Page 1

Anno II - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, Aut. C/RM/03/2012

TRITON 500 Tuttalluminio AC COBRA Roadster al veleno DGR Gentiluomini all'attacco LEE JEFFRIES Il Barbonistan è dietro l'angolo HONDA CB 750K Officine Cafe Triple

N.16 - 4,50

9 7722 39 0720 04

4 0016

GENNAIO FEBBRAIO 2014 Bimestrale


BLACK LIST #16

CULT GARAGE 06 NORMAN HYDE SHOP 08 CLOTHES & ACCESSORIES COVER STORY 14 ANTONIO AFFINITO HOT WHEELS 22 HONDA CB 750K OFFICINE CAFE TRIPLE 30 TRITON 500 REPLICA 36 MALANCA COMPETIZIONE 42 HONDA VIGOR 650 OFFICINE CLANDESTINE 48 SUZUKI DR 600 DJEBEL TODO TERRENO CARROÑAS

22 MINIMAL INSTINCT

BLACK STREET CAR 55 AC COBRA COLLATERAL 62 RIVA AQUARAMA LAMBORGHINI 1968 70 ANTONELLO IOMMI CLASSIC CYCLES 74 RED BULL MINI DROME MILANO VISION 78 LEE JEFFRIES EVENT 84 KING OF DIAMOND 92 DISTINGUISHED GENTLEMAN’S RIDE 2013 #2 98 RENDEZ-VOUS SHOOTING 90 RITA LYNCH

30 MINOR TRITON

8

55

YARD BUILT YAMAHA

VELENO


SPECIAL CAFE è una pubblicazione edita dalla EUROSPORT EDITORIALE S.R.L. REDAZIONE DI SPECIAL: Via della Bufalotta, 378 - 00139 Roma INFOLINE: Tel. 06.45.23.15.00 - Fax 06.45.23.15.99 redazione@specialmag.it

DIRETTORE RESPONSABILE Roberto Brodolini - roberto.brodolini@specialmag.it ART DIRECTOR Giovanni Morelli

62 DI NUOVO IN ACQUA

CONSULENTE DI REDAZIONE Riccardo Panzironi SUPERVISOR Mauro Di Giovanni FOTO Roberto Brodolini, Lee Jeffries, Massimo Pietrantozzi, Giorgio Scialino, Maurice Volmeyer Fotografie HANNO COLLABORATO Giacomo Brodolini, Marco Dante, Fernando Felli, Pier Paolo Fraddosio, Igor Gentili, Fabrizio Marelli, Hermann Pacciani, Giorgio Scialino MARKETING - PUBBLICITÀ Rossella Nicoletti - Tel. +39 06.45.23.15.08 nicoletti@eurosporteditoriale.eu AMMINISTRAZIONE Francesco Ambrosini, Paola Nicoletti Tel. +39 06.45.23.15.01 - Fax +39 06..45.23.15.99 amministrazione@eurosporteditoriale.com STAMPA Tiber S.p.A. Via della Volta, 179 - 25124 Brescia

78

DISTRIBUZIONE SO. DI. P. Spa Cinisello Balsamo (MI) Tel.: +39 02.66.03.01 - www.sodip.it

SENZA DIDASCALIE ABBONAMENTI Tel. +39 039.99.91.541 - Fax +39 039.99.91.551 abbonamenti@specialmag.it www.eurosporteditoriale.com/shop ARRETRATI Tel. +39 06.45.23.15.00 - Fax +39 06.45.23.15.99 diffusione@specialmag.it Versamento di 10,00 € su c.c. postale 91850008 intestato: Eurosport Editoriale S.r.l. Via della Bufalotta, 378 - 00139 Roma Tel. +39 06.45.23.15.00 - Fax +39 06..45.23.15.99 arretrati@specialmag.it www.eurosporteditoriale.com/shop Testata Registrata al Tribunale Civile di Roma

L’editore garantisce la riservatezza dei dati forniti, per i quali è possibile esercitare i diritti di cui all’Articolo 13 L. 675/96. Finito di stampare nel mese di DICEMBRE 2013

90 THE ARTIST


CULT GARAGE

Norman Hyde

PASSIONE PERFORMANTE Ha sempre apprezzato lavorare sulle moto inglesi e prova ancora oggi grandi emozioni nel sentire “i battiti” del motore. Emozioni naturali per un progettista che è stato a fianco del leggendario Doug Hele A cura di Fernando Felli

