{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

anniversary

ottobre-dicembre 2017

180

trimestrale e 7.00 prima immissione: 04.12.2017

ottobre-dicembre 2017

piscine oggi n.180

anno 45° numero

th

in copertina:

DFM Italia: differenti per Forza

private:

Immersioni di luce e colore

rassegna:

Minipiscine prêt-à-porter

forumpiscine 2018:

Prime anticipazioni sull’evento


“La nostra vasca idromassaggio è fantastica! È così rilassante dopo una giornata di lavoro. Mia moglie e io continuiamo a ripeterci che avremmo dovuto acquistarla anni fa”. Proprietario di una vasca idromassaggio da esterno Hot Spring

Hot Spring Italia S.r.l. l Via Macello 25 l 39100 Bolzano l Tel. +39 0471 972020 l www.hotspring.it l info@hotspring.it

www.facebook.com/hotspringitalia l blog.hotspring.it


OLTRE L’IDEA DI ELEGANZA.

www.piscinecastiglione.it


www.tascoitalia.it commerciale@tascoitalia.it


PRET-A-PORTER PER LA PISCINA

GERIT S.r.l. . Via Giotto 15 . 39100 Bolzano, Italy . info@gerit.net . gerit.net

BADU® é un marchio SPECK Pumpen Verkaufsgesellschaft GmbH, 91233 Neunkirchen am Sand, Germany


Ci impegnamo ogni giorno, affinchè i nostri Clienti possano lavorare in un solo modo. Da dio.

hcogroup.eu

www.italianpool.it


Sorgiva La natura al servizio del tuo benessere..

Progettazione piscine con sabbia, biopiscine, biolaghi e giardini. Siamo un’azienda Italiana specializzata nella realizzazione di piscine interrate naturali a forma libera e di giardini, originali e creativi.

BREVETTO “SORGIVA” Il Primo Sistema al mondo che utilizza una tecnologia applicata ad un rivestimento traspirante per distribuire l’acqua in ogni parte della piscina. I nostri punti di forza sono, la funzionalità, la personalizzazione e la naturalezza della vostra piscina.

NATURAL POOLS & G S.r.l. Via Belfiore, 153 - 37135 Verona (Italy) T. +39 391 49 99 976 info@insorgiva.com

www.insorgiva.com

Le molteplici e diversificate esperienze, maturate nel corso di vari anni, hanno contribuito a formare quel know-how che è oggi il punto di forza dell’azienda, l’asse portante di una continua ricerca ed espansione. Con l’utilizzo di materiali naturali, abbiamo brevettato e certificato le piscine Sorgiva che riescono ad accumulare calore permettendo di anticipare o prolungare la balneabilità della piscina.


LEADER MONDIALE DELLE ATTREZZATURE PER PISCINA

Costante innovazione, Hayward® offre una gamma di prodotti di qualità, la più ampia del mercato.

POMPE

FILTRI

ROBOT

INVESTITO PARTNER DEDICATO AI SUOI CLIENTI Hayward® ha un solo obiettivo: rendere la piscina un esperienza unica, semplice e senza vincoli.

POMP DI CALORE

PROIETTORI

TRATTAMENTO DELL’ ACQUA

Photo credit : Getty Images • jpe

DAL 1964

La vostra serenità è la nostra priorità

www.hayward-piscina.it


sicuramente geniale SICURA TRACCIABILITÀ Marcatura sottostrato, indelebile nel tempo. SPIRAL PROTECTION BARRIER Patented

D-SHAPE Patent pending

CHLORINE DEFENCE SYSTEM Patented

* FITT offre una garanzia di dieci anni e una specifica copertura assicurativa decennale per tutti i danni che possano essere causati a terzi, comprendendo anche eventuali costi di scavo, smontaggio montaggio del tubo e rinterro. Per maggiori dettagli visita il sito bactive.fitt.com

RESISTENTE. GARANTITO. SICURO. FITT B-Active è il tubo per sistema piscina, in grado di offrire una “doppia” sicurezza con garanzia e copertura assicurativa decennale, grazie alle sue tecnologie brevettate e alla tracciabilità indelebile nel tempo. Progettazione e produzione tutta Made in Italy.

BACTIVE.FITT.COM

FITT® and B-Active® are registered trademarks of FITT S.p.A.

SICURA RESISTENZA Il rivestimento della spirale rigida (Spiral Protection Barrier) fungendo da barriera, previene l’infragilimento precoce dovuto all’Environmental Stress Cracking (ESC).

SICURA FLESSIBILITÀ La spirale con sezione D-Shape offre un’alta resistenza allo schiacciamento (fino a 34 kN/m2) che, combinata all’utilizzo di materiali di qualità superiore, permette un’elevata flessibilità e un minore raggio di curvatura (fino a 125mm). SICURA PROTEZIONE La pellicola CDS (Chlorine Defence System) offre un’elevata protezione dall’acqua anche ad alto contenuto di cloro e dall’ambiente acido, garantendone la durabilità nel tempo.


IQPUMP

Crédits photos : Zodiac® - RCS Paris 395 068 679 - ZODIAC® is a registered trademark of Zodiac International, S.A.S.U., used under license - www.le-fil.fr

Per una filtrazione sempre connessa

P O M PA D I F I LT R A Z I O N E S E M P R E C O N N E S S A , G EST I S C I L A T UA P I S C I N A DA D OV E V U O I E Q UA N D O V U O I Novità 2018, iQPUMP è il dispositivo Wi-Fi per il controllo a distanza della tua pompa di filtrazione FloPro™ VS. Da sempre attenta alla soddisfazione del cliente, Zodiac® sta ampliando sempre più la sua offerta di attrezzature per piscina, offrendoti una gamma completa di pompe e filtri. Grazie al nuovo dispositivo di collegamento Wi-Fi iQPUMP, è ora possibile azionare e controllare a distanza la pompa di filtrazione a velocità variabile FloPro VS di Zodiac®. Tramite l’app iAquaLink sul tuo smartphone, avrai costantemente sotto controllo la tua pompa di filtrazione: potrai farla funzionare alla velocità più adatta alle esigenze della tua piscina impostando fino a 10 timer diversi e ottimizzarne i consumi. Scopri iQPUMP su www.zodiac-poolcare.it o chiedi al tuo rivenditore di fiducia Zodiac®


( editoriale )

L

a scorsa estate la siccità ha morso il nostro Paese come non mai. L’emergenza idrica ha creato gravi problemi in molte regioni d’Italia tanto da far sembrare bollettini di guerra gli aggiornamenti quasi quotidiani delle ordinanze che limitavano l’uso dell’acqua da parte dei Comuni, incluso il riempimento di piscine. L’agitazione generale del Paese ha generato una caccia alle streghe in tema di spreco d’acqua, fino ad arrivare alle gravi dichiarazioni del sindaco del Comune di Asolo nei confronti delle piscine, riportate da diversi quotidiani nazionali. Dichiarazioni che definivano le piscine come uno spreco d’acqua che deturpa il paesaggio, al punto che ad Asolo la costruzione di nuove impianti è stata vietata. Mi pare evidente che tali dichiarazioni possono essere contaminanti e avere un effetto devastante per il settore della piscina in Italia. Vanno contrastate senza indugio. Innanzitutto perché non sono veritiere, in quanto la piscina è un impianto che per definizione è concepito e progettato per preservare l’acqua, la qualità intrinseca dell’acqua e l’ambiente; poi perché al primo posto nella graduatoria di spreco d’acqua troviamo, ahinoi, proprio la rete idrica nazionale con perdite in media del 40%. Solamente l’8% dell’acqua potabile è destinata all’uso domestico e di questa, appena una minima parte serve ad alimentare la piscina. Ma tali dichiarazioni vanno confutate anche nel rispetto delle migliaia di operatori qualificati del settore piscina che trattano l’acqua con i guanti bianchi e si confrontano ancora troppo spesso con amministrazioni locali prevenute, impreparate e refrattarie. Le limitazioni, le complicazioni e le barriere (anche mentali) per ottenere i permessi a costruire nel nostro Paese non hanno eguali nel resto d’Europa. Non scordiamoci poi che l’Italia, con il proprio comparto della piscina è tra i primi mercati al mondo che vanta aziende eccellenti e una cultura e una tradizione dell’acqua millenarie. Sullo scorso numero di settembre, Piscine Oggi ha pubblicato l’inchiesta “Quando la piscina è una risorsa” come prima risposta a quanti ignorano lo stato dell’arte di questo impianto, tecnologico ed efficiente, votato al benessere e alla collettività. Anche per captare acqua in caso di incendi, come è avvenuto in certe località d’Italia, la scorsa estate. Ma

12  piscine oggi n.180

non si può di certo escludere che il pensiero di chi amministra Asolo possa essere in realtà solo la punta di un grande iceberg. D’altra parte la Divisione modelli regionali e impatti al suolo (REMHI) della Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici prevede per i prossimi anni un aumento dei periodi di siccità e, più in generale, una diminuzione delle piogge, in particolare di quelle estive, anche del 20% rispetto al clima attuale. Ci saranno meno piogge e quando pioverà, pioverà tanto ma inutilmente, perché la terra sarà già arida. Tutto questo a una velocità maggiore di quanto ci si aspettasse. Una spada di Damocle, quindi, che il nostro settore non può ignorare, una realtà sempre più attuale con la quale il comparto della piscina può e deve fare i conti, se vuole davanti a sé un futuro prospero. FORUMPISCINE ha colto tutto questo come una grande sfida a cui rispondere prontamente chiamando a raccolta il Settore per una grande azione culturale e proattiva comune. Del resto è proprio ora il tempo di agire, l’occasione è propizia perché il fermento culturale che sta vivendo il settore della piscina ora è più attivo che mai. Non sarà certo un caso che due istituti tecnici di qualità che formano anche geometri, abbiano attivato percorsi di studi nella progettazione e manutenzione di piscine e impianti sportivi. L’Istituto statale di istruzione superiore Andrea Ponti di Gallarate (VA) con il percorso “Progettazione, installazione e manutenzione degli impianti piscine” e l’Istituto tecnico statale G. Quarenghi” di Bergamo con l’indirizzo “Tecnico Impianti Sportivi” che abbina la tradizionale dimensione operativa del diplomato in costruzioni, ambiente e territorio, con una specifica professionalità nell’ambito dell’impiantistica sportiva. In occasione della sua Decima edizione del prossimo febbraio, dalle sale congressuali allestite all’interno del FORUMPISCINE Pool & Spa Expo, nel quartiere fieristico di BolognaFiere, la nostra rivista presenterà insieme ad Assopiscine la “Piscina Autosufficiente”, un modello di piscina efficiente e sostenibile, alimentata dalla raccolta e trattamento dell’acqua piovana che grazie alla tecnologia, oggi può essere facilmente disponibile ed essere un “cavallo di battaglia” per fare breccia anche sui più scettici. Nell’ambito dell’evento sono tanti i contenuti formativi e culturali ai quali non si dovrebbe mancare e che verranno proposti durante i tre giorni del FORUM. Tutti i principali attori del mercato ci saranno, aziende, progettisti, operatori del settore, esperti, buyer e oggi anche gli studenti. Il Comune di Asolo, per voce del Sindaco in persona, ha già accettato galantemente il nostro invito e interverrà al dibattito in un confronto costruttivo. Il futuro è adesso, non mancate. Federico Maestrami


LA VIA MAESTRA PER ENTRARE NEL MERCATO INTERNAZIONALE DELLA PISCINA

International Pool & Spa Press Alliance Una partnership strategica internazionale ha dato vita a un network della stampa specializzata di riferimento. Riviste che giorno dopo giorno osservano, analizzano e raccontano la storia e l’evoluzione del settore. International Pool & Spa Press Alliance è una guida sicura per muoversi e orientarsi nel mercato internazionale della piscina.

FRANCIA

GERMANIA

INGHILTERRA

L’ACTIVITÉ PISCINE Mr. Michel Dupenloup m.dupenloup@ed-messignac.com www.cote-piscine-mag.com

SCHWIMMBAD+SAUNA Mr. Marijan Lazic lazic@fachschriften.de www.schwimmbad.de

POOL & SPA SCENE Ms. Christina Connor christina@poolandspascene.com www.poolandspascene.com

ITALIA

RUSSIA

SPAGNA

PISCINE OGGI Mr. Roberto Maestrami rmaestrami@ilcampo.it www.piscineoggi.com

BANBAS Ms. Olga Chistyakova banbas2012@yandex.ru www.banbas.ru

PISCINAS HOY Mr. Eduard Lázaro e.lazaro@onedrop.es www.piscinashoy.es


( ott

180

dic 2017 )

sommario summary zoom

20

Luxury pools A cura della redazione

Rivolta verso l’Oceano Atlantico, la Porsche Design Tower di Miami ospita 116 piscine private di lusso, realizzate con tecnologia Myrtha e collocate su altrettante terrazze dell’imponente struttura.

Luxury pools Facing the Atlantic Ocean, the Porsche Design Tower in Miami has 116 private luxury pools, built with Myrtha technology and placed on as many terraces of the imposing structure.

zoom

22

Ritorno alle origini A cura della redazione

Baby Bubble, nel cuore di Milano, offre ai neonati un delicato ritorno alle origini attraverso un microcosmo di benessere che li aiuta nello sviluppo motorio, sensoriale, cognitivo e relazionale, sfruttando i comprovati benefici dell’acquaticità, la balneoterapia e il massaggio neonatale.

Back to basics Baby Bubble, in the heart of Milan, offers infants a delicate return to their origins through a microcosm of well-being that helps them in motor, sensory, cognitive and relational development, exploiting the proven benefits of aquatic, balneotherapy and neonatal massage.

in copertina

24

DFM Italia: differenti per Forza A cura della redazione

Oltre 30 anni di passione per il mondo delle piscine e continue innovazioni hanno portato all’affermazione della branca commerciale del Gruppo produttivo Aquatech, la DFM Italia. La redazione di Piscine Oggi ha incontrato Valeria Frattini, legale rappresentante del Gruppo, per approfondire alcuni punti rilevanti.

DFM Italia: necessarily different Over 30 years of passion for the pool world and continuous innovations have led to the affirmation of the branch of the Aquatech Production Group, DFM Italia. The editorial staff of Piscine Oggi met with Valeria Frattini, the legal representative of the Group, in order to deepen some important points.

14  piscine oggi n.180


TRATTIAMO L’ACQUA, PROTEGGIAMO LA VITA ®

Barchemicals Group da oltre trent’anni, si occupa con passione di Trattamento Acqua nel rispetto della salute, del benessere e della salvaguardia ambientale. I Laboratori Barchemicals hanno ideato e perfezionato prodotti, tecnologie (centraline colorimetriche di controllo e dosatori di biocida) e servizi di consulenza a basso impatto ambientale per supportare gli imprenditori –all’insegna della sicurezza- nella gestione moderna di centri sportivi, acquatico natatori, termali, centri fitness e centri benessere. Barchemicals Group: trattiamo l’Acqua, proteggiamo la Vita.

TA N T E E S P E R I E N Z E , U N ’ U N I C A R E A LTÀ R

®

b

biopharma

Via S. Allende, 14 - 41051 Castelnuovo Rangone (MO) - Italy - Phone +39 059 536502 -www.barchemicalsgroup.it - seguici su: Azienda con sistema di Gestione Qualità Certificato - ISO 9001 e Sistema di Gestione Ambientale certificato ISO 14001


primo piano

32

L’efficienza parte dall’innovazione Di Rita Cesarini

La nostra analisi della situazione degli impianti acquatici nel mondo continua: abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno dei progettisti dell’innovativo Emerald Hills Leisure Centre, modello eccellente di struttura efficiente e universalmente accessibile.

Efficiency and Innovation Our analysis of the situation of aquatic facilities in the world continues: we interviewed one of the designers of the innovative Emerald Hills Leisure Center, an excellent model of efficiency and universally accessible structure.

private

42

Piscine private A cura della redazione

L’illuminazione è un prezioso alleato che può rivelarsi fondamentale nella progettazione di un ambiente, tanto quanto di una piscina. Vi proponiamo una serie di suggestive realizzazioni in cui la luce riveste un ruolo da protagonista, arricchendo le vasche di sfumature cromatiche d’effetto.

Private pools Illumination is a precious ally that can prove to be essential in designing an environment as much as a pool. We propose a series of suggestive projects in which light plays a prominent role, enriching the pools of chromatic effects.

spa

58

Portopiccolo mon amour Di Rita Cesarini

Affacciata sul Golfo di Trieste, la Spa di Portopiccolo porta la firma dello Studio Apostoli. Al suo interno l’eleganza degli spazi, il design, il comfort e il benessere si uniscono armoniosamente per dare vita a una struttura in grado di rispettare la sostenibilità ambientale che caratterizza tutto questo borgo di mare.

Portopiccolo mon amour Overlooking the Gulf of Trieste, the Portopiccolo Spa was designed by Studio Apostoli. Inside, the elegance of the extensive spaces, the design, comfort, and wellness combine harmoniously to create a structure that respects the environmental sustainability that characterizes this entire seaside village.

spa

64

Un mondo di benessere per i bambini Di Rita Cesarini

Attraverso attività didattiche proposte in chiave giocosa, i piccoli ospiti di Likids possono sperimentare in tutta sicurezza una vera e propria iniziazione verso il mondo del wellness, seguiti da un team di professionisti e protetti da un sistema di disinfezione a misura di bambino.

A world of comfort for the kids Through playful educational activities, Likids’ little guests can safely experience a true start to the wellness’ world, followed by a team of professionals and protected by a child-friendly disinfection system.

16  piscine oggi n.180


rassegna

68

Minipiscine prêt-à-porter A cura della redazione

Stendhal diceva che “la bellezza è una promessa di felicità”, e questa rassegna dimostra che immergersi in una minipool (in Italia chiamata spesso semplicemente “spa”) è un po’ come immergersi nella bellezza, offrendo benefici non solo al corpo, ma anche all’anima.

Minipools prêt-à-porter Stendhal said that “beauty is a promise of happiness,” and this review shows that diving into a mini pool (in Italy often called simply “spa”) is a bit like diving into beauty, experiencing benefits not only to the body but also the soul.

forum

76

Smart, dinamico, in una parola: Gallery Di Annalisa Dall’Oca

La formazione, il networking, e le molte occasioni per parlare del futuro di un settore tra i primi in Europa. Questo e molto altro sarà l’edizione 2018 di ForumPiscine, che quest’anno, nel presentarsi al pubblico in versione Gallery, festeggerà il suo decimo compleanno.

Smart, dynamic, in a word: Gallery The training, networking, and the many opportunities to talk about the future of a sector among the first in Europe. This and much more will be the 2018 edition of ForumPiscine, that this year, while presenting itself to the public in its Gallery version, will celebrate its tenth birthday.

sicurezza

84

La sicurezza nelle piscine/4 Di Helmut Ständer

Finora il viaggio attraverso la problematica della sicurezza in piscina ha toccato gli aspetti normativi e teorici relativi a questo delicato argomento. In questo articolo la trattazione del tema terminerà, e lo farà portando esempi concreti di quelle che possono risultare scelte “critiche” nella progettazione di alcuni dettagli della vasca.

Safety in pools/4 So far the journey through the issue of safety in the pool has touched the normative and theoretical aspects of this sensitive subject. In this article the discussion of the issue will end, and it will do so by bringing concrete examples of what can be “critical” choices in the design of some details of the pool.

90 96 PISCINE OGGI anno XLV n. 180 trimestrale ottobre - dicembre 2017 una copia euro 7,00 registrazione: tribunale bologna n° 4242, sett. 1972 iscizione al ROC numero 6228 per contattare la redazione: piscineoggi@ilcampo.it direttore responsabile federico maestrami redazione rita cesarini, davide venturi hanno collaborato annalisa dall’oca, helmut ständer progetto grafico chialab, bologna impaginazione e prestampa paolo d’andrea stampa MIG moderna industrie grafiche srl, bologna

18  piscine oggi n.180

Mercato Aziende e prodotti

100 111

editrice il campo fondata da franco maestrami direzione editoriale: federico maestrami, roberto maestrami direzione, redazione, amministrazione e pubblicità: via amendola, 11 - 40121 bologna tel +39 051255544 - fax +39 051255360 www.ilcampo.it - info@ilcampo.it www.sportindustry.com www.fitnesstrend.com www.forumpiscine.it www.forumclub.it www.italianpooltechnology.com

Telex Indice inserzionisti Copyright © tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale di articoli, fotografie e disegni pubblicati su Piscine Oggi, con qualsiasi mezzo, senza espressa autorizzazione dell’editore. II prodotti segnalati sono una libera scelta della redazione. I nomi, le ditte e i prezzi eventualmente pubblicati sono riportati senza responsabilità, a puro titolo informativo, per rendere un servizio ai lettori. L’editore non risponde dell’opinione espressa dagli autori degli articoli pubblicati. Ai sensi della legge 675/96, i dati forniti dai sottoscrittori degli abbonamenti vengono utilizzati esclusivamente per l’invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo. ISSN 0390 - 3230

diffusione: MEPE Distribuzione Editoriale via ettore bugatti, 15 20142 milano tel 02/895921 - fax 02/89504932 e-mail: info_mepe@mepe.it www.mepe.it


Fiera di Bologna 21 • 22 • 23 febbraio 2018 info su: www.forumpiscine.it

Siamo presenti al


( zoom )

Rivolta verso l’Oceano Atlantico, la Porsche Design Tower di Miami ospita 116 piscine private di lusso, realizzate con tecnologia Myrtha

Luxury pools

S

e collocate su altrettante terrazze dell’imponente struttura.

A cura della redazione Foto di Paul Stoppi - blush productions inc.

i erge lungo la costa della Sunny Isles Beach di Miami la prima Porsche Design Tower, destinata a offrire un’esperienza residenziale ai massimi livelli di comfort ed esclusività. La torre, ultimata nel 2017, conta 132 appartamenti, 116 dei quali hanno a disposizione una piscina privata “luxury” di circa 20 metri quadrati, posizionata su ogni terrazza con vista panoramica verso l’oceano. Altre quattro piscine, ad uso collettivo, completano lo spazio acquatico della struttura: una vasca principale e una piscina spa, collocate frontemare, e altre due piscine spa, disposte verso la baia. A realizzare tutte le vasche dotate di accessori per il benessere e il relax è stata Myrtha Pools, che ha firmato, tra le altre cose, le ampie scalinate per l’ingresso in ac-

20  piscine oggi n.180

qua, le panche e i lettini idromassaggio, e il materassino softwalk. Il sistema modulare brevettato da Myrtha Pools è basato sull’utilizzo di pannelli in acciaio Inox sui quali viene laminato ad alta temperatura uno strato di PVC di elevata durezza e resistenza, caratteristiche che ben rispondono alle necessità di una committenza esigente e abituata a un’eccellenza senza compromessi. La Porsche Design Tower, con le sue piscine, è l’edificio più alto di Miami Beach, ma, oltre alla sua imponenza, si distingue per gli alti livelli di comfort che è in grado di offrire ai suoi clienti, tra i quali un complesso sistema di ascensori che permette ai residenti di raggiungere il proprio appartamento comodamente a bordo dell’automobile.


Scheda tecnica

Piscine private luxury n°116 Struttura vasca: tecnologia Myrtha Dimensioni: 4,95 × 2,80 m Profondità: 0,95 m Rivestimento sul fondo: PVC nero con materassino softwalk Ricircolo dell’acqua: a skimmer Accessori: scalinata per ingresso in acqua, panca idromassaggio Piscina principale free form fronte mare Struttura vasca: tecnologia Myrtha Dimensioni: 35 × 4,5 m circa Accessori: scalinate di accesso, panche idromassaggio

Piscina Spa I fronte mare Struttura vasca: tecnologia Myrtha Dimensioni: 5,4 × 2,3 m Profondità: 0,90 m Accessori: impianto idromassaggio Piscine Spa II-III fronte baia Struttura vasca: tecnologia Myrtha Dimensioni: 5,50 × 8,00 m Profondità: 0,96 - 1,50 m Accessori: impianti idromassaggio

piscine oggi n.180 

21


( zoom )

Baby Bubble, nel cuore di Milano, offre ai neonati un delicato ritorno alle origini attraverso un microcosmo di benessere che li aiuta nello

Ritorno alle origini

sviluppo motorio, sensoriale, cognitivo e relazionale, sfruttando i comprovati benefici dell’acquaticità, la balneoterapia e il massaggio neonatale.

