomerato di caratteri senza senso.


10 Le Guide di MrInformatica.eu

Come scaricare file in P2P con Torrent Data pubblicazione | Scritto da Super User |

In questa guida vedremo come scaricare dei file con il Peer To Peer adoperando µTorrent. Dopo il progressivo declino dei vari WinMX, Emule e simili l'attenzione degli utenti si è spostata verso i client torrent, che però non sono così immediati da usare, sopratutto se l'utente è abituato a software come quelli appena citati. Prima di tutto chiariamo cos'è un file torrent e come funziona. Un file .torrent permette di condividere con altri utenti un determinato contentuto tramite un protocollo di Peer to Peer apposito. Tecnicamente, i .torrent sono file di piccole dimensioni che, aperti con programmi appositi (come µTorrent), permettono di scaricare il contenuto abbinato memorizzato nel computer della persona che sta condividendo il file. Si tratta di file di tipo binario, che contengono tutte le informazioni di riferimento del file da scaricare e condividere.

Scaricare ed installare Torrent

Per prima cosa dobbiamo procurarci µTorrent scaricandolo gratuitamente dal sito ufficiale, nel momento in cui stiamo scrivendo questa guida è disponibile la µTorrent 3.1.2. Una volta scaricato µTorrent lanciate l'eseguibile utorrent.exe e seguite la procedura guidata d'istallazione.

L'interfaccia di Torrent Vediamo ora com'è strutturata l'interfaccia di µTorrent.


11 Le Guide di MrInformatica.eu

Come potete vedere, si trata di una interfaccia semplice e pulita, che permette di avere sott'occhio molte informazioni in poco spazio, ma senza sacrificare la comprensibilità delle stesse.

Sidebar Sulla sinistra viene visualizzata la sidebar utile per accedere velocemente ad alcune sezioni di µTorrent che rendono più potente questo client torrent.

Contenuti in primo piano Questa sezione permette di visualizzare alcuni contenuti (pagine web) messe in primo piano dalla comunity di µTorrent.

Torrents Questo è il vero cuore pulsante di µTorrent, dove potrete vedere la situazione dei file che state scaricando ed i file che state condividendo, con molte informazioni a corredo.

Sorgenti RSS In questa pagina potrete inserire dei Feed RSS relativi ai siti torrent che preferite e ed avere sempre a portata di mano le ultime novità dai siti preferiti. Potrete in questo modo avviare il download dei nuovi file disponibili in questi siti senza dover neanche accedere ai medesimi.

Periferiche Questa funzione è molto interessante, permette di convertire i file scaricati nel formato più adatto all'utilizzo sui alcuni dispositivi Android, iPhone, iPod, iPad, Apple TV, PS3 ed Xbox 360.

Applicazioni Questa funzione, apparsa da poco nella sidebar è una specie di iTunes o Google Play, in formato molto ridotto, dalla quale potrete scaricare alcune applicazioni, video, musica e podcast.


12 Le Guide di MrInformatica.eu

Barra degli strumenti

La barra degli strumenti, situata nella parte alta dell'applicazione permette di gestire rapidamente alcuni aspetti dei download dei file torrent. Tramite i pulsanti della Barra degli strumenti potrete aggiungere nuovi torrent all'elenco di download, creare nuovi torrent partendo da file residenti sul vostro computer. Potrete in oltre cancellare i torrent nella lista sotto, avviare/sospendere/stoppare il download di un determinato torrent e muovere in alto ed in basso i file nell'elenco. Dal bottone Troggle Torrent View potrete cambiare lo stile di visualizzazione dell'elenco dei file torrent. Interessante è anche il pulsante µTorrent Remoto, ma ne parleremo più avanti. Il penultimo bottone della barra degli strumenti è Remote, una funzione eccellente, che permette di gestire i vostri file .torrent da remoto tramite uno smartphone, ma di quest'aspetto parleremo più avanti.

