DIRIGENTE - Novembre 2015

Page 23

pone in sostanza una violazione contrattuale del rapporto fiduciario tra datore e dipendente. Non c’è neppure una violazione sotto il profilo penale: l’art. 51 del codice penale esclude la punibili-

cesso, in nessun caso può essere considerata illecita, neanche da un punto di vista disciplinare. Il supremo giudice del lavoro conferma un orientamento già espresso dalle sezioni unite in sede pena-

caso esaminato, poi, la registrazione fatta per fornire prova delle angherie subite sul posto di lavoro costituisce anche esercizio del diritto del lavoratore alla tutela della sua salute e del diritto di difesa.

È vietato registrare di nascosto sul luogo di lavoro le conversazioni private dei propri colleghi

tà di un’attività diretta a tutelare l’esercizio del proprio diritto di difesa. Pertanto, dal momento che la registrazione della conversazione con queste caratteristiche costituisce una prova valida per il pro-

le: è legittima la registrazione di conversazioni purché chi registra sia presente alla conversazione. L’“intercettazione” perseguibile penalmente avviene solo quando chi registra non è presente. Nel

Largo alle cimici? Ci sono tuttavia delle eccezioni: è vietato ad esempio registrare di nascosto sul luogo di lavoro le conversazioni private dei propri colleghi, anche nel caso in cui il dipendente si veda costretto a procurarsi le prove di una condotta mobbizzante ai propri danni. La suprema Corte di cassazione (sentenza n. 26143 del 21 novembre 2013), nel pronunciarsi rispetto alla vicenda di un medico che aveva registrato, di nascosto, frammenti di conversazione tra colleghi, raccolti negli spogliatoi o nei locali di lavoro di comune frequentazione in violazione del loro diritto alla riservatezza, per poi utilizzarli in sede giudiziaria per supportare la denuncia di mobbing contro il primario dell’ospedale, ha ritenuto giustificato e legittimo il licenziamento in tronco del dipendente sulla base del fatto che un comportamento di questo genere è da considerarsi illecito, in quanto lesivo del

NOVEMBRE 2015

23