Issuu on Google+

non solo software

TERMOLOG

Progetto e certificazione energetica

TRAVILOG

Calcolo e verifica strutturale

ACUSTILOG

Valutazione e classificazione acustica

SCHEDULOG

Sicurezza nei cantieri edili

COMPULOG

Computi metrici e contabilitĂ 

www.logical.it

CATALOGO 2013


28 anni di software professionale per l’edilizia

Ingegneri civili ed edili, ambientali e geotecnici oltre a ingegneri del software ed elettronici: il team di sviluppo ha esperienze diversificate e competenze approfondite nell'analisi delle procedure di calcolo e conosce le esigenze dei progettisti e dei certificatori. L'assistenza tecnica è svolta dagli stessi ingegneri che sviluppano i programmi per garantire una piena rispondenza dei software alle richieste dei professionisti.

Andrea Sattamino

Marco Carta

Ingegnere elettronico Responsabile della produzione e sviluppatore di TERMOLOG, SCHEDULOG e ACUSTILOG. Esperto di programmazione, competente in calcolo automatico cura lo sviluppo e la manutenzione di tutti i pacchetti di Logical Soft.

Ingegnere civile strutturista Responsabile assistenza tecnica, segue lo sviluppo di TERMOLOG. Esperto nelle procedure di calcolo energetico degli edifici, svolge attività di docenza nei corsi di abilitazione e aggiornamento per certificatori e progettisti.

Andrea Boriani

Annachiara Castagna

Ingegnere del Software Responsabile del settore ricerca e sviluppo ed esperto in materia di calcolo ad elementi finiti ed analisi sismica strutturale. Autore di TRAVILOG, si occupa di calcolo strutturale dal 1991 e svolge attività di docenza nei corsi di aggiornamento ai professionisti del settore.

Ingegnere edile S e g u e l o s v i l u p p o d i S C H E D U LO G e TERMOLOG. Competente in materia di computi metrici e sicurezza nei cantieri, calcolo energetico degli edifici, svolge attività di docenza nei corsi di aggiornamento ai professionisti del settore. Cura la produzione dei videocorsi.

Simone Tirinato

Sara Nobili

Ingegnere civile Incaricato dei test sui software e della compilazione degli archivi, segue lo sviluppo di TRAVILOG e ACUSTILOG. Specializzato nel calcolo e nella verifica di strutture in acciaio e legno, cura la stesura di manuali e tutorial.

Ingegnere civile geotecnico Collabora nello sviluppo di TERMOLOG, MURATURE e ACUSTILOG. Esperta in materia di calcolo energetico degli edifici e analisi geotecniche, svolge attività di docenza nei corsi di aggiornamento ai professionisti del settore.

Graziella Campagna

Alberto Boriani

Ingegnere ambientale geotecnico Esperta in materia di analisi geotecniche, collabora allo sviluppo dei Moduli MURATURE, MURI, FONDAZIONI, PLINTI e ACCIAIO. Cura la stesura di manuali e tutorial e svolge attività di docenza nei corsi di aggiornamento ai professionisti del settore.

Ingegnere elettronico Sviluppatore del software TERMOLOG fin dalla sua prima versione. È docente esperto e responsabile dei corsi di formazione Logical Soft dedicati ai progettisti che si occupano di calcolo strutturale, certificazione energetica e progetto termo-acustico.

non solo software Assistenza gratuita Logical Soft garantisce su tutti i prodotti software in distribuzione un servizio gratuito di assistenza tecnica telefonica che risponde a domande sull’utilizzo del software.

Manutenzione gratuita Logical Soft fornisce gratuitamente la manutenzione ordinaria della versione in distribuzione e per dodici mesi dall’acquisto viene garantita anche la fornitura gratuita di ogni eventuale nuova versione dello stesso software attivando l’abbonamento.

12

Abbonamento e aggiornamenti gratuiti per 12 mesi Attivando l’abbonamento all’aggiornamento del software viene assicurata per 12 mesi la fornitura gratuita di ogni eventuale nuova versione dei moduli acquistati. Trascorso questo periodo il servizio prosegue ad un costo annuo molto contenuto.

Esercitazioni gratuite Logical Soft mantiene aggiornato sia il software sia chi lo usa. Organizza esercitazioni e seminari gratuiti in tutta Italia con l'appoggio di scuole, ordini e collegi per mantenere viva la professione. Scopri i prossimi eventi su www.logical.it.

2

www.logical.it


TERMOLOG EpiX4 ..................................................................................................... 4 TERMOLOG EpiX 4 è lo strumento ideale per certificatori energetici, progettisti e termotecnici per il calcolo delle dispersioni termiche, dei fabbisogni e dei consumi energetici degli edifici. ACE e AQE 5 .............................................. Modulo CERTIFICATORE Calcolo del fabbisogno energetico dell'edificio e preparazione di APE, prestazione energetica e verifiche di legge (ex Legge 10) 6 Modulo PROGETTISTA Calcolo delle potenze di progetto e della ............................................................................. termici dell'edificio Modulo PONTI TERMICI Valutazione della trasmittanza lineica dei ponti....................................................................... 7 ITACA e del Protocollo VEA-ENERGIA Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE Compilazione del Protocollo ............................................................................ 7

Modulo SOLARE Calcolo e dimensionamento dei pannelli solari termici e fotovoltaici ....................................................................8 isolamento trasparente Modulo SERRE SOLARI Valutazione serre solari, pareti solari e elementi con .................................................................. 8

Modulo TS3 Calcolo del fabbisogno energetico per la climatizzazione estiva.......................................................................9 Modulo ESTIVO Calcolo delle potenze di progetto per gli impianti di climatizzazione estiva ..........................................................9

a pavimento Modulo IMPIANTI Dimensionamento di impianti a radiatori e pannelli radianti ........................................................................ 10

TERMOTAB

APP gratuita per il rilievo dell’immobile tramite Apple iPad e dispositivi Android ........................................................................................... 10

ACUSTILOG

12

Valutazione dei requisiti acustici passivi e classificazione acustica degli edifici ..................................

TRAVILOG TITANIUM............................................................................................ 3 13 TRAVILOG TITANIUM 3 è il software completo per il calcolo e la verifica strutturale. La sua configurazione modulare offre sempre lo strumento giusto a seconda che si voglia progettare un intero edificio in zona sismica o singoli elementi strutturali.

Modulo CEMENTO ARMATO Progetto e verifica di strutture tridimensionali in c.a. modellate agli .............................................. 14 elementi finiti

e dimensionamento dei nodi di collegamento Modulo ACCIAIO Progetto e verifica agli elementi finiti di strutture in acciaio 16 ............................................................................. e dimensionamento dei nodi di collegamento Modulo LEGNO Progetto e verifica di strutture in legno lamellare e massiccio 17 ....................................................................... portante o misti, con analisi lineare e non lineare pushover Modulo MURATURE Calcolo sismico e verifica di edifici in muratura ............................................................................ 18 ammissibili Modulo TRAVI Calcolo e progetto di travi continue in c.a., acciaio e legno agli stati limite ed alle tensioni 19 .............................................. agli stati limite ed alle tensioni ammissibili Modulo SEZIONI Progetto e verifica di sezioni in c.a., acciaio e legno 20 .............................................................................

Modulo PILASTRI Progetto e verifica di pilastri in cemento armato 21 ..................................................................................... di cantina e di spina ............................................................................ Modulo MURI Verifica e progetto di muri in cemento armato contro terra, 21 su appoggio elastico 22 .................................................................... Modulo FONDAZIONI Calcolo, progetto e verifica di travi di fondazione continue

22 .................................................................. Modulo PLINTI Progetto e verifica di plinti su fondazione diretta, su pali e a bicchiere

............................................................................ 23 Modulo FUOCO Verifica di resistenza al fuoco per sezioni in c.a., acciaio e legno

SCHEDULOG.................................................................................................................. 24 SCHEDULOG è il software dedicato alla gestione della sicurezza nei cantieri edili. Comprende tutti gli strumenti per affrontare il tema della sicurezza e permette di comporre PSC, DUVRI, PSS, POS, il documento di valutazione dei rischi ed il Pi.M.U.S.

Modulo POS Piani operativi di sicurezza e analisi dei............................................................................................... rischi 25 Modulo PSC Piani di Sicurezza e coordinamento – PSC, DUVRI e GANTT 25 ............................................................................. Modulo CSE Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione 26 .....................................................................................

Modulo PiMUS Redazione del Pi.M.U.S. del ponteggio 26 ...............................................................................................

COMPULOG ................................................................................................................... 27 Software per la redazione di computi metrici, preventivi, richieste d’offerta, contabilità lavori e analisi dei prezzi.

Modulo COMPUTI Computi metrici e preventivi

............................................................................................... 27

Modulo CONTABILITÀ Gestione contabilità di cantiere LL.PP ......................................................................................... 27 Modulo ANALISI Analisi prezzi e fabbisogno di cantiere ............................................................................................... 27

28 VideoCORSI ................................................................................................................................. 30 Offerte speciali e aggiornamenti......................................................................................... € Listino prezzi ............................................................................................................................... 31

www.logical.it

3


TERMOLOG EpiX 4

VI T O N

Il software modulare di calcolo per progettisti e certificatori

À

TERMOLOG EpiX 4 è lo strumento ideale per certificatori energetici, progettisti e termotecnici per il calcolo della prestazione energetica degli edifici. Costantemente aggiornato ad ogni evoluzione normativa e certificato dal CTI.

TERMOLOG EpiX 4 è il software professionale per il calcolo delle dispersioni termiche, dei fabbisogni e dei consumi energetici degli edifici, ai sensi di D.Lgs. 192/05, 311/06, D.P.R. 59/09, D.M. 26/06/2009 (Linee Guida Nazionali per la certificazione energetica) e delle norme UNI (UNI TS 11300 parti 1, 2 e 4). Il programma è costituito da più moduli per poter scegliere la configurazione più adatta alle proprie esigenze. Chi si occupa di certificazione energetica può acquistare anche il solo Modulo CERTIFICATORE ed eseguire il rilievo dell’edificio con l'applicazione gratuita TERMOTAB per tablet e smartphone. I moduli PROGETTISTA, SOLARE, PONTI TERMICI, VALUTAZIONE AMBIENTALE, SERRE SOLARI ed IMPIANTI rispondono anche alle esigenze del progettista più avanzato.

Archivi e involucro TERMOLOG EpiX 4 dispone di una ricca base dati ampliabile a piacere dall'utente. L'archivio comprende già i dati climatici di tutti i comuni del territorio nazionale (UNI 10349); contiene le caratteristiche dei materiali UNI (UNI 10351, UNI 10355, UNI EN ISO 10456, UNI 673) e i valori di resistenza termica delle intercapedini d'aria (UNI EN ISO 6946). Grazie ad un accordo con i maggiori produttori del settore, l'archivio contiene i dati tecnici di materiali e generatori commerciali per aiutarti nell'impostazione di stratigrafie e parametri di impianto. TERMOLOG EpiX 4 consente inoltre di valutare soluzioni di involucro innovative: valuta analiticamente la trasmissione di calore attraverso vetri basso emissivi in conformità con la UNI EN 673 e considera l'apporto energetico di chiusure costi-

tuite da isolamento trasparente, di pareti solari (Muri Trombe) e di serre solari o spazi soleggiati eventualmente presenti nell'edificio.

Inserimento grafico e numerico Con TERMOLOG EpiX 4 scegli di inserire i dati con metodo grafico o tabellare. Il metodo grafico permette di riconoscere velocemente aree, volumi e superfici disperdenti; rileva l'orientamento delle superfici e ricava automaticamente gli ombreggiamenti dal profilo degli edifici confinanti o dall'ingombro degli aggetti di facciata. L'inserimento numerico consente di inse-

rire la geometria dell'involucro tramite tabelle. Il programma si adatta quindi al tuo stile di lavoro offrendoti diversi strumenti: — MAPPE CATASTALI (file immagine o .PDF) ottenute con la scansione di una pianta o da un file .PDF, da ricalcare per definire il profilo delle zone e disporre le strutture disperdenti — PIANTE CAD (file .DWG o .DXF) di uno o più livelli per riconoscere automaticamente dai diversi layer i profili dei locali e la geometria dell'involucro disperdente — BIM e MODELLI 3D. Puoi importare il modello solido prodotto con un CAD 3D e riconoscere automaticamente aree, volumi delle zone e superfici disperdenti. TERMOLOG dispone di plug-in specifici per i CAD 3D più diffusi per stabilire un efficiente dialogo con i software 3D — INSERIMENTO NUMERICO o tabellare consente di compilare manualmente l'involucro o utilizzare un metodo misto di inserimento per unire la potenza dello strumento grafico alla praticità del metodo tabellare.

Impianti e fonti rinnovabili

INCLUDE RACCOMANDAZIONE CTI 14 TERMOLOG EpiX4 importa il modello da: AutoCAD

®

4

www.logical.it

TERMOLOG EpiX 4 permette di valutare tutte le tipologie di impianto termico previste dalle parti 2 e 4 delle UNI TS 11300 per singole unità, edifici con impianto centralizzato o composti da più unità termoautonome: generatori a combustibile fossile o biomasse, pompe di calore geotermiche, elettriche e a gas, teleriscaldamento e micro o piccola cogenerazione. È possibile calcolare impianti polivalenti costituiti da più generatori e considerare l'apporto energetico da sorgenti ad energia rinnovabile, come pannelli solari termici e fotovoltaici, verificando la percentuale di copertura del fabbisogno da fonti rinnovabili con riferimento al D.Lgs 28/2011 e alla raccomandazione 14 del CTI. ®

®

®


Modulo CERTIFICATORE: calcolo del fabbisogno energetico dell'edificio - APE e AQE

Il Modulo CERTIFICATORE calcola il fabbisogno energetico degli edifici e produce gli attestati di prestazione e qualificazione energetica in accordo con le Linee Guida nazionali ed i decreti regionali. Certifica in tutta Italia Il Modulo CERTIFICATORE compila gli attestati di qualificazione (AQE) e di prestazione energetica (APE) in accordo con la legge 90/2013, Linee Guida nazionali e con i regolamenti energetici di regioni e province. Il software classifica l'edificio in base agli indici di prestazione e fornisce la stampa dell'attestato in conformità agli standard normativi nazionali e regionali. Tutte le stampe sono prodotte in formato .DOC e sono completamente personalizzabili. Per le regioni con un proprio catasto energetico il Modulo CERTIFICATORE permette lo scambio dati mediante l'esportazione di file .XML.

INCLUDE TUTTI I DECRETI REGIONALI

Il file di scambio contiene tutte le informazioni inserite in TERMOLOG su involucro disperdente e impianto e può essere importato nel software o nel portale regionale (CENED+, SACERT, SICEE, SACE, Ve.Net) per l'elaborazione dei dati.

Calcolo Il Modulo CERTIFICATORE di TERMOLOG EpiX 4 calcola gli indici di prestazione energetica per la climatizzazione invernale e la produzione di acqua calda sanitaria in base alle più recenti disposizioni normative nazionali e regionali (UNI TS 11300 parti 1, 2 e 4, D.P.R. 59/2009 e direttive regionali). Il Modulo CERTIFICATORE di TERMOLOG EpiX 4 valuta inoltre la classificazione energetica di edifici non dotati di impianto di riscaldamento o di

acqua calda sanitaria ed è in grado di elaborare l'APE per singola unità immobiliare sia termoautonoma che appartenente a edifici con impianto centralizzato, eventualmente anche

mediante assegnamento del rendimento medio globale stagionale o valutazione di un generatore autonomo equivalente, proporzionato in base alle tabelle millesimali per il riscaldamento.

Strumento CONFRONTA TERMOLOG EpiX 4 possiede un rivoluzionario strumento per valutare gli interventi di riqualificazione energetica o stimare la soluzione più efficiente tra diverse alternative progettuali. Lo strumento Confronta valuta infatti i parametri energetici per stato di fatto e stato di progetto, calcola il beneficio effettivo in termini energetici, valuta il risparmio di combustibile e la riduzione della quantità di CO2 prodotta. Inoltre determina la quota rinnovabile e la classe energetica nello stato di progetto e permette di mostrare al committente l'effettiva validità di un intervento di riqualificazione ed il tempo di ritorno dell'investimento economico sostenuto per uno o più interventi migliorativi. Lo strumento Confronta, incluso nei moduli CERTIFICATORE e PROGETTISTA, consente di calcolare gli interventi migliorativi incentivabili ai sensi dei D.M. 28-12-2012 (Conto Energia Termico) per diverse tipologie di riqualificazione: è possibile valutare il miglioramento raggiunto grazie ad interventi di sostituzione di una struttura disperdente, ad esempio a seguito dell'introduzione di un cappotto isolante, ad interventi di sostituzione del generatore di calore con caldaia a condensazione, con pompa di calore o con caldaia a biomassa, di installazione di valvole termostatiche o installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici. Lo strumento Confronta verifica quindi l'ammissibilità di un intervento e calcola l'incentivo ottenibile in conformità con il Conto Energia Termico.