A cura della redazione

R

icercatezza, accuratezza e passione per il benessere dei più piccoli sono i concetti chiave dai quali ha preso forma Baby Bubble, il primo centro dedicato al benessere dei neonati da 0 a 12 mesi, ideato da Matteo Boccazzi e dalla sorella Arianna, specializzata in pedagogia. Fin dai primi giorni di vita, i bambini possono immergersi in totale sicurezza, autonomia, igiene e comfort nelle acque di questa ‘baby spa’, un microcosmo di benessere che li guida nello sviluppo motorio, sensoriale, cognitivo e relazionale. Il cuore pulsante di Baby Bubble, ovviamente, è racchiuso nella sala va22  piscine oggi n.180

sche. Al suo interno l’aria viene purificata, deumidificata e mantenuta a temperatura costante attraverso un apposito sistema di sanificazione, eliminando così tutti gli agenti inquinanti e nocivi. La vasca principale (di circa 1,50 × 1,10 metri) ha pareti interamente costituite da cristallo temperato antisfondamento, che permettono di seguire ogni movimento del bambino durante la sua attività. L’acqua contenuta nella vasca viene mantenuta a una temperatura costante di 35 °C e la sua purificazione è affidata a un filtro a diatomee, abbinato a un controllo costante dei valori chimico-fisici. Nell’ambien-


te sono presenti anche due vasche studiate per i più piccoli, appositamente progettate per favorire un graduale e individuale approccio all’acquaticità. Queste vasche (di circa 0,50 × 0,60 metri) sono prive di rubinetti o altri elementi sporgenti, eliminando ogni pericolo per i neonati, e vengono riempite (e svuotate) con acqua monouso, ideale anche per i non ancora vaccinati, sfrut↓

Il bambino può effettuare attività in acqua in maniera autonoma,

sviluppando così una percezione di sé come singolo individuo.

tando un processo comandato elettronicamente tramite un timer. La purificazione dell’acqua, mantenuta come nella vasca principale a una temperatura costante che rispetta il calore corporeo del bambino, è affidata a un trattamento a raggi UVA ed è abbinata a un sistema di addolcitore a scambio ionico automatico a colonna singola. ↓

Il neonato sperimenta un rilassamento benefico durante e dopo

l’attività, che si traduce in una maggior serenità, mentale e fisica.

Le pareti in cristallo temperato antisfondamento della vasca principale permettono di seguire ogni movimento del bambino durante l’attività.

I trattamenti offerti favoriscono il rilassamento del bambino, stimolandolo al tempo

stesso a sviluppare le proprie competenze e capacità motorie e sensoriali.

piscine oggi n.180 

23


Oltre 30 anni di passione per il mondo delle piscine e continue innovazioni hanno portato all’affermazione della branca commerciale del Gruppo produttivo Aquatech, la DFM Italia. La redazione di Piscine Oggi ha incontrato Valeria Frattini, legale rappresentante del Gruppo, per approfondire alcuni punti rilevanti. 24  piscine oggi n.180


( in copertina )

DFM Italia: differenti per Forza A cura della redazione

P

resente nel mondo delle piscine da oltre trent’anni, il gruppo Aquatech vanta una profonda esperienza nella progettazione tecnica e nella fornitura dei migliori componenti, non solo per le piscine, ma anche per i centri benessere, senza dimenticare i corsi di formazione professionali. Il Gruppo Aquatech è presente sul territorio nazionale con due depositi, uno principale, adibito alla distribuzione nel centro-sud Italia, situato a Misano Adriatico

(RN), e uno destinato alla distribuzione nel nord Italia, ubicato a Bodio Lomnago (VA). Il gruppo Aquatech rappresenta un punto di riferimento per la clientela più esigente, con uno standard qualitativo molto elevato per quanto riguarda i materiali prodotti e commercializzati. Per conoscere più da vicino questa realtà, Piscine Oggi si è rivolta direttamente a Valeria Frattini, legale rappresentante del Gruppo, che ha gentilmente risposto alle nostre domande. piscine oggi n.180 

25


A soli 24 anni, Valeria

Frattini ha preso le redini dell’azienda, dimostrando la sua professionalità e determinazione nel corso degli anni.

26  piscine oggi n.180

Aquatech è presente sul mercato da oltre 30 anni. Può raccontarci le tappe principali che hanno portato l’azienda a diventare ciò che è oggi? Nel 1983, mio padre, Ercole Frattini, fondò Aquatech, iniziando a progettare e a distribuire in Italia e all’estero i pulitori automatici per piscine. Nei primi anni Novanta entrai a far parte dell’azienda affiancando mio padre e, in seguito alla sua scomparsa, nel 1996 presi in mano le redini dell’impresa, portando avanti il lavoro da lui avviato in precedenza. Nel 2000 Aquatech diventò produttore anche di coperture invernali e isotermiche per piscine pubbliche e residenziali, per poi qualificarsi, dopo anni di progettazione,

anche nella produzione di coperture automatiche a tapparella. Questo si è tradotto nella realizzazione degli appositi stampi e della tecnologia adatta per creare il nuovo prodotto con un sistema rivoluzionario del passante, ai quali si aggiunge la saldatura a ultrasuoni dei tappi in ABS sulle doghe in PVC. Nel Marzo 2010, infine, Aquatech ha acquisito la Società DFM Italia, da due anni presente sul mercato della distribuzione, dando così vita al binomio produttivo-commerciale che oggi ben caratterizza l’essenza del Gruppo. Ha detto che nel 2010 avete acquisito DFM Italia, quali sono stati i motivi che


DFM Italia: necessarily different

Present in the pool sector for more than thirty years, Aquatech Group has extensive experience in technical design and the supply of the best components not only for swimming pools but also for wellness centers, not to mention its high level and professional training programs. Aquatech Group operates on the national territory with two stores, the main one, a distribution center for the Central-Southern Italy, located in Misano Adriatico, and the second one for distribution in Northern Italy, located in Bodio Lomnago. Aquatech Group is also a point of reference for the most demanding customer, with a very high standard of quality for the materials produced and marketed. To know more about this reality, Piscine Oggi interviewed Valeria Frattini, the legal representative of the group, who kindly answered our questions.

vi hanno spinto a scommettere su di una società presente nel mercato da soli due anni? Sicuramente avevamo intuito con lungimiranza le potenzialità racchiuse in DFM, sia in termini di organico, in quanto tutti i componenti del team provenivano da una nota multinazionale del settore, sia per la struttura organizzativa che ne sarebbe derivata. Pertanto la scelta non si sarebbe rivelata un’improvvisazione, quanto più l’inizio di una nuova realtà aziendale già ben organizzata. Da tempo, inoltre, era sorta l’esigenza di un canale preferenziale di distribuzione per la nostra produzione: DFM Italia, situata in un’area geograficamente cruciale, ovvero il centro della nostra penisola, rappresentava quindi un punto strategico. Nonostante fossero interessati all’acquisizione di DFM Italia anche altre realtà, Aquatech ne è diventata proprietaria grazie alla tenacia e al supporto di Salvatore Romeo, co-fondatore

della DFM Italia e attuale Direttore Commerciale del Gruppo, il quale ha avuto l’intuito di una crescita in sinergia, basata sulla collaborazione di un team vincente. Cos’è diventata, oggi, DFM Italia? DFM Italia è oggi la branca commerciale del Gruppo produttivo Aquatech. Distribuisce materiali per la realizzazione di piscine pubbliche e private, seguendo i clienti anche nella progettazione. Per scelta, tutti i materiali distribuiti sono prodotti in Europa, poiché siamo fermamente convinti che la qualità premia nel tempo. Con il passare degli anni DFM Italia ha stretto delle forti collaborazioni con i suoi fornitori, i quali hanno creduto nel Gruppo e nella sua professionalità. La crescita di DFM Italia è stata tangibile, tanto che si è presentata l’esigenza di cercare una nuova sede con spazi più ampi e adeguati alle nostre attuali necessità. Per questo mopiscine oggi n.180 

27


tivo, il 27 Gennaio di questo anno, DFM Italia ha inaugurato la nuova sede di Misano Adriatico, organizzando un evento in grande stile per festeggiare e condividere questo importante traguardo insieme ai suoi clienti, con la partecipazione speciale del nostro testimonial, il pilota di Moto2 Mattia Pasini. La scelta di avere come testimonial un pilota di Moto2 è legata alla posizione geografica di DFM Italia, situata per l’appunto a Misano Adriatico, patria delle famose corse motociclistiche di Moto Mondiale, nonché al fatto che egli incarna il nostro principale obiettivo: sfidare le situazioni con entusiasmo, a bordo vasca così come a bordo pista, con l’appoggio di un team strategico, al fine di tagliare ogni traguardo

Mattia Pasini, pilota di Moto2,

è stato scelto come testimonial perché incarna lo spirito dell’azienda: sfidare le situazioni con entusiasmo.

prefissato. Grazie a questa scelta, inoltre, abbiamo trovato un’ulteriore occasione per trascorrere momenti di svago insieme ai nostri clienti appassionati di motociclismo, con i quali possiamo così condividere forti emozioni accanto ai piloti, direttamente nei paddock durante le gare, sia in Italia, sia all’estero. Quale ritiene sia la differenza tra voi e i vostri colleghi?

28  piscine oggi n.180

Il nostro Gruppo è fortemente incentrato sul rapporto ‘umano’ con i clienti: per noi non sono un semplice numero, ma rappresentano in primis dei soggetti con caratteri umani, prima ancora che aziendali. Un altro nostro punto di forza è sicuramente racchiuso nel servizio offerto e nella velocità nel dare risposte concrete e risolutive ai nostri clienti. Non dimentichiamo poi la passione e la dedizione che, ogni giorno, applichiamo nel nostro lavoro con i Clienti, prestando loro tutta la nostra attenzione. Per noi ogni cliente è diverso dall’altro, ciascuno caratterizzato dalle proprie tipicità, esigenze e abitudini, pertanto è fondamentale personalizzare l’offerta a 360°, tenendo conto di tutti questi fattori di volta in volta. Come è stato ereditare il ruolo rivestito da suo padre, in un contesto aziendale in continua evoluzione? Ne sono orgogliosa. Nessuno aveva scommesso su di me quando ho avviato il mio percorso. Ero una giovane donna di soli 24 anni, alla guida di un’azienda creata dal padre, imprenditore riconosciuto e stimato da tutti. Nonostante le insicurezze e le paure che a volte mi attanagliavano, dovevo farcela, e ci sono riuscita, guidata anche da un forte senso di riconoscenza e di rispetto proprio nei suoi confronti e nel suo operato. Nel corso degli anni ho avuto modo di dimostrare la mia professionalità e la mia determinazione nella gestione dell’azienda. Tutt’ora fronteggio quotidianamente le questioni lavorative del Gruppo, spostandomi quando necessario da una sede all’altra e visitando di persona i clienti. E le soddisfazioni che derivano dal mio lavoro mi ricompensano di tutto l’impegno dedicato. Tutto questo è possibile anche grazie al prezioso contributo dei miei collaboratori, che ogni giorno si adoperano con positività ed entusiasmo per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, obiettivi che si stanno rivelando vincenti per la crescita di entrambe le realtà. Potrei sembrare presuntuosa, ma noi del Gruppo Aquatech ci sentiamo differenti, e siamo differenti davvero per la Forza che mettiamo nel nostro lavoro.


L

a piscina protagonista della copertina di questo numero si trova all’interno di un campeggio a 4 stelle a Muravera, provincia di Cagliari. Realizzata dal partner di DFM Italia “Sorgente Solare”, l’invaso è composto da due vasche principali, a sfioro finlandese, realizzate su due livelli. La vasca baby, dotata di ampia spiaggia, tracima nella vasca principale con una cascata d’acqua che lascia intravedere il bellissimo granito giallo di San Giacomo, materiale tipico della Sardegna. In un’area separata, è stata realizzata anche una dog pool, dotata di filtrazione adeguata, con vasca e docce riservate per i cani dei clienti che soggiornano presso la struttura. Un ampio solarium in deck, di circa 700 metri quadrati, fa da cornice alla piscina, offrendo agli ospiti uno spazio relax confortevole per qualsiasi momento della giornata.

Scheda tecnica

Ubicazione: Tiliguerta Glamping & Camping Village, Muravera (CA) Anno di realizzazione: 2017 Progettisti: Studio Artbuild, Ing. Constantino Manca, Ing. Alessandro Sitzia Impresa costruttrice: Sorgente Solare Piscine – Sardegna Struttura della vasca: sistema Isoblock Forma della vasca: libera Superficie: 400 mq (+ 50 mq dog pool) Dimensioni: circa 27 × 15 m Profondità: 0,50 – 1,20 – 1,50 m Rivestimento interno: PVC Alkorplan 2000 Rivestimento esterno: deck Impianto di filtrazione: n°4 filtri a sabbia ø1200 norma UNI10637, portata 120 mc/h Ricircolo dell’acqua: a sfioro finlandese Impianto di trattamento acqua: centralina di dosaggio automatica cloro e pH (Prominent) Accessori: fungo inox, vasca baby, massaggio cervicale inox, docce artigianali inox

CONTATTI

Gruppo Aquatech - DFM ITALIA Sede Legale e Deposito Nord: Via Mottarone, 16 21020 Bodio Lomnago (VA), Italia Tel: +39 0332.948724 Fax: +39 0332.948731 info@aquatechsrl.com www.aquatechsrl.com

Deposito Centro Sud: Via Larga, 18 47843 Misano Adriatico (RN), Italia Tel: +39 0541.658382 Fax: +39 0541.658518 info@dfmitalia.eu www.dfmitaliasrl.com

piscine oggi n.180 

29


Nel

e n o i z a v o vortice dell’inn


21-22-23 Febbraio 2018 Bologna Fair District, Ingresso Sud Moro (pad. 33)

absolutgroup.it

seguici su facebook

Per la 10a edizione ForumPiscine torna in versione Gallery e sceglie il padiglione 33 della Fiera di Bologna per fare spazio a congresso ed expo internazionali. Da mercoledì 21 a venerdì 23 febbraio 2018, un mondo di novità, iniziative e approfondimenti per le piscine e per le Spa. ForumPiscine, fatti prendere dall’energia.

www.forumpiscine.it

10°

2008-2018

th

10 Pool & Spa Expo and International Congress

premium partner

con il patrocinio di

è un progetto

in collaborazione con

in concomitanza con

Vendita stand e segreteria scientifica: EDITRICE IL CAMPO Srl - tel +39 051 255544 - fax +39 051 255360 - forum@ilcampo.it Segreteria organizzativa e ufficio stampa: ABSOLUT eventi&comunicazione - tel. +39 051 272523 - fax +39 051 272508


L’analisi della situazione degli impianti acquatici nel mondo, iniziata nel numero precedente, continua: abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno dei progettisti dell’innovativo Emerald Hills Leisure Centre, modello eccellente di struttura efficiente e universalmente accessibile. 32  piscine oggi n.180


( primo piano )

L’efficienza parte dall’innovazione Di Rita Cesarini Foto di Shai Gil

I

l centro acquatico deve essere considerato come una vera e propria risorsa, poiché al suo interno risiede l’importante potenzialità di offrire uno spazio che giova non solo allo stato fisico dei cittadini, ma anche alla loro socialità e al conseguente inserimento nella comunità. Salute, divertimento, inclusione: sono queste le

componenti positive che si (mis)celano nelle acque di questi impianti e che devono essere tenute ben presenti durante la progettazione. Sullo scorso numero abbiamo ampiamente sottolineato quanto la bellezza di una struttura debba andare di pari passo con la sua funzionalità, un connubio vincente che dona un valore magpiscine oggi n.180 

33


[  Lo studio MJMA vanta nel suo portfolio la realizzazione di oltre 20 impianti acquatici e mette in opera soluzioni innovative ma al contempo coerenti e rigorose, sfruttando le conoscenze derivanti dalla Landscape Architecture, dall’Urban Design, dall’Interior Design e dall’Environmental Graphic Design. Abbiamo posto alcune domande a Ted Watson, uno dei partner dello studio, la cui esperienza riguardante le strutture multiuso è caratterizzata da una programmazione di spazi pubblici concepiti come un “cuore sociale” dinamico, che va ad aumentare l’interazione tra i singoli membri della comunità. Un aspetto, quest’ultimo, che abbiamo avuto il piacere di approfondire insieme in relazione agli impianti acquatici. ]

giore al servizio offerto alla comunità. Il nostro approfondimento sulla situazione all’estero degli impianti natatori ci ha portato a scoprire la necessità di puntare a soluzioni innovative incentrate sull’utente finale, rispettandone la cultura e l’individualità, senza dimenticare l’orien34  piscine oggi n.180

tamento verso strutture inserite in armonia col paesaggio, la luminosità come fattore fondamentale e le utilities complementari alla semplice piscina. Tutti elementi che fanno del centro acquatico un punto d’incontro multigenerazionale. Piscine Oggi ha voluto esaminare a fon-

L’edificio appare come una

“grande scatola” in movimento dinamico. La pianta trapezoidale è coperta da un tetto in leggera pendenza, ideale per ottimizzare l’entrata della luce diurna.


tro mani degli studi di architettura canadesi MJMA e MTa. La struttura in questione si trova all’interno dello Sherwood Park, un parco che, nei suoi 27 acri di estensione, ospita una serie di strutture ricreative, sportive e civiche, tra le quali un campo sportivo in erba, due campi da baseball, un impianto in erba sintetica, l’Archbishop Jordan High School e lo Strathcona Community Hospital. L’Emerald Hills Leisure Centre è frutto della collaborazione tra l’Elk Island Catholic Schools e la Strathcona County, una collaborazione basata su un impegno pubblico orientato allo sviluppo dell’acquaticità, intesa come utile strumento per ottenere uno stile di vita sano. Il centro è fisicamente connesso alla scuola superiore adiacente, con la quale crea un fulcro comunitario condiviso, arricchito da un’apposita offerta acquatica rivolta agli studenti. La contea, inoltre, massimizza i servizi dell’Emerald Hills Leisure Centre attraverso l’appoggio al vicino complesso ospedaliero, con appositi percorsi di riabilitazione e terapia per i pazienti in cura. Per tutti questi motivi, l’Emerald Hills Leisure Centre propone un’offerta acquatica particolare, orientata al tempo libero, alla terapia e all’insegnamento dell’attività natatoria. Il cuore pulsante della comunità

do questi aspetti, e l’ha fatto presentando l’incredibile lavoro di un altro studio di progettazione, questa volta dall’altra parte del mondo, in Canada. L’interconnessione sociale passa dall’acqua

Il centro acquatico protagonista di questo articolo è l’Emerald Hills Leisure Centre, sorto dal progetto a quat-

L’edificio appare come una “grande scatola”, semplice ed economica, progettata con l’intento di dare un senso di leggerezza accompagnato da un suggestivo movimento dinamico: il piano trapezoidale del centro è coperto da un tetto in pendenza, ideale per ottimizzare l’entrata della luce diurna. E sono proprio le forme geometriche a caratterizzare tutta la struttura: dai pannelli bianchi ai giunti triangolari dell’esterno, a quelli dell’interno, passando dalle piastrelle esagonali che rivestono le pareti delle aree interne decorandole, fino ad arrivare alle ampie vetrate, anch’esse dall’inconfondibile taglio triangolare. In piscine oggi n.180 

35


risposta al rigido clima canadese, le vetrate dell’edificio sono state concentrate in sole quattro zone strategiche e sono state modellate per massimizzarne l’effetto: i vetri posizionati in basso, infatti, invogliano gli occhi a correre verso le aree paesaggistiche ad ovest, mentre quelli in alto catturano i raggi del sole. La luce diurna rimbalza lungo le chiare pareti interne della struttura, distribuendosi delicatamente ed evitando lo spiacevole fenomeno dell’abbagliamento. L’impianto, le

di creare un punto di riferimento per l’aggregazione dei cittadini. All’interno della struttura sono presenti quattro piscine (ciascuna finalizzata a uno specifico utilizzo rivolto a un determinato target), un bagno turco, quattro tipologie differenti di spogliatoio e un piano superiore, che in futuro verrà adibito a centro fitness, ampliando ulteriormente l’offerta della struttura. Il fil rouge che collega ogni ambiente dell’Emerald Hills Leisure Centre è l’accessibilità totale. Durante la progettazione e la

cui pareti interne sono state realizzate con particolari accorgimenti acustici per creare un ambiente sonoro sereno e di qualità, è dotato di una hall d’avanguardia, che rappresenta l’entrata del nuovo fulcro sociale della comunità: l’atrio, infatti, mette in comunicazione il centro acquatico con la palestra, l’auditorium e le aule della scuola, ambienti messi in condivisione proprio al fine

realizzazione del centro, infatti, le linee guida principali sono state l’accessibilità e l’inclusività, a prescindere dalle abilità motorie e dall’età. Per soddisfare questo bisogno comunitario, le piscine sono state dotate di pratiche rampe di accesso, che permettono una discesa in acqua facile e sicura anche a chi non è in grado di deambulare. La piscina didattica, in particolare, è stata

36  piscine oggi n.180


equipaggiata con un apposito piano mobile che, azionato elettronicamente, si solleva e si abbassa a seconda del bisogno. Degna di nota è l’Universal Changeroom, un’area circoscritta da vetrate trasparenti e dedicata a tutti, indipendentemente dal sesso e dall’età, dotata di servizi a misura di adulto e di bambino, come le docce e gli asciugamani elettrici posti ad altezze diverse per essere raggiunti in autonomia da grandi e piccini. Per quanto riguarda il trattamento dell’acqua, l’impianto di

filtrazione è costituito da un sistema di filtri Wapotec (4 × 2 filtri d1200/2000/2200/2400 multistrati con diffusori Hyflow). Degno di nota l’impiego dell’elettrolisi salina (4 × 2 misuratori di torbidità, in linea prima e dopo della filtrazione). Viene utilizzato anche un apposito flocculante, utilissimo in presenza di bambini, che rimuove le sostanze organiche e consente di raggiungere gli standard europei DIN, garantendo così il massimo livello di trasparenza e qualità dell’acqua presente nelle piscine.

Accessibilità universale: gli spogliatoi ■■ Universal Changeroom - spogliatoio con servizi aperto a tutti gli utenti a prescindere dal sesso ■■ Specialty Changeroom - spogliatoi con servizi rivolti ai portatori di handicap ■■ Female Changeroom - spogliatoio con servizi riservato alle donne ■■ Male Changeroom - spogliatoio con servizi riservato agli uomini Accessibilità universale: le piscine ■■ Lap Pool - 6 corsie, 25 metri di lunghezza, rampa di accesso ■■ Kids Pool - adibita all’insegnamento del nuoto ai bambini ■■ Teaching & Rehab Pool - pensata per la terapia, 4 corsie, 25 metri di lunghezza, rampa di accesso mobile ■■ Whirlpool - dotata di doppia rampa di accesso

Efficiency and Innovation

The aquatic center should be regarded as a real asset. Health, fun, inclusion: these are the positive elements concealed in the waters of these facilities that should be kept in mind while designing. On the last issue of the magazine, we have highlighted that the beauty of a structure must go hand in hand with its functionality, a combination that gives more value to the services offered to the community. Our study on the situation of the swimming facilities abroad has led us to discover the

urgency to focus on innovative solutions user-centered, respecting his culture and individuality, without forgetting the fundamental connection between the facilities and the landscape, the illumination as a key factor and the need to include additional utilities to the simple pool. All elements that make the aquatic center a multi-generation meeting point. Piscine Oggi wanted to look at these aspects by presenting the incredible work of another design studio, this time across the world, in Canada.

piscine oggi n.180 

37


Architetto Watson, l’Emerald Hills Leisure Centre fin dall’inizio era stato concepito come cuore pulsante della comunità. Potrebbe illustrarci i criteri progettuali che avete seguito per la realizzazione di questa struttura? Inizialmente il nostro cliente, la Strathcona County (una contea situata nel cuore dell’Alberta, Canada Occidentale ndr), ci aveva incaricato di stilare un “Aquatic Strategic Report” riguardante tutta la contea per esaminare i sei impianti acquatici ricreativi presenti al suo interno, con l’obiettivo di capire dove sarebbe stato meglio allocare nuove strutture e quale sarebbe stata l’offerta acquatica più appropriata e necessaria in relazione a quella già presente e alle location che già proponevano il loro servizio ai 95.000 residenti. Il sito prescelto era una nuova struttura strategica collegata a una nuova scuola superiore, per fornire nuovi servizi a un nodo di sviluppo emergente sul margine settentrionale della contea. Quest’area ha una popolazione in rapida crescita e si trova vicino a un recente e ragguardevole sito ospedaliero. La panoramica dei servizi offerti dalle altre strutture preesistenti della contea, orientate verso il divertimento della famiglia in acqua e l’agonismo, ha consentito al progetto dell’Emerald Hills Leisure Centre di puntare maggiormente sul leisure, sulle lezioni di nuoto e sui servizi terapeutici. Il focus della struttura, quindi, si è concentrato sull’essere uno spazio più tran-

