Page 1

Fondato da LUCIANO PARISINI

La bellezza è lusso quotidiano

DONNA FEMMINILE PLURALE

Spedizione in A.P. - 45% - art. 2 comma 20/B legge 662/96 - Filiale di Milano - € 2,50 - Copia omaggio

UOMO PRESTIGIATORE PADRE ARTE INFUOCATA ROSA FOOD CIBATO EXPO

SEGUICI SU: WWW.DAILYLUXURY.IT

ANNO

12 MAGGIO N° 5

2015


dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88


INNANZITUTTO L U C I A N O PA R I S I N I

N

Arte in dualismo rosa

E AVEVO GIÀ FATTO “EDITORIALE”

nel numero di marzo di Daily. La fusione arte-bellezza voluta da Gabriella Scarpa per il suo costantemente immaginifico connubio tra Acqua di Parma (di cui è eclatante presidente) e cultura di specchiante modernismo, mi aveva indotto a un roboante titolo: “È Illuminismo”, richiamandomi a reminiscenze scolastiche. Anche in “Treccani”, infatti, per Illuminismo si fa riferimento al periodo che va tra la fine delle guerre di religione del 17° Secolo e le rivoluzioni del 1688 inglese e del 1789 francese. Illuminismo d’evoluzione delle idee, anche e soprattutto, oltre a religione e scienza, a filosofia ed economia. Scarpa e Acqua di Parma insomma avrebbero fatto... Illuminismo nel mondo di... relativa luce della profumeria e cosmesi di questi anni difficili, chiamando centinaia e centinaia di invitati - decoro della Milano che ha ancora da farsi bere - sia pure nel fervore occasional magnifico dell’EXPO alla prima di “I’ll Be There Forever, The Sense of Classic” nel tempio magnifico di Palazzo Cusani. Mostra perfettamente definita nel suo biglietto da visita “classico nell’arte contemporanea” e quindi, in trasposizione Scarpa per il suo gioiello Acqua di Parma, arte classica fragrante nel contemporaneo di un concetto profumo che stenta ad affidarsi all’arte pur avendone carisma, per rivolgersi piuttosto e affannosamente ad un’affannata economia. E dunque un tocco non di presunzione quello di Gabriella Scarpa, ma di esigenza “rivoluzionaria” dopo le tante... guerre di religione che fomentano questa età del profumo. Ecco invece la mia “presunzione” di “Illuminismo” che in questa pagina simboleggio nel più azzardato accostamento: il rosa della Rosa Nobile di Acqua di Parma a un’opera che più colpisce nella mostra di Palazzo Cusani, Sala dell’Ingegno: il rosa di uno dei venti pannelli di perle autentiche, naturali, cangianti dal bianco al beige, al rosa appunto, fino al rosso, al viola, al grigio per giungere al nero. Il “senso dello sfumato mettendo in campo - leggo nella brochure della mostra - l’idea di pittura rinascimentale e leonardesca”. Accostamento azzardato il mio? Pur chiedendo scusa all’autrice, Paola Pivi (inviandogliele ad Anchorage, Alaska, dove vive e � lavora), me ne compiaccio.

2

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


Très Miss, très Dior


dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88


AVA N T GARDE u n o sc i a m

ed

i no

t i z ie v e r s o

È il 15° del make-up Armani

I

l visual ufficiale dei 15 anni-makeup di Giorgio Armani, simboleggia: tre lustri per offrire alle donne le texture più belle, tre lustri di semplicità, armonia naturale e autenticità, tre lustri di bellezza sublime, tre lustri di Armani Beauty per far sentire le donne più belle e felici di essere come sono. “Credo - sostiene Giorgio Armani che la bellezza venga prima di tutto da dentro. Le mie creazioni non sono fatte per mascherare o nascondere la personalità individuale, ma per rivelarla”.

l ...

’a

Pagine in avanguardia

re a e e lavr lv’ae

DaDialyily

l

Dior: difesa quotidiana in città

S

coperta del potere detossinante dell’Hibiscus Sabdariffa nel Burkina Faso; prova inconfutabile del riavviarsi della respirazione cellulare e dell’energia nella pelle con l’estratto di ibisco; un così efficace principio attivo predomina la gamma One Essential, il geniale scudo anti-tossine di Dior contro inquinamento e raggi UV. Ora da One Essential “discende” One Essential City Defense che la Maison definisce “il suo primo scudo anti tossine che offre alla pelle una protezione quotidiana contro l’inquinamento urbano e i raggi UV”.

Da giugno, che Mavive!

M

avive, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia annuncia una sontuosa attività culturale con la realizzazione di nuovi spazi a completamento del Museo dedicato al Profumo, tra cui due “Laboratori”, uno dedicato a Corsi specialistici, l’altro “multimediale” (sei schermi touch screen) a conoscenza del mondo del profumo e delle sue attuali tecniche produttive. Spazio anche alle esposizioni temporanee (la prima “The Rape of Venezia” di Andrea Morucchio) e “cene olfattive” nel contesto di Palazzo Mocenigo. Il tutto a cominciare da giugno e quindi proseguendo con l’apertura del Muses a Palazzo Taffini di Savigliano in Piemonte; eppoi la collaborazione musical olfattiva con l’Accademia di Santa Cecilia a Roma, con la Fondazione Giorgio Cini per portare in scena “The Merchant of Venice” di Shakespeare (in occasione dei 500 anni della fondazione del Ghetto di Venezia), in diffusione da emittenti internazionali.

6

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

A lezione di... Thé Bleu

Q

uello storico “papà”, iconico per qualità, per immagine, per genialità creativa, creato da Jean Claude Ellena nel 1992, ha il terzo figlio: Eau Parfumée au Thé Bleu. Gli altri due, nati in più recente successione, han nome Eau Parfumée au Thé Blanc e Eau Parfumée au Thé Rouge. Il “tanto” papà che abbiamo visto nascere e di cui parleremo prossimamente con particolare anedottica, si chiama Eau Parfumée au Thé Vert. Ora in primo piano in questa stupenda “ribalta” Bvlgari, c’è ovviamente “l’ultimogenito”: Eau Parfumée au Thé Bleu. Presentatoci, durante un ammaliante cerimoniale, da un geniale Maestro di ADeMaThé, Associazione Italiana Degustatori e Maestri di Thé. Coadiuvato da una dolcissima assistente cinese.

Dior: da “Croisière 2016”

U

n flash dal Diorshow Backstage per la Cruise Collection 2016 presentata al Bubbles Palace nel Sud della Francia. Il maquillage è una speciale creatività, fresca e naturale, realizzata da Peter Philips, Directeur de la Création et de l’Image du Maquillage Dior. La foto è di Vincent Lappartient per Christian Dior Parfums.


La Nuit Trésor: poesia...

Q

È Luna Rossa Sport

I

n anteprima la campagna stampa del nuovo Prada Luna Rossa Sport: sguardo intenso di Tim Schuhmacher a esprimere forza e determinazione. In sintonia con la sua barca per la vela estrema, la campagna evidenzia spirito, tecnologia e raffinatezza: il cuore della fragranza.

La Mer Blue Heart per l’Oceano

I

n vendita da maggio a giugno un 100 ml di Crème de la Mer in edizione limitata e nuovo design, per celebrare la Giornata Mondiale degli Oceani. Sul vasetto, la scritta “Blue Heart”, cuore blu, riafferma la dedizione di La Mer a protezione del cuore blu del pianeta: l’Oceano.

Jo Malone si fa in tre

N

on solo primavera ma anche l’estate che arriva: Jo Malone London le interpreta con Blue Skies & Blossom, tre fragranze in edizione limitata. Sakura Cherry Blossom è un fiorito delicato; Osmanthus Blossom è un esotico a tocco di pesca; Plum Blossom è... una succulenta prugna gialla.

uesto gioiello fragrante che davvero meriterebbe un Notturno di Chopin non foss’altro che per il suo nome: La Nuit Trésor, è un’autentica poesia in... profumo, scritta dal genio di Lancôme in atmosfera 80° compleanno. Poesia così espressa: 1 notte ardente, abbraccio di due persone che si amano in modo assoluto; 2 - un cuore di essenza rosa nera, un pizzico erotico di orchidea taitiana, un mantello misterioso di incenso, essenza di papiro e litchi; 3 - la prima fragranza afrodisiaca gourmand creata per Lancôme, il nuovo filtro d’amore del 21° secolo.

accattivante design. Qualità e tradizione, toccando il passato con Pour un Homme al suo 80° anniversario; con Yatagan, la “sciabola” a fendenti aromi di pregio dal 1976; con Le 3ème Homme, ispirato all’uomo forte Orson Welles, protagonista nel 1985 del famoso film “Il terzo uomo” di Carol Reed; con l’eccentrico, iconico Anarchiste e con il recente (2011) Yuzu, una composizione tra due mondi, l’Orientale e l’Occidentale. Cinque Eau de Toilette, cinque seduzioni fragranti senza tempo.

I 5 Masculins di Caron

C

aron riunisce il suo prestigio fragrante componendo Selection des Masculins, cinque capolavori al maschile, vestiti di un unico flacone a spontaneo,

LabSolue: come poesia...

S

crive Giorgia Martone e rivela in anteprima, sussurrandola in poesia, l’origine di questa novità assoluta, anzi... LabSolue. In totale rivelazione dal 9 giugno, là nell’”incredibile” laboratorio inserito come un’altra gemma preziosa nel mondo sublime dell’Hotel à Parfum, Magna Pars Suites Milano. “Gli odori: difficili da descrivere, impalpabili, ma cosi inevitabilmente impressi nella nostra storia e nella nostra memoria. L’infanzia, l’odore del pane, del latte, delle cose buone… l’odore delle stagioni… l’odore dei luoghi che visitiamo… l’odore delle persone che incontriamo… il mare, il sale, il sole… la montagna, la neve, la pioggia… una sera d’estate… tutto ha il suo inconfondibile e stregante profumo. L’idea di realizzare questo progetto prende forma nel 2007, quando

inizio una lunga ed emozionante ricerca sul passato e sulle radici storiche della nostra azienda. Scopro l’amore, la dedizione alla ricerca scientifica, chimica, biologica e dermatologica volta al benessere ed alla bellezza femminile a cui era dedita Marvin”.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

7


SOMMARIO

N°5 MAGGIO 2015

2

24

Le considerazioni

26° Premio Accademia del Profumo

EDITORIALE

di Luciano Parisini

RIBALTA

tutti i vincitori dell’Oscar

6

AVANT GARDE

Prime pagine

50 RIBALTA

Guerlain se l’uomo “ideale” esiste

in anteprima

64

56

CULTURA

INCONTRO

Il “fuoco” dell’arte

Mark Ruffalo

l’avvento del modernismo catalano

le “magie” di un super-eroe

14 RUBRICHE

STILE

DIEGO DALLA PALMA

16 DALLA FRANCIA

SILVIA MANZONI

18 DAGLI USA CAROLE HALLAC

DAILY LUXURY • Mensile di HIGH PUBLISHER EDITORIALE Direttore responsabile: Luciano Parisini • Direttore generale: Diana Baravelli • Caporedattore: Marina Santin • Redazione: Lucio Chiari, Giulia Zoni, Paola Cardona • Progetto grafico: Denni Poletti • Fotografo: Graziano Ferrari • Collaborano: Diego Dalla Palma (stile) • Rebecca Belize (food) • Lorena Poletti (design) • Supplementi: Lucia Parisini (Daily Accessories) Estero: Silvia Manzoni (FRANCIA) • Carole Hallac (USA) • Autorizzazione del Tribunale Bologna n° 7396 in data 15/01/2004.


SOMMARIO

N°5 MAGGIO 2015

76 SPECIALE

Dior

nuovo incontro tra “miti”

72

100

108

Moda & Accessori

Le novità

LOOK

SPECIALE

BELLEZZA

dell’universo beauty

di tendenza

Viktor & Rolf

essenza “bonbon”

121

125

DESIGN

Cucinando con gli alieni

FOOD

Cibarsi d’arte

in Triennale per l’ottava edizione

rituali dal 1850 a oggi

20 RUBRICHE

STILE CINETIME

ANNAROSA SETTELLI

60 DALLA CARNET FRANCIA MARINA SANTIN

VISITA IL NOSTRO SITO WWW.DAILYLUXURY.IT

E SCARICA L’APPLICAZIONE

GRATUITA

SU iTUNES

SEGUICI SU

Sede: Via G. Tinozzi, 3 - 40137 Bologna • Tel. +39 051 5878850 • Fax +39 051 5878860 • e-mail: info@high-publisher.it • info@dailyluxury.it Abbonamento annuo per l’Italia: 20€ da effettuarsi con bonifico bancario a: Credem - ABI: 03032 - CAB: 02400 - c/c: 010000009830 - CIN: M IBAN: IT 03 M 030 3202 4000 1000 000 9830; o sul c/c postale n° 50673359 intestato a: HIGH PUBLISHER, Via G.Tinozzi, 3 - 40137 Bologna E-MAIL PER ABBONAMENTI: abbonamenti@dailyluxury.it • Sped. in abb. post. Pubblicità inferiore al 45% Stampa: GRAPHICSCALVE SpA - Località Ponte Formello, // -  Vilminore di Scalve (BG) - ITALY Egregio abbonato, ai sensi dell’art. 10 della legge 675/96, La informiamo che i Suoi dati sono conservati nel nostro archivio informatico, vengono utilizzati esclusivamente per l’invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo. La informiamo, inoltre che, ai sensi dell’art. 13 della legge, Lei ha il diritto di conoscere, aggiornare, rettificare i Suoi dati o opporsi all’utilizzo degli stessi, se trattati in violazione della legge.


Chic & Shock

STILE D I E G O DA L L A PA L M A

Emma Bonino

MUTAMENTO CHIC

Emma Bonino: donna di una compostezza nobile, anche se malata di cancro. La malattia l’ha indotta a inventarsi, con l’uso di un semplice foulard, un suo stile. A dimostrare che si può essere originali e significativi anche nella disgrazia, trasformando il dolore in dignitosa eleganza. Nel paradosso, per quanto concerne l’immagine, meglio ora di prima!

14

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

Agnese Renzi Ritengo che Agnese Renzi rappresenti l’aspetto più autentico e genuino della vita pubblica e privata del marito. Durante la presentazione Expo 2015 si è persino commossa. In occasione della manifestazione ha cambiato look lisciando i capelli: errore dettato, forse, per imitare le scelte banali di Maria Elena Boschi. In questo caso, però, la mora risulta sicuramente più interessante della bionda. Ma il suo viso intenso e il suo naso imperioso richiedono un veloce e opportuno dietrofront: i ricci!

MUTAMENTO SHOCK


*con la protezione solare adeguata


da l l a f r a n c i a s i lv i a m a n z o n i

New look glamour e moderno

R

elooking glamour per il flagship

Diptyque di boulevard Saint Germain. Lo storico negozio, aperto nel 1961, anno della creazione del marchio, è stato rifatto conservando i codici iniziali ma con un’ispirazione più lussuosa e moderna. Mantenuto il rosso rubino della facciata, così come i mobili in legno che, arricchiti da un ripiano in marmo, hanno uno charme molto particolare. Un delicato blu-verde è stato scelto per gli interni, le tappezzerie sono state restaurate e una moquette con motivi floreali ha sostituito i precedenti tappeti kilim. Uno spazio è stato poi consacrato all’arte del soin e ai prodotti per il corpo, con una vasca metallica che crea un legame con il rito del bagno. Un lifting molto riuscito per questa istituzione che ha superato i 50 anni con dinamismo. 34 boulevard Saint-Germain - Paris 5ème

Sabé Masson Perfumes. A ogni profu-

mo la sua ricetta. Scritta nero su bianco in un grande libro aperto accanto a ognuna delle fragranze vendute nel nuovo negozio della griffe. Un’idea della fondatrice, Isabelle Masson-Mandonnaud (a lei si deve anche la creazione della profumeria Sephora, poi venduta a Lvmh), che ha voluto per questo suo primo monomarca nel quartiere dell’Haut Marais adottare una politica di trasparenza totale sugli ingredienti. Proposti al pubblico, dodici Soft Perfumes, tutti solidi, cui presto se ne aggiungeranno altri otto, in attesa dei loro corrispettivi “liquidi” che debutteranno a fine anno. 4, rue de Franche Compté, Paris 3ème.

Slogan “magico”.

Quale frase può far vendere di più un prodotto di igiene in Francia? Secondo un’inchiesta di Opioninway, la menzione “protezione della pelle” fa breccia nel cuore del consumatore quando devono acquistare un gel doccia o una crema detergente. È, addirittura, il primo criterio che può spingere a scegliere un prodotto piuttosto che un altro. Più del 60% dei francesi si dichiara “preoccupato” per la protezione dell’epidermide e la percentuale sale al 75% quando si tratta di donne sotto i 35 anni. Le marche sanno ora come impostare il loro marketing lessicale…

Kiehl’s.

Parigi ispira la marca americana nella creazione di una nuova versione di tre suoi grandi successi: l’Ultra-Facial Cream, il trattamento per il corpo Whipped e il sapone Scrub Ultimate Man. Stampe Vintage da vecchia cartolina che fanno riferimento a quattro quartieri emblematici della capitale francese (Marais, Saint-Honoré, Montmartre e Saint Germain des

16

|

DailyLuxury

|

n°5 maggio 2015

Prés) caratterizzano le confezioni di questa mini-collezione, battezzata Kiehl’s Loves Paris. L’operazione ha anche una finalità di charity: i ricavati saranno devoluti all’associazione Enface & Partage che aiuta i bambini vittime di maltrattamenti.

By Kilian. Debuttano le prime Eaux Fraîches dalla Ca-

sa. Tre dei best-seller di questa lussuosa Maison di profumi sono stati riformulati per adattarsi meglio alla stagione calda. Good Girl Gone Bad diventa Splash of Neroli, in cui bergamotto e mandarino portano una nota acidula e frizzante; Straight to Heaven diventa Spalsh of Lemon, con il limone che rinfresca il cuore boisé e la noce moscata; e Bamboo Harmony evoca una tazza di thé al gelsomino in una foresta di bambù. Il flacone è decorato dall’artista n Sophie Matisse. Ogni flacone costa 150€.


DAG L I U SA C A RO L E H A L L AC

Eva e Adriana in… beauty

S

EMPRE PIÙ RICCO DI CELEBRITIES, belle e famose, il gremito

parterre delle testimonials dell’universo beauty, accoglie due nuove icone. Marc Jacobs sceglie la top model brasiliana Adriana Lima come volto del suo nuovo profumo, Decadence, in arrivo in autunno. La campagna pubblicitaria sarà scattata niente di meno che dal fotografo Steven Meisel. Estée Lauder chiama, invece, l’attrice Eva Mendes, compagna del collega sex symbol Ryan Gosling con il quale ha recentemente avuto una bambina, a fare da ambasciatrice alla collezione di skincare New Dimension Line, in uscita a ottobre.

Henri Bendel. La leggendaria “mecca” di beauty e accessori di lusso in Fifth Avenue, lancia il suo nuovo profumo: Suite 712. La fragranza arriva ben cento anni dopo il debutto del suo primo jus, Un Peu d’Elle. Con note di fresia e pelle scamosciata, è racchiuso nell’iconica scatola a strisce bianche e marrone.

Saks Fifth Avenue.

In… fiore per l’evento Glam Gardens. Per celebrare la primavera, il grande magazzino ha addobbato il suo primo piano con ben 100.000 fiori trasformando il reparto beauty in un’esposizione floreale. L’obiettivo? Promuovere i profumi femminili, in particolare in occasione della recente Festa della Mamma.

Hayley Williams. La leader della band

musical Paramore, nota per la sua chioma rosso fuoco, ha realizzato “Kiss Off”, una serie di dieci video che alleano beauty e musica nei quali, con l’aiuto del suo make-up artist, propone alcuni look rockettari.

Lisa Elridge. Beauty guru, celebre make-

up artist e direttore creativo di Lancôme, diventa scrittrice. Debutta (il 3 ottobre) con il suo primo libro “Face Paint”, che racconta la storia del maquillage, presenta le grandi icone beauty ed esplora la sua collezione di trucchi Vintage, includendo anche i contributi dall’esperta di storia della bellezza Madeleine Marsh.

