Issuu on Google+

Mipel: “la fiera del lusso consapevole”

“È

partita la centoduesima edizione di Mipel e già le prime sensazioni sono fortemente positive - ha dichiarato il Direttore Generale Mipel, Mauro Muzzolon -. Lo hanno testimoniato, già da ieri, le code alla reception, la gente nei corridoi e, soprattutto, la quantità di persone negli stand, segnale che l’economia si muove e che l’interesse verso i nostri espositori è vivo e proficuo. Che la partenza sarebbe stata positiva del resto si era intuito già prima dell’apertura: merito dei nostri espositori che attraverso grandi sforzi, caparbietà e ingegno hanno portato a Mipel un prodotto di alta qualità e non scontato, dal design innovativo e dai materiali ricercati. È vero che qui non sono presenti le grandi (solite) griffe, ma ciò deriva dal fatto che esse hanno politiche differenti rispetto allo spirito che invece muove questa manifestazione. Il Mipel è pensato per essere il serbatoio della migliore artigianalità italiana: qui ci sono aziende che sanno produrre, innovare e sperimentare, talvolta anche andando contro le strette logiche di mercato. Le nostre sono aziende che aspirano all’eccellenza di un prodotto unico, creativo e concreto. Esse si rivolgono a un pubblico consapevole, che non mira al logo, non compra semplicemente un’immagine, che, in pratica, non desidera un prodotto omologato. Piuttosto, i nostri espositori si rivolgono a un pubblico capace di fare delle scelte in base alle proprie esigenze e al proprio stile di vita, nel pieno rispetto dei propri gusti. In sintesi, il Mipel è la manifestazione del lusso consapevole, una filosofia che accompagna aziende e pubblico in un unicum di reciproca coscienza di prodotto”.

pensato per essere il serbatoio della migliore artigianalità italiana...

SERAPIAN, PIQUADRO E MARIA BIANDR

Tre importanti sorprese in fiera! Serapian, Piquadro and Maria Biandr

Three big surprises at the fair!

Mipel: “A fair of cognisant luxury” “T

he One hundred and second Mipel just got under way and the first impressions are truly positive,” said Mipel’s General Manager, Mauro Muzzolon. This was borne out as early as yesterday by the queues at the reception, people in the corridors and, above all, the number of people at the stands, a sign that the economy is moving and that the interest in our exhibitors is alive and well. However, we had an idea that we would get off to a good start even before the event began: this is thanks to our exhibitors who with great efforts, obstinacy and inventiveness brought to Mipel a top quality product, not to be taken for granted, thanks to the innovative design and exclusiveness of materials. It is true that there are no (usual) designer labels here but this comes from the fact that they have different policies compared with the spirit that instead drives this exhibition. Mipel is intended to be a reservoir of the best that Italian craftsmanship has to offer: here we have companies that know how to produce, innovate and experiment, sometimes even going against the strict logic of the market. Our companies aspire to the excellence of a unique, creative and solid product. They address a well-informed public that is not looking for a famous logo but simply buys an image that, in fact, is not intended to be a standard product. Rather, our exhibitors aim at a public that can make choices on the basis of their personal needs and lifestyle, in full respect of their tastes. In brief, Mipel is the exhibition of cognisant luxury, a philosophy that accompanies companies and the public in a reciprocal knowledge of product.”

Mipel informa col web magazine Mipel informs with the web magazine

È

on line il nuovo web magazine di Mipel. Potete leggerlo in anteprima tramite il QR Code riportato qua sopra. Non appena il vostro smartphone decodificherà il codice QR entrerete in www.mipelmagazine.com. Altro metodo d’accesso è dalla newsletter che Mipel invia a oltre 30mila operatori (aziende, buyer e giornalisti) e che viene editata nei momenti di interesse rilevante per il settore. In questo caso basterà cliccare sul titolo della notizia e, in automatico, ci si ritroverà all’interno di Mipelmagazine. Mipel’s new web magazine is now online. You can get a preview with the QR Code above. As soon as your smart phone decodes the QR code you will enter in www.mipelmagazine.com. Another method of access is from the newsletter that Mipel sends to over 30,000 dealers (companies, buyers and journalists) and is published when there is something important happening in the sector. In this case, you just have to click on the title of the news and, automatically, you will find yourself inside the Mipelmagazine.