38  piscine oggi n.180

quillo e sereno, adibito all’insegnamento, all’apprendimento e alla riabilitazione, più di quanto avrebbe potuto fare uno spazio acquatico multifunzionale più tipico. In base alla sua esperienza, quali sono le caratteristiche funzionali o strutturali che rendono di successo il progetto di un impianto acquatico pubblico? È possibile individuare una serie di fattori che contribuiscono alla realizzazione di una struttura acquatica di successo. La luce diurna, a mio avviso, è l’elemento chiave nella creazione di uno spazio nel quale le persone si sentono bene, vogliono trascorrere più tempo e desiderano tornare a visitare in seguito. La luce, però, può anche rivelarsi una fonte di problemi, ad esempio l’abbagliamento: deve quindi essere gestita con attenzione. Un altro fattore importante in termini di successo è l’accessibilità, un elemento fondamentale per garantire che la struttura sia accogliente per tutti gli utenti, a prescindere dalle abilità fisiche e dai loro livelli di partecipazione alle attività. Sebbene particolarmente sottovalutata nella concezione più ampia di centro acquatico, la qualità degli ambienti nei quali sono ricavati gli spogliatoi è un’altra caratteristica fondamentale: nella mente dell’utente, infatti, ricoprono un ruolo primario in quanto spazio “touch and feel” dell’esperienza individuale nella struttura. Pulito, chiaro, robusto, sicuro e trasparente: ecco come deve apparire lo spogliatoio,


un ambiente sempre più orientato verso gli “Universal Change Spaces”, i quali stanno diventando spazi comuni e normati per soddisfare al meglio l’ampia gamma di bisogni legati alla privacy, alla cultura, all’identità di genere e a quella di gruppo di ciascun utente che frequenta queste strutture. Nella progettazione di un impianto acquatico moderno, quali sono gli elementi che non possono mancare? Questo aspetto, naturalmente, è dettato dal focus della struttura, ma ci stiamo rendendo conto che, per un centro acquatico multiuso, la flessibilità e l’accessibilità stanno guidando molte delle soluzioni progettuali. Siamo costantemente sfidati a rispondere a richieste su come i bacini d’acqua possano essere progettati per soddisfare il maggior numero possibile di funzioni previste dall’offerta e, anche se l’offerta acquatica non esiste ancora, questo non significa che non nascerà in futuro seguendo l’evoluzione delle tendenze e della demografia. Il nostro obiettivo, tipicamente, è quello di individuare un’offerta di attività in acqua valida per tutte le età e le abilità, soddisfacendo così le esigenze dell’utenza più ampia possibile. Questo spesso significa che dobbiamo focalizzarci su come offrire maggiori opportunità ai giovani e agli anziani. L’offerta rivolta ai giovani è quella che spesso finisce per essere trascurata, ma è critica nella fase di sviluppo dei giovani e degli adulti

che hanno bisogno di opportunità sociali mirate per diventare membri della società. A tal proposito, le tarzan wings, i trampolini di 1 metro, le strutture per l’aqua climb sono offerte relativamente semplici che attirano questo gruppo di persone e, per estensione, l’intera famiglia. Stiamo vedendo che la rischiesta di semplici piscine da competizione è in calo. Mentre la competizione e la formazione in acqua saranno sempre un elemento chiave dell’offerta, la vera sfida è quella di capire come pareti e pavimentazioni mobili, ascensori e rampe per l’accessibilità possano rendere queste vasche molto più funzionali e come possano essere sviluppati all’interno del progetto al fine di garantire il rispetto del budget del progetto e del mandato. Per il successo di un impianto pubblico, quanto contano oggi il design, l’architettura e l’integrazione con la comunità locale? La nostra esperienza riguarda numerose strutture pubbliche volte al divertimento. Le vediamo come tra le più nobili e importanti tipologie di edifici civici in quanto stanno rafforzando e riunendo le comunità per migliorare la qualità della vita e il benessere, sia per lo sviluppo individuale, sia per l’identità e la resilienza della comunità intera. In quanto tali, oltre a offrire le funzioni essenziali dell’offerta di servizi, questi edifici devono fornire spazi pubblici importanti e possenti, sia all’inter-

piscine oggi n.180 

39


no sia all’esterno, per consentire l’integrazione tra tutte le interazioni della comunità. Gli edifici, quindi, devono avere una considerevole presenza iconica nella mappa mnemonica della comunità, collegando e migliorando le connessioni e le infrastrutture urbane, siano questi edifici collocati in un contesto cittadino, in un ambiente universitario, in uno scenario suburbano o in uno rurale. Questi progetti devono essere promossi e devono aspirare a fare di più del loro dovere in termini di creazione di luoghi civici, poiché sono veri e propri edifici pubblici e sono limitati nella loro opportunità di avere un impatto e stabilire un equilibrio con altre strutture private e pubbliche. Rispetto al passato, durante la progettazione degli impianti acquatici, quali sono le esigenze e le richieste provenienti dal pubblico di fruitori di cui dovete tenere conto? 40  piscine oggi n.180

Le questioni di genere, cultura e privacy sono in prima linea nell’ideazione del design acquatico. In Canada la composizione sempre più diversificata e multiculturale delle comunità sta cambiando le nostre concezioni tradizionali e l’approccio stesso al design acquatico. Ad esempio, il Reagent Park Aquatic Centre, da noi progettato e completato 3 anni fa, è situato nel centro di Toronto all’interno di una comunità rivitalizzata, storicamente dominata dalla nuova immigrazione, ed è il primo impianto in Canada ad aver adottato l’utilizzo di “spogliatoi universali”, che non separano più maschi e femmine, ma sono aree comuni con cabine private di cambio. Questo approccio è diventato il nuovo standard per la città di Toronto ed è in rapida fase di adozione anche altrove. Per finire, ci piacerebbe sapere quali saranno, in futuro, le tendenze principali relative alla progettazione


20

1

20 19

17 17

2

12

3

18

15

13

6 14 22

16 5 11

N

GROUND FLOOR 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22

ENTRANCE VESTIBULE VIEWING FRONT DESK ELEVATOR UNIVERSAL CHANGEROOM SPECIALTY CHANGEROOM FEMALE CHANGEROOM MALE CHANGEROOM STAFF CHANGEROOMS STAFF ROOM GUARD’S OFFICE LAP POOL TEACHING & REHAB POOL W/MOVEABLE FLOOR WHIRLPOOL KIDS POOL STEAM ROOM STORAGE ADMINSTRATION OFFICES JANITOR’S CLOSET BATHROOMS EXISTING SCHOOL PORTABLES EXISITING HIGH SCHOOL

17

4

7

10

8 9 9

21

L’Emerald Hills Leisure Centre ospita al suo interno quattro piscine, ciascuna adibita a uno specifico utilizzo legato al target di riferimento.

Il centro, inoltre, è direttamente collegato alla scuola superiore adiacente, con la quale crea il fulcro dell’attività sociale della comunità locale. [doc. MJMA + Marshall Tittemore Architects (MTA)]

degli impianti acquatici. Potrebbe farci qualche esempio? All’interno dell’aquatic design, come trend in crescita, stiamo assistendo all’integrazione intelligente e di successo tra i servizi offerti alla comunità e le strutture adibite a ospitare questi stessi servizi. A questo si aggiunge anche un’ulteriore integrazione, ovvero quella che coinvolge il Net Zero Energy/Carbon design, l’envelope design e l’energia delle case passive (per casa passiva si intende un edificio in grado di coprire la maggior parte del suo fabbisogno energetico per il riscaldamento e il raffrescamento attraverso l’uso di dispositivi passivi, ovvero dispositivi che riescono a funzionare senza il

bisogno di forniture energetiche esterne ndr). Si tratta di un trend estremamente rilevante soprattutto nell’ottica di gestire la grande quantità di energia necessaria a soddisfare gli ambienti acquatici. Con questa intervista abbiamo avuto la possibilità di approfondire l’attuale condizione dell’aquatic design d’oltralpe, avvalendoci della guida sicura di un professionista che vanta una lunga esperienza nel settore. Ma qual è la situazione in Italia? Quali sono le differenze micro e macroscopiche con le realtà acquatiche internazionali? Per rispondere a queste e altre domande, non perdetevi il prossimo numero di Piscine Oggi. piscine oggi n.180 

41


( private )

L’Isola che non c’è

Affacciata sulle meravigliose spiagge della Costa Smeralda, in Sardegna, la piscina ideata da Nord Piscine è perfettamente inserita nel paesaggio naturale della Gallura. Ma quando scende la sera, una scenografia di luci e colori la trasforma in un elemento fantastico. 42  piscine oggi n.180


A cura della redazione

S

arà il celeste dell’acqua che si mescola al tono caldo del granito giallo San Giacomo, o forse sarà la splendida veduta della Costa Smeralda su cui la piscina si affaccia, ma a guardare la realizzazione firmata da Nord Piscine, nel nord della Sardegna, sembra quasi

di risentire la voce di Peter Pan che dice “c’è un’Isolache-non-c’è per ogni bambino, e sono tutte differenti”. Tre invasi distinti, ma celesti quanto celeste è quel celebre tratto di Tirreno, creano un piacevole contrasto con i toni caldi e tenui dei materiali utilizzati per rivestire piscine oggi n.180 

43


44  piscine oggi n.180


Tre invasi distinti creano un piacevole contrasto

La piscina non manca di accessori tecnologici dedicati al relax, tra cui

con i toni caldi e tenui dei materiali utilizzati per

idromassaggi, aeromassaggi, lame d’acqua e persino un impianto per il

rivestire l’impianto.

nuoto controcorrente.

l’impianto, delle stesse sfumature assunte dalla Gallura sotto il sole pieno di metà Agosto. La roccia, lavorata con la sofisticata finitura a mezza punta grossa, crea un effetto ‘vento sugli scogli’ che in qualche modo riesce ad amplificare il dolce scrosciare delle onde non troppo distanti e il pacato frusciare delle foglie, amplificando una sensazione di naturalezza, di genuinità, legata al panorama marittimo e al design dell’impianto, col risultato che, immersi in una delle tre vasche, sembra quasi di trovarsi in spiaggia. E siccome non è solo l’occhio a

volere la sua parte, la piscina non manca di accessori tecnologici dedicati al relax. Idromassaggi, aeromassaggi e lettini relax, dislocati lungo le tre vasche, infatti, coccolano l’utente come se si trovasse all’interno di una spa di lusso, mentre l’effetto cascata e le lame d’acqua aggiungono un tocco di fantastico all’intera esperienza multisensoriale. E se poi viene voglia di fare un po’ di moto, nessun problema: la piscina, infatti, non è solo mozzafiato. È anche dotata di un modernissimo impianto per il nuoto controcorrente.

Scheda tecnica

Ubicazione: Arzachena (OT) Anno di realizzazione: 2011 Progettista: Nord Piscine s.r.l. Impresa costruttrice: Filigheddu Costruzioni Struttura della vasca: cemento armato Forma della vasca: libera Superficie: 250 mq totali Profondità: da 0,80 a 2 m Rivestimento interno: muratura intonacata

Rivestimento esterno: granito giallo San Giacomo Impianto di filtrazione: n°4 filtri tipo sabbia Ricircolo dell’acqua: a sfioro tipo stramazzo Impianto di trattamento acqua: cloro Accessori: aeromassaggi dal fondo, lettini relax con massaggio, impianto per il nuoto controcorrente, idromassaggi lombari, cascate d’acqua, lame d’acqua Costo complessivo: 100.000 €

piscine oggi n.180 

45


( private )

A cura della redazione

Arcobaleno di cristallo

46  piscine oggi n.180


Dotata di un impianto d’illuminazione LED RGB, la piscina residenziale privata realizzata ad Arezzo da Progetto Ambiente è mozzafiato di giorno come di notte, grazie anche alle pareti di vetro che esaltano il colore dell’acqua e il suo contrasto con le tonalità del giardino.

piscine oggi n.180 

47


P

rendi una piscina dalle pareti in vetro, collegala a un impianto di illuminazione LED RGB, e sarà come aver installato un arcobaleno direttamente in giardino. È uno spettacolo di luci che avvolgono l’acqua trasformando l’invaso in una scenografia degna del Cirque du Soleil quello realizzato da Progetto Ambiente ad Arezzo, città dell’oro. Un rettangolo di 3 × 8 metri trasparente e scintillante, dove l’acqua, profonda 1,10 metri, è azzurro cielo, e di giorno come di notte tuffarsi è un’esperienza multisensoriale. Di dimensioni modeste ma di grande fascino, infatti, la piscina, inserita in un contesto residenziale privato, è in cemento armato, resina e Teak, ed è dotata di un impianto geyser collocato su una panca sommersa, in acciaio Inox 316 resinato bianco. Le barre a LED posizionate sul fondo dell’invaso e sulla panca idromassaggio, a trasformare il colore dell’acqua in maniera sistematica e completa, e a testimoniare la cura riservata dal costruttore a ogni minimo dettaglio, aggiungono un che di cromoterapeutico a un ambiente già mozzafiato. Ma al di là dell’evidente fascino, questa piscina, di dimensioni modeste ma dotata di ogni comfort, ha anche un’altra peculiarità: la disinfezione, infatti, avviene attraverso un processo di ossidazione avanzata in fase finale di sperimentazione, che permette ai proprietari dell’invaso di godere della piscina senza la necessità di utilizzare prodotti chimici

in acqua. Un sistema che Progetto Ambiente ha messo a punto personalmente, e che intende commercializzare non appena i test finali saranno conclusi, cioè quest’anno, destinato a incidere sulla gestione delle piscine private – che d’ora in avanti potrebbe avvenire senza prodotti chimici ausiliari – in maniera significativa.

Le barre a LED posizionate sul fondo dell’invaso

e sulla panca idromassaggio aggiungono un che di cromoterapeutico a un ambiente già mozzafiato.

48  piscine oggi n.180


Al di là dell’evidente fascino, questa piscina, dotata di ogni comfort, ha anche un’altra peculiarità: la

disinfezione avviene attraverso un processo di ossidazione avanzata in fase finale di sperimentazione.

Scheda tecnica

Ubicazione: Arezzo (AR) Anno di realizzazione: 2016 Progettisti: arch. Antonio Iraci, Studio Archline Impresa costruttrice: Al.Ca. Costruzioni Edili Struttura della vasca: cemento armato Forma della vasca: rettangolare Superficie: 24 mq Dimensioni: 3 × 8 m Profondità: 1,10 m Rivestimento interno: resina Rivestimento esterno: resina e Teak

Impianto di filtrazione: n°1 filtri tipo sabbia, portata 15 mc/h Ricircolo dell’acqua: a sfioro tipo cascata, n°4 bocchette Impianto di trattamento acqua: Aop processo di ossidazione avanzata Impianto di riscaldamento: pompa di calore Accessori: illuminazione RGB a barre a LED posizionate sul fondo della piscina e sulla panca idromassaggio, impianto geyser, vasca di compenso ricavata sul canale di sfioro perimetrale alla piscina

piscine oggi n.180 

49


Il legame tra la piscina e il paesaggio naturale che la circonda ben si sposa con la cura,

riservata dall’azienda costruttrice, all’ecosostenibilità. Caratteristica che rende ancor più interessante questo progetto, infatti, l’impianto relativo alla piscina, tecnologicamente avanzato, e pensato per evitare sprechi.

50  piscine oggi n.180


( private )

Scenografie sostenibili A cura della redazione

La piscina firmata da Perle D’Acqua – GM Piscine è un’armoniosa sintesi tra geometria e fascino, e se di giorno il contrasto tra il celeste dell’acqua, il tono bruno del legno e il verde della natura ammalia, la notte i colori che la illuminano la trasformano in uno spettacolo mozzafiato. piscine oggi n.180 

51


I

listelli di legno tendono a un punto di fuga che coincide perfettamente con la splendida residenza privata nel cui giardino sorge la piscina realizzata da Perle D’Acqua – GM Piscine, col risultato che l’acqua sembra in perenne movimento, un soggetto vibrante che pare volersi unire al cielo. A circondarne il blu diurno, perché la notte l’invaso si accende di colori vibranti e cangianti, come se la vasca fosse stata riempita di gemme preziose, è il candore delle pareti della villa, che dipinge un emozionante contrasto con il verde del territorio pedemontano, e poi con il tono caldo del deck. Un forte legame tra paesaggio e intervento umano, tra artificiale e naturale che ben si sposa con la cura, riservata dall’azienda costruttrice, all’ecosostenibilità. Caratteristica che rende ancor più interessante questo progetto, infatti, l’impianto relativo alla piscina è tecnologicamente avanzato, e pensato per evitare sprechi. La copertura a tapparella, che protegge la piscina durante i mesi in-

52  piscine oggi n.180

vernali, infatti, è un ottimo rimedio contro usura e sporcizia, mentre il riscaldamento avviene per mezzo di un impianto solare termico integrato alla pompa di calore, e per ottimizzare ancor più ogni consumo, la piscina è dotata di una pompa a velocità variabile. La pulizia dei filtri avviene, a sua volta, in automatico, e sempre per guardare all’ambiente, a vigilare sull’acqua è un impianto a sali di magnesio e la disinfezione sfrutta i radicali liberi e pochissimo cloro, che viene accuratamente misurato da una sonda amperometrica. Infine, il sistema Daisy di Dryden Aqua riduce ai minimi termini l’uso di prodotti chimici. Così, all’utente non resta che preoccuparsi di una sola cosa: il relax. Un compito semplice, specie perché l’effetto benessere comincia ben prima di raggiungere la piscina. Abitazione e invaso, infatti, sono plasmate sulla posizione collinare della proprietà, così dal portico, dalle enormi vetrate, posizionate più in alto rispetto alla vasca, si gode di un’incantevole vista.


Scheda tecnica

Ubicazione: Parma (PR) Anno di realizzazione: 2016 Progettisti: arch. Francesca Zilioli - AICA progetti Impresa costruttrice: Perle d’Acqua - GM Piscine s.r.l. - Impresa costruzioni Tirelli Struttura della vasca: cemento armato Forma della vasca: rettangolare Superficie: 75 mq Dimensioni: 15 × 5 m Profondità: da 1,30 a 1,60 m Rivestimento interno: PVC Alkorplan 2000 colore grigio chiaro Rivestimento esterno: legno di bamboo e quarzite grigia Impianto di filtrazione: n°1 filtro vtr con sabbia di vetro AFM, portata 33 mc/h Ricircolo dell’acqua: a sfioro tipo finlandese su 3 lati senza griglia e su un lato tapparella Impianto di trattamento acqua: a radicali liberi Dagen,

automatico, con controllo remoto Impianto di riscaldamento: pompa di calore e solare termico Accessori: copertura tapparella tipo separat, robot pulitore automatico, doccia inox con miscelatore, illuminazione con LED RGB cambia colore con telecomando e dimmer per intensità luminosa, impianto completamente automatico con integrazione sistema Daisy di Driden Aqua, disinfezione con sali di magnesio (sistema Dagen con radicali liberi a bassissimo cloro) e controllo remoto (sonda amperometrica per misurazione cloro, sonda pH), pompa a velocità variabile, sistema di risparmio energetico (velocità bassa in notturno, piscina coperta, valvole automatiche per interruzione sfioro), componentistica in acciaio inox 316L, valvola besgo per controlavaggio automatico con aumento velocità della pompa in fase di lavaggio per una migliore pulizia

piscine oggi n.180 

53


Affacciata sulla costa adriatica come un'estensione naturale del Mar Mediterraneo, la piscina firmata Laboratorio + è dotata di un impianto di illuminazione unico, progettato appositamente da uno studio illuminotecnico affinchÊ l'effetto fosse dolce e soffuso. E molto suggestivo. 54  piscine oggi n.180


( private )

Atmosfere romantiche A cura della redazione

I

l mosaico richiama alla mente tutte le infinite sfumature del Mediterraneo, e così circondata dalle verdissime colline marchigiane, la piscina firmata da Laboratorio + appena fuori le mura di Senigallia è come un dipinto a olio su tela, o un murale disegnato dalla mano

di un vero artista. È una lunga fascia celeste che, grazie allo sfioro a fessura su 3 lati realizzato con il medesimo porfido della pavimentazione e quello a cascata sul quarto, sembra protrarsi all’infinito, e all’occhio umano appare quasi eterea, come un riflesso del sole sulla piscine oggi n.180 

55


sabbia del deserto che trasmette alla mente l’illusoria immagine di uno specchio d’acqua. Ma nonostante la grazia delle forme lineari e l’apparente semplicità che compongono la piscina, che su un lato vanta persino una graziosa area – spiaggia, questo progetto di Laboratorio +, nato in seguito alla riqualificazione dell’area verde di una residenza privata, è dotato di ogni confort. Il trampolino, infatti, attribuisce all’invaso un tocco glamour, da Beverly Hills, mentre le due airlounge, le altrettante postazioni geyser e idromassaggio, e poi la lama d'acqua a mezzaluna e l’area meditazione, lo consacrano al relax. E se gli accessori degni di una spa non bastano a far desiderare un tuffo in piscina, allora c’è l’illuminazione che l’accende quando fa buio. A progettare l’impianto è stato uno studio illuminotecnico, che ha chiamato in causa direttamente l’azienda costruttrice dei corpi illuminanti. Per la ricerca di un effetto luminoso, rilassante, capace di celare ogni ombra

I toni di celeste che compongono, in gradazioni diverse, il mosaico

Affinché la luce fosse uniforme è stato utilizzato un software di

che riveste la piscina ricordano il mare su cui l'invaso si affaccia, e lo

simulazione che ha interessato ogni singola area in base a variazioni di

legano ancor più saldamente al paesaggio suggestivo che la circonda a

quota, geometrie interne, pendenze e disposizione di giochi d'acqua e

trecentosessanta gradi.

sedute.

56  piscine oggi n.180


e rischiarare ogni angolo dello spazio acquatico, è stato utilizzato un software di simulazione che ha interessato ogni singola area in base a variazioni di quota, geometrie interne, pendenze e disposizione dei giochi d’acqua e delle sedute. Inoltre, per fare sì che il fascio di luce

Scheda tecnica

emesso dalla striscia LED montata sul fondo del canale risultasse continuo e privo di interruzioni, il porfido è stato montato a sbalzo su supporti Inox nascosti alla vista, creando, al sopraggiungere del crepuscolo, un effetto particolarmente suggestivo.

Ubicazione: Senigallia (AN) Anno di realizzazione: 2016 Progettisti: arch. M. R. Castelli Impresa costruttrice: Spadoni Santinelli Claudio Struttura della vasca: cemento armato Forma della vasca: rettangolare Superficie: 160 mq Dimensioni: 9,95 × 16,40 m Profondità: da 0,3 a 2,4 m Rivestimento interno: mosaico Rivestimento esterno: lastre a correre in porfido Impianto di filtrazione: n°2 filtri multistrato a masse eterogenee da 33 mc/h

Ricircolo dell’acqua: a sfioro tipo fessura su tre lati e a cascata su uno, n°11 bocchette Impianto di trattamento acqua: elettrolisi salina e dosaggio pH automatico Accessori: trampolino, n°2 airlounge ad aria in polimero, n°2 postazioni geyser, n°2 postazioni idromassaggio per schiena e polpacci, ingresso a spiaggia, area meditazione con seduta e lama d'acqua a mezzaluna, n°3 fari blade, striscia LED nel canale di sfioro, n°12 mini fari LED per illuminazione a luce bianca Costo complessivo: 380.000 €

piscine oggi n.180 

57


( spa )

Portopiccolo mon amour Di Rita Cesarini Foto di apertura di Franco Matiussi Foto degli interni di Matthias Parillaud

Affacciata sul suggestivo Golfo di Trieste, la Spa di Portopiccolo porta la firma dello Studio Alberto Apostoli. Al suo interno l’eleganza degli spazi, il design, il comfort e il benessere si uniscono armoniosamente per dare vita a una struttura in grado di rispettare la sostenibilità ambientale che caratterizza tutto questo borgo di mare. 58  piscine oggi n.180


Un elegante borgo di mare in pietra carsica che sposa il bisogno di intimità e il desiderio di star bene: il gusto per le arti, la cucina e il bel vivere”. È così che viene presentato Portopiccolo, un progetto nato dalla riqualificazione ambientale dell’ex cava della Baia di Sistiana, affacciata sul Golfo di Trieste. Plasmato da

un’architettura sostenibile che si integra perfettamente con la conformazione naturale delle Falesie di Duino, Portopiccolo ospita una serie di strutture ricercate, tra le quali residenze private, un hotel a 5 stelle, beach club, yacht club e un’elegantissima Spa che vanta la firma dello Studio Alberto Apostoli. piscine oggi n.180 

59


Livelli di benessere

La Spa di Portopiccolo si snoda su una superficie di circa 3.600 metri quadrati e, al suo interno, comfort e benessere si fondono perfettamente con l’eleganza degli spazi e il design della struttura nella sua interezza. Gli ospiti della Spa, arredata in ogni suo ambiente dalla de-

60  piscine oggi n.180

licata ed elegante pietra bianca del Carso, hanno a disposizione tre piani per curare il proprio benessere psico-fisico: dal piano terra al terzo piano l’esclusività dei servizi offerti aumenta, fino ad arrivare alla Beauty Spa con la sua waiting lounge, alla Private Spa e alla Pano-


Gli ospiti della Spa, arredata in ogni suo ambiente dalla

delicata ed elegante pietra bianca del Carso, hanno a disposizione tre piani per curare il proprio benessere psicofisico: dal piano terra al terzo piano l’esclusività dei servizi offerti aumenta, fino ad arrivare alla Beauty Spa con la sua waiting lounge, alla Private Spa e alla Panoramic Spa Suite.

ramic Spa Suite, tutte rese inimitabili grazie alla vista mozzafiato sul suggestivo panorama marino. La caratteristica Private Spa è una vera e propria Spa all’interno della Spa: al suo interno, infatti, sono presenti bagno turco, percorso Kneipp, vasca idromassaggio, docce emozionali e sauna finlandese, esclusivamente dedicati

“ La filosofia che si trova alla base di questo progetto si erge essenzialmente dal desiderio di integrare il contesto ambientale naturale con lo spazio interno. Questo a partire, ovviamente, dalla creazione di scorci visivi di particolare effetto e suggestione. Al contempo sono stati pensati specifici materiali, tecnologie, atmosfere e, non da ultimo, percorsi interni in grado di enfatizzare questa integrazione. Ho lavorato molto su questi aspetti, lasciando che il progetto si plasmasse quasi in maniera naturale assecondando le sue forme al sito, la luce che penetra naturalmente e il fluire semplice e libero degli utenti ” [ Architetto Alberto Apostoli ] a chi ricerca il benessere nella più totale riservatezza e intimità. La Panoramic Spa Suite, dal suo canto, con la vasca di deprivazione sensoriale, la sauna in cristallo, l’area per i trattamenti benessere, l’angolo per il relax e il solarium esterno, è lo spazio ideale per il wellness formato coppia.

piscine oggi n.180 

61


Il progetto impiantistico persegue

l’efficienza e l’affidabilità delle soluzioni scelte, rivolgendo un’attenzione particolare alla razionalizzazione delle fonti energetiche tradizionali e alla loro semplicità di gestione e di manutenzione.

