Page 1

Comune di Pistoia

In Verso Veritas Poesia, Narrativa e Percorsi del Gusto VI edizione (2010/2011) Villa di Scornio, Pistoia

Sala dei Concerti Scuola Comunale di Musica e Danza “T. Mabellini�


Venerdì 3 Dicembre

Venerdì 25 Marzo

Alessandro Barneschi (pianoforte)

Sandra Bacci (violoncello) Alessandro Barneschi (pianoforte)

SANDRA PETRIGNANI

Venerdì 14 Gennaio

MARAM AL-MASRI Duo Vittorio e Massimo Caselli (viola e pianoforte) Giovedì 27 Gennaio

FRANCESCO PICCOLO

Piero Frassi (pianoforte) Venerdì 18 Febbraio

UMBERTO FIORI

Luciano Margorani (chitarra) Giovedì 3 Marzo

ELIO PECORA

Alessio Donnini (clarinetto) Alessandro Barneschi (pianoforte)

ROBERTO MUSSAPI

Venerdì 8 Aprile

ALBERTO BERTONI Ivan Valentini (sax)

Venerdì 6 Maggio

MARIANGELA GUALTIERI Giovedì 19 Maggio

DIEGO DE SILVA Stefano Giuliano (sax) Aldo Vigorito (contrabbasso)

VILLA DI SCORNIO (Villone Puccini) Sala dei Concerti Scuola Comunale di Musica e Danza “T. Mabellini” Piazzale Belvedere 1, Pistoia ore 21, ingresso libero fino ad esaurimento posti Info: 0573 991609 – 27112 www.teatridipistoia.it


Di fronte a una poesia accade spesso di pensare che abbiamo bisogno di qualcuno che ce la spieghi. È un riflesso condizionato che nasce dagli anni della scuola, da quelle voluminose note a pie’ di pagina, solitamente scritte a caratteri minuti, che producono l’effetto di farci pensare a qualcosa di difficile, che va interpretato. Allo stesso modo, di fronte a un bel capitolo di un romanzo, a una pagina di narrativa veniamo percorsi da un brivido freddo, temendo che qualcuno ce ne chieda il riassunto, come è avvenuto tragicamente per generazioni di studenti alle prese con I promessi sposi. In Verso Veritas nasce dalla volontà di mettere il lettore di fronte all’opera senza mediazioni e cercando di rimuovere quei pregiudizi e quelle incrostazioni che fanno pronunciare le frasi: “la poesia non la capisco” oppure “i romanzi mi annoiano”. Anche per questo la rassegna, giunta alla sesta edizione, si affida completamente alla voce degli stessi scrittori e si propone l’obiettivo di mettere il lettore di fronte alla parola letteraria con l’unico apporto delle voci e delle presenze fisiche di chi quelle parole ha scritto, alla riscoperta dell’oralità che è insita nella natura stessa della parola poetica e narrativa. Nella Sala Concerti della Villa di Scornio, uno spazio di grande suggestione ed evocazione, si alterneranno alcuni tra gli autori più significativi della letteratura degli ultimi decenni, accompagnati da musicisti di valore, in grado di apportare il loro contributo di sensibilità e raffinatezza alle letture. Come nelle passate edizioni, le serate si concluderanno con le degustazioni proposte da Slow Food Pistoia. La cultura nelle sue varie espressioni, quali possono essere quella letteraria, musicale, enogastronomica, è ancora un elemento fondamentale delle nostre esistenze, un carattere costitutivo imprescindibile della nostra identità. Ci aggrediscono quotidianamente messaggi che vogliono che la cultura sia considerata un bene superfluo di cui si può fare a meno. Noi crediamo che letteratura, teatro, musica, arte in genere siano necessarie per farci vivere. In Verso Veritas vuole anche dimostrare che la cultura è uno spazio di crescita e di benessere, un luogo di incontro.