Bliss.

La catena americana di Spa diventa un marchio di lifestyle globale con il lancio di ben 300 nuovi prodotti beauty, inclusi prodotti per il viso, corpo e unghie, trucchi, candele, fragranze per la casa.

Kylie Jenner.

18

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

La sorellina di Kim Kardashian, ha finalmente svelato di essere ricorsa ai fillers per creare il suo nuovo look dalle labbra carnose. Una notizia che farà non poco rumore, visto che la popolare diciassettenne ha un grande seguito tra giovani ragazze, con oltre 22 milioni di � followers su Instagram.


Che ricchezza!

D

a non perdere il docu-film su Dior e gli italiani a Cannes, Sorrentino, Garrone e Minervini (oltre a Moretti già uscito in sala). Ma ce n’è per tutti i gusti, fantascienza, spy story, action movie, film in costume e dramma. Un ricco maggio al cinema!

A N N A RO S A S E T T E L L I

QualcoSa dI Buono

n di george c. WolFe

U

na donna affetta da SLA, Kate, prende come badante una ragazzina che aspetta di andare al college, Bec. La giovane ha una cotta per il suo professore e questo le fa perdere la rotta, ma il tempo che passa, sempre più spesso, con Kate, la pone davanti a degli interrogativi. Con Hillary Swank, Josh Duhamel, Emmy Rossum, Marcia Gay Harden. n drammatiCo

le reGole del caoS

n di alan ricKman

A

nno 1682. Sabine De Barra, volitiva e talentuosa, lavora come paesaggista nei giardini e nelle campagne francesi. Un giorno inaspettatamente

20

|

dailYluXury

|

dIor and I iL raCConTo di Una CoLLezione

P

arigi, primavera 2012. Alla Maison Dior s’insedia il nuovo direttore artistico Raf Simons, designer di Jil Sander, con esperienza anche nello stilismo maschile. Il grande capo, Bernard Arnaud gli chiede di onorare la grandissima tradizione del marchio, dettata dal leggendario couturier, scomparso nel 1957, ma anche innovarla. Raf non conosce il francese e non disegna bozzetti. Con l’aiuto del braccio destro Pieter Muller ha otto settimane

viene chiamata dall’artista di corte André Le Notre per l’assegnazione di un incarico alla corte di Luigi XIV. Al primo incontro appare disturbato e indispettito dalla personalità della donna, ma sceglie proprio lei per realizzare uno dei giardini principali del nuovo Palazzo di Versailles. Malgrado le

n° maGGio 

per realizzare la sua prima collezione Haute Couture Dior. E sono proprio queste poche settimane appassionanti e frenetiche che il regista, Frédéric Tcheng, montatore di documentari fashion (da Valentino: The Last Emperor a Diana Vreeland - L’imperatrice della moda) racconta, accostando di continuo Dior e

Simons: entrambi campioni di riservatezza e antidivi. Il confronto assume anche i toni del giallo, quando mette Simons nei panni di Lady De Winter (Rebecca la prima moglie di Hitchcock): lo spirito incombente di Dior aleggia ovunque, dal ritratto alle foto, ai lussuosi film d’archivio. Protagonista del racconto anche l’équipe che assiste Raf Simons,

premesse, il valore della ricerca artistica di Sabine sarà presto riconosciuto anche da Le Notre e i rapporti personali e professionali tra i due regaleranno a entrambi comprensione, creatività e appagamento. Con Kate Winslet, Stanley Tucci, Alan Rickman.

Fury

n Commedia, drammatiCo

n di david aYer

A

prile 1945. Gli Alleati sferrano l’attacco decisivo in Europa, mentre l’agguerrito sergente dell’esercito americano Wardaddy e la sua unità di cinque uomini si lanciano in una missione mortale dietro le linee nemiche a bordo di


Spy

n di Paul Feig

D

ietro la figura di Susan Cooper, analista della CIA, si cela in realtà uno dei migliori agenti speciali dell’agenzia, e quando il suo partner muore durante una missione é lei che dovrà entrare in azione. Con Rose Byrne, Jason Statham, Melissa McCarthy, Jude Law. n Commedia guidata dalle première Florence e Monique, con le sue competenze e raffinate tecniche che distinguono l’atelier tailleur e l’atelier flou (tessuti pesanti e leggeri). Le “tele” dei sarti sono la metafora del processo d’ispirazione che prende corpo tra i piani alti e le gallerie d’arte moderna, due focus imprescindibili. Infine, la sfilata che ricalca la produzione di un film ma anche l’estemporaneità della performance teatrale. Dior and I coglie l’eccitazione del backstage come di uno spettacolo cui si lavora fino all’ultimo respiro. Con Raf Simons, Marion Cotillard, Anna Wintour, Sidney Toledano, Pieter Mulier, Jennifer Lawrence, Sharon Stone, Bernard Arnault. un carro armato Sherman. In inferiorità numerica, disarmati e con un nuova recluta nel plotone, Wardaddy e i suoi uomini dovranno ricorrere a tutto il proprio coraggio, addestramento e arguzia per colpire al cuore la Germania nazista. Con Bad Pitt, Shia LaBeouf. n Azione, drammatico

Tomorrowland - Il mondo di domani n di Brad Bird

I

l film racconta la storia di Frank, un ex enfant prodige ormai disilluso, e Casey un adolescente ottimista e intelligente che trabocca di curiosità scientifica. Legati da

un destino comune, i due intraprendono, insieme, una pericolosa missione per svelare i segreti di una misteriosa dimensione spazio-temporale nota come “Tomorrowland”. Le loro imprese cambieranno il mondo e la propria vita, per sempre. Con George Clooney, Hugh Laurie, Britt Robertson. n Fantascienza

Survivor

n di James McTeigue

U

n’impiegata del Dipartimento di Stato americano viene trasferita

Così l’Italia a Cannes

È andata di lusso per l’Italia a Cannes, quest’anno. Il manifesto del 68 Festival con l’immagine della “nostra” grande Ingrid Bergman e ben tre film in concorso: “Mia madre” di Nanni Moretti di cui abbiamo parlato nella precedente rubrica, “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone e “Youth - La giovinezza” di Paolo Sorrentino. A questi si aggiunge nella sezione “Certain Regard” il docu-film Louisiana, The Other Side di Roberto Minervini, il regista che lavora tra l’Italia e gli Stati Uniti.

Youth La giovinezza n di Paolo Sorrentino

F

red e Mick, due vecchi amici, sono in vacanza in un elegante albergo ai piedi

delle Alpi in compagnia di Leda, figlia di Fred. Mick, regista, sta ancora lavorando. Fred, compositore e direttore d’orchestra, è in pensione. Guardano con curiosità e tenerezza alla vita dei loro figli, ancora confusi. Mentre Mick s’impegna per finire la sceneggiatura di quello che ritiene sia il suo ultimo film, Fred non ha alcuna intenzio-

all’ambasciata di Londra con l’incarico di assicurarsi che nessun sospetto terrorista ottenga il visto per entrare negli Stati Uniti. Assumendo l’incarico, però, la donna si ritrova presto sotto tiro. In pericolo di vita, accusata di crimini che non ha commesso, screditata e in fuga, dovrà lottare per riabilitare il suo nome e sventare un catastrofico attacco terroristico pianificato a New York per la notte di Capodanno. Con Milla Jovovich, Pierce Brosnam, Angela Basset, Emma Thompson. n thriller, azione

ne di tornare alla sua carriera musicale. Ma c’è chi vuole a tutti i costi convincerlo a dirigere un concerto a Buckingham Palace, in occasione del compleanno del principe Filippo. Con Michael Caine, Rachel Weisz, Paul Dano, Harvey Keitel, Jane Fonda. n Drammatico

Louisiana The Other Side n di Roberto Minervini

L’

America di oggi, i suoi abissi, la sua umanità nascosta annidata in un territorio invisibile, la Louisiana del nord, quella tra Texas e Arkansas, ai margini della società, in bilico tra illegalità e anarchia: Qui vive una comunità dolente che tenta di reagire alla minaccia di essere dimenticata dalle istituzioni e vedere calpestati i propri diritti. Veterani in disarmo, adolescenti taciturni, drogati che cercano

nell’amore una via d’uscita dalla dipendenza, ex combattenti delle forze speciali ancora in guerra con il mondo, giovani donne e future mamme allo sbando, vecchi che non hanno perso la voglia di vivere dell’America di oggi. n Documentario

Il racconto dei racconti

n di Matteo Garrone

A

tmosfere felliniane e il mood delle fiabe noir. Protagonisti Re e Regine, Principi e Principesse tra boschi e castelli di tre regni vicini e senza tempo; e poi orchi, animali straordinari, draghi, streghe, vecchie lavandaie e artisti di circo al centro di tre storie liberamente tratte da “Il racconto dei racconti” di Giambattista Basile. Con Salma Hayek, Vincent Cassel, John C. Reilly, Alba Rohrwacher. n Drammatico


LA “PRIMAVERA” DELL’ACCADEMIA

24

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


R I B A L TA Quando notizie ed eventi accendono la luce... L U C I A N O PA R I S I N I

SPECIALE E DI NOTEVOLE SUCCESSO LA 26° EDIZIONE DEL PREMIO (ORA “OSCAR”) INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO. CON UNA VENTATA DI PETALI BENAUGURANTI (DAL VIDEOMANIFESTO DELL’ACCADEMIA) INTERPRETIAMO LA CONCLAMATA SVOLTA VERSO UN AUTENTICO, PRESTIGIOSO SUPPORTO ALL’UNIVERSO FRAGRANTE. DA UN RECORD DI VOTI L’ELEZIONE DEI PROFUMI DELL’ANNO: MISS DIOR BLOOMING BOUQUET E BLEU DE CHANEL EAU DE PARFUM. STREPITOSI, DOPPI SUCCESSI, DI ACQUA DI PARMA, BVLGARI E VALENTINO.

H

O SCELTO QUESTA IMMAGINE

di un favoloso video proiettato la sera degli Oscar sullo schermo della 26° edizione: è una cascata di petali che si librano da un cuore fiorito attorno a un flacone di cui spunta solo un tappo. È il simbolismo, davvero straordinario, di un’autentica “primavera” dell’Accademia del Profumo. Che sta affrontando la luce oltre la siepe (chiedo scusa ad Harper Lee se ho parafrasato il titolo del suo famoso romamzo “Il buio oltre la siepe”...), la luce oltre la siepe delle incertezze, delle diatribe, dei sospetti, delle ironie di un mormorare italico che ne ha sempre e comunque per tutto e tutti. Oltre la siepe, quindi: per incamminarsi nella luce di un evento Premio (pardon, finalmente “Oscar”) che stavolta ha saputo convogliare alla ex officina-cosmesi che fu dell’avo Vincenzo - geniale dinastia dei Martone - una vera folla di addetti ai lavori, i massimi d’encomio, compresa una nutrita rappresentanza dei profumieri che sanno esserci sempre e che contano sapendo contare. Così creando un successo “fuori salone” - come definisce spesso i suoi extra la Milano che produce rassegne d’alta entità e stavolta nientemeno che “fuori Expo”! - un successo di auspicabile rilancio di quell’universo-profumo che nonostante la crisi continua ad avere i riflessi della positività. Accademia in rinascita insomma, con il piglio dell’arrangiarsi senza allungare la mano per le grandi e inutili questue (ora si chiamano “sponsorizzazioni”...) dove a grandi cifre spesso corrispondono risultati piccoli e irritanti e invece a piccole cifre, fastidiose ostentazioni sui palcoscenici del più banale presenzialismo.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

25


R I B A L TA

Evento da voto ben oltre la sufficienza insomma. E a proposito di voti, la incredibile escalation per questa edizione del Premio, pardon degli Oscar: quasi settantamila, ricevuti d’ogni dove, a elezione dei profumi dell’anno, femminile e maschile. I quasi settantamila consumatori chiamati alle urne dai tablet nelle profumerie, da ogni angolo del social network e perfino da centinaia e centinaia di lettere-invito-voto inviate a domicilio, hanno scelto due gioielli dell’alto rango della profumeria internazionale, puntando a ciò che meglio esprimeva, secondo nominations, il lusso fragrante: Miss Dior Blooming Bouquet e Bleu de Chanel Eau de Parfum. Una scelta oculata seppur di qualche discussione per inevitabili soggettive critiche, come “suole” a ogni risultato di voto. Se tutti siamo allenatori di calcio che sanno la formazione, politici che conoscono la soluzione della crisi e “nez” che odorano la fragranza migliore, figuriamoci in questo caso Accademico e cioè la cernita dei finalisti (che svista l’esclusione di My Burberry...) e l’imprevedibile di un voto costituzionalmente segreto.

Vincitori e “nasi” In alto lo schieramento dei “vincitori” sul palco del Magna Pars Event Space. A fianco i “nasi” premiati: Luca Maffei e Nathalie Lorson (immagini singole) e (in basso) immagine “totale”.

Le altre diverse giurie di cui s’adontava il collegio giudicante (anche una compagnia di “Vip”), hanno decretato il trionfo di due versioni di un’Acqua di Parma sempre al top (stavolta per Rosa Nobile, miglior made in Italy e Colonia Leather, migliore di nicchia (e in finale per il migliore dell’anno); eppoi la doppia affermazione di Bvlgari Man in Black (creazione olfattiva e made in Italy), nonchè di Valentino Uomo (miglior packaging e comunicazione). Duplici valori a conferma di un’entità base di massima qualità. E gloria più che meritata di “single” d’alto rango, tutti al femminile come Bottega Veneta Knot, quale miglior creazione olfattiva, come Cartier La Panthère, miglior packaging,

26

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


come Chanel N.5 miglior comunicazione, e come Armani Privé Pivoine Suzhou, migliore di nicchia. Conclusioni? Le mie sono sempre d’apertura per evitare quel facile e un po’ subdolo... in cauda venenum. Una coda piacevole invece: il più giusto applauso a un giovane “naso” italiano già di successo internazionale come Luca Maffei di Atelier Fragranze Milano e di una sua collega-rivale di matura, geniale, quotazione come Nathalie Lorson di Firmenich. E poichè come d’improvviso s’è fatto... naso di nasi anche d’oltre italianità, sottolineo la prestigiosa presenza, oltre a Maurizio Cerizza di Atelier Fragranze Milano, di Anne Louise Gautier di Drom International, Aurelien Guichard di Firmenich, Sophie Labbé di IFF, Joelle Lerioux di Fragrance Resources, Antoine Maisondieu di Givaudan, Julie Massé e Veronique Nyberg di Mane, Vincent Ricord di Expressions Parfumées. E a proposito di sottolineature, mi compiaccio ancora una volta (la prima è sul nostro sito www.dailyluxury.it) con Filippa Lagerback per quanto ha elegantemente ed efficacemente “presentato” assieme ad un emozionato presidente di Accademia, Luciano Bertinelli. E un plauso particolare a Corinna Parisi, il “tutto” dell’operatività Accademia, assieme al suo (molto circoscritto ma � efficacissimo) staff esecutivo.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

27


dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA CONSUMATORI Evoca l’amore di Christian Dior per i fiori e si afferma come una fragranza bucolica che veste la donna con un abito di variopinte corolle per sublimarne la femminilità contemporanea. Un profumo cesellato, delicato come la seta, che vede protagonista un accordo di peonia intriso di mandarino, rosa, albicocca, pesca e muschi bianchi.

MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

DIOR MISS DIOR BLOOMING BOUQUET


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA CONSUMATORI Espressione di libertà, dedicato all’uomo che decide il proprio destino con indipendenza e determinazione, conquista con un jus intramontabile e anticonformista. Protetto da un flacone blu profondo ed enigmatico, si afferma con un accordo aromaticoboschivo dalle note ambrate e muschiate, vibrante di sandalo della Nuova Caledonia.

MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

CHANEL BLEU EAU DE PARFUM


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA TECNICA Evoca una fuga verso la riviera italiana, dove la brezza marina porta con sé il profumo delle peonie, dell’albero di clementino e delle lenzuola fresche di bucato. Espressione dello stile della griffe, si rivela un jus dal cuore di lavanda velato di rosa, peonia, muschio e fava tonka, racchiuso nell’iconica “caraffa” suggellata dal nodo della clutch.

MIGLIOR CREAZIONE OLFATTIVA FEMMINILE

BOTTEGA VENETA KNOT


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA TECNICA Una fragranza entusiasmante, quasi ipnotica, orientale e moderna. Una creazione dalla spiccata personalità con quel tocco neodandy tipico dell’uomo contemporaneo. Annunciata da uno scrigno nero profondo, palpita del contrasto tra il tocco femminile della tuberosa e le note maschili di cuoio, ambra, resine e fava tonka.

MIGLIOR CREAZIONE OLFATTIVA MIGLIOR PROFUMO MADE IN ITALY MASCHILE

BVLGARI MAN IN BLACK


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA TECNICA Un’ode olfattiva alla Regina dei fiori che inebria i sensi rivelando tutta la sua preziosità ed eleganza ad iniziare dallo scrigno, essenziale e chic. Interprete di una femminilità assoluta, senza tempo e dal fascino innato, cattura le atmosfere dei giardini italiani, rivelando un cuore di rosa centifolia punteggiato di peonia, violetta e mughetto.

MIGLIOR PROFUMO MADE IN ITALY FEMMINILE

ACQUA DI PARMA ROSA NOBILE


Cosa è la rosa nella sua essenza? acquadiparma.com


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA TECNICA Una scultura che ritrae il volto di una pantera, maestosa e affascinante come la donna che lo indosserà, libera e appassionata, perchè “Ogni donna nasconde un carattere selvaggio e ogni fiore custodisce nel suo cuore note animali”. Bouquet inedito, floreale e muschiato, intreccia i sentori della gardenia ed effluvi di muschio bianco e muschio animale.

MIGLIOR PACKAGING FEMMINILE

CARTIER LA PANTHÈRE


cartier.it

Eau de Parfum fĂŠminin


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA TECNICA Profumo leggendario della Maison, da generazioni veste le donne con effluvi fioriti, aldeidati e cipriati. Interprete della personalità di Mademoiselle, oggi trascrive in chiave olfattiva, il carattere di un’eroina moderna che decide di “seguire il proprio cuore, lottando per se stessa, la sua famiglia, la carriera, l’amore”.

MIGLIOR COMUNICAZIONE FEMMINILE

CHANEL N°5


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA TECNICA Un profumo pieno di storia, classico e cangiante, i cui accordi mutano sull’individuo, nel tempo, cui fa da anfitrione uno scrigno che rievoca il contenitore di un liquore pregiato scolpito dal “bugnato” di un’antica architettura d’autore. Aromatica l’essenza, vibrante di caffè e crema di gianduia, avvolti da note di pelle bianca e cedro.

MIGLIOR PACKAGING MIGLIOR COMUNICAZIONE MASCHILE

VALENTINO UOMO


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA VIP Un viaggio olfattivo in Toscana nelle storiche concerie per catturarne i sentori dI cuoio, espressione di eleganza maschile. Jus DALLA personalità aromatica, annunciato dall’iconico scrigno Art Déco marrone profondo, vede protagonista un accordo cuoio inedito intrecciato con note agrumate, un cuore floreale e un’eco ricca e speziata.

MIGLIOR PROFUMO DI NICCHIA MASCHILE

ACQUA DI PARMA COLONIA LEATHER


acquadiparma.com


26° PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO PREMIO GIURIA VIP Coniuga eleganza, freschezza e sensualità e inteRpreta il significato profondo della peonia, simbolo dell’antico Impero cinese e sinOnimo di felicità, grazia e prosperità. Floreale, dall’anima di accordo peonia, assoluta rosa di maggio ed essenza di rosa turca, è protetto da uno scrigno essenziale suggellato da un ciottolo levigato.

