Page 1


UN PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DAL BASSO

maggio 2016>maggio 2017 DIREZIONE PARCO è Il primo progetto di

UN

PROGETTO

DI

riqualificazione dal basso partito nella città di Ancona. Oltre 200 cittadini hanno donato per risistemare, rianimare e dotare di arredi un sentiero di circa 3 km che collega il quartiere di Vallemiano al Parco del Conero. Questo processo è stato avviato e portato avanti da Casa delle Culture e Circolo Il Pungitopo con una

crowdfunding attivata sul portale Produzioni dal Basso, in risposta a un bando campagna di

IN

PATERNARIATO

CON

ENTE PARCO DEL CONERO COMUNE DI ANCONA ORTO BOTANICO SELVA DI GALLIGNANO

nazionale di Banca Etica, nella convinzione che,

COMITATO DI QUARTIERE

dando nuova linfa al senso civico e di comunità nei

DI VALLEMIANO

cittadini, sia possibile ritornare a interessarsi della tutela dei beni comuni di cui l’ambiente è un’espressione. In pochi mesi sono stati raccolti fondi sufficienti per

ripristinare un sentiero prima trascurato e poco noto, identificandolo con una mappa e realizzando interventi di segnaletica e arredo dello spazio pubblico, assistendo a un processo di riattivazione dal basso della comunità che ha dimostrato di avere a cuore la valorizzazione del territorio e del verde pubblico.

CON

IL

SOSTEGNO

DI

COOP ALLEANZA 3.0 LA FACE COSTRUZIONI EDILI


CROWDFUNDING EVENTI E PASSEGGIATE

2. RIQUALIFICAZIONE PULIZIA E SFALCIO REALIZZAZIONE MAPPA EVENTI E PASSEGGIATE PRESENTAZIONE PROGETTO E INTERVENTI NELLO SPAZIO PUBBLICO RECUPERO E LAVORAZIONE MATERIALI per l'intervento architettonico WORKSHOP APERTI di autocostruzione

3. INAUGURAZIONE

I PASSI DEL PROGETTO

1.


IL SENTIERO

A pochi passi dal centro di Ancona esiste una preziosa

porta di accesso al Parco del

Conero: dal quartiere di Vallemiano, sotto i piloni dell’asse attrezzato, parte un sentiero che costeggia il torrente Miano e che conduce subito in piena campagna. Pochi conoscevano questo accesso ed il suo scarso utilizzo ha fatto sì che in alcuni punti fosse usato come discarica. Questo collegamento invece è molto importante perché risale tutta la valle del torrente, una zona rimasta fuori dalle vie di comunicazione e quindi esclusa dallo sviluppo urbano, cosa che ha permesso la

conservazione della tradizionale vocazione agricola e degli aspetti naturalistici legati ai corsi d’acqua. E' interessante sottolineare che questo corridoio naturale era già stato individuato nel Piano Regolatore comunale fin dagli anni

area di verde pubblico con finalità ambientali, e pertanto destinato a ’80 come

bosco urbano con funzione di riequilibrio dell’inquinamento cittadino. L'intera valle, quindi, rappresenta una

ricchezza in termini naturalistici e

paesaggistici per la città in quanto ambiente naturale che si insinua profondamente nel tessuto urbano; ha inoltre l'importante ruolo di collegamento tra la zona centralissima di Piano San Lazzaro e la sentieristica ufficiale del Parco del Conero. Dal sentiero che ricalca l'asta fluviale è infatti possibile congiungersi, con percorsi esistenti, sia al sistema pedonale che interessa le falesie della costa alta (Pietralacroce, Vedova) fino al Monte vero e proprio, sia al sistema di percorsi che dà accesso al versante interno e ai contrafforti collinari del Conero (Montacuto, Varano).