Progettazione sostenibile e di design: la parola allo Studio Apostoli

Lo Studio Apostoli è stato incaricato di portare a termine la progettazione esecutiva architettonica e degli impianti, fornendo un servizio di progettazione integrata e di supervisione del cantiere, tutto quanto nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale che caratterizza Portopiccolo. Il complesso Spa rappresenta uno degli ultimi tasselli del borgo e si pone, grazie alla tipologia

Scheda tecnica

62  piscine oggi n.180

Tipologia di spa: hotel spa + medical spa Ubicazione: Sistiana (TS) Anno di realizzazione: 2017 Progettisti: Studio Alberto Apostoli, Lazzarini Pickering Impresa costruttrice: Rezzani De Eccher Superficie totale: 3.600 mq Capacità accoglienza: 300 persone

di attrezzature impiegate, come un elemento estremamente “energivoro”, che insiste su una rete di sottoservizi già fortemente caricata dagli edifici esistenti. Come ci è stato illustrato dallo Studio Apostoli, il progetto impiantistico doveva perseguire l’efficienza e l’affidabilità delle soluzioni scelte, rivolgendo un’attenzione particolare alla razionalizzazione delle fonti energetiche tradizionali e alla loro semplicità di gestione e di manutenzione. È stato quindi scelto di dotare il comples-

Aree: piano terra – reception, area bambini, sala conferenze, parrucchiere, training pool, spogliatoi; primo piano – area relax, piscina in&out con giochi d’acqua, docce emozionali, percorso kneipp, hammam (tepidarium, calidarium, frigidarium), biosauna, sauna finlandese, grotta di sale, vasca salina, palestra, cocoon bar, ristorante; secondo piano – beauty spa, waiting lounge vista mare, spa privata, cabine trattamenti estetici, panoramic spa suite


La Spa di Portopiccolo è dislocata lungo una superficie di circa 3.600 metri quadrati e, al suo interno, comfort e benessere si

fondono perfettamente con l’eleganza degli spazi e il design della struttura nella sua interezza.

“ Le esigenze della committenza erano molto chiare e stringenti. Si è da subito parlato di un progetto economicamente sostenibile – ecco il motivo per cui il nostro studio si è occupato anche della redazione di un BP –, tarato sul target atteso e sulla scelta di soluzioni in grado di rendere il progetto non troppo legato alle “mode” quanto, piuttosto, al territorio. Il committente non aveva dubbi sulle qualità percepibili dal cliente, ma era estremamente cauto su come realizzare tutto questo in maniera energeticamente, economicamente e gestionalmente sostenibile. Ed è proprio in questo ambito che il nostro impegno si è maggiormente concentrato ” [ Architetto Alberto Apostoli ]

so di soluzioni particolarmente attente al contenimento dei consumi energetici col ricorso, ove possibile, alle fonti rinnovabili. Parallelamente, il progetto architettonico doveva affinare e arricchire il Concept Design, concentrandosi soprattutto sulla gestione degli aspetti tecnici e sull’inserimento di attrezzature wellness e di sistemi d’acqua estremamente complessi, da posizionarsi all’interno di un edificio esistente al quale era necessario adeguare il progetto. Lo studio dei bacini d’acqua, diversificati tra acqua calda, fredda, dolce e salata, e posizionati su diversi livelli, è stato il punto di partenza dell’intervento di Alberto Apostoli, il cui maggiore sforzo architettonico è stato quello di fondere l’aspetto impiantistico estremamente preponderante, con l’aspetto estetico, di grande impatto e di livello “luxury”. piscine oggi n.180 

63


64  piscine oggi n.180


( spa )

Attraverso attività didattiche proposte in chiave giocosa, i piccoli ospiti di Likids possono sperimentare in tutta

Un mondo di benessere per i bambini

sicurezza una vera e propria iniziazione verso il mondo del wellness, seguiti da un team di professionisti e protetti da un sistema di disinfezione a misura di bambino.

Di Rita Cesarini

S

ituato presso il complesso CaldeaInúu Thermal Leisure Centre, in Andorra, Likids è un nuovo spazio, pensato appositamente per i bambini tra i 3 e gli 8 anni, che consiste in una nuova area di scoperta, apprendimento e divertimento. In questo spazio di poco più di 400 metri quadrati, progettato dagli architetti Jean Michel Ruolls, Marta Lorenzo e Davide Recupero, e tecnicamente realizzato da Fluidra Engineering, i bambini possono sperimentare l’esperienza di un’iniziazione verso il wellness, accompagnati da un grande team di istruttori senza la necessità dello sguardo attento dei genitori. piscine oggi n.180 

65


Il wellness in gioco

La volontà di espandere i servizi offerti dal centro termale si è efficacemente tradotta nella nascita di Likids, le cui componenti sono al 75% divertimento e al 25% apprendimento: una formula ideale per i membri più piccoli delle famiglie che usufruiscono della struttura.

Dei 416,71 metri quadrati di Likids, 41,71 metri sono occupati dalla sala di controllo tecnico, mentre i restanti 369 sono dedicati all’area riservata al pubblico e alle facilities, composta da varie zone, come illustrato nell’infografica seguente.

Beauty Salon – area pensata per i trattamenti di benessere a misura di bambino.

Thermal Lagoon – vasca principale che ospita 4 spazi differenti, ovvero la water bed zone (dedicata al relax con i suoi 4 waterbed e una profondità pari a 20 centimetri), la puddles games zone, la water currents zone e la water cannon zone (dinamiche e giocose, con paddle type, correnti d’acqua, 3 getti parabolici e 2 getti stile geyser).

Sauna Lounge – area di 15 metri quadrati per il relax, con panche in legno, dove si tengono attività di storytelling finalizzate al rilassamento dei bambini.

Idromassaggio – vasca circolare di 6 metri quadrati con getti idromassaggio.

Fitness Area – area di 30 metri quadrati per l’esercizio fisico, ad esempio lo yoga, e adibita anche ad attività didattiche di gruppo.

Soft Beach – area dedita al gioco, con dune di gomma EPDM soffice e sicura a forma di bolle d’acqua.

Acqua a prova di bambino

La ‘particolare’ clientela della piscina, interamente composta da bambini in tenera età, richiede un’attenzione ancor più minuziosa alla cura dell’acqua presente nelle vasche. Prelevata dalla piscina, l’acqua in un primo momento passa attraverso alcuni prefiltri installati all’ingresso delle pompe, per poi arrivare al filtro a sabbia, quest’ultimo resistente a una pressione di lavoro massima pari a 4 kg/cm2. Il letto filtrante è caratterizzato da due granulometrie differenti (una da 0,40-0,80 millimetri, l’altra da 1-2 millimetri) e la velocità di filtrazione è pari a 20 mc/h/mq. La sopracitata clientela, come ben sappiamo, mette a dura prova la trasparenza dell’acqua. Per ovviare al problema, è stato adottato un sistema di flocculazione, aumentando così le prestazioni delle attrezzature destinate alla filtrazione e alla disinfezione. Il flocculante (di tipo liquido), nello specifico, viene impiegato prima del processo di filtrazione, introducendo in acqua il prodotto tra la pompa e il filtro, sfruttandone così la turbolenza per far reagire il flocculante stesso con gli elementi responsabili della torbidità 66  piscine oggi n.180

dell’acqua: in questo modo si agglomerano in particelle di dimensioni maggiori, che possono essere trattenute dal filtro più facilmente. Prima della filtrazione, inoltre, viene aggiunta una piccola dose di solfato di alluminio, con l’obiettivo di coagulare i materiali in sospensione colloidale conservati nella parte superiore del filtro. Infine, per massimizzare l’efficienza nell’introduzione del flocculante, è stato installato anche un sistema di iniezione continua con pompa dosatrice. Altra fase di vitale importanza durante il trattamento dell’acqua è quella della disinfezione, in quanto permette di evitare la trasmissione di malattie infettive e prevenire la proliferazione di alghe. Il processo utilizzato in questa struttura è quello convenzionale, si basa ovvero sull’ipoclorito di sodio al 15%. In appoggio è presente anche un sistema a raggi UV a media pressione con una velocità di disinfezione di 50 m3, che permette il trattamento del 100% dell’acqua e la riduzioni delle clorammine, degli odori e dei problemi di irritazione: aspetti che assumono maggiore importanza vista la presenza di bambini.


piscine oggi n.180 

67


( rassegna )

Minipiscine prêt-à-porter

68  piscine oggi n.180


A cura della redazione

P

ossono essere installate indoor oppure outdoor, autoportanti o incassate, ma quel che è certo è che, una volta inserite all’interno di un qualsiasi ambiente domestico, catturano inevitabilmente l’attenzione. Le minipools, infatti, non sono semplicemente vasche piene d’acqua. Sono a tutti gli effetti piscine di piccole dimensioni, sempre pronte all’uso, dotate di un impianto di filtrazione che mantiene l’acqua costantemente pulita, che limita i consumi e che di fatto distingue questi impianti dalle comuni vasche idromassaggio, che in seguito a ogni utilizzo vanno completamente svuotate. Le minipiscine no: basta un piccolo rabbocco ed è già il momento di immergersi in acqua. Ed è qui che le minipools danno il loro meglio. Non nell’estetica, sebbene siano a tutti gli effetti bellissime e totalmente personalizzabili, a prescindere dalla loro forma e dimensione, né per il modo in cui sanno diventare il centro focale della stanza – o del giardino – all’interno del quale le abbiamo inserite. No. Per la tecnologia. Oltre all’impianto di filtrazione, infatti, le minipiscine sono generalmente fornite al cliente ‘chiavi in mano’, cioè dotate di rivestimento, copertura isolante, pompe per l’idromassaggio, timer e controllo automatico della temperatura. Sono piccoli gioielli di benessere, tanto che in Italia le chiamiamo anche spa, da salus per acquam, cioè salute per mezzo dell’acqua, poiché i molti optional a disposizione delle minipools – termine inglese poiché a inventarsi le minipiscine sono stati gli americani – hanno anche e in primo luogo una funzione wellness: trasformano, cioè, l’acqua in un massaggio cervicale, in uno stimolo per la circolazione sanguigna, in uno strumento per la tonificazione mu-

scolare. Il tutto all’interno di una piccola oasi che ha il sapore del paradiso. Le autoportanti

Tra le due categorie di minipiscine a disposizione del pubblico, cioè autoportanti oppure incassate, le piscine portabili, quelle strutture monoblocco che non richiedono alcun inserimento a pavimento ma che, al contrario, necessitano solo di appoggiare su una superficie piana, sono facilmente spostabili, poiché non comportano alcun collegamento idraulico all’impianto dell’abitazione. Il vantaggio, quindi, è legato al portafoglio: non è necessario, per installare una minipiscina autoportante, effettuare costose opere murarie, che facilmente fanno lievitare il preventivo e necessitano di permessi. Basta scegliere la location ideale, il nostro piccolo angolo di paradiso, insomma, poi le si posiziona e il gioco è fatto. Attenzione, però, a comprare una minipool per il balcone: mediamente, infatti, la vasca, una volta riempita d’acqua, ha un peso di circa 500 – 600 chili, quindi è necessario informarsi se il balcone sia in grado o meno di sopportare un tale carico. Ma c’è un altro elemento che va considerato al momento dell’acquisto di una minipool simile: sono – appunto – monoblocchi, che in altre parole non si smontano. Quindi è sempre bene verificare se passeranno da porte o finestre. Questioni tecniche a parte, e risolti i problemi logistici, una volta installata, la minipiscina diventerà velocemente parte della quotidianità. Stendhal diceva che “la bellezza è una promessa di felicità”, e la rassegna redatta da Piscine Oggi dimostra che immergersi in una minipool è un po’ come immergersi nella bellezza. E a beneficiarne è sia il corpo, sia l’anima.

In Italia le minipools vengono chiamate anche spa, da salus per acquam.

piscine oggi n.180 

69


AstralPool by Fluidra Modello Select Forma: quadrata Dimensioni: 216 × 198 cm Profondità: 90 cm Accessori: n°52 jet in acciaio Inox, cascate, poggiatesta Caratteristiche: pannello di controllo digitale, ozonizzatore, bilanciamento perfetto tra prestazioni, attrezzatura e risparmio, filtrazione silenziosa Optional: isolamento termico doppio Eco, sistema audio Bluetooth 2.1, illuminazione a LED Lumiplus per cromoterapia

Fabar Pool Modello Paradise Forma: quadrata Dimensioni: 195 × 195 cm Profondità: 80 cm Accessori: idromassaggio, n°19 getti multi – massage, sedute ergonomiche, una delle quali conformata per accomodarsi in posizione supina Caratteristiche: pratica da istallare e da spostare dall’interno all’esterno al cambio di stagione Prodotta da Fabar Pool e distribuita da DFM Italia – Aquatech Group

70  piscine oggi n.180


Geromin Modello Dream Forma: quadrata Dimensioni: 230 × 230 cm Profondità: 93 cm Rivestimento interno: polimerico composito grigio Rivestimento esterno: rovere Accessori: scaletta d’accesso, filtro antibatterico (165 × 146), custodia per minipiscina, ossigeno in pastiglie (1,2 Kg), antialga concentrato (1l), antischiuma concentrato (500 ml), riduttore PH granulare (1,5 Kg), tester kit PH/ossigeno (40 pastiglie), filter clean flacone (1l), kit My Spa (ossigeno + antialga + antischiuma + PH + tester + filter clean) Caratteristiche: guscio in Lucite e Microban 6,3 mm, n°5 sedute + n°1 seduta reclinata, cuscini, filtri antibatterici, disinfezione a ozono, luci LED per cromoterapia, copertura termica, pannello di controllo Balboa

Hot Spring Modello Envoy Nxt Forma: rettangolare Dimensioni: 236 × 231 cm Profondità: 97 cm Struttura pareti e fondo: struttura polimerica Rivestimento esterno: Everwood™ HD Accessori: lettino con getto Moto-Massage DX, sedile principale, telecomando touchscreen wireless, gioco d’acqua BellaFontana™, illuminazione esterna programmabile Luminescence™ ed effetto fluttuante Caratteristiche: sistema di disinfezione a ozono FreshWater ™ III, pompa di circolazione SilentFlo™ 5000, scambiatore di calore No-Fault™, sistema Energy Smart™ completo, filtrazione senza bypass, filtri Tri-X™ Optional: sistema a sale ACE®, impianto audio wireless, gradino NXT o Everwood™ HD, schermo ad alta definizione da 22 pollici

piscine oggi n.180 

71


Piscine Castiglione Modello Skyline 300 Forma: rettangolare Dimensioni: 300 × 235 cm Profondità: 85 cm Accessori: sistema massaggiante combinato con n°24 getti aria e n°16 idromassaggio, cuscini estraibili, sollevatore pneumatico per vasche incassate, cromoterapia a led, supplemento n°8 jet idro, supplemento airpool su seduta, predisposizione scambiatore Caratteristiche: gestione dell’impianto digitale, sistema di ricircolo automatico, riempimento e svuotamento automatici gestiti da un sensore di livello, bocchette e luci nascoste in apposite fessure, sistema di filtrazione e vasca di compenso inglobati nella struttura, non richiede l’assemblamento o il collegamento di alcun impianto, riscaldatore con regolazione di temperatura da 3kW di serie Prezzo: a partire da 16.500 €

SCP Italy Modello Spa Week End 2017 Forma: quadrata o rettangolare Dimensioni: da 200 × 150 cm a 215 × 215 cm Profondità: da 78 a 91 cm Struttura: POLI-MAXTM Accessori: sedute e chaise longue, massaggio terapeutico al collo e alle spalle, lombare e al polpaccio, luci a LED Waterline (da 10 a 16 punti luminosi a seconda del modello), zampillo sul modello medio e grande, cromoterapia Caratteristiche: pannello di controllo per la temperatura, funzione Plug & Play per l’installazione, trattamento automatico dell’acqua (ozono o UV a seconda del modello), copertura isotermica, display Gecko Easy4 Optional: sistema audio waterproof MyMusic bluetooth collegabile tramite smartphone

72  piscine oggi n.180


Zucchetti Kos Modello Minipool Freestanding Forma: tonda Dimensioni: diametro 230 cm Profondità: 85 cm Struttura pareti e fondo: metacrilato rinforzato con fibra di vetro Accessori: idromassaggio personalizzabile con flussi lineari, rotatori, soft o rapidi, idrocolore a faro subacqueo LED, scaletta o pedana prendisole con deck in legno Caratteristiche: blower, sistema di riscaldamento dell’acqua elettrico o a scambiatore di calore, sistema di filtraggio Optional: ozonizzatore e amplificatore bluetooth

SWIM SPA C.P.A. Modello Mediterranea Forma: rettangolare Dimensioni: da 6,62 × 4,12 m a 14,62 × 5,12 m Profondità: 1,35 m Struttura pareti e fondo: sistema modulare di pannelli di acciaio e un rivestimento in liner, membrana PVC saldato in opera Rivestimento esterno: in laminato o in WPC laminato Accessori: kit nuoto controcorrente, sistemi idromassaggio e illuminazioni LED per interno vasca e ambientali Caratteristiche: locale tecnico integrato, completo e pre-equipaggiato, struttura modulare indipendente per una facile installazione, filtro a sabbia, pompa filtrante, rivestimento a membrane

piscine oggi n.180 

73


Hot Spring Modello Endless Pools® Fitness Systems Forma: rettangolare Dimensioni: da 2,13 × 3,66 m a 3,05 × 4,88 m Profondità: fino a 1,83 m Struttura pareti e fondo: pannelli in acciaio Rivestimento interno: rivestimento vinilico Accessori: accessori per il fitness in acqua come il sistema professionale per il nuoto controcorrente Endless Pools a partire da 5 cv con telecomando wireless e il tapis roulant sommerso, sedili con getti idromassaggio Caratteristiche: coperture retraibili di sicurezza, gradini/sedute interni, scalette di accesso esterne, bordo vasca e rivestimento esterno personalizzati, controllo dei sistemi digitali a bordo piscina, filtro skimmer (cartuccia di tipo rimovibile)

Pool’s Modello PrimaVera Sport Forma: rettangolare Profondità: 1,35 m Struttura: pannelli in acciaio zincato Rivestimento interno: membrana in PVC armata Rivestimento esterno: lamiera plastificata; sul fondo, pannelli in lamiera per chiusura Accessori: illuminazione LED Eco, trousse pulizia Globe, kit analisi, asta telescopica e canna, galleggiante, scaletta a ponte con balconcino, kit per il nuoto controcorrente, anche in versione Pro, idromassaggio, videocamera subacquea Caratteristiche: bordo perimetrale Nature Stone in cemento e graniglia di marmo ricostruito, impermeabilizzazione a liner a sacco termosaldato di 0,75 mm, skimmer extra piatto in ABS, bocchette in ABS a parete di mandata per lo svuotamento, filtro bobinato Primo/Pelican, pompa Powertech monofase, quadro elettrico Glob

74  piscine oggi n.180


Il nuovo volume della collana dedicata al design e alla tecnologia della piscina italiana

nte dedicata al design della erimenti e soluzioni per la ambientazione. Nata dalla le eccellenze progettuali e taliane in tutto il mondo, la re la possibilità di scoprire oni, con un focus speciale ni tecniche. Ampio spazio è dalle suggestive foto delle talian Pool Design 7 affonda essori, da Italian Pool Award, ndetto dalla rivista Piscine lume sono state selezionate zione 2016 del premio, tutte r emergere le realizzazioni rticolari.

Italian Pool Design

7

Italian Pool Design Italian Pool Design 7

Il design della piscina italiana

dedicated to the design of the as, suggestions and solutions the environment: that’s Italian highlight the best of the Italian e world, the Italian Pool Design to unveil a number of recent he details, the manufacturing nty of space is also devoted to ctures of the swimming pools n Pool Design 7, just like its Italian Pool Award, the award ggi. The 25 protagonists of this candidates to the 2016 edition clear purpose: to highlight the lian realizations. e 28,00 (iva inclusa)

Italian Pool Design 7 Il design della piscina italiana

Nei volumi della collezione Italian Pool Design sono raccolte le più belle realizzazioni che identificano l’eccellenza progettuale e costruttiva italiana nel settore piscina, raccontate attraverso splendide immagini, schizzi progettuali e descrizioni tecniche. Un omaggio alla bellezza di una struttura, la piscina, che può caratterizzare qualsiasi spazio architettonico, naturale, paesaggistico o abitativo. Volume in brossura Copertina cartonata 168 pagine Lingua: italiano/inglese

Italian Pool Design 7 raccoglie le più belle piscine candidate al premio Italian Pool Award 2016

acquistare da Editrice Il Campo è semplice, sicuro e veloce:

ORDINA AL TELEFONO 051-255544

ACQUISTA ONLINE www.ilcampo.it

dal lunedì al venerdì ore 9,30-13 e 15-18

nello shop puoi approfondire e acquistare quando vuoi tu.

spedizioni tramite corriere espresso SDA - spese di spedizione €4,50 - supplemento spese di contrassegno € 3,50 (solo Italia)


( forum )

Smart, dinamico, in una parola: Gallery Di Annalisa Dall’Oca

gallery

76  piscine oggi n.180

S

arà un’occasione per informare e informarsi, un’opportunità per ritrovare amici e colleghi, un momento formativo che alla fine si trasformerà anche in un movimento culturale. Ma soprattutto, sarà una chiamata all’azione, per fare il punto sullo stato dell’arte del settore e capire come incoraggiare questo mercato, tra i primi in Europa per dimensioni e importanza, a crescere ancora. Tutto questo e molto altro sarà l’edizione 2018 di ForumPiscine, che quest’anno, nel presentarsi al pubblico in versione Gallery, come ogni anno pari, festeggerà il suo decimo compleanno. E proprio in occasione dei dieci anni dell’unica manifestazione professionale in Italia dedicata al mondo della piscina, della spa e dei centri benessere, ForumPiscine Gallery, dal 21 al 23 febbraio, trasformerà il padiglione 33 della Fiera di Bologna in una piazza, anzi, in un’agorà. Un luogo di dibattito e di confronto, uno spazio dinamico e smart, accessibile, aperto, immediato, capace di legare indissolubilmente l’Expo e le sale del Congresso, avvicinandoli l’uno all’altro finché tra i due non rimarrà che qualche passo. Un solo cielo e un solo ambien-


21-22-23 Febbraio 2018 Bologna Fair District

Partecipo ergo sum

te, insomma, racchiuderanno le due anime dell’evento, così che i congressisti incontrino i visitatori interessati a curiosare tra gli stand espositivi, e che incontrandosi possano fare rete, scambiarsi esperienze, conoscenze, know how, in una sorta di catena senza soluzione di continuità dove alla base di tutto c’è il sapere. E dove i protagonisti sono i professionisti del mondo acquatico: operatori, costruttori, installatori di piscine e aziende di fitness, buyers, gestori di centri benessere, piscine e centri sportivi, wellness club, progettisti, associazioni, enti, i privati che si interessano alle nuove tecnologie sia per costruire, sia per ristrutturare, e chi più ne ha più ne metta. Ed è per questa ragione, per questo grande coinvolgimento, per tutti coloro che verranno per la prima volta e per i tanti, tantissimi che torneranno, che partecipare a ForumPiscine Gallery 2018 non sarà solo un’occasione imperdibile per presentare aziende e prodotti al mercato nazionale. Sarà anche un modo per dire ‘io ci sono’, per rivendicare la propria appartenenza al settore, e contribuire alla sua crescita e al suo sviluppo.