L

a nostra passione verso le moto inglesi anni 60 viene spesso messa in discussione da vibrazioni, rifiuto dei carburatori che sporcano i pantaloni, dalla sana difficoltà di messa in moto, con preventiva e accurata manipolazione di tutte le varie leve di aria, anticipo, rubinetti, “cicchetto” e da quel vivido tentativo di colpire la gamba da parte della pedivella. A questo si aggiungano quei confortanti battiti di punterie, ingranaggi e catene che cantano la ballata degli organi in movimento. A tutte queste peculiarità, che in fondo sono causa della nostra passione, hanno in parte posto rimedio alcuni specialisti che, con ferrea volontà, sono

6

Nel 1987 introduce l’Hyde Harrier, un kit cafe per le Bonneville, con un telaio speciale di Harris Performance

riusciti ad alleviare le nostre pene terrestri. Tra questi c’è Norman Hyde, pilota e detentore nel 1972 del record mondiale Sidecar Land Speed con una Triumph Trident, lanciato ad una velocità media di 161,80 mph, record rimasto imbattuto per oltre 35 anni. Hyde ha unito il suo nome alle motociclette Triumph a partire dal 1964. A seguito della crisi e della successiva chiusura dello stabilimento di Meriden, nel 1973, Hyde si trasferisce alla Norton Triumph International. Sono anni intensi per il giovane Hyde, grazie ai quali riesce ad entrare nelle segrete viscere dei bicilindrici più amati al mondo. La svolta della sua vita avviene dopo la


www.normanhyde.co.uk - www.hydeharrier.co.uk

chiusura, nel 1975, della società: con la sua liquidazione decide coraggiosamente di mettersi in proprio. È in questo periodo che riesce a tirare fuori la sua grande inventiva nel progettare motori più performanti e parti speciali che saranno poi adottate da tutti i team inglesi. La sua professionalità non sfugge all’attenzione del leggendario Doug Hele, capo del settore Ricerca & Sviluppo Triumph ed onnipresente nel Reparto Corse. La sua collaborazione lo vede protagonista nella realizzazione dei T 120, T 140, T 150, T 160 e T 180, nonché in progetti sperimentali mai arrivati in produzione, come il Quadrant 4 cilindri

OHC e il Bandit 350 cc. Hyde è particolarmente orgoglioso della Triumph Trident, modello lanciato nel 1969, che, insieme alla Honda 750, ridefinisce il settore della moto sportiva dell’epoca. Nel tempo libero si diverte a partecipare a gare di sprint: vince il record mondiale con partenza da fermo del 1/4 di miglio su un sidercar Triumph 350 cc e nel 1969 riesce a portare a casa il record mondiale su una Triumph 500 bicilindrica, a danno della Gilera. Realizza parti speciali per moto da corsa e nel 1987 introduce l’Hyde Harrier, un kit cafe racer per le Bonneville, utilizzando un telaio speciale sviluppato con Harris Performance. “Sono stato

fortunato a lavorare presso la Triumph per otto anni come ingegnere progettista -racconta Hyde- Sono stato direttamente sotto la direzione di Doug Hele e Bert Hopwood. Questi uomini hanno dato forma all’industria motociclistica britannica progettando motori performanti e telai per le migliori Triumph, BSA e Norton”. Dopo la rinascita della Triumph, nella nuova fabbrica di Hinckley, e con l’introduzione dello style retrò della Bonneville, Hyde introduce pregevoli ricambi speciali, che soddisfano tutt’oggi sia i piloti che i gentlemen driver. “Ho sempre apprezzato guidare queste moto e ancora provo grandi emozioni ad essere on the road!”. Buona strada Norman Hyde.

7


SHOP

CLOTHES & ACCESSORIES di Riccardo Panzironi

3 YARD BUILT YAMAHA Le nuove SR400 e XJR1300 sono state prese di mira da tre preparatori famosi a livello mondiale: la prima è stata personalizzata dai danesi di Wrenchmonkees e dai giapponesi di B.S.R., rispettivamente con le loro Yard Built SR400 GibbonSlap e Yard Built SR400 Boogie Single Racer, mentre la seconda è stata reinterpretata dal team di Deus Ex Machina Italia in una vintage endurance bike chiamata Deus Ex Machina “Eau Rouge” XJR1300. La prima è disegnata per offrire una guida facile e rilassata in città, con le gomme oversize da scrambler, lo scarico a megafono in titanio ed i massicci parafanghi in alluminio lucidato. La seconda invece, con il suo approccio minimalista, rappresenta il concetto di Sport Classic, ma con una maniacale cura dei dettagli, apartire dalla forcella Ceriani ed i cerchi dal design vintage. Infine quella di Deus è un'interpretazione moderna delle leggendarie moto endurance degli anni '70 e '80, con una forcella Öhlins in stile retrò, ruote Marvic oro e uno 4in1 in titanio. www.yamaha-motor.eu

