Page 1

&

Mi an o Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

MODA

Poste Italiane s.p.a - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art. I, DCB Milano - Anno III - N 4 - Settembre - Ottobre 2010

Perchè tu possa brillare splendida

STYLE

Danza: tango e passione Cult: tacco 12 versione milanese Lo stile della vera signora

SHOPPING

Haute Couture low cost

IO VOGLIO TUTTO

Puoi avere il massimo dalla tua città

GOSSIP

Stelle che illuminano la metropoli

AUTO

Le city car nascono da noi

DOGS AND THE CITY I nostri cani sono diversi

EVENTI E LOCALI

Per un settembre di... fuoco!

www.milanofashionestyle.com

“La moda passa, lo stile resta” Coco Chanel


& & &

EDITORIALE L’ E D I T O R E

M i aan o Fa Mi Fas i

FARE GIORNALI, l IN CUI GUADAGNANO h UN LUSSO I LETTORI

Sttyyyle

Fare un giornale nuovo (o quasi) oggi che l’editoria nel futuro. Fra idee nuove e proposte in modo è in profonda crisi, i miei colleghi editori invocano nuovo e un affetto di sempre per una città che Moda Utility Tendenze un lavoro diverso, la gente non legge più? Una merita un’attenzione non scontata. Fra un pizzico di idee coraggiose e una visione cosa da pazzi, direbbero molti. nuova e uno stile “classico” nella Eppure, sono convinto, con tutta sua armoniosità. la mia esperienza decennale di editore, che questo lavoro Forse non sono l’unico a pensarla meriti una chance, certo con così, visti i tentativi di imitazione occhi nuovi (sono di natura un del mio giornale già usciti. E osservatore silenzioso: alcuni viste le tante, davvero tante dicono di me che “sembra iniziative con focus su Milano che sono distratto, e invece che partono proprio adesso noto tutto”, e in effetti questo e che sono così simili a questo modo di essere mi dona uno giornale. Mi fa piacere, ma noi sguardo libero da pregiudizi partiamo da idee chiare e una e attentissimo ai dettagli che formula che in fondo nella sua Moda Utility Tendenze fanno la differenza). semplicità risulta essere quasi rivoluzionaria e può solo essere Pubblicare qualcosa, adesso imitata, appunto: parlare delle che siamo sommersi da internet cose che rendono più bella la e da uno tsunami di parole vita, a Milano, fornendo sempre e immagini senza criterio, è il maggior numero di informazioni sinonimo di scelta. Di qualità. pratiche possibili. Di lusso, inteso come proporre Con l’intento di... rilanciare qualcosa di raro e prezioso Milano, ma nel cuore dei perché frutto appunto di scelte milanesi. Dire che Milano è una attente e mai scontate. Magari con una formula nuova, almeno anni fa quando grande Milano rischia di essere presa per la solita l’ho proposta per la prima volta, il free press. Può affermazione del tipico “bauscia milanès”. Eppure, essere questa la parola magica, free, cioè gratis? invece, non è così. Vi propongo di scoprirlo insieme a noi, con questo Moda Utility Tendenze Ogni editore deve pensare prima di tutto ai giornale. L’editore guadagni, è ovvio. Eppure... sono convinto che Buona lettura. si possa “guadagnare” in molti modi. E che siano soprattutto i lettori a guadagnarci qualcosa, quando una cosa è fatta bene e con amore. Con stile, certo. E con un ingrediente che anche usando una parola antica, rimane sempre attualissimo: l h medèn agan. Nulla di troppo. Cioè equilibrio. 3 Moda Utility Tendenze S tyle Equilibrio fra l’esperienza di una vita e un occhio

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

&

Angelo Carlo Verdi

Mi ano Fas ion


SEAT


& & &

EDITORIALE DIRETTORE

M i aan o Fa Mi Fas i l

UN PO’ PER GIOCO, UN PO’ PER AMORE

Moda Utility Tendenze

h

In sorprendente sincronismo con l’uscita della nostra rivista, a settembre partono moltissime iniziative che vogliono rilanciare Milano, eventi legati alla Moda, ma non solo (la Moda come culla e sorgente dei nostri sogni più veri... e quanto possiamo essere sognatori alati, noi milanesi, forse in pochi lo sanno). Li trovate tutti in queste pagine. E troverete molte proposte, idee, suggerimenti, per avere veramente il massimo da Milano. Il massimo possibile, giorno per giorno.

Sttyyyle

E non parliamo di cose impossibili o riservate ai “vip”, ma di una qualità della vita che Milano offre. Uno stile di vita che è solo nostro, che ci appartiene e ci rende speciali. E che vogliamo riscoprire insieme a voi, consapevoli di quanto questo richieda un grande impegno: ce lo insegna proprio il Milano-Style, nulla che sia veramente bello, magico e vero si ottiene senza un “lavoro” costante. Possiamo nascere con dei talenti, e la nostra città ne è ricca, ma un milanese doc vuole di più. Io Voglio tutto, diceva solo l’anno scorso un signore che a Milano ha regalato forti emozioni.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

Che cosa sta succedendo a Milano? Anche le persone meno sensibili non possono non notarlo: c’è un’aria strana in città... Sta succedendo qualcosa. Sta per succedere qualcosa di importante... Ma che cosa?

h

Forse non sapendolo, chissà, ha centrato in pieno il nostro spirito: voglio tutto. Proprio così. Non per arroganza: sono disposto anche a dare tutto. Ma non mi accontento, mai. “Non sono un pirla... e ho un sogno. E ho gli strumenti per arrivare alle stelle”, diceva sempre il buon Mourinho. Che non vogliamo certamente assurgere a simbolo di Milano... però lui, quello che in qualche modo sentiamo, da sempre, l’ha detto in modo simpatico. Un sorriso e un pizzico di ironia non ce la facciamo mai mancare noi di Milano. E un po’ per Gioco, un po’ per amore, un po’ perché siamo speciali davvero, qui (tutti, qui a Milano), alle stelle alla fine ci arriviamo!

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Da sempre, per passione e per lavoro, sono attenta e “studio” le correnti sotterranee, i fili invisibili che legano e determinano gli eventi. Le cose che ci accadono tutti i giorni hanno un perché, seguono una trama, cioè un disegno. Che spesso però è invisibile: una magia che c’è, ma non si mostra in modo banale proprio perché è forte, autentica, rara. Ma chi lo Vede, questo disegno, ha in qualche modo il dovere etico di mostrarlo a tutti.

Moda Utility Tendenze

E con questa rivista faremo proprio questo, cercheremo di rendere visibile in tutta la sua bellezza la... trama segreta della nostra città. Secondo noi è una delle città più belle del mondo, bella attraverso i simboli che l’hanno resa famosa come la Moda e lo Style, uno stile di vita unico che esiste solo a Milano. E bella perché Milano ha un cuore segreto che spesso, pur amandola, dimentichiamo. Succede a volte nei grandi amori: il tempo smorza l’emozione, le delusioni ci rendono insensibili. Non ci crediamo più... Ci sembra invece arrivato il momento di... reinnamorarci di Milano. Questa è l’aria strana che si comincia ad avvertire in città: sembra che in molti si stiano risvegliando e si accorgano che Milano è bellissima.

Questo giornale è una scommessa (con noi stessi innanzitutto, e sappiamo che le cose vere nascono, per tutti noi, e crescono solo quando ci rapportiamo a un “pubblico” severo, esigente: noi stessi, appunto): scommettiamo che se vorrete leggerci e seguirci, anche sul sito, piano piano comincerete a guardare la vostra città con occhi diversi? Piano piano, scoprirete che è possibile amarla perdutamente. Che forse non avete mai smesso di amare Milano... ma che cominciate a Vederla veramente.

h

Sttyyyle

Che cosa si vince in questa scommessa? Scopriamolo insieme. Sicuramente, vince Milano. A questa Signora meravigliosa, in ogni caso, e a chi ci abita (e magari non vede l’ora di riscoprirsi “milanese doc” e di andare fiero di questo) vanno tutti i nostri auguri. Partiamo, allora, e... let’s dance.

&

Valentina Minoglio

direttore responsabile

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

5


MONCLER


& & &

SOMMARIO

M i aan o Fa Mi Fas i

GOSSIP l h Siamo dee del fuoco 13 42 Cos’è successo a Milano

IO AMO MILANO

Si... io amo Milano

08

40

MODA

Autunno !

Red Passion

Shopping low cost... o quasi

Le Citycar nascono da noi

IO VOGLIO TUTTO ty t y yle S 49

Moda Utility Tendenze

TENDENZE

AUTO

24 26 27

Dogs and the city

54 57

La vita è una danza

M i aan o Fa Mi Fas i STYLE

l

Tacco 12 : Cult

Lo stile della vera signora

BEAUTY

31 33

58

Per vincere ci vuole cuore

h

EVENTI

Gli appuntamenti più cool

Sttyyyle

35 Moda Utility Tendenze Revolution beauty 35 TETYS: mani come gioielli 36 Bellezza, come conquistarla 38 Moda, bellezza e magia 39

60

Il fascino che strega

64

Let’s dance !

l

Iscrizione Tribunale: Milano n. 206 del 30/03/07 Direttore: Valentina Minoglio

Direzione Redazione e Amministrazione: Sicuritalia Edizioni srl - Via Cadore 34 - 20135 Milano tel. 02/87380600 fax 02/87380607 www.sicuritaliaedizioni.com | info@sicuritaliaedizioni.com

Moda Utility Tendenze

Realizzato da: AGENZIA GIORNALISTICA CORE in esclusiva per SICURITALIA EDIZIONI Direttore: Valentina Morgan Vicedirettore: Davide Marrè Caporedattore centrale: Fernando Mazzoldi Redattori: Carolina Gauh, Raniero Pagano, Ludovico Gentile, Sergio Argante, Guglielmo De La Rosa.

UTILITY

h

Diamo i numeri... di Milano

Email: info@milanofashionestyle.com Pubblicità: Sicuritalia Edizioni srl V. Cadore 34 20135 Milano Tel. 02/87380600 fax 02/87380607 - cell. 335/8108615 Stampa: Roto 3 - V. Turbigo 11/b - 20022 Castano Primo (Mi) Art Director - Grafica Impaginazione: ELAISON - Massimo Alessi Spedizione: in A.P. - 45% art.2 comma 20/B legge 662/96 - MI Prezzo: distribuzione gratuita. Garanzia di riservatezza per gli abbonati L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati degli abbonati e la possibilità di richiedere gratuitamente la rettifica o la cancellazione ai sensi dell’articolo 7 del decreto legge 196/2003 scrivendo a: Sicuritalia Edizioni srl Via Cadore 34 20135 Milano

La rivista integrale la puoi trovare anche su internet:

w ww.m ilanofas hi o n e s t yl e. c o m

ASTRO

I milanesi credono alle stelle?

M i aan o Fa Mi Fas i

ANNO III - N.4 - Settembre/Ottobre 2010

66

TEST

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

7


& & &

IO AMO MILANO

M i aan o Fa Mi Fas i

E’ IL TUO MOMENTO, MILANO: SO CHE NON MI DELUDERAI

l

h SÌ... AMO MILANO ty t y yle

Non siamo gente che dice “ti amo” tanto facilmente, noi milanesi... Se lo facciamo, ci sono dei motivi. Veri. E questo sembra davvero il momento per (re)innamorarci di Milano. A noi di MF&S sembra così, e non solo a noi: ecco tutte le iniziative che dimostrano quanto la nostra città abbia gli occhi puntati su di sé. Occhi pieni di amore, appunto, e di entusiasmo. Ma c’è bisogno di ognuno di voi! È questo lo scopo di un giornale: dare uno strumento, di qualità, a chi ha qualcosa da dire. Dite la vostra, sulla vostra città.

IL BRAND MILANO

Moda Utility Tendenze

S

Il lancio del brand Milano non è l’unica grande iniziativa che ha la nostra città come protagonista di una rinascita a tutti i livelli. Ancora più interessante è quella dell’assessore Giovanni Terzi, che parla di AMORE. Esplicitamente. Dando qualche idea perché non sia solo una parola.

M i aan o Fa Mi Fas i l

“Rifondare un sentimento d’amore

h

per Milano, stimolare la capacità

MILANO COME NEW YORK, PARIGI, LONDRA: 


IL SINDACO LANCIA IL BRAND

Come le più importanti mete turistiche, anche Milano ha adesso le sue magliette e i suoi gadget, con tanto di marchio uf
 ficiale, registrato dal Comune. Tazze, portachiavi, ombrelli e le immancabili t-shirt, bianche e orlate di rosso, una con lo stemma della città su sfondo colorato, l’altra con lo skyline della città sono i primi oggetti con la griffe Milano attraverso i quali il Comune punta a promuovere l’immagine del capoluogo lombardo nel mondo. “La nostra idea è di offrire una linea di gadget di buona qualità e a prezzi accessibili - ha detto il sindaco Letizia Moratti -. E dopo la t-shirt, le borse, le tazze, gli ombrelli e le carte da gioco, a settembre lanceremo altri prodotti realizzati con la collaborazione di altri marchi come le biciclette e gli orologi”. “Finalmente come accade a New York, Madrid e in tutte le grandi capitali del mondo - ha affermato l’assessore al Turismo Alessandro Morelli - i turisti che giungono a Milano potranno acquistare e portare via con sè un ricordo all’altezza 
 dell’immagine della nostra città, capitale indiscussa della moda e del design”. L’obiettivo è veicolare, attraverso una serie di differenti prodotti, i simboli che caratterizzano la città: dall’innovazione alla creatività, alla conoscenza.

Moda Utility Tendenze

di valorizzare le sue eccellenze, mettere insieme le energie di chi Milano la abita per aiutarla a crescere. E’ con questi obiettivi che nasce “Sì Amo Milano”, l’associazione voluta da me e da un gruppo di amici – milanesi di nascita o di adozione – con i quali ci siamo ritrovati intorno ad un unico principio: l’amore per Milano. Persone che come me amano questa città e a cui questa città ha dato tanto, che vogliono siano superate le enfatizzazioni delle criticità, che desiderano far ritrovare a tutti i milanesi l’orgoglio di appartenere a Milano”, dice Giovanni Terzi, assessore alle Attività produttive, Moda, Design ed Eventi (sul sito giovanniterzi.it e siamomilano.org, dai quali sono tratte le immagini di questa pagina). Ma Terzi ha progetti ben precisi su una città in cui vive da sempre e che vuole rilanciare non solo come politico “Milano è una città che va conosciuta meglio e apprezzata di più, Milano è una città in continuo movimento, con un suo stile inconfondibile, quello della creatività e del fare. Milano è la città della moda e del design, dei musei e delle mostre, della Scala e dei teatri, dei grandi concerti a San Siro e dello sport, dell’economia e della finanza, dell’editoria e dell’artigianato”. Attività che van
 no valorizzate, sì, ma con un pizzico di entusiasmo in più, e con una visione nuova, per esempio quella dimostrata da Terzi nella vicenda dei concerti a San Siro, che ha suscitato mille politiche, e che l’assessore ha risolto con un commento che ci piace ricordare: HA VINTO IL BUON SENSO, LA MUSICA, LA VITA! Nessuno fermerà la musica a Milano”.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

8

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle


& & &

IO AMO MILANO

M i aan o Fa Mi Fas i CHI HA UN SOGNO VIENE A MILANO!

l

”Si è vero può sembrare controcorrente ma io amo Milano! Milano è una città meravigliosa”, continua Terzi. “Milano è la città delle opportunità. Milano dalle mille anime che riescono a fondersi in una unica anima. Milano è la capitale della moda, del design, dell’arte, dell’economia e della finanza, dell’editoria e dell’artigianato, della musica, della creatività della ricerca scientifica. Queste eccellenze vanno comunicate con forza, vanno valorizzate. Voglio lavorare con entusiasmo per aiutare Milano a camminare più veloce, voglio farlo superando le ideologie e trovando un minimo comune denominatore che altro non può essere che l’amore per questa città. Con l’aiuto di tutte quelle persone che qui vivono, lavorano e vogliono ritrovare l’orgoglio di appartenere a Milano!”.

Moda Utility Tendenze

sviluppa... Milano alla ricerca di un comune denominatore capace di superare le ideologie, gli egoismi, gli individua-lismi... Da tutto questo bisogna ripartire usando le differenze per riconoscere le somiglianze”.

h

Sttyyyle

I soci fondatori di SI’...AMO MILANO

Giovanni Terzi - Assessore Attività Produttive, Moda, Design, Eventi Linus – DJ, conduttore radiofonico, scrittore Settimio Benedusi – Fotografo Capasa Ennio – Stilista C’N’C Carlo Capasa – AD C’N’C Carlo Cracco – Ristorante Cracco Stefano Fontana- DJ Fabio Novembre – Architetto e designer Sergio Pappalettera – Artista Davide Rampello – Presidente Triennale Shammah Andrèe – Teatro Parenti

M i aan o Fa Mi Fas i l

L’AMORE? UN LEGAME PROFONDO FRUTTO DI UNA SCELTA CONSAPEVOLE

Un entusiasmo coinvolgente, e un progetto ambizioso, quello di Terzi, che nasce però da radici profonde (come tutti i veri e grandi amori...) : cioè da un sentimento coltivato con cura nel tempo e da una scelta precisa, il desiderio di appartenere a questa città: “Affermare un sentimento d’amore per la nostra città. Affermarlo partendo dagli uomini e dalle donne, dalle persone che vivono, lavorano, che crescono i loro figli nella nostra città. Una città senza un profondo senso di appartenenza da parte dei suoi abitanti è come un corpo senz’anima e decidere di trascorrere la propria vita in una città equivale ad un atto d’amore consapevole che stabilisce un legame profondo con quella terra scelta per mettere radici. Milano città delle differenze, delle molteplici anime spesso in contraddizione ma sempre e comunque colma di intelligenza e laboriosità. Uomini e donne, spesso milanesi d’adozione che hanno contribuito a costruire l’identità di Milano”.

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

I sostenitori

Roberto Arditti – Responsabile Comunicazione Expo 2015 Marco Balich – Partner Filmaster Group Mario Boselli – Presidente Camera Nazionale della Moda Claudio De Albertis – Presidente Assimpredil Ance Mario Losio – Imprenditore Massimo Ferlini – Presidente CDO Milano Alessandro Mombelloni - Chairman & CEO Kinetic Italia Dalia Gaberscik – GOIGEST Giulio Giorello – Filosofo Carlo Guglielmi – Presidente COSMIT Andrea Kerbaker – Manager in campo culturale e scrittore Mario Lavezzi – Cantautore e produttore discografico Salvatore Luca – Presidente Unione Artigiani Provincia Milano Matteo Marzotto – Imprenditore Mogol – Paroliere Giorgio Mulé – Direttore Panorama Franco Mussida – Chitarrista, compositore e cantante Michele Perini – Presidente Fiera Milano Camila Raznovich – Giornalista e presentatrice Giorgio Restelli – Mediaset Stefania Rocca – Attrice Marco Sabetta – General manager COSMIT Sananda Maitreya - Artista e imprenditore

M i aan o Fa Mi Fas i l

DALL’INNAMORAMENTO ALL’AMORE: E’ LA NOSTRA SPECIALITA’!

Moda Utility Tendenze

Certo, un amore può essere grande, una passione che all’inizio cambia la vita. Ma come succede nella vita di ognuno di noi, ci vuole uno sforzo per trasformare l’innamoramento in amore, per non perdere la scintilla iniziale, per riaccendere giorno dopo giorno il fuoco (a questo concetto, fondamentale per tutti noi, un altro milanese eccellente dedica da sempre il suo lavoro e i suoi studi: Alberoni, che ha scritto il celebre Innamoramento e amore, e sul Corriere della Sera continua a proporre idee per realizzare... un amore vincente). “Per questo il legame tra uomini e città è ancora più profondo”, continua Terzi. “Le consuetudini del vivere trasformano lo stupore in familiarità, l’innamoramento in amore. Milano città piccola rispetto alle qualità straordinarie che

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

9


& & &

IO AMO MILANO

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i

MILANO AMA LA MODA

l

A SETTEMBRE EVENTI E SFILATE PER TUTTA LA CITTA’

“Milano è una capitale della contemporaneità e dei suoi linguaggi. Deve molto alla moda e la moda deve molto a Milano. Non è un caso che questo settore abbia trovato proprio qui terreno fertile su cui crescere. Le istituzioni e tutta la città sono orgogliose di essere un’eccellenza mondiale. A settembre vogliamo offrire un insieme di proposte eterogenee e di qualità che esaltino le eccellenze milanesi, promuo-vendo l’integrazione tra gli eventi della settimana della moda, la città e i milanesi”. Con queste parole il Sindaco Letizia Moratti è intervenuta alla presentazione del calendario degli eventi in programma durante la settimana della moda 2010. L’edizione di settembre si preannuncia dunque ricca di novità e sancisce la stretta collaborazione tra Comune di Milano, Camera Nazionale della Moda Italiana e Camera di Commercio di Milano.