Testo a pag. 10 - English text on page 10

Mauro Muzzolon

2 Today

Settembre September

17 2012


Con il Patrocinio With the Patronage

SEGRETERIA AIMPES/MIPEL AIMPES SECRETARIAT/MIPEL HALL 8 - corsia/gangway I UFFICIO STAMPA PRESS OFFICE LEM 2 Ponte dei Mari Est (di fronte ai PAD. 6/8 in front of HALL 6/8) GUARDAROBA / DEPOSITO BAGAGLI CLOAKROOM / LUGGAGE DEPOSIT RECEPTION - HALL 8/12 - HALL 16 AGENZIA VIAGGI TRAVEL AGENCY B.T.C. VENTANA GROUP C/O BUSINESS POINT tel. + 39 0245402049 fax +39 024540204 e-mail: fieramilano@ventanagroup.it

PERSO E RITROVATO LOST AND FOUND C/O RECEPTION UFFICIO FIERA C/O RECEPTION SERVICE CENTRE graund floor tel. + 39 024997.1

RISTORANTE RESTAURANT SADLER Tel. +39 0249976775 - Ponte Dei Mari I PIACERI DEL MARE HALL 12 corsia - gangway D

RADIO TAXI +39 028585 - +39 024000 - +39 024040 SPORTELLO BANCARIO BANK BANCA POPOLARE DI MILANO C/O BUSINESS POINT - piano terra ground floor (con servizio bancomat - cashcard service) BANCA NAZIONALE DEL LAVORO HALL 12 corsia L - Zona Segreteria gangway L - Secretariat Area

PARCHEGGI VISITATORI IN FIERA FAIRGROUND VISITORS PARKING Porta Est/Porta Ovest - East Gate/West Gate

BAR COFFEE BARS HALL 8 corsia/gangway L HALL 12 corsia/gangway L HALL 16 corsia/gangway E TOILETTE HALL 8 - 12 - 16 SELF-SERVICE RESTAURANT HALL 10 secondo piano balconata HALL 10 2nd floor balcony HALL 6/8 Balconata HALL 6/8 Balcony

Quotidiano del Mipel I supplemento a Idea Pelle - settembre 2012 Editore: Editoriale di Foto Shoe srl via Leonardo da Vinci, 43 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) Direttore responsabile: Carlo Alberto Molteni Stampa: Everprint - Carugate (MI)


4 News

Today

Plinio Visonà

Il particolare che fa la differenza COLORI ACCESI CHE REGALANO UN TOCCO DI VIVACITÀ A BORSE ELEGANTI E SOFISTICATE. TINTE COME L’OCRA E IL ROSSO ACCENDONO I TONI SMORZATI. SE NON È IL COLORE, A FARE LA DIFFERENZA SONO I DETTAGLIA: ACCURATI E RAFFINATI

Mood Indigo

PER BORSE IMPREZIOSITE DA UNO CHARME NATURALE.

Arcadia

Valentino Orlandi

Details that make the difference BRIGHT COLOURS THAT GIVE A TOUCH OF VIVACITY TO ELEGANT AND SOPHISTICATED BAGS.

SHADES LIKE OKRA AND RED BRIGHTEN UP DULL TONES.

WHEN IT’S NOT THE COLOUR IT’S THE DETAILS THAT MAKE THE DIFFERENCE: CAREFULLY CHOSEN AND SOPHISTICATED FOR BAGS EMBELLISHED WITH NATURAL CHARM.

Ape Regina


5

Ripani Bergè

J&C Jacky & Celine

Cromia

Marcorossi

Bonfanti Borse


6 News

Today

Praticità e gusto MAXI PER IL GIORNO E MINI BORSE COMODE

PER LA SERA.

E PRATICHE CHE SFOGGIANO TUTTA LA LORO FUNZIONALITÀ SENZA DIMENTICARE IL GUSTO.

IL COMFORT QUOTIDIANO LASCIA POI SPAZIO A DEI VERI E PROPRI ACCESSORI “GIOIELLO” PERFETTI PER LE SERATE GLAM.

Stefano Corsini

Camomilla Milano

Anca Irina Lefter

Practicality and good taste MAXI FOR DAY AND MINI ROOMY,

FOR EVENINGS.

PRACTICAL BAGS THAT BOAST ALL THEIR USEFULNESS WITHOUT FORGETTING GOOD TASTE.

DAILY

COMFORT THEN MAKES WAY FOR TRULY

“JEWEL” ACCESSORIES

CHOSEN FOR GLAMOROUS Ombrellificio Morellini

EVENINGS. Chiara P.