VALIGETTA BRIEFCASE

CUPOLINI PER ROYAL ENFIELD

Valigetta Harley in pelle e vinile progettata per inserirsi perfettamente nelle borse laterali dei modelli Touring. Maniglia di dimensioni generose e tracolla antiscivolo. All’interno lo scomparto principale è dotato di fodera imbottita per laptop o tablet. Prezzo è di 309,00 euro IVA inclusa. www.harley-davidson.it

Da Skidmarx 3 differenti cupolini per la Royal Enfield Continental GT. Il Retro in acrilico, con uno spessore di 4 mm, il Fly più contemporaneo, proposto in due altezze, 36 e 43 cm, e in vari colori, con kit di montaggio, e il GS anni ‘60 in fibra di vetro. Prezzi IVA inclusa: Retro 97,70 euro, Fly 89,50 euro, GS 130,30 euro. www.styl-moto.com

8


TRIPLE VENT H-D

UN CLASSICO MITICO

ALPINESTARS HOXTON

Harley-Davidson introduce nell’offerta MotorClothes il Triple Vent System, innovativo design delle giacche per la massima ventilazione, garantita da un triplo sistema di aperture regolabili disposte in modo strategico, una più centrale sul fianco e altre due di lato, per un piacevole effetto a 360°. Tra i vari modelli c’è la Triple Waterproof Leather Jacket, giacca da donna in pelle di medio peso con fodera in tessuto misto poly. Il collo è alla coreana con singolo bottone e leggere imbottiture sono posizionate in corrispondenza di vita, spalle e braccia. Disponibile in nero al prezzo di 484,00 euro IVA inclusa.. www.harley-davidson.it

Per il 2014 Triumph presenta, tra le tante nuove proposte, “Newchurch”, una giacca in pelle che unisce un design classico alle più moderne tecnologie per sicurezza e comfort: protezioni removibili per spalle e gomiti, inserti di ventilazione AirFlow Tech all’altezza di bicipiti e clavicole, profili e fasce rifrangenti removibili sulle maniche. Il taglio è allungato, con cintura in vita e 4 tasche frontali con chiusura a risvolto. Un tocco di classe è la piccola bandiera inglese su uno spigolo della tasca superiore destra. Colore: nero e bottoni dorati con marchio Triumph, anche sulla fibbia della cinta. Prezzo: 420,00 euro. www.triumph.it

La Hoxton è una giacca maschile in morbida pelle primo fiore da 1,3 mm, per un’insuperabile resistenza all’abrasione, comfort e durevolezza. Protezioni su spalle e gomiti e scomparto posteriore per il paraschiena Bio Armor (optional). Estesi pannelli elasticizzati su interno braccia, gomiti, torso e spalle garantiscono grande libertà di movimento. Il colletto ha i bordi arrotondati e un profilo basso. L’interno termico multipannello con inserti elasticizzati migliora la vestibilità, così come la struttura pre-curvata delle maniche. 4 tasche esterne e 3 interne. Taglie: 46-64. Prezzo: 459,95 euro. www.alpinestars.com

SPECIAL EDITION SCRAMBLER KIT MR. MARTINI Triumph Verona e Mr. Martini hanno studiato e realizzato un kit per trasformare la Scrambler in 2 versioni Special, strada e offroad, rispettivamente a 14.900 e 15.500 euro. La prima ha uno scarico completo Zard-Martini basso e corto omol., ammortizzatori post. Öhlins, faro ant. Lucas con supporti LSL, manubrio flat track, kit sella Mr. Martini, pneumatici Continental tassellati omologati. La seconda vanta uno scarico completo Zard-Martini alto e corto omol., kit cartucce forcella Matris, ammortizzatori post. Öhlins con serbatoio esterno, una griglia sul faro ant., traversino manubrio, kit sella Mr. Martini, rapporti corti, parafanghi e pneumatici Continental offroad. www.triumphverona.it - www.mrmartini.it