Dettagli — Il Modulo CERTIFICATORE è certificato dal Comitato Termotecnico Italiano per la

— Sistemi di generazione ad alimentazione elettrica

conformità alle UNI TS 11300 parti 1, 2 e 4 — Importazione di file .BMP, .JPG, .TIF e altri file immagine, file .PDF, file .DXF e .DWG con riconoscimento automatico di zone, locali e superfici disperdenti — Importazione di modelli 3D creati con Autodesk Revit Architecture, Nemetschek Allplan e Graphisoft Archicad con riconoscimento automatico di zone, locali e superfici disperdenti — Calcolo dei fabbisogni di energia termica per i periodi invernale ed estivo e di energia primaria per riscaldamento e ACS — Valutazione delle fonti rinnovabili: pannelli solari termici e fotovoltaici (con Modulo SOLARE) — Generatori a gas e a combustione di biomasse — Pompe di calore elettriche o a gas e pompe di calore geotermiche — Teleriscaldamento, micro e piccola cogenerazione

— Impianti polivalenti, costituiti da più generatori in parallelo o con selezione di priorità — Stampa di ACE e AQE in formato .DOC secondo procedure nazionali e regionali — Calcolo della classe energetica di più unità termoautonome nella stessa relazione — Calcolo della classe energetica di singole unità immobiliari in edifici dotati di

impianto termico centralizzato — Archivi UNI di materiali, ponti termici e dati climatici per tutti i comuni d'Italia — Archivio web di materiali e generatori commerciali — Strumento Confronta per valutare gli interventi di riqualificazione energetica — Stampa contenente tutti i dati necessari da inserire nel portale SICEE (Regione

Piemonte) ed ERMES Energia (Regione Emilia Romagna) — Esportazione file .XML per Lombardia (CENED+), Piemonte (SICEE), Emilia

Romagna (SACE), Veneto (Ve.Net) e SACERT

www.logical.it

5


Modulo PROGETTISTA: Relazione tecnica e verifiche di progetto.

TERMOLOG EpiX 4 Modulo PROGETTISTA è lo strumento adatto per svolgere il progetto energetico degli edifici residenziali e non residenziali: calcola le potenze di progetto e la prestazione energetica di edifici nuovi ed esistenti, esegue le verifiche di legge per involucro e impianto ed elabora la relazione tecnica (ex Legge 10) con riferimento alle normative nazionali e regionali. Progetta in tutta Italia Il Modulo PROGETTISTA è compatibile con tutte le procedure di calcolo nazionali e regionali e viene costantemente aggiornato per adeguarsi agli sviluppi normativi. Il programma valuta i carichi di progetto e la prestazione energetica dell'edificio secondo le UNI TS 11300 e la UNI EN 12831. Il CTI (Comitato Termotecnico Italiano) ha attestato l'affidabilità delle analisi svolte da TERMOLOG rilasciando i certificati di conformità previsti dal D.Lgs. 115/08.

Calcolo e verifiche Il Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG EpiX 4 calcola gli indici di prestazione energetica per la climatizzazione invernale e la produzione di acqua calda sanitaria per singole unità, edifici con impianto centralizzato o composti da più unità termoautonome, in base alle più recenti disposizioni normative nazionali e regionali (D.Lgs 311/2006 e 115/2008, UNI TS 11300 parti 1, 2 e 4, D.P.R. 59/2009 e direttive regionali). Calcola la potenza di picco per il progetto dell'edificio secondo la UNI EN 12831 ed esegue tutte le verifiche di legge per involucro e impianto. Verifica gli indici di prestazione energetica ed i rendimenti del sistema edificio-impianto; valuta la trasmittanza termica ed il comportamento termoigrometrico delle strutture (UNI EN ISO 13788), controllando che la formazione di condensa interstiziale e superficiale sia inferiore ai limiti previsti dalla normativa. Calcola inoltre il comportamento termico inerziale delle strutture nel periodo estivo in conformità alla UNI EN ISO 13786, la capacità termica, la trasmittanza termica periodica, lo sfasamento termico in ore ed il coefficiente di attenuazione dell'elemento. Grazie allo strumento confronta valuta gli interventi di riqualificazione energetica stimando la soluzione più efficiente tra diverse alternative progettuali. Il Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG EpiX 4 con il software ACUSTILOG valuta l'indice di potere fonoisolante per le strutture verticali dell'edificio ed il livello di pressione sonora normalizzato al calpestio per le partizioni orizzontali.

Fonti rinnovabili

Stampe

Il Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG EpiX 4 esegue tutte le verifiche di legge previste dal D.Lgs. 28 del 3/3/2011 per nuovi edifici e ristrutturazioni rilevanti: copertura di almeno il 50% del fabbisogno energetico per ACS mediante impianti alimentati da fonte rinnovabile; copertura di almeno il 20% del fabbisogno energetico complessivo (riscaldamento, acqua calda sanitaria e raffrescamento) mediante impianti alimentati da fonte rinnovabile; installazione di impianti a fonte rinnovabile per la produzione di una potenza elettrica minima. Il calcolo dell'apporto energetico fornito da sorgenti di energia rinnovabile, tra cui biomasse, teleriscaldamento, pompe di calore, pannelli solari termici e fotovoltaici, avviene secondo le procedure previste dalla parte 4 della UNI TS 11300.

Il Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG EpiX 4 compila la relazione tecnica per tutte le tipologie di edificio trattate (allegato E del D.Lgs 311/06 e standard regionali) e gli allegati ministeriali, stampa i dettagli sulle dispersioni di progetto, sull'analisi dell'edificio e sull'isolamento dell'involucro, i diagrammi di condensa ed inerzia termica oltre a dettagliate tabelle contenenti tutti i valori di calcolo. Tutte le stampe sono prodotte in formato .DOC e personalizzabili con i più comuni word processor.

Dettagli — Il Modulo PROGETTISTA è certificato dal Comitato Termotecnico Italiano per la

conformità alle UNI TS 11300 parti 1, 2 e 4 — Importazione di file .BMP, .JPG, .TIF e altri file immagine, file .PDF, file .DXF e .DWG con riconoscimento automatico di zone, locali e superfici disperdenti — Importazione di modelli 3D creati con Autodesk Revit Architecture, Nemetschek Allplan e Graphisoft Archicad con riconoscimento automatico di zone, locali e superfici disperdenti — Calcolo dei fabbisogni di energia termica per i periodi invernale ed estivo e di energia primaria per riscaldamento e ACS — Calcolo dei carichi di progetto invernali in accordo con la UNI EN 12831 — Calcolo requisiti energetici per illuminazione in accordo con la UNI EN 15193 — Valutazione di edifici con unico impianto o costituiti da un insieme di unità termoautonome — Pannelli solari termici e fotovoltaici con calcolo quota rinnovabile (con Modulo SOLARE) — Generatori a gas e a combustione di biomasse con calcolo quota rinnovabile — Pompe di calore elettriche o a gas e pompe di calore geotermiche con calcolo

6

quota rinnovabile — Teleriscaldamento, micro e piccola cogenerazione con calcolo quota

rinnovabile — Sistemi di generazione ad alimentazione elettrica — Impianti polivalenti, costituiti da più generatori in parallelo o con selezione di

priorità — Archivi UNI di materiali, ponti termici e dati climatici per tutti i comuni d'Italia — Archivio web di materiali e generatori commerciali — Strumento 'Confronta': riqualificazione energetica, valutazione economica

degli interventi e confronto tra gli scenari di progetto — Verifica termoigrometrica e di inerzia termica per gli elementi di chiusura

dell'involucro — Valutazione del potere fonoisolante e del livello di pressione sonora

normalizzato al calpestio (con ACUSTILOG) — Esportazione in formato .XML per Protocollo ITACA (con Modulo

VALUTAZIONE AMBIENTALE)

www.logical.it


Modulo PONTI TERMICI: Valutazione della trasmittanza lineica dei ponti termici dell'edificio TERMOLOG EpiX 4 Modulo PONTI TERMICI valuta la trasmittanza termica lineica esterna ed interna dei ponti termici dell'edificio.

Calcolo Il Modulo PONTI TERMICI di TERMOLOG EpiX 4 consente di valutare la trasmittanza termica lineare del ponte termico in funzione dei parametri caratteristici, della geometria, dei materiali e della posizione dello strato isolante con riferimento alle norme UNI EN ISO 10211:2008, UNI EN ISO 6946:2008, UNI EN ISO 14683:2008. Con il Modulo PONTI TERMICI è possibile calcolare la trasmittanza lineica per novanta tipologie parametriche di ponte termico tra cui angoli sporgenti e rientranti, compluvi e displuvi, serramenti, balconi, innesto pareti esterne con pareti interne, solai o pareti con pilastro. È sufficiente scegliere tra le tipologie proposte ed indicare la geometria del ponte termico per ottenere la trasmittanza lineica esterna ed interna. Con il Modulo PROGETTISTA e il Modulo CERTIFICATORE puoi impostare automaticamente i dati relativi alle stratigrafie e ai materiali accedendo agli archivi di TERMOLOG ed esportare i valori di trasmittanza lineica da utilizzare direttamente nella valutazione delle dispersioni dell'edificio.

Stampe Il Modulo PONTI TERMICI di TERMOLOG EpiX 4 compila una scheda di dettaglio per ciascun ponte termico valutato, allegabile alla relazione tecnica progettuale, completa di dettagli relativi

alle scelte tecnologiche utilizzate nel calcolo e arricchita dallo schema grafico del ponte termico. Tutte le stampe sono prodotte in formato .DOC e personalizzabili con i più comuni word processor.

Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE: compilazione del Protocollo ITACA e del Protocollo VEA-ENERGIA Il nuovo Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE agevola l'utente nella compilazione dei criteri energetici del Protocollo Itaca 2011 e nella redazione del Protocollo VEA-ENERGIA della Regione Friuli Venezia Giulia.

Protocollo ITACA Protocollo VEA-ENERGIA

Il Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE di TERMOLOG EpiX 4 permette di compilare la parte energetica del Protocollo ITACA nazionale 2011, per edifici ad uso residenziale od uffici e per interventi di nuova costruzione o ristrutturazione di edifici esistenti, e valutare la sostenibilità ambientale del progetto svolto, interfacciandosi con l'applicativo gratuito Proitaca.org. Il Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE produce inoltre tutta la documentazione richiesta dal Protocollo VEA-ENERGIA, obbligatorio nella Regione Friuli Venezia Giulia per la redazione dell'attestato di certificazione di sostenibilità energetico-ambientale. Questo applicativo guida l'utente, attraverso l'utilizzo di opportune procedure di calcolo, alla compilazione dei seguenti criteri facenti parte del Protocollo Itaca 2011: l tutti i criteri (con la sola esclusione dei criteri B.5.1 e B.5.2) della sezione B. Consumo di Risorse; l criterio C.1.2 della sezione C. Carichi Ambientali; criteri D.3.2, D.4.1, D.5.6 della sezione D. Qualità Ambientale; l criterio E.6.1 della sezione E. Qualità Servizio. l

Il Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE permette inoltre di: l calcolare gli indici di rinnovabilità e di riciclabilità dei materiali utilizzati nel proget-

to: computo del volume complessivo dell'edificio costituito da materiali provenienti da fonti rinnovabili e da materiali riciclati (Criteri B.4.6 e B.4.7); l esportare in formato XLS o in un file di interscambio con il programma COMPULOG il riepilogo delle quantità dei materiali impiegati nel progetto dell'edificio: l'utente ha tutti gli strumenti per la redazione del computo metrico estimativo e la valutazione della fattibilità economica del progetto; l valutare la qualità acustica dell'edificio (con ACUSTILOG) sulla base della classificazione acustica eseguita con riferimento alla norma UNI 11367 (Criterio D.5.6);

www.logical.it

Una volta terminato il progetto dell'edificio, il Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE permette, da un lato, lo scambio dati con l'applicativo Proitaca.org mediante un file d'interscambio .XML, dall'altro, consente di esportare il riepilogo dei dati stimati nei vari criteri in formato .XLS. Il Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE richiede il Modulo PROGETTISTA.

7


Modulo SOLARE: Dimensionamento dei pannelli solari termici e fotovoltaici TERMOLOG EpiX 4 Modulo SOLARE dimensiona i pannelli solari termici e fotovoltaici per garantire la copertura di una percentuale imposta dei fabbisogni di acqua calda sanitaria e riscaldamento e del fabbisogno di energia elettrica. Calcolo dell'irraggiamento solare Il Modulo SOLARE di TERMOLOG EpiX 4 calcola il valore degli irraggiamenti solari sulla superficie dei pannelli con qualunque inclinazione ed orientamento con riferimento alla UNI TR 11328. Una volta selezionata la località di riferimento il software ricava automaticamente i dati climatici di irradianza e traccia la carta solare, sulla quale è possibile indicare la presenza di eventuali ombreggiamenti che riducono l'apporto solare sui pannelli.

Dati di ingresso Il Modulo SOLARE importa i valori dei fabbisogni mensili di acqua calda sanitaria e riscaldamento ed il fabbisogno di energia elettrica calcolati dai Moduli PROGETTISTA e CERTIFICATORE con riferimento alla UNI TS 11300 parte 2; i dati possono essere impostati dall'utente o calcolati direttamente nel Modulo SOLARE. Dopo aver assegnato i dati in ingresso occorre indicare i parametri tecnici del pannello: è possibile accedere all'archivio dei pannelli oppure utilizzare i parametri standard forniti dalle norme UNI.

Dimensionamento del pannello La valutazione della producibilità dell'impianto solare è eseguita considerando una singola tipologia di pannello o un insieme di pannelli diversi e disposti secondo orientamenti ed inclinazioni differenti: per ciascun orientamento il Modulo SOLARE restituisce i dettagli relativi alla resa dei pannelli in base ai carichi termici o elettrici richiesti dall'utenza. Il calcolo della producibilità del sistema solare termico avviene

mediante metodo f-chart da UNI 15316 applicato ad una superficie definita di pannello. In alternativa il programma dimensiona la metratura di pannelli necessaria a coprire una percentuale imposta dei fabbisogni di ACS e riscaldamento per rispettare le verifiche inerenti l'uso delle fonti rinnovabili. In caso di impianto fotovoltaico il Modulo SOLARE calcola la resa dei pannelli di area definita oppure stima la superficie

che soddisfa una percentuale assegnata del fabbisogno di energia elettrica. Per entrambe le tipologie di impianto il programma determina inoltre la quantità di CO2 risparmiata grazie alla presenza dell'impianto a fonte rinnovabile. Il Modulo SOLARE produce una dettagliata relazione di calcolo in formato .DOC personalizzabile a piacere ed allegabile alla relazione tecnica (ex Legge 10).

Dettagli — Archivi dei pannelli solari termici e fotovoltaici ampliabili a piacere dall'utente — Calcolo delle irradiazioni e degli ombreggiamenti sui pannelli secondo la

UNI TR 11328 — Calcolo della resa dei pannelli solari termici (f-chart UNI EN 15316-4-3) — Calcolo della resa dei pannelli solari fotovoltaici (UNI EN 15316-4-6)

— Scambio con i Moduli PROGETTISTA e CERTIFICATORE di dati e risultati, per la

valutazione dell'energia primaria dell'edificio in base alla UNI TS 11300 parte 4 — Valutazione dei kg di CO2 risparmiati grazie all'utilizzo della fonte rinnovabile — Esportazione della carta solare in formato .DXF — Relazioni tecniche in formato .DOC personalizzabili tramite word processor

Modulo SERRE SOLARI: valutazione serre solari, pareti solari ed elementi con isolamento trasparente TERMOLOG EpiX 4 Modulo SERRE SOLARI valuta il guadagno energetico ottenuto mediante l'utilizzo delle serre solari e permette di analizzare soluzioni tecnologiche avanzate come pareti solari ventilate ed elementi opachi con isolamento trasparente. Calcolo

www.logical.it

8

21

Il Modulo SERRE SOLARI permette di valutare l'equilibrio termico tra apporti solari diretti e dispersioni attraverso l'involucro della serra, calcolando il beneficio energetico offerto all'ambiente climatizzato. La valutazione delle serre solari e degli spazi soleggiati è eseguita analiticamente in conformità con la norma UNI EN ISO 13790. Il Modulo SERRE SOLARI permette di calcolare il fattore di guadagno solare di pareti solari ventilate (muri Trombe) e di chiusure verticali ventilanti progettate per preriscaldare o preraffrescare l'aria immessa dall'esterno. Nel caso di elementi opachi con isolamento trasparente il Modulo SERRE

www.logical.it

SOLARI valuta inoltre la trasmittanza energetica efficace dell'isolante trasparente.

Stampe Il Modulo SERRE SOLARI di TERMOLOG EpiX 4 stampa in dettaglio i dati geometrici, di involucro ed i valori ottenuti dal calcolo dell'ambiente soleggiato. Compila inoltre schede di dettaglio per ciascun elemento di involucro analizzato, per pareti soleggiate o elementi con isolamento trasparente da allegare alla relazione tecnica progettuale. Tutte le stampe sono prodotte in formato .DOC. Il Modulo SERRE SOLARI richiede il Modulo CERTIFICATORE o il Modulo PROGETTISTA.


Modulo T S 3 : Calcolo del fabbisogno energetico per la climatizzazione estiva Il Modulo TS3 valuta il fabbisogno di energia primaria per il raffrescamento e la climatizzazione dell'edificio nel periodo estivo in accordo con la UNI TS 11300 parte 3 del 2010.