MIGLIOR PROFUMO DI NICCHIA FEMMINILE

ARMANI PRIVE’ PIVOINE SUZHOU


NON IN28 MAIN 7 GIORNI! |

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

Da Cosme Decorte, dalla sua linea AQ Meliority, due sieri - W Concentration Night e Day - a drastica riduzione del tempo di turnover epidermico, cosĂŹ rinnovando meravigliosamente la pelle, non nei costanti, normali, 28 giorni, ma in una sola settimana.


SPECIALE

E DUNQUE una sola settimana per trasformare l’aspetto della pelle, ridonandole luminosità e vitalità: il processo... miglioramento, meliority, AQ Meliority di Cosme Decorte, compie dunque un altro passo avanti, basando la ricerca su ingredienti d’eccezione contenuti in entrambi i sieri.

C

L U C I A N O PA R I S I N I

OSME DECORTE

non dà tregua allo staff scientifico del suo AQ Meliority. Che ha nel nome un’assonanza quanto mai lusinghiera, prospettando costantemente un... miglioramento. Della pelle, certo: una melioritas secondo i latini (da cui deriva Meliority un po’ inglesizzato...) che la genialità giapponese declina in W Concentration Serum versione Night e Day, due nuovi gioielli a scienza superiore, tanto da ridurre il turnover epidermico, secondo cui la pelle si rinnova nell’arco di 28 giorni, a soli sette.

INGREDIENTI appartenenti al complesso Golden CX: estratto di caprifoglio giapponese per l’azione anti infiammatoria, l’estratto di camomilla dorata per una normalizzazione della pelle, l’estratto di calendula ad azione disinfettante e anti infiammatoria, indispensabile nella cheratizzazione delle cellule al passaggio dallo strato granuloso a quello corneo. Va precisato inoltre che Golden CX si attiva anche in stato di stress o azione raggi UV. SIERO DI GIORNO allora. Ogni mattina il W Concentration Day Serum. Che attraverso il Day Action CX con i suoi ingredienti accuratamente selezionati, migliorando durante il giorno le difese cutanee e mantenendo acqua, agisce in vitalità e luminosità della pelle rinforzandone l’elasticità dall’interno. E SIERO DI NOTTE. Ogni sera il W Concentration Night Serum. Attraverso il Night Action CX la pelle durante la notte riprende giovinezza, come fosse toccata da un’azione chirurgica accentuando la capacità di riparare i danni cellulari del giorno. Rinforzandosi dall’interno, cancella grigiore e ruvidezza mostrando levigatezza, luminosità, � elasticità.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

49


R I B A L TA Quando notizie ed eventi accendono la luce...

HO SCOPERTO L’UOMO IDEALE RIVELAZIONE ESCLUSIVA IN OCCASIONE DI QUESTA PRESENTAZIONE DEL PROFUMO DI GUERLAIN “L’HOMME IDÉAL” IN VERSIONE COLOGNE.

LUCIANO PA R I S I N I

L’

UOMO IDEALE?

Dovrei rispondere che è in unica versione: il profumo di Guerlain che pubblico qui accanto declinato in Cologne. Una boutade? No: la verità di un uomo maschile come me e come tutti gli altri che non hanno mai vestito e mai vestiranno il saio dell’uomo ideale cui aspirano ovviamente le donne non ideali, protese a un uomo che non esiste nel “manifesto” delle loro esigenze. Che non annovera un marito tutti pregi e nessun difetto, un amante tutto amore e non passione, un compagno signor sì e pochi no, un maschio non macho ma anche sì... Insomma l’ideale idealizzato e quindi inesistente. Semmai pratico e di buon naso che si faccia in profumeria un bel flacone de “L’Homme Idéal Cologne” di Guerlain. Certamente ideale...

50

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


... per fascino di una nota di cuore al neroli deliziosamente esperidata, nonchè per lo sviluppo della mandorla fresca presente fin dall’inizio e sino alla fine del viaggio fragrante; ... per fedeltà di una nota di fondo al cisto,

... per energia con quella nota di testa agrumata e quella freschezza di pompelmo e arancio seguita da una nota spumeggiante di pepe rosa e bergamotto che poi lascia il posto a un tocco sorprendente di Campari;

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

51


R I B A LTA

stravolta dal binomio virile vetiver-muschi bianchi, ossia la prova olfattiva che una colonia può durare a lungo. Certo: ho estrapolato dalla cartella stampa così da essere non l’uomo ideale, ma lo scrivano copione che ha paura di sbagliare.

52

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

E a questo punto? A questo punto, dopo aver suggerito, come al solito, di non lasciare un profumo maschile alla ruberia della donna, moglie, compagna, amante ideale, vi svelo in anteprima e in edizione limitata, i miei due uomini ideali e le numerose


donne ideali, l’intero staff di Guerlain Parigi e non, che hanno vissuto la sarabanda di creatività per la foto che si sviluppa in queste quattro pagine, vestendo stupendi abiti da sposa per non rincorrere, quello lì, lo sposo ideale, ma farlo scappare buttandogli

dietro i “bouquet” e... che non si faccia più vedere! I miei due uomini ideali che ho promesso? Il grafico Denni che ha combinato queste pagine e un bambino mai nato (scusa Oriana...) che avrebbe potuto � incappare nell’incarnazione dell’uomo ideale.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

53


INCONTRO

MARK

un mago… super-eroe S I LV I A B I Z I O

Da attore di teatro a star del cinema e super-eroe quasi per… magia, come in uno dei suoi film. “Questo sì, lo riconosco, è un gioco di prestigio!” dichiara Mark Ruffalo, Hulk sul grande schermo in “The Avengers: Age of Ultron”. In verità però rivela: “Mi sento un prestigiatore soprattutto come padre”. 56

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


P

ER TUTTI ORAMAI È HULK

nella premiata serie della Marvel “The Avengers”, il cui secondo capitolo, “Age of Ultron”, uscito da poche settimane, ha incassato nel giorno del lancio internazionale (11 paesi) 9,5 milioni di dollari. Fino a poco tempo fa però, l’italo-americano Mark Ruffalo era semplicemente uno dei grandi attori di teatro americano che sono passati al cinema. Nato nel Wisconsin, 47 anni, padre di tre figli avuti dalla moglie Sunrise Coigney, Ruffalo, impeccabile marito e padre di famiglia, l’anno scorso si è divertito in giochi di illusionismo nel divertente “I maghi del crimine” e deve riconoscere che nella sua carriera di attore c’è stata una buona dose di magia, quella in cui il trucco non si vede. Attore di teatro (gavetta a Broadway e off ), si è fatto conoscere sul grande schermo con una serie di ruoli intensi e drammatici in piccoli film indipendenti, come “You

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

57


INCONTRO �

58

|

Can Count On Me”, mentre quest’anno si è distinto nel ruolo del wrestler vittima del milionario sociopatico John DuPont in “Foxcatcher”. Un attore vero, direbbero alcuni, non un leading man. Poi, dopo film più ad alto profilo come “Zodiac” e “Shutter Island”, è arrivato il “miracolo” di “The Avengers”, in cui ha dato volto all’irascibile Hulk. Prototipo dell’uomo qualunque secondo Hollywood, diventa così un supereroe: chi l’avrebbe mai detto? “Non lo so spiegare nemmeno io” dice lo stesso Ruffalo, che ha debuttato alla regia cinematografica con “The Kids Are All Right” nel 2010. “Mi sono trovato in mezzo agli Avengers senza nemmeno rendermene conto, ma quanto mi sono divertito! Dalle cantine di Broadway e dal cinema d’autore sono saltato dentro i kolossal della Marvel. Questo sì, lo riconosco, è un gioco di prestigio!”. Nel secondo “The Avengers” l’attore si unisce a tutta la banda di super-eroi (un vero e proprio allstar della fumettistica) per combattere il cattivissimo Ultron (James Spader) e i suoi letali piani di distruzione scatenati guarda caso da un mal riuscito esperimento con un meccanismo “pacifista” operato da Tony Stark (alias Iron Man/Robert Downey Jr.). Nel film torna ovviamente anche Scarlett Johansson nel doppio ruolo di Natasha Romanoff e della Vedova Nera. Ruffalo, interpreta, invece, Bruce Banner, che quando “gli girano” si trasforma nel gigante verde scatenato Hulk, e fa la parte del leone. Ne abbiamo parlato col simpatico e modesto attore negli studi della Disney di Burbank (Los Angeles). � Mark, in “Age of Ultron” abbiamo a che fare con una nemesi tecnologica. Che rapporto ha lei con la tecnologia? “Mi interessa molto e ci sono così tante innovazioni, specie nel campo della comunicazione, che non ci capisco più niente. Mi affascinano geni come Elon Musk e Stephen Hawking, che però ci mettono in guardia contro l’eccessivo sviluppo tecnologico, in particolare campo della creazione dell’Intelligenza Artificiale e di armi che potrebbero annichilirci, l’una e l’altra insieme. La fine dell’umanità così come la conosciamo. Musk e Hawking hanno scritto una sorta di manifesto, poi firmato già da 150 grandi scienziati. Insomma andiamoci piano. Il film parla di queste cose. Insomma, a me l’iPhone piace e ci interagisco, ma senza esagerare. Tutto con moderazione, come col vino o l’erba! [ride]”.

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

� Che super potere sceglierebbe di avere,

se potesse? “Scomparire dentro il mondo, un privilegio che molti attori non si possono permettere [ride di nuovo]. Come prendere il subway a New York senza essere riconosciuto. Il potere, insomma, dell’invisibilità a piacere: poter osservare senza essere osservato. E un attore vero deve saper osservare le persone da vicino, così impara a recitare personaggi più diversi”. � Tra Hulk e la Vedova Nera si sviluppa una relazione stretta, in questo secondo “The Avengers”. Ce ne parla? “Sono i due outsiders degli Avengers, c’è un legame sottile che li unisce. Sono entrambi lì contro la loro volontà, al contrario degli altri. Non avevano pianificato di diventare super-eroi, lo sono per caso. Insomma, si sentono famiglia, e forse anche coppia. Sì, c’è del tenero. Insieme ritrovano la propria dimensione normale, iniziano addirittura a immaginare, anche solo per un momento, di poter avere una vita normale insieme. Voi che dite: finiranno insieme? Io direi di sì. Sono perfetti uno per l’altro. A me piace stare accanto a Scarlett: mi sentire fiero di essere uomo, il suo uomo, anche se solo nella finzione”. � Immagino siate grandi amici.


Vorrei avere il potere dell’invisibilità: poter osservare senza essere osservato. Un privilegio che molti attori non si possono permettere

“Ovvio che lo siamo. Scarlett è una giovane donna eccezionale per bellezza, senso dell’umorismo, talento e acume. Va a duemila: io sono più lento, in tutti i sensi, faccio fatica starle dietro. Ma sa com’è, potrei essere suo padre...”. � Si sente anche lei un prestigiatore, come in “I maghi del crimine”, per il modo in cui ha ottenuto tanto successo? “Mi sento un prestigiatore soprattutto come padre. Ho due figli dislessici che hanno bisogno di grande attenzione. La scelta della scuola giusta, la maniera in cui occorre giostrarsi nell’educazione pubblica in America, quella sì che è vera magia”. � Sappiamo che lei è un ambientalista convinto e praticante. Una causa che le sta particolarmente a cuore? “Tante, ma la prima è quella dell’abolizione del “fracking”, una tecnologia chimico-idraulica che perfora la roccia sotto la crosta terrestre per scovare e succhiare petrolio o gas, pericolosissima per l’ambiente e la contaminazione delle acque. Dovremmo smettere di distruggere foreste e di alterare la quantità di anidride carbonica nell’aria. Per produrre benzina, energia, plastica e carta ci stiamo � rovinando i polmoni”.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

59


Digressioni d’arte MARINA SANTIN

I

N PRIMO PIANO, itinerari e percorsi che puntano l’accento sulle molteplici espressioni dell’arte: dalla pittura alla fotografia, dalla grafica alla scultura, musica compresa.

MILANO: Celebra la

figura poliedrica di “artista del fare” e chef attraverso le sue opere affiancate da un’installazione di inedite sculture in edizione limitata, la mostra “Omaggio a Roberto Paolini”.

� GALLERIA BIANCONI, FINO AL 16 GIUGNO 2015. � INFO. TEL. 02.22228336

www.galleriabianconi.it info@galleriabianconi.it

MILANO: Indaga

il difficile rapporto tra la natura e la città proponendone una nuova visione avvalendosi di opere di grande formato che ricreano un’atmosfera arcadica, talvolta primitiva, “La legge della Giungla” di Giovanni Frangi.

� M77 GALLERY, DAL 26 MAGGIO AL 12 SETTEMBRE 2015. � INFO: TEL. 02.84571243

www.m77gallery.com info@m77gallery.com

PIENZA: La scultura MILANO: I lavori di 14 artisti internazionali, tra opere, video e installazioni per “Fashion as Social Energy” che punta l’accento sul rapporto tra arte e fashion design analizzandone cambiamenti, contaminazioni, evoluzioni e innovazioni.

TRENTO: In scena “Il sosia. Artisti e collezioni private”. Otto autori tra i più significativi del panorama nazionale si sono lasciati ispirare dalle opere d’arte moderna e contemporanea realizzate dei principali artistidelle collezioni trentine creandone delle nuove. �

� PALAZZO MORANDO, DAL 29 MAGGIO AL 30 AGOSTO 2015. � INFO: TEL. 02. 8981326

GALLERIA CIVICA, DAL 30 MAGGIO ALL’11 OTTOBRE 2015. � INFO: 0461.985511, 800.397760, www.

www.connectingcultures.info

mart.trento.it, Civica@mart.m.it

Milano ri-suona

al 22 al 24 maggio 2015, torna PIANO D CITY MILANO, grande evento musicale che invade i luoghi più belli e suggestivi della

città con le note di pianoforti suonati da grandi nomi della musica, giovani talenti e semplici appassionati. Giunta alla quarta edizione, la manifestazione quest’anno traccia un itinerario sonoro conducendo il pubblico in un inedito percorso tra botteghe storiche, giardini nascosti ed angoli antichi e moderni della metropoli. Ad dare l’avvio il pianista tedesco Hauschka con una composizione inedita che traccia una liaison immaginaria tra Milano e Parigi.

� INFO: www.pianocitymilano.it - info@pianocitymilano.it.

dialoga con le architetture che la circondano ne “Il dono dell’armonia”, personale dell’artista austriaca contemporanea Helga Vockenhuber. Protagonisti mezzi busti monumentali in bronzo che invitano l’uomo a entrare in contatto con la propria interiorità attraverso la percezione della bellezza dei luoghi.

� PALAZZO PICCOLOMINI, DAL 30 MAGGIO AL 30 AGOSTO 2015. � INFO: TEL. 0577.286300

www.palazzopiccolominipienza.it info@palazzopiccolominipienza.it


MILANO: Racconta la

storia dell’alimentazione e del costume in Italia dal ‘400 ad oggi attraverso pubblicità, gadgets, menù, etichette, manifesti di cinema, scatole e tanto altro ancora “Cibo di Carta”. � GALLERIA GRUPPO

CREDITO VALTELLINESE, DAL 10 GIUGNO AL 20 SETTEMBRE 2015. � INFO: TEL. 02.48008015,

galleriearte@creval.it www.creval.it

MANTOVA: Indaga

le relazioni, gli scambi, gli sguardi e i “fuochi incrociati” tra arte italiana del secondo dopoguerra e arte sovietica del realismo socialista, “Guardando all’URSS. Realismo socialista in Italia dal mito al mercato”.

MONZA: È la più grande antologica dedicata al fotografo documentarista giapponese “Nomachi. Le vie dell’anima”, che ricostruisce il viaggio di una vita, ovvero le esperienze dell’artista in terre lontanissime tra loro ma accomunate da quella spiritualità che dà un ritmo e un senso alle più dure condizioni. � REGGIA DI MONZA, DAL 30 MAGGIO ALL’8 NOVEMBRE 2015. � INFO: TEL. 199151140

www.mostranomachi.eu

� FRUTTIERE PALAZZO TE, DAL 30 MAGGIO AL 4 OTTOBRE 2015. � INFO: TEL. 0376.323266

LIDO DI CAMAIORE:

Mostra al pubblico per la prima volta il contenuto della cartella “Picasso per Camaiore” del foto-reporter americano con immagini, stampe, provini e un disegno autografato dal Maestro “This is Picasso: fotografie di David Douglas Duncan”.

� PARK HOTEL VILLA ARISTON, DAL 31 MAGGIO AL 12 SETTEMBRE 2015. � INFO: TEL . 0584.610633

www.villariston.it

|

DAILYLUXURY

|

D’ARTE MODERNA DI ROMA, DALL’11 GIUGNO AL 27 SETTEMBRE 205. � INFO: TEL. 0.0608,

wwwmuseiincomune.it www.galleriaartemodernaroma.it www.zetema.it

NAPOLI, POMPEI:

www.palazzote.it

62

ROMA: La ritrattistica del celebre autore, uno dei più ricercati della Roma della Belle Epoque, dai suoi esordi fino al trasferimento negli Stati Uniti, avvenuto nel 1923, in primo piano in “Arturo Noci (1874 – 1953). Figure e ritratti degli anni romani”. � GALLERIA

N°5 MAGGIO 2015

Un duplice percorso espositivo con oltre 250 opere tra reperti antichi, calchi e capolavori moderni, più una galleria fotografica per “Pompei e l’Europa. 1748 – 1943”, che racconta la suggestione evocata dal sito archeologico sugli artisti e sull’immaginario europeo. � MUSEO ARCHELOGICO NAZIONALE DI NAPOLI E SCAVI DI POMPEI, DAL 27 MAGGIO AL 2 NOVEMBRE 2015. � INFO:

www.pompeieuropa.it


C U LT U R A

MARINA SANTIN

Tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 le arti e l’architettura catalane furono percorse da un incredibile fermento creativo che determinò l’avvento del modernismo. Una mostra, a Ferrara, ne indaga i molteplici aspetti e ne racconta la storia tratteggiandone un ritratto inedito.

