Issuu on Google+

12

Venerdi 17 aprile 2009 Corriere del Veneto

13

Corriere del Veneto venerdi17 aprile 2009

VI

VI

il giornale

a cura di

in collaborazione con:

www.fuoribiennale.org

23

Speciale XXXXXXXXXXXXXX

a cura di

In occasione di "Scienza e società si incontrano nell'architettura", Villa Caldogno 16-19 aprile, l'architettura diviene contesto di incontro tra scienza,tecnologia, società e cultura

L'innovazione parte dalla tradizione Puntare sull'innovazione superando una concezione semplicistica. Oltre la sterile introduzione di nuove tecnologie. Mantenendo la coscienza della propria storia. Cos’è

“Comune, nome Una simile retorinuovo e pessimo”. ca porta tuttavia ad Così fu salutaadottare una conta, nel XII secolo, cezione sempliciun’ innovazione stica dell’innovapolitico-istituziozione. Soprattutto nale epocale come in un contesto la nascita dei pri- di Massimiano Bucchi* come quello itami comuni. Erano liano, infatti, è imtempi in cui il ‘nuovo’ suscitava portante guardare all’innovadi per sé sospetto e ogni sfor- zione come a un concetto più zo degno di lode doveva essere ampio che non la mera introduvolto all’imitazione dei model- zione di nuove tecnologie. li dell’antichità. Oggi, anche su Un’innovazione banale sotto impulso della scienza, siamo il profilo strettamente tecnico portati a considerare ‘il nuovo’ come il walkman, alla fine decome un orizzonte positivo in- gli anni Settanta, non avrebbe discusso verso cui proiettarci. rivoluzionato le modalità di Il discorso sull’innovazione ascolto della musica senza l’avè divenuto una vera e propria vento di una generazione urretorica a cui, almeno a parole, bana fortemente sensibile alla nessun politico o imprenditore possibilità di portare con sé la riesce a sfuggire. propria musica preferita duran-

te gli spostamenti o in ambienti affollati e rumorosi. Ed è del resto ben noto a businessmen e creativi di settori quali la pop music o la moda, come in alcuni casi si possa innovare riproponendo un prodotto ‘vecchio’ se nel frattempo i consumatori sono sufficientemente cambiati – al punto che termini quali ‘revival’ o ‘vintage’ sono entrati nell’uso comune per definire stili e tendenze del consumo. Secondo lo scrittore e studioso di tecnologia Bruce Sterling, quattro sono le fasi cruciali di un’innovazione: question mark (non si capisce ancora bene che cos’è), rising star (fase emergente), cash cow (ci si fanno i soldi), dead dog (l’innovazione ha ormai perso ogni forza propulsiva). Bene, non è affatto detto

KASANNONI CERCASI

IL FATTORE K

Siamo alla ricerca di Kasannoni: edifici metà casa e metà kapannoni. I casi più curiosi e rappresentativi andranno a comporre un servizio fotografico per il secondo numero di “!”, l’INNOVeTION VALLEY magazine, in uscita a inizio giugno, che sarà dedicato al tema del kapannone. Codici globali e un linguaggio internazionale per raccontare i kasannoni, emblema e simbolo del tessuto economico del Nord Est. Inviate le vostre segnalazioni all’indirizzo info@innovetionvalley.com

Il fattore K. Kapanon. Questo sarà il tema portante del secondo numero di “!”, l’INNOVeTION VALLEY magazine, che uscirà a inizio giugno. Segnalateci i casi più curiosi ed originali di kapannone, le strutture insolite, gli utilizzi atipici o gli esempi particolarmente interessanti e contribuirete così a raccontare questo fenomeno territoriale rappresentativo del Nord Est. Le segnalazioni dovranno pervenire all’indirizzo info@innovetionvalley.com