Moda Utility Tendenze

h

INIZIATIVE COMUNE DI MILANO SETTIMANA DELLA MODA Martedì 21 settembre alle ore 20.00, la serata Forsythe con Roberto Bolle al Teatro alla Scala, seguita alle ore 22.00 da “Fashion and the city” a Palazzo Marino, un’asta di beneficenza di bottiglie disegnate da diversi stilisti, realizzata in collaborazione con Condé Nast e Coca Cola .

Sttyyyle

Da mercoledì 22 a domenica 26 Fashion e Design 2.0, un evento che vuole riavvicinare i cittadini al mondo della moda attraverso la contaminazione con il mondo del design. Da giovedì 23 a domenica 26 il Parco Sempione ospiterà “Taste of Milano”, un temporary restaurant in cui 15 grandi chef dei ristoranti milanesi realizzeranno piatti d’alta cucina alla portata di tutti. Durante l’evento verrà presentato il libro ”Mi scrivi la ricetta? I grandi della musica in cucina” di Marta Tea Carpinelli.

M i aan o Fa Mi Fas i l

“Una settimana della moda per tutti.

Moda Utility Tendenze

L’idea – ha commentato l’assessore Giovanni Terzi - nata già lo scorso anno con il grande evento di Piazza Duomo, quest’anno amplia il proprio raggio d’azione con un programma che promuove la moda, ma non solo, e si apre alla gente generando un’energia propria. Per sette giorni appuntamenti esclusivi, pensati per affermare il ruolo internazionale di Milano, si alterneranno a iniziative organizzate per un pubblico più ampio”.

10

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Giovedì 23 a Fieramilanocity festa conclusiva di MITO – Settembre Musica.

Sttyyyle

Venerdì 24 show serale in Piazza Duomo in cui Ennio Capasa presenterà la collezione PE2011 di C’N’C CoSTUME NATIONAL. Contemporaneamente alcune delle più importanti scuole milanesi di moda e design si apriranno alla città con mostre, video e allestimenti grazie all’iniziativa “OPS! Open Fashion School”. Sabato 25 dalle ore 22.00 al termovalizzatore Silla di RhoPero ci sarà SillOut un evento ecosostenibile, in collaborazione con AMSA, con la musica del dj Claudio Coccoluto e proiezioni di National Geographic. Domenica 26 visita alla Biblioteca Ambrosiana.

Lunedì 27 settembre galà di chiusura a Villa Reale.


& & &

IO AMO MILANO

M i aan o Fa Mi Fas i

MILANO FASHION CITY

l

Con Milano Fashion City le settimane della moda diventano il mese di “Settembre della moda”. Un progetto promosso dalla Camera di commercio che ha trovato l’adesione delle più importanti associazioni di categoria mettendo in rete il mondo produttivo

Moda Utility Tendenze

Settembre: le settimane della moda. Un progetto lungo 3 settimane nella città del fashion.

Dall’8 al 30 settembre la città vive di creatività a tutto tondo, dell’energia del business, della curiosità del nuovo. Una Milano nuova: oltre 40 soggetti/attori lavorano insieme per attivare link di condivisione e per parlare di questa Fashion City aperta per il mondo. 40 soggetti voce di 50.000 imprese: una forza dirompente, un modo nuovo di fare e di comunicare moda. Venire in settembre a Milano significa vivere per la prima volta qualcosa di nuovo: sinergia, comunicazione, servizi, eventi. Moda e non solo. Gli attori di questo progetto sono le Istituzioni e i Professionisti del Fashion in città. Perché MILANO FASHION CITY è un progetto corale, cui dà voce Camera di Commercio di Milano attraverso Promos mettendo in collegamento tutti i settori coinvolti e valorizzando i loro eventi.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Dall’8 al 30 settembre: La Città esprime servizi mirati per facilitare la partecipazione di professionisti e cittadini. Per accrescere la visibilità della destinazione Milano sul mercato degli eventi dedicati al settore moda e al turismo d’affari. In settembre Milano è accogliente: dall’arrivo negli aeroporti cittadini con welcome desk dedicati ai punti informazione nella città. Dalla Club House di Milano Fashion City, negli spazi di MILANO FASHION APARTMENT, nella quale trovare approfondimenti e godere degli appuntamenti/eventi del suo ricco calendario, alla segnaletica sparsa per i luoghi chiave della città che aiuterà ad orientarsi nella “Città della Moda”. In settembre Milano è ricettiva: lavorano insieme Istituzioni e Alberghi. In settembre Milano è seducente: piccoli e grandi eventi nei diversi quartieri; sfilate aperte; grandi kermesse nel cuore della città. In settembre Milano è culturale: Musei aperti in momenti extraordinari, mostre, concerti ed il Festival Internazionale MITO

Moda Utility Tendenze

h

SettembreMusica. Arte, cultura, musica. In settembre Milano è Fashion City interattiva: per scoprirla basta consultare il portale dedicato www.milanofashioncity. com.

Sttyyyle

In scena un totale di circa n°5.300 espositori, oltre 1.000 giornalisti e 250.000 buyers specializzati. Fiere che lavorano insieme per promuovere questo progetto, informare i Buyer, attivare gli Espositori e promuovere l’AGENDA di eventi/presentazioni/incontri dei partner al progetto presenti nella città (Attraverso 1.000.000 di indirizzi).

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

11


& & &

IO AMO MILANO

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda a Milano: con oltre 900 show room Milano è capitale mondiale del comparto. Impegnati a supporto del progetto con un lavoro di sinergia per mettere la città al centro degli eventi. Moda a Milano: l’innovazione dei Temporary Store. Sono più di 50, più di 100 i Temporary Space in tanti quartieri, pronti ad aprire le loro porte per presentazioni mirate.

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

Moda a Milano: la molteplicità di tanti altri Attori di questo grande progetto, che partecipano con le loro manifestazioni specifiche e specializzate 100% fashion.

M i aan o Fa Mi Fas i

Moda a Milano: i laboratori artigianali, fucine di talenti del saper fare. Sul totale dei laboratori presenti in città, quelli specializzati nella filiera moda sono ben il 40%. E le migliaia di boutique per lo shopping di tendenza, corollario dei momenti di business.

l

Moda Utility Tendenze

h

MILANO FASHION CITY: per la prima volta un movimento che parla di condivisione, che colloquia, si unisce e costruisce. Per la prima volta in settembre una Milano diversa.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Visual strutture esterne davanti alla Loggia dei Mercanti, con ledwall laterale per live streaming sfilate

Moda Utility Tendenze

Moda a Milano: le Scuole di formazione. 15 strutture che siglano la voglia di Milano di pensare al futuro. Migliaia di iscritti di cui 10.000 studenti stranieri che ogni anno arrivano a Milano per frequentare ed imparare le nostre eccellenze di filiera.

&

Moda a Milano: le vetrine più belle del mondo che attirano da sempre il pubblico internazionale. - La sola Via Montenapoleone rappresenta un fatturato di 1 miliardo di Euro.

12

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle

Via Clerici - Ingresso Palazzo Filologico


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i

SIAMO DEE DEL FUOCO l

Ogni donna è una dea. O lo può diventare, con il Gioco della moda. Una dea del fuoco, in questo caso. Scoprendo in sé ed esprimendo le diverse qualità del fuoco: passione, intensità, energia, forza, vitalità, gioia di vivere, Moda Utility Tendenze solarità, coraggio, determinazione. Emozioni che accendono e bruciano. Così che la nostra fiamma arda splendida e divampi fino al cielo e possiamo diventare bellissime.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Una delle più interessanti mostre che Palazzo Reale abbia ospitato, quella sul Fuoco. Opere d’arte notevoli che rappresentano divinità antiche, come Apollo, Estia, Ecate e che esaminano e illustrano i diversi aspetti del Fuoco. Tre modelle che si trasformano in moderne sacerdotesse e ci aiutano a scoprire tutte le qualità di questo elemento: in noi, e nella nostra vita di tutti i giorni.

Moda C’è un momentoUtility per essere fiammaTendenze che divampa

selvaggia, un momento per danzare estatiche attorno a un fuoco la danza della vita che pulsa nelle nostre vene. Uno per custodire il calore del fuoco come una fiamma che arde costante nell’intimo del nostro cuore e attorno a cui tutto ruota: siamo noi al centro del cerchio. Possiamo essere il fulmine che improvviso cambia una situazione, vulcano che travolge di passione, candela o torcia che rende meno spaventose le tenebre, fuoco rubato per ottenere la conoscenza... Il fuoco scalda di emozioni intense i nostri giorni, illumina con una intuizione improvvisa, rende i nostri sguardi così intensi che colpiamo dritte al cuore... E per ogni aspetto del Moda Utility Tendenze Fuoco c’è un abito che lo esprime (e una pettinatura, un trucco, un accessorio: il Gioco ha regole precise e nulla è lasciato al caso): indossandolo, la magia ha inizio.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Tailleur rosso in pelle, John Galliano

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

13


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

IL FUOCO DEL SOLE

Il Carro del Sole, Apollo, sullo sfondo, un fuoco rosso-arancio che celebra il trionfo della vita, della luce, un fuoco che sorge a ogni alba, laUtility gioia Moda di vivere che cavalca come cavalli purosangue incitati dalla nostra energia e determinazione.

Giacca grigia: JOHN GALLIANO Body di P. F.

Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i IL ROSSO l

Fuoco vuol dire rosso, ovviamente. Ma non esiste un solo tipo di rosso: provate per esempio a osservare quante rose rosse esistono. Tutte sono il simbolo dell’amore, ma ne esprimono diverse tonalità.. Questo colore è legato a una energia intensa, che Moda Utility Tendenze crea ed esprime voglia di vivere dando tutto di noi stessi. I colori, così come i suoni, attivano e modificano le energie sottili e influenzano i nostri stati d’animo: si può agire a livelli molto sottili creando

14

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle

una sinfonia di emozioni. Il rosso tipo Valentino ha del giallo e dell’arancio, è un rosso solare e gioioso, sexy perché ispira e trasmette energia. “Una donna vestita di rosso si nota subito ed è sempre la più bella”, disse una volta lo stilista. È un rosso deciso, quasi puro, affine per analogia simbolica alle fiere come la pantera, la tigre. Se il rosso è più scuro, è legato al primo chakra e al sangue, emblema di vita che pulsa. Con una maggiore quantità di arancio invece si lega al secondo chakra e l’aggressività si scioglie in un piacere liquido e diffuso. Quando vira al ciclamino o al fucsia, contiene cioè il rosa, vibra alla frequenza del quarto chakra e di-


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

venta romantico, legato alle emozioni più tenere anche se sempre intense. FinoUtility ad arrivare a sfumaModa Tendenze ture vicine al viola, più fredde e spirituali, che risvegliano i nostri poteri psichici latenti. Esiste anche un rosso quasi nero, quello di un tipo particolare di rosa per esempio, ed esprime la passione, un sentimento complesso e contraddittorio, legato al binomio eros-thanathos: è il colore “dark” per eccellenza, quello dei vampiri per esempio, o di certi velluti che ritroviamo nelle collezioni di Moda Utility Tendenze quest’anno, sicuramente ispirate dalla celebre saga di Twilight.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

15


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Lingerie e body bianco di VERDE VERONICA

Moda Utility Tendenze IL FUOCO DEL FOCOLARE

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i

Una stanza dedicata alla dea Vesta, dea del focolare e del fuoco custodito nel cuore sacro della casa. O nel nostro cuore: fuoco della ispirazione interiore, simbolizzato da una candela, lo possiamo accendere quando vogliamo. La fiamma al centro del cerchio, fuoco come calore che richiama a sé avvicinandoci e alimentando legami forti. Utility IlModa fuoco dell’intimità, da custodireTendenze nei momenti più intimi (e vestite in intimo) e da alimentare con la concentrazione interiore, ritrovando il nostro centro, nel cuore.

l

16

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Abito nero di FERRÉ MILANO Sottoveste di latex BOUTIQUE SCARLATTA

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

Stivali e scarpa di JOHN GALLIANO

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i IL FUOCO DELLA CONOSCENZA

l

Guerriere metropolitane a difesa dei libri che vengono arsi in un fuoco che ricorda orrori della storia. Ma il fuoco della conoscenza, rubato agli dei per noi esseri Moda Utility umani da Prometeo, non si può spegnere se lo alimentiamo continuamente con coraggio e difendendolo dall’ignoranza che lo soffoca. Vestite come nel film Matrix: la divisa di chi sa e vuole volare perchè vede oltre, fra le righe, e conosce...

h

Tendenze

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

17


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

dea antichissima e potentish Una sima, simbolo stesso del Fuoco. La I SACRI FUOCHI DI ECATE

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

fiamma che arde nella notte, alta fino al cielo, un fuoco di libertĂ , potere interiore, fuoco-luce che rischiara le tenebre e ci guida, un fuoco di vita che pulsa e di conoscenza di sĂŠ attorno al quale danzare una danza selvaggia ed estatica insieme, una danza del trionfo della vita, della rinascita e del risveglio interiore.

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sopra: tunica corta effetto metallizzato e abito nero di PAOLA FRANI. Moda Utility Tendenze A destra: abito tipo peplo antico di H&M

18

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

Sttyyyle


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

IL FUOCO DELLA PASSIONE

Un confessionale che brucia con le fiamme dell’inferno, la contraddizione e i sentimenti intensi, paradossali, della passione che brucia dentro come un “peccato” inconfes- Tendenze Moda Utility sabile, il sesso come tentazione che “danna” eppure risveglia e accende. Il pathos infatti è solo interiore, quello del tormento e dell’estasi, del binomio inscindibile eros-thanatos. È un fuoco intenso, un sole di mezzanotte che illumina i lati più dark di noi, quelli dove risiedono facoltà che ci possono sorprendere.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze JOHN GALLIANO Tubino nero di

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

19


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i

Di Valentina Minoglio

M i aan o Fa Mi Fas i

Si ringrazia per la collaborazione: Palazzo Reale di Milano

l

h Foto di Alessandro Majocchi

Moda Utility Tendenze

l

20

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

Hair and Make up di Tetys

h

Moda Utility Tendenze

h

Style

Hanno collaborato Davide Cimino e Sergio Argante

Models di Why Not

Sttyyyle


& & &

MODA

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze Un fuoco elettrico che IL FUOCO DEL FULMINE

simbolizza il cambiamento deciso e la volontà che può essere ferma e colpire il bersaglio centrandolo in pieno. È il fuoco del cavaliere elettrico Urano che da giugno è in Ariete segnando una svolta epocale per tutti: volere è potere. La Moda segue ed esprime le correnti energetiche invisibili Moda Utility che determinano le nostre scelte...

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

21


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

di V.M.

AUTUNNO

Un suggerimento, una ispirazione. Un colore... un particolare... e un sogno può diventare realtà. É il Gioco della Moda: possiamo inventarci di volta in volta diversi, immaginarci in diversi ruoli. Ognuno ci fa scoprire lati di noi e del mondo nuovi, ci dà emozioni mai provate prima. A che cosa giochiamo questo autunno? Vediamo gli stilisti cosa propongono.

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze

WITCH: MANTELLI, GUEPIERE E COLLARINI.

Fra poco è Halloween e questa festa, almeno a Milano, ha sempre più successo. Ma come si veste veramente una strega (o una “vera strega”, come se ne vedono per strada, sempre di più...)? Così: come nelle foto che vi proponiamo. Intanto, quelle del mensile francese cult Numéro: alle streghe ha dedicato addirittura il numero di agosto, in anteprima. Segno sicuro che questo stile andrà alla grande la prossima stagione. Ma vi proponiamo altri esempi: un mantello, prima di tutto: simbolo di libertà e trasgressione, compare in tutte le collezioni quest’anno. Un tocco di pizzo, romantico e sexy insieme, magari abbinato alla pelle nera. Nero, ovviamente, non sinonimo di “oscuro” come si pensa, ma di protezione, oltre che di eleganza, ca va sans dire, le streghe sono sempre vere signore. Viola, il colore del potere spirituale. E un particolare noto a pochi: collarini lievemente sado-maso. Per contrasto... per passione... per gioco? Chissà. Dolce&Gabbana comunque li propongono alla grande, e non solo loro. Non ci credete che le streghe si vestono così? Andate a vederle: ogni ultimo week end del mese, Tempio d’Oro, via delle Leghe, Milano, dopo le 18, al Witches Cafe. Non è uno scherzo... *Se invece volete provare l’emozione di un vestito o un accessorio dark, gothic-romantic, sexy ma non in modo banale, e riscoprire la vostra anima un po’ maledetta, magari nel periodo di Halloween, ecco alcune indicazioni: a Milano, i negozi dark sono in zona Porta Ticinese. Da quello mitico che importa vestiti dalla Old England, a nuovi. Il più nuovo invece è in via Lecco 7, Dark Strawberry (www.darkstrawberry. net). Ma questo genere di cose si trova soprattutto sul web: la maggior parte delle creazioni si ispira al lavoro artistico di Victoria Frances (vedete alcune foto qui), un sito completo per acquisti on-line è www.victorianlovers.com, oppure, una vera chicca, http://illaboratorioincantato.jimdo.com/homechi-siamo/creazioni-fatate/. Se vi interessa in particolare un mantello, fatto bene, date un’occhiata a www.anticaquercia. com. E se la vostra passione sono i collarini, guardate quelli che vi proponiamo (per informazioni, MGmasterofgame@ gmail.com). Happy Halloween !

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

24

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

Ecco la copertina del celeberrimo mensile francese, che a volte segna lo stile anche più di Vogue. È dedicato alle streghe... vediamo altre proposte.

h

Sttyyyle

La “divisa” della strega classica, un mantello. Uno stile sexy e aggressivo quanto basta. Mantello di pelle DIOR, body in latex MAISON MARTIN MARGELA, tronchetti HERMÈS


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Eccola, la strega metropolitana più classica: nero, scarpe a punta e collarino (e quando si dice collarino i nostri cugini francesi, forse più audaci di noi, non usano certo metafore: collare è collare, guardate il particolare nella foto qua a destra e notate anche il trucco perfettamente stregato). Vestito di lana, PRADA. Scarpe MIU MIU. Collant WOLFORD.

Sttyyyle

Un’altra versione di strega del terzo millennio, l’ensorceleuse, l’incantatrice, rosso fuoco, non a caso. Abito di lana GIVENCHY per RICCARDO TISCI. Blusa in seta BALMAIN. Giacca DSQUARED. Sciarpa HALSTON. Collant FOGAL

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

STREGHE STYLE

Ecco alcune proposte per completare, se vi piace, lo stile incantatrice in versione metropolitana. Che se le streghe, forse, nascevano nelle campagne... oggi di sicuro danno il meglio di sé non importa dove. La magia è dentro di noi, è ovvio. E la città, la nostra almeno, ispira.

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze

l

Moda Utility Tendenze

&

Mi ano Fas ion 


h

Style

25


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

RED PASSION

Sttyyyle

Da sinistra: JOHN RICHMOND MILANO DSQUARED2 MILANO EMANUEL UNGARO PARIS

Abbiamo dedicato l’apertura della Moda al fuoco, e gli stilisti non hanno trascurato affatto questo colore e questo stile sinonimo di passione, energia, vitalità, gioia di vivere e di un pizzico di aggressività da... pantera che non guasta. La signora di Milano sembra in realtà molto più discreta e forse il rosso non dilaga così tanto nella nostra città. Ma sappiamo che siamo ghiaccio bollente: basta una piccola ispirazione e la nostra passione si esprime. E colpisce dritta al cuore. Non facciamoci mancare allora un particolare rosso. Per un autunno di fuoco. Raffinato, sensuale in velluto. Emblema di gioia di vivere nel classico Rosso Valentino, versione 2010. Uno dei colori must have per l’inverno 2010/11: Dsquared2 mostra una femme fatale in abiti di pelle rossa con dei richiami all’oriente, un look particolare e ad effetto red passion assicurato. Emanuel Ungaro propone un look molto chic e sensuale come con gli abiti drappeggiati in raso che vanno a formare nuove linee sul corpo femminile quasi ridisegnandolo. John Richmond mette in scena la sua donna, forte e decisa, ma soprattutto iper-sexy con minidress e stivali sopra il ginocchio!!!