VALLEMIANO Il percorso parte da Vallemiano, un

rione popolare di Ancona sorto nei primi del ‘900

intorno al Mattatoio della città, attuale sede della nostra associazione. L’asse attrezzato che lo sovrasta e sotto i cui piloni parte il sentiero, ha condizionato fortemente la vivibilità di questo quartiere, rendendolo luogo di passaggio senza spazi di ritrovo o di aggregazione, come piazze o giardini, che possano favorire la socialità tra vecchi e nuovi abitanti. La motivazione che ci ha spinto a partecipare al bando  è stata quindi duplice:

valorizzare uno sbocco nel verde ma anche aumentare le occasioni di

aggregazione ed animazione del quartiere che ha accolto la nostra associazione ormai quasi 10 anni fa.


1 LA RACCOLTA FONDI 15 maggio > 15 luglio / Produzioni dal basso

Il 15 maggio dopo una prima fase di analisi insieme al Circolo Pungitopo, abbiamo avviato la raccolta fondi sul portale Produzioni dal Basso, in risposta al bando Bando IMPATTO + nuove economie da costruire insieme di BANCA ETICA.

Siamo stati selezionati tra i 10 progetti migliori in tutta Italia per la promozione di una nuova economia, della rigenerazione urbana e della tutela dei beni comuni ed inseriti nel network dei progetti di Banca Etica. La campagna, anche grazie ad una comunicazione simpatica e molto green, ha da subito riscosso grande interesse e partecipazione.

Link alla Campagna di Crowdfunding sul portale produzioni dal basso e al video: http://bit.ly/1TRsvbw

Il simpaticissimo video promozionale è stato realizzato lungo il sentiero grazie alla generosità e alla bravura di due giovani professionisti anconetani (Ruben Lagattolla     film maker e documentarista - Igor Pitturi  attore e musicista) ed è diventato subito virale .

PIU' DI 200 PERSONE HANNO SOSTENUTO IL PROGETTO CON UNA DONAZIONE online o offline durante gli eventi pubblici consentendoci di arrivare 5.200,00 (euro al netto delle detrazioni e spese). Non abbiamo raggiunto l’obbiettivo di raccolta di 11.000 euro che avrebbe previsto, da bando, un’integrazione premio di Banca Etica, ma l'opera di riqualificazione è stata avviata comunque rimodulata sull’importo raccolto: con i fondi e le collaborazioni attivate, i promotori hanno lavorato da subito, insieme ai partner, per ripristinare il sentiero.


Il Crowdfunding ha attivato una partecipazione dal basso attorno ad un argomento che sta a cuore a moltissime

la cura del proprio territorio e del verde pubblico; tema ancora più persone:

importante in un quartiere fortemente urbanizzato come Vallemiano. Inoltre ha avviato una buona pratica di

collaborazione tra società civile, enti pubblici e aziende private, rispetto alla quale  Casa delle Culture si è posta come elemento di congiunzione.

"La natura non è un luogo da visitare, è casa nostra"

UN PO' DI NUMERI 3 MESI E' DURATA LA RACCOLTA FONDI ONLINE E OFFLINE 200 E PIÙ I DONATORI CHE HANNO SOSTENUTO IL PROGETTO 800 LE PERSONE HANNO CAMMINATO LUNGO IL SENTIERO 5000 I PASSI CHE COLLEGANO VALLEMIANO AL PARCO DEL CONERO 5200 GLI EURO RACCOLTI AL NETTO DELLE SPESE


PASSEGGIATE CONOSCITIVE DEL SENTIERO CON LE GUIDE DEL CIRCOLO PUNGITOPO PASSEGGIATE DI RICONOSCIMENTO DELLE ERBE SPONTANEE LETTURE CON I BIMBI NEL VERDE CONCERTINI E APERITIVI NELL’ORTO

le passeggiate e gli eventi

Per promuovere la raccolta fondi e per fare conoscere il sentiero, da maggio a settembre, sono stati organizzati  eventi di sensibilizzazione e animazione lungo il percorso:


IL SOSTEGNO DEI DONATORI


SINERGIE E COLLABORAZIONI Durante il periodo della raccolta fondi e in quello successivo abbiamo stretto e portato avanti collaborazioni sia con i partner che con diverse realtà locali per l’ideazione di attività di animazione lungo sentiero. Prima tra tutte quella con l'Ente Parco del Conero ENTE PARCO REGIONALE

che, tramite i suoi funzionari, ha dato un supporto in fase di progettazione e durante i sopralluoghi mettendo a disposizione anche i premi per i grandi

DEL CONERO www.parcodelconero.org Via Peschiera 30 Sirolo info@parcodelconero.eu

donatori.

