__MAIN_TEXT__

Page 1

foto delle vacanze


Abbiamo chiesto ad alcuni lettori, amici e conoscenti di inviarci una fotografia delle loro vacanze. Unico requisito: dovevano rappresentare il momento più bello, emozionante e significativo della loro vacanza. A dire il vero ce n’era un altro, di requisito — essere sinceri. Abbiamo dato loro tre opzioni: inviare solo una fotografia, eventualmente con l’indicazione del luogo; la fotografia accompagnata da una didascalia che raccontasse il perché della scelta; solo la didascalia. È per questo che in alcuni casi troverete solo parole, nessuna fotografia, perché in quel momento forse non era l’immagine a poter rappresentare nel modo migliore un’emozione. O, più semplicemente, perché non è stata scattata alcuna fotografia. Introduzione


Prima di iniziare volevamo ricordarvi che abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding su Produzioni dal basso. Buona visione!

La redazione


Il giorno del mio compleanno decido di fare una gita per vedere l’alba dal vulcano Batur, a Bali. Parto all’una di notte con la macchina per raggiungere verso le tre il punto di ritrovo. Due orette di camminata, una di attesa per vedere sorgere il sole, da un luogo che tutti mi avevano descritto come fantastico. Mezz’ora prima dell’alba salgono le nuvole, e tutto scompare. Questo pallino arancione è l’unico momento in cui il sole si è fatto vedere, giusto per qualche manciata di secondi. Dopo, solo grigio, vento, acqua. Rimane comunque una bella esperienza e un buon auspicio per la prossima alba, sfacchinata, qualsiasi cosa. Non so bene perché ma stavo bene, e quello che vedevo mi è bastato.

Nicolò Piuzzi


Lago di Bolsena

Alba Passarela


Sicilia, saline di Marsala

Francesca Izzo


Quel magico momento in cui arrivi in spiaggia e la trovi deserta!

Camilla Scarpa


“Cammino della morte” da Grimaldi, frazione di Ventimiglia, a Mentone. Durante il mio soggiorno a Ventimiglia con altri sodali abbiamo provato ad affrontare il sentiero che a piedi collega l’Italia alla Francia. La nostra spedizone non è giunta alla fine a causa degli innumerevoli bivi presenti sul sentiero e l’arrivo delle tenebre. Potete ora capire il perché del nome del sentiero attraversato ogni notte da decine di migranti, nel tentativo di superare la frontiera.

Andrea Premarini


Corsica – Calanques di Piana

Veronica Pagani


Matteo Colla


Foppolo

Flavia


Polignano a Mare

Paolo Vercellis


Davide Innocenti


Festival delle luci alla cittĂ vecchia di Gerusalemme

Daniela di Veroli


È stato il momento più bello della vacanza perché era tutto perfetto: ultimo giorno a Yellowstone, ultima cosa vista lì, attesa, temperatura perfetta, né troppo caldo né troppo freddo. Luce perfetta, proiettata dietro di noi verso il geyser, posto libero sulle panchine, seduto per terra appoggiato con la schiena contro le gambe di Chiara che era seduta dietro di me sulla panchina. 30 minuti di dolce attesa.

Marco Polesel


Irene Costantino


Stefano Mariotto


I tramonti vincono facile tra le scelte, ma io ho pensato comunque a questa. Lido di Tarquinia, ultimo giorno di vacanza.

Gabriele Porro


Un bel momento di questa calda estate è sicuramente questo. Il signore vestito di bianco è mio padre, che cura un bellissimo orto di pomodori, fagiolini, insalata, cavoli e tanto altro. Gli do una mano a togliere le erbacce, raccolgo i sassi e cerco di essere presente quando pianta. Questo è uno dei pochi momenti in cui io e mio padre passiamo del tempo da soli, chiacchieriamo a lungo e ci confidiamo con le mani nella terra tra i profumi che ci regala il sole, e le zanzare che mi mangiano.

Michela Ronco


Disneyland Paris, la prima tappa del nostro viaggio di nozze: tornare bambini è bellissimo!