Il “fuoco” dell’arte 64

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


2

3

i

“LA ROSA DI FUOCO. La Barcellona di Picasso e Gaudì” PALAZZO DEI DIAMANTI, FERRARA FINO AL 19 LUGLIO 2015 INFO: TEL. 0532.244949 www.palazzodiamanti.it

“L

5

3

1

4 PABLO PICASSO

PABLO PICASSO

3

1901

& UTRILLO

DONNA A TEATRO ADRIÀ GUAL: (LE DIVAN JAPONAIS ATELIER CASAS

2

ADOLF MAS

LE GUGLIE DELLA SAGRADA FAMILIA 1910

PETITE FÊTE FLAMENCA OFERTE À VINCENT D’INDY PAR SES AMIS ET ADMIRATEURS 1898

BOZZETTO PER UN MANIFESTO DI CARNEVALE 1899

5

ANTONI GAUDÍ

CHIESA DELLA COLÒNIA GÜELL, ESTERNO 1908-10

1

A ROSA DI FUOCO”,

o meglio, “La rosa de foc”, in catalano. Questo il termine segreto, il nome in codice attributo all’inizio del ‘900 a Barcellona da alcuni circoli anarchici internazionali, perfetta sintesi del fermento che infiammava la vita politica, sociale e culturale della città ma anche dei violenti attentati dinamitardi di cui fu triste teatro. Ed è anche il titolo di una mostra spettacolare, “La Rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudì” che, in scena al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, punta l’accento questo momento cruciale della storia dell’arte moderna, quando, tra l’Ottocento e Novecento, un nuovo fervore pervade la scena artistica della capitale sull’onda di una vertiginosa espansione economica e urbanistica dando l’avvio al modernismo catalano, capace di cambiarne il volto e di farne uno dei più effervescenti centri della cultura europea. La rassegna ne presenta un ritratto a tutto tondo mettendone in luce le molteplici sfaccettature e analizzando un periodo ben preciso: due decenni, quelli fondamentali dal 1888 al 1909. Il 1888 è l’anno dell’Esposizione Universale che sigla l’ascesa economica di Barcellona. La città era un fuoco d’artificio di iniziative culturali, di cantieri architettonici e si affermavano nuovi stili di vita. Un drappello di artisti innovatori e ribelli, si aprirono alle tendenze europee più progressiste dall’Impressionismo al Simbolismo, fino all’Art Nouveau - ed elessero Parigi loro seconda patria. Il processo di crescita e di modernizzazione fu, però, accompagnato da forti squilibri e da una turbolenza sociale che, nel 1909, culminò nella cosiddetta “settimana tragica”, in

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

65


C U LT U R A

1

1 LLUÍS MASRIERA

SPILLA CON GRU 1902 circa

2

OLEGUER JUNYENT

SCENOGRAFIA PER IL TANNHÄUSER

5

1908

3

SANTIAGO RUSIÑOL

1894

LE GRAND BAL (MADELEINE DE BOISGUILLAUME

RAMON CASAS

6

RAMON CASAS

L’INFAME GARROTA

4

SCENA DOMESTICA ALL’ARIA APERTA

1891

7

PABLO PICASSO

BRACCIALETTO CON CIGNI

AUTORITRATTO

1892

1899-1900

LLUÍS MASRIERA

1903 circa

2

cui la popolazione insorta si scontrò con l’esercito e la dura repressione che seguì l’insurrezione pose fine a questa stagione. Gli artisti furono tra i pochi ad avvertire i segnali di questa situazione in ebollizione e contribuirono a dare vita all’immagine multiforme della rosa di fuoco e dei suoi protagonisti, attraverso la pluralità di stili e di forme espressive che caratterizzano il modernismo. Tra i tanti, troviamo i grandi nomi dell’arte catalana, a partire da Lluís Domènech e Gaudí, geniali innovatori del linguaggio architettonico e delle arti decorative; ma anche un gruppo di artisti inquieti e focosi, tra i quali Ramon Casas, Santiago Rusiñol, Hermenegildo Anglada Camarasa, Isidre Nonell, Juli Gonzalez e il giovane Picasso, che mettono in scena con stili differenti una sorprendente rappresentazione della vita moderna tra Barcellona e Parigi. L’atmosfera scintillante dei caffè e dei ritrovi notturni rivive accanto alla rappresentazione disincantata dei suoi protagonisti: femmes fatales, ballerine, prostitute, artisti. Allo stesso tempo la voluttuosa ed elegante intimità degli interni borghesi ha un potente contraltare nelle toccanti icone di “miserabili”, di cui i capolavori del periodo blu di Picasso sono le più alte testimonianze. Il sipario si alza così su una mo-

66

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


4 3

5

6

7


C U LT U R A

1

3

1

3

SANTIAGO RUSIÑOL

RAMON CASAS

BALLO AL MOULIN DE LA GALETTE

RACCONTO ROMANTICO

1890-91

1894

4

2

HERMEN ANGLADA CAMARASA

SANTIAGO RUSIÑOL

INTERNO DI UN CAFFÈ

IL PAVONE BIANCO

5 RAMON CASAS

DOPO IL BALLO 1899

6

PABLO PICASSO

RAGAZZA IN CAMICIA 1904-05

1904

1892

stra di forti colori e forti emozioni che spazia dal caleidoscopio delle tavolozze di fine Ottocento, ai colori acidi e brillanti delle effigi della moderna vita notturna, fino alla dominante blu che sigla la fine del percorso, poiché come Picasso, altri animi inquieti, scelsero questo colore per esprimere il dolore e la solitudine che il progresso si lasciava dietro nella sua marcia trionfante. Un racconto ad immagini articolato in otto sezioni tematiche che vede protagonista la pittura, certo, ma che non si dimentica delle altre espressioni di questa stagione creativa presentando anche opere di grafica, arredi, gioielli, ceramiche e sculture, a testimonianza di come tutte le arti siano state percorse dallo � stesso “fuoco” di rinnovamento.

68

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

2


4 5

6

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

69


speciale

Dior

unnuovo “show” marina santin

Ispirata ai backstage delle sfilate, la collezione Diorshow si rinnova per ridefinire i codici e gli stili del make-up più attuale. Precisione, maestria, audacia, innovazione e inventiva le parole d’ordine delle sue “icone” per performances esclusive e una femminilità assoluta. 70

|

DailyLuxury

|

n°5 maggio 2015


I

l backstage delle sfilate

ha le sue regole. Anche in tema di make-up. E quello dei defilé Dior non fa eccezione. Cosa viene chiesto ai makeup artists che lavorano dietro le quinte? Precisione e maestria nelle tecniche, ma anche avanguardia, audacia e inventiva nei risultati, perché è alle loro postazioni che la Maison guarda per trarre ispirazione per il suo maquillage Diorshow, un universo in costante divenire che oggi rivisita le sue “icone” per farsi interprete di massima femminilità e modernità assoluta. Diorshow Mascara si ispira così alle ciglia finte per offrire un volume su misura, applicazione dopo applicazione. L’applicatore XXL è rimasto invariato ma la sua formula si avvale di microfibre rimpolpanti per un effetto volumizzante progressivo che moltiplica il vo-

lume. Rivisitato anche il packaging dotato di un meccanismo Air-Lock™ brevettato che limita l’infiltrazione d’aria nel flaconcino impedendo alla texture di asciugarsi per mantenere la sua qualità e freschezza nel tempo. Restyling totale per la palette 5 Couleurs Designer. L’ombretto-base racchiude la tecnologia Colour-Lock™ che ottimizza la tenuta del colore; le poudres sono arricchite di componenti ibridi inediti che associano al risultato cromatico dei pigmenti la luminosità delle madreperle per un finish 3D puro e ricco di riflessi; e le textures sono state studiate per fondersi e sovrapporsi all’infinito senza creare spessore assicurando un look sfumato professionale. Sei le armonie, annunciate da un nuovo boîtier più sottile e chic, dotato di un QR code che permette di accedere ai tutorial Dior. Diorshow Pro Liner, allea alla facilità d’applicazione di una matita la scorrevolezza e l’intensità di un liner. La sua formulazione “simil-gel” waterproof ad alta concentrazione di pigmenti disegna linee impeccabili e dalla nuance intensa grazie anche alla mina retrattile tagliata obliquamente per offrire la possibilità di modulare il tratto. Diorshow Brow Styler Gel, infine, in tre sfumature (trasparente, bruna e bionda), dotato di brosse automatica, perfeziona, modella, definisce e dona n éclat alle sopracciglia.

n°5 maggio 2015

|

DailyLuxury

|

71


Dalla intelligente, efficace straordinarietà di Viktor & Rolf, geniali nella loro sottile ironia, ecco questo fantastico flacone opera d’arte della somma vetreria Pochet du Courval: un nastro di tradizione Couture che cinge una composizione olfattiva evolventesi al caramello.


SPECIALE

ÈBONBONAL CARAMELLO ti da Viktor & Rolf, certamente compiaciuti e divertiti della sottile ironia che serpeggia in questo loro progetto (come da foto accanto al titolo...).

E infatti... Dentro quel flacone-capolavoro creato dai maestri vetrai dell’insuperabile Pochet du Courval, impegnati a superare le difficoltà di un “vetro” a fiocco (icona della Couture Viktor & Rolf ) che fosse perfetto in ogni suo spazio, azzeccando (in questo caso rarissimo), l’equilibrio quanto mai impossibile tra stampaggio e soffiatura del vetro, c’è il glamour, la vera dolcezza, il gioioso sapore, nonchè sentore, di una composizione olfattiva “al caramello”, elemento che domina questo bouquet inebriante di sorprendente diversità.

LUCIANO PA R I S I N I

E

DITA IN TRANCE,

Edita è parte integrante dell’emozione Bonbon: ha il piacere dipinto in volto, così come sul corpo. Dipinti a mano, “farfalleggiano” i fiocchi immagine della Maison e di questo straordinario flacone. Edita Vilkeviciute, captata dall’obiettivo magico di Inez Van Lamsweerde e Vinoodh Matadin, i fedelissimi di Viktor & Rolf guidati dalla direzione artistica di Malin Ericson by Baron&Baron, è gourmandise, fascinosamente appetitosa. Un’immagine perfetta, di seduzione disinvolta, come vuole questa eccezione fragrante creata da “nasi” d’eccellenza come Serge Majoullier e Cécile Matton, asseconda-

“Bonbon - riporto pari pari le indicazioni dei “nasi” autori, Serge e Cécile - è composto di spicchi d’arancia e mandarino, frizzanti ed effervescenti, cristallizzati in scoppiettanti pezzetti di caramello che avvolgono la frutta succulenta. La dolcezza dell’accordo di pesca, flirta teneramente con le elastiche note del caramello, appiccicate alla rotondità della superficie soffice del frutto. Il gelsomino assolato è sostenuto dai fiori d’arancio, il cui sapore dolce si aggrappa al morbido profumo del caramello. La fragranza fluisce languida sulla pelle, come il caramello che cola generosamente su un indulgente dessert. Per finire, legni di cedro e Gaiac si fondono con la nota di base per raggiungere un sorprendente equilibrio tra le note morbide, cremose e lattee del legno di sandalo e le note verticali, forti e scure del legno d’ambra. Le ricche sfaccettature brune dell’accordo di � caramello sono teneramente stracotte”.

N° MAGGIO 

|

DAILYLUXURY

|

73


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

SE POP SE AUDACIA... AUDACIA A... AUDACIA... Affiancata da un rossetto straordinario Pop™ Lip Colour+Primer, Clinique affronta la strada maestra di un evidente nuovo, giovane, incisivo, rinnovamento. Mantenendo scientificità assoluta ma in vivacità d’intenti.

74

|

DAILYLUXURY LUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


Un tutto Pop Una coloratissima composizione... Pop per lo splendido “nuovo” di Clinique, “dipinge” questa doppia pagina dedicata a “Pop™ Lip Colour + Primer”. Con la geniale immagine Pop realizzata da Patrizio Vendramin: una Marilyn Monroe a labbra “disegnate” dal numero 6 “Poppy Pop” dei 16 in gamma.

I

L “NUOVO” SI IDENTIFICA SPESSO NEL CAMBIO...

dell’allenatore. Pardon! Il calcio e non solo il calcio, lo sport se vita, s’erge spesso a esemplarità e in specie per chi di sport ha gioiosamente potuto masticarne in campo e fuori. Esemplarità sportiva che dunque attiene quanto mai a ciò che è in atto in questa Clinique Italia a... formazione profondamente rifatta. Giocano infatti, giovinezzaesperienza di campioni affermati e subito in partita: con il fervore di chi vuole, ha esigenza, volontà di rinnovare, come a riaccendere una realtà conservatrice nella quasi farmacologia. Recita infatti (e pur attualmente condensato) il “manifesto” identità, in qualità, scientificità e orgoglio, di Clinique. Estraggo: “... Clinique nasce nel 1968 come primo marchio cosmetico fondato da dermatologi”. E ancora: “... ogni formula è sottoposta a test clinici su 600 persone per dodici volte; se un solo caso sulle 7.200 persone testate mostra una reazione allergica, il prodotto viene riformulato”.

Chapeau! ovvio. Ma mi sia permesso: siamo... pedissequamente in quella realtà conservatrice di cui sopra. E il “nuovo” allora? Il nuovo c’è, e chiama in causa il... furore del “Pop”, come sobbalzo di rinverdita energia, l’energia che Jenna Menard, Clinique Global Colour Artist, “inietta” in questo rivoluzionario “rossetto dal colore intenso - cito - e primer levigante 2-in-1, puro divertimento, colori intriganti, labbra morbide tutto il giorno, effetto vellutato, lunga tenuta, perfetto col passare delle ore”. Sostiene infatti, Jenna: “... quando metto il rossetto voglio che duri tutto il giorno. I colori intensi di Clinique Pop™ Lip Colour+Primer rimangono sulle labbra dopo una sola passata. Il Primer contenuto nella formula e il colore a lunga durata sono la combinazione ideale per labbra perfette e audaci”. Audacia, dunque: e quando mai nel linguaggio Clinique “pedissequamente conservatore”? Ecco allora il “nuovo”. Ecco il Pop “declinato” in 16 tonalità “per accendere le labbra” proclama Simona Luraghi, direttore di divisione Clinique e Aramis & Designer Fragrances, che per ribadirne, giustamente, veridicità e spettacolarità ha convocato nel giorno del lancio ufficiale di Pop™ Lip Colour+Primer un genio del pennello - Fabrizio Vendramin che, partendo straordinariamente dalla base rovescio del foglio sul cavalletto, ha creato il volto di Marilyn Monroe illuminandone le labbra con il N. 6 dei 16 in gamma, il Poppy Pop. Ovvio, come tutti, il N. 6 contiene burro di karité e burro di murumuru, associati a polimeri garanzia di intensa idratazione e piena copertura, e a benefici del Primer per � uniformità di stesura.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

75


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

SELVAGGIAMENTE

DELON A VERE 33 ANNI

e invaghirsi di Joanna che poi lascerà i miei pensieri per sposare il magistrale Sidney Poitier. E quindi: macchè al cinema per Alain Delon, per Lino Ventura e Serge Reggiani! al cinema per lei anche se già dal titolo - “I tre avventurieri” - si poteva sospettare che fosse una “crosta” seppur realizzato da Robert Enrico che pur... se la tirava tanto. Ovvio: una passione da pellicola. Galantemente nascosta a chi mi stava accanto in quel cinema da scappatella, trascinatovi, manco a dirlo, dalla presenza, nel cast, del bellissimo: Alain, il Delon d’amore universale. Una storia banale, si dirò, ma frizzante di un sentore e di una coincidenza incredibili.

Una incredibile storia di coincidenze per questa declinazione in Cologne del classico dei classici: Dior Eau Sauvage. Nuovamente in... Delon.

Frizzante perchè vantavo addosso un tocco di Eau Sauvage, la magia di Dior uscita in quei giorni e regalatami dal più famoso profumiere d’allora per uno scambio di favori in cui c’entrava, guarda caso, la scappatella di conquista in quel cinema di periferia. Coincidenza perchè quel sentore di Eau Sauvage fece del suo, aiutandomi a dimenticare, almeno per qualche giorno, l’affascinante, irresistibile Joanna: Joanna Shimkus (non dell’Est ma canadese e tanto di moda...). E altrettanta “coincidenza” perchè quell’Alain Delon stava prendendo il volo sul cielo del più grande successo, e Eau Sauvage pure, invadendo l’universo della sua proverbiale diversità. Per poi unirsi in eclatante connubio, quarantacinque anni dopo, nel 2011, con un Delon in seducente, selvaggia immagine-testimonial, tratta dal film “Le piscine” del selvaggio ’68.

Quattro anni dopo, in questo giugno 2015, il connubio si rinnova. Eau Sauvage diventa Cologne e Delon più bello, insolente, affascinante che mai nello scatto di queste pagine, è di nuovo “selvaggio” per una fragranza declinata in Cologne così da esser ancor più senza tempo, leggendaria nella leggenda dei profumi eterni. Tanto da catturare il genio di François Demachy, Parfumeur Createur Dior, per farsi ancora leggenda... legnosa, speziata, fresca. Con partenza in novità mandarino, prosieguo in bergamotto di Calabria, in refolo di pompelmo, in virilità vetiver, in sublimazione Hedione (molecola base di Eau Sauvage), pepe rosa e petit grain; in intensità anice e in diapason galbano. Un’alchimia esaltante in un flacone nuovo look, toccato da un bianco “grainé puro ed elegante”. Con quel CD inciso � sul tappo a sigillo superiorità.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

77


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

L’atmosfera che avvolge questo nuovo Boss Ma Vie pour Femme è un delicato alone di rosa. Che veste deliziosamente la libertà di Gwyneth Paltrow e si inserisce con boccioli di rosa, nel cuore di una fragranza “che cattura la dimensione più intima dello spirito indipendente della donna”.

7

|

DailyLuxury

|

n°5 maggio 2015


B

asta Gwyneth Paltrow e il pro-

fumo che “testimonia” diventa un’icona della femminilità più vera. Ho scelto tra le immagini create da Jason Wu, direttore creativo Boss Womenswear, quella che più rappresenta una donna nella spontaneità e sicura di sè. Via insomma lo splendido smoking che lo stesso Jason ha creato per una “versione” Gwyneth a diversa sfumatura della donna Boss, così pubblicando questa a visione femminilità moderna. La... visione di Boss Ma Vie pour Femme: ecco un profumo che vuol ispirarsi all’indipendenza che la donna esprime quando si concede una pausa per assaporare la semplicità di alcuni attimi, anche il profumo di un fiore, trasmettendo femminilità e sicurezza in se stessa. Sì, anche il profumo di un fiore: il suo colore, quello rosa tenue dei cactus sotto il cielo blu del deserto boliviano, così come li ha voluti Andrews, Fragrance Creation Team P&G Prestige, per la realizzazione, anche e soprattutto in rosa, di Boss Ma Vie pour Femme. A giustificazione della mia scelta in rosa della Paltrow, disinvolta, intensa femminilità, esaltata in queste pagine. Un look per cui la stessa Gwyneth definisce Boss Ma Vie pour Femme: “Dedicato al momento in cui ti fermi e ti concedi una pausa, gli attimi semplici e puri che parlano direttamente al cuore”.

E davvero Boss Ma Vie pour Femme attraverso la splendida Paltrow e il suo... rosa, parla direttamente al cuore. Anche perchè nello stesso “cuore” olfattivo della fragranza si aggiungono ai “fondamentali” di Boss Nuit pour Femme e di Boss Jour pour Femme... “inaspettate note rosa, molto femminili. I boccioli di rosa - si legge - erroneamente concepiti come delicati e fragili, esprimono in realtà forza attraverso i petali esterni più resistenti e un senso di eleganza e femminilità attraverso i più teneri del’interno”. Noto ancora che... la fragranza si apre con le note di testa del fiore rosa di cactus che cattura la freschezza verde e intensa della pianta del deserto e dona al profumo unicità e modernità. Mentre... il calore intenso del legno di sheer e del legno di cedro, note di fondo, hanno capacità di incoraggiare la sicurezza in se stessi, donando alla donna maggior consapevolezza dei suoi sentimenti e di ciò che la circonda. E quindi anche e soprattutto un elisir in rosa questo Boss Ma Vie pour Femme. Contenuto da un flacone che si riallaccia elegantemente a Boss Nuit pour Femme e a Boss Jour pour Femme. Ma con una variante di... stile: quella sfumatura di rosa delicato che domina n anche queste pagine.

n°5 maggio 2015

|

DailyLuxury

|

79


RISCHIOCCANDO

LE DITA...


SPECIALE

Nel buio del suo palcoscenico di successo, il cono di luce a rivelarne determinazione, sicurezza, seduzione: è Sean O’Pry. Il suo proverbiale “schioccar” annuncia stavolta 1 Million declinato in Eau de Toilette, pardon! in Cologne.

LUCIANO PA R I S I N I

È

IN PALCOSCENICO.

Un faro rivela la sua esuberanza, la sua sicurezza, il suo gioco con la vita e con... l’oro. Uno schiocco di dita e il successo sgorga, puntuale come sempre, sulla scia di un 1 Million che Paco Rabanne porta all’infinito, a guida potere senza limiti di Puig.

Lui è Sean O’Pry che Gregory Harris, obiettivo talentuoso quanto mai, ferma in quell’ennesimo schioccar di dita, ogni volta a rivelare il nuovo di una fragrante “saga” dorata. Stavolta Sean rivela 1 Million Cologne che i “nasi” Olivier Pescheux e Michel Girard hanno reso freschezza cuoiata a risvegliare i sensi con un accordo fresco, marino - sostengono - combinato a un cocktail di agrumi e cardamomo, che fa eco a un respiro caldo e incredibilmente maschile di cuoio speziato con fava di tonka. E l’intramontabile lingotto d’oro che ha fatto la storia di questo intramontabile successo da... 1 Million? Ancora prezioso, ma in trasparenza a contenere una Eau de Toilette “rivelata” Cologne. Che riflessi, che bagliori! Quelli della seduzione cui Sean O’Pry non rinuncia, bastandogli soltanto uno � schiocco di dita.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

81


SPECIALE

UNO “SPLASH” DI COLORE


MARINA SANTIN

U

N “TUFFO” NEL CUORE

della bella stagione, quasi un viaggio di sogno scandito da immagini di acque cristalline e dai riflessi del sole. Potremmo raccontare così la nuova avventura nell’universo del make-up di Yves Saint Laurent, un percorso in technicolor che celebra l’acqua, fonte di vita, sempre uguale ma sempre diversa, mai immobile e alla perenne ricerca di quello che sarà: fresca, leggera, inebriante, desiderabile, femminile… proprio come la “sua” donna. Interpreti d’eccezione, un pool di novità esclusive che trascrivono in chiave beauty le più intriganti suggestioni acquatiche.

