Issuu on Google+

TIPOLOGIE COSTRUTTIVE E MATERIALI IMPIEGATI OPERE EDILIZIE: • Strutture:

Murature del piano cantinato contro terra (compreso murature per cavedio) realizzate in cemento armato . Sulla parte esterna verrà posizionata a fiamma una guaina bituminosa con idonei sormonti spessore mm 4 fino al piede del dado di fondazione. A protezione della stessa verrà posizionata una membrana bugnata in polietilene ad alta densità (HDPE) resistente agli urti a protezione delle strutture interrate. L’elevata densità rilievi al mq conferisce al prodotto notevoli caratteristiche di resistenza alla compressione e la presenza di un’intercapedine d’aria da 5,5 l/mq mantiene asciutte le strutture, garantendo un elevato grado di protezione. Questa soluzione svolge anche la funzione di efficace barriera contro il radon, gas radioattivo a volte presente nel terreno. Alla base del dado di fondazione, sul perimetro dell’ edificio, verrà posizionato tubazione drenante rivestita in tessuto non tessuto e convogliata in pozzetto con predisposizione per pompa. Sopra la stessa verrà realizzata a strati massicciata drenante di riempimento.

Travi di fondazione in cemento armato in appoggio su platea generale di calcestruzzo armato. Nell’ altezza del dado di fondazione, a protezione dell’ umidità di risalita e del Gas Radon (radioattivo a volte presente nel terreno), verrà realizzato vespaio aereato con elementi in polipropilene altezza cm 35 completi di getto armato e di opportune aerazioni nella parete del cavedio parete realizzate con tubazioni in pvc. L’aerazione principale sarà portata in copertura per formazione dell’ effetto camino ventilazione naturale.


I solai del piano terra e del piano sottotetto saranno realizzati con tipologia solaio in latero-cemento. I solai in laterocemento o solai misti sono solai costituiti da elementi in calcestruzzo armato, comunemente costituiti da travi prefabbricate denominate travetti, con funzioni prevalentemente resistive-strutturali, e elementi di alleggerimento in laterizio. Il solaio sarà completato in opera con un getto di calcestruzzo fino a formare, al di sopra dell'estradosso dell'elemento di alleggerimento, una soletta in calcestruzzo, denominata caldana o cappa superiore con spessore di cm 4 / 5 , opportunamente armata, con funzione di ripartire il carico tra le varie nervature.

N.B. la struttura della costruzione bifamiliare sarà realizzata completamente indipendente per ogni singola villetta della bifamiliare realizzanda. Sul lato a confine saranno erette due distinte murature portanti sin dal piano cantinato, ognuna sorreggerà quindi i propri solai e la propria copertura. Non ci saranno solai passanti e/o quant’ altro di strutturale in comune.

MURATURE PERIMETRALI Le pareti perimetrali fuori terra e le pareti portanti interne al piano interrato, saranno realizzate con struttura a muratura portante porizzata spessore cm 25. I blocchi POROTON® 800 sono elementi caratterizzati da una massa volumica lorda di circa 800-860 kg/m3, idonei all'impiego per la realizzazione di murature portanti in zone anche con obbligo di progettazione sismica; si tratta infatti di elementi classificati semipieni (percentuale di foratura φ ≤ 45%), da porre in opera a fori verticali, che forniscono valori di resistenza a rottura ampiamente superiori ai limiti richiesti dalla normativa. Le caratteristiche fisico-geometriche dei blocchi POROTON® 800 sono conformi ai requisiti stabiliti dalle recenti "Norme tecniche per le costruzioni" (D.M. 14/01/2008) anche in merito ai requisiti aggiuntivi previsti per i materiali per muratura da impiegarsi per la progettazione sismica, essendo caratterizzati in particolare da: •

setti disposti parallelamente al piano del muro continui e rettilinei (salvo le interruzioni ammesse in corrispondenza di eventuali fori di presa);

resistenza caratteristica a compressione degli elementi in direzione verticale fbk ≥ 5 N/mm2 ed ortogonale nel piano del muro f'bk ≥ 1,5 N/mm2.