Carolina Cedulini


Arroccato su una rupe, circondato dai monti, dal buio e dalle stelle, in attesa di essere illuminato dai fuochi d’artificio in onore del suo patrono. Sant’Agata di Esaro, 13 Agosto 2017.

Francesco Borrello


Vulcano batur, Indonesia, visto dalle isole Gili

Roberto Piuzzi


Buio. Il lontano e flebile vociare è quasi del tutto inghiottito dal rumore delle onde che si frangono sulla battigia. Cerco di abbracciarlo con tutto me stesso il suono di questo mare, che sotto al chiarore timido delle stelle comincia a tornare fieramente selvaggio, dopo essere stato addomesticato per tutto il giorno da frotte di turisti. Cerco di portarmelo via, perché so che sarà l’ultimo mare per un po’. “Te l’ho già detto, secondo me devi imparare a lasciarti andare. Devi imparare a perdere il controllo.” Questa sera, qui, insieme a te sembra quasi facile. Sorrido, ma non mi vedi. Il suono del tamburello cresce sempre più forte e con lui arrivano anche la fisarmonica, il mandolino e tutti gli altri. Comincio a saltare da un piede all’altro e a girare. Giro sempre più forte. L’acqua e la sabbia schizzano i jeans risvoltati a metà polpaccio. Ti abbraccio e giriamo insieme. Tutto il mondo comincia a vorticare con noi, sempre più frenetico. Il presente si espande fino a inghiottire ieri, oggi e tutti i possibili domani. Per una volta sento di vivere solo e soltanto questo momento. Mentre torniamo scalzi e inzaccherati alla macchina sorrido agli sguardi diffidenti dei turisti vestiti da sera sull’altro marciapiede.

Francesco Ravalli


Terza volta al castello di Scutari, diventato ormai tappa fissa di ogni viaggio in Albania. Mi ricorda che casa può essere itinerante se hai qualcuno con cui condividerla.

Sara Pezzoni


Gli iceberg d’Islanda

Michele de Salvadore


Il mio momento più emozionante è stato decisamente questo. Tanto che mi ci sono fotografata (normalmente non mi piace apparire in fotografia). Ero in Scozia sull’isola di Skye e finalmente mi sono trovata di fronte al tanto agognato Old Man of Storr. Sognavo di fotografarlo da un sacco di tempo. È andata a finire che di foto ne ho fatte pochissime e nemmeno molto riuscite perché ero quasi intimidita: per una volta mi sono detta che mi sarei goduta la scalata solo con gli occhi e non attraverso l’obiettivo della macchina fotografica.

Hirene Tondelli


Questa foto mi ricorda il senso di libertĂ e spensieratezza che si prova navigando in mare insieme agli amici e con buona musica in sottofondo. Ăˆ stata scattata alle Piscine di Molara, in Sardegna.

Martina Fabris


Momento emozionante dell’estate, arrivata a Kassel di sera mi sono trovata davanti il Partenone a grandezza naturale di documenta 14.

Daniela Radighieri


Per me i momenti belli e indimenticabili di queste vacanze sono stati molti: però questa foto immortala uno dei più significativi. Si tratta del cortile dell’ex Abbazia dei Sette Frati presso Pietrafitta-Piegaro sulla via pievaiola che conduce a Perugia. Da fine ’800 è proprietà della stessa numerosa famiglia di origini contadine; da alcuni anni è stato parzialmente trasformato in un B&B.

Luca Salvetti


Linosa – agosto 2017. Sulla nave per Linosa da Porto Empedocle. Linosa è un’isola meravigliosa, e per raggiungerla bisogna affrontare un viaggio di circa 7 ore di traghetto, ma è un viaggio che vale la pena affrontare. Non è facile raggiungere l’isola anche perché spesso i collegamenti sono interrotti per le avverse condizioni del mare, e anche quest’anno, come le altre volte che ho passato le mie vacanze qui, ho avuto dei problemi per il viaggio. Gli altri anni i problemi hanno riguardato sempre il ritorno, questa volta invece l’andata, e sono stata costretta a trascorrere una notte a Porto Empedocle aspettando che finalmente la nave partisse per l’isoletta. Quando ho saputo che la nave sarebbe partita e non avrei dovuto aspettare ulteriormente, ero molto felice. Di Linosa adoro la sua pace, l’assenza di caos, i profumi, i cieli stellati, i bagni nel blu, il nero della lava, il verde della vegetazione e le sue casette colorate.”

