Issuu on Google+

La

Grande A C O ll' De Corsa


Grande La A C O ll' De Corsa


ti i me sono na o c i t s ie h c Vi siete mai LA HI DA TAVO

GIOC

Quel giorno nemmeno il cane

OTTO

Signor T.

?

e il suo

lo sapevano.

dispettosa E se quell'OCA non avesse rubato all'improvviso il suo

osso nemmeno

avremmo mai scoperto come.

noi


Ci

Fu

UN

FoLL

il

Signor T.

i’

segu e

OTTO

OTTO

e

eG

ui

M

En

nel folto di una foresta

i’ OCA finche '

segu

si d i l e g uo ' t r a gl i al beri .

Ins

non

to

:


" a tacim ara e is p "Auq

"Si e' arrampicata qua" disse uno

Scarabeo

indicando

delle scale, ma nessuno lo capi'

finche

OTTO

non gli rimise

a posto le lettere.


STA ? " IU G lla e u q ' a r a s le a u Q "


bofonchio' il

Signor T. ad

mentre assieme

OTTO

le provavano ad UNA ad UNA.


e

r vide

o

O

nel

. case

VU O T O

delle a n u i in s r a an rint

R

OCA

CA D D E

Trovata quella giusta, i due


All'interno della casa riconoscere

non fu facile.

Una

moltitudine

di

OCA

oche

all'apparenza uguali,

facevano capolino in un lungo corridoio, ment re le annusava tutte in cerca di quella VERA.

OTTO


" QUA! "

esclamo

' all'impr o

vviso

OCA

e lasciando c adere lŠosso , si diede alla fuga.

Recuperato il bottino, il

Signor T.

e

OTTO

tornarono a casa.


Fu cosi' che dopo l'a vventura di quel gi orno il

Signor T.

ebbe l'idea di proget tare

GIOCHI DA TAVOLA.

L'osso no n fu piu' rub ato,

cerca

ma

OCA.

OTTO

ancora oggi


Vi siete mai chiesti come sono nati i GIOCHI DA TAVOLA ? Quel giorno nemmeno il suo cane

OTTO

Signor.T

e il

lo sapevano.

E se quell'OCA dispettosa non avesse rubato all'improvviso il suo osso nemmeno noi avremmo mai scoperto come.


Mister.T