Partecipare per esserci, partecipare per raccontare, e perché no, partecipare per dimostrare. Un prodotto, un’idea, una realtà industriale che anno dopo anno si è conquistata un nome e un posto all’interno di quel mare magnum che è il mercato internazionale. È alle aziende, infatti, che in primo luogo ForumPiscine 2018 darà voce. E sempre a loro, agli espositori, cardine dell’intera manifestazione, offrirà la possibilità di partecipare alla produzione dei contenuti del Forum. A disposizione delle aziende espositrici, italiane ed estere, verranno messe sale già attrezzate per speed presentation e live workshop, dove mostrare al pubblico il proprio know how e le proprie peculiarità a livello produttivo e qualitativo. Ed è questa la ragione per cui gli stand espositivi acquistabili avranno dimensioni prestabilite dall’organizzazione – in media 32 metri – e la loro ampiezza sarà limitata per fare spazio alla cultura. Così, le aziende potranno prendere parte all’evento, porta d’accesso al mercato italiano, con un investimento sostenibile. E potranno al contempo godere dell’apparato comunicativo di ForumPiscine 2018. Comunicare per essere visibili

L’organizzazione di ForumPiscine 2018 quest’anno, per il decimo anniversario dell’evento, dedicherà ampio spazio alle aziende espositrici. Se il palco d’onore spetterà ai Premium Partner e ai Partner – hanno già aderito DFM Italia-Aquatech, Euraqua e Pool’s – e alle associazioni che hanno già confermato la propria presenza – Assopiscine, Aiapp, Anesv Parchi permanenti italiani, l’Ordine degli Architetti, Eurowellness e Federterme –, anche le aziende che parteciperanno all’Expo saranno protagoniste di newsletter dedicate, post sui social network e news sui siti del Forum, così da essere presentate a tutta la platea dei partecipanti alla manifestazione. Un’occasione imperdibile per accedere alla rete di ForumPiscine, e per entrare in contatto con alcune delle più importanti realtà del settore a livello globale. piscine oggi n.180 

77


Alta tecnologia sotto i riflettori

Un programma congressuale da non perdere

Una sola parola: tecnologia. Non si può parlare di futuro se non si parla di innovazione, e non può esserci sviluppo senza la ricerca. Ma quello della piscina, della spa e dei centri benessere non è un universo statico. No, è un settore vivo, fatto di professionisti capaci, di aziende importanti, di realtà storiche, e di tutto ciò che rende eccellente il Made in Italy. È a questo settore, a questo comparto, ai suoi operatori che ForumPiscine ha deciso di dedicare una delle grandi novità di questa edizione Gallery: l’Innovation Area. Una vera e propria esposizione dove è la tecnologia a farsi arte e a trasformare l’Expo in una galleria a padiglione aperto. Pilastro di un calendario ricco di appuntamenti imperdibili dedicati proprio alla ricerca e allo sviluppo, i motori pulsanti che proiettano in avanti l’economia e il mercato, come l’Hi-Tech Lab, l’Innovation Area non è però solo un’esposizione di novità dal mercato mondiale. È un’anteprima, un’occasione unica – e ad accesso libero – per osservare una selezione di prodotti innovativi rivolti all’industria della piscine e della spa, Made in Italy oppure prodotti all’estero dalle migliori compagnie internazionali e distribuiti in esclusiva per l’Italia dalle aziende che prenderanno parte alla rassegna espositiva.

Ma c’è un’altra importantissima ragione per partecipare a ForumPiscine 2018: il programma. Il programma a pagamento trasversale a ForumPiscine e ForumClub, l’evento b2b numero uno in Italia per il fitness e il wellness, che ogni anno attrae oltre 800 congressisti e che porterà a Bologna relatori ed esperti di rilievo internazionale per discutere di molte delle questioni più rilevanti che riguardano il settore, il management, il marketing e la sicurezza, tanto per citarne qualcuna. E poi il Programma Open, il cuore di quell’agorà, di quella piazza che sarà a febbraio il Forum Gallery. Perché questo non sarà un anno come tutti gli altri. Il mondo attorno a noi sta cambiando, nuovi problemi emergono e si fanno sempre più pressanti, questioni che riguardano anche il settore della piscina e della spa, e le centinaia di migliaia di persone che in Italia e all’estero vi operano. Ci sono temi da discutere, decisioni da prendere, maniche da rimboccare su fino ai gomiti se vogliamo, tutti assieme, che questo comparto cresca. Noi di ForumPiscine abbiamo deciso di fornire al settore un tavolo, e su quel tavolo di porre alcune questioni urgenti, che vanno affrontate. L’invito rivolto a tutti è quello di accomodarvi assieme a noi.

La Piscina Autosufficiente: a call to action! L’inchiesta condotta da Piscine Oggi, pubblicata a settembre sul numero 179 della rivista, ha lanciato un tema che ForumPiscine ha deciso di trasformare in un cavallo di battaglia da condividere con l’intero settore: la Piscina Autosufficiente. Un nuovo modello sostenibile di piscina, cioè, che non solo non spreca acqua, ma in un’epoca in cui il riscaldamento globale sta modificando il clima del mondo, le estati si fanno sempre più aride e le risorse idriche sono a rischio, può costituire un’importante risorsa al servizio della comunità. ForumPiscine, con la collaborazione di Assopiscine, ha pensato quindi di chiamare a raccolta tutto il settore, tutti gli operatori e le aziende, per sviluppare assieme nuovi standard, e per rassicurare il mercato e il pubblico circa una questione importante: la piscina non è solo una vasca che consuma (poca) acqua. È una struttura complessa che racchiude molte professionalità. L’invito, quindi, è rivolto a tutti: partecipare alla tavola rotonda che vedrà il contributo di aziende che stanno già brevettando sistemi per il recupero idrico, che presenteranno case history basati sulla propria esperienza, e poi architetti, operatori, gestori, è importante per definire come dovrà essere questa piscina del futuro. Insieme possiamo contribuire a preservare una risorsa, l’acqua, che è alla base di ogni forma di vita, e fare sistema, abbattere ignoranza e pregiudizi, diffondere una corretta informazione con l’obiettivo di dare slancio al mercato della piscina, e perché no, farlo crescere! Unitevi a noi e parliamo di futuro, della “Piscina Autosufficiente”, in un’epoca in cui la siccità è una realtà, e dove il domani può essere solo ecosostenibile.

78  piscine oggi n.180


Naturalmente bella: quando la piscina si unisce al paesaggio Nato dalla seconda parte dell’inchiesta condotta da Piscine oggi, e intitolata “Quando la piscina è una risorsa”, volta a dimostrare la capacità delle piscine di impreziosire – e niente affatto deturpare – il paesaggio, questo appuntamento, inserito all’interno del Programma Open di ForumPiscine 2018, edizione Gallery, sarà più di un momento di dibattito che vedrà seduti attorno a un unico tavolo progettisti, associazioni, a partire da Aiapp, l’Associazione italiana architettura del paesaggio, professionisti del settore e costruttori. Piuttosto, l’obiettivo è quello di informare e informarsi, parlare di tecnologie e di soluzioni biologiche per legare indissolubilmente la natura all’opera umana, scambiare conoscenze ed expertise per capire come rendere le piscine elementi sempre di maggiore pregio all’interno di un ambiente, che sia outdoor oppure indoor. Raccogliere spunti, idee, soluzioni, condividere punti di vista, aneddoti provenienti dall’esperienza personale di ciascuno di noi, confrontarsi. Il settore della piscina è circondato da più di qualche pregiudizio, da più di qualche preconcetto, ma la risposta a questi pregiudizi e a questi preconcetti sta proprio qui, nel confronto, nel dibattito aperto, nello scambio condiviso. Noi di ForumPiscine pensiamo sia un’occasione da non perdere. E speriamo abbiate voglia di unirvi a noi.

piscine oggi n.180 

79


La piscina, uno spettacolo in più atti

L’Aquatic Management 2018 riserva a chi gestisce piscine collettive, private o pubbliche, un programma di appuntamenti di altissima qualità, al quale parteciperanno anche ospiti internazionali. Sarà un’occasione per esplorare, con il contributo di professionisti ed esperti, il complesso mondo della piscina in tutte le sue sfaccettature, offrendo strumenti e idee per far esprimere all’ambiente acquatico tutte le sue potenzialità. Declinare divertimento e sicurezza

Un numero in costante aumento, quello dei fruitori dei parchi di divertimento, e che deve fare riflettere. Prima di tutto sulle opportunità che questo trend offre ai gestori di spazi acquatici, in seconda battuta sui temi legati alla sicurezza della struttura, messa alla prova dall’utilizzo diversificato e da parte di una fascia sempre più ampia di popolazione. Se ne parla al ForumPiscine nella tavola rotonda “Il divertimento viene dall’acqua. A lezione di business e sicurezza dai parchi acquatici”. All’incontro, condotto da Helmut Ständer, fondatore e CEO di Sisswa Gmbh, l’Istituto che certifica la sicurezza in piscina e nelle strutture sportive, ricreative e di wellness, parteciperanno titolari di strutture d’intrattenimento italiane ed estere. I riflettori saranno puntati sulla sicurezza e sui benefici che genera, così come sulle aspettative dei clienti, soprattutto famiglie e giovani, sempre più affascinati da proposte che puntano sul divertimento e sulla qualità dell’esperienza. Il tema sarà declinato in un’ottica progettuale nell’incontro “Le nuove frontiere dell’entertainment in piscina”, nel corso del quale saranno presentate, attraverso la voce di noti progettisti e gestori, strutture che hanno saputo virtuosamente interpretare lo spazio acquatico al di fuori dei canoni consueti legati al modello tradizionale di piscina. Dal rischio chimico alla piscina 4.0

Un argomento sempre attuale, che si riferisce all’utilizzo di prodotti chimici in piscina, e uno emergente, che nell’e-

80  piscine oggi n.180

ra della rivoluzione digitale e social non si può trascurare, sono al centro di due sessioni del percorso Aquatic Management. La prima – “Reach e oltre: conoscere i rischi chimici per evitare incidenti in piscina” – sarà condotta da Giovanni Finotto, chimico industriale ed esperto di sicurezza e salute negli impianti acquatici. Il relatore si focalizzerà sulle misure tecniche, organizzative e gestionali da adottare, in relazione alle sostanze chimiche impiegate, anche alla luce del regolamento comunitario Reach (Registration, Evaluation, Authorisation and Restriction of Chemicals) che troverà la sua piena applicazione dal 31 maggio 2018. Nell’incontro “Verso la piscina 4.0” si fa invece un tuffo nel futuro, che è già presente, con un messaggio chiaro: anche gli operatori del settore della piscina e del wellness sono chiamati a cogliere le sfide poste dalle tecnologie digitali e a trasformarle in opportunità per rimanere o diventare competitivi. Quando l’acqua è magnetica

I punti di forza dell’acqua, le sue capacità attrattive nei confronti di un pubblico potenziale diversificato e molto più ampio di quanto si sia portati a credere: questo è il nucleo tematico dell’incontro dal titolo “Acqua magnetica: attrarre nuovi bacini d’utenza in piscina” che Paolo Grosso terrà insieme con Sonia Mercolino. Un ventaglio di possibilità che la piscina apre a potenziali clienti, ma che deve essere formulato, comunicato e promosso in modo adeguato per non disperdere le tante risorse dell’ambiente acquatico. Alle necessità crescenti di recupero funzionale attraverso l’acqua – una disciplina ricca di contenuti anche sociali e ricreativi – è invece dedicata la sessione “La piscina: ‘Setting’ funzionale e terapeutico”. Giuseppe Righini, docente ed esperto della materia, si focalizzerà sulle diverse fasi della fidelizzazione legata a questa attività, a partire dalla struttura, che deve essere organizzata come una reale piattaforma multiservizio, fino alla conclusione del ciclo terapeutico e alla fruizione di nuovi servizi.


Il “piscinologo”: un salto di qualità per il comparto della piscina Promuovere una cultura tecnica, responsabile e costruttiva, e valorizzare la categoria dei costruttori e operatori del settore delle piscine: con questa finalità la decima edizione di ForumPiscine rivolge al comparto un’iniziativa unica, nata e promossa dalla testata Piscine Oggi e sostenuta da Assopiscine. Alla conferenza, alla quale saranno invitati associazioni di categoria ed enti di formazione, si farà il punto sull’evoluzione del settore nel suo complesso e sulla figura professionale del costruttore ed esperto di piscine e impianti acquatici, manufatti complessi che richiedono molteplici competenze specifiche. L’incontro sarà l’occasione per lanciare, dialogando con uno studioso di linguistica, il neologismo “piscinologo” come termine più appropriato per rappresentare il salto qualitativo che il settore si accinge a compiere.

Spa e Terme Nel 2018 si rinnova il percorso Spatech, con approfondimenti dedicati alle Terme e alle aree Spa e benessere. “Progettare, costruire e gestire una spa” è il titolo della tavola rotonda, che sarà moderata dall’Architetto Alberto Apostoli. Attraverso l’esperienza dei progettisti, gestori e titolari che interverranno all’incontro si farà luce, da diverse prospettive, sulle tematiche legate alla progettazione della struttura e alla sua gestione. Le piscine termali saranno al centro del convegno che ForumPiscine, per il terzo anno consecutivo, organizza in collaborazione con Federterme, l’associazione che riunisce e rappresenta le aziende termali italiane ed è fortemente impegnata nel sostenere progetti di innovazione e di valorizzazione delle potenzialità del termalismo. L’incontro rappresenta un’importante occasione di confronto tra esperti e ricercatori, istituzioni sanitarie, gestori di impianti termali e aziende del settore piscina, per riflettere sulle novità che in ambito sia tecnologico sia normativo potranno mutare il quadro di riferimento.

piscine oggi n.180 

81


Programma provvisorio in via di sviluppo

gallery

GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO

Le metamorfosi del mercato del fitness: nuovi format e nuovi modelli di business

MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO

Conquistare il consumatore di fitness e sport nell’era digitale Adrian Marks (con traduzione simultanea) General Session

Vendere con il web marketing Carmine Preziosi Percorso Commerciale

La lezione del CrossFit Carlo Strati Percorso Manageriale - Percorso Trainer?

Reach e oltre: conoscere i rischi chimici per evitare incidenti in piscina Giovanni Finotto Aquatic Management

La sfida della qualità John Harris (con traduzione simulatnea) Percorso Commerciale

Verso la Piscina 4.0 Relatori in via di definizione Aquatic Management

Tutto quello che avreste voluto sapere sul mercato delle fitness boutique Hans Muench (con traduzione simultanea) Percorso Manageriale

La Vendita Web Profiled: il futuro anche per i centri fitness Seminario Intensivo (14.00-18.00) Giuseppe Gentileschi e Mauro Brignoni Anche Percorso Commerciale

Fitness Manager Experience Alessandro Madonia e altri relatori In collaborazione con Fitness Manager Academy

82  piscine oggi n.180

Florian Cartoux, John Harris, Ana Pina Modera: Gianluca Scazzosi Tavola rotonda internazionale (con traduzione simultanea) Percorso Manageriale

Il divertimento viene dall’acqua. A lezione di business e sicurezza dai parchi acquatici Helmut Ständer, Toni Cussó, Alberto Gaforio, Riccardo Boldrini (con traduzione) Aquatic Management

Elevator Pitch: come proporre se stessi, il proprio prodotto, le proprie competenze Sandro Castellana Percorso Trainer

Aggancia e cattura i clienti con l’hook model Davide Verazzani Percorso Commerciale

Selling Fitness R.Evolution Ana Pina (con traduzione simultanea) Percorso Commerciale

Uno, nessuno e centomila Functional Training Fabio Inka, Francesco Malatesta, Adrian Sgarabottolo, Carlo Strati Modera: Enrico Guerra Percorso Manageriale - Percorso Trainer

La “disciplina” del successo: il fattore motivazione nelle performance eccellenti Rossano Galtarossa con Edoardo Cognonato, General Session

“Tech” it easy: sfide e opportunità della rivoluzione digitale nel club Hanno confermato: Roberto Andreoli, Vincenzo Lardinelli, Adrian Marks Tavola Rotonda (con traduzione simultanea) Percorso Manageriale

Le nuove frontiere dell’entertainment in piscina Relatori in via di definizione Aquatic Management


VENERDÌ 23 FEBBRAIO

Tratta i tuoi clienti come vorresti essere trattato tu Gerardo Ruberto Percorso Customer Care

Il training esce allo scoperto Fabio Inka Percorso Manageriale, Percorso Trainer

Il cliente non è un bancomat! Fabrizio Badiali Percorso Customer Care

I cinque sensi dell’accoglienza Alessandro Aru Percorso Customer Care

La piscina: “Setting” funzionale e terapeutico Giuseppe Righini Aquatic Management

Imprenditori sovversivi: un approccio rivoluzionario per la gestione di un’azienda Fabrizio Cotza, con la testimonianza di un celebre imprenditore che ha saputo coniugare tradizione e innovazione General Session

Sua maestà il Branding e nuovi modelli di business

Acqua magnetica: come attrarre nuovi bacini d’utenza in piscina

Ciro Santucci

Paolo Grosso, Sonia Mercolino

Percorso Commerciale

Aquatic Management, Percorso Commerciale

Innovare nel fitness ispirandosi all’Hôtellerie e al Retail

Fitness&sport e l’anno che verrà: cosa c’è dietro l’angolo?

Fausto Di Giulio

Guido Martinelli

Percorso Manageriale

Pad. 33

Percorso Manageriale – Aquatic Management

Stay tuned! Tutti gli aggiornamenti sul programma congressuale, sugli eventi aperti al pubblico e sull’area espositiva nei siti ufficiali: www.forumclub.it www.forumpiscine.it Acquistate online il vostro pass per il Forum! Al Forum 2018 incontrerete:

Roberto Andreoli

Direttore della Divisione Cloud & Enterprise di Microsoft

Rossano Galtarossa Pluriolimpionico ed oro olimpico di canottaggio

Adrian Marks Imprenditore, motivatore, grande stratega

Fabio Inka Rivoluzionario interprete del fitness, ideatore di Impacto Training

piscine oggi n.180 

83


( sicurezza )

Finora il viaggio attraverso la problematica della sicurezza in piscina ha toccato gli aspetti normativi e teorici relativi a questo delicato argomento. In questo articolo la trattazione del tema terminerà, e lo farà portando esempi concreti di quelle che possono risultare scelte “critiche” nella

La sicurezza nelle piscine/4

C

progettazione di alcuni dettagli della vasca. Di Helmut Ständer, Wuppertal

ome vi avevo anticipato nello scorso articolo, desidero completare il mio viaggio attraverso la poco amata problematica della sicurezza nelle piscine con alcuni esempi concreti tratti dalla mia esperienza lavorativa quotidiana. Non si tratta solamente di ordinarie perizie effettuate su piscine private o pubbliche o di ispezioni e autorizzazioni relative ad attrezzature da piscina in tutte le tipologie di vasca: tra i casi che vi presenterò in queste pagine vi sono anche quelli numerosi e, talvolta vasti, nei quali i visitatori di piscine, di centri wellness, di saune o di altri impianti analoghi hanno subito danni e sono finiti in tribunale. In ognuna di queste circostanze, la responsabilità è dei proprietari, dei gestori responsabili, dei responsabili della vigilanza e dei

84  piscine oggi n.180

dipendenti degli impianti in questione. Spesso questi soggetti sono male o per nulla informati sulle norme in vigore, oppure non hanno ricevuto sufficienti istruzioni dai rispettivi superiori. Un capitolo a parte, in questi casi, è occupato dai cosiddetti “addetti ai lavori”, vale a dire architetti e ingegneri, costruttori, distributori, aziende specializzate, proprietari/gestori di parchi acquatici, proprietari/gestori di hotel con piscine e/o impianti wellness e proprietari/gestori di campeggi con piscine e/o impianti wellness. Personalmente non dubito del fatto che queste persone siano prevalentemente all’altezza della tecnica e si impegnino per fornire un servizio impeccabile o per offrire una qualità e una sicurezza esemplari. Purtroppo, però, anche fra loro vi sono le co-


siddette “pecore nere”, persone che mettono al centro del proprio interesse il guadagno e per le quali la sicurezza e il benessere dei clienti vengono all’ultimo posto. Purtroppo i seguenti esempi sono tratti proprio da questo ambito e rappresentano servizi negativi. Naturalmente avrei preferito parlare di impianti eccellenti e piscine sicure, ma forse gli errori presenti nel mercato possono contribuire a evitare che tali problemi si ripresentino in futuro. È chiaro che il mio lavoro come perito nei tribunali ha a che fare, nella maggior parte dei casi, con l’operato di queste “pecore nere”. E forse la mia visione delle cose è influenzata negativamente anche dalla mia esperienza personale. Non voglio assolutamente negarlo. Ma proprio da questa esperienza traggo

accompagnato da una valutazione dei rischi. Sono troppo pochi, però, quelli che osservano questo principio: di conseguenza si vanno a creare circostanze che a una più attenta analisi si rivelano d’impedimento, se non addirittura dannose o pericolose. Circostanze che nella maggior parte dei casi potrebbero essere facilmente evitate. E quanto descritto vale allo stesso modo sia per gli impianti pubblici, sia per quelli privati! Secondo la mia esperienza non dovrebbe essere così: la prevenzione e l’impedimento di tali casi non devono necessariamente risultare troppo costosi. Mi rendo conto che c’è ancora tanta strada da fare prima che in Europa sia chiaro a tutti che le regole europee sono valide allo stesso modo in TUTTI gli Stati dell’UE. Questo risulta

i miei doveri interiori, ovvero: ■■ illustrazione di rischi e pericoli; ■■ aumento della sicurezza degli utenti; ■■ supporto ai responsabili; ■■ piscine sicure; ■■ procedure sicure. Naturalmente questi doveri interiori sono strettamente legati al mio lavoro, ma indipendentemente da questo li sento parte di me per vocazione. Spesso, inoltre, mi domando perché qualcuno prenda in mano tanto denaro, lo investa in una bella piscina e non assuma immediatamente un consulente personale che lo supporti nelle questioni tecniche. Tutte le norme prevedono che il processo di produzione o costruzione di una vasca sia

maggiormente più incomprensibile se si pensa che in alcuni Stati sono ancora le Amministrazioni Regionali a stabilire regole proprie, in contrasto con le norme europee. Deve diventare chiaro a tutti che gli Stati dell’UE si sono impegnati nei contratti europei ad attuare norme e regole comuni in modo giuridicamente vincolante. Il nuoto è un esempio tipico del fatto che in tutti gli Stati e le regioni d’Europa devono sussistere le stesse identiche condizioni di sicurezza. A mio parere ciò significa che sia in ambito pubblico, sia in quello privato deve valere lo stesso livello di sicurezza. Non nascondo il fatto che non sono felice dello sviluppo di un livello di sicurezza più basso nelle piscine private: tuttora non capisco piscine oggi n.180 

85


perché una piscina privata non debba offrire al natante lo stesso livello di sicurezza di una piscina pubblica. Vi spiego il motivo di ciò: ■■ La maggior parte dei bambini in età scolare in Europa impara a nuotare durante le ore di educazione fisica a scuola. Qui familiarizzano con le condizioni presenti in piscina e, per natura, applicano quanto appreso in ogni piscina in cui si immergono, anche in quelle di tipo privato; ■■ Quello che vale per gli scolari, vale anche per l’apprendimento degli adulti. La giurisdizione in Europa parte anche dal presupposto che le piscine nelle zone di villeggiatura devono avere lo stesso livello di sicurezza di quelle dei Paesi d’origine dei villeggianti; ■■ I villeggianti affittano spesso appartamenti o case vacanze da privati. Di conseguenza è del tutto normale che anche le piscine di questi appartamenti o case per le vacanze siano piscine pubbliche di tipo 2 (nel numero 178 di Piscine Oggi abbiamo trattato la tematica della classificazione delle differenti tipologie di piscina in base all’utilizzo che ne viene fatto).

Figura 1

Piscina privata (Figura 1) EN 16582-1 ■■ Altezza della maniglia sul bordo della vasca (i): minimo 40 cm ■■ Larghezza della scala tra gli staggi: minimo 32 cm Piscina pubblica (Figura 2) EN 13451-2 ■■ Altezza della maniglia sul bordo della vasca (h1): minimo 75 cm ■■ Larghezza della scala tra gli staggi: minimo 40 cm

86  piscine oggi n.180

Nel paragrafo seguente verranno citati solo alcuni esempi selezionati. Esempi concreti sul tema della sicurezza

Prima di iniziare, vorrei fare una premessa: i seguenti esempi non sono né spettacolari, né sensazionali. Ho scelto consapevolmente degli esempi semplici tratti dalla quotidianità che interessano le aree delle piscine con le quali ogni utente entra in contatto a ogni visita o a ogni utilizzo della vasca, oppure degli impianti che si trova inevitabilmente a utilizzare. Gli esempi che ho selezionato, inoltre, riguardano prevalentemente le piscine private. Nel mio secondo articolo (pubblicato su Piscine Oggi 178) ho già trattato i nuovi, e a mio parere infelici, requisiti di sicurezza, che sono stati accompagnati dalle norme relative alle piscine private. In essi si evidenziano differenze talvolta notevoli nella valutazione dei requisiti di sicurezza. Dal mio punto di vista porto come esempio il confronto fra i requisiti per le scale delle piscine che gli utenti devono utilizzare dentro o fuori dall’acqua.

Figura 2

Commento comparativo Se si osserva l’uso delle scale, si noterà che in genere un utente accede alla scala della piscina con la schiena rivolta verso l’acqua e poi scende i gradini: deve quindi girarsi sul bordo della vasca. Se in futuro verrà applicata la norma relativa alle piscine private, in una piscina privata un adulto non troverà più una maniglia da poter afferrare in piedi per la propria sicurezza. Le persone anziane, inoltre, hanno una mobilità ridotta e/o limitata, quindi l’assenza di una maniglia per girarsi verso l’acqua o per accedere alla scala diventa una grave carenza in termini di sicurezza.