I tamponamenti verranno realizzati nel rispetto dell’ art. 12 della Legge Regione Lombardia n° del 28 Dicembre 2007 con maggior isolamento termico per la certificazione di riduzione del 10% valori limite regionali. La facciata esterna, come da progetto avrà delle porzioni realizzate mattoni paramano “a vista” Tipo S. Anselmo liscio colore rosato a sabbia fine (lunghezza cm altezza cm 5,5 larghezza cm 12). Fra il rivestimento sopradescritti e la muratura portante dell’ edificio verrà posizionato l’ isolamento in polistirene in lastre battentate spessore cm 12. Lo spessore complessivo della muratura perimetrale rivestita in mattoni a vista sarà quindi partendo dall’ esterno di cm 12+12+25+2= cm 51

33 dei con

25,

Le porzioni dell’ edificio a colore saranno realizzate mediante l’ applicazione di rivestimento a cappotto con pannelli battentati in polistirene spessore cm 12, fissati alla muratura principale sia con colla che con tasselli specifici in pvc, doppia rasatura spessore mm 4/5 con adesivo ed annegamento rete in fibra di pvc maglia mm 5x5, trattamento con primer per consolidamento del supporto, finitura con rivestimento murale al quarzo premiscelato e colorato antialga a base di graniglia di marmo, resine acriliche e pigmenti resistenti alla luce spessore mm 1,5 / 2.

Lo spessore complessivo della muratura perimetrale sarà quindi partendo dall’ esterno di cm 1+12+25+2= cm 40


PARETE DIVISORIA FRA LE DUE UNITA’ ABITATIVE Premesso che la struttura della costruzione bifamiliare sarà realizzata completamente indipendente per ogni singola villetta della bifamiliare realizzanda. Sul lato a confine saranno erette due distinte murature portanti sin dal piano cantinato (spessore strutturale cm 25 ciascuna), ognuna sorreggerà quindi i propri solai e la propria copertura. Non ci saranno solai passanti e/o quant’ altro di strutturale in comune. Il divisorio sarà quindi composto da doppia muratura in blocchi POROTON P800 larghezza cm 20 distanziata di cm 6 per inserimento di pannello in fibra tessile fonoisolante tipo Isolmant Perfetto spessore cm 5.

PARETI DIVISORIE INTERNE Le pareti divisorie interne verranno eseguite con elementi forati negli spessori di cm 8 e di cm 12 per quelle di contorno dei bagni e/o lavanderia. Le pareti avranno allettamento di malta sia orizzontale che verticale.

INTONACI L’ intonaco sarà al civile a base di calce idrata, cemento Portland, sabbie classificate, fibre polimeriche ed additivi specifici; realizzato previa formazione di fasce e posa di angolari con profili specifici metallici, tirato a fratazzo con movimenti circolari. Finitura con malta fina per stabilitura composta da grassello di calce e sabbia naturale lavata e selezionata con granulometria minore-uguale di 0,6 mm.

SOTTOFONDI Il primo sottofondo di copertura degli impianti sarà realizzato con Calcestruzzo Cellulare bicomponente composta da legante cementizio premiscelata con cemento Portland ed additivi, densità prodotto indurito 400 kg/mc. Segue la posa dei pannelli per l’ impianto di riscaldamento a pavimento pervia posa di opportuna banda perimetrale poliuretanica


SOTTOFONDO DI FINITURA sopra pannelli radiante realizzato con tipologia autolivellante a base anidride. Si tratta di massetto costituito da una miscela di anidrite (gesso anidro) naturale o sintetica macinata finemente e inerti principalmente a base di carbonato di calcio. Grazie ad una conducibilità termica ancor più elevata (fino a λ = 1,8 W/m · °K) il massetto autolivellante a base anidrite risulta ideale per la posa su pavimento con riscaldamento incorporato in quanto favorisce maggiormente la trasmittenza termica.