9


SHOP

CLOTHES & ACCESSORIES

PREMIER VINTAGE

IXON PRO PULSE HD

L'Ace 1200CR Street Special è stata realizzata da Krazy Horse Customs, in collaborazione con l’Ace Cafe di Londra. Questo dovrebbe essere il primo modello di una serie limitata di V-Twin che Paul Beamish di Krazy Horse e Mark Wilsmore, manager dell’Ace Cafe, vogliono costruire per perpetuare in chiave moderna l'originale stile cafe racer. Come è quasi obbligatorio in questo campo, un motore H-D 1.200 cc del 1996 è stato montato su un telaio Norton Featherbed replica, realizzato in acciaio T45. Il telaio è stato creato appositamente per il motore Sportster, messo a punto da Krazy Horse, con teste flussate, pistoni forgiati Wiseco e camme Andrews rinforzate. Gli scarichi 2in1in2 sono realizzati in acciaio Inox, con terminali bassi a megafono. La moto ha un peso a secco dichiarato di circa 175 kg, il che significa oltre 40 kg meno di una H-D Sportster di serie.. www.ace-cafe-london.com/Ace-Cafe-Racer.aspx

Avvolgente, raccolto e con tante grafiche, il jet Vintage di Premier è indicato per un uso cittadino e garantisce massima sicurezza. Due le versioni: Vintage (in foto) e Vintage Classic. Il primo hs un visierino scuro a scomparsa, alloggiato tra le calotte interna ed esterna. Il secondo ha tre bottoni sulla parte superiore, ai quali fissare il frontino parasole (fornito col casco) o la visiera lunga (optional). Prezzi: Vintage, da 199,00 euro (monocolore), a 299,00 euro (Carbon Star); Vintage Classic, 199,00 euro (monocolore). www.premier.it

Tra le tante proposte invernali presentate dalla Ixon all’EICMA di Milano 2013 vogliamo proporvi i guanti Pro Pulse HD, in pelle e con un look decisamente retrò. Impermeabili e traspiranti, sono dotati di una morbida fodera fissa con Thinsulate all'interno del palmo, per mantenere sempre calde le mani. La zona delle nocche è dotata di protezioni esclusive Ixon e il palmo è rinforzato in pelle. Le dita sono precurvate in 3D, il polso è di media lunghezza, elasticizzato e la chiusura è a velcro e tirante elasticizzato. www.ixon.com

PROTECT KIT

ISCRIZIONE

G.VOYAGER

PULIZIA E IGIENE

Tra i prodotti Harley per la cura della moto troviamo il kit “Detail & Protect”, che include tutto il necessario per far brillare ogni moto H-D, come il Glaze Poly Sealant, sigillante resistente e traspirante, il Gloss Detailer, spray effetto lucido, il Chrome Clean and Shine, detergente non abrasivo per superfici cromate e tanto altro. Prezzo: 85,00 euro. www.harley-davidson.it

Dal 2014 aumenta l’iscrizione di una moto al Registro Storico FMI, da 50 a 60 euro per la Procedura A; resta invece a 100 euro la quota per la Procedura B, che consente l’iscrizione e in seguito la possibilità di rimessa in circolazione per mezzi radiati, cancellati dal PRA, demoliti, mai immatricolati, di importazione e perfino di origine sconosciuta. www.federmoto.it

Sneaker Gaerne G.Voyager da città, da moto e da passeggio, con protezioni nell’area dei malleoli, rinforzi nel tallone e protezione per il cambio. Le City hanno la tomaia in pelle scamosciata e membrana traspirante, le Premier Dame sono femminili, con rialzo di 3 cm, le Summer sono estive e le Aquatech sono impermeabili. 18 i colori! www.gaerne.com

WashUp è un’azienda italiana di Cassino (FR) che realizza prodotti per la pulizia accurata e l’igienizzazione di ogni tipo di scarpe, borse, caschi, sneakers, stivali, guanti, ecc. Il knowhow aziendale garantisce l’eliminazione dei batteri e dei cattivi odori in pochi secondi: ogni articolo trattato sarà sanificato, deodorato e pronto all’uso in tutta sicurezza. www.washup.it