L’esempio scelto mi sembrava facile da comprendere e dà un’idea delle nuove differenze in materia di sicurezza; purtroppo non posso fornire altri esempi su questo tema, poiché richiederebbero lunghe spiegazioni. Vorrei aggiungere un’ultima avvertenza sulle cosiddette “piscine private”: una piscina è da considerarsi a uso privato solo quando viene utilizzata dal padrone di casa stesso e/o dalla sua famiglia. Se utilizzata da amici o ospiti, le conseguenze giuridiche diventano già più complesse, ad esempio se un amico dovesse subire un danno, potrebbe pretendere un risarcimento per danni. Se poi questa piscina “privata” viene affittata insieme all’abitazione, allora non è più ad uso privato. L’ultima fase dell’escalation è rappresentata dall’affitto come casa/appartamento per le vacanze: in questo caso de-

1

2

vono essere applicati i criteri di una piscina pubblica di tipo 2. Si spera sempre che questo sia chiaro anche a tutti i locatori, poiché diversamente, in certi casi, questo può costare loro un patrimonio o farli diventare punibili di reato. Non lo auguro a nessun proprietario di piscina. Come ulteriori esempi desidero utilizzare dei dettagli tratti da alcune pubblicazioni. Non voglio essere frainteso: in quanto amante della bellezza estetica, trovo questi progetti straordinari. Ma come ho già detto, il mio lavoro mi porta inevitabilmente a riconoscere degli aspetti negativi anche in tutto ciò che è bello (magari con la mia serie di articoli contribuirò alla sintesi tra “bello” e “sicuro”), quindi spero mi perdonerete per aver scelto da queste bellissime piscine alcuni dettagli che ritengo pericolosi.

Bordo vasca con ciottoli o sassi non fissi All’interno o intorno a una piscina fra le principali esigenze vi è quella di poter camminare o correre a piedi nudi in piena sicurezza. Da questo derivano appositi requisiti riguardanti le caratteristiche antisdrucciolo e la resistenza alla scivolosità. A riguardo occorre tenere presente che la percentuale di incidenti causati da scivolamento o caduta corrisponde a circa il 30% di tutti gli incidenti che si verificano nell’area circostante la vasca. Un bordo fatto di ciottoli può certamente essere originale o “di moda”, ma non può comunque essere considerato sicuro in base all’obbligo di sicurezza di circolazione del proprietario di una piscina. Anche in termini di igiene, pulizia e carico organico dell’acqua della vasca, ad es. dovuto alle foglie, lo considero critico.

Zona di arrivo di un acquascivolo in mezzo a potenziali utenti in una vasca L’utilizzo di un acquascivolo richiede un’area di arrivo riservata esclusivamente agli utenti dello scivolo. Per quest’area di arrivo si applicano requisiti specifici concernenti l’estensione o la profondità dell’acqua, e l’insieme dei requisiti di sicurezza è contenuto in una norma dedicata (EN 1069, parti 1 e 2). Non è chiaro se, ed eventualmente come, questi requisiti siano stati presi in considerazione in questa specifica progettazione.

piscine oggi n.180 

87


3

4

In merito all’esempio numero 4, esiste una storia: un uomo, forse anche un po’ anziano e con capacità fisiche limitate, si trova a bordo vasca e vuole entrare in acqua. Si avvicina al bordo della vasca, si gira e con il piede cerca il primo gradino della scala. Il dito del piede lo trova e tenta di appoggiare il piede sul primo piolo. A questo punto il piede scivola verso la parete e resta bloccato tra il piolo della scala e la parete della vasca. L’uomo perde l’equilibrio e cade in acqua, ma purtroppo non il suo piede/la sua gamba. Potrebbe non tornare più a camminare. Nel peggiore dei casi è da solo, non 88  piscine oggi n.180

Pareti della vasca ‘invisibili’ e ostacoli sott’acqua ‘invisibili’ Possedere una piscina di questo tipo è sicuramente allettante e insolito. Tuttavia, gli ospiti della piscina, che non fanno parte della famiglia del proprietario, non saranno di certo felici nel caso in cui dovessero verificarsi incidenti con conseguenti denti spaccati o ferite lacero-contuse alla testa. Controversie per risarcimento danni e danni morali di questo tipo sono all’ordine del giorno per un perito del tribunale.

Distanza scala-bordo vasca Per concludere, torno ancora una volta a un’attrezzatura comune, ovvero la scala della piscina. Esempi di scale con una distanza simile dalla parete della vasca si trovano in molti depliant, nelle fiere e in molte piscine. Dalla verifica delle norme pertinenti si ricava quanto segue: ■■ EN 16582-1, Costruzione di piscine private, cap 5.4 – Lo spazio tra il gradino e la parete è ammesso; ■■ EN 13451-2, Scale nelle piscine pubbliche, cap 4.1 – Lo spazio tra il gradino e la parete non è ammesso.

riesce a liberarsi e affoga. Non è una favola, ma la descrizione di un caso reale, che ho esaminato per un tribunale. Ciononostante, la scala viene tuttora prodotta contro tutte le norme di sicurezza vigenti e viene distribuita liberamente sul mercato! Riassumendo, si ha l’impressione che una “bella” forma esteriore sia più importante di una funzione sicura e che si rifletta troppo poco sui rischi connessi alla soluzione. Anche per questo motivo ho deciso di scrivere questa serie di articoli.


Riepilogo

Non è mia intenzione concludere questa serie di articoli solamente in modo emozionale, ma desidero fare anche un bilancio serio. Possiamo ritenerci fortunati di avere in Europa una vasta rete di esperti di sicurezza, che negli ultimi decenni hanno creato un affidabile quadro di norme e regole tecniche. Mi premeva presentare questo quadro e illustrarne i contenuti. A tal proposito, lasciatemi fornire alcune informazioni sull’operato dei periti delle piscine, il mio lavoro e quello della mia azienda SiSSWA GmbH/SiSSWA SL, che opera in Europa. Noi partiamo dal presupposto che una piscina è sicura quando tutti i requisiti delle norme di sicurezza sono soddisfatti. In cifre, questo significa che per la verifica di un parco acquatico deve essere data risposta a circa 3.500 domande relative a singoli aspetti tecnici e costruttivi. Per il controllo degli aspetti operativi (organizzazione del personale, sorveglianza della piscina, ecc.) si aggiungono alle precedenti altre 1.000 domande. Questi numeri si ricavano dai requisiti dettagliati descritti nelle norme e nelle regolamentazioni e non dipendono dal Paese nel quale l’impianto si trova o è stato costruito. Certamente è anche possibile controllare le singole aree separatamente, così come ridurre la profondità

della verifica. Qualunque cosa debba essere controllata, i principi restano sempre gli stessi e la priorità va sempre data alle norme europee. Con la mia serie di articoli spero di aver contribuito alla comprensione e alla diffusione di tali norme, al fine di muoversi verso l’obiettivo di piscine pubbliche e private “belle e sicure”.

Helmut Ständer Helmut Ständer ha studiato pedagogia, inglese e sport all’Università e alla Deutschen Sporthochschule di Köln. Ha fondato l’Istituto di certificazione SiSSWA, all’interno del quale ricopre l’incarico di CEO. Autore di manuali tecnici relativi al comparto delle piscine, è stato anche nominato dalla camera di commercio come esperto di questo settore. È membro del consiglio e di altre commissioni del Deutschen Gesellschaft für das Badewesen (DGfdB). Interverrà a

Progetto: Emerald Hills Center, Strathcona County/Canada 4x2 WAPO®TEC Filtri d1200-2400mm a piastra con ugelli (NSF50 cert.) con diffusori WAPO®TEC Hyflow (brev.), materiali filtranti multistrati, 4x2 misuratori di torbidità (in linea prima e dopo la filtrazione), Electrolisis in-situ e Sistema WAPOTEC® per trattamento chimico

GmbH

LI I B I N CI E T S O UATI S E I OG TI ACQ L O TECNIMPIAN PER

www.wapotec.com 89 piscine oggi n.180 

Passion For Water Quality ... Worldwide


ACQUA BLU Buttigliera Alta (TO)

ACQUA SPORT PISCINE SERVICE s.r.l. Ponte S. Giovanni (Pg)

INT. CARATTI Vermezzo (MI)

PISCINE SYSTEMS Palermo

SOLARIS PISCINE Bollengo (TO)

AB 008

rettangolare interrata

m8x4

1,20 pareti acciaio PVC con 2,20 fondo poliestere cemento mm 1,5

AB 010 Z

idem

m10x5

1,20 2,20

idem

AB 012 Z

idem

m12x6

1,20 2,40

AB 015 Z

idem

m14x7

ABFL Z

forme libere

Assisi 1

cemento bianco

mc/h 10

idem

idem

mc/h 10

idem

* € 14.310,00

idem

idem

idem

mc/h 15

idem

1,20 2,50

idem

idem

idem

mc/h 22

-

1,20 2,40

idem

idem

idem

forma topazio interrata

12.75x5.2

1,20 2,40

pareti acciaio fondo cemento

PVC armato mm 1,5

Gubbio 2

rett. con sala laterale

12x6

idem

idem

Todi 1

rett. con scala romana

10x5

idem

Perugia 4

rett. interrata

16x8

Trasimeno 2

forma fagiolo

garanzia

tempi montaggio

al costo

10/15 gg.

struttura e rivestimento anni 10

idem

idem

idem

idem

* € 17.460,00

idem

idem

idem

idem

idem

* € 22.060,00

idem

idem

idem

idem

mc/h var.

idem

* da € 380,00 per mq circa

idem

idem

idem

idem

cemento bianco

mc/h 15

scaletta faro kit manutenzione

€ 16.500,00

fornitura e montaggio

gratuito

20 gg.

struttura e rivestimento anni 10

idem

idem

mc/h 22

idem

€ 20.000,00

idem

idem

idem

idem

idem

idem

idem

mc/h 15

idem

€ 18.800,00

idem

idem

idem

idem

idem

idem

idem

idem

mc/h 44

idem

€ 23.000,00

idem

idem

idem

idem

10x5

idem

idem

idem

idem

mc/h 15

idem

€ 16.800,00

idem

idem

idem

idem

Inox Pool rettangolare interrata

4x8

1,20 2,40

cemento e graniglia di marmo

mc/h 11

fari scaletta kit analisi e pulizia

€ 12.200,00

-

incluso

3/5 gg.

pareti e rivestimento anni 10

Inox Pool

idem

5x10

idem

idem

idem

idem

mc/h 15

idem

€ 13.900,00

-

idem

3/5 gg.

idem

Inox Pool

idem

6x12

idem

idem

idem

idem

mc/h 20

idem

€ 16.250,00

-

idem

3/5 gg.

idem

Inox Pool

idem

7x14

idem

idem

idem

idem

mc/h 26

idem

€ 19.500,00

-

idem

3/5 gg.

idem

Skimmer rettangolare 4x8 interrata

4X8

1,20 pareti acciaio PVC armato 2,20 fondo mm 1,5 cemento

cemento bianco

mc/h 15

scaletta, kit manutenzione e pulizia, fari

€ 10.200,00

montaggio e messa in funzione

al costo

3-4 gg.

anni 10 struttura rivestimento anni 2 impianto

Skimmer 5x10

idem

5x10

idem

idem

idem

idem

mc/h 15

idem

€ 12.00,00

idem

idem

idem

idem

Skimmer 6x12

idem

6x12

1,20 2,50

idem

idem

idem

mc/h 22

idem

€ 14.000,00

idem

idem

idem

idem

Skimmer 7x14

idem

7x14

1,20 2,50

idem

idem

idem

mc/h 22

idem

€ 17.500,00

idem

idem

idem

idem

Sfioro 4x8

idem

4x8

1,20 2,50

idem

idem

griglia abs

mc/h 15

idem

€ 16.500,00

idem

idem

5/7 gg.

idem

Sfioro 6x12

idem

6x12

1,20 2,50

idem

idem

idem

mc/h 22

idem

€ 23.500,00

idem

idem

idem

idem

Sfioro 7x14

idem

7x14

1,20 2,50

idem

idem

idem

mc/h 33

idem

€ 28.500,00

idem

idem

idem

idem

pannelli nervati autoportanti in acciaio

liner di pvc

pietra naturale ricostruita

mc/h 13

impianto di ricircolo e filtrazione, centralina elettrica

€ 13.230,00

da concordare

da concordare

1,20

idem

idem

idem

mc/h 8

idem

€ 9.590,00

idem

idem

idem

idem

1,20 2,40 1,20 2,40 1,20 1,80

idem

idem

idem

mc/h 13

idem

€ 13.615,00

idem

idem

idem

idem

idem

idem

idem

mc/h 13

idem

€ 12.450,00

idem

idem

idem

idem

idem

idem

idem

mc/h 8

idem

€ 8.890,00

idem

idem

idem

idem

Semplicity 20

regolare 10,17x4,92 1,20 interrata

Allegra 01

libera interrata

Alba 03

regolare interrata regolare interrata regolare interrata

Gaia 02 Gioia 03 *IVA esclusa

90 piscine oggi n.179

7,22x 4,08x 2,86 10,6x4,6 8,95x4,3 6,61x2,86

acciaio inox PVC armato AISI 304 spessore fondo C.A. mm 1,5

scaletta kit * € 11.710,00 montaggio manutene messa in zione funzione e pulizia

trasporto

opere e/o forniture comprese

prezzo iva inclusa

accessori compresi

portata filtro

bordo vasca

rivestimento

struttura pareti e fondo

profondità in metri

dimensioni utili in metri

forma e sistemazione

modello

azienda

prezzi delle piscine prefabbricate vasche metalliche (acciaio e alluminio)

7 25 anni giorni rivestimento lavorativi 10 anni accessori 5 anni proporzionale


Paolo Pettene

Linee guida gLobaLi per La progettazione, reaLizzazione e gestione

paoLo pettene

Nel corso degli ultimi decenni gli impianti acquatici sono mutati, diventando strutture polifunzionali: da una fruizione prettamente sportiva, la piscina è diventata un impianto frequentato da tutta la famiglia, assumendo un ruolo centrale anche per soddisfare il benessere psico-fisico dell’individuo. La piscina è una tra le tipologie più complesse nel panorama impiantistico sportivo, costoso sia da mantenere sia da gestire, ma considerata sempre più indispensabile in una comunità moderna. Di tutti questi fattori deve tener conto una progettazione integrata frutto di esperienza e approfondimenti conseguenti a centinaia di impianti progettati e realizzati dall’autore. Questo testo si pone l’obiettivo di fornire una visione globale delle principali linee guida per la progettazione degli impianti acquatici, facendone intuire la complessità e al contempo apprezzare le enormi potenzialità in termini di spazi attività realizzabili e opzioni di servizio erogabili.

Architettura degli impianti acquatici

paoLo pettene

www.ilcampo.it

Architettura degli impianti acquatici

ARCHITETTURA degli IMPIANTI ACQUATICI Linee guida globali per la progettazione, realizzazione e gestione

Gli impianti acquatici, oggi, sono strutture polifunzionali complesse, costose sia da mantenere sia da gestire. Il libro offre una visione globale delle principali linee guida per la progettazione integrata degli impianti acquatici, facendone intuire la complessità e al contempo apprezzarne le enormi potenzialità in termini di spazi attività realizzabili e opzioni di servizio erogabili. Un volume che nasce dall’esperienza pluriennale dell’autore, Paolo Pettene, architetto specializzato nella progettazione e realizzazione di centinaia di impianti.

acquistare da Editrice Il Campo è semplice, sicuro e veloce:

ORDINA AL TELEFONO

ORDINA NELLO SHOP ON-LINE

dal lunedì al venerdì ore 9,30-13 e 15-18

approfondisci e acquista quando vuoi tu.

051-255544

www.ilcampo.it

spedizioni tramite corriere espresso SDA - spese di spedizione €�4,50 - supplemento spese di contrassegno € 3,50 (solo Italia)


C.P.A. srl Verduno (CN)

CASAREGGIO PISCINE SRL (MN)

4x10

1,10 2,00

Casseri Isoblock doppio isolamento cem. armato

Liner PVC su misura tinta unita

Classica 100 rettangolare

5x11

1,10 2,20

idem

idem

idem

idem

Relax 100 rett. + scala romana

12x5,5

1,10 2,00

idem

idem

idem

Portofino fagiolo 11,56x7x5 1,10 100 forma libera 2,00

idem

idem

cemento mc/h 16 Locale tecgraniglia nico allogg. color sabbia pompa-filtro Rivalta 600 Set pulizia

garanzia

tempi montaggio

trasporto

opere e/o forniture comprese

prezzo iva inclusa

accessori compresi

portata filtro

bordo vasca

rivestimento

struttura pareti e fondo

profondità in metri

dimensioni utili in metri

Classica 100 rettangolare

€ 9.597,00

-

Compreso

8/10 gg.

15 anni perimetro Isoblock 10 anni rivest. 2 anni apparecchiature

Comodo 3

€ 10.996,00

-

idem

idem

idem

idem

Comodo 3

€ 13.609,00

-

idem

idem

idem

idem

idem

Comodo 3

€ 12.770,00

-

idem

idem

idem

faro € 19.000,00 trampolino scalette aspazzolone testkit retino

-

compreso

30 gg.

25 anni

CLASSICA 2

Rett. interrata

5X10

1,25 2,20

cemento armato

tessuto PVC

-

mc/h 15

CLASSICA 3

idem

6x12

1,25 2,20

idem

idem

-

mc/h 15

idem

€ 21.500,00

-

idem

30 gg.

idem

CLASSICA 4

idem

7x15

1,25 2,20

idem

idem

-

mc/h 22

idem

€ 26.00,00

-

idem

30 gg.

idem

CLASSICA A1

idem

12,5x25

1,25 2,20

idem

idem

-

mc/h 90

idem

€ 77.000,00

-

idem

60 gg.

idem

EP 3

rett. interrata

5x10

1,25 2,20

cemento armato prefabbricato

tessuto PVC

-

mc/h 15 faro trampo- € 19.000,00 lino scalette spazzolone testkit-retino

-

compreso

30 gg.

25 anni

EP 5

idem

6x12

1,25 2,20

idem

idem

-

mc/h 15

idem

€ 21.500,00

-

idem

30 gg.

idem

EP 8

idem

7x15

1,25 2,50

idem

idem

-

mc/h 22

idem

€ 26.000,00

-

idem

30 gg.

idem

A 11

idem

12,5x25

1,25 2,50

idem

idem

-

mc/h 90

idem

€ 77.000,00

-

idem

60 gg.

idem

Demi 4

rett. interrata

4x8

1,10 1,80

pannelli prefabbricati in c.a., fondo in cem. armato

tessuto PVC mm 1,5

a scelta (escluso)

mc/h 12

kit manutenzione ed analisi

€ 21.570,00

15 gg.

10 anni

Demi 5

idem

5x10

1,10 1,80 2,50

idem

idem

idem

mc/h 12

idem

€ 25.465,00

idem

idem

15 gg.

10 anni

Demi 6

idem

6x12

1,10 1,80 2,50

idem

idem

idem

mc/h 22

idem

€ 31.290,00

idem

idem

15 gg.

10 anni

Demi 7

idem

7x14

1,10 1,80 2,50

idem

idem

idem

mc/h 22

idem

€ 36.910,00

idem

idem

20 gg.

10 anni

Demi 8

idem

8x16

1,10 1,80 2,50

idem

idem

idem

mc/h 30

idem

€ 43.660,00

idem

idem

20 gg.

10 anni

PISCINE PECCHINI Virgilio (MN)

TECHNO POOL srl Itri (LT)

forma e sistemazione

modello

azienda

prezzi delle piscine prefabbricate vasche in cemento armato prefabbricato

*IVA esclusa

92 piscine oggi n.179

formaz. compreso fondo montag. strutt. posa rivestim. montag. imp. messain funz. lib. istruzioni e progettaz. strutturale


POLIMPIANTI Azzate (VA)

POLYFASER SPA Prato a Stelvio (BZ)

Jamaica3

fagiolo

3,3x6

1,40

vetroresina, fondo isolato e rinforzato

gelcoat

vetroresina

mc/h 10

Rhodos

rett. con scala romana

3,64x8

1,50

idem

idem

idem

mc/h 13

idem

Malta

rett. con scala interna ad angolo e pred. vano tapparella

3,77x9

1,50

idem

idem

idem

mc/h 13

Ischia 70

rett. con scala e panca integrata

7x3,3

1,5

vetroresina, fondo isolato e rinforzato

gelcoat

vetroresina / gelcoat

Hawaii

rett. con scala romana

8,3x3,8

1,5

idem

idem

Kos

rettangolare con scala integrata

10,5x4

1,5

idem

idem

impianto € 13.440,00 di ricircolo con filtro in vetror., scala incorporata, kitpulizia, quadro elettrico

garanzia

tempi montaggio

trasporto

opere e/o forniture comprese

prezzo iva inclusa

accessori compresi

portata filtro

bordo vasca

rivestimento

struttura pareti e fondo

profondità in metri

dimensioni utili in metri

forma e sistemazione

modello

azienda

prezzi delle piscine prefabbricate vasche in vetroresina

incluso montaggio

incluso in prov. di Varese

2 gg.

struttura 10 anni, impianto 2 anni

€ 20.760,00

idem

idem

idem

idem

idem

€ 23.520,00

idem

idem

3 gg.

idem

da concordare

da concordare

€ 11.590,00

da concordare

da concordare

2 gg.

struttura 10 anni

idem

idem

idem

€ 12.750,00

idem

idem

idem

idem

idem

idem

idem

€ 18.550,00

idem

idem

idem

idem

AVVERTENZE I prezzi riportati si intendono per piscine montate (su terreno già predisposto) e funzionanti. Sono compresi nella fornitura: vasca con bordo e rivestimento. L’impianto di circolazione e trattamento dell’acqua (tubazioni di collegamento con il locale filtro per una distanza non superiore ai metri 5 - filtro - pompa di circolazione - quadro elettrico - bocchette di mandata - skimmers - scarico di fondo) e gli accessori d’uso per vasca. Sono generalmente esclusi: i lavori di scavo, reinterro e solette di fondo in cemento armato; gli allacciamenti alla rete idrica ed elettrica, l’alloggiamento del filtro e gli accessori optional non compresi fra quelli elencati nella voce corrispondente. La voce: opere e forniture comprese, indica i casi in cui le Aziende forniscono comprese nel prezzo, anche una o più opere e/o accessori normalmente esclusi. I modelli delle piscine pubblicati nei listino sono necessariamente in numero limitato rispetto alla normale produzione delle Aziende citate. Tali modelli sono peraltro selezionati per le loro caratteristiche generali che meglio rispondono alle richieste degli utenti privati. Per ottenere informazioni su tutti i modelli prodotti dalle singole Aziende, basta rivolgersi direttamente alle stesse.

94 piscine oggi n.179


IL PREMIO ALLA PISCINA ITALIANA

8

Italian Pool Award VIII Edizione, il premio dedicato alla grande eccellenza progettuale e costruttiva della piscina italiana. La premiazione dei vincitori si svolgerĂ nel corso della 10a edizione di FORUMPISCINE, Febbraio 2018.

Vi invitiamo a concorrere al premio con le vostre migliori realizzazioni.

Informazioni dettagliate, moduli di iscrizione scaricabili e regolamento sono reperibili sul sito www.forumpiscine.it. Per contattare direttamente l’organizzazione potete scrivere a piscineoggi@ilcampo.it o telefonare al numero 051.255544.


( aziende e prodotti )

Uno sguardo protettivo sulla piscina A3iU Pool Protection sorveglia e monitora in tempo reale tutte le attività svolte in una determinata area, segnalando prontamente eventuali situazioni di pericolo.

M

aripool ritiene strategico focalizzare i propri sforzi sulla sicurezza delle persone, dentro e fuori dalle piscine. Per questo motivo ha dedicato importanti risorse a un’attività di scouting tecnologico alla ricerca di sistemi evoluti in grado di colmare le lacune esistenti in tale settore. Maripool, nelle sue ricerche, ha mirato a reperire un sistema efficiente, che fosse utile alla prevenzione di un eventuale incidente, e quindi in grado di migliorare il feeling tra utente e piscina. E, dalla collaborazione tra l’intelligenza artificiale e l’esperienza sul campo, è nato il software A3iU Pool Protection: Maripool e Hyperion (società hi-tech italiana con base a Sarzana), infatti, con un accordo di commercializzazione in esclusiva, si sono

posti l’obiettivo di mettere in sicurezza tutte le tipologie di piscine, sia private sia pubbliche. A3iU (Advanced Autonomous Artificial Intelligent Unit), iniettando nel proprio motore di intelligenza artificiale una serie di informazioni georeferenziate tridimensionalmente, genera un’infallibile analisi comportamentale. Proprio come un robot, A3iU Pool Protection, utilizza le telecamere per vedere, i sensori per sentire, i microfoni per parlare, gli attuatori per reagire, il tutto al fine di sorvegliare e monitorare tutte le attività che vengono svolte in una determinata area, pronto a segnalare in tempo reale eventuali situazioni di pericolo. Grazie ai suoi algoritmi adattativi, A3iU continua a imparare nel tempo a riconoscere l’ambiente in cui opera e ad acquisire esperienza riducendo al minimo i falsi allarmi e le errate segnalazioni. In conformità con i più recenti standard di privacy stabiliti dall’Unione Europea, la piattaforma A3iU rimuove le informazioni di identificazione personale a tutela della privacy, pur utilizzando la aggregazione dei dati per esigenze di sicurezza e protezione. La virtualizzazione degli ambienti reali in uno spazio 3D, infatti, consente l’utilizzo di avatar per rappresentare oggetti, animali e persone: i clienti possono controllare ogni informazione memorizzata su di loro, decidere chi può prenderne visione, renderle “anonime” o eliminarle del tutto. Gli utenti possono controllare l’accesso al processo di analisi e di memorizzazione dei dati e stabilire da chi e quando le informazioni possono essere lette. Signori e signore, benvenuti nella PISCINA 4.0! ↓

Per informazioni: Ma.Ri.Pool di Brindisi (BR) Tel: +39 0831.1987024 info@maripool.it www.maripool.it

96  piscine oggi n.180


Stop a perdite e Membrane manutenzioni straordinarie d’avanguardia Fitt B-Active è un innovativo tubo flessibile spiralato per piscine interrate, progettato e prodotto interamente in Italia.