Moda Utility Tendenze

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

26

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

Sttyyyle

Da sinistra: CAMICINA CON RUCHES H&M 19,95 € 


ABITO HERVE LEGER 1050,00 € SILVIAN HEACH 74,00 €

DECOLLETES VALENTINO 476,00 € BORSA MULBERRY 850,00 € STUART WITZMAN 427,00 €


 


GUANTI VIVIENNE WESTWOOD 200,00 € OVS INDUSTRY 19,95 €

DECOLLETES MISS SIXTY 109,00 €


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i

Di Carolina Gauh e Marianna Chillau

SHOPPING LOW COST... o quasi l h

URBAN JUNGLE

GREY TIME

Ispirazione animale… tigri, leopardi, zebre, tutto ciò che è animal inspiration questo inverno è in! Dalle passerelle di Blumarine lo stile animalier si tinge nelle varianti nere, bianche e beige, dai miniabiti con stampa leopardo e pitone a boots e borse zebrate….Emanuel Ungaro riprende le jungle prints sui minidresses, rendendo il look spiritoso con accostamenti di colore su scarpe e accessori, mentre, John Richmond fa del vestito una seconda pelle, con stampe di pitone e arricchisce poi il look con dettagli in pelliccia…Abiti per una sera speciale o semplici dettagli di stile per una donna capace di adattarsi alla giungla urbana dei nostri giorni !

Sarà il nuovo nero dell’anno, il grigio, su ogni pezzo sostituirà il classico dei classici: da New York la passerella di DKNY utilizza questa nuance in un mix di ispirazioni dal tailleur al look sporty chic. Hervè Lèger by Max Azria propone un look sulle note del grigio sobrio ed elegante, ma con dettagli di stile come nastri, fasce e inserti vari. Alberta Ferretti gioca con i materiali, impreziosendo un semplice abito attraverso applicazioni diverse di materiali e disegnando una silhouette che scivola sul corpo. Nella maggior parte delle versioni il grey è declinato al maschile: come abbiamo visto anche nel Milano Dress Code, niente è più sexy e raffinato di una donna vestita da uomo. Magari sotto il completo maschile avrà una lingerie di seta impalpabile, magari accanto alla cartella nera da lavoro non rinuncia a una mini-borsa femminilissima. Questi sono... segreti che una donna non svela a tutti. Intanto però gli stilisti ci vedono vestite da uomo... e non faremo vedere loro quanto questo esalti la nostra femminilità non volgare e la nostra personalità decisa.

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze 


Da sinistra: BLUMARINE MILANO, EMANUEL UNGARO PARIGI, JOHN RICHMOND MILANO

Sttyyyle

Da sinistra: DKNY NEW YORK, HERVÈ LÈGER BY MAX AZRIA NEW YORK , ALBERTA FERRETTI MILANO

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

ABITO CON STAMPA ZEBRA BLUMARINE (735,00 €) SANDALO IN VITELLINO STAMPA LEOPARDO DI MIU MIU (550,00 €) BUSTINA ANIMALIER PRINT H&M (14,95 €) 


Sttyyyle 


Moda Utility Tendenze

CLUTCH LEOPARDO C. LOUBOUTIN (1.195,00 €) CAPPOTTINO IN ECOPELLE BABY ANGEL (89,95 €) TOP BICOLORE LEOPARDATO H&M (19,95 €)

& 


TOP ASIMMETRICO ALEXANDER MCQUEEN 595,00 € CAPPELLO BURBERRY 175,00 € ABITO GRIGIO MAX&CO TRONCHETTO IN PELLE GRIGIO CAFÉ’ NOIR BORSA THOMAS WYLDE 1.960,00 € BORSA MISS SIXTY 149,00 € 


Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

27


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i l

SEQUIN SPACE

h

ABSTRACT EXPRESSIONISM

Diamo spazio alla luce e scintilliamo questo autunno, grazie alle paillettes che illumineranno le nostre sere: Elie Saab le riporta su abitini slim dai toni viola, blu e oro. Emilio Pucci impreziosisce i suoi sexy minidress utilizzando paillettes come decorazioni e creando vere e proprie stampe di luce. John Richmond vuole una donna Rock and Roll con capi black o in pelle illuminati da paillettes di ogni colore che seguono ogni forma del corpo!

Moda Utility Tendenze

Giochi di fantasie, mix di colori psichedelici, questa è l’espressione astratta della stagione alle porte: Custo Barcelona la propone da sempre con le sue sperimentazioni di materiali e colori, tipica della casa di moda che punta sullo street style. Emilio Pucci gioca con minidress dalle super scollature sulla schiena e dalle gradazioni di colore che donano al corpo femminile forme e linee davvero sexy. Diane Von Furstenberg gioca con stampe variopinte senza perdere eleganza e originalità !

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Da sinistra: ELIE SAAB PARIS, EMILIO PUCCI MILANO, JOHN RICHMOND MILANO

Moda Utility Tendenze

h

Da sinistra: CUSTO BARCELONA NEW YORK (FOTO BY FIRSTVIEW) EMILIO PUCCI MILANO (FOTO BY FIRSTVIEW) DIANE VON FURSTENBERG NEW YORK (FOTO BY FIRSTVIEW)

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i 


BALLERINE BATA 35,00 € TRACOLLA MARC JACOBS 795,00 € VESTITO PATRIZIA PEPE 184,00 €

l

h

&

BALLERINE JIMMY CHOO 285,00 € 
 POCHETTE MISS SIXTY 69,00 € MINIDRESS SEE BY CHLOE’ 298,00 €

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

TRONCHETTI CAFÉ’ NOIR MINIDRESS SILVIAN HEACH 59,50 € GONNA H&M 14,95 €

Moda Utility Tendenze

28

h

Style

Sttyyyle 


ABITO BUSTIER DIANE VON FURSTENBERG 604,00 € SCIARPA MISSONI 279,00 € BLUSA ROBERTO CAVALLI 698,00 €


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i l

WOOLEN

h

REVIVAL 50

Avvolgente e calda, ci abbraccia per tutto l’inverno coccolandoci con la sua morbidezza: è la lana, un tessuto che ora più che mai sarà presente nei nostri cassetti… Karl Lagerfeld per Chanel ambienta la stessa sfilata tra i ghiacci dove ancor più si sente l’esigenza di vestire un capo pesante e caldo, quale la lana. Dolce & Gabbana cura i dettagli nel più minuzioso dei modi, come le rose di lana su abiti e tailleur. Lorella Signorino mette in scena il volume decorando i suoi abiti con materiali tra i più vari e rendendo iper-femminile anche il più classico dei capi ! Le signore di Milano comunque conoscono bene il fascino discreto, elegante e il sottile piacere della maglia morbida e calda sulla pelle... magari un maglione rubato ai nostri uomini, o a nostro padre..., o un golf vintage, cioè quello che indossavamo quella volta che... e ci ricorda momenti ed emozioni indimenticabili. O quello che abbiamo creato noi, in buona compagnia di vip: la moda del tricot dilaga ormai, e attrici come Demi Moore frequentano locali-tricot dove ci si trova a sferruzzare, scambiarsi modelli e accarezzare lane particolari.

Moda Utility Tendenze

Torniamo indietro nel tempo: siamo negli anni 50 e i nostri must have sono gonne a tubo o a ruota e abiti a clessidra, ballerine e cinture in vita. Yves Saint Laurent mette in primo piano la seduzione attraverso gonne e bluse che seguono le linee del corpo senza eccedere con le scollature, non in voga per questa stagione. Victoria Beckham rende omaggio all’eleganza e alla sobrietà con abiti che hanno un qualcosa di rétro si, ma di una bellezza che sa di novità e freschezza. Louis Vuitton sottolinea le curve attraverso gli abiti a campana e mixa stili e materiali con lavorazioni tra le più varie senza appesantire il fascino delle creazioni degne dello stesso marchio.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze 


Da sinistra: CHANEL PARIS DOLCE&GABBANA MILANO LORELLA SIGNORINO LOVE SEX MONEY MILANO

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze 


MINIDRESS BABY ANGEL 34,95 € CARDIGAN H&M 19.95 € GIACCA DOLCE&GABBANA 1057,00 € BALLERINE UGG 98,00 € CUFFIA MISS SIXTY 49,90 € SCIARPA MISS SIXTY 59,90 € ABITO GIAMBATTISTA VALLI 2198,00 €

Da sinistra: YVES SAINT LAURENT PARIS 
 VICTORIA BECKHAM NEW YORK LOUIS VUITTON PARIS

Sttyyyle

ABITO MAXMARA 344 € GONNA H&M 19,95 € GONNA SPORTMAX 225,00 €

BALLERINE MIU MIU 343,00 € CINTURA BABY ANGEL 12,95 € BORSA MARC JACOBS 1695,00 €

& 


Mi ano Fas ion 


l

Moda Utility Tendenze

h

Style

29


& & &

TENDENZE

M i aan o Fa Mi Fas i

TARTAN

l

Il famoso tessuto di origine scozzese non passa mai di moda, anzi, riecheggia spesso stagione dopo stagione. Sarà quindi un autunno alla scozzese con un look che potrà variare, da quello school a quello rock a quello sexy: DKNY lo ripropone sul tailleur con mini a pieghe e accessori colorati effetto schoolgirls. Jil Sander riempie interi abiti della trama scozzese rendendo il look ricercato e molto sexy. Louis Vuitton utilizza la trama sulle gonne a campana, mixando con altri stili e materiali, per un effetto che ispira colore e fantasia.

Moda Utility Tendenze

TOTAL WHITE

h

Arriva per dare un po’ di luce al buio e vicino inverno, come la neve, arriva e si posa sui nostri armadi: il bianco; per un look total white non solo abiti o cappotti, ma anche borse, scarpe e accessori. Gucci propone una donna in total white in un mix tra la perfetta sartorialità degna del nome Gucci e l’eleganza che solo un colore come il bianco può donare. Herve Leger fascia il corpo femminile attraverso geometrie, nastri e fasce, con un effetto super sensuale che non passa di certo inosservato. Diane Von Furstenberg per il look total white preferisce un colore più neutro che un bianco gesso, un mix di materiali e decorazioni perfezionano questa idea di bianco non bianco.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Da sinistra: DKNY NEW YORK, JIL SANDER MILANO, LOUIS VUITTON

Da sinistra: GUCCI MILANO, HERVE LEGER NEW YORK, DIANE VON FURSTENBERG NEW YORK

Moda Utility Tendenze 


Da sinistra:

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i

ABITO MARKUS LUPFER 499,00 € GONNA BABY ANGEL 34,95 € CAMICIA H&M 19,95 €

l

h

Moda Utility Tendenze 


Da sinistra:

CAMICIA BURBERRY BRIT 220,00 € VIVIENNE WESTWOOD 436,00 € SCIARPA H&M 14,95 €

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

Giacca in pelle Azzedine Alai 3160,00 € ABITO MAX&CO CAMICIA H&M 19,95 €

30

h

Style

Sttyyyle

TOP LANVIN 265,00 €

BORSA MIU MIU 1059,00 €

SCARPE RUPERT SUNDERSON 580,00 € BORSA PINKO 80,00 €


& & &

STYLE

M i aan o Fa Mi Fas i

CULT: TACCO 12 l

h

Di Cao Gauh Ha collaborato Sergio Argante

Le donne e le scarpe? Un amore infinito. Che pochi uomini possono comprendere, ma che anche molte signore tendono a sottovalutare. Andiamo alla scoperta di questa storia senza tempo Moda Utility Tendenze

Essere belle è soprattutto una questione di stati d’animo. E ci sono diversi modi di essere belle, malgrado i ragionieri del fascino si sforzino di trovare regole e misure paradigmatiche. Ogni donna dovrebbe scoprire che cosa la fa sentire bella, che tipo di bellezza incarna: c’è la sirena sexy ma svagata e dolce, la pantera aggressiva, la donna-bambina col sorriso un po’ imbronciato, la manager in tailleur e una imprevista lingerie di seta… e ci sono naturalmente punti del nostro corpo che sono maggiormente sensibili, sexy e potenzialmente bellissimi. Ma chi è abituata a lavorare con le energie sa che la bellezza può essere un lampo che accende all’improvviso tutta la pelle, una sensazione che sfugge e va catturata, un movimento del polso che a un tratto ci fa scoprire quanto siamo sottili e flessuose, o un sorriso che al contrario esprime la nostra pienezza accogliente e morbida… Tutto va provato NELLA nostra pelle, giocando: avete presente le bambine che giocano a truccarsi o a vestirsi da donne? Ecco, provate, un colore, un abito, una stoffa, un abbinamento… passate ore nei negozi provando e fregandovene delle commesse che sicuramente vi scoraggeranno, sentenziando che “a te sta bene il rosso, non il blu”. PENSATE SOLO CON LA VOSTRA TESTA. O meglio: ancora una volta è una questione di piacere e di sensualità a tutto tondo. Un tessuto vi fa venire i brividi, un colore vi illumina 
 da dentro, un taglio di abito vi ispira idee irripetibili, un maglione vi fa sentire in bocca il sapore di delizie proibite?... Vi sentite belle, sexy, BENE, con qualcosa addosso? È quello giusto. Per voi. La sensualità parte da noi: se PROVIAMO PIACERE, in tutti i sensi, ispireremo piacere. Cioè saremo sexy.

Sttyyyle

bile camminare per il mondo con scarpacce brutte e goffe. Perchè? Parliamo di chakra: il primo, che parte dai nostri piedi, rappresenta le radici che ci ancorano a Gaia. Da questo prendiamo energia, ma è anche vero il contrario: a ogni nostro passo noi diamo energia a Gaia. Lasciamo il nostro segno nel mondo. La nostra impronta. In senso metaforico, certo. Abbiamo a volte un passo deciso che affonda prima il tallone e mette l’accento sull’Io: io esisto, io valgo, devo… battere i piedi per fartelo capire? Avanzo decisa e risoluta. A grandi passi. A volte invece abbiamo un andamento più incerto, o sognante, appoggiamo prima la punta, come a tastare il terreno e a camminare in punta di piedi, appunto. Come la Sirenetta: come camminare su una lama, uno strazio a ogni passo, perchè il mondo lo vediamo come ostile e troppo poco… acquatico e liquido, troppo materiale e pesante per alcune, ingenue creature del mare. Ma in qualche modo siamo tutte alla ricerca delle scarpe perfette. Si dice, tutto il mondo dice, che una donna sui tacchi è più donna. Favole dei maschi, direbbero le femministe, che ci vogliono incerte e insicure con addosso strumenti di tortura medievali come i corsetti… è una visione della cosa. Ve ne esiste un’altra. Ma prima dovreste appunto provare: indossate un paio di sandali con il tacco 12, quello alto alto, a spillo, e provate a fare qualche passo. Vi accorgerete subito che la schiena si inarca, spontaneamente avrete il sedere in fuori e la pancia in dentro. Questo provoca un afflusso di sangue nella zona pelvica, che in alcuni casi, se non lo sperimentate spesso, vi eccita. Camminando, noterete che il movimento non parte dal polpaccio, come con le ballerine o le scarpe da ginnastica, ma dall’anca. Il peso è spostato sulle punte, ma non del tutto. Le spalle stanno più dritte. All’inizio è un disastro. Sembriamo tutte papere impazzite. Provate allora a mettere una musica che vi piace e camminate danzando. Dopo un po’ trovate il vostro ritmo.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

LA LITURGIA DEL TACCO 12, SUO SIGNIFICATO ESISTENZIALE E SUA DECLINAZIONE SACRA…

Molte donne amano stare a piedi nudi, appena a casa fiondano le scarpe e assaporano la sensazione del piede nudo sul pavimento. Per questo, più delle altre donne, sono feticiste delle scarpe. Un paradosso? Sì certo… Ma questo non è difficile da capire: semplicemente, per una “donna-donna” è inconcepi-

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

31


& & &

STYLE

M i aan o Fa Mi Fas i l

Camminate ondeggiando, usando parti del corpo che non usereste, muovete le anche, le cosce, vi sentite sensuali e flessuose… Ma accade una cosa strana: percepite quello che in esoterismo, e anche in tanta new age, chiamano “il centro”. Per camminare sui dei tacchi così alti, cioè, per non perdere l’equilibrio, tutto è tenuto insieme da un punto che è più o meno sotto l’ombelico. Il secondo chakra, quello del piacere. Ma anche il terzo, quello della volontà. La sensazione esistenziale è quella di avanzare in un mondo che, per fortuna, è misterioso e sconosciuto, lo si conosce appunto passo dopo passo. Ma con i tacchi il passo non né incerto né pesante, né insicuro né arrogante e che da 
 tutto per scontato: a ogni passo si posa il piedino con un sorriso, sapendo che i tacchi possono farti volare, se non stai attenta. Ma non è un’attenzione di testa, un controllo cerebrale, piuttosto un avanzare sentendo ogni passo, qui e ora, con grazia, bellezza, lasciando aperte le possibilità…e seguendo un ritmo e una musica interiore, godendo di ogni passo, che a volte sembra un miracolo… proprio come la vita. Ogni dito del piede dice la sua… il passo e l’andatura si sistemano via via seguendo l’ispirazione interiore e allo stesso tempo trasmettendo e plasmando l’atmosfera intorno a noi. È un passo… fatato. Magico. Come fatate sono certe scarpe… bellissime, un sogno. Capite che cosa vuol dire per una donna poter indossare certe scarpe perfette? Dovrebbero farcele su misura… del resto Cenerentola non era mica una scema qualsiasi… e il principe azzurro, oltre che un feticista dei piedi, di sicuro, la sapeva lunga anche lui… perché sì, un uomo che ti individua la scarpa giusta per te, la sceglie e te la infila ai piedi, non senza indulgere per un buon tempo, è di certo l’uomo della tua vita… un uomo che sa comprendere la mania delle donne per le scarpe! Ma esiste??? Sì esistono… sono rari, ma ci sono. E sono quelli al cui braccio, allora, una “donna-fata” acconsente di camminare quando indossa scarpe così. Lui e nessun altro. Perché le andature si armonizzano, le anche si sfiorano, le nostre dita appoggiano sul suo polso (non è la parte più virile di un uomo?...) ma senza premere, lui ogni tanto ci stringe (sei mia ma sono io che seguo il tuo passo, anzi, lo assecondo), i due non si guardano ma si sentono, sembrano nati per camminare insieme, e tutti si spostano quasi con un inchino o uno sguardo incredulo al loro passaggio…

Moda Utility Tendenze

h

Ma in ogni caso il rito delle scarpe e dei tacchi è squisitamente, esclusivamente nostro. Vi prego, non date per scontato che vi troverete bene solo con un paio di barche comode e strausate… che non avete tempo da perdere, che siete donne che hanno molte cose da fare e certo non vi complicherete la vita al mattino osservando per un’ora le vostre scarpe per sentire quella giusta per la giornata o che vi troverete a ondeggiare in metro o con i pacchi del super su tacchi assurdi… vi accorgerete che il tempo… bhe si ferma, per voi, se camminate su scarpe fatate… che ogni singolo secondo e istante della vostra vita è solo vostro e se non ve lo godete, fugge via. Che anche le signore vi sorridono e i vecchietti vi dicono buongiorno quando camminate così. Che i bambini vi guardano e ridono. Passeggino, borse della spesa, pacchi, sempre in ritardo, meglio un paio di ballerine con suola gommata?... provate.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

INFO CULT MILANO Tacco 12, quello celebrato in Sex and the city (anzi, adesso è 14, ci sono 2 cm di plateau, come ci spiega il celebre stilista Brian Atwood, che fornisce le scarpe al serial tv) sicuramente la misura della perfezione in fatto di scarpe. Ma ogni donna ha il suo Style, e anche ogni città: Milano vanta un primato unico nel mondo: qui è stato inventato il tacco 5. Alessandra Battistoni è la signora che ha inventato il Tacco 5. Le soulier de satin ha il negozio a Milano. Le scarpe, inutile dirlo, sono magnifiche. Spesso pezzi unici, ogni modello e ogni numero è possibile farselo fare su misura e concordare insieme le varianti. La signora che accoglie in negozio decisamente gentile e dotata di rara grazia. Lo stile, elegantissimo, raffinato, e insieme poetico. Una Bellezza rara. E ogni modello può esprimere lati di noi che ancora non abbiamo scoperto... ma che ci appariranno alla vista di queste scarpe fuori del comune. Veri gioielli dell’arte milanese. Il prezzo, non sempre va di conseguenza. E poi ci sono i saldi... occasione preziosa per regalarci un sospiro di stile e di bellezza autentica senza rimpianti. Da vedere assolutamente, LE SOULIER DE SATIN, via Formentini 1.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

32

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle

LE SOULIER DE SATIN


& & &

STYLE

di Valentina Minoglio

M i aan o Fa Mi Fas i

LO STILE DELLA VERA SIGNORA: MILANO DRESS CODE

l

h

I 6 intramontabili che non possono mancare alla milanese doc che, in realtà, ha molto da insegnare in fatto di classe e “regole” (segrete, ma che vi sveliamo) di fascino, raffinatezza e sensualità senza età. Moda Utility Tendenze

L’estate è finita, e sarà perché l’equinozio di autunno, giorni e notti di uguale durata, ci ispira il desiderio di armonia ed equilibrio (così come il segno della Bilancia, che cade adesso: la Moda segue in fondo le stesse “leggi” dell’esoterismo, come sopra, in cielo, così sotto), a settembre ci coglie sempre la voglia di fare un po’ di ordine. E di individuare delle regole o delle linee guida che ispirino i nostri acquisti e ci regalino la sensazione di aver individuato uno Style nostro. Cominciamo allora da Milano, ovviamente, e dalle regole-basic del guardaroba di una vera signora di classe. “A volte incontri una donna diversa da tutte le altre, tanto che vorresti chiederle dove ha comprato quella gonna, quella camicia... Una vera icona di stile infrange le regole.