Impianti di climatizzazione Il Modulo TS3 calcola il fabbisogno di energia primaria dell'edificio per il raffrescamento e la climatizzazione estiva mediante impianti fissi con macchine frigorifere elettriche o ad assorbimento; valuta inoltre i rendimenti dell'impianto di climatizzazione. A partire dal fabbisogno di energia termica per il raffrescamento calcolato secondo la UNI TS 11300 parte 1 dai Moduli PROGETTISTA e CERTIFICATORE, il Modulo TS3 di TERMOLOG EpiX 4 valuta le perdite dell'impianto di climatizzazione associate ai sistemi di emissione, regolazione, distribuzione, accumulo e generazione. La produzione del freddo può avvenire con diverse configurazioni impiantistiche come ventilconvettori, terminali ad espansione diretta, sistemi ad aria canalizzata, Roof top, pannelli a pavimento, ecc… L'analisi si svolge in base ai metodi contenuti nella norma UNI TS 11300 parte 3 del 2010; in questo modo il modulo completa l'implementazione dell'intero pacchetto normativo della serie UNI TS 11300. L'impianto di raffrescamento può essere centralizzato o assegnato a singole unità immobiliari

anche appartenenti a condomini con impianto di riscaldamento centralizzato. Il programma calcola infine l'indice di prestazione energetica per la climatizzazione estiva. Il Modulo TS3 di TERMOLOG EpiX 4 produce in formato .DOC stampe dettagliate contenenti tutti i valori ottenuti dal calcolo dell'impianto di climatizzazione.

Quota rinnovabile Se l'energia elettrica per l'alimentazione delle macchine frigorifere è prodotta in parte da pannelli solari fotovoltaici il modulo fornisce la percentuale di quota rinnovabile ai fini delle verifiche previste dal D.Lgs. 28 del 3/3/2011. Il valore della QR è calcolato secondo la Raccomandazione CTI 14. Il Modulo TS3 funziona in abbinamento al Modulo PROGET TISTA o al Modulo CERTIFICATORE.

Modulo ESTIVO: Calcolo del carico termico estivo di progetto TERMOLOG EpiX 4 Modulo ESTIVO permette di calcolare i carichi termici estivi per il dimensionamento degli impianti di climatizzazione.

Valutazione dei carichi sensibili e latenti Il Modulo ESTIVO, partendo della modellazione dell'edificio eseguita con TERMOLOG EpiX 4, effettua la stima di tutte le componenti di carichi ambiente che influenzano, durante il periodo estivo, il mantenimento di condizioni ambientali confortevoli all'interno di un edificio. Il programma svolge un calcolo differenziato delle diverse tipologie di carico termico a cui è soggetto l'edificio, distinguendo tra carichi sensibili, dovuti a: irraggiamento solare attraverso l'involucro; Ÿ flusso termico trasmesso attraverso l'involucro edilizio; Ÿ flusso termico dovuto ad infiltrazioni d'aria dall'esterno e ventilazione; Ÿ apporto di calore interno all'edificio, dovuto alla presenza di persone, apparecchiature elettriche, impianto di illuminazione. e carichi latenti, come: Ÿ apporto di vapore prodotto da persone o apparecchiature presenti all'interno dell'edificio; Ÿ flusso termico dovuto ad infiltrazioni d'aria dall'esterno con una umidità specifica maggiore di quella all'interno dell'edificio.

Metodologia di calcolo Il calcolo del carico termico estivo viene eseguito tenendo conto delle condizioni ambientali più sfavorevoli e della variabilità dei flussi termici nell'arco della giornata, con riferimento ai dati orari di irrag-

giamento e temperatura. Il calcolo dei carichi estivi può essere eseguito dal programma in due modi: con o senza fattore di accumulo. In quest'ultimo caso viene considerata la capacità della struttura dell'edificio di immagazzinare calore e quindi di ridurre il flusso di calore entrante per effetto della radiazione solare attraverso i serramenti. Le rientrate di calore attraverso le strutture opache dell'edificio vengono calcolate con il metodo delle differenze di temperatura equi-

www.logical.it

valente. Il Modulo ESTIVO identifica il massimo carico termico dei singoli locali e dell'intero edificio, necessario ai fini del dimensionamento dell'impianto di condizionamento estivo e produce una dettagliata relazione progettuale in formato .doc compatibile. Il Modulo ESTIVO funziona in abbinamento al Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG EpiX 4.

9


Modulo IMPIANTI: Dimensionamento di impianti a radiatori e pannelli radianti a pavimento TERMOLOG EpiX 4 Modulo IMPIANTI progetta impianti di riscaldamento ad acqua calda con radiatori, ventilconvettori o pannelli radianti a pavimento, dimensionando le tubazioni e gli elementi scaldanti.

Archivio e disegno dell’impianto Il Modulo IMPIANTI di TERMOLOG EpiX 4 possiede un archivio ampliabile dall'utente dove puoi registrare tutti gli elementi dello schema di impianto. Il programma può operare in autonomia o in sinergia con il Modulo PROGETTISTA. Nel primo caso importi sull'area di lavoro, per i diversi piani del fabbricato, uno o più disegni in formato DWG o DXF o altri file immagine (.BMP, .JPG, …). Dopo aver indicato i locali ed assegnato le dispersioni, tracci lo schema di impianto sulle piante di sfondo disponendo il generatore, le tubazioni, i collettori ed i terminali di emissione, come radiatori, ventilconvettori e pannelli radianti. Se hai già calcolato l'edificio con il Modulo PROGETTISTA per la stesura della relazione tecnica, puoi disegnare lo schema di impianto direttamente sul modello grafico di TERMOLOG. I dati delle dispersioni di progetto e di geometria dei locali sono stati già ricavati per soddisfare le verifiche; non resta quindi che disegnare l'impianto per dimensionare i terminali.

Calcolo dell'impianto e stampe Dopo aver tracciato lo schema, il Modulo IMPIANTI dimensiona i corpi scaldanti calcolando il numero di elementi per gli impianti a radiatori e ventilconvettori ed il passo delle tubazioni in caso di pannelli radianti.

Il programma determina per ogni tratto di circuito le portate, le perdite idrauliche ed il diametro delle tubazioni in base ad un intervallo impostato di velocità del fluido. In alternativa il programma verifica i diametri delle condotte scelti dal progettista. Infine il Modulo IMPIANTI calcola la portata e la prevalenza della pompa del generatore di calore e dimensiona il vaso d'espansione. Il programma riporta i risultati del calcolo ed il computo metrico dell'impianto in stampe formato .DOC. Il tracciato dello schema di impianto può essere stampato o esportato in formato .DXF per essere modificato con un CAD.

Dettagli — Importazione di .DXF, .DWG o altri file immagine — Archivio degli elementi dell'impianto ampliabile

dall'utente — Interfacciabile con Modulo PROGETTISTA per le

dispersioni dei locali — Dimensionamento di impianti a radiatori

ventilconvettori e a pannelli radianti — Stampa della relazione in formato .DOC — Tracciato dell'impianto esportabile in file .DXF

e .DWG

TERMOTAB: Rilievo dati con iPad e dispositivi Android TERMOTAB è l'applicazione gratuita per tablet e cellulare indispensabile al certificatore energetico per svolgere piacevolmente e con rapidità la fase di rilievo dell'immobile. Con il movimento di un dito potrai trasmettere via web i dati rilevati ed importarli direttamente in TERMOLOG per avviare la fase di calcolo.

Rilievo rapido ed efficace La fase di rilievo è fondamentale per il certificatore energetico che in sito deve acquisire nel dettaglio tutte le informazioni dell'immobile, per poi rientrare in studio e svolgere la fase di calcolo. Oggi puoi accelerare questa operazione e stupire il tuo cliente. Con TERMOTAB registri le informazioni preliminari della pratica, archivi tutte le foto scattate direttamente con il tuo tablet o cellulare ed inserisci i dati di geometrie, strutture, serramenti e impianto. Se disponi già di una pianta in formato .BMP, .JPG potrai navigarla con le tue dita ed inserire gli elementi. Grazie ad un'intuitiva interfaccia controlli di aver raccolto tutte le informazioni necessarie ed eviti ulteriori sopralluoghi.

TERMOTAB

App per iPad e dispositivi Android

Scambio dati Dopo aver inserito tutte le informazioni e le foto dell'immobile potrai esportare i dati via web. In tempo reale i tuoi collaboratori riceveranno in studio tutti i dati necessari per svolgere la pratica. I dati potranno infatti essere importati direttamente in TERMOLOG senza dover reinserire tutti i dati.

10

www.logical.it


TERMOLOG EpiX 3 Configurazione moduli e pacchetti TERMOLOG EpiX 4 è un software modulare e i diversi moduli possono essere combinati tra loro per creare un pacchetto integrato. Tra i vari moduli possiamo individuarne due principali: il Modulo CERTIFICATORE, dedicato a chi si occupa di certificazione e interventi migliorativi in ogni regione d’Italia e il Modulo PROGETTISTA che calcola il carico termico invernale e la prestazione energetica di edifici nuovi ed esistenti ed elabora la relazione tecnica (ex Legge 10) con norme nazionali e regionali. Al Modulo PROGETTISTA si abbina sempre il Modulo SOLARE che dimensiona pannelli solari termici e fotovoltaici e permette la valutazione dell'energia primaria in base alla UNI TS 11300-4.

TERMOLOG EpiX 4

Modulo

CERTIFICATORE

Modulo

PROGETTISTA

STRUMENTI Inserimento grafico e tabellare Importazione mappe catastali e piante CAD Importazione modello BIM (da Allplan, Archicad e Revit) Strumento CONFRONTA per interventi migliorativi Raccolta dati con TERMOTAB per iPad e Android Computo metrico materiali utilizzati Stampe schede strutture disperdenti CALCOLO Validazione software CTI (D.Lgs 115/2008) Fabbisogno invernale e ACS (UNI TS 11300 1, 2 e 4) Fabbisogno involucro estivo (UNI TS 11300 parte 1) Impianti con generatori in cascata o parallelo Impianti singoli o centralizzati Fabbricato costituito da più unità termoautonome Quote rinnovabili (Raccomandazione 14 CTI) Qualità involucro nel periodo estivo Carichi invernali per il progetto (UNI EN 12831) NORMATIVA, STAMPE E VERIFICHE Norma nazionale: APE e AQE Linee guida (DM 26/6/2009) Lombardia: Calcolo DDG 5769, AQE ed XML per CENED+ APE, ACE e AQE per Piemonte, Emilia Romagna e Provincia di Trento APE, ACE e AQE per Liguria, Toscana, Sicilia e Puglia Esportazione XML per SACERT, SICEE, SACE, Ve.Net Norma nazionale: verifiche progetto (DLgs 311, DPR 59) Verifiche di progetto per Lombardia (DGR 8/8745) Verifiche di progetto per Piemonte (Delibera 46-11968) Verifiche di progetto per Emilia Romagna (Delibera 1366) Verifiche di progetto per Liguria e Roma Capitale Verifiche conto energia termico (D.M. 28/12/12) Verifica di sfasamento e trasmittanza periodica Verifica termoigrometrica delle strutture Verifiche fonti rinnovabili (D.Lgs. 28/2012) Stampa Relazione tecnica (ex Legge 10)

MODULI AGGIUNTIVI Come abbiamo visto i diversi moduli possono essere combinati per creare un pacchetto integrato. Ad esempio si può configurare un pacchetto costituito da: Modulo CERTIFICATORE + PROGETTISTA + SOLARE che sfruttando i prezzi di integrazione costerà: € 680 + € 480 + € 380 = € 1.540. Altra combinazione frequente è il pacchetto costituito da: Modulo PROGETTISTA + SOLARE + SERRE SOLARI + VALUTAZIONE AMBIENTALE che sfruttando i prezzi di integrazione costerà: € 680 + € 380 + € 290 + € 290 = € 1.640. Dettagli e prezzi a pagina 31 di questo catalogo. Modulo PONTI TERMICI

Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE

Calcolo trasmittanza ponti termici parametrici

Protocollo ITACA con esportazione su Excel e XML per PROITACA

Stampa dettaglio ponti termici

Protocollo VEA-ENERGIA Friuli Venezia Giulia

Dettaglio ponte termico esportabile in .DXF

Computo metrico materiali riciclati e riciclabili

Modulo SOLARE

Modulo TS3

Pannelli solari termici: dimensionamento e calcolo

Calcolo energia primaria raffrescamento (UNI TS 11300 3)

Pannelli fotovoltaici: dimensionamento e calcolo

Quote rinnovabili per fabbisogno estivo

Stampa relazione impianto a pannelli solari Calcolo Co 2 risparmiata Modulo SERRE SOLARI

Modulo ESTIVO Carichi sensibili e latenti richiesti dall'edificio Potenze di progetto per impianti di raffrescamento estivo

Serre solari e spazi soleggiati

Modulo IMPIANTI

Pareti solari ventilate (muri trombe)

Impianti a radiatori e ventilconvettori

Confronto edificio con e senza serre solari

Impianti a pannelli radianti a pavimento

www.logical.it

11


ACUSTILOG: Valutazione dei requisiti acustici passivi e classificazione acustica degli edifici ACUSTILOG è il nuovo programma per il calcolo previsionale della verifica dei requisiti acustici passivi degli edifici ai sensi del D.P.C.M. 5/12/1997 e per la classificazione acustica ai sensi della UNI 11367. La semplicità e la potenza dell'input grafico e tabellare e il collegamento diretto con TERMOLOG lo rendono lo strumento ideale per la progettazione acustica. Requisiti acustici passivi ACUSTILOG consente la progettazione e la verifica previsionale dell'isolamento acustico in ottemperanza alle UNI 12354 (parti 1-2-3) e ai sensi del D.P.C.M. 5/12/1997. Dalla geometria degli ambienti e dalle caratteristiche delle strutture utilizzate il programma valuta le prestazioni acustiche passive degli edifici secondo le prescrizioni normative. E' anche possibile calcolare il tempo di riverberazione dei locali e confrontarlo con i valori ottimali indicati nella letteratura tecnica in funzione della destinazione d'uso degli ambienti.

Archivio sotto controllo Ogni elemento importante ai fini del calcolo è ospitato nell'archivio del programma nel quale sono riportati anche gli elementi definiti dalla norma UNI TR 11175. Elementi quali pareti, solai, serramenti, controsoffitti, pavimenti e altro sono precaricati nell'archivio e sono liberamente modificabili in qualsiasi momento. Le prestazioni acustiche possono essere specificate sia in frequenza (ogni terzo di banda d'ottava) sia con le valutazioni con leggi di massa. Il programma rispetta sia le UNI EN ISO 717 sia le UNI EN 12354 per la valutazione dei requisiti acustici passivi. Ogni elemento può essere calcolato e validato ai sensi di legge, il programma ne stampa una relazione ricca di dettagli e accattivante.

Progettazione termo-acustica Il programma è pienamente compatibile con TERMOLOG sia per la descrizione geometrica dell'edificio sia per l'archivio degli elementi

dell'edificio. Puoi importare direttamente le strutture e apportare le modifiche che ritieni necessarie per migliorare le prestazioni acustiche dell'edificio in esame.

rumore esterno, dell'isolamento al calpestio e dell'isolamento dal rumore aereo tra ambienti.

Relazione tecnica dettagliata Il programma compila la relazione tecnica ai sensi della normativa vigente in formato word compatibile. Il formato della relazione può essere modificato a tuo piacimento. La modifica può avvenire sia sui templates distribuiti che sui capitoli compilati dal programma.

Dal disegno al modello ACUSTILOG permette di descrivere l'edificio utilizzando l'input grafico con il quale puoi modellare qualsiasi situazione, partendo da un disegno architettonico in formato DXF, DWG, BMP, GIF, JPG e PNG. Puoi importare anche il modello solido prodotto con un CAD 3D e riconoscere automaticamente aree e volumi. ACUSTILOG dispone di plug-in specifici per i CAD 3D più diffusi per stabilire un efficiente dialogo con i software BIM. Nel modello puoi inserire tutti gli elementi utili alla valutazione acustica: le pareti di facciata, i divisori interni, i solai d'interpiano, le finestre e i giunti. Il modello è poi utilizzato per il calcolo automatico delle prestazioni acustiche passive degli elementi inseriti. Il programma calcola gli indici R'w, D2m, nT, w, L'n,w e T60 dei rispettivi elementi. ACUSTILOG giunge alla valutazione dell'isolamento di facciata nei confronti del

ACUSTILOG importa il modello da:

®

AutoCAD

Classificazione acustica Il programma esegue la classificazione acustica di un edificio esistente. La raccolta dei dati, la presentazione e la compilazione di un rapporto avvengono in accordo con la UNI 11367.