info@innovetionvalley.com | www.innovetionvalley.com

che l’innovazione non possa passare dalla rivitalizzazione di energie considerate ormai esaurite. Si pensi in ambito gastronomico ai cosiddetti ‘prodotti tipici’ e a come i negozi Eataly abbiano rigenerato – elevandoli a stile di vita e di consumo moderno – cibi e prodotti ormai dimenticati. È anche sulla base di questa consapevolezza che Observa Science in Society, centro non profit vicentino dedicato ai rapporti tra scienza, tecnologia e società ha aderito, tre anni fa, al network europeo Città della Scienza, coordinato dalla città di Barcellona. Una rete nata per sviluppare un coinvolgimento del pubblico sui temi della

info@innovetionvalley.com | www.innovetionvalley.com

scienza non generico e astratto ma fortemente radicato nelle differenti sensibilità locali e territoriali dell’Europa. Ed è stato naturale pensare all’architettura come contesto territoriale in cui l’incontro tra scienza, tecnologia, società e cultura è sempre stato fertile e vivo e in cui l’innovazione sociale e culturale è sempre andata di pari passo. Così, per il terzo anno consecutivo, dal 16 al 19 aprile, Villa Caldogno sarà il teatro di dialoghi tra scienziati, architetti, attori e scrittori; di concerti, spettacoli teatrali e cinematografici, di esperimenti con la

musica delle piante ed esplorazioni scientifico-gastronomiche. Perché l’innovazione a cui molti oggi guardano – che nasce dalla contaminazione e dall’arricchimento reciproco tra linguaggi e saperi diversi – è una preziosa risorsa della nostra tradizione culturale. Perché un’innovazione che guardi avanti senza coscienza della propria storia rischia di essere solo vuota retorica. *Professore di Scienza, Tecnologia e Società all’Università di Trento e coordinatore scientifico di Observa Science in Society.

L’INNOVeTION VALLEY AL SALONE DEL MOBILE DI MILANO 22-27 APRILE 2009 Dopo la presentazione newyorkese, l’INNOVeTION VALLEY sarà presente con una serie di iniziative anche a Milano in occasione del Fuorisalone e del Salone del Mobile, la più importante fiera del settore al mondo, dal 22 al 27 aprile 2009.

Se sei un’azienda, un designer, un architetto o un creativo del Nord-Est e parteciperai all’edizione 2009 del Salone del Mobile o del Fuorisalone, segnalacelo scrivendo a info@innovetionvalley.com e ti inseriremo nella relativa mappa dell’INNOVeTION VALLEY.

info@innovetionvalley.com | www.innovetionvalley.com

[ˌɪn.əʊˈve.∫ɵn ˈvæl.i] neologismo, in italiano “valle dell’innovazione”. Viene chiamata “INNOVeTION” per la fortissima concentrazione di industrie della creatività e dell’innovazione che la caratterizzano: una rete di 450 mila imprese tra il mondo del fashion, del design, della tecnologia, e “VALLEY” per la sua estensione. Sostanzialmente è la vasta regione che coincide con il Nord-Est d’Italia. Un territorio che non ha una città principale, perché la densità di protagonisti e di centri importanti che gravitano attorno alle sue province – come Venezia o Trieste, Treviso o Vicenza – è tale da non consentire soluzioni di continuità. Un’unica, vasta area metropolitana con circa 6.000.000 di abitanti. I suoi protagonisti sono gli innovators.

Chi

INNOVeTION VALLEY è un progetto ideato da Cristiano Seganfreddo e prodotto da Fuoribiennale. Il progetto si avvale di un comitato scientifico e progettuale composto da: Flavio Albanese (direttore di Domus e presidente di ASA Studio Albanese), Marco Bettiol (ricercatore, Università di Padova e Venice International University), Massimiano Bucchi (sociologo, Università di Trento, e coordinatore del comitato scientifico di Observa Science in Society), Luca De Biase (giornalista e scrittore, responsabile di Nova24/Il Sole 24 Ore), Maria Luisa Frisa (direttore del Corso di Laurea in Design della Moda, Università IUAV di Venezia), Stefano Micelli (economista, Università Ca’ Foscari di Venezia, e direttore di Venice International University), Pier Luigi Sacco (economista della cultura, Università IUAV di Venezia e direttore scientifico di Goodwill), Cristiano Seganfreddo (direttore di Fuoribiennale).