Sttyyyle

Tuttavia, ci sono degli INTRAMONTABILI che è necessario avere: sono quei capisaldi del guardaroba che non passano mai di moda, sono chic in ogni occasione, riscuotono lo stesso successo a New York, Parigi, Tokyo...”, si dice nel delizioso The little black book of Style di Nina Garcia. Diamo allora un’occhiata ai capi-basic che non possiamo non avere, con una consapevolezza: le signore di Milano... si vestono così da sempre ! Legate da un filo invisibile alle vere signore delle grandi metropoli di tutto il mondo, le signore di Milano sembrano però interpretare alla perfezione le regole non scritte della classe. Tanto da poter fare da guida, discreta e tacita, e tanto da poter dire che questa è la “divisa” di Milano: il MILANO DRESS CODE.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze Misterioso e chic, sobrio e provocante. Nella sua raffinatezza dona un’eleganza infinita. Fa risplendere, sta d’incanto. Coco Chanel disegnò il primo modello, la Hepburn lo lanciò nella leggenda. Ogni stilista lo ripropone da sempre ogni anno in tutte le collezioni.

h

Sttyyyle

PROPOSTE 2010.

In velluto di seta di Emporio Armani. Di lana di Louis Vuitton. In maglia Paola Frani. A corolla, Loewe. In raso con manichina fasciata di Roccobarocco. Sexy, con tagli alla Fontana, di Hervè Leger. Romantico di Iceberg, con mini cuore sul seno. Corpetto a guepiere e pizzo di Ermanno Scervino. Svasato di Moschino. Con scollatura gioiello di Armani. Di pelle, Bershka.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze C’è qualcosa di più sensuale di una signora con una camicia bianca da uomo? Le donne più sexy non sembrano avere dubbi: Jackie O la abbinava ai jeans, Uma Thurman a pantaloni neri stretti, e la scandalosissima Sharon Stone si presentò sul red carpet indossandola su un abito da sera. Le proposte sono infinite...

h

Sttyyyle

PROPOSTE 2010.

Barocca, con ruches, di Donna Karan. Sexymaschile di Balman. X-large ma trasparente di Céline. Rigorosa di Calvin Klein Collection. Monacale di Yves Saint Laurent. Di chiffon di Dior. Di organza taglio giacca di Emporio Armani. Camicia-dolcevita di organza di Gucci. Perfettamente da uomo di Hermès. Essenziale di Karl Lagerfeld. Urban cowboy di Moschino. Con bottoncini, accollatissima, di Philosophy di Alberta Ferretti.

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

33


& & &

STYLE

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Il jeans dà a una donna un’aura di immediato stile. Semplici, sexy, perfetti. Ribelli e sofisticati. Esprimono la personalità di chi li indossa, e la personalità di una vera signora non ha bisogno di tanti orpelli, traspare subito: guardate le foto di Sharon Stone in jeans. Icona di una bellezza che si fa più intensa e irresistibile con gli anni (varcati i 50 la Stone è sempre più bella), la sensualità raffinata dell’attrice esplode anche quando indossa i jeans. Anzi, viene enfatizzata. Fateci caso: indossiamo a volte abiti da favola, ma gli uomini si voltano a guardarci sempre quando abbiamo un paio di jeans. Da declinare in qualsiasi versione.

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

PROPOSTE 2010. All black di Rue du Mail, grigio metallizzato di Glenfield, doppiopetto argentato di Guess Jeans, X Long, bellissimo, di Max Mara, corto e aderente di Dior, doppiopetto con zip laterale Moncler, maschile e rigoroso di Jean Paul Gaultier, romantico in rosa antico di Coveri, ruches e drappeggi di Aquascutum, rosso fuoco di Salvatore Ferragamo.

M i aan o Fa Mi Fas i Sta bene con tutto (e anche con quasi niente sotto, se volete osare). Jean-Paul Gaultier e Yves Saint Laurent hanno costruito la loro carriera proponendo negli anni versioni differenti del trench classico. Ci avvolge di fascino e sottolinea la personalità decisa, volitiva ma insieme misteriosa (nebbiosa, segreta, non scontata...), della nostra città.

l

Moda Utility Tendenze Perfetto con tutto ma è anche incredibilmente sexy se portato da solo, come faceva Marilyn. Il lupetto nero è perfetto portato da solo e come impeccabile sottogiacca. Soprattutto in questa versione gli stilisti propongono di anno in anno varianti sul tema: guardate qui di fianco quelle più sfiziose e attuali.

h

Sttyyyle

PROPOSTE 2010.

Di lana merinos, caldissimo, Conte of Florence. Elasticizzato, Champion. Di pizzo quasi impalpabile di diversi colori, Givenchy. Di seta nera, Alviero Martini. Glicine, bianco, verde, di Krizia. Di tulle nero, trasparente e sexy, Leg Avenue Lingerie. Stupendo, di raso, D&G. Da portare come un body, in maglina e anche di microfibra, smanicato o a mezze maniche, di No Smoke.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Il classico dei classici. Dà sicurezza in ogni occasione. Da tenere sempre in borsa. Nella versione basic, oppure in modelli più aggiornati come quelli che vi proponiamo.

Moda Utility Tendenze

& 


34

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

PROPOSTE 2010.

h

Style

Già cult quelle effetto bagnato di Jimmy Choo. Vezzosa di Dolce&Gabbana, con fiocchi, oppure classica e sexy tacco 12, di vernice nera o nappa. Con plateau di E’Clat e Le Silla. Argentate di Marc by Marc Jacobs. Classiche di Ninalilou e Vic Matie. Raffinatissime, poetiche, di raso nero tacco 5 di Le soulier de satin, Milano. Sobria, Prada. Fetish di Christian Louboutin.


& & &

BEAUTY

M i aan o Fa Mi Fas i

IL FASCINO CHE STREGA

l

h

Le streghe sono tornate? Mai sparite in realtà, ma per il prossimo autunno il trucco si ispira ai segreti di seduzione delle signore della notte. Eccoli. Già durante la scorsa estate abbiamo visto una decisa e in qualche modo rivoluzionaria inversione di tendenza: stop all’abbronzatura, e via libera alla pelle bianco-lunare. Merito delle saghe cinematografiche di vampiri, spiegano gli esperti di costume. Dai vampiri alle streghe il passo è breve... solo che le streghe conoscono i segreti più misteriosi del fascino e della seduzione. Proviamo a copiarli.

Moda Utility Tendenze Sguardo che “uccide”. In realtà era il punto forte

dello stile Chanel, e non è mai passato di moda. Occhi sottolineati dall’eye liner nero, ombretti scuri, dal viola al nero, al grigio scuro. La make up artist di Armani consiglia: “Per dare profondità allo sguardo mettete l’ombretto nero sotto gli occhi e lungo l’angolo esterno, verso l’alto. La matita nera all’interno dell’occhio”. Importantissime sono le sopracciglia: vietato non curarle, meglio assicurarsi nel caso una linea sempre nitida e perfetta con il trucco semipermanente (per informazioni potete chiamare Luana Mangiarotti, telefono 331 40 00 424). Il segreto vero? Le streghe “vedono” al buio e vedono cose che gli altri non vedono, per questo hanno occhi splendidi, accesi di una luce speciale, e uno sguardo che fulmina. Come dire, come sempre: la bellezza... viene da dentro.

Bocca sensuale. Rossetto rosso, sicuramente. Oppure addirittura viola o tendente al nero. Pelle lunare. Una creatura della notte non si abbronza al sole, ovviamente. E può rendere la pelle del viso candida come la luna con l’aiuto di un fondotinta di base, di ciprie all’avanguardia. Capelli raccolti. Una strega porta i capelli lunghi e sciolti, simbolo di libertà e trasgressione. Oppure li raccoglie in pettinature elaborate e sofisticate, come nella foto, ma con un effetto naturale (come se ci raccogliessimo i capelli al volo dopo una danza sfrenata o... una notte di passione): quella ciocca che sfugge “casualmente” cattura lo sguardo e seduce. L’ingrediente segretissimo: truccatevi come descritto qua sopra, e sicuramente sarete irresistibili. Ma le streghe conoscono un particolare in più che vi può rendere così sexy e belle da diventare pericolose. Ve lo sveliamo: si tratta di un “incantesimo” e si chiama “malia di bellezza”. Fate 10 profondi respiri, calmate la mente e immaginate di cambiare aspetto. Con il pensiero, vedetevi più alte di qualche centimetro, più sottili, con la pelle più luminosa, uno sguardo che incatena. Provate, funziona!

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze REVOLUTION BEAUTY A MILANO t ty y yle

S

Madina esiste solo a Milano. Ed è un cult: molte donne milanesi usano solo e soltanto Madina Prodotti all’avanguardia nella ricerca tecnologica e negozi che possono mandare in visibilio, sembrano un mix efficacissimo fra la stanza di un moderno alchimista e lo studio di un pittore. Ci si può truccare in tutta tranquillità e provare le diverse proposte, anche assistite da professionisti sempre presenti in negozio. Ovviamente Madina è attenta alle tendenze, e per la prossima stagione propone la sua versione di trucco dark-chic.

Corso Venezia 23 tel 02.76011692 venezia@intercos.it

M i aan o Fa Mi Fas i

DARK MAGIC KIT

l

Vuoi trasformarti in una sensuale ammaliatrice? Non puoi fare a meno di Dark Magic, un kit che contiene tutto il necessario per sedurre! La terra Sole scalderà il tuo incarnato, come fosse baciato dal sole più caldo. Lo sguardo è la prima arma di seduzione di ogni donna: rendilo profondo con l’intrigante tonalità di viola e fai brillare i tuoi occhi con la perla argento. Il tuo oggetto d’amore cadrà ai tuoi piedi al battito delle tue ciglia, rese più intense dal Defining Mascara. Raccoglilo con le tue mani, non potrà non notare le unghie laccate di nero brillante, come ogni moderna strega d’amore. Ma l’incantesimo non è completo senza il vero bacio! Rendi le tue labbra ancora più morbide e sensuali con Ever Moist lipbalm: nessuno potrà più resisterti!

Moda Utility Tendenze

La linea Revolution è... milanese nell’essenza, unendo le più moderne ricerche della tecnologia a una ispirazione e sensibilità sottili. Presenta prodotti davvero unici e introvabili in altre marche, come: Exact Color Lipstick: il primo rossetto trasparente che esalta naturalmente il colore delle labbra! La texture particolarmente

h

Via Tivoli 8 tel 02.860746 tivoli@intercos.it

Via Meravigli 17 Ang. C.so Magenta tel 02.86915438 meravigli@intercos.it

Sttyyyle 


idratante e confortevole protegge le labbra, lasciandole morbide e luminose. I pigmenti “phantom” reagiscono con il PH per ricreare un colore unico, personalizzato, ma sempre naturale. Antiaging è ricco di antiossidanti grazie agli estratti di melograno. GLASS EFFECT EYESHADOW: il più sottile velo di pura luce! Un film estremamente leggero e fresco, che si trasforma sugli occhi in una lamina di pura perla. La rivoluzionaria tecnologia derivata dagli zuccheri, assicura straordinaria dermoaffinità, confort e tenuta inarrivabile. Colore e trattamento: effetto liftante ed antiage grazie ai tetrapeptidi biomimetici. LOVE Factor: usato con un qualsiasi altro ombretto ne incrementa la tenuta e ne esalta la luminosità.

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

35


& & &

BEAUTY

M i aan o Fa Mi Fas i

MANI E PIEDI PERFETTI

l

h

Moda Utility Tendenze

TETYS
 è una delle dee più antiche, figlia di Gaia, la Terra,

e moglie di Oceano. È la Signora delle acque, del mare e di tutti i fiumi. Ed è bellissima, adorata da Zeus e Nettuno, ma anche una madre attenta. La sua bellezza incanta e seduce come una sirena, la pelle bianca e luminosa, i capelli biondi come un raggio di sole, il sorriso enigmatico come le onde del mare, gli occhi che hanno tutta la forza inarrestabile dell’oceano. Le mani dalle “dita affusolate” come Aurora e con le unghie che sembrano di madreperla... Questa dea si chiama Tetys. Ma non bisogna credere che esista solo nei miti antichi... visto che è possibile incontrarla dove forse meno ce lo aspetteremmo. A Milano, nel suo Istituto di bellezza che sembra un Tempio e dove ogni giorno si celebrano i riti misteriosi e magici che trasformano una donna, tutte noi donne, in una dea appunto. Come? Proviamo a chiederlo proprio a lei, Tetys, che ci accoglie vestita tutta di bianco specificando che questo colore “non va sprecato... ci si veste così solo in giorni speciali”.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

LA STORIA DI TETYS... NEL TERZO MILLENNIO

h

Sttyyyle

I TEMPLI DOVE SI CELEBRA LA BELLEZZA

Qui ogni giorno, e con ritmi di lavoro tipicamente... milanesi, cioè quasi massacranti, anche se ingentiliti dalla grazia di Tetys che rende tutto più piacevole (come se varcando la soglia dell’Istituto si entrasse in un mondo parallelo), celebra il culto della bellezza. A disposizione di chiunque voglia scoprire la propria, unica bellezza. Aiutata da una equipe di collaboratori decisamente alla sua altezza e speciali, ognuno. Marco, il parrucchiere, si definisce, non a torto, un antico guerriero Inca, ha una esperienza di decenni che gli danno una mano sicura ma anche una intuizione formidabile, tanto che riesce a indovinare al primo colpo la tinta perfetta per ogni cliente, che rimane in genere a bocca aperta dallo stupore, chiedendosi come mai, prima, ha buttato via anni e soldi alla ricerca di qualcosa che qui sembra venire naturale. In più il guerriero Inca è simpatico, fa morire dal ridere e le lunghe ore passate qui non pesano nemmeno un attimo. Poi c’è Sami, una dea anche lei, della terra e dei suoi frutti deliziosi e caldi, e anche lei un’artista: la perfetta conoscenza del suo mestiere (che ha imparato direttamente dalla sua mamma, Tetys), la precisione di un chirurgo nell’uso degli strumenti e delle tecniche unita a una calma deliziosa, sorridente, accogliente, fanno sì che ogni suo lavoro sia da ammirare. E in qualche modo cambia la vita... la trasforma in meglio.

M i aan o Fa Mi Fas i

Tetys (che per chi vuole precisare dettagli si chiama Maria Fernanda Rivera) è nata in Equador, in un luogo e in un tempo che sembra uscire dai romanzi splendidi di Isabel Allende. “Mio papà amava i miti greci, e non mi ha messo il nome finchè non ha capito chi ero veramente, la dea del mare, e da allora mi chiamo Tetys. E negli anni ho imparato a capire tutte le analogie che mi legano a questa dea... “. Una dea bellissima, come abbiamo detto, ma che veniva considerata la Madre di tutti gli umani (proprio come Yemaya, in pratica la stessa dea ma nella mitologia sudamericana) e come madre generosa: Tetys, infatti, pensa che sia giusto che tutte le donne siano bellissime. O lo diventino, grazie a un’arte che lei è ben fiera e lieta di dispensare. Un’arte che le appartiene, magicamente, ma che ha studiato e perfezionato secondo le tecniche più moderne e con l’uso di tecnologie e prodotti di sicura esperienza. Ha studiato a Los Angeles e in America quando ancora in Italia queste conoscenze non erano diffuse e dopo varie avventure ha scelto Milano per aprire i suoi due Istituti che portano il suo nome.

l

Moda Utility Tendenze

36

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle

ARTE ANTICA E TECNICHE ALL’AVANGUARDIA

Vediamo alcune delle tecniche proposte dagli Istituti Tetys, che spiegano con dettagli pratici qualcosa che però


& & &

BEAUTY

M i aan o Fa Mi Fas i

BELLI COME GIOIELLI l

va sperimentato... perchè il risultato finale si avvicina alla perfezione grazie a un qualcosa, un ingrediente... magico che nulla potrebbe spiegare. - Ricostruzione delle unghie. Avete mai pensato di poter avere alle mani e ai piedi dei...gioielli? Le unghie possono diventare così belle da lasciare senza fiato. Grazie a tecniche che usano l’acrilico e che in più richiedono solo piccoli ritocchi. In pratica, fatto una volta non ci si pensa più... nulla a che vedere con certe cose che vengono proposte in genere. Siamo su un altro pianeta. Si parla infatti di NAIL ART. - Styling dei capelli. Il colore perfetto per ciascuna di noi, il taglio adatto e deciso insieme. E trattamenti che hanno del miracoloso: in una sola seduta i capelli raddoppiano di volume, la consistenza cambia, sono morbidi, lucidi... ed entro le 72 ore successive, tanto ci vuole per portare a termine il trattamento, basta solo non lavare i capelli per ritrovarsi con una chioma da favola. Vera. - Trucco. I collaboratori di Tetys truccano le modelle per i servizi di moda ma anche noi donne...comuni, trasformandoci però in splendide dee grazie a consigli di trucco. A volte basta quel segreto, e l’uso di prodotti adatti, per trasformare completamente il nostro viso.

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

PROPOSTE MODA

“Con le mani noi parliamo. Esprimiamo cose che non tutti notano ma che parlano di noi a livello inconscio” dice Tetys. Per questo vale la pena di ascoltare qualche suggerimento moda, che ci aiuta a esprimere meglio le emozioni che proviamo ma che a volte non sappiamo come tradurre in un colore o una forma. Tenendo presente un suggerimento di Tetys che ispira tutta la sua filosofia: troppo è troppo, poco è poco. L’EQUILIBRIO, insomma, è sovrano e ci deve guidare in ogni scelta. E nel dubbio, la semplicità è sinonimo di massima eleganza e stile. - Unghie a punta. Sono amate dalle donne molto sicure di sé e che vogliono trasmettere una idea di grande determinazione, a volte quasi aggressiva (quando ci vuole, ci vuole!). - Unghie quadrate. Esprimono equilibrio e gusto estetico, secondo la lunghezza dicono quanto siamo o vogliamo essere sexy o più romantiche... - Colori per l’estate. In città, vanno molto quest’anno i colori fluo o acrilici puri, dal giallo al blu elettrico. Ma se si va in vacanza, per essere in armonia con il luogo naturale, meglio scegliere i marroni, o i turchesi per il mare. Colori passe partout per l’estate sono il nero e il rosso-vino. - Colori per l’inverno. Sulle mani non abbronzate, bianche e curate, sono intramontabili e sempre seducenti al massimo il viola melanzana e i rossi anche puri o accesi. - Le sfumature del bianco. Ci vuole tutta la sensibilità sottilissima della dea del mare e delle acque per cogliere le sfumature del bianco: per la maggior parte di noi bianco è bianco. Ma esistono invece l’avorio, il beige rosato, il madreperla, l’ecru,

h

il bianco ghiaccio, il bianco del cotone e del lino, quello che vira verso l’argento... tutte sfumature splendide sulle mani abbronzate d’estate, e ottenute miscelando gli smalti con sapiente alchimia dagli esperti degli Istituti Tetys.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

hSALONI TETYS MILANO

Sttyyyle

Tetys Nail Art & Spa P.le Cadorna, 9 | 366 2566665

&

Tetys Hair Style & Nail Via Koristka, 9 | 02 34930065 www.tetysmilano.com

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

37


& & &

BEAUTY

M i aan o Fa Mi Fas i

LA BELLEZZA SI CONQUISTA... ...CON ARMONIA l

A 50 anni bellissime, più belle che a 20: non solo Madonna e Sharon Stone, ma tutte noi. Moda Utility Tendenze Basta sapere come: a Milano, come a New York, si fa così. Niente invecchia di più che lo stress secondario all’ossessione dell’invecchiamento. Bisogna ringiovanire biologicamente, mantenendoci sani. Il chirurgo plastico competente diventa il “direttore d’orchestra” tra i vari specialisti che contribuiscono al miglioramento della nostra salute e interviene con il riallineamento (riarmonizzazione) dell’aspetto. Che cos’è la bellezza? Sono stati fatti studi per individuare parametri che valgano in assoluto, ma non esiste uno standard. Il comune denominatore di tutte le bellezze che camminano su questo pianeta? L’armonia. La bellezza è armonia ed equilibrio di proporzioni. Il chirurgo deve saper quindi ricreare un’armonia. E non distorcere i lineamenti. Semmai, è l’invecchiamento che crea disarmonia e alterazione dei lineamenti: abbassamento della parte esterna del sopracciglio, appiattimento dello zigomo, perdita della linea della mandibola (l’ovale non è più lo stesso), perdita di definizione dell’angolo collo-mento e il collo “a tacchino”. Bisogna intervenire su questi fattori. Inutile in pratica spendere davvero tanti soldi con interventi che risultano solo palliativi, come laser, fillers, peeling, botulino, creme e vari trattamenti

h

MAURIZIO MARCHETTI, specialista in chirurgia plastica, professore all’Università di Pavia, libero professionista al Policlinico San Matteo di Pavia e in diverse cliniche milanesi

Sttyyyle

ringiovanenti: possono servire, ma in abbinamento alla chirurgia estetica. La paura del bisturi non ha senso, se il chirurgo è bravo: oggi non ci sono rischi. È più pericolosa questa paura del bisturi, questa mania del tutto soft... La gota di un bambino di 5 anni non è tirata come un tamburo... allora perché troppi si accaniscono a tirare facce nel vano tentativo di ringiovanirle? Bisogna capire che cosa avviene durante l’invecchiamento. La parola inglese lift, poi, significa alzare, non tirare. L’obiettivo è riposizionare le strutture dislocate dalla forza di gravità, e ricostituire volumetricamente e strutturalmente ciò che negli anni si è assorbito o atrofizzato. I fillers hanno un importantissimo ruolo, ma quando vengono usati in sostituzione del vero intervento succedono i guai. I cambiamenti del viso intervengono attorno alla quarta decade: 40 anni. Prima si interviene, maggiori e più duraturi saranno i risultati. Si retrocede nella tabella di marcia dell’invecchiamento. L’obiettivo è la naturalezza. E naturalmente un intervento deve tenere conto di dove vive una persona: inutile proporre qualcosa che prevede 3 o 4 settimane di post-operatorio, chi vive in una grande città non può sparire per tanto tempo! E a New York, dove questi interventi sono stati perfezionati, o a Milano, il tutto si risolve al massimo in due settimane.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

38

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle


& & &

BEAUTY

M i aan o Fa Mi Fas i

Moda, Bellezza e Magia l

h

Sttyyyle

La Moda è uno straordinario strumento di trasformazione. Ed è esattamente questo anche la Magia...