Il Circolo Pungitopo ha scelto il sentiero per la campagna nazionale di Legambiente Onlus

PULIAMO IL MONDO .

Decathlon Camerano ha realizzato il suo evento

RUNDAYS

Branco del Conero Ancona 1 C.N.G.E.I, gli Scout Ancona 8 il branco kala-nag del gruppo Scout Ancona4 .

Hanno passeggiato lungo il sentiero il

di Vallemiano A.G.E.S.C.I,

e

in direzione parco.


E’ nata una bella collaborazione con

Luna Bona ,

Società agricola situata in una porzione

di terreno del parco del Conero, proprio lungo il sentiero. Federico, Marco, Germano e Alessandro hanno preso in affitto questo pezzo di terra nel 2015 ed hanno cominciato a coltivare prodotti locali con i principi dell’agricoltura biologica; convinti sostenitori dei prodotti a km 0, locali e di qualità, hanno avviato una modalità di consegna a domicilio con l’intento di avvicinare persone che comunemente fanno spesa al supermercato.

I loro prodotti, olio, legumi e verdure, sono stati dati come ricompense per le donazioni fatte durante la campagna e degustati durante gli aperitivi di sensibilizzazione e promozione.

Per approfondire : http://bit.ly/2jKQdiW

LUNA BONA SOCIETA' AGRICOLA Via Bartolini (vicino ad Autodemolizioni Dorica, civico 24) orticoltura, olivicoltura, produzione di cereali e legumi agrlunabona@gmail.com Federico 349.8694112


Altro contributo importante è stato quello fornito dalle ragazze del

Food Blog

Pentagrammi di Farina ,

attive,

attraverso racconti via web e social, nella promozione e diffusione di una alimentazione sana e consapevole con un occhio alle intolleranze alimentari, sempre alla ricerca di produttori locali attenti alla selezione degli ingredienti e desiderosi di condividere le loro storie. Con loro abbiamo organizzato la passeggiata fotografica lungo il sentiero con aperitivo finale nei terreni di Luna Bona, all’interno del programma “IL CONERO IN UN CLICK” ideato dall’Ente Parco del Conero.

PENTAGRAMMI DI FARINA "Every Food Has A Story" #Explore #Eat #Enjoy pentagrammidifarina@gmail.com Daniela 333.2778654


2 RIQUALIFICAZIONE come sono stati   i nvestiti soldi e energie dopo la fine della raccolta fondi

REALIZZAZIONE DELLA MAPPA ILLUSTRATA REALIZZATA

DA

MICHELE

BARIGELLI

SFALCIO, PULIZIA E MESSA IN SICUREZZA DI TRATTI DISSESTATI A

CURA

DEI

PARTNER

ISTITUZIONALI

PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERVENTO SPAZIO PUBBLICO AD

OPERA

DI

D.A.Y.

YOURSELF

/

-

DO

ARCH.

ARCHITECTURE ALEX

LORENZO

TROTTA

E

MARTELLI

INAUGURAZIONE E ATTIVITÀ DI ANIMAZIONE A

CURA

DI CASA

ASSOCIAZIONI CITTADINI

DELLE

SOCIE

E

CULTURE, PRIVATI


MAPPA ILLUSTRATA Michele Barigelli

Quello

che

non

motivo

abbiamo

collocazione

si

conosce

voluto

fisica

al

è

dare

un

po'

un’

sentiero

come

identità

se

e

non

visibilità

una

realizzando

esistesse.

una

cartina

permettere a chiunque di percorrerlo in autonomia. più

conosciuto

facilmente Grazie

quindi

dall'incuria

alla

abbiamo

e

mano

creato

più e

al

frequentato

mappa

esperto

di

dell'Ente Flora

e

Parco

anconetano

illustrata,

naturalistiche e paesaggistiche presidente

sottratto

questo

alla

per Un

che

possa

percorso

più

degrado.

dell'illustratore

una

viene

Per

del

arricchita

scritte

Conero

Michele

a

da

quattro

Gilberto

Barigelli

indicazioni mani

con

il

Stacchiotti

Fauna.