La freschezza e la lucentezza - Con Rouge Pur Couture Vernis à Lèvres Pop Water, che regala labbra luminose e colorate associando le performance di un rossetto e di un gloss per un finish dall’effetto “splash”, idratante e cristallino, in cui texture ed éclat rivaleggiano in trasparenza. Alla base delle sue performances, due tecnologie: Lifeproof Colour Emulsion (etilicellulosa,

olio emolliente e silicone emulsionati in una base acquosa) per una brillantezza glossy duratura e dal tocco vellutato e non appiccicoso; e Aquatic Feel Boost, un gel ricco di glicerina che idrata per 10 ore, nutre e dona un look “wet” e lucente. Accanto, coloranti idrosolubili miscelati a pigmenti ad alta percentuale di colore per un maquillage uniforme e cromie intense e durature. Dodici le nuances: dal rosso al beige, dal rosa al corallo, dal lampone al pesca, quattro delle quali one-shot.

Le “forme” piene e sinuose - Con Vernis à Lèvres Plump-Up, gloss a effetto push-up istantaneo che rimpolpa e idrata a lungo da utilizzare da solo, come baume, o in sinergia con qualsiasi texture glossy YSL. Il contrasto tra la sensazione di freddo di un derivato del mentolo e quella riscaldante di un agente termoattivo, sublima ed enfatizza i profili delle labbra; la componente lipidica rafforza la barriera protettiva; l’acido ialuronico offre idratazione; e un polimero filmogeno che un velo in superfice che ne protrae l’azione. I riflessi metallici e scintillanti - Con Full Me-

La freschezza, l’éclat e i riflessi scintillanti dell’acqua più limpida e cristallina diventano colore grazie a Yves Saint Laurent che firma un maquillage inedito. Declinato in cromie “splashy” e “pop”, permette di vivere ogni nuance in un perfetto mix di trasparenza, intensità e durata.

tal Shadow, ombretto dalla formula liquida (40% d’acqua pura, una concentrazione di perle e pigmenti superiore al 30%) che, da stendere con l’applicatore brevettato, veste lo sguardo con un makeup lucente e metallizzato impeccabile per 16 ore. Disponibile in 10 sfumature “duetta” con Rouge Pur Couture Vernis à Lèvres Pop Water, dando vita ad altrettante “coppie” per un look labbra-occhi dai colori complementari frutto della creatività di Lloyd Simmonds, direttore artistico.

Infine, i guizzi cristallini e spumeggianti - Con La Laque Couture Pop Water, quattro smalti dalla brillantezza “acquatica” e dall’intensità modulabile. Una passata per un mood fresco e naturale; due per un risultato elegante e sostenuto; tre per un look vibrante e “pop” dalla trasparenza accattivante. �

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

83


SPECIALE

MERAVIGLIA BOUCHERON Un famoso, emozionante gioiello della Maison, il Quatre, “declinato” in suggestiva pozione fragrante per lei e lui. L U C I A N O PA R I S I N I

84

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


U

N AUTENTICO, PREZIOSO,

affascinante talismano “declinato” in profumo: ecco Boucheron sorprendere di vera meraviglia pescando nel suo immenso tesoro di preziosi a classe infinita. Questo Quatre, assemblaggio stupendo di quattro icone della Maison, il Double Godrons, il Clous de Paris, il Diamant e il Gros Grain si fa dunque... tappo di un flacone blocco di cristallo, struttura gioiello a grande dimensione, sia femminile che maschile. E, dentro, ancora un gioiello: una pozione olfattiva diversificata genialmente per lei e per lui con elementi di pregio, degni del prestigio della Maison. Faccio un copia-incolla della composizione dedicata alla donna Quatre: non oserei intervenire in tanta descritta emozione, creata in efficace sintonia dai geniali Antoine Maisondieu, Nadegé Le Garlantezec e Natalie GraciaCetto: “Frizzante come champagne rosé, le note di testa si aprono con arancia amara e un tocco di ribes rosso. Le note di cuore offrono l’intramontabile mix di rosa e gelsomino

arricchite da Petalia, un ingrediente unico creato da Givaudan, che rilascia il profumo del fiore di rosa impreziosito da un tocco di litchi. Il fondo è composto da legni, tonificati da sensuale muschio”. E rifaccio copia-incolla anche per la pozione dedicata all’uomo Quatre, realizzata da Christophe Raynaud, “nez” famoso anche per la sua passione in architettura e design: “La fragranza si apre con note energetiche date da bergamotto e lime, con un tocco fresco di foglie di violetta. Nel cuore le note verdi e uniche di artemisia si combinano con lavanda e geranio donando alla fragranza una forte mascolinità. Nel fondo note legnose e patchouli lasciano una scia sensuale sulla pelle”. C’è testimonianza “umana” per entrambe le fragranze: ma ho preferito raggruppare la composizione del Quatre gioiello con i flaconi altrettanto gioiello: davvero totem di splendore, di magnificenza, di presti� giosa tradizione.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

85


SPECIALE

RODRIGUEZ PERCHE’ BLEUNOIR L U C I A N O PA R I S I N I

For Him Bleu Noir è il nuovo jus virile realizzato da un Narciso Rodriguez che si specchia nella sua creatività e in un “nuovo tipo di disinvoltura maschile profondamente sexy”.

86

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


C

OME UN TOTEM,

come un gioiello uscito dalla sua matita d’arte sublime: ecco il rettangolo austero, perfetto che come per incanto e per... mistero, diventa di un blu profondo a straordinaria, unica, verniciatura interna. È il totem di Narciso Rodriguez, rielaborato per contenere i sentori di For Him Bleu Noir.

Sentori. Ne dice Narciso: “Vo-

levo creare una fragranza che proponesse all’uomo contemporaneo un nuovo modo di essere sexy. Il risultato è un profumo misterioso e travolgente oltre che luminoso, essenziale e singolare. L’irresistibile cuore di muschio si circonda di note fresche e eleganti per dar vita a una composizione estremamente moderna. Le qualità che amo di più in questa fragranza sono la sua straordinaria unicità e profonda sensualità”.

Bleu Noir. Ancora Narciso: “Amo la gamma

di neri che catturano la profondità del cielo, al crepuscolo come a mezzanotte” dice. “Il blu scuro, quasi nero, è un colore che da sempre contraddistingue il mio lavoro e rappresenta un elemento essenziale delle mie collezioni. Questa nuance è talvolta chiamata “nero-blu” o “blu notte”. Ho scelto il nome francese per la musicalità delle parole”.

For Him. Svela Narciso: “Gli uomini a cui mi ispiro possiedono una capacità di distacco che, a mio avviso, emana sicurezza. Si tratta di un nuovo tipo di disinvoltura maschile che trovo profondamente sexy. Questa fragranza rispecchia perfettamente questa filosofia di vita. Rappresenta un nuovo concetto di profumo, diretto e sensuale, pensato appositamente per � l’uomo moderno”.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

87


SPECIALE

“AMORI” MADE INITALY “Ti amo Italia”, la storia d’amore che vede protagonisti Collistar e le eccellenze del nostro territorio, si arricchisce di nuovi capitoli che testimoniano l’expertise, la qualità e l’innovazione dell’universo beauty della griffe della cosmesi Made in Italy. MARINA SANTIN

88

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


Creme di Sorbetto

C’’ C

È CHI SCEGLIE di dichiarare il proprio amore affidandosi all’inconfondibile cuoricino rosso. E c’è chi, come Collistar, sceglie altri simboli altrettanto ricchi di significato: quelli delle eccellenze del territorio e della tradizione italiana. E lo fa da oltre un anno, per firmare le tappe del suo progetto “Ti amo Italia”, una storia di passione, ricerca e bellezza 100% Made in Italy che celebra i tesori del Belpaese attingendo al patrimonio naturale e ricavandone esclusivi principi attivi per il benessere e il soin quotidiano. Percorso in divenire che attraversa tutta la penisola, oggi “Ti amo Italia” si arricchisce di nuove “mete” che vedono protagonista la mise en beauté di viso, corpo e capelli.

Emulsioni lievi e fondenti che si avvalgono delle virtù dei frutti di bosco. Quattro i soin, dall’inedita texture reticolare che rilascia gli attivi e assicura comfort immediato: Crema di Sorbetto Idratante, con estratto di fragola della Basilicata, rinfrescante e tonificante, per un plus d’idratazione, freschezza e luminosità (NMF Complex®, acido ialuronico, Aqualance™, vitamine C ed E); Crema di Sorbetto Energia + Luminosità, con estratto di lampone del Trentino, elisir energizzante che attenua i segni della fatica e del tempo rigenerando e tonificando (Oligopetide 20, trealosio, estratto di litchis, acido ialuronico e vitamina C ed E); Crema di Sorbetto Opacizzante, con estratto di ribes nero della Toscana, astrigente e lenitivo, che contrasta lucidità, pori dilatati e imperfezioni della pelle mista e grassa e offre un finish mat per tutto il giorno (vitamina F e B6, Fomes officinalis, azeoglicina); e Crema di Sorbetto Lenitiva, con estratto di mirtillo dell’Emilia Romagna, che calma irritazioni e rossori, protegge, ricostituisce la barriera epidermica e dona benessere (Matrixin-Complex™, Skinasensyl™, cellule embrionali di lillà, acido ialuronico, complesso vitaminico C+E).

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

89


SPECIALE

Benessere dei Sogni

Nuova “declinazione” dell’universo benessere di Collistar, regala momenti di serenità, allevia stress e tensioni e permette di lasciarsi cullare dalle emozioni e dalla fantasia proprio come nei sogni. Fil rouge della gamma, gli oli essenziali e gli estratti di melissa della Toscana, riequilibranti e rasserenanti. Tre i prodotti: Profumo dei Sogni, acqua aromatica ideale il giorno e la sera, come preludio al sonno, dal bouquet di fresia, eliotropio e mughetto intrisi di vaniglia, legno di cedro e musk; Bagno Doccia dei Sogni, con estratti di biancospino e olio di riso, per detergere in tutta delicatezza, idratare, rivitalizzare e purificare la cute; e Olio Velluto dei Sogni, olio secco bi-fase che nutre, idrata e rasserena, ideale per corpo, capelli e nell’acqua del bagno.

Linea Oleo-Sublime

Nuovo programma di Speciale Capelli Perfetti, specifico per sublimare la bellezza della chioma, proteggere la cute sensibile, rigenerare, nutrire e rivitalizzare assicurando morbidezza, sericità e luminosità. Si avvale di olio di girasole della Toscana, associato ad altri quattro oli vegetali ricchi di vitamine, fitosteroli e Omega 3, 6 e 9 (açai, argan, moringa e frutto della passione), più vitamina E, antiossidante. Tre le specialità: le già note Gocce Sublimi, trattamento concentrato 5 in 1 (prima dello shampoo, dopo lo shampoo, dopo lo styling, tra una detersione e l’altra e in piscina); Oleo-Shampoo Sublime, con estratto di camomilla proteine idrolizzate del grano e derivato dello zucchero, e Oleo-Maschera Sublime con micro-perle, condizionanti e acido lattico, che facilita lo styling, nutre, idrata e � offre éclat e pettinabilità.

90

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


SPECIALE

QUELL’ISPIRAZIONE

KOUROI... Da emblematiche statue greche del VII secolo a.C. raffiguranti una coppia di ragazzi di modellante struttura virile, sbocciò nel 1981, da Yves Saint Laurent e dal genio di Chantal Roos, l’idea e la fragranza Kouros, diventando “saga”, con Kouros Body (1983) e questo appagante “Silver”.

N

LUCIANO PA R I S I N I

EL CARNET STRUTTURALE DI UN PROFUMO fa parte - pur

spesso affogato nella banalità - il motivo, l’idea, l’aneddoto anche, della sua nascita. Una proposizione affascinante insomma, che se non supera il valore dell’alchimia tecnica di base, almeno l’affianca magnificando l’insieme di una creatività che vuol essere, e lo è, di somma elezione.


Kouros e Kouroi Accanto a Silver, l’ultima declinazione di Kouros, nome di un autentico must fragrante (al maschile) di Yves Saint Laurent ispirato dai Kouroi, i ragazzi d’ardore e potenza greca immortalati da queste statue (VII secolo a.C.).

Il preambolo apre al mio aneddoto, vissuto al lancio di Kouros, il primo, il capostipite di quella che ora è diventata un’ambiziosa “saga”. È il 1981, l’anno del lancio ufficiale in quel di Parigi. Ci sono; e nei piacevoli convenevoli con Chantal Roos - il genio che non perdeva e non perderà occasione di eccezionale successo in nome Saint Laurent (e non solo...) - e pure nell’austero dialogo con il “divino” Yves, mi sovviene di intromettere la mia ignoranza relativamente a quello strano nome, Kouros, e a quella particolare struttura di un flacone e di un jus, decisamente straordinari, specie per quell’epoca ancora di prudenti concetti fragranti. Ne nasce una lezione sull’audacia di una fragranza che strizza l’occhio alla sensualità, vantando il diverso, sia nell’immagine di un flacone “tosto” seppur d’esemplare linearità - cui manca un capitello dorico per essere la colonna del tempio - sia in quel nome che... anagramma l’idea greca che avvolge il progetto. Chantal, non posso dimenticarlo, sorrise alla mia ignoranza e mi spiegò l’esistenza, nel VII secolo a.C., dei Kouroi, ragazzi greci di modellante struttura virile, immortalati in una coppia di statue a tramandare la possanza, l’ardore, la potenza della genesi ellenica. Ma questo Silver che fa parte della saga dei Kouros, sviluppatasi, dopo la nascita (1983) con Kouros Body che ebbe definizione di “esplosione olfattiva voluttuosa e sexy”? Questo Silver è “l’interprete dell’uomo che ha lo stile, la volontà di essere, sublimati da un DNA che segue i canoni di una determinazione infinita”, si annuncia nel dossier di lancio. Rivelando una eccitante “pozione” secondo piramide olfattiva di sicura efficacia: aldeidi, accordo di mela ed essenza di zenzero in “testa”; essenza di salvia e di lavanda in accordo di fiori d’arancio nel “cuore”; accordo di legni ambrati, fava di Tonka e accordo di latte nel “fondo”. Straor� dinaria.


speciale

L u c i a n o Pa r i s i n i

e’ l’odore diun bacio


C

R E A R E L’ODORE DI UN BACIO:

ecco la straordinaria impresa di due “nasi” del made in italy (atelier Fragranze Milano). e nel contesto, nonchè a favore, di un autentico, indiscutibile, prezioso, “concetto” italico: Pupa Milano.

L’ha creato Pupa attraverso la straordinarietà di un percorso olfattivo (voluto da due “nasi” italiani, Maurizio Cerizza e Luca Maffei di Atelier Fragranze Milano) che evoca il profumo di un rossetto così creando... l’odore di un bacio. E da I’m Eau de Parfum sei nuovi colori di I’m Lipstick abbinati alle note olfattive della fragranza.

Maurizio cerizza e il più giovane luca Maffei (figlio d’arte...), autore fra l’altro, di black Pepper & Sandalwood di acca Kappa, vincitore a los angeles (primo brand italiano) del “The art and olfaction awards”, spiegano così la loro idea, che altro non è se non un’autentica missione tra olfatto e colore. ci siamo imposti, dicono, di lavorare con poche materie prime esasperando i dosaggi per creare originalità. il risultato doveva essere il contrasto, lo shock di un accordo inusuale. Progetto portato a compimento con successo attraverso un percorso creativo che apre in “testa” con una nota acidula - precisano - che si evolve in un tema molto femminile, floreale e gustativo.

così da realizzare una piramide olfattiva che apre con cassis, chiodi di garofano e Ffragolina di bosco; per poi pulsare di un “cuore” di rosa, violetta e caprifoglio; confluendo in un “fondo” di ambra bianca, labdano, vaniglia e muschio.

e il profumo di rossetto? nel “cuore”, ricco e intenso - specificano - le note di rosa e violetta evocano il profumo di un rossetto. Vero, soprendentemente vero. il flacone. ispirazione da i’m lipstick: contrasti cromatici Pop per un effetto di straordinaria immediatezza. Sublimato da un tappo labbra rosse, vera scultura Pop per un evidente connubio col rossetto. i rossetti. le note olfattive che ispirano sei nuovi colori di i’m lipstick. la fragolina di bosco induce al 410 Strawberry Juice e al 411 Strawberry Passion; la rosa ispira il 412 rose couture e il 413 rose Pop; l’ambra bianca il 210 am� ber Gold e il 211 amber Glazed.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

95


SPECIALE

CARITA “CASA”


D

AL PROGRAMMA TECNO– LED DI CARITA,

Ecco tre prodotti per un programma (derivato Tecno-Led “cabina”) rassodante e snellente da utilizzare a casa. L U C I A N O PA R I S I N I

rassodante e snellente sviluppato dalla tecnologia Cinetic Lift Expert (microcorrenti, LED, ultrasuoni) e “trattato” in cabina, ecco, per l’utilizzo a casa, tre prodotti “toccati” dall’efficacia in piacere e sensorialità, tipica di Carita. Effetto cabina, insomma, ma un trattamento breve, completo con prodotti specificatamente scientifici per...

• preparare la texture della pelle con Gommage Preparateur Silhouette a ricevere i trattamenti complementari ad azione specifica; • attivare agendo in modo mirato sugli ineste-

tismi ottenendo un effetto snellente di lunga durata con Sérum Expert Réducteur Contours;

• rivelare con Crème Révélatrice Fermeté, la fase conclusiva del programma snellente (attuato in cabina), così da constatare compattezza della pelle, � silhouette tonica, levigata.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

97


SPECIALE

DEAR ROSE IN... ROOS & ROOS 98

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


LUCIANO PA R I S I N I

C

HANTAL E A L E X A NDRA ROOS.

Una madre – Chantal - genio del profumo che in sublimazione Yves Saint Laurent, crea Opium, Kouros, Paris, Jazz, eppoi in... perfezionismo nipponico, realizza l’Eau d’Issey di Issey Miyake, e in... controtendenza, abbina il suo straordinario a quello “impertinente” di Jean Paul Gaultier, per poi tornare al “suo” Yves Saint Laurent, assumendo, dal 2000, la Presidenza di YSL Beauté. E una figlia - Alexandra - la vita in... song: musicista, cantante, quattro album...

Uno splendido connubio - Chantal e Alexandra Roos, madre e figlia - crea una linea di fragranze tra qualità, poesia, simpatia, donandole il genio e il prestigio di una favolosa dinastia. Ora aggiungendo un’accattivante sesta “declinazione”: Song for a Queen.

E quindi due femminilità unite in splendido Dnabellezza e in costante fervore creativo. Che all’unione dinastica aggiungono, come d’improvviso, il connubio dell’operatività, realizzando una nuova linea di fragranze anche in... musica, Dear Rose. E soprattutto in affascinante assonanza con il loro cognome in Roos, sonoro inno alla rosa, da madre e figlia: Roos & Roos & Co. Cinque le fragranze, cinque donne diverse ma eguali nel mistero della loro femminilità, così da declinare Dear Rose in...

• “A Capella”... il giorno che nasce,

la luce che mi sveglia... Una pozione di: bergamotto, mandarino, ribes; assoluta di boccioli di rosa, foglie di

edera verde croccante; legno di violetta, morbido e luminoso legno bianco.

