Page 1

Anno 24 - N°04 del 27/03/2018 - www.newentry.eu - brescia@newentry.eu - Pubblicità: Gianluca Boffetti 347.73.52.863 BERGAMO GRATUITO Il Giornale della Gente

CULTURA

EVENTI

VIA CARSO 3 TREVIOLO Roncola BG Cell. 328 2721532

proposte originali... per colazioni e merende

PRODOTTI DI ALTA QUALITA’ PER UN’AUTO SEMPRE LUCIDA E PROTETTA !

IN LIBRERIA

GUSTO

INFO MOTORI

SALUTE

PLAY MUSIC

SPECIALI

CIBO

RIFLESSIONI

SOCIETA’

ESPERTI A VOI

ITINERARI

Buona Pasqua

• PORTALE • PISTE CON SENZA SPAZZOLE SPAZZOLE IN UNICO A BERGAMO CRINE DI CAVALLO

• PORTALI ANTIGRAFFIO AUTOLUCIDANTI

• CERA NANOTECNOLOGICA A CALDO

ALMENNO SAN BARTOLOMEO (BG) - Via Cascina Zanchi (Zona C.Com.) - pinguinoverde@virgilio.it


EDITORIALE

La vera violenza è l’indifferenza!!! Una coppia di ragazzi passeggiano nel centro di un capoluogo di provincia. Tutto ad un tratto incontrano sulla loro strada un gruppo di “balordi” che iniziano, senza alcuna motivazione, ad insultare il ragazzo e soprattutto la sua fidanzata! Il primo, nel tentativo di calmare le loro provocazioni, si avvicina al gruppo ed improvvisamente, sotto gli occhi esterrefatti della compagna, viene accoltellato ripetutamente, rovinando poi a terra in fin di vita. Trasportato all’ospedale, dopo una serie di esami e un’operazione, viene dichiarato fuori pericolo”. E’ un fatto che sicuramente fa rabbrividire, ed una domanda sorge spontanea: Perché? Cosa ha spinto il gruppo di giovani? E’ possibile arrivare a tal punto? I valori della vita sono stati calpestati per l’ennesima volta eppure queste notizie, per fortuna, fanno ancora scalpore per qualcuno! Già perché nonostante il mondo abbia preso una strada sbagliata, qualcuno che prova ancora emozioni e si commuove di fronte a simili vicende, c’è ancora! La rabbia ed il furore nei confronti di tali gesti cresce fortemente dentro di noi, e le domande si susseguono in continuazione, ma alla fine non si riesce mai a capire cosa spinga la gente a tali comportamenti. Notizie di cronaca nera se ne leggono su tutti i quotidiani e ci vengono mostrate a tutte le ore del giorno in TV: siamo caduti proprio in basso,

02 www.newentry.eu

non riusciamo a capire cosa stia accadendo. Tutti si lamentano, ma pochi si muovono effettivamente in tal senso. La cosa più importante è di non arrivare al punto di rimanere indifferenti, già…. questo sarebbe un grosso pericolo! Molte persone osservano e passano, spesso non si interessano, sono indifferenti di fronte a tali episodi forse perchè pensano che a loro non accadrà mai... Intervistando due ragazze fuori ad un centro commerciale, alla domanda “Cosa pensate del mondo?” -una è stata gran brava di rispondere:”Finché le cose non mi toccano da vicino, tutto va bene, il resto non m’interessa!”. Questo menefreghismo è il primo passo che permetterà l’espansione di altri episodi. NON PERMETTIAMOLO!!! Prima che non sia troppo tardi, andiamo tra la gente a seminare l’amicizia, l’amore, la solidarietà, l’educazione, il rispetto... ma dobbiamo iniziare subito, con i nostri figli, con il nostro futuro e se non lo vogliamo fare per noi, facciamolo almeno per loro, facciamo in modo che non accadano episodi come quello descritto precedentemente... Quel ragazzo potrebbe essere tuo figlio, quella ragazza... tua figlia... Annientiamo l’egoismo, l’invidia, la cattiveria dentro di noi... ne guadagneremo tutti e forse chissà, potremo vivere una vita serena... Gianluca Boffetti


La colomba Pasquale tra Storia e Leggenda Inventata in Lombardia negli anni 30 del 1900 dalla Motta per sfruttare gli stessi macchinari e la stessa pasta dei panettoni, che ideò un dolce simile, ma destinato alla Pasqua, con la forma di colomba. La ricetta venne ripresa poi da Vergani nel 1944, ditta che produce tuttora colombe. Come per il panettone, dall’impasto originale si aggiunsero molte varianti, con ulteriori ingredienti. Spesso tuttavia la ricetta più semplice e classica è quella più gradita. Una leggenda vuole che al Re Longobardo Alboino, durante l’assedio di Pavia (VI°sec), offrirono in segno di pace un pan dolce a forma di colomba. Un’altra leggenda racconta che la Regina Longobarda Teodolinda ospitò l’Abate irlandese Colombano con i suoi monaci ad un sontuoso pranzo. Questi ospiti però rifiutarono le carni, servite in tempo di quaresima. La regina si offese, ma l’abate superò con diplomazia la situazione affermando che avrebbero mangiato le carni solo dopo averle benedette. Quando alzò la mano in segno di croce, invece, le pietanze si trasformarono in candide colombe di pane, bianche come le loro tuniche. La Regina, colpita, donò all’Abate il territorio di Bobbio (PC) dove sorse l’Abbazia di San Colombano. Ornella Olfi

Cristina Creazioni Bomboniere

augura a tutti Buona Paqua adesso anche nel secondo punto vendita presso la Galleria Clara per gli Sposi Sotto Il Monte (Bg) - 035.799713 Ponte San Pietro (Bg) - 035.461722

Cristina Creazioni Bomboniere

LA PASQUA CON NOI Benvenuto Arancino di Riso con salsiccia e Tartufo alla Norcina Zeppole di Lattuga di Mare Antipasti Burrata su emulsione di Peperone affumicato e Cavolo nero saltato Tartare di Fassona piemontese tagliata a coltello con fonduta di Grana e dadolata di Topinambur Degustazione di Primi Strozzapreti con Porcini, Zola e Zafferano Risotto carnaroli Spada fresco e Rosmarino con Pomodorini pachino e granella di mandorle. Degustazione di Secondi Filetto di Branzino del mediterraneo al gratin aromatico con crema di patate all’Olio d’Oliva Entrecote di Manzo irlandese arrostito con purea di Mele e Cannella Dolcezza della tradizione Colomba pasquale su Crema Chantilly aromatica € 42,00 a persona

Menù fisso - Sale per Cerimonie Pizza con forno a legna

Bonate Sotto (Bg) via Antonio Locatelli n.7 Tel. 035 465 3190 - seguici su www.newentry.eu 03


SOCIETA’

Testimonianza

Pensando alla fiaccolata di qualche giorno fa mi sono venute in mente alcune cose da condividere con voi. La bellezza di quel freddo boia. No, non lo pensavo che fosse una bellezza o una grazia ma questa mattina con il senno di poi e quando le ossa avevano ripreso a scaldarsi e il sangue a circolare ho pensato questo: credo che ci possa essere stato utile, almeno per me è stato così essere lì fuori al freddo, per poterci forse anche solo minimamente immedesimare anche se solo per un secondo con quelle ragazze... E noi eravamo in tanti, coperti con scarpe, calze, pile termici per la paura e siamo nati nel nord Italia, non in Africa...tanto per dire, loro sono lì sole nell’attesa poi di qualche povero che viene a cercarle. Mi è servito camminare lì in quella umidità che entrava fin dentro le ossa, e per due ore, non per una notte intera, ogni notte come loro. Quando ero lì seduta alla chiesina mi sono messa a piangere, mi sono commossa più volte. Quando la ragazza di quella comunità ha detto che basterebbe salvare una persona per aver detto di aver fatto qualcosa di buono... La ripete spesso anche il Papa questa cosa... e come sono lontana da tutto ciò, infatti quando sento queste parole mi fanno sempre pensare

Buona Pasqua da...

molto, a volte mi gasano altre volte mi fanno sentire piccola e inadeguata... Quella mia voglia irrefrenabile di voler salvare il mondo e di voler a tutti i costi vivere tutto e tutti al massimo per non perdere nemmeno un minuto della mia esistenza, cosa che adesso invecchiando si sta ancor di più inculcando nel mio modo di essere e di vivere, faccio fatica a credere e capire che basti davvero solo un sorriso o una carezza data alla persona giusta per dare senso alla mia vita. Anche quando la ragazza di quella comunità ha detto che spesso sono talmente stracciate in piccoli brandelli le vite di queste donne che è impossibile rimetterli insieme e che l’unica cosa che possono fare è abbracciarle forte. Ah il potere di un abbraccio, quante volte non li diamo, quante volte sprechiamo il nostro tempo in cose inutili. È stato bello partecipare … ovvio che in casa al caldino e con la pancia piena si sta meglio ma forse è uno stare bene materiale ... ci sono giorni che ho bisogno di cose forti per sentirmi viva, per questo che ieri è stato bello. Serena

Torte - Semifreddi - Pasticcini - Panettoni Artigianali con ingredienti di altissima qualità

Terno d’Isola (Bg) - Piazza 7 Martiri, 10 - Tel.035 90 48 05 04 www.newentry.eu


GUSTO A TAVOLA

Marmellata di Zucca

Ingredienti 1 kilogrammo di polpa di zucca 700 grammi di zucchero buccia di limone vasetti sterili Procedimento Scegliere una grossa e buona zucca, dividerla a metà, togliere i semi e filamenti e la buccia.

NUOVO

Tagliatela a dadini e mettete in una casseruola con poca acqua, mettere sul fuoco e fate cuocere fino a che sarà morbida.Frullare la zucca e aggiungere lo zucchero, aggiungere la buccia di limone e proseguire la cottura fino a che il composto diventa colloso (circa 1 ora), mescolando di tanto in tanto.Sterilizzate i vasetti e versate la marmellata ancora calda, chiudere ermeticamente e girare i vasetti dalla parte del tappo fino a che si sono raffreddati. Anna - www.cucinacreare.it

Abbigliamento Bambini & Ragazzi

0-18 ann

i

COMPLETAMENTE RINNOVATO CON NUOVE MARCHE

NUOVO LOCALE OUTLET

PER AVERE I SALDI 12 MESI ALL’ANNO Via Antonio Stoppani 90 - 24030 Pontegiurino - Berbenno (Bg) Tel. 035 86 35 52 - Cell. 329 191 6661 - antoniapalladino68@gmail.com 06 www.newentry.eu


RIFLESSIONI

Il sorriso della donna

Si avvicina l’inizio della primavera, stagione simbolo di rinascita della natura, della vita e noi donne più di chiunque altro percepiamo il mistero della vita. Questa è una bellissima poesia di una delle più grandi poetesse e scrittrici del Novecento, Alda Merini, nata il 21 marzo, primo giorno di primavera, donna che ha avuto una vita a dir poco molto difficile, alternando anni di malattia psichiatrica ad anni di buona salute. Eppure, da tanta sofferenza, oltre a poesie drammatiche dove esplodono il suo dolore e la sua rabbia, ha saputo scrivere di moltissimi aspetti belli, positivi, felici, dell’animo umano, dell’amore e in particolare delle donne. I versi di questa poesia esprimono la bellezza del sorriso, una delle espressioni che preferisco e che da tempo ho fatto mia, perché sorridere è un modo gradevole di porsi verso gli altri e che aiuta a sentirsi meglio anche con sé stesse. Noi don-

Fiori D’arancio

ne abbiamo una sensibilità profonda che ci fa preoccupare, soffrire, provare emozioni forti e spesso dolorose, eppure sappiamo mitigare e nascondere un dolore, così come esternare una felicità con un “semplice” sorriso, che viene dal cuore, in ogni caso. Se lo dovrebbero ricordare e stampare bene in mente tutti quegli uomini che pensano di avere il diritto di proprietà sulla loro donna, pensando di avere su di lei il potere di tenerla legata anche contro la sua volontà o peggio uccidendola pur di non vederla felice con un altro: imparate ad amarla lasciandole quella libertà che rivendicate per voi stessi, imparate a far suscitare in lei sorrisi ogni giorno o, quando inevitabilmente certe situazioni della vita portano lacrime e delusioni, imparate proprio dalla vostra compagna ad affrontare ogni dolore con dignità, rispetto e..alla fine potrà tornare anche un sorriso sul suo viso e sul vostro, con o senza di lei. Ornella Olfi

1997 - 2017

ANTINFORTUNISTICA ANTINCENDIO CARTELLI SEGNALETICI

Profumeria - Estetica Augura Buona Pasqua BREMBATE DI SOPRA (BG) Via XXV Aprile, 19 - Tel. 035 33 20 94

TREVIOLO (BG) Via Nelson Mandela,20 Tel.035 69 31 76 - Fax 0356930 Email: maessrl@libero.it www.newentry.eu 07


RIFLESSIONI

Ricordi di cibi È stata l’occasione di un pranzo a base di ottimo spiedo con parenti, raccontandoci a vicenda tra cugine i nostri menù più frequenti, a farci paragonare i cibi che si mangiano normalmente nelle famiglie di oggi a quelli che le nostre mamme cucinavano per noi anni fa. Parecchie le differenze: donne che stavano molte ore ai fornelli, con pochi e poveri ingredienti, sapientemente cotti e abbinati in modo tale da sfruttarli al massimo, con contorno di verdure dell’orto e dell’immancabile polenta. Spezzatini, brasati e stufati, fatti con strutto per creare abbondante intingolo a sopperire la scarsità della quantità di carne;

Rusolada galline e polli nostrani ripieni, il cui brodo era utilizzato per sostanziose minestre, magari con tagliatelle sottili ( foiadine) o tortellini( agnulì) fatti in casa, primo piatto adatto anche ai convalescenti e alle puerpere. Com’è noto dei maiali, allevati in cascina, non si buttava niente ed erano perciò una preziosa risorsa alimentare, dagli insaccati ( salam,cudighì, òss deè stomech) ai “òss dè porsèl”( vari ossi su cui rimane un po’ di carne)messi per un paio di giorni sotto sale e poi bolliti. Con le uova raccolte quotidianamente nel pollaio le mamme si sbizzarrivano in vari modi: al tegamino, ( ciarighì) strapazzate, sode, in frittata con verdure selvatiche di stagione( ùrtighe, loèrtis); ma pure “bevute” crude al mattino direttamente dal guscio o sbattute con zucchero e caffè o marsala. Con le uova le mamme preparavano anche pasta in casa fat-