Compatibilità software ACUSTILOG esporta i disegni in formato DWG e DXF e ogni tabella in formato XLS compatibile. Le relazioni tecniche sono prodotte in formato DOC per essere completamente personalizzabili dall’utente. ®

®

Dettagli — Archivio arricchito con l'appendice B della norma UNI TR 11175

— Input grafico per la definizione dell'edificio

— Calcolo dell'Indice di valutazione del potere fonoisolante secondo le più diffuse relazioni di laboratorio

— Importazione da file DXF, DWG, BMP, GIF, JPG, PNG e importazione di modelli 3D creati con Autodesk Revit Architecture, Nemetschek Allplan e Graphisoft Archicad

— Calcolo previsionale per la verifica dei requisiti acustici passivi

— Esportazione in formato DOC, DXF, DWG e XLS compatibile

— Calcolo secondo le UNI 12354 parti 1-2-3 e verifiche ai sensi del D.P.C.M. 5/12/1997

— Classificazione acustica ai sensi della UNI 11367

— Compatibile con TERMOLOG per geometria dell'edificio e archivio elementi

12

— Relazioni tecniche personalizzabili in formato DOC

www.logical.it

®


TRAVILOG TITANIUM 3 è il software completo per il calcolo e la verifica strutturale dotato di quattro moduli indipendenti per il progetto di edifici in zona sismica e dal pacchetto ELEMENTS dedicato al progetto di singoli elementi strutturali.

TRAVILOG TITANIUM 3

CEMENTO ARMATO MURATURE ACCIAIO LEGNO

La struttura modulare di TRAVILOG TITANIUM 3 consente all’utente di configurare il pacchetto software per le proprie esigenze. I quattro moduli principali, indipendenti tra loro, sono dedicati al progetto e alla verifica di strutture tridimensionali in c.a., legno, acciaio e muratura, modellate agli elementi finiti. Ogni modulo effettua tutte le verifiche necessarie per il tipo di materiale specifico: avremo quindi, ad esempio, la stampa degli esecutivi di armatura inclusa nel Modulo CEMENTO ARMATO, le verifiche delle membrature in acciaio ed il progetto dei nodi di collegamento incluse nel Modulo ACCIAIO e la verifica dei meccanismi locali di collasso nel Modulo MURATURE senza la necessità di utilizzare altri software. I Moduli CEMENTO ARMATO, MURATURE, ACCIAIO e LEGNO sono dunque acquistabili separatamente e non richiedono altri software per funzionare ma quando più moduli sono abbinati tra loro questi integrano le diverse funzioni in un unico ambiente di lavoro consentendo di progettare edifici che combinano materiali differenti.

ACCIAIO Pagina 16

LEGNO Pagina17

MURATURE Pagina 18

CEMENTO ARMATO Pagina14

TRAVILOG ELEMENTS

TRAVILOG ELEMENTS è un pacchetto di strumenti dedicati al progetto e alla verifica di singoli elementi strutturali

TRAVI SEZIONI PILASTRI MURI FONDAZIONI PLINTI FUOCO

Il pacchetto ELEMENTS è pensato per essere uno strumento di uso quotidiano che svolge velocemente e con semplicità i calcoli e le verifiche sugli elementi strutturali fondamentali. Ogni modulo del pacchetto ELEMENTS svolge completamente il compito a cui è dedicato. Il Modulo TRAVI, ad esempio, è dedicato al progetto di una trave continua in cemento armato, acciaio o legno alle tensioni ammissibili o agli stati limite. Con la massima semplicità arriva a produrre gli esecutivi di armatura per le travi in c.a. o le verifiche specifiche per travi in legno o in acciaio fornendo risultati completi ed esaustivi. Il Modulo SEZIONI è il cuore del pacchetto, un concentrato di strumenti tale che qualcuno è arrivato a dire che basterebbe il Modulo SEZIONI per progettare qualunque struttura. Esegue le verifica di sezioni in calcestruzzo armato, acciaio o legno alle tensioni ammissibili ed agli stati limite sia per le nuove strutture che per gli interventi di miglioramento di strutture esistenti.

TRAVI Pagina 19

SEZIONI Pagina 20 FONDAZIONI Pagina 22

FUOCO Pagina 23

www.logical.it

MURI Pagina 21

PILASTRI Pagina 21

13


TRAVILOG TITANIUM 3 - Modulo CEMENTO ARMATO TRAVILOG TITANIUM 3 Modulo CEMENTO ARMATO è la soluzione per la progettazione di strutture tridimensionali in cemento armato. Può essere utilizzato per progettare nuove strutture o per la verifica di edifici esistenti giungendo fino agli esecutivi del cemento armato. Consente di eseguire analisi statiche, analisi sismiche sia con il metodo statico equivalente che con il metodo di sovrapposizione modale e analisi non lineari di tipo pushover. Interfaccia Il Modulo CEMENTO ARMATO possiede un'interfaccia utente studiata nei minimi dettagli ed estremamente evoluta, organizzata per semplificare i passaggi necessari alla costruzione del modello di calcolo. L'area grafica è interamente dedicata alla struttura tridimensionale e l'ambiente di lavoro si adatta alla fase di disegno, raccogliendo tutti gli strumenti utili alla modellazione ed al calcolo con funzioni pensate per rendere chiara la lettura dei risultati.

Modellazione Il Modulo CEMENTO ARMATO permette di definire il modello di strutture complesse seguendo differenti strategie. E' possibile inserire uno ad uno gli elementi strutturali (travi, pilastri, setti, piastre…) direttamente nello spazio di modellazione utilizzando griglie di riferimento e funzioni di copia ed eventualmente utilizzare uno sfondo importato da CAD (.DXF o .DWG) con le funzioni di snap automatico al disegno di sfondo e le funzioni di drag&drop per l'assegnazione di sezioni, materiali e carichi. È possibile importare l'intero modello da un file bidimensionale .DXF o .DWG opportunamente suddiviso in layers che contengono gli elementi strutturali: Il Modulo CEMENTO ARMATO riconosce automaticamente pilastri, travi, travi di fondazione, setti, platee e solai costruendo il modello 3D a partire dal disegno in pianta degli impalcati. È possibile importare l'intero modello 3D da un file tridimensionale .DXF o .DWG. Gli elementi del modello 3D importato vengono automaticamente suddivisi in gruppi in base al layer di appartenenza rendendo facilissima l'assegnazione di sezioni e materiali.

È possibile importare l’intero modello 3D generato con le principali applicazioni BIM: Revit Structure, Archicad e Allplan

Carichi e vincoli Sulla struttura tridimensionale si possono impostare sezioni e materiali accedendo alla ricca banca dati integrata ed ampliabile a piacere: le proprietà sono assegnabili per semplice trascinamento dei dati su uno o su un gruppo di elementi. È possibile assegnare liberamente al telaio vincoli esterni e vincoli interni per modellare correttamente tutte le tipologie di vincolo. Il Modulo CEMENTO ARMATO gestisce disassamenti ed eccentricità inserendo automaticamente i link rigidi e definisce la migliore mesh di calcolo per setti e piastre. I carichi possono essere inseriti associando un'analisi di carico ad un'area di solaio oppure trascinando con il mouse forze concentrate sui nodi, carichi concentrati e distribuiti sulle aste, pressioni o gradienti di pressione sugli elementi bidimensionali.

Pushover

Predimensionamento della struttura Il Modulo CEMENTO ARMATO comprende uno strumento esclusivo e altamente innovativo per il corretto predimensionamento di un edificio in cemento armato sotto l'effetto di carichi verticali e sisma.

Dispositivi di ancoraggio

14

Sul modello vengono chiaramente rappresentati i centri di massa e di rigidezza aggiornati in tempo reale al variare dei carichi o delle rigidezze degli elementi verticali. Grazie a queste informa-

www.logical.it

zioni puoi valutare la corretta distribuzione delle rigidezze di piano ed acquisire un comportamento regolare in pianta dell'edificio sotto l'azione dei carichi sismici, minimizzando l'effetto dei moti torsionali della struttura. È possibile eseguire un progetto preliminare delle sezioni di travi, pilastri e controventi sotto l'effetto dei carichi verticali proponendo le dimensioni minime degli elementi strutturali. Si può agevolmente generare uno schema a telaio ridotto per travi e pilastri, molto utile sia ai fini del predimensionamento della struttura che in fase di verifica e validazione del calcolo a telaio tridimensionale, recependo le prescrizioni contenute nel capitolo 10 delle Norme Tecniche. Sono incluse anche comode procedure guidate per determinare le pressioni dei carichi di vento e neve in base alla località di riferimento ed in accordo con le indicazioni contenute nelle Norme Tecniche.

Calcolo e analisi dei risultati Il Modulo CEMENTO ARMATO esegue l'analisi statica o sismica del modello. Il programma restituisce i diagrammi inviluppati di azione assiale, momenti, tagli, deformata elastica e pressioni sul terreno allo stato limite ultimo o di esercizio calcolati secondo le analisi EQU, STR e GEO. I grafici sulla struttura sono accompagnati da risultati analitici dettagliati: è possibile rivedere e stampare i dati di input e output del telaio completo o suddivisi per ciascun elemento.


TRAVILOG TITANIUM 3 - Modulo CEMENTO ARMATO Edifici esistenti Oltre agli strumenti per la progettazione di nuovi edifici, il Modulo CEMENTO ARMATO permette di condurre verifiche specifiche su edifici esistenti considerando lo stato di conservazione dei materiali ed il grado di approfondimento dell'analisi conoscitiva condotta sull'edificio. Un archivio dedicato ed una procedura semplificata consentono la definizione dei parametri di resistenza dei materiali e il fattore di confidenza associato al livello di conoscenza della struttura. In pochi passaggi è possibile attribuire a ciascun elemento l'armatura presente.

Edifici civili Per l'adeguamento sismico di un edificio, il Modulo CEMENTO ARMATO offre tutte le verifiche necessarie in base al livello di conoscenza. Il programma può eseguire analisi sismiche lineari sugli edifici esistenti, con o senza fattore di struttura, in particolare: l la verifica allo stato limite ultimo le verifiche dei meccanismi di rottura duttili e fragili allo stato limite ultimo di collasso l le verifiche di resistenza allo stato limite di salvaguardia della vita l

Le verifiche sui singoli elementi strutturali (meccanismi duttili e fragili) sono condotte ai sensi del capitolo 8 delle NTC. È inoltre possibile valutare gli incrementi di capacità per incamiciature in c.a., acciaio e fasciature in carbonio. Per livelli di conoscenza più alti (LC2 e LC3) è possibile eseguire anche l'analisi non lineare di tipo pushover determinando la curva di capacità

forza-spostamento. Le verifiche globali sono condotte confrontando la capacità di spostamento con la richiesta di spostamento per tutti gli stati limite SLO, SLD, SLV e SLC. Il software propone inoltre il diagramma ADRS per la valutazione della PGA e della vulnerabilità sismica dell'edificio.

Edifici industriali Nel caso di capannoni prefabbricati monopiano, il Modulo CEMENTO ARMATO permette di verificare lo spostamento massimo raggiunto in sommità di ciascun pilastro sia in presenza di impalcato infinitamente rigido che di impalcato deformabile. In funzione di questo spostamento effettua le verifiche allo stato limite di perdita di appoggio per le componenti strutturali orizzontali.

Predimensionamento

E’ possibile redigere lo schema degli interventi secondo le indicazioni contenute nelle guide ReLUIS e nelle linee guida attuative del DL 74 del 2012. La verifica ed il progetto dei collegamenti tra elementi strutturali è implementata per le seguenti tipologie di connessione: trave - pilastro, trave - tegolo, pannello prefabbricato verticale - pilastro pannello prefabbricato orizzontale - trave.

Strutture miste In abbinamento al Modulo MURATURE l'analisi non lineare di tipo pushover può essere condotta anche per edifici misti, ovvero con struttura sismo resistente in calcestruzzo armato e muratura.

Progettazione delle armature E' possibile progettare l'armatura dell'intera struttura e organizzare le tavole degli esecutivi pronta da stampare o esportare con il CAD.

Relazione di calcolo, geotecnica e piano di manutenzione Il Modulo CEMENTO ARMATO redige una relazione di calcolo dettagliata e raffinata, completa di dati di input, procedure di calcolo e risultati, sia grafici che numerici. È possibile allegare la relazione geotecnica contenente la campagna di indagini realizzata in sito ed il dimensionamento delle opere di fondazione. Il Modulo CEMENTO ARMATO consente inoltre la redazione e la stampa del piano di manutenzione delle strutture. Gli elaborati sono realizzati in formato .DOC e completamente personalizzabili.

Dettagli — Copia delle proprietà tra oggetti quali sezioni, materiali, carichi o vincoli

deformata e pressioni.

— Importazione della pianta o dell'intero modello da file DXF o DWG.

— Mappa a colori di momenti, tagli, sforzi membranali sugli elementi shell.

— Importazione di più DXF per piani differenti con snap automatico ai disegni.

— Stampa accurata di tutti i dati di input e di calcolo.

— Importazione diretta del modello BIM da Autodesk REVIT Structure, da

— Armatura simultanea di tutti gli elementi strutturali.

Nemetschek ALLPLAN e Graphisoft ARCHICAD.

— Composizione delle tavole esecutive d'armatura.

— Importazione dello schema di impalcato da Auto_C.A. e successiva

— Rappresentazione grafica di centri di massa e rigidezza, ellissi di rigidezza, nocciolo

esportazione delle armature.

di rigidezza e cerchio di minima rigidezza torsionale.

— Calcolo a elementi finiti con aste (6 gradi di libertà per nodo) ed elementi shell

isoparametrici a quattro nodi.

— Calcolo spinta del vento e carico da neve. — Procedura guidata per la definizione dell'armatura presente

— Calcolo automatico dei solai poligonali.

— Analisi elastiche con e senza fattore di struttura e analisi non lineare di tipo pushover

— Analisi secondo i metodi EQU, STR e GEO previsti dalle NTC.

— Diagramma ADRS e calcolo della Peak Ground Acceleration (PGA).

— Calcolo sismico semplificato per la Zona 4. — Analisi sismica dinamica e non lineare pushover con solutore Xfinest per

TRAVILOG di Harpaceas. — Diagrammi globali e su ciascun elemento di azioni assiali, momenti, tagli,

— Verifiche allo stato limite di perdita di appoggio per capannoni industriali monopiano. — Verifiche dei collegamenti tra elementi strutturali per capannoni industriali monopiano. — Analisi di strutture miste c.a.- muratura in abbinamento al Modulo MURATURE.

www.logical.it

15


TRAVILOG TITANIUM 3 - Modulo ACCIAIO Il Modulo ACCIAIO di TRAVILOG TITANIUM 3 è il programma ad elementi finiti specifico per il progetto delle strutture in acciaio in grado di calcolare le sollecitazioni sulle membrature, eseguire le verifiche di resistenza e stabilità secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni e l'Eurocodice 3 e dimensionare i nodi di collegamento. Modellazione Con il Modulo ACCIAIO modelli la struttura graficamente, numericamente o assegnando le coordinate dei nodi. Aggiungi travi e colonne o disponi direttamente con una procedura automatica elementi più complessi, quali file di pilastri allineati, capriate e controventi. Per sviluppare più agevolmente il modello, puoi anche importare un file CAD contenente il tracciato tridimensionale degli assi (in formato DXF o DWG): il Modulo ACCIAIO è in grado di raggruppare automaticamente gli elementi appartenenti a diversi layer per assegnare con semplicità alle aste proprietà e criteri di verifica. Con un pratico trascinamento del mouse imposti sezioni e materiali riportati in banca dati. Gli archivi contengono i profilati UNI più diffusi e sono personalizzabili con nuove sezioni costituite da profili accoppiati o di geometria qualunque. Sui vincoli esterni del telaio è possibile assegnare una costante elastica o un cedimento imposto; per gli elementi asta puoi scegliere quali gradi interni di libertà impedire o imporre un comportamento a biella. Dopo aver modellato e calcolato la struttura, il software classifica automaticamente le sezioni per la fase di verifica in base al materiale, al profilo ed alle sollecitazioni ottenute dal calcolo.

Verifiche

Collegamenti

Il Modulo ACCIAIO effettua tutte le verifiche di resistenza, stabilità e deformabilità secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni o l'Eurocodice 3 per strutture soggette ad azione sismica progettate in alta o bassa duttilità. È possibile eseguire per ogni tipologia di elemento (trave, colonna, ecc…) le verifiche di resistenza a trazione, compressione e pressoflessione, sia in campo plastico che in campo elastico, e valutare la stabilità delle membrature soggette a compressione, pressoflessione e flessotorsione. Le aste possono essere inoltre riunite in superelementi per ottenere la verifica di deformabilità globale dell'elemento. Per l'intera struttura intelaiata il Modulo ACCIAIO restituisce i rapporti di sfruttamento delle sezioni e le verifiche di gerarchia delle resistenze, permettendoti di individuare graficamente gli elementi non verificati. I risultati numerici sono riportati in una completa relazione di calcolo.

Il Modulo ACCIAIO progetta e verifica i collegamenti tra le membrature secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni. Per disegnare il giunto imposti le caratteristiche geometriche di sezioni, bullonature e saldature, aiutandoti con una comoda visualizzazione 3D. Per tutte le tipologie di connessione è possibile modificare materiali e geometrie, personalizzare gli spessori delle saldatura e degli irrigidimenti, indicare il diametro ed il materiale dei bulloni. Dopo aver modellato il collegamento il programma effettua le verifiche di resistenza a taglio e trazione per le bullonature e le verifiche tensionali per le saldature. Il Modulo ACCIAIO esegue inoltre le verifiche a rifollamento, a strappo e tensionali per le piastre e per gli elementi di irrigidimento e di sfilamento per i tirafondi. I risultati delle verifiche sono riportati nella relazione di calcolo. Il disegno delle connessioni può essere esportato in formato DXF per essere rielaborato come esecutivo di cantiere.