Moda Utility Tendenze DIEGO RINALLO, Ph.D. in Business Administration & Management, è docente di marketing e comunicazione presso l’Università Bocconi di Milano. I suoi lavori di ricerca, pubblicati sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali di marketing e management, prendono in esame il ruolo dei marchi come risorse culturali per la costruzione dell’identità nelle società postmoderne.

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

La moda mette a confronto con la Bellezza: donne e turbi dell’alimentazione. uomini avvenenti, dai fisici statuari, senza difetti. I critici alla no logo sottolineano invece la strumentalizGuardandoci allo specchio, invece, ci deprimiamo. zazione a fine di lucro delle nostre insicurezze. Il confronto con gli ideali estetici della moda è una Nei miei studi sul consumo battaglia persa in partendi moda, queste stesse za. critiche ricorrono. Doti naturali, trucco e parPer alcuni però la moda Moda Utility Tendenze rucco professionali, set anziché opprimere è un fotografici e ritocchi con formidabile strumento di Photoshop trasformano le trasformazione. modelle in Dee al cui confronto le comuni mortali La moda è molte cose, ma possono solo inveire conè anche magia. tro la Natura Matrigna. Oggi il problema affligge Evocandone il potere, le anche gli uomini che al persone possono giocare confronto con modelli e con la propria identità, sportivi in slip o costume cambiare aspetto e stato da bagno provano lo d’animo e generare camstesso sconforto del gentil biamenti nel comportasesso. mento altrui. Le femministe da sempre puntano l’indice contro Certo, occorre imparare le Moda Utility Tendenze la moda e le sue conregole del gioco e sacrifiseguenze negative: incare tempo e denaro. Bellissimi e bellissime di oggi, modelli inarrivabili? No: soddisfazione per il proMa si può imparare a dotutti possiamo diventare dee e dei moderni, come prio aspetto fisico, scarsa minare la moda e goderne questa Afrodite del terzo millennio. autostima e nei casi più i benefici senza esserne gravi anoressia o altri disdominati.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

39


& & &

AU TO

di Guglielmo De La Rosa

M i aan o Fa Mi Fas i

LE CITYCAR NASCONO A MILANO

l

h

Il milanese ga el suv? Forse una volta... Adesso in città ci sono soprattutto citycar, appunto. Una scelta intelligente per un’auto in molti casi geniale, che è stata pensata ni: chi non si ricorda per esempio il mitico “pandino”, magari 4x4, con cui moltissimi milanesi si sono proprio da noi. IlModa testo della canzone che pubblicizza la nuova Utility Tendenze auto della Skoda è esilarante: “el ga el suv... uè testina... gliel’ha comprato il papi... lù l’è ‘l bauscia milanes...” Una fotografia del milanese anche un po’ offensiva, forse, ma c’è ancora chi a Milano si dipinge proprio così. Un po’ come in un’altra canzone, celebre, quella di Jannacci: “C’hai le Timberland? Vai all’Holliwood? Fumi le Marlboro?”. La Milano-da-bere che ancora esiste, e doverosamente viene irrisa dai milanesi che da sempre hanno ben altro Style. Quelli che hanno le idee più geniali, del resto, come concepire e inventare un’auto adatta alla grande città. Un’auto piccolina ma spaziosa, bella, che non occupa inutilmente troppo spazio per il parcheggio, Moda Utility Tendenze rendendo la vita impossibile a chi la guida e ai passanti, visto che lo sappiamo bene tutti quanto i posteggi a Milano siano un incubo (accade solo da noi: quando ci vedono parcheggiare altrove, a Bergamo, per esempio, o a Varese, sgranano gli occhi increduli: ma che cosa fai? Non si può! Inutile spiegare che a Milano per sopravvivere bisogna avere una mente elastica e molto possibilista... su tante cose. Cose che esistono solo da noi in effetti, come per esempio l’happy hour: se vai a Como e chiedi se c’è l’happy hour, ti guardano un po’ straniti. È vero, provare per credere. Comunque, la city car nasce a Milano per rendere più felici i milanesi. Qualcuno può negarlo? Visto Moda Utility Tendenze che Milano è l’unica città equiparabile alle grandi metropoli europee e non... Parliamo dei modelli più recenti, anche se in realtà a Milano il concetto di auto piccina e funzionale esiste da alcuni decen-

Sttyyyle

goduti appieno l’altrettanto mitica nevicata del 1985? Certo i modelli attuali sono molto più belli e completi, adatti anche alla circolazione nelle zone ZTL, a traffico limitato.

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

40

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

UN NOME, UNA STORIA

h

Il termine citycar è utilizzato dall’inizio degli anni 80. Oggi il segmento di mercato delle citycar ingloba buona parte del mercato automobilistico. Infatti, le case automobilistiche recependo e indagando sui gusti dei potenziali acquirenti hanno sviluppato delle vere e proprie “task force” che elaborano ogni anno nuove citycar da presentare ai clienti sempre più esigenti. Le case automobilistiche hanno capito quello che i consumatori, ovvero gli acquirenti finali vogliono, in pratica oggi una citycar deve essere un’auto in grado di poter circolare in città, di consumare poco e che quindi ha dei costi di esercizio contenuti e che rispetti nel contempo l’ambiente ed in ultimo che abbia tutti i comfort di un’autovettura di grossa cilindrata. Se la Smart è giudicata da buona parte degli addetti ai lavori la regina delle citycar, non dobbiamo dimenticarci che il segmento propone una miriade di altri modelli. Oltre alla nostrana Fiat (500) segnaliamo anche le citycar prodotte dalla Renault (Twingo), Peugeot (107), Kia (Picanto), le quali tutte facenti parte dello stesso segmento hanno caratteristiche ben diverse l’una dall’altra.

Sttyyyle


& & &

AU TO

M i aan o Fa Mi Fas i

IN AUTO, A PIEDI, IN TRAM? FAI COSÌ

l

Un sito davvero utile e ben fatto se volete o dovete rinunciare all’auto e non sapete come orientarvi bene nella rete Atm (tranquilli, è ben difficile orientarsi in effetti, e calcolare il mezzo giusto che ci porta proprio a destinazione): consultate www.milano-italia.it. Hai bisogno di spostarti a Milano con i mezzi di trasporto pubblici (metro, tram, autobus, passante), in auto o a piedi? Utilizza il nostro strumento di ricerca. In pochi click puoi ottenere l’itinerario che ti serve ! 1- Inserisci l’indirizzo di partenza e quello di arrivo. Puoi scegliere di digitarlo o, una volta selezionata la corrispondente casella di testo, fare click sulla mappa. 2- Seleziona il tipo di ricerca tra quelli disponibili (trasporto pubblico, auto, a piedi) 3- Clicca sul bottone “Cerca”. Dopo pochi attimi vedrai comparire la lista dei passi che compongono il tuo percorso.

Moda Utility Tendenze

Kia POP - City car concept

h

Sttyyyle

STOP AI GRATTA E SOSTA

M i aan o Fa Mi Fas i l


 Renault Twingo

Moda Utility Tendenze

Le city car sono ecologiche, riducono il problema del traffico stile giungla urbana, ma il parcheggio rimane un incubo a Milano. Ma c’è una buona notizia: possiamo dire addio ai famigerati gratta e sosta, incubo degli automobilisti, che saranno gradualmente sostituiti dai parcometri a tempo. L’esperimento - informa il Corriere - prenderà il via a settembre, nella cerchia dei Bastioni, e durerà oltre un anno, ma si prevede che entro il 2011 sparisca il sistema di parcheggio tramite gratta e sosta. Atm ha previsto l’installazione di 1.600 dispositivi in tutte le strade delimitate dalle strisce blu: con un apparecchio ogni 30 posti macchina, il parcheggio non dovrebbe più essere un problema per gli automobilisti milanesi e per i pendolari motorizzati. In realtà i parcometri sono già stati installati in via sperimentale e con successo in via Larga, in piazza Wagner e in altre aree del centro. Le tariffe, competenza del Comune, rimangono al momento invariate: sarà possibile, per il pagamento, servirsi delle colonnine informatiche o in alternativa con la tessera a scalare da 100 euro e col servizio di sms dai telefonini.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Peugeot BB1 - City car concept

Moda Utility Tendenze

Smart

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

41


& & &

GOSSIP

M i aan o Fa Mi Fas i

Illuminati da Stelle, i vip, che a volte brillano più intensamente di altre Stelle meno note e fanno risplendere la città. Questa in particolare è la Notte più magica dell’anno, quella del 24 giugno, la mitica Notte di mezza estate, quella in cui... tutto può succedere. Che è successo a Milano?

l

h

LA NOTTE DI MERCOLEDI’ 23 GIUGNO AL THE BEACH DI VIA CORELLI 62

Sttyyyle

SI E’ SVOLTO IL PARTY DEL 21° ANNIVERSARIO DELLA “TEMPTATIONSGLAM EVENTS” , AGENZIA DI EVENTI DIRETTA DA ANTHONY RUSSO ED ALIONA DI

Moda Utility Tendenze LA SERATA ERA

GIA’ BALENKO CHE ORGANIZZA LE SERATE PIU’ MONDANE DEL CAPOLUOGO LOMBARDO E NON SOLO.

IN COLLABORAZIONE CON VIDEONEWS, PRODUZIONE

TELEVISIVA CHE HA FESTEGGIATO LA FINE PRODUZIONE DI 12 PROGRAMMI

MEDIASET TRA I QUALI: VERISSIMO, MATTINO 5, NONSOLOMODA, DOMENICA 5,

M i aan o Fa Mi Fas i

A GENTILE RICHIESTA, MATRIX, POMERIGGIO 5.

l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

Nella foto, da sinistra: Anthony Russo, la moglie, Aliona Di Già Balenko e la modella Marta Sonyachna

M i aan o Fa Mi Fas i l

Cristina Dal Basso

Moda Utility Tendenze Susanna Petrone

42

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Barbara D’Urso

Marco Balestri e Laura Drzewicka

Sttyyyle


& & &

GOSSIP

M i aan o Fa Mi Fas i

ALESSANDRO CECCHI PAONE.

l

Si è fatto amare perdutamente, di recente, per un commento durante l’ultima puntata di Top Secret su Italia 1: in risposta ai “deliri” mistici di un sempre più improbabile Paolo Brosio (anche Emilio Fede, che lo ha lanciato anni fa, lo ha ripreso dicendogli di non esagerare...) che ha ripetuto almeno 10 volte “dobbiamo pregare! Solo così ci salveremo!”, e alle profezie catastrofiche di Alessandro Meluzzi, psichiatra (che Cecchi Paone ha definito profeta di sventura: “continuate a mettere paura alla gente!”, forse anche perché, come psichiatri, sulla paura della gente vi guadagnate il pane...?) sul 2012, Cecchi Paone se n’è uscito con uno splendido: “Il mattino del 21-12-2012, il giorno della fine del mondo? Mi sveglierò e lavorerò! Come sempre”. Un nettissimo Milano-Style, un po’ british un po’ ironico, come dire: avete tanto tempo da perdere a farvi “seghe mentali” sull’apocalisse? “Andè a laurà, vah, che le paure vi passano!” Ironia a parte, sempre graditissima comunque, Cecchi Paone ha lanciato un messaggio serio: a chi insisteva a dire che la scienza e la tecnologia stanno rovinando il mondo e portandoci alla rovina, ha risposto deciso che “la scienza ha un valore positivo, migliorare la vita sulla Terra, di giorno in giorno. Anche eliminando pregiudizi e paure dell’ignoranza. Voglio dire ovunque alla gente di prendere impegni per il 2013. Anche i grandi della Terra, che sono i più informati, di impegni post 2012 ne hanno tanti in agenda. Ho intenzione di fare una grande diretta televisiva la sera del 21 dicembre per sbeffeggiare e chiedere i danni a chi ha fomentato la paura di questa catastrofe finora”. Grande Cecchi Paone: basta, basta con le menate sull’apocalisse! C’è, non c’è, forse arriva, forse no... non ne possiamo più. I milanesi del 2012 se ne fregano e continuano a fare la vita di sempre, anche un po’ convinti che la fine del mondo sia in realtà invocata da chi non sa e non riesce a realizzare la propria vita, è insoddisfatto, e spera almeno in una catastrofe per non sentirsi fallito. Apres moi le deluge? Dopo di me, il nulla? Può essere. Vedremo. Stop al panico intanto, e vediamo di vivere qui e ora. Che sarebbe già un’apocalisse del senso, positiva: un nuovo inizio? Magari proprio questo festeggia il grande Cecchi Paone, in questa foto.

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

Alessandro Cecchi Paone

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

&

Massimo Scattarella e Leonard Gualtieri

Alba Parietti con Rosalinda Celentano e con il principe Giuseppe Lanza di Scalea

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

43


& & &

GOSSIP

M i aan o Fa Mi Fas i l

Lele Mora e Barbara D’Urso

Moda Utility Tendenze

h

La Contessa Pinina Garavaglia

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

44

&

Maicol Berti e Cristina Dal Basso

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

Rosalinda Celentano e Jonathan Kashanian

Moda Utility Tendenze Gabriella Campagna e Gabriele Belli

Dj Federico Persi

h

Style


& & &

GOSSIP

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Federica Panicucci

Francesca Cipriani e Florina Marincea

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze Massimiliano Caroletti Daniela Martani

Rocco Pietrantonio e Daniela Martani

e Eva Henger

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Leone di Lernia

Sttyyyle l

Sara Tommasi e lo speaker Felix

&

Mi ano Fas ion

Moda Utility Tendenze

h

Style

45


& & &

GOSSIP

M i aan o Fa Mi Fas i

BEPPE CONVERTINI

l

In perfetto look Milano style all black, Convertini interpreta con un sorriso lo spirito della serata “magica”: come nelle migliori commedie di Shakespeare, inventore della Midsummer night, anche qui c’è tutto quello che serve. La ricetta del buon William per una serata o uno spettacolo teatrale ben riuscito? Belle signorine, possibilmente una mora e una bionModa Utility Tendenze da (come a Sanremo, rigorosamente, la tradizione non si cambia), bei vestiti, vino qb, improvvisazione pur seguendo uno script ben definito prima, e... un cane! Un cane ci vuole sempre! E’ il segreto, e infatti eccolo qui spuntare dalla borsa griffata...

Beppe Convertini con Barbara Guerra e, a destra, con Catrina Davies e Silvia (gf)

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Sotto, da sinistra: Luca Dorigo, Daniela Iavarone, Silvia Garnero, Alessandra Pizzi, Patrizia Natek

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

46

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

Sttyyyle


I progetti più grandi si realizzano insieme.

Scegli Agos Ducato. Ogni giorno da più di vent’anni, Agos e Ducato permettono a moltissime persone di realizzare i loro progetti. Per essere ancora più vicine a tutti i loro clienti sono diventate un’unica società finanziaria, Agos Ducato S.p.A., con oltre 240 filiali distribuite in tutta Italia e con un’ampia gamma di prodotti: prestiti personali, carte di credito e leasing. Propone, inoltre, finanziamenti presso migliaia di punti vendita convenzionati in tutti i settori merceologici. Una grande realtà forte dell'esperienza di Crédit Agricole che attraverso Sofinco, importante società di credito al consumo francese, controlla la società, e di Banco Popolare.

Per un futuro di grandi progetti.

Agos Ducato S.p.A. - Sede Legale Via Bernina, 7 - 20158 Milano - www.agosducato.it Direzione e Uffici: Via Bernina, 7 - 20158 Milano - Via Carlo Angeloni, 45 - 55100 Lucca


& & &

IO VOGLIO TUTTO DOGS

CITY

M i aan o Fa Mi Fas i

di Viola Selchie

l

AND THE

h

I nostri cani sono diversi. I cani di Milano sanno... abbracciare e fare le coccole. Sanno stare a tavola. E sono speciali in molte altre cose. E Milano è la città che più li ama, vip e “gente comune”. E non a chiacchiere, com’è nel nostro stile, ma con iniziative concrete. Ce le racconta il veterinario più famoso d’Italia.

Moda Utility Tendenze

“Se l’amore potesse curare tutti i mali, allora il cane sarebbe la medicina più efficace, il balsamo più miracoloso, la terapia più salutare”, dice Mauro Cervia in Caneterapia (Salani editore). E il più famoso veterinario d’Italia (per l’amore che dimostra ogni giorno agli animali, prima di tutto, e per iniziative che coinvolgono il mondo dorato dei vip e della moda con l’unico fine di fare di tutto per loro, le bestie che 
 adoriamo), ce lo ripete una mattina caldissima di luglio, nella sua clinica in via dell’Annunziata: un cane cambia la vita. In meglio, e per sempre. Ma i milanesi questo sembrano saperlo bene, visto che Milano è la prima città d’Italia nel possesso, e nella cura, di cani. “Ed è sempre stato così: mio padre, quando cominciò trent’anni fa a fare il veterinario a Milano, era da solo, in pratica, ma già la città mostrava un interesse particolare per i suoi cani”. Mauro ha dedicato a suo papà uno dei suoi best-seller, Mario, il veterinario della vecchia Milano, splendido per chi ama Milano e i cani con la stessa passione. “Oggi che avere un cane è diventato “di moda”, Milano continua a essere all’avanguardia. Per sensibilità, per iniziative dedicate ai quattrozampe”. Tanto che possiamo ben dire che i nostri cani sono diversi da tutti gli altri. Ce ne eravamo accorti, in effetti... che i nostri cani sono un po’ speciali. Ma Cervia ci spiega bene perchè: “I cani non hanno, per natura, l’abitudine di farsi abbracciare. O di esprimere l’affetto in modo che noi umani possiamo riconoscere affine al nostro. Se baci e abbracci un cane, di solito non capisce e può reagire in modo aggressivo. I cani di Milano no, lo sperimento ogni giorno, e in tanti anni di lavoro ho visto come sono cambiati. Molti pseudo-animalisti storcono il naso, sostengono che così li snaturiamo, li rendiamo umani. Sono convinto invece che i cani di Milano, esattamente come i loro padroni, si adattino all’ambiente e a chi ci vive: Milano può essere inospitale e crudele, alienante come tutte le metropoli. Chi

Sttyyyle

ci vive ha bisogno di stringere legami forti. È vero, chi abita a Milano può sentirsi solo e sperduto. Umano, o cane. Soffrire di emarginazione, soprattutto se è malato, o anziano. E per questo si riconosce, e si lascia andare solo con un vero amico... E Milano, ritenuta una città fredda e crudele con chi non rientra nel ciclo produttivo a ritmi adrenalinici, dimostra invece anche in questo di avere una sensibilità nascosta e rara”. Così, i cani di Milano sanno abbracciare, coccolare, esprimere l’affetto e l’amore come nessun altro cane... E lo fanno perchè sanno che possono fidarsi di una città che li ama. E si sforza di farlo sempre di più, come Mauro Cervia, con poche chiacchiere, anche se quelle poche in... grande Style, e molte iniziative concrete.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

I BEI BASTARD DE MILAN...