...per un vero trattamento da Reg ina

ta a mano, ciambelle nella classica pentola col buco( èl chisöl). Proprio a proposito di uova, abbiamo rievocato la buonissima “rusulada”, termine intraducibile in italiano: albume montato a neve ben ferma in una scodella, a cui si aggiunge il tuorlo e un po’ di zucchero, sbattendo ancora un poco ed ecco che è pronta da gustare da sola o intingendovi del pane. La mangiavamo a merenda, semplicissima, genuina, davvero squisita e sostanziosa. Simpatico rivalutarla anche come secondo piatto alternativo e veloce da preparare, meglio se si ha la fortuna di avere uova fresche nostrane. Trascorrere una giornata con persone che sanno apprezzare la buona cucina,contente di esagerare per un giorno, ci ricorda che il cibo è un piacere della vita, uno dei pochi intramontabili, pur adeguandosi alle diverse esigenze e abitudini sane cui oggi si fa più attenzione, ma che non vieta certo di trasgredire una volta ogni tanto! Cucina povera ma ricca di ingredienti genuini con cui siamo cresciute, oggi troppo rifiutata per diete spesso esagerate e non equilibrate. Come sempre, è questione di quantità e di buon senso: anche i piatti più grassi e calorici, se consumati con moderazione, appagano non solo il palato, ma molto anche l’umore, ancor più se condivisi in buona compagnia! Ornella Olfi

LA SICUREZZA DEL TUO STILE

Silvia Acconciature

Per prenotazioni 339 16 73 221 Prezzate di Mapello (Bg) Via Don Cardinetti, 3 sotto i portici a 50 mt dalla Chiesa direzione Brembate di Sopra

08 www.newentry.eu

EFFETTO TITANIUM

LISCIANTE

Metodo, Creatività, Ricerca, Professionalità


DANIELA ha 38 anni, una convivenza alle spalle e voglia di ricominciare con la persona giusta a fianco. Sa che non è la discoteca il posto dove trovare l’uomo della sua vita e poi non ama frequentarla. Lei è solare, graziosa e fine. Chiama Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. BARBARA simpaticissima 51enne separata, di bell’aspetto, solare e molto socievole, sarebbe felice di conoscere un Lui dolce ed affettuoso, anche con figli, seriamente interessato ad intraprendere un vero rapporto di coppia. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377.

del Cuore TEL 035.4284575 – SMS 335.8710670. ENRICA ha 39 anni, mora con occhi verdi, pratica sport in particolare il nuoto e la corsa. Ama i viaggi e la lettura. Incontrerebbe un uomo spontaneo e sincero che come lei apprezzi la semplicità per costruire un rapporto sincero. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. CARLA vedova 63enne, senza figli, desiderosa di dare e ricevere affetto, amante del giardinaggio, delle piccole gite, del bricolage, conoscerebbe un compagno leale, affidabile, semplice, seriamente interessato a rapporto di coppia. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377.

GIULIO ha 49 anni, è agente di commercio, Persona molto cordiale ed espansiva, ama il nuoto e i viaggi al caldo. Conoscerebbe Lei meglio se già con figli grandi per serio e duraturo rapporto di coppia. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. INGEGNERE 34enne, celibe, moro, appagato nel lavoro, cordiale, amante della moto, della natura e dei cavalli, tanto da averne due suoi. Vorrebbe conoscere una ragazza nubile, solare, sveglia per costruire un serio e duraturo rapporto di coppia. Per saperne di più puoi contattare Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. MICHELA 27 anni, alta e carina, molto sorridente ed alla mano. E’ una ragazza con la testa sulle spalle. Fa la maestra ed insegna pallavolo. Stanca di incontri superficiali, vorrebbe incontrare un ragazzo affidabile, gentile e romantico ma deciso nelle sue idee. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. FABRIZIO laureato 41enne, ottimo impiego, interessante, ottima cultura, sensibile e di sani principi, amante lettura e mare, contatterebbe compagna carina e dolce, amante anche semplicità, per duraturo e solido rapporto affettivo. Incontri www.newentry.eu 09


L’EMOZIONE NON HA VOCE

Tu dove sei - Albano Dedicato a Ylenia Carrisi n questa canzone vi è tutto il dolore di un uomo per la perdita di una figlia e di un'amore infinito per la donna che fu sua moglie, merita rispetto per tutto quello che ha patito il suo dolore e quasi in tutte le sue canzoni, questa bellissima voce dice tutto... E adesso son qui, tu dove sei? Ho dentro me il grande vuoto ormai. Nessuno sa quanto urla ha ormai questo silenzio che mi parla di te. E adesso son qui, tu dove sei? In un’estate ormai senza calore senza colore. Sto sfidando la tristezza, voglio la tua tenerezza, quel tuo corpo stretto su di me, come ti vorrei, come pietre ormai, sono i sogni miei i silenzi tuoi. Ascolta se puoi la mia preghiera, dammi la mano fuori è primavera,

adesso è l’ora. Sto sfidando la tristezza, voglio la tua tenerezza, quel tuo corpo stretto su di me, ti voglio sai, molto più di lei la tristezza che pesa su di me. Sto pensando a te. Dimmi dove sei? Inquadra con il tuo smartphone il qr code e ascolta la canzone seguendo il testo qui pubblicato.

Augura Buona Pasqua

10 www.newentry.eu


Ed è Poesia

“Sono etereo”

LavAsciuga Denise

Buona da... Pasqua

LA COMODITA’ DEL SELF-SERVICE

TUTTI I GIORNI DALLE 07.00 ALLE 21.00 VENDITA DETERSIVI PROFESSIONALI Tel. 335 42 62 94

PONTIDA (BG) - VIA BERGAMO, 1869

• Augura Buona Pasqua •

Chiudere gli occhi e potersi assopire in un lungo sonno etereo, nulla più preoccupa ciò che lasci in quel mondo terreno, solo materia, strappa l’anima dalle viscere, infondi l’essere che ti appartiene lasciando di te solo ricordo Scalvini Roberta

035 57 69 66 338 30 18 808 alvaro.pontiggia@tin.it

SERVIZIO MANUTENZIONE ELETTRODOMESTICI GARANTINI a Buon a u q s a P

338 38 38 420

L’EDICOLA DI PARIS P. qua a Pas

Buon

A PRANZO MANGIA DA NOI! 1 PIZZA CLASSICA A SCELTA + 1 BIBITA IN LATTINA SOLO € 5,00 Pizze con impasto RISERVA DI MARE

Via Trieste, 17B - Bonate Sotto BG

ARTICOLI REGALO CARTOLIBRERIA

Auguri di Buona Pasqua TERNO D’ISOLA (BG) - Via Mercato,25 www.newentry.eu 11


SPECIALE

Autismo: un’esperienza di coraggio e senza esitazioni Vorrei raccontare la mia esperienza con l’autismo perché non bisogna aver paura né di sapere né di affrontarlo. La diagnosi precoce fa la differenza e conoscere strategie adeguate permesse a noi e ai nostri figli di vivere meglio. Il vero rapporto con mio figlio è iniziato quando aveva due anni e mezzo, ovvero dopo la diagnosi e le prime indicazioni dello staff medico che ci ha seguiti in questo percorso. Nonostante mio figlio avesse, per il pediatra, uno sviluppo normale (prime parole, camminare) io mi ero resa conto che c’era qualcosa che non andava. Mio figlio preferiva gli oggetti ai suoi genitori. Quando ha iniziato a muovere i primi passi preferiva appoggiarsi al divano che camminare dando la manina ai suoi genitori; preferiva far cadere a terra la biciclettina e far girare le ruote e guardarle piuttosto che giocare a palla con il papà. Fino a due anni e mezzo Giuseppe comunicava con noi le sue esigenze con parole singole e gli unici giochi che potevo fare con lui era il solletico e il verso degli animali quando cantavo nella vecchia fattoria. Quando a un anno è andato al nido ho chiesto alla maestra se notava dei problemi ma Giuseppe appariva un bambino molto vivace e furbetto, che voleva far sempre

di testa sua e che, spesso, quando lo si richiamava non rispondeva e che anche se alcuni obiettivi non erano stati raggiunti occorreva osservarlo l’anno successivo ma niente di che preoccuparsi. Io però vivevo da schifo, mi sentivo una pessima madre che addossa a suo figlio problemi che non ha, solo perché non riesce a comunicare con lui. Con chiunque ne parlassi, marito compreso, ero esagerata, non avevo pazienza, il piccolo era sveglio e furbo. Solo non riuscivo ad andare nemmeno al parco giochi con mio figlio perché si spostava da un gioco all’altro, correva così velocemente e senza ascoltare nessuno, quante volte ho detto: “Giuseppe, Giuseppe, attento ti fai male, scendi, vieni qua.” Niente, niente, non si girava nemmeno. Dopo la diagnosi io e mio marito abbiamo preso consapevolezza dei limiti di nostro figlio, tante domande hanno avuto risposta. Poi già con le prime indicazioni dello staff medico che ci ha seguiti nel percorso diagnostico, abbiamo imparato ad agganciarci ai giochi di nostro figlio, gli abbiamo insegnato, non

BAR - PANINOTECA

Aperti da lunedì a giovedì dalle 05.45 alle 21.00 Venerdì e Sabato dalle 05.45 alle 01.00 Domenica dalle 07.00 alle 12.30

S.OMOBONO TERME (BG) - Via Alle Fonti,9 12 www.newentry.eu

Auguri di Buona Pasq ua Ceres, Beck’s, Ichnusa, Affligen, Tennent’s, Mc Forland, Moretti Radler Moretti Bionda / Rossa Moretti Toscana / Friulana


SPECIALE

senza fatica, ad indicare gli oggetti. Adesso Giuseppe fa terapia ABA, comunica con noi, risponde al suo nome (a volte dobbiamo chiamarlo tre volte, ma alla fine ce la facciamo) e alle nostre domande se riguardano il contingente, frequenta la scuola materna, seguito da una educatrice, gioca con i suoi coetanei e nel complesso riesce a rispettare le regole. Penso sempre di non fare abbastanza per mio figlio, perché la terapia va continuata nella vita quotidiana e, a volte, credo di non dedicargli abbastanza tempo. Adesso sappiamo. Per giocare con lui occorre insegnargli il gioco,ogni singolo gioco. A mio figlio non basterà mai guardare gli altri per imparare, anche se lui è molto attento agli altri (cosa non comune per bambini con questo disturbo), non riesce a seguire da solo tutti i passaggi. Ad esempio quando giocava con i bambini a nascondino gli era rimasto in mente solo che doveva contare e girarsi, non correva a cercare i bimbi nascosti e stava lì. Così ci siamo messi tutta la famiglia step by step . Prima mio marito lo guidava e io restavo nascosta finché non mi trovavano, così dopo diverse volte ha capito questo passo, poi è stato il momento di capire come si vince. E così per tutti i giochi che impara. Adesso vuol giocare alla tombola degli animali, ha già imparato che deve pescare una tesserina, che deve dire ad alta voce il nome dell’animale ma non basta, bisogna consegnare la tesserina a chi ha nel cartoncino grande lo stesso animale. Adesso ci resta da capire come si vince.

LAVASECCO ZANETTI GABRIELE Augura Buona Pasqua

PARRUCCHIERI SERGIO & NICOLA

Augurano Buona Pasqua PONTERANICA (BG) VIA PETOS,52

CARROZZERIA LEMEN di Mazzoleni Pietro

Augura Buona Pasqua ALMENNO SAN BARTOLOMEO (BG) Via XXV Aprile,17 - Tel.035.54.90.33

Augura Buona Pasqua

Gio Acconciature Giò e il suo staff augurano una Serena Pasqua BREMBATE DI SOPRA (BG) - Via IV Novembre,47

Ponte San Pietro (Bg) - Via Garibaldi,41- Tel. 335 81 51 438

Tel. 035 33 24 82 Email: acconciaturegio@gmail.com www.newentry.eu 13


Future

Il codice della strada per gli eBiker In cosa si differenziano le regole da rispettare per ciclisti ed eBiker? È obbligatorio indossare il casco in sella all’eBike? Si possono percorrere le piste ciclabili? È necessario essere patentati? Qual è la normativa sul montaggio delle luci? Bosch eBike Systems presenta una panoramica dei punti principali che regolamentano l’utilizzo dell’eBike. Dalle eBike alle S-pedelec: cosa prevede la legge? La pedelec è un veicolo azionato dalla forza muscolare e da un motore elettrico di supporto. Il termine è un’abbreviazione di “Pedal Electric Cycle” e in Europa è sinonimo di eBike, la bicicletta elettrica più popolare. Il motore si attiva appena il ciclista inizia a pedalare e i sensori misurano la potenza in ingresso, la cadenza e la velocità, regolando di conseguenza il supporto. Quest’ultimo viene fornito fino a una velocità massima di 25 km/h, dopodiché viene disattivato e il motore può avere una potenza nominale continua di 250 watt. Dal punto di vista normativo, una pedelec è considerata equivalente a una bicicletta e non richiede alcuna assicurazione obbligatoria. Allo stesso modo, non esiste un requisito minimo di età e non è necessaria una patente per guidarla. La S-pedelec abbreviazione di “Speed Pedelec” è la versione ad alta velocità della pedelec, con un motore che può raggiungere fino a 45 km/h e una potenza di 500 watt. La legge in Italia ricalca il 14 www.newentry.eu

regolamento europeo in vigore dall’1 gennaio 2017 e considera le S-pedelec al pari dei ciclomotori, obbligando chi le utilizza ad essere in possesso di patentino o patente AM e di indossare il casco. Le S-pedelec, dotate di specchietto retrovisore, clacson e cavalletto, devono essere omologate, immatricolate e assicurate. I ciclisti di S-pedelec, che devono avere minimo 16 anni, sono obbligati a rispettare i limiti di velocità e assicurarsi che le caratteristiche dei pezzi di ricambio siano corrispondenti a quelle indicate nel libretto di circolazione. Gli eBiker devono indossare il casco? L’uso del casco è obbligatorio solo per le S-pedelec, tuttavia, indipendentemente dal tipo di bicicletta e dalla velocità, le associazioni ciclistiche e Bosch eBike Systems consigliano comunque di indossare un casco per bicicletta. Si possono percorrere le piste ciclabili con l’eBike? Gli eBiker possono utilizzare le piste ciclabili e, come i ciclisti, hanno l’obbligo di condurre l’eBike a mano sui marciapiedi destinati ai pedoni e sugli attraversamenti pedonali: solo su quelli ciclopedonali (caratterizzati dalle strisce e i quadrati da un lato) è possibile transitare in sella, con prudenza e a bassa velocità. Per aumentare la sicurezza dei ciclisti e di


