Page 1


NUOVA TECNOLOGIA  COMPUTERIZZATA   BASATA  SU  UN  PROCESSO     MECCANICO-­‐CHIMICO  PER  LA  RIMOZIONE   DEI  TATUAGGI    ANCHE    MULTICOLOR    ESPERIENZA  PERSONALE     F.  Marini  –  D.  D’Angelo  –  G.  Quaglieri  


Colorare il corpo, porre segni distintivi su alcune delle sue parti, sono usanze antiche come l’uomo. Le loro origini risalgono a molto prima che i concetti di moda ed esibizionismo venissero codificati all’interno della collettivitĂ


Il desiderio di tatuaggio esploso negli anni ’90 non sembra più portare con sé la ribellione e la rabbia dei bikers o dei punk degli anni ‘60 e ‘70 Non è più simbolo di contrapposizione ma si pone piuttosto come una scelta di stile di vita personale trasformandosi in un fenomeno di moda e tendenza


In the western world, more than 80 milion people decorete their skin with tattoos Up to 10% of tattooed request removal of their tatooes because of an improved self-image or social stigmatization. Vasold R. Photochem Photobiol 2004 sep-oct,80(2):185-90


Statistiche italiane indicano che il 30% dei tatuati si recano negli studi medici, per rimuovere qualunque traccia di un tatuaggio considerato ormai obsoleto per motivi di carattere sentimentale psicologico o professionale Â


I tatuaggi sono costituiti da particelle di inchiostro insolubili, con un diametro da 0,5 a 4 ¾, impiantati nel derma. I pigmenti dopo l’introduzione nella cute non si comportano come particelle stabili e statiche ma si adattano dinamicamente interagendo con le strutture biologiche della cute


I primi giorni dopo l’inoculo il pigmento lo ritroviamo all’interno del citoplasma dei cheratinociti e nelle cellule dermiche, (macrofagi, fibroblasti e mastociti). Parte del pigmento viene eliminato per via transdermica, parte viene “affondato” nel derma


Le biopsie dopo 3 mesi e fino a 40 anni dopo dimostrano che le particelle sono presenti soprattutto nei fibroblasti dermici in sede perivascolare.


GRANULI PIGMENTO    NERO    

GRANULI PIGMENTO    ROSSO  

GRANULI PIGMENTO    GIALLO  


PIGMENTI UTILIZZATI DAI TATUATORI


Tattoos colorants are injected into the skin like ÂŤmedical drugsÂť Most tattoo colorants are industrial pigments, and the chemical indutries have never produced them for human use but only to stain consumer goods


OBIETTIVI DELLA RIMOZIONE L’obiettivo della rimozione è la scomparsa dell’alterazione pigmentaria della cute senza lasciare esiti cicatriziali o discromici. La laserchirurgia sino ad oggi era l’unica metodica che si avvicinava di più all’ottenimento del risultato


OBIETTIVI DELLA RIMOZIONE In particolare i laser q-switched con impulso breve dell’ordine dei ns (ruby, alexandrite, nd:yag) si sono rivelati in grado di distruggere il pigmento localizzato nel derma rispettando i trt degli stessi


MECCANISMO D’AZIONE L’interazione dei laser q-switched determina nel cromoforo esogeno una variazione molecolare dello stesso mediante diversi meccanismi fotobiologici come: un effetto fototermico un effetto fotochimico un effetto fotomeccanico con frammentazione delle particelle di inchiostro e modificazioni ottiche delle stesse


LIMITI DELLA TECNOLOGIA LASER Q-SWITHED

TEMPI LUNGHI La procedura richiede un elevato numero di sedute(in media 8/10 nei tattoo professionali) con intervallo di 6-8 settimane dalla seduta precedente Non prevedibilitĂ dei tempi di rimozione


LIMITI DELLA TECNOLOGIA LASER Q-SWITHED IMPOSSIBILITA’ DI RIMUOVERE I TATTOO MULTICOLOR Molti pigmenti non sono fotoassorbenti Bianco, Giallo, Arancio, Celeste, Rosa Fucsia, Verde chiaro etc.