Il logo

Il logo è composto da sette esagoni, le sette categorie che compongono l’INNOVeTION VALLEY: moda, arte, design, architettura, attività performative, tecnologia e ricerca.

moda arte design architettura attività performative tecnologia ricerca

“Il Giornale dell’INNOVeTION VALLEY” è un appuntamento quindicinale alla scoperta del Nord-Est, la regione con il più alto tasso di creatività e d’innovazione al mondo: uno spazio per le parole, le persone, le idee, le aziende, i numeri, gli appuntamenti più significativi di un territorio che per il suo

ESTEL I 5 SENSI DELL’HABITAT Estel, I 5 Sensi dell’habitat, sottolinea il concetto globale di arredamento dell’azienda fondata dalla famiglia Stella nel 1937 e coniuga la cultura dell’arredamento e del design, la passione per i materiali, talenti progettuali e industriali. Al primo grande successo rappresentato dall’armadio ad ante scorrevoli Estensibile Stella degli anni 70, segue la nascita di Progetto Ufficio che continua con le acquisizioni di Frighetto, azienda leader nell’imbottito di design, di Deko, sedute da collettività e di Simon, produttrice de I tavoli di Carlo Scarpa. Le competenze acquisite hanno dato origine alla divisione Custom che, seguendo la progettazione, produzione ed assistenza con un servizio logistico completo, ha permesso nel 2008 di realizzare oltre 2000 cantieri nel mondo realizzando sedi direzionali, concessionarie auto, sportelli bancari, agenzie assicurative, aule universitarie, navi ed hotel, valorizzando l’identità del cliente. Risultati possibili grazie all’innovazione di Estel, che si concretizza nel saper unire l’aspetto industriale a quello artigianale, quasi sartoriale, del servizio di arredo. www.estel.com

INGLESINA LO STILE PER L’INFANZIA Nata ad Altavilla Vicentina nel 1963, Inglesina rappresenta l’eccellenza nel mondo delle carrozzine e degli accessori per la prima infanzia. I prodotti Inglesina sono un perfetto mix di tecnologia, funzionalità e stile, che integrano l’idea classica di eleganza e raffinatezza in soluzioni pratiche per le esigenze quotidiane delle mamme. L’attenzione è rivolta ad una qualità delle linee e delle finiture, declinata in collezioni che personalizzano gli articoli con una varietà di colori, tessuti e dettagli attuali. Inglesina, che ha dato vita alla famosa carrozzina Classica, ha brevettato inoltre modelli come Zippy il passeggino che si apre e si chiude con una sola mano e Otutto, il sistema integrato 3 in 1 per tutte le esigenze dei genitori. Ad oggi l’azienda continua ad ideare prodotti riconosciuti come sinonimo di qualità ed innovazione. Ultima nata è la linea M’home, che comprende seggioloni, sdraietta e bagnetto dal design attuale e sofisticato. Autentici complementi di arredo, come il seggiolone Zuma che grazie alle linee pulite e minimali e alla sua evoluta ingegneria si adatta perfettamente all’arredo delle case di oggi. www.inglesina.com

C&P 360° DI ARCHITETTURA Luca Cuzzolin ed Elena Pedrina in seguito ad esperienze professionali a Milano, Berlino, Barcellona e Londra, fondano lo studio C&P nel 2000 a S. Dona' di Piave, occupandosi di concorsi di progettazione in Italia, Germania e Svizzera. In parallelo svolgono l'attività professionale progettando residenze, uffici, edifici commerciali e laboratori principalmente nell'area veneta. Attualmente sono in corso di realizzazione vari interventi residenziali, la sede aziendale per Sun68 e un centro direzionale e laboratori farmaceutici a Basilea con Carlo Calderan. Il loro approccio si misura con il contesto, accetta il rapporto fra modernità e storicità, tra città e campagna, con una particolare attenzione per la poetica del vuoto. L’atteggiamento denuncia l’assurdità di luoghi e delle costruzioni delle nostre periferie, proponendo un’architettura semplice ma ricercata. La qualità delle nostre città è il frutto di una qualità diffusa, costituita da tanti interventi; di una qualità che è frutto del progetto, del rapporto di fiducia con il committente e dell’accoglimento della sfida della novità da parte dell’impresa. www.cparchitetti.it