Future

chi li circonda, Bosch ha sviluppato un sistema ABS (anti-lock braking system) per eBike, disponibile per la vendita da fine 2018. Qual è la regolamentazione sulle luci? Le eBike devono essere dotate di segnalazioni visive: anteriormente di luci bianche o gialle, posteriormente di luci rosse e di catadiottri rossi. Sui pedali, sulle ruote o sui lati del telaio, devono essere applicati catadiottri gialli o analoghi dispositivi per la visibilità. É consentito montare un seggiolino? E un carrello? Le eBike, come le biciclette muscolari, possono essere equipaggiate per il trasporto di bambini fino a agli 8 anni, a bordo di seggiolini omologati, che non intralcino visuale o movimenti. Scelti a seconda delle esigenze del ciclista e della corporatura del bambino, i seggiolini devono soddisfare i requisiti dello standard europeo EN14344. Anche i carrelli possono essere utilizzati in abbinamento a un’eBike, purché rispettino le dimensioni previste dalla legge

e che il carico non superi il metro di altezza e i 50 kg di peso. Per la circolazione notturna il rimorchio deve essere equipaggiato con i dispositivi di segnalazione visiva posteriore e laterale previsti per i velocipedi. Qual è la normativa su smartphone e cuffie? Per la propria sicurezza e quella altrui, gli eBiker non possono utilizzare cuffie audio durante la marcia. È invece consentito l’uso di smartphone o altri apparecchi purché in modalità viva voce o dotati di auricolare, in modo che le mani siano libere e che quindi la guida non sia compromessa in nessun modo Future

LO SPECIALISTA DELLA MOBILITA’ ELETTRICA VENDITA E RIPARAZIONE MOTO TRIAL E MOTOCICLI OFFROAD

VENDITA E RIPARAZIONE BICICLETTE

FUTURE SRL Via Resistenza,13 · 24030 Almenno San Bartolomeo (Bg) - Via Bergamo 1146 · 24030 Pontida (Bg) Tel. +39 035 54 84 12 · Tel. +39 035 01 57 926 · Fax +39 035 55 30 25 www. futuretrial.com - info@futuretrial.com www.futuretrial.com future specialist www.newentry.eu 15


LI EL GE M

TO RO

E

NE RG I VE

AR

RO

ON LE

09

2/

NC

6 /0 8-2

/0

CA

-21 24

08

3/

7-2

/0

Il rapporto con chi ami attraversa una fase di ottima sintonia; avrete la possibilità di organizzare insieme una piacevole iniziativa, sulla quale vi troverete completamente d’accordo. Nel tempo libero ti dedicherai alla cura del tuo corpo, praticando uno sport e sperimentando nuove tecniche di rilassamento.

5 /0

Ti muoverai con destrezza dinanzi ad ogni piccola problematica, trovando ottime soluzioni. In amore, è probabile un riavvicinamento con chi ti sta a cuore. Nel tempo libero, avrai modo di fare delle nuove conoscenze che si dimostreranno simpatiche, e che arricchiranno la tua vita affettiva.

23

07 2/

6-2

/0

22

Sarai molto fantasioso e farai tantissimi progetti. In ambito affettivo, sarai molto estroverso e coinvolgerai anche i più scettici in una serata al di fuori della norma e all’insegna del divertimento. Momento brillante sotto ogni punta di vista. Sfruttalo a più non posso...

16 www.newentry.eu

Le Stelle ti aiutano ad affinare il tuo intuito: sarai attento e preciso nel capire le dinamiche del comportamento di chi ami; cerca però di non evidenziare troppe problematiche! Con un amico, sarai molto accomodante dinanzi ad una discussione che ti coinvolgerà, e la risolverai senza problemi.

21

04 In ambito affettivo, farai una nuova conoscenza che ti conquisterà subito per la simpatia e farai di tutto per coinvolgere questa partner in una serata in tua compagnia. In ambito lavorativo, sarai in grado di affrontare una situazione difficile con grande coraggio e determinazione.

05 0/ 4-2 /0 21

0/ 3-2 /0 21

IET E

OROSCOPO dal 21 Marzo al 07 Aprile 2018

Riuscirai a tener fede ad un impegno preso con la partner, e lei ti sarà riconoscente. Nel tempo libero, sarai invogliato a prendere in considerazione decisioni che possono migliorare la qualità del tuo quotidiano. Un consiglio: pratica dello sport in modo da essere sempre attivo e mantenere un corpo tonico.


12

O SA GI TT AR I

2/

11

10

SC OR PI ON E

1-2

2/

2/

BI LA NC I

/1

0-2

9-2

In ambito affettivo, farai una nuova conoscenza che ti conquisterà subito per la simpatia e farai di tutto per coinvolgere questa partner in una serata in tua compagnia. In ambito lavorativo, sarai in grado di affrontare una situazione difficile con grande coraggio.

23

/1

/0

Gli influssi astrali sono più che positivi e contribuiranno a farti sentire in ottima forma. In ambito affettivo avrai la possibilità di trascorrere serate particolarmente intime con chi ami e di dimostrare il tuo grande romanticismo. n consiglio: sii realista!

23

23

A

OROSCOPO dal 21 Marzo al 7 Aprile 2018

Hai accumulato un po’ di stanchezza e avvertirai l’esigenza di rigenerarti e di ritrovare l’armonia con te stesso. Saprai essere dinamico e non ti mancheranno le doti di inventiva necessarie per organizzare il tuo tempo in modo piacevole. In ambito affettivo, riuscirai a trovare la giusta intesa...

FUORI TUTTO

- 50%

su occhiali Vista e Sole

Lenti a contatto e Liquidi - 50% sul secondo pezzo Passione Ottica Ottici Optoetristi Via Sorte 31, Brembate di Sopra BG 24030 035332495 www.passioneottica.it www.newentry.eu 17


PE SC I

3 /0

IO AC QU AR

-20

CA PR IC OR N

2 /0

18 www.newentry.eu

Avrai la possibilità di dedicare il tuo tempo libero al relax ed alla cura del corpo. In ambito affettivo avrai una grande vitalità, che porterà parecchio benessere al tuo rapporto affettivo e ti darà la possibilità di vivere dei momenti di gioia. In ambito lavorativo la situazione non si sblocca.

20

01

E’ probabile che tu riceva una bella sorpresa da parte della partner; questo aiuterà ad attenuare le tensioni nel vostro rapporto di coppia. Nel tempo libero avrai la possibilità di recuperare la fiducia di un amico, ritrovando la complicità di un tempo.

02 9/ 1-1 /0 21

0/ 2-2 /1 21

O

OROSCOPO dal 21 Marzo al 07 Aprile 2018

Le Stelle ti sono favorevoli e ti offriranno parecchie occasioni di svago e divertimento. In ambito affettivo, renderai più stabile il tuo rapporto assumendoti delle responsabilità e facendo sentire la persona amata al centro delle attenzioni. Instaurerai nuove splendide amicizie.


SEGNI NEL TEMPO

Dal 1968 al 1985 19 giugno 1982 (sabato): L’omicidio di Paolo Mainardi e Antonella Migliorini, Baccaiano

3^ parte

col fidanzato. L’assassino sopraggiunge favorito dall’oscurità ed esplode alcuni colpi verso la coppia; sul luogo del delitto verranno messi a La notte del 19 giugno 1982, a Baccaiano di reperto nove bossoli di calibro 22 sempre con Montespertoli vengono uccisi Paolo Mainardi, la lettera “H” punzonata sul fondello; Paolo viene meccanico di 22 anni, e Antonella Migliorini di solo ferito e riesce a mettere in moto l’auto ed 19, dipendente di una ditta di confezioni. I due a inserire la retromarcia. Tuttavia, probabilmente giovani, fidanzati da molti anni e soprannominati a causa della concitazione del momento, Paolo dagli amici Vinavil perché inseparabili, erano ap- non è in grado di controllare l’auto che attraverpartati a bordo di una piccola Fiat 147, in uno sa trasversalmente la strada e resta poi bloccaslargo presente sulla Strada Provinciale Virginio ta nella proda sul lato opposto. A questo punto Nuova dopo aver trascorso la serata a cena con l’assassino spara contro i fari anteriori dell’audei parenti. Nelle ultime settimane Antonella ave- to e colpisce a morte i due giovani. Secondo la va confidato ad amiche e colleghe di aver paura versione tuttora condivisa dai più e ammessa al del maniaco delle coppiette (il termine Mostro di processo, l’assassino in seguito sfilerà le chiavi Firenze all’epoca non era stato ancora coniato) e dal quadro d’accensione della vettura e le getche avrebbe evitato di appartarsi in luoghi isolati terà lontano, presumibilmente in segno di spregio. Esiste in verità un’altra ipotesi che stando testimonianza del Sig. Allegranti (l’addetto AMMINISTRAZIONE CONDOMINI alla del pronto soccorso della Misericordia che per primo estrasse il corpo dei ragazzi dall’auto) il ragazzo Paolo Mainardi si trovasse anch’egli, come la ragazza, posizionato nel sedile posteriore della • Revisore condominiale • Fiat 147. Da qui l’ipotesi che non fu il ragazzo a Almè (Bg) - Via Torre D’oro, 42 spostare l’auto e a finire incastrato nel fossetto bensì invece l’aggressore stesso, a seguito del Tel. e Fax 035 63 81 85 concitato tentativo di allontanarsi quanto prima Cell. 333 28 66 882 dal luogo dell’omicidio. In ogni caso, la corporatura robusta di entrambi i giovani (il Mainardi rosa.frullone@email.it

FRULLONE Geometra ROSA

20 www.newentry.eu


SEGNI NEL TEMPO

era alto quasi due metri) avrebbe reso difficile all’assassino estrarli dall’auto rapidamente, soprattutto in una zona come quella dove avvenne il delitto. Questo delitto si differenzia dai precedenti per almeno due motivi; innanzitutto il luogo in cui avviene l’aggressione non è appartato; a pochi chilometri di distanza, nel paese di Cerbaia è in corso la festa del Santo patrono, e il traffico di auto lungo la strada provinciale è ridotto ma costante. In secondo luogo l’omicida, per la prima volta, non esegue le escissioni dei feticci e non ha il tempo materiale per infierire sui cadaveri, probabilmente a causa dei rischi che questa operazione avrebbe comportato, considerato che la macchina era visibilmente disposta in modo innaturale sulla strada. Il delitto sarà infatti scoperto pochissimo dopo da una vettura sopraggiunta nel frattempo. Antonella è morta, Paolo respira ancora e viene immediatamente trasportato al vicino ospedale

di Empoli, dove muore il mattino seguente senza riprendere coscienza. In quest’occasione il giudice Silvia Della Monica, sperando di indurre l’assassino in errore, convocò in Procura i cronisti che si occupavano del caso e chiese loro di scrivere sui giornali che Paolo Mainardi, prima di morire, aveva rivelato importanti informazioni utili alla ricostruzione dell’identità dell’omicida, ma tale trucco non portò ad alcun risultato positivo. Sarà inoltre a seguito di questo delitto che il maresciallo Fiori, 15 anni prima in servizio a Signa, ricorderà del delitto avvenuto nell’estate del 1968, e permetterà la riapertura del fascicolo in cui verranno ritrovati i bossoli repertati quell’anno; sarà così possibile comparare i bossoli e stabilire che a sparare nel 1968 era stata la stessa arma utilizzata nel 1982. Anche questo evento non è privo di dettagli inconsueti in quanto, per legge, gli elementi raccolti nel corso di un processo devono essere distrutti a sentenza avvenuta. Successivamente al delitto del giugno 1982,

Buona Pasqua da...

Interessanti Promozioni per rinnovo showroom

Augura Buona Pasqua

Riparazioni in genere Capi su misura e Abiti da Sposa Iniziali sulle camicie Al fine di garantire un miglior servizio, è gradito l’appuntamento

Almenno San Bartolomeo (Bg) Via Dante Alighieri,41 Tel.035 548079 www.newentry.eu 21


SEGNI NEL TEMPO

Augura Buona Pasqua

Buona Pasqua da...

VENDITA E ASSISTENZA

TELAI SU MISURA - CICLI CORSA MOUNTAIN BIKE - ABBIGLIAMENTO ACCESSORI Via Bolis,11 - Sombreno di Paladina (Bg) - Tel. 035.542027

qua

a Pas n o u B a r Augu Hobby Bar

di Crippa Margherita

CLUB

ATALANTA

Augura Buona Pasqua

Via Ungaretti,7 Almenno San Bartolomeo (Bg) 22 www.newentry.eu

che aveva portato gli inquirenti a collegare alla serie di delitti apparentemente maniacali anche quello avvenuto 14 anni prima a Signa grazie ai bossoli sparati dalla medesima pistola, le indagini si rivolgeranno verso Francesco Vinci, pastore, pluripregiudicato, residente a Montelupo Fiorentino, già chiamato in causa anni prima da Stefano Mele nell’omicidio del 1968 per il quale lo stesso Mele stava in quegli anni scontando la pena a 13 anni. Vinci era stato a suo tempo amante fisso della Locci (come il fratello Salvatore) e aveva addirittura abbandonato la famiglia per vivere con la donna, rimediando per questo una denuncia, da parte della moglie, per abbandono del tetto coniugale e concubinato (reato allora ancora punibile in Italia, così come del resto l’adulterio), fatto questo che aveva destato un certo scandalo in paese. Il Vinci viene pertanto posto in stato di fermo con l’imputazione di maltrattamenti al coniuge, in modo da poter approfondire alcuni aspetti e raccogliere ulteriori prove per indiziarlo dei delitti del Mostro di Firenze. Tuttavia Francesco Vinci si trovava ancora in carcere al momento in cui avviene un nuovo duplice omicidio, quello del 1983. Scagionato da tale circostanza, e dalla successiva nuova testimonianza di Stefano Mele, Vinci resta in carcere per tre anni a causa di una condanna per furto di camion, ma viene completamente scagionato dalle accuse per gli omicidi. Francesco Vinci fu trovato assassinato il 7 agosto 1993 insieme a un amico, tal Angelo Vargiu, in una pineta nei pressi di Chianni. I loro corpi, incaprettati, erano stati rinchiusi nel bagagliaio di una Volvo data alle fiamme. Si ipotizzò un collegamento con la vicenda del “mostro”, ipotesi però quasi subito scartata; più probabilmente, date anche le modalità del delitto, era da ritenersi una vendetta nata in ambienti malavitosi sardi attorno ai quali pare che Vinci gravitasse. Il caso è rimasto sostanzialmente insoluto. continua-4


Gioielleria Capelli

Gioielli - Orologi - Articoli regalo

SCONTI ECCEZIONALI

FINO AL 50%

PER RINNOVO COLLEZIONI Offerta valida dal 3 aprile al 01 Giugno 2018

Brembate di Sopra (Bg) Via Giovanni XXII,27 Tel. 035620030


IMMAGINI CHE FANNO SOGNARE

Brasile

Parco nazionale dei Lençóis Maranhenses Il Parco Nazionale di Lençois Maranhenses in Brasile è uno dei paesaggi più spettacolari che si possano immaginare. Un’enorme valle sconfinata con acqua dolce color cristallo intervallata da sinuose dune di sabbia bianca che si estendono fin dove l’occhio può vedere. E’ difficile da credere: in effetti questo luogo pare quasi fuori dal mondo.