Venite a ritirare la vostra copia della mappa alla Casa delle Culture!

MICHELE BARIGELLI grafico e illustratore barigelli@csv.marche.it  


SFALCIO E PULIZIA

Comune di Ancona - Ente Parco del Conero

Dalla metà del mese di luglio abbiamo effettuato diversi sopralluoghi con i tecnici dell’Ente Parco, gli architetti che progettano la segnaletica, l’Assessore Foresi ed un tecnico dell’Ufficio Verde pubblico del Comune di Ancona. Il Comune si è occupato dello

sfalcio e della

sistemazione con lo stabilizzato dei punti più sconnessi del sentiero. L’ Ente Parco, sollecitando il Consorzio di Bonifica, ha permesso lo sfalcio e la

pulizia del fosso che dai terreni

dell’Azienda Agricola Luna Bona, in via Bartolini, arriva alla fine del sentiero.


INTERVENTO SPAZIO PUBBLICO

Valorizzando

l’anima

ecologista

e

sociale

del

progetto,

si

è

scelto

progettazione e realizzazione degli interventi di segnaletica e aree di sosta al collettivo DAYArchitecture Yourself, composto dagli architetti Alex Trotta Lorenzo Martelli, che promuove una pratica di architettura di

affidare

i

lavori

collaborativa delle

capace

comunitĂ

risorse

non

pubblici

e

di

nei

innescare

luoghi

utilizzate, privati.

di

di

di

dinamiche

intervento

riutilizzo

di

e

di

e

coinvolgimento

tattiche

materiali

Do

di

recupero

recuperati

da

di

enti


Il

progetto

sedute

si

di

è

costruzione

sviluppa

successive,

illustrate

cronoprogramma, consentito dei

di

e i

progetto

più

fasi

nel

che

hanno

ottimizzare

materiali

attivamente del

in

delle

il

recupero

coinvolgere

cittadini nella

e

i

promotori

costruzione.

D.A.Y.

sviluppa

architettura strumento

Dopo

la

fase

Casa

delle

fine

coprogettazione

Culture

Pungitopo, stato

di

il

iniziato tronchi

a

il

progetto

presentato

estate;

e

il

alla

Circolo

cittadinanza

recuperare lungo

ha

il il

è a

sentiero

avanti

città

venga

dismesso

all'Ente

Parco

di

primavera

cantieri

di

sono

sedute,

progetto del

e

ai

progetto

ridisegnato

per

i

esecutivo

sui

promotori sulla

La

Face

grazie

progetto.

1.COPROGETTAZIONE CON I PROMOTORI

che

di

da

parte

dei

e

il

riuso

private

di

di non di

cittadini

utilizzate

delle

basso

pratiche

progetti

utenti

protocolli

dal

nello

sono

co-

coinvolgimento nel

processo, gestione

risorse, di

legali

ricerca

strumenti per

e

l'azione

collettiva.

ha

e

sociali.

progettazione, degli

di

produzione

proposti.

loro

negoziazione

dell'azienda

Edili

le

tattiche

sviluppo

creativa

e

modalità

e

pubbliche

gestione

Le

ricercando

autocostruzione,

finale

rinvenuti

del

base

materiali

all'integrazione

il

ai

alle

entità

realizzazione

cittadini,

SOPRALLUOGHI

Costruzioni

la

aperti

effettivamente

sostenuto

organizzati

e

condivisione

spazio

e

sulla

questa

attivata

collettivi,

utilizzate

auto-costruzione

collaborativa delle

stati

come

l’attivazione

spazi

risorse

In

di

sociale

Incentiva

Conero.

spazio

riflessione su

usata,

alternativi gestione

del

dello

riappropriata,

dello

legno

una

incentrata

modelli

e

come

trasformazione

urbano.