Luana Rigolli


Visita al museo etnografico con un set inatteso.

Salvatore Pirina


Purtroppo quest’estate niente vacanze, ma fortunatamente a Livorno abbiamo il mare e questo è un bellissimo punto del lungomare dove non venivo da anni.

Pierpaolo Peone


To Claudia, from me, our great times together

Elena Guaita


Playa Barronal. Cabo de Gata. Almeria. Spagna.

Jose Felipe Linares


Ho sempre dato grande importanza alle vacanze, perché per me hanno sempre rappresentato l’opportunità di viaggiare, l’opportunità di essere un viaggiatore (e non un turista). Quest’anno è stato un anno diverso, di grandi cambiamenti — ho stravolto la mia vita. Ne sono uscita felicemente stanca e soddisfatta, ma senza viaggi, perché i fondi sono stati investiti nei cambiamenti. Mi sono concessa tre giornate lungo il fiume Trebbia, con la persona che amo e con cui ho deciso di condividere la mia preziosa e amata solitudine quotidiana. La foto che ti mando è stata scattata nel momento di più profondo relax, mi stavo godendo una pizza buonissima, dopo una giornata immersa nella pace e nella natura e in quel momento, osservando quel ponte, ho pensato alla Silvia di vent’anni fa e mi sono sentita orgogliosa di me stessa, per essere diventata quella che mi immaginavo sarei diventata.

Silvia Migliavacca


Ait Ben Haddou in Marocco

Beatrice Durante


Ecco qui. Oltre le nuvole. Dimenticandosi delle ore di viaggio con giubbotto di pelle, guanti casco e pantaloni lunghi. Tralasciando i 34 gradi di partenza e i 15 di arrivo. Dimenticando il sole, le nuvole la pioggia e trovare poi la neve. Oltre le nuvole. PerchĂŠ la macchina ti porta dove vuoi, ma la moto ti porta in posti dai quali non vorresti piĂš tornare. (Lago Agnel)

Fabiana SoldĂ


Una lunga camminata, il caldo, lo zaino pesante. Rumore di acqua in lontananza, ancora pochi passi e finalmente la visione rinfrescante che solo un torrente di montagna ti può dare. Io e la mia ragazza abbiamo fatto una bella gita nei parchi dell’Adamello Brenta, e quando abbiamo raggiunto questo luogo ci siamo goduti il relax conciliato dal rumore dell’acqua e dal fresco.

Hari Barrese


Spiaggia del Passetto, Ancona. Al tramonto. Sono più o meno le 19:30. C’è poca gente. Ci sono delle casette di pescatori da dove si sente odore di pesce arrostito. Qualcuno fa ancora il bagno ma in una totale pace che fa pensare di essere in un’oasi naturale, lontana dal vivere cittadino. Quando ho scattato questa foto ho pensato che a volte basta davvero poco per ritrovarsi.

Sofia Tramontano


Gerace

Simona Brigatti


Ultimo giorno a Yellowstone, 8 di mattina...avrei voluto rimanere piÚ a lungo. La foresta è velata dalla nebbia e mi trasmette emozioni fortissime come ogni angolo del parco.

Chiara Vertulli


Yosemite Park

Elena Castellani


Costa da Caparica, Lisbona

Elena Maria Rossi


L’ho scattata a Ginostra, sull’isola di Stromboli: è un villaggio sul versante meridionale dell’isola e vanta il porto più piccolo del mondo. Aver visto comparire quel bestione di nave quasi dal nulla e le sue manovre davanti al minuscolo molo è stato straniante!

Marco Stellato


Profile for The Submarine

Le foto delle vacanze  

Abbiamo chiesto ad alcuni lettori, amici e conoscenti di inviarci una fotografia delle loro vacanze. Unico requisito: dovevano rappresentare...

Le foto delle vacanze  

Abbiamo chiesto ad alcuni lettori, amici e conoscenti di inviarci una fotografia delle loro vacanze. Unico requisito: dovevano rappresentare...

Advertisement