Keep Me Real

Mark Italy

Mywalit

Alma Tonutti

Pulicati Pelletterie

Bruno Rossi Bags

7


8 Pelletteria 2012:

economia di un settore a due facce

L

a crisi non risparmia nessun settore, tantomeno quella della pelletteria che tuttavia si difende a suon di export registrando per i primi cinque mesi del 2012 un +24,6% (per un valore dei prodotti esportati di poco superiore ad 2 miliardi di euro). Tale cifra è da attribuirsi soprattutto alle buone performance della fascia alta di mercato, quella del lusso, che nonostante tutto resiste e continua a sortire successo all'estero dove la domanda di made in Italy è sostenuta da un forte potere d'acquisto (secondo le previsioni di Alta Gamma tale fascia di mercato raggiungerà i 200 miliardi di euro entro fine anno!). Tra i mercati di destinazione spiccano Cina (+65%), Singapore (+68%), Emirati Arabi (+45%), Russia (+21%) ed Est Europa (in particolare, l'Ucraina che ha fatto registrare un +30%), senza dimenticare quelli in ascesa come Brasile (187%) e Arabia Saudita (+29%). Bene anche i mercati tradizionali quali Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e tati Uniti, capitanati da Hong Kong (+45%) mentre il Giappone si attesta attorno a un più modesto +15%. Tra i prodotti scelti sono quelli in pelle a vincere su quelli realizzati in tessuto sintetico come indicano anche i dati di crescita (+32% per i primi e solo +11% per i secondi) relativi al comparto borse che ha raggiunto un fatturato pari a 1,3 miliardi di Euro. I dati non devono però trarre in inganno: se il settore del lusso gode di ottima salute, a soffrire sono le piccole e piccolissime imprese che non riescono a competere sul prodotto d'importazione di fascia medio-bassa; non va meglio a quelle aziende già posizionate nella fascia media del mercato che potrebbero avere buone possibilità di sviluppo attraverso l'upgrading dell'offerta, ma certo non senza un notevole sforzo finanziario oggi difficilmente applicabile. A questo quadro si aggiunge una contrazione del volume dell'import (-21%) che mostra una volta di più la diminuzione dei consumi interni. Il valore complessivo delle importazioni si attesta così a 814 milioni di Euro, pari a un incremento di un modesto 3% da imputare alla notevole contrazione quantitativa delle importazioni cinesi (-25%) cui fa da contraltare l'import quantitativo proveniente dall'Indonesia (+82,6%). Al già poco confortante quadro si aggiunge infine un quesito: "Se oggi il consumatore italiano ed europeo si

abitua a consumare un prodotto di fascia medio/bassa per risparmiare - si chiede il Direttore Generale di Aimpes, Mauro Muzzolon -, come potrà egli riabituarsi a un consumo di qualità appena usciti dall'attuale congiuntura economica?". Un quesito con cui, prima o poi, si dovranno fare i conti.

Leather Goods 2012: the economy of a two-sided sector The crisis leaves no sector unaffected, not least that of leather goods which, nonetheless, defends itself with exports, recording +24.6% (for a value of exported products of just under 2 billion Euros) in the first five months of 2012. This figure is to be attributed to good performances in the high end of the market, that of luxury, which withstands in spite of everything and continues to be successful abroad where the demand for Made in Italy products is sustained by strong purchasing power (according to Alta Gamma, this bracket will reach 200 billion Euros by the end of the year!). Outstanding among destination markets are China (+65%), Singapore (+68%), the United Arab Emirates (+45%), Russia (+21%) and East European countries, (in particular Ukraine which recorded +30%), without forgetting growing markets like Brazil (187%) and Saudi Arabia (+29%). There was also a good outcome from traditional markets like France, Germany, the United Kingdom, Spain and the United States, with Hong Kong (+45%) in the lead, whilst Japan settled for a more modest +15%. Among the products chosen, leather goods certainly exceed those in synthetic materials as can be seen by the growing figures (+32% the first and only +11% the second) referring to the handbag section which reached a turnover of 1.3 billion Euros. However, we must not be mislead by these figures: while the luxury sector is in excellent health, small and very small companies are suf-

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO Le società BRACCIALINI S.r.l. a socio unico e NEMNI FASHION GROUP S.r.l. congiuntamente comunicano che: - Con riferimento ai seguenti prodotti originali di BRACCIALINI: - linea di borse ed articoli di piccola pelletteria denominata “TEMINI”; - modello di borsa denominato “CLIO” e/o “CARNIS”; - modelli di borsa denominati “MEDEA”, è insorta tra le predette società una controversia in seguito all’esposizione da parte della NEMNI di alcuni modelli di borse in occasione della 101° edizione della Fiera MIPEL svoltasi a Milano dal 4 al 7 marzo 2012. - La BRACCIALINI e la NEMNI, nelle more di un procedimento instaurato da BRACCIALINI nei confronti di NEMNI, sono addivenute a un accordo che ha composto la controversia tra di esse insorta. - La NEMNI FASHION GROUP S.r.l. comunica di aver riconosciuto, nell’ambito di tale accordo - e, con il presente comunicato, conferma di riconoscere - i diritti esclusivi di BRACCIALINI S.r.l. a socio unico sui sopra elencati prodotti “TEMINI”, “CLIO”, “CARNIS” e “MEDEA”. Firenze – Roma, maggio 2012”.


