Page 1

LADYBUG E LE MOSCHE C' è un prato di collina. E' mezzogiorno. Una coccinella vola. Si posa su un fiore si volta verso un cespuglio. Sente uno scricchiolino inquietante. Un ragno si cala lentamente con il filo della sua tela e la guarda gustosamente. Il ragno comincia a fare la ragnatela per catturare la coccinella. Ella guarda il ragno con attenzione mentre fa la sua ragnatela. Quello finisce la ragnatela molto in fretta. All' acquolina in bocca. La coccinella ha capito tutto così scalda i motori e attiva il turbo e... sfonda la ragnatela e sfreccia via. Poi si ferma e prende in giro delle mosche. Che piano ha adesso? Le mosche accendono i motori e... via! partono all'inseguimento della coccinella provocatrice. Durante la rincorsa una mosca su un soffione e ne viene tramortita le altre continuano l'inseguimento. E il povero ragno si trova la ragnatela ma! Con più buchi. Ecco

qual era il piano della coccinella! la coccinella non ancora soddisfatta si intrufola in un mucchio di rami e una mosca ci resta secca restano sette mosche e tutte e sette sbattono su un cartello stradale e lei la riprende in giro e trova altre mosche per vendicarsi del ragno. Il poverissimo ragno si ritrova alla fine con la ragnatela ridotta a brandelli. Gruppo T.N.F.

LA VENDETTA DELLA COCCINELLA Nella radura c'erano balle di fieno e il prato era in fiore. Ad un tratto arrivò una coccinella. Si posò su un dente di leone, roteò su se stessa e fissò un ragno che da lì a poco scese da un ramo e che iniziò a tessere una ragnatela. Aveva l' acquolina in bocca pregustando la coccinella. Dopo un po' finì la ragnatela. La coccinella all' improvviso scaldò i suoi motori aprì le ali e volò come un razzo. Fece tremare e bucò la ragnatela, con il suo scattò più veloce del vento. Frenò e si mise a guardare un cestino dell'immondizia con delle mosche. Le prese in giro e quelle si misero in riga, la fissarono e una ad una aprirono le ali e la


inseguirono andando nella direzione della ragnatela. Delle mosche la stavano inseguendo andarono a schiantarsi su dei fiori. Intanto il ragno aveva ricucito la ragnatela e aspettava che qualche altro insetto venisse. Le mosche continuavano a seguire la coccinella. Andarono addosso alla ragnatela come dei razzi e la bucarono di nuovo. Gli insetti continuarono a inseguire la coccinella poi entrò in mezzo a dei legni e una mosca andò a sbattere. Nei paraggi c'erano anche delle mucche che osservavano la scena. La coccinella continuava a volare e le mosche ad inseguirla in mezzo all'erba. Uscirono dall'erba e andarono su una strada sterrata. Volarono per un po’ e arrivarono vicino a un cartello stradale,la coccinella schivò il cartello ma le mosche andarono a sbatterci contro. Una finì sulla strada e si ruppe in mille pezzi come un vecchio motorino scassato. La coccinella la prese in giro. Poi volò verso un cassonetto della spazzatura e prese in giro delle altre mosche che c'erano. Le mosche inseguirono la coccinella. Intanto il ragno aveva risistemato la ragnatela. Di nuovo la rincorsa. Di nuovo la gara. Ruppero ancora la ragnatela ma molto di più, le mosche però continuarono ad inseguirla. La coccinella ormai aveva compiuto la sua vendetta. Gruppo G.A.S.

IN UN CAMPO, UNA VENDETTA In un campo , con il sole dritto a mezzo giorno. Un ronzio lontano si sente nell'aria. L'insetto è una coccinella che si è posata su un fiore. Appena appena si poggia sulla corolla del fiore si rotea sul posto. Compare un ragno dinanzi scende e osserva attentamente. Si fissano... Con zampe lunghe, sottili e cigolanti e poi Il ragno in poco tempo forma la sua ragnatela ... si fissano ancora ma stavolta in un modo inquietante si sente l'acquolina e la coccinella lo capisce, accende il motore e parte. Impatta lascia sulla ragnatela foro, il ragno rimane allibito. La coccinella allora vola alla velocità della luce con strane "intenzioni". arriva davanti ad un cestino popolato da mosche, le prende in giro e le istiga ad inseguirle le mosche preparano i motori e in riga si preparano all'attacco. In modo anomalo partono. E via! in strada la coccinella è valorosamente in testa. Dentro il bosco, in mezzo ai fiori e trai rami! Un rombo affollato di motori, sfreccia per il prato. Il povero ragno inizia a sentire i ronzi... Si ritrovò la seconda volta con la ragnatela bucata anzi con ben sei buchi. La coccinella sfreccia via vittoriosa. Le mucche tifano come in formula uno. Tra i rami e i cespugli si ritrovarono in mezzo alla strada, prima curva,seconda e poi dritti verso un bel cartello stradale! Suspence ...


Si! la coccinella devia dinanzi il cartello ma le stupide mosche ci si schiantarono sopra e giù a terra stecchite. Poi la coccinella, come se non bastasse, prese in giro delle altre mosche più grandi e via! un' altra volta in pista. dopo un po' di tempo arrivarono alla tela del povero ragno... Ormai era tardi per la sua ragnatela. Indovinate perché?

Gruppo B.A.L.