Giuseppe Grattacaso Presidente Associazione Teatrale Pistoiese

4


La dimensione conviviale creata dall’Associazione Teatrale Pistoiese con il progetto di In Verso Veritas si avvale anche quest’anno del fondamentale sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia: sostegno che abbiamo rinnovato con molta convinzione, confortati dalla qualità della proposta, sia sul piano artistico che su quello – niente affatto marginale – delle specialità enogastronomiche suggerite da Slow Food a ideale complemento delle serate. Cultura materiale, insomma, che si sposa alla cultura dello spirito, in una frazione di tempo sospeso, che non è distrazione, ma educazione a preferire il tempo del pensiero e del cibo curato al tempo estraniante della fretta: corpi e pensieri vengono nutriti in una relazione coerente e ricca di senso. In giorni in cui, purtroppo, sembra che la tendenza sia quella di isolarsi, di rifugiarsi in una socialità ‘seduta’ e distante, un’iniziativa come questa lancia vivaci segnali di relazione. Spento il televisore, disconnessi dai social network, fuori dalla porta di casa esistono realtà desiderose di incontrarsi con un obiettivo e un tramite solido, sensato, denso di contenuti. Quest’anno la rassegna compie ulteriori passi in direzione di una poesia coniugata a prese di coscienza e di posizione, animata da dedizione civile. Questa sesta edizione sceglie, come spazio unico, la Villa di Scornio, sede della Scuola Comunale di Musica e Danza “T. Mabellini”. È una decisione che condividiamo e che servirà a radicare in un ambiente congeniale gli incontri che l’iniziativa propone.

Ivano Paci Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

5


Nelle precedenti cinque edizioni di In Verso Veritas abbiamo accompagnato gli affezionati spettatori in un lungo viaggio tra le eccellenze gastronomiche italiane: dall’Alto Adige alla Sicilia. Quest’anno abbiamo pensato di portare l’attenzione del pubblico sul nostro territorio mettendone in evidenza le eccellenze enogastronomiche, cioè quei produttori, artigiani e vignaioli che lavorano nel rispetto della tradizione, mantenendo le biodiversità per dare al consumatore attento e curioso un prodotto non omologato, con un livello qualitativo che non ha nulla da invidiare ai più blasonati e famosi prodotti del cosiddetto “made in Italy”. Per far apprezzare meglio queste eccellenze del territorio le degustazioni saranno “guidate”, in modo da scoprire le sfumature di gusto che rendono unico e inimitabile ogni singolo prodotto. Ecco, quindi, che la nostra montagna presenterà i salumi di “cinta senese” allevata in modo biologico nell’alto Appennino ToscoEmiliano e il “pecorino a latte crudo”, da latte di pecore massesi allevate vicino al medioevale Ponte di Castruccio. Dalle colline che sovrastano Larciano, arriva l’olio extravergine fatto con due storiche cultivar, mentre dalla vicina San Miniato ecco l’ormai raro Mallegato nella sua ricetta immutata nel tempo. Un grande e conosciuto affinatore ci farà degustare una serie di formaggi in varie stagionature, così come un “vero” fornaio ci farà capire cosa vuol dire fare il pane o i dolci con la farina “vera” e in un “vero” forno a legna, mentre prelibatezze raffinate usciranno dalle mani di una delicata pasticcera. Lo spettacolo con Maram Al-Masri avrà un suo contesto particolare legato alla cultura ed alla storia del mondo arabo con un piatto profondamente rappresentativo di questa civiltà, preparato dal reparto gastronomia di un grosso “negozio di paese” molto attento alla qualità dei prodotti. Per quanto riguarda l’abbinamento enologico viaggeremo tra le nostre bellissime colline (Lamporecchio, Bagnolo, Santomato, Casalguidi, Montecarlo, Gambassi e Pistoia) e, degustando questi vini, siamo sicuri che rimarrete piacevolmente sorpresi dall’alto livello qualitativo e dalla piacevolezza che troverete nel vostro bicchiere. Buon “In Verso Veritas” a tutti, lentamente e… con gusto!

Bonaldo Agresti Fiduciario Slow Food Pistoia

6


Le degustazioni Azienda Agricola Bardelli Giuliana con i cultivar di Extravergine (Larciano - PT)

Fattoria Casalbosco con il Chianti DOCG (Santomato - PT)

Fattoria Michi con il Montecarlo Bianco (Montecarlo - LU)

Azienda Agricola Biologica Savigni con i salumi di Cinta Senese (Pavana - PT)

Supermercati Votino con il Taboulè mediterraneo (Montale - PT) Azienda Agricola Marchesi Pancrazi con il S. Donato IGT (Montemurlo - PO) Il forno Cioni con le dolcezze appena sfornate (Quarrata - PT) Azienda Agricola G. Marini con il Vinsanto e il Chianti DOC (Pistoia) Macelleria Sergio Falaschi con il Mallegato (San Miniato - PI) Azienda Agricola Balduccio con il MarzeNostrane IGT (Lamporecchio - PT) I F.lli Zummo con la selezione dei formaggi d’alpeggio (Pavana - PT)