“Le razze di moda a Milano? È andato molto il basset-hound, oggi per fortuna si scelgono razze più piccole e adatte alla vita in città, come i terrier. Ma sono molto apprezzati anche i labrador, perchè hanno un cuore grande e sono buoni, forse proprio come i milanesi? Ma Milano ama anche i bastardini. Anzi, forse di più, perché sono pezzi unici. E se i vip, come credo, possono “lanciare una moda” salutare, conto molto su Einstein, il bastardino di George Clooney...”, dice con un sorriso Mauro Cervia. Intanto Milano continua le sue campagne. Eccone alcune.

Sttyyyle 


&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

49


& & &

IO VOGLIO TUTTO DOGS

CITY

M i aan o Fa Mi Fas i l

AND THE

*AMO GLI ANIMALI continua la campagna per le adozioni di cani sfortunati, per informazioni contattare Andrea al 340 6745949. *ABBANDONARE GLI ANIMALI NON E’ DI MODA si batte, con l’aiuto di vip che amano il proprio animale e gli altri, contro il crimine orribile dell’abbandono, non solo estivo, che ricordiamo adesso è punito anche penalmente. *un altro orrore è l’importazione massiccia di cuccioli soprattutto dall’est europeo e la vendita nelle terribili “fiere del cucciolo” di bestioline malate e destinate a morire presto: non andateci!, non comprate lì i cani, gli fate solo del male. *aiuto di svariati canili in altre città meno sensibili, e creazione di una clinica in zone dove i cani e i gatti non sono ancora considerati degni di cure (a Pantelleria per esempio). *la città è inospitale anche per i cani, che per esempio hanno bisogno, come noi, di nuotare: d’estate vengono loro dedicate alcune piscine di Milano, e la vasca della foca del vecchio zoo dei Giardini Indro Montanelli.

Moda Utility Tendenze

h

Molti antropologi concordano che nel catalogo dei comportamenti umani figurano accanto ai tratti etologici tipici dei primati dei predicati che sono tipicamente lupini. .. Accanto a questo dobbiamo riconoscere che anche il cane - quell’animale capace di muoversi con disinvoltura nelle metropoli, di entrare spontaneamente in un ascensore o in un vano d’automobile, di accendere e spegnere le luci di casa, di collaborare in un’infinità di attività dell’uomo, di accudire dei bambini autistici - non solo è un entità dotata di pensiero, a dispetto di quello che voleva Cartesio, ma è a tutti gli effetti una realtà culturale. Adottare un cane è un grande gesto di amore che, se affrontato con consapevolezza e responsabilità, da espressione a quanto c’è di più nobile nell’anima di ciascuno. Ogni adozione dà avvio a una storia che è unica e ricca di commozione, perché il cane è fantastico nel sorprenderci e nel superare ogni nostra aspettativa. Possiamo essere attenti, premurosi, affettuosi, ma il cane ci supererà sempre. La sua amicizia è solida, costante, incondizionata, capace di controbattere le fluttuazioni del nostro umore, di regalarci un sorriso inatteso, un conforto e un sostegno nella giornate amare. [...] Vivere con il cane è una delle più belle esperienze che la vita può riservarci. [...] Al cane non manca la parola, siamo noi a non capirlo.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda SIAMO ENTRAMBIUtility PICCOLI LUPI

Tendenze

Facce della stessa medaglia poetica e unica ode alla vita, uomo e cane si sono plasmati vicendevolmente, l’uno ha addomesticato l’altro, ricamandosi nelle più profonde rifiniture, fino a diventare un curioso yin e yang filogenetico: in un gioco complesso di incastri e richiami, come una chiocciola e il suo guscio, l’uno si rifugia nell’altro. Abituati a pensare che solo l’uomo abbia addomesticato il cane portandolo via dalle foreste dei suoi antenati lupini e forti di una tradizione antropocentrica che vede l’uomo autosufficiente nella costruzione delle sue qualità, facciamo molta fatica ad accettare che anche il cane abbia contribuito a farci diventare quello che siamo. Quella tra uomo e cane è stata un’alleanza fondativa per entrambi, capace di realizzare una dimensione esistenziale non presente nelle due specie separate. Dal cane l’uomo acquisisce strategie di gruppo nel monitoraggio del territorio, nello sfruttamento dell’ambiente, nella difesa del proprio spazio, qualità che prima non erano presenti nella nostra vita.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Roberto Marchesini, Introduzione di “Dizionario bilingue - Italiano/Cane e Cane /Italiano” (Un cane fa bene alla salute, è una delle iniziative di Mauro Cervia e dell’associazione onlus Amo gli animali).

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze

50

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style


NEW SPORTAGE.

L O STI LE, CO N 7 A NNI DI GA RA NZ I A . Nuovo design ancora più seducente e dinamico, tecnologia e dotazioni di classe superiore, motori benzina e diesel tutti Euro 5. E con 2 o 4 ruote motrici. Venite a scoprire la nuova Sportage: 7 anni di garanzia non sono mai stati così belli. Garanzia: per le versioni benzina e diesel 7 anni/150.000 km, per le versioni Bi-Fuel 3 anni/100.000 km. Dettagli e condizioni sul sito www.kia-auto.it e nei concessionari. Consumo combinato (lx100 km) da 5,5 a 8,4. Emissioni CO2 (g/km) da 147 a 200. Kia Motors Italia S.p.A. Una società del “Gruppo Koelliker S.p.A.”


ST REET ART

www.kia-auto.it


& & &

IO VOGLIO TUTTO

M i aan o Fa Mi Fas i LA VITA È UNA DANZA.

l

h

SE BALLI TI SORRIDE

Milano è una città che danza. Ma ha un ritmo segreto, nascosto. Che vale la pena di scoprire: quale? Come? Dove? Quando? Il disco più ascoltato da mesi? Alors on dance, che dice più o Moda Utility Tendenze meno: il divorzio? La vita delude?...

Va bhe, e allora balliamo! Uno dei più seguiti pensatori di oggi che dice con un sorriso: l’apocalisse è adesso? Ok, allora danziamo! E il libro attualmente più venduto parla ancora di questo: la vita è una danza. Questa metafora sembra convincere, e gli appassionati di ballo non si stupiscono, dai tempi del bellissimo film Shall we dance?, o addirittura di Dirty Dancing... c’è sempre una danza, o anche una musica, che segna i momenti cruciali della nostra vita. Volendo Shall we dance? scomodare la psicobiologia, la inventandoci il ritmo musica attiva la parte più istintiva della nostra vita della nostra psiche, attiva risorse giorno dopo giorno. profonde, che ci fanno capire che A tutte le età, con strada prendere nei momenti diffichi vogliamo noi. cili. Il passo ulteriore è individuare una sorta di melodia e di ritmo costante, una danza appunto, che ispira i nostri passi... la danza della nostra vita. Che non è mai sempre tutta positiva: riso e lacrime si mescolano sempre, e

Sttyyyle

IL VALZER LENTO DELLE TARTARUGHE

Parliamo prima del romanzo che sta conquistando tutto il mondo e che presto farà della saga dei vampiri solo un ricordo. Due sorelle, Joséphine e Iris. Ecco il primo romanzo, Gli occhi gialli dei coccodrilli (un milione e mezzo di copie). Nel sequel, Il valzer lento delle tartarughe (altrettante copie vendute), pubblicato in Italia per Baldini Castoldi Dalai, i 14 personaggi della saga di Katherine Pancol, scrittrice francese nata in Marocco, si trovano davanti un serial killer. Risultato: da questo exploit letterario, in Francia stanno già girando un film, diretto dal mitico Lelouch. Non bastasse, il terzo volume, uscito oltralpe il primo aprile, Les écureuils de Central Park sont tristes le lundi (“Gli scoiattoli di Central Park sono tristi di lunedì”), ha già superato le 400 mila copie. Che cosa significa il titolo “Il valzer lento delle tartarughe”? «Mi piaceva l’immagine di un mondo vorticoso, sempre più veloce, in cui i miei personaggi, ma in generale tutti gli esseri umani, fanno fatica a tenere il passo. E si muovono lenti come tartarughe ostinate». Come si fa a essere così in pace con la vita? «La vita è una danza in cui cadi, ti rialzi, resti sola in pista. Però dal tunnel esci sempre se continui a volteggiare, non ti opponi alla danza, accetti i doni e le cattiverie. Gli italiani che mi scrivono mi dicono sempre: “Il suo libro è la vita, riso e pianto tutti insieme”». Come ci si arriva? «Un solo segreto: scrivo d’un fiato e poi leggo e rileggo più volte ad alta voce per sentire se c’è il ritmo musicale che voglio io. Vivere così, tutto d’un fiato, sentendo il ritmo, ma non con la testa, quindi».

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

NON SERVE ASPETTARE CHE LA TEMPESTA PASSI, L’IMPORTANTE E’ IMPARARE A DANZARE SOTTO LA PIOGGIA.

Come anche per la nostra città: inutile invidiare altre metropoli e lamentarsi di quanto Milano può essere brutta, meglio sintonizzarsi sul suo ritmo, e co-crearlo insieme alla città, portando ognuno la sua Voce. La nostra città ha sicuramente la sua, di danza. Proviamo a scoprire qual è.

Moda Utility Tendenze

54

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle


& & &

IO VOGLIO TUTTO

M i aan o Fa Mi Fas i

LA DANZA DI MILANO: IL TANGO Questo il segreto della vita che danza, allora. Ma a quale ritmo si muove Milano? Tutte le danze trovano una degna espressione nella nostra grande metropoli, che ha mille facce. Ma ci sembra che la più amata attualmente sia il tango. Milano con un’anima così passionale? Vediamo.

l

CHE COS’E’ LA PASSIONE? Per comprendere il linguaggio della passione, partiamo dall’analisi della parola: viene dal greco pathos, che significa innanzitutto sofferenza. Certo, la passione fa anche soffrire… si declina su 
concetti come “esisti solo tu, non mi importa di niente altro, per te farei qualsiasi follia, mollerei tutto e subito, devi essere mio/mia e solo mio, voglio vivere con te momenti indimenticabili... tu sei la mia malattia e la mia unica cura…”.

h

di lei (bellissima, per quei tre minuti) e gli occhi di lei stampati cento chilometri aldilà del volto di lui, esattamente là dove guardano le donne bellissime quando un uomo che le vuole le guarda”. Ma tutti siamo bellissimi quando balliamo il tango...

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze

M i aan o Fa Mi Fas i

Moda Utility Tendenze

h

Notti senza fine, illuminate e ispirate dalla luna rossa della passione.

Sttyyyle

APERITIVO TANGO E POI... LA NOTTE SVELA IL SUO RITMO E Milano ama il tango: in Galleria Meravigli, una volta al mese gli appassionati si ritrovano a ballare questa danza ce incarna il concetto di passione (data segreta, comunicata solo agli iscritti a un certo sito, il tango nasce clandestino e la passione deve restare un po’ pirata). E in un locale bellissimo e storico a Milano, Le Banque, ogni martedì c’è APERITIVO TANGO: una iniziativa deliziosa, happy hour e danza fino a notte, in una cornice che ispira passioni e le rende più speciali. Si organizzano anche serate di scuola di tango, spettacoli, e ognuno è libero di ballare, provare, cercare il proprio ritmo della passione, i propri passi di un a danza che ci fa scoprire sentimenti che di solito dormono in noi. Uscendo, vedremo Milano sotto una luce diversa, la notte ci svelerà i suoi segreti e vibrerà allo stesso ritmo del nostro cuore. E può accadere che notti così non finiscano, che al mattino il ritmo continui...

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

La passione brucia, in certe notti, anche a Milano...

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

l

LA LEGGE DI AFRODITE Ma gli antichi Greci ci vengono in aiuto anche in un altro senso: la dea dell’amore e della passione nasce dalla spuma delle acque azzurre del Mar Egeo. E il senso più vero della passione è espresso da Hilmann nel suo “Saggio su Afrodite”: “Tutti gli eventi, gli amori, sono come una musica che finirà. E nel momento in cui li percepiamo nella loro vulnerabilità alla morte, acquistano una nuova dolcezza, perfetta” Ogni istante vissuto da chi è animato dalla passione è come se fosse l’ultimo… è questo il vero segreto della passione. Come in una ricetta ben riuscita, non esiste la somma matematica dei singoli ingredienti: nella passione, due più due non dà quasi mai quattro.Il risultato è una DANZA, appunto. Un tango, che incarna ed esprime il concetto di passione e la sua contraddizione: prendersi e lasciarsi, rincorrersi, anelarsi, e poi fuggire, abbandonarsi fra le braccia, avvinghiarsi, respirare il suo ultimo respiro, appartenergli anima e corpo, e poi, ancora, sganciarsi, un gioco che non finisce mai. E senza dubbio Milano, con le sue contraddizioni soprattutto, i suoi momenti di sublime bellezza e le sue atmosfere che a volte incatenano e non capiamo perchè, le notti senza fine in cui cerchiamo di succhiare il midollo della vita... esprime una passione non banale. Come quella del tango. Scrive Baricco del tango: “Gli occhi di lui stampati sul volto

55


& & &

IO VOGLIO TUTTO

M i aan o Fa Mi Fas i l

INFO MILANO TANGO

In una Milano autunnale... due inchieste si snodano lungo la linea rossa della metropolitana, che sembra confermarsi luogo simbolo delle paure contemporanee, e diventa, insieme alla città, vera co-protagonista del romanzo... Fa da colonna sonora al romanzo, tanto da dargli il titolo, la canzone Blue Tango di Paolo Conte.

Moda Utility Tendenze

amore e la tua passione unici al mondo. Solo tuo. Cerca la rosa giusta fra mille in questo negozio che vende solo rose: Au nom de la rose, piazza Wagner 1 e via Mercato 20.

h

*L’AMORE NON SI COMPRA. Ma il vivaio delle sorelle Riva può ispirare il senso di miracolo e di unicità di un amore che nasce, anzi sboccia, dura un istante, come una rosa, ma ti rimane dentro per sempre. Questa è la passione. Le rose si trovano al vivaio in via Arena 7. E i fiori più belli di Milano, anche le rose, sono sempre da Fioraio Bianchi, via Montebello.

Sttyyyle

*ROSA DI STOFFA. Se invece la rosa è il tuo simbolo e vuoi averne sempre una addosso, molto di moda quest’anno comunque, splendide rose di stoffa (velluto, seta, organza, taffeta, shantung...) si trovano da Il dono alle Grazie, piazza Virgilio 3.

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze 


Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i

INFO MILANO PASSIONE

l

Il simbolo della passione? Il tango, certo. E la rosa nera: rarissima. Le rose in generale, comunque, esprimono più di ogni parola i sentimenti travolgenti di una passione. Se vi sentite travolti dall’onda di un’emozione senza nome e volete regalare una rosa, ecco gli indirizzi a Milano. *ROSE NERE. Si trovano al Capoverde, locale con garden ed erboristeria annessi aperti anche di sera. Si fa l’hh in una serra, bellissimo, un’oasi a Milano, in via Leoncavallo 16.

Moda Utility Tendenze

&

*LA TUA ROSA E’ UNICA AL MONDO,

diceva il Piccolo Principe. E c’è una sola rosa giusta per ogni donna: vale la pena cercarla, perchè “è il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”, dice sempre il Piccolo Principe, e che rende il tuo

56

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle


& & &

IO VOGLIO TUTTO

M i aan o Fa Mi Fas i

PER VINCERE CI VUOLE CUORE. ANZI DUE l

Quanto è grande il cuore di Milano? E dove si esprime in una delle sue forme migliori, sulle ali del gioco e della fantasia un po’ surreale che è solo nostra?

Moda Utility Tendenze

È la pubblicità, bellissima, dell’Ippodromo di San Siro di Milano. Uno degli ippodromi più belli d’Italia per una passione che a Milano pulsa speciale. E non parliamo di banale passione per i cavalli e per le scommesse... si tratta di qualcosa di più sottile. È passione per il Gioco. Inteso in senso esistenziale. In astrologia è espresso dalla Quinta Casa: è quella capacità magica del Carpe Diem, di cogliere l’intensità del momento, dell’attimo che fugge ed è irripetibile, sfruttandone al massimo le potenzialità, creando un cono di potere e di energia che spinge al limite la situazione e la cavalca per vincere. E combina magia, improvvisazione, i s p i r a zione, carisma, eccitazione, talento, caso. Nella vita, in qualsiasi situazione. Ma nell’ippica, nel galoppo in particolare, ne abbiamo un esempio splendido. Il fantino che vola sulla sella, e stringe salde le redini o le lascia, in simbiosi con il purosangue che freme in ogni muscolo. E l’appassionato che segue la corsa, un cuore puro che ama alla follia tutto di questo strano ambiente. Sa tutto. Sono questi gli elementi del Gioco Style: conoscere alla perfezione le regole del gioco, appunto, tanto da saperle reinterpretare seguendo la propria, unica personalità. Come fa l’artista che conosce la tecnica ma crea un’opera d’arte unica. E come fa, nella vita, in qualsiasi situazione, chi si ispira al Gioco Style. Che a ben vedere è molto, molto milanese... pensiamo al cuore tradizionale di Milano: Milano dal grande cuore, appunto. Milano col cuore in mano. Ma anche ironica, un po’ surreale. Come nelle canzoni esilaranti ma con un filo di tristezza dei capostipiti dello Zelig, da Jannacci a Cochi e Renato, a Nanni Svampa. Ironia e capacità di prendere la vita con un sorriso, con fatalismo e speranza insieme, come un Gioco serio... Come anche nel mitico film Febbre da cavallo, dove alla fine i protagonisti si salvano facendo appello “all’insanità mentale”, come tutti quelli che sono preda di una passione, e dove ogni cosa, alla fine, riesce. Come? Non si sa come... riesce. Ispirata dal motto HAI VISTO MAI?... Milano è anche questa. Oggi ritroviamo questo spirito delizioso proprio all’Ippodromo. Vale la pena riscoprirlo... magari seguendo gli appuntamenti delle corse del galoppo e del trotto, che proprio adesso, a settembre, sono al clou.

h

di Marco Gianoncelli e Arianna Tiade

Sttyyyle

INFO MILANO IPPODROMI

Gli ippodromi di Milano si pongono, da oltre un secolo, tra i più prestigiosi palcoscenici ippici a livello mondiale. Le piste, immerse in enormi spazi verdi di grande suggestione, sono tra le più selettive del mondo grazie ad una completa varietà di percorsi. LA PISTA DEL GALOPPO - Immersa in enormi spazi verdi è tra le più selettive del mondo in uno scenario davvero unico con una stagione di corse che inizia a marzo e termina a novembre (il mercoledì, il sabato e la domenica). Si tratta di uno degli ippodromi di maggior prestigio a livello mondiale, il più importante in Italia, l’unico al mondo ad essere stato dichiarato monumento nazionale. Interamente realizzato in stile liberty, costituisce uno dei principali polmoni verdi della città, una vera e propria oasi a pochi minuti dal centro storico. LA PISTA DEL TROTTO - Per il suo disegno è una delle più veloci del mondo, ospita prove come il Gran Premio d’Europa, il Gran Premio UNIRE, il Gran Premio Orsi Mangelli, il Gran Premio delle Nazioni, il Gran Premio Nazionale ed il Gran Criterium tra le più blasonate del continente. L’ippodromo è attrezzato anche per lo svolgimento di corse in notturna (in giugno e in luglio); il pubblico è ospitato in tribune dotate di aria condizionata e in un ristorante panoramico che fa da palco sulla pista. La pista del trotto è attiva tutto l’anno, tranne ad agosto, tramite un programma di 136 giornate di corse (il martedì, il giovedì e il venerdì). IPPODROMO SAN SIRO. Piazzale dello Sport 6. bus: 7, 16.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

57


& & &

EVENTI

a cura di Anita Noce e Paolo Cristofaro

M i aan o Fa Mi Fas i

PER IL TUO AUTUNNO DI FUOCO l

Una carrellata di proposte per vivere con qualità della vita i mesi di settembre e ottobre: proposte per tutti, per la mente, l’anima e per tutti e 5 i sensi, da risvegliare, non dimenticando il sesto e soprattutto il settimo senso: lo conoscono bene gli hawaiani, è il SENSO DEL PIACERE, e anche noi a Milano...

Moda Utility Tendenze

Concerti

h

UN ABBRACCIO CHE CAMBIA LA VITA. AMMA A MILANO: dal 12 al 14 ottobre al Palasesto. Per chi non c’è mai stato è una splendida occasione: Amma, considerata un avatar di una divinità, in realtà non stupisce con effetti speciali, si limita ad abbracciare le persone. Per alcuni minuti, tutti. Una esperienza intensissima che a molti ha cambiato la vita. Il tutto, gratis.