9

fering and cannot compete against imported products in the mid-low range. Things are no better for companies already in the mid-end of the market which could have a good possibility of development through upgrading their offer, but certainly not without a great financial struggle which today is very hard to apply. To this scenario is added a shrinking volume of imports (-21%) which shows once again the drop in domestic consumption. The overall value of imports is around 814 million Euros, equal to a modest increase of 3% due to the considerable drop in quantity of Chinese imports (-25%) which is counterbalanced by the quantity of imports from Indonesia (+82.6%). Finally, in addition to this already not very comforting picture, we must ask a question: “If today Italian and European consumers get used to buying products in the mid/low bracket in order to save,” asks Aimpes General Manager, Mauro Muzzolon, “how can they then once gain get used to buying quality once we come out of the current economic situation?” A question which, sooner or later, we will have to reckon with.


10 Tre importanti sorprese in fiera! Serapian, Piquadro e Maria Biandr Dalla prima pagina From firts page

U

n comitato di giornalisti e opinion leader ha selezionato e invitato alla manifestazione tre brand rappresentativi di altrettante categorie dell'accessorio: Eccellenze, Case History e New Talent. Per la prima categoria la scelta è ricaduta su Serapian, storico brand pellettiero fondato a Milano nel 1945 che per la P/E 2013 propone accattivanti sperimentazioni tailor made quali il Cocco Denim, sofisticato coccodrillo tinto con il blu indaco dei jeans e conciato con l'aspetto vissuto del denim, e il Cocco Talco, coccodrillo dall'aspetto semilucido e dal tocco carezzevole. Podio a Piquadro per la Case Hisotory. Il marchio amato dai professionisti di tutto il mondo presenta a Mipel n°102 Unica, un nuovo servizio di personalizzazione dell'accessorio, e una cartella a espansione in grado di raddoppiare la propria capienza grazie a un sistema di scomparti, tasche e zip: due novità che si aggiungono a Blue Square, linea iconica del brand arricchita di nuovi contrasti colore. A rappresentare la sezione New Talent è infine Maria Biandr, neonato brand di accessori uomo e donna (il debutto risale a settembre 2011) creato da Sabina Fragata e Andrea Maria Maragoni, giovani designer autori di una linea caratterizzata dall'accostamento equilibrato e armonioso dei materiali, dai

Serapian: the President Arda Serapian

colori contrastanti e dalla ricercatezza dei dettagli, frutto di un'artigianalità funzionale che sposa le antiche maestranze italiane come quella del grande maestro Pino Grasso, ricamatore d'eccellenza dell'Alta Moda Italiana. Mipel si arricchisce così di nuovi riconoscimenti destinati, di edizione in edizione, a celebrare una volta di più quel "saper fare italiano" da sempre apprezzato in tutto il mondo.

Piquadro: the President Marco Palmieri

Serapian, Piquadro and Maria Biandr

Three big surprices at the fair A committee of journalists and opinion leaders selected and invited to the exhibition three brands representative of the same number of accessories’ categories: Excellence, Case History and New Talent. In the first category the choice fell upon Serapian, historic leather goods brand founded in Milan in 1945 which for Spring/Summer 2013 presents striking, tailor made experimentations like Cocco Denim, sophisticated crocodile dyed with the indigo blue of jeans and tanned to give a faded denim look, and Cocco Talco, semi-shiny crocodile with a lovely, soft feel. Pi q u a d ro takes the stand in the Case History category. At the 102nd Mipel, the internationally esteemed brand presents Unica, a new customisation service for accessories and an expanding briefcase that can double its capacity thanks to compartments, pockets and zips: two new ideas which go to join Blue Square, iconic range of the brand, enhanced with new contrasting colours. In conclusion, the New Talent section is represented by Maria Biandr, new brand of men and women’s accessories (its debut dates back to September 2011), created by Sabina Fragata and Andrea Maria Maragoni, young designers of a range characterised by a balanced and harmonious combination of materials, in contrasting colours and exclusive details, the result of functional craftsmanship that teams with the Italian skills of the great maestro Pino Grasso, outstanding embroiderer of Top Italian fashions. Thus Mipel offers even more with new awards to be presented at each exhibition to further celebrate the “Italian know-how” that has always been so greatly admired around the world. Maria Biandr: the designers Andrea Maria Maragoni and Sabina Fragata