STREET SPECIAL

10


STYLMARTIN CRUISE

RINNOVATA LA MOTO GUZZI V7 La V7 2014 ha un nuovo volano in bagno d’olio, che sostituisce l’alternatore a secco, modificando leggermente il frontale del bicilindrico con un nuovo coperchio più compatto e gradevole. 3 le declinazioni: la “Stone”, total-black e minimalista, senza cromature, ad eccezione del motore e dello scarico. Il serbatoio può essere “Rosso Corposo”, “Verde Agata” o “Nero Ruvido”. C’è poi la “Special”, disponibile in argento con fasce nere o in nero con fasce arancioni, entrambe con il logo storico in rilievo sul serbatoio. Infine la “Racer”, in edizione numerata,total-black e con il lucidissimo serbatoio cromato da 22 litri. Nuova anche la sella monoposto (disponibili a richiesta la biposto e le pedane passeggero) rivestita di alcantara e skai dello stesso colore della cinghia in cuoio sul serbatoio. Telaio, mozzi ruota e forcellone rossi. www.motoguzzi.it

Cruise è uno stivaletto pensato per un utilizzo Touring, ma il suo styling lo rende adatto a moto di differenti tipologie e ad ogni momento del tempo libero o lavorativo. Molto elegante, è prodotto in pelle pieno fiore idrorepellente e vanta la fodera impermeabile e traspirante, protezioni PU su entrambi i lati, protezione cambio in pelle tono su tono, suola in gomma antiscivolo e antiusura. Apertura con zip lunga sul lato interno; la seconda zip ed il cinturino hanno solo funzione estetica. Taglie dalla 39 alla 47, solo nero. 199,00 euro. www.stylmartin.it

RUOTE BORRANI TUBELESS A RAGGI

NUOVI COLORI MONTECATENA

Borrani presenta le nuove ruote tubeless a raggi M-Ray in alluminio, per roadster, street, naked, travel, classic e monobraccio. Peso ridotto e performance sono gli obiettivi raggiunti grazie al cerchio formato a freddo e al disegno dei raggi senza nippli. Sicurezza e piacere di guida si uniscono al gusto della personalizzazione grazie all’ampia gamma di misure, colori e finiture. Le ruote Borrani M-Ray sono distribuite in esclusiva della Chiaravalli Group S.p.A. (Motorcycle Division). www.chiaravalli.com - www.ruoteborrani.com

“Rotas” e “Rotas Signo” sono le due giacche in pelle Montecatena dal sapore “medioevale”, con rivetti decorativi martellati su spalle, collo e bordo inferiore e il simbolo crociato su petto e schiena. Per il 2014 arrivano nuovi colori, in aggiunta al bianco e al testa di moro, sgargianti e fuori dagli schemi, senza nulla togliere alla qualità di questi capi: pelle bovina, inserti elasticizzati e tante protezioni. In opzione è possibile richiedere la realizzazione con pelle di canguro e la personalizzazione del colore. www.montecatena.com

11


SHOP

CLOTHES & ACCESSORIES

BMW R NINET Per festeggiare i suoi 90 anni BMW ha realizzato la R nineT, una roadster dalle linee essenziali che fanno risaltare il classico boxer da 1.170 cc, raffreddato ad aria e capace di 110 CV a 7.750 giri/min e di una coppia massima di 119 Nm a 6.000 giri/min. Parola d’ordine di questa splendida roadster è personalizzazione: il telaio, ad esempio, è in tubi d’acciaio e scomponibile in 4 parti, di cui quella che regge la sella si può smontare per adottare la monoposto, il doppio scarico sulla sinistra è progettato per essere sostituito o “rigirato” rapidamente e il portatarga si può montare anche sulla destra, sulla scatola della trasmissione. Il serbatoio in alluminio da 17 litri ha i fianchetti spazzolati a mano e le ruote sono a raggi con anelli del cerchio neri. La forcella a steli rovesciati è quella della S1000RR, con pinze monoblocco radiali. Anche l’impianto elettrico può essere “elaborato” ed è stato concepito per rendere facile l'installazione di componenti alternativi (indicatori di direzione minimali, fari speciali, elaborazione centralina, ecc...). La R nineT è disponibile solo nera (Black Storm metallizzato), con punte di argento e metallo. Sterminata, come sempre la lista di accessori disponibili: dai parafanghi e carter motore in carbonio al terminale di scarico Akrapovic in titanio, dall’unghia sella alle manopole riscaldate, ecc. Arriverà a marzo 2014, ad un prezzo di 15.530 euro c.i.m. www.bmw-motorrad.it