poi

materiale:

di

collaborativa di

partecipativa

Porta

preliminare

collettivo

caduti

con

pratiche

Contatti: adayt@inventati.org

e


2.SOPRALLUOGHI

4.RECUPERO MATERIALI LUNGO IL SENTIERO E RISORSE PUBBLICHE DISMESSE e RELIZZAZIONE PROGETTO ESECUTIVO FINALE

3.PRESENTAZIONEÂ PUBBLICA DEL PROGETTO

5.PROGETTO ESECUTIVO FINALE

6. WORKSHOP DI AUTOCOSTRUZIONE E CANTIERI APERTI


2 GIORNI DI WORKSHOP DI AUTOCOSTRUZIONE

AUTOCOSTRUZIONE E ARTIGIANATO DIGITALE i totem segnaletici sono stati costruiti durante i workshop di autocostruzione collaborativa, mentre le  mappe e le indicazioni sono state incise con la taglierina laser

LABORATORIO DI AUTOCOSTRUZIONE CON GLI SCOUT CENGEI


IL 9 APRILE 2017 INAUGURA IL SENTIERO "DIREZIONE PARCO" DA VALLEMIANO AL PARCO DEL CONERO A un anno dall’avvio del progetto, il 9 aprile 2017 è stato inaugurato il sentiero, inserito ufficialmente nella sentieristica del Parco del Conero: taglio del nastro al totem di ingresso, presentazione del progetto con Stefania Zepponi (portavoce di Casa delle Culture), Stefano Foresi (Assessore Partecipazione Democratica), Gilberto Stacchiotti (presidente Ente Parco del Conero), Alex Trotta e Lorenzo Martelli (architetti collettivo D.A.Y.); alle 16.00 è partita una passeggiata collettiva accompagnata da piccole performance artistiche, per scoprire la nuova segnaletica e le aree di sosta, che si è conclusa con rientro alla Casa delle Culture e il concerto di Igor Pitturi.


STAMPA


STAMPA street art per l'ingresso del sentiero con INTROPIA Ad aprile, grazie alla collaborazione tra Casa delle Culture e Ancona Crea, il progetto di street art del Comune di Ancona, anche l'ingresso al sentiero tramite il sottopasso di Via Paolucci viene riqualificato. L'opera di street art, INTROPIA, è a cura del giovane artista anconetano Raphael.


5000 PASSI NEL VERDE

Il sentiero comincia sotto i piloni dell’asse attrezzato in prossimità del campo sportivo, dove si trova il TOTEM DI INGRESSO con la mappa; da qui una stradina asfaltata che costeggia il torrente conduce subito in piena campagna.  Terminato il tratto in asfalto si incontra il secondo punto segnaletico e si apre uno scenario inaspettato: una rigogliosa vegetazione ripariale ricca di specie amanti dell’acqua

salice rosso, il salice da ceste e canneti) e di quelle meno igrofile (salice bianco, pioppo bianco e nero), di rovi e vitalba, e subito dietro alcune roverelle, olmi e aceri campestri. (


Usciti da questa piccola giungla, si incrocia per qualche decina di metri Via Bartolini, dove il terzo totem segnaletico ci indica di girare verso destra, per farci entrare ufficialmente nel Parco del Conero; dopo pochi metri si incontrano i terreni coltivati dalla società agricola Luna Bona, al termine della stradina asfaltata, dove è possibile fare una pausa sotto l'albero dove è stata posizionata una delle sedute.   Da qui il paesaggio si apre e compare un bellissimo filare di

pioppi, alcuni probabilmente secolari, accompagnati da roverelle e salici. Lo sguardo è cullato dalla dolcezza della campagna, che si estende da sotto il quartiere di Pietralacroce.

campi coltivati a granturco, girasole, sorgo e ortaggi, compaiono olivi solitari, siepi di sambuco, querce, alloro e rovi che delimitano le proprietà o indicano piccoli affluenti del Miano, ed alberi da frutto. In questo bel mosaico, tra i