STRUTTURA DI COPERTURA La struttura di copertura sarà realizzata con travi e travetti in legno lamellare dimensionate nelle opportune sezioni a verifica dei carichi di legge. La struttura portante principale e secondaria in legno lamellare di abete di 1° e 2° scelta secondo le norme DIN 1052 ed incollate con resine all'urea tipo Synteko o similare di tipo omologato ai sensi delle norme DIN 1052, impregnate a pennello con impregnante all'acqua specifico colore tinta naturale. Tutti gli incastri e i giunti verranno eseguiti a perfetta regola d'arte. Compreso tutte le parti metalliche in acciaio necessarie per il collegamento degli elementi in legno e di questi alle strutture in c.a. (viti, bulloni, chiodi, scarpe, angolari ecc.). Perline di abete maschiato, piallato ed impregnato su tutte le facce, di spessore non inferiore a mm. 22 impregnate a pennello con impregnante all' acqua specifico colore tinta naturale. Larghezza delle perline cm 20.

Fornitura e posa in opera di membrana in polietilene traspirante monostrato (barriera al vapore) per la protezione, traspirabilità e isolamento della struttura in legno fissata sulle perline mediante spillatura meccanica ed opportuni sormonti. Tale membrana consente il passaggio del vapore acqueo offrendo nel contempo una barriera all'acqua, robustezza, resitenza a raggi UV, usura e lacerazione.

Formazione isolamento termo – acustico con pannelli in fibra di legno posati incrociati per uno spessore di cm 4 densità 220/250 kg/m3. Grazie alle forte massa e alla fibrosità del materiale, Fibralegno® è un ottimo isolante acustico, assolve le funzioni di fonoassorbente e di fonoimpedente. Totalmente ecocompatibile e traspirante


l manto di copertura sarĂ  realizzato con tegole portoghesi antichizzate della Fornaci Briziarelli spa modello Antica Perusia, tutte con fermaneve. Le coperture FBM superano la normativa UNI EN 539-2 metodo B, che prevede il superamento dei 150 cicli di gelo/disgelo.

La lattoneria sarĂ  realizzata con lamiera di rame spessore 8/10 di mm. I canali saranno di tipologia lavorata con sviluppo minimo di cm 60. Sotto il canale di gronda verrĂ  posata ulteriore scossalina tipo mantovana a protezione delle teste dei travetti. I pluviali saranno in rame spessore 8/10 mm, diametro minimo cm 10 e con sport di attacco al canale di gronda di tipo lavorato come foto.

Sulla copertura verranno installati idonei dispositivi per la la prevenzione dei rischi di caduta dall’ alto come da schema allegato al progetto realizzato sulla base delle normative vigenti in materia.


DAVANZALI E SOGLIE Le soglie e i davanzali saranno realizzati in granito Serizzo Formazza con lavorazione fiammato e spazzolato (superficie martellinato antichizzata ma nel contempo liscia per facile pulizia) su tutti i lati a vista con formazione di gocciolatoio ove richiesto. Lavorazione coste ed angoli via il vivo. I davanzali avranno uno spessore di cm 6, le soglie di cm 4. Controdavanzali interni delle finestre in Serizzo di Antigorio lucido spessore cm 4. In alternativa in legno tinta bianca come serramento in pvc oppure tinta a Vs. scelta. Soglie portafinestre a filo fino a sotto il serramento. All’ interno si vedrà solamente la pavimentazione scelta. • Scala interna Le scale interne di collegamento con la cantina e con il piano sottotetto hanno struttura in cemento armato e saranno rivestite in pietra Serizzo di Antigorio lucido, spessori pedata cm 4, alzata cm 2, zoccolino altezza cm 8x1.*

Parapetto sulle parti libere in acciaio inox satinato come da esempio.

*--su richiesta potranno essere utilizzate altre tipologie di rivestimento (altro granito, marmo, legno, piastrella) con accordo sulla variazione di spesa.


