Issuu on Google+

Il Natale di Poirot


Agatha Christie DVD esce il Sabato. Per non perdere anche un solo numero della raccolta Le suggeriamo di recarsi sempre presso la stessa edicola, ed informare l’edicolante della Sua decisione.

Pubblicazione edita da: Malavasi editore S.r.l.

n. 1

Direttore responsabile: Nicola Malavasi Testi: Nicola Malavasi - Riccardo Santagati Fotografie: Granada International Progetto Grafico: Davide Gori Periodico quattordicinale corredato da DVD. Il DVD allegato non è vendibile separatamente. Esce il Sabato. Registrazione presso il Tribunale di Modena. Distribuzione: Sodip spa (MI) Stampa: Ecofina S.r.l. (MI) Malavasi Editore s.r.l. è iscritta al ROC al n° 7721. IVA assolta dall’Editore ai sensi dell’art. 74, 1° comma, lettera C; D.P.R. 633/72. Spedizione in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Filiale di Modena - Tassa Riscossa L’Editore si riserva la facoltà di modificare i prezzi nel corso della pubblicazione in relazione a variate condizioni di mercato.

SerVizio CLieNTi: Per tutte le informazioni generali relative alle pubblicazioni rivolgersi a: Malavasi Editore s.r.l. Casella Postale 600 CPO 41100 Modena Tel. 059 354064 Fax 059 2921936 e-mail: clienti@malavasi.biz

SerVizio ArreTrATi: I numeri arretrati possono essere richiesti: - inviando una cartolina postale: CP 600 CPO - 41100 Modena - inviando una e-mail: arretrati@malavasi.biz - tramite il sito: http://www.malavasi.biz - al numero telefonico: 059 354064 Le copie richieste verranno inviate direttamente a casa con pagamento in contrassegno, al prezzo in vigore + € 5,00 come contributo di spese di spedizione e di imballo. Il marchio e la firma “Agatha Christie” sono riprodotti per gentile concessione della Agatha Christie Limited, una società del gruppo Chorion.

© 2004 Malavasi Editore s.r.l. - Modena Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta o memorizzata in sistemi di archivio o trasmessa in forma o mezzo elettronico, meccanico, attraverso registrazioni o altri sistemi noti e futuri, senza esplicita autorizzazione scritta da parte dell’Editore ad eccezione di brevi passaggi e recensioni.

Si ringrazia per la gentile collaborazione l’ Agatha Christie Fan Club www.agatha-christie.it

www.malavasi.biz


E

’ Natale, il giorno più atteso dell’anno, la festa della riconciliazione, del perdono e dei buoni sentimenti. Le famiglie si riuniscono sotto lo stesso tetto e festeggiano amabilmente davanti ad un grande albero luccicante. I bambini attendono i doni e i più grandi sperano in un anno migliore. Tutti, tranne il famoso investigatore belga Hercule Poirot. Secondo Poirot le festività natalizie sono il periodo dell’anno in cui ha luogo il maggior numero di delitti: “a Natale c’è molta ipocrisia... e lo sforzo per essere amabili crea un malessere che può riuscire in definitiva pericoloso”; non che Poirot non creda nello spirito del Natale, anzi!

Simeon Lee (Vernon Dobtcheff), Pilar (Sasha Behar)

In questa sua nuova indagine il famoso detective belga si ritrova in una piccola località dell’Inghilterra nella speranza di trascorrere un periodo tranquillo, approfittando delle feste di fine anno. Naturalmente non si è mai visto un Poirot dedito all’ozio, e neppure questa volta lo sarà, infatti la tranquilla vacanza si trasforma ben presto in una vera 3