Come scaricare un file con Torrent La prima cosa da fare è cercare quello che volete scaricare su uno dei tanti traker per file .torrent, per avere maggiori informazioni vi invito a leggere I migliori siti, tracker, italiani per torrent. Una volta scaricato il file .torrent o il Magnet Link relativo a ciò che volete scaricare cliccate sul bottone Aggiungi torrent sulla barra degli strumenti nella finestrella che vi verrà mostrata selezionate il file .torrent o il Magnet Link desiderato.

Potete aggiungere dei torrent anche tramite URL cliccando sul bottone Aggiungi torrent da URL, nella finestra che si aprirà dovrete inserire l'URL del file .torrent o il Magnet Link.

Il file verrà immediatamente inserito all'elenco dei file.

Elenco dei file


13 Le Guide di MrInformatica.eu

Tutti i torrent che il vostro client µTorrent sta gestendo sono riportati nell'elenco dei file. Nell'elenco potrete vedere: • • • • •

nome del file, dimensione in MB, percentuale di file scaricato, velocità di download ed upload, valutazione del file da parte della community

I file già completamente scaricati vengono visualizzati privi del numero sotto la colonna # e con la barra di stato completamente verde all'interno della quale compare la dicitura In seeding che indica che il file è disponibile perchè altri utenti lo possano scaricare. I file che state ancora scaricando sono contrassegnati da un numero d'ordine di download, una specie di priorità, infatti in caso ci siano molti file in download l'applicazione di default da priorità ai primi 4 nell'elenco, quelli che non sono in fase di download sono contrassegnati da un colore marrone al posto del verde. In questi casi è possibile avviarne forzatamente il download cliccando con il destro sul nome del file e poi selezionando Forza avvio nel menù che appare.

Operazioni sui file Vediamo un po' quali operazioni possiamo eseguire sui file in elenco. Selezionate un file tra quelli dell'elenco, sulla barra degli strumenti si evidenzieranno i seguenti bottoni

dal quale potrete: •

Rimuovere il torrent dalla lista, • Inizia torrent per riavviare il download di un file, • Pausa torrent per interrompere temporaneamente il download, • Ferma torrent per fermare il download di un file, • Muovi verso l'inizio della coda per spostare un torrent verso la parte alta dell'elenco, • Muovi verso la fine della coda per spostare un torrent verso la fine dell'elenco, Cliccando con il tasto destro del mouse su un file nell'elenco viene mostrato un elenco di opzioni. Da questo menù troviamo le seguenti funzioni: • Trasferisci a per inviare il file ad un dispositivo portatile di quelli elencati nel campo Periferiche, • Apri per avviare il file selezionato, • Apri cartella download per accedere alla directory nella quale vengono scaricati i file, • Mostra file convertiti


14 Le Guide di MrInformatica.eu • • • • • • • • •

• •

• •

Copia URI magnetico permette di copiare il Magnet Link associato al torrent, Apri URL nel browser, Forza avvio per forzare l'avvio del download del file, Avvia, Pausa ed Arresta, Muovi verso la fine della coda e Muovi verso l'inizio della coda, Etichette per assegnare un tag ad un determinato file, Allocamento banda per definire quanta banda volete destinare per ill download e l'upload del file, Rimuoviper eliminare il torrent dall'elenco dei file, Rimuovi epermette di sceglie tra tre modalità di rimozione del file o Elimina .torrent per cancellare il file torrent dall'elenco, o Elimina .torrent + dati cancella il torrent dall'elenco ed il file dalla posizione in cui è stato salvato, o Elimina dati cancella solo il file dalla posizione in cui è stato salvato; Forza ricontrollo Avanzateapre un sotto menù dal qule potete o Accedere alla lista dei peer che statto scaricando il file in quel momento, o resettare l'elenco dei peer bloccati cliccando su Svuota la lista dei peer bloccati, o accedere alla cartella nella quale è stato salvato il file cliccando su Seleziona la cartella di download, ed attivare una speciale barra che tiene sempre in primo piano lo stato del download cliccando su Mostra barra di download; Aggiorna tracker fa una verifica dei tracker ai quali µTorrent possa collegarsi, Proprietà permette di accedere alla proprietà del file in questione e prendere visione di alcune informazioni relativamente al torrent, ai tracker al quale è collegato.