fermento diffuso assomiglia a un’unica vasta area metropolitana. È uno strumento di definizione e di programmazione strategica che agisce a livello culturale, economico, sociale, politico. Il progetto editoriale è sviluppato in collaborazione con il Corriere della Sera/Corriere del Veneto e RCS.

55DSL STREETWEAR E URBAN CULTURE 55DSL è un marchio streetwear che combina influenze urban culture e dettagli fashion. Creato nel 1994 come spin-off sperimentale di Diesel, oggi è un’azienda di moda indipendente con un’identità definita e un’attitudine giovane. La filosofia di questo marchio, non conformista e che ama il divertimento, prende ispirazione da un’eredità che viene dagli action sports, accompagnata negli ultimi anni da influenze di grafica, cultura urbana e musica. Grazie al contributo del direttore creativo Andrea Rosso, 55DSL crea collezioni uomo e donna per un target dai 18 ai 30 anni, per chi si adatta a tutte le situazioni e si muove tra strada e discoteca; capi pensati per essere pratici e comodi, ma nello stesso tempo impattanti e unici grazie a grafiche straordinarie. A 15 anni dalla sua nascita, che si festeggia proprio nel 2009 con la riproposta di 15+15 capi particolarmente significativi provenienti dalle precedenti collezioni, 55DSL è un’azienda forte e consolidata, con 20 negozi di proprietà nel mondo e una distribuzione multimarca internazionale dagli USA al Giappone fino all'Europa. www.55dsl.com

ZAMBON COSTRUITA PER DURARE Zambon è un gruppo chimico-farmaceutico che da più di 100 anni opera con un approccio scientifico e tecnologico al servizio della salute nell’area respiratoria, ginecologica e del dolore, con prodotti farmaceutici noti ed apprezzati per la loro qualità e sicurezza. La capacità dell’azienda di innovare con rigore scientifico, flessibilità e qualità di esecuzione, si evidenzia anche nella recente linea di prodotti innovativi Fluirespira dedicati al respiro dei bambini. Il gruppo opera nella ricerca in modo integrato anche con giovani realtà come Z-Cube, l’incubatore industriale che si occupa di selezionare le tecnologie di Drug Delivery che evidenziano potenziale per generare prodotti innovativi. Oggi Zambon è un gruppo chimico-farmaceutico con attività consolidate in 15 Paesi del mondo (Europa, Nord e Sud America e Asia) con più di 2500 collaboratori e con un fatturato consolidato nel 2008 di € 550 Milioni. www.zamboncompany.com

PARTENZE & ARRIVI RISCOSSA CREATIVA Un'associazione culturale progetta la riscossa creativa di un'isola, ex quartiere industriale, e indice un concorso per giovani artisti che porta a Parigi. È successo il 3 Aprile in Giudecca, a Venezia, con il primo appuntamento di Partenze & Arrivi – Percorsi d'arte contemporanea, a cura dell'Associazione « E: ». Ancora due le date di questo ciclo che si snoderà in altrettanti spazi di produzione culturale presenti nell'isola: il 22 Aprile agli atelier Bevilacqua La Masa, l'8 Maggio presso il centro polivalente CZ95 (ore 20). Nella prima parte delle serate, porteranno la loro esperienza i responsabili di Galleria Comunale d'Arte Contemporanea - Monfalcone, Cité Internationale des Arts, Récollets. A seguire, nove giovani talenti che vivono e lavorano a Venezia presenteranno il loro lavoro: in palio, una residenza alla Cité des Arts. Durante gli incontri, atelier aperti, esposizioni, dj-set permetteranno di entrare a distanza ravvicinata nel vivo del mondo dell'arte. Partenze & Arrivi recupera e valorizza i passaggi intermedi tra il giovane artista e il grande museo. www.e-ven.net