Dettagli — Disponibile come modulo indipendente

— Verifiche sismiche dissipative o non dissipative

— Archivio sezioni normalizzate UNI: IPN, IPE, HEA, HEB, HEM, U, UPN, L, T, tubi quadri e circolari, sezioni composte

— Verifica per travi e colonne di unioni bullonate o saldate in accordo con le NTC e EC3, di tipo squadretta bullonata–bullonata o bullonata–saldata, giunto flangiato, coprigiunto di continuità per travi e pilastri e piastra con tirafondi

— Verifiche di resistenza automatiche a trazione, compressione, pressoflessione per sezioni in classe 1,2,3

— Verifiche di resistenza a taglio e trazione per le bullonature e tensionali per le saldature — Possibilità di eseguire verifiche sezionali in presenza di spallamenti o di effettuare — Verifiche a rifollamento, a strappo e tensionali per le piastre e gli elementi di fori o riduzioni per la verifica delle sezioni di estremità, tese o in classe 4 irrigidimento e di sfilamento per i tirafondi — Possibilità di importare i profili della sezione da file DXF, con calcolo automatico — Visualizzazione tridimensionale del giunto ed esportazione del collegamento in DXF dei parametri inerziali e dei moduli resistenti elastici e plastici nelle tre viste piane — Selezione automatica o manuale della classe di resistenza dei profili normalizzati. — Verifica con criterio di gerarchia delle resistenze per strutture intelaiate, a controventi concentrici o eccentrici

16

www.logical.it


TRAVILOG TITANIUM 3 - Modulo LEGNO Il Modulo LEGNO di TRAVILOG TITANIUM 3 è lo strumento ideale per il progetto di strutture in legno lamellare e massiccio: valuta le sollecitazioni agenti sugli elementi del modello ed esegue le verifiche di resistenza e stabilità secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni. Modellazione Con il Modulo LEGNO modelli la struttura graficamente assegnando numericamente le coordinate dei nodi. Aggiungi travi e pilastri o disponi direttamente con una procedura automatica elementi più complessi quali file di pilastri allineati e capriate. Per rendere ancora più rapida la modellazione puoi servirti di una tabella di coordinate in formato .XLS o importare un disegno CAD contenente il tracciato tridimensionale del telaio (in formato DXF o DWG): il Modulo LEGNO raggruppa automaticamente gli elementi appartenenti a diversi layer per poter attribuire con semplicità alle aste proprietà e criteri di verifica comuni. L'archivio del Modulo LEGNO contempla diverse tipologie di legno strutturale lamellare o massiccio, di latifoglia o conifera, classificate secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni, la UNI EN 338 e la UNI EN 1194. Per assegnare materiali e sezioni al tuo modello basta trascinare le proprietà desiderate su un elemento della struttura o su un gruppo di elementi selezionati. Al modello puoi assegnare varie combinazioni di vincolo esterno o interno, con elementi incastrati o incernierati, caratteristica particolarmente utile per modellare i telai delle coperture lignee.

Verifiche

Il Modulo LEGNO effettua tutte le verifiche di resistenza, stabilità e deformabilità richieste dalle Norme Tecniche per le Costruzioni. Ai fini della verifica assegna alle sezioni la classe di durata del carico e la classe di servizio in funzione dei requisiti di temperatura e di umidità.

Le aste del telaio tridimensionale vengono verificate a resistenza valutando l'azione simultanea di trazione, compressione, taglio, torsione e presso/tensoflessione. Il software inoltre verifica l'instabilità di trave e colonna, controllando gli elementi soggetti a compressione o flessotorsione. Puoi eseguire la verifica a deformabilità di un elemento singolo o composto da più tratti, riunendo le aste in super elementi per un'analisi globale. Al termine dell’analisi è possibile visualizzare i rapporti di sfruttamento delle sezioni e permette di individuare graficamente gli elementi non verificati, distinguendo tra le analisi di resistenza, stabilità e deformabilità. I risultati vengono quindi riassunti in un report di stampa esportabile in formato DOC. Per l'analisi sismica il Modulo LEGNO adotta il modello di calcolo scarsamente dissipativo secondo le indicazioni normative.

Connessioni Il programma è in grado di calcolare le connessioni più comuni fra le membrature in legno. Per ogni connessione il programma offre una procedura guidata di calcolo che permette di verificare rapidamente ogni giunto. Il modulo è in

grado di calcolare le connessioni di carpenteria, le connessioni legno-legno e acciaio-legno con bulloni, spinotti, chiodi o viti secondo i modelli di calcolo definiti nell’Eurocodice 5. I calcoli di verifica delle unioni sono condotti in accordo alle Norme Tecniche per le Costruzioni. Per ogni connessione il modulo produce una relazione di calcolo in formato DOC compatibile.

Solai in legno e calcestruzzo Il modulo LEGNO permette la verifica di solai misti in legno e calcestruzzo. Viene eseguita la verifica per gli elementi strutturali in legno, l'eventuale soletta collaborante in calcestruzzo ed il connettore deformabile in acciaio. L'analisi è condotta per le condizioni di carico a lungo e breve termine e secondo il distinto comportamento dei materiali coinvolti; i risultati vengono poi riportati in un completo report di stampa. La valutazione è eseguita in accordo alle Norme Tecniche per le Costruzioni e secondo il modello di calcolo previsto nell' Eurocodice 5.

Dettagli — Disponibile come modulo indipendente

— Verifica di connessioni legno-legno e acciaio-legno con bulloni, spinotti,

— Classificazione della sezione in base alla resistenza del legno in accordo con le

o DWG

— Valutazione e verifica delle azioni assiali in direzione parallela alle fibre

— Importazione di una sezione rettangolare e circolare da file DXF o DWG, con

— Verifica delle azioni assiali perpendicolari alle fibre — Valutazione e verifica di resistenza a taglio, a torsione e alla combinazione di

taglio e torsione — Valutazione e verifica della resistenza a flessione e presso/tensoflessione — Verifica di deformazione degli elementi singoli o composti

chiodi o viti — Importazione di un modello unifilare tridimensionale della struttura da file DXF

NTC, la UNI EN 338 e la UNI EN 1194

calcolo automatico dei parametri inerziali e geometrici — Report di stampa di ogni verifica effettuata — Visualizzazione grafica dei rapporti di sfruttamento sulle aste — Solai in legno-calcestruzzo

www.logical.it

17


TRAVILOG TITANIUM 3 - Modulo MURATURE Il Modulo MURATURE di TRAVILOG TITANIUM 3, sviluppato in accordo con le Norme Tecniche per le Costruzioni, è il software per il calcolo sismico e la verifica di edifici in muratura portante o misti, con analisi lineare, non lineare pushover e meccanismi locali di collasso. Modellazione Il Modulo MURATURE risalta per la semplicità di costruzione del modello. L'interfaccia, completamente rinnovata, ti permette di disegnare il fabbricato con pochi, semplici, passaggi: procedi per piani orizzontali aiutandoti con una concreta rappresentazione tridimensionale. Il modello di calcolo può essere disegnato da zero o importato direttamente da un disegno dell’edificio in formato .DXF o .DWG con riconoscimento automatico di muri, aperture, pilastri, travi e solai. E’ disponibile anche l’importazione da file immagine (.BMP, .JPG, .GIF, …). Grazie alla funzione di snap puoi anche tracciare i muri portanti, le aperture e i solai semplicemente ricalcando con il mouse le linee delle piante di sfondo ed inserire eventuali elementi in cemento armato, come travi e pilastri. L'innovativa modalità di editing continuo permette di modificare in tempo reale il file CAD importato ed aggiornare simultaneamente l'area di lavoro nel Modulo MURATURE consentendoti uno sviluppo rapido dell'edificio. Il Modulo MURATURE è in grado di modellare la struttura con un modello a telaio equivalente agli elementi finiti. Il modello di calcolo è ricavato automaticamente in base alle connessioni fra setti, alla presenza di aperture ed in base alla presenza di strutture con diverso materiale.

fasce di piano in muratura e il comportamento non lineare di elementi in c.a.. Esegue l’analisi pushover fino alla determinazione della curva di risposta dell’edificio in termini di forza e spostamento.

Modalità di analisi

Nuove costruzioni e ristrutturazioni Per le nuove costruzioni il software esegue tutte le verifiche previste dalle Norme Tecniche per le Costruzioni per setti realizzati in muratura naturale, artificiale o armata. In caso di ristrutturazione di edificio esistente il programma applica il fattore di confidenza alle resistenze dei materiali e permette di eseguire verifiche locali di resistenza come quelle richieste per cerchiature e tiranti. Puoi applicare ad ogni elemento murario diversi tipi di rinforzo e valutarne l’effetto sul comportamento globale dell’edificio. In particolare il Modulo MURATURE permette di considerare rinforzi con compositi a fibre rinforzate (FRP) secondo le Linee Guida CNR-DT 200.

Edifici misti Il Modulo MURATURE abbinato al Modulo CEMENTO ARMATO calcola e verifica edifici misti (muratura e c.a.) basandosi su un modello a telaio equivalente che permette di rappresentare il comportamento non lineare di maschi e

Il Modulo MURATURE svolge sull'edificio nuovo o esistente analisi statiche lineari o non lineari di tipo pushover. Il programma ricava dal disegno il modello agli elementi finiti, calcola le sollecitazioni in base al tipo di analisi prescelto ed esegue per ciascun setto tutte le verifiche alle tensioni ammissibili o agli stati limite per compressione, taglio e flessione, nel piano e fuori piano. Per poter eseguire l’analisi pushover di un edificio misto il Modulo MURATURE necessita del Modulo CEMENTO ARMATO descritto a pagina 14.

Risultati e relazione di calcolo La stampa e l'esportazione in formato .XLS di tutte le tabelle dei risultati permettono un controllo diretto e costante delle scelte progettuali effettuate. La compilazione della relazione completa e dettagliata e la creazione di tavole in formato .DXF o .DWG completano il progetto dell'edificio.

Meccanismi locali di collasso Il programma è in grado di effettuare l'analisi dei meccanismi locali di collasso, così come richiesto dalle Norme Tecniche per le Costruzioni e dalla Circolare applicativa n.617 del 2 febbraio 2009. La normativa indica infatti che, nel caso di calcolo di edifici esistenti, è necessario integrare l'analisi di risposta globale del sistema con l'analisi dei meccanismi locali di collasso. È possibile definire per un insieme di pareti scelte a giudizio dell'utente uno o più meccanismi di collasso. Per ogni cinematismo definito dall'utente il programma esegue l'analisi cinematica in accordo completo con la normativa vigente. Il programma è in grado di effettuare le verifiche di ribaltamento semplice e composto, di flessione verticale, orizzontale e di sfondamento della parete del timpano. Ogni verifica è corredata di schema esplicativo delle forze in gioco e del cinematismo interessato.

Dettagli — Importazione disegni DWG, DXF, BMP, GIF, JPG, PNG — Editing in continuo del disegno di sfondo — Importazione intero modello da DWG o DXF — Livelli di conoscenza della muratura impostabili in archivio — Riconoscimento automatico delle connessioni fra gli elementi murari — Input poligonale delle aree di solaio — Modello automatico agli elementi finiti a telaio equivalente — Calcolo della pressione del vento — Conforme D.M.20/11/1987, D.M. 16/1/1996 e D.M. 14/1/2008

18

— Analisi non lineare pushover per edifici in muratura con determinazione della

curva di capacità e del diagramma ADRS — Analisi non lineare pushover per edifici misti (muratura, c.a.) in abbinamento al

Modulo CEMENTO ARMATO — Determinazione degli indicatori di adeguamento sismico (PGA) — Meccanismi locali di collasso — Calcolo di murature rinforzate con compositi a fibre rinforzate (FRP) secondo le

nuove Linee Guida CNR-DT 200 — Stampa relazione di calcolo e disegni ed esportazione in Excel e CAD

www.logical.it


TRAVILOG ELEMENTS - Modulo TRAVI Il Modulo TRAVI progetta e verifica, agli stati limite e alle tensioni ammissibili, travi continue in c.a. e verifica resistenza, deformabilità e stabilità di travi in legno e acciaio. Modellazione Il Modulo TRAVI calcola singole travi ad asse orizzontale seguendo 4 semplici passaggi: 1.stabilisci lo schema statico definendo il numero di campate e le tipologie di vincolo; 2.assegna le sezioni scegliendo tra quelle di archivio come i profili UNI e i travetti da solaio oppure disegna una nuova sezione parametrica; 3.associa i carichi a una o più campate, definisci eventuali carichi mobili e considera o meno il calcolo a scacchiera dei carichi inseriti; 4.definisci i materiali di progetto scegliendoli dall’archivio redatto in accordo al capitolo 11 delle NTC 2008 o definisci un nuovo materiale tra calcestruzzo, barre di armatura, acciaio da costruzione, legno o un qualsiasi materiale omogeneo. Nel caso di travi di fondazione definisci anche le caratteristiche del terreno.

Calcolo Il calcolo è automatico e restituisce gli andamenti delle sollecitazioni a flessione e a taglio, mostra l’andamento della linea deformata e nel caso di travi di fondazione mostra anche l’andamento delle pressioni esercitate sul terreno. I diagrammi mostrano l’inviluppo dei risultati di calcolo per tutte le combinazioni secondo quanto prescritto al capitolo 2 delle NTC 2008. I

risultati sono dunque consultabili per ciascuno stato limite. In presenza di carichi mobili è possibile effettuare un apposito calcolo incrementale per la determinazione delle linee di influenza.

Verifiche Il Modulo TRAVI esegue le verifiche previste al capitolo 4 delle NTC 2008 per elementi in calcestruzzo armato , legno e acciaio. Per le travi in calcestruzzo vengono eseguite le verifiche prescritte da norma agli stati limite ultimo e di esercizio. Il progetto dell’armatura avviene in un ambiente dedicato attraverso dei comodi passaggi guidati e con dei modelli di armatura personalizzabili. L’armatura proposta è ottimizzata per le verifiche di resistenza a flessione, di resistenza a taglio e di fessurazione e viene definita in accordo con i contenuti minimi di prescritti da norma. L’armatura longitudinale e l’armatura trasversale vengono proposte in un esecutivo ricco di dettagli pronto per la stampa insieme alla lista di piegatura dei ferri; l’esecutivo dell’armatura è esportabile in formato DXF. In assenza di armatura viene calcolata l’armatura

minima teorica. Per strutture in legno massiccio e lamellare vengono condotte le verifiche di resistenza, stabilità e deformabilità istantanea e a lungo termine. I risultati sono dettagliati per ciascuna condizione di verifica e riassunti in un rapporto di sfruttamento che indica la condizione critica associata alle classi di servizio e di durata del carico assegnate. Le travi in acciaio vengono analizzate in termini di resistenza , stabilità e deformabilità in funzione della classe di resistenza del profilo impiegato. I risultati delle verifiche vengono dettagliati e poi riassunti in un semplice coefficiente di sfruttamento.

Stampa Il Modulo TRAVI genera una relazione di calcolo completa di dettagli per i materiali impiegati, le geometrie e i risultati dell’analisi. I diagrammi sono stampabili separatamente nella scala desiderata ed esportabili in file .DXF. Tutte le stampe sono in formato word compatibile e completamente personalizzabili.

Dettagli — Schema statico a trave continua con input parametrico

— Verifica di resistenza, stabilità e deformabilità di elementi in acciaio e legno

— Gestione dei parametri di vincolo e di ridistribuzione del momento

— Progetto dell'armatura longitudinale e della staffatura agli stati limite ed alle tensioni ammissibili per elementi in calcestruzzo

— Definizione parametrica di sezioni rettangolari, circolari, T, L, C, I e pi greco — Archivio di analisi dei carichi, travetti e predalles

— Verifica delle prescrizioni normative agli state limite ultimo e di esercizio — Verifica dei contenuti minimo di armatura

— Archivio dei profilati UNI per le sezioni in acciaio — Gestione dei carichi permanenti e accidentali come forze distribuite lineari, forze concentrate o coppie concentrate

— Calcolo delle fasce piene per travetti non armati a taglio — Disegno degli esecutivi di armatura

— Archivio dei materiali per calcestruzzo, barre di armatura, acciaio e legno

— Esportazione delle armature in formato DXF

— Calcolo e verifica di travi soggette a carichi mobili

— Redazione dei risultati in formato DOC

— Linee di influenza per treno di carichi mobili

www.logical.it

19


TRAVILOG ELEMENTS - Modulo SEZIONI Il Modulo SEZIONI di TRAVILOG TITANIUM 3 verifica sezioni in calcestruzzo armato, acciaio, legno o materiale omogeneo, agli stati limite e alle tensioni ammissibili. La verifica è svolta sia per le nuove strutture che per gli interventi di miglioramento di strutture esistenti. Disegno Con il Modulo SEZIONI disegni rapidamente le sezioni parametriche più comuni (rettangolari, circolari, a T, L, C, I, pi greco..) o scegli direttamente da archivio il profilato normalizzato UNI. Per definire geometrie complesse puoi utilizzare una pratica funzione di accoppiamento tra sezioni oppure importare il profilo della sezione mediante file .DWG o .DXF realizzato con un CAD o in alternativa definire la sezione a mano libera. Nelle sezioni in calcestruzzo armato disegni facilmente l'armatura longitudinale e trasversale con l'aiuto di comode procedure automatiche avvalendoti di modelli preimpostati.