IMPIANTO DI RISCALDAMENTO A PANNELLI RADIANTI L’impianto di riscaldamento sarà di tipo autonomo per ogni villetta con caldaia murale a camera stagna JUNKERS BOSCH modello CERASMART ZSB22-1A, posizionata nel cavedio esterno al piano cantinato completa di centralina climatica. Kit SOLARE per l’integrazione dell’acqua calda sanitaria SONNERKRAFT (posizionati sulla falda del tetto più alto) per garantire ai sensi della Delibera di Giunta Regionale n. 5773/07 il 50% del fabbisogno di acqua per sanitario. Serbatoio accumulo da Lt 300. Riscaldamento a pavimento posizionato su pannelli in poliuretano spessore 35 mm e tubazione multistrato per la formazione delle varie serpentine di riscaldamento. Nel bagno al piano terra e nella lavanderia nel piano sottotetto ulteriore termosifone scaldasalviette in alluminio a bassa temperatura.

IMPIANTO IDRICO SANITARIO L’impianto idrico sanitario sarà di tipo autonomo con linea generale di adduzione acqua fredda a ciascuna caldaia partente dal singolo contatore. Le tubazioni saranno in polipropilene vari diametri occorrenti per l’esecuzione della rete idrica interna, corredata di giunzioni e pezzi speciali. L’ isolamento delle tubazioni per la formazione della rete idrica interna dell’ acqua calda eseguita con coppelle di spessore adeguato nei vari diametri occorrenti. Tubazioni Geberit in polipropilene per la formazione della rete di scarico per acque luride completo di curve, braghe, pezzi speciali. In ogni unità sono previsti i seguenti attacchi: 1. Attacco lavello in cucina con acqua calda, acqua fredda e scarico a muro; 2. Attacco lavastoviglie completo di rubinetto; 3. Attacco lavatrice completo di rubinetto e scarico a muro con sifone nella lavanderia al piano interrato; 4. Rubinetto per acqua esterna a piano terreno per giardino;

BAGNO PIANO TERRA:

Lavabo semicolonna Tesi Ideal Standard bianco completo di miscelatore Ideal Standard Ceramix 2000 cromato Bidet sospeso Tesi Ideal Standard bianco completo di miscelatore Ideal Standard Ceramix 2000 cromato Vaso sospeso Tesi Ideal Standard bianco completo di cassetta da incasso, sedile Tesi di colore bianco VASCA normale modello AQUA misure cm 70x170 completa di miscelatore Ideal Standard Ceramix 2000 cromato


BAGNO PIANO SOTTOTETTO: -

n° 1 lavabo, n° 1 bidet, n° 1 vaso come bagno piano terra; Piatto doccia cm 80 x cm 90 IDEAL STANDARD con saliscendi per doccia completo di miscelatore Ideal Standard Ceramix 2000 cromato

LAVANDERIA PIANO INTERRATO: -

n° 1 lavatoio, n° 1 bidet, n° 1 vaso come bagno piano terra; Piatto doccia cm 80 x cm 90 IDEAL STANDARD con saliscendi per doccia completo di miscelatore Ideal Standard Ceramix 2000 cromato

Per lo scarico dei sanitari al piano interrato verrà installata nel cavedio apposita pompa a monoblocco da litri 500 della Ditta SEF on collegamento alla fossa biologica. IMPIANTO GAS – METANO: L’impianto di adduzione gas metano ad ogni utenza partirà da ciascun contatore (fornito dall’azienda erogatrice) posto nelle vicinanze dell’ ingresso pedonale principale. Tutte le tubazioni utilizzate saranno a norma UNI – CIG. La rete di adduzione gas-metano sotto traccia verrà eseguita con tubo di rame completo di guaina autoestinguente.

RAFFRESCAMENTO: Viene prevista la sola predisposizione delle tubazioni, delle cassette e degli scarichi per l’ impianto di raffrescamento/condizionamento. La posizione dell’ unità esterna è prevista al piede del marciapiede sul fronte nord. Vengono previste n° 4 cassette a split (al piano terra n° 1 in soggiorno / cucina, n° 1 in camera da letto ed al piano sottotetto n° 2, una nella cameretta ed una nel sottotetto).

PREDISPOSIZIONE CANNA FUMARIA: Viene prevista la predisposizione di idonea canna fumaria doppia parete di acciaio inox coibentata diametro interno mm 180 per camino nel piano cantinato; completa di comignolo in copertura.