Informazioni dettagliate sui torrent Nella parte centrale dell'interfaccia di µTorrent troviamo la sezione per le informazioni dettagliate sui file che stiamo scaricando o che stiamo mettendo a disposizione. La sezione è suddivisa in linguette • • • • • • • •

File Info Peers Valutazioni Tracker Pezzi Velocità Logger

Vediamo singolarmente quali informazioni possiamo trovare in queste sezioni

File In questa sezione potete vedere se il torrent che state scaricando riguarda uno o più file. Per ogniuno di questi vi verrà indicato il nome esatto e l'estenzione, la dimensione del file, quanto del file abbiamo già scaricato. In più è possibile avere una serie di informazioni di tipo varibile in base al tipo di file in questione.


15 Le Guide di MrInformatica.eu

Info Riporta informazioni generali sul file come la data di creazione del torrent, la data in cui lo avete aggiunto al vostro client µTorrent, ed il codice hash del file. In questa sezione trovate anche dati relativi al trasferimento del file, come la velocita ed il limite massimo di download ed upload.

Peers Questo è semplicemente l'elenco degli utenti attualmente interessati al Peer to Peer del file con l'aggiunta di informazioni come il tipo di client usato la velocità con cui scaricano e quella con cui mettono a disposizione ciò che hanno già scaricato.

Valutazioni Questa sezione permette di leggere i commenti lasciati dagli altri utenti relativamente al file in questione, con una valutazione espressa in stelle (da 0 a 5). Potete anche esprimere i vostri commenti o richiedere informazioni sul file.

Tracker Riporta l'elenco dei tracker a cui il file si collega per trovare gli utenti dai quali scaricare.

Pezzi Questa sezione visibile solo se state ancora scaricando il file, qui è riportato il numero di pacchetti in cui è suddiviso il file e la percentuale di completamento dei pacchetti.

Velocità É un grafico che riporta l'andamento del download e del upload del file.

Gestire Torrent da remoto Tra le funzionalità più interessanti di µTorrent c'è la possibilità di gestire i download e gli upload da remoto, utilizzando un dispositivo Android. Accedete al Google Play, cercate µTorrent Remote scaricatelo ed installatelo sul vostro smartphone o tablet Android. Accedete al vostro client µTorrent sul computer e cliccate µTorrent Remoto sulla barra degli strumenti. Vi apparirà una finestrella per configurare l'accesso remoto.


16 Le Guide di MrInformatica.eu

Per prima cosa spuntate la voce Abilità Accesso Remoto di µTorrent, questo permetterà di abilitare i due campi sottostanti (Nome e Password). Inserite un Nome ed una Password nei due campi sotto indicati, non è necessario alcuna registrazione, baste che il nome utilizzato sia unico, cioè che in quel momento nessuno stia utilizzando lo stesso nome. Cliccate su Applica, verrà fatto subito un rapido controllo per vedere se il nome indicato è già in uso da un'altro utente. Se tutto va a buon fine lo stato verrà cambiato in Accessibile. Ora accedete al vostro smartphone o tablet Android ed avviate l'App µTorrent Remoto.

Inserite il nome e la password che avete indicato durante l'abilitazione all'accesso remoto e cliccate Login.


17 Le Guide di MrInformatica.eu

VerrĂ  visualizzata la schermata di riepilogo. La sezione verde riporta i dati di quanti torrent state gestendo in totale, quanti state scaricando, quanti sono in Seeding (sono disponibili per l'upload) e quanti file risultano completati. Cliccate sui bottoni per accedere all'elenco dei file.

Quando accedete all'elenco dei file (nell'immagine di sopra una vista de All Torrents) con l'indicazione dei file in fase di download, di seeding e dei file in pausa o interrotti. Per avete maggiori informazioni su un file è sufficiente cliccare sul nome.


18 Le Guide di MrInformatica.eu

ATTENZIONE: Questa guida ha il solo scopo di spiegare come utilizzare µTorrent per scaricare file legali in modalità P2P. Prestate la massima attenzione a ciò che scaricate. In Italia è in vigore la legge 22 aprire 1941, n.633 contro la diffusione abusiva di materiale protetto dal diritto d'autore, nell'art. 174 ter sono previste sanzioni amministrative pecuniarie e sanzioni accessorie per chi compie il reato di donwload illegale di materiale audiovideo e software protetti da copyright.