caccia all’assassino. Il caso vuole che un vecchio del paese, Simeon Lee, venga trovato cadavere nella propria casa e per giunta in una stanza chiusa dall’interno, nella quale nessuno può essere entrato o uscito. Non che manchino i sospetti; la vittima aveva deciso di chiamare a raccolta tutta la famiglia per le feste di Natale e ciò aveva creato, nel bene o nel male, situazioni spiacevoli, soprattutto con alcuni familiari che, in passato, erano stati cacciati con liti furiose. Possibile che sia proprio un parente ad aver attuato il piano criminoso? E perché la camera in cui si è consumato il delitto si trova in disordine come se una violenta rissa fosse scoppiata al suo interno? Eppure nessuna infrazione e nessun segno di scasso lasciano supporre che il colpevole sia venuto da fuori. La polizia non riesce a mettere insieme i tasselli di questo intricato puzzle mentre Poirot, che sa bene fin dove possa spingersi la cattiveria umana, intuisce un astuto piano, al limite dell’incredibile, e si mette immediatamente sulle tracce del colpevole. Due motivazioni contrastanti spinsero Agatha Christie ad ambientare un suo romanzo a Natale: nonostante amasse moltissimo il calore di questa festa riteneva particolarmente “eccitante” trovare sotto l’albero un cadavere al posto dei tradizionali doni e dolciumi e, sebbene non sia stata la prima scrittrice ad ambientare un delitto in questo periodo festivo, nessun altro diede prova di tanta abilità, visto che fu capace di creare una trama allo stesso tempo intricata ed estremamente facile da risolvere. Agatha Christie scrisse “Il Natale di Poirot” nel lontano 1938, un periodo in cui la letteratura gialla godeva di grande popolarità e lei era già stata consacrata come regina indiscussa del genere. Le sue opere dello stesso periodo, come “L’assassinio di Roger Ackroyd”, “Assassinio sull’Orient Express”, “La serie infernale” e “Poirot sul Nilo”, sono ancora oggi capisaldi della letteratura poliziesca, originali nella storia e sorprendenti nella soluzione finale. Il film “Il Natale di Poirot” del 1994 vede l’attore David Suchet vestire i panni del geniale Poirot. Suchet ha iniziato ad interpretare il detective belga più di dieci anni or sono e da allora, sebbene con qualche pausa di tanto in tanto, continua periodicamente a girare nuovi film, molti dei quali presentati per la prima volta in Italia in questa opera. 4


Hercule Poirot (David Suchet)


Accanto a David Suchet, anche altri attori interpretano ruoli fissi: Hugh Fraser, nei panni dell’amico e spesso narratore Arthur Hastings; Philip Jackson è l’Ispettore Japp di Scotland Yard e Pauline Moran è la precisa ed attenta segretaria di Hercule Poirot, Miss Lemon. Lydia Lee (Catherine Rabett), Hercule Poirot (David Suchet)


Lo sapevate che... ...Agatha Christie non andò mai a scuola in tutta la sua vita. Venne istruita in casa dalla madre e da alcuni precettori privati, come spesso capitava alle bambine delle famiglie più abbienti. ...il 10 maggio 1911 per la somma di cinque sterline, la Christie fece il suo primo volo in aeroplano su autorizzazione della madre. Fu una delle avventure più emozionanti della sua giovinezza. ...Agatha Christie si sposò la prima volta il 24 dicembre del 1914 con l’affascinante Archibald Christie, appartenente alla Royal Flying Corps. La luna di miele durò un solo giorno in quanto “Archie” venne subito richiamato al suo reparto. ...la Christie fu una delle prime donne ad avere una grande passione per le automobili. Le piaceva guidare in qualsiasi condizione climatica e niente la rilassava di più che correre lungo le strade di campagna con la sua Morris Cowley dal muso affilato. ...la scrittrice non ebbe mai interessi per la politica in genere. Non le piaceva parlare di politica e nei suoi libri, infatti, tutti i politici sono descritti come uomini enigmatici o poco sinceri. ...un’altra grande passione di Agatha fu da sempre la matematica e i problemi che essa presentava di volta in volta. Risolvere un problema era per la scrittrice una grande soddisfazione.

7


TiToLo origiNALe Hercule Poirot’s Christmas TrATTo DAL roMANzo Hercule Poirot’s Christmas (1938) ProDuTTore Brian Eastman regiA Edward Bennett CAST Hercule Poirot - DAVID SuCHET Ispettore Japp - PHILIP JACkSON Sugden - MARk TANDY Simeon Lee - VERNON DOBTCHEFF Lydia Lee - CATHERINE RABETT Alfred Lee - SIMON ROBERTS Harry Lee - BRIAN GwASPARI Pilar - SASHA BEHAR Magdalene - ANDREE BERNARD DurATA 100 minuti ca. © 1994, Carnival Films Production in association with LwT and Agatha Christie Ltd. © 2004, Malavasi Editore s.r.l.

www.malavasi.biz


ACD01 Il Natale di Poirot