Page 30

STORIE

DI FOTOGRAFE • I NOVANTADUE ANNI DI LISETTA CARMI Pianista, fotografa ‘senza preavviso’ perché la fotografia incarna la musica. Dà scandalo nell’italia degli anni ’60. Fotografa Pound e i camalli genovesi. Smette di fotografare: ‘C’è un tempo per ogni cosa’.

‘E NEMMENO UN RIMPIANTO’

Lisetta Carmi

Testo di Francesca Cappelli

ERODOTO108 •14

30

Lisetta Carmi è oggi un’anziana signora, nobile e soave. Tuniche orientali ne ricoprono la schiena curva. Le mani plasmate dal tempo e gli occhi chiari racchiudono tutta la sua vitalità. Ha compiuto novantuno anni Lisetta, la sua quinta vita, l’epoca della libertà, come la definisce lei. Senza opporsi alle vocazioni, senza rimpiangere le esperienze passate, in una continua ricerca di se stessa, si è lasciata trasportare dall’esistenza come una barchetta sull’acqua, realizzando i compiti che la vita le ha proposto. Questa rubrica da spazio alla sua seconda vita, quella di donna carismatica e singolare, attenta e sensibile, instancabile viaggiatrice e sorprendente fotografa.

Lisetta Carmi nasce a Genova, in via Sturla numero 15, il 15 febbraio 1924. Per le sue origini ebraiche viene espulsa a quattordici anni dalla scuola italiana. I due fratelli vengono mandati in collegio in Svizzera

e lei rimane nella casa di famiglia per volontà del maestro di pianoforte, Alfredo They, discepolo di Ferruccio Busoni, preoccupato di non perdere la sua allieva migliore. Le insegna a «toccare il piano come fosse una cosa viva». Lisetta studia e suona in completa solitudine.

Quando sfolla con la famiglia ad Alessandria, il pesante strumento viene trasportato su un carro trainato da buoi. Sotto il braccio tiene i volumi del Clavicembalo ben temperato di Bach. Capisce che avrebbe fatto la concertista. Il suo talento la porta a girare gran parte del mondo, i risultati sono eccellenti, la fama cresce, ma lei inizia a chiedersi se è quella la vita che veramente desidera. Nel 1960 la prima frattura, partecipa alle manifestazioni di piazza contro i fascisti, e al suo insegnante, che le vieta di prendere parte ai nervosi cortei che avrebbero potuto mettere a repentaglio salute e carriera, ri-

Profile for Erodoto108

Erodoto108 n°14  

Erodoto, in questo numero, ha cercato di raccontare la Scuola. Consideriamo la Scuola, la crescita dei bambini e dei ragazzi, qualcosa di d...

Erodoto108 n°14  

Erodoto, in questo numero, ha cercato di raccontare la Scuola. Consideriamo la Scuola, la crescita dei bambini e dei ragazzi, qualcosa di d...

Advertisement