Proseguendo la passeggiata, dopo circa 500 sulla destra una deviazione consente di attraversare il Miano; qui si incontra l'ultimo punto segnaletico e l'ultima seduta di legno; è possibile risalire la collina e immergersi in un delizioso boschetto di

carpino nero, orniello,

roverella e alloro, con elementi mediterranei come il pungitopo e lo stracciabrache e sbucare in via del Castellano, all’altezza di Villa Romana, (dove prendere il bus 42 per ritornare in centro) o proseguire lungo il versante interno del Parco (imboccando i sentieri che portano alle frazioni di Montacuto, Varano e Poggio per arrivare, volendo, fino a Camerano e Sirolo nel cuore del Monte Conero).

Se invece si prosegue lungo il sentiero principale, dopo altri 500 metri circa il percorso termina: da qui si può tornare indietro o risalire sulla sinistra per Pietralacroce, sbucando sulla strada provinciale del Conero all’altezza del benzinaio e capolinea del bus 91/92 (da qui è possibile seguire le falesie della costa alta fino al Passetto o fino al Monte Conero). Qualsiasi sia il versante che

rimarrete sorpresi di questo tuffo nel verde a pochi passi dal centro! deciderete di esplorare,


CHI SIAMO ASSOCIAZIONE CASA DELLE CULTURE V. Vallemiano 46 info@casacultureancona.it T. 373.7660799 www.casacultureancona.it  

CIRCOLO NATURALISTICO "IL PUNGITOPO" DI LEGAMBIENTE ilpungitopo@yahoo.it www.pungitopo.org

Siamo un'associazione di secondo livello composta da 15 realtà associative e dal 2007 ci impegniamo in attività artistiche e socio-culturali, con particolare attenzione alle iniziative di partecipazione e di sviluppo della cittadinanza attiva attorno alle tematiche dei beni comuni. Ci troviamo in quella che era la cella frigorifera del bellissimo exMattatoio comunale di Vallemiano, dove si trova una biblioteca, una sala polifunzionale per incontri, corsi e conferenze, un corner cafè ed un un co-office. Il Circolo Naturalistico “Il Pungitopo” di Legambiente è una delle associazioni fondatrici della Casa delle Culture. È attiva dal 1981 con molteplici iniziative riguardanti la tutela dell’ambiente e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Il Circolo aderisce alle campagne nazionali di Legambiente, promuove l’informazione ambientale e scientifica e organizza attività al cui centro ci sono la valorizzazione della natura, della storia e della cultura del territorio anconetano. 