Ma per nostra fortuna, questo paesaggio naturale è reale ed aspetta solo di essere visitato. Tipo di visita: Ingresso Gratuito ma per raggiungere il Parco e necessario affidarsi ad una guida Periodo indicato: Tra Marzo e Settembre, dopo la Stagione della pioggia. certificato ANAMMI n. N946

Scarica la nostra App e rimani in contatto con noi!

Sede operativa: TREVIOLO (BG) - Via Marconi,42 - Tel. 035 07 85 011 PALAZZAGO (BG) - Via Burligo,10 c - Cell. 347 90 98 361 - michela.scavo@gmail.com 24 www.newentry.eu


anni

una storia che continua... al vostro servizio!

Cibi sani, buoni e giusti... Che sia una festa per il battesimo del tuo bebè, la Comunione o Cresima dei tuoi figli o un party di compleanno, abbiamo la soluzione che fa per te!

ST

IL

E

EL

EG

AN

TE,

CO

RTE

SIA E

ACCOGLIENZA

Il nostro obiettivo è proporre e realizzare un servizio catering efficiente che renda il vostro ev ento un felice ricordo.

Via Mazzini,75 - 24018 Villa d’Almè (Bg) Tel.035 63 73 44 - Cell. 340 82 59 222 - www.golosidea.it


SPETTACOLO & ARTE

Alessandra Peluso

da monella a... modella

Da monella a (foto)modella il passo può essere breve. Un semplice gioco di parole che per Alessandra Peluso sta diventando una sfida da vincere. Dna nerazzurro e fisico difficile da non notare. Una passione senza fine per l’Inter e una nascente per l’obbiettivo della macchina fotografica. Dalla sua ha energia da vendere, parlantina loquace e una naturale propensione a non passare inosservata. Sarà per via di due occhi che le illuminano il viso giorno e notte. Sarà perché con la sua “dolce eleganza” ha trovato il modo di vestire che esalta il suo corpo – e le sue curve – senza scadere nel volgare. Sarà perché sui social il suo successo è crescente. L’Inter, lo scorso anno, le ha dedicato uno spazio fra le tifose più sexy della squadra di mister Spalletti, Sky e Mediaset se la “contendono” a suon di inquadrature ogni volta che la Beneamata gioca a San Siro. E Alessandra si è creata un blog tutto suo in cui racconta vittorie e sconfitte del popolo nerazzurro dal punto di vista di una ragazza che capisce alla perfezione il fuorigioco, il calcio d’angolo e la VAR. Ma non è tutto. Di recente ha accettato la sfida di mettersi in gioco davanti all’obbiettivo. Flash e macchine fotografiche puntate su di lei. Il risultato è stato un trionfo di sensualità e femminilità che potrebbe spalancarle nuove porte in questo

26 www.newentry.eu

ambito. D’altronde, se nelle vene scorre sangue nerazzurro, anche la fotografia era nel suo dna. Sin dall’adolescenza, quando per gioco decise di provare a realizzare un book fotografico tutto suo. Avevi 16 anni… E la curiosità mi spinse ad iscrivermi ad un’agenzia, partecipare a qualche casting, realizzare belle fotografie di presentazione. Poi tutto si è fermato fino a pochi mesi fa. Otto anni più tardi, il sogno è ripartito… Ancora una volta, vieni contattata per fare foto. La spinta è arrivata dai social, in particolare da Instagram. L’occasione giusta si è creata con la collaborazione con un fotografo che ha saputo creare il giusto clima, la giusta atmosfera. Mi sono lasciata andare, ho realizzato foto in casual e glamour,


SPETTACOLO & ARTE

un risultato finale che mi soddisfa ed è piaciuto ai miei follower. Chissà che non si aprano altre porte. L’idea di essere protagonista sul set ti piace. Sì, l’imbarazzo è svanito presto. È prevalsa la voglia di mettermi in gioco, di sentirmi libera di cercare la posa e creare l’outfit più adatto al mio modo di vestire. Sono una ragazza semplice, allegra, logorroica, lunatica e… interista. Nel modo di vestire evito la volgarità ma tifo per la sensualità: un tacco, un leggins, una giacca e un vestitino, non possono mancare nella quotidianità. La tuta, invece, solo allo stadio. Abbinata rigorosamente alla maglietta ufficiale dell’Inter… Proprio così! Nella vita sono studentessa di BioTecnologie, tifosa dell’Inter e aspirante fotomodella. Penso siano tre aspetti di me che mi rappresentino al meglio. L’Inter è una passione che mi è stata trasmessa sin dalla nascita dai miei genitori, da allora non ho più smesso e negli ultimi anni la mia fede si è ulteriormente ravvivata.

Styl vetro Lavorazione artigianale del vetro per l’arredamento e per la casa

· PORTE SCORREVOLI O A BATTENTE ·SPECCHI ·PARETI DIVISORIE PER UFFICI ·BOX DOCCIA ·TOP BAGNO ·GRADINI ·PAVIMENTI CALPESTABILI ·PARAPETTI E TETTOIE BONATE SOPRA (BG) - Via dei Biffi,5 Tel.035.49.43.305 - Fax 035.49.43.690 www.stylvetro.it - styl-vetro@libero.it

E qui nasce Alessandra Peluso “Monella”. Esattamente! Faccio parte dello storico gruppo di tifose nerazzurre che condividono il tifo per la nostra Inter. L’Inter è qualcosa che unisce, anche per questo ho creato un blog (https://alessandrapelusoblog.wordpress.com/) in cui scrivo la mia analisi, pongo spunti di riflessione nero su bianco. Un blog che nasce… su richiesta. È vero: sono stati proprio i miei follower a darmi questa idea… ed eccola realizzata! Fino a qualche mese fa al termine di tutte le partite facevo la diretta in tenuta nerazzurra per commentare prestazione e risultato, adesso ho compiuto questo passo in avanti. E anche l’Inter si è accorta di Alessandra Peluso. È successo nel dicembre del 2016, una sorpresa incredibile. Certo, facendo parte del gruppo delle Monelle ed essendo nel gruppo @fcintergirls, più di una volta le mie foto avevano girato per il popolo nerazzurro. Ma un anno fa è accaduto appena prima del derby, quando nel sito dell’Inter sono stata www.newentry.eu 27


SPETTACOLO & ARTE

inserita fra le 5 sexy-tifose da seguire. Una gioia incredibile… E lì è scoccata la miccia anche sui social… Non poteva che essere altrimenti! I tifosi hanno iniziato a seguirmi ed oggi viaggio verso quota 20.000 fra Instagram e Facebook. Numeri straordinari. E non hai intenzione di fermarti qui. Io rimango una ragazza normale, con occhi che adoro e qualche centimetro in più di altezza che avrei voluto da Madre Natura! Ma mi piaccio così... certo è che oltre all’aspetto fisico voglio che emergano altre qualità di me. Mi è già capitato di rifiutare la partecipazione ad un programma televisivo dove avrei dovuto mostrare solo me stessa a livello di fisico: non è quello che ho in mente di fare. In compenso, in tv ogni tanto ci finisci… senza neanche saperlo! È vero: vengo spesso inquadrata quando vado allo

Buona Pasqua da...

stadio, sono stata ripresa ad eventi nerazzurri ai quali ho partecipato. Sto muovendo i primi passi, ma voglio farlo in contesti che mi piacciano. Se poi avessi addosso il nerazzurro, mi sentirei ancor più a mio agio… CONTATTI SOCIAL https://www.instagram.com/alessandra__peluso/

WEBSITE https://alessandrapelusoblog.wordpress.com/

Piazza Vittorio Emanuele II,17 BONATE SOPRA (BG) 28 www.newentry.eu

Augura Buona Pasqua


SPECIALE

Concorso: una mole di colombe e cioccolato Daniel Beloli de “Il dolce forno di Ale & Jach”, ha rappresentato Bergamo al concorso “Una mole di colombe e cioccolato” in programma lo scorso 17-18 marzo a Torino presso l’hotel Principi di Piemonte dove si sono sfidati concorrenti da tutta Italia. Già finalista lo scorso anno per il concorso di Mastro Panettone, ci riprova portando la sua co-

lomba tradizionale nella qualenon mancano uvetta e il sapore deciso dell’arancia e il suo dolce pasquale al cioccolato realizzata con farina di grano saraceno, cioccolato fondente e noci. Da sottolineare l’utilizzo della farina di grano Saraceno ricercata e selezionata accuratamente in Valtellina da Elisa (compagno di Daniel) per rendere la sua colomba ancora

più speciale. Al momento della stesura dell’articolo non siamo in grado di darvi i risultati di tale concorso ma sicuramente coloro che avranno l’onore di assaggiare questi dolci artigianali rimarranno sicuramente affascinati dal gusto, dall’utilizzo di ingredienti selezionati e non per ultimo, la grande dedizione di Daniel nel prepararli. redazione New Entry

Un invito al buon gusto Dolci di ogni tipo Cornetti, pasticceria e torte per ogni occasione

Pane fresco

PRESEZZO (BG) Via V.Veneto (lato Chiesa) Cell. 346 49 17 774

Tranci di pizza e focacce. Pizzeria forno a legna anche da asporto

Terrazza esterna

www.newentry.eu 29


INFOMOTORI

Il mito si rinnova: provata la Mazda MX-5 GROTTAMMARE – Nel 1989 Mazda lanciò sul mercato un’auto destinata a fare epoca, la MX-5, chiamata anche Miata. La roadster giapponese è disponibile con 2 Motori a Benzina (1500 da 131 cv; 2000 da 160 cv), nelle varianti di carrozzeria Spider e RF (la sigla RF sta per Retractable Fastback e da chiusa ha forme da coupé. Scoprendola, in circa 13 secondi, premendo un tasto nella consolle centrale, ma solo con l’auto in movimento a meno di 10 km/h, la parte centrale del tetto e il lunotto si ripiegano nel baule facendo restare a vista la struttura posteriore, a dare un effetto “targa” decisamente accattivante), negli allestimenti Evolve, Exceed, Sport. Con la nuova quarta serie, la Mazda MX-5 parte da un foglio bianco. Cambiano le dimensioni (la lunghezza perde 10 cm, scendendo a 392: meno di quella della prima MX-5 del 1989) e anche lo stile: abbandonate le linee morbide e un po’ retrò, la due posti giapponese sfoggia forme “mascoline”, con piccoli e minacciosi fari appuntiti. Sparite anche le piccole “citazioni” che si tramandavano di generazione in generazione: gli indicatori di direzione laterali rotondi, la gobba centrale nel cofano e i fanali ovali. Internamente la nuova MX-5 punta decisamente sulla modernità: la plancia a sviluppo orizzontale ha gradevoli forme asimmetriche e ospita tre bocchette rotonde, più una sottile sotto lo schermo centrale. Quest’ultimo è montato a sbalzo e si comanda anche con una rotella 30 www.newentry.eu

e dei pulsanti posti alla sinistra della leva del freno a mano. Plastiche e montaggi sono di buona qualità: un passo avanti rispetto alla precedente MX-5. Caratteristica la parte alta dei pannelli porta verniciata nello stesso colore della carrozzeria. Dall’interno si riesce comodamente ad alzare e abbassare la capote. Infatti la roadster del Sol Levante conserva la soluzione del tetto in tela con apertura manuale: se già in passato era possibile azionare la capote dal posto di guida, ora è ancora più semplice e l’operazione avviene senza contorsionismi. Per aprire, basta sbloccare un fermo sulla cornice del parabrezza e spingere all’indietro la capote, che si ripiegherà bloccandosi a vista dietro i sedili. Per chiuderla, c’è un fermo a molla e il tetto in tela viene “porto” all’altezza della nuca: in un paio di secondi, con un gedi uri qua g u A as aP n o Bu


INFOMOTORI

sto ad arco del braccio, la capote è in posizione. Ed ora è il momento del test drive: la Mazda MX-5 guidata è stata la 2000 Exceed Spider da 30090 €. Nel 1989 Mazda ha creato una leggenda che ancora oggi è sinonimo di spider compatta, sportiva, leggendaria. La nuova generazione della MX-5, grazie alle sue forme ancora più compatte rispetto alla prima generazione di fine anni ‘80, la più compatta fra quelle che si sono succedute in quasi 30 anni, fa divertire al volante, grazie alla posizione di guida rasoterra, a un abitacolo piccolo e avvolgente, a un contatto diretto uomo-macchina, senza nessun tipo di filtro. Piccola è la leva del cambio manuale, diretto e sportivo è lo sterzo, esaltante è il rombo del motore, acuito dal suono metallico e grintoso del terminale di scarico che manda in estasi chi guida questo concentrato di sportività giapponese. Il motore che scalpita e romba sulla MX-5 guidata è il 2000 Turbo Benzina da 160 cv. Vista la compattezza e la leggerezza di quest’auto, questo motore rende la MX-5 un missile che rende esaltante il mettersi al volante di questa auto sempre più leggendaria. Infine il listino prezzi. Iniziamo con la versione Spider: si va da 25300 € della 1500 Evolve per arrivare a 29950 € della 2000 Sport (Benzina). Ora il momento della RF: si va da 28000 € della 1500 Evolve per arrivare a 33150 € della 2000 Exceed Cambio AutomatiAuguri di Buona Pasqua co (Benzina) Per ulteriori informazioni sul mondo dei motori visitate il mio magazine www.besmotori.it www.newentry.eu 31