• “I Love My Man”... a squarciagola, le rose sono rosse, amore mio Pozione di: pepe rosa, coriandolo; rosa di Bulgaria, rosa centifoglia, geranio, biancospino; fava di Tonka, sandalo, patchouli. • “Bloody Rose”... libertà, io oso e decido chi amo Pozione di: ylang ylang, mandarino; fiori d’arancio, gelsomino sambac, pesca, geranio; incenso, patchouli.

• “Sympathy for the Sun”... gli occhi si perdono nel mare blu scuro Pozione di: limone, bergamotto; gelsomino, peonia, eliotropo; tocco di sale, muschio di quercia. • “La Favorite” ... sogno Sheherazade nel bar di

un grand hotel Pozione di: pepe rosa, zafferano; rosa wardia, oud; patchouli, muschio bianco, sandalo. E la sesta?... bella, maestosa, adornata da migliaia di luci, lei risplende, avanza, ruba la scena... Così il suo head line, così...

• Song for a Queen... un profumo ingannevolmente innocente Pozione di: bergamotto e gelsomino; eliotropo, fiore d’arancio, osmanthus; vaniglia nera, benzoino, legno di cashmere, � muschi bianchi.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

99


LOOK

Femminile plurale S

MARINA SANTIN

I FA PRESTO A DIRE DONNA.

Una? Troppo facile. Ciascuna ne racchiude tante, fiere della loro femminilità e diversità, poliedriche, creative, eroine dei nostri giorni e multi-tasking: mamme, amiche, compagne, complici, muse… Dare un abito a ciascuna di esse è la grande sfida della moda che moltiplica le sue ispirazioni per disegnare nuovi percorsi fashion. E saranno proprio loro, le donne, a guidarci lungo il cammino: tra mood “working”, in cui le linee si dinamizzano e DRIES VAN giocano con tessuti, materiali e capi virili filtrati attraverso il NOTEN prisma della sensualità femminile; outfit d’antiche vestali pervasi da un gusto romantico che tratteggia una nuova silhouette dalle forme fluide e delicate; suggestioni sporty, colorate e gioiose, per uno stile preppy e sexy con un tocco di malizia e charme; e look militari che offrono a divise e mimetiche un twist di freschezza e ottimismo ren� dendole irresistibilmente chic e seducenti.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

101


Working Girl

ANDREW GN

BOTTEGA VENETA

PROENZA SCHOULER

CHANEL GIORGIO ARMANI


CHLOÈ

Nymphe Dream

VIONNET

VIKTOR & ROLF

GIORGIO ARMANI ALBERTA FERRETTI


LACOSTE

JEAN PAUL GAULTIER JEAN PAUL GAULTIER

ALEXANDER WANG

Athletic Star

FAY

CYNTHIA ROWLEY

AU JOUR LE JOUR


Military Attitude

MARC JACOBS

VANDERVORST

VIVIENNE WESTWOOD

GUCCI CHANEL

SONIA RYKIEL


BLUMARINE

AC C E S S O R I

Rosso Un’estate in rouge. Sensuale e intenso, il colore della seduzione per eccellenza si conferma anche per questa stagione.

COCCINELLE

AL & RO

MOSCOT

IKAKI POM

AN ITALIAN THEORY

BALLY

THALÈ BLANC

CORY AMENTA


COCCINELLE

AC C E S S O R I

Graphic Segni e colori intensi tipici dell’arte grafica per un look vivace, all’insegna della fantasia, che ricorda il mood anni ‘80.

OSCAR MARMOOI

COCCINELLE

GIANMARCO LORENZI ANGEL JACKSON

LISA CORTI

BLACK DIONISO

KOMONO

BAL LY

MICHELE CHIOCCIOLINI

PYARR


STILE

“NATURALE” Chanel offre una nuova “sfaccettatura” alla collezione Les Beiges. Ispirati allo stile marinière lanciato da Coco, debuttano nuove poudres e nuovi must have del make-up per regalare al volto la bonne mine radiosa e il colorito solare e luminoso di una giornata all’aria aperta.


ANTEPRIMA BELLEZZA

MARINA SANTIN

C

OCO CHANEL,

icona di stile nella moda e nella bellezza. Fu lei a rivoluzionare la Couture del suo tempo siglando l’avvento della celebre garçonne e a liberare la donna da ogni costrizione per sottolinearne la femminilità con un’allure fluida e confortevole. E fu lei, assidua frequentatrice delle spiagge di Deauville, Cannes e Biarritz, e amante delle attività all’aria aperta, a rivisitare le righe e i motivi del look marinaro per un’eleganza disinvolta in ogni occasione e, soprattutto, fu la prima a osare l’abbronzatura trasformando in segno di stile l’eleganza di una pelle dorata, senza artifici, vestita appena di un colore ambrato. Ispirata a queste sue “rivoluzioni”, è nata, nel 2013, Les Beiges, una collezione inedita di poudres che regala al volto un colorito luminoso e radioso e che sublima l’incarnato in modo del tutto naturale e invisibile ,proprio come una giornata trascorsa all’aria aperta. Oggi la linea attinge nuovamente all’universo di Mademoiselle e al suo stile marinière per arricchirsi con nuovi “must”. Prima fra tutti, una nuova palette: Harmonie Poudres Belle Mine, disponibile in due versioni limited

edition e connubio di due nuances da applicare separatamente o insieme: quella più chiara permette di ravvivare la luminosità, quella più scura enfatizza le zone d’ombra, e assieme, regalano un mood solare. Ulteriore plus, la formula, con filtri Uva e Uvb Spf 15/PA+ +, cellule vegetali di fiori di cotone e rosa bianca, burro di karitè e derivato di vitamina E, per proteggere, lenire e idratare. Complice del make-up, il Blush Stick Belle Mine Naturelle, fard che riscalda gli zigomi con un tocco di colore (rosa fresco, corallo luminoso o rame dorato) dal finish modulabile, più intenso o trasparente, a base di olio di cocco e cera d’api e anch’esso con cellule vegetali di fiore di cotone e rosa bianca. Perché anche le labbra e le mani si vestano di luce poi, il Baume à Lèvres Belle Mine Hydratant, balsamo in una sola tonalità in edizione effimera che offre protezione e comfort (cellule vegetali di fiore di cotone e rosa bianca, polimeri, fitosteroli e oli emollienti); due nuove cromie del gloss Lèvres Scintillantes (Rose Tendre e Beige Star) e tre di smalti Le Vernis (Beige Pur, Precious Beige e Lovely Beige). E perchè il maquillage sia davvero impeccabile e “su misura”, non poteva mancare anche una nuova declinazio� ne dell’iconica Poudre Belle Mine Naturelle.

GIRA PAGINA E SCOPRI LE NOVITÀ DELL’UNIVERSO BEAUTY

� �


BELLEZZA

GUERLAIN FRESCA PERFEZIONE

L

a linea Orchidée Impériale di Guerlain si amplia con un nuovo gioiello: La Crème Gel, trattamento antietà globale “pelle perfetta”, la cui formula regala una nuova sensazione di freschezza ricreando le qualità di una cute giovane e impeccabile. Primo atout, la texture, una gelatina di orchidea che all’applicazione abbassa la temperatura dell’epidermide di 3° per un effetto decongestionante e un incarnato ravvivato e più riposato. Secondo, la formula, che si avvale della Tecnologia Gold Orchid comune a tutta la gamma, basata su molecole che stimolano la produzione e distribuzione di energia nelle cellule progenitrici così da riavviare il processo di rigenerazione cutanea e contrastare i segni d’invecchiamento. Infine, per offrire una perfezione immediata e duratura, racchiude un mix di due polveri soft focus che opacizza, sfuma e minimizza imperfezioni e segni del tempo e della fatica affinando la grana cutanea; e un pool di attivi tensori e rassodanti che densificano e rafforzano le fibre di sostegno per tessuti più elastici e un viso dall’ovale ridisegnato.

LANCÔME SUBLIMATORE D’ÉCLAT

C

reata per regalare al volto l’esclusivo “Golden Glow”, un look radioso connubio di luminosità, uniformità, nutrimento e rivitalizzazione, la linea Absolue di Lancôme, declinata in soin dall’azione rigenerante e anti-età globale espressione del savoir faire della Casa e del lusso “à la française”, si amplia con Precious Oil, autentico sublimatore dello splendore naturale del volto. La sua formula vede protagonista l’olio essenziale di rosa, che accelera la riparazione della barriera cutanea, associato a sei oli vegetali, ricchi in acidi grassi che tutelano la coesione dell’epidermide minacciata dalle aggressioni ambientali, e ad altri sei oli essenziali che agendo in sinergia idratano, nutrono, rivitalizzano, rafforzano le difese cutanee e ravvivano il colorito offrendogli nuova sericità e luminosità.

CLINIQUE

LANCÔME

POUDRE BONNE MINE

I

l sogno di tutte le donne? Avere un incarnato perfetto che sia espressione di bellezza e di benessere, e che possieda quella bonne mine radiosa che regalano le giornate di sole trascorse all’aria aperta. Come conquistarlo? Ci pensa Lancôme con Belle de Teint, una poudre impalpabile che ricrea una carnagione sana e luminosa, perfeziona la texture della pelle e ne sublima il colorito naturale in tutta leggerezza e trasparenza. La sua formula, in sei nuances, si avvale di polvere di petali di rosa gallica, dal colore rosato, per addolcire, illuminare e sublimare le sfumature; di un mix vitaminico anti-ossidante (oli di pomodoro e di albicocca); e di cariche Soft Focus, Perlite e talco che minimizzano le imperfezioni, donano éclat e assorbono l’eccesso di sebo per un finish mat. Ulteriori plus, l’effetto perlescente modulabile in base alla tonalità della carnagione (più è chiara meno è madreperlata) e l’applicatore Flush & Blush con un lato obliquo per scolpire i profili e creare giochi di luce e ombra, e uno lungo quasi dritto per l’insieme del viso.

PURIFICAZIONE PROFONDA

D

edicata alle epidermidi che necessitano di una pulizia profonda ma delicata, da Clinique, Pore Refining Charcoal Mask, maschera che assicura istantaneamente un’azione detossificante e opacizzante regalando un incarnato fresco e luminoso. Alla base della sua formula, un mix di polvere di carbone derivata dal bambù che attrae sebo e agenti inquinanti; un pool di argille (montmorillonite e argilla di caolino), che assorbono e liberano i pori da secrezioni sebacee, impurità e cellule morte; estratto di alghe che previene l’accumulo di sebo, ne controlla l’eccesso e affina la grana cutanea; e caffeina, saccarosio e acido ialuronico per assicurare idratazione, sericità e comfort contrastando l’aridita e offrendo un finsh vellutato e mat.


ABBRONZATURA REINVENTATA

Y

ves Saint Laurent scrive un nuovo capitolo del make-up “effetto abbronzatura”. Presenta Les Sahariennes, polvere in balsamo brevettata che allea i plus leviganti e perfezionatori di un blur e il finish dorato e naturale di una poudre solare. Alla base delle sue performances, la tecnologia Sun-Kiss Match. Equilibrio perfetto di perle e pigmenti agisce a contatto con l’incarnato per ricreare un effetto “baciato dal sole” e radioso che si fonde con l’epidermide nascondendone le imperfezioni e assicurando un risultato mat e dorato in tutta naturalezza in grado di levigare, minimizzare i pori, opacizzare e regalare una sensazione di comfort e sericità. Caratterizzata da proprietà illuminanti ma priva di effetto lucido si declina in 5 differenti nuances e si avvale di due applicatori: un pennello per scolpire i lineamenti e una spugnetta per un look abbronzato su tutto il viso.

YSL

GUERLAIN

ELEGANTE SEDUZIONE

I

l glamour tocca lo Zenith nell’universo del maquillage Guerlain celebrando lo sguardo e le labbra. Il mascara Cils d’Enfer debutta in versione So Volume per vestire le ciglia con un finish volumizzante dalla nuance nero profondo che assicura un’azione trattante e una tenuta duratura per tutto il giorno. Alla base delle sue performances, un’associazione di polimeri e di oli adesivi e ultra brillanti che modellano ed enfatizzano la curvatura della fibra ciliare e un applicatore in elastomero le cui setole garantiscono un effetto brushing infoltente e un risultato uniforme dalla radice alla punta. Complice di seduzione, l’ombretto mono Ecrin 1 Couleur, must-have della Maison oggi rivisitato per un make-up che sfuma lo sguardo con un velo impalpabile di colore a lungo impeccabile grazie alla tecnologia Last-Ever. Dodici le cromie declinate in tre effetti: opaco, metallizzato e satinato, impreziosite di pigmenti cristallini e, per i toni glitter, di speciali madreperle. E perché anche le labbra siano protagoniste, due nuove tonalità del Rouge Crème Galbant KissKiss: So Plum! e Pretty Pink!.

DIOR

“PRIVATAMENTE” GOLOSA

“È

una composizione golosa che celebra un’idea di piacere immediato. Questa attrazione e questo gusto dell’armonia corrispondono naturalmente all’esprit Dior”. Così François Demachy, Parfumeur-Créateur della Maison, racconta Fève Délicieuse, nuovo sigillo olfattivo de La Collection Privée Christian Dior. Creazione gourmande, è costruita attorno ai sentori della Fava Tonka di cui sublima la sensualità e la densità aromatica cristallizzandone la dolcezza dagli effluivi soavi di caramello, fieno e pralina e il côté amaro e delicato. Alla nota protagonista associa infatti le nuances calde e fumé della vaniglia del Madagascar per impreziosirla di seduzione, appeal ed esotismo. Complice perfetto, l’Elixir Précieux Rose, olio profumato da abbinare all’essenza che permette di personalizzare il jus rendendolo unico e ancor più vibrante.

PROTEZIONE E RIGENERAZIONE

D

uplice news per la linea Sublimage di Chanel. Debuttano la Lotion Suprême e La Protection UV Spf 50, gesto d’inizio del soin, la prima, e creata per offrire protezione solare, funzione barriera e trattamento antietà, la seconda. Lotion Supreme è un acqua strutturata che riequilibra la pelle e ne preserva la funzione barriera la cui formula si avvale di un complesso acquamagnetico esclusivo capace di agire come una calamita attraendo le molecole d’acqua che si strutturano in strati concentrici e si fondono con l’epidermide apportando idratazione intensa e rilasciando preziosi attivi rigeneranti (Vanilia Planifolia PFA e acqua concentrata di vaniglia). La Protection UV, invece, neutralizza i danni della radiazioni solari, ripara dagli stress ambientali e dei raggi UV, rigenera e agisce come uno scudo contro le aggressioni esterne constratando l’invecchiamento associando un complesso anti-UV che interviene sul Dna e sul microambiente delle cellule staminali rafforzando il rinnovamento cutaneo; filtri solari Uva ed Uvb, ed estratto di Vanilla Planifolia associato a oligopeptide vegetale ed estratto di radice di liquirizia che agiscono sul fotoinvecchiamento, preservano l’architettura del derma lavorando sulla sintesi del collagene e sui fibroblasti e assicurano uniformità e radiosità all’incarnato.

CHANEL


BELLEZZA

LANCÔME

IDRATAZIONE BIOTHERM “GHIACCIATA”

L’

uomo? Si prende sempre più cura di sé ma vuole vedere (e sentire) subito i risultati. A lui Biotherm Homme dedica Aquapower 72H, idratante concentrato a effetto ghiaccio che assicura all’epidermide un’idratazione ottimale per ben 72 ore proteggendola dalle aggressioni esterne che possono inaridirla in qualsiasi condizione climatica, anche estrema. La sua formula si avvale di quattro attivi che agiscono in sinergia: l’estratto di P. Antartica, un microrganismo scoperto nelle acque dell’Antartide in grado di produrre una glicoproteina capace di trattenere le riserve d’acqua indispensabili per la sua sopravvivenza che consente allla pelle di mantenere il suo patrimonio idrico; mannosio e acido ialuronico, che rinforzano l’epidermide e stimolano il suo sistema idratante naturale; e Life Plankton™, che accelera la rigenerazione cutanea. Speciale anche la texture, un gel-crema leggero e invisibile che regala immediata freschezza.

CHANEL

UN GESTO CINQUE AZIONI

A

UN NUOVO SGUARDO

I

spirata alla scienza dei geni e specifica per attivare la giovinezza cutanea, la linea Génifique di Lancôme aggiunge un nuovo step al suo percorso di bellezza. Rivisita Génifique Yeux Light-Pearl™, il primo soin illuminante per lo sguardo con applicatore mobile e massaggiante a forma di perla per offrire performances ancor più esclusive. Diventa così Advanced Génifique Yeux Light-Pearl™, con formula potenziata e applicatore riprogettato per offrire subito un contorno occhi “liftato”, più riposato e luminoso. La sua formulazione, un gel traslucido con effetto blur, si avvale ora di microbiglie di resina e di una gomma che assicurano un’azione soft focus, catturano e diffondono la luce e donano comfort per un éclat immediato. L’applicatore, invece, sfoggia una perla per massaggio ancora più ergonomica con un attacco in elastomero per garantire maggiore flessibilità e precisione così da raggiungere anche le zone più inaccessibili del contorno occhi e per esercitare una pressione “calibrata” che riduce visibilmente borse e gonfiori.

llea le performances di un trattamento completo e la perfezione di un make-up a lunga tenuta in assoluta naturalezza e comfort, CC Cream di Chanel, la cui formula assicura cinque azioni con un solo gesto. Corregge i segni del tempo, leviga le rughe, stimola le difese della pelle contro le aggressioni esterne e migliora la rigenerazione cutanea con il complesso di pesca Prunus persica, anti-età e anti-inquinamento. Lenisce e dona comfort immediato e duraturo con un estratto d’origine marina. Idrata per tutto il giorno con l’acido ialuronico. Protegge dai raggi Uva ed Uvb con filtri solari Spf 50/PA++++. E uniforma, miminizza rossori, macchie pigmentarie e visibilità dei pori con pigmenti rivestiti che regalano un maquillage fresco e naturale. Esclusiva anche la texture, morbida e vellutata che, disponibile in tre differenti nuances, permette di modulare la copertura per un finish personalizzato.

112

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015


UNA BB “SU MISURA” CLINIQUE

C

linique pensa alle pelli impure e soggette a eruzioni cutanee dedicando loro una BB Cream “ad hoc” che offre un trattamento ottimale e un’azione perfezionatrice migliorandone al tempo stesso l’aspetto e la qualità. Completa così la linea Anti-Blemish Solutions con BB Cream Spf 40, leggera, priva di oli, formulata per donare un finish naturale, opaco e uniforme levigando la superfice e minimizzando imperfezioni e cicatrici. Alla base delle sue performances filtri ad ampio spettro Uva e Uvb che proteggono dai raggi ultravioletti; polimeri filmogeni che regalano una sensazione rinfrescante, perfetta adesione e tenuta duratura fino a 12 ore; pigmenti trattati e silice per controllare l’eccesso di sebo e l’oleosità assicurando comfort e un look mat; diffusori ottici che apportano luminosità; e un trattamento superficiale nasconde gli inestetismi, i segni della stanchezza e le ombre senza ostruire i pori e lasciando l’epidermide libera di respirare. Tre le tonalità disponibili, per soddisfare ogni esigenza.

KENZO

IN AMORE IL “GIOCO” CONTINUA

S

eduzione, romanticismo, complicità, attrazione… L’amore è un gioco che si reinventa ogni giorno, e Kenzo lo sa. Per questo, dopo averne catturato l’essenza con il bouquet di Jeu d’Amour, oggi ne cristallizza un’ulteriore sfaccettatura, luminosa e sorridente, offrendogli una nuova dimensione olfattiva. Diventa Eau de Toilette, un jus fiorito, verde e fruttato che invita a giocare lasciandosi guidare da inediti accordi: pera e fiore di limone al debutto; fresia e tuberosa nel cuore; e muschi bianchi e legno di cedro nel sillage. Rivisitato anche lo scrigno, in cristallo trasparente e dalla silhouette moderna e slanciata creato da Karim Rashid a immagine di una donna sensuale e radiosa.