LADYBUG E IL RAGNO IMPAZIENTE In Francia in un prato nelle vicinanze di Parigi in mezzo alle balle di fieno c'era un grazioso fiore. Su quel fiore si apposto una coccinella di nome Ladybug. Appena si accoccolò si girò su se stessa e vide un grosso ragno che scendeva da un ramo. Il ragno guardò ladybug. E all'improvviso allungò una delle sue lunghe, cigolanti e sottili zampe anteriori per annodare il suo primo filo della sua ragnatela. Sì sfregò le sue due zampe anteriori come per dire <ora ti mangio>. Continuò così fino a tessere la ragnatela . Finito guardò la coccinella con i suoi sei occhi a forma di palla. Gli venne l'acquolina in bocca. Ladybug, capite le intenzioni del ragno, prese la rincorsa e bucò la ragnatela con la sua velocità. Il ragno con la sua ragnatela vibrò forte, e guardò sbigottito e incredulo il grosso buco sulla ragnatela. Ladybug sorvolò velocemente tutto il prato fino ad arrivare al cestino. In quel cestino c'erano delle mosche che mangiavano. Le prese in giro facendole arrabbiare, tutte presero la rincorsa e Ladybug scappò inseguita da loro. Intanto il ragno aveva ricucito la ragnatela. Arrivati alla ragnatela la bucarono. Continuarono a volare, sorvolarono la strada. Arrivarono vicino a un cartello stradale: Ladybug cambiò rotta improvvisamente ma tutte le mosche ci finirono sopra spiaccicate. Una di loro non si schiantò ma cadde sulla strada e si spezzò tutte le ali. Ladybug non ancora soddisfatta prese in giro altre mosche vicine a un cestino più grande dell'altro, era popolato da mosche più grandi. Poi scappò via e le mosche la segurono. Percorsero tutto il prato fino ad arrivare alla ragnatela. Il ragno l'aveva già ricostruita. Arrivati ad essa la frcassarono così tanto che rimasero pochi fili. Volarono fino alla strada e poi scomparirono all'orizzonte. Gruppo F.K.K.

LADYBUG ALLA RISCOSSA La storia comincia su dei colli. Su un prato verde c'è una coccinella furbetta che si posa su un fiore per riposarsi, ma davanti a lei c'è un ragno. Il ragno allungò una delle sue zampe, fece una ragnatela. Dopo averla fatta, vide la coccinella e gli


viene l'acquolina in bocca e guarda la coccinella con occhi affamati. La coccinella capisce subito che il ragno sta tessendo la ragnatela per mangiarsela. Allora decide di vendicarsi di lui; prende la carica, fa rombare le sue ali e va addosso alla ragnatela lasciando un buco enorme su di esse. La coccinella corre via, va vicino a un bidone pieno di mosche e le fa arrabbiare prendendole in giro. Le mosche la inseguono arrabbiate e incominciano a inseguirla. Il ragno con tanta pazienza rifà la sua ragnatela ma mentre la fa la coccinella fattasi inseguire dalle mosche si scontra con la ragnatela lasciando tanti buchi e continuando la corsa. La coccinella continua a provocare le mosche: passa dietro a un palo ma quelle ci vanno contro. La coccinella, intanto, scappa via e va a chiamare altre mosche. Loro, offese, la inseguono arrabbiate e vanno di nuovo tutte addosso alla ragnatela lasciando il ragno con solo cinque fili. E continuano la corsa. Avete capito perché la coccinella ha provocato le mosche? Gruppo I.A.

THE LADY BUG Era una un bel pomeriggio di sole, sui colli campana. Balle di fieno appoggiate sull'erba. Una coccinella vide un dente di leone e vi si appoggiò, e poi frullò sopra. La coccinella frullandosi, vide un ragno che scendeva lungo il suo filo. Il ragno aveva sei occhi, una bocca enorme e otto zampe lunghe ì, sottili e cigolanti. il ragno faceva la sua ragnatela mentre la coccinella lo stava a guardare. Il ragno, appena terminato di fare la sua ragnatela, fissò la coccinella e gli venne l'acquolina in bocca. La coccinella allora capì tutto, riscaldò i suoi motori, partì e con la sua velocità bucò la ragnatela. E poi volò via. Sfrecciò come una macchina di formula uno fino al bidone della spazzatura. là vide otto mosche appoggiate sul bordo e le prese in giro. Le mosce si arrabbiarono,presero ad accende il loro motore e cominciarono a inseguire la coccinella. Durante la corsa le mosche si schiantarono su un soffione. passarono in mezzo a lei cespugli. Intanto il ragno aveva ricucito la sua ragnatela. Le mosche rincorrevano ancora la coccinella, la quale per rivendicarsi del ragni fa in modo che le mosche buchino la sua ragnatela appena fatta. appena superata la ragnatela, continuarono a volare e arrivarono al secondo ostacolo dei tronchi da' albero. tre si scontrano sul tronco mentre le altre rimaste continuarono a volare. Arrivarono al terzo ostacolo: un cartello stradale. Alla coccinella venne in mente un'idea: far schiantare le mosche sul cartello stradale. Cos' davanti al cartello deviò improvvisamente e le mosche si schiantarono contro di esso. POC! POC! POC!


Una mosca dopo essersi schiantata, cadde per terra e le si staccarono un'ala e alcune zampe. Ma la coccinella non era soddisfatta. Prese in giro la mosca per terra. Si girò, vide altre mosche e le prese in giro. quelle si arrabbiarono e la inseguirono. Intanto che sfrecciavano, il ragno riparò la ragnatela, ma la coccinella inseguita dalle altre mosche ribucò la ragnatela riducendola a forma di stella. La coccinella e le mosche volarono via, ma il ragno rimase con un palmo di naso. Gruppo V.S.C.


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.