Difendiamo il made in Italy

G

arantire l'autenticità e l'originalità made in Italy del prodotto è oggi quanto mai necessario: "La contraffazione di accessori in pelle spiega Giorgio Cannara, Presidente AIMPES -, rappresenta forse il business più rilevante nell'industria del falso e nuoce alle piccole e medie aziende. Ma nuoce anche ai consumatori che, acquistando una borsa falsa, rischiano di venire a contatto con materie prime e coloranti nocivi per la salute". Sempre più agguerrito nella lotta al falso, MIPEL in questa edizione rinnova il suo impegno attraverso una mostra fotografica che mira a trattare il tema della contraffazione attraverso un linguaggio universalmente riconosciuto: quello artistico delle immagini. Allestita all'interno del padiglione 8, la mostra vede esposti 23 scatti selezionati fra i lavori proposti dagli studenti dell'Istituto Italiano di Fotografia. I tre migliori scatti saranno premiati martedì 18 alle 17.30 da una giuria d'eccellenza composta dal fotografo di fama mondiale Bob Krieger, dal Presidente del Consiglio Nazionale Anti Contraffazione (Ministero per lo Sviluppo Economico), l'Avvocato Daniela Mainini, e dal Segretario Generale Piattaforma Sistema Formativo Moda, Roberto Portinari. Per sensibilizzare l'opinione pubblica la stessa mostra è stata allestita nel cuore di Milano, presso la Fabbrica del Vapore (via Procaccini 4), nell'ambito di GraduatiOnFashion, un "fuori salone" organizzato dalla piattaforma Sistema Formativo Moda che vede a corollario tre giorni di incontri, workshop e tavole rotonde. E per unire "utile a utile", al termine della mostra, le foto saranno messe in vendita e il ricavato sarà destinato ai terremotati dell'Emilia. Sempre nell'ambito della lotta alla contraffazione me-

rita una visita il padiglione 12 dove è possibile conoscere Trasp 2.0, progetto promosso dal Consorzio Centopercento Italiano che ad oggi raggruppa circa cinquanta aziende pellettiere del distretto del lusso a Firenze. Tale progetto mira allo sviluppo di una piattaforma dedicata alla tracciabilità dei prodotti in ogni fase della filiera della pelle grazie dall'utilizzo della RFID, tecnologia che prevede l'inserimento di microchip identificativi all'interno di ciascun accessorio: uno strumento in più per la salvaguardia del made in Italy.

Let’s defend the “made in Italy” product Today it is even more essential to guarantee the authenticity and originality of products made in Italy. “The imitation of leather accessories,” explains AIMPES Chairman, Giorgio Cannara, “is perhaps the most significant business of the fake market and really damages small and mid-sized companies. However, it also damages consumers who, in buying a fake bag, run the risk of coming into contact with raw materials and colorants that can pose a serious threat to their health.” Increasingly fierce in its fight against fakes, on this occasion, MIPEL renews its commitment through a photographic display that aims to treat the subject of imitations through a universally recognized language: the art of pictures. Presented in Hall 8, the exhibition displays 23 images selected from works of students of the Italian Photography Institute. The three best shots will be awarded a prize on Tuesday, 18th, at 5.30 p.m., by an outstanding jury composed of world famous photographer Bob Krieger, Chairman of the National Anti-Fake Council (Ministry of Economic Development), Lawyer Daniela Mainini and Secretary General of the Fashion Training System Platform, Roberto Portinari. To raise public awareness, the exhibition itself will be set up in the heart of Milan, in the Fabbrica del Vapore (Via Procaccini 4) as part of “GraduatiOnFashion”, an outside showroom event organized by the Fashion Training System platform that sees the result of three days of meetings, workshops and round tables. To combine “useful with useful”, at the end of the exhibition, the pictures will go on sale and the proceeds donated to the victims of the Emilia earthquake. Still as part of the fight against imitations, Hall 12 is also well worth a visit, where you can see Transp 2.0, a project promoted by the Centopercento Italiano (100 percent Italian) Consortium which brings together fifty leather goods companies in Florence’s luxury district. This project aims to develop a dedicated platform for the traceability of products in each phase of the leather chain thanks to the use of RFID, technology that envisages the insertion of an identifying microchip within each accessory: an additional tool to safeguard the “made in Italy” product.