Sttyyyle

MISS EARTH : FINALI A MILANO A differenza degli altri concorsi di bellezza, quello di Miss Earth si svolge all’insegna del motto «bellezze impegnate in una buona causa». Per questo delle candidate si valuta soprattutto l’impegno nel campo degli aiuti umanitari e della tutela ambientale. Belle quindi per una giusta causa. Miss Earth International, giunto alla sua decima edizione, ha infatti l’obiettivo di diffondere consapevolezza nell’opinione pubblica sui temi della salvaguardia del pianeta con progetti di educazione ambientale internazionali e territoriali. Ogni anno sono circa ottanta le candidate internazionali impegnate per un intero mese in attività socio-ambientali nel paese prescelto per le finali, che quest’anno sarà il Vietnam. La candidata italiana in carica è Luna Voce, che quest’anno sta lavorando a un progetto di educazione green rivolto ai bambini delle scuole elementari della Calabria. Finale Miss Earth Italia: sabato 25 settembre, ore 15 Spazio SAGSA, Ripa Porta Ticinese 111 Per informazioni e prenotazioni: 02 36565485.

M i aan o Fa Mi Fas i

Nick Cave Concerti L’artista australiano riporta sul palco il suo alterego rockblues: Grinderman. Omaggi Mdb mercoledì 6 ottobre 2010 @ Live Club | Via Mazzini, 58 Trezzo sull’Adda (MI)

l

The Steve Miller Band Concerti La band rockblues approda allo Smeraldo per un’unica data italiana martedì 12 ottobre 2010 @ Teatro Ventaglio Smeraldo | Piazza 25 Aprile, 10 - Milano (MI)

Moda Utility Tendenze

Santana Concerti Il chitarrista che da oltre 40 anni cavalca l’onda del rock arriva a Milano martedì 19 ottobre 2010 @ Mediolanum Forum | Via Giuseppe Di Vittorio - Assago (MI)

h

Sttyyyle

Mostre

M i aan o Fa Mi Fas i

l Cultura e Spettacolo Miguel Bosé Concerti Sfacciato, divertente e pop: Cardio tour fa tappa in Italia sabato 23 ottobre 2010 @ Mediolanum Forum | Via Giuseppe Di Vittorio - Assago (MI)

Moda Utility Tendenze

&

Giulietta e Romeo dal 04 al 07 ottobre 2010 a Assago (MI) Jesus Christ Superstar

il 19 ottobre 2010 a Milano (MI)

58

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

Agatha Ruiz de la Prada - Arte e/o moda dal 16 settembre 2010 al 13 ottobre 2010 a Milano Axolute High Tech dal 22 settembre 2010 al 16 ottobre 2010 a Milano Viaggiare con la moda dal 23 settembre 2010 al 14 ottobre 2010 a Milano Il corridoio dell’arte - Per lo sport e per la pace dal 30 settembre 2010 al 16 ottobre 2010 a Milano Mangiando fotografia - Installazione fotografica di Andrea Maia dal 02 al 20 ottobre 2010 a Milano Zecca clandestina dal 03 al 30 ottobre 2010 a Milano La sfilata - Mostra fotografica di Marco Lanza dal 04 ottobre 2010 al 19 novembre 2010 a Milano Sulla Via di Damasco - Mostra su San Paolo dal 04 al 18 ottobre 2010 a Trezzo Sull’Adda (MI) The Air is on Fire dal 09 ottobre 2010 al 13 gennaio 2011 a Milano Tracce d’armonia dal 10 ottobre 2010 al 05 novembre 2010 a Milano Mostra Internazionale Felina dal 22 al 23 ottobre 2010 a Segrate (MI) Il mondo del libro dal 25 ottobre 2010 al 18 dicembre 2010 a Milano Milanofitness dal 28 al 30 ottobre 2010 a Segrate (MI)

h

Sttyyyle


& & &

EVENTI

M i aan o Fa Mi Fas i CHEF PER UNA SERA E CORSI DI CUCINA

l

Ecco un elenco dei corsi di ottobre più interessanti (da notare quello sui panzerotti, sembra facile ma ci vuole un’arte!, il classico e mitico sul cioccolato, i risotti d’autore per riscoprire un nostro piatto tipico che pochi sanno fare, quello sulle zuppe e sui funghi per assaporare la quintessenza dell’autunno.

Moda Utility Tendenze

Teatro7|Lab è scuola di cucina ma anche location per eventi di vario genere: Lezioni monotematiche per tutti gli appassionati che sanno già muoversi dietro ai fornelli. Corsi di cucina di livello base, tutte le nozioni per addentrarsi nel magico mondo della cucina. Sabato pomeriggio, teatro7 diventerà lo spazio ideale per ospitare i corsi di cucina dedicati ai bambini. Durata: 20.30/23.30 circa info e prenotazioni: 02.89073719 - ks@teatro7.com.

Fiere

h

Per coltivare la tua passione speciale...

Sttyyyle

Settembre

03 settembre – 06 settembre BIJOUX fieramilano 03 settembre – 06 settembre MACEF fieramilano 07 settembre – 10 settembre MILANO UNICA fieramilanocity 17 settembre – 20 settembre EICMA BICI 2010 fieramilano 18 settembre – 20 settembre INTERCHARM MILANO fieramilanocity 19 settembre – 22 settembre MICAM SHOEVENT fieramilano 19 settembre – 22 settembre MIPEL – The Bagshow – 98° fieramilano 22 settembre – 28 settembre MILANO MODA DONNA fieramilanocity – MIC 24 settembre – 27 settembre MI MILANO PRÊT-À-PORTER fieramilanocity 30 settembre – 03 ottobre

M i aan o Fa Mi Fas i l

Venerdì 1 BASE: “Mille e una zuppa” € 65 Crema di zucca con ricotta e funghi, Zuppa d’orzo con carne affumicata, Crema di patate con gnocchi di farro, Zuppa di fagioli neri. Lunedì 4 BASE: “Pizza connection” € 65 Focaccia ligure, focaccia di patate alla pugliese, pizza al trancio, panzerotti Martedì 5 AVANZATA: “Degustazione cioccolato” € 100 Come preparare una completa degustazione per i propri ospiti: Ganache, Mousse, Creme brulè, tortino, gelato e altro ancora. Lunedì 11 BASE: “La carne bianca” € 75 Vitello tonnato, involtini di pollo con speck olive taggiasche e scamorza, Arista in salsa di miele e salvia Martedì 12 AVANZATA: “Risotti d’autore” € 100 Percorso tra i risotti di chef famosi. Venerdì 15 BASE: “Menù di funghi” € 75 Sfogliatina di patate e funghi, Risotto con finferli e mirtilli, Ciambella di polenta dal cuore di fungo. Lunedì 18 BASE PESCE € 80 Calamari ripieni, Spiedini di gamberi e carciofi all’arancia, Branzino al cartoccio, Trancio di salmone alle mandorle Martedì 19 AVANZATA: “Primi d’autore” € 100 Percorso tra i primi piatti di chef famosi. Venerdì 22 AROUND THE WORLD: “Il Messico” € 75 Ampia panoramica sulla cucina messicana e I suoi ingredienti. Faremo le Fajitas, la Guacamole, l’Arroz frio e i piatti composti da Nachos. Lunedì 25 BASE: “I carciofi” € 65 Caponata in verde, Spaghetti alla chitarra con carciofi e vongole, Sformato con scamorza. Martedì 26 AVANZATA: “Insalate di mare insolite” € 100 Le finte maionesi, le cotture confit dei molluschi

h

Sttyyyle

Moda Utility Tendenze Ottobre

30 settembre – 03 ottobre IO SPOSA fieramilanocity 05 ottobre – 09 ottobre BIMU fieramilano 05 ottobre – 09 ottobre SFORTEC fieramilano 15 ottobre – 17 ottobre HOBBY SHOW fieramilanocity 15 ottobre – 18 ottobre FRANCHISING and TRADE fieramilano 15 ottobre – 18 ottobre EXPO DETERGO INTERNATIONAL fieramilano 20 ottobre – 22 ottobre SMAU fieramilanocity 21 ottobre – 23 ottobre VISCOM VISUAL COMMUNICATION ITALIA fieramilano 23 ottobre – 27 ottobre A.B. Tech Expo – A.B. Tech PIZZA Expo fieramilano 26 ottobre – 28 ottobre COM-PA

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

59


& & &

TEST

di Ludovico Gentile

M i aan o Fa Mi Fas i

Let’s dance, abbiamo detto. Ma quale ballo fa per noi? Sono ormai diffusissime le pratiche olistiche per ritrovare un pieno benessere psico-fisico. Secondo gli esperti anche alcune attività che possono sembrare solo divertenti possiedono in realtà una moltitudine di qualità che ci portano a ritrovare il nostro equilibrio, a migliorare il nostro umore, a ridurre l’ansia. La danza è una di queste attività che può trasformarsi anche in una terapia vera e propria. Ballare risveglia la gioia di vivere, distrae, appassiona. Anche Hollywood se n’è accorta (con il famoso film Shall we dance? con uno splendido Richard Gere), e la televisione con programmi sul ballo che continuano ad avere un grande successo. Ogni tipo di danza ha virtù diverse, che agiscono in modo diretto e quasi specifico su alcuni disturbi. Scopri la danza adatta a te con il test, e poi leggi i profili: capirai perché soffri di disturbi come l’ansia, la depressione, la stanchezza cronica, la scarsa stima di te stesso… e come la danza che hai scelto può aiutarti. Naturalmente nulla vieta di provarle tutte! Per prevenire i disturbi, ma soprattutto per divertirti.

l

h

Moda Utility Tendenze

1) Hai invitato un’amica a cena: a – Normalmente non inviti mai nessuno quindi non sai che fare b – La porti a un ristorante esotico, ma sei preoccupata che il cibo possa non piacerle c – Lasci che sia lei a decidere dove andare, per te è indifferente d – La cena la fai a casa tua e cucinerai tu

Sttyyyle

7) Come ti vesti? a – L’abbigliamento sportivo e casual è quello che preferisco b – Se un vestito non è firmato non lo compro c – Prima di tutto l’eleganza d – Compro quello che capita, soprattutto faccio attenzione ai prezzi

M i aan o Fa Mi Fas i l

2) Quale è il tuo genere di film preferito? a – Non guardi film, preferisci le telenovelas b – Romantici c – I film d’autore sono quelli che fanno per te d – Ti piacciono un po’ tutti i generi, ma preferisci i film d’azione

Moda Utility Tendenze

3) La tua vacanza ideale: a – Mare o montagna, l’importante è il riposo assoluto b – Stare a casa a far nulla senza essere disturbati c – Non importa la meta, ma una compagnia che sia vivace d – Un viaggio esotico e in terre lontane è l’ideale

h

8) Il tuoi sapori preferiti? a – Forti e speziati b – Al dolce non puoi rinunciare c – Cibi freschi e poco elaborati d – L’importante è stare attenti alle calorie

Sttyyyle

9) Ti hanno consigliato di fare sport per la tua salute: a – Già lo fai a sufficienza b – Pensare di iscriverti in palestra o in generale fare sport per te è un incubo c – Scegli con cura l’attività fisica che più ti piace b – Una bella palestra è quello che fa per te 10) Bloccato in mezzo al traffico a – Inizi a innervosirti subito e ti metti a strombazzare b – Non hai alcun problema, tanto non c’è fretta c – Provi a cambiare strada d – Non è un problema mio, io non guido

M i aan o Fa Mi Fas i

4) Al primo appuntamento: a - Sei sempre indecisa su che cosa metterti b – Prima di tutto l’eleganza c – E chi se lo ricorda più d – Sei felice e hai voglia solo di essere te stesso

l

h

5) Le qualità che apprezzi negli amici: a – La sincerità b – La gioia di vivere c – L’intelligenza d – La serietà

11) Quale sarebbe il tuo lavoro ideale se potessi scegliere: a – Sto già bene dove sto b – Quale lavoro scusa? c – Ti piacerebbe aprire un’attività commerciale d – Sogni di fare l’imprenditore

6) Il tuo uomo/donna ideale deve essere: a – Fisicamente perfetto b – Sensibile e romantico c – Capace di farti sognare d – Discreto e anche un po’ timido

12) In casa odi: a – Lavare e stirare b – Spolverare e pulire i pavimenti c – Cucinare d – Mettere in ordine

Moda Utility Tendenze

60

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

Sttyyyle

13) Quanto ti senti fortunato? a – Moltissimo, senti che la vita ti ha dato tanto b – Abbastanza, ma non consideri la fortuna un elemento fondamentale c – Se qualcosa può andar male, sicuramente sarà così d – Ti senti poco fortunato, ma non te ne importa nulla


TEST

& & &

M i aan o Fa Mi Fas i l

14) Come reagisci ad un imprevisto, per esempio la casa allagata? a – Sei completamente nel panico e non sai che fare b – Inizi a prendere stracci e ramazza c – Chiami subito un tecnico d – Chiami qualcuno che ti dia una mano 15) Per te amare significa: a – Dedicarsi anima e corpo all’altro b – Condividere le gioie e i dolori quotidiani c – Avere la sicurezza di non essere più soli d – Avere un appoggio nei momenti difficili della vita

Moda Utility Tendenze

16) Come definiresti la tua vita sessuale? a – Gratificante e appagante b – Troppa routine c – Pensare al sesso ti mette in agitazione d – Il sesso non ti ha mai interessato molto e non lo cerchi.

h

IN DISCOTECA PER ESPANDERE LA COSCIENZA

Il ballo in discoteca è sempre stato oggetto di forti critiche, se non addirittura demonizzato. Aliena, spinge all’uso di droghe, alla promiscuità sessuale… In realtà, almeno da un punto di vista psicologico, i ritmi intensi e ripetitivi della disco fanno bene. Sembra stimolino le onde Thetha del cervello che dovrebbero metterci in contatto con la mente profonda. Quella zona da cui partono le esperienze ”non ordinarie”, possibili per ciascuno di noi: trance, estasi, espansione della coscienza. Lo stesso effetto che si ottiene praticando la meditazione tutti i giorni e che alcuni psicologi ritengono essere fondamentale per il benessere psico fisico. Del resto le popolazioni antiche lo sapevano bene: gli sciamani usavano i tamburi ottenendo la stessa stimolazione di onde cerebrali. Ballare in discoteca perciò fa bene a tutti a qualsiasi età, per ritrovare una connessione con la nostra parte più profonda.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

PROFILI

Controlla il tuo punteggio:

A

B

C

D

1)

1

2

3

4

3)

2

1

4

3

4)

2

3

1

4

5)

2

3

4

1

6)

3

2

4

1

7)

4

2

3

1

8)

3

4

1

2

9)

2

1

4

3

4

3

3

2

4

12) 2

3

1

4

14) 2

4

3

1

15) 4

3

2

1

16) 4

3

2

1

2) 1 2 4 3 Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

BIODANZA PER I BLOCCHI EMOTIVI E I PROBLEMI AFFETTIVI (da 16 a 22 punti) Se dal test risulta che la Biodanza è il ballo più adatto a te, molto probabilmente hai un dolore profondo nel cuore, una ferita che non riesce a rimarginarsi. Può essere una relazione che ti ha fatto soffrire, o una ferita ancora più antica, che risale al rapporto con i genitori. Non ti sei sentito amato, e questo dolore negli anni si è sedimentato così profondamente da bloccare anche il tuo corpo. Tieni le spalle curve, come per proteggere il torace e il cuore. Senti un nodo in gola, come se ti venisse da piangere senza motivo. Non riesci a fare un respiro ampio e profondo. Ti trascuri un po’. La Biodanza ti può aiutare: aiuta a costruire una relazione autentica con le persone che amiamo. Risveglia la nostra capacità di connetterci a noi stessi, agli altri e all’universo. Come? Durante la danza, che non segue passi predefiniti ma lascia libere le persone di seguire la melodia, vengono “mimati” gesti affettivi come l’abbraccio, tenersi la mano, guardarsi negli occhi, accarezzarsi con affetto, cullare. È stato dimostrato che una persona che si sente bloccata, e non riesce più ad abbracciare o farsi abbracciare, per esempio, sperimentando questo gesto durante la danza lo “reimpara”. È un po’ quello che succede quando ci sforziamo di sorridere anche se non abbiamo voglia: il sorriso passa dal corpo e arriva al cuore e alla mente, e alla fine l’effetto è lo stesso, come se sorridessimo “da dentro”. Questo tipo di danza poi si svolge anche a coppie, ma senza ruoli. Nessuno conduce o è condotto. In questo modo si cerca insieme e si crea un’armonia, si impara ad ascoltare l’altro, a sentirlo.

M i aan o Fa Mi Fas i 10) 2 11) 1

l1

13) 4 3 2 1 Moda Utility Tendenze

h

Sttyyyle

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

61


& & &

TEST

M i aan o Fa Mi Fas i

Si tratta di esperienze profonde, che coinvolgono mente e anima, e che lasciano il segno, tanto da riuscire a sbloccarti affettivamente, sciogliendo le tensioni, lenendo i dolori del cuore, aprendoti alla fiducia nell’altro e nell’amore. I traumi affettivi possono risolversi.

l

BALLI LATINO AMERICANI PER RISCOPRIRE IL PIACERE E LA GIOIA DI VIVERE (da 23 a 29 punti) Salsa, merengue, rumba, lambada… Si ballano in tutte le discoteche, ma forse non tutti sanno che fanno benissimo. Se dal test hai scoperto che questi sono i balli adatti a te, è probabile che tu ti senta un po’ bloccato anche sessualmente. Potresti avere veri e prorpi disturbi della sfera sessuale, come difficoltà a raggiungere l’orgasmo o rapporti dolorosi, ma anche mancanza di desiderio: è proprio questo il nodo fondamentale. Forse per l’educazione, forse per esperienze non positive, si è sviluppata in te l’idea che il sesso sia una cosa “sporca”, negativa. In realtà non ti concedi di provare piacere in nessuna situazione: né con il cibo, che per te è solo un modo per nutrirti, né rilassandoti e prendendoti cura di te stesso. Hai un forte senso del dovere, e spesso fai le cose perché devi, non perché ti piacciono. Ti neghi qualsiasi occasione di distrarti, di lasciarti andare, considerandola una debolezza. I balli latino americani ti possono insegnare a godere del tuo corpo e della vita, stimolando il bacino a muoversi, ad ancheggiare, a roteare, a ondulare avanti e indietro. Chi ha problemi sessuali ha sempre il bacino bloccato. A livello fisico, sbloccando il bacino, spariscono tensioni alla schiena, i muscoli sessuali si allenano, gli organi sessuali vengono irrorati di sangue e si “sciolgono”. A livello emozionale, il senso di piacere parte dal bacino e si diffonde in ogni cellula del corpo, dandoti la sensazione che godere del tuo corpo e provare piacere è giusto, legittimo. È come un’onda dolce ma decisa che travolge i blocchi e i pregiudizi cronici. E ti insegna a non provare disagio per la tua sensualità.