CABERG FREERIDE

BMW LEGEND

Il nuovo jet Freeride ha linee eleganti e vintage e calotta esterna in fibra di vetro (disponibile anche completamente in carbonio a vista). Le ridotte dimensioni, tra le più piccole in commercio, permettono un peso di circa 800 gr. Freeride può essere equipaggiato con visiera lunga e trasparente, di serie, oppure accompagnato dagli occhialoni vintage (optional). Tante le colorazioni, dalle monocromatiche alle grafiche in stile vintage. www.caberg.it

Nuovo casco jet Legend dal design retrò, senza visiera, ornato da vera pelle. Sicuro e leggero, con cinghie per la nuca integrate che evitano uno scivolamento indesiderato del casco. La calotta esterna è in materiale sintetico, rinforzato con fibra di vetro. Il Legend è offerto nei colori Blackstorm metallizzato e bianco brillante, oltre alla grafica “nineT”, con la classica scacchiera. Gli occhiali da moto completano lo stile retrò: disponibili anche le lenti a specchio. www.bmw-motorrad.it

12


14


15


16


Da Marcianise all'Ais Cafè, primo fra gli italiani con la BSA Lightning nel 1997 alla riscoperta di un mondo perduto Testo Mauro Di Giovanni Foto Roberto Brodolini

ntonio, pronunciato con la "o" stretta, come in tutta la Campania, nasce a Marcianise, Caserta, il 3 ottobre del 1966, lo stesso giorno che anni prima aveva visto nascere il genio musicale di Eddie Cochrain. Antonio è sicuramente uno dei primi originali post rocker, attivo fin dai primi anni '90. In un’epoca in cui un genere musicale, il rock 'n'roll e uno stile motociclistico, le cafe racer, giacevano ormai dimentichi in una soffitta della storia, tra polvere e grida soffocate dal tempo che tutto tende inesorabilmente a sovrapporre e ad ingiallire. Dalle pagine rattrappite di una storia sbiadita, un refolo di vento sfoglia e fissa un punto: ebbene su quella pagina bianca Antonio Affinito scrive una vicenda nuova e diversa, ma attigua e conti-

gua, che configura i tempi presenti, dove quel passato musicale e motoristico torna a suscitare passione e frenesia. Nel 1969 chiude l'Ais Cafè; ma prima che riapra ufficialmente nel 2001, nel 1997 Antonio Affinito, la sua BSA Lightning e un amico, Andrea Monsone, vanno armi e bagagli in Inghilterra, primi fra gli italiani con una moto "giusta" a rinverdire gloria e onori presso il nuovo Ais Cafè di Mark Wilsmore e nella sede del Club 59 per stabilire nuovi contatti. Antonio coniuga da sempre nella sua figura l'appassionato sincero della bella meccanica e della forma motociclistica con una genuina passione per la musica, segnatamente il Rock, maiuscolo, della genesi dei primi ma anche dei secondi anni '50; a questi elementi va per altro aggiunta la professione ma anche il mestiere di tatuatore, elemento quest'ultimo che va a corroborare e a completare l'icona del personaggio.

17


COVER STORY ANTONIO AFFINITO

VADEMECUM “These boot are made for running”, se ci è concesso parafrasare il titolo di una song degli anni '60 di Nancy Sinatra. Gli stivali. Segno indelebile e incontestabile del cavaliere, come del motociclista. Lo stivale del rocker, diversamente da quelli di altre categorie di motociclisti, come bikers, off-road, tourist on the bike e racer, conserva una sua bellezza classica che lo avvicina allo stivale da cavallo, sottile ed elegante, con la cerniera sul lato posteriore, le due fibbie, una in alto e una in basso, a chiudere con eleganza la scarpa, e poi i rinforzi per il pedale del cambio. Tutto semplice, senza fronzoli, senza pesantezze, senza esagerazioni, con stile ed eleganza e nei casi più ortodossi con il “classic rocker” calzettone bianco lungo a risvolto, a rendere ancora più bello, inglese fino al midollo, quello stile che sa di forza