MIPEL 102 on line: MIPEL 102 online: with con preregistrazione preregistration and catalogue e catalogo

M

IPEL 102 sempre più in rete. Preregistrazioni e catalogo on line faciliteranno infatti l'accesso e la visita alla fiera. Una serie di novità, studiate a misura di visitatore, caratterizzano così la prossima edizione. A partire dagli ingressi: due le modalità previste. Pre-registrazione online, che è attiva ed alla quale si accede tramite il link: http://reservedarea.mipel.it/MIGes_Registration/visit.zul. Si otterrà via email il codice a barre da stampare, grazie al quale, con modalità molto semplice (appoggiandolo sui totem collocati agli ingressi si otterrà l'immediata stampa del tesserino), si potrà accedere alla fiera. La registrazione è nominativa e personale. In alternativa, ci si può registrare agli ingressi, nelle due reception collocate presso i padiglioni 8/12 e 16. L'immediatezza di dialogo permessa da Internet manda in pensione definitivamente l'invio postale delle tessere, che in numerosi casi non raggiungevano il destinatario, determinando un problema sia per l'organizzatore che per il visitatore. Novità anche per il catalogo, che è consultabile in versione online, e presenta a partire da questa edizione numerosi vantaggi per la visibilità degli espositori. Sarà più facile ed efficace la ricerca delle aziende e dei marchi, e favorirà l’indicizzazione dei siti internet delle aziende espositrici.

More and more services offered by MIPEL 102 are available on the net. Preregistrations and online catalogue will make the admission to the trade show and the visit easier. Several tailored novelties dedicated to visitors will characterize this upcoming edition. First, the possibility for visitors to choose between two registration processes. To access the online preregistration, which is already available, visitors can go to the following link: http://reservedarea.mipel.it/MIGes_Registration/visit.zul. After having filled in the form, a bar code will be sent to the e-mail entered. Such bar code must be printed for the admission to the trade show. Then, by simply placing it on the totems located at the entrances, the admission ticket will be printed immediately. Registration is strictly personal. Alternatively, visitors can register at the entrances directly, at the two desks located in halls 8/12 and 16. The immediate exchange through the Internet pensions off the old forwarding by post of admission tickets which, in many cases, did not even reach the addressee. A problem both for organizers and visitors. Another novelty concerns the catalogue. It will be possible to consult the online version and, from this edition onwards, this will offer numerous advantages for the visibility of exhibitors. The research of companies and brands will be easier and more effective; thereby helping the indexing of the websites of exhibiting companies.

11


12

And the winner will be...

T

orna a Mipel Mipel...issima, premio dedicato alla qualità, allo stile e all'innovazione del prodotto, ma anche all'immagine e alla comunicazione, parti integranti di ciascuna azienda voglia essere competitiva sul mercato attuale. Ed ecco a lato i nomi degli espositori che sfoderando tutta la loro creatività e competitività si contenderanno quest'oggi i premi dedicati alle sezioni Qualità, Stile e Innovazione (destinato all’azienda e al prodotto ritenuti più innovativi), Vetrine (che premia l'estro espositiva dei produttori dal punto di vista del Visual Merchandising), e Immagine e Comunicazione. Chi vincerà? Appuntamento alle ore 17.30 presso il Glamour Cafè (pad.8).

Mipel…issima is back at Mipel. It’s the award dedicated to quality, style and product innovation, but also image and communication, integral parts of every company that wants to be competitive on the current market. At the side are the names of the exhibitors who, displaying all their creativity and competitiveness, will today contend the prizes dedicated to the Quality, Style and Innovation sections (destined to the most innovative company and product), Showcase (which awards a prize for the creativity of producers from the Visual Merchandising point of view), and Image and Communications. Who will win? The appointment is for 5.30 pm at the Glamour Cafè (hall 8).

 Immagine e Comunicazione Image and Communication

Stile e Innovazione Style and Innovation

• UNOFUKU CO.

• BONFANTI BORSE

• TOUS & TOUS

• SMART LEATHER

COMPLEMENTS

• VALIGERIA RONCATO

• GIRONACCI PELLETTERIE

• GABS

• PRINCIPE

• TENTAZIONE DUE Vetrine/Showcase

• BOLDRINI SELLERIA

• MABI INTERNATIONAL • INTERNATIONA BY BIOS Qualità/Quality

• ANGI RENATO

• MARIGROUP & CO. • LEXIAPEL • MARIA BIANDR • RIPANI • MOOD INDIGO

 TAGLIO DEL NASTRO PER ARALDI

IL NUOVO NEGOZIO INAUGURA OGGI IN VIA DELLA SPIGA Questa sera dalle 18 alle 21.30 Araldi inaugura la sua nuova boutique a Milano in via della Spiga, 30. Un cocktail party per presentare a tutti l’originalissimo concept store dove le pelli d’alta qualità si fondono con l’arte tessile. Il negozio si trova infatti all’interno della galleria di Claudia Pavignano, dove da oggi al fianco di arazzi quattrocenteschi fiorentini troveranno posto anche borse di coccodrillo firmate Araldi. L’occasione di questa sera è perfetta per presentare la nuova collezione primavera-estate 2013, contraddistinta da materiali veri e pregiati e colorazioni a mano.