Azienda Agricola Tiberi Giuliano con i suoi vini (Casalguidi - PT) La Dolce Peonia con le sue prelibatezze (Pistoia) Azienda Agricola La Torre Antica con il San Colombano (Gambassi Terme - FI) Azienda Agricola Innocenti con il Pecorino a latte crudo (Piteglio - PT) Società Agricola Il Cantinone di Betti con i suoi vini (Quarrata - PT) Confetteria Pistoiese Bruno Corsini con confetti e dolcezze (Pistoia) Vinsanto Montecarlo vendemmia tardiva Fattoria Michi (Montecarlo - LU)

7


Venerdì 3 Dicembre ore 21

SANDRA PETRIGNANI Alessandro Barneschi (pianoforte)

Apre la VI edizione di In Verso Veritas la limpida e coinvolgente scrittura di Sandra Petrignani, giornalista culturale (“Panorama”, “Unità”) e scrittrice di particolare intelligenza e sensibilità, protagonista a pieno titolo della vita culturale italiana. Tra Ie sue pubblicazioni citiamo: Navigazioni di Circe (Premio Elsa Morante Opera Prima, 1987), la raccolta di racconti Poche storie (Premio Viareggio, 1993), Come cadono I fulmini, Care presenze, Cani e gatti, Dolorose considerazioni del cuore e i libri-reportage come La scrittrice abita qui (dieci dialoghi con scrittrici italiane) e Ultima India. Per Laterza è appena uscito E in mezzo al fiume. A piedi nei due centri di Roma, affettuoso omaggio alla bellezza maestosa o discreta della capitale. Sandra Petrignani sarà anche protagonista di un incontro con gli studenti pistoiesi nell’ambito del Progetto “A scuola di teatro”, promosso dall’Associazione Teatrale Pistoiese e dall’Assessorato all’Istruzione e Formazione della Provincia di Pistoia.

La degustazione Azienda Agricola Bardelli Giuliana con i cultivar di Extravergine (Larciano - PT) Fattoria Michi con il Montecarlo Bianco (Montecarlo - LU)

8


Venerdì 14 Gennaio ore 21

MARAM AL-MASRI Duo pianistico Alessandro Barneschi - Massimo Caselli Poetessa siriana di particolare fascino, residente a Parigi dal 1982, Maram Al-Masri è una delle voci più interessanti della nuova poesia internazionale. Libera nel verso e nella metrica, la sua è una poesia d’amore di tipo intimistico, al tempo stesso vertiginosa ed essenziale nella fulminea concretezza, ma aperta anche a temi diversi come la solitudine del migrante e la difficoltà della condizione femminile. Tra i libri pubblicati anche in edizione italiana, ricordiamo Ti minaccio con una colomba bianca (1984, tr.it. Liberodiscrivere, 2008), Ciliegia rossa su piastrelle bianche (1997; tr. it. Liberodiscrivere, 2005), Ti guardo (2000; tr.it. Multimedia edizioni, 2009). Nel 2009 è stato pubblicato in Francia Les Âmes aux pieds nus per l’editore Le Temps des cerises. In Spagna Te miro è rimasto per oltre un mese tra i primi dieci libri di poesia più venduti. Anche Maram Al-Masri parteciperà ad un incontro con gli studenti di Pistoia per il ciclo “In terra straniera” del Progetto “A scuola di teatro”. La degustazione Supermercati Votino con il Taboulè mediterraneo (Montale - PT) Azienda Agricola Marchesi Pancrazi con il S. Donato IGT (Montemurlo - PO)

9


Giovedì 27 Gennaio ore 21

FRANCESCO PICCOLO Piero Frassi (pianoforte)

Ironia e sguardo divertito sulla vita e sulle mille debolezze dell’umanità caratterizzano lo stile di Francesco Piccolo, noto sia per la sua attività di scrittore (Allegro Occidentale, Storie di primogeniti e figli unici – con cui ha vinto il Premio letterario Piero Chiara –, L’Italia spensierata, La separazione del maschio), sia per le sue sceneggiature per il cinema che lo hanno portato dal 2002 ad oggi a collaborare con registi come Paolo Virzì (My name is Tanino, La prima cosa bella), Michele Placido (Ovunque sei), Renato De Maria (Paz!), Nanni Moretti (Il caimano), Silvio Soldini (Agata e la tempesta, Giorni e nuvole), Antonello Grimaldi (Caos calmo). L’ultima sua pubblicazione è Momenti di trascurabile felicità (Einaudi, 2010).