IRRIGAZIONE ESTERNA: Come richiesto da regolamento edilizio, fornitura e posa di serbatoio di accumulo acque meteoriche dei soli tetti di 2000 litri tipo monoblocco in polietilene o in cemento con predisposizione per installazione pompa.


SISTEMI DI CHIUSURA Il capitolato prevede serramenti interni in legno e tapparelle in alluminio coibentate. Il tutto montato sui cassonetti specifici monoblocco a taglio termo acustico. 1.Cassonetto in polistirene espanso armato con rete metallica. 2.Testate in ABS o legno multistrato idrofugo con relativi supporti 3.Avvolgibile in alluminio – acciaio – PVC – legno completo di rullo, calotta, puleggia, supporti, guida cinghia cuscinetti e attacchi al rullo. 4.Spalle laterali costituite da una lastra in fibrocemento da 5 mm senza alcun assorbimento di umidità e pannello di polistirene estruso spessore 50 mm. 5.Guida per avvolgibile in alluminio con spazzolino antirombo 6.Falso telaio in alluminio estruso per serramenti in alluminio – PVC – legno. 7.Salva-spigolo esterno in alluminio estruso. 8.Cassetta in PVC posizionala a misura (solo manovra manuale.) 9.Manovra manuale o motorizzata 10.Celino multistrato (fibrocemento – polistirene – fibrocemento)

Cassonetto prefabbricato tipo ALPAC per l’alloggio d’avvolgibili, composto da schiuma di polistirene autoestinguente ad alta densità (35 kg/m3) con gabbia in ferro accidioso da 4 mm con passo da 250 mm. La parete superiore è sagomata con incavi per consolidamento con calcestruzzo del solaio e le facciate laterali interna ed esterna sono arricchite con greche in rilievo o fibra di legno per un perfetto aggrappaggio con qualsiasi tipo d’intonaco, i bordi inferiori sono rinforzati con profili in alluminio da 10/10 che svolgono la funzione di reggi intonaco. Il cassonetto è fornito completo di testate in ABS o truciolare idrofugo, cuscinetti a sfera, zanche d’ancoraggio, calotta e puleggia in PVC, rullo in acciaio zincato ø 60 mm e guidacinghia munito di rullino e guarnizione. Due profili in alluminio, uno esterno che determina il salvaspigolo per l’intonaco e uno interno che funge da falso telaio per il serramento. Guide di scorrimento in alluminio estruso con spazzolini antirombo e cassetta per avvolgitore posizionata a misura. Il Presystem può essere fornito completo di avvolgibili in PVC, alluminio, acciaio o legno, con manovra a puleggia, arganello o motorizzato.


I serramenti interni saranno in PVC-LEGNO - Sistema Lignatec della Ditta FINSTRAL Il sistema Lignatec di porte-finestre e finestre in legno-PVC, a guarnizione mediana e giunto aperto, coniuga le migliori qualità del legno e del PVC in un prodotto assolutamente all'avanguardia. Il legno, materiale nobile e versatile con cui è realizzato il lato interno dell'infisso, conferisce all'ambiente un'atmosfera confortevole ed in armonia con la natura, mentre il profilo in PVC sul lato esterno necessita di poca cura e manutenzione ed offre un'elevata protezione dalle intemperie. Le colorazioni fra interno ed esterno potranno essere scelte nella tabella colorazioni sottostanti. Previsto tonalità rovere per l’ interno e pvc bianco antico per l’ esterno.

I due serramenti nel piano interrato protetti da grata in ferro zincata pesante, saranno realizzati in pvc colore bianco spessore cm 55 con vetro 6+12+6 basso emissivo. Di serie apertura a vasistas.