RIBBON-CUTTING CEREMONY FOR ARALDI

THE NEW SHOP OPENING TODAY IN VIA DELLA SPIGA This evening from 6 to 9.30pm Araldi opens its new boutique in via della Spiga, 30 – Milan. A cocktail party to present the original concept store, where high quality leathers mix with textile art. The shop is actually inside Claudio Pavignano’s gallery, where from today, next to Florentine fifth-century tapestries, crocodile bags designed by Araldi will have their place. This evening is the perfect occasion to present the new spring-summer 2013 collection, characterised by real luxury materials and hand-painted colours.

MIPEL - Hall 16 - Stand D12 D14


13

Buon Compleanno Bric’s TRA RICORDI DI FAMIGLIA E FUOCHI D’ARTIFICIO, FESTEGGIATI A VILLA ERBA I 60 ANNI DI UN MARCHIO STORICO DELLA PELLETTERIA ITALIANA

Il taglio della torta: al centro Mario Briccola e la moglie Lidia attorniati dai figli. The cake-cutting: centre Mario Briccola and wife Lidia surrounded by their children

U

n vero e proprio spettacolo quello che si è svolto la sera del 15 settembre nell’esclusiva cornice di Villa Erba a Cernobbio, sull’incantevole Lago di Como, location prescelta dalla Famiglia Briccola per festeggiare i primi 60 anni di Bric’s. Rendendo omaggio a un’azienda nata come piccola bottega artigiana ed evolutasi, dal 1952, a realtà imprenditoriale grazie all’audacia e alle capacità del fondatore Mario Briccola, la famiglia si è riunita con dipendenti, amici, istituzioni locali e clienti per ricordare una storia fatta di passione, tradizione, innovazione e qualità, ingredienti speciali di un prodotto oggi amato e apprezzato in tutto il mondo. Una storia che la seconda generazione, quella rappresentata dai figli Roberto, Mariangela, Giovanni, Attilio, Pietro e Beatrice, artefici di un processo di internazionalizzazione perpetuo che ha regalato a Bric’s oltre 50 monomarca dislocati tra Italia ed Estero, ha voluto raccontare agli oltre 400 ospiti attraverso ricordi e aneddoti, e non senza qualche stima per il futuro: Bric’s è umanità, ma anche coraggio e concretezza. Sotto un cielo illuminato da un magico spettacolo pirotecnico, davanti a una trota monumentale su cui brillavano 60 candeline, questi “racconti di vita e di bottega” sono stati sottolineati dall’amorevole intervento della madre, Lidia, a chiusura di un discorso destinato a continuare per ancora molto, molto, molto tempo: la terza generazione è infatti già pronta a raccogliere il testimone di questa “family company” con lo stesso entusiasmo e ottimismo di sempre.

Happy Birthday Bric’s THE HISTORIC BRAND OF ITALIAN FOOTWEAR CELEBRATED ITS 60TH BIRTHDAY AT VILLA ERBA, AMID FAMILY REMINISCENCES AND FIREWORKS

ployees, friends, local businesses and clients to reminisce about a firm built on passion, tradition, innovation and quality, special ingredients of a product today much loved and highly regarded around the world. The second generation, represented by the founder’s children, Roberto, Mariangela, Giovanni, Attilio, Pietro and Beatrice, creators of a process of internationalisation, who have given Bric’s over 50 mono-mark stores around Italy and abroad, wanted to tell the story during the evening to the over 400 guests present through trips down memory lane and anecdotes, as well as some incentives for the future: Bric’s is humanity, but also courage and solidity. Under skies illuminated by a magical fireworks display and a huge birthday cake sparkling with 60 candles, these “tales of life in the workshop” were stressed by the loving participation of mother, Lidia, at the end of an affair which is destined to continue for much, much longer: the third generation is in fact already prepared to take up the challenge of this “family company” with the same enthusiasm and optimism as always.