La degustazione Il forno Cioni con le dolcezze appena sfornate (Quarrata - PT) Azienda Agricola G. Marini con il Vinsanto e il Chianti DOC (Pistoia)

10


Venerdì 18 Febbraio ore 21

UMBERTO FIORI Luciano Margorani (chitarra)

Umberto Fiori è una delle voci più significative della poesia di questi anni. Autore di saggi e interventi critici sulla musica (Scrivere con la voce) e sulla letteratura (La poesia è un fischio), collaboratore di compositori come Luca Francesconi e del gruppo di videoartisti di Studio Azzurro, ha pubblicato varie raccolte di poesia: Case, Esempi, Chiarimenti, Parlare al muro, Tutti, La bella vista. Una nuova raccolta, Voi, è uscita nel 2009 da Mondadori. Lo stretto rapporto tra musica e poesia ha sempre caratterizzato la sua attività, sin dalle prime esperienze come cantante, autore di canzoni e componente degli Stormy Six, gruppo storico del rock italiano degli anni Settanta. Accompagna l’originale performance dell’artista, la chitarra di Luciano Margorani, musicista di punta della scena del rock sperimentale italiano, di cui nel 2008 è uscito il lavoro solista Pseudocanzoni con testi firmati dallo stesso Fiori.

La degustazione Macelleria Sergio Falaschi con il Mallegato (San Miniato - PI) Azienda Agricola Balduccio con il MarzeNostrane IGT (Lamporecchio - PT)

11


Giovedì 3 Marzo ore 21

ELIO PECORA Alessio Donnini (clarinetto) Alessandro Barneschi (pianoforte) Poeta, romanziere e saggista, curatore di antologie di poesia contemporanea, critico letterario, drammaturgo, giornalista culturale a tutto tondo, nonché straordinario ‘comunicatore’ della poesia, anche su radio e TV: tutto questo e molto più è Elio Pecora. Alla sua opera di sostegno e promozione nei confronti degli autori, la poesia contemporanea è profondamente debitrice: numerosissimi gli incontri e le presentazioni da lui curate in decenni di attività con la partecipazione di figure come Giudici, Erba, Loi, Lamarque, Insana, Sinisgalli, Bellezza, Luzi, Raboni, Caproni… Tra i suoi libri di poesia, ricordiamo La chiave di vetro, Motivetto, L’occhio mai sazio, Interludio, Poesie (1975-1995), Per altre misure. Tra le sue più recenti pubblicazioni, La scrittura immaginata (Guida, 2009), Teatro (Bulzoni, 2009) e le raccolte di poesia Simmetrie (Mondadori, 2007), Tutto da ridere (Empiria, 2010).

La degustazione I F.lli Zummo con la selezione dei formaggi d’alpeggio (Pavana - PT) Fattoria Casalbosco con il Chianti DOCG (Santomato - PT)

12


Venerdì 25 Marzo ore 21

ROBERTO MUSSAPI Sandra Bacci (violoncello) Alessandro Barneschi (pianoforte) Di Roberto Mussapi si segnala la ricca produzione narrativa e poetica, di cui ricordiamo i testi più recenti: La stoffa dell’ombra e delle cose (Mondadori, 2007), L’incoronazione degli uccelli nel giardino (Salani, 2010), La Veneziana (Le Lettere, 2010) e i libri di saggistica Il Libro del Mare (Jaca Book, 2007) e narrativa Volare (Feltrinelli, 2008). Dirige la collana “I poeti” per Jaca Book e ha al suo attivo un’importante opera di traduttore e curatore di autori classici e contemporanei (tra cui Stevenson, Shelley). Suoi anche i testi per gli oratori Resurrexi, su musiche di Alberto Colla, commissionato dalla CEI, ed eseguito anche all’Arena di Verona con Massimo Popolizio (voce recitante) ed il soprano Fiorenza Cedolins e Sindrome di Otello per le musiche di Uri Caine, eseguito all’Auditorium di Roma sempre con la partecipazione di Popolizio. Nell’audiolibro La grande poesia del mondo (Salani, 2010) la voce di Mussapi prende per mano il lettore e lo conduce alla ‘ri-scoperta’ delle magnifiche opere di poesia dall’antichità alle soglie del nostro tempo.