18

ma al tempo stesso di eleganza: lo stile nella forza che ripudia la rozzezza e il cattivo gusto come segni d'imitazione mal riuscita. Il top erano naturalmente gli stivali della Lewis Leather, nelle versioni tourist, più alti fin sotto il ginocchio, e racer, bassi a mezzo polpaccio, detti anche “stivaletti”. In Italia una produzione omologa la si poteva trovare da Benito l'Abbruzzi alla Cinque Anelli, mitico dealer milanese. Da aborrire sarebbero quelli alla “tedesca”, con la punta pesa e quadra e le fibbie giganti, e naturalmente gli stivali con chiusure a strip, un elemento moderno che cozza con il “vintage” in modo così stridente che i possessori di belle moto dovrebbero essere tutti molto più attenti all'abbigliamento. Un casco, come uno stivale sbagliato rovina tutto. Chi non afferra questa sfumatura è per sua natura pasticcione e squalificato!


19


COVER STORY ANTONIO AFFINITO

I CAVALLI MECCANICI

ON THE ROAD

La passione nasce con il motocross e le sfide con i Si della Piaggio, su monoruota anche per un chilometro, da Marcianise all'Agro Aversano, sulle bretelle chiuse al traffico per le sfide tra auto e quattro cilindri giapponesi. Dopo aver gareggiato con il motocross e la laurea all'ISEF: “Con disappunto della mia famiglia, quasi per dispetto, cominciai a tatuare nel 1993/94 e nell'estate del 1994 aprii il primo studio su strada. Tornato dal militare, venni attirato da una vecchia Matchless G3L, abbandonata da un contadino sotto un albero. Prima mi piacevano anche le Davidson, ma poi quando la moda dilagò, le moto cominciarono a suscitarmi antipatia come i loro proprietari. Fu allora che scoprii la moto inglese classica, perché queste moto abbinano stile e prestazioni”. Nel territorio dove opera da sempre, questa sua attitudine: “Me la fanno pagare a caro prezzo quando sono con il culo per terra, altrimenti sono schiaffi per tutti!”. Successivamente arrivò la BSA Lightning del 1969, poi preparata dalla SRM di Penhart, in Galles, con carburarori Dell’Orto da 36 mm e camme “full racer”: “Con la moto così preparata me la giocavo con le Buell 1200”. Ancora dopo arriva una Norton Commando 750 Scrambler rossa, presa da Angelo Pedrini a Ponte Cremenaga, nel Ticino, in Svizzera. “La moto era della moglie del console messicano a Londra che la regalò al suo amante, il quale a sua volta l'abbandonò in un box con solo 8.000 miglia all'attivo”.

“Prendo la Norton un pomeriggio a Marcianise, per recarmi allo studio, indosso il giubbotto, una macchina appare a sinistra… Passa senza rispettare lo stop, “mannaggiaamuorte”, e la centro… CRASH. Moto storta e sbilenca, io volo, ma mi va bene, solo la cervicale tumefatta e contusa. È andata bene, danni relativi alla persona”.

IMPRESE E TITOLI Antonio è il primo italico ad andare in moto al “59”e all'Ais Cafè nel 1997 in due, con passeggero (Andrea Monsone, 190 cm) e bagaglio debordante; quattro volte in tutto all'Ais Cafè. In Olanda al Road Rockeater Cafè Racer Club e qui poi partecipa a tanti Run. Nel 2001 è presente al viaggio in Inghilterra per la reinaugurazione dell'Ais Cafè, dall'Italia con il sottoscritto, Frasca, Spena e Del Signore, in un viaggio mitico, raccontato e illustrato dalle riviste del tempo. È assiduo ad Amsterdam; dopo aver tatuato a lungo nella zona rossa, frequenta il MC Beam, storico club di bicilindriche non giapponesi. Antonio conclude con delle valutazioni: “La scena Rockin è alimentata da altre scene alternative, che cercano di contrastarne la deriva “fashion”. Le persone se non t'intendono, non t'intendono”. Antonio chiosa con una peculiarità della sua cultura che allude a risvolti sottili: “Ho sempre suscitato ammirazione, ma subito dopo invidia. Da noi fanno più gli occhi che le schioppettate! Vogliono essere come te, ma hanno sposato “Orietta Berti” e fanno i rocker part-time da dopolavoro postelegrafonico”.

www.rockinink.net

20


21


specialcafe.it

click and ride.

#specialcafe

Profile for FLAKE publishing

Special Cafe #16  

Special Cafe #16 preview Italian Cafe Racers Magazine

Special Cafe #16  

Special Cafe #16 preview Italian Cafe Racers Magazine

Advertisement