LIMITI DELLA TECNOLOGIA LASER Q-SWITHED The high laser intensities cleaved the azo compounds, leading to an increase of decomposition products such as 2-methyl-5-nitroaniline, 2-5-dichloraniline and 4-nitrotoluene, which are toxic or even carcinogenic compounds Photochem Photobiol Sep-Oct;80(2):185-90. Tattoo pigments are cleaved by laser light-the chemical analysis in vitro provide evidence for hazardous compounds. Vasold R, Naarmann N, Ulrich H, Fischer D, König B, Landthaler M, Bäumler W. Department of Organic Chemistry, University of Regensburg, 93042 Regensburg, Germany.


T.E.S. Tattoo Eraser System è un medical device che utilizza un software ed un motore elettrico a bassa tensione per creare un ciclico movimento verticale (up and down) di microaghi che penetrano nella cute ad una frequenza di 60/100 Hertz . Il manipolo è dotato di una ghiera regolatrice per controllare e limitare la profondità di penetrazione dei microaghi al fine di raggiungere la profondità desiderata


T.E.S. è costituito da una micro-pompa peristaltica, che aspira una soluzione (a base di ac. Salicilico) da una sacca sterile dedicata, il fluido bagna i microaghi quando essi sono nella loro posizione più alta (distanti dalla cute). Quando i microaghi così imbevuti penetrano nel derma, una adeguata quantità di soluzione entra in contatto con i pigmenti del tatuaggio intrappolati nel citoplasma delle unità biologiche dermiche


Quando gli  aghi  ritornano  verso     l’alto  la  soluzione  mista  ai   pigmenti  colorati  viene  aspirata   verso  l’esterno  ed  indirizzata    ad   un  recipiente  di  raccolta    


In tale maniera il fluido pulito è continuamente iniettato nel derma mentre il fluido sporco intriso di pigmenti è aspirato


Di conseguenza gli aghi sono sempre tenuti adeguatamente puliti in maniera tale che i pigmenti colorati non possono mai essere reintrodotti nel derma adiacente


T.E.S.


MANIPOLO


Il manipolo monouso è prodotto dalla Ultem Plastic con il gruppo aghi realizzato in Stainless Steel 316


In una singola seduta trattiamo un area di circa 45 cm2 utilizzando 100 ml di soluzione a base di ac. Salicilico. La procedura di rimozione del tatuaggio ha una durata di circa 15 minuti


Dopo il trattamento una medicazione assorbente contenente una miscela di KY gel e NaCl viene posta sulla zona trattata per 45 minuti affinchĂŠ soluzione e pigmenti possano ulteriormente essere assorbiti


MEDICAZIONE ASSORBENTE


Exclusion Criteria  

o  Subject has a dermatological disease, active or latent (e.g. psoriasis) o  Subject has a known tendency for Keloid formation o  Subject is susceptible to Koebner reaction o  Subject has known allergy to device components/ treatment fluids (stainless steel for needles; salicylic acid; aspirin; K-Y gel) o  Subject is taking aspirin or anti-coagulant medications, or using topical salicylic acid preparations o  Female subject who is pregnant or lactating


Il principio di funzionamento che permette la rimozione del tatuaggio è una combinazione tra l’effetto meccanico verticale prodotto dagli aghi sommato all’azione di lavaggio prodotto dalla soluzione detergente. Particelle di pigmento disciolte dalla soluzione sono attivamente aspirate dal movimento verso l'alto degli aghi


L'azione meccanica degli aghi può essere paragonata all'azione meccanica della dermoabrasione. Ma mentre nella dermoabrasione la fresa crea un attrito orizzontale con gli strati superficiali della cute e li asporta, nella tecnologia T.E.S. invece gli aghi creano una attrito verticale rimuovendo la cute nei punti di penetrazione e lasciando intatte le altre zone (modello frazionale)


Da Settembre 2011 ad Aprile 2012 abbiamo trattato 32 pazienti 20 uomini 12 donne Follow up 8 mesi Â


Work Shop TES al Sime di Roma  

Il documento è ai fini dimostrativi per i medici che vogliono conoscere TES TATTOO ERASER SYSTEM

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you