La degustazione Azienda Agricola Biologica Savigni con i salumi di Cinta Senese (Pavana - PT) Azienda Agricola Tiberi Giuliano con i suoi vini (Casalguidi - PT)

13


Venerdì 8 Aprile ore 21

ALBERTO BERTONI Ivan Valentini (sax)

Docente al Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna, Alberto Bertoni ha pubblicato numerosi libri tra cui Le cose dopo. Poesie 1999-2003 (Aragno, 2003), Ho visto perdere Varenne (Manni, 2006) ed il più recente Ricordi di Alzheimer (Book, 2007). Le sue poesie sono presenti nelle principali riviste e antologie italiane e straniere. Nel 1998 ha ricevuto il Premio Dario Bellezza per la raccolta Lettere stagionali. Per l’editrice Book dirige dal 1996 la collana di poesia contemporanea “Fuoricasa”. Svolge dal 1986 una costante attività di performance in coppia con il poeta modenese Enrico Trebbi e con il saxofonista jazz Ivan Valentini, con i quali ha realizzato nel 1997 il libro e CD La casa azzurra. Come critico ha curato l’edizione dei Taccuini 1915-21 di Tommaso Filippo Marinetti; è autore di numerosi saggi sulla poesia e letteratura del Novecento, tra cui Dai simbolisti al Novecento (Il Mulino, 1995), Trent’anni di Novecento. Libri italiani di poesia e dintorni (Book, 2005), La poesia. Come si legge e come si scrive (Il Mulino, 2006).

La degustazione La Dolce Peonia con le sue prelibatezze (Pistoia) Azienda Agricola La Torre Antica con il San Colombano (Gambassi Terme - FI)

14


Venerdì 6 Maggio ore 21

MARIANGELA GUALTIERI Come penultimo appuntamento In Verso Veritas ospita Mariangela Gualtieri, forse la voce poetica più ‘teatrale’ del programma di questa edizione. Laureata in architettura, fonda infatti nel 1983, con il regista Cesare Ronconi, il Teatro Valdoca di Cesena, di cui è drammaturga. Fin dal suo primo libro, ha dedicato particolare attenzione alla dimensione orale della poesia, con particolare riferimento all’apparato di amplificazione della voce e al sodalizio tra verso poetico e musica dal vivo. Tra gli ultimi testi pubblicati, ricordiamo Senza polvere senza peso (Einaudi, 2006), Sermone ai cuccioli della mia specie (L’Arboreto, 2006), Paesaggio con fratello rotto (libro e DVD, Sossella editore, 2007). L’artista leggerà alcune poesie dell’ultima raccolta Bestia di gioia (Einaudi, 2010): qui prende il via quello che la Gualtieri definisce ‘rito sonoro’, l’avventura della poetessa dentro l’energia orale/australe della poesia, nella certezza che essa sia una antica, attuale via alla comprensione e alla compassione del mondo. All’inizio del 2011 sarà pubblicato Caino, nella collana teatrale Einaudi. La degustazione Azienda Agricola Innocenti con il Pecorino a latte crudo (Piteglio - PT) Società Agricola Il Cantinone di Betti con i suoi vini (Quarrata - PT)

15


Giovedi 19 Maggio ore 21

DIEGO DE SILVA Stefano Giuliano (sax) Aldo Vigorito (contrabbasso) Chiude la rassegna il napoletano Diego De Silva, che alterna la sua attività di scrittore a quella di sceneggiatore ed autore per il cinema e per la TV: oltre a Certi bambini, da cui è stato tratto nel 2004 il film omonimo diretto dai fratelli Frazzi (vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali, fra cui l’Oscar europeo e due David di Donatello), sue le sceneggiature de I giorni dell’abbandono di Roberto Faenza e del recente Gorbaciof di Stefano Incerti. Tra le pubblicazioni degli ultimi anni Voglio guardare (Einaudi, 2002), Da un’altra carne (Einaudi, 2004), e i più recenti Non avevo capito niente e Mia suocera beve (pubblicati sempre da Einaudi, rispettivamente nel 2007 e nel 2010) che hanno riscosso un grande successo di pubblico grazie alla simpatia del personaggio dell’avvocato Vincenzo Malinconico.

La degustazione Confetteria Pistoiese Bruno Corsini con confetti e dolcezze (Pistoia) Vinsanto Montecarlo vendemmia tardiva Fattoria Michi (Montecarlo - LU)

16


Cervelli Riuniti, art Mauro Luccarini

In Verso Veritas 2010/2011  

Poesia, Narrativa e Percorsi del GustoVI edizione