Gorle (BG) - Via Celadina, 5/D - Tel 035 4520110

Bonate Sopra (Bg) - Via San Rocco, 4 - Tel 035 4236177

info@sicurgas.it - www.sicurgas.it


SPECIALE

Valentina Rota la bellissima modella con sindrome di Down sfila alla #BodyPositiveCatwalk Valentina Rota è modella con sindrome di Down che ha rappresentato l’AIPD alla #BodyPositiveCatwalk. Valentina, 25 anni, è nata con la sindrome di Down e Domenica è stata protagonista insieme alla sottoscritta ed altre venti WARRIORS del Flash Mob @BodyPositiveCatwalk svoltosi in Duomo a Milano. Qui ci siamo “Spogliate dai Pregiudizi”, per dimostrare che tutte le donne, di ogni altezza o taglia possono sentirsi bene nella propria pelle e creare qualcosa di straordinario della propria vita. Questo è quello Valentina fa ogni giorno, lei è la nostra WONDER WOMAN. Ho conosciuto Valentina contattando l’AIPD Associazione Italiana Persone Down con sede a Roma e successivamente la sede di Bergamo. A loro ho presentato il progetto di quello che stavo organizzando per Domenica 25 Febbraio in Piazza Duomo, ovvero raggruppare un gruppo di Donne Guerriere che si mettessero in gioco per dimostrare che la bellezza ha diverse sfaccettature. Entro poche ore mi hanno fatto sapere che potevano presentarmi la ragazza perfetta, che sarebbe stata la portavoce della loro associazione diventando la modella con sindrome di Down per la @BodyPositiveCatwalk . Si tratta di Valentina Rota, che come mi racconta la sua meravigliosa mamma, Orietta “Già nel pancione era una guerriera”. A 12 settimane Orietta ebbe una minaccia d’aborto che la costrinse a riposo per tutta la gravidanza. Quando Valentina nacque la ricoverarono subito in patologia neonatale a causa di una grave cardiopatia associata alla sindrome di Down. Restò in ospedale per un mese prima di poterla portare a casa. Venne operata a 4 mesi e rimase in cardiochirurgia un altro mese, così per i primi 34 www.newentry.eu

tre anni di vita. Sono le patologie mediche correlate alla sindrome di Down il problema, infatti oltre alla cardiopatia Valentina soffre di un deficit immunitario, ipotiroidismo, bronchiti e broncopolmoniti, laringospasmo, problemi ortopedici, visivi e scheletrico-muscolari e proprio a causa di ciò non si è potuta spogliare Domenica in Duomo, il freddo le avrebbe fatto troppo male. A soli sette mesi inizia con la fisioterapia per contrastare l’ipotonia muscolare e poco dopo con la terapia psicomotricita e logopedica. Oltre alle classiche tecniche di riabilitazione, Orietta, decide di farle frequentare privatamente: acquaticità, musicoterapia, ippoterapia e visti i risultati è stata un’ottima idea! Infatti noi ora capisco perchè Valentina ha un fisico pazzesco e muscoloso, pratica tantissimo sport: nuoto a livello agonistico, judo e danza da ben cinque anni grazie ad una cara ami-


SPECIALE

ca che l’accoglie nella sua scuola senza problemi. Il nuoto, iniziato a 11 mesi, resta lo sport per eccellenza. Da tre anni milita nei promozionali della Phb (Polisportiva Handicap Bergamasca Onlus) partecipando al circuito Fisdir (Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi Relazionali) a livello nazionale. Ha partecipato alle Nazionali di Poggibonsi nel 2016, di Portici nel 2017 e quest’anno durante il mese di Maggio sarà a Salerno. Nell’Agosto scorso si è cimentata pure nel nuoto sincronizzato, con la società Bergamo tuffi. Dal 2006 frequentata i corsi di AIPD Bergamo Onlus finalizzati all’autonomia personale e sociale. Attualmente frequenta il corso di “Affettività e Sessualità” in coppia con il suo adorato Nicola. La sua determinazione la caratterizza in ogni ambito tant’è che anche a scuola ottiene risultati ragguardevoli, conseguendo una valutazione di 87/100 agli esami di maturità. Nel corso degli anni, grazie anche agli “Angeli” che ha incontrato sul suo cammino, Valentina ha vissuto esperienze memorabili: un pomeriggio in uno studio fotografico con Samuele Bersani per realizzare la foto che è stata inserita in un ricettario di AIPD Roma allegato a TV Sorrisi e canzoni. Un tirocinio lavorativo presso i giardini del Quirinale e l’incontro con l’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Ha partecipato a tutte le gite scolastiche comprese Londra e Palermo durate 5

AUTOSCUOLA Bonate Sotto (Bg)

Via V.Veneto,35 Tel. E Fax 035.99.16.37

giorni l’una. Valentina ha persino fatto affrontare la paura dei luoghi chiusi a sua madre, Orietta, trascinandola nella grotta Europa in Valle Imagna, attraverso un cunicolo strettissimo lungo 17 metri, lei che non prende nemmeno l’ascensore! Ed ora ha fatto anche questo, è stata la modella con sindrome di Down rappresentante dell’AIPD alla #BodyPositiveCatwalk. Non la ferma nessuno quando si prefigge un obiettivo e vive la sua vita con entusiasmo e te

B U O N A P A S Q U A

AGENZIA ADDA PRATICHE AUTOMOBILISTICHE Calusco d’Adda (Bg) Via Europa,21 Tel.035.79.32.11

www.newentry.eu 35


SPECIALE

nacia. Valentina è un’autentica maestra di vita per tutti noi e per coloro che l’hanno conosciuta. “Non posso fare altro che amarla e ringraziare il buon Dio per un dono così grande” dice Orietta, mamma di Valentina ed altre due splendide figlie, moglie attenta e donna tutto fare , anch’essa una super eroina! Ringrazio Valentina per la forza avuta Domenica. Orietta e la famiglia per essere stati presenti ed aver trovato il tempo di incastrare tutti gli impegni. Anna Contardi, coordinatrice nazio-

nale dell‘Associazione Italiana Persone Down per aver appoggiato il progetto. Stefania Roncalli, responsabile dell’area educativa AIPD Bergamo, per avermi fatto da tramite con Valentina e l’energia positiva trasmessami. foto realizzate da Mattia Abbiati durante la nostra Milano Fashion Week. Un grande Abbraccio, Laura Questa è la testimonianza che Stefano ha portato

LAVASECCO QUICK - SEC

Augura Buona Pasqua SI ESEGUONO PULITURE DI:

PELLI PELLICCIE TAPPETI COPERTE

PIUMONI COPRIDIVANI TENDE

A RICHIESTA LAVAGGIO AD ACQUA

CISANO BERGAMASCO (BG)

Via Mazzini. 46/B - Tel. 035 78 24 83 36 www.newentry.eu

Augura Buona Pasqua


SPECIALE

sul mio profilo e, con il suo consenso, voglio condividerla... c’è SPERANZA! Salve Orietta, sono Stefano, presidente dell’Associazione ETICA, una Onlus qui di Almenno SB che coordina progetti umanitari a favore di bambini in Brasile da venti anni. Leggendo tra le notifiche mi sono imbattuto su questo suo post. Le voglio raccontare la storia di Davi, uno dei ragazzi con sindrome di Down che abbiamo assistito nei nostri progetti. Davi aveva la leucemia ed era arrivato bambino nel gruppo che sosteniamo. Era il primo ragazzo con sindrome di Down nel gruppo; non le nascondo che con i volontari si era un po’ in difficoltà poiché, essendo il primo con sindrome di Down, non sapevamo come e quando avremmo fatto le inesorabili e terribili gaffes, tipiche di chi è alle prime armi in certe situazioni. Bene, Davi sempre presente a tutte le attività, oltre ad avere un carattere meraviglioso era il più in gamba del suo gruppo. Non uso questo termine per definire un po’ entusiasticamente uno che si sforzava e faceva del suo meglio…voglio proprio dire che aveva una marcia in più su tutto. Un ragazzino VERAMENTE avanti rispetto agli altri. Non le sto a raccontare come ha affrontato la malattia: con uno stoicismo e una mancanza di autocommiserazione che ho visto in pochi altri. Uso il tempo imperfetto parlando di lui per un ottimo motivo: Davi è guarito dalla sua leucemia e oggi lavora alla reception di una ditta, a Fortaleza. E’ uscito definitivamente dal rischio di vita e oggi conduce la sua vita, serenamente. Questo per dire a me stesso, più che a voi che leggete (e soprattutto a lei Orietta che ne sa più di tantissimi) che anche io ho vinto i miei stupidi schemini nella testa. Davi mi ha insegnato che ci sono mille apparenze, mille linguaggi ma un solo filo conduttore che ci lega o ci separa inesorabilmente: la dignità. Chi augura che i Davi sparsi nel mondo non meritino di vivere o siano un impiccio è semplicemente un poveraccio, nel senso peggiore del termine. Un saluto a Valentina Stefano

a Buon a u Pasq Brembate Sopra BG Via Cesare Battisti,34 Tel. 035 33 26 00 Fax 035 60 13 468 www.lamerceriadisilvia.com

Augura una Serena Pasqua

E’ gradita la prenotazione Tel. 035 795102 - Cell. 347 5804346 ORARI DI APERTURA da Martedì a Giovedì 09.00-12.30 / 14.00-19.00 Venerdì e Sabato dalle 09.00 alle 19.00

PONTIDA (BG) - Via Baradello,6

CALZOLERIA PELLETTERIA

BEPPE Augura Buona Pasqua PETOSINO (BG) via Martiri della Libertà, 71 Tel. 340 59 07 429

Augura Buona Pasqua BONATE SOPRA (BG) Piazza Vittorio Emanuele, 20A www.newentry.eu 37


SPETTACOLO & ARTE

Roberta Nosengo

se Instagram è come... un fidanzato

Con Instagram e il suo account @Robympea, Roberta Nosengo ha un legame simile a quello che nella vita reale la unisce al suo fidanzato. “Ci metto tutte le energie per raccontare qualcosa di me stessa: è un vero e proprio fidanzamento, lo curo quotidianamente e rispondo ai miei follower sempre in prima persona; mai potrei far gestire le mie cose da un’azienda esterna come tanti fanno”. È naturale che questa simbiosi abbia portato a risultato straordinari, con quasi 100.000 followers che la seguono per la sua semplicità e naturalmente per una bellezza che non passa inosservata. Ogni giorno, il suo account riserva qualcosa di nuovo. Una magia tutta da seguire. Roberta Nosengo ha 23 anni, abita in un piccolo paese di collina nella provincia di Alessandria e nella vita di tutti i giorni è abituata a rimboccarsi le maniche, svegliarsi all’alba e far tutto di corsa. 38 www.newentry.eu

“Fin da piccola sono cresciuta nell’azienda di famiglia e, una volta finiti gli studi. mi sono buttata a capofitto nell’attività stessa: oggi sono responsabile vendite del nostro pastificio e gastronomia”. Una carriera di sacrifici che le ha comunque permesso di avvicinarsi al mondo della fotografia e dei social, ritagliandosi il ruolo di fashion influencer. “Voglio continuare a crescere costantemente come sta avvenendo adesso e diventare una influencer così affermata e stimata da essere chiamata nei salotti televisivi” racconta con la giusta dose di ambizione. Nel frattempo, le collaborazioni si susseguono… Negli ultimi due anni ho scattato per numerosi fotografi, ognuno di loro mi ha trasmesso la metodologia e io ho sempre cercato di poter ren-


dere al massimo ogni scatto e ogni posa. Per quanto riguarda i brand con cui ho stretto partnership sarebbe durissima citarli tutti ma posso racchiuderli in tre categorie: abbigliamento, accessori e cosmetica. Come nasce il tuo rapporto con la fotografia? La fotografia è la mia più grande passione tanto che inizialmente ero io a scattare dopo aver fatto un corso e aver comprato una macchina professionale; poi con la crescita della mia figura sui social mi sono vista invertire i ruoli essendo ingaggiata costantemente per degli shooting. La prima volta sul set è stato molto divertente e anche un po’ imbarazzante, fortunatamente conoscevo il fotografo… quanta pazienza che ha avuto ! Tramite la fotografia, tu parli ai tuoi followers… La fotografia è stata una chiave di svolta perché è lì che ho capito che sapevo esprimermi al meglio; mi spinge ad andare avanti la passione che ho per lo scatto e la sensualità che una donna può esprimere. Personalmente mi ha dato anche molta sicurezza in me stessa e soddisfazione nel rivedermi negli scatti.

bio spesso look, ma tendenzialmente mantengo una linea sportiva tranne quando la sera ho degli impegni a cena o di eventi… dove do il meglio del mio armadio!

Su Instagram crei tendenza verso il fashion: tu come ami vestire? Nella vita di tutti i giorni come per tutte cam-

E tutto questo, ti sta portando in alto. Ma se dovessi immaginare il tuo futuro? Tra dieci anni mi vedo in tv al posto di Tina Cipollari donna di fiducia di Maria De Filippi: una

Buona Pasqua da...