Renolit ha ideato due nuove membrane, Alkorplan Touch e Alkorplan Xtreme, nate entrambe dalla continua ricerca dell’azienda.

L

U

’installazione di una piscina, nel tempo, può presentare alcune criticità dovute soprattutto alla perdita d’acqua dai tubi. Per evitare queste problematiche, Fitt – azienda italiana specializzata nello sviluppo di soluzioni per il trasporto di fluidi – ha progettato e sviluppato Fitt B-Active, un innovativo tubo flessibile spiralato per piscine interrate. Prodotto con materie di alta qualità, offre una doppia protezione dagli stress meccanici e dall’ambiente acido. La nuova geometria della spirale di rinforzo D-Shape (patent pending) incrementa la rigidità anulare del tubo, aumentandone la resistenza allo schiacciamento. I prodotti chimici usati per la sanificazione dell’acqua dei circuiti idraulici delle piscine, spesso, sono a base acida e questo nel tempo può produrre sul tubo fessurazioni e rotture. Grazie alla nuova pellicola CDS Chlorine Defense System (patented) applicata sulla parete interna, Fitt B-Active offre una protezione sicura contro il cloro e contro l’ambiente acido. Inoltre, il rivestimento della spirale rigida Spiral Protection Barrier (patented) previene l’infragilimento precoce. Il tubo è caratterizzato anche dalla marcatura sul sotto-strato, studiata per preservare le informazioni e la tracciabilità del prodotto per l’intera vita dello stesso senza il rischio di cancellazioni. Fitt B-Active è resistente, garantito e sicuro, progettato e prodotto interamente in Italia, quindi ricercato e innovativo anche nell’aspetto. A integrazione, Fitt offre una garanzia di 10 anni e una specifica copertura assicurativa decennale per tutti i danni eventualmente causati a terzi, inclusi costi di scavo, smontaggio e montaggio del tubo e il reinterro.

tilizzare la membrana armata Renolit Alkorplan per rivestire la propria piscina garantisce assoluta tenuta stagna per 10 anni, installazione facile, posa in opera veloce, ottima resa nelle forme irregolari, minima manutenzione e grande resistenza nel tempo. Renolit non si ferma mai: il dipartimento di ricerca e sviluppo, infatti, ha ideato membrane di nuova concezione, come la gamma Touch ed Xtreme. Renolit Alkorplan Touch è rivoluzionaria in quanto non solo è stampata, ma presenta anche una goffratura sulla superficie che conferisce al prodotto una finitura a effetto 3D, che dona alla membrana una texture magnifica e proprietà antiscivolo. È una membrana rinforzata con rilievo per il rivestimento di piscine con uno spessore di 2 mm ed è composta dai conosciutissimi Relax, Elegance, Authentic, ai quali si aggiunge la novità del 2017, ovvero tre nuovi colori: Vanity, Sublime & Prestige. Renolit Alkorplan Xtreme, invece, è una membrana armata il cui colore resiste al cloro e alle macchie, persino lungo la linea di galleggiamento. Lo scudo protettivo di Renolit Alkorplan Xtreme evita lo sbiadimento della membrana, la comparsa di sporco o di eventuali macchie provocate da batteri, abrasioni, sporco, ioni metallici, sostanze chimiche e raggi ultravioletti, mantenendo il colore immacolato e senza macchie. Sahara, Blue Fresh, Azur, Silver, Volcano e Onyx sono i colori della gamma, durevoli e conformi ai requisiti tecnici più esigenti del mercato. Per questo motivo può offrire una triplice garanzia: 5 anni sul colore, 5 anni contro la formazione di macchie e 15 anni sull’impermeabilità della membrana.

SICURA TRACCIABILITÀ Marcatura sottostrato, indelebile nel tempo.

Per informazioni: Fitt di Sandrigo (VI) Tel: +39 0444.461000 info@fitt.com bactive.fitt.com

Per informazioni: Renolit Italia di Padova (PD) Tel: +39 049.0994-700 renolit.italia@renolit.com www.facebook.com/piscinerenolitalkorplan

piscine oggi n.180 

97


Qualità, estetica e modernità

Purificatore d’acqua a UV-C

Una storia di oltre cinquant’anni fatta di acciaio inossidabile plasmato per rispettare le esigenze economiche e individuali di ogni cliente.

PURIQ è indicato in tutti i casi in cui si abbia la necessità di purificare l’acqua e può essere installato anche in maniera modulare.

B

T

erndorf Bäderbau costruisce piscine dal 1960 e i numeri parlano chiaro: oltre 6.500 installazioni in tutta Europa, 1.000.000 mq di aree acquatiche costruite, durata di vita minima delle piscine pari a 46 anni. Questi sono solo alcuni degli esempi del successo dell’azienda austriaca, specializzata nella produzione di sistemi per piscine in acciaio inossidabile, che conta sull’appoggio di filiali, agenzie commerciali e uffici di rappresentanza in tutta l’Europa. Berndorf Bäderbau, la cui identità è simboleggiata dall’inconfondibile orso, punta su qualità, estetica e modernità senza tempo, declinate a seconda delle esigenze di piscine pubbliche e private. Le installazioni in acciaio inossidabile di Berndorf Bäderbau, infatti, vengono quotidianamente applicate in parchi acquatici, strutture ricreative, hotel, centri benessere e abitazioni private. Ogni vasca può vantare una lunghissima longevità, accompagnata da una facile e ridotta manutenzione, peso contenuto e tempi di costruzione brevi. L’azienda è sinonimo di competenza professionale, orientamento al cliente e massima qualità. La struttura del gruppo, inoltre, consente un’ampia flessibilità alle esigenze non solo del mercato, ma anche dei clienti, e l’equilibrata distribuzione delle filiali e agenzie commerciali a livello europeo è una delle chiavi di volta del successo e della qualità dei prodotti di Berndorf Bäderbau. Un partner ideale per realizzare spazi d’acqua armoniosi e accattivanti, nel pieno rispetto delle esigenze economiche e individuali di ogni singolo cliente.

asco distribuisce raccordi, valvole, tubi e accessori per i settori acquedottistica, agricoltura, industria, edilizia, trattamento acque piscina e irrigazione residenziale. Si occupa di innumerevoli linee di prodotti, molte delle quali in distribuzione esclusiva. Per il settore piscina, in aggiunta agli ormai noti sistemi innovativi di giunzione del produttore spagnolo Hidroten, Tasco è già distributore autorizzato dei marchi Kripsol, Espiroflex e Unecol. Interessante novità è rappresentata dall’introduzione del sistema di purificazione acqua PURIQ, serie Bright. Avvalendosi della più recente tecnologia, la lampada produce luce UV-C con lunghezza d’onda di 253,7 nm, che neutralizza tutti i batteri, virus, alghe e muschi, e necessita solo di essere sostituita ogni 12.000 ore di utilizzo, un bisogno notificato in anticipo da un indicatore LED. La sostituzione è molto semplice e può essere effettuata anche senza la necessità di assistenza tecnica. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di tecnologia sono l’effetto diretto, l’azione anche su batteri resistenti a trattamenti chimici (incluso la Legionella), la sicurezza, il rispetto dell’ambiente, i costi di esercizio contenuti e la riduzione dell’80% nell’uso di additivi chimici e cloro. Semplicità di istallazione e minima manutenzione sono alla base di PURIQ, utilizzabile su piscine nuove e preesistenti, su laghetti artificiali, e in tutti i casi in cui si voglia purificare l’acqua, anche con volumi superiori a 120 mc: PURIQ, infatti, può essere installato in maniera modulare.

Foto CH/St. Margrethen, Mineralheilbad ↓

Per informazioni: Berndorf Bäderbau di Berndorf (Austria) Tel: +43 2672.836400 office@berndorf-baederbau.com www.berndorf-baederbau.com

Per informazioni: Tasco di Carasco (GE) Tel: +39 0185.350074 commerciale@tascoitalia.it www.tascoitalia.it

98  piscine oggi n.180

Peter Zanotto Cell: +39 331.6866642 p.zanotto@berndorf-baederbau.com


Vetroresina, un alleato in piscina

Disinfezione efficace e delicata

Basati su standard elevati di qualità, i filtri firmati Canale Antonio possono essere applicati in contesti sia privati, sia pubblici.

Con Evo LS è possibile trattare l’acqua della propria piscina in modo efficiente, rispettando l’ambiente e puntando alla domotica.

L

N

’azienda Canale Antonio & C. srl, specializzata nella lavorazione della vetroresina dal 1973, produce filtri per la depurazione di acque secondo le normative UNI 10637, DIN 19605, O-Norm M6216, SIA, GOST. La presenza di Canale Antonio & C. srl nel settore si è ampliata attraverso tutta l’Europa, complice il fatto che da sempre mantiene uno standard elevato di qualità sia per le direttive ufficiali della CE, sia per il livello dei servizi offerti ai clienti. L’intera linea di prodotti riflette le caratteristiche di un lavoro di ricerca e sviluppo attentamente studiato: i risultati di questa filosofia aziendale sono filtri in vetroresina con un’elevata resistenza meccanica e altamente resistenti alla corrosione, per cui comportano una minore manutenzione nel tempo. Il particolare metodo di lavorazione applicato, inoltre, permette all’azienda di creare prodotti con specifiche misure ogni qualvolta venga richiesto, poiché si occupa di produrre le singole componenti simultaneamente, ottenendo così il prodotto assemblato con tempistiche ottimizzate. Canale Antonio & C. srl produce filtri di piccole dimensioni per piscine private e, soprattutto, filtri di grandi dimensioni per alberghi, impianti pubblici, bagni termali e centri ricreativi. La gamma di prodotti si articola in: ■■ UNI Filter – Filtro in Vetroresina Bobinato UNI10637; ■■ DIN Filter – Filtro in Vetroresina Bobinato DIN 1960519643/19644; ■■ EUROPA Filter – Filtro in Vetroresina Bobinato DIN 19605.

ew Pool, realtà italiana affermata nella distribuzione di componenti per piscina, si occupa in esclusiva di Evo Low Salt, un sistema di disinfezione con elettrolisi a bassa salinità che, grazie all’utilizzo di una bassissima concentrazione di sale disciolto in acqua (1 ÷ 2 gr/l), disinfetta rispettando l’ambiente e restituisce un’acqua dolce e limpida, più delicata sulla pelle e meno irritante per gli occhi. Evo LS si avvale di un funzionamento automatico e conta su un Kit Rx incluso, che rileva e modula la produzione attraverso la sonda Redox. A questo possono essere aggiunti il Kit Cloro libero, che rileva il cloro e modula la produzione tramite la sonda amperometrica, e il Kit temperatura, che modula la produzione in funzione della temperatura dell’acqua, delle ore di programmazione del ciclo di filtrazione e del volume della piscina. La lettura del valore del pH può avvenire tramite l’apposito Kit sonda opzionale, con la possibilità di comandare una pompa dosatrice per il dosaggio della soluzione per la correzione del pH. Un ulteriore plus risiede nella possibilità di controllare tutte le funzioni della piscina direttamente dal PC o dal tablet grazie a Ey-Pools, un sistema di domotica che garantisce molti vantaggi all’utilizzatore, tra i quali l’aggiornamento costante sulle condizioni dell’impianto ed eventuali problematiche presenti, la garanzia di una piscina sempre perfetta e di una manutenzione facile, poiché il sistema è in grado di monitorare la qualità dell’acqua, analizzando e regolando i valori della piscina da remoto.

Per informazioni: Canale Antonio & C. srl di Schio (VI) Tel: +39 0445.575297 info@canaleantonio.com www.canaleantonio.com

Per informazioni: New Pool di Arcore (MI) Tel: +39 039.617842 info@newpool.it newpool.it

piscine oggi n.180 

99


Telex

I “perCorsi di crescita” di Assopiscine

A

ssopiscine ha recentemente avviato un significativo “perCorso di crescita”. La scelta è stata operata dal Consiglio Direttivo, il quale ha approvato e dato il conseguente mandato a procedere per l’effettuazione di un corso tecnico. Il corso, articolato in 4 moduli formativi, è rivolto al personale dipendente di imprese direttamente collegate all’Associazione ed è finalizzato alla costruzione di un percorso che terminerà con il conseguimento, da parte delle medesime, di un riconoscimento di qualità operativa, da esercitare nei termini definiti dallo Statuto di Assopiscine. Il progetto formativo e il relativo programma, che si svilupperà nel periodo novembre 2017 – febbraio 2018, è stato elaborato sulla base del “Corso per tecnici installatori di piscine” editato in precedenza da Assopiscine, riveduto e aggiornato nei riferimenti e nei contenuti, alle vigenti normative. Il primo modulo formativo si è svolto nel

100  piscine oggi n.180

mese di novembre a Stezzano (BG) ed è stato definito valorizzando taluni aspetti dei ruoli lavorativi aziendali con particolare attenzione alla qualità della prestazione offerta da un professionista appartenente ad Assopiscine; ad esso è stato associato un aggiornamento mirato relativo all’attività formativa su “Lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati” nel rispetto del contenuti di cui al DPR 177/2011. L’articolazione dell’attività ha riguardato la trattazione delle seguenti tematiche: ■■ Piscina (Contesto normativo-regolamentare; Ruolo/ competenze dei soggetti coinvolti; Collocazione della piscina, vincoli da osservare; Spazi e locali: problematiche per la realizzazione e gestione; Geologia del territorio, studio e valutazione); ■■ Sicurezza (Dalla strutturazione dell’impianto ai documenti di sicurezza nel cantiere/impianto compresi i luoghi sospetti di inquinamento o confinati; Esercita-

zione operativa per l luoghi sospetti di inquinamento o confinati); ■■ Acqua (La chimica dell’acqua; Trattamento, filtrazione, circolazione; L’attuale contesto e alcuni possibili spunti evolutivi; I materiali utilizzati per il convogliamento e il trasporto dell’acqua; Le pompe, la loro tecnologia e le prospettive evolutive). Al termine dell’evento di Stezzano, tutti i partecipanti sono stati invitati a esprimere il loro parere sull’esperienza vissuta e oltre il 75% ha aderito all’invito (protraendo la propria permanenza oltre il tempo previsto). La valutazione globale, ricavata dai dati raccolti durante l’indagine, è risultata medioalta, essendosi posizionata a metà strada tra il buono e l’ottimo. Ciononostante Assopiscine ritiene comunque opportuna, essendo tutto sempre migliorabile, una doverosa riflessione sul servizio attuato.


Professionalità vs improvvisazione: la ricetta Perle d’Acqua

S

pecializzazione contro generalizzazione, professionalità contro improvvisazione: così Perle d’Acqua riassume il suo posizionamento sul mercato. Un’azienda di professionisti che opera su tutto il territorio nazionale e che considera la realizzazione di una piscina un processo articolato, “chiavi in mano”. Secondo la filosofia dell’azienda, il cliente va accompagnato a partire dall’idea e per tutti gli step successivi, avvalendosi di figure professionali con una lunga esperienza nel settore. “Noi – racconta Michele Gallingani, titolare

di GM Piscine di Parma e patron di Perle d’Acqua – guardiamo a un approccio artigianale, a un ritorno al passato, quando la piscina era un manufatto prezioso, frutto del lavoro di diverse professionalità, piacevole ma capace di durare nel tempo. Oggi sul mercato si trovano soluzioni per tutte le tasche, ma noi continuiamo a posizionarci in un segmento premium. Offriamo al cliente la possibilità di concretizzare la sua idea con un impianto tailor made”. Per sancire questo rapporto fiduciario con il cliente, Perle d’Acqua stipula un an-

damento dei lavori “certificato Perle d’Acqua” che rispetti tempistiche e accuratezza costruttiva, offrendo una garanzia ulteriore sull’esecuzione corretta di tutti i passaggi realizzativi nelle quattro fasi fondamentali: progettazione, preventivazione, costruzione e collaudo, e infine manutenzione. “Il nostro percorso realizzativo – continua Gallingani – inizia proprio nell’individuazione dei desideri del potenziale cliente. Per esempio, se la famiglia è numerosa, l’ingresso in acqua dovrà essere ampliato per garantire uno spazio

spiaggia riservato ai giochi dei più piccoli”. Quindi, Perle d’Acqua, segue in prima persona sia la realizzazione, sia la manutenzione post vendita, liberando il cliente da ogni incombenza. “Valorizziamo e inseriamo le piscine nel contesto locale – spiega Gallingani – secondo un processo che sarebbe impossibile fare con i kit piscina. Siamo fieri che Perle d’Acqua sia spesso accostata all’artigianalità, è un concetto che ci appartiene e che, siamo convinti, continuerà a crescere sul mercato”.

piscine oggi n.180 

101


Fluidra e Zodiac, è fusione

È

stata ufficialmente annunciata il 3 novembre scorso la fusione tra Fluidra e Zodiac, che affonda le sue radici nella volontà delle due aziende di dare vita a una realtà - leader mondiale nell’industria della piscina. La conclusione del processo di fusione, prevista per la prima metà del 2018, darà infatti vita a un’azienda che manterrà il nome di Fluidra e la quotazione pubblica nella borsa spagnola, avrà come CEO Bruce Brooks e come Executive Chairman del consiglio di amministrazione Eloi Planes. La nuova realtà, che nascerà dalla summa Fluidra + Zodiac, conterà su 5.500 professionisti e sarà presente in più di 45 paesi in tutto il mondo. Grazie alla commistione delle risorse di Fluidra e di Zodiac, lavorerà per accelerare l’innovazione dei suoi prodotti, al fine di offrire al mercato soluzioni più efficienti e orientate al cliente. “Costruiremo una piattaforma forte ed emozionante – spiega Eloi Planes - per servire meglio i nostri clienti, sviluppare innovazioni sostenibili e creare opportunità per la nostra gente e i concessionari. Questa fusione creerà valore per i clienti, i dipendenti e gli azionisti”.

102  piscine oggi n.180

Campioni di produttività, A&T Europe tra le imprese più virtuose

A

&T Europe – Myrtha Pools è stata premiata al convegno “I campioni della produttività”, l’evento creato per promuovere la condivisione di esperienze tra le aziende impegnate nella promozione e nella realizzazione di performance produttive d’eccezione, nonché disposte a misurarsi in ambiti tra loro diversificati. Durante il convegno, organizzato con la partnership de il Corriere della Sera/L’Economia, sono state premiate le realtà produttive che hanno conquistato i risultati più eccellenti e che, grazie al loro impegno, sono state in grado di implementare la produttività totale. Durante la cerimonia, ogni azienda premiata ha avuto l’opportunità di raccontare ciò contraddistingue la propria missione, condividendo storie personali e imprenditoriali che hanno formato un mosaico di saper fare – e voler fare – che rappresenta lo spirito stesso dei più alti livelli di manifattura. Tra le aziende - top ten c’è anche A&T Europe, che in 50 anni di storia ha raggiunto il primato internazionale nel suo mercato, e di cui Myrtha Pools è una divisione commerciale, settima tra le imprese più virtuose con un fatturato compreso tra i 50 e i 100 milioni di euro.

Legge di bilancio 2018, cosa cambia

M

olte novità ma anche qualche significativa rimodulazione. La Legge di Bilancio 2018 introduce alcune differenze rispetto al 2017, e in particolare la parola d’ordine, quest’anno, è verde cittadino. Se, infatti, chi desidera usufruire del bonus mobili per una casa ristrutturata nel 2016 dovrà correre, così come chi ha cambiato gli infissi o la caldaia – il termine ultimo, in questo caso, è il 31 dicembre, almeno se si desidera approfittare dell’ecobonus al 65% -, chi i lavori deve ancora cominciarli può mettersi comodo. La legge, infatti, oggi, 15 novembre 2017, è ancora all’esame del Senato e potrebbe riservare ancora qualche sorpresa, ma così non fosse, diversi bonus ver-

ranno ridimensionati. A partire dal bonus mobili. Confermata anche per il 2018, ma come l’anno scorso applicabile solo a opere recenti, l’agevolazione consiste in una detrazione del 10%, in 10 anni, sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per immobili ristrutturati. Attenzione però: il bonus vale solo per lavori iniziati dal 1° gennaio 2017, o nel 2018. Ed è anche corsa all’acquisto per tutti coloro che vogliono approfittare degli incentivi per cambiare finestre o caldaia: l’ecobonus è stato ridotto del 15%, si passa da un’agevolazione del 65% a una del 50%, mentre resta al 65% per chi sceglie la strada green, cioè nuovi infissi contro la dispersione di calore, caldaie


Regno Unito, le novità dal mercato inglese della piscina a condensazione o a pellet. E ridimensionato sarà anche il risparmio per le schermature solari: il bonus infatti sarà nel 2018 al 50%. Buone notizie, invece, per chi ha in progetto interventi per migliorare la vivibilità del proprio terrazzo: partire dal 2018 si potra approfittare del nuovo “bonus verde”. La detrazione, infatti, andrà a chi desidera occuparsi di balconi, terrazzi, giardini e lastrici solari, privati oppure condominiali. La Legge di Bilancio, nello specifico, introduce detrazioni sia per chi acquista e installa nuove piante, manutenzione compresa, sia per i sistemi di irrigazione e la realizzazione di pozzi. Limite di spesa, 5.000 euro, e aliquota pari al 36%.

Di David Minton

S

e storicamente mescolare tecnologia e acqua ha creato più di qualche problema per l’industria dell’HiTech, il 2017 è stato ufficialmente l’anno della svolta. A dimostrarlo è il mercato inglese della piscina, che negli ultimi 12 mesi ha lanciato, a livello internazionale, alcune novità che hanno rapidamente scalato la classifica delle preferenze per gli appassionati di gadget di tutto il globo. Aprifila, come sempre in realtà, sono stati gli Americani, e in particolare Apple, che recentemente ha iniziato a promuovere il nuoto come una delle attività ideali da svolgere assieme alla seconda serie degli Watch, scelta che ha ufficialmente annunciato un cambio d’epoca per gli smartwatch hi-tech di tutto il mondo. Ma subito dopo è arrivata la start up londinese Active in Time, che ha sviluppato l’app SwimIo, gratuita sull’app store, che in pratica include il nuoto tra i workout monitorati dall’Apple Health, con la possibilità di inserire fattori come ad esempio le dimensioni della vasca, le bracciate necessarie a percorrerla tutta, e le calorie bruciate. Comodissima per gli appassionati di Triathlon, SwimIo è ben presto divenuta la prima app globale con dati in diretta da 155 paesi al mondo, tanto che, sommando la distanza percorsa bracciata dopo bracciata da tutti i partecipanti iscritti, si potrebbe fare il giro del mondo un centinaio di volte. Altro prodotto bri-

tannico è Bragi, gli auricolari wireless intelligenti, che permettono di nuotare e al contempo ascoltare musica. Ancora, oltre 500 piscine tra Regno Unito, Irlanda e Canada utilizzano software per rendere interattive le timetables delle attività tramite app come iFrames e APIs; gli amanti dell’allenamento in acqua hanno scoperto l’Aqua Zumba, i guanti da box ac-

quatici firmati Waterform e le aqua bike, e piattaforme come Google, Facebook e Amazon stanno lavorando per linkare le timetables locali per area, così da personalizzare ancor di più i risultati della ricerca web fatti dall’utente. Tutte ottime notizie per il settore della piscina, che probabilmente nei prossimi anni conoscerà una nuova, e maggiore, crescita.

piscine oggi n.180 

103


Pergolato: quali permessi per installarlo

E

lemento decorativo di pregio in ogni tipologia di giardino, il pergolato è un argomento molto discusso quando si tratta di burocrazia. Recentemente, infatti, più di un Tar si è espresso sull’argomento, tuttavia in realtà la questione è piuttosto chiara: se la struttura che si desidera installare è di dimensioni considerevoli (e ancorata in modo stabile all’edificio) serve il permesso di costruire. “La realizzazione mediante opere edilizie di un pergolato caratterizzato da una solida struttura – addirittura in cemento – di dimensioni non trascurabili, che fa desumere una permanenza prolungata nel tempo del manufatto stesso e delle utilità che esso è destinato ad arrecare, comportando una trasforma-

104  piscine oggi n.180

Due bimbi su tre fanno sport. E il nuoto è tra i favoriti zione edilizia del territorio, dev’essere qualificata come intervento di nuova costruzione, che necessita di concessione edilizia” (T.A.R. Liguria, Sez. I, sent. 23 marzo 2012 n. 423). Quando invece si tratta di piccole strutture, il titolo non serve, come stabilito dalla sentenza del Consiglio di Stato numero 6193 del 2005: “Non è necessaria alcuna concessione edilizia allorché l’opera consista in una struttura precaria, facilmente rimovibile, non costituente trasformazione urbanistica del territorio (nella specie, trattasi di pergolato costituito da una intelaiatura in legno che non è infissa né al pavimento né alla parete dell’immobile alla quale è semplicemente addossata, né risulta chiusa in alcun lato, nemmeno sulla copertura)”.