LA PRAIRIE

LIFTA E ILLUMINA

L

a Prairie amplia la sua linea White Caviar Collection con un nuovo soin che associa all’effetto lifting un’azione illuminante e uniformante specifica per contrastare le cause della pigmentazione irregolare e delle macchie d’età, offrendo anche un trattamento idratante, rassodante e anti-invecchiamento. La sua formula, innanzitutto, agisce sull’intero processo di formazione dell’iper pigmentazione: prima, limita e minimizza l’attività della tirosinasi; durante, riduce e controlla la melanina in eccesso; dopo, minimizza le macchie e ne previene la formazione. Si avvale infatti di Complesso Illuminante, estratto di liquirizia e di germoglio di crescione svizzero che agiscono in sinergia con gli estratti di caviale dorato, rassodanti, con un pool di attivi anti-età, elasticizzanti, idratanti, energizzanti e anti-ossidanti, e con il Complesso Cellulare Esclusivo La Prairie, glicoproteine ed estratti di equiseto e ginseng per rivitalizzare e stimolare il rinnovamento dell’epidermide favorendone il funzionamento ottimale.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

113


BELLEZZA

PRADA

MODERNE INFUSIONI

T

radizione filtrata dalla modernità; poesia associata a precisione; istinto unito a intelletto; leggerezza e potere; sensualità sublimata dalla freschezza. Questi, da sempre, i codici distintivi dello spirito che anima l’universo creativo di Prada e che oggi trovano nuova espressione di sé in una collezione di sei fragranze iconiche, silente omaggio ad altrettanti ingredienti naturali emblematici: Les Infusions de Prada. Iris, fresco e leggero, evoca la fragranza delle lenzuola di lino e della

pelle nuda con iris, mandarino, neroli, legno di cedro, vetiver, resina di galbano. Iris Cèdre, inattesa interpretazione dell’omonimo fiore intreccia iris, neroli, legno di sandalo, vetiver, incenso e benzoino. Fleur d’Oranger, allea assoluto di fiori d’arancio, neroli, gelsomino e tuberosa. Amande, dall’aspra dolcezza accoglie mandorle, acqua di bergamotto, anice stellato e fava tonka. Oeillet, abbina alle note speziate del garofano, legno di sandalo, mandarino e storace. Vétiver, ne concretizza i sentori con suggestioni di un verde molto tenero e con guizzi freschi di zenzero. A racchiuderli, l’inconfondibile scrigno Vintage firmato dallo stemma della griffe, ravvivato da un tocco di colore alla base, differente per ogni essenza e ripreso anche dal cap.

RITUALE “ADDICT”

“È

stato un vero e proprio gioco creativo. Mi ha permesso di scoprire nuove sfaccettature delle fragranze e di modulare le note fino a raggiungere un equilibrio delicato”. Con queste parole, François Demachy, Parfumeur Créateur della Maison, racconta la nuova collezione “bain” Dior Addict, un autentico rituale di benessere e bellezza all’insegna della sensualità e della raffinatezza. Declinato in gesti privilegiati, quelli essenziali della mise en beauté, si abbina perfettamente alle tre declinazioni della fragranza: l’Eau de Parfum, di cui sublima la forza di attrazione; l’Eau de Toilette, di cui accentua la luminosità; e l’Eau Fraîche, di cui valorizza il jus floreale e spumeggiante. Preludio imprescindibile al momento del profumarsi, debuttano così il Lait Velouté pour le Corps, che idrata e dona sericità, con estratti di fiori di gelsomino; il Déodorant Parfumé,fresco ed efficace dai sentori floreali e boisés; e la Brume Satinée, texture impalpabile e lattea che regala benessere immediato, disponibile in esclusiva in punti vendita selezionati di Milano e provincia in occasione di Expo 2015.

DIOR

114

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

IL PIACERE DELLA DETERSIONE

B

iotherm trasforma il rito quotidiano del démaquillage in un momento puro piacere che sublima la bellezza dell’epidermide. Amplia la sua linea Bisource con Balm-to-Oil, uno struccante viso e occhi dalla texture innovativa che allea all’efficacia detergente un’azione idratante. La sua formula “balsamo in olio” si trasforma in tre fasi successive (il baume si fonde sull’epidermide diventando un olio setoso per poi illanguidire in un latte evanescente a contatto con l’acqua), eliminando ogni traccia di make-up (anche waterproof) e di impurità in tutta delicatezza. Ma non solo. Offre anche un soin ottimale avvalendosi di estratto di L. Saccharina associato a surfattanti, per una tecnologia anti-adesione che cattura e rimuove le impurità ambientali con il massaggio eliminandole con il risciacquo; di olio vegetale, burro di karitè e cere, che nutrono e eliminano il trucco; e di Life Plankton™ che protegge, lenisce e stimola il rinnovamento cutaneo.

BIOTHERM


BELLEZZA

PROTEZIONE URBANA

D

a Clarins, UV Plus Anti-Pollution Spf 50, trattamento quotidiano multiprotezione che tutela la bellezza e la giovinezza del volto proteggendolo dai raggi UV, dall’inquinamento e dagli stress ossidativi tipici della vita in città. Dalla texture oil-free, invisibile e trasparente che offre un finish mat e resistente all’acqua, la sua formula allea natura e scienza. Si avvale di filtri Uva e Uvb Spf 50, per contrastare macchie scure, discromie e invecchiamento precoce, associati a un pool di piante che agiscono a più livelli per regalare un incarnato serico, levigato e luminoso. L’estratto biologico di sanicula alpina rafforza le difese antiossidanti sulla superficie cutanea; l’estratto incapsulato di melone cantalupo, svolge un’azione anti-radicali liberi in profondità, nelle cellule; l’estratto biologico di ribes nero, limita la produzione di molecole infiammatorie responsabili di rossori, irritazioni e sensazioni di disagio; e l’acido ialuronico ad alto peso molecolare previene la disidratazione. Accanto poi, il complesso esclusivo antinquinamento della Casa, antiossidante, protettivo e a effetto barriera nei confronti degli effetti nocivi delle particelle inquinanti.

CLARINS

COLLISTAR

UNO SGUARDO AD ARTE

C

ollistar presenta il “secondo atto” dell’universo Art Design. Dopo il Rossetto, lancia il Mascara, connubio di tecnologia ed esclusività. Molteplici i suoi atout, a iniziare dallo scrigno, una stele ritorta che rievoca le architetture metropolitane, arrivando a performances e risultati, frutto della sinergia tra formula e applicatore. La prima, racchiude cera carnauba e lecitina di soia, idratanti, associate a un complesso vitaminico antiossidante (vitamina C ed E) che neutralizza i radicali liberi e rende le ciglia più forti ed elastiche tutelandone la giovinezza, per assicurare un trattamento intensivo e offrire un finish impeccabile, long lasting, uniforme e dalla cromia satura e profonda grazie a pigmenti extraneri. L’applicatore hi-tech, invece, garantisce stesura perfetta, volume panoramico e curve spettacolari, vestendo le ciglia ad una ad una con un film infoltente dalla radice alla punta, modellando, definendo e dispiegando alle estremità le ciglia superiori e catturando, allungando e texturizzando quelle inferiori e quelle più corte.

116

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

INFUSIONE D’ORO

A

rriva la bella stagione e subito si ha voglia di sfoggiare una bonne mine radiosa e dorata, caratterizzata da quell’esclusivo “Golden Glow Effect” che sono le giornate di sole sanno regalare. Obiettivo non proprio facile da raggiungere in città Che fare? La soluzione arriva da Pupa con la collezione Like a Doll Golden Infusion, creata per regalare subito un look naturalmente abbronzato e luminoso. Due le specialità: Fluido Make-up Perfezionatore effetto pelle baciata dal sole, disponibile in due differenti tonalità “bronze”, regala un finish donante grazie a pigmenti micronizzati e perle dorate in sospensione e assicura un’azione protettiva, anti-invecchiamento, levigante e perfezionatrice (pigmenti rivestiti di silicone, Spf 15). Illuminante Viso Infuso di Luce, polvere compatta ricca di micro perle dorate e polveri soft focus, regala un effetto oro puro e veste il volto di luce soffusa minimizzandone piccoli inestetismi e imperfezioni.

PUPA


CURA PITANGUY “ILLUMINANTE”

S

foggiare un volto luminoso, serico e privo di imperfezioni è la principale preoccupazione femminile in tema di bellezza, quasi più importante di contrastare l’invecchiamento e i segni del tempo. Per questo Beauty by Clinica Ivo Pitanguy, completa la sua linea anti-età Previous con un nuovo soin specifico per donare radiosità e perfezione all’incarnato tutelandone al tempo stesso la giovinezza. Debutta Illuminating Cure, emulsione perlata che illumina la carnagione esfoliando e catturando la luce (peptide P3, fiore di porcellana, madreperle micronizzate); contrasta macchie scure e discromie assicurando anche un’azione antiossidante (delentigo, vitamina E); attenua rughe e linee d’espressione intensificando la sintesi del collagene e ottimizzando la riparazione cutanea (centella asiatica, silicio organico); e assicura un’azione rivitalizzante, idratando e stimolando la rigenerazione cellulare (olio di rosa). Ulteriore plus, la fragranza dai poteri aromaterapici, connubio di olio essenziale di geranio, neroli e sandalo, dall’effetto lenitivo, riparatore, destressante, equilibrante, tonificante ed energizzante.

UNA NUOVA SEDUZIONE

FERRAGAMO

EMOZIONE A FIOR DI PELLE

F

loreale, boisé e chypre il femminile bouquet Emozione di Salvatore Ferragamo si declina in una nuova sfaccettatura olfattiva che permette di indossarlo a fior di pelle cingendosi in un abbraccio profumato. Le sue note, sublimate da un cuore che palpita di peonia, rosa bulgara ed eliotropio soffusi da un silage intenso e vibrante di patchouli, nuances suede e muschio bianco, pervadono oggi la Velvet Body Cream. Crema soffice e vellutata per il corpo, perfetta per regalarsi una mise en beauté raffinata e chic, assicura all’epidermide sericità, comfort e un’efficace azione trattante e restitutiva, permettendo di riscoprire il piacere di una gestualità esclusiva che regala momenti privilegiati di benessere, sublimando e protraendo i sentori del jus.

DALLA PALMA

CHIOME FORTI E SANE

F

orti, sani, luminosi, morbidi accolgono in se stesse gli e fluenti. I capelli che estremi della seduzione, anche ogni donna vorrebbe possedere. Come se in modi diversi. L’idea era di conquistarli? Con l linea Ognidì di Diego dalla esplorare la natura volubile Palma, specifica per assicurare benessere e dell’attrazione”. Così Narciso bellezza a ogni tipo di chioma grazie ad un pool di Rodriguez racconta la nuova attivi mirati che detergono in tutta delicatezza dimensione olfattiva del suo più permettendo un utilizzo anche quotidiano, districano, recente bouquet femminile, Narciso, idratano e riparano la fibra capillare dalle aggressioni che diventa Eau de Toilette per climatiche ed ambientali. Due i prodotti, entrambi interpretare una sfacettatura inedita arricchiti di microproteine di Moringa, un complesso della femminilità all’insegna del anti-inquinamento che ritarda il deposito e facilita magnetismo e dall’appeal irresistibile. la rimozione dello smog tipico della vita in città. Racchiusa in uno scrigno che riprende i codici di quello originale Shampoo Delicato, con acidi illuminanti di frutta dell’Eau de Parfum invertendone le cromie (l’inconfondibile cubo in e olio di avocado, deterge, protegge, nutre e cristallo trasparente cela ora un semi-ovale nero in sospensione e sfoggia dona lucentezza; Balsamo Delicato, con acidi il logo bianco candido), si rivela un bouquet vibrante e quasi ipnotico. illuminanti di frutta e olio di jojoba, Peonia bianca e rosa bulgara al debutto, per dar vita ad un accordo districa, dona vitalità e morbidezza, avvolgente di fiori bianchi; un cuore di muschio cristallino e sensuale; e un’eco apporta idratazione e nutrimento e boisée e sofisticata che intreccia cedro bianco e nero e vetiver. facilita lo styling.

“R

RODRIGUEZ

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

117


BELLEZZA

PIAUBERT

RISCOPRIRE LA PUREZZA

C PROFUMO DI… ENERGIA E RELAX

ARDEN

I

mmaginiamolo così. Come un giardino lussureggiante pervaso da un’atmosfera di pace e tranquillità dove concedersi una pausa rigenerante e ricaricarsi di energia. È Green Tea Bamboo, nuovo sigillo olfattivo della collezione di fragranze Green Tea di Elizabeth Arden, che attinge alle virtù dell’omonima pianta per offrire un’esperienza rivitalizzante e tonificante per il corpo e i sensi. Due le specialità in cui si declina: Eau de Toilette, che nasce con note verdi di bamboo e guizzi agrumati per poi rivelare un cuore di foglie di te verde, cetriolo, foglie di viola e di lillà velato da un sillage di muschi e resine preziose; e Honey Drops Body Cream, crema per il corpo ricca e nutriente con essenza di bamboo, estratto di tè verde e vere gocce di miele associate a burro di cacao e di karitè e aloe vera per risvegliare i sensi e lo spirito, energizzare e assicurare un’azione nutriente, idratante ed emolliente.

DALLA PALMA

CIGLIA “AD EFFETTO”

A

llunga, definisce, incurva, modella, volumizza, sublima e valorizza le ciglia regalando nuova luminosità e freschezza allo sguardo, Makeupstudio High Performance Mascara di Diego Dalla Palma. La sua formula veste ogni singola ciglia dalla radice all’estremità con un finish uniforme e vibrante che rimane impeccabile fino a 16 ore e permette di ottenere un maquillage personalizzato dal più naturale al più sofisticato grazie all’esclusivo mini-applicatore ad alta precisione. Semplicemente variando le modalità d’applicazione infatti, si potranno modulare e variare il volume e l’intensità del look passando da un effetto “extension” naturale, a quello “ciglia a ventaglio” fino a quello più “teatrale” e audace.

118

|

DAILYLUXURY

|

aratterizzata da imperfezioni, lucidità, incarnato spento, l’epidermide mista e grassa necessita cure e attenzioni particolari che le restituiscano perfezione, purezza e luminosità. Da Méthode Jeanne Piaubert, specifica per rispondere alle sue esigenze, la linea Isopure, un trattamento quotidiano declinato in tre gesti fondamentali. Alla base delle formule il Lipacide C8G™ che agisce sull’enzima responsabile della sovraproduzione di sebo riducendone l’attività, normalizzando il pH cutaneo e riducendo gli inestetismi, e il Teflose, che purifica la pelle impedendo ai batteri di fissarsi sulla sua superficie e di proliferare. Accanto, attivi specifici a seconda del preparato. Gel Nettoyant Pureté, con Cosmosphères, deterge, purifica e regala una piacevole sensazione di freschezza; Lotion Tonique Pureté, completa la detersione e, grazie a Bio-Ecolia, riequilibria l’eco-sistema cutaneo eliminando i batteri della superficie; Fluide Matifiant et Hydratant Visage, fluido quotidiano non comedogeno, si avvale di Sepicalm VG™ e Matipure™. Il primo, agisce sulle macchie causate dalle infiammazioni e riduce la quantità di melanina per un incarnato luminoso; il secondo, assorbe l’eccesso di sebo rilasciando attivi antinfiammatori e regola la lucidità per un immediato finish mat e satinato.

N°5 MAGGIO 2015

MUGLER

GIOIELLO IN MINIATURA

C

reata per ricreare la sensazione che regala la felicità, per inebriare i sensi e per regalare serenità assoluta e benessere allo stato puro, Alien Eau Extraordinaire si propone in una nuova dimensione. Il suo bouquet, deliberatamente positivo e dal linguaggio olfattivo ottimista e radioso, è oggi racchiuso in uno scrigno “in miniatura”. La sua gemma scintillante caratterizzata dal taglio “Marquise” diventa un vapo-gioiello da 30 ml ricaricabile all’infinito, un prezioso complice di seduzione da portare sempre con sé per rinnovare in ogni istante la magia dell’Eau de Toilette. Immutato il jus, un floreale, boisé, luminoso e ambrato dal cuore vibrante di bergamotto, neroli, fiore di tiarè ed eliotropio.


JUS MIMETICO

C

osì come lui. Uomo giovane, deciso ad affermare la sua personalità e unicità, attento alla moda e capace di interpretarne i trend per fare a sua volta… tendenza. È To Be, il virile jus di Police che, facendosi interprete del “must have” fashion più gettonato della stagione, il décor mimetico d’ispirazione militare, rivisita il suo iconico scrigno a forma di teschio firmando un’esclusiva Special Edition: To Be Camouflage. Il design del flacone resta immutato ma grazie a una particolare tecnica di decorazione, la sublimazione, si veste di una trama opaca e coprente che gioca con le inconfondibili “macchie” nei toni del verde. Fedele all’originale anche la fragranza, sapiente alchimia di contrasti che intreccia guizzi vivaci d’agrumi e accenti speziati freddi, al debutto; note fresche note e sentori caldi nel cuore (accordo ozonato, accordo solare, lavandino, violetta, rabarbaro, noce moscata, cannella), e un mélange boisé e vibrante di vaniglia, fava tonka, legno ambrato, vetiver e legno di cashmere nel sillage.

POLICE

PUPA

ABBRONZATURA “À LA CARTE”

V

acanze lontane e tanta voglia di sfoggiare un look abbronzato, dorato, del tutto simile alla tintarella che regala il sole dell’estate? Missione possibile con le news “bonne mine” di Pupa. Extreme Bronze, terra compatta ad effetto mat e naturale, in quattro nuances, assicura un make-up impeccabile per tutto il giorno e dal finish opaco e naturale che perfeziona l’incarnato avvalendosi di pigmenti Bronze & Stay, polveri soft-focus e pigmenti micronizzati. 4Sun Bronze & Shine, in versione Golden e Bronze, offre un finish multi-effetto, dorato e luminoso, associando 2 tonalità di terra (per creare la sfumatura di base) e due di illuminante oro (per tonalizzare e creare punti luce che scolpiscono i tratti).

STENDHAL

“ARMONIA” DETOSSINANTE

L

MOLTON BROWN

ITINERARI FRAGRANTI

I

l viaggio intorno al mondo di Molton Brown alla ricerca di emozioni olfattive da trasformare in collezioni dedicate alla mise en beauté non conosce soste. Due nuove “mete” si aggiungono al suo percorso. Blossoming Honeysuckle & White Tea, ovvero London via Sichuan, ispirata alla leggenda che narra come il Dio della montagna, affascinato dalla dea Semo, le donò uno specchio incantato fatto d’acqua e di nuvole. Colta di sorpresa dal diavolo, la dea lo fece cadere e dai suoi frammenti si formarono i 114 laghi della regione di cui il più bello il Lago dello Specchio era puro come il tè bianco e adorno di petali di gelsomino, eliotropio e fiori di caprifoglio. Questa è la magia racchiusa nei prodotti della gamma declinata in Eau de Toilette, Bagnodoccia e Lozione Corpo. La linea mani Delicious Rhubarb & Rose, ovvero London via Yorkshire, si completa con due prodotti “body” (Bagno Doccia e Lozione Corpo) formulati con rabarbaro e rosa, per donare tono, idratazione e radiosità alle pelle, abbinati a estratti di yuzu, pompelmo e mandarino per rinfrescare e purificare.

a linea di trattamento Hydro Harmony di Stendhal si amplia con una nuova formula. Debutta Soin Hydratant Détoxifiant, specifico per idratare e detossinare l’epidermide restituendo al volto luminosità, sericità e comfort. Gel-crema fresco e vellutato, forma un film idroprotettivo che protegge la pelle dall’inquinamento e dai raggi Uv e neutralizza i metalli pesanti dissetando la pelle in profondità tutelandone anche l’idratazione ottimale. Alla base delle sue performances, due attivi, fondamentali: la Captinine H e la Détoxinase, cui si affiancano Exo P, burro di karitè, glicerina, olio di sesamo, acetato DL-alfatocoferolo e Mg 60, per una tripla protezione dalle aggressioni climatiche e ambientali, per un’azione anti-ossidante, umettante e riparatrice e per assicurare comfort ed éclat.