Calcolo Il Modulo SEZIONI ti permette di definire diverse combinazioni di carico per ogni tipologia di analisi prevista: tensioni ammissibili, stato limite ultimo e stato limite di esercizio. Il calcolo è automatico e restituisce i risultati per ciascuno stato limite evidenziando i principali parametri di calcolo ed il superamento o meno delle verifiche condotte. Per i calcoli tensionali è possibile visualizzare anche l’andamento delle tensioni nella sezione.

Verifiche Dopo aver impostato geometria, materiale e condizioni di carico della sezione, il Modulo SEZIONI esegue le verifiche opportune in

base alla normativa di riferimento. Per le sezioni in calcestruzzo armato il programma esegue le verifiche in accordo con lo stato limite in analisi. Per gli stati limite ultimi esegue verifiche a flessione retta e deviata, pressoflessione retta e deviata, taglio, torsione, taglio e torsione. Per gli stati limite di esercizio verifica le condizioni di fessurazione della sezione. Il Modulo SEZIONI calcola inoltre in base alla CNR 200/2004 sezioni rinforzate in fibra di carbonio a lamina o tessuto soggette a flessione semplice, pressoflessione (confinamento) e taglio. L'output proposto dal Modulo SEZIONI è sia grafico che tabellare, i grafici riportano l'andamento lineare delle tensioni, i diagrammi di rottura N-Mx, N-My e Mx-My, il diagramma di duttilità, il diagramma Momento-Curvatura e Momento-Rotazione. Le stampe in formato .DOC prodotte dal Modulo SEZIONI contengono i dati relativi a geometria e proprietà meccaniche della sezione, le verifiche di resistenza in campo elastico (tensioni ammissibili e stato limite di esercizio) e a rottura (stato limite ultimo). Per i profilati in acciaio e le sezioni lignee esegue verifiche tensionali, di resistenza e di stabilità

secondo quanto prescritto dalle NTC e dagli Eurocodici. Puoi impostare le verifiche di resistenza a trazione, compressione, flessione, taglio, presso/tensoflessione o una combinazione di queste sollecitazioni. Puoi quindi eseguire le verifiche di stabilità a compressione, flessotorsione e pressoflessione. Una sezione dedicata consente di progettare e verificare le connessioni tra elementi in acciaio con collegamenti bullonati o saldati (come coprigiunti, unioni a squadretta, tirafondi..). Per la verifica di queste unioni è necessario il Modulo ACCIAIO. Per le sezioni in legno il Modulo SEZIONI verifica la resistenza a trazione, compressione, flessione, taglio e torsione a seconda della classe di durata del carico e di servizio della sezione. Il Modulo SEZIONI calcola anche solai misti in legno-calcestruzzo e verifica connessioni tra elementi in acciaio e tra elementi in legno. Per la verifica di queste unioni è necessario il Modulo LEGNO.

Dettagli — Verifica alle tensioni ammissibili e agli stati limite

— Diagrammi di interazione N-Mx, N-My, Mx-My, diagrammi Momento-Curvatura e Momento-Rotazione

— Calcolo del momento di fessurazione — Calcolo degli sforzi di taglio per sezioni in calcestruzzo armato o omogenee — Visualizzazione di asse neutro, tensione nei vertici della sezione e nelle armature, massima trazione, massima compressione — Verifica di sezioni in calcestruzzo armato fessurato o non fessurato — Verifica a taglio allo SLU per sezioni in calcestruzzo armato

20

— Placcaggio sezioni con piatti in acciaio o fibre di carbonio — Archivio profilati normalizzati UNI: IPN, IPE, HE, U, UPN, L, T, tubolari quadrati e circolari — Importazione di una sezione da file DXF o DWG, con calcolo automatico dei parametri inerziali e geometrici — Verifica membrature in legno e acciaio

www.logical.it


TRAVILOG ELEMENTS - Modulo PILASTRI Progetta e verifica agli stati limite e alle tensioni ammissibili pilastri in calcestruzzo armato.

Modellazione Il Modulo PILASTRI ti guida nella definizione del progetto in 4 semplici passaggi: 1.definisci lo schema statico definendo le altezze di impalcato e le tipologie di vincolo per ogni soletta oppure scegliendo gli schemi predefiniti a mensola o a trave. 2.assegna le sezioni scegliendo tra quelle di archivio oppure disegnando una nuova sezione parametrica; 3.associa i carichi a una o più campate e considera o meno il calcolo a scacchiera dei carichi inseriti; 4.definisci i materiali di progetto scegliendoli dall’archivio redatto in accordo al capitolo 11 delle NTC 2008 o definisci un nuovo materiale per calcestruzzo e barre di armatura.

Calcolo e verifica Il Modulo PILASTRI calcola automaticamente le sollecitazioni agenti su elementi verticali soggetti ad azione assiale, taglio e momento flettente sui due assi principali. Esegue tutte le verifiche di resistenza e stabilità richieste dalle Norme Tecniche per le Costruzioni.

Armatura e stampa dei risultati Gli elaborati prodotti sono stampabili o esportabili in formato .DXF e .DWG. Tutti i risultati possono essere stampati ed esportati in formato DOC.

Dettagli — Calcolo e progetto di pilastri a sezione

— Disegno automatico degli esecutivi di armatura

qualunque — Collegamento diretto con il Modulo 3D — Accesso diretto all'archivio sezioni per la scelta del profilo geometrico per ogni piano — Calcolo delle sollecitazioni e verifiche di resistenza e stabilità

— Relazione di calcolo conforme alle nuove Norme

Tecniche per le Costruzioni — Relazione di calcolo esportabile in formato .RTF

o .DOC — Esportazione dei disegni in formato .DWG o .DXF

TRAVILOG ELEMENTS - Modulo MURI Il Modulo MURI verifica e arma muri contro-terra in cemento armato, con metodo agli stati limite secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni.

Creazione del modello Procedendo per schermate successive definisci rapidamente la geometria della struttura e modelli il terreno a monte e a valle. Puoi inserire più strati di terreno diverso ed inclinare il piano campagna a monte del muro. Puoi anche inserire un carico idrostatico e la spinta sismica, carichi agenti sulla sommità del muro, sovraccarichi sul terreno e solette all'estremità.

Calcolo e verifica Il Modulo MURI valuta le spinte del terreno con il metodo di Coulomb o Rankine, traccia i diagrammi delle sollecitazioni agenti sia sul muro che sulla fondazione e mostra l'andamento delle pressioni sul terreno. Esegue le verifiche con gli stati limite EQU e GEO secondo gli approcci 1 e 2 per scorrimento e ribaltamento e STR per la progettazione delle armature.

Progetto dell'armatura e relazione Mediante una procedura guidata puoi progettare velocemente lo schema esecutivo delle armature e stampare la relazione di calcolo dell'opera. La disposizione dei ferri è totalmente personalizzabile grazie al potente editor grafico: ad ogni modifica il programma riesegue tutte le verifiche. Infine puoi esportare in formato .DXF e .DWG tavole dettagliate degli esecutivi di armatura, corredate di lista e computo dei ferri.

Dettagli — Terreno a monte stratificabile su 10 livelli — Terreno in sommità inclinabile a piacere

— Calcolo della zona di parzializzazione della

fondazione

— Sovraccarico distribuito applicabile al terreno

— Aggiunta della spinta sismica

— Percentuale di spinta passiva impostabile

— Verifiche di stabilità a scorrimento e ribaltamento

liberamente — Vincolo opzionale della soletta in sommità — Calcolo delle spinte del terreno con i metodi di Coulomb o Rankine

— Disegno degli esecutivi di armatura

www.logical.it

— Relazione di calcolo conforme alle Norme Tecniche

per le Costruzioni — Dente di fondazione opzionale

21


TRAVILOG ELEMENTS - Modulo FONDAZIONI FONDAZIONI è il modulo per il calcolo, il progetto e la verifica di travi di fondazione continue su appoggio elastico secondo il modello di Winkler.

Modellazione Il Modulo FONDAZIONI calcola e verifica travi su suolo elastico di sezione qualunque caricate con forze o coppie concentrate sui pilastri e carichi distribuiti sulle campate. L'interazione terreno-struttura è schematizzata secondo il modello di Winkler con una serie continua di molle bilatere. E' possibile assegnare un valore massimo e minimo alla costante di Winkler, per ottenere un diagramma inviluppato tra i due valori impostati.

Calcolo e verifica Il Modulo FONDAZIONI calcola le sollecitazioni agenti lungo la trave, le pressioni agenti sul terreno e la deformata elastica. L’armatura può essere progettata mediante modelli predefiniti o manualmente, definendo i parametri dei singoli ferri. Il programma esegue le verifiche di dettaglio costruttivo e agli stati limite ultimi (a flessione, taglio e punzonamento in corrispondenza dei pilastri) e di esercizio.

Stampe e Relazione di calcolo I diagrammi possono essere stampati o esportati in formato .DXF; tutti i risultati numerici sono stampabili direttamente o esportabili in formato .DOC. Il Modulo FONDAZIONI compila infine una dettagliata relazione di calcolo e redige lo schema esecutivo delle armature.

Dettagli — Valore della costante elastica impostabile tra un minimo ed un massimo per ottenere un diagramma inviluppato dei risultati — Carichi permanenti e accidentali di tipo rettangolare, trapezoidale, distribuiti o concentrati — Calcolo di deformata e pressione media e massima — Verifica al punzonamento dei pilastri

— — — —

Disegno degli esecutivi di armatura Relazione di calcolo conforme alle NTC Relazione esportabile in formato .RTF o .DOC Esportazione dei disegni in formato .DWG o .DXF

TRAVILOG ELEMENTS - Modulo PLINTI Il Modulo PLINTI verifica e arma plinti di fondazione su terreno o su pali, con o senza bicchiere, con calcolo agli stati limite secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni.

Modellazione

Con il Modulo PLINTI puoi progettare plinti tozzi o snelli, soggetti a carico centrato o eccentrico, con o senza bicchiere, su pali o su terreno. In pochi passaggi definisci la geometria del plinto, le proprietà del terreno di fondazione o definisci lo schema della palificata. Puoi verificare contemporaneamente più condizioni di carico, allo stato limite ultimo e agli stati limite di esercizio.

Calcolo e verifiche Per i plinti su terreno il Modulo PLINTI calcola le pressioni ed esegue le verifiche di capacità portante, a punzonamento, slittamento e ribaltamento. In caso di plinti su pali stima automaticamente le sollecitazioni agenti su ogni singolo palo, al variare della combinazione di carico.

Progetto dell'armatura e relazione Grazie a modelli predefiniti e ad una comoda procedura guidata, progetti con facilità l'armatura del plinto e disegni la tavola esecutiva per il cantiere. Il Modulo PLINTI compila infine una relazione di calcolo completa di tutti i risultati, da integrare direttamente all'interno della relazione strutturale.

22

Dettagli — — — — — —

Plinti tozzi o snelli Plinti con pilastro centrato o eccentrico Plinti a bicchiere Plinti con fondazione diretta o su pali Calcolo di condizioni di carico singole o multiple Disegno degli esecutivi di armatura

www.logical.it

— Calcolo delle sollecitazioni agenti sui pali di fondazione — Verifica a ribaltamento, scorrimento e punzonamento — Relazione di calcolo conforme alle Norme Tecniche per le Costruzioni


Modulo FUOCO

Il Modulo FUOCO verifica la resistenza al fuoco di sezioni in cemento armato, acciaio o legno secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni e gli Eurocodici 2, 3 e 5. Sezioni in cemento armato: Con il Modulo FUOCO gestisci sezioni armate di geometria qualunque: nell'area di lavoro puoi creare la geometria della sezione mediante una procedura guidata per sezioni parametriche o disegnando a mano il profilo di progetto. Per sezioni complesse puoi importare il profilo mediante file .DWG o .DXF realizzato con un CAD. Puoi specificare graficamente i fronti di incendio cliccando su ciascun lato della sezione con il mouse. Una procedura grafica ti permette di assegnare le condizioni al contorno: incendio, esposizione all'aria, comportamento adiabatico. Una finestra di dialogo specifica ti guida nella scelta della curva di incendio tra curva nominale standard, nominale esterna e nomi-

nale degli idrocarburi e della curva del calore specifico a 0%, 1,5% o 3% di contenuto di umidità. E' possibile specificare i coefficienti convettivi e di irraggiamento per ciascun lato esposto al fuoco o all'aria. Il Modulo FUOCO esegue il calcolo della distribuzione di temperatura per un tempo di esposizione al fuoco via via crescente fino a quello desiderato. Grazie al raffinato solutore agli elementi finiti non lineare, il Modulo FUOCO determina la sezione ridotta sull'isoterma a 500°, calcola i fattori di riduzione delle resistenze delle armature ed effettua la verifica di resistenza (R) allo stato limite ultimo per presso-tenso flessione retta e deviata e taglio secondo l'allegato D di EC2. Modulo FUOCO è in grado di soddisfare anche le verifiche di isolamento (I) ai sensi del paragrafo 2.1.2 (3) di EC2 e fornisce quindi le temperature media e massima sui lati non esposti al fuoco. Al termine si può generare, in formato word, la relazione di calcolo completa di mappa delle temperature e domini di rottura.

Sezioni in acciaio: Modulo FUOCO definisce la curva tempotemperatura per la sezione scelta anche in presenza di eventuali strati protettivi e valuta la temperatura media della sezione al tempo desiderato.

Una procedura grafica ti permette di assegnare le condizioni al contorno: posizione e caratteristiche di eventuali strati protettivi e lati esposti all'incendio. Il fattore di sezione (Am/V) viene calcolato automaticamente in base alle tabelle 4.2 e 4.3 di EC3 oppure può essere specificato manualmente. I parametri degli strati protettivi (calore specifico, conducibilità termica e peso specifico) sono impostabili direttamente dall’utente. Modulo FUOCO calcola automaticamente i fattori di riduzione della resistenza a snervamento e del modulo elastico e consente di effettuare le verifiche a trazione, compressione, flessione, taglio, pressoflessione (anche deviata), instabilità per pressoflessione e flesso torsione per le sezioni di classe 1,2,3.

Sezioni in legno: Modulo FUOCO consente di scegliere la sezione da verificare (rettangolare o circolare), specificare i lati esposti al fuoco ed inserire strati protettivi. Il Modulo FUOCO calcola la sezione ridotta al tempo desiderato. Consente di effettuare le verifiche resistenza a trazione, compressione, flessione, taglio, pressoflessione retta e deviata, torsione, instabilità per pressoflessione e flesso torsione.

Dettagli — Verifiche secondo NTC, EC2, EC3,EC5

— Verifica di resistenza delle sezioni in acciaio (anche con strati protettivi)

— Verifica di resistenza al fuoco (R)

secondo EC3

— Verifica di isolamento (I) di sezioni in cemento armato

— Collegamento con il Modulo SEZIONI

— Verifica a pressoflessione retta e deviata e taglio delle sezioni in cemento armato

— Scambio di calore per convezione ed irraggiamento con possibilità di

secondo EC2 con il metodo della sezione ridotta su isoterma a 500° — Mappa delle temperature (per le sezioni in cemento armato) tra 0 e 360 minuti — Verifica di resistenza delle sezioni in legno, anche con strati protettivi, secondo EC5 con il metodo della sezione ridotta

impostazione dei coefficienti di scambio — Relazione di calcolo in formato .doc

www.logical.it

23


SCHEDULOG: Sicurezza nei cantieri edili SCHEDULOG è il software dedicato alla gestione della sicurezza nei cantieri edili, scritto appositamente per il Testo Unico per la Sicurezza (D.Lgs. 81/08) e conforme al decreto correttivo 106/2009. Comprende tutti gli strumenti per affrontare il tema della sicurezza e ti permette di comporre PSC, DUVRI, PSS, POS, il documento di valutazione dei rischi ed il Pi.M.U.S. Banca dati completa SCHEDULOG possiede una ricca banca dati che contiene DPI, macchine, mansioni, attrezzature e apprestamenti, accessibile da tutti i moduli ed ampliabile a piacere. Dispone di 4.000 voci divise tra sostanze chimiche e preparati utili all'analisi del rischio chimico con il metodo MoVaRisCh ed include i livelli di esposizione equivalente proposti dal CPT di Torino per l'analisi di esposizione al rumore. Inoltre raccoglie dati ed indirizzi delle istituzioni per facilitare le comunicazioni agli organi di vigilanza. L'archivio di documenti collegati ti permette di acquisire e gestire schede di lavorazione, documenti che già possiedi o frasi di uso comune da utilizzare nella compilazione dei piani di sicurezza.

Programma lavori Con SCHEDULOG segui scrupolosamente lo sviluppo del cantiere. Puoi dedicarti al programma lavori attingendo direttamente alle fasi di lavoro in archivio e componendo, una dopo l'altra, le attività di cantiere: il programma propone i rischi connessi all'attività stessa, alle mansioni impiegate o alle macchine utilizzate. Per ogni fase puoi indicare la durata, l'impresa e la squadra impegnata nell'esecuzione: SCHEDULOG compone in automatico il diagramma di GANTT, calcola sovrapposizioni ed interferenze tra più imprese ed indica i giorni di massima presenza in cantiere attraverso l'istogramma delle risorse, per organizzare le forniture e rendere efficace la progettazione in sicurezza.