SCIENZA E SOCIETÀ NELL’ARCHITETTURA Favorire il dialogo tra la ricerca e l’esperienza pratica, gli esperti e i cittadini, la creatività e l’innovazione: questo l’obiettivo della terza edizione della rassegna Scienza e Società si incontrano nell’Architettura, promossa da Observa Science in Society e dal Comune di Caldogno. Dal 16 al 19 aprile 2009, a Villa Caldogno attori, scrittori, artisti, scienziati e architetti saranno protagonisti di dialoghi, performances e degustazioni. Tra gli ospiti Gianni Biondillo, Luca Mercalli, Neri Marcorè, Giorgio Vallortigara, Andrea Possenti, Arturo Stàlteri, Arabeschi di latte, Davide Cassi. Tra le novità di questa edizione le letture poetiche, il teatro ‘scientifico’ e una serata speciale dedicata allo spazio con il concerto di Arturo Stalteri e proiezioni di film (“L’uomo sulla luna” con musiche di Brian Eno e “L’uomo che cadde sulla terra” con David Bowie). Domenica pomeriggio dedicata alle ‘architetture del gusto’ e premiazione degli studenti vincitori del concorso abbinato alla rassegna. www.scienzarchitettura.it

UDINE FAR EAST FILM FESTIVAL Dal 24 aprile al 2 maggio si svolge a Udine l’undicesima edizione del più grande festival del cinema popolare asiatico. Far East Film si presenta oggi come il più importante appuntamento festivaliero “occidentale” rappresentativo delle nuove tendenze dell’Estremo Oriente (Cina, Hong Kong, Corea del Sud, Giappone, Thailandia, Indonesia, Filippine, Singapore e Taiwan). Più di 60 film, la maggior parte in anteprima per l’Occidente, e ancora retrospettive, focus, incontri; il tutto in una sede magica come il Teatro Nuovo Giovanni da Udine (affiancato dal Visionario) per un Gran Galà di star e personalità, di capolavori e scoperte. In 9 giorni, con proiezioni dalla mattina a notte fonda, è una vera festa del cinema. Il viaggio nel Far East continua in tutta la città con un ricchissimo calendario di eventi collaterali. La manifestazione invade ogni strada, piazza, bancone e vetrina: musica, food&drink, allestimenti, markets, dj internazionali, shopping e divertimento. www.fareastfilm.com

MARSILIO FARE CENTRO Fare centro (pp.136, Euro 20.00, Marsilio 2009, collana IUAV) è curato da Patrizio M. Martinelli. Laureatosi in architettura presso lo IUAV, dal 1999 svolge attività di ricerca e di collaborazione alla didattica presso l’Università IUAV di Venezia, la Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” di Cesena e la Facoltà di Architettura dell’Università di Parma, dove dal 2006 è cultore della materia. In questa pubblicazione, un gruppo di maestri dell’Architettura italiana si confronta, insieme ai propri allievi, su un tema attuale: dare un centro a un’area di periferia diventata più grande della città da cui è nata. Il distacco di Mestre rispetto a Venezia è un caso particolare ma non anomalo rispetto a quelli che sono i fenomeni dello sviluppo metropolitano. I sociologi, i geografi, gli storici dell’architettura che non sono tenuti al “fare”, inventano ciascuno una teoria, ma non sono intenzioni che nascono dal “fare”. Carattere peculiare dell’arte è il fare e nel fare, mentre si fa, si inventa il modo di fare. Qui si forma allora uno spartiacque tra l’invenzione del modo di fare mentre si fa e la descrizione che non fa. www.marsilioeditori.it continua nel prossimo numero


INNOVeTION_CdS _ Doppia_17 aprile