Buona Pasqua da...

www.newentry.eu 39


SPETTACOLO & ARTE

vera e propria influencer dei suoi programmi. Fuor di Instagram, chi è Roberta Nosengo? Sono una ragazza semplice e umile, cresciuta con delle fondamenta e dei valori che i miei genitori mi hanno passato quali la famiglia, il lavoro, il rispetto, l’educazione e l’impegno. Sono una persona precisa che si pone degli obbiettivi che vuole costantemente raggiungere con tutte le forze necessarie. Sono molto leale e questo a volte è in difetto, perché spesso le persone se ne approfittano e ti deludono. E dal punto di vista estetico? Sono una donna, ecco spiegato il tutto! Ci sono giorni che mi vedo e sono soddisfatta e altri che vorrei essere completamente diversa… però dai alla fine non mi lamento! Non c’è solo Instagram e lavoro nella tua vita… Ma cerco di coltivare le mie passioni, tra cui la fotografia, andare a cavallo, fare un po’ di palestra… ma senza esagerare! E naturalmente non può mancare un po’ di sano shopping! Come tutti adoro viaggiare, appena posso ritagliarmi qualche giorno dal lavoro mi organizzo per qualche mini vacanza. CONTATTI SOCIAL https://www.instagram.com/ robympea/


Tutti i Sabato

Venerdì & Domenica

CALUSCO D’ADDA (BG) - Via Mazzini,50 - Tel. 348 47 17 435 - clubvicolo50@gmail.com


TAPPEZZERIA ARRIGONI Brembate di Sopra (Bg) - Via Cesare Battisti,22 Tel./Fax 035 332096 www.tappezzeria-arrigoni.it info@tappezzeria-arrigoni.it

VENDITA, MONTAGGIO E ASSISTENZA TENDE PER INTERNI - TENDE DA SOLE - PERGOTENDE ZANZARIERE - TENDE A RULLO - RIFACIMENTO SEDIE E DIVANI


RELAX

Sodoku

VIGNETTE DIVERTENTI

Salone Estetica

e

ster

Le soluzioni di bellezza garantite in un metodo e un programma su misura per te

Benvenuti nel mondo dell’eccellenza - Professionalità ed esperienza al tuo servizio PRESEZZO (BG) - Via V.Veneto,747 - Tel. 035 610524 www.newentry.eu 43


RIDIAMOCI SOPRA

Una coppia sposata sta mangiando al ristorante, quando la moglie nota il suo ex marito seduto al bancone del bar. “Beve da quando ci siamo lasciati, 7 anni fa”, dice lei al suo attuale marito. “Impossibile, cara.” gli risponde questo, “Nessuno festeggia così a lungo.” Dopo trent’ anni di perplesUna vecchietta passeggia per il paese con una sità sul fatto di gallina sottobraccio. Un giovanotto: “Che bella! essere così diverso Me la dai per 20 euro?”. “Certo, purché mi reggi dal fratello più piccolo, la gallina!”. un tale trova il coraggio di chiedere alla madre: “Mamma, dimmi la verità. Io da Un uomo entra in un bar e chiede al barista: piccolo, sono stato adottato?”.La madre dice di “U-U-U-U-Una BI-BI-BI-BI-BI-Birra, per FA-FA- sì, e poi comincia a piangere a dirotto. Infine agFA-Favore”. Il barista gli da’ una birra e dice: giunge: “...ma eri così schifoso e rompiscatole “Anch’io balbettavo così, un tempo. Poi ho detto che ti hanno riportato indietro!”. a mia moglie di picchiarmi ogni sera per due settimane... Accidenti, ha funzionato e non balbetto Notizia vera: “Restò chiusa in ascensore con il più. Quando te ne vai di qua, perché non ci pro- fidanzato. È incinta. Il padre fa causa al condovi anche tu?”. L’uomo se ne va. Due settimane minio”. dopo, l’uomo ritorna nel bar e chiede: “U-U-U-UUna BI-BI-BI-BI-BI-Birra, per FA-FA-FA-Favore”. Oggi in un momento di depressione ho detto: Il barista: “Non hai provato quello che ti aveto det- “Mi sento una merda!”. Uno studente vicino a to?”. E l’uomo: “Sì, NO-NO-NO-NO-Non ha FU- me mi ha risposto: “Professore, usi la carta igeFU-FU-FU-Funzionato, ma hai una bella casa!”. nica”.

Buona Pasqua da...

Acconciature by BEPPE

Augura una Serena Pasqua 44 www.newentry.eu

CAPELLI CHE CADONO?! ...LI LASCI CADERE O VUOI FARE QUALCOSA DI CONCRETO? ESAME TRICOLOGICO GRATUITO, OFFERTO DA ACCONCIATURE BEPPE! Prenotalo allo 035 527259 VALBREMBO (BG) VIA ROMA 42


POLISPORTIVA BREMBATE DI SOPRA Via Locatelli, 36 – Tel. 035 62 13 43 www.piscinabrembate.it - info@piscinabrembate.it

OFFERTE DI QUALITA’ E PREZZI IMBATTIBILI APERTE LE ISCRIZIONI TUTTO L’ANNO!!!

PISCINA CON GIARDINO ESTIVO

NUOTO LIBERO – CORSI DI NUOTO: 0/3 anni – baby – ragazzi – adulti – gestanti

CORSI FITNESS in acqua: SOFT – GAG – STEP – ACQUAGYM – ACQUBIKE PILATES – MIXFLAP – TONIC – CIRCUIT – TOTALBODY VISITE MEDICHE – FISIOTERAPIA – ALIMENTARISTA Giardino estivo – Salone BAR – Ampi parcheggi

CORSI di:

PALESTRA

SPINNING – AEROBICA – STEP – PILATES – Gym MUSIC Gym TONIC - YOGA – ginnastica di MANTENIMENTO e DOLCE – PRESCIISTICA – DANZA MODERNA DIFESA PERSONALE – Balli LISCIO e LATINO

Atletica – Basket – Calcio – Ciclismo – Pallavolo Rugby - Karate – Wushu – Ginnastica ritmica

SPORT

CALCETTO

mt 40x18 coperto – noleggio singoli e campionati

STUDIO DEL SOLE Serate osservative alla scoperta di: luna, pianeti, stelle, galassie, nebulose, comete, astri del cielo

PLANETARIO

Film di astronomia in 3D digitale, conferenze e corsi di astronomia, visione virtuale del cielo (possibile anche in caso di maltempo)

OSSERVATORIO ASTRONOMICO

ASTROSHOP

Vendita telescopi, binocoli, strumenti ed idee regalo di astronomia.

BREMBATE DI SOPRA (BG) – c/o scuole elementari Tel. 035 62 15 15 – www.latorredelsole.it


BeautyandStyle FORNITURE PRODOTTI E MONOUSO PER PARRUCCHIERI ED ESTETISTE VENDITA ANCHE AL PUBBLICO SCONTI DEDICATI AI PROFESSIONISTI PER IL PUBBLICO TANTI PRODOTTI IN PROMOZIONE

SMALTI SEMIPERMANENTE che si sciolgono in 5 minuti per una durata di 15 giorni DETERSIVI ALLA SPINA CONCENTRATI MASSIMA RESA CON POCO PRODOTTO PRODOTTI DI QUALITA’ E ITALIANI NON TESTATI SUGLI ANIMALI SENZA NICHEL

enienza v n o c e à t i l Qua mbiente a ' l o d n a t t rispe li e gli anima

ECONOMICI CERTIFICATI HACCP CONTRIBUISCI A RIDURRE L’UTILIZZO DELLA PLASTICA RIUTILIZZANDO GLI STESSI FLACONI

BREMBATE DI SOPRA (BG) - Via Papa Giovanni XXIII,17

Tel. 035 62 12 05 - Cell. 338 80 00 162

46 www.newentry.eu


Ed è Poesia

“I ragazzi anni ‘60”

I ragazzi degli anni ‘60 hanno qualcosa che nessuno più ha: grinta, elasticità, eleganza e modernità. Eskimo e jeans erano la nostra divisa: siamo cresciuti a cantautori e ragù. I ragazzi degli anni ‘60 sono l’evergreen dell’umanità: energia pura e semplicità, grandi sogni e profondità. Abbiamo aperto le porte a un futuro migliore, con le nostre lotte, speranze, capacità. I ragazzi degli anni ‘60 saranno giovani per l’eternità: emblema unico, eredità, per chi dopo di noi verrà. Daniela Zacco

“L’addio” 24 settembre 2011 E’ il mio modo di vedere questo “evento” L’addio è come un sogno spezzato a metà, unico ed incompiuto. L’addio è un ieri di ricordi delicatamente girati all’oggi ma fatalmente senza un domani. L’addio rievoca un aquilone, sfuggito dalle fragili mani di un bambino, che prende il volo e ne accarezza i sogni. L’addio segna la fine di un pianto, è un sole nuovo all’aurora e chiude capitoli di vita vissuta. L’addio è un arrivederci bugiardo, è il giorno, la sera, la notte ed anche il rumore del cuore che batte. L’addio è la notte, la sera, il giorno, è il ritratto di un viaggio senza ritorno. Roby

Auguri di Buona Pasqua

Buona Pasqua

na Buo

da... a u q Pas

Buona Pasqua da...

www.newentry.eu 47


SPECIALE

Autismo: il Mostro del Silenzio La Pescatrice di Voci (Tredicesima parte) Autrice: Daniela Vanillo

Una storia sussurrata a piccoli passi. MARIA RACCONTA La mia casa ideale ha una disposizione diversa dalla vostra; è un insieme di stanze che si toccano come se fossero inglobate in bolle di silenzio, tutto è sospeso in un volo di assenza di particolari senza

una collocazione. Gli oggetti, liberi e liberarti da quella assenza dell’urgenza di collocazione o di posizione mi fanno compagnia e mi avvolgono. Non ho bisogno di cercare quell’ordine, quello che voi cercate tutti i giorni. Per me le cose non hanno un posto preciso, precostituito, stanno lì e basta. Comunque qualunque problema vi poniate è lì che l’avete voluto creare con il desiderio della ricerca della sua giusta collocazione nella vita. Io non ricerco nulla, quando sento questa ricerca da parte vostra non capisco e cerco di tornare nel mondo del silenzio. Sento tante altre cose in modo diverso ad esempio: quando mia madre mi porta in alcuni negozi, tipo quelli cinesi, io non riesco più a respirare. Quei ve-

stiti puzzano di chimica ed io devo correre fuori perché è come se mancasse l’ossigeno; in effetti tengo il respiro chiudo gli occhi e cerco di spingere mia madre verso l’uscita. È divertente, adoro deconcentrarla dalla sua passione: quella di andare per negozi! Di solito riesco nell’intento ed a lei non resta che accontentarmi. Così quando l’avverto che i vestiti sono cancerogeni inizia a correre. A me degli abiti non importa nulla. Sono completamente irresponsabile al riguardo. Odio qualsiasi capo con fiocchetti. Quando ero piccola li spogliavo ed urlando mi opponevo. Subito mia madre sostituiva la maglietta mettendomene una diversa, ma non capiva bene come fare per accontentarmi. Era solo la

Nuovo straordinario servizio in salone

Augura Buona Pasqua 48 www.newentry.eu


SPECIALE

casualità a farle scegliere una maglia senza fiocchetto; infatti per me il fiocchetto è un intruso, sento il suo spessore ed è un catalizzatore di sguardi. Non riuscivo a capire perché non capisse! Eppure era chiaro che li odiavo! Ho sempre pensato che le altre persone avessero “un Maria-pensiero” cioè che non ne avessero uno loro. Anche ora lo penso anche se mia madre mi spiega sempre che gli altri hanno tutti un loro pensiero diverso dal mio. Una loro mente che lavora, a volte come la mia, a volte contro la

mia. Questo principio, lo devo sempre tenere presente, con voi o senza di voi. Non riconosco se un capo è al diritto od al rovescio. Devo sempre chiedere qual è il davanti o il dietro. L’etichetta non mi dà nessun indizio. Gli abbinamenti sono incomprensibili. Non capisco perché dobbiate abbinare i colori quando vi vestite. Io posso indossare anche due scarpe diverse senza accorgermene. Posso prendere il primo capo che capita, indossarlo senza pormi mai una sola domanda. Per me i colori non esistono

sono inutili, mi accontento del mio mondo in bianco e nero e due colori sono già troppi da gestire. I colori mi impediscono di cogliere il centro-minimo e indispensabile del sopravvivere. Non parlo dei colori per dipingere o di quelli virtuali, parlo di quelli che occupano il mio spazio vitale! Forse con l’andar del tempo crescendo, diventerò anch’io come gli altri una persona della terra. Forse lascerò i panni della marziana connessa con il mondo. continua-14

PERCHE’ ANDARE ALL’ESTERO PER LE CURE DENTALI? AMBULATORIO ODONTOIATRICO Dott. FRANCESCO SANTORSOLA

Ritrova il tuo Sorriso

In un momento difficile come quello attuale, segnaliamo la Campagna che il nostro Ambulatorio, presente sul territorio da oltre 10 anni, propone al pubblico. Ricordando come le cure odontoiatriche e la prevenzione siano fondamentali per la buona salute psicofisica, evidenziamo l’obiettivo del nostro ambulatorio: rendere accessibili le cure dentali a tutti, comprese le persone meno facoltose ed è per questa ragione che segnalimo la nostra campagna rivolta a tutti. Desiderando sensibilizzarvi riguardo all’importanza delle cure dentali, Vi invitiamo a contattarci allo studio di via Piave 1 a Bonate Sopra o a quello di Dalmine in via Dell’Ovo 8 per prenotare una Visita senza impegno. Chiunque si presenterà allo studio in questo periodo e per tutto il 2017 riceverà un trattamento odontoiatrico con un costo accessibile.