La serie da capitolato è la Classic-Line spessore totale delle ante mm 84 con triplo vetro stratificato - all’ esterno antieffrazione all’ interno anticaduta - per uno spessore complessivo del vetro di 44 mm. Il serramento fornisce un isolamento termico complessivo di Uw 0,84 W/mq*k (contro Uw 2,00 W/mq*k previsto dalla Regione Lombardia DGR n° 8745/2008) con dispersioni ridotte del 60% rispetto a quanto previsto dalla normativa. Di serie è già prevista la versione Finstral Protect Plus WK1 con ferramenta di sicurezza e vetri stratificati e di serie per tutti l’ apertura a vasistas. N.B. serramento soggiorno un anta scorrevole + un’ anta fissa come da foto a lato.


Chiusure esterne con tapparelle elettriche in acciaio di sicurezza antieffrazione verniciate epossidiche in tinta RAL. Porta blindata d’ ingresso della Ditta Dierra con certificata in classe di sicurezza 3 come stabilito dall’Unione dei costruttori chiusure tecniche

(resiste a uno scassinatore che tenta di forzare la porta anche con cacciaviti e piede di porco; una porta di classe 3 è adatta per essere utilizzata come porta caposcala con rischio considerevole, come porta di uffici ed edifici industriali, come porta di villette signorili). La struttura è costituita da una monolamiera in acciaio elettrozincato con nervature verticali di rinforzo e quattro rostri fissi, con serratura a doppia mappa cilindro alta sicurezza. Abbattimento acustico di 35 dB secondo norma UNI EN 140, e una permeabilità all'aria in classe A2 secondo la norma UNI EN 86. Rivestimento interno ed esterno in pannello di compensato marino impiallacciato con essenza in rovere a doghe orizzontali ed inserto metallico , verniciato con vernici all'acqua compatibili con l'ambiente e 4 volte più resistenti delle vernici tradizionali. Pomelli e serratura in acciaio satinato.

Le porte interne potranno essere scelte dall’ acquirente considerando da capitolato un budget di € 300,00 per le porte a battente ed € 400,00 per le porte scorrevoli. Prezzi intesi in opera completi di maniglia e coprifili.

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI Per i pavimenti e rivestimenti, all’ acquirente è lasciata libertà di scelta sia del materiale che del fornitore. A proposito vengono identificati i budget coperti dal capitolato comprensivi di posa in opera: Pavimenti e rivestimenti bagni €/mq 45,00 ---Pavimenti per portici e marciapiedi esterni €/mq 30,00 ---Pavimenti per locali al piano sottotetto €/mq 50,00 ---Rivestimento scala alla cantina a corpo € 1.500,00 (previsto serizzo lucido alzata cm 2 pedata cm 3). Rivestimento scala al piano sottotetto a corpo € 2.500,00 (previsto piastrella in gres con torello colore a scelta). Zoccolini intero edificio a corpo € 1.000,00--

IMBIANCATURA INTERNA ESCLUSA. N.B. : la DL verificherà l’ idoneità dei prodotti utilizzati dal futuro acquirente.


CANCELLATE / RECINZIONI

Il cancello carraio ed il cancelletto pedonale, entrambi ad un’ anta, sono realizzati con profili in ferro, quindi zincati a caldo e verniciati color ferro micaceo. I pilastri del cancello carraio e pedonale saranno rivestiti in mattoni paramano idem facciata, completati di cappellino in serizzo spessore cm 6. Il cancelletto sarà coperto con lastra in serizzo spessore cm 8. I muretti di recinzione saranno realizzati in c.a. spessore cm 20 altezza cm 50. La recinzione a divisione dell’ interno delle proprietà sarà realizzata con muretto in c.a. come sopra descritto e pannelli di rete elettrosaldata, costituita da pannelli modulari connessi a robuste piantane, preverniciati colore vernde, con sagomatura decorativa del pannello. Le piantane sono dotate di scanalature per l' inserimento di appositi connettori per il fissaggio dei pannelli.

PIAZZALE ESTERNO Il piazzale ed il pavimento del garage sarà finito con pavimentazione in masselli di calcestruzzo vibrocompresso della M.V.B. di Bregnano tipo RUSTIC con modulo a tre dimensioni cm 9x12 , 12x12 , 12x18 cm, finitura al quarzo spessore cm 7 colore Verde-Antracite posati su apposita massicciata in inerte.


CAPITOLATO 2011