Disegno e stampa Per completare i tuoi elaborati SCHEDULOG dispone di un CAD interno per realizzare il layout di cantiere o lo schema del ponteggio: puoi importare ed esportare i file di sfondo in formato

24

DXF o WMF ed aggiungere simboli grafici utili ad interpretare chiaramente il disegno. Se hai un dubbio normativo puoi consultare NOR.MAN, che richiama il testo della norma per approfondire e consultare il D.Lgs. 81/2008 ed il decreto correttivo 106/2009. Al termine SCHEDULOG compila automaticamente il piano di sicurezza a cui allegare le analisi dei rischi effettuate, le schede materiali o l'eventuale notifica preliminare: tutte le stampe sono prodotte in formato Microsoft Word compatibile, personalizzabili e modificabili a piacere.

www.logical.it

Modularità SCHEDULOG è un software modulare: scegli la configurazione più adatta alle tue necessità. Il Modulo POS permette di redigere i piani operativi di sicurezza e valutare il rischio da esposizione al rumore, alle vibrazioni, il rischio chimico ed il rischio derivante dalla movimentazione dei carichi pesanti, calcolato con il metodo NIOSH. Il Modulo PSC consente di compilare il piano di sicurezza e coordinamento ed il documento unico di valutazione dei rischi interferenti. Prepara la notifica preliminare, il fascicolo con le caratteristiche dell'opera ed esegue il computo dei costi della sicurezza. Con il Modulo CSE gestisci in fase di esecuzione le modifiche al piano di sicurezza e coordinamento, aggiorni il programma lavori (GANTT) organizzando scadenze e visite in cantiere. Per utilizzare Il Modulo CSE è necessario il Modulo PSC di SCHEDULOG. Il Modulo PiMUS ti guida nella stesura del piano di montaggio, uso e smontaggio del ponteggio, indicando istruzioni, regole d'uso e verifiche prescritte per i ponteggi a tubi e giunti ed a montanti e traversi. Le combinazioni tra i moduli di SCHEDULOG possono essere personalizzate a piacere. Ti proponiamo due configurazioni ideali per chi si occupa di sicurezza: l Il pacchetto SICUREZZA comprende il Modulo PSC ed il Modulo POS e permette al professionista di redigere anche i piani sostitutivi di sicurezza. l Il pacchetto FULL gestisce tutti gli aspetti della sicurezza: il coordinamento in fase di progettazione e di esecuzione, la redazione del Pi.M.U.S. e la valutazione dei rischi con analisi complete e dettagliate.


Modulo POS: Piani operativi di sicurezza e analisi dei rischi Modulo POS ti accompagna nella stesura del piano operativo di sicurezza e del documento di valutazione dei rischi secondo il TU 81/08.

Impresa ed attività svolte

Con il Modulo POS puoi raccogliere i dati della tua impresa ed indicare ruoli e mansioni specifici inerenti la sicurezza per ciascuno dei lavoratori presenti in cantiere, definire imprese subappaltanti ed organizzare le fasi lavorative, analizzando magnitudo e probabilità dei rischi.

Analisi dei rischi Il Modulo POS arricchisce il piano di sicurezza con i documenti di valutazione rischi in caso di: ˜ Esposizione al rumore. Il programma calcola il livello di esposizione quotidiano e settimanale per ogni fase lavorativa e l'attenuazione fornita dai DPI uditivi con i metodi SNR, HML e per bande d'ottava. ˜ Esposizione alle vibrazioni in conformità al D.lgs 81/2008. Il programma incorpora l'archivio vibrazioni HAV e WBV dell'ISPESL. ˜ Rischio chimico. Il ricco archivio con oltre 4.000 sostanze pericolose e preparati, permette di valutare il rischio connesso all'uso di sostanze chimiche con il metodo MoVaRisCh. ˜ Rischio connesso alla movimentazione manuale dei carichi, valutato tramite l'indice di sollevamento con il metodo NIOSH. ˜ Rischio derivante dall'esposizione a radiazioni ottiche artificiali (R.O.A.) coerenti o incoerenti, confrontando le grandezze radiometriche efficaci con i valori limite di esposizione.

Dettagli ● Composizione POS ● Archivio completo di DPI, macchine, attrezzature e apprestamenti ● Analisi dei rischi con magnitudo e probabilità ● Stampa automatica in formato DOC ● CAD interno per il disegno del layout di cantiere ● Word processor interno ● Archivio con oltre 4.000 sostanze pericolose

● Analisi dell'esposizione al rumore ● Analisi dell'esposizione alle vibrazioni ● Analisi del rischio chimico (Mo.Va.Ris.Ch.) ● Analisi del rischio derivante dalla movimentazione manuale dei carichi (indice di sollevamento NIOSH) ● Guida normativa NOR.MAN ● Aggiornamento automatico del software ● Conforme Decreto correttivo 106/2009

Modulo PSC: Piani di Sicurezza e coordinamento – PSC, DUVRI e GANTT SCHEDULOG Modulo PSC guida il progettista nella stesura dei piani di sicurezza e coordinamento e del documento unico di valutazione dei rischi interferenti.

Programma Lavori Con il Modulo PSC tieni sotto controllo l'organizzazione e l'evoluzione del tuo cantiere. Grazie ad una banca dati completa soddisfi tutte le richieste del TU 81, analizzando i rischi esterni ed interni ed organizzando lo svolgimento delle lavorazioni. Con un comodo programma lavori (GANTT) puoi visualizzare le sovrapposizioni temporali tra le fasi in ogni zona del cantiere ed indicare le misure di coordinamento necessarie.

Fascicolo dell'opera e analisi rumore Il Modulo PSC garantisce la completezza degli elaborati, guidando il coordinatore nello svolgimento dei suoi compiti: è possibile redigere le schede del Fascicolo con le caratteristiche dell'opera secondo l'Allegato XVI al TU 81 e definire il computo dei costi della sicurezza. SCHEDULOG propone la banca dati fornita dal CPT di Torino per effettuare l'analisi del rischio da esposizione al rumore associata ad ogni mansione. Al termine stampi il piano in formato Microsoft Word compatibile, completo di schede materiali ed allegati grafici: SCHEDULOG Modulo PSC dispone di un CAD interno per il disegno del layout di cantiere con la possibilità di importare ed esportare i disegni in formato WMF e DXF.

Dettagli — Conforme decreto correttivo 106/2009

— Compilazione e stampa del fascicolo dell'opera

— Composizione PSC, DUVRI

— Stampa automatica della notifica preliminare

— Archivio completo di DPI, macchine, attrezzature e

— Stima dei costi della sicurezza

apprestamenti — Archivio indirizzi VVFF, ASL e Direzioni Provinciali del Lavoro — GANTT esportabile in XLS, DXF e PDF — Analisi delle interferenze tra lavorazioni

— Prezzari importabili da COMPULOG o in formato SIX

www.logical.it

— CAD interno per il disegno del layout di cantiere — Checklist di controllo per contenuto minimo del PSC — Analisi dell'esposizione al rumore per mansioni

25


Modulo CSE: Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione Il Modulo CSE è dedicato al coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione. È lo strumento più adatto per aggiornare il Programma Lavori (GANTT) e vigilare sulle attività di cantiere.

Aggiornamento PSC e GANTT Con SCHEDULOG Modulo CSE segui da vicino l'evoluzione del cantiere, mantenendo aggiornato il Piano di Sicurezza ed il diagramma di GANTT. Ad una data indicata puoi dichiarare le imprese effettivamente presenti o far slittare lo svolgimento delle lavorazioni nel tempo, tenendo sotto controllo sovrapposizioni ed interferenze.

Vigilanza del cantiere SCHEDULOG Modulo CSE costituisce la tua agenda personale dei lavori: in base all'ingresso delle imprese in cantiere, segnala i termini di acquisizione del piano operativo di sicurezza e mostra visivamente l'elenco delle scadenze e dei documenti attesi nello sviluppo delle opere. Puoi programmare visite e sopralluoghi direttamente sul diagramma di GANTT e tenere traccia di tutti i documenti generati dall'inizio dei lavori.

Documenti e modelli Il Modulo CSE ti permette di effettuare la redazione automatica dei verbali di cantiere e delle comunicazioni agli Organi di Vigilanza servendoti dei modelli presenti nell'archivio del programma. Al termine stampi le modifiche al GANTT, al Piano di Sicurezza e la documentazione necessaria alla gestione del cantiere.

Dettagli — Composizione revisioni al PSC — Archivio documenti standard per la gestione del cantiere — Scadenzario giornaliero/settimanale degli impegni — Aggiornamento del diagramma di GANTT con registrazione dello storico delle modifiche

— — — — —

Archiviazione dei documenti esterni Archiviazione della revisione dei documenti Guida normativa NOR.MAN. Generazione delle scadenze dal programma lavori Word processor integrato

Modulo PIMUS: Redazione del Pi.M.U.S. del ponteggio SCHEDULOG Modulo PiMUS è il software per la redazione del Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei ponteggi in base ai contenuti dell'allegato XXII del Testo Unico della Sicurezza (D.Lgs 81/2008).

Archivi Il Modulo PiMUS dispone di un archivio completo dedicato alle fasi di realizzazione e trasformazione di ponteggi a tubi e giunti e a montanti e traversi e consente di attingere alla banca dati di SCHEDULOG per inserire imprese, DPI ed attrezzature personalizzate.

Piano di applicazione generalizzata Il PiMUS riporta la procedura di montaggiosmontaggio, il personale addetto all'operazione e l'eventuale trasformazione del ponteggio. Con il Modulo PiMUS puoi indicare le caratteristiche dell'opera, completare il piano di applicazione generalizzata, definire le istruzioni e le regole d'uso ed inserire in calce le verifiche richieste per le fasi di montaggio, manutenzione e smontaggio del ponteggio.

Layout e stampa Schemi dettagliati ed elaborati grafici dell'opera provvisionale completano il Pi.M.U.S.: SCHEDULOG Modulo PiMUS dispone di un CAD per il disegno del layout del ponteggio, in pianta o in vista frontale, da esportare in formato WMF e DXF. La stampa finale è in formato Microsoft Word compatibile.

26

Dettagli — Composizione Pi.M.U.S. — Archivio delle fasi di montaggio e smontaggio ponteggio — Accesso diretto agli archivi DPI, attrezzature e segnali — Accesso diretto alle anagrafiche impresa — CAD interno per il disegno del layout di ponteggio — Word processor interno

www.logical.it

— Esportazione in formato DXF, WMF, DOC, DOCX e PDF — Indicizzazione degli allegati obbligatori o facoltativi — Guida normativa NOR.MAN — Composizione del piano di applicazione generalizzata — Conforme Decreto correttivo 106/2009


COMPULOG Modulo COMPUTI: Computi metrici e preventivi

SCHEDULOG

COMPULOG Modulo COMPUTI è lo strumento per la redazione di elenchi prezzi, computi metrici estimativi o consuntivi, stime lavori, preventivi ed offerte. Con il Modulo COMPUTI redigi velocemente il computo metrico estimativo di un progetto, accedendo ai numerosi prezzari a tua disposizione. Per comporre il computo puoi sfogliare il listino delle opere e trascinare le descrizioni all'interno di un comodo foglio elettronico. Per ogni voce indichi le singole formule o le quantità totali, distinguendo tra lavori a corpo e lavori a misura. Con il Modulo COMPUTI la struttura del computo può articolarsi fino a nove livelli, per consentirti di leggere con facilità i costi connessi ad ogni gruppo di lavorazioni: il programma riporta il totale di ogni livello, associando voci in percentuale come sconti o IVA, o il totale complessivo del computo. Con il Modulo COMPUTI puoi anche generare quadri di raffronto, quadri economici di progetto, riepilogo dei capitoli di spesa con incidenza relativa ed elenchi prezzi, con prezzi in cifra ed in parola.

Listini prezzi COMPULOG include già numerosi listini prezzi, scelti tra i più diffusi. Il programma è inoltre dotato di filtri per importare automaticamente i formati più comuni. Su www.logical.it puoi consultare un elenco aggiornato dei listini disponibili.

Dettagli — Compatibile con i listini distribuiti dalle

— Elaborazione di elenchi prezzi,

camere di commercio o altri enti — Gestione di listini utente in qualsiasi valuta fabbisogni di cantiere e quadri economici — Stampe in formato personalizzabili

computi metrici, preventivi, richieste d'offerta, liste dei lavori, riepilogo dei capitoli di spesa, stime dei lavori — Esportazione di file .RTF e XLS di listini, computi e altri elaborati

COMPULOG Modulo CONTABILITA’: Gestione contabilità di cantiere LL.PP Il Modulo CONTABILITÀ prepara e stampa il libretto delle misure, i libretti dei ferri e le liste in economia. Genera lo stato avanzamento lavori, il registro di contabilità con il relativo sommario, i certificati di pagamento e le perizie. Il Modulo CONTABILITÀ segue la gestione della contabilità di cantiere: a partire dai libretti delle misure il programma compila automaticamente lo stato di avanzamento dei lavori, il registro di contabilità e il sommario del registro. Nella redazione dei libretti puoi registrare e gestire lavori a corpo o lavori a misura ed indicare aliquote percentuali su ciascuna delle voci

presenti: il Modulo CONTABILITÀ restituisce lo stato di avanzamento lavori e la percentuale di lavori ultimati. Al termine stampi il documento in formato word compatibile, modificabile liberamente tramite un qualunque word processor. Per l'utilizzo del Modulo CONTABILITÀ è richiesto il Modulo COMPUTI.

Dettagli — Elaborazione di libretti misure, liste

settimanali, libretti dei ferri, stato avanzamento lavori, registro di contabilità, sommario di registro e certificati di pagamento — Compatibile con i listini distribuiti dalle camere di commercio o altri enti — Gestione ribassi d'asta — Stampe personalizzabili

COMPULOG Modulo ANALISI: analisi prezzi e fabbisogno di cantiere Con il Modulo ANALISI crei un tuo listino personalizzato con nuove voci, per utilizzarle nel Modulo COMPUTI per la stesura dei computi metrici.

Dettagli — Elaborazione di analisi prezzi — Gestione spese ed utile di impresa

Ad ogni voce di listino puoi associare un'analisi prezzi costruita a partire da più voci elementari prelevate da un prezzario oppure utilizzate in analisi precedenti. Nell'analisi prezzi puoi indicare materiali e manodopera in quantità stimate oppure in percentuale e definire una descrizione utile a qualificare la nuova analisi.

Il Modulo ANALISI mette a disposizione le voci appena create per la compilazione di un nuovo computo metrico.

— Supporta analisi nidificate — Compatibile con i listini distribuiti dalle

camere di commercio o altri enti — Gestione simultanea di più listini

Per l'utilizzo del Modulo ANALISI è richiesto il Modulo COMPUTI.

www.logical.it

— Stampe personalizzabili

27


VideoCORSO TERMOLOG EpiX 4 Il VideoCORSO multimediale di TERMOLOG EpiX 4 riduce i tempi di apprendimento del tuo software di calcolo energetico per renderti subito operativo. E' un utile strumento di supporto che ti guida nell'uso del programma, sia in caso di progetto che di certificazione energetica degli edifici.

Il VideoCORSO illustra nel dettaglio i comandi di TERMOLOG, adattandosi perfettamente ai tuoi tempi di apprendimento. E' possibile consultare a piacere i diversi capitoli del menù, fermarli e rivederli per fissare i concetti. Lo svolgimento di esempi pratici consente di approfondire le varie tematiche del calcolo energetico secondo le normative nazionali e regionali: riscaldamento, raffrescamento, fonti rinnovabili, certificazione energetica dell'esistente e progetto dei nuovi edifici. Grazie ad una spiegazione mirata puoi comprendere a pieno il percorso logico del software per imparare ad archiviare gli elementi,

introdurre i dati numericamente o graficamente, svolgere le analisi e verificare i risultati ottenuti. La struttura per argomenti ti consente di comprendere ed approfondire separatamente ciascun aspetto tecnico, dandoti la possibilità di esercitarti passo passo con l'utilizzo del programma. Potrai interrompere la visione del videocorso per riprenderla in qualsiasi momento senza perdere il filo dell'esposizione.

Esempio di progetto di un edificio (ex Legge 10) Stesura dell’Attestato di Prestazione Energetica l Applicazione dei ponti termici all’involucro l Valutazione ambientale (ITACA e VEA) l Esempio di calcolo: dimensionamento dei pannelli solari termici e fotovoltaici l Sistemi solari passivi: serre solari l Dimensionamento dell’impianto termico l Impianti di climatizzazione l l

Argomenti principali: Impostazione di materiali, strutture opache, ponti termici e serramenti l Le zone riscaldate e non riscaldate l Dispersioni termiche: input grafico 2D e 3D, input tabellare l

VideoCORSO TRAVILOG TITANIUM 3 Il nuovo VideoCORSO di TRAVILOG TITANIUM 3 è un corso pratico dedicato alla modellazione, al calcolo e all'analisi dei risultati, sviluppato per illustrare nel dettaglio l'utilizzo di TRAVILOG TITANIUM 3. È uno strumento utile per apprendere come modellare strutture tridimensionali e singoli elementi strutturali con diverse tipologie di materiale.