CHI HA SOSTENUTO IL PROGETTO GRAZIE AGLI OLTRE 200 CITTADINI che HANNO RESO POSSIBILE LA REALIZZAZIONE DI QUESTA PICCOLA RIVOLUZIONE VERDE NEL CUORE DI ANCONA! Donatella Procicchiani, Ilse-maria Ratsch, Claudio Molinelli, Ass.Luoghi in Comune, Laura Gambelli, Paola Borsini, Stefano Scerre, Francesca Pellegrini, Grazia Branca, Francesco Scerre, Stefano Gobbi, Scout C.N.G.E.I. Branco del Conero Ancona 1, Legambiente Marche Onlus, Antonio Marchionni, Carla Maria Piccinini, Cristina Giusto, Federica Sdrubolini, Federico Pesco e Giulia, Giacomo Ferroni, Gilberto Stacchiotti, Giordano Vecchietti, Loretta Boni, Mario Duca, Nicolò Magi e Tiziana Tommasi, Pierpaolo Sediari, Silvia Mariotti, Stefano Piazzini, Scout Ancona 8 di Vallemiano, Vitaliano D’Addatto, Ennio Pattarin, Marco Passarelli, Loreta Quarta, Matteo Graziosi, Oriana Fiara, Stefano Foresi, Alberto Amicucci, Alessandra Barigelli, Alessandro Marini, Claudia Caruso, Cristiana Borghi, Daniela Bolognini, Daniela De Benedetto, Donatella Parra, Emanuela Capomagi, Emilio Luigi, Filippo Invernizzi, Frida Mori, Gabriele Parisini, Gianluca Dottori, Laura Ferranti, Mara Ansevini, Marco Principi, Maria Antonietta Perfetti, Maria Teresa Sardella, Mirco Moresi, Piergiorgio Gigli, Piero Manzotti, Roberto Frey, Marina Moruzzi, Patrizia Talevi, Angela Ursi, Barbara Belloni,Bruna Facinelli, Chiara Mengarelli, Claudia Croci, Claudio Caputi, Daniela Scalari, Fabio Barigelletti, Francesca Paoletti, Francesca Piccinini Montanari, Francesco Graziosi, Giancarlo Mastroianni, Piero Pierpaoli, Irene Pezzella, Lara Lazzari, Laura De Angelis, Lorenzo Martelli, Luca Romagnoli, Maila Ragni, Mara Polloni, Marco Manzotti, Marina Pauri, Massimo Carbonetti, Nadia Bellardi, Paolo Belelli, Roberta Biagini, Roberto Celiani, Roberto Mancini, Rodolfo Aji, Romina Nespeca, Serena Polenti, Stefano Ialenti, Ugo Damati,Cinzia Galeazzi, Isabella Paoletti, Sara Paoletti, Sara Portolan, Andrea Fantini, Donatella Mariotti, Linda Cittadini, Lucio Cristino, Nicola Petrazzoli, Aldo Latini, Alessandra Senigalliesi, Alessia Musciano, Alessio Esposito, Andrea Mugnai, Andrea Palma, Andrea Paolozzi, Anna Caramia, Chiara Concettoni, Chiara Pavoni, Chiara Trasatti, Cristina Giorgini, Daniela Carotti, Daniele Spinsanti, Elisa Cionchetti, Fabio Fantini, Federico D’Addato, Francesca Ciafrè, Giuseppe Paola, Greta Spinsanti, Ionelia Stoica, Lara Franchini, Laura Mariotti, Livia Accoroni, Lorenzo Pellegrini, Lorenzo Sardella, Luca Dominici, Luciana Figuretti, Lorenzo Martelli, Marco Busilacchi, Marco Di Giacomo, Marco Paponi, Maria Carlotta Pellegrini, Nadia Amadio, Orietta Piersantelli, Matteo Osimani, Matteo Sacchettoni, Mattia Mordenti, Michele Annarelli, Mirko Tartaglini, Paolo Manoni, Raffaella Graziosi, Roberta Spinsanti, Sergio Boncelli, Silvia Manoni, Silvia Maurizi, Stella Negri, Valentina Tzilikopolus, Vittorio Squintani, Alberto Perlacani, Andrea Gramillano, Luisa Ferretti, Raffaella Paoletti, Sabrina Manicini, Simone Pranzetti, Cecilia Barchiesi, Maurizio Pignocchi, Annalisa Trasatti, Elisabetta Paolasini, Alessia Scarnera, Antonio Caramia, Alessandro Aji, Serana Cappuccini, Romina Massaccesi, Cristiana Rubbio, Danilo Orlandini, Tiziana Sargolini, Patrizia Speciale, Uliano Mancini, Giorgio Pergolini, Alessandro Arbizzani, Laura Pergolesi, Raffella Fusaro, Silvia Domesi, Giulia     Grassini, Morena Massacesi, Samanta Conti, Luca Passeri, Michele Barigelli, Valerio Cuccaroni, Natalia Paci, Alex Pazzaglia, e tutti gli altri che hanno donato durante le iniziative il “Conero in un click”, il concerto di Drypepès, le passeggiate in Direzione Parco, e il Mattatoio open Day 2016.


Report del progetto Direzione Parco  

#DIREZIONEPARCO 5000 PASSI NEL VERDE è un progetto di Crowdfunding civico per la riqualificazione del sentiero che va da Vallemiano al Parco...

Report del progetto Direzione Parco  

#DIREZIONEPARCO 5000 PASSI NEL VERDE è un progetto di Crowdfunding civico per la riqualificazione del sentiero che va da Vallemiano al Parco...

Advertisement