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

119


BELLEZZA

MONOTHEME

CLASSICITÀ RINNOVATA

I

spirati alla tradizione della più esclusiva profumeria; espressione di uno stile elegante e sofisticato capace di resistere al passare del tempo e delle mode affermandosi come un “evergreen”; e frutto dell’alchimia di preziose essenze dalla qualità assoluta, la Classic Collection di Monotheme Fine Fragrances rinnova il proprio look per rivelare un appeal ancor più attuale e chic. Le 14 essenze, pervase da jus che concretizzano l’intero orizzonte delle famiglie olfattive spaziando dai sentori più freschi e vivaci a quelli più sensuali e vibranti, declinati sia al maschile che al femminile, sono oggi racchiuse in un nuovo packaging. Riveduto il cap del flacone, che lascia intravvedere il “vapo” dorato, e rivisitati etichetta e astuccio, decorati dall’immagine della materia protagonista dell’Eau de Toilette.

L’ORÉAL PARIS

12 GIORNI DI METALLO O COLORE

L’

Oréal Paris non ha dubbi. La moda e le star di Hollywood dettano le tendenze, anche in tema di make-up. Ecco così che per l’estate si affermano due “must have”: il colore e l’effetto metallico. Trend che cattura e reinterpreta in versione manicure ampliando la gamma di smalti Infaillible Gel 12 giorni con due nuove collezioni. Color Clash veste le unghie di cromie vibranti e glossy (4 vivaci e 3 scure) abbinando l’ormai “iconico” duo di formule, il colore ultra-intenso e duraturo (pigmenti micronizzati e Flex-Resin™) e il gel top coat che dona brilantezza estrema e lunga tenuta. Metallix, in 5 tonalità, associa un primer dal finish metallico con pigmenti silver ad alta intensità e un gel colorato dal risultato multi-dimensionale che valorizza la base e le assicura una durata impeccabile.

CELLULITE BYE BYE

L’

estate e le vacanze sono vicine ed è tempo di prepararsi a sfoggiare in vacanza una silhouette tonica, armoniosa, priva di inestetismi. Cellulite in primis. Specifica per contrastare pelle a buccia d’arancia, accumuli adiposi, rilassamento e ritenzione idrica, Cellulitis Cream di Innoxa. La sua formula si avvale di oli naturali emollienti e protettivi; di un pool di attivi che favoriscono la lipolisi e l’eliminazione delle tossine assicurando una piacevole sensazione di freschezza e leggerezza (Sveltonyl, estratti di Lespedeza Capitata, Ulva Lactuca, Combretum Micrantum Leaf, Glycyrriza e oligoelementi); e del Cellulite fitoestratto, mix di estratti vegetali di betulla, ippocastano, laminaria, centella asiatica, guaranà e luppolo, che stimola la microcircolazione e il drenaggio linfatico. Dalla texture morbida e delicata, va applicata mattino e sera favorendone la penetrazione con un massaggio profondo.

INNOXA

NAJ OLEARI

MAKE-UP IN TECHNICOLOR

A

rriva la bella stagione e c’è voglia di colore. Anche in tema di make-up, che sceglie le nuances pastello e golose dei sorbetti e dei gelati, e gli accenti vivaci dei fiori e dei paesaggi esotici. “Color is Back”, verrebbe da dire, e lo dice Naj-Oleari che di questo head-line fa il nome di una collezione speciale dedicata ai giorni di sole. Protagonisti, Duo Soft Matte Eyeshadow, palette di ombretti dal finish vellutato e mat e dall’intensità modulabile declinata in quattro armonie per un universo cromatico che spazia dal giallo al pink, dall’azzurro al verde, fino al blu cielo e al menta; e Cocktail Blush, fard ad effetto bonne mine che ravviva l’incarnato e scolpisce i tratti, in due nuances: Pink Cocktail e Orange Cocktail.


DESIGN MARINA SANTIN

Cucinando con gli alieni

“L’

Gli alieni invadono la cucina. INVASIONE DEGLI ULTRACORPI”. Che si ami o no il genere, questo film di fantaLo rivela (e mette in mostra) l’ottava scienza girato da Don Siegel, ricordato come uno edizione del Triennale Design Museum dei più celebri degli anni ’50, tratto dall’omonimo che propone “Cucine & Ultracorpi”, libro di Jack Finney del 1955 e divenuto un cult un percorso inedito che coinvolge tanto da essere oggetto di tre remake, appartiene all’immaginario collettivo di intere generazioni. Narra di alieni i sensi raccontando la che da “invasori” diventano “cospiratori” capaci “CUCINE & trasformazione degli utensili di confondersi e mescolarsi agli abitanti della ULTRACORPI” legati al rito del cibo TRIENNALE DESIGN MUSEUM terra assumendone le sembianze, entrando nel quotidiano per prendere il sopravvento. Cosa in macchine e automi che FINO AL 21MILANO FEBBRAIO 2016 c’entra tutto questo con il design? C’entra, eccoInfo: Tel. 02.72434208 sostituiscono le pratiche me. Il perché è presto detto. L’ottava edizione del www.triennale.org Triennale Design Museum, allestita in occaumane dietro ai fornelli. N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

121


1

DESIGN

2

GAETANO PESCE

PESCECAPPA, ELICA 2009

1

2

MICHAEL GRAVES

FABRIZIO CRISÀ

ROBERTO PEZZETTA

MG23, ALESSI

YE, ELICA

OZ, ZANUSSI

4

5

6

2001

2014

TRITA EXPRESS, R.G.V

MARCO PRIZZON

FIFTY, PRIZZONARCOM

2013

1950

3

122

3

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

1998

GABRIELE FIOCCO

MIO PÈ 2011

sione di Expo Milano 2015, propone “Cucine & Ultracorpi” e racconta la trasformazione degli utensili da cucina in macchine e automi che, in una continua evoluzione e diffusione dal XIX secolo a oggi, sono arrivati a sostituire le pratiche umane del cucinare. A cura di Germano Celant e sviluppata in collaborazione con Silvana Annicchiarico, direttore del museo, mette in scena un universo sorprendente (allestimento di Italo Rota con il progetto grafico di Irma Boom), un paesaggio tecnologico ironico e perturbante, al tempo stesso alieno e familiare, che, partendo dal tema di Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”, punta l’accento sul cibo ma in assenza di esso e in assenza degli oggetti associati alla tavola e al mangiare, invitando a un percorso inedito che coinvolge tutti i sensi. Ad aprirlo, la Satellite Kitchen, visionaria unità abitativa prefabbricata progettata da Luigi Colani negli anni ’70, anfitrione di un iter che si sviluppa per aree tematiche e con una prospettiva plurisensoriale che teatralizza le specificità dei singoli elettrodomestici e riporta ai quattro elementi naturali. Prima di scoprirli però, passaggio d’obbligo, un tunnel punteggiato da girofari con suoni e allarmi che denunciano il pericolo sempre in agguato nella sfera domestica della cucina: coltelli, fiamme, acqua ed elettrodomestici la rendono uno dei posti più pericolosi della casa. Si arriva così a “incontrare” il freddo e l’acqua grazie ai frigoriferi, simboleggiati dal “Re dei Frigoriferi”, un fuori scala dotato di un grande mantello ghiacciato che veglia sui suoi sudditi: una scacchiera di frigoriferi differenti per tipologie (dal frigo bar di piccole dimensioni alla cantinetta fino all’abbattitore) ed epoche, dal mitico Fiat degli anni Cinquanta alla serie il Milione di

4


ANTONIO VILLAS

DAILY DESIGN, COOK OOH!, ARDO 2008

CUCINA ELETTRICA TIPO CN3 A TRE PIASTRE CON FORNO, TECNOMASIO ITALIANO BROWN BOVERI 1949

6

Ignis del 1962, dalle forme sinuose dell’Oz di Roberto Pezzetta (1998) al recente prototipo di frigorifero-lavagna Chalk Chalk di Antonio Villas per Ardo (2008). Caldo e fuoco ci portano in cucina con blocchi cottura, composti in un modulo astratto in un collage che spazia dalla cucina economica di Tecnomasio Italiano - Brown Boveri del 1949 ai piani cottura di Piano Design per Smeg per arrivare all’innovativo sistema modulare a induzione di Foster. La terra è evocata da una delle urgenze del contemporaneo: lo smaltimento e il riciclo dei rifiuti organici, affrontata da aziende e designer con soluzioni innovative e sostenibili: dalle compostiere del Gruppo Sartori Ambiente ai progetti del designer Gabriele Fiocco. L’udito è coinvolto dalla sinfonia meccanica di un’orchestra di elettrodomestici. Fischi, ronzii, sbuffi e cigolii, frutto dei piccoli elettrodomestici che quotidianamente invadono la cucina con i loro suoni e rumori: tostapane, macchine per granite, frullatori, affilacoltelli, macinacaffè, aspirabriciole, bollitori, centrifughe, gelatiere, grattugie, impastatrici, robot da cucina, sbattitori, spremiagrumi, tritatutto. Una rassegna che va dai prodotti della Girmi degli anni ’50 (come Frullo, primo frullatore di produzione italiana, e Girmi, del ’57 il cui nome deriva dalla contrazione di “gira” e “miscela”) per arrivare al tostapane di Gae Aulenti per Trabo del 1997, sulla cui superficie metallica è impressa a rilievo la parola “TOAST”, che svela la corrispondenza tra forma e funzione. Fumi e vapori, parlano di aria e di processi di aspirazione. Un intreccio di tubi che incanalano l’aria verso una inquietante ventola in funzione, introduce un puzzle RICHARD SAPPER di cappe, da quella minimal e astratta di Faber MINITIMER TERRAILLON alla Pescecappa, prototipo ideato nel 2009 1971

5 N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

123


DESIGN 2

3

1

4

da Gaetano Pesce per Elica, rivisitazione in chiave figurativa di questo elettrodomestico attraverso le forme ironiche e sensuali di verdure, frutta e legumi. Si passa poi alla sezione del tatto costituita da una schiera di elettrodomestici che hanno come elemento primario le lame, le cui funzioni di affettare, tritare e tagliare evocano potenziali minacce e pericoli, per arrivare all’olfatto. L’aroma del caffè è raccontato attraverso una selezione di oltre 100 esemplari di macchine elettriche dai primi del Novecento a oggi. Fra queste l’Europiccola della Pavoni del 1961 (prima macchina da caffè espresso con caratteristiche analoghe a quelle da bar ma adatta all’uso domestico), la Baby Gaggia di Makio Hasuike per Gaggia del 1977 e la Coban di Richard Sapper per Alessi del 1997. La vista “guarda” ai bambini con quattro periscopi che permettono di vedere alcune sequenze di film di animazione sui temi della cucina e degli elettrodomestici.A suggellare un percorso che vede oltre 350 opere, esempi iconici di tipologie di cucina: (l’Environment di Ettore Sottsass, e il monoblocco funzionale su ruote Minikitchen di Joe Colombo per Boffi); un intervento appositamente commissionato a Gaetano Pesce, dal titolo “La Cucina. Luogo di Passione”, animato da suoni, odori, profumi e azioni. Una cucina intesa come “luogo luogo centro di attività, di passione nel

124

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

creare e inventare ricette, sperimentare, luogo di ritrovo, per ricevere, per sedurre, per amare e farsi amare, per esibire, per intimidire, per provocare, per intimorire”, riprendendo le parole di Pesce; e il volume “Cucine & Ultracorpi” edito da Electa a cura di Germano Celant con Silvana Annicchiarico e il supporto grafico di Irma Boom, in cui, attraverso saggi di autori esperti nei più diversi campi e circa 500 immagini, si � ripercorrono i temi toccati dall’edizione del museo.

1

2

IDEAL EXPRESS, EUROPICCOLA, SIMERAC LA PAVONI 1920-30

1960-70

3 DEEPDESIGN (RAFFAELLA MANGIAROTTI, MATTEO BAZZICALUPO)

SMF01CREU, SMEG 2014

4 GAE AULENTI

TOAST, TRABO 1997-2014

UFFICIO TECNICO AGRINOVA

ZAKANDRA, AGRINOVA 2015


N

CLAES OLDENBURG AND COOSJE VAN BRUGGEN

LEANING FORK WITH MEATBALL AND SPAGHETTI II

ON ABBIAMO DUBBI.. DUBBI

1994

FOOD MARINA SANTIN

Cibarsi d’arte Da sempre tra arte e cibo c’è un legame particolare. Lo racconta, nell’ambito di Expo Milano 2015, “Arts & Foods. Rituali dal 1851”, mostra d’eccezione allestita alla Triennale di Milano che propone un itinerario in cui tutti i linguaggi della creatività si incontrano con i temi della nutrizione.

i

“ARTS & FOODS. Rituali dal 1851”

PADIGLIONE DI EXPO MILANO 2015 ALLA TRIENNALE DI MILANO - MILANO FINO ALL’1 NOVEMBRE 2015 Info: Tel 02.724341 - www.triennale.org - www.expo2015.org

In tema di “food” è l’appuntamento imperdibile dell’anno. Avrete senza dubbio indovinato tutti, è Expo Milano 2015, vetrina mondiale sull’alimentazione e la nutrizione in cui oltre 140 paesi e organizzazioni mostrano il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta all’esigenza di riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. Una kermesse spettacolare che per sei mesi propone un ricco carnet di eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, degustazioni, laboratori creativi, degustazioni e mostre. Tra i suoi protagonisti spicca una “realtà” davvero d’eccezione per prestigio e unicità: “Arts & Foods. Rituali dal 1851”, unico Padiglione di Expo Milano 2015, situato fuori dal sito espositivo, allestito negli spazi interni ed esterni del Palazzo della Triennale. “È uno spazio tematico speciale: non solo perché si trova nel cuore della città, ma soprattutto perché è dedicato all’arte, il linguaggio capace di comunicare pienamente la vocazione universale di Expo Milano 2015, nonché i valori simbolici e rappresentativi del tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Queste parole Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo 2015 S.p.A. e commissario unico delegato del Governo per Expo Milano 2015, sottolineano il valore dell’evento, ribadito anche Claudio De Albertis, presidente della Triennale di Milano: “La Triennale non poteva non accogliere l’invito di Expo Milano2015 a realizzare presso la propria sede Arts & Foods (ideata e cura-

N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

125


FOOD

ta da Germano Celant con l’allestimento di Italo Rota e il supporto grafico di Irma Boom), la più grande mostra mai allestita su questo tema”. Si rivela infatti, un’indagine approfondita sul rapporto tra le arti e i diversi rituali del cibo nel mondo, una lettura storica sull’influenza estetica e funzionale dell’alimentazione sui linguaggi della creatività, un percorso (oltre 7.000 mq) in cui l’arte in tutte le sue forme si incontra con i temi dell’alimentazione presentando la pluralità di linguaggi visuali, plastici, oggettuali e ambientali che dal 1851 a oggi hanno ruotato intorno alla nutrizione, al convivio e al rito del cibo. Protagonisti, opere d’arte, in primis, ma anche installazioni, suggestioni sonore, olfattive e cinematografiche per offrire una visione a tutto tondo delle diverse forme di creatività elaborate in tutte le aree culturali del mondo, proposte secondo un ordine cronologico e tematico che punta l’accento sui molteplici aspetti che coinvolgono il cibo: la preparazione, la distribuzione, la condivisione nella sfera pubblica e privata. Il tutto illustrato dalla ricostruzione di più di quindici ambienti e stanze dedicati ai luoghi del cibo, dalla sala da pranzo alla cucina, dal bar agli spazi del picnic, in cui quadri, arredi, oggetti, sculture, elettrodomestici, fotografie, documenti, estratti cinematografici, programmi televisivi, manifesti pubblicitari, abiti, giochi, copertine di dischi, pubblicazioni di soggetto gastronomico e menù creano una narrazione di forte impatto composta da più di duemila opere provenienti da tutto il mondo. A rendere ancor più suggestivo il percorso, la presenza di musiche, “stazioni” olfattive, proiezioni cinematografiche e televisive, citazioni letterarie e 40 “vetrine” dedicate a veri “must”, importanti nuclei collezionistici di oggetti e di documenti, cui si affiancano alcune installazioni e opere di artisti contemporanei realizzate appositamente per gli spazi interni ed esterni alla Triennale. Un’attenzione speciale è poi riservata ai più giovani con un itinerario vietato agli adulti, una sezione studiata per bambini e adolescenti che affronta le tematiche di “Arts & Foods”, avvalendosi di giocattoli, animazioni, fumetti, costumi e opere d’arte pensati appositamente per il mondo dell’infanzia e di una serie di 93 opere di Andy Warhol destinate ai più piccoli.

1 ANDREAS GURSKY

99 CENT II 2000

2

3

VOSTOK

JOE COLOMBO AMBROGIO POZZI

COSMOS-2104 E AMBROGIO POZZI CAPSULA SPAZIALE SET PRIMA CLASSE ALITALIA 1970-1972

126

|

DAILYLUXURY

|

N°5 MAGGIO 2015

4 SERVIZIO IMPILABILE CONO, ENVIRONEMENT PIERRE CARDIN/ FRANCO POZZI 1969

1

PHOTO: ATTILIO MARANZANO

PHOTO: ATTILIO MARANZANO WAHAIKA

ASCIA-COLTELLO (SPACCA-FEGATO), PROVENIENTE DALLA NUOVA ZELANDA

1887


ANDY WARHOL & THE VELVET UNDERGROUND

THE VELVET UNDERGROUND 1966-1967

1

PHOTO: ATTILIO MARANZANO

PHOTO: ATTILIO MARANZANO

2

PHOTO: ATTILIO MARANZANO

TOM WESSELMANN

STILL LIFE #3

3

1962

ISSEY MIYAKE

PLEATS PLEASE

2008

4 N°5 MAGGIO 2015

|

DAILYLUXURY

|

127


1

PHOTO: ATTILIO MARANZANO

FOOD

2

1

3

MIMMO ROTELLA

ARACHIDINA 1963

2

NIKOLAI MIKHAILOVICH SUETIN

COFFEE POT 1923

3

SHARON CORE

APPLES IN A PORCELAIN BASKET 2007

4

GIUSEPPE DE NITTIS

COLAZIONE IN GIARDINO 1884

5

CLAUDE MONET

DER KOCH (LE CHEF PÈRE PAUL)

5

4

1882

Difficile resistere alla tentazione di concedersi un “assaggio” privilegiato di quello che sarà il “pianeta” Expo Milano 2015, regalandosi un tour alla Triennale , per essere partecipi di un evento che si ricorderà a lungo, da rivivere nel tempo grazie anche al libro “Arts & Foods” edito da Electa, un “ricettario” che raccoglie più di sessanta approfondimenti sui contenuti della mostra e circa mille immagini con contributi internazionali di specialisti � di settore, curatori di musei, collezionisti.


EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

SCEGLI IL TUO ABBONAMENTO ABBONARSI A DAILY LUXURY SIGNIFICA IMMERGERSI PER 365 GIORNI NELL’UNIVERSO-MERAVIGLIA DEL LUSSO-BELLEZZA. PUOI SCEGLIERE DI ABBONARTI ALLA RIVISTA CARTACEA, ALL’EDIZIONE DIGITALE (SCARICABILE SIA DA IPAD SIA DAL TUO COMPUTER) O A TUTTE E DUE.

EDIZIONE CARTACEA

14€

30€

20€

ALL’ANNO

EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

ALL’ANNO

EDIZIONE DIGITALE

VISITA LA PAGINA WWW.DAILYLUXURY.IT/ABBONAMENTO PER SCOPRIRE TUTTE LE OFFERTE DISPONIBILI SCARICA L’APP GRATUITA PUOI PAGARE CON: CARTA DI CREDITO • PAYPAL BONIFICO BANCARIO • BOLLETTINO POSTALE

ALL’ANNO

WWW.DAILYLUXURY.IT SCEGLI IL TUO DISPOSITIVO

SCEGLI TRA I NOSTRI CANALI DAILY LUXURY. LA BELLEZZA È LUSSO QUOTIDIANO... ON-LINE


DAILY LUXURY • n.5 maggio 2015  

Donna femminile plurale • Uomo prestigiatore padre • Arte infuocata rosa • Food cibato Expo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you