A much looked forward to event which took place on the evening of 15 September against the exclusive backdrop of Villa Erba in Cernobbio, on the banks of a beautiful Lake Como, location chosen by the Briccola family to celebrate Bric’s 60th birthday. Paying tribute to a company which started out in 1952 as a small artisan workshop and subsequently evolved to become an entrepreneurial success thanks to the courage and ability of its founder Mario Briccola, the family got together with em-

HALL 8 – CORSIA F37

MIPEL - Hall 12 - Stand H 55/57 - I 56/58 SHOWROOM MILANO - Via S. Andrea, 10/A

PRESENTE AL PADIGLIONE 16

www.valentinoorlandi.it


14 GOWARM: UNA COCCOLA DI BORSA Più che una borsa, uno stile di vita. Così viene definito GoWarm, progetto nato dalla collaborazione fra il designer Francesco Aceto e Tomassini (brand di Smart Leather, società nata nel 1987 cui fa capo anche il marchio Maria Tomassini), presentato al pubblico internazionale in occasione di Mipel n°102. Del resto GoWarm non è solo un accessorio: è una nuova interpretazione del design. Ispirato da una borsa dell'acqua calda, confortante simbolo e strumento della nostalgia, Francesco Aceto ne ha sviluppato la controparte fashion, trasformandola in una borsa glamour e divertente. Realizzata in vitello e disponibile in tre dimensioni, la linea si propone per la prossima P/E in una miriade di varianti colore che vanno dal giallo al fucsia, dai colori pastello ai toni naturali della terra, presentati sempre in tinta unita; a corredarla, una vasta gamma di accessori, tra cui portafogli, portachiavi, portacellulare e portatablet da portare con sé in ogni occasione.

GOWARM: CUDDLING BAG A lifestyle rather than a bag. This is the definition of GoWarm, a project born from the collaboration between the designer Francesco Aceto and Tomassini (brand owned by Smart Leather, company established in 1987 which also owns the Maria Tomassini brand); which will be presented to the international public on the occasion of the 102nd edition of Mipel. After all, GoWarm is not only an accessory; it is a new interpretation of design. The project took

inspiration from the hot-water bottle, a reassuring symbol and a nostalgic piece; Francesco Aceto developed its fashionable alter ego and designed a glamorous and funny bag. The bag is realized in calfskin and is available in three sizes; for the upcoming S/S, it is proposed in several different colors going from yellow to fuchsia, from pastel colors to natural tones of the earth, always applied as plain colors. A wide range of accessories complete the line, among which wallets, key-rings, cell phone and tablets cases; which can be carried with you on every occasion.

MIPEL - 0 16 -Glamour 12 - Stand E73


15 CON GLI ACCESSORI ANDREA CARDONE

IL TRICOLORE SCENDE IN CAMPO

presenti al MIPEL Pad 8 - C31

Innovazione nella tradizione. In questa frase si racchiude l’essenza dell’azienda Andrea Cardone che, seppur di giovane costituzione, è presente nel settore della pelletteria da oltre 50 anni. Andrea Cardone è un marchio italiano che realizza caschi e accessori moto fashion, esclusivamente in pelle, per uomo e donna. Tutto interamente made in Italy: pellame, ogni singolo componente ed intera lavorazione. Caratteristica principale e fondamentale del suo business che l’azienda partenopea ha voluto esaltare nella collezione Tricolore. I colori della bandiera italiana vengono elegantemente abbinati alla pregiata pelle nera: piccoli inserti per dare un tocco charmant. Dal casco alla tracolla, dalla messenger lo zaino e al borsone, la firma napoletana ha riposto cura nel dettaglio e qualità nella lavorazione con un tocco di innovazione. New entry fra gli accessori sono i modelli overnight bag, briefcase e il porta i-Pad: articoli indispensabili per essere sempre al passo con i tempi con un total look trendy. Lo stile italiano non passa mai inosservato.

WITH THE ACCESSORIES BY ANDREA CARDONE

THE ITALIAN FLAG ENTERS THE LISTS Innovation in tradition is the catchphrase which summarizes the essence of the Andrea Cardone company; despite its young age, the company has been present in the leather goods sector for over 50 years. Andrea Cardone is an Italian brand producing man’s and woman’s helmets and fashion motorbike accessories in leather. The production is exclusively made in Italy; leather, each single component including the whole finish; main and fundamental characteristic of its business which the Naples-based company wanted to enhance with the Tricolore collection. The colours of the Italian flag are combined with the precious black leather with elegance; small inserts for a charming touch. From the helmet to the shoulder bag; from the messenger bag to the knapsack including sacks; the brand from Naples pays lot of attention to details and quality of finishes, with a touch of innovation. As new entries among accessories, the overnight bag, the briefcase and the I-Pad case; leading-edge articles which cannot be missing for a trendy total look. The Italian style never goes unnoticed.



Mipel 102 - Mipel Today #2