2 minute read

The best Jota

THE BEST JOTA

forse il piatto simbolo della gastronomia triestina e a questa particolare minestra la città ha dedicato una sorta di festival culinario denominato Jotamata, con una qualificata giuria chiamata a eleggere lo chef capace di cucinare la miglior jota della città. Ecco chi ha vinto... 195 centimetri di altezza, 35 anni, barba lunga, un passato da arbitro internazionale di basket, una laurea in biologia marina, coltivatore di 10 ettari di campagna oltre confine a Corte d’Isola e soprattutto una grande passione per la cucina. Questo in sintesi è Matija Antolovic, talentuoso chef dell’Antico Caffè San Marco che ha vinto la prima edizione di Jotamata.

Vi chiederete allora come fa un biologo marino a vincere un contest a base

di crauti, fagioli e maiale? La risposta è semplice: seguendo la tradizione, ma soprattutto il rispetto degli ingredienti, che siano di origine vegetale o animale. Ecco la filosofia che contraddistingue la cucina di questo chef: qualità della materia, stagionalità dei prodotti e impatto minimo sull’ecosistema quando si prepara da mangiare, rispettando natura e ambiente. Da qui ecco nascere una cucina sincera ed onesta. “Dal primo momento in cui mi sono inoltrato nel mondo della cucina –racconta Matija– mi sono accorto sempre di più dell’impossibilità di evitare gli errori. Ma solo nell’errore è racchiusa l’occasione del sapere. Spero perciò di continuare a sbagliare”. Info: Antico Caffè San Marco 040-0641724.

Un biologo marino vince un contest a base di crauti, fagioli e maiale — How a marine biologist can win a contest based on sauerkraut, beans, and pork meat

ENGLISH TEXT

It is probably the most symbolic dish

of Trieste’s cuisine – and now it has its own dedicated festival: the Jotamata, during which a qualified jury selects the chef who made the best jota [local soup] in town. And the winner is…

Long beard, 195 cm tall, 35 years old, former international basketball referee, with a degree in marine biology, ten hectars of cultivated land in Korte (Slovenia), and, most importantly, a true passion for cooking: this is Matija Antolovic, talented chef of the café

Antico Caffè San Marco, winner of the first edition of Jotamata.

You may wonder how a marine biologist can win a contest based on sauerkraut, beans, and pork meat. The answer is simple: by respecting tradition, and most importantly ingredients, of both plant- and animal origin. This is the main trait of his cuisine: high-quality material, seasonal products, and low impact on the ecosystem, in the respect of nature and the environment. The result is authentic, genuine cuisine.

“From the moment I approached the catering world –Matija explains– I realised that avoiding mistakes was impossible. And yet, mistakes are unique opportunities to acquire knowledge. So I hope I will keep making mistakes…”.

Info: Antico Caffè San Marco 040- 0641724.