19 Le Guide di MrInformatica.eu

Come creare un server Apache in locale per testare i tuoi siti con Xampp Data pubblicazione | Scritto da Super User |

Chi sviluppa siti web ha spesso la necessità di testarli prima di metterli in produzione. Questo può essere fatto in due modi: 1. Utilizzando una directory nascosta in un altro sito, 2. Installando un server Apache sul proprio pc; In questo articolo vedremo come creare un server Apache sul proprio pc per testare siti web basati su PHP e MySQL utilizzado XAMPP. XAMPP è un software completamente gratuito distribuito con licenza GPL, al suo interno è disponibile un server Apache HTTP, un database MySQL, e tutto il necessario per utilizzare PHP e Perl come linguaggio di programmazione. La filosofia che sta dietro XAMPP è quella di creare una distribuzione facile da installare per consentire agli sviluppatori di entrare nel mondo di Apache, per comodità XAMPP è configurato con tutte le feature attivate. Il nome, XAMPP, è l'acronimo di questi sofwtare con l'aggiunta della X che sta per crossing plattaform. Attualmente XAMPP è disponibile in 4 versioni, per Windows, Linux, Mac e Solaris.

Come realizzare il proprio server di test Apache per sviluppare applicazioni PHP e Perl Prima di tutto è necessario scaricare il pacchetto completo di XAMPP direttamente dal sito ufficiale o tramite SouceForge. Terminato il download avviate l'istallazione, come prima cosa dovrete selezionare la lingua per l'istallazione

La seconda richiesta che vi viene fatta riguarda alcune impostazioni da settare a XAMPP, di default dovrebbe apparirvi come nell'immagine sotto.


20 Le Guide di MrInformatica.eu

Il nostro consiglio è quello di lasciare così le impostazioni, a meno che voi non vogliate che i server Apache, MySQL e Filezilla diventino dei servizi fissi del vostro computer. Questa scelta è consigliabile solo se avete scelto un computer da utilizzare come server di test fisso.

Avviare XAMPP ed i suoi servizi Di default XAMPP si installa nella directory C:\xampp, accedete a questa directory ed avviate il file xampp-control.exe per avviare il XAMPP Control Panel Application.

Da questo pannello potrete avviare solo i servizi che vi servono ed al termine potrete stopparli. Per avviare Apache cliccate sul bottone Start in corrispondenza, se tutto andrà bene vedrete apparire una scritta Running al fianco della dicitura Apache ed il bottone in corrispondenza riporterà la scritta Stop. Lo stesso vale anche per il server MySQL che per FileZilla.

Come e dove caricare i file


21 Le Guide di MrInformatica.eu Se decidete di utilizzare FileZilla come servizio FTP per caricare i vostri file, sarà sufficiente configurarlo dal XAMPP Control Panel Application, altrimenti potete caricarli manualmente nella directory C:\xampp\htdocs, inserendo i file come se li vorreste pubblicare sul vostro server di produzione.

Visualizzare il proprio sito sul server di test Ora aprite il vostro browser e digitare sulla barra degli indirizzi http://localhost, verrà caricata la pagina di default del server Apache di XAMPP.

Tramite questa schermata potrete accedere ai servizi che XAMPP ha installato per voi • • • •

phpMyAdmin: permette di gestire i database MySQL, Webalizer: strumento per l'analisi delle statistiche dei siti web, Mercury Mail: server email, FileZilla FTP: server FTP

Se inserite i file del vostro sito in una directory potrete richiamarlo semplicemente digitando http://localhost/nomesito nella barra degli indirizzi del browser.

Avvisi ed avvertenze Utilizzate XAMPP solo come server di test non usatelo come in produzione perchè non è sufficientemente sicuro, questo consiglio arriva anche dagli stessi sviluppatori di XAMPP. La configurazione di default non è buona dal punto di vista della sicurezza e non è abbsstanza sicura per un ambiente di produzione per favore non usare XAMPP in questo caso.


Guida