SOLO PER QUESTO MESE IMPIANTI + MONCONE + CAPSULA

1500,00 € 950,00 €

PULIZIA ACCURATA DEI DENTI

60,00 € 30,00 €

CORONA IN ZIRCONIA

750,00 € 500,00 €

Studio: Via Piave,1 - Bonate Sopra (Bg) - Tel. 035 49 42 028 Studio: Via Dall’Ovo,8 - Dalmine (Bg) - Tel. 035 56 31 97 Emergenze: 342 75 49 037 www.newentry.eu 49


DIMENSIONE BENESSERE

La cellulite BEN RITROVATI CON LA NOSTRA RUBRICA DEL BELLESSERE. OGGI VI PARLIAMO DELLA CELLULITE. QUEL BRUTTISSIMO INESTETISMO CHE NON FA DIFFERENZE di ETA’O PESO. LA CELLULITE E’ SPESSO UNA FASTIDIOSISSIMA COMPAGNA DI VITA DI CUI FAREMMO VOLENTIERI A MENO. SI SVILUPPA IN TRE STADI E DIPENDE MOLTO DALLO STILE DI VITA CHE SI CONDUCE. Sono state ipotizzate decine di cause diverse: disturbi del metabolismo, disordini nutrizionali, specifiche architetture sottocutanee, alterazioni della struttura del tessuto connettivo, fattori ormonalI, fattori genetici, disturbi del sistema microcircolatorio, alterazioni nel sistema linfatico, alterazioni nella matrice extracellulare, infiammazioni. Tutte le principali ipotesi formulate sulle cause della cellulite sono oggetto di controversia con argomenti pro e contro e si è portati a pensare che “la cellulite sia dovuta dalla combinazione di tutti i fattori discussi includendo ormoni, genetica, microcircolo, tessuto adiposo”. La cellulite si può manifestare a diversi stadi in diverse aree corporee anche nello stesso soggetto. Viene normalmente classificata con la scala Nürnberger e Müller, che la divide in 4 stadi: 0 = assenza di segni di cellulite 1 = la pelle affetta risulta liscia, ma compaiono segni di cellulite pinzando la pelle o contraendo i muscoli. 2 = le introflessioni della cellulite sono presenti e visibili anche senza sollecitare la pelle. 3 = presenza delle alterazioni dello stadio 2 in maggior numero e su un’area più estesa, accom-

50 www.newentry.eu

pagnate dalla presenza di noduli. Sono state introdotte altre classificazioni dove la severità dell’inestetismo e delle alterazioni topografiche può essere misurata in densità, dimensioni, profondità oltre che considerando la lassità dei tessuti ed altri parametri fisiologici. Nell’ipotesi che considera la cellulite una pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica i diversi stadi rappresentano il percorso eziopatogenico della cellulite, dove lo stadio edematoso precede gli stadi successivi considerati una evoluzione/degenerazione del fenomeno. Viene così caratterizzata come Edematosa, associata ad un edema cioè accumulo di liquidi, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia. Fibrosa: associata a fibrosi, cioè con un aumento delle strutture trabecolari e dei setti di tessuto connettivo che ripariscono in diversi lobi il tessuto adiposo sottocutaneo. È caratterizzata da piccoli noduli non percepibili al tatto se non come rugosità sottocutanea e dalla cute a buccia d’arancia.


DIMENSIONE BENESSERE Sclerotica: dove forma una sclerosi, così un indurimento dei tessuti associati a noduli di grandi dimensioni e placche . Può essere molto dolente. Vi sono molti fattori considerati aggravanti della cellulite come vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido: il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite. Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento, il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria. Causa un’alimentazione sbagliata, cioè troppo piena di calorie e di cibi ricchi di grassi e di sale, si forma un accumulo di adipe localizzato, ritenzione dei liquidi. Postura sbagliata e con gambe accavallate, contribuisce ad aggravare la circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi. Troppo tempo in piedi immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria. L’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi. Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto, ostacolano il ritorno venoso e linfatico e impediscono il corretto funzionamento dell’importantissima “pompa venosa”. Stress e fumo sono altri fattori che aggravano lo stato della cellulite perché lo stress aumenta il livello degli ormoni e invece il fumo ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo. Essere in sovrappeso o affetti da obesità.Diversi

accorgimenti possono aiutare a prevenire la cellulite. Alcune attenzioni nell’alimentazione, un’attività fisica costante, l’uso di abiti confortevoli e non troppo stretti, scarpe con tacchi non eccessivamente alti e modificazioni della postura sono i rimedi più facili da attuare per prevenire questo fastidioso disturbo della pelle.Tra i vari rimedi sicuramente l’attività fisica, la corretta alimentazione, scarpe comode ecc, ma ci si può avvalere anche di trattamenti estetici, che aiutano a migliorare e in molti casi ad eliminare la cellulite. Nel nostro centro proponiamo pressoterapia ad infrarossi con l’aggiunta di fanghi e bendaggi, massaggi connettivali e linfodrenanti e trattamenti specifici con ICOONE LASER, un‘apparecchiatura di ultima generazione attraverso la quale, dopo un’attenta valutazione, vengono eseguiti dei percorsi di drenaggio, rimodellamento, tonificazione o dimagrimento a seconda delle necessità. A differenza di altre tecnologie, ICOONE LASER, genera una vera e propria ginnastica della pelle, grazie a rulli brevettati in grado di sollevare, massaggiare e stimolare i tessuti; è indolore e regala una sensazione di benessere e relax. La combinazione dei rulli con due sorgenti di luce, laser e led, migliora ed accelera la riduzione del volume delle cellule adipose, stimolando il rassodamento della pelle. E come disse Helena Rubinstein “Non esistono donne brutte, solo donne pigre”. Staff “La Perla del Benessere”

Visita la nostra App

CHECK UP GRATUITO PER IL TUO CORPO SU PRENOTAZIONE

EPILAZIONE LASER con Mediostar by Esthelogue Via Vittorio Veneto, 1111 PRESEZZO (BG) Tel. 0350740258 Cell. 339 11 71 396 -

www.laperladelbenessere.it info@laperladelbenessere.it

TRATTAMENTI MODELLANTI, RASSODANTI

con Icoone laser by Esthelogue TRATTAMENTI DIMAGRANTI

con il metodo Messegue’ by Baldan www.newentry.eu 51


ITINERARI

Svizzera Grotte di San Beato Il Santo contro il drago.

PiĂš di 1900 anni fa, in una grande grotta sul Lago di Thun, si narra che compisse le sue malefatte un terrificante drago. RiuscĂŹ solo al monaco irlandese itinerante Beato di

Creazione

Silvia Boffelli

scacciarlo. Da allora il meraviglioso mondo delle grotte si può percorrere senza pericoli. Sulla riva nordorientale del Lago di Thun, nelle vicinanze di Interlaken, le Grotte di

Laboratorio di idee su misura Uomo - Donna Lavori di sartoria e restyling Tendaggi su misura e rifacimento divani

MOZZO (BG) - Via Mozzi, 20 Cell. 339 53 61 629 52 www.newentry.eu

Tutto su confezioni per tovagliato


ITINERARI

San Beato si addentrano nelle profondità dell’imponente Massiccio del Niederhorn. I percorsi, facilmente agibili a piedi fino a 1.000 metri di profondità e illuminati elettricamente fanno passare davanti a scroscianti cascate sotterranee, conducono attraverso stretti passaggi e in grotte con stalagmiti e formazioni di stalattiti. Nelle grotte si possono visitare anche un in-

Augura Buona Pasqua

sediamento preistorico e la cella di San Beato. Si dovrebbe programmare di dedicare tempo sufficiente alla visita del Museo delle Grotte all’ingresso delle Grotte di San Beato, che veicola conoscenze sulla speleologia e sui rilievi delle grotte. Proprio all’ingresso della grotta si trova un ristorante. Fonte:Wikipedia

Pasqua Buona da...

RISTORANTE -PIZZERIA 33 ANNI DI ATTIVITA’ CHIUSO IL LUNEDI’ e MARTEDI’ SERA

PREZZATE DI MAPELLO (BG) Via Don P. Colombo,1 - Tel. 035 90 86 56 www.newentry.eu 53


SOCIETA’

Il massacro degli innocenti Le televisioni, le radio, i giornali, srotolano filippiche nazional popolari sulla drammaticità degli eventi che vedono come protagonisti destinati al macero, donne, vecchi e bambini. Accadimenti che ci vengono raccontati come fossero eventi critici partoriti da una società che non può farne a meno, perché sangue integrante della propria tradizione. Eppure anche in questo caso, anche in questo frangente in cui l’animo umano sprofonda nella più indegna delle reazioni, viene da pensare che non è vero che siamo uguali, che siamo alla pari, che uomo e donna sono talmente complementari da fondersi. Assolutamente no. Infatti quando si verificano tragedie così devastanti, è sempre l’uomo a improvvisarsi eliminatore, è sempre la follia maschile a schiantarsi su donne e bambini, è sempre l’animo umano al maschile a fare vittime innocenti della violenza più bieca e definitiva. La donna nell’impazzimento della propria gelosia non sopprime la propria creatura, e se ciò accade sono rare e disgraziate volte. L’uomo nella sua contorta e potente gelosia, che null’altro è che l’ossessione della possessività, disgrega e annienta tutto ciò che ha il valore più grande, la propria famiglia. La donna non giunge mai a uccidere il proprio uomo, la propria figlia, nell’esplosione rabbiosa del proprio fallimento o della propria fiducia tradita, potrebbe arrivare al punto di non ritorno di “tagliartelo” mentre dormi, quello si, ma compiere una strage come fosse la risultanza di un’abitudine, assolutamente no. Se la differenza tra i due sessi è così palesemente contorta e disperante, forse c’è necessità di fare chiarezza e mettere da parte le solite parole d’ordine, con cui licenziare l’evento con qualche lacrima o silenzio di circostanza. Forse è più urgente ridefinire il valore e il significato delle parole, la sostanza che sta alla base della realtà che viviamo, che stiamo vivendo, che stiamo radicalizzando nei confronti della donna. Alla radice di

ogni parola spesa male, o peggio, non spesa per niente, per proteggere uno status quo a dir poco criminale. Si tratta per molti versi di in-cultura, per altri ancora di sottocultura, la resistenza di un asse di coordinamento sociale fraudolento che invece sarebbe ora spostare verso posizioni meno ingiuste e violente nei riguardi della donna, di tutte le donne. Quando c’è di mezzo il tentativo neppure tanto celato di rendere inconsistente ciò che è giusto dallo sbagliato, il bene dal male, a seconda del gioco infame delle parti che s’accaparrano attenuanti e giustificazioni, la cultura che sta a radice di ogni possibile verità, è sottaciuta, peggio, relegata nei salotti buoni, dove parlare equivale a fare terreno fertile alle scontate prossime tragedie, soprattutto a fare passare come inevitabili le violenze sui bambini e sulle donne. Vincenzo Andraous

CALZATURE e ACCESSORI

Augura Buona Pasqua di Alice Gandolfi Via V. Veneto,680 Presezzo (Bg) Tel. 035 41 56 912 www.newentry.eu 55


GAMING

La nascita della Esport Class:

il primo laboratorio dedicato all’Esport in un Istituto Superiore. Dalla collaborazione tra HkStyle, Games Kingdom, MSI e la Fondazione Ikaros di Grumello del Monte.

Diffondere la cultura esport e la professiona-

lizzazione dello stesso in Italia è sempre stato il nostro obiettivo primario. La prima alternanza scuola/lavoro di 30 con il Liceo Linguistico G. Falcone di Bergamo a Marzo 2017 è stato solo il primo passo. La conferma dell’interesse delle scuole nei confronti del mondo dello sport elettronico è avvenuta grazie alla creazione del primo laboratorio esport in una scuola superiore italiana. Il 2 Dicembre, presso la Fondazione Ikaros di Grumello del Monte a Bergamo (che non smetteremo mai di ringraziare), abbiamo inaugurato la Esport Class. Essa è in tutto per tutto una classe scolastica con un fine educativo e formativo attraverso le tematiche del mondo esport. Sono stati scritti molti articoli a riguardo (ringrazio tutti voi per aver scritto di questo) e molti dettagli comunicati in questi articoli non sono del tutto veri. Oggi voglio darti tutte le informazioni necessarie per capire a cosa serve la esport class. Procederò per punti in maniera che sia più semplice per me comunicarti le informazione e più schematico per te leggere tutto: Nella esport class non si parlerà di videogiochi, solo esport: tutte le tematiche trattate coinvolgeranno il mondo esport a 360 gradi. Parleremo dell’espetto Business, della costruzione della propria struttura, delle figure professionale e di tutti gli aspetti lavorativi e teorici che questo mondo può condividere con i settori lavorativi convenzionali. Gli indirizzi coinvolti saranno quelli di informatica, elettronica e grafica. Le attività nella esport class saranno di 2 diverse tipologie: 56 www.newentry.eu

Programma Educativo Formativo: in orario mattutino le classi coinvolte vedranno illustrata la teoria che sta dietro a questo settore e tutti gli aspetti lavorativi di questo mondo. Iniziando dall’ illustrazione dell’ecosistema, passando attraverso la creazione di un Business Plan dedicato, la creazione di eventi, la gestione del tempo di lavoro, le problematiche, le nozioni di Marketing, le problematiche, arrivando a mettere le basi per la creazione del proprio progetto. Voglio precisare inoltre che il programma educativo sarà coinvolto nel programma didattico e quindi inserito come le altre materie tra, ad esempio, la matematica e l’italiano! Programma Pratico: Il laboratorio pomeridiano coinvolgerà solo chi si iscriverà alle attività pratiche, cioè solo chi sarà più interessato ad approfondire ciò che si è visto illustrare nelle ore mattutine. Innanzitutto verrà creato un gruppo di lavoro completo di staff, giocatori e tutto l’occorrente per rappresentare una struttura esport completa. In questo gruppo ognuno degli studenti rappresenterà la propria figura di riferimento, qualcuno sarà il Manager, altri i Coach ed altri gli Analyst. Inoltre è stato coinvolto anche l’indirizzo grafico proprio per dare la possibilità al progetto di farsi


GAMING

conoscere attraverso le comunicazioni e le attività di marketing che studieranno appositamente. Da qui prenderà vita il progetto della squadra dell’istituto. I grafici cureranno logo, marketing e la creazione dei contenuti, i Manager si interfacceranno con le organizzazioni, oltre che mettere su carta il progetto da presentare, i Coach creeranno i programmi di allenamento e seguiranno passo passo i progressi dei giocatori, gli Analyst profileranno i membri della squadra e creeranno le schede dei diversi avversari da affrontare.Tra le altre attività cercheremo di coinvolgere anche strutture e professionisti esterni, che possano condividere il loro know-how e raggiungere anche questa fetta di potenziali appassionati. Gli studenti inoltre, periodicamente, dovranno creare eventi all’interno della scuola per coinvolgere il maggior numero di studenti ai diversi tipi di attività. Queste sono le attività base per la quale la esport class è stata creata: la divulgazione dello sport elettronico attraverso la prova sul campo della professione. Piacerà? Al momento il programma è piaciuto sia ai docenti sia agli alunni. Ci sarà da lottare per le discipline coinvolte, ma siamo fiduciosi che i ragazzi possano adattarsi secondo le esigenze del programma educativo Ma qual é il nostro obiettivo? Portare questo

progetto in più istituti, creando una lega scolastica minore fatta di studenti che vogliono competere nel nome della propria scuola. Una sorta di trofeo alla “Harry Potter”, in cui il migliore istituto vincerà l’ambito premio nazionale. Ulteriori informazioni verranno comunicato in seguito, perché stiamo continuamente adattando il programma educativo e facendo studi sugli interessi degli studenti e dell’istituto. Siamo però convinti sia un’iniziativa importante sia per la scuola sia per l’esport nazionale, ottenendo il mezzo che potrebbe appassionare gli interessati qualche anno prima del solito, abbassando la media d’età del panorama Italico. Ovviamente siamo a completa disposizione se necessitate di chiarimenti. Infine vogliamo ringraziare MSI e HkStyle Corp Srl per il supporto fornitoci nella creazione della esport class, senza di voi non sarebbe stato possibile ottenere questo risultato. A presto. Francesco Albanese

www.newentry.eu 57


SPETTACOLO & ARTE

Sabrina Mayore

dalla moda a... influencer

Nella vita “reale” si occupa della sua bellissima boutique di abbigliamento, un autentico orgoglio ereditato da mamma dove sviluppa la sua passione per la moda. Un feeling che Sabrina Mayore ha saputo trasferire anche sui social network, dove il suo profilo e le sue foto sono in un costante crescendo di interesse. A 23 anni, di origine siciliana, è un’aspirante influencer che proviene dalla Sicilia, determinata a trasformare Instagram in un autentico strumento di lavoro. Nel frattempo, fra collaborazioni con brand e selfie, il suo profilo sta diventando un punto di riferimento per chi è in cerca di idee mai banali. Un ottimo inizio per destare curiosità… Riavvolgiamo il nastro: la moda fa parte di te… Mi sono diplomata in ragioneria, ma non ho voluto continuare con la scuola perché l’unico mio obbiettivo era ed è lavorare e prendermi cura della mia boutique! Ho sempre avuto un sogno importantissimo.. quello di essere indipendente! Che ragazza è Sabrina Mayore? Mi reputo una persona solare, aperta al mondo, premurosa, molto apprensiva, estroversa, molto vanitosa... Eppure di difetti ne ho tanti; ad esem-