Il nuovo VideoCORSO di TRAVILOG TITANIUM 3 è una raccolta di esempi di modellazione completa di strutture tridimensionali in diversi materiali e di tutorial specifici dedicati alle operazioni fondamentali per l'autoapprendimento del software. Un VideoCORSO pratico offre numerosi vantaggi: l consente di raggiungere velocemente il livello di competenza necessario in completa autonomia. l si adatta ai diversi tempi di apprendimento perché può essere seguito alla velocità desiderata e ripetuto più volte. l permette di affiancare l'apprendimento alla prova diretta con il software. l può essere consultato e rivisto in ogni momento

28

Contenuti essenziali Il VideoCORSO propone inizialmente quattro esempi svolti in modo completo, dalla modellazione al calcolo fino alla stampa dei risultati. Gli esempi riguardano un edificio in calcestruzzo armato, un edificio in muratura portante, una copertura in legno ed una struttura in acciaio. I tutorial completano il corso pratico presentando nello specifico le operazioni fondamentali e le funzioni principali di TRAVILOG TITANIUM 3.

Gli argomenti trattati comprendono: l

l

Importazione di file CAD per la creazione del modello. Impostazione dei vincoli e dei carichi sulle strutture.

www.logical.it

l l l l

Modalità di progetto e realizzazione delle armature. Stesura della relazione di calcolo. Verifica delle sezioni in calcestruzzo ed in acciaio. Progetto e verifica dei giunti.

Il VideoCORSO di TRAVILOG TITANIUM 3 è in continua evoluzione e viene ampliato ed aggiornato nel tempo per illustrare con continuità agli utenti le modalità di utilizzo del programma.


VideoCORSO SCHEDULOG Il VideoCORSO di SCHEDULOG è il corso multimediale dedicato alla redazione dei piani di sicurezza, alla valutazione dei rischi ed alla gestione del cantiere con il software SCHEDULOG.

Il VideoCORSO presenta tutti i passi utili a chi si occupa di sicurezza: la sua struttura a capitoli consente di acquisire le competenze necessarie all'utilizzo del programma a partire dai temi di maggiore interesse e di alternare la consultazione degli esempi all'utilizzo diretto del software.

Il VideoCORSO segue il flusso di lavoro da ripercorrere con SCHEDULOG e permette di sviluppare tutte le competenze fondamentali per utilizzare al meglio tutte le funzioni del software dedicate all'organizzazione della sicurezza in cantiere.

Argomenti trattati: Gli argomenti sviluppati nel VideoCORSO riguardano la redazione del PSC, del POS e del PiMUS, con approfondimenti rivolti alla pianificazione lavori, alla costruzione del diagramma di GANTT per i piani di sicurezza e coordinamento ed alle analisi dei rischi per i piani operativi di sicurezza.

Archivi l PSC: coordinamento e organizzazione del cantiere l PSC: le fasi di lavoro l PSC: il diagramma di GANTT l PSC: la stampa del PSC e la notifica preliminare l

PSC: l’analisi del rischio da esposizione al rumore l PSC: la stima dei costi della sicurezza l PSC: il fascicolo dell’opera l POS: i dati relativi all’impresa l POS: le fasi di lavoro l POS: l’analisi del rischio da esposizione al rumore l POS: l’analisi del rischio da esposizione alle vibrazioni l POS: l’analisi del rischio chimico l POS: l’analisi del rischio da movimentazione dei carichi l

VideoCORSO ACUSTILOG Il nuovo VideoCORSO di ACUSTILOG è una guida essenziale all'uso del software per la valutazione previsionale dei requisiti acustici passivi degli edifici e per l'elaborazione delle misure in opera ai fini della classificazione acustica di una unità immobiliare.

Il VideoCORSO di ACUSTILOG è caratterizzato dallo svolgimento di alcuni esempi pratici, riproducibili autonomamente e che accelerano l'autoapprendimento del programma per essere subito operativi.

Contenuti essenziali: Valutazione del potere fonoisolante delle pareti l Valutazione del livello di pressione sonora di calpestio dei solai l Valutazione del potere fonoisolante dei serramenti l Valutazione dell'incremento del potere fonoisolante delle contropareti l

Tematiche degli esempi: l

dei singoli elementi costruttivi (dal calcolo secondo la legge di massa fino alla valutazione per frequenze in bande di ottava e terzi di ottava); l la definizione dei modelli di calcolo, per via grafica e tabellare, per l'analisi dei percorsi del rumore diretti e indiretti e del rumore di facciata; l la lettura dei risultati, il confronto con i limiti normativi e le fasi di stampa. Alcuni tutorial completano il quadro esplicativo, rendono più chiari i passaggi di input e agevolano la gestione dei dati. Il VideoCORSO viene adeguato nel tempo, insieme al software, alle fasi di aggiornamento normativo in materia di valutazione acustica degli edifici.

Creazione dei modelli di calcolo Creare un file DWG / DXF l Creare un'unità immobiliare l Inserire un locale l Inserire singoli elementi tecnologici l

Argomenti trattati Archivio l Costruzione del modello con input grafico o tabellare l Gestione dei risultati l Classificazione acustica l Stampa delle relazioni l

la valutazione dei requisiti acustici passivi

www.logical.it

29


non solo software

Richiedi tutti i dettagli su questi servizi esclusivi a commerciale@logical.it

Assistenza gratuita Logical Soft garantisce su tutti i prodotti software in distribuzione un servizio gratuito di assistenza tecnica telefonica che risponde a domande sull’utilizzo del software.

Manutenzione gratuita Logical Soft fornisce gratuitamente la manutenzione ordinaria della versione in distribuzione e per dodici mesi dall’acquisto viene garantita anche la fornitura gratuita di ogni eventuale nuova versione dello stesso software attivando l’abbonamento.

12

Abbonamento e aggiornamenti gratuiti per 12 mesi Attivando l’abbonamento all’aggiornamento del software viene assicurata per 12 mesi la fornitura gratuita di ogni eventuale nuova versione dei moduli acquistati. Trascorso questo periodo il servizio prosegue ad un costo annuo molto contenuto.

Esercitazioni gratuite Logical Soft mantiene aggiornato sia il software sia chi lo usa. Organizza esercitazioni e seminari gratuiti in tutta Italia con l'appoggio di scuole, ordini e collegi per mantenere viva la professione. Scopri i prossimi eventi su www.logical.it.

OFFERTE SPECIALI LICENZE AGGIUNTIVE SCONTO 70% Se volete installare i programmi e utilizzarli contemporaneamente su più di un computer è necessario avere una licenza (chiave) per ogni installazione. Una seconda licenza costa solo il 30% del prezzo di listino. DOCENTI e NEOLAUREATI SCONTO 20% Presentando un certificato di laurea non anteriore a due anni o dimostrando di essere un docente hai diritto ad uno sconto del 20%.

NOLEGGIO DEL SOFTWARE Grazie al noleggio ora puoi avere TRAVILOG, TERMOLOG, SCHEDULOG e ACUSTILOG ad un importo mensile certo e molto contenuto, garantendoti al contempo flessibilità nella configurazione e massima deducibilità fiscale.

Confronto acquisto-noleggio per alcune configurazioni:

Vantaggi del Software a Noleggio:

Sempre aggiornato Hai la sicurezza di usare sempre l'ultima versione del software, aggiornata a tutte le novità normative. Il tuo software non invecchia mai.

Tutto incluso Con il noleggio hai la certezza di un canone mensile fisso che include tutti i servizi: l'aggiornamento all'ultima versione, la manutenzione, gli adeguamenti normativi e l'assistenza tecnica telefonica.

Più flessibile Noleggi il software che ti serve nella configurazione che desideri. Al termine puoi noleggiarlo nuovamente e se non ti serve più smette semplicemente di funzionare. Puoi aggiungere altri software o modificare la configurazione noleggiata.

Maggiore liquidità Con il noleggio non impegni il tuo capitale nell'acquisto oneroso di un software e nemmeno ti esponi sulla centrale rischi con pagamenti rateali. Così sei libero di richiedere finanziamenti per acquistare altri beni.

Software TRAVILOG CEMENTO ARMATO

Acquisto Noleggio* € 89,40 1.980,00

TERMOLOG CERTIFICATORE

680,00

30,70

SCHEDULOG COMPLETO

780,00

35,22

ACUSTILOG con VideoCORSO

605,00

27,32

* Esempio di canone mensile per una locazione operativa della durata di 24 mesi calcolato in base ai tassi in vigore al momento della stampa. Importi al netto dell'IVA 21%, fatturazione dei canoni trimestrale anticipata con pagamento tramite RID. Alla stipula del contratto saranno addebitate € 75 + IVA per spese di istruttoria. Durante il periodo di locazione hai diritto gratuitamente all'assistenza tecnica telefonica e alla manutenzione del software. In più la locazione garantisce l'aggiornamento gratuito anche ad eventuali nuove versioni dei programmi. Al termine della locazione il programma smette di funzionare, può essere noleggiato nuovamente o acquistato con lo sconto del 70%. Attivazione soggetta all'approvazione della finanziaria.

100% deducibile Il canone di locazione è interamente deducibile ai fini IRAP e IRES senza distinzione tra quota capitale e interessi. Scarichi subito il costo senza più preoccuparti dei tempi di ammortamento del software.

PAGAMENTI RATEALI a interessi ZERO e anticipo ZERO Qui puoi trovare quattro esempi di pagamento in 12 rate senza interessi. I prezzi indicati per le rate includono spedizione ed IVA (21%). TRAVILOG TITANIUM 3 Modulo CEMENTO ARMATO............................................ puoi pagarlo in 12 rate mensili da € 201,47 ¨ TERMOLOG EpiX 4 Modulo CERTIFICATORE...................................................... puoi pagarlo in 12 rate mensili da € 70,38 ¨ SCHEDULOG pacchetto completo............................................................................ puoi pagarlo in 12 rate mensili da € 80,47 ¨ ACUSTILOG ................................................................................................................ puoi pagarlo in 12 rate mensili da € 50,22 ¨

L’importo minimo per la richiesta di finanziamento è di € 500+IVA. L’accettazione della richiesta è subordinata all’approvazione da parte della finanziaria. La prima rata viene addebitata ad un mese dalla consegna, imposta di bollo solo sulla prima rata: € 16, T.A.N. 0%, T.A.E.G. variabile. Fogli informativi disponibili presso Logical Soft, sede di Desio MB.

30

www.logical.it


TERMICO

Prezzo

Integrazione

¨

Modulo CERTIFICATORE - APE e AQE regionali

680

480

¨

Modulo PROGETTISTA - Verifiche L10 e conto energia

€ 680

480

¨

Modulo SOLARE - Termico e Fotovoltaico

380

¨

Modulo SERRE SOLARI* - Apporto spazi soleggiati

290

¨

Modulo VALUTAZIONE AMBIENTALE**- ITACA e VEA

290

¨

Modulo PONTI TERMICI - Trasmittanza termica lineare

290

¨

Modulo ESTIVO** - Progetto impianti di climatizzazione

580

¨

Modulo TS3* - Fabbisogno energetico climatizzazione

190

¨

Modulo IMPIANTI - Radiatori, pannelli e ventilconvettori

380

590

490

* Richiede CERTIFICATORE o PROGETTISTA ** Richiede PROGETTISTA ¨

ACUSTICA

¨

TERMOTAB - Raccolta dati con iPad e dispositivi Android VideoCORSO TERMOLOG EpiX 4

gratis 125

ACUSTILOG ¨

Verifica dei requisiti acustici passivi DPCM 5/12/97 e classificazione acustica secondo UNI 11367

480

¨

VideoCORSO ACUSTILOG

125

TRAVILOG TITANIUM 3 ¨

Prezzo

Integrazione

€ 1.980

€ 1.480

Modulo MURATURE

€ 1.380

€ 880

Modulo ACCIAIO

€ 1.360

€ 860

€ 1.280

€ 780

€ 490

Modulo CEMENTO ARMATO

CALCOLO STRUTTURALE

Progetto e verifica di strutture in c.a. modellate agli elementi finiti ¨

Calcolo sismico e verifica di edifici in muratura portante o misti

¨

Progetto e verifica di strutture in acciaio e dimensionamento dei nodi ¨

Modulo LEGNO

Progetto e verifica di strutture in legno e dimensionamento dei nodi

TRAVILOG ELEMENTS ¨

Pacchetto per l’analisi dei singoli elementi. Integra i Moduli: TRAVI, SEZIONI, PILASTRI, MURI, FONDAZIONI e PLINTI

€ 990

¨

Modulo FUOCO

€ 780

VideoCORSO TRAVILOG TITANIUM 3

Verifica di resistenza al fuoco per sezioni in c.a., acciaio e legno

¨

SICUREZZA

SCHEDULOG

SICUREZZA

¨

Modulo PSC - PSC, DUVRI e GANTT

€ 370

¨

Modulo POS - POS e analisi Rischi

€ 280

¨

Modulo PiMUS - Pi.M.U.S. del ponteggio

€ 190

¨

Modulo CSE** - Coord. in fase di esecuzione

€ 250 €

Valore moduli:

650

SICUREZZA

Pacchetti standard:

** Il Modulo CSE richiede il Modulo PSC ¨

125

580

VideoCORSO SCHEDULOG

FULL

1.090 FULL

780

125

Il Modulo CERTIFICATORE è dedicato a chi si occupa di certificazione e interventi migliorativi in ogni regione d’Italia. Il Modulo PROGETTISTA calcola il carico termico invernale e la prestazione energetica di edifici nuovi ed esistenti ed elabora la relazione tecnica (ex Legge 10) con norme nazionali e regionali. Il Modulo SOLARE dimensiona pannelli solari termici e fotovoltaici e permette la valutazione dell'energia primaria in base alla UNI TS 11300-4. I diversi moduli possono essere combinati per creare un pacchetto integrato. Ad esempio si può configurare un pacchetto costituito da: Modulo CERTIFICATORE + PROGET TISTA + SOLARE che sfruttando i prezzi di integrazione costerà: € 680 + € 480 + € 380 = € 1.540. ACUSTILOG è lo strumento ideale, semplice ed affidabile per chi desidera entrare a pieno titolo nel settore delle verifiche acustiche degli edifici sia in fase previsionale che in fase di collaudo.

TRAVILOG TITANIUM 3 è il software completo per il calcolo e la verifica strutturale dotato di quattro moduli indipendenti per il progetto di edifici in zona sismica e dal pacchetto ELEMENTS dedicato al progetto di singoli elementi strutturali. Tutti i moduli sono indipendenti ma possono essere combinati per creare un pacchetto integrato ed affrontare ogni problema di progettazione. Ad esempio si può configurare un pacchetto così costituito: Modulo CEMENTO ARMATO + ACCIAIO che sfruttando i prezzi di integrazione costerà: € 1.980 + € 860 = € 2.840 oppure la combinazione: Modulo MURATURE+ELEMENTS che costerà: € 1.380 + € 490 = € 1.870

SCHEDULOG è il software per la gestione della sicurezza nei cantieri edili scritto per il Testo Unico per la Sicurezza, D.Lgs. n.81/2008 e conforme al Decreto Correttivo Dlgs 106/2009. Progettato per rendere veloce e ordinato il lavoro del professionista e dell’impresa, possiede una ricca banca dati che descrive fasi lavorative, rischi, mansioni, DPI, macchine, attrezzature, sostanze chimiche e molto altro.

¨

Modulo COMPUTI

330

Tutti insieme i moduli di COMPULOG lavorano in sinergia per una gestione efficiente dello studio.

¨

Modulo CONTABILITÀ - richiede il Modulo COMPUTI

280

COMPULOG COMPLETO

¨

Modulo ANALISI - richiede il Modulo COMPUTI

255

COMPULOG

865

590

CONDIZIONI di VENDITA SODDISFATTI o RIMBORSATI: Puoi restituire il software mediante Raccomandata A.R. entro 10 giorni dalla consegna per essere rimborsato. ASSISTENZA TECNICA GRATUITA: il prezzo comprende l’assistenza telefonica sul software effettuata dagli ingegneri autori dei programmi. MODALITA’ DI PAGAMENTO: Assegno bancario al corriere, carte di credito o 12 rate senza interessi (vedi dettagli a pag.30)

www.logical.it

31

Le caratteristiche dei prodotti possono essere variate senza preavviso e senza comunicazione da parte di Logical Soft. Tutti i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.

Tutti i prezzi si intendono spese di spedizione e IVA esclusa

4

PRATICHE

Xfinest è un prodotto Harpaceas. Tutti i programmi per PC richiedono Microsoft Windows 8, 7, Vista o XP e un collegamento ad internet.

LISTINO PREZZI OTTOBRE 2013


© 2013 Logical Soft. Tutti i diritti riservati. Codice Prodotto: CAT0913

TERMOLOG

Progetto e certificazione energetica

TRAVILOG

Calcolo e verifica strutturale

ACUSTILOG

Valutazione e classificazione acustica

SCHEDULOG

Sicurezza nei cantieri edili

COMPULOG

Computi metrici e contabilità

non solo software

Logical Soft - Via Garibaldi 253 - 20832 Desio (MB) - Tel. 0362 301721- Fax 0362 301722 - email: staff@logical.it - www.logical.it


Logical Soft Catalogo Prodotti 2013