I

n Italia quasi due bambini su tre, tra i 5 e i 13 anni, praticano almeno uno sport. Parola di Doxa, che lo scorso 15 novembre ha lanciato KidSport, il primo osservatorio permanente sui ragazzi e lo sport volto a fotografare un fenomeno in costante crescita. “La pratica sportiva in Italia è in aumento per tutte le fasce d’età – spiega Fabrizio Savorani, senior advisor di Doxa Kids - ma tra i bambini e i ragazzi registriamo l’incremento più significativo”. Quella dello sport è una passione condivisa nell’ambito familiare. Anzi: più i genitori sono sportivi, più è probabile che i figli pratichino uno o addirittura più sport. “La corrispondenza è pressoché diretta - rivela Cristina Liverani, research manager - nelle famiglie in cui almeno un genitore pratica uno sport, l’incidenza dei bambini sportivi è pari al 69%. Con il 13% che pratica due o più sport.

Nei nuclei ‘sedentari’ invece i 5-13enni che frequentano abitualmente un corso sportivo scendono a quota 51%”. I papà sono più attivi delle mamme nella pratica, e presenti nell’esperienza sportiva dei figli. Calcio e nuoto sono i due sport più praticati dai bambini tra i 5 e 13 anni d’età. Con una differenza: al nuoto spetta la palma d’oro per la disciplina più trasversale. Lo praticano quasi un terzo dei bambini, maschi e femmine. Soprattutto tra i giovanissimi. E quasi sempre a imporlo sono proprio i genitori. “Poi, con il crescere dell’età tendono a prevalere le passioni dei singoli - specifica Linda Corbetta, research manager - e per il 53% dei maschi la risposta è una sola: calcio, calcio e ancora calcio. Invece per le femmine c’è un tris di discipline: danza (20%), ginnastica artistica/ritmica (19%) e pallavolo (12%)”.


ForumPiscine 2018, a lezione di business e sicurezza dai parchi acquatici

U

na tavola rotonda per parlare di acqua, divertimento ma anche di sicurezza, con alcuni esponenti del settore piscina e parchi acquatici europei. Sarà questo il tema principale attorno al quale verterà la tavola rotonda organizzata, nell’ambito del percorso Aquatic Management, da ForumPiscine 2018, edizione Gallery, intitolata “Il divertimento viene dall’acqua - a lezione di business e sicurezza dai parchi acquatici”. Un appuntamento condotto da Helmut Ständer, fondatore e CEO di Sisswa Gmbh - l’Istituto che certifica la sicurezza in piscina e nelle strutture sportive, d’intrattenimento e di wellness -, che accenderà i riflettori su alcune delle tematiche più attuali e significative per l’intero settore acquatico, e che farà il punto su questioni in costante aggiornamento. Si parlerà, ad esempio, della tutela dell’utente e di quella dell’operatore, di come sono cam-

biati gli standard per la sicurezza e quali regole è oggi necessario rispettare quando si parla di piscine, con il contributo di rappresentanti del settore leisure provienienti da tutto il mondo. Sarà la loro esperienza, condivisa con il pubblico attraverso la presentazione di case history di grande attualità, a spiegare i benefici generati dalla costruzione di strutture sicure, dell’impatto sul budget della sicurezza, delle aspettative del cliente e delle conseguenze comportate dalla messa in sicurezza di un impianto. Ancora, altro tema centrale e di grande interesse sarà l’excursus dedicato alle nuove tendenze che riguardano i parchi acquatici di divertimento, specie per quanto riguarda le regioni affacciate sul Mediterraneo. Focus che offrirà a imprenditori e professionisti la possibilità di aggiornarsi sulle ultime novità provenienti dal mercato europeo.

piscine oggi n.180 

105


Hayward Europe annuncia la vendita di Intermark Malaga a SCP Europe

H

ayward Holdings Inc., leader mondiale nella produzione e commercializzazione di attrezzature per piscine residenziali e commerciali, e la sua consociata spagnola Kripsol, hanno stipulato un accordo con SCP Europe per la vendita di Intermark, il centro di distribuzione di Kripsol a Malaga, a SCP Iberica. L’intesa, che dovrebbe finalizzarsi a novembre, rifocalizzerà l’impegno di Hayward nella produzione di attrezzature per piscine, lasciando a SCP, distributore globale nel settore delle piscine, la possibilità di offrire alla sua clientela entrambi i marchi Hayward e Kripsol in Andalusia e nel mercato spagnolo. SCP Spagna, quindi, prenderà il posto di Intermark a Malaga e i dipendenti si trasferiranno da Intermark alla nuova realtà SCP Malaga, ma continueranno a fare riferimento a Pepe Martagon. Richard Lachance, Vicepresidente internazionale di Hayward, ha espresso il suo

106  piscine oggi n.180

Progettare una piscina: dall’idea alla realizzazione entusiasmo per la transazione: “Questo passaggio fornirà una chiara direzione alla nostra azienda, ai dipendenti e ai clienti rispetto alla nostra strategia di mercato. SCP è un partner di lunga data di Hayward con la struttura appropriata per distribuire i nostri prodotti nel mercato spagnolo. Questa espansione, insomma, andrà a vantaggio di entrambe le parti. Sylvia Monfort, General manager di SCP Europe ha aggiunto: “Accogliamo con favore Intermark nell’organizzazione SCP mentre continuiamo a costruire la nostra presenza in Europa. La Spagna è il secondo mercato più grande della UE e il nostro investimento in questo paese è strategico in quanto cerchiamo di accrescere ulteriormente la nostra posizione in questo importante mercato. Hayward è il principale partner di SCP in Europa e questa transazione riflette la nostra lunga collaborazione”.

C

lassica o biologica, di forma geometrica o libera, indoor o outdoor, ideale per il relax e il benessere o per il nuoto e l’attività fisica: quali che siano le sue caratteristiche e la sua vocazione, la piscina nasce da un attento processo di progettazione focalizzato sulle esigenze del committente e le soluzioni costruttive possibili. E l’autunno, come assicurano molti costruttori (o molti progettisti) è il momento ideale per iniziare. Realizzare la propria piscina dei sogni, infatti, richiede una certa mole di lavoro, perciò cominciare a progettare troppo tardi potrebbe posticipare l’inizio dei lavori, e fare sì che l’impianto non sia pronto in vista della bella stagione, o che ci si trovi a fare un tuffo tra i resti disordinati di un cantiere. In più ci sono il

fattore ‘burocrazia’ e quello economico: un progetto dettagliato ci permetterà di organizzare bene l’iter autorizzativo necessario e a capire quanto spenderemo, senza brutte sorprese. Partire da un’idea per arrivare a un progetto valido presuppone l’intervento di professionisti dotati di conoscenze e competenze specifiche sotto il profilo tecnico: il progetto di una piscina, infatti, richiede che vengano valutate numerose variabili, che a loro volta influenzano attivamente i costi di costruzione e di gestione, oltre che il funzionamento e la manutenzione della struttura nel corso degli anni. Per saperne di più, e scoprire tutto ciò che serve per costruire la piscina dei sogni, non perdete Guida Piscina 2017, lo speciale di Piscine Oggi.


Giocampus nuoto: i bimbi di Parma tornano in piscina Torna con una nuova edizione l’iniziativa Giocampus Nuoto, promossa da un’alleanza educativa pubblico – privata che vede protagoniste diverse istituzioni e aziende del tessuto cittadino e provinciale di Parma, che anche quest’anno porta in piscina centinaia di classi delle scuole primarie del capoluogo di provincia emiliano romagnolo. Novità assoluta dell’edizione 2017 2018 sono le lezioni di nuoto sincronizzato e di pallanuoto che fanno parte del ciclo di 9 appuntamenti con cui Giocampus intende avvicinare i più giovani alle discipline in acqua e alla diffusione della pratica del nuoto. Molte le classi che hanno deciso di aderire al progetto Giocampus Nuoto usufruendo

di un’opportunità che, integrandosi con le ore di educazione motoria, offre a tutte le scolaresche interessate un’importante occasione di crescita e sviluppo, organizzata da Giocampus in collaborazione con lo SportCenter. Quello legato al nuoto, infatti, è un progetto costruito per le singole classi che possono partecipare in modo indipendente durante tutto l’anno (il programma continua fino a fine maggio) beneficiando della macchina organizzativa di Giocampus, che prevede: il trasporto scuola - piscina e ritorno, prove iniziali di ingresso, esercitazioni finali con attestato dei livelli raggiunti e istruttori di nuoto della Federazione affiancati dai professionisti Giocampus.

A/Leogang, Bergdorf Priesteregg, Günter Standl

Fermare il tempo, lasciarsi andare e trovare equilibrio Le nostre piscine si inseriscono armoniosamente in qualsiasi ambiente. Grazie al design moderno, le infinite possibilità nelle forme e l‘eccelente qualità nell‘esecuzione. Convincetevi della nostra esperienza e professionalità. Progettiamo e costruiamo piscine in acciaio inossidabile dal 1960. Berndorf Metall- und Bäderbau GmbH A-2560 Berndorf Rappresentante esclusivo per Berndorf Bäderbau Peter Zanotto p.zanotto@berndorf-baederbau.com M + 39 331 68 66 642 www.berndorf-baederbau.com

I/Schenna, Hotel Sonnenparadies

piscine oggi n.180 

107

Schwimmbad & Sauna, Matthias Malpricht


SCP Europe annuncia l’acquisizione della società E-Grupa in Croazia

È

stata annunciata in occasione della Fiera di Barcellona l’acquisizione, da parte di SCP Europe, dell’azienda croata E-Grupa, “che allo stesso tempo è un distributore locale – spiega Sylvia Monfort, Direttrice generale di SCP Europe - e costruttore di piscine in Istria, la penisola che si trova a nord-est della Croazia, al confine con la Slovenia”. E Grupa, spiega Monfort, è stato un cliente di SCP, il marchio internazionale di attrezzature per la piscina e per i centri benessere, nonché produttore e distributore leader di mercato con il programma esclusivo Busatta Piscine, per oltre dieci anni. “E ora abbiamo firmato con il gruppo un accordo di partnership – spiega una nota dell’azienda europea – E-Grupa sarà d’ora in avanti rappresentante ufficiale di SCP Europe in Croazia, con una giurisdizione ter-

108  piscine oggi n.180

Architettura delle Spa: in arrivo la nuova edizione ritoriale. L’obiettivo, infatti, è di accompagnare l’azienda e aiutarla a sviluppare un business significativo, in grado di rappresentare per noi una bella sfida, a partire dalla possibilità di avere un team professionale nel paese”. L’accordo è stato sottoscritto lo scorso 12 ottobre, e tutto il team di installatori e lo staff assunto in loco è stato confermato. La nuova società nata, quindi, prenderà il nome di SCP Adriatica, e si occuperà di espandere il mercato croato e delle zone limitrofe a est. Dal 1998, con l’acquisizione della NorCal LTD in Inghilterra, il Gruppo SCP continua a espandersi in Europa attraverso una politica di acquisizione e l’apertura di nuovi centri di distribuzione. Oggi SCP Europe opera in 7 paesi dell’Unione: Francia , Regno Unito, Portogallo, Spagna, Italia, Benelux e Germania.

F

ondato nel 1997 dall’architetto Alberto Apostoli, lo Studio Apostoli ha festeggiato quest’anno i 20 anni di carriera. Un lungo percorso durante il quale sono stati portati a termine numerosi progetti di centri benessere e spa, sia in Italia sia all’estero, partendo da piccoli spazi privati, per arrivare a grandi centri polifunzionali, senza dimenticare i prodotti di design appositamente ideati per rinomati brand internazionali. In occasione di questa importante ricorrenza, il libro Architettura delle Spa è rinato: i contenuti trattati al suo interno sono stati completamente rivisti e aggiornati, e sono stati integrati con le ultime tendenze e peculiarità relative al mondo delle Spa. La nuova edizione del volume verrà presentata al pubblico in occasione di ForumPiscine 2018, non mancate!

In piscina con i delfini grazie alla realtà aumentata

C

hi non ha mai sognato di nuotare con i delfini? Si tratta di un’esperienza divertente e piacevole che, per alcuni, può rivelarsi anche un’efficace terapia per migliorare la propria salute. La Dolphin Swim Club, associazione no-profit olandese, grazie a una sovvenzione di 50.000€ del governo, ha sviluppato degli appositi occhiali per la realtà aumentata adatti per le immersioni in piscina. Costituiti da uno smartphone collocato in un supporto impermeabile montato su uno speciale sostegno stampato in 3D utilizzando plastica riciclata, questi speciali occhiali sono attualmente impiegati in diverse terapie mediche, regalando ai pazienti l’emozionante possibilità di nuotare con i delfini, potendo contare sul prezioso sollievo psico-fisico conseguente a questa cura innovativa.


Envisioning, il segreto del successo secondo il campione olimpico Rossano Galtarossa che hanno fatto la storia dello sport, un’incredibile cronologia di successi. In particolare, al centro della sessione verrà posto il tema dell’impatto motivazionale della capacità di ‘envisioning’: il saper visualizzare, cioè, e mantenere focalizzato l’obiettivo finale, attivando e recuperando quelle energie psicofisiche, mentali e relazionali determinanti che richiedono continuità e cura dei dettagli, soprattutto di fronte alle circostanze avverse, alle paure, alle difficoltà e alle insicurezze. “Scopriremo quanto sia importante amare la di-

2017

sciplina del ‘giorno per giorno’, spiega Galtarossa, “e vivere con coraggio i sacrifici”.

PROGETTO • TECNOLOGIE • ACCESSORI • INNOVAZIONI

guida piscina seconda immissione: 04.07.17

XXIV edizione numero speciale 2017

€ 5,00

DOMOTICA

nottiere italiano a svelare i segreti di una performance eccellente, a raccontare l’importanza della giusta motivazione, ad analizzare in modo dinamico e stimolante le competenze emotive e razionali che attivano quel senso di fiducia interiore necessario ad affrontare con successo ogni sfida, a partire dalla più impegnativa. Al pubblico, quindi, spetterà il privilegio di ascoltare i ricordi di un campione che ha vinto un numero esorbitante di medaglie, di sentirlo condividere a livello umano, intimo e coinvolgente, esperienze straordinarie

guida piscina

l successo”, diceva Sir Winston Churchill, “non è mai definitivo”, così come “il fallimento non è mai fatale: è il coraggio di continuare che conta”. Una lezione di vita che ForumPiscine e ForumClub 2018, edizione Gallery, hanno deciso di tradurre in una general session del Congresso Internazionale trasversale ai due eventi sinergici, che vedrà sul palco un ospite d’eccezione: il campione olimpico di canottaggio Rossano Galtarossa. Assieme al coach di leadership personale Edoardo Cognonato, sarà proprio il ca-

guida piscina 2017

I

MANUTENZIONE RISTRUTTURAZIONE

COSTI

SICUREZZA

RISPARMIO

ISSN 0390-3230 supplemento al n°177/2017 di

DESIGN

AMBIENTAZIONE

GP2017 COPERTINA.indd 1

09/05/17 09:22

XXIV edizione - numero speciale 2017

ORDINA AL TELEFONO 051-255544 dal lunedì al venerdì ore 9,30-13 e 15-18

ABBONATI ONLINE www.ilcampo.it nello shop puoi approfondire e acquistare quando vuoi tu.

piscine oggi n.180 

109


21-22-23 Febbraio 2018

seguici su facebook

absolutgroup.it

Bologna Fair District, ingresso Sud Moro (pad. 33)

e n o i z a v o n n dell’i

Nel vortice Per la 19a edizione ForumClub torna in versione Gallery e sceglie il padiglione 33 della Fiera di Bologna per fare spazio a congresso ed expo internazionali. Da mercoledì 21 a venerdì 23 febbraio 2018, un mondo di novità, iniziative e approfondimenti per fitness, wellness e aquatic. ForumClub fatti prendere dall’energia.

19th Expo and International Congress for Fitness, Wellness & Aquatic Clubs

premium partner

con il patrocinio di

in collaborazione con

è un progetto

in concomitanza con

Vendita stand e segreteria scientifica: EDITRICE IL CAMPO Srl - tel +39 051 255544 - fax +39 051 255360 - forum@ilcampo.it Segreteria organizzativa e ufficio stampa: ABSOLUT eventi&comunicazione - tel. +39 051 272523 - fax +39 051 272508

www.forumclub.it


( piscine oggi 180 )

Indice inserzionisti #

3L Costruzioni - Hydrolive III cop.

A

A&T Europe Piscine Castiglione 1 Abbonamento Piscine Oggi 112 Architettura Impianti Acquatici 91 Asia Pool & Spa Expo 93

P

Polimpianti 3 Pool’s IV cop. Press Alliance 13

R

Renolit 9

S

B

Sorgiva – Natural Pools & G 7

C

Tasco 2 Techno Pool 17 Triotex 111

Barchemicals 15 Berndorf Bäderbau 107

C.P.A. 4

D

DAB Pumps 105

E

Euraqua 19

F

T

W

Wapotec 89 www.sportindustry.com 94

Z

Zodiac Pool Systems Italia 11

Fitt 10 ForumClub Gallery 2018, 110 ForumPiscine Gallery 2018, 30-31

G

Gerit 5 Guida Piscina 2017, 109

H

Hayward Pool Europe 8 Hot Spring II cop.

I

Italian Pool 6 Italian Pool Award 2018, 95 Italian Pool Design 7, 75

piscine oggi n.179

111


UN CLASSICO DELL’ACQUA Ogni numero è unico e prezioso, abbonandoti ora sarai sicuro di ricevere, comodamente a casa tua, tutti i numeri della rivista e il numero speciale annuale di Guida Piscina. Piscine Oggi è la rivista che, da oltre 45 anni, propone ai suoi lettori le migliori realizzazioni di piscine private e pubbliche, parchi acquatici, centri termali, Spa, ed ogni altra struttura architettonica che abbia nell’acqua il suo elemento caratterizzante. In ogni numero sono presentati gli impianti più innovativi sia nel design che nella tecnologia, gli accessori, i sistemi per il trattamento dell’acqua, le normative di riferimento, i prezzi e le ricerche di mercato.

abbonarsi a Piscine Oggi è semplice, sicuro e conveniente: 5 numeri (abb. annuale Italia) € 30,00 5 numeri (abb. annuale Europa) € 50,00 5 numeri (abb. annuale altri paesi) € 81,00

10 numeri (abb. biennale Italia) € 50,00 10 numeri (abb. biennale Europa) € 82,00 10 numeri (abb. biennale altri paesi) € 142,00

ORDINA AL TELEFONO 051-255544

ABBONATI ONLINE www.ilcampo.it

dal lunedì al venerdì ore 9,30-13 e 15-18

nello shop puoi approfondire e acquistare quando vuoi tu.


POOL’S SPECIALIST per i momenti più preziosi

Da sempre i migliori professionisti, grazie ai migliori componenti ed accessori per piscine. GRILLO & PIANA METALLARREDI SNC

PIEMONTE

SILVANO D’ORBA (AL)

0143 841139

L’ISOLA BLU SRL

PIEMONTE

CASTAGNOLE DELLE LANZE (AT)

0173 212623

info@lisola-blu.it

AQUASYSTEMS SAS DI AUDISIO RENATO & C.

PIEMONTE

TORRE SAN GIORGIO (CN)

0172 96302

info@aquasystems.it

UNO PISCINE SRL

PIEMONTE

DORMELLETTO (NO)

0322 660802

info@unopiscine.it

LIGURIA

ALBENGA (SV)

0182 543739

info@ramassopiscine.it

EDILFARE PISCINE

LOMBARDIA

CAROBBIO DEGLI ANGELI (BG)

035 951210

info@edilfare.it

ACQUA E PISCINE SRL

LOMBARDIA

DESENZANO DEL GARDA (BS)

030 9910031

acquaepiscine@libero.it

DIEMMEPI SNC

LOMBARDIA

COMO (CO)

031 5001531

info@diemmepi.191.it

IDROTERMICA SAS DI I.G. PINA & C.

LOMBARDIA

ERBA (CO)

031 643865

info@atelieridrotermica.com

TECNOPISCINE SNC

LOMBARDIA

VOLTA MANTOVANA (MN)

0376 60024

info@tecnopiscinesnc.com

VERDEAZZURRO PISCINE SNC

LOMBARDIA

RIVANAZZANO (PV)

0383 944051

info@verdeazzurropiscine.com

ROSSATO GROUP SNC

VENETO

PIOVE DI SACCO (PD)

049 9704743

claudio@rossatogroup.it

ANTES SRL

VENETO

JESOLO (VE)

0421 477005

infoantessrl@gmail.com

R.C. PISCINE SAS

VENETO

CASTELNUOVO DEL GARDA (VR)

347 5875627

info@rcpiscine.it

EMILIA ROMAGNA

CESENA (FC)

0547 21893

poggipiscine@alice.it

RAMASSO PISCINE SAS

POGGI CARLO

info@grilloepiana.it

GESPORT SRL

EMILIA ROMAGNA

PIACENZA (PC)

0523 490490

info@gesportsrl.it

PISCINE SQUARCIA SNC

EMILIA ROMAGNA

PARMA (PR)

0521 645246

info@piscinesquarcia.com

BOLLE BLU SRL

EMILIA ROMAGNA

RUSSI (RA)

0544 583190

info@bolleblu.net

NAUTILUS DI PARMA ANDREA & C. SAS

EMILIA ROMAGNA

RICCIONE (RN)

334 5431698

info@nautilusrn.it

RIMINI PISCINE SNC DI SPADA A.

EMILIA ROMAGNA

RIMINI (RN)

0541 785150

info@riminipiscine.it

FONI PISCINE SRL

TOSCANA

SAN SEPOLCRO (AR)

0575 735323

info@fonipiscine.com

ARS PISCINE SRL

TOSCANA

FIGLINE VALDARNO (FI)

055 9154087

arspiscine@arspiscine.it

ACQUA CORRENTE SRL

TOSCANA

FOLLONICA (GR)

0566 264356

info@acquacorrente.com

FONTANA BLU SNC

TOSCANA

LE MORELLINE - ROSIGNANO M.MO (LI)

0586 790055

fontana-blu@hotmail.it

POOLSERVICE SRL

TOSCANA

PORTO FERRAIO - ISOLA D’ELBA (LI)

0565 917688

info@poolservicesrl.com

TECNO POOL DI LANDI CLAUDIO

TOSCANA

SAN PIETRO A VICO (LU)

0583 994014

info@tecnopool-lu.it

WGS SRL

TOSCANA

MONTESCUDAIO (PI)

0586 635520

info@wgservice.it

S.I.V.A.T. SRL

TOSCANA

MONTERIGGIONI (SI)

0577 50158

info@sivatpiscine.it

ACQUAPLUS SRL

TOSCANA

MONTERIGGIONI (SI)

0577 306038

info@acquaplus.it

IDRATEC

MARCHE

CASTELFIDARDO (AN)

071 781248

info@idratec.com

BAOMA SPORT SNC

MARCHE

CINGOLI (MC)

0733 602545

baoma@libero.it

PISCINA PIU’

MARCHE

CIVITANOVA MARCHE (MC)

0733 897853

piscina@piscinapiu.it

RO.NA DI ROCCHI MARIANO

UMBRIA

ELLERA DI CORCIANO (PG)

075 5178707

ro.na@libero.it

IRE4 SRL

UMBRIA

ORVIETO (TR)

0763 391884

info@ire4.it

LAZIO

LATINA (LT)

338 2103220

info@piscinelatina.it alessio.pettazzoni@virgilio.it

PISCINE LATINA DI NELLO PISA SPAZIO PISCINA SRL

LAZIO

ROMA (RM)

06 65004037

RESIDENCE POOL SRL

ABRUZZO

CHIETI (CH)

0872 578201

info@piscinerp.it

EMMEDI PISCINE SRL

CAMPANIA

GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

081 3347185

info@emmedipiscine.it

LINEA PISCINE SRL

CAMPANIA

GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

081 5091598

info@lineapiscinesrl.it

TECNO PISCINE SRL

CAMPANIA

SALERNO (SA)

089 3856684

info@tecnopiscine.com

GIS IMPIANTI

PUGLIA

MONOPOLI (BA)

080 4107564

info@piscinegis.com

TECNOSERVICE SRL

PUGLIA

LEQUILE (LE)

0832 263268

info@piscinesalento.com

NOTH SEBASTIAN

PUGLIA

MELENDUGNO (LE)

338 2165652

claudenoth@alice.it

SITAD POOL SRL

PUGLIA

TARANTO (TA)

099 7371315

sitad@libero.it

BASILICATA

MARCONIA (MT)

0835 470073

info@areablu-piscine.it

AREA BLU SRL LEOMAR PISCINE SRL SEMPLIFICATA

CALABRIA

BONIFATI (CS)

328 4217096

leomarpiscinesrl@outlook.it

VECCHIO PISCINE

SICILIA

GIARRE (CT)

095 9702123

info@vecchiopiscine.it

INAQQUA SRL

SICILIA

MODICA (RG)

0932 942372

info@inaqqua.it

PISCINE SYSTEMS DI GRECO CARMELO

SICILIA

PALERMO (PA)

091 6113039

info@piscinesystems.it

Con Pool’s Specialist l’eccellenza aumenta. Grazie al servizio impeccabile dei nostri partner. tel 0376 942692 • fax 0376 1582015 • www.pools.it

Profile for EDITRICE IL CAMPO

Piscine Oggi 180  

Architettura, ambiente, tecnologia dell'acqua

Piscine Oggi 180  

Architettura, ambiente, tecnologia dell'acqua