58 www.newentry.eu

pio quello di essere testarda, ma a volte è anche un pregio perché persisto in ciò che amo fare e ci metto tutta me stessa. Un altro mio difetto è quello di non riuscirmi a fidare facilmente. Fisicamente, come ti giudichi? Un mio difetto fisico... bella domanda! Beh ne ho, inutile nascondersi… ad esempio quello di non essere molto alta, ma nei miei pochi centimetri si nasconde una donna molto esplosiva e passionale! Non solo social-dipendente… Di hobby ne tengo tanti, tipo ascoltare musica e quello di scattare minutamente fotografie a tutto ciò che mi circonda ed a me stessa ovviamente! Amo molto il cinema, uscire, la moda, è tutto ciò


SPETTACOLO & ARTE

che riguarda il luxury. E da questa passione è scoccata la scintilla… Il mio rapporto con i social è sempre stato come un colpo di fulmine. Amo passare del tempo a frugare roba interessante su Instagram, e sogno di rendere questa passione un vero e proprio lavoro, di crescere con il mio profilo e avere popolarità! Amo seguire l’evoluzione della moda in tutte le sue sfaccettature per migliorare il mio senso critico su tutte le nuove tendenze. Tu e la fotografia: che rapporto c’è? Per quanto riguarda il mio rapporto con la fotografia, come già ho detto, è per me passione, sempre avuta e mai spenta. Io e i selfie ci amiamo da sempre! Instagram come strumento di lavoro. Amo sponsorizzare tramite miei post prodotti, gioielli, abiti, make-up, e tutto ciò che riguarda la moda in generale ed in tutte le sue forme, anche se non ho ancora avuto l’onore di collaborare con importanti brand. Ma spero in un futuro di potercela fare. Che messaggio ti piace dare a livello fotografico? Il fotografo di me stessa sono io, anche se in passato ho avuto a che fare con qualche professionista. Voglio arrivare ad una collaborazione prestigiosa, spero di riuscire col tempo perché è proprio quello che vorrei riuscire a fare. Magari con un pizzico di fortuna… chi lo sa! Non solo fotografia… Il mio sogno è sponsorizzare tutto ciò che riguarda l’alta moda e magari perché no... avere a che fare con il cinema. Vorrei avere ruoli importanti e puntare sempre più in alto. Mi reputo principiante in tutto ed ho voglia di crescere ed imparare. Dovrei solo avere qualche possibilità. Quanto sono importanti i social nel quotidiano? Io amo i social e credo che utilizzati in modo corretto non portino a chissà quale pericolo. Il difetto

sta nella gente che magari fraintende l’utilizzo di queste immense piattaforme come Instagram, Facebook, Twitter... Che ragazza sei nel quotidiano? Lo confesso: molto esibizionista! Amo indossare capi diversi nello stesso giorno, essere sempre impeccabile negli abbinamenti, nei colori.. e anche nel make up. Il rossetto non deve mai mancare, nemmeno in borsa. Altrimenti non sarei io! Esprimi un desiderio: chi ti piacerebbe diventare? Parlando di futuro e progetti personali, non vorrei sbilanciarmi troppo. Magari diventerò una rinomata blogger/influencer, o magari tra 10 anni avrò qualche ruolo importante in qualche film. Chi lo sa!

BUONA PASQUA DA...

www.newentry.eu 59


RIFLESSIONI

Buongiorno albero Si confezionano

cesti personalizzati

Sinceri Auguri di Buona Pasqua

Almenno San Bartolomeo (Bg) via Papa Giovanni XXIII,22

Augura Buona Pasqua Via XXV Aprile, 3 - BREMBATE DI SOPRA (BG)

Tel. 035 62 15 91 - lamatitona@gmail.com squa

Buona Pa da...

RISTORANTE -PIZZERIA DA PIU’ DI 30 ANNI CON VOI... CHIUSO IL LUNEDI’ e MARTEDI’ SERA

PREZZATE DI MAPELLO (BG) Via Don P. Colombo,1 - Tel. 035 90 86 56

Buona Pasqua da...

Un lungo viale che porta all’uscita dalla città, palazzoni ai lati, alberi. ìIn fondo un incrocio col suo semaforo, e al di là un campo che apre lo sguardo (anche se subito dopo un grosso centro commerciale lo chiude. Orizzonte nascosto da muri e parcheggi). Lì al semaforo, sul limitare della città, c’è un albero maestoso. Forse un platano, immagino sia centenario. Svetta altissimo con la sua chioma ricolma di foglie e con i rami che partono già dal basso. Risalta, un po’ solitario, tra l’aperto del campo e il traffico che scorre. Lo guardo spesso, e il semaforo rosso promuove l’osservazione. Stamane il cielo era grigio, con qualche nuvolone. L’aria muoveva le foglie del grande albero: sembravano nugoli di farfalle. Sfarfallìo di verdi cangianti come ali sbattute nel vento. Un’immagine di tale bellezza! Sono rimasta incantata a guardare: quell’albero così robusto e radicato, maestoso, potente, e quelle foglie leggere, sventolanti nella brezza, aeree. Gravità e leggerezza. Lì, sul confine. A riscattare anche un lunedì mattina di cielo autunnale e di primo freddo. Uno scorcio di meraviglia offerto a tutti. Buongiorno, albero. Saresti piaciuto a Tarkovskij. Kristel

FARMACIA DR. TRAIL

del Dr. Domenico Trail

Augura Buona Pasqua

OMEOPATIA - ERBORISTERIA SANITARIA - COSMESI - DIETETICA

Via XXV Aprile,2 - Brembate di Sopra (Bg) Tel. 035 620338 - Fax 035 333906 60 www.newentry.eu


Offerte in vendita BREMBATE DI SOPRA

PONTE SAN PIETRO

PONTERANICA

Cod. 10815 Quadrilocale di 150 mq ingresso indipendente, giardino, taverna, lavanderia e box € 200.000

Cod. 7284 Trilocale in villetta, ampio giardino privato taverna e doppio box € 180.000

Cod. 9811 Villetta a schiera di ampia metratura, mansarda abitabile, giardino, taverna e box. € 259.000

PALADINA

BREMBATE DI SOPRA

ALME’

Cod. 10730 Introvabile, luminoso ultimo piano terrazzato con box e cantina Libero subito solo € 139.000!

Cod. 10815 Bilocale come nuovo con travi a vista, autonomo spese minime ottime finiture. € 75.000

Cod. 11328 Posizione centrale, appartamento di mq.85, molto luminoso completo di box. € 110.000

Offerte in affitto

SORISOLE bilocale in corte ristrutturata, arredato possibilità box. Cl. E – ipe 125.04 € 500,00 VILLA D’ALME’ trilocale 90 mq, ultimo piano terrazzato con doppio box Cl. F – ipe 168.04 € 550,00 VILLA D’ALME’ bilocale vuoto senza spese condominiali Cl. F – ipe 161.47 € 350,00 SORISOLE casetta indipendente e ristrutturata circa 65 mq non arredata Cl. F – ipe 165.21 € 500,00 ALMENNO S.S. trilocale vuoto nuovo con box cantina e posto auto Cl. B – ipe 55.21 € 550,00 tratt.

EsseVi Immobili - Tel. 035 63 63 27 Almè (Bg) - Viale Italia,37 - www.essevialme.it

esseviimmobili@alice.it


IL SALOTTO DI KETTY

LE PROTEINE (1^ parte) Allora, come sempre prima di cominciare, io e Katia, vogliamo ringraziare tutti quelli che, interessati dai nostri articoli, ci hanno scritto mail, ci hanno chiamato oppure sono transitati in negozio a Presezzo, per delucidazioni in merito e per consigli su come prevenire o diminuire certe problematiche correlate al precedente argomento (i lipidi). Voglio tra l’altro “rassicurare” pubblicamente, tutti quelli che ci chiedono di scrivere un argomento piuttosto che altro…avete mille idee, e noi vi siamo grati per questo, e teniamo in considerazione ogni consiglio e richiesta, quindi con il tempo cercheremo di trattare tutto quello che è di nostra competenza. Bene, ora proseguiamo la nostra rassegna dei principi nutrivi. Avendo chiuso il grande capitolo dedicato ai lipidi, ora ne apriremo un altro altrettanto grande dedicato alle proteine. Allora cosa sono queste proteine? Perché gli sportivi hanno il pallino fisso della proteina, rispetto ad altri principi nutritivi? Per rispondere a queste domande, cercando la semplicità massima, possiamo dire che le proteine sono come dei “mattoncini” della nostra massa muscolare e costituiscono circa l’80 % dei muscoli e il 70% della pelle. Parlando a livello scientifico, possiamo dire che sono composti organici e sono costituiti da amminoacidi (i mattoncini), che sono legati tra loro dai legami peptidici (collante dei mattoncini), per formare diverse catene la cui lunghezza può variare (in base al tipo di proteina). Eh si siamo partiti forti anche stavolta, lo so che è un po’ difficile, ma adesso vediamo di spiegare tutto quanto bene…fidatevi!!! Quindi per capire cosa sono le proteine, bisogna prima conoscere da cosa sono composte. Partiamo dai “mattoncini” che sono, come già detto, gli amminoacidi (si usa l’abbreviazione AA). Abbiamo detto che sono sostanze di base che costituiscono le proteine. In natura esistono più di 300 amminoacidi, ma sono soltanto 20 quelli incorporati nelle proteine animali. Alcuni sono prodotti dall’organismo trasformando gli alimenti, mentre altri, che l’organismo non riesce a sintetizzare, devono essere assunti direttamente con il cibo: infatti, un’alimentazione varia ed equilibrata è in grado di assicurare la giusta proporzione di amminoacidi necessari. Gli amminoacidi si possono classificare in: Essenziali: sono gli AA che una determinata specie non è in grado di sintetizzare (o li sintetizza in quantità non sufficienti) quindi deve introdurli con la dieta; Non Essenziali: sono gli AA che una determinata specie è in grado di sintetizzare. Gli 8 essenziali sono : leucina, isoleucina, fenilalanina, valina, treonina, metionina, triptofano e lisina. Magari qualche nome all’interno di questa lista l’avrete già sentito…però visto che sono buono, non vi chiederò di ricordarveli a memoria!! Questi AA essenziali trovano il loro profilo amminoaci62 www.newentry.eu


IL SALOTTO DI KETTY

dico migliore negli alimenti di origine animale (infatti è consuetudine associare la carne come la proteina per eccellenza), perché generalmente presentano tutti gli AA essenziali in buone quantità. Gli alimenti di origine vegetale, presentano solitamente carenze di uno o più AA essenziali e per superare a queste mancanze, si è soliti associare ad esempio pasta con fagioli; ma di questo ne parleremo più avanti. Perfetto! Ora che abbiamo capito cosa sono e come si dividono, vediamo di elencare quali funzioni hanno: Strutturale o Plastica: cioè di “costruzione” dell’organismo tramite il rinnovamento dei tessuti, soprattutto quello muscolare, ed è per questo che le proteine sono alla base della dieta dello sportivo; Funzionale: sono trasportatori di varie sostanze nel sangue (es. emoglobina), intervengono altresì nella coagulazione del sangue, sono necessarie alla contrazione muscolare e per la difesa dell’organismo ed infine costituiscono i catalizzatori biologici (enzimi) che regolano le velocità delle reazioni e i vari metabolismi del corpo. Direi che di carne sul fuoco (giusto per rimanere in tema proteico) ne abbiamo messa abbastanza! Ovviamente vi lascio con il solito consiglio di affidarvi a qualcuno di esperto e del settore per avere maggiori info ed eventualmente per redigere un consulto alimentare in base alle vostre esigenze. Per ulteriori informazioni, dettagli, CONSULENZE PRIVATE o TRATTAMENTI/MASSAGGI TERAPEUTICI MANUALI ci potete contattare: Mail negozio: info@erboristeriapresezzo.com - Sito: www.erboristeriapresezzo.com oppure ci trovate in negozio ERBORISTERIA IL VISCHIO E LA QUERCIA, Via Vittorio Veneto, 1064 Presezzo. TEL 035/4156226. Ivan Mangili e Katia Mussetti

COSMETICA NATURALE FIORI AUSTRALIANI E BACH PRODOTTI FITOTERAPICI CONSULENZE NATUROPATICHE .... E MOLTO ALTRO!!! PRESEZZO (BG) - Via Vittorio Veneto, 1064 - tel 035/4156226 info@erboristeriailvischioelaquercia.it www.newentry.eu 63


New Entry - Edizione di Bergamo - 27/03/2018  

Cultura, Informazione, Riflessioni e tanti contenuti da condividere...

New Entry - Edizione di Bergamo - 27/03/2018  

Cultura, Informazione, Riflessioni e tanti contenuti da condividere...

Advertisement