Moda Utility Tendenze

caratteristica della musica classica, e soprattutto del periodo in cui Strauss inventò il valzer: il violinista aveva bisogno di alternare fasi intense ad altre più riposanti. Imparando a ballare il valzer imparerai anche l’arte di alternare movimento e riposo, intensità e calma, stress e distacco. E l’ansia sparirà presto. In più, la posizione del valzer, con le braccia semiaperte, schiude la zona toracica e consente di respirare meglio, ma anche di lasciarti condurre e di lasciare che sia qualcuno con te a portare il peso della vita. Le braccia, nel valzer, sembrano quasi delle ali e possono darti un senso di leggerezza che avevi ormai perduto: la vita non ti sembrerà più così dura, severa, sparirà il peso alle spalle (come se tutti i problemi si concentrassero lì e come se tu dovessi portare i pesi di tutti), ti sentirai più libera. E abbandonandoti alla musica allegra e solare del valzer ti sembrerà più facile muoverti nella tua vita appunto danzando, leggero e spensierato.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

TANGO PER CHI SI SENTE INSICURO E PER VINCERE LE PAURE (da 37 a 43 punti) Una danza passionale, nata in Argentina e diffusa in tutto il mondo. Emblema della passione, a volte fatale e travolgente. Ma analizzando meglio questa splendida danza si scopre che lavora alla stima di sé e al potere personale. Se dal test risulta che il tango è la tua danza, significa che molto probabilmente ti senti insicuro, titubante, hai difficoltà ad affermare te stesso, nel lavoro o nella vita sociale. Senti che vorresti l’approvazione degli altri, la ricerchi, ne hai bisogno, perché non riesci a sentire quanto vali. Questo si riflette anche nelle relazioni sentimentali: da un lato vorresti la fusione con chi ami, ma spesso scopri in te un’aggressività che non comprendi. Per unirsi profondamente a un’altra persona è necessario prima avere un chiaro e forte senso della propria identità: so chi sono e quanto valgo, per questo mi posso concedere di darmi. Il tango mima questo gioco di rapporti e di equilibri: c’è un gioco fra il cacciatore e la preda, un prendere e un darsi, un avvicinarsi forte e sensuale e un improvviso allontanarsi e negarsi. E’ il gioco della seduzione che insegna alle donne che il potere è della preda che sceglie da chi farsi cacciare. Ballare il tango insegna a sedurre: io so quello che voglio e non ho paura di essere desiderato. Mi faccio prendere, ma solo perché lo desidero e quando lo desidero. Ballando il tango vinciamo la paura di essere toccati e di toccare, impariamo ad abbandonarci al fiume travolgente della passione ma conservando il controllo, impariamo a guardare e lasciarci guardare, concediamo di farci guidare perché percepiamo che è una scelta e non un obbligo. E impariamo che i rapporti d’amore sono proprio una danza di ruoli, in cui ci si dà, ma si è anche capaci di vivere i propri spazi personali e autonomi. Questo piano piano ci fa ritrovare la sicurezza in noi stessi: sappiamo che possiamo scegliere, e che nessuno può dirci quanto valiamo o meno.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

IL VALZER PER VINCERE L’ANSIA (da 30 a 36 punti) Il test ti dice che il valzer è la tua danza? Molto probabilmente soffri di ansia, costante oppure a episodi intensi e dolorosi. Ansia che si manifesta anche con una pesantezza al petto, affanno, respiri corti e veloci. A livello biochimico l’ansia è scatenata da una certa mancanza di serotonina e dalle scariche di adrenalina: in una certa parte quest’ultima è necessaria, perché ci permette di reagire allo stress e alle difficoltà quotidiane. Ma quando è eccessiva significa che iperreagiamo allo stress, che diventa costante, e non siamo più capaci di alternare stress e rilassamento, attività e riposo. Sei una persona che non sa stare senza fare niente, non riesci a riposarti bene e a mollare le presa su situazioni, rapporti e persone. Hai difficoltà a dire “stop” e finisci per esaurirti. Il valzer può essere di grande aiuto per te. Questa danza alterna momenti veloci ad altri più lenti e calmi. È una

Moda Utility Tendenze

62

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

h

Sttyyyle

HIP HOP E DANZA JAZZ CONTRO LA FRUSTRAZIONE E PER RITROVARE LA CREATIVITA’ (da 44 a 50 punti) Abbiamo finora esaminato danze che si fanno in coppia o in gruppo. Ma esistono anche danze individuali, come l’hip hop o la danza jazz. Se dal test risulta che queste sono le tue


TEST

& & &

M i aan o Fa Mi Fas i

danze, probabilmente ti senti un po’ soffocato dalla routine quotidiana, frustrato, e senti il bisogno di esprimere te stesso con qualcosa che non sia badare alla tua famiglia, al marito, ai figli, o pensare solo al lavoro. Senti che hai qualcosa da dire, che hai dei talenti che non riesci a esprimere. A livello fisico questa frustrazione si esprime con una stanchezza cronica, con il sentirti esausto già quando ti svegli. A livello emotivo ti senti apatico, indifferente a tutto, quasi alienato. Questo tipo di ballo ti può aiutare. All’inizio sembra quasi il contrario: ha passi difficili da imparare che sembrano ingabbiare più che liberare. Ma se non ti scoraggi e insisti la successione precisa e rigorosa dei passi verrà memorizzata a livello profondo e diventerà un alfabeto espressivo. Come quando impariamo a leggere e a scrivere: all’inizio sillabiamo lettera per lettera, poi ci impadroniamo della lingua, e possiamo usarla come vogliamo. Nell’hip hop e nella danza jazz accade la stessa cosa, quando i passi sono memorizzati li possiamo usare per creare nostri passi ed esprimere quello che sentiamo nella danza. Questi balli lavorano sulla creatività e aiutano l’espressione di sé. Quando avrai imparato il meccanismo, ti sarà più facile esprimere te stesso anche nei gesti apparentemente ripetitivi della quotidianità, alla quale darai la tua impronta personale e unica, reinterpretando i doveri con il tuo senso artistico. A volte basta un piccolo tocco (un mazzo di fiori sulla tavola) per rendere tutto diverso e più piacevole. E quando avrai imparato a esprimere te stesso non ti sentirai più frustrato e avrai più stima di te.

l

Moda Utility Tendenze

DANZE SACRE PER VIVERE PIENAMENTE LA TUA FEMMINILITA’ ( da 58 a 64 punti) Se hai scelto le danze sacre ti senti a disagio con la tua femminilità. Magari la nascondi dietro atteggiamenti un po’ maschili, convinta che per “riuscire” sia necessario comportarsi come gli uomini. Sei portata a mortificare il tuo corpo in abiti maschili. Oppure sei in una fase delicata della tua vita di donna, come l’adolescenza, la maternità, la menopausa, e senti che essere donna si limita a quel ruolo. Se sei giovane, ti senti un po’ un oggetto sessuale e non sopporti che gli uomini ti vedano solo come un corpo desiderabile senza cervello. Se sei mamma, senti che quello è l’unica espressione della tua femminilità e lascia fuori la sessualità e la seduttività. Lo stesso se stai invecchiando, spesso solo anagraficamente pur non sentendoti vecchia dentro, e ti lasci convincere dalle convenzioni che non prevedono una vita sessuale, affettiva e piena di piacere dopo una certa età. In ogni caso, senti che essere donna ti preclude possibilità e opportunità. Le danze sacre, come la danza del ventre, o le danze sacre indiane, ti possono aiutare. La danza del ventre in realtà non è considerata molto “femminista”: quasi tutti al vedono come la danza delle concubine nell’harem per conquistarsi i favori di un sultano. Invece è una danza pagana antichissima e in origine celebrava le divinità femminili come Inanna. Danzandole adesso ci si connette a livello spirituale con il senso del sacro, scoprendo che esiste anche nel femminile. Ogni passo di danza celebra un aspetto della vita delle donne, dalla maternità all’amore, dalla saggezza dell’anziana alla seduttività. E rivivendo nella danza ognuno di questi aspetti puoi scoprire che tutti sono importanti, belli e sacri. Scopri che in te, come in ogni donna, c’è una dea, e cominci a sentirti così: fiera, felice e soddisfatta della tua femminilità che si può esprimere in mille modi, imparando a concederteli tutti, a esplorarli e a viverli pienamente, senza più limitarti e sentirti sbagliata.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

DANZE TRIBALI PER RITROVARE IL CONTATTO CON MADRE TERRA E RIDARE RITMO ALLA TUA VITA (da 51 a 57 punti) I balli tribali sono i più adatti a te? Sei una persona molto intelligente e sensibile, ma che usa un po’ troppo la mente. Potresti avere dei problemi al ciclo mestruale, se sei donna (ciclo irregolare, doloroso), o di digestione, o soffrire di insonnia. E anche problemi di alimentazione, come anoressia o bulimia. Tutti sintomi che possono dipendere da un cattivo rapporto con la “madre terra”, la natura e i suoi ritmi antichi e “perfetti”. La musica tribale, che usa le percussioni e i tamburi (la musica da discoteca, per esempio), ricrea un ritmo naturale: il battito insistente del tamburo sembra il ritmo del cuore della terra, viene dal profondo e risveglia sensazioni antiche. Soprattutto è in grado di ristabilire un equilibrio nei ritmi della nostra vita: il ciclo mestruale, il ritmo sonno-veglia, i ritmi digestivi. In pratica, il suono del tamburo riabitua a sentire il corpo: non siamo solo mente e pensieri, il nostro corpo ha esigenze forti che vanno ascoltate, riconosciute e soddisfatte. I problemi alimentari possono dipendere anche da una difficoltà a sentire questi ritmi profondi: continuiamo a mangiare perché non “ascoltiamo” il nostro stomaco quando ci dice che non ha più fame. Oppure ci neghiamo il cibo perché percepiamo che tutto ciò che riguarda il corpo è “sporco” (l’origine è affettiva: il cibo da bambini viene associato all’effetto, e problemi affettivi portano a “staccarsi” dal corpo che in questi casi dà sensazioni negative). Danzare questi ritmi forti e ancestrali ti può fra ritrovare la connessione con la tua saggezza profonda e antica, con il tuo “istinto” che sa guidarti meglio di tanti ragionamenti.

h

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

h

IL SIGNORE DELLA DANZA

Sttyyyle

C’è un simbolo, o archetipo, che esprime benissimo tutto ciò che la danza può regalare e insegnare: il Dio che Danza. È una divinità antichissima come Shiva, il dio indiano che danzando crea l’universo. Oppure Dioniso, il dio greco del piacere e dell’estasi. Ma oggi, nel terzo millennio, si parla di Lord of the Dance per indicare una nuova figura di maschio: virile e dolce insieme, sensibile e forte, libero ma devoto all’amore... Un uomo che tutte le donne vorrebbero incontrare... e forse molti uomini nuovi vorrebbero essere. Si può imparare anche con un corso di danza...

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

63


di Morgan & Pagano

& & &

ASTRO

M i aan o Fa Mi Fas i

I milanesi credono alle stelle?

l

Diciamo che si orientano sulle posizioni di un celebre astrologo e pensatore che scrive su Internazionale e altre riviste che certo non farebbero la fortuna di maghi otelma, vanne marchi o maghe magò di turno: Rob Brezsny. Il cui motto è: Apocalypse is now. So let’s dance. Come dire... se la fortuna non esiste e tutto va a scatafascio, chi se ne frega! Ma un’occhiata alle Stelle diamola comunque... non si mai!, purché sia con la stessa ironia, quella che la (quasi) altrettanto celebre coppia Morgan & Pagano dispensa in esclusiva per noi. Se poi l’astrologia può essere un’Arte antica, seria e rivoluzionaria, magari scopritelo negli eventi che vi segnaliamo sempre in questa pagina. Che le stelle siano (comunque) con voi !

Moda Utility Tendenze

CANCRO Giove ha deciso di premiarvi ancora e di regalarvi tanta fortuna, come se non ne aveste avuta abbastanza! Cercate di lasciarne un po’ anche agli altri e se proprio siete ingordi ricordatevi degli amici quando raccoglierete il frutto dei vostri successi!

h

Sttyyyle

LEONE Autunno all’insegna delle alluvioni “emotive”, ve lo promette Nettuno retrogrado. Preparatevi quindi a nuotare e se non avete ancora imparato optate per una bella imbarcazione, magari di lusso proprio come piace a voi: le emozioni forti è meglio viverle nell’agio!

M i aan o Fa Mi Fas i l

ARIETE I pianeti, se non vi snobbano, hanno deciso di remarvi contro, come Saturno! Se credete nella sfiga allora le cose si mettono male: ferro di cavallo appeso alla porta, non sarà fashion ma… Se pensate invece di essere gli artefici del vostro futuro sarà proprio questo vostro stile inimitabile a proteggervi!

Moda Utility Tendenze

TORO L’autunno vi deprime un po’, vi potreste sentire stanchi e un po’ assonnati. Mercurio vi porta via l’ultimo briciolo di lucidità… come se non bastasse lo stress di Milano! A questo punto forse vale la pena lavorare un po’ meno e darsi alla pazza gioia, la grande metropoli vi soprenderà... o forse voi sorprenderete chi vi conosce.

h

VERGINE Urano potrebbe giocarvi ancora qualche scherzo, non ci credete? Sarà meglio che iniziate perché ormai è già da un po’ che vi lasciate beffare dal destino e perdete occasioni d’oro! È ora di vederci chiaro, meglio con un paio di lenti a contatto in ogni caso, gli occhiali non vi hanno mai donato.

Sttyyyle

M i aan o Fa Mi Fas i l

GEMELLI Preparatevi ad affrontare un Marte bellicoso: l’arma migliore è un ottimo spritz alle ore 18.00 seguito dal Mojito delle 19.00. Ma se per voi è troppo anche un analcolico può andare bene purché non vi troviate a berlo a fianco ad un gorilla idiota. Meglio soli che male accompagnati insomma!

Moda Utility Tendenze

64

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

BILANCIA Forse potreste sentire una certa ansia: è solo il segno che siete vivi, tranquilli, se anche il cuore batte un po’ più forte… l’importante è che batta! Appurato questo è tempo di pensare alle gioie dell’amore e soprattutto a quelle del sesso: tempo di darsi da fare! L’autunno non aspetta che voi.

h

Sttyyyle

SCORPIONE Con Marte passato da poco nel vostro segno questo sarà un periodo davvero di fuoco! Siete pericolosi come squali travestiti da tigri e il vostro pungiglione sarà più appuntito che mai: magari però usatelo solo nel caso valga la pena e non sprecate veleno per chi non merita da voi neanche uno sguardo.


& & &

ASTRO

M i aan o Fa Mi Fas i l

SAGITTARIO Vi sentirete finalmente energici e pronti a spaccare il mondo: attenti perché forse non tutto il mondo è pronto per essere spaccato da voi! Controllate la vostra esuberanza quel tanto che basta da rendere la vostra compagnia un piacevole diversivo e non una tortura.

Moda Utility Tendenze

CAPRICORNO Tempi grami? Tanto per voi lo sono quasi sempre: un po’ di ottimismo non guasterebbe tanto per cominciare! Soprattutto visto che le stelle vi favoriscono sfacciatamente. Cercate di cogliere al volo le occasioni, soprattutto in amore, non dite mai di no.

nasce in Italia, e succede proprio adesso. Per i semplici curiosi può valere una parolina che è MAGICA senza dubbio: è gratis. Alla Libreria Esoterica, via Unione 1, venerdì 10 settembre, dalle ore 20.30.

h

**CORSO DI INTRODUZIONE ALL’ASTROLOGIA. Ebbene sì, l’astrologia non è un passatempo da bar, un modo per attaccare discorso (che segno sei??), un intrattenimento per programmi tv a corto di argomenti. O perlomeno, non è solo questo. La si può anche studiare, magari con un corso impegnativo, che fornisce un attestato alla fine e prevede perfino un “esame” per passare ai livelli successivi. Comincia a ottobre. Per info info@denderah.it oppure 338 2326374.

Sttyyyle

**MAGIA E MISTERO DELL’ELEMENTO TERRA. Vivianne Crowley, parlando di ambiente esoterico serio, anzi serissimo, è come dire Madonna, parlando di musica: il meglio che c’è. È una famosa scrittrice e una delle più note psicologhe di Londra, e tiene seminari sulla magia e l’esoterismo solo a Milano, grazie a una... simpatica banda di “ragazzacci” (nell’ambiente sono quasi una leggenda, amati perdutamente e/o odiati, ma comunque seguitissimi anche perché ci sono solo loro...) che da anni e anni cerca in realtà di diffondere nel modo più dignitoso e corretto argomenti che se trattati male, come spesso accade, rischiano di essere pericolosi. Il Circolo dei Trivi organizza anche congressi, corsi, celebrazioni pubbliche, e molto molto altro. Se vi interessa approfondire, www.athame.it. Il seminario si terra sabato 19 novembre dalle ore 9.30 a Milano, per iscriversi e maggiori dettagli scrivere a circolodeitrivi@athame.it oppure chiamare il 345 8355421 .

M i aan o Fa Mi Fas i l

ACQUARIO La libertà! Lo sappiamo che per voi è importante, purtroppo esiste anche la libertà degli altri che è il maggiore ostacolo alla realizzazione dei vostri desideri: piccoli dettagli che potreste aggirare magari impegnandovi un po’ nell’arte del compromesso e della seduzione.

Moda Utility Tendenze

PESCI Siete finalmente in acque dolci, anzi dolcissime, quasi inebrianti, cercate quindi di non ubriacarvi e di non annegare nel classico bicchiere! La fortuna gira a vostro vantaggio, così tanto che potrebbe davvero disorientarvi: calma e sangue freddo, se volete cogliere le occasioni al volo.

h

Sttyyyle

**LA VIA DELLO SCIAMANO DI MICHAEL HARNER seminario sullo sciamanismo tenuto da Lorenza Menegoni della Foundation for Sciamanic Studies, è uno dei modi più diretti, e anche divertenti, per i principianti, di accostarsi a questi mondi misteriosi. Il seminario si terrà presso il Centro Dharma di Milano sabato 27 e domenica 28 novembre,ma è meglio prenotarsi subito perchè ci sono moltissime richieste. Per info 02 89751488.

M i aan o Fa Mi Fas i l

Moda Utility Tendenze

MAGIK - INFO MILANO

Ecco un calendario degli eventi astrologici ed esoterici che vale la pena seguire, anche se non ci credete: potreste ricredervi. O comunque passare qualche ora in buona compagnia, quella dei... vostri neuroni che con molta probabilità si risveglieranno apprendendo concetti inusuali. Se poi vi piace... dateci dentro senza paura.

**CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DI ASTROLOGIA DIALOGICA. Per gli addetti ai lavori e gli appassionati si tratta di un appuntamento quasi rivoluzionario: è la prima scuola di astrologia degna di questo nome che

h

Sttyyyle

**SEMINARIO REIKI PRIMO E SECONDO LIVELLO. Del reiki negli ultimi 20 anni si è detto di tutto, ma alla fine che cos’è? Qualcuno può dire di conoscerlo veramente? Di sicuro non fa male, e anzi fa bene. E di sicuro sono ben pochi che lo trattano in modo serio e onesto. Gianluigi Costa lo fa, con l’Associazione italiana Reiki e con i seminari, le conferenze, le serate gratuite di diffusione del reiki, i trattamenti in ospedale... ecc ecc. Il modo migliore per conoscere questa disciplina antica e a volte miracolosa resta sempre provare: per informazioni sui seminari, www.amoreiki.it.

&

Mi ano Fas ion l

Moda Utility Tendenze

h

Style

65


& & &

UTILITY

M i aan o Fa Mi Fas i l

h

Moda Utility Tendenze

Sttyyyle

TUTTI I NUMERI DI MILANO... E NON

Ambulanza

118

Pronto soccorso Odontoiatrico

02. 57992514

Polizia

113

Pronto soccorso Oculistico

02. 63632239

M i aan o Fa Mi Fas i

Carabinieri

112

Pronto soccorso Ostetrico Ginecologico

02. 63633220

Vigili del fuoco

115

Pronto socc. Ortopedico traumatologico

02. 57993228

02.77271

Pronto soccorso Pediatrico

02. 57992694

02.88451

Guardia ostetrica permanente

02. 57992252

02.67651

Centro Sostegno alle Vittime

800.66.77.33

02.77401

Divisione Traffico

800.36.86.36

Vigili urbani

Comune di Milano

Regione Lombardia Provincia di Milano Annonaria

l

02.77272334

Nas

02.667311

800.80.81.81 Moda Utility Tendenze

Asl

02.85788940

Atm

Amsa

800.33.22.99

Acquedotto Pronto Intervento

02.4120910

h

Sttyyyle

Emergenza Anziani InformaGiovani

Giudice di pace

Sportello conciliazione Cam.Commercio

800.07.14.71

02.884.65760 02.773901

02.8055588

Ufficio oggetti ritrovati

02.884.53900

Oggetti Smarriti Stazione Centrale

02.63712667

Aem Pronto Intervento Gas

02.5255

Informazioni multe e cartelle

800.85.15.15

Aem Pronto Intervento ElettricitĂ

02.2521

Pronto Droga

800.45.88.54

M i aan o Fa Mi Fas i

Ferrovie stato

Centrale e Garibaldi Poste

Metropolitana Milanese Camera di commercio

l

Servizi Funebri Informazioni

02.23022305

1478.88.08.8

Servizi Sociali

02.884.63000

803160

02.84774000

Fiera di Milano

Anagrafe Servizio Telefonico Centro antiveleni Centro ustioni Pronto Farmacia

66

l

Moda Utility Tendenze

&

h

Style

Telefono Azzurro

Sttyyyle

Info disabili

02.49971

Canile municipale

02.72524301

Mi ano Fas ion

Tutela Diritti del Cittadino

02.85151

Moda Utility Tendenze Biblioteche Milano 800.88.00.66 Azienda promozione turistica

h

02.63712667

199.199.600

Sea aeroporti

800.49.11.94 199151515

02.55017564 02.55011961 02.74851

info voli arrivo-partenza

02.74852200

Deposito bagagli Linate

02.716659

02. 66101029

Deposito bagagli Malpensa :

02. 64442625

Terminal 1

800.801185

Terminal 2

02.58581285 02.74854215


. .

Corso Matteotti, 33 - Sanremo (IM) tel. 0184/509166 - 597977 cell. 3292127722 Per appuntamenti siamo disponibili anche il sabato e la domenica info@immobiliareraimondo.it www.immobiliareraimondo.it


Profile for Milano Fashion & Style

N°4 Settembre - Ottobre - Milano Fashion & Style  

Il quarto numero di Milano Fashion & Style, il magazine di moda gratuito più diffuso di Milano.

N°4 Settembre - Ottobre - Milano Fashion & Style  

Il quarto numero di Milano Fashion & Style, il magazine di moda gratuito più diffuso di Milano.

Advertisement